Prot IL DIRETTORE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Prot. 11163 IL DIRETTORE"

Transcript

1 Prot IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto ministeriale 28 dicembre 2000, n che ha attivato, a decorrere dal 1 gennaio 2001, le Agenzie fiscali previste dagli articoli dal 62 al 65 del citato decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; VISTO lo Statuto dell Agenzia delle dogane; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modifiche ed integrazioni; VISTA la determinazione n. 793 del 6 febbraio 2006, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 11-4^ serie speciale - del 10 febbraio 2006, con la quale è stato indetto il concorso pubblico, per esami, a complessivi 50 posti nel profilo professionale di operatore tributario, seconda area, fascia retributiva F2, nell Agenzia delle dogane, di cui 6 posti riservati alla provincia autonoma di Bolzano, per la cui copertura l organo di vertice dell Agenzia delle dogane della medesima provincia autonoma ha provveduto all emanazione del bando e alla gestione della relativa procedura; VISTA la determinazione n del 30 gennaio 2008 con la quale, riconosciuta la regolarità della procedura concorsuale medesima, è stata approvata la graduatoria generale di merito e sono stati dichiarati i vincitori del concorso pubblico in parola per i posti relativi alla procedura nazionale; VISTA la determinazione n. 199 del 31 gennaio 2008 con la quale si è provveduto alle assegnazioni di sede nel rispetto dei criteri fissati dall art. 15 del relativo bando di concorso; VISTA la determinazione n del 5 febbraio 2009 con la quale il sig. Emanuele Frenguelli nominato vincitore con determinazione n del 30 gennaio 2008 e assegnato alla Direzione regionale delle dogane per l Emilia Romagna con determinazione n. 199 del 31 gennaio 2008, è stato riassegnato alla Direzione regionale della Toscana ai sensi dell art. 21 della legge n. 104/1992 e, per gli effetti, la sig.ra Anna Maria Checchia già assegnata alla Direzione regionale delle dogane per la Toscana è stata riassegnata alla Direzione regionale delle dogane per l Emilia Romagna; VISTA la determinazione n del 25 maggio 2009 con la quale la sig.ra Anna Maria Checchia già assegnata alla Direzione regionale delle dogane per la l Emilia Romagna è stata riassegnata alla Direzione regionale delle dogane per la Toscana a seguito della rinuncia preventiva all impiego resa in data 12 febbraio 2008 dalla sig.ra Claudia Cacciatori già assegnata alla Direzione regionale delle dogane per la Toscana;

2 VISTA la direttiva n del 9 febbraio 2010 con la quale la Direzione Centrale Personale e Organizzazione di questa Agenzia ha indicato il 12 aprile 2010 quale data di stipula dei contratti individuali di lavoro per i vincitori del concorso in parola; VISTA la determinazione n del 26 marzo 2010 con la quale, al fine di garantire la rigorosa applicazione dell articolo 15, comma 2, del bando di concorso, le assegnazioni di sede già definite per i vincitori del concorso con determinazioni n. 199 del 31 gennaio 2008, n del 5 febbraio 2009 e n del 25 maggio 2009 sono state riviste tenendo conto delle dieci rinunce preventive all impiego registrate dalle Direzioni regionali delle dogane per la Lombardia, per il Piemonte e la Valle d Aosta e per la Toscana; CONSIDERATO che al 26 marzo 2010, data di perfezionamento della sopracitata determinazione n risultavano non coperti dieci posti previsti dal bando, così ripartiti: tre posti nella Direzione regionale delle dogane per la Lombardia, quattro posti nella Direzione interregionale delle dogane per il Piemonte e la Valle d Aosta e tre posti nella Direzione regionale delle dogane per la Sardegna; VISTA la nota n del 12 aprile 2010 con la quale la Direzione regionale delle dogane per le Marche, l Abruzzo e il Molise ha comunicato, tra l altro, che il sig. Emanuele Gaeta nominato vincitore con la succitata determinazione n del 30 gennaio 2008 e assegnato alla Direzione regionale per le Marche, l Abruzzo e il Molise con la sopracitata determinazione n del 26 marzo 2010 non si è presentato, nonostante l invito, a sottoscrivere il contratto individuale di lavoro; VISTA la nota n del 13 aprile 2010 con la quale la Direzione regionale delle dogane per la Puglia e la Basilicata ha comunicato, tra l altro, che i sigg.ri Stefano Alesi e Nicola Fabio Vitale nominati vincitori con la succitata determinazione n del 30 gennaio 2008 e assegnati alla Direzione regionale per la Puglia e la Basilicata con la sopracitata determinazione n del 26 marzo 2010 non si sono presentati, nonostante l invito, a sottoscrivere il contratto individuale di lavoro; VISTA la nota n del 13 aprile 2010 con la quale la Direzione regionale delle dogane per l Emilia Romagna ha comunicato, tra l altro, che i sigg.ri Nazareno Parisi e Andrea Marra nominati vincitori con la succitata determinazione n del 30 gennaio 2008 e assegnati alla Direzione regionale per l Emilia Romagna con la sopracitata determinazione n del 26 marzo 2010 hanno fatto pervenire espressa rinuncia all impiego e che i sigg.ri Pasquale Peluso, Antonia Quatrale, Carla Colazzo, Federico Roberti e Vincenzo Murrone nominati vincitori con la succitata determinazione n del 30 gennaio 2008 e assegnati alla Direzione regionale delle dogane per l Emilia Romagna con la sopracitata determinazione n del 26 marzo 2010 non si sono presentati, nonostante l invito, a sottoscrivere il contratto individuale di lavoro; VISTA la nota n del 13 aprile 2010 con la quale la Direzione regionale delle dogane per la Toscana ha comunicato, tra l altro, che il sig. Berardino Gallotta nominato vincitore con la succitata determinazione n del 30 gennaio 2008 e assegnato alla Direzione regionale per la Toscana con la sopracitata determinazione n del 26 marzo 2010 non si è presentato, nonostante l invito, a sottoscrivere il contratto individuale di lavoro; VISTA la nota n del 13 aprile 2010 con la quale la Direzione regionale delle dogane per la Lombardia ha segnalato, tra l altro, che il sig. Marino Alessandro nominato vincitore con la succitata

3 determinazione n del 30 gennaio 2008 e assegnato alla Direzione regionale delle dogane per la Lombardia con la sopracitata determinazione n del 26 marzo 2010 non ha potuto stipulare il contratto individuale di lavoro avendo comunicato di essere in stato di malattia certificato con prognosi di 15 giorni a far data dal 12 aprile 2010; VISTA la nota n del 13 aprile 2010 con la quale la Direzione regionale delle dogane per la Lombardia ha comunicato, tra l altro, che la sig.ra Maria Giovanna Giulitta Zilli nominata vincitrice con la succitata determinazione n del 30 gennaio 2008 e assegnata alla Direzione regionale delle dogane per la Lombardia ha chiesto e ottenuto una proroga all assunzione al 10 maggio 2010; CONSIDERATO che al 12 aprile 2010 risultano, quindi, non coperti i seguenti undici posti oltre quelli già risultanti non coperti al 26 marzo 2010: un posto nella Direzione regionale delle dogane per le Marche, l Abruzzo e il Molise, due posti nella Direzione regionale delle dogane per la Puglia e la Basilicata, 7 posti nella Direzione regionale delle dogane per l Emilia Romagna e un posto nella Direzione regionale delle dogane per la Toscana; VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 novembre 2009, registrato alla Corte dei Conti in data 25 gennaio 2010 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale serie generale n. 37 del 15 febbraio 2010, recante le autorizzazioni alle assunzioni di personale a tempo indeterminato ai sensi del combinato disposto dei commi 523 e 536 dell'articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296; CONSIDERATO che le autorizzazioni e i finanziamenti concessi a questa Agenzia dal sopra menzionato Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 17 novembre 2009 consentono di procedere all assunzione a tempo indeterminato di 53 unità di seconda area, fascia retributiva F2, di cui 9 destinate alla procedura gestita dalla Direzione regionale delle dogane di Bolzano e 44 presenti nella graduatoria generale di merito del concorso pubblico in parola per i posti relativi alla procedura nazionale approvata con determinazione n del 30 gennaio 2008; RITENUTO, quindi, di poter provvedere alla copertura dei ventuno posti rimasti vacanti tramite acquisizione di idonei presenti nella graduatoria generale di merito di cui alla determinazione n del 30 gennaio 2008; CONSIDERATO che in ogni caso le assegnazioni di sedi vanno disposte nel rispetto dell articolo 15 comma 2 del bando di concorso; ADOTTA LA SEGUENTE DETERMINAZIONE ARTICOLO 1 Il sig. Alessandro Marino, nominato con determinazione n del 30 gennaio 2008 vincitore del concorso pubblico a complessivi 50 posti di operatore tributario, ora operatore doganale, seconda area, fascia retributiva F2, nell Agenzia delle Dogane, di cui 6 posti riservati alla provincia autonoma di Bolzano, è destinato provvisoriamente alla Direzione regionale delle dogane per la Puglia e la Basilicata per la successiva assegnazione ai dipendenti uffici.

4 ARTICOLO 2 La sig.ra Maria Giovanna Giulitta Zilli, nominata con determinazione n del 30 gennaio 2008 vincitrice del concorso pubblico a complessivi 50 posti di operatore tributario, ora operatore doganale, seconda area, fascia retributiva F2, nell Agenzia delle Dogane, di cui 6 posti riservati alla provincia autonoma di Bolzano, è destinata provvisoriamente alla Direzione regionale delle dogane per la Puglia e la Basilicata per la successiva assegnazione ai dipendenti uffici. ARTICOLO 3 E autorizzata, con riserva di accertamento dei requisiti, la stipula dei contratti individuali di lavoro dei seguenti 21 idonei presenti nella graduatoria generale di merito del concorso pubblico, a complessivi 50 posti nel profilo professionale di operatore tributario, (ora operatore doganale) seconda area, fascia retributiva F2, nell Agenzia delle Dogane, di cui 6 posti riservati alla provincia autonoma di Bolzano, approvata con determinazione n del 30 gennaio 2008: n. grad. COGNOME e NOME 45 SACCA' Edoardo 46 SATTA Michele 47 CAPUTO Vito Ruggiero 48 DROVANDI Yalena 49 TRIVELLINI Antonio Massimo 50 DEIANA Giampaola 51 AQUINO Anna 52 CADAVERO Giuseppe 53 CIUFFREDA Domenico 54 BALBI Elisa 55 STARNONI Ilaria 56 COSTANZO Sossio 57 SALLUSTIO Adele 58 SPANO Marco 59 COLANGELO Rosanna 60 BELFIORE Concetta 61 LEONE Maria Teresa 62 PELLEGRINI Francesco 63 BERSANO Giuseppina 64 FRAU Francesco Alessandro 65 ZAZZETTA Paola

5 ARTICOLO 4 Gli idonei di cui all articolo 3 della presente determinazione sono destinati provvisoriamente alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle dogane segnate in corrispondenza di ciascun nominativo, per la successiva assegnazione ai dipendenti uffici: n. grad. COGNOME e NOME SEDE DI ASSEGNAZIONE 45 SACCA' Edoardo Direzione regionale delle Dogane per la Toscana 46 SATTA Michele Direzione regionale delle Dogane per la Sardegna 47 CAPUTO Vito Ruggiero Direzione regionale delle Dogane per le Marche, l Abruzzo e il Molise 48 DROVANDI Yalena Direzione interregionale delle Dogane per il Piemonte e la Valle d Aosta 49 TRIVELLINI Antonio Massimo Direzione regionale delle Dogane per L'Emilia Romagna 50 DEIANA Giampaola Direzione regionale delle Dogane per la Sardegna 51 AQUINO Anna Direzione regionale delle Dogane per L'Emilia Romagna 52 CADAVERO Giuseppe Direzione regionale delle Dogane per la Lombardia 53 CIUFFREDA Domenico Direzione regionale delle Dogane per L'Emilia Romagna 54 BALBI Elisa Direzione regionale delle Dogane per L'Emilia Romagna 55 STARNONI Ilaria Direzione regionale delle Dogane per la Lombardia 56 COSTANZO Sossio Direzione regionale delle Dogane per L'Emilia Romagna 57 SALLUSTIO Adele Direzione regionale delle Dogane per L'Emilia Romagna 58 SPANO Marco Direzione regionale delle Dogane per la Sardegna 59 COLANGELO Rosanna Direzione regionale delle Dogane per la Lombardia 60 BELFIORE Concetta Direzione regionale delle Dogane per L'Emilia Romagna 61 LEONE Maria Teresa Direzione regionale delle Dogane per la Lombardia 62 PELLEGRINI Francesco Direzione regionale delle Dogane per la Lombardia 63 BERSANO Giuseppina Direzione interregionale delle Dogane per il Piemonte e la Valle d Aosta 64 FRAU Francesco Alessandro Direzione interregionale delle Dogane per il Piemonte e la Valle d Aosta 65 ZAZZETTA Paola Direzione interregionale delle Dogane per il Piemonte e la Valle d Aosta ARTICOLO 5 La presente determinazione sarà pubblicata nel sito INTERNET dell Agenzia delle Dogane per tutti gli effetti di legge. Roma,20 aprile 2010 F.to Dr. Giuseppe PELEGGI Avverso la presente determinazione è ammesso il ricorso al Giudice ordinario in funzione di Giudice del Lavoro e il ricorso straordinario al Capo dello Stato nei termini rispettivamente previsti dalla normativa vigente.

AGENZIA NAZIONALE PER I GIOVANI IL DIRETTORE GENERALE

AGENZIA NAZIONALE PER I GIOVANI IL DIRETTORE GENERALE AGENZIA NAZIONALE PER I GIOVANI ANG/ 297 /INT VISTI gli artt. 8 e 9 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTA la decisione n. 1719/2006/CE del 15 Novembre 2006, con la quale il Parlamento ed

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIURAOODRSA Prot. n 13674 Cagliari, 27/08/2013 IL VICEDIRETTORE VISTO il testo unico delle disposizioni legislative in materia di istruzione approvato con il decreto legislativo del 16 aprile 1994, n 297

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DEL PERSONALE

BOLLETTINO UFFICIALE DEL PERSONALE PER USO D UFFICIO MINISTERO DELL INTERNO Roma, 02 ottobre 2010 - SUPPLEMENTO STRAORDINARIO N. 1/31 BOLLETTINO UFFICIALE DEL PERSONALE RETTIFICHE DELLA GRADUATORIA DI MERITO DEL CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI

Dettagli

Visto il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

Visto il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n.475/ri IL DIRETTORE INTERREGIONALE Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; Visto il decreto ministeriale 28 dicembre 2000, n. 1390 che ha attivato, a decorrere dal 1 gennaio 2001,

Dettagli

LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE

LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE LEGGE N.144/1999 ART. 4: FONDO PROGETTAZIONE PRELIMINARE IL CIPE VISTA la legge 11 febbraio 1994, n. 109, recante Legge quadro in materia di lavori pubblici, nel testo aggiornato pubblicato nel supplemento

Dettagli

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE PP. PP01 - Personale Registro di Servizio: 11 del 07/07/2015

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE PP. PP01 - Personale Registro di Servizio: 11 del 07/07/2015 COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE PP PP01 - Personale Registro di Servizio: 11 del 07/07/2015 OGGETTO: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 4 posti a tempo pieno e indeterminato

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca 201407171150 Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca D.D:G. n. 314 28 luglio 2014 VISTA la Legge 31 dicembre 2009, n. 196 "Legge di contabilità e finanza pubblica" VISTO il decreto legislativo

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODRSA.REGISTRO UFFICIALE(U).0008376.27-07-2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca IL DIRETTORE GENERALE Cagliari, 27/07/2015 VISTO il testo unico delle disposizioni legislative

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ATTI NORMATIVI E DI AMMINISTRAZIONE

BOLLETTINO UFFICIALE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ATTI NORMATIVI E DI AMMINISTRAZIONE MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE ANNO 133 Roma, 12-19 ottobre 2006 N. 41-42 BOLLETTINO UFFICIALE ATTI NORMATIVI E DI AMMINISTRAZIONE Poste Italiane S.p.A. - sped. in abb. post. 70% - DCB Roma ISTITUTO

Dettagli

Direzione Ufficio N. posti

Direzione Ufficio N. posti Prot. 147125/2014 R.U. Procedura di mobilità intercompartimentale per la copertura, mediante passaggio diretto tra amministrazioni pubbliche, di n. 9 posti nella terza area funzionale, profilo professionale

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU7 19/02/2015

REGIONE PIEMONTE BU7 19/02/2015 REGIONE PIEMONTE BU7 19/02/2015 Codice DB2018 D.D. 24 novembre 2014, n. 987 Impegno di Euro 6.016,00 o.f.c. sul cap. 142189/14 per la realizzazione di funzionalita' aggiuntive della Piattaforma Web per

Dettagli

Il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca

Il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca di concerto con Il Ministro dell economia e delle Finanze e con il Il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione VISTO il testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia

Dettagli

PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA

PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE DIPARTIMENTO GIURIDICO AVVISO PUBBLICO PER PROCEDURA VALUTAZIONE COMPARATIVA PER AFFIDAMENTO A TERZI ESTRANEI ALL UNIVERSITA DI UN INCARICO DI COLLABORAZIONE

Dettagli

È consentito, in sostituzione della marcatura, riportare tali informazioni su di una etichetta adesiva resistente all acqua.

È consentito, in sostituzione della marcatura, riportare tali informazioni su di una etichetta adesiva resistente all acqua. È consentito, in sostituzione della marcatura, riportare tali informazioni su di una etichetta adesiva resistente all acqua. Art. 3. Su ciascun contenitore delle zattere di cui al precedente articolo dovranno

Dettagli

N. 333-B/12 E.7.14/15808 Roma, 22/12/2014

N. 333-B/12 E.7.14/15808 Roma, 22/12/2014 DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE UFFICIO ATTIVITA CONCORSUALI N. 333-B/12 E.7.14/15808 Roma, 22/12/2014 OGGETTO: Concorso pubblico, per titoli ed esame, per il reclutamento di n. 650 allievi agenti

Dettagli

#($)*($$%$&+#($)*(###$&'",-./0 3*3$$#3 32## 10.41 0 0 1 0 7. 0 7..1 # $%& '( ' ( ) * ) +,, - $. / ) #

#($)*($$%$&+#($)*(###$&',-./0 3*3$$#3 32## 10.41 0 0 1 0 7. 0 7..1 # $%& '( ' ( ) * ) +,, - $. / ) # !"" "#$%$$&'!" #($)*($$%$&+#($)*(###$&'",-./0. 1. #23$$#3 01 4 5 4"4 6 3*3$$#3 32## 10.41 0 0 1 0! " 7..1..41 7. 0 7..1 # $%& '( ' ( ) * ) +,, - $. / ) # ) $ 0% 12%% 3% *445%5% %00$454 64 4%0-77% -0 *14551

Dettagli

Deliberazione n. SCCLEG/5/2012/PREV

Deliberazione n. SCCLEG/5/2012/PREV 1 Deliberazione n. SCCLEG/5/2012/PREV REPUBBLICA ITALIANA la Corte dei conti Sezione centrale del controllo di legittimità sugli atti del Governo e delle Amministrazioni dello Stato formata dai Magistrati:

Dettagli

PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO

PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione Allegato A ISTRUZIONI OPERATIVE PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO A.1 La consistenza

Dettagli

I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO

I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO I.R.R.S.A.E. DEL LAZIO Istituto Regionale di Ricerca Sperimentazione e Aggiornamento Educativi per il Lazio Prot. n. 4298/P Roma, 12 aprile 1999 LA PRESIDENTE VISTA la L. 6 luglio 1940, n. 1038, concernente

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 39856/RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico

Ministero dell istruzione dell università e della ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione Generale per il personale scolastico MOBILITA PROFESSIONALE PERSONALE AMMINISTRATIVO, TECNICO ED AUSILIARIO (A.T.A.) procedure selettive per i passaggi del personale amministrativo tecnico ed ausiliario (a.t.a.) dall area contrattuale inferiore

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTU E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTU E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE IL CAPO DIPARTIMENTO DECRETO N. 1049/2015 VISTA la legge 6 marzo 2001, n. 64, recante: Istituzione del servizio civile nazionale e successive modificazioni e integrazioni; VISTO il decreto legislativo

Dettagli

IL DIRETTORE CENTRALE. Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modifiche e integrazioni;

IL DIRETTORE CENTRALE. Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modifiche e integrazioni; Prot. 29349 R. I. IL DIRETTORE CENTRALE Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modifiche e integrazioni; Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e successive modifiche

Dettagli

n. 580 del 31.12.2015 (Tit. di class. 01.04.03)

n. 580 del 31.12.2015 (Tit. di class. 01.04.03) AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI VARESE CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE La presente deliberazione é stata pubblicata nei modi di legge dal 28.01.2016 Varese, 28.01.2016 IL FUNZIONARIO DELEGATO

Dettagli

IL SEGRETARIO GENERALE

IL SEGRETARIO GENERALE IL SEGRETARIO GENERALE Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, contenente le norme generali sull ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche e successive modificazioni

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 400 DEL 29/ 07/2011

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 400 DEL 29/ 07/2011 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 400 DEL 29/ 07/2011 OGGETTO: Assunzione con contratto a tempo

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 788 del 10 ottobre 2014 PROT. N. 22066

DETERMINAZIONE N. 788 del 10 ottobre 2014 PROT. N. 22066 Oggetto: Determinazione approvazione delle risultanze della valutazione Progetti di Servizio civile nazionale per il P.O.N. Garanzia Giovani, per gli anni 2014-2015. IL DIRETTORE DEL SERVIZIO lo Statuto

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA

CROCE ROSSA ITALIANA CROCE ROSSA ITALIANA Avviso pubblico finalizzato alla stabilizzazione di n. 39 posizioni relative a rapporti a tempo determinato, Area professionale A, posizione economica A2, ( 38 posti per profilo tecnico

Dettagli

EBAN ENTE BILATERALE AGRICOLO NAZIONALE

EBAN ENTE BILATERALE AGRICOLO NAZIONALE EBAN ENTE BILATERALE AGRICOLO NAZIONALE BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI SULLA PREVENZIONE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO IN AZIENDE AGRICOLE Premessa L Ente Bilaterale Agricolo Nazionale, di seguito

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 180 DEL 27/02/2014

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 180 DEL 27/02/2014 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 180 DEL 27/02/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE DEGLI ATTI E RATIFICA

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Assunzioni

Direzione Centrale del Personale Ufficio Assunzioni Direzione Centrale del Personale Ufficio Assunzioni Prot.n.2005/177077 Selezione pubblica per l assunzione con contratto di formazione e lavoro di 1500 funzionari per la Terza Area Funzionale, fascia retributiva

Dettagli

DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA LINGUISTICA E LETTERATURE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA AVVISO PROCEDURA COMPARATIVA Il Direttore Visto il

DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA LINGUISTICA E LETTERATURE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA AVVISO PROCEDURA COMPARATIVA Il Direttore Visto il DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA LINGUISTICA E LETTERATURE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA AVVISO PROCEDURA COMPARATIVA Il Direttore Visto il Regolamento per la disciplina delle procedure comparative preliminari

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca D.M. N 74

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca D.M. N 74 Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della D.M. N 74 VISTO il Testo Unico delle leggi in materia di istruzione approvato con il Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modifiche

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE

DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE Copia Città di Manfredonia Provincia di Foggia Segretario Generale DETERMINAZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE N. 666 del 11/05/2015 OGGETTO: Selezione pubblica per titoli e colloquio per l assunzione a tempo

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE C.I.S.A.P. CONSORZIO INTERCOMUNALE DEI SERVIZI ALLA PERSONA Comuni di Collegno e Grugliasco DETERMINAZIONE N 27/2015 DEL 13/03/2015 ORIGINALE Oggetto: Assunzione a tempo determinato per sostituzione dipendente

Dettagli

MIURAOODGOS Prot. n 0005314/R.U./U Roma, 5 settembre 2014. Direttori degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI

MIURAOODGOS Prot. n 0005314/R.U./U Roma, 5 settembre 2014. Direttori degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI MIURAOODGOS Prot. n 0005314/R.U./U Roma, 5 settembre 2014 C.M. n 44 Direttori degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Sovrintendenti Scolastici di TRENTO e BOLZANO Dirigenti responsabili degli Uffici

Dettagli

Direzione Generale per l'armonizzazione del Mercato e la Tutela dei Consumatori

Direzione Generale per l'armonizzazione del Mercato e la Tutela dei Consumatori Direzione Generale per l'armonizzazione del Mercato e la Tutela dei Consumatori CIRCOLARE DEL 9 MARZO 1999, n 1251100 (pubblicata sulla G.U. n 71 del 26 marzo 1999) Roma, 9 marzo 1999. Criteri e istruzioni

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA Via Ripetta n.222-00186 ROMA Tel. 06/3227025 06/3227036 Fax. 06/3218007

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA Via Ripetta n.222-00186 ROMA Tel. 06/3227025 06/3227036 Fax. 06/3218007 Roma 19/02/2015 Prot. 3565/D3 IL DIRETTORE DECRETO 271 VISTA la legge 21 dicembre 1999, n. 508 e successive modifiche ed integrazioni di riforma delle Accademie di Belle Arti, dell'accademia Nazionale

Dettagli

- gli artt. 1, 36, 38 e 41 della legge 5.8.1978, n. 457, prevedono il finanziamento di programmi di edilizia agevolata;

- gli artt. 1, 36, 38 e 41 della legge 5.8.1978, n. 457, prevedono il finanziamento di programmi di edilizia agevolata; REGIONE PIEMONTE BU41 09/10/2014 Codice DB0803 D.D. 13 giugno 2014, n. 379 Contributi semestrali a favore dell'istituto Bancario "Banca Popolare di Milano Scarl" a copertura dei mutui agevolati disposti

Dettagli

IL RETTORE DIVISIONE RISORSE SETTORE RISORSE UMANE. Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 26135-587 Fax 0161 210718 concorsi@unipmn.

IL RETTORE DIVISIONE RISORSE SETTORE RISORSE UMANE. Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 26135-587 Fax 0161 210718 concorsi@unipmn. DIVISIONE RISORSE SETTORE RISORSE UMANE Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 26135-587 Fax 0161 210718 concorsi@unipmn.it PP/dc Decreto Rettorale Repertorio n. 146-2015 Prot. n. 2608 del 06.03.2015

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA CENTRALE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA CENTRALE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE Prot. n. 793 Concorso pubblico, per esami, a complessivi 50 posti nel profilo professionale di operatore tributario, seconda area, fascia retributiva F2, presso l Agenzia delle Dogane. IL DIRETTORE DELL

Dettagli

-gli artt. 1, 36, 38 e 41 della legge 5.8.1978, n. 457, prevedono il finanziamento di programmi di edilizia agevolata;

-gli artt. 1, 36, 38 e 41 della legge 5.8.1978, n. 457, prevedono il finanziamento di programmi di edilizia agevolata; REGIONE PIEMONTE BU7 19/02/2015 Codice DB0803 D.D. 26 novembre 2014, n. 638 Contributi semestrali a favore degli Enti Mutuanti a copertura dei mutui agevolati disposti ai sensi delle leggi 457/78, 94/82

Dettagli

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE PP. PP01 - Personale Registro di Servizio: 10 del 25/02/2014

COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE PP. PP01 - Personale Registro di Servizio: 10 del 25/02/2014 COMUNE DI GRAVINA IN PUGLIA DIREZIONE PP PP01 - Personale Registro di Servizio: 10 del 25/02/2014 OGGETTO: Bando di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 4 posti a tempo pieno e

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 161 del 13.03.2015

DETERMINAZIONE N. 161 del 13.03.2015 Direzione Generale della Sanità Servizio Programmazione sanitaria e economico finanziaria e controllo di gestione DETERMINAZIONE N. 161 del 13.03.2015 Oggetto: Formazione specifica in medicina generale

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata Coordinamento Generale delle Segreterie Studenti Settore III Scuole di specializzazione Area Sanitaria IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli Studi

Dettagli

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE SETTORE RICERCA, INNOVAZIONE E RISORSE UMANE ZANOBINI ALBERTO

DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE SETTORE RICERCA, INNOVAZIONE E RISORSE UMANE ZANOBINI ALBERTO REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE DIRITTI DI CITTADINANZA E COESIONE SOCIALE SETTORE RICERCA, INNOVAZIONE E RISORSE UMANE Il Dirigente Responsabile: ZANOBINI ALBERTO Decreto non soggetto a controllo ai

Dettagli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Prot. 2013/ 37145 / Giochi Ltt Agenzia delle Dogane e dei Monopoli IL VICEDIRETTORE Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con D.P.R. 20 novembre 1948, n. 1677 e successive modificazioni;

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA CENTRALE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA CENTRALE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE Prot. n.3767/06 IL DIRETTORE DELL AREA CENTRALE PERSONALE E ORGANIZZAZIONE VISTO il C.C.N.L. relativo al personale del comparto Agenzie fiscali per il quadriennio normativo 2002-2005 e biennio economico

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Prot. AOODRSA.REG.UFF.n. 8546 Cagliari, 03/06/2013 IL VICE DIRETTORE GENERALE VISTO il Decreto del Direttore Generale n. 82 del 24.09.2012, pubblicato nella G.U. n. 75 del 25.09.2012 quarta serie speciale

Dettagli

LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI

LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI LA SEZIONE DI CONTROLLO PER GLI AFFARI COMUNITARI ED INTERNAZIONALI Delibera n. 3/2009 composta dai Magistrati: Dott. Bartolomeo MANNA Presidente Dott. Franco FRANCESCHETTI Consigliere Dott. Ivan DE MUSSO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Direzione Generale via XXV Aprile, 19 60125 ANCONA - tel. 071 22 951 indirizzo posta elettronica certificata

Dettagli

POSTI DIRIGENZIALI DI SECONDA FASCIA VACANTI E DISPONIBILI O CHE PREVEDIBILMENTE LO DIVENTERANNO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014

POSTI DIRIGENZIALI DI SECONDA FASCIA VACANTI E DISPONIBILI O CHE PREVEDIBILMENTE LO DIVENTERANNO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014 POSTI DIRIGENZIALI DI SECONDA FASCIA VACANTI E DISPONIBILI O CHE PREVEDIBILMENTE LO DIVENTERANNO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2014 Ai sensi dell'art. 19, comma 1 bis, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.

Dettagli

Bando per la concessione di borse di studio a.s. 2009-2010 Agli studenti frequentanti le Scuole Secondarie di primo grado

Bando per la concessione di borse di studio a.s. 2009-2010 Agli studenti frequentanti le Scuole Secondarie di primo grado Assessorato Scuola, Formazione Professionale, Università, Lavoro COMUNE DI FRASSINORO Provincia di Modena P.zza Miani, 16 41044 Frassinoro Mo Bando per la concessione di borse di studio a.s. 2009-2010

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l efficienza energetica, il nucleare di concerto con Ministero dell ambiente e della tutela del territorio

Dettagli

IL DIRETTORE CENTRALE

IL DIRETTORE CENTRALE Prot. n. 14845/RI IL DIRETTORE CENTRALE Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive modificazioni; Visto il decreto ministeriale 28 dicembre 2000, n. 1390 e successive modificazioni;

Dettagli

L età dei vincitori La presenza femminile. L età dei vincitori La presenza femminile. Confronto tra il concorso ordinario ed il concorso riservato

L età dei vincitori La presenza femminile. L età dei vincitori La presenza femminile. Confronto tra il concorso ordinario ed il concorso riservato Premessa Corso-concorso ordinario L età dei vincitori La presenza femminile Corso-concorso riservato L età dei vincitori La presenza femminile Confronto tra il concorso ordinario ed il concorso riservato

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA Ufficio per il personale delle pubbliche amministrazioni e MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato Ispettorato generale

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali VISTO il decreto-legge 18 giugno 1986, n. 282, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 1986, n. 462, che all articolo 10 ha previsto l istituzione dell Ispettorato Centrale Repressione Frodi

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPAOLA (Provincia di Cosenza)

COMUNE DI PIETRAPAOLA (Provincia di Cosenza) PROT. N. 93/2015 COMUNE DI PIETRAPAOLA (Provincia di Cosenza) AVVISO DI PROVA SELETTIVA PUBBLICA PER TITOLI ED ESAMI PER L ASSUNZIONE DI UN MASSIMO DI DUE UNITA LAVORATIVE A TEMPO DETERMINATO CON RAPPORTO

Dettagli

Bando per la selezione di 36.085 volontari da impiegare in progetti di servizio civile in Italia e all estero.

Bando per la selezione di 36.085 volontari da impiegare in progetti di servizio civile in Italia e all estero. 2 BANDO 2005: BANDO PER LA SELEZIONE DI 36.085 VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE IN ITALIA E ALL ESTERO, AI SENSI DELLA LEGGE 6 MARZO 2001, N. 64.GURI N.35 DEL 03/05/2005 - SERIE SPECIALE

Dettagli

Avviso per la selezione del Coordinatore regionale di Educazione Motoria, Fisica e Sportiva presso l USR Veneto IL DIRETTORE GENERALE

Avviso per la selezione del Coordinatore regionale di Educazione Motoria, Fisica e Sportiva presso l USR Veneto IL DIRETTORE GENERALE Ministero dell istruzione, dell università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA MIURAOODRVEUff.2/n.9974 Venezia, 13 agosto

Dettagli

Che non è stato possibile nominare tutte le componenti previsti, e che per garantire la funzionalità

Che non è stato possibile nominare tutte le componenti previsti, e che per garantire la funzionalità 94 N. 5 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 16-2-2011 Parte II A.S.P. AZIENDA SANITARIA LOCALE DI POTENZA AVVISO L'Azienda Sanitaria Locale di Potenza (A.S.P.), ai sensi e per gli effetti

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA

IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 58375 /RU IL DIRETTORE DELL AGENZIA Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive modificazioni;

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

CONCORDANO Art. 1 PREMI COLLEGATI ALLA PERFORMANCE

CONCORDANO Art. 1 PREMI COLLEGATI ALLA PERFORMANCE Roma, 29 maggio 2013 Ipotesi di accordo sulla utilizzazione delle ulteriori risorse disponibili nell ambito del Fondo per le politiche di sviluppo delle risorse umane e per la produttività dell anno 2011

Dettagli

COMUNE DI CASTELGRANDE Provincia di Potenza

COMUNE DI CASTELGRANDE Provincia di Potenza COMUNE DI CASTELGRANDE Provincia di Potenza Prot. 128 Reg. n. 46 COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: SOPPRESSIONE DALLA DOTAZIONE ORGANICA COMUNALE DI UN POSTO ISTITUITO AI SENSI DELLA

Dettagli

SOMMARIO NOTE TESTO. Art. 1. Art. 2. Art. 3. ALLEGATO A

SOMMARIO NOTE TESTO. Art. 1. Art. 2. Art. 3. ALLEGATO A Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16/11/1995 Ripartizione di contributi a carico del bilancio dello Stato e relativi all'annualita' 1994 per la realizzazione dei piani di cui all'art.

Dettagli

AFFISSO IL: 06/11/2015 SCADE IL: 20/11/2015 ore 12:00

AFFISSO IL: 06/11/2015 SCADE IL: 20/11/2015 ore 12:00 AFFISSO IL: 06/11/2015 SCADE IL: 20/11/2015 ore 12:00 DECRETO DEL DIRETTORE DI DIPARTIMENTO Rep. n. 212 prot. n. 4220 del 06/11/2015 Tit. III/13.1 Oggetto: Selezione pubblica per titoli e colloquio per

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI. Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 733 DEL 17/10/2013 OGGETTO: Approvazione atti della pubblica

Dettagli

Da ultimo si sottolinea che la relazione al conto annuale recepisce la disciplina di cui alla Legge n. 1/09.

Da ultimo si sottolinea che la relazione al conto annuale recepisce la disciplina di cui alla Legge n. 1/09. Al Ministero dell Economia e Finanze DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO ISPETTORATO GENERALE PER GLI ORDINAMENTI DEL PERSONALE E L ANALISI DEI COSTI DEL LAVORO PUBBLICO - UFFICI III, IV,

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA

AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 752 del 06/07/2012 OGGETTO: Avviso di procedura comparativa per l'assegnazione di n. 2 incarichi professionali a

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE ABITATIVE Divisione V Direzione Programmazione

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COPIA

COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COPIA COMUNE DI SAN MARTINO IN RIO Provincia di Reggio Emilia COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 17 del 29 Luglio 2015 OGGETTO:ADDIZIONALE COMUNALE PER L IMPOSTA SUL REDDITO DELLE PERSONE FISICHE.

Dettagli

D E C R E T O R E T T O R A L E N.1218 del 25.08.2014

D E C R E T O R E T T O R A L E N.1218 del 25.08.2014 AMMINISTRAZIONE GENERALE APOS - AREA PERSONE E ORGANIZZAZIONE SETTORE STATO GIURIDICO DOCENTI UFFICIO CONCORSI DOCENTI Rif. BC/BS D E C R E T O R E T T O R A L E N.1218 del 25.08.2014 RIF. A18I2014/262

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Assunzioni

Direzione Centrale del Personale Ufficio Assunzioni Direzione Centrale del Personale Ufficio Assunzioni Prot.n.2004/128654 Selezione pubblica per l assunzione con contratto di formazione e lavoro di 18 funzionari per la terza area, prima fascia retributiva,

Dettagli

AFFISSO IL: 11/01/2016 SCADE IL: 25/01/2016 ore 12:00

AFFISSO IL: 11/01/2016 SCADE IL: 25/01/2016 ore 12:00 AFFISSO IL: 11/01/2016 SCADE IL: 25/01/2016 ore 12:00 DECRETO DEL DIRETTORE DI DIPARTIMENTO Rep. n. 18 prot. n. 114 del 08/01/2016 Tit. III/13.1 Oggetto: Selezione pubblica per titoli e colloquio per il

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Il seguente documento è una copia dell'atto. La validità legale è riferita esclusivamente al fascicolo in formato PDF firmato digitalmente. Parte prima Deliberazioni Deliberazioni Assessorato Igiene e

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con Il Ministro della Salute

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca di concerto con Il Ministro della Salute VISTO il decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, recante Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, e successive modificazioni

Dettagli

IL VICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI

IL VICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI Prot. 73398 /RU IL VICE DIRETTORE DELL AGENZIA AREA MONOPOLI Visto il Regolamento generale delle lotterie nazionali approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 20 novembre 1948, n.1677 e successive

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODPUN.REGISTRO DECRETI.0000334.22-02-2013 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca DECRETO DIRETTORIALE RECANTE LA NOMINA DELLA COMMISSIONE PER L ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana Direzione Generale MIUR.AOODRTO.REGISTRO UFFICIALE(U).0007919.22-08-2013 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca AOODRTO Firenze, 22/08/2013 Ufficio VI Ai Dirigenti degli Uffici territoriali dell USR per

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Testo aggiornato al 29 aprile 2009 Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 25 gennaio 2008 Gazzetta Ufficiale 26 febbraio 2008, n. 48 Recepimento dell accordo 15 novembre 2007, tra il Governo,

Dettagli

Deliberazione n. 8/2010/PAR. Repubblica italiana. Corte dei Conti. La Sezione del controllo per la Regione Sardegna

Deliberazione n. 8/2010/PAR. Repubblica italiana. Corte dei Conti. La Sezione del controllo per la Regione Sardegna Deliberazione n. 8/2010/PAR Repubblica italiana Corte dei Conti La Sezione del controllo per la Regione Sardegna composta dai magistrati: dott. Mario Scano dott. Nicola Leone dott.ssa Maria Paola Marcia

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO SANITARIA N. 20 - VERONA. N. 473 di prot. Verona, 21 maggio 2004 AVVISO DI SELEZIONE INTERNA

REGIONE VENETO AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO SANITARIA N. 20 - VERONA. N. 473 di prot. Verona, 21 maggio 2004 AVVISO DI SELEZIONE INTERNA 1 REGIONE VENETO AZIENDA UNITA' LOCALE SOCIO SANITARIA N. 20 - VERONA N. 473 di prot. Verona, 21 maggio 2004 AVVISO DI SELEZIONE INTERNA In esecuzione della deliberazione 18 maggio 2004, n. 474, è indetta

Dettagli

74AD.2012/D.00939 25/10/2012

74AD.2012/D.00939 25/10/2012 DIPARTIMENTO FORMAZIONE, LAVORO, CULTURA E SPORT UFFICIO SISTEMA SCOLASTICO ED UNIVERSITARIO E COMPETITIVITA' DELLE IMPRESE 74AD 74AD.2012/D.00939 25/10/2012 P.O. Basilicata FSE 2007-2013. Asse - V Transnazionalità

Dettagli

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO A TEMPO DETERMINATO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ CONNESSE A PROGRAMMI DI RICERCA E PER L ATTIVAZIONE DI INFRASTRUTTURE TECNICHE COMPLESSE

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DECRETO DIRETTORIALE 22 DICEMBRE 2014, N. 1/II/2015. Preambolo. [Preambolo]

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DECRETO DIRETTORIALE 22 DICEMBRE 2014, N. 1/II/2015. Preambolo. [Preambolo] MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI DECRETO DIRETTORIALE 22 DICEMBRE 2014, N. 1/II/2015 RIPARTO DELLE RISORSE PER IL FUNZIONAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI FORMAZIONE NELL'ESERCIZIO DELL'APPRENDISTATO

Dettagli

IL PRESIDENTE. Roma, 12/12/2012 prot. n. 6647/50

IL PRESIDENTE. Roma, 12/12/2012 prot. n. 6647/50 AFFISSO ALL ALBO IL 12/12/2012 Roma, 12/12/2012 prot. n. 6647/50 IL PRESIDENTE - Vista la Legge n. 508 del 21 dicembre 1999, recante norme di riforma dei Conservatori di musica; - Vista la Legge n. 241

Dettagli

Prot. n. 332/C1a Ancona, 8 gennaio 2013 IL DIRETTORE GENERALE

Prot. n. 332/C1a Ancona, 8 gennaio 2013 IL DIRETTORE GENERALE Registrato dalla Corte dei Conti il 28/02/2013, registro n. P.I., foglio n. 118 Prot. n. 332/C1a Ancona, 8 gennaio 2013 IL DIRETTORE GENERALE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, concernente

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE GENERALE, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI IL CAPO DIPARTIMENTO

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE GENERALE, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI IL CAPO DIPARTIMENTO # G 1~~,W~e~Y~ DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE GENERALE, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI IL CAPO DIPARTIMENTO N. 0041322 VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, concernente le norme generali

Dettagli

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19

Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19 Regione Veneto Azienda U.L.S.S. n. 19 Comuni di: Adria Ariano nel Polesine Corbola Loreo Papozze Pettorazza Grimani Porto Tolle Porto Viro Rosolina Taglio di Po D E C R E T O D E L D I R E T T O R E G

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Direzione Generale Prot. AOODRSA.REG.UFF.n. 16458 Cagliari, 23/10/2013 IL VICE DIRETTORE GENERALE VISTO il Decreto Legislativo 16 aprile 1994 n. 297, con il quale è stato approvato il testo unico delle disposizioni legislative

Dettagli

ritenuto di dover provvedere in merito trasmesso in copia all Assessore Regionale al Welfare;

ritenuto di dover provvedere in merito trasmesso in copia all Assessore Regionale al Welfare; 13865 ritenuto di dover provvedere in merito DETERMINA 1. di prendere atto di quanto espresso in narrativa, che qui si intende integralmente riportato; 2. di concedere il nulla osta all iscrizione nel

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale San Carlo di Potenza - Ospedale San Francesco di Paola di Pescopagano

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale San Carlo di Potenza - Ospedale San Francesco di Paola di Pescopagano AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale San Carlo di Potenza - Ospedale San Francesco di Paola di Pescopagano DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n. 2015/00082 del 18/02/2015 al Collegio Sindacale

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI

AREA AFFARI GENERALI AREA AFFARI GENERALI BANDO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA EX ART. 30 D.LGS 165/2001 PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI UN POSTO DI ISTRUTTORE CONTABILE CAT. C SETTORE FINANZIARIO. IL SEGRETARIO

Dettagli

ELENCO TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO. Unità Organizzativa: Ufficio VI-Selezione e reclutamento del personale e borse di studio

ELENCO TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO. Unità Organizzativa: Ufficio VI-Selezione e reclutamento del personale e borse di studio ELENCO TIPOLOGIE DI PROCEDIMENTO Unità Organizzativa: Ufficio VI-Selezione e reclutamento del personale e borse di studio EMANAZIONE BANDO CONCORSI ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO CCNL Enti di ricerca

Dettagli

Decreto 130/2013 Prot. 2587 pos. III/8.1 del 19/09/2013. BANDO UNICO PER AFFIDAMENTO INCARICHI DI INSEGNAMENTO sede di Firenze e Empoli

Decreto 130/2013 Prot. 2587 pos. III/8.1 del 19/09/2013. BANDO UNICO PER AFFIDAMENTO INCARICHI DI INSEGNAMENTO sede di Firenze e Empoli Decreto 130/2013 Prot. 2587 pos. III/8.1 del 19/09/2013 BANDO UNICO PER AFFIDAMENTO INCARICHI DI INSEGNAMENTO sede di Firenze e Empoli n. 3 anno accademico 2013-2014 IL DIRETTORE VISTA la legge 30 dicembre

Dettagli

Ordinanza n. 93 del 01 agosto 2013

Ordinanza n. 93 del 01 agosto 2013 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 93 del 01 agosto 2013 Riparto per l assegnazione

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli