CURRICULUM VITAE. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO (art. 46 L.445/2000)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CURRICULUM VITAE. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO (art. 46 L.445/2000)"

Transcript

1 CURRICULUM VITAE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO (art. 46 L.445/2000) Il sottoscritto_valerio Valeriani_ nato/a a _Camerino_ (_MC_) il _26/11/1962_ e residente a _Matelica_ (_MC_) in _Via Collina_ n _517_ C.F. _VLRVLR62S26B474N_, P. Iva _ _ Dichiara di essere a conoscenza delle pene stabilite dall art. 496 del Codice Penale per le dichiarazioni mendaci e che i dati riportati nel presente Curriculum Vitae sono veritieri ed utilizzabili da parte del destinatario. Nome e Cognome VALERIO VALERIANI Nato/a a CAMERINO il Residente in MATELICA (MC) Vicolo Santa Maria n.1 Tel.e fax 0737/ Cell. 348/ P.IVA cod.fiscale VLR VLR 62S26 B474N Titoli didattici e formativi Laurea in psicologia, ind. Clinico nell a.a. 1986/87, presso l Università La Sapienza di Roma con voto 110/110 e Lode Abilitazione all esercizio della professione art. 33 L. 56/89 ed iscrizione all albo Professionale dell Ordine degli Psicologi della regione Marche n. 356 Abilitazione all esercizio della Psicoterapia, art. 35 L. 56/89 Iscrizione all elenco Regionale dei Coordinatori di Ambito Sociale, Regione Marche D.G.R.2564 del 30/10/2001 Curriculum vitae e professionale 1

2 Iscrizione nell elenco degli idonei al ruolo di Responsabile dei Servizi di integrazione socio-sanitaria dell ASUR Regione Marche ai Sensi della L.R. n.13/03 art. 4 comma 2, DGR n del 23/12/2003. Tirocinio teorico pratico di 2 anni presso la IV Clinica Psichiatrica dell Università di Roma, Day Hospital Istituto di Psichiatria Frequenza e conclusione del Corso di specializzazione in Psicologia relazionale presso l Istituto di Terapia familiare di Roma Frequenza del corso di formazione quadriennale in Psicoterapia Cognitivo-comportamentale, Ist. Walden, I Cattedra di Psicologia Clinica Università di Roma. Acquisizione Master Universitario di 2 livello GOVERNO DELLE REGIONI E DEGLI ENTI LOCALI, a.a. 2003/2004, Università di Camerino, con la partecipazione del Consiglio Regionale Marche e il patrocinio di: A.N.C.I., U.P.I., U.N.C.E.M., della durata di un anno, che da luogo al riconoscimento di 60 crediti formativi universitari, pari a 1500 ore di formazione. Frequenza corso di formazione Horizon dal al sul tema Modelli di inserimento lavorativo svoltosi presso L Institutioner for Doublinde di Aalborg (Danimarca) e presso la Lega del Filo d Oro di Osimo per n. 50 ore complessive Frequenza corso di formazione al Rapporto Psicoterapeutico, U.S.L. 18 San Severino M. Frequenza e conclusione del corso di formazione per Psicoprofilassi Ostetrico-ginecologica, metodo R.A.T., Ospedale Cristo Re di Roma Frequenza seminari formativi L. 285/97, moduli Gestire e valutare, /05 e 1-2-/6 1999, Firenze, Istituto degli Innocenti, Ministero della Solidarietà Sociale. Curriculum vitae e professionale 2

3 Frequenza seminari formativi L. 285/97, moduli Genitorialità, 15-17/11/1999, Montecatini, Istituto degli Innocenti, Ministero della Solidarietà Sociale Frequenza seminari formativi L. 285/97, moduli Osservazione e monitoraggio, 02-03/12/1999, 13-14/01/2000 e 21-22/02/2000 Montecatini, Istituto degli Innocenti, Ministero della Solidarietà Sociale. Frequenza Corso di Formazione Qualità nei Servizi sociali, Programma Adapt prog.1085/a2/reg, Ministero del lavoro e della previdenza sociale, II fase 1997/1999, 64 ore. Frequenza Proyetto Truke- programma de intercambios y estancias, Programma Leonardo da Vinci, soc.coop Agintzari, Bilbao-Spain/soc.coop.COO.S.S.Marche Ancona Italia, dal 13/11/2000 al 24/11/2000, Bilbao Spagna. Frequenza Progetto Socrates Grundtvig 2 Romania, Italia, Portogallo, Spagna, Francia, Inghilterra, Polonia, Grecia, Olanda, Belgio Mario, Barcellona (Spagna) / Frequenza corso Territori da accompagnare formazione territoriale verso l integrazione dei servizi promossi per il nuovo Piano Sociale Regionale, Regione Marche- Res, Camerino, Nov.2000/genn Frequenza dei 9 Seminari sulle Strategie operative istituzionali del Dipartimento di Salute Mentale, Camerino anno 2001/2002, D.S.M. ASL10 in coll. Scuola Specializzazione in Psichiatria, Università di Ancona. Frequenza Progetto Socrates Grundtvig 2 Learning partnership Romania, Italia, Portogallo, Spagna, Francia, Inghilterra Learning to hope together, Bucarest (RO) 27/01-01/02/2002, Ancona marzo 2002, Lisbona (P) 11-16/06/2002, Dunkerque Francia 11-15/12/2002, Saragoza, Spagna 31/5-4/ Curriculum vitae e professionale 3

4 Frequenza Progetto Socrates Indaco, Cooperativa Sociale COO.S.S. Marche Ancona, Izmir (Turchia), Marinha Grande (Portogallo), Tolentino, anni ; Frequenza Corso di Formazione e Aggiornamento in "Pianificazione, Progettazione e gestione di interventi e servizi sociali" di 60 ore, Maggio-Ottobre 2002, organizzato dalla Regione Marche, dalla Provincia di Macerata in collaborazione della Coo.s.s. Marche, presso la Scuola Regionale Formazione Professionale di Tolentino. Frequenza del Corso di Formazione permanente organizzato dalla Regione Marche, per COORDINATORI AMBITI SOCIALI, avviato a partire dal giugno 2002 a tutt oggi. Frequenza Corso Aggiornamento su Cambiamenti istituzionali e salute mentale ASL 10 Camerino Università di Camerino anno 2003; Frequenza corso formazione UCAD (Ufficio di Coordinamento Attività Distrettuali) anno 2005, n. 20 crediti E.C.M., Asur Zona 10 Camerino; Frequenza corso di formazione LA NEGOZIAZIONE NEL PROCESSO DI PROGRAMMAZIONE REGIONALE Scuola Regionale di Formazione della Pubblica Amministrazione, Regione Marche anno 2008, 49 ore. Frequenza Gruppo di Miglioramento ASUR Area Vasta 3 progetto Tempo alle Famiglie per malati di Alzheimer ore 20 anno 2012 Frequenza Corso Universitario di Aggiornamento Professionale Il Buon Governo nella PA: aspetti etici, filosofici, epistemologici e organizzativi Dipartimento di Scienze Economiche e Sociali Università Politecnica delle Marche, 80 ore anno 2013 Attività di volontariato presso i servizi socio-sanitari della U.S.L. 18 di San Severino Marche Curriculum vitae e professionale 4

5 Partecipazione a numerosi seminari e convegni specialistici, di rilievo nazionale ed internazionale N. 2 Idoneità alla professione di psicologo, conseguite per pubblici concorsi Relatore a numerosi convegni, seminari e tavole rotonde in materia di psicologia ed organizzazione di servizi socio-sanitari, tra cui: * Handicap, Percorsi e Prospettive San Severino M. 19/12/1998. * Nuovi servizi alla persona e occupazione nelle aree del terremoto, Camerino 29/01/2000. * Dalla Psicologia Sociale alla Programmazione dei Servizi, Matelica 14/03/2000. * Ragazzi al Centro, legge285/97 San Ginesio 22/09/2000. * La condizione giovanile Macerata 30/11/2000 * Anziani maestri di vita, San Severino M. 20/12/2000. * la professionalità dello psicologo nel comparto sociale 12/10/2001 sede Giunta Regionale Marche. * ruolo e prospettive OTA-OSS 26/10/2001 Abbadia di Piastra * In primo piano: servizi alla comunità e piano sociale regionale Camerino (MC) 14/12/2001; * Cosa mangiamo da grandi? Alimentazione e salute nell anziano San Severino M. 16/03/2002; Il Centro nel territorio:laboratorio di ricerca e animazione Tolentino (MC) 22/03/2002; * Minori in stato di Abbandono Macerata, Amministrazione Provinciale, 23/11/2002 * Handicap, anno del disabile Esanatoglia, 14/11/2003 * Anziani Come risorsa Camerino 21/11/2003 * Tessere la rete- Prevenzione dipendenze Camerino 28/11/2003 * La governance 2 Conferenza Regionale Politiche Sociali, Loreto /01/2004 * Convegno formativo Volontari UNITALSI San Severino M. 22/02/04 * Il Tempo condiviso- le cure al malato alla fine della vita ASUR Zona 10, Regione Marche, San Severino M. 29/5/04. * Produrre benessere, Ambito17, ASUR Zona 10, Matelica 9/6/2004 Curriculum vitae e professionale 5

6 * Europe et formation d adultes, PAC, Direction generale de la Culture et de l education permanente de la Communautè francaise Walloine-Bruxelles, Liegi, 19/5/2004. * Oltre le generazioni, lotta all Alzheimer, Piediripa- Macerata 7 ottobre * Per l istituzione del Parco Naturale Regionale Monte Pennino, Valle Scurosa, Montelago Sefro 14 ottobre * La riforma dei servizi sociali nelle Marche:la situazione e le prospettive Facoltà di Medicina Torrette Ancona il 14/15 novembre * politiche sociali e nuova organizzazione degli ATS Tolentino, 2 dicembre * Percorsi- esperienze a confronto sulla prevenzione del disagio giovanile Camerino 18 novembre * Salute mentale, vecchiaia e famiglia:le demenze tra disagio mentale e psicosociale Camerino 5 dicembre *Esiti sperimentazione e avvio Sistema Informativo di Ambito Sociale Macerata Provincia 25 gennaio *Alcol a nudo Matelica 10 maggio * Progetto Consueling di orientamento Tolentino, 22 settembre * I servizi per l integrazione dei migranti Camerino 26 ottobre * Giornata internazionale diritti infanzia e adolescenza Macerata, Provincia, 20 novembre * Convegno alcolismo Istituto Tacchi venturi San Severino M. 11/4/2008; * Progetto Indaco Assemblea Regionale delle Marche 30/6/2008; * L esperienze degli Ambiti Sociali San Ginesio 21/11/2008; * Anziani non più soli San Severino M. 01/12/2008; * Anziani non più soli Camerino M. 23/12/2008; * Il consueling relazionale: l umanità del Consuelor, 15 convegno nazionale Federazione delle Associazioni Italiane di Consueling, Abbazia di Fiastra, Febbraio 2009 Pubblicazioni 1990: atti Convegno Regionale L.R. 18/82 Curriculum vitae e professionale 6

7 1998: Dalla sperimentazione alla programmazione: 10 anni di interventi in una Comunità Montana, ed. Consiglio Regionale Marche. 2000: Dalla Psicologia Sociale alla Programmazione dei Servizi. 2000: Anziani maestri di vita idee e interventi di animazione in una Comunità Montana, ed. Consiglio Regionale Marche. 2001: Servizi alla Comunità servizi alla persona e nuova occupazione nella Comunità montana di Camerino, ed. Il lavoro editoriale, Ancona. 2003: Piano Sociale di zona Ambito Sociale XVII San Severino Matelica ; 2003: Piano Sociale di zona Ambito Sociale XVIII Camerino ; 2003 Tessere La Rete Ambiti Sociali, AL 10, Provincia Macerata, COO.S.S.Marche 2005 Piano Sociale Triennale Ambito Sociale n. 17 San Severino- Matelica ; 2005 Piano Sociale Triennale Ambito Sociale n. 18 Camerino ; 2010 Piano Sociale Triennale Ambito Sociale n. 17 San Severino- Matelica ; 2010 Piano Sociale Triennale Ambito Sociale n. 18 Camerino ; 2010 Piano Sociale Triennale Ambito Sociale n. 16 San Ginesio ; Titoli di servizio Professionale Curriculum vitae e professionale 7

8 Convenzione in qualità di psicologo Coordinatore ed Operatore del Servizio Educativo Assistenziale della Comunità Montana zona H di San Severino Marche, per portatori di handicap e disabili psicofisici ai sensi della L.R. 18/96, dal al 31/12/1999, e fino al 15/4/2002 Responsabile di funzione, presso: - Centro Aggregazione Minori San Paolo San Severino Marche - Centro Aggregazione Minori Municipio Castelraimondo - Centro Aggregazione adulti, Santa Maria in Selva, Treia - Centro Aggregazione Adulti, Lab. L Argillario Matelica - Servizio Assistenza educativa individuale Minori ed adulti - Servizio assistenza domiciliare di sostegno Servizio a convenzione in qualità di psicologo addetto al servizio educativo-assistenziale per portatori di handicap presso l Associazione Intercomunale n. 11 di Fabriano, dal al ; Servizio a convenzione presso il Centro Diurno Il Girasole nel Comune di San Severino Marche, anni 1993/1996; Servizio a convenzione presso la Comunità Montana Esino Frasassi di Fabriano in qualità di Psicologo Coordinatore addetto ai servizi educativi L.R. 18/82 e 18/96 dal al ; Servizio a convenzione presso il Comune di Matelica in qualità di Psicologo addetto ai servizi educativi e Coordinamento L.R. 18/82 dal al , per il Servizio Vivere la Comunità, nei Comuni di Matelica ed Esanatoglia. Servizio a convenzione in qualità di Psicologo Coordinatore servizio portatori di handicap, Comune di Porto Recanati, anni 1993/94; Servizio in qualità di Psicoterapeuta, coordinatore del Progetto Centroarancia, Servizio itinerante diurno portatori di handicap psico-fisici, L.R. 18/82 e Centro Socio educativo diurno L.R.18/82, per 6 ore settimanali, Comune di Tolentino, dal 1995 a tutt oggi; Curriculum vitae e professionale 8

9 Servizio in qualità di Psicologo Coordinatore dal al 31/12/98 e fino al 15/4/2002 Responsabile di Funzione Centri Diurni Servizio Psichiatrico A.U.S.L. 10 Camerino, San Severino, Matelica (MC), servizio educativo riabilitativo Coop COO.S.S. Marche, Ancona. Servizio in qualità di Responsabile Funzione dal al 15/4/2002 Centro Diurno Servizio Psichiatrico A.U.S.L.6 Fabriano (AN), servizio educativo riabilitativo Coop COO.S.S. Marche, Ancona. Servizio in qualità di Psicologo coordinatore Servizio Assistenza Domiciliare, Comune di Fabriano, Coop COO.S.S. Marche, Ancona dal al 30/9/1999 e fino al 15/4/2002 Responsabile di Funzione. Servizio in qualità di Responsabile di Funzione Servizio di Assistenza Domiciliare Comune di Tolentino, Coop COO.S.S. Marche, Ancona dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di Psicologo Coordinatore Servizio Assistenza e integrazione scolastica portatori di handicap, Comune di Tolentino, Coop COO.S.S. Marche, Ancona, dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di Responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche, Ancona, Servizio Assistenza domiciliare Comune di Camerino dal al 31/12/1999; Servizio in qualità di responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Ancona, Centro Socio educativo diurno portatori di handicap, comune di Fabriano (AN) dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Ancona, Centro Estivo Diurno Minori, Comune di Camerino (MC) anni 1998/99/2000. Curriculum vitae e professionale 9

10 Servizio in qualità di Responsabile di Funzione, Coop COO.S.S. Marche, Ancona, Casa di Ospitalità, Castelraimondo AUSL10, dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di Responsabile di Funzione, Coop COO.S.S. Marche, Ancona, Asilo Nido Comune di Castelraimondo dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di Responsabile di Funzione, Coop COO.S.S. Marche, Ancona, n. 2 Asili Nido Comune di Fabriano dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di Responsabile di Funzione, Coop. COO.S.S. Marche di Asilo Nido Sassoferrato (AN) anno 2001 e 2002; Servizio in qualità di Responsabile di Funzione, Coop COO.S.S. Marche Servizio Minori L. 285/97, Comunità Montana Zona H San Severino Marche dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Servizio Animazione Domiciliare Anziani e Animazione Case di Riposo, Comunità Montana Zona H San Severino Marche dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di Responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Servizio Assistenza Domiciliare Base, Comunità Montana Zona H San Severino Marche dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di Psicologo Responsabile, Coop COO.S.S. Marche Centro Socio Educativo Diurno Portatori di Handicap Il Girasole, Comunità Montana Zona H San Severino Marche dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di Responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Servizi: 1. Assistenza educativa portatori di handicap 2. Assistenza domiciliare Portatori di handicap 3. Assistenza scolastica portatori di handicap Curriculum vitae e professionale 10

11 Comunità Montana Esino-Frasassi, con sede in Fabriano dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di Responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Servizio Assistenza educativa domiciliare Minori a rischio Comune di Fabriano (AN) dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Ancona, Centro Socio educativo diurno portatori di handicap, comune di Fabriano (AN) dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Ancona, Servizi Infermieristici ed assistenziali Casa di Riposo di Matelica, Matelica (MC) dal al 15/4/2002; Servizio in qualità di Responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Ancona, Servizio Servizi alla Comunità, Segretariato sociale, Assistenza educativa e scolastica handicap, assistenza domiciliare base, Comunità Montana Zona I, Camerino, dal 01/01/2000 al 15/4/2002; Servizio in qualità di Responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Ancona, Centro diurno Estivo Minori, Comune di Pievetorina (MC) anno 2000 e Servizio in qualità di Responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Ancona, Centro diurno Estivo Minori, Comune di Pievebovigliana (MC) anno 2000 e 2001; Servizio in qualità di Responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Ancona, Centro diurno Estivo Minori, Comune di Bolognola (MC) anno 2000 e 2001; Servizio in qualità di Responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Ancona, Centro diurno Estivo Minori, Comune di Visso (MC) anno 2001; Curriculum vitae e professionale 11

12 Servizio in qualità di Responsabile Funzione, Coop COO.S.S. Marche Ancona, Centro diurno Estivo Minori, Comune di MUCCIA (MC) anno 2001; Servizio in qualità di Psicologo Responsabile e Direttore Sanitario Struttura Riabilitativa Psichiatrica residenziale e semiresidenziale Soteria Tabano, ASL n.5 Jesi, dal gennaio 2001 per un anno, Cooperativa sociale COO.S.S. Marche. Servizio in qualità di Psicologo Coordinatore progetto C.I.T.A. Centro Interventi Tossicodipendenze e Alcolismo, Fondo nazionale art. 127 D.P.R. 309/90 anno 1994/95 Presidenza Consiglio dei Ministri, anno 1998/99, Città di Matelica. Servizio in qualità di psicologo coordinatore progetto C.A.S.A. Fondo nazionale Lotta alla Droga anno 1996 D.A. n. 69/96 e D.G.R. 53/97 Giunta Regione Marche, anno 1998/99, Città di Matelica. Servizio in qualità di Psicologo-Psicoterapeuta supervisore, Servizio Pluridipendenze Centro Pronta Accoglienza-Unità di Strada e Centro Diurno a Bassa Soglia, Comune di San Benedetto del T. (AP), coop. L Oleandro, anno Collaborazione coordinata e continuativa tramite pubblico concorso per 6 ore settimanali, con AUSL 10 di Camerino in qualità di Psicologo presso il Dipartimento di Salute Mentale, dal Marzo 2001 al febbraio Attività di Psicologo Coordinatore, attività di riabilitazione Servizio di Salute Mentale Zona ASUR 10 Camerino, per 4 ore settimanali dal 18 agosto 2004 al 30 giugno Attività di Coordinatore Ambito XVII Matelica - San Severino ASL 10 in attuazione del Piano Regionale per un sistema integrato di Servizi Sociali, Regione Marche, a partire dal 15/04/2002, a tempo pieno con contratto di lavoro dirigenziale insieme con Ambito XVIII; Curriculum vitae e professionale 12

13 Attività di Coordinatore Ambito XVIII Camerino ASL 10 in attuazione del Piano Regionale per un sistema integrato di Servizi Sociali Regione Marche, a partire dal 15/04/2002, a tempo pieno con contratto di lavoro dirigenziale insieme con Ambito XVII; Attività di Coordinatore Ambito XVI San Ginesio-Tolentino in attuazione del Piano Regionale per un sistema integrato di Servizi Sociali Regione Marche, a partire dal 01/07/2010 a tutt oggi, a tempo parziale per n. 9 ore settimanali, con contratto di lavoro dirigenziale; Docenze, Progettazione, Organizzazione, Coordinamento Insegnamento presso il Corso di formazione professionale per Assistenti domiciliari e servizi tutelari di 900 ore organizzato dal Comune di Matelica anno 1992; Sostegno all insegnamento presso il Corso di Formazione Professionale per Operatore di Computer e Videoscrittura di 400 ore con sede in San Severino Marche anno 1994, Provincia di Macerata; Attività di progettazione e sostegno all insegnamento Corsi di Formazione Professionale per Addetto lavorazione terrecotte ed affini con sede in Matelica anno 1994/95 e 1995/96, Provincia di Macerata; Insegnamento presso il corso di riqualificazione professionale per Assistenti della Casa di Riposo Lazzarelli, San Severino Marche anno 1993/94, Provincia di Macerata; Attività di Progettazione Direzione e docenza Corso di aggiornamento professionale per Operatori portatori di handicap, anno 1995/96, Amministrazione provinciale di Macerata, sede Matelica; Curriculum vitae e professionale 13

14 Attività di progettazione, Coordinamento e docenza Corso Aggiornamento professionale per Operatori portatori di handicap anno 1996/97, Amministrazione provinciale Macerata, sede di Tolentino; Attività di progettazione, Coordinamento e Corso Aggiornamento professionale per Operatori portatori di handicap anno 1996/97, Amministrazione provinciale Macerata, sede di San Severino Marche; Attività di progettazione, Coordinamento e docenza Corso Qualificazione professionale FSE di 400 ore per Assistente Educativo per handicap e servizi tutelari a minori anno 1996/97, Regione Marche, Comunità Montana Esino Frasassi Fabriano; Attività di docenza Corso Formazione professionale FSE 1996, Provincia di Ancona per Assistente domiciliare e dei servizi tutelari 600 ore, anno 1997, Coop COO.S.S.Marche, Ancona; Attività di docenza Corso di Formazione professionale FSE 97, Amministrazione provinciale di Macerata anno 1997/98 per Esperto in problematiche socio-educative, 300 ore C.I.F. Camerino; Attività di Progettazione, Coordinamento e Docenza Corso di Qualificazione Professionale FSE 1997 di 600 ore per Operatore portatori di handicap Coop. Gemma anno 1997/98, Amministrazione provinciale di Ancona Ancona; Docenza e coordinamento Seminari di Formazione e Supervisione Clinica per Operatori servizi Psichiatrici A.U.S.L. 10, Camerino, anno1997/98; Attività di docenza Corso di Formazione Professionale per Operatore di Comunità Alloggio e strutture residenziali per pazienti psichiatrici FSE ore, Provincia di Ancona, Coop COO.S.S. Marche, Jesi (AN) 1998; Curriculum vitae e professionale 14

15 Attività di docenza corso di formazione professionale Operatori portatori di handicap 350 ore Coop COO.S.S. Marche Jesi (AN) 1998; Attività di docenza seminari formativi per educatori servizi socioeducativo rivolto a p.d.h., Comunità Montana dell Esino Frasassi, Fabriano anno 1998; Attività di docenza corso di aggiornamento educatori Asili Nido Comune di Tolentino anno 1998; Attività di docenza Corso di aggiornamento operatori Asili nido Comune di Latina Coop. Città del Sole Latina anno 1998; Attività di docenza Corso Formazione professionale per Animatori Case di Riposo Anziani anno 98/99, Comunità Montana zona H San Severino Marche; Attività di Progettazione e Coordinamento Corso di formazione professionale FSE 1998 per Assistente Domiciliare e servizi tutelari di 600 ore, anno 1999 Coop COO.S.S. Marche, Camerino, Provincia di Macerata; Attività di progettazione e coordinamento Corso di formazione professionale FSE 1998 per Operatore portatori di handicap di 600 ore, anno 1999 Coop COO.S.S. Marche, Camerino, Provincia di Macerata; Attività di docenza Corso Formazione Professionale FSE 1998 per Operatore Istituti/ Comunità di alloggio / semiconvitti / Centri per Minori di 600 ore, Provincia di Ancona, Coop La Gemma, anno 1999 Ancona; Attività di docenza Corso Formazione Professionale FSE 1998 per Operatore Centri Sociali per Minori, portatori di handicap ed anziani, 600 ore, Regione Lazio, Comunità Montana di Priverno (LT), anno 1999, Priverno (LT); Curriculum vitae e professionale 15

16 Attività di docenza Corso Formazione Professionale FSE 98 per Operatore Sociale 300 ore, provincia di Ancona, Centro Libero Analisi e Ricerca Fano, anno 1999, Senigallia. Attività di docenza Corso Formazione professionale FSE progr. Leader II Corso di accoglienza bando 2 GAL Stella dei Sibillini, ente gestore Comunità Montana Camerino, Muccia. Attività di docenza Corso Formazione professionale DOCUP OB.5B REGIONE MARCHE asse 4- Crea Impresa Sociale, ente gestore Comune di Fabriano (AN) anno 2000 ore 55. Attività di progettazione e Coordinamento e Docenza Corso di Formazione professionale FSE 1998 per Assistente domiciliare e servizi tutelari di 600 ore, anno 1999/2000, Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata; Attività di progettazione, Coordinamento e Docenza Corso di Riqualificazione professionale FSE 1999 per Assistente domiciliare e servizi tutelari di 80 ore, anno 2000, Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata, sede Tolentino. Attività di progettazione, Coordinamento e Docenza Corso di Riqualificazione professionale FSE 1999 per Assistente domiciliare e servizi tutelari di 80 ore, anno 2000, Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata, sede Ussita. Attività di Progettazione, docenza e coordinamento Corso di Riqualificazione Professionale Operatori socio-assistenziali Case di Riposo di Esanatoglia e Matelica, sede Esanatoglia, anno 2000, coop. COO.S.S. Marche. Attività di Coordinamento e Docenza Corso di Formazione professionale FSE 2000 per Assistente domiciliare e servizi tutelari di 600 ore, anno 2001, Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata. Curriculum vitae e professionale 16

17 Attività di Coordinamento e Docenza Corso di Formazione professionale FSE 2000 per Animatore Tempo libero minori di 400 ore, anno 2001, Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata. Attività di Coordinamento e Docenza Corso di Aggiornamento professionale FSE 2000 per Animatore Tempo libero minori di 100 ore, anno 2001, Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata. Attività di Coordinamento e Docenza Corso di Formazione professionale FSE 2001 per Assistente domiciliare e servizi tutelari di 600 ore, anno , Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata ore 157. Attività di Coordinamento e Docenza Corso di Aggiornamento professionale FSE 2001 per Assistente familiare minori di 80 ore, anno , Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata. Attività di Docenza Corso O.S.S., Riqualificazione OSA, ASL 10 Camerino, anno , 20 ore; Attività di Docenza Corso di Formazione per Mediatore culturale persone immigrate, Regione Marche, Associazione ACSIM Macerata, anno 2003, ore 25; Attività di Progettazione, Coordinamento e Docenza Corso di Qualificazione professionale FSE 2002 per ADEST di 400 ore, anno , Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata, ore 50. Attività di Progettazione e Docenza Corso di Aggiornamento professionale FSE 2002 su Tecniche di organizzazione/gestione direzione (la qualità dei servizi negli enti locali) di 40 ore, anno 2003, Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata, ore 10. Curriculum vitae e professionale 17

18 Attività di Coordinamento Corso di Aggiornamento professionale FSE 2001 per Alfabetizzazione informatica, soggetti svantaggiati di 100 ore, anno 2004, Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata, ore 20. Attività di Coordinamento Docenza Corso di Aggiornamento professionale FSE 2002 per Operatore servizi territoriali di 80 ore, anno , Scuola Regionale per la Formazione Professionale di Tolentino, Provincia di Macerata, 70 ore. Attività di docenza Corso Esperto problematiche socio educative/operatore servizi per l autismo servizi per l adolescenza e l età adulta sede: Macerata Ascoli Piceno, ore 44, Consorzio cooperative Fuori Margine (PU) anno Docenza corso Volontari operatori telefonici e di aiuto a persone in difficoltà Centro Auser, Lega SPI-CGIL, Camerino 6/10/04. Docenza Master Europeo in Imprenditorialità sociale e governance locale, Università di Pisa, in coll. con Università di Macerate, luglio 2004, ore 6. Docenza Corso di aggiornamento operatori sociali e sanitari Università di Macerata, progetto IMPDAP anno 2012; Docenza Corso Operatore sociale di call-center 14 ore, anno 2006, Centro Impiego e formazione Piediripa-Macerata; Docenza corso di riqualificazione OSS, IPAB E.Mattei Matelica, 6 ore, anno 2006; Docenza Corso Operatore sportello Orientamento e Integrazione, progetto Interregg IIIA, SIOI, anno 2007, 4 ore; Docenza Corso OSS anno 2007, Centro Impiego e Formazione Piediripa-Macerata, ore 48; Curriculum vitae e professionale 18

19 Docenza Corso Assistente Familiare, Corso Base per 12 ore, Centro Impiego Orientamento e Formazione Tolentino anno 2007; Responsabile COO.S.S. Marche per il progetto biennale Serenità, regione Marche, Comunità Montana zona I Camerino, in collaborazione con Lega Cooperative e mutue delle Marche e Istituto INRCA di Ancona, informazione, formazione, indagine anziani ed handicap, costituzione LA.LO, consulenza e start-up nuove cooperative sociali, dal gennaio 1999 al Marzo Attività di progettazione e consulenza per Finanziamento ed organizzazione interventi ai sensi della L. 285/97 in favore di bambini ed adolescenti: Elaborazione del Piano Territoriale d interventi e Progetti esecutivi; Coordinamento Nucleo di Progettazione e responsabile supplente del Piano, Macroarea MC4 Comunità Montana San Severino Marche dal 1998 al 15/4/2002. Attività di progettazione e Consulenza per finanziamenti, Organizzazione e Coordinamento: - Servizi educativi e riabilitativi portatori di handicap e disabili psicofisici, L.R. 18/82 e 18/96, Comunità Montane zona H San Severino Marche e dell Esino Frasassi Fabriano; Comune di Tolentino, Comune di Matelica. - Servizi rivolti a minori a rischio di coinvolgimento in attività criminali, L. 216/91 anni 93/ 94/ 95, Comunità Montana zona H San Severino Marche - Servizi per la prevenzione e l intervento sull alcolismo e la tossicodipendenza: Progetto C.I.T.A., MINISTERO Affari Sociali, DPR 309/90 anni 1994/95; Progetto C.A.S.A. Fondo Nazionale Lotta alla Droga, D.A. n. 69/96 e DGR n. 53/97, Regione Marche anno Corsi di formazione Professionale di qualifica, aggiornamento e specializzazione, rivolte a Pubbliche Amministrazioni e a Enti e Cooperative Curriculum vitae e professionale 19

20 Attività di progettazione e consulenza per Finanziamenti, Organizzazione e Coordinamento Progetto SERVIZI ALLA COMUNITA, per i servizi: - Ascolto, sostegno e segretariato sociale - Assistenza educativa handicap minori - Assistenza scolastica handicap - Assistenza di base domiciliare - Centro Socio educativo diurno portatori di handicap DGR n. 2228, FSE 1998 ob. 5b Regione Marche, anno 1999, 2000/2001 Comunità Montana zona I Camerino. Attività di progettazione e consulenza per Finanziamenti, Organizzazione e Coordinamento progetto costituzione nuovi servizi sociali, DGR n. 2228, FSE 98 ob. 5b Regione Marche, Comunità Montana zona H San Severino anno Convenzione per l anno 2000 e per l anno 2001per la progettazione di Servizi Sociali in forma associata (L.R.18/96, l.285/97 ecc.) Comunità Montana Zona H, San Severino M.(MC). Convenzione per l anno 2000 e per l anno 2001 per la progettazione di Servizi Sociali in forma associata (L.R.18/96, l.285/97 ecc.) Comunità Montana Zona I, Camerino(MC). Coordinatore Progetto Tessere la rete Fondo Nazionale lotta alla droga anno 2000, Coop.COO.S.S.Marche, ASL 10 Camerino piano 2001/2002. Referente Progetto Mo.di.P. Fondo Nazionale lotta alla droga anno 2000, Coop.COO.S.S.Marche, Amministrazione Provinciale Macerata, piano 2001/2002. Referente Progetto Droga e internet Fondo Nazionale lotta alla droga anno 2000, Coop.COO.S.S.Marche, Amministrazione Provinciale Macerata, piano 2001/2002. Curriculum vitae e professionale 20

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N.

COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. COMUNICAZIONE UNICA REGIONALE ALBO REGIONALE DELLE COOPERATIVE SOCIALI, CONSORZI E ORGANISMI ANALOGHI (AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA L.R. N. 1/2008) Nome Cognome in qualità di legale rappresentante pro tempore

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA

IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA IL SETTORE DELL ASSISTENZA E DELL AIUTO DOMICILIARE IN ITALIA Il settore dell assistenza e dell aiuto domiciliare in Italia L assistenza domiciliare. Che cos è In Italia l assistenza domiciliare (A.D.)

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività:

In questo servizio si svolgeranno le seguenti attività: Insieme si può Arcigay Pistoia La Fenice dopo le varie attività svolte sul territorio pistoiese e zone limitrofe, ha valutato l opportunità di realizzare un progetto con la collaborazione di personale

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare

Project Work. La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Project Work La campagna di sensibilizzazione sull affido familiare Autori Barbara Gastaldin, Elisabetta Niccolai, Federica Lodolini Servizi ASP Seneca Distretto Pianura Ovest, Servizio Sociale Minori

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DI PROGETTI PERSONALIZZATI DI INTEGRAZIONE SOCIALE I Progetti Personalizzati sono rivolti a minori e adulti con disabilità, residenti nel territorio dell Azienda ULSS n.

Dettagli

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE

GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE GLOSSARIO DELLE FUNZIONI NEL SETTORE SOCIALE 1. GENERALITÁ Il Glossario delle Funzioni l settore sociale descrive i servizi associati alle Funzioni l settore sociale, definiti ed identificati sulla base

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE

INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE INFORMAZIONI SUL CONTRAENTE PER LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO RCT/RCO Parma, ottobre 2013 2 INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE Ragione sociale Pedemontana Sociale - Azienda Territoriale per i Servizi alla

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO

DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO DIREZIONE GENERALE FAMIGLIA, SOLIDARIETA' SOCIALE E VOLONTARIATO CIRCOLARE REGIONALE del 15/01/2014 - N 1 OGGETTO: PRIME INDICAZIONI ATTUATIVE DELLA DGR N. 1185/2013 CON SPECIFICO RIFERIMENTO ALLE DGR

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006)

Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Legge Regionale 23 Novembre 2006, n. 20. Istituzione del fondo regionale per la non autosufficienza. (BUR N. 34 del 9 dicembre 2006) Art.1 (Oggetto e finalità) 1. La Regione con la presente legge, in armonia

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Al servizio del lavoro

Al servizio del lavoro www.lavoro.regione.lombardia.it Al servizio del lavoro Guida alle politiche di Regione Lombardia a sostegno dell occupazione. Opportunità e iniziative: per chi è disoccupato per i lavoratori colpiti dalla

Dettagli

Approvato con. D.C.C. n.17/2008

Approvato con. D.C.C. n.17/2008 Approvato con. D.C.C. n.17/2008 REGOLAMENTO UNICO PER L ACCESSO AL SISTEMA INTEGRATO DI INTERVENTI E SERVIZI SOCIO -ASSISTENZIALI E PER LA COMPARTECIPAZIONE DEGLI UTENTI AL COSTO DEI SERVIZI E DELLE PRESTAZIONI

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME)

MOD. A DOMANDA TIPO. Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) MOD. A DOMANDA TIPO Al Comune di Mandanici Via Roma n. 20 98020 Mandanici (ME) Il sottoscritto (cognome e nome)..., nato a..., prov...., il... codice fiscale..., partita I.V.A.... e residente a..., prov....,

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PROGETTO ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PIANO DISTRETTUALE DEGLI INTERVENTI del Distretto socio-sanitario di Corigliano Calabro Rif. Decreto Regione Calabria n. 15749 del 29/10/2008 ANALISI DELBISOGNO

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: ANNO RICCO MI CI FICCO SETTORE e Area di Intervento: Settore A: Assistenza Aree: A02 Minori voce 5 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO OBIETTIVI DEL PROGETTO OBIETTIVI GENERALI

Dettagli

RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI

RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI Spett/le ITALCONCILIA - Associazione Mediatori Professionisti Segreteria Generale Corso Europa, 43-83031 Ariano Irpino (Av) RICHIESTA ISCRIZIONE NELL ELENCO DEI CONCILIATORI Il/La sottoscritto/a, nato/a

Dettagli

ACCORDO e Protocollo Operativo per la realizzazione del SERVIZIO INTEGRATO TERRITORIALE su AFFIDO ed ADOZIONE

ACCORDO e Protocollo Operativo per la realizzazione del SERVIZIO INTEGRATO TERRITORIALE su AFFIDO ed ADOZIONE CASARANO COLLEPASSO MATINO PARABITA RUFFANO SUPERSANO TAURISANO AMBITO TERRITORIALE SOCIALE DI CASARANO PROVINCIA di LECCE Assessorato alle Politiche Sociali ACCORDO e Protocollo Operativo per la realizzazione

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

Carta dei Servizi Sociali e Sociosanitari

Carta dei Servizi Sociali e Sociosanitari Carta dei Servizi Sociali e Sociosanitari Comune della Spezia A cura del Centro di Responsabilità dei Servizi Sociosanitari del Comune della Spezia Assessorato alle Politiche Sociali, della Salute e della

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale

Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale Da riportare su carta intestata Mod. 1 sez A Al Comune di Acireale - Capofila Distretto n.14 Via degli Ulivi 21 - Acireale DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL ALBO DEGLI ENTI DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO 14 PER

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura

L ECC la sua sperimentazione in Italia. Creare una base comune per il lavoro di cura L ECC la sua sperimentazione in Italia Evert-Jan Hoogerwerf (AIAS Bologna onlus) Referente dell ECC per Italia Membro del CD dell ECC Creare una base comune per il lavoro di cura Piano di lavoro 1. Comprensione

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

BOZZA FUNZIONI DEL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE IN SANITÀ

BOZZA FUNZIONI DEL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE IN SANITÀ PREMESSA BOZZA FUNZIONI DEL SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE IN SANITÀ La SALUTE è uno stato di pieno ben-essere fisico, mentale e sociale e non la semplice assenza di malattia o di infermità.il godimento

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: COMUNE DI CORATO 2) Codice di accreditamento: NZ01262 3) Albo e classe di iscrizione:

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi

1. Premessa. 2. Finalità ed obiettivi Allegato B REGOLAMENTO PER LA PREDISPOSIZIONE E PER IL FINANZIAMENTO DELLE IMPEGNATIVE DI CURA DOMICILIARE PER PERSONE CON GRAVE DISABILITÀ PSICHICA ED INTELLETTIVA (ICDp) 1. Premessa La normativa nazionale

Dettagli

BILANCIO SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE ITAL ENFERM LOMBARDIA ONLUS 31/12/2013

BILANCIO SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE ITAL ENFERM LOMBARDIA ONLUS 31/12/2013 2013 BILANCIO SOCIALE COOPERATIVA SOCIALE ITAL ENFERM LOMBARDIA ONLUS 31/12/2013 1. Premessa 1.1 Lettera agli stakeholder 1.2 Metodologia 2. Identità dell organizzazione 2.1 Informazioni generali 2.2 Attività

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE

F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE F.A.Q. SUL SISTEMA DI ACCREDITAMENTO PER I SERVIZI AL LAVORO REGIONE PIEMONTE PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 1. Quale è l indirizzo web per la presentazione della domanda di accreditamento? L indirizzo della

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI SELEZIONE ESPERTI PON- FSE - 2007-IT 05 1 PO007 Competenze per lo sviluppo Annualità 2014 IL DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Distr. Sc. n 9 - Via V. Veneto 89822 SERRA SAN BRUNO (VV) FONDI STRUTTURALI 2007-2013 PEC: vvis003008@pec.istruzione.it PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FONDO

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA

LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Delibera di Giunta - N.ro 1999/1378 - approvato il 26/7/1999 Oggetto: DIRETTIVA PER L' INTEGRAZIONE DI PRESTAZIONI SOCIALI E SANITARIE ED A RILIEVO SANITARIO A FAVORE DI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ASSISTITI

Dettagli

Rapporto sull Immigrazione 2014

Rapporto sull Immigrazione 2014 Rapporto sull Immigrazione 2014 Presentazione dei dati principali dell Osservatorio sull Immigrazione, Gruppo di Lavoro presso la Prefettura di Macerata anno 2013 Sergio Pollutri Istat ERM sede per le

Dettagli

REGIONE LIGURIA. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA promulga la seguente legge regionale: TITOLO I NORME GENERALI

REGIONE LIGURIA. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA promulga la seguente legge regionale: TITOLO I NORME GENERALI REGIONE LIGURIA Legge Regionale 24 maggio 2006 n. 12, Promozione del sistema integrato di servizi sociali e sociosanitari (BUR n. 8 del 31/05/2006). IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA promulga la seguente legge

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA. COMUNE DI CATTOLICA cod. NZ 02255

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA. COMUNE DI CATTOLICA cod. NZ 02255 (Allegato 1) SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA ENTE 1) Ente proponente il progetto: COMUNE DI MISANO ADRIATICO (Capofila) COMUNE DI CATTOLICA COMUNE DI BELLARIA-IGEA

Dettagli

Progetto per l assistenza continua alla persona non autosufficiente

Progetto per l assistenza continua alla persona non autosufficiente Progetto per l assistenza continua alla persona non autosufficiente Piano di progetto Premessa: La proposta toscana per il progetto sulla non autosufficienza Cap. 1: I percorsi, gli attori e le azioni

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO ALLEGATO 6 TITOLO DEL PROGETTO: GIARDINO BRANCACCIO ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO SETTORE e Area di Intervento: Educazione e Promozione culturale: 01 Centri di aggregazione (bambini, giovani, anziani):

Dettagli

Schema di disegno di legge recante norme relative alle persone non autosufficienti, alle politiche sociali e alla famiglia

Schema di disegno di legge recante norme relative alle persone non autosufficienti, alle politiche sociali e alla famiglia Schema di disegno di legge recante norme relative alle persone non autosufficienti, alle politiche sociali e alla famiglia Art. 1 (Delega al Governo in materia di protezione sociale e cura delle persone

Dettagli