Consulente: ANTONIO LUBRANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Consulente: ANTONIO LUBRANO"

Transcript

1 Con il patrocinio della Provincia di TREVISO ALLE FAMIGLIE E AGLI OPERATORI ECONOMICI - n Agosto PaginePiù - Aut. Trib. RE n. 939 del 23/01/ Prop. Martini & Erickson srl - Euro 0,13 - Copia omaggio - Stampa: Eurograf (Correggio - RE) Consulente: ANTONIO LUBRANO

2 Una volta si usava dire il cittadino, questo sconosciuto. Perché in effetti fino a una quindicina d anni fa l italiano medio, o se preferite l uomo della strada, era una figura indefinita, scialba. Più che altro un suddito. Oggi invece possiamo dire: il cittadino, questo conosciuto perché non è più anonimo ma finalmente un protagonista. Una persona consapevole della sua forza nella società, che scrive ai giornali, che è interlocutore in televisione, che telefona per protestare o per fare valere le sue ragioni. In altre parole fa sentire la sua voce, fa pesare la sua presenza. (A questa evoluzione credo che abbia contribuito, a costo di peccare di presunzione, anche Diogene e Mi manda Lubrano ). Si va diffondendo, dunque, una cultura della cittadinanza fino a ieri impensabile; basterebbe in proposito ricordare la scarsa fortuna che tra le materie di insegnamento ha avuto l educazione civica. Come utente e come consumatore poi, il cittadino di oggi dimostra una crescente indipendenza, si è trasformato - dice un sociologo - in un professionista dell acquisto, dimentico di antiche soggezioni e reverenze. E diventato, aggiungo io, un eretico. Già; il fenomeno di mercato più vistoso nell ultimo decennio è l infedeltà alla marca. Ossia il cliente non si fa più condizionare dal nome del prodotto ma sperimenta, sceglie in piena autonomia. Ebbene, eresia deriva dal greco hairesis, che vuole dire scelta. Ecco perché eretico. Ed ecco perché vuol essere informato sempre meglio. La Guida ai diritti del cittadino e dell impresa, parte integrante del volume che il lettore ha tra le mani, è la conseguenza logica di questa nuova cultura che vede dialogare correttamente l italiano medio e il produttore di un servizio pubblico o di un bene di consumo. Mi fa piacere presentarla e ne seguirò il cammino come consulente della casa editrice. Anche qui però, voi lettori siate eretici. Se avete delle critiche da fare, fatele. La Guida migliorerà grazie alla vostra collaborazione. E diventerà sempre più uno strumento di utilità civile. 1

3 2

4 Giovane, dinamica, innovativa e internazionale è la provincia di Treviso. Lo dicono i dati: una persona su tre ha meno di 30 anni, c è un impresa ogni 8 abitanti, il reddito pro-capite supera del 25% la media italiana e del 29% quella europea, l'export è pari a quello della Grecia. Con abitanti in 95 comuni, la provincia di Treviso vanta anche un grande patrimonio culturale ed artistico fatto delle più belle ville del Veneto, 485 borghi rurali, numerose città murali. Tra le competenze principali della Provincia di Treviso ricordiamo la viabilità, tra cui spiccano il progetto rotatorie, i progetti per l Autostrada A/28 e Pedemontana Veneta; l edilizia scolastica, con oltre 100 edifici scolastici; il coordinamento provinciale della protezione civile; la formazione professionale, per la quale siamo storicamente all avanguardia; gli innovativi uffici per l impiego, apprezzati e studiati in tutta Europa. Per innovazione e complessità si distinguono i progetti speciali realizzati dalla Provincia di Treviso: il progetto sicurezza stradale, il progetto mutui prima casa, il sistema bibliotecario provinciale, il. Impresa Donna per l imprenditoria femminile. Inoltre, per individuare nuove linee di sviluppo e mantenere alta la qualità della vita, la Provincia di Treviso sta realizzando un Piano Strategico che coinvolge tutte le forze del territorio. Luca Zaia Presidente della Provincia di Treviso 3

5 Pitture Edili e Decorazioni Via Cervano, 77/A BAGNOLO SAN PIETRO DI FELETTO (TV) Telefono Ufficio: Telefono Abitazione:

6 Sommario Pag. 6 Informazioni e vie di accesso Pag. 7 La Storia del Comune Pag. 8 Itinerari Culturali Pag. 11 Gastronomia e prodotti tipici Pag. 12 Fiere e Manifestazioni Pag. 15 Numeri utili Pag. 18 Guida ai Servizi Pag. 23 Guida ai Diritti Pag. 33 Inserto Cartina ed Elenco Vie Elenco inserzionisti Guida ai Diritti dei comuni di S. Pietro di Feletto e Tarzo Le pubblicazioni informative della nostra collana sono pubblicate in Internet all indirizzo: Consulente Editoriale: ANTONIO LUBRANO Testi giuridici con la supervisione di Guida ai Diritti: Copyright 2004 Direttore Responsabile: Anna Gazzetti Autorizzazione del Tribunale di Reggio Emilia n. 939 del 23/01/1997 La riproduzione di testi, immagini, cartine, della guida ai diritti, dell impostazione editoriale e grafica, è vietata. Questo Periodico è iscritto all Unione Stampa Periodica Italiana Guida ai diritti depositata: SIAE n Opera depositata presso il Consiglio dei Ministri, Ufficio della Proprietà Letteraria. Editore: Sede: Milano - Via Guido d Arezzo, 4 SERVIZIO LETTORI: FAX Su concessione: Disegni e Illustrazioni: Roberto Meli Immagini fotografiche: Felice Pancotto Fotografo Via S. Francesco, Tarzo (TV) - Tel Diffusione: Gratuita ai nuclei famigliari residenti nel Comune e alle attività economiche. Distribuzione: a cura dell Ente Poste Italiane Diffusione integrativa: a cura degli Enti Pubblici Stampa: Agosto 2004 Tiratura: copie Dichiarazione di tiratura resa al Garante per l Editoria, ai sensi del comma 28, art. 1, legge 23/12/96 N. 650 Concessionaria per la Pubblicità: Via Guicciardi, Reggio Emilia Tel (30 linee r.a.) - Fax Ai sensi e per gli effetti del D. Lgs N. 196 l Editore dichiara che gli indirizzi utilizzati per l invio in abbonamento postale provengono da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili a chiunque e che il trattamento di tali dati non necessita del consenso dell interessato. Ciò nonostante, in base all art. 13 dell informativa, il titolare del trattamento ha diritto di opporsi all utilizzo dei dati facendone espresso divieto tramite comunicazione scritta da inviarsi alla sede di Martini & Ericksons srl. Visiti i siti web dei nostri clienti: In copertina: i vigneti di San Pietro di Feletto e una veduta del centro di Tarzo (foto: Felice Pancotto Fotografo) Il sito permette inoltre di consultare un database che ospita migliaia di operatori economici selezionati, tra i quali gli inserzionisti di questo libro. 5

7 San Pietro di Feletto COME ARRIVARE Il Comune di San Pietro di Feletto è raggiungibile: dalla A27 uscendo al casello di Vittorio Veneto sud; dalla Statale 51 deviando all altezza di Vittorio Veneto per proseguire su strade secondarie; dalla Statale 13, che collega Udine e Treviso, per proseguire, da Conegliano, sulla Statale 635 in direzione Tarzo. DATI STATISTICI E GEOGRAFICI Superficie comunale: Kmq. 19,5 Altitudine: mt 220 slm Prefisso telefonico: 0438 C.A.P.: Popolazione: abit. (aggiornato al 31/05/2004) Provincia: Treviso Confini: Refrontolo, Tarzo, Vittorio Veneto, Conegliano, Susegana Centri abitati: Rua di Feletto, Bagnolo, S. Michele, S. Maria Distanza da Treviso: km 34 Tarzo COME ARRIVARE Il Comune di Tarzo sorge sulla Strada Statale 635 che lo collega direttamente a Conegliano. Altre vie di accesso sono, inoltre, l autostrada A27, con uscita al casello di Vittorio Veneto nord per chi viaggia da nord, o Vittorio Veneto sud per chi viaggia da sud, e la Statale 51, dalla quale è necessario deviare all altezza di Vittorio Veneto per proseguire su strade secondarie. DATI STATISTICI E GEOGRAFICI Superficie comunale: Kmq. 23,80 Altitudine: mt 267 slm Prefisso telefonico: 0438 C.A.P.: Popolazione: abit. (aggiornato al 31/05/2004) Provincia: Treviso Confini: Pieve di Soligo, Cison di Valamarino, Revine Lago, Vittorio Veneto, San Pietro di Feletto, Refrontolo Centri abitati: Arfanta, Colmaggiore, Corbanese, Corona, Fratta, Nogarolo, Resera Distanza da Treviso: km 40 HOW TO REACH S. PIETRO DI FELETTO AND TARZO San Pietro di Feletto lies in the province of Treviso, at a distance of 34 km from the town of Treviso. Its municipal territory covers an area of 19.5 sq. km at an elevation of 220 m above sea level and borders the municipalities of Refrontolo, Tarzo, Vittorio Veneto, Conegliano and Susegana. At the end of May 2004, San Pietro di Feletto had 5,109 inhabitants. To reach San Pietro di Feletto, take A27 toll road (exit: Vittorio Veneto Sud), Route 51, Route 13 and Route 635 towards Tarzo. 6

8 La Storia del Comune San Pietro di Feletto Fondamentale testimonianza dell antico passato di Feletto è la Pieve di S. Pietro, già esistente nel VII - VIII secolo e probabilmente eretta sui resti di un tempietto pagano. Attorno a questa si sviluppò negli anni una comunità consistente. Nella prima metà dell XI secolo il contado di Feletto venne donato al vescovo di Belluno, divenendo poi, alla fine dello stesso, parte integrante della Consorteria di Conegliano, di cui seguì le sorti fino alla caduta della Repubblica di Venezia. Sotto il governo austriaco San Pietro divenne municipalità insieme a Santa Maria di Feletto. All inizio del XIX secolo gli si unirono Refrontolo, Collalto e Barbisano. Nel 1819 ottenne l autonomia estesa ai territori di San Pietro Vecchio, Bagnolo, Rua, Santa Maria e San Michele. Tarzo Testimonianza evidente della colonizzazione romana nell area tarzese (II secolo a.c.) sono i toponimi di Tarzo, derivante dal personale Tarcius, e Corbanese dal personale Corbanus. Con la caduta dell Impero Romano l intera zona venne occupata dai Goti, poi dai Franchi d Austrasia ed infine dai Longobardi, i quali fondarono il Ducato di Ceneda sotto il quale si venne a trovare anche Tarzo. Di questo periodo è ascrivibile il pavone bronzeo su fibula oggi conservato nel Museo di Castelvecchio di Verona. Nel X secolo Tarzo venne conquistato dal vescovo di Belluno Giovanni. Due secoli più tardi entrò a far parte della Consorteria di Conegliano. Tra il 1285 e il 1307 l area fu di proprietà dei Da Camino, tornando poi di nuovo sotto i vescovi di Ceneda fino al S. Pietro di Feletto: interno dell antica pieve (foto: Felice Pancotto Fotografo) A HISTORICAL PROFILE San Pietro di Feletto Feletto grew around St. Peter s Parish Church, erected in the 7th or 8th century on the foundations of a pagan temple. In the early 11th century, Feletto was awarded to the bishop of Belluno. Later, it joined the Guild of Conegliano and shared its fate till the fall of the Republic of Venice. While under Austrian rule, San Pietro and Santa Maria di Feletto joined into a municipality, soon reached by Refrontolo, Collalto and Barbisano. In 1819, autonomy was extended to San Pietro Vecchio, Bagnolo, Rua, Santa Maria and San Michele. Tarzo The place names of Tarzo and Corbanese come from the first names Tarcius and Corbanus and testify to Roman colonization of the area (2nd century BC). When the Roman Empire fell, the Goths, the Franks and the Lombard (founders the Duchy of Ceneda) had their turns in ruling Tarzo. The bronze peacock held in a Museum in Castelvecchio di Verona dates to that period. In the 10th century, the bishop of Belluno conquered Tarzo, which entered the Guild of Conegliano two centuries later. Apart from a short spell ( ) under the Da Caminos, Tarzo remained under the control of the bishops of Ceneda till

9 Itinerari Culturali San Pietro di Feletto Di antichissime origini, la Pieve di San Pietro è una delle testimonianze storicoartistiche più rappresentative del comune di San Pietro di Feletto. L aspetto attuale risale alla fine del XII secolo, con modifiche apportate nel Trecento. La struttura subì gravi danni nel terremoto del 1873, in conseguenza del quale crollarono la piccola abside di destra, il tetto della navata centrale e un tratto di muro verso il campanile. Tra le opere di pregio qui conservate si ricordano alcuni affreschi in stile romanico - bizantino scoperti alla metà del XX secolo e altri ascrivibili al XIII secolo, ornanti l abside maggiore. Da menzionare inoltre la pala della Madonna della Cintura (XVIII secolo) e due statue in marmo bianco raffiguranti i Santi Pietro e Paolo, opera di Giovanni Marchiori ( ). Di grande interesse è anche la quattrocentesca cappella del Fonte Battesimale. Altri monumenti importanti per la storia del Comune sono inoltre il cinquecentesco Palazzo Agosti, Sartor, Boldrin, De Stefani, l ottocentesca Villa Cosulich, la settecentesca Villa Pradal Vascellari e Villa Canal Astori, detta dei Camaldolesi, odierna sede municipale di San Pietro. Tarzo Per quanto riguarda l architettura civile, le ville signorili sono senza dubbio tra gli edifici più significativi del passato storicoartistico della zona. In merito vanno pertanto ricordate Casa Mondini, Mazzucco (XV secolo), Casa Rossi Marcon (XVIII) e Villa Tandura-Mondini (XVIII secolo). Tra gli edifici religiosi vi sono l Arcipretale di Tarzo, nella quale è custodita una pala di C. Vecellio raffigurante la Presentazione di Gesù al tempio Tarzo: località Corbanese (foto: Felice Pancotto Fotografo) e la quattrocentesca Chiesa di San Bartolomeo ad Arfanta. All interno si trova una pala d altare di Francesco da Milano (1522). L organo è opera del Callido dell inizio del XIX secolo. Da menzionare, infine, anche la Parrocchiale dei Santi Gervasio e Protasio a Corbanese, l antica Chiesa di San Martino a Fratta, il Santuario della Madonna di Loreto, e molti altri oratori sparsi in tutto il territorio. A TOUR OF S. PIETRO DI FELETTO E TARZO San Pietro di Feletto Today s aspect of St. Peter s Parish Church dates to the late 12th century, with little changes made in the 1300s. Its main apse holds Romanesque-Byzantine frescoes and 13th-century s frescoes. Its 18th-century s altarpiece and white marble statues of Sts. Peter and Paul and the 1400s Font chapel are of great interest. San Pietro di Feletto also hosts 16th-century s Palazzo Agosti, Sartor, Boldrin, De Stefani, 19th-century s Villa Cosulich, 18th-century s Villa Pradal Vascellari and Villa Canal Astori (now lodging the Town Hall). Tarzo Tarzo holds significant villas, such as 15th-century s Casa Mondini Mazzucco, 18th-century s Casa Rossi - Marcon and 18th-century s Villa Tandura-Mondini, and churches, such as its Archpriestly Church, 15- century s St. Bartholomew s church in Arfanta, Sts. Gervase and Protase s church in Corbanese, the old St. Martin s church in Fratta and the Sanctuary of Our Lady of Loreto. Tarzo Archpriestly Church hosts an outstanding altarpiece representing the Presentation of the Lord, while St. Bartholomew s Church has a 1522 s altarpiece by Francesco Canova and a 19th-century s organ by Callido. 8

10 S. Pietro di Feletto: Rua - sede Municipale (foto: Felice Pancotto Fotografo) Tarzo: località Arfanta (foto: Felice Pancotto Fotografo) 9

11 di Dal Mas Gildo & C. snc PIATTI TIPICI RADICI E FASOI SPEZZATINO DE MUS SPIEDO CUCINA PER CELIACI LOCALE CLIMATIZZATO e TERRAZZO ESTIVO Agriturismo Castagnera di Dalle Crode Rolando Via Castagnera Alta, 50 - Corbanese di Tarzo (TV) Tel Fax aperto il venerdì e sabato sera domenica tutto il giorno (è gradita la prenotazione) ALTRI GIORNI SU PRENOTAZIONE Via 1 Maggio, CORBANESE di Tarzo (Treviso) Tel. e Fax Cell

12 Gastronomia Pinza onta Ingredienti: 1 kg di farina, 300 g di ciccioli croccanti tritati, 15 g di strutto, 2 uova, una bustina di lievito per dolci, acqua bollente, strutto per ungere la placca Preparazione: Versare la farina a fontana sulla spianatoia, unirvi i ciccioli, lo strutto, le uova, il lievito ed infine l acqua bollente poco per volta. Lavorare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Coprirlo quindi con un panno e lasciarlo lievitare alcune ore. Terminato il tempo, tirarlo con un mattarello e tagliare dei rombi da riporre sulla placca unta di strutto; sopra ad ogni riquadro passare un velo di strutto ed infornare a 200 C, lasciando cuocere e dorare. Frittata di radicchio Ingredienti: 5 cespi di radicchio rosso di Treviso, 0,5 l CUISINE Greased Pizza 1 kg flour, 300 g chopped cracklings, 15 g lard, 2 eggs, baking powder, hot water, lard to grease an oven plate. Blend flour, cracklings, lard, eggs, baking powder and hot water the ingredients to get smooth and soft dough. Cover the dough with a cloth and leaven it for a few hours. Then roll it with a pin and cut it into lozenges. Bake them at 200 C till they are golden brown. Chicory Omelette 5 heads of red chicory, 0.5 l fluid cream, 250 g grated Parmesan cheese, 5 beaten eggs, salt and pepper, 25 g butter and 3 spoonfuls olive oil. Mix cream, cheese and eggs in a bowl and then add clean, sliced chicory, salt and pepper and pour them in warm butter and oil. Turn the omelette at least once. Serve hot. Chicory and Beans 300 g chicory, 500 g beans, 150 g pork rind, olive oil, salt and pepper. Wash pork rinds and scald them, scraping them well. Then boil them along with beans in slightly salted water to get a thick, but soft compound. Then, chop rinds, crush beans with a fork and add clean chicory. Flavour with salt, pepper, vinegar and oil. 11

13 di panna liquida, 250 g di grana grattugiato, 5 uova sbattute, sale e pepe Per la cottura: 25 g di burro, 3 cucchiai di olio d'oliva Preparazione: Mondare il radicchio e tagliarlo in strisce sottili. In un recipiente versare la panna, il formaggio e le uova mescolando di continuo. Aggiungere infine il radicchio e aggiustare di sale e pepe. In una padella far scaldare il burro e l olio dopodiché versarvi il composto, rivoltando la frittata almeno una volta. Servirla calda. Radicchio e Fagioli Ingredienti: 300 g di radicchio, 500 g di fagioli freschi, 150 g di cotenna di maiale, olio di oliva, sale e pepe. Preparazione: Lavare la cotenna di maiale e scottarla sulla fiamma raschiandola bene. Così preparata cuocerla insieme ai fagioli in acqua leggermente salata. A fine cottura si sarà ottenuto un composto denso, ma morbido. Tagliare la cotenna a pezzetti. Mondare il radicchio e condirlo con i fagioli (da San Pietro di Feletto: panorama con vigneti (foto: Felice Pancotto Fotografo) schiacciare leggermente con la forchetta). Insaporire di sale, pepe, aceto e un pò di olio. Fiere e Manifestazioni S. Pietro di Feletto Primi di giugno: Mostra dei Vini Tarzo - Mercato: mercoledì mattina - Sagra della Candelora (2 febbraio) dal Barba Cacciatore Ristorante con alloggio San Pietro di Feletto (TV) - Via Borgo Agnese, 8 Tel Chiuso il Lunedì CARPENTERIA METALLICA CORBANESE di TARZO Via Madonna di Loreto, 24 Tel. e Fax

14 S. Pietro di Feletto: Chiesa di Santa Maria (foto: Felice Pancotto Fotografo) Tarzo: veduta Lago di Fratta (foto: Felice Pancotto Fotografo) 13

15

16 Numeri UTILI NUMERI DI PUBBLICA UTILITÀ NUMERI TELEFONICI D EMERGENZA E PUBBLICA UTILITÀ...PAG. 16 MUNICIPIO...PAG. 16 POSTE E TELECOMUNICAZIONE...PAG. 16 SCUOLE...PAG. 16

17 Numeri Utili NUMERI D EMERGENZA E PUBBLICA UTILITÀ Emergenza Sanitaria Tel. 118 Guardia Medica Tel Soccorso Pubblico di Emergenza...Tel. 113 Carabinieri Pronto Intervento.....Tel. 112 Soccorso ACI Tel CCISS Viaggiare Informati Tel Vigili del Fuoco Tel. 115 Emergenza Incendi Tel Telefono Azzurro Tel Emergenza Maltrattamento Minori Tel. 114 Enel Tel Gas - Servizio Clienti......Tel MUNICIPIO SAN PIETRO DI FELETTO Sede Municipale Via Marconi, 3 Centralino Tel Ufficio Vigilanza Tel Biblioteca - Informagiovani Via Campo Sportivo Tel TARZO Sede Municipale Via Roma, 42 Centralino Tel Polizia Municipale......Tel Biblioteca Tel POSTE E TELECOMUNICAZIONI SAN PIETRO DI FELETTO Ufficio Postale Via Roma, 17/a Tel TARZO Ufficio Postale Via Roma, Tel Ufficio Postale di Corbanese P.zza Papa Luciani, Tel SCUOLE SAN PIETRO DI FELETTO Asilo Infantile Via Chiesa, Tel CORBANESE DI TARZO (TV) Via Madonna di Loreto tel fax

18 Tarzo: veduta (foto: Felice Pancotto Fotografo) Via Pianale, Tel Scuola Materna Via Castella - Bagnolo Tel Scuola Elementare Via Chiesa, 2 - S. Maria....Tel Via Gorizia, 1 - Bagnolo.....Tel Via Campo Sportivo Tel Scuola Media Via Campo Sportivo Tel TARZO Asilo Parrocchiale Via Roma, Tel Scuola Materna S. Antonio Via Martiri - Corbanese....Tel Scuola Elementare Via Piave, 30 - Corbanese...Tel Scuola Media Statale T. Vecellio Via Trevisani nel Mondo, 1..Tel Istituto Comprensivo di Tarzo Via Trevisani nel Mondo, 14.Tel AUTOFFICINA CESCHIN di Ceschin Dino - DIAGNOSI ELETTRONICA DELL AUTO - TEST ELETTRONICO PRE REVISIONI - MONTAGGIO PNEUMATICI E CONVERGENZA ELETTRONICA - RICARICA CLIMATIZZATORI Via Castella, Rua di San Pietro di Feletto (TV) Tel Fax Autorizzato pal Mobil MOBILI IN RATTAN, MIDOLLINO E LEGNO Palmobil srl - Via Cervano, 7c Bagnolo di San Pietro di Feletto (TV) Tel Fax Web: vendita diretta mobili su misura 17

19 GUIDA ai SERVIZI ELENCO CAPITOLI AUTOCERTIFICAZIONE...PAG. 19 AUTORIZZAZIONI...PAG. 19 BIBLIOTECA...PAG. 19 CARTA D IDENTITA...PAG. 19 CASA...PAG. 20 DOCUMENTI E CERTIFICATI...PAG. 20 INQUINAMENTO E AMBIENTE...PAG. 20 MATRIMONIO...PAG. 22 MORTE...PAG. 22 NASCITA...PAG. 22 PASSAPORTO...PAG. 22

20 AUTOCERTIFICAZIONE La legge sancisce l opportunità di sostituire a taluni certificati, da produrre alla Pubblica Amministrazione, una dichiarazione personale. Tale dichiarazione è soggetta al controllo dell ufficio che la riceve. In caso di falso il dichiarante è punito secondo le norme del Codice Penale. Quando è possibile farla. L autocertificazione è sostitutiva dei seguenti certificati: cittadinanza; decesso del coniuge, ascendente o discendente; esistenza in vita; godimento diritti politici; iscrizione ad albi od elenchi tenuti dall Amministrazione Pubblica; nascita; nascita di figli; posizione agli effetti degli obblighi di leva; residenza; stato civile; stato di famiglia. In alcuni casi è possibile ricorrere all'autocertificazione temporanea, ad esempio per dichiarare l iscrizione ad albi privati; l iscrizione e frequenza in istituti scolastici; il titolo di studio; il possesso di licenze ed autorizzazioni amministrative; la professione svolta o la situazione non professionale (casalinga, disoccupato, studente ecc...). In questi casi, legati per lo più alla partecipazione a concorsi pubblici, è però successivamente indispensabile integrare l autocertificazione temporanea con la normale documentazione richiesta. Dove rivolgersi: All ufficio preposto della pubblica Amministrazione in base al servizio richiesto. AUTORIZZAZIONI COMMERCIO AL DETTAGLIO IN SEDE FISSA L attività commerciale si esercita in riferimento a due settori merceologici: Alimentare e Non Alimentare. Gli esercizi di vicinato (fino a 150 mq. di superficie di vendita) si attivano dopo 30 giorni dalla presentazione del modello ministeriale COM1, salvo interruzione. Le medie strutture di vendita (da 151 a 1500 mq.) e le grandi strutture di vendita (oltre 1500 mq.) sono soggette ad autorizzazione comunale. L esercente deve possedere i requisiti di moralità e, se tratta il settore alimentare, anche quelli professionali. PUBBLICI ESERCIZI Per l apertura di esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande è necessaria l autorizzazione del comune, previo verifica della disponibilità numerica delle nuove autorizzazioni rilasciabili. Il titolare deve essere in possesso dell iscrizione al REC per l attività di somministrazione al pubblico. Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel EDILIZIA Autorizzazione/concessione edilizia Vedi voce Casa. OCCUPAZIONE OCCASIONALE DI AREA PUBBLICA Cosa occorre: domanda in bollo indirizzata al Sindaco completa di planimetria. Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel SANITARIE PER STABILIMENTI, LABORATORI DI PREPARAZIONE, PRODUZIONE E DEPOSITO ALL INGROSSO DI SOSTANZE ALIMENTARI Cosa occorre: domanda in bollo indirizzata al Sindaco; planimetria dei locali; agibilità dei locali; relazione tecnica relativa ai locali ed alle attrezzature utilizzate. Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel BIBLIOTECA Dove rivolgersi: Biblioteca Comunale di S. Pietro di Feletto Via Campo Sportivo - Tel Biblioteca Comunale di Tarzo Via Roma, 42 - Tel CARTA D IDENTITÀ Viene rilasciata al compimento del quindicesimo anno di età ed ha validità quinquennale. Cosa occorre: - 3 fotografie uguali e recenti - eventuale carta di identità scaduta, oppure se smarrita o rubata copia della denuncia presentata all autorità di PS. La carta di identità è valida per l espatrio nei seguenti paesi: Austria, Belgio, Cipro, Croazia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Macedonia (sola se la carta è accompagnata da apposito tesserino rilasciato alla frontiera), Malta, Marocco (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato), Norvegia, Paesi Bassi, Principato di Monaco, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Tunisia (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato), Turchia e Ungheria (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato). Validità per l espatrio. Se il richiedente è minore di anni 18 occorre la firma di entrambi i genitori che esercitano la patria potestà sul minore. Se il richiedente è maggiorenne, al momento della richiesta della carta di identità valida per l estero, dichiara di non trovarsi in nessuna condizione ostativa all espatrio. Infatti, non può ottenere un documento valido per l estero (sia la carta di identità che il passaporto) chi: 1) è coniugato e avendo figli minori non ottiene l assenso del coniuge all espatrio 2) non è coniugato ma ha figli minori e non ottiene l assenso dell altro genitore, convivente, all espatrio 3) è genitore di figli minori ed è separato legalmente, divorziato, vedovo, celibe/nubile e non convivente con l altro genitore purchè non ottenga apposito nulla osta da parte del Giudice Tutelare presso il Tribunale 4) chi debba espiare una pena restrittiva della libertà personale, chi sia sottoposto ad una misura di sicurezza detentiva ovvero ad una misura di prevenzione (casistiche da verificare con il proprio legale). PER I MINORI DI ANNI 15 che si recano nei seguenti paesi: Austria, Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Malta, Monaco, Olanda, Portogallo, Spagna, Svizzera, Tunisia e Turchia (solo per chi vi si reca con viaggio organizzato), Slovenia, Croazia è rilasciato dalla Questura apposito nulla osta. Per ottenerlo i genitori devono presentare domanda alla Questura allegando certificato di nascita e due fotografie del minore, di cui una autenticata. La documentazione 19

21 occorrente (modulo di domanda, certificato di nascita, ecc.) è disponibile anche presso l Ufficio Anagrafe del Comune. I CITTADINI STRANIERI RESIDENTI possono richiedere la carta di identità non valida per l espatrio presentando all ufficio Anagrafe il permesso di soggiorno e 3 foto. Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel CASA ASCENSORI E MONTACARICHI Rilascio, rinnovi e variazioni licenze. Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel EDILIZIA Concessioni e autorizzazioni edilizie, manutenzioni ordinarie, comunicazioni di opere interne, denunce di inizio attività edilizie. Ogni attività comportante trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio comunale è subordinata a concessione o autorizzazione edilizia, ovvero a diverse comunicazioni a seconda degli interventi, in base alla legislazione vigente. Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel FOGNATURE Autorizzazione allo scarico in fognatura o in acque superficiali. La richiesta va presentata dai titolari di nuovi scarichi o di scarichi esistenti modificati dal punto di vista quali-quantitativo, sia civili che ambientali. Cosa occorre: Domanda in bollo su apposito stampato Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel SCARICHI CIVILI Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel DOCUMENTI E CERTIFICATI AUTENTICAZIONE Il Comune può autenticare atti destinati a pubbliche amministrazioni, o collegati a documentazioni ad esse rivolte. L autenticazione di atti privati, anche nel caso si tratti di fotocopie, è invece necessariamente operata da un notaio. Cosa occorre: Per le firme e le fotografie: atto su cui autenticare la firma; documento di riconoscimento in corso di validità; marca amministrativa, se in bollo. Per le copie: originale del documento; copia da autenticare; documento di riconoscimento in corso di validità. Dove rivolgersi: Ufficio Anagrafe, anche di Comune diverso da quello di residenza, o altro ufficio pubblico. CARICHI PENDENTI Il certificato dei carichi pendenti, valido 3 mesi, è rilasciato sia dal Tribunale che dalla Pretura; è quindi bene identificare con precisione quello dovuto (in genere entrambi). Cosa occorre: documento d identità in corso legale di validità; domanda in bollo su modello già predisposto; due marche da bollo. Dove rivolgersi: Tribunale di Treviso V.le Verdi, 18 - Tel CERTIFICATI ANAGRAFICI (con validità di sei mesi dalla data del rilascio) - Cittadini residenti: cittadinanza, esistenza in vita, godimento dei diritti politici, residenza, risultanza anagrafica di nascita, stato di famiglia, stato libero, vedovanza. - Certificati di: matrimonio, morte, nascita, Godimento dei diritti politici. Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel CERTIFICATO PENALE La validità del certificato, qualora non richiesta inferiore, è di tre mesi. Cosa occorre: apposita domanda su modulo prestampato; documento d identità in corso legale di validità; marca amministrativa per eventuali richieste urgenti; marca amministrativa per la domanda; marca amministrativa, se in bollo. Dove rivolgersi: Tribunale di Treviso V.le Verdi, 18 - Tel DIRITTI POLITICI Attesta che l interessato gode pienamente del diritto di partecipare alle elezioni e di essere candidato a cariche politiche. Cosa occorre: marca amministrativa, se in bollo Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel PATENTE La patente di guida viene rilasciata dall ispettorato della Motorizzazione Civile; occorre aver sostenuto con esito favorevole gli appositi esami. Dove rivolgersi: per chi desidera presentarsi autonomamente, la domanda di ammissione all esame per il conseguimento della patente di guida deve essere presentata a: Ufficio Prov.le Motorizzazione Civile di Treviso Via Castellana - Tel RESIDENZA Il Certificato è richiesto per il disbrigo di numerose pratiche burocratiche. Dove rivolgersi: Municipio di S. Pietro di Feletto Via Marconi, 3 - Tel Municipio di Tarzo - Via Roma, 42 - Tel INQUINAMENTO E AMBIENTE L ARIA L inquinamento atmosferico è così definito dalla legislazione nazionale (D.P.R. 203/88): ogni modificazione della composizione o stato fisico dell aria dovuta alla presenza nella stessa di una o più sostanze in quantità e con caratteristiche tali da alterare le normali condizioni ambientali e di salubrità dell aria, da costituire pericolo per la salute dell uomo, da compromettere le attività ricreative e da alterare le risorse biologiche e gli ecosistemi ed i beni materiali pubblici e privati. Come salvaguardare l aria La collaborazione del cittadino si può concretizzare così: 1) controllo del buon funzionamento della caldaia per il riscaldamento, delle dimensioni e dell efficienza della canna fumaria e di altri apparecchi per la combustione 2) bruciatori, caldaie e tecnologie di nuova concezione che 20

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive Bollo 14,62 AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE STRUTTURE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE (COM 4A - D.A. 8/5/2001) Ai sensi della L.r.

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI

SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE IN PUBBLICI ESERCIZI E CIRCOLI PRIVATI Descrizione : L apertura e il trasferimento di sede degli esercizi di somministrazione

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali

Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali. Informazioni generali Modulo BPS : Art. 23 Lavoro subordinato: assunzione di lavoratori inseriti nei progetti speciali Informazioni generali Il Ministero dell'interno, Dipartimento per le Libertà Civili e l Immigrazione, ha

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

C:\DOCUME~1\ascanim\IMPOST~1\Temp\Domino Web Access\34\schema SCIA pe.doc Pagina 1 di 34

C:\DOCUME~1\ascanim\IMPOST~1\Temp\Domino Web Access\34\schema SCIA pe.doc Pagina 1 di 34 TIMBRO PROTOCOLLO MODULO DI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE (SUBINGRESSO NUOVA APERTURA (di cui art. 4 comma 5^ L.R. 14/2003) - CESSAZIONE VARIAZIONI

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Dipartimento della Funzione Pubblica Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE Certificati addio: dal 7 marzo le amministrazioni

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione.

Il Documento è diviso in tre parti e dotato di un indice per agevolare la consultazione. L erogazione dell assistenza in favore dei cittadini stranieri non può prescindere dalla conoscenza, da parte degli operatori, dei diritti e dei doveri dei cittadini stranieri, in relazione alla loro condizione

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E LA CONSEGNA DELLE DOMANDE DI ISCRIZIONE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ISTITUTO COMPRENSIVO DI PASIAN DI PRATO Pasian di Prato (UD) - Via Leonardo da Vinci, 23 - C.A.P. 33037 tel/fax: 0432 699954 e-mail: ddpasian@tin.it udic856004@istruzione.it udic856004@pec.istruzione.it

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.)

Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Richiesta nominativa di nulla osta per ricongiungimento familiare (art. 29,D.Lgs.286/98) (art.6 DPR.n.394/99 e succ.mod.) Familiari per i quali può essere richiesto il ricongiungimento: 1. Coniuge non

Dettagli

Al Responsabile del S.U.A.P.

Al Responsabile del S.U.A.P. Marca da bollo Da inviare al Comune competente mediante lettera A/R Al Responsabile del S.U.A.P. Comune di Penna Sant Andrea (TE) M0297/83-AB OGGETTO: Domanda di rilascio nuova autorizzazione di tipo A

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione.

3. L ingresso al campeggio è subordinato al consenso della Direzione. 1. Per l entrata ed il soggiorno in campeggio è obbligatoria la registrazione di ogni singola persona. All arrivo ogni ospite è tenuto a depositare un documento d identità e controllare l esattezza delle

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DELL'UOMO DEL 1948 PREAMBOLO Considerato che il riconoscimento della dignità inerente a tutti i membri della famiglia umana, e dei loro diritti, uguali ed inalienabili,

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici Ufficio Condono Edilizio Ufficio Diritto di Accesso Agli Atti Mod. 10/E (10.06.2013 )

Dettagli

CONTO DEL BILANCIO 2013

CONTO DEL BILANCIO 2013 CONTO DEL BILANCIO 03 IMPEGNI PER SPESE CORRENTI I N T E R V E N T I C O R R E N T I Personale Acquisto di beni di Consumo e/o di Materie Prime Prestazioni di servizi Utilizzo di Beni di terzi Trasferimenti

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Vivere e lavorare in Italia

Vivere e lavorare in Italia Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali EURES - Italia Vivere e lavorare in Italia Una breve guida per cittadini EU interessati a trasferirsi in Italia Marzo 2010 VIVERE E LAVORARE IN ITALIA L Italia

Dettagli

DD I/3 2804 del 06/02/10

DD I/3 2804 del 06/02/10 AREA RECLUTAMENTO E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Dirigente Ascenzo FARENTI Coordinatore Dott. Luca BUSICO Unità Amministrazione personale tecnico amministrativo Responsabile Dott. Massimiliano GALLI DD

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero

Immatricolazione dei veicoli provenienti dall estero Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Dipartimento Per I Trasporti Terrestri E Per I Sistemi Informativi E Statistici Ufficio di Coordinamento per la Lombardia Circolare interna n. 1 Milano 18/04/2004

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia

Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Assicurazione d indennità giornaliera in complemento alla Sua assicurazione malattia Informazione sul prodotto e condizioni contrattuali Edizione 2010 La vostra sicurezza ci sta a cuore. 2 Informazione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA

COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA COMUNE DI MULAZZO PROVINCIA DI MASSA CARRARA REGOLAMENTO COMUNALE per la disciplina della concessione di sovvenzioni, contributi, sussidi ed ausili finanziari e l attribuzione di vantaggi economici 1 CAPO

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2009 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 009 Funzion 9 0 3 Servizio. Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 0 Segreteria

Dettagli

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007

RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 2007 RIEPILOGO GENERALE DELLE SPESE 007 Funzion 0 Funzioni generali di amministrazione, di gestione e di con-trollo Servizio 0. 0 Organi istituzionali, partecipazione e decentramento 9 0 3 5.00 7.00.00 Servizio

Dettagli

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE

TBLUE SAUNA MILANO ASSOCIAZIONE RICREATIVA CULTURALE STATUTO CIRCOLO TBLUE Art. 1 COSTITUZIONE - SEDE E costituito, come associazione culturale ricreativa non riconosciuta ai sensi dell art 36 e ss. Codice Civile ed art. 148 comma 3 D.P.R. 917/1986 (T.U.I.R.),

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE = = = = = = REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Adottato con deliberazioni consiliari n. 56 dell 08.11.95 e n. 6 del 24.01.96 INDICE Art. 1 Oggetto e finalità

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica,

1 In luogo di Ministro/Ministero del tesoro e di Ministro/Ministero del bilancio e della programmazione economica, L 04/01/1968 Num. 15 Legge 4 gennaio 1968, n. 15 (in Gazz. Uff., 27 gennaio 1968, n. 23). -- Norme sulla documentazione amministrativa e sulla legalizzazione e autenticazione di firme 12 3 Preambolo (Omissis).

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA

L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INFORTUNIO SUL LAVORO, IN ITINERE, LA MALATTIA PROFESSIONALE E L ASSISTENZA L INAIL, IL DATORE DI LAVORO, IL LAVORATORE, COSA DEVONO FARE COSA DEVE SAPERE IL LAVORATORE QUANDO SUBISCE UN INFORTUNIO O

Dettagli

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda)

LE DOMANDE. (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) LE DOMANDE (per leggere la risposta cliccare sul testo della domanda) 1. LA NUOVA MODALITÀ 1.1 Qual è in sintesi la nuova modalità per ottenere l esenzione ticket in base al reddito? 1.2 Da quando, per

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

VADEMECUM SUI CIRCOLI PRIVATI La disciplina della somministrazione nei circoli privati. Le garanzie costituzionali

VADEMECUM SUI CIRCOLI PRIVATI La disciplina della somministrazione nei circoli privati. Le garanzie costituzionali VADEMECUM SUI CIRCOLI PRIVATI La disciplina della somministrazione nei circoli privati I circoli privati rappresentano, da sempre, un problema nella gestione delle attività di controllo sul territorio

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11

SEZIONE I LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 SEZIONE I 12.4.2006 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 11 LEGGI E REGOLAMENTI REGIONALI LEGGE REGIONALE 3 aprile 2006, n. 12 Norme in materia di polizia comunale. IL CONSIGLIO REGIONALE

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa

Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Titoli di soggiorno che consentono l esercizio di attività lavorativa Per poter lavorare in Italia il cittadino straniero non comunitario deve essere in possesso del permesso di soggiorno rilasciato per

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

Voucher: il sistema dei buoni lavoro

Voucher: il sistema dei buoni lavoro Voucher: il sistema dei buoni lavoro Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento che i datori di lavoro (committenti) possono utilizzare per remunerare prestazioni di lavoro

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali.

TITOLO I Ambito di applicazione. TITOLO II Disposizioni generali. Regolamento d uso del verde Adottato dal Consiglio Comunale nella seduta del 17.7.1995 con deliberazione n. 173 di Reg. Esecutiva dal 26.10.1995. Sanzioni approvate dalla Giunta Comunale nella seduta del

Dettagli

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime.

Articolo 3, comma 3- Viene così riformulato Il Contrassegno è predisposto per una validità di cinque anni. Approvato unanime. 1 2 3 Preso atto, inoltre, che la I Commissione consiliare permanente - Affari Generali e Istituzionali con verbale del 29 settembre 2011, qui allegato, ha espresso parere favorevole, sulla proposta in

Dettagli

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81

FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 CARTA SEMPLICE FAC SIMILE PER LA NOTIFICA AI SENSI ART.67 DEL D.LGS.R DEL 09/04/2008 N. 81 ALL A.S.L. N. CN2 ALBA BRA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro Via Vida

Dettagli