Club alpino italiano sezione di Salerno. SOGGIORNO IN CADORE dal 16/08 al 28/08/09

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Club alpino italiano sezione di Salerno. SOGGIORNO IN CADORE dal 16/08 al 28/08/09"

Transcript

1 Club alpino italiano sezione di Salerno SOGGIORNO IN CADORE dal 16/08 al 28/08/09 Il consueto soggiorno estivo sulle Dolomiti della sezione di Salerno del Club Alpino Italiano, nell anno 2009, è stato previsto nel Cadore ed è distinto in due periodi : a) Il primo dal 16/08 al 19/08 con trekking in quota e pernottamenti su alcuni classici rifugi delle Dolomiti di Sesto (rif. Lavaredo, Piani di Cengia, Zsigmondy Comici) ; b) Il secondo dal 19/08 al 28/08 con base nell albergo Victoria di Auronzo di Cadore ed escursioni giornaliere che privilegiano le classiche montagne che contornano le Dolomiti Ampezzane, dall Antelao ai Cadini di Misurina, dalle Tofane al Popera, al Sorapis, al Lagazuoi, al Monte Cristallo. Sia nel primo che nel secondo periodo sono previste via ferrate. a) ESCURSIONI PROGRAMMATE NELLE DOLOMITI DI SESTO DAL GIORNO 16 AGOSTO AL 19 AGOSTO 2009 Suggerimenti Cosa mettere nello zaino ZAINO: in cordura o nylon, di capacità media, con cinghiette porta piccozza, con patella superiore munita di tasca per gli oggetti di pronto utilizzo. SCARPE: pedule in pelle o altro materiale impermeabile, con suola Vibram. MAGLIONE: in lana molto fitta (pile, plartek) CAMICIA: in lana, che assorba il sudore. BIANCHERIA: magliette di ricambio a mezze maniche, misto lana cotone, che assorbono, il sudore (transtex, capilene). PANTALONI: in tessuto, lana o fibre sintetiche; si consigliano lunghi. CALZETTONI: in lana misto cotone o in tessuto di spugna, lunghi fino al ginocchio. BERRETTO: in lana, che protegga dal freddo. GUANTI: muffole in lana battuta. BORRACCIA O THERMOS: con capacità di almeno un litro. OCCHIALI: con lenti in vetro ottico o similari, non troppo scure e con assorbimento minimo dei raggi UV del 60-80%. PILA O LAMPADA FRONTALE: per escursioni di più giorni o che prevedono transiti in galleria. GIACCA A VENTO: imbottita con piumino, oppure in goretx o simili, che permetta una buona traspirazione e sia possibilmente impermeabile. PRONTO SOCCORSO: deve contenere solo farmaci di base (contro mal di testa, colliri, ecc.) SACCO LENZUOLO: oltre ad assicurare comfort ed igiene, dal 1996 è obbligatorio per i pernottamenti nei rifugi CAI. Altri oggetti non necessari ma utili: fischietto, macchina fotografica, binocolo, manuale dei fiori di montagna, copricapo di cotone, crema solare, bastoncini telescopici.

2 PICCOLO DECALOGO : Più chilometri a piedi, più salute e tranquillità 1. Non accendere fuochi nei boschi 2. Rifugi e bivacchi sono nelle tue mani 3. I rifiuti portali con te 4. Non disturbare la quiete della natura 5. Porta a casa solo ricordi fotografici 6. Rispetta il mondo sotterraneo Tessera CAI obbligatoria aggiornata. Sacco lenzuolo obbligatorio nei rifugi. Carta Tabacco n.010. I percorsi su ferrata, comunque non impegnativi, sono concentrati e dipendenti in ogni caso dal tempo meteorologico. Il tempo in quel settore dolomitico è particolarmente mutevole. In ogni caso sono previsti percorsi alternativi alle ferrate. Il costo medio di una ½ pensione in rifugio CAI è di circa 40/ 45., comprende posto letto in camera a più letti, cena a scelta su tre primi, un secondo con contorno, colazione al mattino. Vi è la possibilità di acquistare un panino per il giorno successivo con A norma del regolamento,il socio esonera esplicitamente la sezione da ogni responsabilità per infortuni che dovessero verificarsi in occasione di escursioni o altre manifestazioni organizzate dalla sezione stessa. Il direttore di escursioni Umberto Marletta

3 Il programma prevede : I giorno 16/08 Partenza da Salerno ore 6, ed arrivo in auto al rifugio Auronzo q m intorno alle 18. Sarà possibile pernottare al vicino rifugio Lavaredo a circa ½ h dal parcheggio. Cena e pernottamento. Rifugio LAVAREDO

4 II giorno 17/08 Ferrata e Cima al Monte Paterno con il Sentiero delle Forcelle Punto di partenza Forcella Lavaredo mt Punto più alto Cima del Monte Paterno mt il prosiego avverrà in direzione est per la ferrata delle forcelle Tempo previsto Circa 6,30 ore per l'intero percorso Segnaletica Sentiero segnato con bolli rossi Bellissima escursione attraverso il gruppo del Monte Paterno quasi tutta su percorsi di guerra risistemati e riatrezzati. Escursione lunga e non molto faticosa ripagata per gli innumerevoli scorci verso le cime circostanti. E' comunque necessaria esperienza nei tratti attrezzati ed esposti. Il Monte Paterno deve la sua popolarità per l' epico episodio della morte della grande Guida Alpina Sepp Innerkofler durante la guerra del e per le sue gallerie scavate nelle rocce dai soldati italiani. Data la bellezza e la facilità con cui si raggiunge è consigliabile partire molto presto alla mattina. Da Forcella Lavaredo mt che si può raggiungere dal rif. Auronzo o dal rif. Lavaredo saliamo per traccia alla base delle rocce di Croda Passaporto. Qui inizia un camminamento della Grande guerra che con varie gallerie e passaggi caratteristici ci porta a Forcella Passaporto mt (bellissimi scorci sulle Tre Cime di Lavaredo). Passati sull' altro

5 versante percorriamo una cengia fino a Forcelletta Passaporto e poi ci abbassiamo nel Ciadin del Passaporto per risalire su ghiaie e poi per ripido sentiero alla Forcella del Camoscio mt Dalla forcella risaliamo una parete attrezzata con corde fisse e poi per tracce e roccette arriviamo alla Cima del Monte Paterno mt Sulla Cima è posta una Croce a memoria della Guida Alpina Sepp Innerkofler caduta per mano dell' Alpino Piero De Luca durante il tentativo di conquistarne la vetta il 4 luglio Grande veduta a 360 sulle montagne circostanti e specialmente sulle Tre Cime di Lavaredo. Ritorniamo ora sui nostri passi fino a Forcella del Camoscio stando attenti di non muovere sassi per le persone che salgono. Dalla Forcella si prende ora il sentiero che porta a Forcelletta del Camoscio, che si supera con un ponticello aereo ma facile e poi per cenge e canali con l' aiuto di corde fisse raggiunge la Forcella del Camoscino. Dopo un breve tratto passando per le insellature di Forcella Est arriviamo ad un altro tratto attrezzato del sentiero. A questo punto si scende in una spaccatura che si supera con un passaggio delicato e continuiamo poi verso Forcella dei Laghi mt Il sentiero taglia ora orizzontalmente il versante meridionale delle Crode dei Piani fino ad una fascia rocciosa che si risale per arrivare a Forcella Pian de Zengia mt Da questa in lieve salita si giunge al vicino rifugio Pian de Cengia mt.2528 (ottimo posto di sosta e forse di pernottamento, (disponendo di soli 13 posti letto in camerata ). Nel caso non vi sia possibilità di pernottamento ci spingiamo per sentiero 101 fino al rif. Zsigmondy Comici. Cena e pernottamento. RIFUGIO Pian di Cengia III giorno 18/08 Rifugio Zsgmondy Comici e G. Carducci Da Pian di Cengia a 10 min. piccola ferrata di circa 40 min., o si procede per sent. 101 verso il rif. S.Comici h.050 q m. per poi risalire per sent.103 verso la forcella Giralba q m. per poi scendere al rif. G.Carducci q m. h. compl Dopo esserci riposati riprendiamo lo stesso sentiero per rifugio Comici o Pian di Cengia h.3.00.

6 RIF. ZSIGMONDY COMICI E FORCELLA GIRALBA IV giorno 19/08 Al rifugio Auronzo Dal rifugio Comici, in ora mattiniera per sent. 101 si raggiunge il rif. Pian di Cengia (oppure si riparte dal rif. Pian di Cengia), e per sent. 104 si scende ai laghetti di Cengia per poi raggiungere il rifugio Lavaredo all ombra del Paterno e successivamente al rif. Auronzo (circa h. 4.00). Bicchierata finale e partenza per Auronzo. Il monte Paterno visto dal sent. 101 (laterale le tre cime).

7 Club alpino italiano sezione di Salerno II Fase ESCURSIONI PROGRAMMATE NELLE DOLOMITI DI CADORE DAL GIORNO 19 AGOSTO AL 28 AGOSTO 2009 ESCURSIONI PREVISTE ED ADATTABILI IN RAGIONE DELLE CONDIZIONI ATMOSFERICHE E DELLE DIFFICOLTA. (per tale motivo non sono indicate le date ). Per coloro i quali vogliano rilassarsi, l albergo dispone di una spiaggetta privata direttamente sul lago.

8 AI CADINI DI MISURINA RIFUGIO CITTA DI CARPI - da alb. Cristallo (Val d'ansiei) lungo sentiero n 120 Base di partenza: Dall alb. Cristallo quota 1368 Segnavia : n 120 Tempo di impiego: Dall albergo al Rifugio Città di Carpi h. 2 1/ Grado di difficoltà : Escursione facile per sentiero e strada bianca. Dislivelli: 760 m. in salita - Punto più elevato: Rifugio Città di Carpi 2130 m. Punto di ristoro : Casera Maraia 1696 m, e Rifugio Città di Carpi (letti). Panorama: Stupendo panorama versante Sud/Occidentale della Cima Cadin della Neve.

9 GRUPPO DELLE TOFANE AL RIFUGIO GIUSSANI da STRADA DELLE DOLOMITI N 48 Base di partenza - Soluzione da :Parcheggio: Rifugio Angelo Dibona (2083 m.) sul pendio meridionale delle Tofane, 13 km. da Cortina. Tempo impiego: Rifugio Dibona - Forcella Fontananegra rifugio Giussani - Rifugio Dibona h.3 00 Grado di difficoltà : Questa escursione non presenta particolari difficoltà anche se si sviluppa in quota, è necessario però un passo sicuro e deciso in condizioni atmosferiche ottimali. Dislivello: m. 540 in salita e in discesa. Punto elevato: Forcella Fontananegra,-rifugio Giussani 2580 m. Ristori: Rif. Angelo Dibona - Rif. Camillo Giussani. Altra soluzione Lungo la strada delle Dolomiti con direzione Passo Falzarego si arriva alla fermata autobus q dopo la cantoniera Vivèrei dove a destra si prende il sentiero 442 che porta al rif. Dibona q in meno di h l Vallon Tofana. Continuare verso destra lungo la carrabile n. 403 che, per pendii detritici, salire per tornanti in direzione Nord; quindi per un un ripido canalone, continuare in salita verso Nord/Ovest per giungere fino ad una casa murata sopra il Rifugio Cantore, cessata attività e, sempre in leggera salita fino alla Forcella Fontananegra (2561 m.) e il Rifugio Giussani q h Ritorno: stressa strada. PER CHI VOGLIA SALIRE SULLA TOFANA DE ROZES Q Per il sentiero segnato in blu in direzione Sud/Ovest, che parte dal Rifugio Giussani, fino alla base della Punta Marietta,. si attraversa la fiancata settentrionale della Tofana di Rozes; proseguire in salita verso destra sul crinale Nord/Ovest per arrivare all'imbocco della via ferrata Lipella. Lungo la cresta rocciosa, si può salire alla vetta della Tofana di Rozes,

10 tempo mezza ora. Discesa: per lo stesso percorso. MOLTO TRAFFICATA

11 GRUPPO DEL POPERA AL RIFUGIO ANTONIO BERTI Importante base di partenza per i rifugi CARDUCCI COMICI attraverso ferrate e passi teatro della I guerra - I da Bagni di Valgrande fino al Rif. Selvapiana- Lunelli in auto, poi su sentiero n 101 (ore 1,30) - II dal Passo di Monte Croce Comelico su sentiero n 124 (ore 2,30) I percorso Base di partenza: Rif. Lunelli q al rif. Berti h q per segn. 101 proseguendo per sent.101 per il lago Popera q. 2142; ritorno sia al P.so M.te Croce Comelico solo per sent. 124 e per rif.lunelli su sent. 101 II percorso Base di partenza: Passo Monte Croce m tra le Dolomiti e le Alpi Carniche. Grande parcheggio presso l'albergo Passo Monte Croce. Tempo di impiego: Dal Passo Monte Croce al Rifugio Antonio Berti 2,30 h., ritorno h Grado di difficoltà: Escursione che richiede esperienza, passo sicuro con assenza di vertigini. Varie alternative portano al rifugio con percorsi tortuosi e passaggi esposti, in ogni caso questa escursione è da effettursi solo con condizioni di tempo buono. Dislivello: m. 550 in salita e discesa. II percorso Punto più elevato: Rifugio Sala m Il percorso ha inizio per sentiero con partenza dall'albergo Passo Monte Croce, proseguire su prati verso Sud seguendo il tragitto di uno skilift per arrivare ad un bivio dove si continua verso sinistra, percorso segnalato n Si continua ancora in discesa verso una valle e fino al Lago dell'orso, 1469 m. che è spesso privo di acqua. Proseguire ancora in salita verso Sud e dopo aver superato una zona prima ricoperta da cespugli e successivamente da roccia si giunge alla Malga della Biscia, alla Forcella Pian della Biscia, 1942 m. - Da qui continuare lungo il percorso n. 124, percorso di guerra e verso destra fino al Crestone di Popera. Ora proseguire verso sinistra lungo il sentiero che porta ad un bivio, dove si gira verso sinistra fino ad un canalone, dopo aver superato alcuni sali scendi lungo una parete anche un poco esposti. Si prosegue in direzione Ovest, verso sinistra fino ad arrivare al Rifugio Sala 2050 m. dove ad un bivio si prosegue in discesa verso sinistra, n Successivamente verso destra sul Crestone di Popera. Ora in discesa per prati fino ad arrivare al Rifugio Antonio Berti 1950 m..

12 Dal Rifugio Berti PASSO DELLA SENTINELLA Sentiero 101 Partenza/arrivo Rifugio Berti h Visita ad importante e strategico luogo storico della Prima Guerra Mondiale), e passaggio sotto le maestose pareti del gruppo del Popera. Partenza dal rifugio Berti (mt.1950) (sentiero 101), in leggera salita, si perviene al laghetto del Vallon Popera (mt.2142). Proseguendo a sinistra per ghiaie si raggiunge la parte bassa dell ex ghiacciaio dove si incontrano, durante la fioritura magnifici papaveri di montagna dai colori giallo e rosso.

13 Proseguendo sul crinale si possono ammirare le maestose pareti del Monte Popera e Cima 11. Continuando per ghiaie si raggiunge il Passo della Sentinella (mt.2717).

14 ROGHEL E CENGIA GABRIELLA Collegamento Rifugio Carducci h Collegamento Bivacco Btg.Cadore Sentiero 109 h 3.30 Rifugio Carducci Sentiero 110 h 4.00 difficile Percorso destinato a coloro che sono alla ricer- ca di luoghi solitari ai margini delle Dolomiti super affollate. Molto bella, la ferrata Roghel offre la possibilità di godere di passaggi impegnativi ed esposti su roccia buona ed in assoluta sicurezza. La cengia Gabriella, più lunga ma meno impegnativa, lascia spazio ad ampi, unici e suggestivi panorami. Itinerario che insieme alla Strada degli Alpini permette di effettuare il giro in quota del nucleo centrale del gruppo Popera da rifugio a rifugio ed il collegamento con le ferrate e i rifugi della zona delle Tre Cime di Lavaredo.

15 DESCRIZIONE ALPINISTICA Dal rifugio (tabella) si scende al torrente in direzione sud-ovest e, dopo circa 200 mt verso sinistra, inizia la salita del ghiaione (tabella, segn. 109 e segnali rossi) per ripidi tornanti, che in un ora, porta all attacco della ferrata, situata alla base della parete est della 1 Guglia di Stallata, ai piedi dei Campanili di Popera (mt.2320) La ferrata, per corde fisse, si sviluppa su rampe inclinate verso destra, portandosi, dopo un passaggio su staffe, alla cengia mediana, raggiungendo poi, verso destra, lo spigolo del camino che separa la 1 dalla 2 Guglia. Per rocce frastagliate, attrezzate con corde fisse, e alcuni passaggi, agevolati da staffe e pioli (tratto più impegnativo del percorso), si raggiunge la panoramica Forcella tra le Guglie (mt.2540) (ore 1,30). In discesa, per cenge attrezzate e inclinate verso sinistra e rientrando poi a destra, si raggiungono il canale terminale e le ghiaie del Cadin di Stallata, nei pressi del bivacco Battaglion Cadore (ore 1,00) (totale ore 3,30). Lasciando il bivacco cento metri più in basso sulla sinistra, si traversano, in leggera salita, le ghiaie del Cadin di Stallata portandosi alle prime corde fisse della Cengia Gabriella (segn.110). Per cenge in leggero saliscendi e alcuni passaggi attrezzati (con panorami bellissimi sulle Dolomiti della Val d Ansiei) si percorrono, ad una quota media di 2300/2400 mt, le pareti sud dei Monti Giralba di Sotto e di Sopra. Effettuata una discesa su corde fisse e ghiaie si entra nell alta Val Giralba (ore 3,45). In discesa a sinistra si giunge ad Auronzo di Cadore (ore 1,00), risalendo a destra in circa 15 minuti si arriva al rifugio Carducci (totale ore 7,30).

16 STRADA DEGLI ALPINI Collegamento Rifugio Comici e Rifugio Carducci Sentiero 101 h difficoltà media In ambiente severo, la ferrata segue in buona parte i percorsi attrezzati dagli alpini durante la 1 Guerra mondiale che iniziano dal Passo della Sentinella, luogo di interesse storico che segnava all epoca il confine italo-austriaco e dove si può ancora visitare una caverna usata dai soldati come deposito per cannoni e artiglieria e da dove sono ancora visibili molti resti della guerra. (vedi La prima guerra mondiale in Popera ). Riadattata già negli anni 30 come percorso turistico non presenta grandi difficoltà tecniche tranne nei primi periodi della stagione per la presenza di neve. (informarsi presso il rifugio ). Itinerario che insieme alla ferrata Roghel e Cengia Gabriella permette di effettuare il giro in quota del nucleo centrale del gruppo Popera da rifugio a rifugio ed il collegamento con le ferrate e i rifugi della zona delle Tre Cime di Lavaredo.

17 Descrizione alpinistica: Dal rifugio (tabella) in direzione nord-ovest, per sentiero 101, in leggera salita, si perviene al laghetto del Vallon Popera (mt.2142), a sinistra per ghiaie al Passo della Sentinella (mt.2717 quota massima) (ore 2,00). Leggermente a sinistra, per cenge detritiche e roccette attrezzate con corde fisse, in leggera discesa si raggiungono le cenge delle pareti nord di Cima Undici che portano in ambiente suggestivo verso la forcella di Cima Undici (mt.2630) (ore 1,30). In discesa per ghiaie si raggiungono ora le cenge della Busa di Fuori e della Torre Undici con il famoso passaggio della Cengia Salvezza. Raggiunto il circo della Busa di Dentro in leggera salita alla forcella Giralba (mt.2430) (ore 1,30) (totaleore5,00). A sinistra per sentiero al rifugio Carducci, a destra per sentiero 101 al Rifugio Comici, rifugio Pian di Cengia, rifugio Locatelli e rifugio Auronzo alle Tre Cime di Lavaredo o discesa in Val Fiscalina-Sesto Pusteria. MAZZETTA Rifugio Berti Bivacco Piovan Forcella Anna Bivacco Gera Ferrata Mazzetta Padola Sentiero 152 h difficoltà media

18 ALL A N T E L A O RIFUGIO S.MARCO RIFUGIO GALASSI da S. Vito di Cadore loc. Podoue m.1300 Per rif. S.Marco alta via N 3 fino al Rif.Scotter Palatini m e segnavia 226 quota Base di partenza: Da S.Vito di Cadore per alta via n 3 loc. Poduoe quota 1300 Per rif. Scotter Palatini 1580 h.0.30 segnavia : alta via 3 fino al rif Scotter Palatini quota 1580 Per rif. S.Marco quota 1823m segn. 226 h ; Per rif. Galassi quota 2018 m segn e alta via 5 h Grado di difficoltà : Escursione facile per strada bianca e sentiero 226 per rif. S. Marco. Più impegnativa per rif. Galassi. Dislivelli: 523 m. per rif. S.Marco e 818 m. per rif. Galassi. Quota massima : Forcella piccola 2120 m in direz. Rif. Galassi

19 AL SORAPIS rifugio VANDELLI - dalla strada per Misurina : albergo Cristallo Q Base di partenza: Albergo Cristallo. Parcheggio auto Tempo di impiego: h Tratto iniziale su strada bianca ed in falso piano con leggera perdita di quota su segnavia n 217 poi per continua salita fino a quota 1928 e sul laghetto del ghiacciaio del Sorapis. Grado di difficoltà: Escursione che richiede esperienza, passo sicuro con assenza di vertigini. Varie alternative portano al rifugio con percorsi tortuosi e passaggi esposti, in ogni caso questa escursione è da effettursi solo con condizioni di tempo buono. Dislivello: m. 594 in salita e discesa. Punto più elevato: Rifugio Vandelli q.1928.

20 AL LAGAZUOI - dalla strada provinciale che collega la Val Badia al passo Falzarego Base di partenza: passo di Valparola ex confine Italia Austria, forte TRE SASSI. q m. Tempo di impiego: h Tratto iniziale su antico sentiero poi si inerpica attraverso scalini in acciaio e in legno e cengie con protezioni attrezzate in acciaio. E un nuovo sentiero costruito da pochi anni Grado di difficoltà: Escursione che richiede passo sicuro con assenza di vertigini. Sentiero estremamente panoramico ed esposto, in ogni caso questa escursione è da effettursi solo con condizioni di tempo buono. Dislivello: m. 584 in salita e m. 647 in discesa. Punto più elevato: Rifugio Lagazuoi q In discesa si possono percorrere le gallerie eseguite dagli alpini nella I guerra Mondiale. Occorre pertanto attrezzarsi con pile ed eventuali caschi.

21 AL MONTE CRISTALLO RIF. SON FORCIA E RIF. LORENZI - dal passo Tre Croci sulla strada tra Cortina e Misurina q.1808 m per il rif. Son Forcia sent. 203 e S.I.indi seggiovia. per rif. Lorenzi q. 2932m e relativa ferrata Bianchi per Cima de Meso q.3154;.oppure dal rif. Sòn Fòrcia per Forc. Zumèles sent. 205 e quindi ritorno per sent. 204 e 211. Base di partenza: Passo Tre Croci. Tempo di impiego: h per rif. Son Forcia- salita con seggiovia al rif. Lorenzi q h.0.30 e quindi ferrata (molto trafficata) h.2.00 (a+r). Per forcella Zumèles q e ritorno h.3.00 Grado di difficoltà: Escursione che richiede logica esperienza,per chi percorre la ferrata per il resto alquanto turistica. Sentiero con ferrata molto panoramica ed esposta a nord,in alta quota in ogni caso questa escursione è da effettursi solo con condizioni di tempo buono. Dislivello: I soluzione alla Cima de Meso 1346 m. per buona parte in seggiovia Punto più elevato: I soluzione Cima De Meso q Dislivello II soluzione circa 700m. Punto più elevato rif. Son Forcia 2215 m. Il direttore di escursioni UMBERTO MARLETTA

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI Il gruppo della Marmolada detiene, in Dolomiti, una indiscussa sovranità, da cui il nome di Regina delle Dolomiti, appunto per la massima elevazione dell intero sistema dolomitico di cui ne ospita anche

Dettagli

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO. 17 24 Luglio 2011. Schede descrittive degli itinerari

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO. 17 24 Luglio 2011. Schede descrittive degli itinerari GIT ESTIV SULLE OLOMITI I SESTO 17 24 Luglio 2011 Schede descrittive degli itinerari Le schede contenute nel seguente documento illustrano, con l ausilio di porzioni topografiche delle aree man mano attraversate,

Dettagli

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com ANELLO e-mail: cea.arcore@gmail.com DEL SORAPISS DOLOMITI Sabato Domenica Lunedì 14-15-16

Dettagli

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro Sfruttiamo gli impianti che ci portano a 1500 m al rifugio Baranci. Ci avviamo ai piedi del maestoso massivo della Rocca dei Baranci verso il rifugio Tre Scarperi

Dettagli

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

Sci alpinismo nel gruppo di Puez Sci alpinismo nel gruppo di Puez Questo articolo di Alberto De Giuli propone tre itinerari inediti per scialpinisti esperti. Si tratta di percorsi ad anello che presentano tutti i caratteri dello sci alpinismo

Dettagli

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti Quando si parla delle Tre Cime di Lavaredo si pensa subito alle fotografie che vediamo sempre sui calendari. Ma avete mai pensato da dove sono state scattate?

Dettagli

LE DOLOMITI DI SESTO SEGRETE

LE DOLOMITI DI SESTO SEGRETE ASSOCIAZIONE XXX OTTOBRE - TRIESTE SEZIONE DEL CLUB ALPINO ITALIANO GRUPPO ESCURSIONISMO Venerdì 31 luglio, sabato 1 e domenica 2 agosto 2015 LE DOLOMITI DI SESTO SEGRETE Il Gruppo Escursionismo dell Associazione

Dettagli

Totes Gebirge - Austria

Totes Gebirge - Austria Escursione Sociale del 17 19 Luglio 2015 Totes Gebirge - Austria Descrizione generale Il Totes Gebirge è una catena montuosa delle Alpi Nord-orientali delle Alpi orientali. Si tratta di un altopiano di

Dettagli

TREKKING DEL "SELLARONDA"

TREKKING DEL SELLARONDA TREKKING DEL "SELLARONDA" Quattro giorni nel gruppo del Sella Da venerdi 2 a lunedi 5 settembre 2005 Il trekking si svolge nell'inconfondibile gruppo del Sella, nelle Dolomiti,caratterizzato dal grande

Dettagli

ORGANIZZA. Dal 25 al 29 luglio. Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza

ORGANIZZA. Dal 25 al 29 luglio. Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza ORGANIZZA Dal 25 al 29 luglio Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza prenotazioni entro e non oltre il 15 giugno con versamento della quota di. 150.00 La quota

Dettagli

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali:

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali: ESCURSIONI NATURALISTICHE NELL ANNO 2015 Parco naturale TRE CIME Parco naturale FANES-SENES-BRAIES Con gli accompagnatori ufficiali ficiali del parco naturale Prenotazione e informazioni: Associazione

Dettagli

Cadini di Misurina e Dolomiti di Sesto-Tre Cime Lavaredo

Cadini di Misurina e Dolomiti di Sesto-Tre Cime Lavaredo Cadini di Misurina e Dolomiti di Sesto-Tre Cime Lavaredo Ciaspolata in NOTTURNA dal Rifugio Col de Varda al Rifugio Città di Carpi Ciaspolata diurna da Malga Rinbianco al Rifugio Auronzo 23 e 24 Gennaio

Dettagli

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri Propongo un percorso molto vario ed interessante, una delle più belle escursioni sulle Alpi della Liguria,che taglia i dirupati versanti italiani

Dettagli

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso. 18 Rifugio Nuvolau, 2575 m ca. 4 ½ ore 870 m 870 m ca. 4 ½ ore località Ponte di Rù Bianco, strada del passo Falzarego, 1732 m Ra Gusela Passo Giau Rif. Nuvolau Al nido d aquile dal panorama mozzafiato

Dettagli

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m) Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m) Dal rifugio Fanes al Ju de Limo ed al lago. La si svolta a sinistra (est) su un sentiero evidente, però non numerato,

Dettagli

Vie ferrate nelle Dolomiti

Vie ferrate nelle Dolomiti Volume 1 Christjan Ladurner Vie ferrate nelle Dolomiti 50 percorsi nelle Dolomiti nord-orientali e centrali Airphoto IL GIRO DEL MONTE POPERA DOLOMITI DI SESTO Questa escursione circolare d alta montagna

Dettagli

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso 1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I Öberst, Obere Obisellalm 10,8 km 5.00 ore 1392 m 810 m 2160 m giu. ott. 26 Obere Obisellalm Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago Öberst Vernuer

Dettagli

Cima Grande di Lavaredo via Hasse Brandler

Cima Grande di Lavaredo via Hasse Brandler Cima Grande di Lavaredo via Hasse Brandler Le Tre Cime di Lavaredo sono strutture rocciose affascinanti, uniche al mondo. Il loro versante settentrionale di colore giallo è percorso da numerosi itinerari

Dettagli

C.A.I. PONTE S. PIETRO

C.A.I. PONTE S. PIETRO Il n. dei partecipanti è fissato in 10/15 massimo Le iscrizioni si ricevono in sede c.a.i. il martedì e venerdì dalle ore 20,30 alle ore 22,00 previo versamento di 100 quale caparra. Il costo complessivo

Dettagli

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno Il Cornizzolo da Civate Zona Prealpi Lombarde Triangolo Lariano Corni di Canzo Tipo itinerario Ad anello Difficoltà E (per Escursionisti) Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero

Dettagli

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Trek Valgrisenche. Percorso soft Percorso "soft" Lunghezza circa 10 Km - dislivello positivo mt. 650 - dislivello negativo mt. 770 (Fraz. Usellière rifugio Chalet de l Epèe vallone di Plontaz - capoluogo di Valgrisenche). Si parte dalla

Dettagli

Domenica 27 settembre 2015

Domenica 27 settembre 2015 Descrizione generale CLUB ALPINO ITALIANO ESCURSIONE ESTIVA Domenica 27 settembre 2015 Cima Cavallazza (Lagorai) Grado di difficoltà E-EE Media Equipaggiamento Attrezzatura Alimentazione Passo Rolle (m.

Dettagli

la vostra avventura inizia con noi dolomiti skirock

la vostra avventura inizia con noi dolomiti skirock la vostra avventura inizia con noi dolomiti skirock Scuola d alpinismo, sci alpino e d arrampicata Corso Italia, 14 Cortina d Ampezzo - Tel. +39 0436 860814 www.dolomitiskirock.com - info@dolomitiskirock.com

Dettagli

TREKKING D AGOSTO in DOLOMITI SUI SENTIERI DELLA GRANDE GUERRA Le Dolomiti sono davvero le montagne per tutti. Una vacanza in Dolomiti è qualcosa di

TREKKING D AGOSTO in DOLOMITI SUI SENTIERI DELLA GRANDE GUERRA Le Dolomiti sono davvero le montagne per tutti. Una vacanza in Dolomiti è qualcosa di TREKKING D AGOSTO in DOLOMITI SUI SENTIERI DELLA GRANDE GUERRA Le Dolomiti sono davvero le montagne per tutti. Una vacanza in Dolomiti è qualcosa di unico, una esperienza impagabile che fa bene al corpo

Dettagli

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014 CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com e-mail: cea.arcore@gmail.com GITA alla ROSA DEI BANCHI 3163 M E MONT GLACIER 3182 M VAL

Dettagli

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it

visita il nostro sito www.prolocoballabio.it distribuito da Pro Loco Ballabio 1 Sentieri di montagna Itinerari di montagna consigliati dal Club Alpino Italiano di Ballabio e dal Comune di Ballabio Sentiero 30 Itinerario: Gera Bocchetta di Bertena

Dettagli

Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info www.guidemonterosa.info. Gressoney, la valle del Lys e il Monte Rosa

Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info www.guidemonterosa.info. Gressoney, la valle del Lys e il Monte Rosa SOCIETA DELLE GUIDE DI GRESSONEY Sede legale: Località Tache 11020 Gressoney-La-Trinité (Ao) Sede ufficio: Località Lago Gover 11025 Gressoney-Saint-Jean (Ao) Mobile +39 349 4320563 info@guidemonterosa.info

Dettagli

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011 Percorso iper-classico del Gruppo dell'adamello. L'itinerario inizia in discesa grazie agli impianti del Tonale che permettono un comodo accesso al Passo Presena. Tipologia:

Dettagli

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna PROGRAMMA ESCURSIONI SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna Campigna Villaneta C. Franchetto S. Agostino Poggio del Ballatoio - Campigna KM PERCORSO: 10 TEMPO DI PERCORRENZA:

Dettagli

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software La teoria senza la pratica è inutile, la pratica senza la teoria è pericolosa. - Lao Tzu - È molto importante pianificare bene le vostre

Dettagli

Note tecniche. Rientro alle auto previsto entro le ore 16.30 e partenza.

Note tecniche. Rientro alle auto previsto entro le ore 16.30 e partenza. Luci d Autunno nelle Terre Alte Weekend nella natura del Parco Nazionale Gran Paradiso 3 e 4 ottobre 2015 Ceresole Reale (To) Prenotazioni entro il 20 settembre Un weekend nella splendida Natura delle

Dettagli

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina Descrizione Ubicato a 1542 m sul versante settentrionale della Maiella, alle coordinate geografiche N 42 008 09 E 14 003 39, il rifugio é intitolato a Paolo Barrasso,

Dettagli

CIMA DI PRAMPERET m 2337

CIMA DI PRAMPERET m 2337 OTTO l DOLOMITI ZOLDANE CIMA DI PRAMPERET m 2337 Parete Sud Via Cavaliere Errante PRIMI SALITORI: fra i vari percorsi che in qualche parte coincidono con questo: A. Da Valt e G. Da Rold, 12 ottobre 1958

Dettagli

I PARCHI NATURALI DELLE DOLOMITI ALLA SCOPERTA DELLA NATURA DEI MONTI PALLIDI - PATRIMONIO NATURALE DELL'UMANITÀ UNESCO

I PARCHI NATURALI DELLE DOLOMITI ALLA SCOPERTA DELLA NATURA DEI MONTI PALLIDI - PATRIMONIO NATURALE DELL'UMANITÀ UNESCO I PARCHI NATURALI DELLE DOLOMITI ALLA SCOPERTA DELLA NATURA DEI MONTI PALLIDI - PATRIMONIO NATURALE DELL'UMANITÀ UNESCO (08 giorni / 07 notti, viaggio individuale) DESCRIZIONE Vivere la natura percorrendo

Dettagli

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge NOTIZIE. La cosiddetta Cresta dei Tausani è la dorsale che, dalla SS 258 Marecchiese in corrispondenza di Ponte Santa Maria Maddalena (188

Dettagli

1 invito speciale. 12 percorsi eccezionali. 9 rifugi APERTI NEL CUORE DELLE DOLOMITI CADORINE

1 invito speciale. 12 percorsi eccezionali. 9 rifugi APERTI NEL CUORE DELLE DOLOMITI CADORINE 1 invito speciale 12 percorsi eccezionali NEL CUORE DELLE DOLOMITI CADORINE 9 rifugi APERTI Le Tre Cime di Lavaredo e gli Spalti di Toro, il Cridola e l Antelao, le Marmarole e i Cadini di Misurina. Sono

Dettagli

PROGRAMMA SETTIMANALE ESTATE 2014

PROGRAMMA SETTIMANALE ESTATE 2014 Ci trovate a Malè in Piazza Regina Elena,17 nei seguenti orari: dal 30 giugno al 14 settembre dal lunedì al venerdì dalle ore 17 alle 20, agosto dal lunedì a sabato dalle ore 17 alle 20 347 7457328 oppure

Dettagli

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6)

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6) Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel. + 39 0122 33 22 6) Il Rifugio realizzato all inizio del 1900 si trova sulla spalla di un crestone,

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova NEL QUADRO DEI FESTEGGIAMENTI PER I CENTO ANNI DELLA NOSTRA SSOCIAZIONE SABATO 10 MAGGIO INAUGURAZIONE DEL NUOVO SENTIERO AQ2 AQ2 DATA: 10 maggio 2014 LOCALITA

Dettagli

Sistemi Informativi Territoriali. Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov

Sistemi Informativi Territoriali. Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov Sistemi Informativi Territoriali Paolo Mogorovich www.di.unipi.it/~mogorov Nozioni di Cartografia Esempi di lettura di carte Tratto da La lettura delle carte geografiche di Aldo Sestini Firenze, 1967 1

Dettagli

PALA DI SAN MARTINO (2982 m)

PALA DI SAN MARTINO (2982 m) PALA DI SAN MARTINO (2982 m) Gran Pilastro - Via Langes DIFFICOLTÀ DISLIVELLO DURATA BELLEZZA D (IV+) 600m la via (20 tiri) 10/12h (7h la via) ITINERARIO: Salita alla Pala di San Martino per il Pilastro

Dettagli

Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni. Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni

Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni. Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni Programma inverno 2014/15 Attività per tutta la famiglia. Limite età bimbi Attività per ragazzi ad adulti abituati alle escursioni Attività dove è richiesto un buon allenamento alle escursioni ACTIVITY

Dettagli

DOLOMITI FRIULANE. Trekking. 27-30 Agosto 2015

DOLOMITI FRIULANE. Trekking. 27-30 Agosto 2015 Trekking ANELLO DELLE DOLOMITI FRIULANE 27-30 Agosto 2015 Trekking ad anello in senso orario di 4 giorni all interno delle Dolomiti Friulane, tra guglie vertiginose e prati assolati. L itinerario attraversa

Dettagli

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi Scuola di Alpinismo e Scialpinismo Guido Della Torre - http://scuolaguidodellatorre.interfree.it Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi Accesso: autostrada A15 Parma-La Spezia, uscita Aulla. Svoltare

Dettagli

LA VALLE DI PALANFRÈ

LA VALLE DI PALANFRÈ LA VALLE DI PALANFRÈ Località di partenza: Palanfrè, Alpe di Palanfrè Epoca consigliata: giugno-settembre Tipo di itinerario: escursionistico Quota di partenza/arrivo: 1379 m - 2057 m Durata del percorso

Dettagli

CHO OYU 8201 m RELAZIONE TECNICA DELLA SALITA PER LA VIA NORMALE SUL LATO NORD (TIBET)

CHO OYU 8201 m RELAZIONE TECNICA DELLA SALITA PER LA VIA NORMALE SUL LATO NORD (TIBET) CHO OYU 8201 m RELAZIONE TECNICA DELLA SALITA PER LA VIA NORMALE SUL LATO NORD (TIBET) IL CHO OYU VISTO DALLA PIANA DI TINGRI LA VIA NORMALE SUL VERSANTE NORD-OVEST TEMPISTICA PER LA SALITA E DISCESA CAMPO

Dettagli

QUATTRO ZAMPE E DUE SCARPONI

QUATTRO ZAMPE E DUE SCARPONI QUATTRO ZAMPE E DUE SCARPONI Settimana di vacanza con il cane all insegna del Doggytrekk educativo e del divertimento, immersi nella spettacolare Natura delle Dolomiti austriache. Un istruttore cinofilo

Dettagli

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze TREKKING Durata Distanza 9:00 h 13.5 km Dislivello Altitudine Max 1730 m 3167 m Condizione Tecnica Avventura Paesaggio Verso la croce in vetta Fra vedrette

Dettagli

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso Ritrovo: ore 6.45 al Piazzale della Motorizzazione Civile di Modena (Hotel Lux) Partenza: ore 7.00 in

Dettagli

Trekking Valle Stura di Demonte Alpi Marittime

Trekking Valle Stura di Demonte Alpi Marittime Delle, mi sono innamorato in un momento. La prima volta che ci andai rimasi affascinato dal loro aspro profilo che, dal Colle della Maddalena, corre verso est, fino al Colle di Tenda, separando il territorio

Dettagli

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g È una sgambata di oltre 15 km... lunga, non difficile, ma che richiede comunque una buona perseveranza...

Dettagli

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30. Itinerari 1) GOUTA: boschi di conifere, prati, quota 1.100 m Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

Dettagli

Scarpone da trekkingalpinismo. Scarpa da trekking

Scarpone da trekkingalpinismo. Scarpa da trekking COSA PORTARE NELLO ZAINO EQUIPAGGIAMENTO DA TREKKING E DA ESCURSIONISMO Quando si prepara lo zaino vengono sempre gli sessi dubbi...questo lo porto o non lo porto??...e questo mi servirà?? Se avete dei

Dettagli

Percorso Zona Orientale

Percorso Zona Orientale Percorso Zona Orientale Indice Cala Luna 1 Il Canyon di Gorroppu 3 Il villaggio di Fiscali 6 Cala Luna Un itinerario dove il bianco del calcare regna sul sentiero e sul monte, per arrivare a una delle

Dettagli

Dal S.Gottardo all Oberland Bernese. di Paolo Castellani

Dal S.Gottardo all Oberland Bernese. di Paolo Castellani 12 Dal S.Gottardo all Oberland Bernese di Paolo Castellani Appena valicato il Passo del S.Gottardo, o sotto la lunga galleria autostradale (quasi 17 chilometri), si entra nel Cantone di Uri, lasciando

Dettagli

Distelgrube Faltmaralm

Distelgrube Faltmaralm 7 Valle di Pfelders 36 Distelgrube Faltmaralm Paesaggio tipico di alta montagna e malga Pfelders C B A Pfelders 7 Faltmaralm, Bergkristall poca carta Kompass 044 14,5 km 5.30 ore 1550 m 900 m 2388 m lug.

Dettagli

da San Gimignano a Monteriggioni sulla via Francigena sabato 28 Novembre 2015

da San Gimignano a Monteriggioni sulla via Francigena sabato 28 Novembre 2015 da San Gimignano a Monteriggioni sulla via Francigena sabato 28 Novembre 2015 Created by Daniele Monti Page 1 of 7 Sviluppo percorso: Traversata Dislivello salita medio: 250 m Dislivello discesa medio:

Dettagli

DOLOMITI-SUPERBIKE-MTB-TOUR!!! 2015!!! CON LA MTB SULLE PISTE DEL DOLOMITI SUPERBIKE LA GARA LEGGENDARIA TRA LE ALPI

DOLOMITI-SUPERBIKE-MTB-TOUR!!! 2015!!! CON LA MTB SULLE PISTE DEL DOLOMITI SUPERBIKE LA GARA LEGGENDARIA TRA LE ALPI DOLOMITI-SUPERBIKE-MTB-TOUR!!! Nuovo 2015!!! CON LA MTB SULLE PISTE DEL DOLOMITI SUPERBIKE LA GARA LEGGENDARIA TRA LE ALPI (08 giorni / 07 notti, viaggio individuale) Descrizione La maggior parte del percorso

Dettagli

DESCRIZIONE PERCORSO. Pizzegoro. Montagnole alte

DESCRIZIONE PERCORSO. Pizzegoro. Montagnole alte DESCRIZIONE PERCORSO 1 GIORNO. Arrivati a Schio via treno, saliremo con un pulman fino a località Recoaro Mille (1015 msl), Comune di Recoaro Terme. La Conca di Pizzegoro è una vasta area adibita a pascolo

Dettagli

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) 42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado) La più classica delle gite in montagna della Grecia davvero imperdibile e non difficile, merita tutta la sua fama:

Dettagli

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011 TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011 La Via Castiglioni è un percorso classico che risale il bel versante

Dettagli

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita. 1150 m 15 km. 5 h (senza soste)

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita. 1150 m 15 km. 5 h (senza soste) Monte Rotondo dal Santuario di Macereto Monti Sibillini DATA ESCURSIONE: 29 Giugno 2015 ORA PARTENZA: 8.30 RITROVO: DISLIVELLO: DISTANZA: DIFFICOLTA TECNICA: Ussita 1150 m 15 km EE DURATA: ACCOMPAGNATORE:

Dettagli

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci. Tempo splendido e una temperatura eccezionale hanno caratterizzato questo weekend autunnale in una valle sconosciuta ai più. Da Torino e provincia partiamo in tre (Marina, Piero ed io) per questa nuova

Dettagli

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30 Presentazione: escursione faticosa ma breve e di soddisfazione,

Dettagli

Escursione sulla Montagna dei Fiori

Escursione sulla Montagna dei Fiori Domenica 8 dicembre 2013 Escursione sulla Montagna dei Fiori A chiusura anno 2013.. Da Ascoli al Monte Girella DATA ESCURSIONE: Domenica 8 dicembre 2013 RITROVO E DIFFICOLTA : h 06.00 Via Recanati EE h

Dettagli

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI La partenza è da Villagrande di Tornimparte (880 m s.l.m.) lungo la strada provinciale SP1 Amiternina; dopo 400 metri circa in falsopiano svoltare a sinistra

Dettagli

<> 26 giugno 2 luglio 2010

<<Itinerari sul filo della memoria: la prima guerra mondiale in Vallarsa (TN)>> 26 giugno 2 luglio 2010 26 giugno 2 luglio 2010 UNA SETTIMANA EMOZIONANTE DI ESCURSIONI NEL TRENTINO PER GLI AMANTI DEL CAMMINO LUNGO SENTIERI DI

Dettagli

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

VALNONTEY - RIFUGIO SELLA CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello) Finalmente. E tanto tempo che sento parlare di questo giro ad anello (Valnontey, Rifugio Sella, casolari dell Herbetet, Valnontey) che

Dettagli

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto Relazione 1 Giorno Da Vimodrone al Rifugio Vitale Giacoletti Viaggio in macchina circa 4 ore In auto Da Saluzzo si risale la Valle Po, toccando Paesana, località che da Torino si raggiunge anche con l'autostrada

Dettagli

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena Via Ferrata del Somator, Monte Biaena Via Ferrata F / Facile, panoramica e facilmente accessibile, ci porta sulla cima del Monte Biaena (1.618). Descrizione breve: ferrata facile e breve, dal Rifugio Malga

Dettagli

Questo Tour è uno degli anelli di scialpinismo più belli e gratificanti delle Alpi.

Questo Tour è uno degli anelli di scialpinismo più belli e gratificanti delle Alpi. scialpinismo DOVE: Valle d Aosta - Piemonte LIVELLO tecnico: scialpinismo livello 2 LIVELLO condizione fisica: scialpinismo liv 3 DURATA: 6 giorni DATE: a richiesta PERIODO: metà marzo a fine aprile RITROVO:

Dettagli

Trekking per il Monte Rosso - Roteck

Trekking per il Monte Rosso - Roteck Trekking per il Monte Rosso - Roteck TREKKING Durata Distanza 11:00 h 21.7 km Dislivello Altitudine Max 2250 m 3333 m Condizione Tecnica Avventura Paesaggio La punta più elevata del gruppo di Tessa Escursione

Dettagli

ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo

ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo ULTRATRAIL 50 Km - 4000 m dislivello positivo PROFILO ALTIMETRICO 2550 2350 QUOTE m slm 2150 1950 1750 1550 1350 0 5000 10000 15000 20000 25000 30000 35000 40000 45000 DISTANZA metri RISTORO COMPLETO RISTORO

Dettagli

Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.)

Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.) Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.) Matia, L3, 7a+, nel didiedro Dario, L10, 6c, non sono in vena Alice Descrizione della via (aperta dal basso) La via propone un arrampicata molto varia che si

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO. Sezione di Campobasso

CLUB ALPINO ITALIANO. Sezione di Campobasso CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Campobasso Data (1) 16 giugno 2013 Escursione (2) Referente (3) Difficoltà e tipo di escursione (4) Collaborazioni (5) Località e quota di partenza (6) : Dislivello complessivo

Dettagli

3. Cervino Mattherhorn 4478 m

3. Cervino Mattherhorn 4478 m DOVE: Vallese Valle d Aosta LIVELLO tecnico: alpinismo livello 3 LIVELLO condizione fisica: alpinismo liv 3 COSTO: 950 una persona per guida DURATA: 2 giorni DATE: a richiesta PERIODO: da metà giugno a

Dettagli

Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana Pagina 1 di 5 Itinerario n. 087 - Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana Scheda informativa Punto di partenza: Pescasseroli Distanza da Roma: 164 km Lunghezza: 34 km Ascesa totale: 630 m Quota

Dettagli

DOLOMITI FRIULANE, DOLOMITI SCONOSCIUTE

DOLOMITI FRIULANE, DOLOMITI SCONOSCIUTE DOLOMITI FRIULANE, DOLOMITI SCONOSCIUTE Trekking ad anello da rifugio a rifugio nel Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, dal 2009 patrimonio mondiale dell Unesco Rosso: circuito prinicipale Rosa: itinerari

Dettagli

WORKSHOP AL RIFUGIO LAGAZUOI 3 e 4 ottobre 2015

WORKSHOP AL RIFUGIO LAGAZUOI 3 e 4 ottobre 2015 WORKSHOP AL RIFUGIO LAGAZUOI 3 e 4 ottobre 2015 D o v e a n d r e m o e c o s a v e d r e m o E' uno dei rifugi a quota più elevata nelle Dolomiti, e la sua terrazza è famosa per l'incredibile panorama

Dettagli

ROUTE 085 RN 2014 Pescara 7, Tropea 1, Alta Valle del Conca 1

ROUTE 085 RN 2014 Pescara 7, Tropea 1, Alta Valle del Conca 1 DESCRIZIONE GENERALE Il percorso proposto parte da Tossicia (TE) ed arriva a Castel del Monte (AQ) attraverso il sentiero Italia, è un magnifico itinerario di media quota che traversa completamente alla

Dettagli

AMALFI-VALLE DELLE FERRIERE e DEI MULINI Referente Salvatore TAMBONE cell.: 349 8641929 e-mail: s.tambone@hotmail.it Difficoltà e tipo di escursione

AMALFI-VALLE DELLE FERRIERE e DEI MULINI Referente Salvatore TAMBONE cell.: 349 8641929 e-mail: s.tambone@hotmail.it Difficoltà e tipo di escursione CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Campobasso Data 15 settembre 2013 Escursione AMALFI-VALLE DELLE FERRIERE e DEI MULINI Referente Salvatore TAMBONE cell.: 349 8641929 e-mail: s.tambone@hotmail.it Difficoltà

Dettagli

ATTIVITA A PREZZO AGEVOLATO PER I CLIENTI DELLE STRUTTURE SPORT & OUTDOOR VAL DI FASSA - ESTATE 2016 PROGRAMMA SETTIMANALE

ATTIVITA A PREZZO AGEVOLATO PER I CLIENTI DELLE STRUTTURE SPORT & OUTDOOR VAL DI FASSA - ESTATE 2016 PROGRAMMA SETTIMANALE ATTIVITA A PREZZO AGEVOLATO PER I CLIENTI DELLE STRUTTURE SPORT & OUTDOOR VAL DI FASSA - ESTATE 2016 PROGRAMMA SETTIMANALE Lunedì - MTB TEST TOUR adulti Escursione medio/facile in MTB attraverso boschi

Dettagli

Ideale per gruppi, famiglie e singole persone. Aprirà da domenica 27 dicembre 2015 a mercoledì 6 gennaio 2016

Ideale per gruppi, famiglie e singole persone. Aprirà da domenica 27 dicembre 2015 a mercoledì 6 gennaio 2016 La Casa per Ferie La Rondinella si trova in via Giralba n.5 ad Auronzo di Cadore (BL). E' situata in una zona tranquilla, circondata dalla meravigliosa vegetazione del Cadore, a 6 km dal centro paese e

Dettagli

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it

Lombardia. Run The Top. Guida e GPS. www.regione.lombardia.it Lombardia Run The Top TRINCEE TRAIL Guida e GPS www.regione.lombardia.it Lunghezza: 21 km Dislivello: 1100 mt D+ Tecnicità: percorso che si sviluppa in gran parte lungo trincee di inizio secolo con diversi

Dettagli

Trekking di più giorni

Trekking di più giorni SEZIONE DI MORTARA Trekking di più giorni Cosa portare nello zaino Escursioni di più giorni Per i trekking il discorso peso diventa ancora più importante delle escursioni di un giorno o due. Portare sulle

Dettagli

3000 delle Dolomiti. VieNormali.it e Idea Montagna presentano: Guida escursionistica e alpinistica a 86 cime di 16 gruppi dolomitici

3000 delle Dolomiti. VieNormali.it e Idea Montagna presentano: Guida escursionistica e alpinistica a 86 cime di 16 gruppi dolomitici VieNormali.it e Idea Montagna presentano: 3000 delle Dolomiti Guida escursionistica e alpinistica a 86 cime di 16 gruppi dolomitici Le descrizioni di 86 vie normali a tutte le principali vette dolomitiche

Dettagli

Scialpinismo nelle Dolomiti

Scialpinismo nelle Dolomiti 70 itinerari Bacci 76 itinerari Cauz Kehrer Stauder Willeit Zangrando Ulrich Kössler Scialpinismo nelle Dolomiti Scialpinismo per principianti Dalle Tre Cime a Cortina, Fanes e Puez fino al Civetta Alto

Dettagli

Selvaggio Blu!!!!!! Cinque giorni di intensa avventura e di forti

Selvaggio Blu!!!!!! Cinque giorni di intensa avventura e di forti Da Sabato 18 a Sabato 25 Giugno 2016 Selvaggio Blu!!!!!! Cinque giorni di intensa avventura e di forti emozioni nel golfo di Orosei, attraverso la macchia mediterranea e le maestose rocce calcaree, lungo

Dettagli

Lo spettacolo delle Dolomiti e la gara Dobbiaco - Cortina. Settimana dal 1 al 8 Febbraio 2015.

Lo spettacolo delle Dolomiti e la gara Dobbiaco - Cortina. Settimana dal 1 al 8 Febbraio 2015. Lo spettacolo delle Dolomiti e la gara Dobbiaco - Cortina Settimana dal 1 al 8 Febbraio 2015. Un ambiente naturale unico, nominato patrimonio mondiale dall UNESCO, piste per sci di fondo perfettamente

Dettagli

Monte Spino da S. Michele

Monte Spino da S. Michele Monte Spino da S. Michele Escursione E+, per escursionisti, da S. Michele saliamo verso il rifugio Pirlo allo Spino e poi al Monte Spino (1.513) Descrizione breve: il percorso inizia in località Verghere,

Dettagli

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno Itinerari in MTB 1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno Dal piazzale del paese, il sentiero asfaltato Riffianerweg ci conduce in leggera discesa al Waalerhaus al Labboden. Il percorso si

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Borgomanero Corso Sempione, 1-28021 Borgomanero (NO) email:cai.borgomanero@virgilio.it

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Borgomanero Corso Sempione, 1-28021 Borgomanero (NO) email:cai.borgomanero@virgilio.it CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Borgomanero Corso Sempione, 1-28021 Borgomanero (NO) email:cai.borgomanero@virgilio.it COSTIERA AMALFITANA DA SABATO 23 APRILE A MERCOLEDI 27 APRILE 2016 Accompagnati dal

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI FIUME

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI FIUME CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI FIUME SETTIMANA ESCURSIONISTICA NEL PARCO NAZIONALE DEL CILENTO E VALLO DI DIANO DAL 04-06-2011 AL 11-06-2011 Escursioni programmate: - 04/06/ : arrivo alla frazione S.Barbara

Dettagli

Kilimanjaro: via Machame

Kilimanjaro: via Machame Kilimanjaro: via Machame Quota: da 1950 m a 5896 Periodo consigliato: il periodo migliore dal punto di vista climatico coincide con le 2 stagioni più secche della Tanzania, da dicembre a agli inizi di

Dettagli

15-22 settembre 2013

15-22 settembre 2013 15-22 settembre 2013 Escursione 44/13 UNA SETTIMANA tra PENISOLA SORRENTINA e COSTIERA AMALFITANA. (partenza il 15/9 e rientro il 22/09) Signora/Signor Camera n.ro Carnelli Loredana In camera con Menaballi

Dettagli

Bergamo e la Val Seriana

Bergamo e la Val Seriana Bergamo e la Val Seriana 15 17 luglio 2016 La ciclovia della Val Seriana Si sviluppa sul fondovalle lungo il corso del fiume Serio. Si tratta di una vera e propria strada bianca (tranne alcuni brevi tratti

Dettagli

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO - LUGLIO 2015 -

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO - LUGLIO 2015 - ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO - LUGLIO 2015 - Per informazioni e prenotazioni: http:///iscriversi.html Email: info@friultrekandtrout.com - Cellulare: 3453597254 PER POTER PARTECIPARE ALLE SINGOLE ATTIVITÀ

Dettagli

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista 37030 Bolca VRwww.bolca.it

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista 37030 Bolca VRwww.bolca.it PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista 37030 Bolca VRwww.bolca.it - tel. 346 5446353 I NUOVI SENTIERI NEL TERRITORIO DI BOLCA La Pro Loco di Bolca, aderendo alle richieste dei turisti di poter conoscere,

Dettagli

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede Varese Villa Panza Sacro Monte Campo dei Fiori il Forte di Orino - Durata 1 giorno Percorso: indirizzato a gambe un po allenate Sviluppo: 35

Dettagli

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE ::Lago di Carezza:: :: Caratteristiche: i primi 200 m dopo l'albergo Lärchenwald (Gummer - S. Valentino) sono piuttosto ripidi, quindi si prosegue su strada forestale con discreti saliscendi fino al Passo

Dettagli