REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO"

Transcript

1 REGOLAMENTO IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI, TASSE E CONTRIBUTI PER STUDENTI DI CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E CORSI SINGOLI

2 INDICE TITOLO I - IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI SU CORSI DI LAUREA, DI LAUREA SPECIALISTICA, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E CORSI SINGOLI CAPO 1 DELLE IMMATRICOLAZIONI Art. 1 Prove di ammissione pag. 1 Art. 2 Valutazione dei profili di ingresso pag. 2 Art. 3 Immatricolazioni pag.2 Art. 4 Corsi di laurea triennali e magistrali a ciclo unico pag. 2 Art. 5 Corsi di laurea magistrale ( biennali) pag. 3 Art. 6 Corsi di laurea triennali e magistrali (biennali) con numero programmato a livello locale pag. 4 Art. 7 Studenti non a tempo pieno pag. 5 Art. 8 Immatricolazioni con riconoscimento di carriera pregressa pag. 6 Art. 9 Immatricolazioni come II titolo pag. 6 Art. 10 Immatricolazioni Studenti stranieri pag. 7 Art. 11 Immatricolazioni Studenti stranieri : cittadini comunitari e cittadini non comunitari residenti in Italia pag. 7 Art. 12 Immatricolazioni Studenti stranieri : Cittadini non comunitari non residenti in Italia pag. 8 Art. 13 Libretto universitario pag. 9 II

3 CAPO II : DELLE ISCRIZIONI IN GENERALE Art. 14 Iscrizioni pag. 10 CAPO III: DELLE ISCRIZIONI PER STUDENTI GIÀ IMMATRICOLATI - ISCRITTI PRESSO L ATENEO Art. 15 Iscrizioni ad anni successivi pag. 10 Art. 16 Iscrizione ad anni successivi studenti non a tempo pieno pag. 11 Art. 17 Iscrizione con passaggio di corso pag. 11 Art. 18 Iscrizione con opzione pag. 12 Art. 19 Iscrizione con riattivazione di carriera interrotta pag. 12 Art. 20 Iscrizione con sospensione della carriera universitaria pag. 13 Art. 21 Iscrizione con revoca della sospensione pag. 13 Art. 22 Iscrizione studenti fuori corso pag. 13 Art. 23 Iscrizione studenti laureandi pag. 14 CAPO IV: DELLE ISCRIZIONI DI STUDENTI PROVENIENTI DA ALTRO ATENEO Art. 24 Trasferimenti in entrata su corsi di laurea triennali e magistrali a ciclo unico Art. 25 Trasferimenti in entrata su corsi di laurea triennali e magistrali (biennali) con numero programmato a livello locale pag.14 pag.15 Art. 26 Trasferimenti in entrata su corsi di laurea magistrale (biennali) pag. 16 Art. 27 Studenti non a tempo pieno trasferiti pag. 16 III

4 CAPO V: DELLE ISCRIZIONI A SINGOLE ATTIVITÀ FORMATIVE Art. 28 Corsi Singoli pag.17 CAPO VI: DELLA CONCLUSIONE DEL PERCORSO FORMATIVO Art. 29 Trasferimenti in uscita pag. 18 Art. 30 Rinuncia agli studi pag. 18 Art. 31 Decadenza pag. 19 Art. 32 Laurea pag. 19 Art. 33 Pergamena di Laurea pag. 20 TITOLO II : LA CONTRIBUZIONE STUDENTESCA PER IMMATRICOLATI ED ISCRITTI AI CORSI UNIVERSITARI CAPO I : DELLA CONTRIBUZIONE IN GENERALE Art. 34 Definizioni pag. 21 Art. 35 Composizione pag. 21 IV

5 CAPO II : DELLE TASSE E CONTRIBUTI Art. 36 Tasse e Contributi pag. 22 Art. 37 Prima Rata pag. 22 Art. 38 Tassa regionale per il diritto allo studio pag. 22 Art. 39 Seconda Rata pag. 23 CAPO III: DELLE FASCE DI CONTRIBUZIONE AUTOCERTIFICAZIONE DEL REDDITO E ISEE Art. 40 ISEE Definizione pag. 23 Art. 41 Modalità di presentazione pag. 24 Art. 42 Scadenze pag. 24 Art. 43 Studenti che non devono presentare l ISEE pag. 25 Art. 44 Controlli e sanzioni pag. 25 CAPO IV : DEI CONTRIBUTI FISSI Art. 45 Contributo per partecipazione a prove di selezione pag. 25 Art 46 Contributo per valutazione dei profili in ingresso pag. 26 Art. 47 Contributo per valutazione della carriera universitaria pregressa pag. 26 Art. 48 Contributo per duplicato libretto universitario pag. 26 Art. 49 Contributo per passaggio di corso pag. 26 Art. 50 Contributo per ricongiungimento di carriera - Tassa di ricognizione pag. 27 Art. 51 Contributo per trasferimento in ingresso pag. 27 Art. 52 Contributi per iscrizione a Corsi singoli pag. 27 V

6 Art. 53 Contributo per trasferimento in uscita pag. 28 Art. 54 Mora pag. 28 Art. 55 Sanzioni per mancato o irregolare adempimento pag. 28 TITOLO III : ESONERI CAPO I: DEGLI ESONERI Art. 56 Esoneri in generale pag. 30 Art. 57 Esoneri per studenti invalidi pag. 30 Art. 58 Esoneri per studenti figli di genitori invalidi pag. 31 Art. 59 Esoneri per studenti vincitori o idonei a Borsa di Studio pag. 31 Art. 60 Agevolazioni per merito pag. 32 TITOLO IV : RIMBORSI CAPO I: DEI RIMBORSI Art. 61 Contributi non rimborsabili pag. 33 Art. 62 Contributi rimborsabili pag. 33 Art. 63 Modalità di richiesta e di riscossione pag. 34 VI

7 TITOLO V: VARIE CAPO I: VARIE Art. 64 Richiesta di equipollenza di titolo estero pag. 35 TITOLO VI: NORME FINALI E TRANSITORIE CAPO I: DELLE NORME FINALI E TRANSITORIE Art. 65 Approvazione del Regolamento immatricolazioni, iscrizioni, tasse e contributi per gli studenti di corsi di laurea, di laurea magistrale a ciclo unico e a corsi singoli pag. 36 Art. 66 Modifiche al Regolamento immatricolazioni, iscrizioni, tasse e contributi per gli studenti di corsi di laurea, di laurea magistrale a ciclo unico e a corsi singoli pag. 36 Art. 67 Entrata in vigore pag. 36 VII

8 PREMESSA Il presente regolamento è valido dalla data di emanazione e fino all approvazione di eventuali successive modifiche. Il Regolamento è pubblicato sul sito di Ateneo nella sezione Statuto e Regolamenti. Ogni scadenza presente nel regolamento è da intendersi posticipata al primo giorno utile successivo qualora cada di sabato o di giorno festivo. Tutti gli importi sono annualmente definiti nella delibera della Contribuzione Studentesca di seguito chiamata delibera C.S. TITOLO I IMMATRICOLAZIONI, ISCRIZIONI SU CORSI DI LAUREA, DI LAUREA MAGISTRALE, DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO E CORSI SINGOLI CAPO I DELLE IMMATRICOLAZIONI Art. 1 Prove di ammissione Per l accesso ad alcuni dei Corsi di cui al presente titolo possono essere richieste, in via preliminare, prove di ammissione (Corsi a numero programmato a livello locale) possono essere richieste, in via preliminare, prove di ammissione o il possesso di requisiti minimi. A tal fine occorre presentare apposita domanda di partecipazione alle suddette prove o di valutazione dei requisiti minimi le cui modalità di compilazione e presentazione saranno specificate dai relativi bandi e/o avvisi, di volta in volta pubblicati sul sito d Ateneo. La partecipazione alle prove di ammissione può comportare il pagamento di un contributo fisso regolamentato anch esso di volta in volta dai medesimi bandi e/o avvisi. Il mancato superamento comporta l esclusione dall immatricolazione/iscrizione al Corso prescelto. 1

9 Art. 2 Valutazione dei profili di ingresso Alcuni corsi di laurea triennali, non a numero programmato a livello locale, possono richiedere la partecipazione dell interessato a test valutativi del livello di competenza e abilità acquisite dallo studente richiedente. Tali test sono somministrasti per valutare meglio l azione formativa dell Università e non impediscono, in alcun caso, l immatricolazione. La domanda di partecipazione va compilata on-line e può richiedere il versamento di un contributo fisso quantizzato dall apposito avviso. Quando è richiesto il contributo la domanda va stampata, sottoscritta e consegnata alla Segreteria Studenti di afferenza. Art. 3 Immatricolazione L immatricolazione rappresenta l atto formale con cui l avente diritto acquista lo status di studente universitario da cui scaturiscono specifici diritti e doveri. Si effettua con procedure informatizzate entro il termine del 5 novembre, di ogni anno a meno che decreti del Rettore, la delibera C. S., o bandi specifici non prevedano deroghe o fissino altre date. Il sistema di immatricolazione on-line messo a disposizione dall Ateneo è illustrato nei successivi artt. 4 e 5. Solo in casi di eccezionale e comprovata necessità si può ricorrere alle modalità tradizionali di immatricolazione. Art. 4 Corsi di laurea triennali e magistrali a ciclo unico Modalità di immatricolazione ai corsi di laurea triennali e magistrali a ciclo unico: 1. Compilazione domanda on-line: l interessato redige personalmente la domanda inserendo i dati anagrafici e scolastici che lo riguardano, collegandosi al seguente link: 2. Invio, salvataggio e stampa: Una volta redatta, l istanza va salvata e stampata unitamente ai bollettini MAV on-line, della I rata e della tassa regionale, da versare presso un qualsiasi sportello bancario. 3. Perfezionamento dell iscrizione. La domanda stampata, e sottoscritta deve essere consegnata alla Segreteria Studenti competente. Essa va corredata dalla 2

10 documentazione richiesta: 1 foto tessera, copia delle ricevute dei versamenti, del codice fiscale, del documento di identità valido, del diploma di maturità (per coloro che chiedono la verifica della correttezza dei dati inseriti) e della liberatoria sui dati sensibili, richiesta di esonero se studenti invalidi o figli di genitori invalidi 4. Conclusione: L iter si conclude con l attribuzione della matricola da parte dell operatore di sportello, dopo attenta verifica della documentazione consegnata e dei saldi della regolarità contributiva. Pertanto, la sola compilazione della domanda, o la compilazione della stessa con il pagamento della I rata e della tassa regionale, non comporta l acquisizione automatica dello status di studente universitario presso l Ateneo. Art. 5 Corsi di laurea magistrale (biennali) Modalità di immatricolazione ai corsi di laurea magistrali (biennali): 1. valutazione requisiti curriculari: Ciascun Dipartimento, ai sensi della normativa vigente, nell ambito dell offerta formativa, pubblica un avviso con l indicazione dei requisiti richiesti per l accesso ad uno dei Corsi di Laurea Magistrale attivati. L interessato all immatricolazione presenta domanda di valutazione del percorso formativo svolto. Tempi e modi di presentazione della relativa istanza sono specificati dal suddetto avviso. 2. Ammissione: I Singoli Dipartimenti valutano le domande, decidendo nel merito ed inviano, con cadenza periodica, l elenco degli ammessi, corredato dei relativi codici fiscali, all Ufficio Servizi Informativi per gli Studenti e la Didattica, d ora in poi definito SISD. 3. Attivazione portale studenti: Al termine della procedura di cui al comma due del presente articolo l Ufficio Servizi Informativi per gli Studenti e la Didattica, d ora in poi definito SISD, renderà possibile l immatricolazione agli idonei, riconosciuti dal sistema di immatricolazione on-line mediante il confronto dei codici fiscali. 4. Immatricolazione on-line: Coloro i quali siano intenzionati a dare seguito all iter, compileranno on-line la domanda con l inserimento dei dati anagrafici, scolastici e universitari. 5. Invio salvataggio e stampa: tale fase conclude la procedura di immatricolazione on-line. L iter ha termine con il versamento della I rata e della tassa regionale da versare a mezzo bollettini MAV presso un qualsiasi sportello bancario entro i termini sanciti da avvisi e regolamenti e, comunque, non oltre la fine del mese di fine febbraio; 6. Perfezionamento: la domanda, stampata e sottoscritta, e accompagnata dalla documentazione richiesta: 1 foto tessera, copia delle ricevute dei versamenti, 3

11 del codice fiscale, del. documento di identità in corso di validità nonché del diploma di maturità (per coloro che richiedono la verifica della correttezza dei dati inseriti) e della liberatoria sui dati sensibili, richiesta di esonero se studenti invalidi o figli di genitori invalidi. Essa va consegnata alla Segreteria Studenti di riferimento nei medesimi tempi di cui al punto Conclusione: L iter si conclude con l attribuzione della matricola da parte dell operatore di sportello, dopo attenta verifica della regolarità della documentazione consegnata e della regolarità contributiva. La sola compilazione della domanda, o la compilazione della stessa ed il pagamento della I rata unitamente alla tassa regionale, non comporta l acquisizione automatica dello status di studente universitario presso l ateneo. Pertanto, è necessario consegnare materialmente la documentazione presso gli sportelli della Segreteria Studenti di competenza. Art. 6 Corsi di laurea triennali e magistrali (biennali) con numero programmato a livello locale Modalità di immatricolazione ai corsi di laurea triennali e magistrali (biennali) con numero programmato a livello locale: 1. Pubblicazione bando: il Dipartimento che, nell ambito dell offerta formativa, ha attivato un corso di laurea a numero programmato a livello locale, pubblica un bando di selezione per la copertura dei posti disponibili. 2. Domanda di ammissione: il candidato all immatricolazione dovrà presentare (ai sensi dell art. 1 del presente regolamento) apposita domanda di partecipazione alle selezioni (corredata della ricevuta di versamento dell eventuale contributo richiesto) nelle modalità ed entro i termini sanciti dal bando. 3. Esame di ammissione: Il candidato che ha superato la valutazione formale dell istanza è ammesso al sostenimento delle prove di accesso da svolgersi nella data di convocazione prevista. 4. Ammissione: L ufficio del competente Dipartimento pubblicherà sul sito d Ateneo la graduatoria dei vincitori unitamente alla data di scadenza entro cui perfezionare l iter, a pena di esclusione. Divenuta definitiva, la stessa (graduatoria) sarà comunicata al SISD corredata dei codici fiscali. 5. Attivazione dell immatricolazione on-line: Il SISD consentirà l immatricolazione online, entro i termini fissati a coloro i quali si sono utilmente collocati in graduatoria. Scaduti io termini non sarà più possibile immatricolarsi. 6. Invio, salvataggio e stampa: tale fase conclude la procedura di immatricolazione online. L iter ha termine con il versamento della I rata e della tassa regionale da 4

12 versare a mezzo bollettini MAV presso un qualsiasi sportello bancario entro i termini sanciti da avvisi e regolamenti e, comunque, non oltre la fine del mese di fine febbraio 7. Perfezionamento: la domanda, stampata e sottoscritta, con la documentazione richiesta (ovvero: 1 foto tessera, copia delle ricevute dei versamenti, del codice fiscale, del documento di identità in corso di validità nonché del diploma di maturità per coloro che richiedono la verifica della correttezza dei dati inseriti e della liberatoria sui dati sensibili, richiesta di esonero se studenti invalidi o figli di genitori invalidi), va consegnata alla Segreteria Studenti di riferimento 8. Conclusione: L iter si conclude con l attribuzione della matricola da parte dell operatore di sportello, dopo attenta verifica della documentazione consegnata e della regolarità contributiva. La sola compilazione della domanda, o la compilazione della stessa ed il pagamento della I rata unitamente alla tassa regionale, non comporta l acquisizione automatica dello status di studente universitario presso l ateneo. Pertanto, è necessario consegnare materialmente la documentazione presso gli sportelli della Segreteria Studenti di competenza. 9. Scorrimento graduatoria: nel caso in cui non si raggiunga il numero di posti disponibili, saranno possibili scorrimenti della graduatoria. In tale evenienza saranno fissati ulteriori termini di scadenza per il perfezionamento dell immatricolazione. Art. 7 Studenti non a tempo pieno Ove previsto dai regolamenti dei singoli corsi, è possibile effettuare una immatricolazione a corsi di laurea non a tempo pieno, come studenti part time. Per le modalità di immatricolazione valgono le medesime norme già elencate innanzi a cui si rimanda. In relazione al versamento delle tasse di iscrizione l importo della I rata, del contributo regionale e del contributo per la frequenza dei corsi scientifici risulta essere il medesimo di quello determinato dalla delibera C.S. per gli studenti a tempo pieno del medesimo corso. Per l importo della II rata si applicherà la relativa disciplina circa la contribuzione stabilita annualmente dalla delibera C.S. Anche gli studenti che si immatricolano con contratto a regime di non a tempo pieno possono usufruire, se aventi diritto, degli esoneri per studenti invalidi o figli di genitori invalidi, allegando alla documentazione di cui ai precedenti articoli apposita istanza. Si elenca di seguito la tipologia di contratti fra cui è possibile optare. 1. Laurea triennale Contratto a 4 anni Contratto a 5 anni Contratto a 6 anni 2. Laurea magistrale Contratto a 3 anni 5

13 Art. 8 Immatricolazioni con riconoscimento di carriera pregressa Quanti hanno chiuso una carriera universitaria per decadenza o rinuncia possono richiedere il riconoscimento dell attività formativa già svolta sotto forma di crediti su tutti i Corsi. A tal fine l interessato deve presentare presso la Segreteria Studenti di competenza, apposita istanza in marca da bollo, entro i tempi previsti dai regolamenti dei singoli dipartimenti. In via suppletiva troverà applicazione il termine di scadenza previsto per le immatricolazioni al Corso di interesse. L istanza va corredata dei programmi di studio vidimati dall Università presso cui sono stati sostenuti gli esami per i quali è richiesta la convalida), dalla fotocopia di un valido documento di identità, dal contributo fisso richiesto, nonché dalla certificazione o autocertificazione delle attività formative svolte. Qualora si desideri subordinare l immatricolazione all esito della valutazione, si è tenuti a presentare la domanda almeno 30 giorni prima della chiusura delle immatricolazioni sul corso prescelto, salvo le eventuali eccezioni da verificare di volta in volta. La procedura di immatricolazione segue le medesime norme stabilite per coloro i quali si immatricolano per la prima volta ed è vincolata, al possesso di tutti i requisiti richiesti per l accesso allo specifico corso. Nel caso di corsi a numero programmato, l immatricolazione è subordinata anche al superamento di prove di selezione, di cui all art.1, ove previste secondo i tempi e modalità stabilite dai singoli bandi. Il decaduto o rinunciatario dovrà partecipare alle prove di cui all art. 1 ma non è tenuto a partecipare ai test di cui all art. 2. La domanda di immatricolazione viene valutata nel merito dalle Strutture competenti che deliberano sui CFU da riconoscere e sull anno di iscrizione. Per ogni anno di abbreviazione del percorso formativo ottenuto va versato un contributo fisso determinato con delibera C.S., oltre le tasse regolarmente dovute per l anno di immatricolazione. Art. 9 Immatricolazioni come II titolo Gli interessati al conseguimento di un secondo titolo di studi universitari, possono richiedere il riconoscimento degli esami già sostenuti con conseguente abbreviazione di carriera. L immatricolazione deve essere effettuata on-line con le modalità richieste per la tipologia di corso prescelto, specificando, altresì, di essere già in possesso di un titolo di livello universitario. Gli interessati devono presentare apposita richiesta di convalida di esami presso la Segreteria Studenti di competenza, unitamente alla domanda cartacea di 6

14 immatricolazione. Il modulo di richiesta è scaricabile dal sito d Ateneo e va corredato dei programmi degli esami per i quali si chiede convalida, vidimati dall Università presso la quale sono stati sostenuti gli esami, nonché di certificazione o autocertificazione degli stessi. Tale domanda viene trasmessa alle Strutture didattiche competenti che decidono circa la obsolescenza degli insegnamenti da riconoscere e l anno di iscrizione. Non è previsto alcun onere aggiuntivo per gli anni di abbreviazione. Gli studenti iscritti come II titolo sono collocati d Ufficio nella fascia massima di contribuzione, fatte salve le agevolazioni previste per gli aventi diritto per disabilità certificata. Art. 10 Immatricolazioni studenti stranieri L accesso da parte degli studenti stranieri al sistema di istruzione superiore italiano è, di norma, stabilito ogni tre anni con circolare interministeriale. Sono contemplate due categorie di studenti stranieri: - cittadini comunitari e cittadini non comunitari residenti in Italia - cittadini non comunitari non residenti in Italia. Art. 11 Immatricolazioni studenti stranieri: cittadini comunitari e cittadini non comunitari residenti in Italia I cittadini comunitari e i cittadini non comunitari residenti in Italia sono equiparati agli studenti italiani, salvo l obbligo aggiuntivo di perfezionare il titolo di studio per l accesso ai corsi, se conseguito all estero. Alla domanda di immatricolazione, infatti, dovrà essere allegata traduzione ufficiale in lingua italiana e Dichiarazione di valore in loco del titolo di studio rilasciata dalla Rappresentanza Italiana nello Stato in cui il titolo è stato conseguito. Le ulteriori formalità da espletare sono le medesime già riportate sopra per ciascuna tipologia di corso a cui si rimanda. 7

15 Art. 12 Immatricolazioni studenti stranieri: Cittadini non comunitari non residenti in Italia Ogni anno l Ateneo stabilisce il contingente di studenti stranieri non comunitari e non residenti in Italia da immatricolare. I cittadini non comunitari non residenti in Italia prima dell immatricolazione devono sottostare alle procedure nel seguito indicate: - Domanda di Pre-iscrizione La domanda di pre-iscrizione all Ateneo, deve essere presentata alla Rappresentanza italiana nello Stato estero in cui si risiede nei tempi e con le modalità stabiliti dalla circolare interministeriale predetta. Il periodo in cui effettuare tali adempimenti, normalmente, va da marzo a giugno di ciascun anno solare. I candidati forniranno alla Rappresentanza tutti i documenti richiesti per ottenere il visto di ingresso in Italia. - Prova di lingua italiana Ottenuto il visto, gli interessati dovranno sostenere la prova di accertamento di conoscenza della lingua italiana presso l Università nel giorno stabilito. Nel giorno e nell ora fissati il candidato dovrà presentarsi munito di passaporto con visto di ingresso per motivi di studio. Superata la prova, l Ateneo accetta il candidato con riserva in attesa di ricevere copia del permesso di soggiorno o della copia della ricevuta di richiesta dello stesso. - Immatricolazione Il cittadino extra-comunitario ammesso all immatricolazione procede alla compilazione della domanda di immatricolazione on-line sul sito dell Ateneo, con le modalità ed entro i termini di scadenza prescritti per i cittadini italiani (sopra esposte e a cui si rimanda in base alla tipologia di corso e/o immatricolazione). Inseriti i dati richiesti, si procede alla stampa della domanda, alla sua sottoscrizione e al versamento della tassa di iscrizione e della tassa per il diritto allo studio mediante bollettini MAV. da effettuarsi presso l Ente cassiere dell Ateneo. A perfezionamento dell iter, occorre consegnare la documentazione di seguito elencata alla Segreteria Studenti di afferenza. - Documenti da consegnare al atto dell immatricolazione: 1) Domanda di immatricolazione. 2) Fotocopia del documento di identità. 3) Titolo di studio di Scuola Media Superiore originale con traduzione ufficiale in lingua italiana e Dichiarazione di valore in loco, rilasciata della Rappresentanza italiana competente. 4) Eventuali certificati di studi universitari con esami superati, divisi per anno di corso e con indicazione dei crediti formativi o delle ore di lezione per ciascun esame. Essi andranno esibiti qualora si richieda convalida di esami comuni già 8

16 sostenuti presso L Ateneo estero, oppure al fine del completamento di almeno 12 anni di scolarità richiesti per accedere alle Università italiane. Tali certificazioni devono, inoltre, essere integrate con la traduzione ufficiale in lingua italiana e dichiarazione di valore in loco rilasciata dalla Rappresentanza. 5) Eventuali programmi degli esami di cui si chiede convalida, vidimati dall Università presso la quale sono stati sostenuti, con traduzione ufficiale in lingua italiana. 6) Certificato di idoneità accademica, se previsto, per l accesso alle università del paese di provenienza. 7) Fotocopia del codice fiscale. 8) Una foto formato tessera. 9) Ricevute dei versamenti delle tasse di immatricolazione. Art. 13 Libretto universitario Ultimate le procedure di immatricolazione ( e/o iscrizione in caso di trasferimento di cui al successivo capo), l Università rilascia allo studente il libretto universitario che non è equipollente ad un documento d identità, ai sensi dell art. 35 del D.P.R. 445/2000, comma 2. In considerazione di ciò, la foto è omessa, e pertanto l identificazione dello studente in seduta d esame avviene attraverso l esibizione di un documento di riconoscimento valido (es. passaporto, patente, carta di identità). La foto è omessa anche in caso di rilascio di duplicati, richiedibili dallo studente mediante regolare istanza in bollo corredata di versamento del contributo fisso, stabilito in delibera C.S. Nello spazio riservato alla foto comparirà la dicitura il presente libretto deve essere accompagnato da un valido documento di identità. Lo studente, quindi, ha l obbligo di presentarsi in seduta d esame, munito del suddetto documento di riconoscimento oltre che del libretto per la trascrizione dell esame. Quanto in esso riportato non ha valore probatorio. 9

17 CAPO II DELLE ISCRIZIONI IN GENERALE Art. 14 Iscrizioni L iscrizione è l atto formale con cui si manifesta la volontà di conservare lo status di studente universitario precedentemente acquisito presso la Parthenope o altra Università italiana, nonché la volontà di conseguire singole attività formative. Si effettua per lo più con le procedure on-line specificamente individuate a seconda dei casi di seguito illustrati. CAPO III DELLE ISCRIZIONI PER STUDENTI GIA IMMATRICOLATI/ISCRITTI PRESSO L ATENEO Art. 15 Iscrizione ad anni successivi L iscrizione ad anni successivi per gli studenti già immatricolati presso l Ateneo avviene mediante il versamento della I rata (comprensiva del contributo per corsi a carattere scientifico) unitamente al contributo regionale per il diritto allo studio entro il 5 novembre, oppure, con mora stabilita annualmente in delibera C.S., entro e non oltre il 31 dicembre. Tale termine si applica a tutti i corsi di studi normati dal presente Regolamento (Triennali, Magistrali biennali specialistiche - e Magistrali a Ciclo Unico). Il suddetto versamento è condizione necessaria e sufficiente, non sono richieste ulteriori formalità quali la consegna delle ricevute, salvo casi eccezionali ( ad esempio mancata registrazione del flusso elettronico). I bollettini MAV sono stampabili dalla pagina personale dello studente (a cui si accede tramite identificativo e password già in suo possesso) e pagabili presso qualsiasi sportello bancario nonché 10

18 on-line. In via eccezionale è possibile effettuare il versamento con bollettino BJ, stampato dalla segreteria di competenza la cui ricevuta va ad essa riconsegnata. Chi non ottempera all iscrizione entro il 31 dicembre potrà comunque iscriversi in ritardo. Tale iscrizione è subordinata ad apposita autorizzazione ai sensi del vigente del Regolamento Didattico, e comunque entro e non oltre il termine stabilito annualmente in delibera C.S., mediante il versamento dell importo dovuto per l anno accademico di riferimento. Art. 16 Iscrizione ad anni successivi studenti non a tempo pieno L iscrizione ad anni successivi degli studenti non a tempo pieno avviene con le stesse modalità previste per le iscrizioni degli studenti a tempo pieno illustrate nel precedente articolo, versando i medesimi importi fissati per la I rata e per la tassa regionale. All atto dell iscrizione lo studente non a tempo pieno può chiedere, per l anno accademico, per il quale richiede l iscrizione la modifica della sua condizione attraverso la presentazione di un apposita domanda alla segreteria. Quanti sono iscritti a regime a tempo pieno possono passare ad un regime non a tempo pieno, purché non abbiano già concluso il percorso legale di studi (quadriennale, quinquennale, sessennale) e non si trovino nella condizione di fuori corso. L anno di iscrizione, rispettivamente di studente e tempo pieno o studente non a tempo pieno, viene determinato dalle Strutture Didattiche Competenti per Dipartimento. Salvo diverse previsioni, l assenza della suddetta dichiarazione lascia lo studente nella condizione iniziale (non a tempo pieno se già non a tempo pieno, e tempo pieno se già a tempo pieno). Art. 17 Iscrizione con passaggio di corso E data facoltà di passare ad un corso di studi diverso da quello inizialmente prescelto, indipendentemente dall anno di corso raggiunto. Gli studenti che intendono richiedere il passaggio sono tenuti preliminarmente a rinnovare l iscrizione versando la prima rata e la tassa regionale entro i termini del 5 novembre nonché a regolarizzare tutti i versamenti rimasti insoluti. Successivamente gli interessati presenteranno domanda di passaggio in bollo alla Segreteria Studenti competente per il nuovo corso entro gli stessi termini di cui sopra, salva diversa previsione della delibera sulla C. S. 11

19 E richiesto un contributo fisso, la cui misura è sancita nella succitata delibera, in mancanza del pagamento di detto contributo la domanda è da considerarsi nulla. Ove la I rata versata non corrisponda all importo dovuto per la tipologia del nuovo corso di studio (passaggio da un corso a carattere scientifico ad uno a carattere umanistico o viceversa), lo studente è tenuto a versare la differenza con bollettino BJ (stampabile presso lo sportello di segreteria). Viceversa l eccedenza sarà stornata dal contributo fisso o dalla II rata. Art. 18 Iscrizione con opzione Nel momento in cui dovessero intervenire modifiche nell ordinamento universitario tali da comportare l attivazione di nuovi corsi di studi e/o nuovi corsi di laurea, gli studenti già iscritti hanno facoltà di optare per il corrispondente Corso del nuovo ordinamento, previa iscrizione sul vecchio corso e regolarizzazione degli insoluti. L opzione avviene tramite domanda in bollo presentata, presso gli sportelli della segreteria di competenza senza ulteriori adempimenti entro le scadenze previste per i singoli corsi di studi e, comunque, non oltre i termini di scadenza delle relative immatricolazioni. Scaduti i termini di cui sopra, l opzione non sarà più possibile per l anno accademico di riferimento. Negli anni successivi il passaggio al nuovo corso è regolamentato alla stregua di un passaggio interno come sopra disciplinato. Art. 19 Iscrizione con riattivazione di carriera interrotta Si ha interruzione della carriera ove non si compia alcun atto di carriera (versamento di rate di iscrizione, richiesta certificazione, sostenimento di prove d esame) per un intero anno accademico. L Università esonera totalmente dalla tassa di iscrizione e dai contributi gli studenti che intendano riprendere la carriera universitaria interrotta. La riattivazione comporta, per ciascun anno di interruzione, il versamento di un contributo fisso denominato tassa di ricognizione il cui importo è definito anno per anno dalla delibera C.S., senza altri oneri aggiuntivi e tassa regionale, relativi agli anni oggetto dell interruzione. È dovuta la tassa regionale per l anno di riattivazione. Ricongiunto il periodo di interruzione, è possibile effettuare regolare iscrizione all anno accademico in corso con le modalità esposte nel presente capo. La medesima tassa di ricognizione è dovuta da quanti sono in debito del solo esame finale nell anno accademico di riferimento. 12

20 Art. 20 Iscrizione con sospensione della carriera universitaria Si ha diritto a sospendere la propria carriera universitaria per l intero anno accademico esclusivamente in caso di servizio militare volontario, di servizio civile, di maternità, e di ricovero ospedaliero superiore a tre mesi continuativi (sono equiparati i periodi di degenza post ospedaliera presso il proprio domicilio). Si ha il dovere di sospendere la stessa in caso di iscrizione a corsi post laurea (master, scuole, scuole di specializzazione, dottorato di ricerca) e a corsi svolti presso Accademie ed Istituzioni militari, anche se non in convenzione con l Università, per l intera durata del corso stesso al fine di non incorrere nella violazione del divieto di contemporanea iscrizione a due corsi universitari. La sospensione va chiesta con specifica domanda in bollo, da presentare all Ufficio Protocollo e corredata di copia di un documento di riconoscimento valido e di documentazione idonea atta a comprovare la sussistenza del diritto/dovere. Possono sospendere la propria carriera tutti gli studenti di cui al presente regolamento, eccetto gli iscritti a singole attività formative. Nel periodo di sospensione degli studi lo studente non paga le tasse universitarie e non può sostenere alcuna prova d esame. Ne consegue il rigetto dell istanza ove siano stati già sostenuti esami oppure l annullamento di questi. I versamenti effettuati prima della presentazione della domanda di sospensione non sono rimborsabili. Art. 21 Iscrizione con revoca della sospensione Trascorso il periodo di sospensione di cui al precedente articolo, o su motivata richiesta dello studente qualora questo fosse di durata inferiore al previsto, lo studente potrà riprendere la sua carriera universitaria, presentando istanza di revoca in bollo all Ufficio Protocollo. La domanda sarà prodotta al venir meno della causa di sospensione. Ove questa ultima cessi dopo i regolari termini di scadenza per le iscrizioni, si è esentati dal pagamento della mora per le rate versate in ritardo senza colpa. Il modulo di domanda è scaricabile dal sito d Ateneo. Art. 22 Iscrizione studenti fuori corso Agli studenti fuori corso è data la possibilità di iscriversi entro il 31 maggio previo versamento in unica soluzione (I, II rata e contributo per il diritto allo studio) di quanto dovuto a titolo di tasse e contributi universitari per l anno accademico di 13

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione

ARTICOLO 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO STUDENTI DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO Approvato dal Senato Accademico con delibera del 10 giugno 2008 e modificato con delibera del Senato Accademico del 14 giugno 2011 Decreto rettorale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con delibera del Senato Accademico del 19 luglio 2011) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PROCEDURE TERMINI E TASSE (Modificato con D.R. n.1508 del 31/07/2013) INDICE PARTE I NORME GENERALI Art. 1 Art. 2 Ambito di applicazione Definizioni PARTE

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI..

..DOMANDA DI ISCRIZIONE ANNI SUCCESSIVI.. Corso di laurea.... C.L. specialistica/magistrale... Curriculum/Indirizzo... Matricola.. Marca da bollo da 16,00 se non assolta in modo virtuale AL MAGNIFICO RETTORE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI G. D ANNUNZIO

Dettagli

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it

Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE PER GLI STUDENTI Tutte le procedure on-line sono accessibili tramite il portale degli studenti https://studenti.unisalento.it REGOLE VALIDE PER I CORSI ATTIVATI AI SENSI DEL D.M. 270/04 Immatricolazione

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

REGOLAMENTO PER L ISCRIZIONE DEGLI STUDENTI A TEMPO PARZIALE AI CORSI DI STUDIO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DELLA TUSCIA Università degli Studi della Tuscia Regolamento per l iscrizione degli studenti a tempo parziale ai corsi di studio dell Università degli Studi della Tuscia (D.R. n. 637/07 del 01.08.2007) REGOLAMENTO

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU

BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU BANDO PER LA COLLABORAZIONE PART-TIME DEGLI STUDENTI AI SERVIZI ERSU Ai sensi delle seguenti disposizioni: Legge 02.12.1991, n. 390 Articolo 13 D.P.C.M. 09/04/2001 Articolo 4 comma 17 D.P.C.M. 05/12/2013

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIREZIONE PER LA DIDATTICA E L ORIENTAMENTO D. R. 767 del 30/06/2014 MANIFESTO GENERALE DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2014/2015 IL RETTORE VISTA la Legge 19 novembre 1990

Dettagli

REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI

REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI REGOLAMENTO CARRIERA UNIVERSITARIA DEGLI STUDENTI Art. 1 Ambito di applicazione 1. Il presente Regolamento contiene le norme organizzative, amministrative e disciplinari alla cui osservanza sono tenuti

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

In caso di mancato inserimento, lo studente sarà collocato d'ufficio nella fascia massima di contribuzione.

In caso di mancato inserimento, lo studente sarà collocato d'ufficio nella fascia massima di contribuzione. Gli studenti immatricolati ed iscritti in corso e fuori corso che ritengono di essere nelle condizioni economiche per poter ottenere la riduzione delle tasse possono rivolgersi gratuitamente agli uffici

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16

BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO A. A. 2015/16 Prot. N 41920 N. Repertorio 3115/2015 Titolo V Classe 5 Fascicolo Milano, 30 giugno 2015 VISTI gli

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

2 - ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO

2 - ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO 2 - ISCRIZIONI AD ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO 1. Devo iscrivermi al secondo anno (anni successivi, anni fuori corso) del Corso di Laurea in Giurisprudenza, come devo fare? Nei termini stabiliti dall Ateneo

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato n. 2 (Procedure per l iscrizione, l accesso ai risultati e lo scorrimento della graduatoria) 1. Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione al test selettivo per l accesso

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio

Regione Toscana. Bando di concorso a.a. 2014/2015. Borse di studio Posti alloggio Regione Toscana Bando di concorso a.a. 2014/2015 Borse di studio Posti alloggio Luglio 2014 Pubblicazione a cura del Servizio Comunicazione Impaginazione a cura di: Leda Lazzerini Redazione testo: Servizi

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

IL RETTORE. il decreto del 01 aprile 2014 n.608 con il quale è stato aggiornato lo statuto di ateneo; VISTO

IL RETTORE. il decreto del 01 aprile 2014 n.608 con il quale è stato aggiornato lo statuto di ateneo; VISTO Università della Calabria - Amministrazione Centrale D.R. n.1072 del 10/07/2015 IL RETTORE il decreto del 01 aprile 2014 n.608 con il quale è stato aggiornato lo statuto di ateneo; il decreto del 6 febbraio

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile

FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile FAQ Domande più frequenti sugli esami di Stato per la professione di Dottore commercialista e di Esperto contabile Quante volte l anno si svolgono gli esami di Stato? Sono previste due sessioni d esame

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza.

DIPARTIMENTO 25123 BRESCIA Partita IVA 14/15. iniziato, come. fa specifico. paragrafo 2.2. stesso. valutazione. rispondenza. REGOLAMENTO PER L AMMISSIONE ALLE LAUREE MAGISTRALI IN INGEGNERIA 14/15 (Approvato dal CCSA di ingegneria Industriale del 17/7/2014) 1. PREMESSA E NORME GENERALI 1.1. Norme e principi di riferimento Il

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI 00187 Roma Via di San Basilio, 72 Tel. +39 06.42.00.84 Fax +39 06.42.00.84.44/5 www.cnpi.it cnpi@cnpi.it C.F. 80191430588 Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI

GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 GUIDA ALLA CARRIERA E AI SERVIZI AGLI STUDENTI ANNO ACCADEMICO 2013/2014 SOMMARIO L UNIVERSITÀ DI TRENTO 7 IL SISTEMA UNIVERSITARIO

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA

FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA LAUREE QUADRIENNALI: FACOLTA DI ECONOMIA CALCOLO MEDIA DI LAUREA o ECONOMIA E COMMERCIO media aritmetica dei voti degli esami di profitto con esclusione dei voti delle Teologie e di quelli riguardanti

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015

AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 AVVISO PUBBLICO SELEZIONE DEI PROGETTI DI INFORMAZIONE ED EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO PROMOSSI DALLE ONG DOTAZIONE FINANZIARIA 2015 DATA DI PUBBLICAZIONE DELL ESTRATTO DEL BANDO SULLA GURI: DATA DI SCADENZA

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a

U n i v e r s i t à degl i S t udi d i R o m a Tor V e r gat a BANDO DI CONCORSO D.M. 5 FEBBRAIO 2014 N.85 MACROAREA DI INGEGNERIA AMMISSIONE AL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO,DIRETTAMENTE FINALIZZATI ALLA FORMAZIONE DI ARCHITETTO INGEGNERIA EDILE ARCHITETTURA

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016

Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016 Programma Erasmus+/Erasmus - Adempimenti per la mobilità studenti per studio e traineeship Bando A.A. 2015/2016 1. Presentazione della domanda La domanda deve essere compilata e presentata esclusivamente

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program. Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM

Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program. Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM Pagina1 Direzione Centrale Credito e Welfare Progetto High School Program Bando di Concorso HIGH SCHOOL PROGRAM Per i figli e gli orfani dei dipendenti e dei pensionati della pubblica amministrazione utenti

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli