CURARE LA MALATTIA = = =

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURARE LA MALATTIA = = ="

Transcript

1 Scritti di Nichiren Daishonin volume 5 CURARE LA MALATTIA Ho ricevuto il kimono estivo che mi hai inviato per mezzo di Saemon-dono 1. Per favore riferisci a tutti gli altri che ho ricevuto le offerte elencate nella lista di Shijo Kingo. Ho anche ricevuto le varie offerte inviate da Ota Nyudo 2 e riportate nella tua lista. L'argomento che tratterò qui è già stato spiegato, in parte, in una lettera 3 inviata a Shijo Kingo. Chiedigli che te la faccia leggere. Nella tua lettera dici che l'epidemia si sta diffondendo sempre più. Ebbene, le malattie degli esseri umani possono suddividersi in due categorie: la prima, quella delle malattie del corpo, comprende i centouno disordini dell'elemento terra, i centouno dell'elemento acqua, i centouno dell'elemento fuoco e i centouno dell'elemento vento 4, per un totale di quattrocentoquattro malattie. Per guarirle non è necessario un 1. Saemon-dono è Shijo Kingo. 2. Ota Nyudo: Ota Jomyo ( ), funzionario del Governo di Kamakura, era stato convertito da Toki Jonin intorno al I due tipi di malattia, datato 26 giugno Terra, acqua, fuoco e vento: erano considerati gli elementi costitutivi fondamentali di ogni cosa. Nel caso del corpo umano, la terra rappresenta i muscoli, le ossa, la pelle e i capelli; l'acqua il sangue e il sudore; il fuoco la temperatura corporea e il vento la respirazione. "Centouno" in questo caso non indica un numero preciso, ma una grande quantità. 73 Budda; possono benissimo guarire con le medicine prescritte da Jisui e Rusui 5, da Jivaka 6 o da Pien Ch'ueh 7. Alla seconda categoria appartengono le malattie della mente. Queste sorgono dai tre veleni e ne esistono varietà 8. Tali malattie non possono essere curate neanche dalle due divinità brahmane 9, dai tre asceti 10 o dai sei maestri 11 e tanto meno dalle medicine prescritte da Shen Nung e Huang Ti. Le malattie della mente differiscono grandemente per gravità. Le malattie della mente originate dai tre veleni dei comuni mortali dei sei sentieri, possono essere curate dal Budda degli insegnamenti hinayana Agon, dai filosofi e dai maestri delle sette Kusha, Jojitsu 13 o Ritsu. Ma se costoro, basandosi sullo Hinayana, si oppongono al Mahayana oppure, anche non opponendosi nel loro cuore al Mahayana, ritengono

2 5. Jisui e Rusui (sanscrito sconosciuto): padre figlio, entrambi abili medici. Secondo il sutra Konkomyo, vissero innumerevoli eoni fa. Quando scoppiò un'epidemia che si diffuse in tutto il paese, Jisui era troppo vecchio per esercitare, ma Rusui prese il posto del padre e salvò la popolazione. 6. Jivaka: medico indiano e devoto buddista, curò il re Bimbisara e Shakyamuni. Fu anche ministro del re Ajatashatru e, quando questi si ammalò, lo convinse a pentirsi della sua condotta e a cercare l'insegnamento del Budda. 7. Pien Ch'ueh: medico cinese del periodo Annali di Primavera e d'autunno ( a.c.). Si dice che sapesse curare qualsiasi malattia tipi: non indica un numero preciso, ma una grande quantità. 9. Due divinità brahmano: Shiva e Vishnu. 10. Tre asceti: Kapila, fondatore della setta Samkhya, Uluka, fondatore della scuola Vaisheshika e Rishabha, precursore del Giainismo. 11. Sei maestri: influenti pensatori indiani dell'epoca di Shakyamuni. Essi sono: Purana Kassapa, Makkhali Gosala, Sanjaya Belatthiputta, Ajita Kasakambala, Pakudha Kacchayana e Nigantha Nataputta. 12. Shen Nung e Huang Ti: due dei tre leggendari sovrani ideali dell'antica Cina. Sarebbero stati anche esperti nell'arte medica. 13. Sette Kusha e Jojitsu: due delle sei sette di Nara. La prima si basa sul Kusha-ron di Vasubandhu, la seconda sul Jojitsu-ron di Harivarman considerato la massima espressione della filosofia hinayana. 74 che un paese hinayana sia sullo stesso piano di un paese mahayana, allora la popolazione di quel paese sarà afflitta da numerose malattie. Se si cerca di curare tali malattie con il Buddismo hinayana, invece di guarire esse si aggraveranno, mentre guariranno immediatamente se sono curate dai devoti dei vari sutra mahayana. Inoltre, quando numerosi seguaci dei sutra Kegon, Jimmitsu 14, Hannya, Dainichi o degli altri sutra mahayana provvisori, sostengono che gli insegnamenti delle rispettive sette sono superiori al sutra del Loto, e il sovrano e le altre autorità accettano le loro affermazioni, allora si manifesteranno le malattie dei tre veleni. Se costoro tentano di curare tali malattie con i sutra provvisori in cui credono, esse peggioreranno. E anche se applicassero il sutra del Loto, non avrebbero alcun risultato perché, sebbene il sutra sia supremo, i suoi praticanti sono persone dalle idee distorte. Il sutra del Loto si compone di due sutra: shakumon e honmon. L'uno differisce dall'altro come il fuoco dall'acqua o il cielo dalla terra. La differenza è ancora più evidente di quella esistente fra il sutra del Loto e i sutra precedenti. I sutra precedenti e shakumon, per quanto differenti, hanno tuttavia dei punti in comune. Fra gli otto insegnamenti esposti dal Budda, l'insegnamento perfetto (Engyo) dei primi sutra e l'insegnamento perfetto di shakumon sono simili": benché il Budda di shakumon

3 differisca dal Budda dei sutra precedenti per il corpo di manifestazione inferiore, il corpo di manifestazione 14. Sutra Jimmitsu: chiamato anche sutra Gejimmitsu, è il testo base della setta Hosso, che tratta delle caratteristiche dei dharma e della coscienza alaya. 15. Perfetto insegnamento dei primi sutra e perfetto insegnamento di shakumon: espongono entrambi il principio dell'ottenimento della Buddità da parte dei comuni mortali, ma mentre il primo si limita ad affermarlo senza fornire alcun esempio ed elenca una serie di distinzioni ed eccezioni, il secondo dimostra con vari esempi che tutti gli esseri possono ottenere la Buddità. 75 superiore 16, il corpo di retribuzione e il corpo della Legge 17, in entrambi è un Budda illuminato per la prima volta in quella esistenza. Ora, la differenza fra shakumon e honmon è che il Budda di honmon è il Budda illuminato sin dal remoto passato di kuon. Fra i due vi è la stessa differenza che passa fra un vecchio di cento anni e un bambino di un anno. Anche i suoi discepoli differiscono come il fuoco dall'acqua, per non parlare della sua terra 18. Chi, nonostante ciò, confonde shakumon con honmon, non sa distinguere il fuoco dall'acqua. Il Budda tracciò una netta distinzione fra i due insegnamenti, 16. Corpo di manifestazione inferiore e corpo di manifestazione superiore. Il primo è l'aspetto con cui il Budda si manifesta per guidare alla salvezza i comuni mortali, gli uomini dei "due veicoli" e i bodhisattva che non hanno ancora raggiunto il primo stadio di sviluppo (il 41 dei 52 stadi della pratica dei bodhisattva). Il corpo di manifestazione superiore è l'aspetto con cui il Budda si manifesta per guidare alla salvezza i bodhisattva che si trovano al primo stadio di sviluppo o che lo hanno superato. 17. Corpo di retribuzione e corpo della Legge. II corpo di retribuzione (hoshin) è il corpo di saggezza ottenuto dal Budda grazie ai meriti della sua pratica; il corpo della Legge (hosshin) indica la verità o la Legge alla quale il Budda è illuminato e che egli incarna. 18. In shakumon, che il Budda espose nella sua veste transitoria senza rivelare la sua originale illuminazione al tempo di Gohyaku-jintengo, si ritiene che la "terra del Budda" sia un regno separato dal mondo di saha e che il Budda apparirebbe temporaneamente nel mondo di saha per predicare la Legge e salvare la gente. Nel capitolo Juryo di honmon invece, si afferma che saha è la terra ove il Budda ha sempre dimorato sin dal tempo della sua illuminazione nel remoto passalo. 19. Honmon ha due significati: insegnamento originale, gli ultimi quattordici capitoli del sutra del Loto, che il Budda espose nella sua veste di Budda illuminato nel remoto passato, contrapposto all'insegnamento shakumon costituito dai primi quattordici capitoli, e il vero insegnamento dell'ultimo giorno della Legge, ossia il Buddismo della semina di Nichiren Daishonin. Da quest'ultimo punto di vista, tutti i ventotto capitoli del sutra del Loto sono considerati shakumon. Qui e nei paragrafi seguenti il Daishonin usa il termine honmon per indicare Nam-myoho-renge-kyo delle tre grandi leggi segrete. Il "precetto della perfetta e diretta illuminazione" che restava ancora da chiarire, è la Legge di Nam-myoho renge- kyo.

4 76 ma nei duemila anni e più dalla sua morte, nessuno, nei tre paesi e nel mondo intero, ne ha compreso chiaramente la differenza. Solo due persone, T'ien-t'ai in Cina e Dengyo in Giappone, fecero una generica distinzione, ma rimaneva ancora da chiarire il precetto della perfetta e immediata illuminazione, che costituisce la differenza essenziale fra shakumon e honmon. In sostanza, T'ien-t'ai e Dengyo lo percepirono nei loro cuori ma non lo rivelarono per tre ragioni: non era il tempo giusto, mancava la predisposizione della gente e non era stata affidata loro la missione di rivelarlo. Toccava ai bodhisattva emersi dalla terra rivelarlo adesso, nell'ultimo giorno della Legge. Ora, nell'ultimo giorno della Legge, si deve propagare l'insegnamento honmon e perciò i seguaci dello Hinayana, del Mahayana provvisorio e di shakumon non otterranno benefici dai loro sutra, anche se non hanno alcuna colpa. Sono come le medicine prescritte per la primavera, che sono inefficaci in autunno oppure non hanno la stessa efficacia che avrebbero in primavera o in estate. Quel che è peggio è che queste persone dello Hinayana, del Mahayana provvisorio o dello shakumon del sutra del Loto, hanno le idee confuse sullo Hinayana e il Mahayana, sugli insegnamenti provvisori e sul vero insegnamento. Inoltre, poiché i sovrani del passato, credendo nei sutra da esse sostenuti, eressero templi e donarono campi e risaie alle loro sette, non possono ammettere che il loro sutra è un insegnamento inferiore, perché perderebbero l'appoggio dei sovrani; perciò si infuriano e insultano il vero sutra e sono ostili al suo devoto. Inoltre anche il governante del paese, o perché non può abbandonare gli insegnamenti onorati dai sovrani del passato, o perché è stupido e ignorante, o perché disprezza il devoto del vero insegnamento, accetta le parole dei calunniatori e perseguita il devoto del sutra del Loto. Come risultato, le divinità che proteggono il vero insegnamento, 77 Bonten, Taishaku, gli dèi del sole e della luna e i quatto Re Celesti, puniscono quel paese che viene colpito dalle tre calamità e dai sette disastri con violenza senza precedenti. Questa è la causa delle epidemie di quest'anno, dello scorso anno e dell'era Shoka 20. Domanda: Se, come tu affermi, le divinità benevolenti infliggono punizioni al paese che offende il devoto del sutra del Loto, le epidemie dovrebbero colpire solo i calunniatori. Perché invece anche i tuoi discepoli si ammalano e muoiono? Risposta: La tua domanda sembra ragionevole. Ma tu vedi solo un lato della questione. Il bene e il male sono inerenti alla vita sin dal tempo senza inizio. Secondo

5 gli insegnamenti provvisori e le varie sette [che si basano su di essi], il bene e il male esistono solo fino allo stadio di togaku 21, per cui nello stadio di togaku o negli stadi inferiori, tutti hanno qualche colpa. Al contrario, secondo il principio di ichinen sanzen della setta Hokke 22 il bene e il male sono presenti anche nello stadio di myogaku. La natura fondamentale illuminata si manifesta come Bonten e Taishaku, la natura fondamentale oscurata si manifesta come il Demone del sesto cielo. Gli dèi benevoli odiano gli uomini malvagi, gli spiriti maligni odiano gli uomini buoni. Dato che siamo entrati nell'ultimo giorno della Legge, è naturale che gli spiriti maligni riempiano il paese, numerosi come pietre e mattoni, alberi e piante, mentre gli spiriti benevoli sono pochi perché in questo mondo sono rare le persone sagge e meritevoli. Ci si dovrebbe aspettare di trovare più vittime dell'epidemia fra i discepoli di Nichiren che fra i credenti nembutsu, fra i maestri shingon o tra i preti delle sette Zen e Ritsu. Per qualche misteriosa ragione invece, il dolore e la 20. Anno Togaku: il 51 dei 52 stadi della pratica dei bodhisattva. 22. Setta Hokke: altro nome della setta Tendai. In questo contesto indica il Buddismo di Nichiren Daishonin. 78 morte sono minori fra i discepoli di Nichiren. Questo accade perché sono pochi di numero o perché la loro fede è forte? Domanda: In Giappone si sono avute epidemie come questa nel passato? Risposta: Durante il regno dell'imperatore Sujin, il decimo sovrano dopo Jimmu, scoppiò un'epidemia che colpì e uccise più di metà della popolazione giapponese. Quando l'imperatore introdusse in tutte le regioni del paese la venerazione della Dea del sole e delle altre divinità, l'epidemia cessò. Perciò venne chiamato Sujin [che venera gli dèi]. Ciò accadde prima che il Buddismo fosse introdotto nel paese. Il trentesimo, il trentunesimo e il trentaduesimo imperatore, con alcuni ministri, morirono di vaiolo e di altre malattie epidemiche. Ma questa volta le preghiere alle divinità furono inutili. Durante il regno dell'imperatore Kimmei, il trentesimo sovrano, vennero inviati dallo stato [coreano] di Kudara, oltre a sutra, trattati e preti buddisti, anche una statua di bronzo dorato del Budda Shakyamuni. Soga no Sukune 23 e altri dissero che si doveva venerare questa statua, mentre Mononobe no Omuraji 24, altri ministri e cittadini sostennero unanimi che non doveva essere venerata: se l'avessero venerata, le divinità native del Giappone si sarebbero offese e avrebbero distrutto il paese. L'imperatore stava cercando di decidere quale

6 delle due opinioni fosse giusta, quando comparvero i tre disastri e le sette calamità con maggior violenza di quelli delle epoche 23. Soga no Sukune (morto nel 570): Soga no Iname, ufficiale di corte del periodo Yamato ( ). Sukune era un titolo onorifico. Combatté contro Mononobe no Okoshi, capo della fazione conservatrice. Le sue figlie divennero consorti dell'imperatore Kimmei e una di esse diede alla luce l'imperatore Yomei. 24. Mononobe no Omuraji: Mononobe no Okoshi, ufficiale di corte del periodo Yamato, criticò il rivale Otomo no Kanamura per il suo modo di trattare gli affari coreani e rovesciò l'intero clan Otomo. In seguito si oppose a Soga no Iname che si era convertito al Buddismo con tutto il suo clan. 79 precedenti e gran parte della popolazione morì a causa delle malattie. Mononobe no Omuragi colse quest'occasione per appellarsi all'imperatore e non solo non si onorarono più i monaci e le monache buddisti, ma la statua del Budda fu arsa su carboni accesi e anche i templi buddisti furono incendiati. Allora Mononobe no Omuragi e l'imperatore si ammalarono e morirono. Si ammalò anche Soga no Sukune che aveva venerato la statua del Budda. Il figlio di Omuragi, il ministro Mononobe no Moriya, dichiarò: «Tre imperatori e mio padre sono già stati colpiti dalla malattia e sono morti, soltanto perché è stato reso omaggio al Budda. Sia noto che il principe Shotoku 25. Soga no Umako 26 e gli altri che riveriscono il Budda, sono tutti nemici di mio padre e nemici dell'imperatore!». Udendo ciò, i principi imperiali Anabe e Yakabe 27, insieme ai loro ministri e a migliaia di sudditi, si unirono a Moriya. Non solo incendiarono le immagini e i templi del Budda, ma vi fu una battaglia e Moriya fu 25. Shotoku ( ): secondogenito del 31 imperatore Yomei, come reggente dell'imperatrice Suiko, applicò lo spirito del Buddismo al governo. Promulgò una Costituzione in diciassette articoli e allacciò relazioni diplomatiche con la Cina della dinastia Sui. Venerava in particolare il sutra del Loto, il sutra Shrimala e il sutra Vimalakirti, dei quali scrisse anche dei commentari. 26. Soga no Umako (morto nel 626): alla morte dell'imperatore Yomei, vi fu una disputa per la successione al trono fra il principe Anabe sostenuto da Mononobe no Moriya e il principe Hatsusebe sostenuto da Umako. Umako uccise Moriya e mise sul trono Hatsusebe, che divenne l'imperatore Sushun. In seguito, saputo che Sushun l'odiava, lo fece assassinare e mise sul trono la propria nipote, vedova dell'imperatore Bidatsu, che divenne l'imperatrice Suiko, e nominò reggente il principe Shotoku. 27. Anabe e Yakabe (morti nel 587): Anabe (o Anahobe) era figlio dell'imperatore Kimmei; non essendo riuscito a salire al trono alla morte del padre, fece un altro tentativo con l'appoggio di Mononobe no Moriya, alla morte di Yomei, ma Soga no Umako lo fece uccidere insieme a Yakabe, amico intimo di Anabe.

7 80 battuto e ucciso. Per un periodo di trentacinque anni dall'introduzione del Buddismo nel paese, non un solo anno passò senza che si verificassero epidemie o uno dei tre disastri e delle sette calamità. Ma dopo che Mononobe no Moriya fu battuto e ucciso da Soga no Umako e dopo che gli dèi furono soppiantati dal Budda, i disastri e le calamità cessarono immediatamente. Le tre calamità e i sette disastri che si manifestarono in seguito, furono dovuti per lo più alla confusione creatasi in seno al Buddismo stesso e in questi casi furono colpite solo una o due persone, una o due province, uno o due clan, una o due regioni. Si verificarono o a causa della collera degli dèi o a causa delle offese alla Legge o a causa della miseria del popolo. Le tre calamità e i sette disastri di questi ultimi trenta e più anni invece, sono dovuti unicamente al fatto che l'intera nazione giapponese odia Nichiren. In ogni singola regione del paese, in ogni provincia, in ogni villaggio, tutti, dal governante alla gente comune, nutrono per me un odio feroce quale non si era mai visto prima. Questa è la prima volta che l'oscurità fondamentale si è manifestata nella vita dei comuni mortali non ancora liberi dalle illusioni di pensiero e di desiderio 28. Se pregassero gli dèi, il Budda o il sutra del Loto, [i disastri e le calamità] non farebbero che aumentare. Tuttavia, a meno che non seguano il devoto del sutra del Loto che pratica lo honmon del sutra, e che non si stabilisca che questo è l'insegnamento supremo, i disastri e le calamità non potranno cessare. Il Gran Maestro T'ien-t'ai nel Maka shikan insegnò i dieci 28. Illusioni di pensiero e di desiderio: due delle tre categorie di illusioni formulate da T'ien-t'ai. Le prime sono visioni distorte della realtà, le seconde indicano basse tendenze, quali avidità e collera, originate dal contatto dei cinque organi di senso con i rispettivi oggetti. 81 oggetti di meditazione 29 e le dieci meditazioni 30, ma nessuno dopo di lui le ha praticate. Al tempo di Miao-lo e di Dengyo alcuni le praticarono parzialmente, ma poiché i loro antagonisti erano deboli, non se ne può tener conto. I tre ostacoli e i quattro demoni del Maka shikan non ostacolano coloro che praticano i sutra provvisori, ma ora, al tempo di Nichiren [che pratica il vero insegnamento], sorgono tutti insieme. Essi sono ancora più forti dei tre ostacoli e quattro demoni dei tempi di T'ien-t'ai e Dengyo.

8 Vi sono due modi di percepire ichinen sanzen, uno è teorico, l'altro è reale: quello dei tempi di T'ien-t'ai e Dengyo era teorico, quello che io pratico adesso è reale e, poiché questo 29. Dieci oggetti di meditazione: fanno parte del sistema ideato da Tien-t'ai per percepire ichinen sanzen. 1) il mondo fenomenico che esiste in virtù dei cinque aggregati, della relazione fra i sei organi di senso, dei rispettivi oggetti e delle sei coscienze che ne risultano; 2) i desideri terreni; 3) la malattia; 4) gli effetti del karma; 5) le funzioni demoniache; 6) l'attaccamento a un tipo di meditazione; 7) le visioni distorte; 8) l'arroganza; 9) l'attaccamento ai "due veicoli" e 10) l'attaccamento allo stato di bodhisattva. Meditando su questi punti, ci si rende conto della limitazione dei "nove mondi". 30. Dieci meditazioni: 1) meditazione sulla "regione dell'insondabile", cioè la verità di ichinen sanzen. È la "triplice contemplazione in un singolo pensiero" ed è alla base delle altre nove; 2) per risvegliare la compassione; 3) per ottenere sicurezza nel regno della verità; 4) per eliminare gli attaccamenti; 5) per capire cosa conduce alla verità e quali sono gli ostacoli; 6) per utilizzare le trentasette condizioni che conducono all'illuminazione; 7) per rimuovere gli ostacoli praticando le paramita; 8) per riconoscere lo stadio del proprio progresso; 9) per stabilizzare la propria mente; 10) per rimuovere l'ultima barriera all'illuminazione. 31. Ichinen sanzen di honmon: è Nam-myoho-renge-kyo delle tre grandi leggi segrete. Dal punto di vista del Buddismo di Nichiren Daishonin, sia l'ichinen sanzen del capitolo Hoben, sia quello del capitolo Juryo sono teorici: il primo espone semplicemente la verità che la natura di Budda è inerente a tutti gli esseri, il secondo mostra l'effetto della Buddità, qualcosa che il Budda ottenne nel remoto passato, ma senza rivelarne la causa. La causa o la Legge originale che permise a Shakyamuni e che permette a tutti gli esseri, di ottenere l'illuminazione è la Legge celata sotto le parole del sutra, Nam-myoho-renge-kyo. 82 modo di praticare è di per sé superiore, anche le difficoltà sono maggiori. Quello era l ichinen sanzen di shakumon, questo è l ichinen sanzen di honmon 31, vi è fra i due una differenza di gran lunga maggiore di quella fra la terra e il cielo. Ricordalo fino al momento della morte. Rispettosamente, Nichiren 26 giugno Jibyo daishogonjitsu imoku (Jibyo-sho) Gosho Zenshu, pag. 995 Scritto il 26giugno 1282 (o 1278), a 61 anni (o a 57), da Minobu Destinato a Toki Jonin

9 CENNI STORICI - Indirizzata a Toki Jonin, questa lettera fu scritta il 26 giugno 1282 (ma secondo alcune fonti nel 1278), da Minobu. È chiamata anche Differenza dell'insegnamento hinayana, mahayana provvisorio e vero mahayana nella cura delle malattie. Scarse sono le notizie su Toki Jonin. Per certo si sa che viveva nella provincia di Shimosa ed era al servizio del signore di Chiba, ma si dice anche che fosse un funzionario del tribunale militare di Kamakura. Si convertì quando il Daishonin si recò a Shimosa nel 1254 e da allora fu uno dei suoi più fedeli seguaci. A lui è indirizzato, fra gli altri scritti, anche Il vero oggetto di culto. 83

Ho vivamente apprezzato la tua recente

Ho vivamente apprezzato la tua recente 35 Le illusioni e i desideri sono illuminazione Ho vivamente apprezzato la tua recente visita e la tua costante preoccupazione per le numerose persecuzioni che mi sono capitate. Poiché ho subìto queste

Dettagli

Domanda: Nel capitolo Espedienti

Domanda: Nel capitolo Espedienti 40 Il vero aspetto di tutti i fenomeni Domanda: Nel capitolo Espedienti del primo volume del Sutra del Loto si legge: «Il vero aspetto di tutti i fenomeni può essere compreso e condiviso solo tra Budda.

Dettagli

La pratica personale giornaliera non può prescindere dalla lettura in prosa del capitolo Juryo.

La pratica personale giornaliera non può prescindere dalla lettura in prosa del capitolo Juryo. La pratica personale giornaliera non può prescindere dalla lettura in prosa del capitolo Juryo. (prima parte) Il significato del capitolo JURYO Scritti di Nichiren Daishonin vol 5 pag. 137 Se non fosse

Dettagli

RISPOSTA A YASABURO = = =

RISPOSTA A YASABURO = = = Scritti di Nichiren Daishonin volume 8 RISPOSTA A YASABURO Nella tua lettera, scrivi: «Nonostante io sia un laico ignorante, tra gli insegnamenti che ho ascoltato da te, mi ha particolarmente colpito quel

Dettagli

PIU LONTANA LA SORGENTE, PIU LUNGO IL CORSO DEL FIUME

PIU LONTANA LA SORGENTE, PIU LUNGO IL CORSO DEL FIUME Scritti di Nichiren Daishonin volume 5 PIU LONTANA LA SORGENTE, PIU LUNGO IL CORSO DEL FIUME Ho ricevuto il kan 1 di monete e ho riferito alla Torre Preziosa 2 che è un'offerta di Yoritomo 3. Da lontano,

Dettagli

IL KALPA DELLA DIMINUZIONE

IL KALPA DELLA DIMINUZIONE Scritti di Nichiren Daishonin volume 8 IL KALPA DELLA DIMINUZIONE Il kalpa della diminuzione 1 ha origine dalla mente umana. Infatti, a misura che i veleni di Avidità, Collera e Stupidità crescono, la

Dettagli

La Felicità e la Buddità

La Felicità e la Buddità La Felicità e la Buddità a cura di Achille Albonetti Tutti gli individui hanno la Buddità, cioè sono potenzialmente dei Budda. La pratica, cioè la meditazione, se possibile quotidiana, l azione e la compassione

Dettagli

INFERNO E BUDDITA = = =

INFERNO E BUDDITA = = = Scritti di Nichiren Daishonin volume 5 INFERNO E BUDDITA Ho ricevuto le tue varie offerte. Per cominciare, sarei veramente felice di sapere che lo scomparso signore di Ueno ha comunicato con te dall'aldilà,

Dettagli

CAVALLI BIANCHI E CIGNI BIANCHI

CAVALLI BIANCHI E CIGNI BIANCHI Scritti di Nichiren Daishonin volume 9 CAVALLI BIANCHI E CIGNI BIANCHI Mi hai scritto da Utsubusa comunicandomi che il 9 agosto ricorre il centesimo giorno dalla morte di tuo padre e che, come offerta,

Dettagli

IL PROBLEMA DA MEDITARE GIORNO E NOTTE

IL PROBLEMA DA MEDITARE GIORNO E NOTTE Scritti di Nichiren Daishonin volume 6 IL PROBLEMA DA MEDITARE GIORNO E NOTTE Il secondo volume del Sutra del Loto afferma: «Se qualcuno non crede in questo sutra e lo disprezza, [distrugge i semi della

Dettagli

WU-LUNG E I-LUNG = = =

WU-LUNG E I-LUNG = = = Scritti di Nichiren Daishonin volume 6 WU-LUNG E I-LUNG Ho ricevuto un carico (quattro to 1 ) di riso raffinato, una balla di taro e ho rispettosamente recitato Nam-myoho-renge-kyo. Myoho-renge-kyo è paragonato

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te

Domenica, 19 aprile 2009. Il Signore è con te Domenica, 19 aprile 2009 Il Signore è con te Marco 16:15-20- E disse loro: Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi

Dettagli

Ho sentito dire che sei malato. È vero?

Ho sentito dire che sei malato. È vero? 10 Incoraggiamento a una persona malata Ho sentito dire che sei malato. È vero? L impermanenza di questo mondo è tale che nemmeno chi è privo di malattie può rimanere per sempre, per non parlare di chi

Dettagli

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it

A cura di Chiesacattolica.it e LaChiesa.it XI DOMENICA PRIMA LETTURA Il Signore ha rimosso il tuo peccato: tu non morirai. Dal secondo libro di Samuèle 12, 7-10.13 In quei giorni, Natan disse a Davide: «Così dice il Signore, Dio d Israele: Io ti

Dettagli

L inizio della tristezza dell Uomo

L inizio della tristezza dell Uomo Bibbia per bambini presenta L inizio della tristezza dell Uomo Scritta da: Edward Hughes Illustrata da: Byron Unger; Lazarus Adattata da: M. Maillot; Tammy S. Tradotta da: Lorena Circiello Prodotta da:

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

Ho ricevuto l abito sfoderato che mi

Ho ricevuto l abito sfoderato che mi 166 Curare la malattia Risposta al prete laico Toki Nichiren Ho ricevuto l abito sfoderato che mi hai inviato per mezzo di Saemon 1. Per favore riferisci a tutti gli altri che ho ricevuto ogni offerta

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

M I S T E R I D E L D O L O R E

M I S T E R I D E L D O L O R E M I S T E R I D E L D O L O R E Mio Dio, dona a tutti, a tutti gli uomini, la conoscenza di te e la compassione dei tuoi dolori. Le rosaire. Textes de, Monastère de Chambarand, Roybon 2009, p. 27 1. L

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE

PARROCCHIA SACRO CUORE PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 2013 1 ARCIDIOCESI DI CAPUA PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 30 OTTOBRE 2013 SULLE STADE DEL MONDO PRESIEDE DON CARLO IADICICCO MISSIONARIO FIDEI DONUM

Dettagli

CREDENTI CHE FANNO SUL SERIO

CREDENTI CHE FANNO SUL SERIO CREDENTI CHE FANNO SUL SERIO Dio è alla ricerca di credenti che fanno sul serio, credenti responsabili che prendano a cuore l opera di Dio, disposte a rinunciare, a dare il meglio di loro, persone disposte

Dettagli

L APERTURA DEGLI OCCHI

L APERTURA DEGLI OCCHI Scritti di Nichiren Daishonin volume 1 L APERTURA DEGLI OCCHI (KAIMOKU SHO) PRIMA PARTE Esistono tre categorie di persone che tutti gli uomini e le donne dovrebbero onorare: il sovrano, il maestro e il

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

La morte dell ego. Edward Muzika (Edji) risponde a uno studente

La morte dell ego. Edward Muzika (Edji) risponde a uno studente La morte dell ego Edward Muzika (Edji) risponde a uno studente Studente Consentimi una domanda sulla natura dell ego, come può morire ciò che non esiste? Edji: È probabilmente a causa della celeberrima

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita

data, non solo i martiri di Nassiriya, morti per cercare di fermare la guerra civile presente in Iraq, ma anche tutti coloro che hanno perso la vita Costituita in memoria di Piero Salvati, carabiniere e poi funzionario della Pubblica Amministrazione, ottimo maresciallo dell ANC di Tortona, mancato all affetto dei suoi cari e dei suoi tanti amici il

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi La grande quercia del bosco era molto vecchia. Nella corteccia del tronco e dei rami, i solchi lasciati dal tempo erano profondi. Non sapeva ancora quanto le

Dettagli

Associazione Messianica d'italia

Associazione Messianica d'italia Associazione Messianica d'italia PRATICA DEL SONEN Testo esplicativo Il gabinetto della Presidenza della Chiesa Messianica Mondiale del Brasile ha ricevuto molti e-mails da membri che chiedevano il testo

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

La rivelazione della Parola di Dio

La rivelazione della Parola di Dio Domenica, 26 settembre 2010 La rivelazione della Parola di Dio Salmo 119:130- La rivelazione delle tue parole illumina; rende intelligenti i semplici. Apro la bocca e sospiro, per il desiderio dei tuoi

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA

PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA PARROCCHIA SACRO CUORE FESTA DEL PERDONO TI STRINGEVO TRA LE BRACCIA 2 maggio 2015 Canto iniziale Cel. Nel nome del Padre TI PORTAVO IN BRACCIO Una notte un uomo fece un sogno. Sognò che stava camminando

Dettagli

Un uomo mandato da Dio

Un uomo mandato da Dio Bibbia per bambini presenta Un uomo mandato da Dio Scritta da: Edward Hughes Illustrata da: Byron Unger; Lazarus Adattata da: E. Frischbutter; Sarah S. Tradotta da: Eliseo Guadagno Prodotta da: Bible for

Dettagli

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio

Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo quel Gesù lì è il suo Creatore, è il suo Dio Il Credo Il Credo Il Cristiano è una persona che crede che Gesù Cristo, nato da Maria, nato a Betlemme, vissuto a Nazareth, quel Gesù di cui parlano i vangeli di Matteo, Marco, Luca, Giovanni, quel Gesù

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE

PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE PREGHIERE www.ruksak.sk IL SEGNO DELLA CROCE Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. BREVIARIO INTRODUZIONE O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto. BREVIARIO BENEDIZIONE

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

«Io sono la via, la verità e la vita»

«Io sono la via, la verità e la vita» LECTIO DIVINA PER LA V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono la via, la verità e la vita» Gv 14,1-12 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,1-12) In quel tempo, Gesù disse ai

Dettagli

1. PREGHIERA, INVOCAZIONE. 1. Richiesta di salvezza salmo 3 8 Alzati, Iavè, salvami, mio Dio.

1. PREGHIERA, INVOCAZIONE. 1. Richiesta di salvezza salmo 3 8 Alzati, Iavè, salvami, mio Dio. I - RICHIESTA A DIO La preghiera è la relazione fondamentale dell anima che riconosce, ascolta e dialoga con Dio. Preghiera è superamento dell angoscia della propria solitudine; è liberarsi dal terrore

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013

VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013 VANGELO SECONDO GIOVANNI PROF. CARLO RUSCONI ANNO ACCADEMICO 2012-2013 1. VANGELO SECONDO GIOVANNI LEZIONE DEL 21-09-2012 ARGOMENTI: a. Introduzione al corso; i. Il Vangelo di Giovanni parla di che cos

Dettagli

Questa lettera è indirizzata a Toki, ma

Questa lettera è indirizzata a Toki, ma 32 Lettera da Sado Questa lettera è indirizzata a Toki, ma deve essere mostrata a Saburo Saemon, al prete laico Okuratonotsuji Juro, alla monaca laica di Sajiki e agli altri miei discepoli. Fatemi sapere

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

Arcidiocesi di Agrigento. Padre nostro. e rimetti a noi i nostri debiti. Liturgia Penitenziale di Avvento

Arcidiocesi di Agrigento. Padre nostro. e rimetti a noi i nostri debiti. Liturgia Penitenziale di Avvento Arcidiocesi di Agrigento Padre nostro e rimetti a noi i nostri debiti 12 1 Liturgia Penitenziale di Avvento per sostenerci fra le prove della vita con l'esempio della tua umiltà e pazienza, aiutaci a custodire

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

IL BODHISATTVA HACHIMAN

IL BODHISATTVA HACHIMAN Scritti di Nichiren Daishonin volume 9 IL BODHISATTVA HACHIMAN Ho ricevuto la veste bianca imbottita e i dieci ryo di cotone che sei stato così gentile da inviarmi. L'anno sta volgendo al termine e qui,

Dettagli

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi

ADE CERCA MOGLIE. Completa. Rispondi IL DIO ADE Il dio Ade è fratello del dio Zeus. Ade è il re dei morti. Per gli antichi greci, dopo la morte, gli uomini vanno negli Inferi. Gli Inferi sono un luogo buio e triste che si trova sotto terra.

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

UN FIORE APPENA SBOCCIATO

UN FIORE APPENA SBOCCIATO UN FIORE APPENA SBOCCIATO "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque creda in Lui non perisca, ma abbia vita eterna" (Giovanni 3:16). uesto verso racchiude tutto

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Basilica Parrocchiale S.Francesco Viterbo Vangelo di S.Marco n.5

Basilica Parrocchiale S.Francesco Viterbo Vangelo di S.Marco n.5 Basilica Parrocchiale S.Francesco Viterbo Vangelo di S.Marco n.5 Gesù a Cafarnao Le cinque controversie (2,1-3,6) Ag.Mallucci Gli avversari di Gesù su Chi sei tu? Ambienti diversi Conflitto tra Gesù e

Dettagli

Le sette cose compiute da Gesù sulla croce!

Le sette cose compiute da Gesù sulla croce! Le sette cose compiute da Gesù sulla croce 1. Gesù si è fatto peccato affinché io diventassi giusto davanti a Dio. 2. È morto affinché io potessi vivere. 3. Si è fatto maledizione affinché io potessi essere

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO

BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO BEATA MARIA DI GESU'CROCIFISSO PREGHIERA PER LA CANONIZZAZIONE Signore Gesù, che per riscattarci hai voluto incarnarti a Nàzaret, nascere a Betlemme e morire a Gerusalemme, degnati di ricordarti che la

Dettagli

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia

VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia VIVERE NELLA PAURA Il circolo vizioso della violenza in Colombia Da oltre 40 anni la vita in Colombia è dominata dalla paura e dai conflitti. Migliaia di colombiani che vivono in zone remote o negli slum

Dettagli

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI Scuola Primaria - Classi 3 A & 3 B a.s. 2012-2013 Scuola in galleria, Galleria Nazionale, Parma 14 Febbraio 2013 STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI CHI SONO GLI DEI? CHE COSA HANNO DI DIVERSO DAGLI UOMINI?

Dettagli

Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini

Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini Piccolo Catechismo Evangelico per Bambini Domande e risposte sommarie sulla fede cristiana evangelica 1. Chi ti ha creato? Mi ha creato Dio. 2. Che cosa ha fatto d'altro? Egli ha pure creato ogni altra

Dettagli

In quei giorni, aumentando il numero dei discepoli, quelli di lingua greca mormorarono contro

In quei giorni, aumentando il numero dei discepoli, quelli di lingua greca mormorarono contro -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== V DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) ======================================================

Dettagli

GOSHINAN. Il Mondo Sahā è la Terra del Buddha

GOSHINAN. Il Mondo Sahā è la Terra del Buddha GOSHINAN Indicazioni per seguire la Via del Buddha. 110 brani scelti dagli insegnamenti di Nichiryū Daishonin e Kaido Nissen Shōnin. Traduzione dall originale giapponese del rev. Nissō Ryoju Fukuoka. Il

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Anche quest anno sarà Natale

Anche quest anno sarà Natale Anche quest anno sarà Natale I valori del messaggio cristiano, in un mondo abitato dall odio e dalla violenza, sono più che mai attuali e rispondono alle aspirazioni dell uomo di tutti i tempi. Per questo

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Nel Principio. Sai come è stato fatto il primo uomo? Ascolta e lo imparerai. IL PRIMO UOMO

Evangelici.net Kids Corner. Nel Principio. Sai come è stato fatto il primo uomo? Ascolta e lo imparerai. IL PRIMO UOMO Il primo uomo di Barbara Wilmerton Haas Evangelici.net Kids Corner Nel Principio Sai come è stato fatto il primo uomo? Ascolta e lo imparerai. IL PRIMO UOMO In quattro giorni Dio creò tantissime cose.

Dettagli

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE

VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Anselm Grün VIVERE IL LUTTO SIGNIFICA AMARE Vivere le nostre relazioni al di là della morte Queriniana Introduzione Nel nostro convento tengo regolarmente dei corsi per persone in lutto, in particolare

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare.

Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso della mia vita è studiare. 1.1. Ognuno di noi si può porre le stesse domande: chi sono io? Che cosa ci faccio qui? Quale è il senso della mia esistenza, della mia vita su questa terra? Il Keisuke: Sono un ottimo studente e il senso

Dettagli

La Tua volontà. Gesù è la Via, la Verità e la Vita. la-do. intro: strofa: la-gesù mostrami le Tue vie, insegnami i Tuoi sentieri.

La Tua volontà. Gesù è la Via, la Verità e la Vita. la-do. intro: strofa: la-gesù mostrami le Tue vie, insegnami i Tuoi sentieri. La Tua volontà Gesù è Via, Verità e Vita testo: Emanue Lo Piccolo, musica: Daniele Cascio Cd: Gesù è via, verità e vita Cd: Gesù è via, verità e vita -- (5) -- stro: (5) - (5) -Ciò che ci unisce è fede

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

CAPITOLO VII IL SACRIFICIO DI FILIPPO MERLINO A NASSYRIA

CAPITOLO VII IL SACRIFICIO DI FILIPPO MERLINO A NASSYRIA CAPITOLO VII IL SACRIFICIO DI FILIPPO MERLINO A NASSYRIA Filippo Merlino Nato a Sant Arcangelo il 25/02/1957, era entrato nei carabinieri a soli 17 anni. Maresciallo Maggiore comandava la stazione dei

Dettagli

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita)

LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) LAURA, IN CINA TRA KUNG FU E CANTI TRADIZIONALI (Come un estate in 中 国 ha cambiato la mia vita) Credevo di essere pronta a questa esperienza. Credevo di essere pronta a passare un intero mese dall altra

Dettagli

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà

Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Tipologia Obiettivi Linguaggio suggerito Setting Veglia di preghiera: Riconciliati da Dio, sulla strada della libertà Una celebrazione

Dettagli

Proprietà letteraria riservata 2006 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 88-17-01185-1. Prima edizione: giugno 2006

Proprietà letteraria riservata 2006 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 88-17-01185-1. Prima edizione: giugno 2006 Proprietà letteraria riservata 2006 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 88-17-01185-1 Prima edizione: giugno 2006 Indice A chi è destinato questo libro? 13 1. La via tantrica: un viaggio verso l ignoto A cosa

Dettagli

GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO

GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO PROPOSTA PER UN ADORAZIONE EUCARISTICA DI UN ORA* 1 SETTEMBRE 2015 * Prepared by Pontifical Council for Justice and Peace, translated by Franca Silvestri

Dettagli

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor!

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015 Canto d'inizio: 1 TERRA TUTTA DÀ LODE A DIO R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! 1. Servite Dio nell allegrezza, 2. Sì, il Signore

Dettagli

Basilica Parrocchiale di S. Francesco Viterbo P. Agostino Mallucci DIO AMORE SOFFERENZA E CHIARA DI ASSISI

Basilica Parrocchiale di S. Francesco Viterbo P. Agostino Mallucci DIO AMORE SOFFERENZA E CHIARA DI ASSISI Basilica Parrocchiale di S. Francesco Viterbo P. Agostino Mallucci DIO AMORE SOFFERENZA E CHIARA DI ASSISI Dio e il dolore Può Dio soffrire? Particolare risalto nell imminenza del Pasqua. Un vero problema

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Il Vangelo secondo Giovanni

Il Vangelo secondo Giovanni Corso biblico diocesano 1994 Il Vangelo secondo Giovanni Conversazioni bibliche di don Claudio Doglio La festa della Dedicazione (10,22-42) Alla festa delle Capanne fa seguito la festa della Dedicazione

Dettagli

CANCELLARE LE COLPE DENUNCIANDO LE OFFESE ALLA LEGGE

CANCELLARE LE COLPE DENUNCIANDO LE OFFESE ALLA LEGGE Scritti di Nichiren Daishonin volume 7 CANCELLARE LE COLPE DENUNCIANDO LE OFFESE ALLA LEGGE Ho letto attentamente la tua lettera. Se lo dico la gente penserà che manco di modestia, ma, quando in passato

Dettagli

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 1. RITO ORDINARIO RITI INIZIALI 60. Il ministro, entrando dal malato, rivolge a lui e a tutti i presenti un fraterno saluto.

Dettagli

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI!

COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! COME SUPERARE MOMENTI DIFFICILI! sono un ragazzo di sedici anni trasferito da quasi due anni in Germania e ho avuto la strana idea di esporre un libro sulla vita di ognuno di noi.. A me personalmente non

Dettagli

ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) «Io sono con voi» Mt 28,16-20. Di Emio Cinardo

ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) «Io sono con voi» Mt 28,16-20. Di Emio Cinardo ASCENSIONE DEL SIGNORE LECTIO DIVINA PER LA VII DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Io sono con voi» Mt 28,16-20 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Matteo (28,16-20) In quel tempo, gli undici

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

«Il Padre vi darà un altro Paraclito»

«Il Padre vi darà un altro Paraclito» LECTIO DIVINA PER LA VI DOMENICA DI PASQUA (ANNO A) Di Emio Cinardo «Il Padre vi darà un altro Paraclito» Gv 14,15-21 Lettura del testo Dal Vangelo secondo Giovanni (14,15-21) In quel tempo, Gesù disse

Dettagli

QUELLO CHE E' NATO DA DIO VINCE IL MONDO

QUELLO CHE E' NATO DA DIO VINCE IL MONDO Domenica 9 dicembre 2012 QUELLO CHE E' NATO DA DIO VINCE IL MONDO 1 GIOVANNI 5:4 Tutto quello che è nato da Dio vince il mondo, e questa è la vittoria che ha vinto il mondo, la nostra fede. Giovanni sta

Dettagli