CLUB ALPINO ITALIANO Sezione Alpi Marittime IMPERIA Fondata nel 1922

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CLUB ALPINO ITALIANO Sezione Alpi Marittime IMPERIA Fondata nel 1922"

Transcript

1 CLUB ALPINO ITALIANO Sezione Alpi Marittime IMPERIA Fondata nel 1922 Piazza Ulisse Calvi, IMPERIA (IM) Casella postale n. 519 Telefono e Fax sito: Gruppo Speleo sito:

2 LETTERA DEL PRESIDENTE Soci ca rissimi, ogni anno, da quasi un decennio ormai, presento con grande soddisfazione il libretto gite che è il frutto disinteressa to dell impegno continuo e costante di alcuni di voi. Le attività proposte si propo ngono di soddisfare le esigenze di tutti cercando di non dispiacere a nessuno e, quindi, mi sento in dovere di ringraziare quanti ha nno collaborato alla sua riuscita. Vi segnalo in modo particolare che nell inverno 2012 è in p rogramma la coppa Kleudgen Acqua rone organizzata dal gruppo alpinistico. Manifestazione che speriamo diventi un fiore all occhiello della nostra sezione e sono certo della collaborazione che tutti noi saremo disposti a dare. Augurando a tutti un buon 2012 rinnovo la mia amicizia con la speranza, sempre, di non dimenticare i valori della montagna che devono accompagnarci con un sorriso trasparente e leale. Grazie. Buon Anno a tutti Il Presidente Leonardo Moretti

3 PERCHE ISCRIVERSI AL CAI I motivi che possono spingere una persona ad iscriversi al CAI sono innumerevoli, validi o di poca importanza, non bisogna però mai dimenticare che questa è un associazione senza fini di lucro che mira a far conoscere e praticare la montagna nel rispetto della natura. Elenchiamo alcuni motivi di riguardo che possono essere presi in considerazione a fronte di un eventuale iscrizione: Il CAI organizza corsi di addestramento alle attività alpinistiche, sci-alpinistiche, sci-escursionistiche, escursionistiche, speleologiche e naturalistiche. Offre una copertura assicurativa che, nel malaugurato caso dovesse succedere un incidente, rimborsa eventuali spese di soccorso (anche all estero) e contribuisce alle spese mediche secondo i massimali in vigore. Si pensi solo al costo dell intervento di un elicottero, tanto per citare un esempio. Il CAI esercita il soccorso in montagna tramite il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS). Quest attività di volontariato contribuisce ogni anno a salvare numerose vite umane. Si può ricevere a casa propria la rivista mensile Lo Scarpone e quella bimestrale La Rivista del CAI. Sconti nei rifugi e nei negozi convenzionati. Per l iscrizione sono necessarie 2 f oto tessera, il codice fiscale e compilare un modulo reperibile presso la nostra segreteria. SEGRETERIA Per informazioni e/o iscrizioni la nostra Segreteria è aperta tutti i martedì dalle ore 21,30 alle ore 22,30; rimane chiusa nel mese di Agosto ed in concomitanza con le Assemblee. Il gruppo speleo si raduna tutti i venerdì dalle ore 21,30. Durante il ritrovo vi è l opportunità di organizzare attività non specificatamente menzionate nel calendario, di scambiarsi notizie, e di consultare la biblioteca sezionale, nella prospettiva di una sempre più fattiva collaborazione tra i Soci.

4 TESSERAMENTO 2012 A seguito dell attivazione automatica per tutti i soci della copertura assicurativa infortuni durante le attività sociali e del conseguente adeguamento delle quote sociali da parte della sede centrale (vedi Lo Scarpone Novembre 2008) abbiamo dovuto rivedere e apportare delle modifiche alle nostre tariffe: - Socio Ordinario Euro 42,00 - Socio Familiare (convivente) 22,00 - Socio Giovane (inferiore a 18 anni) 1,00 - Quota ingresso 5,00 - Morosità (dopo il 31 marzo) 5,00 SI RICORDA CHE Il 31 Marzo 2012 scade la validità del bollino 2011 ed anche la copertura assicurativa. Oltre tale data, in assenza di rinnovo, viene sospeso anche l'invio delle riviste del CAI. Il rinnovo del bollino sarà effettuato tutti i martedì (nell'orario di segreteria) fino al 30 Aprile Dopo tale data il rinnovo sarà possibile solamente ogni primo martedì del mese fino al primo martedì di Ottobre. CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA SEZIONE Presidente Vice Presidente Leonardo MORETTI Pino CAMIOLO Segretario Giovanna AMMIRATI Consiglieri Riccardo BERIO Giovanni CLAVIO Carlo MALINVERNI Renzo PASTOR Pierangelo RIGO Marco ZAT Tesoriere: Giancarlo MONTALDO ( s oc io non c onsi gli e r e) Revisori dei conti: Sara BRUNI Giuseppe MUSSO Nevio ORENGO

5 Incarichi interni a l Consiglio Direttivo: R. Berio M. Zat (AE) Pier Rigo Giancarlo Montaldo Riccardo Berio Resp. Rapporti Scuola Alpinismo e Sci Alpinismo: Coord. Attività escursionistiche: Giovanni Clavio Resp. Rapporti con Gruppo Speleo: Renzo Pastor Resp. Corsi escursionismo (AE): Giovanni Clavio Resp. Sentieristica e AVML: Leonardo Moretti Organizzazione Coppa Kleudgen Acquarone: Rapporti con Enti pubblici e stampa: Pino Camiolo Consigliere TAM Liguria: Leonardo Moretti Consulenze legali: Avv. Riccardo Berio Responsabili Magazzino: Leonardo Moretti Marco Zat Incarichi esterni a l Consiglio Direttivo: Dir. Scuola Alpi Marittime (INAL): Davide Ramoino Resp. Arrampicata Libera (INAL): Davide Ramoino Istruttore Alpinismo (IA): Marco Clemenzi Resp. Torrentismo (Istruttori AIC): Paolo Spreafico, Maria Franca Lepre Istruttore Società Speleologica Italiana: Gilberto Calandri, Andrea Pastor Responsabile Attività Naturalistiche: Gilberto Calandri Libretto gite: Massimo Mela, Giovanni Clavio Coord. Naz. Comm. Medica Speleologica del CNSAS: Roberto Buccelli Delegato Reg. Ligure per la Speleologia del SALS: Gianluca Bruschi Bibliotecario: Giuseppe Borsotto Giancarlo Montaldo * * * * CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI L'Assemblea Annuale Ordinaria è convocata per il giorno Martedì 27 Marzo 2012 alle ore in prima convocazione ed alle ore 21,30 in seconda convocazione per discutere il seguente ordine del giorno: Nomina del Presidente dell Assemblea Relazione sull attività svolta nel 2011 Approvazione bilancio consuntivo 2011 e preventivo 2012 Varie ed eventuali Elezioni nuovo Consiglio Direttivo e Collegio dei Revisori dei Conti

6 Fedeltà al CAI Quest'anno consegneremo le aquile d'oro per i 25 anni di iscrizione ai soci iscritti dal Cogliamo l occasione per salutare i nuovi soci del 2011: Luca Appendino, Niccolò Ardoino, Alessandro, Giacomo Arienti, Rosangela Bascheri, Giorgio Bertolino, Patrizia Briganti, Elisa Conio, Chiara De Lucia, Raul Dolla, Renzo Dondoli, Matteo Fagiolino, Matteo Gastaldi, Antonio Maiolino, Joshua Marks, Alessandro Mazzetti, Giuseppe Merlo, Marco Moncalvo, Carlo Natale, Mirco Oddo, Massimo Pellegrino, Emanuela Pittaluga, Francesco Righi, Antonello Ruffino, Marzia Sasso, Ulrike Schadlich, Franca Scherani, Simone Schirvon, Osvaldo Tagliaferro, Michela Trada, Mara Vassallo, A tutti quanti un cordiale benvenuto!

7 REGOLAMENTO DELLE GITE SOCIALI All'atto dell'iscrizione ad una gita, il partecipante si impegna ad osservare quanto segue: in considerazione dei rischi e dei pericoli inerenti allo svolgimento dell'attività in montagna, esonera il CAI e i direttori di gita da ogni responsabilità civile per infortuni che avessero a verificarsi durante la gita sociale; il Capo gita rappresenta ad ogni effetto la direzione; egli ha facoltà di modificare il programma, l'orario e l'itinerario. Tutti i partecipanti devono uniformarsi alle sue istruzioni; in caso di avverse condizioni meteorologiche e ambientali la gita potrà essere annullata, sostituita o rimandata a data da destinarsi; accettare con spirito di collaborazione le direttive dei direttori di gita, evitando di creare situazioni difficili o pericolose per la propria e l'altrui incolumità; i partecipanti sono tenuti ad osservare le istruzioni dell organizzatore ed a tenere un comportamento confacente al buon vivere sociale; rimanere uniti nella comitiva evitando "fughe" o inutili ritardi e non seguire, senza autorizzazione o avviso, percorsi diversi da quello stabilito; nelle gite che presentino difficoltà alpinistiche, è data facoltà al capo gita di valutare l'idoneità dei partecipanti e di unirli eventualmente ad altra comitiva con programma meno impegnativo, o di escluderli; le gite di scialpinismo o con racchette da neve potranno subire variazioni in base alla situazione di innevamento. Per tutti i partecipanti all'attività scialpinistica è obbligatorio avere al seguito l'apparecchio A.R.V.A., pena l'esclusione dalla gita stessa; i partecipanti alle gite devono obbligatoriamente disporre di idoneo equipaggiamento, adeguato alle caratteristiche tecniche e ambientali della gita ( sono vietate le "scarpe da ginnastica" o le calzature basse in genere ), pena l esclusione dalla gita stessa; i minori devono essere accompagnati da persone adulte, garanti e responsabili; la tempestiva iscrizione alle gite è condizione indispensabile ed inderogabile per la partecipazione; essa deve essere comunicata in sezione entro la data indicata sul programma, in modo da consentire eventuali prenotazioni di rifugi ed attivare - se richiesta - l'assicurazione infortuni prevista per i partecipanti alle attività sociali del Club Alpino Italiano; in caso di prenotazione di rifugi o alberghi è necessario versare una caparra; il programma dettagliato della gita sarà esposto in Sede entro il martedì precedente allo svolgimento della gita con l indicazione dell attrezzatura necessaria. L equipaggiamento indicato da considerarsi obbligatorio; per le gite in pullman, la quota di partecipazione deve essere versata all'atto dell'iscrizione; i Soci hanno diritto alla precedenza, nei confronti degli altri partecipanti, fino alla data prevista per la prenotazione, come da calendario; la partecipazione alle gite è aperta a tutti i soci CAI ed ai simpatizzanti (vedi assicurazioni non soci); al Capo gita data la facolta di valutare l idoneità dei partecipanti ed eventualmente escluderli dalla stessa. avere sempre con sé un documento d identità e la tessera CAI (per i soci);

8 ASSICURAZIONI Il Club Alpino Italiano offre gratuit ame nte alle Sezioni ed ai propri Soci una serie di Polizze Assicurative che coprono le attività sezionale. Le coperture assicurative attivate direttamente dalla Sede centrale con l iscrizione al sodalizio riguardano il soccorso alpino, e per le attività sezionali la responsabilità civile e gli infortuni. Restano escluse le spedizioni extraeuropee per le quali è necessario stipulare una polizza a parte. Tutte le garanzie delle polizze possono essere estese anche alle persone che occasionalmente partecipano ad attività ufficialmente organizzate dal C.A.I., alla condizione che i singoli nominativi vengano preventivamente segnalati alla sede del sodalizio. Pertanto il non socio, è invitato ad avvisare la segreteria sezionale il martedì precedente alla gita e versare una quota di 10,00. Informazioni e modulistica riguardanti le Polizze possono essere richieste presso la segreteria negli orari di apertura, o consultando il sito del Cai: Oggetto dell assicurazione: il CAI, per legge dello Stato, organizza il soccorso alpino provvedendo direttamente o indirettamente alla ricerca, al salvataggio ed al recupero delle persone ferite, morte, disperse, e comunque in pericolo di vita, durante la pratica dell alpinismo. I soci, con la semplice iscrizione annuale, sono garantiti nel rimborso delle spese tutte, incontrate nell opera di ricerca, salvataggio e/o recupero, sia tentata che compiuta, ivi compreso l intervento dell elicottero nei limiti dei massimali concordati. NUOVA POLIZZA ASSICURAZIONI INFORTUNI Dal 1 Gennaio 2009 con l iscrizione o il rinnovo del tesseramento si attiverà automaticamente la nuova polizza assicurazioni infortuni, fino ad oggi mai compresa, che sarà valida in tutte le attività e iniziative istituzionali organizzate sia dalle strutture centrali che da quelle territoriali: gite di alpinismo ed escursionismo altre attività di alpinismo ed escursionismo corsi gestione e manutenzione dei sentieri e rifugi riunioni e consigli direttivi altre attività organizzate dalle Sezioni CAI o altri organi istituzionali. NON SOCI - (Importante) Per i non soci è obbligatoria la preventiva iscrizione alla gita ai fini di attivare la polizza assicurativa. All atto dell iscrizione sono obbligati a versare una quota di 10,00 e for nire le proprie generalità (nome cognome data di nascita ecc.). E severa mente vietato presentarsi alla gita senza essersi preventivamente iscritti, pena l esclusione dalla stessa.

9 LA SCALA DELLE DIFFICOLTÀ Scala delle difficoltà alpinistic he Scala internazionale UIAA, suddivisa in sette livelli, che sono espressi da lettere: F = Facile, 1 grado. Gita alpinistica su percorsi dove è necessario l utilizzo delle mani, degli attrezzi per neve, per ghiaccio e attrezzatura di cordata. PD = Poco Difficile, 2 grado. Gita alpinistica che richiede una preparazione fisica ed un esperienza superiore al caso precedente. Movimenti attenti ed alternati con uso di appigli e appoggi molto abbondanti in sequenza di arrampicata. Su ghiaccio e pendii fino a 35, o superamenti di zone crepacciate. AD = Abbastanza Difficile, 3 grado. Vie di arrampicata ve ra e propria. Necessaria conoscenza nell uso di nodi e manovre di corda, nonché dei movimenti in sequenza in arrampicata su ghiaccio, pendii fino a 45 /50. Superamento di creste affilate o cornici. D = Difficile TD = Molto difficile ED = Estremamente difficile EX = Eccezionalmente difficile Scala delle difficolt à escursionistiche Approvata dal Consiglio Centrale del CAI e pubblicata sulla Rivista del Club Alpino Italiano, n. 2 del Anche i gradi nell'escursionismo vengono espressi mediante lettere. T = Turistico. Comprende itinerari che: - si svolgono su stradine, mulattiere o comodi sentieri; - hanno percorsi ben evidenti (grazie a segnalazioni e/o alla sede ben marcata dei sentieri stessi) e perciò non pongono incertezze, difficoltà o problemi di orientamento; E = Escursionistico. Gli itinerari così classificati costituiscono i percorsi escursionistici più numerosi e diffusi (60-70 %) su Alpi e Appennini. EE = per Escursionisti Esperti. Si tratta di itinerari generalmente segnalati, ma che implicano una capacità di muoversi agevolmente su terreni diversi e particolari. Necessitano: esperienza di montagna in generale, passo sicuro e assenza di vertigini, equipaggiamento, attrezzatura e preparazione fisica adeguata.

10 EEA = per Escursionisti Esperti con Attrezzatura. Il percorso, oltre ai requisiti fisici e tecnici sopra citati, richiede dispositivi di auto assicurazione. Questo vale per i percorsi attrezzati (le cosiddette "vie ferrate") dove è indispensabile disporre di casco, imbragatura, moschettoni, cordini e dissipatore. Scala delle difficoltà scialpinistiche Per le attività scialpinistiche vengono usate le sigle della cosiddetta "scala Blachère", che valuta nel suo insieme l'itinerario con riferimento alla capacità tecnica dello sciatore: MS = itinerario per lo sciatore medio (che padroneggia pendii aperti con pendenza moderata). BS = itinerario per buon sciatore (che è in grado di curvare e arr estarsi in breve spazio e nel punto voluto, su pendii inclinati sino circa 30, anche con condizioni di neve difficili). OS = itinerario per sciatore di eccellente livello tecnico (che ha un'ottima padronanza dello sci anche su terreno molto ripido, con tr atti esposti e passaggi obbligati). L'aggiunta della lettera A (ad es. BSA) indica che l'itinerario presenta caratteri alpinistici. Scala delle difficoltà cicloescursionistic he Per le attività cicloescursionistiche vengono usate le seguenti sigle: TC = ( turistico) percorso su strade sterrate dal fondo compatto e scorrevole, di tipo carrozzabile; MC = (per cicloescursionisti di media capacità tecnica) percorso su sterrate con fondo poco sconnesso o poco irregolare (tratturi, carrarecce ) o su sentieri con fondo compatto e scorrevole; BC = (per cicloescursionisti di buone capacità tecniche) percorso su sterrate molto sconnesse o su mulattiere e sentieri dal fondo piuttosto sconnesso ma abbastanza scorrevole oppure compatto ma irregolare, con qualche ostacolo naturale (per es. gradini di roccia o radici); OC = (per cicloescursionisti di ottime capacità tecniche) come sopra ma su sentieri dal fondo molto sconnesso e/o molto irregolare, con presenza significativa di ostacoli. Per sconnesso si intende un fondo non compatto e cosparso di detriti; si considera irregolare un terreno non scorrevole segnato da solchi, gradini e/o avvallamenti. Alle sigle può essere aggiunto il segno + se sono presenti tratti significativi con pendenze sostenute.

11 Per completezza, la scala proposta indica una quinta classe di difficoltà: EC = (massimo livello per cicloescursionista.. estremo!) percorso su sentieri molto irregolari, caratterizzati da gradoni e ostacoli in continua successione, che richiedono tecniche di tipo trialistico. Da evitare in gite sociali.

12 CICLOESCURSIONISMO La nostra sezione organizza con regolarità uscite domenicali di mountain bike (mete frequenti la Valle Argentina e il Finalese). Pur non essendo programmate e descritte a calendario sono aperte a tutti i soci e non. Gli interessati dovranno chiedere informazioni, il martedì sera precedente, in sede, ai soci Carlo Corio, Domenico Fossati e Giovanna Ammirati. I non soci potranno partecipare previo versamento di una quota (10,00 euro) per attivare l assicurazione. CODICE DI AUTOREGOLAMENTAZIONE DEL CICLOESCURSIONISTA Proposto dalla Commissione LPV per il cicloescursionismo in mtb del CAI Il CAI annovera la mountain bike tra gli strumenti adatti all escursionismo. Il comportamento del cicloescursionista deve essere sempre improntato al fine di: non nuocere a se stessi, agli altri ed all ambiente. Norme ambientali - I percorsi sono scelti in funzione di tracciati e/o condizioni ambientali che consentano il passaggio della mtb senza arrecare danno al patrimonio naturalistico; evitare di uscire dal tracciato. - Le tecniche di guida devono essere ecocompatibili, evitando manovre dannose quali, ad esempio, la derapata (bloccaggio della ruota posteriore). - Non fa parte della filosofia CAI servirsi d impianti di risalita o di mezzi meccanici e poi usale la mtb solo come mezzo di discesa (il downhill è estraneo allo spirito del CAI). Norme tecniche - Il mezzo in uso deve essere in condizioni meccaniche efficienti. - L abbigliamento, l attrezzatura e l equipaggiamento devono essere adeguati al percorso da affrontare. - Il casco deve essere sempre indossato e allacciato. Norme di sicurezza - La velocità di conduzione deve essere commisurata alle capacità personali, alla visibilità ed alle condizioni del percorso, in modo da non creare pericolo per sé e per gli altri. - Occorre se mpre dare la prec edenza agli escursionisti a piedi, che devono essere garbatamente avvisati a distanza del nostro arrivo, a voce o con dispositivo acustico. - La scelta dei percorsi deve tenere conto delle personali capacità fisiche, tecniche ed atletiche.

13 PROGRAMMA AVVISO AI SOCI Per chi non potesse recarsi in sezione il martedì sera, si ricorda che presso la bacheca esterna potete trovare affisso il programma dettagliato della gita del fine settimana con i numeri di telefono dei direttori di gita. In ogni caso per partecipare alla gita è necessaria la preventiva iscrizione pena l esclusione dalla stessa. Si invitano i partecipanti (soci e non soci) ad avvisare e ad organizzarsi prima con i posti auto onde evitare inutili contrattempi all ora di partenza. Per i non soci inoltre è obbligatoria l assicurazione che deve essere attivata precedentemente. Domenica 15 Gennaio ESCURSIONISMO CIAPPO DEL SALE (332 m) (Val Ponci - Finalese) Direttori: Pier Rigo Carlo Volpara Giancarlo Montaldo Difficoltà: E Accesso stradale: in autostrada da Imperia all uscita di Finale Ligure. Poi per la SP 490 si raggiunge Finalpia in pochi minuti e si prosegue per l Aurelia in direzione Savona per circa 1 km e si svolta in direzione Calvisio Totale 57 km c.ca 1h circa. Cartina: Ed. Multigraphic - Finalese Tav (1:25.000). Gita che si inoltra in un territorio caratterizzato da vegetazione densa ed inestricabile alternata ogni tanto da qualche radura di natura dolinica. Visiteremo alcune rocce piatte sulle quali l uomo anticamente ha creato incisioni misteriose e sulle quali probabilmente effettuava riti sacrificali. Itinerario: da Calvisio ci inoltreremo per stretti sentieri prima a ovest e poi a nord per terminare alla frazione di San Lorenzo. Da qui scenderemo, passando in prossimità di un antica cava di pietra di Finale, verso la provinciale sulla quale percorreremo gli ultimi 2 km per tornare alle auto.

14 Domenica 22 Gennaio ESCURSIONISMO GIRO DEI QUATTRO COMUNI Direttori: Giovanni Clavio (AE) Giovanni Bianchi Difficoltà: E Lunghezza del percorso: 16 km Tempo complessivo: 5 ore Ritrovo: alle ore 8:30 a Santo Stefano al Mare in piazza Baden Powell davanti alla Torre ennagonale. Ampio parcheggio nelle vicinanze. Bellissimo e panoramico percorso che dalla Costa si introduce in selvatiche vallette retrostanti. Il percorso è agile e poco impegnativo, ma per l imper vietà di alcuni tratti si consiglia l uso di adeguati scarponcini. Itinerario: da Santo Stefano al Mare si sale a Terzorio, poi a Pompeiana, Castellaro e località Lampedusa. Ritorno a Santo Stefano al Mare. Dome nica 29 Gennaio SCI-ALPINISMO XXIV COPPA G. KLEUGEN F. ACQUARONE GARA INTERNAZIONALE DI SCIALPINO A COPPIE MONESI Presidente Comitato Organizzatore: Marino Arimondi Direttore di gara: Marco Scrimaglio Direttore di percorso: Marco Clemenzi Presidente Comitato di Giuria: Delegato Tecnico F.I.S.I. Responsabile del Servizio Medico: Dott. Roberto Buccelli La Coppa G. Kleudgen F. Acquarone organizzata in collaborazione con lo Sci Club Imperia e la scuola CAI Alpi Marittime ed inserita nel cale ndario nazionale FISI. Continuiamo a prodigarci con tutti i volontari, ad organizzare questa gara, per onorare la storia della nostra sezione. Il programma della manifestazione si può avere in se de, sul nostro sito internet ( ) o negli uffici turistici della Provincia. Invitiamo i Soci e Simpatizzanti di essere presenti per collaborare o comunque come spettatori per la riuscita della stessa. Per infor mazioni:

15 Domenica 5 Febbraio ESCURSIONISMO ANELLO DI CAP FERRAT (Costa Az zurra) Direttori : Giovanna Ceppi Giancarlo Montaldo Difficoltà: E Dislivello in salita: 150 m Tempo complessivo: 5 ore Accesso stradale: da Imperia in autostrada fino a La Turbie (uscita n. 58) poi oltrepassato la Turbie si seguono le indicazioni per Eze e Beaulieu sur Mer - Totale Km 75 circa 1h. 20 : Cartina IGN n 3742 OT Nice - Menton Cote d Azur La penisola di Cap Ferrat si protende dalla Baia di Villefranche-surmer, che al tempo dei Savoia era il porto militare di Nizza. Il giro del promontorio è una piacevole passeggiata di una dozzina di chilometri che ci permette di ammirare magnifici scorci panoramici. Itinerario: dai pressi della Stazione FS di Beaulieu sur Mer si percorre il Boulevard Maréchal Leclerc e poi a destra il Boulevard des H li ns, l Avenue Fernand Dunan e si risale l Avenue Jean Monnet a ridosso della ferrovia. Al Ponte Saint Jean si prende a sinistra il Cammino dei Molini che sale all Avenue Ephrussi de Rothschild ed all omonimo museo. Giunti sull Avenue Denis Semeria si procede fino ad incontrare le Chemin de Passable che discende verso la spiaggia. Seguendo le Chemin du Roy e le Chemin du Lido si accede finalmente al sentiero del Tour di Cap Ferr at per percorrerlo lungamente fino all incrocio con l Avenue Claude Vignon. Ritornati sull Avenue Denis Semeria, si imbocca a destra la Promenade Maurice Rouvier che ci porta fino alla Baie de Fourmis ed al Casinò di Beaulieu. Di qui fino alla stazione FS. Domenica 12 Febbraio ESCURSIONISMO CIRCUITO DELLE CABANELLES (Costa Az zurra) Direttori: Ele na Norzi - Giuseppe Borsotto Difficoltà: E Dislivello in salita: 750 m Distanza: 9,3 km circa Tempo complessivo: 5 ore Accesso stradale: in autostrada Imperia Ventimiglia Mentone (uscita 59 km 60) poi per la D23 fino al parcheggio superiore di Gorbio (360 m) - Totale Km 72 circa 1 ora circa. Cartina: Carta ASF 1 - Riviera Fiori Costa Azzurra (1:25.000) IGN TOP 25 n 3742 OT Nice Menton - Cote Azur

16 Punto culminante del percorso, la Cima de Galian (1108 m) offre uno splendido panorama verso le Alte Valli del Mercantour e sulla costa da Nizza a Mentone. Itinerario: dal parcheggio di Gorbio si risale in direzione Nord Ovest per il Vallon du Rank per un largo sentiero contornato da muri a secco. Raggiunta la Sorgente de Romin la salita prosegue su una mulattiera che costeggia la destra orografica del vallone attraverso uliveti e ciliegi, prima, e pini silvestri successivamente. Superato il Col de la Madone (910 m) ci si dirige a sud raggiungendo l ampio prato di Cabanelles e la Cima de Galian (1108 m). Si scende quindi alla Baisse des Cabanelles e si ritrova il sentiero che costeggia il versante Est della Cima di Cabanelles (1091 m) in direzione del col de la Coupière. Raggiunta la costiera si svolta a Nord in direzione di Gorbio che si raggiunge percorrendo un tratto di strada cementata (1 km circa). guida Randoxygene Pais Côtier itinerario n. 9 Domenica 19 Febbraio ESCURSIONISMO GIRO DELLE SEI TORRI Direttori: Giovanni Clavio (AE) Giovanni Bianchi Difficoltà: E Lunghezza del percorso: 15 km circa Tempo complessivo: 5 ore Ritrovo: alle ore 8:30 a Riva Ligure nei pressi del parcheggio del supermercato Lidl, sull Aurelia, dopo il bivio per Pompeiana. Il tragitto si snoda in un bellissimo tratto costiero ad anello. Il percorso è molto comodo e di facile percorribilità, anche con scarpe da r unner. Itinerario: partenza da Riva Ligure (I^ Torre quadrangolare) - Santo Stefano al Mare (II^ Torre ennagonale) Aregai di Santo Stefano (III^ Torre romboidale) San Lorenzo al Mare (IV^ Torre pentagonale Torre dei Marmi) Costa Rainera (V^ Torre quadrangolare) Cipressa (VI^ Torre rettangolare Torre del Gallinaro). Ritorno per altro comodo sentiero giù fino alla pista ciclabile e poi a Riva Ligure.

17 Domenica 26 Febbr aio RACCHETTE DA NEVE Località da definirsi Direttori: Pier Franco Ferraris - Zefferino Ramoino Difficoltà: MS Prenotazioni: Entro il 21 Febbraio. La località dell escursione si deciderà secondo le condizioni di innevamento. Domenica 4 Marzo ESCURSIONISMO ANELLO DI TOIRANO (I^ tappa sentiero Terre Alte) Direttori: Antonella Bertolino Adriana Gulli Marilena Bruno Difficoltà: E Dislivello in salita: 564 m Tempo complessivo: 3,5 ore circa. Accesso str adale: in autostrada da Imperia fino a Borghetto Santo Spirito (38 km - 30 circa). Poi si seguono le indicazioni per Toirano. - Totale 50 km circa Cartina: Carta I GC 15 - Albenga Alassio - Savona (1:50.000) Multigraphic Alpi Marittime e Liguri (1:25000) Itinerario: dal centro di Toirano (piazza Rosciano) si seguono le indicazioni per Balestrino (segnavia giallo rossi). Si attraversa la borgata Barescione e ci si inoltra su un viottolo a fondo naturale fino al mulino ad acqua di Cantarana. Guadato il rio Barescione si procede sull altra sponda con scorci sul Borgo di Balestrino e del suo Castello. Il sentiero diventa più ripido e si inoltra f ra gli oliveti fino a raggiungere il vecchio borgo di Balestrino, abbandonato in seguito a una frana. Un ampia salita conduce all ingresso del Castello, attraversata la strada provinciale la segnaletica indica la direzione per il Poggio di Balestrino. Per un tortuoso e ripido sentiero che attraversa dapprima campi coltivati e una pineta si raggiunge l altopiano del Pra. Seguendo il sentiero di cresta, spartiacque tra le valli del Rio Ponte e la val Varatella, in dolce saliscendi e splendidi punti panoramici si arriva sul Poggio (564 m). Ritorno: dal Poggio si scende ai prati di Groa. Panorama che spazia dalla costa, all entroterra fino ai monti Carmo e Galero. Quindi attraversando un bosco di roverella si passa nei pressi di una cava abbandonata e di una vecchia fornace con vista splendida sulla dorsale calcarea delle grotte di Toirano. L anello si chiude con un ultimo tratto di strada asfaltata.

18 Domenica 18 Marzo ESCURSIONISMO FAIE MONTE SCIGUELO PRATO ROTONDO In collaborazione con il CAI di Varazze Organizzatori: Leonardo Moretti con Caterina Caviglia e Marco Brocca del Cai di Varazze Difficoltà : E Dislivello in salita: 600 m Tempo complessivo: 6 ore circa Accesso stradale: in autostrada fino al casello di Celle Ligure, poi si prosegue per il centro di Varazze e successivamente sulla strada per Sassello, fino a Faie (497 m) Totale 90 km circa 1h e 15 Cartina: IGC 1: N. 16 Genova Varazze EdM-FIE 1: SV-1 Arenzano, Cogoleto, Varazze e Parco del Beigua Note e caratteristiche della gita: il sentiero che dalle Faie (497 m) porta a Prà Riundo è una delle tante vie di comunicazione attraverso cui si svolgeva il trasporto del legname proveniente dai boschi del Beigua per rifornire i cantieri di Varazze. Il primo tratto è uno sterrato che porta ad un serbatoio dell acquedotto, poi, bosco tra i castagni. Salendo, si esce allo scoperto con la vista che spazia fin oltre Capo Noli. Quindi raggiunto il Monte Sciguelo (1103 m), si ridiscende alla sella per risalire brevemente fino al bivio per la strada che porta a Prà Riundo (1108 m). Domenica 25 Marzo ESCURSIONISMO PIC DE BAUDON (1264 m) Direttori: Maria Teresa Maccanò Giorgio Lugli Difficoltà: EE Dislivello in salita: 620 m Distanza: 7 km circa Tempo complessivo: 5 h 30 circa. Accesso stradale: in autostrada Imperia Ventimiglia Mentone - uscita 58 Beusoleil (km 66) poi per la D2564 fino a la Turbie dove si svolta a destra sulla RD53 per St Martin de Peille - Peille parcheggio in prossimità del cimitero (650 m) - Totale 81 km 1 ora circa. Cartina: Carta ASF 1 - Riviera Fiori Costa Azzurra (1:25.000) IGN TOP 25 n 3742 OT Nice Menton - Cote Azur

19 E una bella cresta rocciosa che costituisce una delle più p iacevoli escursioni della zona. L arrivo sul piccolo ripiano sommitale della cima, vuoi per il panorama a 360 che vi si può godere, vuoi per il contrasto del blu del Mediterraneo con il bianco dell arco Alpino, sarà di sicuro l entusiasmo per l escursioni sta. Dopo l escursione si consiglia di visitare l antico borgo medioevale di Peille, dominato dalle rovine di un castello feudale. Itinerario: dalla cima del paese si raggiunge la sc alinata di St Bernard e, risalite le scalette, per la strada du Barri si arriva al Colle di San Bernardo (746 m) dopo circa 1 km. Si continua quindi su una pista forestale attraverso una pineta che si eleva dolcemente per la Créte des Assalins. Percorrendo in costante salita una cornice di creste rocciose ci si porta al di sopra del Col de la Madone (974 m). Poi per il versante meridionale si superano facili saltini rocciosi e si raggiunge la cima a quota 1264 m. Ritorno: percorso un breve tratto dello stesso itinerario di salita il sentiero del ritorno si sviluppa a Nord Ovest sul crinale della Rocca du Pied de Jacques. Si passa quindi sotto ripide falesie e rientrati nel bosco si ritrova il sentiero dell andata a quota 764 m. guida Randoxygene Pais Côtier itinerario n. 20 Martedì 27 Marzo 2012 ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI Presso la sede di Piazza Ulisse Calvi Elezioni del nuovo Consiglio Direttivo Domenica 1 Aprile ESCURSIONISMO MINIERA DI GAMBATESA VAL GRAVEGLIA In autobus Gran Turismo Direttori: Pierangelo Rigo Carlo Volpara Accesso stradale: la miniera si trova in Val Graveglia, in provincia di Genova, nel comune di Ne a 20 km da Chiavari sulla strada per Varese Ligure e per il Passo del Biscia (892 m).

20 L Alta Val Graveglia nasconde nelle sue vi scere un giacimento di manganese che per molti anni ha alimentato le nostre industrie. La miniera di Gambatesa si trova a pochi chilometri da Genova, nel Parco dell Aveto. Tra le ma ggiori miniere di manganese in Europa, vanta una attività estrattiva di 130 anni. Il Museo Minerario di Gambatesa ha raggiunto in pochissimo tempo di attività un affluenza turistica tale da collocarsi ai primi posti tra le mete proposte in Liguria, inserendosi in diversi percorsi di interesse naz ionale come quelli delle 5 Terre, di Portofino o dell Acquario di Genova. Programma dettagliato in sede Domenica 22 Aprile ESCURSIONISMO LO SPETTACOLARE ANELLO DI ROCCA SPARVIERA Direttori: Ele na Norzi Tamara Barla Giuseppe Borsotto Difficoltà: E Dislivello in salita: 750 m circa Tempo complessivo: 6 ore circa Accesso stradale: Imperia Nizza- (uscita n 55 La Trinitè - 80 km) - risalire la valle du Paillon per la D2204 fino a Pointe de Contes. Poi a sinistra per la D15 che sale a Coaraze (620 m 28 km da Nizza) parcheggio all inizio del paese - Totale 100 km 1h e 20 Cartina: IGN TOP 25 n 3741 ET Vallèe de la Bevera Note e caratteristiche della gita: A una trentina di km da Nizza, costruite su uno sperone di roccia, sorgono le rovine del villaggio di Rocca Sparviera, una specie di Machu Picchu nostrana. Costruito nel lontano medioevo a controllo delle vie d accesso d ella Valle du Paillon con quella della Vesubie arrivò ad avere 350 abitanti. Nel 1777, in seguito ad un terribile terremoto, gli abitanti abbandonarono il paese per trasferirsi nei sottostanti borghi di Engarvin e Duranus. Itinerario: Coaraze (620 m b.201) Pointe de Sérèna (1191 m) Colle St Michel (960 m b.443) Cappella di St Michel (1089 m b.444) - Rocca Sparviera (1110 m). Ritorno: si ripercorre a ritroso il tratto di sentiero fino Colle St Michel (960 m), poi per sentiero differente da quello dell andata si scende a Coaraze (620 m).

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI VERCELLI Via Stara, 1, 13100 Vercelli Tel e fax. 0161-250207 Sito web: www.caivercelli.it E-mail: info@caivercelli.

CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI VERCELLI Via Stara, 1, 13100 Vercelli Tel e fax. 0161-250207 Sito web: www.caivercelli.it E-mail: info@caivercelli. CLUB ALPINO ITALIANO SEZIONE DI VERCELLI Via Stara, 1, 13100 Vercelli Tel e fax. 0161-250207 Sito web: www.caivercelli.it E-mail: info@caivercelli.it TESSERAMENTO 2012 Quote associative: ORDINARI: 43,00

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni

Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Passeggiate con le racchette da neve a Merano e dintorni Area sciistica Merano 2000 Malga di Verano Dal parcheggio nr. 5 di Avelengo si procede verso il municipio per poi prendere il sentiero 2/a che porta

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE

ITINERARI CON LA MOUNTAIN BIKE ::Lago di Carezza:: :: Caratteristiche: i primi 200 m dopo l'albergo Lärchenwald (Gummer - S. Valentino) sono piuttosto ripidi, quindi si prosegue su strada forestale con discreti saliscendi fino al Passo

Dettagli

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti

Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Club Alpino Italiano Sezione di Valenza Davide e Luigi Guerci Magica Sardegna dal blu del mare al Gennargentu 19-27 Settembre 2015-9 giorni / 8 notti Sabato 19 settembre 2015 Viaggio andata Ritrovo dei

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi...

allargarsi, andare da a Si dice anche: la pianura si estende; i confini si estendono... Scrivi tu una frase con il verbo estendersi... GLI APPENNINI Gli Appennini sono una catena montuosa che si estende da Nord a Sud per circa 1400 chilometri lungo la penisola italiana. Le montagne degli Appennini sono montagne meno alte di quelle delle

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione

16 Tronchetti - esercizi per busto. 17 Sbarre per potenziamento. 21 Tronchetti per tonificazione Riscaldamento Anello Anello Anello 1 2 3 1 25 2 24 23 22 3 4 21 20 5 6 7 18 8 9 10 15 11 12 13 14 19 17 16 Defaticamento 1 2 3 4 Piattaforme per stiramento arti inferiori Twister per tonificazione busto

Dettagli

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE

SCIARE AL CORNO ALLE SCALE SCIARE AL CORNO ALLE SCALE IL CORNO ALLE SCALE SPORT INVERNALI PER TUTTI E A TUTTI I LIVELLI, CALDA OSPITALITÀ E PIACEVOLI MOMENTI DI SVAGO E DI RELAX: È CIÒ CHE OFFRE IL CORNO ALLE SCALE, LA STAZIONE

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23

GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 GARA CICLISTICA per ELITE e UNDER 23 domenica 7 Ottobre 2012 - ore 9.45 GORLE - BERGAMO ARRIVEDERCI alla 42a Settimana Ciclistica Bergamasca dal 2 al 7 settembre 2013 REGOLAMENTO SPECIALE DI CORSA SU STRADA

Dettagli

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA Escursioni di Educazione Ambientale per la Scuola Media Proposte per l A.S. 2014-2015 Itinerari escursionistici disponibili (eco)sistema della Diga di Gurone.

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo

Premiato nel 2008 dalla FIS e FISI come miglior sci club d Italia Riconosciuto nel 2010 dalla FIS tra i migliori 8 sci club al mondo I corsi del C.A.S. in collaborazione con le Scuole Sci Monte Pora, Spiazzi, Vareno, 90 Foppolo e Alta Valle Brembana Stagione 2010-2011 Formula Località Giorno e Orario Livelli Età bus (*) White M. Pora

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO.

STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. STUDI PER LA FORMAZIONE DEL PARCO DI INTERESSE SOVRACOMUNALE DEL FIUME TORMO. Provincia di BERGAMO Comune di Arzago d'adda. Provincia di CREMONA Comuni di Agn adello, Pandino, Palazzo Pignano, Monte Cremasco,

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta

Itinerario ciclopedonale lungo il fiume Brenta PREMESSA L itinerario lungo il corso del fiume Brenta è motivato dalla presenza di un area di notevole interesse ambientale che merita una sua specifica valorizzazione anche a livello di turismo minore

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

47 Anno Domini Triathlon Festival

47 Anno Domini Triathlon Festival 47 Anno Domini Triathlon Festival Campionati Italiani Assoluti di Triathlon Sprint Staffetta a squadre Coppa Crono a Squadre Sabato 05 ottobre 2013 Domenica 06 ottobre 2013 Parco Le Bandie, Lovadina (TV)

Dettagli

Descrizioni dei punti IOF

Descrizioni dei punti IOF Descrizioni dei punti IOF Introduzione La corsa d orientamento è uno sport praticato a livello mondiale. L obiettivo delle descrizioni dei punti IOF è di fornire agli orientisti di tutti i paesi un mezzo

Dettagli

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6.

ORGANIZZA Corsa podistica non competitiva su strada di km. 6. ASSOCIAZIONE MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO REGOLAMENTO CORSA PODISTICA NON COMPETITIVA SU STRADA L Associazione MEZZAMARATONA DEL GIUDICATO DI ORISTANO, con il patrocinio del Comune e della Provincia

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

TREKKING 2010 1-8 agosto NEL PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO VALLE D AOSTA LA THUILE - COGNE

TREKKING 2010 1-8 agosto NEL PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO VALLE D AOSTA LA THUILE - COGNE TREKKING 2010 1-8 agosto NEL PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO VALLE D AOSTA LA THUILE - COGNE Note tecniche: I tempi di percorrenza sono stati calcolati considerando una media oraria di circa, 350 metri

Dettagli

PROGRESSIONE SU GHIACCIAIO DELLA CORDATA

PROGRESSIONE SU GHIACCIAIO DELLA CORDATA Dispensa informativa sulla PROGRESSIONE SU GHIACCIAIO DELLA CORDATA Nota: questa dispensa e stata realizzata a cura di M.Meroni e L.Castelli ed e frutto sia dell esperienza degli istruttori della Scuola

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE

ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE ROVERETO: PERCORSO NELLE TRINCEE Introduzione Il quindici e il sedici ottobre siamo andati in viaggio d'istruzione a Rovereto con la 3 C. Rovereto è una città a sud di Trento ricco di molte attrazioni

Dettagli

La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco. sabato/domenica 6-7

La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco. sabato/domenica 6-7 La valle reatina e i conventi francescani Visita dei quattro conventi di San Francesco sabato/domenica 6-7 In collaborazione con Ostia in Bici ( Fiab Onlus ) e Wig Wam guida: Romano Puglisi -------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI

INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI INTERAZIONE CON LE ALTRE AMMINISTRAZIONI TERRITORIALI 48 Come si diceva non ci si deve dimenticare che la rete provinciale va intesa come substrato per un successivo allargamento, come proposta propedeutica

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche

Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Censimento Programma di intervento per l abbattimento delle barriere architettoniche e urbanistiche Schede rilievo SCHEDA RILIEVO BARRIERE ARCHITETTONICHE SPAZI - strade Vinci Toiano CENTRO ABITATO Sant

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

Costa degli Etruschi, itinerari trekking

Costa degli Etruschi, itinerari trekking Costa degli Etruschi, itinerari trekking Camminare è sinonimo di contatto con la terra. Tracce e sentieri raccontano attimi o secoli di spostamenti lenti. Nell epoca del non c è tempo una semplice passeggiata

Dettagli

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015

A ROMA DA PAPA FRANCESCO. Roma 31 Ottobre 2015 A ROMA DA PAPA FRANCESCO Roma 31 Ottobre 2015 Il Programma definitivo della giornata sarà disponibile sul sito www.ucid.it A ROMA DA PAPA FRANCESCO - Roma, 31 Ottobre 2015 PROPOSTE DI ACCOGLIENZA OPZ.

Dettagli

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA

I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA I PROGETTI PER IL NODO FERROVIARIO DI GENOVA Intervista all Ing. Mercatali di RFI Metrogenova.com ha recentemente incontrato l ingegner Gianfranco Mercatali, Direttore Compartimentale Infrastruttura di

Dettagli

UN CRITERIO PER LA DEFINIZIONE DI GIORNO CON NEVE AL SUOLO

UN CRITERIO PER LA DEFINIZIONE DI GIORNO CON NEVE AL SUOLO UN CRITERIO PER LA DEFINIZIONE DI GIORNO CON NEVE AL SUOLO Cosa si intende per giorno con neve al suolo? Se può essere relativamente semplice definirlo per un territorio pianeggiante ampio e distante da

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 10. Golfo di Venezia. Rimini. Mare Adriatico Corsica. Mar Tirreno.

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 10. Golfo di Venezia. Rimini. Mare Adriatico Corsica. Mar Tirreno. ITALIA FISICA Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 10 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE A. Le idee importanti l L Italia è una penisola al centro del Mar Mediterraneo, con due grandi isole l In Europa, l

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante

Il Bhutan: il regno del dragone tuonante : il regno del dragone tuonante di Paolo Castellani 12 Il Memorial Chorten a Thimphu Lo Dzong di Paro? Ma dov è? Questa è la risposta che ti puoi aspettare quando dici che andrai in Bhutan. Questo remoto

Dettagli

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA!

FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! FEBBIO SUMMER CAMP - Estate 2015 UNA SETTIMANA DI DIVERTIMENTO IMMERSI NELLA NATURA! Febbio (1200-2063 m.) Comune di Villa Minozzo, alle pendici del Monte Cusna; località inserita nel meraviglioso contesto

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Carta M_02 Carta Geomorfologica

Carta M_02 Carta Geomorfologica Carta M_02 Carta Geomorfologica La Carta Geomorfologica è senz altro quella che ha comportato il maggiore sforzo di documentazione e di armonizzazione. Lo scopo della carta è quello di illustrare la dinamica

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015

PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 PRONTI PER L INVERNO 2014-2015 Automobile Club Reggio Emilia Non rimanere bloccato... usa il trasporto pubblico con MI MUOVOCARD o tieni in tasca il tuo biglietto multicorsa MI MUOVO CARD Abbonamenti mensili

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

REPORTAGE/Nuove sfde. Israele che pedala UN MAR MORTO

REPORTAGE/Nuove sfde. Israele che pedala UN MAR MORTO REPORTAGE/Nuove sfde Israele che pedala UN MAR MORTO PiENO di vita 74 bambini, donne, professionisti: tutti insieme per provare il fascino di viaggiare in bici attraverso un deserto unico, con partenza

Dettagli

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

l assistenza sanitaria sarà regolarmente erogata per tutto il 2015. Quindi per quest anno, nulla è cambiato parere negativo

l assistenza sanitaria sarà regolarmente erogata per tutto il 2015. Quindi per quest anno, nulla è cambiato parere negativo 23 febbraio 2015 Informiamo gli iscritti che, a seguito del bilancio consuntivo 2014, l assistenza sanitaria sarà regolarmente erogata per tutto il 2015. Quindi per quest anno, nulla è cambiato e speriamo

Dettagli

RISTORANTI 2014 RESTAURANTS

RISTORANTI 2014 RESTAURANTS RISTORANTI 2014 RESTAURANTS NB Il giorno di chiusura è riferito ai periodi di bassa stagione, in alta stagione normalmente sono sempre aperti RISTORANTI PERGINE - S.CRISTOFORO - ISCHIA - VALCANOVER Al

Dettagli

INFORMAZIONI e REGISTRAZIONE al TrailTrophy Plan de Corones 2015

INFORMAZIONI e REGISTRAZIONE al TrailTrophy Plan de Corones 2015 INFORMAZIONI e REGISTRAZIONE al TrailTrophy Plan de Corones 2015 PROGRAMMA/INFORMAZIONI La prima del TrailTrophy a Plan de Corones: alla fine di luglio la comunità del TrailTrophy si ritrova una seconda

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA Stagione invernale 2014/2015 1. Le presenti Condizioni Generali di Vendita regolano le condizioni contrattuali relative all acquisto ed all utilizzo degli skipass e delle

Dettagli

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta

Elenco Ditte. : (A1) : MILANO - NAPOLI Tratto : Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 : [I1AA] FIRENZE (FI) Ditta N. ORDINE 1 Commessa 110110-19 (A1) MILANO - NAPOLI Tratto Barberino di Mugello - Incisa Valdarno Lotto 7 Ditta BONCOMPAGNI Giuseppe n. a Citerna il 07.01.1952 propr. per 1/2;BONCOMPAGNI Luigi n. a Citerna

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

(rilevamento GPS media ponderale stabilita tra vari rilevamenti ).

(rilevamento GPS media ponderale stabilita tra vari rilevamenti ). PREMESSA Anche quest anno il Montanaro Trail presenta due percorsi Gara lunga 52 km e gara corta 23 km: gli itinerari, quasi interamente su sentieri CAI, attraversano boschi di castagno, faggio e conifere

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

in evidenza 2013-2014

in evidenza 2013-2014 in evidenza 2013-2014 Liberty of the Seas, la nave più incredibile del Mediterraneo A inaugurare gli imbarchi da Napoli sarà Liberty of the Seas, una nave straordinaria in partenza per la prima volta dall

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

FIN - Comitato Regionale Ligure

FIN - Comitato Regionale Ligure FIN - 1. 0 NORMATIVE GENERALI Iscrizioni alle gare 1. Le iscrizioni alle gare vanno effettuate tramite procedura online dal sito http://online.federnuoto.it/iscri/iscrisocieta.php utilizzando il software

Dettagli

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Scheda 4 «Territorio e Turismo sostenibile» IL TERRITORIO TERRITORIO CULTURALE ED ECONOMICO GREEN JOBS Formazione e Orientamento L uomo è il principale agente di trasformazione del territorio sia direttamente,

Dettagli

DIALOGHI SUL COMPORRE

DIALOGHI SUL COMPORRE TORRI DELL ACQUA 2 workshop di composizione assistita da computer. Seminari, lezioni e concerti dal 28 al 30 dicembre presso le Torri dell'acqua di Budrio Il fondamentale ruolo interpretato dalle Torri

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Guida agli impianti e piste da sci

Guida agli impianti e piste da sci San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi stagione 2008-2009 itinerari escursionistici manifestazioni strutture ricettive e ricreative impianti e piste da sci parco naturale Paneveggio Pale di San Martino

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020

QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 QUESTIONARIO CANDIDATURA ITALIANA GIOCHI DELLA XXXII OLIMPIADE 2020 documento redatto sulla base del questionario CIO Candidature Acceptance Procedure Games of the XXXI Olympiad 2016 PREMESSA ESTRATTO

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

I BOLLETTINI VALANGHE AINEVA e LA SCALA DI PERICOLO

I BOLLETTINI VALANGHE AINEVA e LA SCALA DI PERICOLO CENTRO NIVO METEOROLOGICO ARPA BORMIO I BOLLETTINI VALANGHE AINEVA e LA SCALA DI PERICOLO Corso 2 A- AINEVA Guide Alpine della Lombardia Bormio 25-29 gennaio 2010 A cura di Flavio Berbenni MARCATO FORTE

Dettagli

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9 La precedenza ed io Sommario Pagina Regole fondamentali 3 Prudenza con i pedoni 5 I mezzi di trasporto pubblici 7 La precedenza da destra 9 Segnali stradali 10 Segnali luminosi 12 Il traffico in senso

Dettagli

Monti di Carate. Monte di Carate e Giseno visti dal lago

Monti di Carate. Monte di Carate e Giseno visti dal lago Monti di Carate Monte di Carate e Giseno visti dal lago Monte di Carate (Freccia gialla) visto da Brunate (*) Monte di Carate visto dalla strada del Bisbino E' formato da una cinquantina di baite immerse

Dettagli

Emozione montagna. Racines. Vipiteno. Colle Isarco. Percorsi escursionistici Escursioni in montagna Tour in mountain bike Malghe & rifugi

Emozione montagna. Racines. Vipiteno. Colle Isarco. Percorsi escursionistici Escursioni in montagna Tour in mountain bike Malghe & rifugi valleisarco Percorsi escursionistici Escursioni in montagna Tour in mountain bike Malghe & rifugi Emozione montagna Racines Val Racines Val Ridanna Val Giovo Vipiteno Campo di Trens Prati/Val di Vizze

Dettagli

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA BRISIGHELLA

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA BRISIGHELLA OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA BRISIGHELLA DISCIPLINARE DI PRODUZIONE Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 228 del 29/9/95 (Pag.38) Articolo 1 Denominazione La denominazione di origine controllata olio

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

1^A - Esercitazione recupero n 4

1^A - Esercitazione recupero n 4 1^A - Esercitazione recupero n 4 1 In un cartone animato, un gatto scocca una freccia per colpire un topo, mentre questi cerca di raggiungere la sua tana che si trova a 5,0 m di distanza Il topo corre

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Lun 18/05. Ven 22/05 COLORNO. Mer 20/05. Gio 21/05. Mer 20/05. Ven 22/05. Gio 21/05 20.30 170. Gio 21/05. Ven 22/05 21.00 PRO CELLA.

Lun 18/05. Ven 22/05 COLORNO. Mer 20/05. Gio 21/05. Mer 20/05. Ven 22/05. Gio 21/05 20.30 170. Gio 21/05. Ven 22/05 21.00 PRO CELLA. CENTRO SPORTIVO ITALIANO CENTRO SPORTIVO ITALIANO COMITATO PROVINCIALE DI P A R M A P.le Matteotti, 9-43100 PARMA Telefono 0521281226-0521289870 Fax 0521.236626 e-mail: csi@csiparma.it web: www.csiparma.it

Dettagli