DIZIONARIO DEI REGISTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIZIONARIO DEI REGISTI"

Transcript

1 SARA LEGGI - GIOVANNI SPAGNOLETTI Il presente dizionario non vuole avere nessuna pretesa di esaustività, si tratta di un tentativo di agrimensura, di una prima misurazione topografica di un territorio, quello della non fiction italiana del terzo millennio che da anni è in una continua e tumultuosa espansione con l emergere continuo di sempre nuove opere e filmmaker. Malgrado questo rigoglio, però, la documentazione sugli autori di doc è praticamente affidata quasi solo al web e ad alcuni siti specializzati, quando non alle informazioni richieste direttamente ad personam (cosa che abbiamo cercato di fare in alcuni casi). Ciò rende il presente dizionario che supera abbondantemente il centinaio di nominativi, non esente da errori ed omissioni di cui ci scusiamo in anticipo con gli interessati e con quanti abbiamo dimenticato ad esempio sono stati esclusi, per ragioni di spazio, giovani e meno giovani registi, pur promettenti ma solo alla loro prima esperienza di lavoro. Ad essi sarà dedicato, speriamo, un futuro aggiornamento di questa prima mappatura su carta del documentario di creazione nel nostro paese che si è immediatamente rivelata un infinito, vero lavoro di Sisifo. Ai documentaristi cosiddetti puri abbiamo aggiunto anche un congruo numero di registi di fiction (e alcuni sperimentali) che da anni hanno frequentato e frequentano in maniera non episodica (quindi non con una sola esperienza) la non fiction, una dimostrazione in più di quanto oggi i due campi siano, molto più che in passato, contigui e gli scambi tra le parti artisticamente produttivi. Anche perché in diversi casi è assai difficile tirare delle linee di demarcazioni precise e univoche. I principali siti consultati, a parte quelli personali (quando esistenti) dei filmmaker, sono stati: 145

2 Tutti i film riportati nelle schede sono dei documentari, salvo i casi di opere di non fiction abbreviate con il termine fict.. Al dizionario ha collaborato in una prima stesura Sila Berruti che ringraziamo per il suo lavoro (G. Sp.). Amenta Marco (Palermo, 1970) Regista, fotoreporter e produttore. Nel 1992 si trasferisce a Parigi dove si laurea nel 1995 in cinema all Università Paris 8. Presentato alla 54 Mostra del Cinema di Venezia nel 1997, Diario di una siciliana ribelle vince innumerevoli premi ai Festival internazionali oltre il 50 Prix Italia (1998). Nel 2008 ha debuttato nella fiction con La siciliana ribelle mentre è in preparazione Il Banchiere dei poveri dall autobiografia di Muhammed Yunus, l economista bengalese inventore del microcredito. Born in Bosnia (1995); Lettre de Cuba (1996); Diario di una siciliana ribelle (1997); L ultimo Padrino (2004); Il fantasma di Corleone (2005); La siciliana ribelle (2008, fict.); Il Banchiere dei poveri (fict., in produzione). Balla Pietro (Poirino, Torino, 1956) Regista, autore televisivo, critico cinematografico (per «Filmcritica» e «Segnocinema»). Dopo la laurea in Scienze Politiche, dividendosi tra il lavoro di capostazione e il cinema, negli anni ottanta realizza documentari e programmi per la tv italiana ( Publimania su Rai 3, Supergiovani su Rai 2). Ha diretto le docu-fiction I campioni di Olimpia (Arte, History Channel) e Casa Pappalardo (Rai 2); per Fox International Channels Italia ha ideato e prodotto la serie sui fotoreporter Scatti di nera con Michele Placido. Nel 2002 ha creato con Monica Repetto (v.) la società di produzione indipendente Deriva film. Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia, ThyssenKrupp Blues ha vinto il Mediterraneo Film Festival. Ai confini della realtà (1985); 3 febbraio 1960 (1986); Videolettera a Italo Zilioli (1989); Mortus est mai pi barbota (1990); Kamikaze bum bum (1990); Zilioli blues (1990); Ladro di biciclette (1991); Costanza (1992); Illibatezza (1994); Mariano Laurenti: l occhio ridens vede nudo (1995, coregia di M. Repetto); Camerini ardenti (1996, co-regia di M. Repetto); Fiat c eravamo tanto amati (1996); Cara Giovanna (1998); Ciclo ( ); Amateurs (1999, co-regia di M. Repetto); Gabetti e Isola a Palazzo Reale (1999); Agathae, 3 giorni di fuoco e devozione (1999); Panico Jodorowsky (1999, co-regia di M. Repetto); Amateurs 2 (2000, co-regia di M. Repetto); Nelle terre di Dio (2000); Dérive Gallizio (2000, co-regia di M. Repetto); Amori in fiamme (2002, co-regia di M. Repetto); Ballando nel fumo (2002); Guarda che luna, omaggio a Fred Buscaglione (2002); Torino-Vanchiglia. Storie di ieri (2003); I campioni di Olimpia (2004); L odore della gomma (2005); Scatti di nera (2006, co-regia di M. Repetto); Operai (2008, co-regia di M. Repetto); ThyssenKrupp Blues (2008, coregia di M. Repetto); Radio Singer (2009); La vita incerta (in produzione). Balsamo Mario (Latina, 1962) Documentarista e scrittore. A partire dalla fine degli anni novanta realizza moltissimi documentari, soprattutto per Raisat Art. A luglio del 2001 è uno dei registi che girano a Genova il documentario collettivo, coordinato da Citto Maselli, sul G8 e il Popolo di Seattle, Un mondo diverso è possibile. Partecipa poi ad un altro doc collettivo Porto Alegre, dedicato al secondo Forum Social Mondial, mentre con Stefano Scialotti è autore di Sotto il cielo di Baghdad, sulla vita degli iracheni, finalista al Premio Libero Bizzarri e selezionato al Festival di Annecy. Come scrittore ha firmato il romanzo storico Que viva Marcos! (1995) e il diario di viaggio Cannella e garofano. Istantanee dallo stato di Bahia e altre storie (2008). Con Gianfranco Pannone (v.) ha scritto il volume L officina del reale. Fare un documentario: dalla progettazione al film (2010). Note di donne. Appunti dal Festival Donne in Musica (1998); Voci. Venezia Poesia (1997); Gli oscuri sotterranei della censura (1998); Parole di Ricercare 98 (1998); Dionysia in Festival (1998); In restauro. L opificio delle pietre dure di Firenze (1999); Alvaro Siza, architetto (1999); Sogno albanese (1999); Ergastolo di Santo Stefano (1999); Poste di via Marmorata (1999); Le isole dipinte. Viaggio nelle Marchesi di Paul Gauguin (2000); Vedute d arte contemporanea con paesaggio toscano (2000); Piazza dei Signori, Vicenza (2000); Un mondo diverso è possibile (2001, doc collettivo); Europalia (2002); Porto Alegre (2002, doc collettivo); Sotto il cielo di Baghdad (2002, co-regia di S. Scialotti); Il villaggio dei disobbedienti (2002); La primavera del L Italia protesta l Italia si ferma (2002, doc collettivo); Ciao, ciao bambina (2004); Io, Socrate e Nicoletta (2004); Mãe Baratinha, una storia di Candomblé (2006); Storie Arbereshe (2006); Sognavo le nuvole colorate (2008); Anima selvaggia (2012)

3 Barbanente Mariangela (Mola di Bari, 1968) Laureata in Lettere indirizzo cinema, studia sceneggiatura al Centro Sperimentale di Cinematografia. Documentarista e sceneggiatrice, lavora soprattutto come autrice di serie televisive (Eravamo solo mille, Le ali della vita 2, Ris. Delitti imperfetti, Fratelli & Detective, Orgoglio). Nel 1994 realizza due cortometraggi scientifici per l Enea. Nel 2000 gira Sole, cui segue nel 2005 la docuserie per Planet Il trasloco del bar di Vezio. Nel 2006 collabora alla sceneggiatura de L Orchestra di Piazza Vittorio di Agostino Ferrente (v.). Il suo ultimo lavoro, Ferrhotel del 2011, racconta di un gruppo di ragazze e ragazzi somali che hanno occupato un albergo dismesso di Bari. È coautrice della sceneggiatura de L intervallo di Leonardo Di Costanzo (v.), di prossima uscita. Il Lidar di Frascati (1994); Io era in terra e il cuore in paradiso (1997); Sole (2000); Il trasloco del bar di Vezio (2005); Ferrhotel (2011). Barletti Davide (Lecce, 1972) È stato, assieme a Lorenzo Conte, Mattia Mariani ed Edoardo Cicchetti, fondatore della Fluid Video Crew con cui hanno realizzato oltre 30 opere tra documentari, lungometraggi, cortometraggi e video-installazioni, sia in video che in pellicola. Il loro lavoro è stato oggetto, nel 2004, di una retrospettiva presso la Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro. Barletti ha firmato nel 2008, con Lorenzo Conte (Roma 1974), il film a soggetto Fine pena mai, interpretato da Claudio Santamaria e Valentina Cervi, e successivamente i documentari Diario di uno scuro e Radio Egnatia, in concorso al Torino FF. Nel 2009 partecipa come regista al progetto piattaforma web italiana per il documentario, producendo corti ambientati nelle zone terremotate dell Abruzzo. Fine pena mai (2008, fict., co-regia di L. Conte); Diario di uno scuro (2008, co-regia di E. Cicchetti e L. Conte); Radio Egnatia (2008); From- ZeroTv. Aspettando la ricostruzione (2009); Non c era nessuna signora a quel tavolo. Il cinema di Cecilia Mangini (2010); Theo Angelopoulos, il poeta del tempo (2011); Un ritratto di Ettore Scola (2012). Basso Sergio (Milano, 1975) Si diploma in regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e approfondisce gli studi di regia e recitazione presso la Gitis, l Accademia d Arte Drammatica di Mosca, con maestro Jurij Alschitz. Collabora con Gianni Amelio in qualità di dialoghista e assistente alla regia sul set di La stella che non c è (2006). Nel 2009 realizza Giallo a Milano, un inchiesta sui cinesi residenti nel capoluogo lombardo, con cui vincerà nel 2010 il Meuilleur film de commande al Festival international du film d animation d Annecy. Fuhao (2003); 30 febbraio (2004); Tu sogni (2004); Quando capita di perdersi (2005); Il viaggio di Gesù (2007); Dora (2008); Giallo a Milano (2009); E adesso torniamo a casa (in produzione); Ti ho sulla punta delle dita (in produzione); Diciannove e settantadue (in produzione). Bertozzi Marco (Bologna, 1963) Si laurea in architettura a Firenze con un film, studia cinema con Ermanno Olmi presso Ipotesi cinema e il DAMS di Bologna. Realizza film sugli immaginari urbani e sulle identità culturali, fra i quali Note per quattro amici (Gabbiano d argento a Festival di Bellaria), Rimini Lampedusa Italia (premio Roberto Gavioli per film sul mondo del lavoro), Appunti romani, Il senso degli altri (vincitore del Sole e luna doc Festival di Palermo) e Predappio in luce (vincitore del Festival del Cinema d Arte di Asolo). Dopo il dottorato e il postdottorato insegna cinema documentario al Centro Sperimentale di Cinematografia, al DAMS di Roma 3 e, attualmente, all Università IUAV di Venezia. Tra i suoi libri: La veduta Lumière (2001), L idea documentaria (a cura di, 2003) e Storia del documentario italiano (2008). Note per quattro amici (1992); I frutti puri impazziscono (1997); Rimini Lampedusa Italia (2004); Appunti romani (2004); Il senso degli altri (2007); Predappio in luce (2008); Profughi a Cinecittà (2012). Bigoni Bruno (Milano, 1950) Si laurea in Lettere e Filosofia con indirizzo cinema. Nel 1972 fonda, assieme ad altri, il Teatro dell Elfo e successivamente è regista per la Rai (dal ha diretto 4 episodi della serie tv poliziesca La squadra ) e Mediaset. Debutta alla regia con Live (1983),

4 co-diretto da Kiko Stella, e ottiene diversi riconoscimenti nazionali e internazionali. Nel 1987 inizia la sua attività in campo documentaristico con Nome di battaglia: Bruno. Del 1993 è il debutto nella fiction con Veleno, presentato in concorso al Festival di Locarno e vincitore del premio Anteprima al Festival di Bellaria Nel 1999 firma assieme a Romano Giuffride Faber, omaggio al cantautore genovese Fabrizio De André. Tra i suoi più recenti documentari si segnalano: Oggi è un altro giorno (primo premio al Libero Bizzarri 2001); Cuori all assalto (primo premio al Libero Bizzarri 2003) e Riccardo III (2004), un lungometraggio realizzato con detenuti e studenti all interno della II Casa Circondariale di Bollate. Spaccati (1979); L attesa (1980); La magia (1980); Live (1983, fict., co-regia di K. Stella); Nothing (1985); Nel lago (1986); Nome di battaglia: Bruno (1987); Il mondo chiuso (1988); Confine incerto (1988); Provvisorio quasi d amore (1988, ep. Occasioni di shopping, fict.); Zanzare (1989); Lux interior (1989); Jamaica (1990); Italia 90. Lavori in corso (1990); Stanza One-Eleven (1991); Le lacrime amare di Petra (1992); Veleno (1993, fict.); L origine della ferita (1994); Oggi è un altro giorno. Milano (1995, co-regia di Beppe De Santis); Belli sciallati (1996); Il cerchio (1996); L agnello di Dio (1996); Nothing is Real. Appunti sul nirvana (1996, co-regia di Giuseppe Baresi); Nirvana (1997); Amleto frammenti (1997); Scene da Pinocchio (1998); Faber, omaggio a Fabrizio De André (1999, co-regia di R. Giuffride); I sogni degli elfi, viaggio nella storia del Teatro dell Elfo(2000); Comizi d amore 2000 (2000); Cuori all assalto. La storia di Raffaele e Cristina (2002); Chiamami Mara (2005); Don Chisciotte e... (2006); L attimo assoluto (2009); Il colore del vento. Un viaggio nel mediterraneo sulle tracce di Crêuza de mä (2010). Brunetti Raffaele (Capri, 1961) È produttore e regista di documentari, fondatore della B&B Film. Gira i suoi lavori spesso in giro per il mondo: Mitumba in Africa, Hair India e Mother India in India. Hair India è stato presentato in concorso al Festival dei Popoli, al Full Frame Film Festival e ai canadesi Hot Docs, vincendo il premio della giuria al festival di Guanghzou. In Italia ha diretto L altra rivoluzione, Gorkij e Lenin a Capri. Dal 2005 al 2010 è stato membro del consiglio direttivo di Doc/it e ha diretto gli Italian Doc Screenings, lo showcase del documentario italiano. Mitumba (2005); Hair India (2008); Housing (2009); L altra rivoluzione, Gorkij e Lenin a Capri (2010); Mother India (2011); Vacanze romane (in produzione); SAW. Il segreto dell arma anfibia (in produzione). Caccia Andrea (Novara, 1968) Dopo gli studi di pittura e regia, si dedica al documentario creativo e all insegnamento. Ha diretto cortometraggi, videoclip, promo. I suoi lavori hanno ricevuto riconoscimenti e partecipato a numerosi festival tra i quali il Festival Internazionale di Locarno, il Rotterdam International Film Festival, la Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro, il Festival dei Popoli di Firenze. Vedozero e La vita al tempo della morte, entrambi terminati nel 2009, sono i suoi due primi lungometraggi. L estate vola (2000); 18 Days Around Arrington De Dionyso Quartet (2002); Sulle tracce del gatto (2003, co-regia di Vittorio Moroni); Hospice (2009); Vedozero (2009); La vita al tempo della morte (2010); Mi piace quello alto con le stampelle (2011). Calopresti Mimmo (Polistena, Reggio Calabria, 1955) Inizia la carriera presso l Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico di Roma per il quale realizza nel 1985 il video A proposito di sbavature che vince il primo premio al Festival Cinema Giovani di Torino. Per la Rai realizza nel 1991 Paolo ha un lavoro e l anno dopo Paco e Francesca. Nel 1995 passa al cinema di finzione con La seconda volta, prodotto da Nanni Moretti. Continua però a realizzare documentari tra cui segnaliamo: Tutto era Fiat (1999), Volevo solo vivere (2006) che affronta il tema dell Olocausto, La fabbrica dei tedeschi (2008), sui tragici incidenti alla ThyssenKrupp di Torino e La maglietta rossa (2009), dedicato alla finale di Coppa Davis del 1976 e all acceso clima di polemiche che stava per spingere la squadra italiana a boicottare il match a Santiago del Cile. A proposito di sbavature (1985); Ripresi (1987); Fratelli minori (1989); Alla Fiat era così (1990); Paolo ha un lavoro (1991); Paco e Francesca (1992); La scelta (1993); Pace e libertà (1994); La seconda volta (1995, fict.); La parola amore esiste (1998, fict.); Tutto era Fiat

5 (1999); Preferisco il rumore del mare (2000, fict.); La felicità non costa niente (2002, fict.); Fuori fuoco. Cinema, ribelli e rivoluzionari (2004); L ora della lucertola (2004); Una bellissima bambina (2004); Come si fa a non amare Pier Paolo Pasolini. Appunti per un film sull immondezza (2005); Dov è Auschwitz? (2005); Volevo solo vivere (2006); L abbuffata (2007, fict.); La fabbrica dei tedeschi (2008); La maglietta rossa (2009); L Aquila Cinque registi tra le macerie. Perfect Day (2009); Anch io ero comunista (2010); 1960 I ribelli (2010); Gangs di Napoli (in produzione); Uno per tutti (in produzione). Cannizzaro Piero (Lodi, 1953) Laureato alla Statale di Milano in Scienze Politiche, ha scritto e diretto numerosi film-documentari sia radiofonici che televisivi per Rai, Mediaset e Sky con i quali ha partecipato a molti festival nazionali e internazionali. Le isole, la musica, l arte, le città sotterranee, la spiritualità e il monitoraggio dello sviluppo sociale sono i principali temi di cui Piero Cannizzaro si è occupato, per approdare in ultimo alla dimensione del glocale (direttore artistico a Capalbio della rassegna Il Glocale nel Documentario 2005 ) e della musica etnica soprattutto nell Italia del Sud. Nello Spazio di Arthur Clark (1985); Sri Lanka (1985); Il lavoro minorile a Napoli (1990); Natale 90 nel Golfo Persico (1991); L isola di Pianosa (1994); L isola di Gorgona (1994); Sud Africa L Isangoma la divinatrice Zulu (1996); L Isola di Montecristo (1998); Napoli sotterranea (1996); Roma sotterranea (1997); Orvieto Sotterranea (1997); Viaggio nella musica in Italia (2000); Viaggio nel Nord Europa (2000); Ritratti dalla laguna veneta (2000); Storie d acqua: viaggio nella Laguna Veneta (2000); Salento Terra di pietre e di tarante (2001); Salento terra di confine (2001); La notte della Taranta e dintorni (2001); La sublime e inutile arte della parola con Francesco Guccini e Claudio Lolli (2003); Ritratti dal Salento (2003); Storie di canti con Uccio Aloisi e Anna Cinzia Villani (2003); Ritorno a Kurumuny (2004); Storie di dolci (2005); Il cibo dell anima (2007); Cilento tra miti e leggende (2008); Cilento: Storie di pane e di grano (2008); Ancel Keys e la dieta mediterranea (2009); Città Slow (2010); Nel mondo di Archimede Seguso (2010); Tradinnovazione: una musica glocal (2011); Ossigeno (2012). Carmosino Christian (Ventimiglia, 1972) Laureato in Lettere alla Università di Roma Tre, da circa 15 anni organizza eventi cinematografici in Italia e all estero. Ha lavorato al Centro Sperimentale di Cinematografia e attualmente è responsabile tecnico del Laboratorio Audiovisivi dell Università di Roma Tre. Nel 2005 ha fondato con il contributo del Comune di Roma Off!cine, cineclub e società di produzione cinematografica. L Ora d Amore, sulle relazione amorose in carcere, è stato selezionato per il Festival Internazionale del Film di Roma. Nel 2010 ha diretto con Riccardo Biadene [Cinema.doc] Il documentario in sala, primo festival/circuito per la diffusione del documentario di creazione nelle sale di prima visione. Gesù di Capocotta (2003); Pierino (2004, co-regia di Andrea Appetito); Gaia (io sono un selvaggio) (2004); Quién es Pilar? (2005, coregia di A. Appetito, fict.); Il corriere (2006, fict.); Federico e Maria (2006); La zuppa di pietra (2007, fict.); Gli Invisibili. Esordi nel cinema italiano (2007, co-regia di Enrico Carocci, Francesco Del Grosso e Pierpaolo De Sanctis); Carolina (2007); L ora d amore (2008, co-regia di A. Appetito); Il senso di Luca (2008); Ritorno a casa (2009); Piccoli tasselli (2009); La corsa degli altri (2010); Con lei (2011). Carone Caterina (Ascoli Piceno, 1982) Si laurea nel 2004 in Scienze della Comunicazione presso l Università di Bologna. Tra il 2005 e il 2006 ha realizzato i primi documentari, Numero 5 e Polvere. L anno seguente ottiene il diploma in Sviluppo del progetto, Produzione e Regia alla Scuola Zelig di Bolzano. Ha frequentato il Berlinale Talent Campus del Festival di Berlino con il film Le chiavi per il paradiso, vincitore del premio Kodak come miglior documentario al Libero Bizzarri Numero 5 (2005); Polvere (2006); Le chiavi per il paradiso (2007); Valentina Postika in attesa di partire (2009). Cattini Stefano (Carpi, 1966) Lavora come filmmaker e docente presso scuole d istruzione secondaria. Ha girato il suo primo cortometraggio documentario nel 2004 e ha partecipato a numerosi festival con Ivan e Loriana,

6 short che è all origine de L isola dei sordobimbi, candidato ai David di Donatello 2010 come miglior documentario. Dal 2010 è invitato a far parte della European Film Academy e dell Accademia del Cinema Italiano. Fossoli-Auschwitz, andata e ritorno (2005); Il sabato del villaggio (2006); Il vento bussa alla mia porta (2007, co-regia di Nelson Bova e Riccardo Giullari); L ombra della mia casa (2007); Ivan e Loriana (2008); L isola dei sordobimbi (2009); Uno strano treno (2009, co-regia di R. Giullari); Una giornata perfetta (2009, co-regia di Roberto Zampa); Amèn (2010); L ora blu (in produzione). Cecconello Manuele (Vercelli, 1969) Laureato in Lettere, collabora con il Museo Nazionale del Cinema di Torino. Dopo una prima esperienza lavorativa nell ambito della formazione all audiovisivo per soggetti diversamente abili, dirige la casa editrice Grafica Santhiatese. Negli anni novanta dà avvio alla società di produzione Prospettiva Nevskij e dirige un centinaio di lavori che partecipano a festival e rassegne. Nel 2007 realizza la prima parte di Olga e il tempo che si aggiudica vari premi tra cui il premio per il miglior documentario al Flahertiana International Film Festival di Perm (Russia) e il Gran Premio della Giuria al Festival di Annecy. Catrame (1996); Green Echoes (1997); Lettera ad una sconosciuta (1997); Trio (1997, co-regia di Cristina Monti); Romano Conversano pittore (2000); Terre (2002); Venite all acqua (2002); Acque (2003); A propos de Lourdes (2003); Einmal di Arvo Part (2003); Memoria ai margini (2003); Fiorenzo Rosso. Il limite della trasparenza (2003); Martirologio (2003); Autoritratto 1 (2004); Le baptême de la solitude (2004); Dublin, pigeon (2004); Etant donns: 1 Rrose (2004); Preghiera n. 1. Preservami dal buio (2004); Preghiera n. 2. Serba il mio tempo (2004); Preghiera n. 3. Scaldami sulla rena (2004); Preghiera n. 4. Rinnova le mie lacrime (2004); Preghiera n. 5. Pietà per gli animali (2004); Preghiera n. 6. Rendimi del tutto fragile (2005); Etant donns: 2 La raison (2005); Etant donns: 3 La valtz (2005); Lumen naturae (2005); Finis terrae (2005); Untitled. Land Art II (2005); Cuban Experimental Winter (2006); Etant donns: 4 Bleu (2006); Preghiera n. 7. Qual la mia casa) Polittico di primavera (2006); Gorgo (2006); Beato colui che sarà visto dai tuoi occhi (2006); Germinale (2007); Memento (2007); Preghiera n. 8. Toglimi la paura (2007); Sun symbol (2007); Olga e il tempo. Parte prima: epica minima del mattino (2007); Hoc erat in Votis (2007); Adriano Massazza Gal. Nel cuore la giustizia (2007); Olga e il tempo. Parte seconda: equinozio del pomeriggio (2008); Strona materia prima (2008); Stro_logo. Autobiografia del torrente Strona (2009); Rinaldo Rigola. L onorevole operaio (2010); Sentire l aria (2010). Cederna Giulio (Roma, 1966) Giornalista, esperto di comunicazione sociale, si occupa da anni di ambiente e sviluppo con particolare attenzione all Africa sub-sahariana. Insieme a Sveva Sagramola ha realizzato diversi reportage per il programma di Rai 3 Geo&Geo (1999, 2001, 2002). Dal 1998 cura la comunicazione di AMREF Italia, realizzando reportage, documentari, progetti di informazione ed educazione allo sviluppo. Ha ideato insieme a Marco Baliani il progetto teatrale Pinocchio nero; è stato co-autore con Angelo Loy (v.) e John Muiruri del documentario Tv Slum, il film dei ragazzi di strada di Nairobi (Tele+) mentre assieme a Paolo Novelli ha firmato il documentario Big Brother AIDS (Rai 3). Nel 2005 ha pubblicato il libro Le avventure di un ragazzo di strada. Tv Slum, il film dei ragazzi di strada di Nairobi (2003, co-regia di A. Loy e J. Muiruri); Sillabario africano (2005, co-regia di A. Loy); Big Brother AIDS (2004, co-regia di P. Novelli); A Different Perspective (2007, co-regia di A. Loy e J. Muiruri); Millennium News (2009 co-regia di A. Loy); Una scuola italiana (2010, co-regia di A. Loy); Soltanto il mare (2010). Chiesa Guido (Torino, 1959) Tra il 1983 e il 1990 ha lavorato negli Stati Uniti come aiuto regista ed assistente di produzione (al fianco di registi quali Jim Jarmush e Micheal Cimino), nonché come corrispondente di giornali italiani e Radio Rai 2. Tornato in Europa, nel 1990 ha diretto il suo primo lungometraggio, Il caso Martello, premiato alla Mostra del Cinema di Venezia con la Grolla d Oro per il miglior film d esordio. Ha realizzato alcuni importanti documentari storici italiani tra cui: Partigiani, opera collettiva sulla memoria e il significato della Resistenza in Italia; Nascita di una democrazia, sulla redazione della Costituzione italiana. Nel 2000 con Il partigiano Johnny partecipa a Venezia, aggiudicandosi il premio Ragazzi e cinema. Lavorare con lentezza ottiene a Venezia il Premio Mastroianni per i migliori attori esordienti e vince a Barcellona il Festival del Cinema Politico nel

7 Give Me a Spell (1985); Black Harvest (1986); Il caso Martello (1991, fict.); Civiltà (1992); Il tempo dei sogni (1993); Babylon (1994, fict.); Memorie da una fabbrica (1994); Torino in guerra: (1995); 25 aprile: la memoria inquieta (1995); Quei momenti eroici ( ) (1995); Materiale resistente (1995, co-regia di Davide Ferrario); Rane culatelli & lucciole: la pianura di Bertolucci (1996); Ritratti d autore. I fratelli Taviani (1996); Partigiani (1997, co-regia di D. Ferrario, Antonio Leotti, Daniele Vicari e Marco Simon Puccioni); Petali di candore Marlene Kuntz (1997); Nascita di una democrazia (1997); Volare. La grande trasformazione (1998); Un giorno di fuoco (1998); Una questione privata. Vita di Beppe Fenoglio (1998); Non mi basta mai (1999, co-regia di D. Vicari); Il partigiano Johnny (2000, fict.); Provini per un massacro (2000); Un mondo diverso è possibile (2001, doc collettivo); Alice è in paradiso (2002); Sono stati loro. 48 ore a Novi Ligure (2003); Lavorare con lentezza (2003, fict.); Stessa spiaggia stesso mare (2006); Le pere di Adamo (2007); La nostra chiesa (2007); Quo vadis, baby? (2008, fict.); Io sono con te (2010, fict.). Cini Daniele (Torino, 1955) Dopo il diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia, inizia l attività di regista di documentari collaborando con vari programmi televisivi come Mixer, Mixer nel mondo, Quark e Geo. Negli anni novanta cura la regia delle ricostruzioni filmate dei programmi Ultimo minuto e Misteri. Assieme a Carlo Lucarelli e Paola de Martiis inventa la trasmissione Blu notte. Realizza diversi cortometraggi di finzione tra cui Arrivano i sandali e Zittitutti, presentato al Torino FF Nel 2002 debutta nel lungometraggio a soggetto con Last Food. Dal 2003 collabora alla trasmissione di Rai 3 La Storia siamo noi. Nel 2005 è uscito il suo primo libro Io, la rivoluzione e il babbo diario del 68, da cui ha tratto la sceneggiatura Tigri di cartolina risultata finalista al premio Solinas Vietnam: sconfiggeremo il cielo (1996); Adamello tra l aquila e l orso (1996); Arrivano i sandali (1997); Zittitutti. L uomo dei rumori (2001); Last Food (2002, fict.); Seconda patria (2006); Tanos (2008); All Human Rights for All (2008, ep. La sirena); Noi che siamo ancora vive (2009); Idroeden (2011); Il futuro ha cinquant anni (in produzione). Cioni Giovanni (Parigi, 1962) Dopo gli studi universitari e un corso in cinema documentario diretto da Jean Rouch a Parigi, crea assieme ad altri registi autodidatti la struttura di realizzazione e produzione Qwazi qwazi film. Nel 2004 si trasferisce a Barberino di Mugello in Toscana dove è tra i fondatori dell associazione culturale Nanook. Assieme a Pinangelo Marino dirige i Laboratori Uccellacci, laboratori di scrittura e realizzazione con ragazzi di varie scuole medie della provincia di Firenze. Tra i suoi film si ricordano In purgatorio, in selezione al Festival dei Popoli dove ha ottenuto il premio del pubblico e Nous/Autres, presentato al festival Visions du réel di Nyon e uscito in sala e in televisione in Belgio. Le Gout de l eveil (1988); De Retour (1993); Funambulite (1996, coregia di Barbara Manzetti e Christian Olivier); Non ho tempo e serve tempo (1995); Si par une nuit, film (1994); Planetarium (1990); Avoir mal partout (1997, co-regia di B. Manzetti); Lourdes Las Vegas (1999); Emir Kusturica, Belgrade, mars 2002 (2002); Nous/Autres (2003); Temoins, Lisbonne, aout 00 (2003, co-regia di B. Manzetti, Sofie Kokaj, David Nunez, Marion Gizard e Marta Wengorovius); In questi luoghi (2005); Au Monde ( , co-regia di B. Manzetti e Morad Ammar); Dal Paradiso (2006, co-regia di Andrea Cambi e Carlo Monni); Olhos/Yeux ( ); Prelude a fantomes (2007); In Purgatorio (2009); Napoli 24 (2010, collettivo, ep. Prima di Napoli). Ciprì Daniele (Palermo, 1962) In coppia con Franco Maresco (v.), nella seconda metà degli anni ottanta ha iniziato a collaborare come autore in alcuni programmi televisivi divenuti in breve tempo molto popolari ( Blob, Fuori orario ). L esordio cinematografico avviene nel 1995 con Lo zio di Brooklyn, presentato al Festival di Berlino, a cui hanno fatto seguito Totò che visse due volte (che inizialmente venne interdetto dalla censura italiana), Il ritorno di Cagliostro, Come inguaiammo il cinema italiano. La vera storia di Franco e Ciccio. Del 2002 è il debutto in teatro con Palermo può attendere, alla Biennale di Venezia e nel 2012 ha realizzato il suo primo lungometraggio da solo con È stato il figlio. Loro di Palermo (1990, co-regia di F. Maresco); Variazioni (1992, coregia di F. Maresco); Martin a Little... (1992, co-regia di F. Maresco); Il corridoio della paura (1992, co-regia di F. Maresco); Sicilia da Oscar (1993,

8 co-regia di F. Maresco); I Castagna sono buoni (1994, co-regia di F. Maresco); Intervista a Giuseppe De Santis (1994, co-regia di F. Maresco); Il Gattoparve (1995, co-regia di F. Maresco); Vittorio De Seta. Lo sguardo in ascolto (1995, co-regia di F. Maresco); Lo zio di Brooklyn (1995, fict., co-regia di F. Maresco); Grazie Lia. Breve inchiesta a proposito di Santa Rosalia (1996, co-regia di F. Maresco); Il Manocchio (1996, co-regia di F. Maresco); A memoria (1996, co-regia di F. Maresco); Aspettando Totò. Conversazione con Mario Martone ed Enzo Moscato (1996, co-regia di F. Maresco); Totò che visse due volte (1998, fict., co-regia di F. Maresco); Intervista a Mario Monicelli (1998, co-regia di F. Maresco); F. (1999, coregia di F. Maresco); Steve Plays Duke (1999, co-regia di F. Maresco); Noi e il Duca. Quando Duke Ellington suonò a Palermo (1999, co-regia di F. Maresco); Enzo, domani a Palermo! (1999, co-regia di F. Maresco); Arruso (2000, co-regia di F. Maresco); Tutti for Louis. Omaggio a Louis Armstrong (2000, co-regia di F. Maresco); La ballata di Salvo (2000, coregia di F. Maresco); Miles Gloriosus. Tributo a Miles Davis (2001, coregia di F. Maresco); Siamo davvero pietosi (2001, co-regia di F. Maresco); Conversazione con Sergio Citti (2001, co-regia di F. Maresco); Directed by Anthony Dawson (2002, co-regia di F. Maresco); Che fine ha fatto Pino Grisanti? Ciprì e Maresco alla ricerca di un maestro incompreso (2003, co-regia di F. Maresco); Il ritorno di Cagliostro (2003, fict., coregia di F. Maresco); Come inguaiammo il cinema italiano. La vera storia di Franco e Ciccio (2004, co-regia di F. Maresco); Era una volta (2008, coregia di F. Maresco); Il testamento di Mario Monicelli (2010, co-regia di F. Maresco); È stato il figlio (in produzione). Cipriani Claudia (Milano, 1972) Laureata in filosofia, ha frequentato i corsi di filmmaking e sceneggiatura della Scuola Civica di Cinema Tv e Nuovi Media di Milano. Giornalista professionista, ha collaborato con diversi quotidiani e mensili a tiratura nazionale. Ha lavorato in qualità di regista per Sky Italia ed è stata consulente per mostre allestite presso la Triennale di Milano. Il suo doc Ottoni a scoppio ha ottenuto una menzione speciale al premio Libero Bizzarri 2004 mentre il suo primo lungometraggio Lasciando la baia del re è stato selezionato in numerosi festival. Arimo (2002); Ottoni a scoppio (2004); Danae (2005); La guerra delle onde (2009); Lasciando la baia del re (2011); Marilyn Monroe and the Art of Fishing (in produzione). Colusso Enrica (Roma, 1962) Studia regia di documentari a Parigi (Varan, Atelier de Réalisation Cinématographique) e a Londra (National Film and Television School). Ha realizzato numerosi doc fra i quali Fine pena mai (Sentenced forever), che ha vinto diversi premi ed è stato trasmesso dalla Rai e dalla CBS. Dal 1994 ha insegnato Antropologia Visuale presso l Università di Tromsø in Norvegia ed è senior lecturer alla University of Roehampton di Londra. 41 bis. Quai de la Loire (1989); Les sardines ca se mange debout (1989); Sisters (1991); Non è vero ma ci credo (1992); Il recupero del Gattopardo. Intervista con Giuseppe Rotunno (1991); Sentenced forever. Fine pena mai (1995); The Solitude of Memory (2000); Hidden Toscany (2001); Chi non rischia non beve champagne (2002); Scusi dov è il documentario? (2003, co-regia di Agostino Ferrente, Chiara Malta, Gianfranco Pannone, Giovanni Piperno e Alessandro Rossetto); Umberto Eco, Rennaissance Man (2002); ABC Colombia (2007). Comencini Francesca (Roma, 1961) Figlia del regista Luigi, ha esordito nel 1984 con Pianoforte (Premio De Sica a Venezia) e si è poi trasferita in Francia, dove ha realizzato Annabelle partagée (1991), selezionato alla Quinzaine des Réalisateurs del Festival di Cannes, e il documentario Elsa Morante (1997). Tornata in Italia, ha portato sullo schermo La coscienza di Zeno di Italo Svevo con Le parole di mio padre (2001) e dopo il documentario Carlo Giuliani, ragazzo (2002) ha diretto Mi piace lavorare. Mobbing (2004), vincitore della sezione Panorama a Berlino, e A casa nostra (2006). Pianoforte (1984, fict.); La Lumière du lac (1988, fict.); Annabelle partagée (1991, fict.); Marcellino pane e vino (1992, fict., co-regia di Luigi Comencini); Elsa Morante (1997); Shakespeare a Palermo (1998); Un mondo diverso è possibile (2001, doc collettivo); Le parole di mio padre (2001, fict.); Carlo Giuliani, ragazzo (2002); Firenze, il nostro domani (2003, doc collettivo); Mi piace lavorare. Mobbing (2004, fict.); Visions of Europe (2004, ep. Anna vive a Marghera); Dopo la guerra (2005); A casa nostra (2006, fict.); In fabbrica (2007); Lo spazio bianco (2009, fict.); Gina (fict., in produzione)

9 Comodin Alessandro (San Vito al Tagliamento, Pordenone, 1982). Ha studiato lettere a Bologna poi cinema a Parigi, quindi all INSAS di Bruxelles. Nel 2009 realizza il suo film di diploma, Jagdfieber, un documentario sulla caccia, presentato al Festival dei Popoli ed alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes. L Estate di Giacomo, il suo primo lungometraggio di cui è stato sceneggiatore, operatore, montatore e produttore, ha vinto il concorso Cineasti del presente al Festival di Locarno 2011 e partecipato a numerosi festival Jagdfieber (2008), L Estate di Giacomo (2011). Consiglio Stefano (Roma, 1955) Dopo tre documentari ( ) sui set di Sergio Leone, Ettore Scola e Richard Donner, è uno degli ideatori di Ladri di Cinema, incontri con cineasti invitati a confessare i furti perpetrati rispetto a film o autori della storia del cinema. Assieme a Fabio Ferzetti cura un libro di interviste ai direttori della fotografia La bottega della luce (1983) e collabora come aiuto regista con Giuseppe Bertolucci, Roberto Benigni e Giulio Questi. Dirige La camera da letto, versione filmata dell omonimo poema di Attilio Bertolucci, che ne è l interprete, presentato alla Mostra di Venezia Realizza poi per Rai 2 Le strade di Princesa, sul transessuale brasiliano detenuto a Rebibbia, che ha ispirato l omonima canzone di Fabrizio De André. Con L uomo flessibile partecipa al Torino FF 2003 vincendo il premio Cipputi. Nel 2009 firma L amore e basta, presentato alle Giornate degli Autori di Venezia 2009, incentrato sull amore omosessuale. Il suo ultimo lavoro in postproduzione, Il Centro, è stato girato in un centro commerciale alle porte di Roma. Stefania Sandrelli Story (1990); Lampi d amore. Tre storie di donne che amano troppo (1990); Una prostituta allo specchio (1990); Adolescenti in bilico (1991); Via Arbat. Una strada verso l Europa (1991); Mosca, crimini e misfatti (1991); La camera da letto (1992); Voci per un dizionario cubano (1996); Le strade di Princesa (1997); Appunti per un monologo sulla luce ( ); Argilla (2000); Il nostro futuro. Un anno dopo l 11 settembre (2002); L uomo flessibile (2003); Appunti per un film sulla lotta di Melfi (2004); Il futuro - Comizi infantili (2006); Il cinema digitale secondo Giulio Questi (2007); L amore e basta (2009); Il Centro (2012). Conversano Francesco/Grignaffini Nene Francesco Conversano (Monopoli, Bari, 1952) e Nene Grignaffini (Parma) fondano nel 1980 la società di produzione Movie Movie: assieme hanno ideato e diretto circa ottanta opere tra documentari, reportage televisivi, filmati didattici e culturali, videoinstallazioni, presentati a festival ed eventi internazionali tra cui la Mostra del Cinema di Venezia, il New York Film Festival, il Festival di Taormina e quello di Locarno. Tra i documentari segnaliamo La rosa dei nomi, il making of di Il nome della rosa di Jean-Jacques Annaud, e Caro Nanni, un ritratto-intervista di Nanni Moretti durante le riprese di Caro Diario. Nel 2006 vincono il David di Donatello con Il bravo gatto prende i topi. Per farla finita con gli anni 60 (1982); Architetto: Renzo Piano (1987); La rosa dei nomi (1989); The House Of Images (1990); Viaggetto sul Po (1991); Caro Nanni (1993); Buon compleanno Cinema (1994); Gone with The Vespa (1996); Caro Nanni (1998); Barry Gifford. Un cuore selvaggio a New Orleans (1999); Shanghai mon amour. Le notti di Mian Mian (2000); Mosca non ha cuore. Il mondo di Vladimir Sorokin (2000); La vera storia di Björn Larsson. Un vagabondo a Gilleleje (2000); Jazz e dintorni. Un giorno con... (2000); Eduardo e la città incompiuta. Le luci e le ombre di Napoli (2000); Fra il Danubio e il mare. Il mondo di Claudio Magris (2000); Lucio Dalla Confidential (2001); Nell anno 2002 di nostra vita, io, Francesco Guccini... (2002); Due o tre cose che so di lei. Tonino Guerra e la Romagna (2003); Bologna e Bologna (2003); Strade blu. Storie dalla provincia americana (2004); Il bravo gatto prende i topi (2005); Buongiorno Cina (2005); Taccuino indiano (2006); Il tempo del dopo. I Balcani di Predrag Matvejevic (2007); Megalopolis (2007); Indigeni della repubblica (2007); Amma. La madre dei senza terra (2007); Partire, ritornare. In viaggio con Tahar Ben Jelloun (2008); I luoghi dell altro. Diario di viaggio di Joe R. Lansdale in Puglia (2009); Megalopolis: Los Angeles, San Paolo, Il Cairo, Karachi, Shenzhen, Tokyo (2009); Viaggetto sull Appennino. A piedi da Piacenza a Rimini (2009). Coppola Massimo (Salerno, 1972) Laureato in Filosofia della Scienza, ha pubblicato tre libri: Nove domande sulla coscienza (2000), Brand New (2002) e Tenniste (2012). Ha ideato, scritto e condotto diversi programmi televisivi e radiofonici tra cui: nel per MTV Brand New, nel per Rai2 Cocktail D Amore, nel per MTV Pavlov, nel per MTV Avere Ventanni e nel per Rai Radio

10 99 alle 9. Nel 2004 fonda assieme a Luca Formenton e Giacomo Papi la ISBN Edizioni, casa editrice di Milano. Insieme ad Alberto Piccinini e Luciana Bianciardi ha curato L Antimeridiano, l edizione in due volumi delle opere dello scrittore Luciano Bianciardi su cui ha realizzato nel 2007 un doc intitolato Bianciardi!, in programma alle Giornate degli Autori di Venezia. Ambientato tra Bucarest e Melfi, Hai paura del buio, il suo debutto nella fiction, è stato presentato alla Settimana Internazionale della Critica al Festival di Venezia La regola del contemporaneamente (2002); Il pareggio non esiste (2002); Solomon (2006); Politica zero (2006, co-regia di Giovanni Giommi e Alberto Piccinini); Bianciardi! (2007); Parafernalia (2008, coregia di G. Giommi); Hai paura del buio (2010, fict.). Cotronei Tommaso (Vibo Valentia, 1962) Inizia come aiuto regista di Vittorio De Seta per il documentario In Calabria. Nel 1998 realizza il suo primo film Nel blu cercando fiabe, presentato ad Arcipelago Cinema. Nel 2005 esce il doc Lavoratori, che vince un premio speciale della giuria al concorso documentari del Torino FF ed è selezionato a Locarno. Nel 2010 il festival Documenta Madrid gli dedica una retrospettiva dal titolo Nombres Proprios: Tommaso Cotronei. Nel blu cercando fiabe (1998); Lavoratori (2005); Ritrarsi (2007); Preparativi di fuga (2008); Le unghie le lacrime la rosa (2009); Tierra (2010); Scuola di uomini (2011). Cuccia Salvo (Palermo, 1960) Regista, videoartista e sceneggiatore. Lavora dal 1990 alla Filmoteca Regionale Siciliana e nel 1995 vince il secondo premio Spazio Italia al Festival Cinema Giovani di Torino con il corto Un sogno di lumaca. Ha ideato e diretto il progetto Albasuite, una serie di documentari sulla comunità Arbëreshë. Ha realizzato circa 70 lavori e tra questi va ricordato Détour De Seta, sul regista Vittorio De Seta, presentato da Martin Scorsese al Tribeca Film Festival a New York e vincitore del Genova Film Festival Nel 2011 ha realizzato il documentario L estate di Frank, incentrato su un viaggio in Sicilia di Frank Zappa e di un suo concerto a Palermo, andato in onda in Rai nel gennaio di quest anno. Duo with Peter Kowald (1993); Raoul not making (1994); Un sogno di lumaca (1995); Angelica (1995); Videoplunders (1995); Terra Madre (1996); Palermo (1996); Prima Sicilia (1997); Bambini intravisti (1997); Hortophonìa (1997); La cena informale (1998); Cieli Altissimi Retrocedenti ( ); Verso Venezia (2000); Ce ne ricorderemo, di questo pianeta (2000); Paesaggi italiani ( ); Specular Cities ( ); La vaga sfera è in questa mano ( ); Il Satiro danzante ( ); Détour De Seta (2005); Weltanschauung (2006); Oltre Selinunte (2006); Rockarbëresh (2007); I Florio dal mito alla storia (2007); Belice 68. Terre in moto (2008, co-regia di Antonio Bellia); Fuori rotta (2008); Ritorno in Sicilia. Incontro con Letizia Battaglia (2010); L estate di Frank (2011). Cupisti Barbara (Viareggio, 1962) Attrice e regista. Si diploma presso l Accademia Nazionale d Arte Drammatica Silvio D Amico. Debutta come attrice nel film La chiave (1983) di Tinto Brass. Recita poi per Dario Argento, Michele Soavi, Paul Planchon, Gabriele Salvatores, Carlo Verdone e Marie Trintignant, dividendosi tra Italia, Francia e Stati Uniti. Dalla fine degli anni Novanta dirada progressivamente l attività recitativa per dedicarsi alla regia. Con Madri vince il David di Donatello. La maschera d acqua segmento cornice (2007); Madri (2007); Vietato sognare (2008); Io sono. Storie di schiavitù (2011). D Agostino Felice (Tropea, 1978) Laureato in Storia e Critica del Cinema presso l Università degli studi di Firenze, dal 2000 collabora assieme ad Angelo Maggio e, soprattutto, Arturo Lavorato (v.) con la società Suttvuess di Roma come operatori, montatori e registi. Da diversi anni svolgono un attività di ricerca e documentazione audiovisiva sulle feste religiose popolari in Calabria e nella creazione di un archivio audiovisivo sulle lotte contadine nella Piana di Gioia Tauro. Con Il canto dei nuovi emigranti hanno vinto il premio Doc 2005 al Torino FF e il premio Casa Rossa Doc al Festival di Bellaria, con In attesa dell avvento il Premio Orizzonti Cortometraggio alla Mostra di Venezia del La notte del gufo (2003); La gente dell albero (2004, co-regia di A

11 Lavorato e A. Maggio); Vattienti (2004, co-regia di A. Lavorato e A. Maggio); Il canto dei nuovi migranti (2005, co-regia di A. Lavorato);...allora piangeranno mentre noi cammineremo (2006, co-regia di A. Lavorato); Un racconto incominciato (2006, co-regia di A. Lavorato); Noi dobbiamo deciderci (2007, co-regia di A. Lavorato); In amabile azzurro (2009, coregia di A. Lavorato); In attesa dell avvento (2011, co-regia di A. Lavorato). D Ambrosio Andrea (Roccadaspide, Salerno, 1975) Laureato in cinema, ha frequentato la Nuct di Roma, diplomandosi in regia. Tra i suoi film: Nel Paese di Temporali e di Primule, sul periodo friulano di Pasolini, è stato presentato alla Mostra di Pesaro, Come una Nuvola che Danza, sulla poetessa Alda Merini, al Festival del cinema di Salerno e il collettivo Checosamanca? alla Festa Internazionale di Roma Pesci combattenti ha vinto il Premio Cipputi al 20 Torino FF; Biùtiful cauntri, realizzato a sei mani con la montatrice Esmeralda Calabria e il giornalista Giuseppe Ruggiero, è stato uno dei pochi doc italiani distribuiti in sala; insieme ai fratelli Taviani ha ricevuto il premio Giacomo D Onofrio al Laceno d oro 2009 (Bagnoli Irpino/Avellino) e nel 2011 il premio Angelo Vassallo al Youngabout Festival di Bologna. Sta lavorando al suo primo lungometraggio di finzione dal titolo 2 euro l ora. Ecce Nanni (1998); Attori di vita (1999); Gli anni nel cassetto (1999); Nel paese di temporali e di primule (2000); Come una nuvola che danza (2001); Pesci combattenti (2002, co-regia di Daniele Di Biasio); Checosamanca (2006, doc collettivo); Biùtiful cauntri (2007, co-regia di Esmeralda Calabria e Giuseppe Ruggiero); I giorni della merla (2010, co-regia di Carla Del Mese); Di mestiere faccio il paesologo (2010); Campania Burning (2010, co-regia di Maurizio Cartolano); 2 euro l ora (in produzione, fict.). D Anolfi Massimo (Pescara, 1974) Ha scritto la sceneggiatura del film Angela di Roberta Torre, presentato alla Quinzaine des Realizateurs del Festival di Cannes Nel 2003 ha realizzato cinque documentari radiofonici per Radio Rai 3. Si torna a casa. Appunti per un film è stato selezionato al Torino FF mentre Play al Festival dei Popoli di Firenze. Assieme a Martina Parenti (v.) ha realizzato I Promessi Sposi (2007) presentato al Festival di Locarno nella sezione Ici & Ailleurs e premiato al Festival dei Popoli e a Film- maker di Milano. Il doc d osservazione Il castello è stato i doc più premiati in Italia (Italiana.Doc e il Premio Avanti! Al Torino FF) e all estero (Hot Docs di Toronto). Si torna a casa. Appunti per un film (2003); Play (2004); I Promessi Sposi (2007, co-regia di M. Parenti); Grandi speranze (2009, co-regia di M. Parenti); Il castello (2011, co-regia di M. Parenti); Materia oscura (coregia di M. Parenti, in produzione). De Falco Paolo (Novoli, Lecce, 1965) Laureato in Storia del teatro all Università La Sapienza di Roma, ha studiato danza, musica e recitazione incontrando nel suo percorso di formazione Eduardo De Filippo, Leo de Berardinis, Peter Stein, Carmelo Bene e Jerzy Grotowsky. Dopo alcuni video teatrali, nel 2002 ha girato il suo primo corto, Il ponte, tratto da un racconto di Franz Kafka. Nel 2005 dirige il doc di lungometraggio Stella Loca, presentato alla Festa Internazionale del Cinema di Roma e al Doc for Sale di Amsterdam. Il ponte (2002); Stella Loca (2005); Leonardo (2008); Via Appia (2010). Delbono Pippo (Varazze, Savona, 1959) Regista, attore, danzatore e creatore dei suoi spettacoli. Per il suo singolare accostamento tra teatro, danza e musica, è considerato uno dei maestri più innovativi della scena internazionale contemporanea. Anche il suo cinema si distingue per un originale ricerca linguistica, caratterizzata nei suoi ultimi lavori dall uso dei telefono cellulare. Nel 2004 vince il David di Donatello come miglior documentario di lungometraggio con Guerra. Cinque anni più tardi il Festival di Locarno gli dedica una retrospettiva. Amore carne ha vinto il premio speciale della giuria per il lungometraggio svizzero più innovativo al Visions du Réel di Nyon del Guerra (2003); Grido (2006); Blue sofa (2009); La paura (2009); L India che danza (2009); Questo buio feroce (2009); Amore carne (2011)

12 Del Grosso Francesco (Roma 1982) Laureato al DAMS di Roma Tre, è autore di saggi per volumi collettanei e collabora a siti e riviste di critica cinematografica. Dopo Gli Invisibili - Esordi nel Cinema Italiano , doc collettivo girato alla Mostra del Cinema di Pesaro nel 2006 in occasione dell Evento Speciale sugli esordi italiani, in Negli occhi, presentato al Festival di Venezia del 2009, ha tratteggiato la personalità di Vittorio Mezzogiorno - per questo lavoro ha vinto, tra gli altri, il Nastro D Argento per il Miglior documentario sul Cinema e il Globo d Oro Speciale (entrambi nel 2010). Nel successivo 11 metri, invece, evento speciale al Festival di Roma 2011, ha ricostruito la figura del calciatore della Roma Agostino Di Bartolomei morto suicida. : Gli Invisibili - Esordi nel cinema italiano (2007, co-regia di Christian Carmosino, Enrico Carocci, Pierpaolo De Sanctis); Stretti al vento - Storie di navigazioni in solitario (2008); Negli Occhi (2009, coregia di Daniele Anzellotti); 11 Metri (2011). De Lillo Antonietta (Napoli, 1960) Si laurea in Spettacolo al DAMS di Bologna. Nel 1985 dirige il suo primo lungometraggio Una casa in bilico, vincitore del Nastro d Argento quale migliore opera prima. Tra il 1992 e il 1999 firma numerosi documentari e video-ritratti: nel 1995 dirige Racconti di Vittoria (Premio Fedic e del Sindacato Critici Cinematografici alla 52 Mostra del Cinema di Venezia), nel 2001 Non è giusto, presentato al Festival di Locarno. Il resto di niente riceve numerosi riconoscimenti, tra cui tre David di Donatello e cinque candidature ai Nastri d Argento. Con la Marechiaro Film, una nuova società di produzione e distribuzione, ha proseguito idealmente l esperienza maturata in precedenza con la Angio Film (insieme a Giorgio Magliulo) e poi con Megaris (insieme allo stesso Magliulo, Giogiò Franchini e Paola Capodanno). Ha ideato e prodotto il documentario partecipato e collettivo Il pranzo di Natale (2011). Una casa in bilico (1985, fict., co-regia di G. Magliulo); Matilda (1990, fict., co-regia di G. Magliulo); Angelo Novi. Fotografo di scena (1992); Promessi sposi (1993); La notte americana del Dr. Lucio Fulci (1994); Racconti di Vittoria (1995); Ogni sedia ha il suo rumore. Ritratto di Alda Merini (1995); Viento e terra (1996); Controcampo. Peter del Monte (1996); Racconti di Vittoria (1996, fict.); Saharawi, voci distanti dal mare (1997, co-regia di Jacopo Quadri e Patrizio Esposito); I vesuviani (1997, ep. Maruzzella, fict.); Hispaniola (1997); O Cinema (1999); O Solemio (1999); Il faro (2000); Le Vele, L Italsider, I Quartieri Spagnoli (2000); La terra di lavoro del Casertano, Il parco nazionale del Cilento, L Irpinia a venti anni dal terremoto, Il pendolarismo, Il litorale romano, L area industriale di Cassino (2001); Non è giusto (2001, fict.); Pianeta Tonino. Tonino Guerra (2002); Il resto di niente (2004, fict.); All Human Rights for All (2008, ep. Art. 20); Morta di soap (in produzione). De Serio Gianluca/De Serio Massimiliano (Torino, 1978) I gemelli Gianluca e Massimiliano De Serio hanno prodotto vari cortometraggi e documentari che si sono aggiudicati numerosi premi e riconoscimenti tra cui il Nastro d Argento per il miglior cortometraggio nel 2004 a Maria Jesus e nel 2005 a Mio fratello Yang, nel 2006 la candidatura agli European Academy Awards per Zacaria, nel 2007 il Premio Speciale della Giuria al Torino FF con L esame di Xhodi. Al loro lavoro sono state dedicate varie retrospettive: nel 2007 al Contemporary Art Center di Tel Aviv di Israele, nel 2009 a Arcipelago Film Festival di Roma e nel 2008 presso il Museo de Arte Moderno La Tertullia, di Cali in Colombia. Bakroman ha vinto il Concorso dei doc italiani al Festival di Torino del 2010 mentre l anno successivo hanno debuttato nel lm a soggetto con Sette opere di misericordia presentato al Festival di Locarno. Poche cose (2001); Il giorno del santo (2002); Maria Jesus (2003); Mio fratello Yang (2004); Zakaria (2005); Tanatologia (2006); Neverending Maria Jesus (2006); Ensi e Shade (2006); Rew e Shade (2006); Raige e Shade (2006); Tanatologia, 14 maggio 1958 (2007); L esame di Xhodi (2007); Dialoghi del Lys (2010); Bakroman (2010); Stanze (2011); Looking for Lumini a (2011); Sette opere di misericordia (2011, fict.). Di Costanzo Leonardo (Ischia, 1958) Dopo essersi laureato all Istituto Orientale di Napoli si è trasferito in Francia dove ha seguito i corsi di regia di Cinema Documentario presso gli Ateliers Varan. Quest esperienza lo ha portato ad aprire un centro per documentaristi in Cambogia assieme al regista Rithy Panh. Tra i suoi film ricordiamo Prove di Stato, che affronta il tema della latitanza dello Stato nel comune di Ercolano e A scuola, spaccato di vita scolastica in un istituto delle medie inferiori di Napoli, presentato alla

13 Mostra del Cinema di Venezia e vincitore dell edizione Filmmaker/doc8. Sta per debuttare nel lungometraggio di finzione con L intervallo. Prove di Stato (1999); A scuola (2003); Odessa (2006, co-regia di Bruno Oliviero); L Orchestra di Piazza Vittorio. I diari del ritorno (2007, ep. Houcine); Cadenza d inganno (2011); L intervallo (fict., in produzione). Di Giacomo Federica (La Spezia) Si laurea in Antropologia a Firenze, lavora per alcuni anni nel teatro danza con il gruppo russo Derevo, fondando poi il Collettivo Teatrale Tutti. Nel 1999 frequenta il master europeo di documentario di creazione a Barcellona dove collabora come aiuto sceneggiatrice in Monos como Becky di Joaquín Jordá e in En construccion di Louis José Guerin. Nel 2000 gira il doc Los colores de la trance, Marrakesh distribuito da BTV. Dal 2001 realizza documentari e video per Raisat Cinema ed altre televisioni. Il lato grottesco della vita è premiato al Torino FF 2006 (premio Cipputi, premio Avanti), all Etno Film Fest 2007 (miglior documentario) e selezionato in numerosi festival e distribuito da Rai 3 e Cult. Los colores de la trance, Marrakesh (2000); Close Up (2001); Suicidio perfetto (2003); Il lato grottesco della vita (2006); Housing (2009). Di Vaio Gaetano (Napoli, 1968). Nel 2001 intraprende la carriera di attore nella compagnia teatrale di Peppe Lanzetta I ragazzi del bronx Napoletano che segue fino al Nel 2004 inizia l attività di produttore, fondando l associazione culturale Figli del Bronx che diviene in seguito anche società di produzione cinematografica. Produce quindi Sotto la stessa luna di Carlo Luglio (v.) che partecipa, in concorso, al Festival di Locarno ed è premiato al Festival de Il Cairo. Nel 2007 produce Napoli, Napoli, Napoli diretto da Abel Ferrara, presentato fuori concorso alla 66 Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2010 produce e dirige il documentario Il loro Natale, presentato a Venezia nella sezione Controcampo Italiano, che racconta la vita delle donne dei detenuti nel carcere di Napoli. Ha partecipato al doc collettivo Il pranzo di Natale coordinato da Antonietta De Lillo (v.). Il loro Natale (2010); Il pranzo di Natale (2011, doc collettivo, segmento). Fasulo Alberto (San Vito al Tagliamento, Pordenone, 1976) Il suo primo approccio al documentario avviene nel 1998 come personaggio-attore in Bibione Bye Bye One di Alessandro Rossetto (v.). È poi aiuto operatore in Mobbing e operatore per il corto Anna vive a Marghera entrambi di Francesca Comencini (v.). Diventa fonico di presa diretta e avvia collaborazioni con Gianfranco Pannone (v.), Massimo Coppola (v.) e Agostino Ferrente (v.), per il quale è operatore in L Orchestra di Piazza Vittorio. Nel 2004 debutta come produttore e regista in Cos è che cambia, un doc sul suo paese d origine. Il successivo lm Rumore bianco è stato presentato al Festival coreano di Pusan mentre TIR - Corridoio 5 vince il Premio Solinas Documentario per il Cinema 2010 per la migliore sceneggiatura (exaequo). Cos è che cambia (2004); Rumore bianco (2008); Atto di dolore (2011); TIR - Corridoio 5 (in produzione). Ferrario Davide (Casalmaggiore, 1956) Prima di passare dietro la macchina da presa è critico cinematografico su «Cineforum», saggista (è autore del Castoro su Rainer Werner Fassbinder) e compare in Matewan (1987) di John Sayles. Comincia l attività di regista con il cortometraggio Non date da mangiare agli animali (1987) mentre del 1989 è il suo primo lungometraggio, La fine della notte. Nel 1991 realizza il documentario sulla Lega Nord Lontano da Roma, trasmesso dalla Rai, e nel 1995 produce e dirige assieme a Guido Chiesa (v.) un doc musicale Materiale resistente. Nel 2005 Dopo mezzanotte (interamente realizzato in digitale all interno del Museo Nazionale del Cinema di Torino e presentato al sezione Forum del Festival di Berlino) vince un David di Donatello e due Nastri d argento nel È anche autore dei romanzi Dissolvenza al nero (1994) e Sangue mio (2010). Non date da mangiare agli animali (1987); La fine della notte (1989, fict.); Camera 64 (1990); Colors/La casa (1990); American Supermarket

14 (1991); Lontano da Roma (1991); Mulino bianco (1993); Anime fiammeggianti (1994, fict.); Materiale resistente (1995, co-regia di G. Chiesa); A Rimini (1995); Il figlio di Zelig (1995); Estate in città (1996); Confidential Report - A proposito di Orson Welles (1996); Trailer per un documentario su Giorgio Mendella (1996); Partigiani (1997, co-regia di G. Chiesa, Antonio Leotti, Daniele Vicari); Sul 45º parallelo (1997); Tutti giù per terra (1997, fict.); Figli di Annibale (1998, fict.); Comunisti (1998, co-regia D. Vicari); Loro ( Alfabeto italiano ) (1998); Guardami (1999, fict.); La rabbia (2000); Fine amore: mai (2001); I-TIGI a Gibellina: racconto per Ustica (2002); Le strade di Genova (2002, ); Mondonuovo (2003); Dopo mezzanotte (2004, fict.); Se devo essere sincera (2004, fict.); La strada di Levi (2006); Tutta colpa di Giuda (2009, fict.); L oscura immensità della morte (2009); Piazza Garibaldi (2011). Ferrente Agostino (Cerignola, Foggia, 1971). Dal 1990 studia al DAMS di Bologna e partecipa agli incontri di Ipotesi Cinema. Nel 1992 fonda la Pirata Manifatture Cinematografiche che lo accompagnerà in tutte le sue produzioni, a partire dai corti Poco più della metà di zero e Opinioni di un pirla. Nel 2001, insieme a una decina di complici, fonda a Roma il gruppo Apollo 11 che salva lo storico cinema-teatro Apollo dal diventare una sala bingo. Con Apollo 11, insieme a Mario Tronco degli Avion Travel, crea L Orchestra di Piazza Vittorio, ensemble composto da una ventina di musicisti provenienti da tutto il mondo. Su questa vicenda dirige il pluripremiato documentario dal titolo omonimo, Nastro d Argento come miglior documentario. A seguito del successo del film nel 2008 è ideatore, insieme a Mariangela Barbanente (v.) e Alessandro Rossetto (v.), del progetto L Orchestra di Piazza Vittorio. I Diari del ritorno, serie di ritratti su singoli musicisti dell orchestra. Con Doc/it svolge un intensa attività di promozione del genere documentaristico (gli Stati Generali del Documentario e il Premio Doc/it a Venezia). Insieme a Anna Maria Granatello ha creato il Premio Solinas Documentario per il Cinema. Poco più della metà di zero (1993); Opinioni di un pirla (1994); Il vespro della beata vergine (1996); Intervista a mia madre (1999, co-regia di Giovanni Piperno); Il film di Mario ( , co-regia di G. Piperno); Scusi dov è il documentario? (2003, co-regia di Enrica Colusso, Chiara Malta, Gianfranco Pannone, G. Piperno e A. Rossetto); Gli Avion Travel in seduta di registrazione (2003); L Orchestra di Piazza Vittorio (2006); Le cose belle (co-regia di G. Piperno, in produzione); Film a pedali (in produzione). Freccia Ilaria (Milano, 1960) Ha lavorato a New York, come fotografa, per «Gran Bazaar», «Village Voice» e «Soho News» e, come filmmaker, al Public Theater per la compagnia di teatro sperimentale Mabu Mines. È stata produttrice associata per la serie di documentari The Great Pleasure Hunt diretta da Elliott Erwitt per la Hbo. Ha collaborato come regista a diverse trasmissioni televisive tra cui La Tv delle ragazze e Publimania e diretto una serie televisiva per bambini di 6 ore At The Black Bear Chocolate Factory, prodotta da Tele+ e il British Film Institute. L iniziazione, opera sulle mutilazioni sessuali in Mali, si aggiudica il Primo Premio al Festival dei Popoli Con Padre Pio Express partecipa a vari festival vincendo il primo premio al Genova Film Festival del La guerra delle bollicine (1989); Notturno (1990); Vision Quest (1992); Potigai Malai (1994); Strippers (1995, co-regia di Elisabetta Francia); Marusthali (1995); La magica terra del Sikkim (1995); Thangam (1996); Madras Eyes (1999); L iniziazione (1999); Cristiani oggi (1999); Un mondo senza povertà (2000); Giusto un po d amore (2002); Padre Pio Express (2003). Gaglianone Daniele (Ancona, 1966) Si laurea in Storia e critica del cinema a Torino. Nel 1991 inizia a collaborare con l Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza realizzando numerosi documentari. Conquista premi e riconoscimenti per La ferita, Era meglio morire da piccoli, L orecchio ferito del piccolo comandante e Il sale della terra. Collabora con Gianni Amelio alla sceneggiatura di Così ridevano (1998). Nel 2000 debutta nel lungometraggio con I nostri anni, selezionato alla Quinzaine del Festival di Cannes e vincitore del Jerusalem Film Festival Attivo anche in campo teatrale con la compagnia IlBuioFuori. Il frascume (1989); Nella solitudine del sangue (1990); La ferita (1991); Mario Soldati e il cinema (1992); Alla ricerca di Piero Gobetti (1992); Era meglio morire da piccoli (1992); Cichero (1993); L orecchio ferito del piccolo comandante (1994); Il sale della terra (1994); Quello che inventa (mentre fa) il modo di fare (1994); E finisce così (1994); La carne sulle ossa (1996); Luoghi inagibili in attesa di ristrutturazione capitale (1997); Antonio Gramsci, gli anni torinesi (1997); Vratite se (1998); Dopo settant anni i ricordi non esistono più. Paolo Gobetti racconta (1999); I nostri anni

15 (2000, fict.); Blocco 101 (2001); Storie di calcio. Le domeniche del signor Mantaut (2003, fict.); Nemmeno il destino (2003, fict.); Non si deve morire per vivere (2005); Alle soglie della sera. Un viaggio a Riga con Marina Jarre (2005); Rata Nece Biti. La guerra non ci sarà (2008); La classe dei gialli (2009); Pietro (2010, fict.); Uomini e mercati (2011); Ruggine (2011, fict.). Gamba Giuliana (Urbino, 1953) Esordisce alla regia con il film a soggetto Profumo, cui segue La cintura tratto dall omonima commedia di Alberto Moravia, interpretato da Eleonora Brigliadori e James Russo. Per conto di Rai 3 cura le inchieste Reper Story, sulla trasformazione della società italiana dal dopoguerra ad oggi, Oltre il silenzio, sulla realtà odierna del mondo religioso femminile e Tradimenti in riviera, sui rapporti di coppia. Oltre a dirigere miniserie televisive, come membro della Fondazione Cinema nel presente collabora alla realizzazione di vari doc tra cui Un mondo diverso è possibile e Lettere dalla Palestina. Nel 2003 gira 32 mq di mare circa sulla vita di Pino Pascali e nel 2010 il doc sulla musica marocchina Sound of Morocco distribuito dal Luce. Profumo (1985, fict.); La cintura (1987, fict.); Oltre il silenzio (1991); Tradimenti in riviera (1997); Anni 70 sogno e tragedia (1996); Reper Story (1997); Una farfalla nel cuore (1998); Qualcuno da amare (2000); Un mondo diverso è possibile (2001, doc collettivo); La casa dell angelo (2002); Lettere dalla Palestina (2002, doc collettivo); La primavera del L Italia protesta l Italia si ferma (2002, doc collettivo); Firenze, il nostro domani (2003, doc collettivo); 32 mq di mare circa (2003); Sound of Morocco (2010). Garzella Lorenzo (Pisa, 1972) Si laurea in Semiologia del Cinema all Università di Pisa, dove è poi docente di montaggio video. Allievo nel 1996/97 della Scuola video di documentazione sociale I Cammelli di Daniele Segre (v.), fonda nel 2001 con Filippo Macelloni (v.) la società di produzione indipendente Nanof con la quale ha realizzato servizi e format tv (Rai 1, Rai 2, Rai Trade, Stream, Tele+). Ha diretto numerosi documentari di argomento storico-sociale (Eccehomini. Ricordi di una strage, sull eccidio nazi-fascista nel Padule di Fucecchio; Pinocchio in Siam, sulle carceri minorili di Bangkok) e sportivo (La mia squadra. Marcello Lippi racconta i Mondiali 2006; Rimet. L incredibile storia della Coppa del Mondo, presentato al Festival di Taormina). Insieme a Filippo Macelloni (v.) ha realizzato il mokumentary Il mundial dimenticato. Pisa, anno 5759 (1998, co-regia di Francesco Andreotti, Irene Floriani); Eccehomini. Ricordi di una strage (1999, co-regia di F. Macelloni e Marco Folin); Bicchieri di luce (1999); Bahas Bat. Lavarsi gli occhi (1999); L occhio e il pendolo. Jem Cohen a Pisa (1999, co-regia di F. Andreotti); Pinocchio in Siam (2002, co-regia di F. Macelloni); Scarcerarci Football Club (2003, co-regia di Maurizio Ambrosini, Francesco Andreotti, Giovanna Maina, Chiara Martina, Sara Petri); Pinocchio. Un film parallelo (2004, co-regia di F. Macelloni); Diego Armando Maradona (2005); Occhi su Roma (2008, co-regia di F. Macelloni e Vincenzo De Cecco); Rimet. L incredibile storia della Coppa del Mondo (2010, co-regia di F. Macelloni e Cesar Meneghetti); Film Fifa Il trionfo di Berlino (2010); La mia squadra. Marcello Lippi racconta i Mondiali 2006 (2010); Il mundial dimenticato (2011, co-regia di F. Macelloni); Le bombe sulla testa (in produzione); Faje vede chi ssei. Pasolini, Roma e il calcio (in produzione). Gatti Francesco (Treviglio/Bergamo, Milano, 2008) Vince nel 2000 il Premio Solinas con la sceneggiatura Storie per dormire. Il 2005 è l anno di Irreality Show, presentato al Batik Film Festival di Perugia e fuori concorso al Bellaria Film Festival, vincitore del premio produttivo Filmmaker doc 10. Lo stesso premio lo conquista l anno seguente con Le regole del gioco, presentato in concorso a Bellaria e al Taranto Film Festival. Gli anni Falck, documentario di montaggio con l Archivio Cinematografico Falck, realizzato insieme a Giusi Castelli, partecipa al Bergamo Film Meeting e al FID di Marsiglia. Francesco Gatti muore il 26 luglio 2008, lasciando non finito un ultimo film, Il figlio di Amleto. Il montaggio verrà portato a termine dal produttore e dal gruppo di persone con cui abitualmente collaborava. Irreality Show (2005); A Relativistic Film (2005, co-regia di G. Castelli); Il resto del discorso (2005, co-regia di Paolo Jamoletti); Retromarcia. Storia Sportiva della Cittý delle Fabbriche (2006, co-regia di G. Castelli); Le regole del gioco (2006); Gli anni Falck (2007, co-regia di G. Castelli); Il figlio di Amleto (2009); 482 anni dopo (incompiuto)

16 Gaudino Giuseppe M. (Pozzuoli, Napoli, 1957) Si diploma in Scenografia presso l Accademia delle Belle Arti di Napoli e in regia al Cento Sperimentale di Cinematografia. Nel 1983 esordisce col documentario Antrodoco, una storia per due battaglie mentre il film sperimentale Aldis è presentato al Festival Giovani di Torino nel 1984 e poi l anno dopo al Festival di Berlino (sezione Forum). Nel 1992 realizza Joannis Amaelii, anima vagula e blandula, backstage di Il ladro di bambini di Gianni Amelio. Giro di lune tra terra e mare del 1997 è il suo primo lm a soggetto, presentato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia. Dal 1988 collabora con Isabella Sandri (v.). Nel 2001 firma il documentario O ciuna, sul problema dei minorenni albanesi in Italia, mentre del 2003 è Materiali a confronto. Albania Dal 2003 al 2008 i due filmmaker sono stati impegnati in Afghanistan per Storie d armi e di piccoli eroi, sulla vita di un orfano delle bombe intelligenti salvato grazie alla scrittura e ai libri. Antrodoco, una storia per due battaglie (1983); Aldis ( ); Annotazioni per un documentario su Pozzuoli ( ); Calcinacci (1990, co-regia di I. Sandri); Per il rione terra (1990); Joannis Amaelii, animula vagula blandula (1992); Giro di lune tra terra e mare (1997, fict.); La casa dei limoni (1999, co-regia di I. Sandri); Animali che attraversano la strada (2000); I diari della Sacher: Scalamara (2001); Gli amori di Aldis. Amore 101, 102, 103 (2001); O Ciuna (2001); Materiali a confronto. Albania 1994 (2003); Scalo a Baku (2003, co-regia di I. Sandri); Maquilas (2005, co-regia di I. Sandri); Storie d armi e di piccoli eroi (2008, co-regia di I. Sandri); Per questi stretti morire (ovvero cartografia di una passione) (2010, co-regia di I. Sandri). Gianikian Yervan/Ricci Lucchi Angela Yervant Gianikian (Merano, 1942) ha studiato architettura a Venezia, mentre Angela Ricci Lucchi (Lugo di Romagna, 1942) ha studiato pittura in Austria con Oskar Kokoschka. Trasferitisi a Milano, si sono dedicati quasi interamente al cinema a partire dalla metà degli anni Settanta, con produzioni indipendenti e sperimentali che comprendono le proiezioni-performance dei film profumati e, in seguito, la rielaborazione creativa, tra viraggi, ralenti e combinazioni di montaggio, di materiale d archivio risalente soprattutto all epoca della prima guerra mondiale. Tra questi Dal Polo all Equatore, frutto della ripresa di fotogrammi di film muti in formato Pathé Baby 9,5 appartenenti all archivio del cineasta Luca Comerio, virati con una delicata sensibilità monocroma e montati secondo un ritmo personalissimo. Erat Sora (1975); Catalogo comparativo (1975); Cataloghi non è altro gli odori che sente (1976); Profumo (1977); Un prestigiatore una miniaturista (1978); Milleunanotte (1979); Essence d Absynthe (1981); Karagoez (1981); Das Lied von der Erde. Gustav Mahler (1982); Dal polo all equatore (1986); Ritorno a Khodorchur. Diario armeno (1986); Frammenti (1987); Passion (1988); Uomini anni vita (1990); Diario africano (1994); Aria (1994); Prigionieri della guerra (1995); Lo specchio di Diana (1996); Nocturne (1997); Io ricordo (1997); Su tutte le vette è pace (1998); Inventario balcanico (2000); Images d Orient. Tourisme vandale (2001); Corpi. Frammenti elettrici n. 3 (2002); Rom (Uomini). Frammenti elettrici n. 1 (2002); Oh! Uomo (2004); Ghiro Ghiro Tondo (2007); Film perduto (2008); Frammenti elettrici n. 6. Diario Dancing in the Dark (2009); Notes sur nos Voyages en Russie (2011). Giarolo Pier Paolo (Comodoro Rivadavia, Argentina, 1970) Dopo il diploma in pianoforte al Conservatorio di Vicenza apre un officina grafica. Nel 2000 frequenta a Torino il master presso la scuola Holden. Nel 2002 assieme ad un gruppo di amici fonda a Mantova Il cinema del carbone. Con Un piccolo spettacolo, scritto e montato assieme ad Alice Rohrwacher, vince il primo premio nel 2005 al RomaDocFest mentre Tradurre riceve il Premio Avanti! al festival di Bellaria. Un piccolo spettacolo (2005); Tradurre (2008); Boygo (2008); Il Capodanno di Nis (2009); La rosa di Valentino (2012); Cinemambulante (in produzione); Books&Clouds (in produzione). Giommi Giovanni (Milano, 1965) Si laurea in architettura presso il Politecnico di Milano e poi frequenta la Scuola Civica di Cinema. Lavora come autore, produttore e regista per molti canali televisivi italiani (Tele+, MTV Italia, Rai2, La7, Sky Classica). Realizza nel 1999 con Antonio Bellia e Giacomo Iuculano il suo primo doc Nel cuore delle alghe e dei coralli, girato durante la lavorazione del film I cento passi di Marco Tullio Giordana (2000). Nel 2001, con Béisbol, film sulla passione cubana per il baseball, vince il premio Kodak Sport Movies mentre con il successivo Frames variazioni per catena di montaggio riceve la menzione del Premio Cipputi al Torino FF. Nel 2005 avvia una collaborazione con Massimo Coppola (v.) per la serie

17 televisiva Avere Ventanni. L anno seguente presenta al Festival di Torino Politica Zero, così come nel 2007 Les ninjas du Japon, che vince il premio Avanti! Nel 2011 è in concorso all IDFA di Amsterdam con Bad Weather che vince nel 2012 il festival di Bellaria. Sol Y Sombra (1997); Nel cuore delle alghe e dei coralli (1999, co-regia di A. Bellia e G. Iuculano); Beisbol (2001, co-regia di Antonio Cavallini); Nice! (2003); Frames variazioni per catena di montaggio (2004); Politica zero (2006, co-regia di M. Coppola e Alberto Piccinini); Les Ninjas du Japon (2007); Parafernalia (2008, co-regia di M. Coppola); Bad Weather (2011). Giovannesi Claudio (Roma, 1978) Laureato in Lettere moderne, nel 2005 si diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia. Lavora per Radio Rai e collabora dal 2001 al 2004 con la redazione di Blob. Impegnato da diversi anni nello studio della chitarra jazz, scrive musiche per spettacoli teatrali. Tra i suoi cortometraggi L uomo uccello, vincitore nel 2005 del Dams Film Fest e premio del pubblico RomaDocFest e Welcome Bucarest, Premio Avanti! al Festival di Bellaria. La casa sulle nuvole segna il passaggio al lungometraggio a soggetto. Ultimo taglio (2000); Il cellulare (2000); Caino (2002); La banda (2003); I gabbiani (2004); L uomo uccello (2005); L uomo del sottosuolo (2005); Welcome Bucarest (2007); La casa sulle nuvole (2009, fict.); Fratelli d Italia (2009). Guadagnino Luca (Palermo, 1971) Si laurea all Università di Roma La Sapienza con una tesi sul cinema di Jonathan Demme. Nel 1999 realizza il suo primo lm The Protagonists, presentato alla 56 Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2004 gira il doc Cuoco contadino, in concorso a Venezia nella sezione Digitale. Raggiunge la notorietà con Melissa P., tratto dal discusso romanzo 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire di Melissa Panarello. Nel 2009 firma la regia e la produzione di Io sono l amore con Tilda Swinton che, dopo essere stato presentato alla Mostra Internazionale d Arte Cinematografica di Venezia, ottiene la nomination ai Golden Globe come miglior film straniero e all Oscar come migliori costumi. Qui (1997); The Protagonists (1999, fict.); L uomo risacca (2000); The Love Factory #1 Tilda Swinton (2002); Lotus (2003); Mundo civilizado (2003, docu-fict.); The Love Factory #2 Arto Lindsay Perdoa a Beleza (2004); Cuoco contadino (2004); Melissa P. (2005, fict.); Part Deux (2007); The Love Factory #3 Pippo Delbono. Bisogna morire (2008); Io sono l amore (2009, fict.); Inconscio italiano (2011); Bertolucci on Bertolucci (in produzione). Guzzanti Sabina (Roma, 1963) Regista, sceneggiatrice e attrice-autrice di satira, diplomata all Accademia Nazionale d Arte Drammatica Silvio D Amico. Inizia in televisione nel 1987 con il programma Proffimamente...non stop. La notorietà arriva però con La TV delle ragazze, seguita da altri programmi di satira presentati da Serena Dandini: Scusate l interruzione, Tunnel e Avanzi. Per il cinema, come attrice ha interpretato I cammelli e Troppo sole diretti da Giuseppe Bertolucci e Cuba Libre. Velocipedi ai tropici, sceneggiato e diretto da David Riondino. Con Viva Zapatero! vince il Festival italiano del cinema di Villerupt. Draquila. L Italia che trema è presentato fuori concorso al Festival di Cannes 2010 scatenando aspre polemiche. Donna selvaggia (1998); Bimba (2001, fict.); La primavera del L Italia protesta l Italia si ferma (2002, doc collettivo); Viva Zapatero! (2005); Le ragioni dell aragosta (2007, fict.); Draquila. L Italia che trema (2010); Franca, la prima (2011). Hintermann Carlo Shalom (Weiningen, Svizzera 1974) Ha studiato cinema alla Università la Sapienza e pubblicato insieme a Luciano Barcaroli e Daniele Villa Addio Terraferma - Ioseliani secondo Ioseliani (1999), Il cinema nero di Takeshi Kitano (2001) e un volume su Malick (di prossima uscita). Con la produzione Citrullo International ha realizzato due film-ritratto a più mani su Otar Ioseliani (per Rai Sat) e Terrence Malick (presentato alla Mostra di Venezia) e poi da solo un viaggio nella Venezia ebraica in Concorso doc al Torino FF Dopo il corto d animazione H2O (Annecy Animated Film Festival), il suo ultimo lavoro verte su una rara malattia che costringe i bambini a non poter vedere la luce del sole. The Dark Side of the Sun è stato selezionato per il Festival di Roma

18 2011 e il Concorso di Visions du Réel di Nyon (2012, Svizzera). È anche compositore e musicista. Otar Ioseliani (1999, co-regia di Luciano Barcaroli e Daniele Villa); Rosy-Fingered Dawn: un film su Terrence Malick (2002, co-regia di Luciano Barcaroli, Gerardo Panichi e Daniele Villa); Chatzer: volti e storie di ebrei a venezia (2004); H2O (2007); The Dark Side of the Sun (2011). Hofer Gustav (Sarentino, Bolzano, 1976) Dopo la laurea in Scienze della Comunicazione a Vienna e in cinema a Londra, si trasferisce a Roma. Dal 2001 lavora per la televisione franco-tedesca Arte in qualità di corrispondente per la cultura dall Italia. Ha esordito alla regia nel 2004 con il doc Il sangue dell impero, diretto insieme a Pietro Suber. Quattro anni più tardi gira con Luca Ragazzi (v.) Improvvisamente l inverno scorso presentato alla Berlinale nella sezione Panorama dove riceve la menzione speciale da parte della giuria mentre in Italia vince il Nastro d Argento come miglior documentario Sempre con Ragazzi ha poi diretto Italy: Love It, or Leave It. Il sangue dell impero (2004, co-regia di P. Suber); Improvvisamente l inverno scorso (2008, co-regia di L. Ragazzi); Italy: Love It, or Leave It (2011, co-regia di L. Ragazzi). Idrusa Scrimieri Chiara (Galatina, Lecce, 1975) Deve i suoi primi passi nel cinema soprattutto a Ermanno Olmi grazie alla scuola Ipotesicinema. Nel 2005 ha creato il laboratorio Idrusa Visual Lab (Storie-Percorsi-Visioni). Con il soggetto di Lu Pallunaru (L uomo nero) ottiene una menzione speciale al Premio Solinas Amelia (2007); La piccola repubblica della sedia (2008); Tutte le barche a terra (2009); Danze di palloni e di coltelli (2009); Lu Pallunaru (L uomo nero) (in produzione). Incalcaterra Daniele (Roma, 1954) Dopo aver studiato ingegneria e matematica a Buenos Aires, si dà alla fotografia, svolgendo reportage fotografici in diversi paesi africani. Tra il 1984 e il 1985 inizia ad occuparsi di documentari presso il centro Varan di Parigi, di cui diventa co-direttore nel biennio Tra i suoi lavori Terre d Avellaneda (1993), sui desaparecidos argentini e il caso di Karina Manfil, e FaSinPat - Fabrica sin patron che indaga la realtà di una fabbrica di ceramiche della provincia di Neuquèn in Argentina. Repubblica nostra racconta invece da vicino il delicato passaggio dell Italia dalla prima alla seconda repubblica, soffermando la propria indagine su Tangentopoli e il primo governo Berlusconi. Deux ou trois bières (1984); Dernier état (1984); Tu ne sais méme pas ouvrir un yaourt (1985); Solange Marguerite Solange la mémoire bleu (1986); I Rouge, U Vert, O Bleu (1987); Live (1988); Portrait des Français (1989); Chapare (1990); Live - Place Rouge (1990); Le champ (1991); Terre d Avellaneda (1993); Repubblica nostra (1995); Posso darle un fac-simile? (1996); Solo d amour (2001); FaSinPat - Fabrica sin patron (2004); La Nacion Mapuce (2007); Arcadia, la naturaleza primitiva (2012). Labate Wilma (Roma, 1949) Laureata in filosofia, nel 1979 ha cominciato a collaborare con la Rai girando diversi programmi, fiction e documentari. Dopo il doc Ciro il piccolo, ha esordito nel lungometraggio con Ambrogio (1992); poi con La mia generazione (1996) si è imposta all attenzione del pubblico e della critica ottenendo numerosi riconoscimenti (nomination all Oscar come rappresentante del nostro paese). Nel 1997, per la serie Alfabeto italiano (1997), gira Lavorare stanca mentre il radiodramma Dulhan la sposa (2001) le vale la vittoria nel Prix Italia. Insieme ad altri registi ha preso parte a film di fiction e non collettivi come Un mondo diverso è possibile o Lettere dalla Palestina, presentato al Festival di Berlino nel 2003; dello stesso anno è Maledettamia, storia di cinque giovani estremisti in perenne conflitto con se stessi e il resto del mondo, selezionato per la Mostra del Cinema di Venezia. Più recentemente ha preso parte come attrice a Fuori fuoco e ha scritto assieme a Fausto Bertinotti il libro Il ragazzo con la maglietta a strisce (2005), autobiografia del leader di Rifondazione Comunista. Nel 2008 esce Signorina Effe, storia di un impiegata della FIAT nell anno della Marcia dei quarantamila. L anno successivo riceve al Festival du Film Italien de Villerupt il Prix Amilcar

19 Ciro il piccolo (1990); Ambrogio (1992, fict.); La mia generazione (1996, fict.); Alfabeto italiano (1997, ep. Lavorare stanca); Gli ultimi della classe (1998, episodio); Genova per noi (2001, doc collettivo); Un mondo diverso è possibile (2001, doc collettivo); Domenica (2001, fict.); La primavera del L Italia protesta l Italia si ferma (2002, doc collettivo); Lettere dalla Palestina (2003, doc collettivo); Maledettamia (2003); Signorina Effe (2007, fict.). Lavorato Arturo (Vibo Valentia, 1974) Ha svolto con Felice D Agostino (v.) e Angelo Maggio un intensa attività di ricerca e documentazione audiovisiva sulle feste religiose popolari in Calabria. Attualmente i due filmmaker sono impegnati nella creazione di un archivio audiovisivo sulle lotte contadine nella Piana di Gioia Tauro. Con Il canto dei nuovi emigranti hanno vinto il premio Doc 2005 al Torino FF e il premio Casa Rossa Doc al Festival di Bellaria. In attesa dell avvento si è aggiudicato il Premio Orizzonti Cortometraggio alla 68 Mostra di Venezia del A Zappa pisa... (2002, co-regia di Marco Marcotulli); La gente dell albero (2004, co-regia di F. D Agostino e A. Maggio); Vattienti (2004, co-regia di F. D Agostino e A. Maggio); Il canto dei nuovi migranti (2005, co-regia di F. D Agostino);...allora piangeranno mentre noi cammineremo (2006, co-regia di F. D Agostino); Un racconto incominciato (2006, co-regia di F. D Agostino); Noi dobbiamo deciderci (2007, co-regia di F. D Agostino); In amabile azzurro (2009, coregia di F. D Agostino); In attesa dell avvento (2011, co-regia di F. D Agostino). Lazzaretti Fabrizio (Roma, 1966) Ha iniziato a lavorare nel 1984 a Londra come regista freelance per la locale sede Rai e per alcuni altri network della città. Nel 1986 è passato con gli stessi compiti alla Rai Corporation di New York. Nel 1991 è rientrato in Italia e ha realizzato quasi tutti i suoi lavori per Rai 3, curando nel periodo la regia di sedici puntate della trasmissione Report. I suoi lavori, alcuni dei quali realizzati con Alberto Vendemmiati (v.), oltre che in Italia sono stati trasmessi all estero e hanno ricevuto diversi riconoscimenti internazionali. Viaterra (1995); Drug Stories (1997, co-regia di Milena Gabanelli); Vivo a Fang (1997, co-regia di M. Gabanelli); Giro d Italia a vela (1997); La vittoria a tutti i costi (1998, co-regia di M. Gabanelli); Crucifige (1998, co-regia di Alberto Vendemmiati); Le voci fuori (1998, co-regia di A. Vendemmiati); Jung - Nella terra dei Mujaheddin (2000, co-regia di A. Vendemmiati); Socialmente pericolosi (2001); Afghanistan: effetti collaterali? (2002, co-regia di A. Vendemmiati); Giustizia nel tempo di guerra (2004); Mattintour (2005, co-regia di Paolo Santolini); Con l acqua alla gola (2006); Domani torno a casa (2008, co-regia di P. Santolini); Le mani su Palermo (2008, co-regia di Matteo Lena); Bianca Neve (2010, co-regia di Luca Lancise); Matti da slegare (2011); Le mille e una notte (2011, coregia di L. Lancise). Lazzarin Laura (Padova, 1979) ha studiato scienze della comunicazione all Università di Padova e si è laureata con una tesi in sociologia, sviluppando un profondo interesse per la regia documentaria. Nel 2005 si è trasferita a Berlino, dove ha studiato regia alla Deutsche Film- und Fernsehakademie Berlin (Dffb). Dopo alcuni corti di fiction realizza Land of Joy, il suo primo lungometraggio incentrato sul Sud-Est e presentato in Concorso al Torino FF del Es muss sein (2005 fict.), Clara (2006, fict.), Privatunterricht (2008, fict.), Land of Joy (2011). Loy Angelo (Roma, 1966) Inizia ad occuparsi di cinema nel 1996 quando co-produce il film Once We Were Strangers (1996) di Emanuele Crialese. Da allora lavora nella produzione, direzione e montaggio di documentari. Collabora con l Ong AMREF ed è stato uno dei promotori di un progetto di riabilitazione e formazione audiovisiva che nel 2002 ha prodotto TV Slum, un doc interamente girato da un gruppo di ragazzi di strada di Nairobi e nel 2005 Sillabario africano, una serie di venti episodi a tema scritti e filmati da settanta ragazzi degli slums di Nairobi, Premio Casa Rossa al Festival di Bellaria. Per la sua attività documentaristica ha ricevuto il premio Cinema del Reale 2006 e il premio Cinema per la Pace Spesso ha collaborato con Giulio Cederna (v.)

20 Fiumaroli (2000); Un isola nell isola. Retroscena dal set di Respiro (2002); Tv Slum, il film dei ragazzi di strada di Nairobi (2003, co-regia di G. Cederna e John Muiruri); Pinocchio nero (2005); Sillabario africano (2005, co-regia di G. Cederna); A Different Perspective (2007, co-regia di G. Cederna e J. Muiruri); Malkia (2008); Millennium News (2009, coregia di G. Cederna); Una scuola italiana (2010, co-regia di G. Cederna); Lo sguardo dei turchi (2010). Luglio Carlo (Napoli, 1967) Laureato in storia del cinema al DAMS di Bologna, frequenta i corsi di sceneggiatura di Ugo Pirro presso la libreria Il Leuto di Roma. Già assistente alla regia con Marco Risi, Ricky Tognazzi, Roberto Ciampanelli, realizza vari cortometraggi e un documentario sul cinema napoletano muto per Raisat Cinema: Il cinema salato. Con Capo Nord, debutto nella fiction, vince il Festival di Valencia e quello di Brooklyn. Sotto la stessa luna, ambientato in un campo profughi rom a Scampia e prodotto da Gaetano Di Vaio (v.), partecipa in concorso al Festival di Locarno ed è premiato al Festival de Il Cairo, oltre ad una menzione speciale al Festival di Annecy. Con Radici, presentato al Festival di Venezia 2011, ha intrapreso un viaggio nel mondo musicale del suo concittadino Enzo Gragnaniello. Mimmo X (1996, co-regia di Diego Olivares); Les jeux sont faits (1997, co-regia di D. Olivares); Gli ultimi giorni del frullone (1999); Pittura a mano armata (1999); Il cinema salato (1999); Bolle di parole (2000); Parola di Big Paul (2000); Capo Nord (2002, fict.); Cardilli addolorati (2003, co-regia di Romano Montesarchio); Sotto la stessa luna (2006, fict.); Radici (2011). Macelloni Filippo (Firenze, 1965) Laureato in Architettura, ha realizzato numerosi documentari, cortometraggi, videoclip musicali, promozionali, istituzionali e sociali, per i principali canali televisivi e gruppi editoriali italiani (Rai, Sky, La7, Rcs). Insieme a Roberto Faenza, ha firmato il film di montaggio Silvio Forever, scritto da Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo e ha realizzato con Lorenzo Garzella (v.) il mockumentary Il mundial dimenticato, tratto da uno spunto di un racconto di Osvaldo Soriano Il figlio di Butch Cassidy, selezionato alle Giornate degli Autori di Venezia del 2011 e distribuito in sala nel Occhi su Roma (2007, co-regia di L. Garzella e Vincenzo De Cecco); Rimet. L incredibile storia della Coppa del Mondo (2010, co-regia di L. Garzella, César Augusto Meneghetti); Silvio Forever (2011, co-regia di R. Faenza); Il mundial dimenticato (2011, co-regia di L. Garzella). Maderna Giovanni Davide (Milano, 1973) Dopo gli studi in Lettere si trasferisce a Lione dove, nel 1995, acquista una cinepresa 16mm con cui dirige il corto La Place, premiato con il Sacher d Oro al Festival di Nanni Moretti. Nel 1998 partecipa al Festival di Locarno con Dolce stil novo, per poi girare il suo primo lungometraggio, Questo è il giardino, vincitore del Premio opera prima Luigi De Laurentiis alla Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2005 con Bologna, , Giovanni Maderna e Antonio Moresco incontrano Alberto Grifi ritorna al documentario con una video-intervista al famoso regista sperimentale. Nel 2007 fonda la casa di produzione Quarto Film con cui ha realizzato il suo ultimo lm, Cielo senza terra, in bilico tra fiction e non. La Place (1996); La finestra (1994); Com è bella la città. Scrittori e città (1997, ep. Documentario su Milano); Jahilia (Occidente) (1997); Dolce Stil Novo (1998); Questo è il giardino (1999, fict.); Ho il rifiuto (2000); L amore imperfetto (2001, fict.); Bologna, , Giovanni Maderna e Antonio Moresco incontrano Alberto Grifi (2005, co-regia di Antonio Moresco); Schopenauer (2006, fict.); Cielo senza terra (2010, co-regia di Sara Pozzoli). Malta Chiara (Roma, 1977) Dopo essersi laureata in Storia del cinema all Università di Roma Tre, nel 2002 si è trasferita a Parigi per seguire i corsi degli Ateliers Varan. Da quest esperienza è nato il suo primo lavoro Je m appelle Mouhamed. Da allora ha realizzato film con materiale digitali e super8, dando origine a mosaici di film di famiglia e sequenze animate. L Isle è stato selezionato in numerosi festival internazionali, come Clermont Ferrand, mentre Aspettandoti/En t attendant è presentato alla Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro. Armando e la politica, selezionato dal 26 Torino FF e altri festiva, è stato accolto con favore dalla critica che ne apprezza la libertà e la giustezza dello sguardo e il tono insolito

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

El lugar de las fresas

El lugar de las fresas El lugar de las fresas Il luogo delle fragole Un anziana contadina italiana dedita al lavoro, un immigrato marrocchino appena arrivato in Italia, una giovane cineasta spagnola; Da un incontro casuale al

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio

PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio GENER-AZIONI PROGETTO internazionale di TEATRODANZA 26/ 31 maggio 2014 TEATRO MASSIMO DI CAGLIARI A cura di Ars et Inventio Con il sostegno di Circuito Regionale Danza in Sardegna, Associazione Enti Locali

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni

L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni Presenta L'UOMO NEL DILUVIO uno spettacolo di Simone Amendola e Valerio Malorni Premio IN-BOX 2014 LA CRITICA Uno spettacolo intenso... L'eco del diluvio è dilagata in noi con il suo fragore incontenibile

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015

I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015 I VIAGGIATORI DI IN VIAGGIO SULLE OROBIE 2015 GIULIO BEGGIO - Guida alpina Classe 1958, guida alpina erbese, imprenditore nel settore dell attrezzatura da montagna, Giulio Beggio è un profondo conoscitore

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini.

Il sei gennaio, c è la festa dell Epifania. In quel giorno la Befana, una buona vecchietta con una scopa fra le gambe, porta regali per i bambini. A) Le feste italiane Naturalmente la più grande festa per i bambini e gli italiani è Natale. In Italia non mancano mai l albero di Natale, il presepio e molti regalini: la sera della Vigilia, il ventiquattro

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Liceo Mazzini - La Spezia a. s. 2010/11. classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione

Liceo Mazzini - La Spezia a. s. 2010/11. classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione Liceo Mazzini - La Spezia a. s. /11 classe 3 A Docente: Amadei Simonetta Laboratorio della comunicazione Nell ambito della programmazione di Laboratorio della Comunicazione, la nostra classe ha svolto

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro

Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Anno di produzione 2014 Tecnica mista su cartoncino Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 20 Titolo: Peccato che sia una puttana Dimensioni: 55 cm x 34,5 Costo: 2850 euro Tavola n. 30 Titolo: Presunte avventure di Lucrezia e Cesare Dimensioni: 50 cm x 35 cm Costo: 2625 euro Tavola

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse

Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse Unità 3 41 Il Vesuvio Ciao ragazzi! - Lombardo Nosengo Ulysse affresco - Pompei Capri Il golfo di Napoli Pompei Napoli Pompei Capri 42 L imperfetto indicativo L alternanza passato prossimo e imperfetto

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi)

Foglio1. PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) PROVVEDIMENTI AMMINISTRATIVI Art. 23, comma 1, lettera a) del D.Lgs. 14 Marzo 2013, n. 33 (Ufficio Tributi) Autorizzazione/Atto Contenuto Destinatario Documentazione ANNA MARCHI MAZZINI Autorizzazione

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

www.noinoncilasceremomai.it

www.noinoncilasceremomai.it www.noinoncilasceremomai.it Chi siamo: la storia Il progetto trae ispirazione dalla vita di Vigor Bovolenta e sua moglie Federica Lisi che hanno, con il loro amore, sfidato il destino e la vita stessa.

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Si parla di noi. Si gira in Toscana. Iniziative ed eventi

Si parla di noi. Si gira in Toscana. Iniziative ed eventi INDICE RASSEGNA STAMPA Si parla di noi Repubblica Firenze 27/03/2014 p. XIV KOREA FILM FESTIVAL 1 Nazione Massa Carrara Si gira in Toscana 27/03/2014 p. 26 Si cercano attori e comparse per un film che

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

Arrivederci! 1 Test di progresso

Arrivederci! 1 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Ciao, io sono Tiziano. Ciao, io mi chiamo Patrick. (1)... italiano? No, ma (2)... italiano molto bene. (1) a)

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi

Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia della coppia e i suoi percorsi affettivi ISIPSÉ Istituto di Specializzazione Scuola di Psicoterapia in Psicologia Psicoanalitica del Sé e Psicoanalisi Relazionale presenta il convegno internazionale Soli eravamo e senza alcun sospetto... La psicoterapia

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala.

L opera italiana. Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014. Scala. Fo oto Erio Piccaglian ni Teatro alla S Scala L opera italiana nel panorama mondiale Paola Dubini Alberto Monti ASK Research Center, Università Bocconi Venezia, 23 Maggio 2014 ASK: CHI, PERCHE, COSA Siamo

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli