Fideuram Master Selection

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fideuram Master Selection"

Transcript

1 Fideuram Master Selection Società di Gestione del Risparmio GRUPPO BANCARIO INTESA SAN PAOLO Offerta pubblica di quote del fondo comune d investimento mobiliare Fideuram Master Selection di diritto italiano non armonizzato alla direttiva 85/611/ce Fondo multicomparto costituito dai comparti: Fideuram Master Selection Equity USA - Fideuram Master Selection Equity Europe Fideuram Master Selection Equity Asia - Fideuram Master Selection Equity Global Emerging Markets - Fideuram Master Selection Absolute Return Le presenti Parte I (Caratteristiche del fondo e modalità di partecipazione) e Parte II (Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento costi del fondo e Turnover di portafoglio) costituiscono il Prospetto Informativo semplificato e devono essere consegnate all investitore prima della sottoscrizione delle quote del fondo unitamente al modulo di sottoscrizione. Per informazioni più dettagliate si raccomanda la lettura anche della Parte III (Altre informazioni sull investimento) messa gratuitamente a disposizione dell investitore su richiesta del medesimo. La Parte III unitamente alle Parti I e II costituisce il Prospetto Informativo completo. Il Regolamento di gestione del fondo forma parte integrante del Prospetto Informativo completo al quale è allegato. Parte I e II del Prospetto Informativo depositato presso la Consob in data L adempimento di pubblicazione del Prospetto Informativo non comporta alcun giudizio della Consob sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativi.

2 PARTE I DEL PROSPETTO INFORMATIVO - CARATTERISTICHE DEL FONDO E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE La presente Parte I è valida a decorrere dal La partecipazione al fondo comune di investimento è disciplinata dal Regolamento di Gestione del fondo A) INFORMAZIONI GENERALI 1. LA SGR E IL GRUPPO DI APPARTENENZA Fideuram Investimenti - Società di Gestione del Risparmio S.p.A. appartenente al Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo iscritto all Albo dei Gruppi Bancari è la Società di Gestione del Risparmio (di seguito SGR ) che ha istituito il Fondo di cui al presente Prospetto Informativo e a cui è affidata la gestione del patrimonio del Fondo stesso e l amministrazione dei rapporti con i partecipanti. Fideuram Investimenti SGR S.p.A. ha sede legale in Roma - Via del Serafico 43 (tel ) nonchè sede secondaria con rappresentanza stabile e direzione generale in Milano Piazza Erculea 9 (tel ). L indirizzo Internet cui fare riferimento è e l indirizzo di posta elettronica è Per ulteriori informazioni si rinvia alla Parte III del presente Prospetto Informativo. 2. LA BANCA DEPOSITARIA La Banca Depositaria è Banca Fideuram S.p.A. con sede legale in Roma - P.le G. Douhet 31 - e sede secondaria con rappresentanza stabile in Milano - C.so di Porta Romana SOCIETÀ DI REVISIONE La Società di Revisione -della SGR e del Fondo- è per il triennio 2005/6/7 Reconta Ernst & Young S.p.A. con sede legale e amministrativa in Milano Via Monte Rosa RISCHI GENERALI CONNESSI ALLA PARTECIPAZIONE AL FONDO La partecipazione ad un fondo il cui patrimonio è investito in quote e/o azioni di OICR comporta dei rischi connessi alle possibili variazioni del valore delle quote e/o delle azioni degli OICR in portafoglio che a loro volta risentono delle oscillazioni del valore degli strumenti finanziari in cui vengono investite le risorse degli OICR medesimi. La presenza di tali rischi può determinare la possibilità di non ottenere al momento del rimborso la restituzione del capitale investito. In particolare per valutare il rischio derivante dall investimento del patrimonio del fondo in quote e/o azioni degli OICR occorre considerare i seguenti elementi relativi in via generale agli strumenti finanziari in cui i medesimi OICR risultano investiti: a) rischio connesso alla variazione del prezzo: il prezzo di ciascun strumento finanziario dipende dalle caratteristiche peculiari della società emittente (solidità patrimoniale della stessa e prospettive economiche dei settori in cui la medesima opera) e dall andamento dei mercati di riferimento e dei settori di investimento e può variare in modo più o meno accentuato a seconda della sua natura. Infatti in linea generale la variazione del prezzo delle azioni è connessa alle prospettive reddituali delle società emittenti e può essere tale da comportare la riduzione o addirittura la perdita del capitale investito mentre il valore delle obbligazioni è influenzato dall andamento dei tassi di interesse e di mercato e dalle valutazioni della capacità del soggetto emittente di far fronte al pagamento degli interessi dovuti ed al rimborso del capitale di debito a scadenza; b) rischio connesso alla liquidità: la liquidità degli strumenti finanziari ossia la loro attitudine a trasformarsi prontamente in moneta senza perdita di valore dipende dalle caratteristiche del mercato in cui gli stessi sono trattati. In genere gli strumenti finanziari trattati su mercati regolamentati sono più liquidi e quindi meno rischiosi in quanto più facilmente smobilizzabili di quelli non trattati su detti mercati. L assenza di una quotazione ufficiale rende inoltre complesso l apprezzamento del valore effettivo dello strumento finanziario la cui determinazione è rimessa a valutazioni discrezionali; c) rischio connesso alla valuta di denominazione: per l investimento in strumenti finanziari denominati in una valuta diversa da quella in cui è denominato il fondo occorre tenere presente la variabilità del rapporto di cambio tra la valuta di riferimento del fondo e la valuta estera in cui sono denominati gli investimenti; d) rischio connesso all utilizzo di strumenti derivati: l utilizzo di strumenti derivati consente di assumere posizioni di rischio su strumenti finanziari superiori agli esborsi inizialmente sostenuti per aprire tali posizioni (effetto leva). Di conseguenza una variazione dei prezzi di mercato anche 1/16

3 lieve ha un impatto amplificato in termini di guadagno o di perdita sul portafoglio gestito rispetto al caso in cui non si faccia uso della leva; e) altri fattori di rischio: le operazioni sui mercati emergenti potrebbero esporre l investitore a rischi aggiuntivi connessi al fatto che tali mercati potrebbero essere regolati in modo da offrire ridotti livelli di garanzia e protezione agli investitori. Sono poi da considerarsi i rischi connessi alla situazione politico - finanziaria del paese di appartenenza degli enti emittenti. L andamento del valore delle quote di ciascun comparto del Fondo che investe in quote e/o azioni di OICR - può variare in relazione alla tipologia e ai settori dell investimento in cui risultano investiti gli OICR medesimi nonchè ai relativi mercati di riferimento. L esame della politica di investimento propria di ciascun comparto del Fondo consente l individuazione specifica dei rischi connessi alla partecipazione al comparto stesso. 5. SITUAZIONI DI CONFLITTO DI INTERESSI Le situazioni di conflitto di interessi sono illustrate nella Parte III (paragrafo 10) del presente Prospetto Informativo. B) INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO 6. TIPOLOGIA FINALITA OBIETTIVI POLITICA DI INVESTIMENTO E RISCHI SPECIFICI DEI COMPARTI La politica di investimento dei comparti di seguito descritta é da intendersi come indicativa delle strategie gestionali del comparto stesso posti i limiti definiti nel relativo regolamento. Alcuni termini tecnici utilizzati nella descrizione delle politiche di investimento sono definiti nella legenda posizionata al termine della presente Parte I ed alla quale si rimanda. Tutti i comparti sono a capitalizzazione dei proventi. Comparto Categoria Assogestioni Valuta di denominazione Codice Isin (portatore) Finalità Orizzonte temporale Grado di rischio Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di denominazione Aree geografiche di investimento Categoria di emittenti Fideuram Master Selection Equity USA Azionari USA Euro IT Significativo accrescimento del valore del capitale investito 6/10 anni Alto Principalmente quote o azioni di OICR azionari aperti armonizzati e non armonizzati denominati in euro e dollari USA che investono in strumenti finanziari di emittenti Statunitensi esclusivamente promossi o gestiti da terzi non rientranti nel gruppo di appartenenza della SGR. Stati Uniti d America. OICR di natura azionaria armonizzati; OICR di natura azionaria non armonizzati aperti ivi inclusi gli ETF (Exchange Traded Funds). E escluso l investimento in OICR di tipo speculativo. 2/16

4 Specifici fattori di rischio Operazioni in strumenti derivati Stile di gestione Paesi emergenti: Il comparto non investe in OICR che investono in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti. L utilizzo degli strumenti derivati è finalizzato alla copertura dei rischi e ad una più efficiente gestione del portafoglio tale utilizzo è coerente con il profilo di rischio/rendimento del comparto. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: sono selezionati OICR specializzati per settori mercati ed aree geografiche. Relazione con il benchmark: possibili significativi scostamenti rispetto al benchmark attraverso l investimento in OICR che possono determinare una esposizione a settori diversi da quelli presenti o presenti in proporzioni diverse nell indice di riferimento. Il comparto utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto informativo. * * * Comparto Categoria Assogestioni Valuta di denominazione Codice Isin (portatore) Finalità Orizzonte temporale Grado di rischio Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di denominazione Aree geografiche di investimento Categoria di emittenti Specifici fattori di rischio Operazioni in strumenti derivati Stile di gestione Fideuram Master Selection Equity Europe Azionari Europa Euro IT Significativo accrescimento del valore del capitale investito 6/10 anni Alto Principalmente quote o azioni di OICR azionari aperti armonizzati e non armonizzati denominati in euro e dollari USA che investono in strumenti finanziari di emittenti dell Unione Europea esclusivamente promossi o gestiti da terzi non rientranti nel gruppo di appartenenza della SGR. Unione Europea. OICR di natura azionaria armonizzati; OICR di natura azionaria non armonizzati aperti ivi inclusi gli ETF (Exchange Traded Funds). E escluso l investimento in OICR di tipo speculativo. Paesi emergenti: Il comparto investe in via residuale in OICR che investono in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti. L utilizzo degli strumenti derivati è finalizzato alla copertura dei rischi e ad una più efficiente gestione del portafoglio tale utilizzo è coerente con il profilo di rischio/rendimento del comparto. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: sono selezionati OICR specializzati per settori mercati ed aree geografiche. Relazione con il benchmark: possibili significativi scostamenti rispetto al benchmark attraverso l investimento in OICR che possono determinare una esposizione ad aree geografiche e settori diversi da quelli presenti o presenti in proporzioni diverse nell indice di riferimento. 3/16

5 Il comparto utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto informativo. * * * Comparto Categoria Assogestioni Valuta di denominazione Codice Isin (portatore) Finalità Orizzonte temporale Grado di rischio Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di denominazione Aree geografiche di investimento Categoria di emittenti Specifici fattori di rischio Operazioni in strumenti derivati Stile di gestione Fideuram Master Selection Equity Asia Azionari Pacifico Euro IT Significativo accrescimento del valore del capitale investito 6/10 anni Alto Principalmente quote o azioni di OICR aperti armonizzati e non armonizzati denominati in euro yen e dollari USA che investono in strumenti finanziari di emittenti dell area del Pacifico esclusivamente promossi o gestiti da terzi non rientranti nel gruppo di appartenenza della SGR. Pacifico. OICR di natura azionaria armonizzati; OICR di natura azionaria non armonizzati aperti ivi inclusi gli ETF (Exchange Traded Funds). E escluso l investimento in OICR di tipo speculativo. Paesi emergenti: Il comparto investe in via residuale in OICR che investono in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti. L utilizzo degli strumenti derivati è finalizzato alla copertura dei rischi e ad una più efficiente gestione del portafoglio tale utilizzo è coerente con il profilo di rischio/rendimento del comparto. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: sono selezionati OICR specializzati per settori mercati ed aree geografiche. Relazione con il benchmark: possibili significativi scostamenti rispetto al benchmark attraverso l investimento in OICR che possono determinare una esposizione ad aree geografiche e settori diversi da quelli presenti o presenti in proporzioni diverse nell indice di riferimento. Il comparto utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto informativo. * * * Comparto Categoria Assogestioni Valuta di denominazione Fideuram Master Selection Equity Global Emerging Markets Azionari Paesi Emergenti Euro 4/16

6 Codice Isin (portatore) Finalità Orizzonte temporale Grado di rischio Tipologie degli strumenti finanziari Aree geografiche di investimento Categoria di emittenti Specifici fattori di rischio Operazioni in strumenti derivati Stile di gestione IT Significativo accrescimento del valore del capitale investito 6/10 anni Molto alto Principalmente quote o azioni di OICR azionari aperti armonizzati e non armonizzati denominati in euro e dollari USA che investono in strumenti finanziari di emittenti dei Paesi Emergenti esclusivamente promossi o gestiti da terzi non rientranti nel gruppo di appartenenza della SGR. Paesi emergenti. OICR di natura azionaria armonizzati; OICR di natura azionaria non armonizzati aperti ivi inclusi gli ETF (Exchange Traded Funds). E escluso l investimento in OICR di tipo speculativo. Paesi emergenti: Il comparto investe principalmente in OICR che investono in strumenti finanziari di emittenti di Paesi Emergenti. L utilizzo degli strumenti derivati è finalizzato alla copertura dei rischi e ad una più efficiente gestione del portafoglio tale utilizzo è coerente con il profilo di rischio/rendimento del Fondo. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: sono selezionati OICR specializzati per settori mercati ed aree geografiche. Relazione con il benchmark: possibili significativi scostamenti rispetto al benchmark attraverso l investimento in OICR che possono determinare una esposizione ad aree geografiche settori diversi da quelli presenti o presenti in proporzioni diverse nell indice di riferimento. Il comparto utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto Informativo. * * * Comparto Categoria Assogestioni Valuta di denominazione Codice Isin (portatore) Finalità Fideuram Master Selection Absolute Return Flessibili Euro IT Conseguimento di un obiettivo di rendimento annuo pari all incremento registrato dall indice JP Morgan Cash Index 12 months al netto del regime fiscale vigente applicabile ai proventi del comparto e maggiorato di 2 (due) punti percentuali nel corso del medesimo periodo attraverso una gestione flessibile del portafoglio nell ambito della misura di rischio indicata al successivo paragrafo 7. Adatto in particolare ad investitori con portafoglio già diversificato. Orizzonte temporale Grado di rischio 3/5 anni Medio-alto 5/16

7 Tipologie degli strumenti finanziari e valuta di denominazione Aree geografiche di investimento Categoria di emittenti Specifici fattori di rischio Operazioni in strumenti derivati Stile di gestione Principalmente quote o azioni di OICR di tipo flessibile aperti armonizzati e non armonizzati denominati in Euro dollari USA e yen che investono in strumenti finanziari di emittenti e/o mercati di vario tipo esclusivamente promossi o gestiti da terzi non rientranti nel gruppo di appartenenza della SGR possono altresì essere effettuati investimenti di tipo residuale in quote o azioni di OICR chiusi. Stati Uniti d America Europa e Pacifico. Gli OICR oggetto di investimento sono scelti sulla base di un orientamento alla gestione di tipo flessibile in termini di mercati e/o strumenti finanziari. Paesi Emergenti: investimento residuale in OICR che investono prevalentemente in strumenti finanziari di emittenti dei paesi emergenti. Duration: investimento residuale in OICR che investono prevalentemente in titoli obbligazionari aventi una duration superiore a 7 anni. Rating: investimento residuale in OICR che investono prevalentemente in titoli obbligazionari non investment grade. Bassa capitalizzazione: investimento residuale in OICR che investono prevalentemente in titoli azionari di società a bassa capitalizzazione. Rischio di cambio: il comparto è soggetto al rischio di cambio che può essere gestito attivamente. OICR speculativi: la gestione del comparto prevede un investimento contenuto in quote o azioni di OICR flessibili di natura speculativa sia italiani sia esteri con la finalità di aumentare la diversificazione del portafoglio. L utilizzo degli strumenti derivati è finalizzato alla copertura dei rischi e ad una più efficiente gestione del portafoglio tale utilizzo è coerente con il profilo di rischio/rendimento del comparto. Criteri di selezione degli strumenti finanziari: sono selezionati OICR che si caratterizzano per uno stile di gestione flessibile in termini di mercati e/o strumenti finanziari. Relazione con il benchmark: poste le caratteristiche del comparto che non consentono di individuare un benchmark idoneo a rappresentare gli obiettivi ed il profilo di rischio dello stesso in luogo del benchmark viene fornita nel paragrafo 7 una misura alternativa di rischio. Il comparto utilizza tecniche di gestione dei rischi. Per la loro illustrazione si rimanda alla Parte III del Prospetto informativo. Le informazioni sulla politica gestionale concretamente posta in essere sono contenute nella relazione degli amministratori all interno del rendiconto annuale. 7. PARAMETRO DI RIFERIMENTO (BENCHMARK) Il benchmark prescelto per confrontare i risultati di gestione nel lungo periodo è indicato per ciascun comparto nella tabella che segue: Comparto Fideuram Master Selection Equity USA Benchmark % Morgan Stanley Capital International USA (in USD) convertito in Euro (1) 100 Fideuram Master Selection Equity Europe Fideuram Master Selection Equity Asia Fideuram Master Selection Equity Global Emerging Markets Morgan Stanley Capital International Europe (in USD) convertito in Euro (2) 100 Morgan Stanley Capital International Pacific (in USD) convertito in Euro (3) 100 Morgan Stanley Capital International Emerging Markets (in USD) converito in Euro (4) 100 (1) L indice è rappresentativo dei principali titoli azionari quotati sul mercato statunitense. (2) L indice è rappresentativo dei titoli dei principali mercati azionari sviluppati dell area europea. (3) L indice è rappresentativo dei titoli dei principali mercati azionari sviluppati dell area del pacifico. (4) L indice è rappresentativo dei titoli dei principali mercati azionari dei paesi in via di sviluppo. I rendimenti di tali indici sono calcolati ipotizzando il reinvestimento dei dividendi netti (indici net total return). 6/16

8 Con riferimento al comparto Fideuram Master Selection Absolute Return in assenza di un benchmark rappresentatitvo della politica di gestione adottata è individuata la seguente misura alternativa di rischio. COMPARTO MISURA DI RISCHIO VALORE Fideuram Master Selection Absolute Return Value at Risk (VaR) orizzonte temporale 1 mese intervallo di confidenza 99% 540% C) INFORMAZIONI ECONOMICHE (COSTI AGEVOLAZIONI REGIME FISCALE) 8. ONERI A CARICO DEL SOTTOSCRITTORE E ONERI A CARICO DEL FONDO/ COMPARTO Occorre distinguere gli oneri direttamente a carico del sottoscrittore da quelli che incidono indirettamente sul sottoscrittore in quanto addebitati automaticamente ai comparti. 8.1 Oneri direttamente a carico del sottoscrittore (A) Commissioni di sottoscrizione (B) Commissioni di conversione A fronte di ogni sottoscrizione la Società di Gestione ha diritto di trattenere una commissione di sottoscrizione calcolata in percentuale sull importo lordo versato in base al Totale dei Versamenti Netti effettuati sul medesimo contratto di investimento e alla Classe di Patrimonio Potenziale dichiarata dall investitore. Per Totale dei Versamenti Netti si intende la sommatoria di: il versamento in corso di effettuazione la differenza tra il totale dei versamenti ed il totale delle liquidazioni effettuati sul contratto. Questa differenza se negativa deve considerarsi pari a zero. Per Classe di Patrimonio Potenziale si intende il patrimonio potenziale sul medesimo contratto di investimento che l investitore al momento della sottoscrizione iniziale può dichiarare di voler raggiungere mediante ulteriori versamenti. Le aliquote sono riportate nella sottostante tabella che riporta altresì la quota parte percepita dai collocatori: Classi di Versamenti Netti (Euro/000) Sui versamenti effettuati mediante conversione di quote si applicano le aliquote riportate nella sottostante tabella: Classi di Versamenti Netti (Euro/000) A Da 0 a 150 A Da 0 a 150 B Da 150 a 500 B Da 150 a 500 Classi di Patrimonio Potenziale - Euro/000 (*) C D E F Da 500 a Da a Da a Da a Classi di Patrimonio Potenziale - Euro/000 (*) C D E F Da 500 a Da a Da a Da a K Da K Da Quota percepita dal collocatore Da 0 a meno di 50 38% 34% 30% 27% 18% 09% 00% 100% Da 50 a meno di % 28% 25% 22% 14% 07% 00% 100% Da 100 a meno di % 23% 20% 18% 12% 06% 00% 100% Da 150 a meno di % 13% 10% 07% 04% 00% 100% Da 500 a meno di % 04% 03% 02% 00% 100% Da % 00% 00% Quota percepita dal collocatore Da 0 a meno di 50 21% 19% 17% 16% 12% 06% 00% 100% Da 50 a meno di % 16% 15% 13% 09% 05% 00% 100% Da 100 a meno di % 14% 12% 11% 08% 04% 00% 100% Da 150 a meno di % 06% 05% 04% 02% 00% 100% Da 500 a meno di % 04% 03% 02% 01% 00% 100% Da % 00% 00% (*) Estremi superiori della Classe di Patrimonio Potenziale esclusi (ad esempio: la Classe di Patrimonio Potenziale A si applica per importi da euro 0 a ). 7/16

9 Spese amministrative DIRITTI FISSI/RIMBORSI SPESE IMPORTO IN EURO QUOTA PERCEPITA DAL COLLOCATORE Per ogni conferma di investimento 100 0% Per ogni operazione di rimborso 500 0% Rimborso spese forfettario per ogni operazione di emissione conversione raggruppamento frazionamento dei certificati richiesta dal partecipante oltre al rimborso spese postali effettivamente sostenute % I diritti fissi di cui sopra potranno essere aggiornati ogni anno sulla base della variazione intervenuta nell anno precedente dell indice generale accertato dall ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. Di tali aggiornamenti la Società di Gestione provvederà a dare adeguata informazione. 8.2 Oneri a carico dei singoli Comparti e del Fondo Oneri di gestione La provvigione di gestione è calcolata e imputata quotidianamente al patrimonio netto del singolo comparto e prelevata con periodicità mensile. Per ciascun comparto la provvigione di gestione è fissata nella seguente misura: COMPARTO PROVVIGIONE DI GESTIONE (su base annua) % QUOTA PERCEPITA IN MEDIA DAL COLLOCATORE Fideuram Master Selection Equity USA 18 45% Fideuram Master Selection Equity Europe 18 45% Fideuram Master Selection Equity Asia 18 45% Fideuram Master Selection Equity Global Emerging Markets 18 45% Fideuram Master Selection Absolute Return % La misura massima delle provvigioni di gestione applicabile dagli OICR oggetto dell investimento è pari all 15% al netto di eventuali retrocessioni riconosciute al comparto. I Fondi che applicano tale misura massima non sono necessariamente presenti nel portafoglio dei singoli Comparti e qualora lo fossero detta misura massima inciderebbe solamente su una parte del portafoglio dei singoli Comparti per effetto della diversificazione degli investimenti Oneri di incentivo Per il solo comparto Fideuram Master Selection Absolute Return e prevista una provvigione di incentivo pari al 15% dell extraperformance maturata nell anno solare calcolata sul minore ammontare tra il valore complessivo netto medio del comparto nello stesso periodo e il valore complessivo netto del comparto riferito all ultimo giorno dell anno solare. Si definisce extraperformance la differenza registrata nel medesimo periodo tra l incremento percentuale del valore della quota e l obiettivo di rendimento individuato nell indice JP Morgan Cash Index Euro 12 months al netto del regime fiscale vigente applicabile ai proventi del comparto e maggiorato di 2 (due) punti percentuali. La provvigione di incentivo è dovuta solo in presenza di una variazione positiva del valore della quota del comparto. 8/16

10 La commissione viene prelevata il 5 giorno lavorativo successivo alla chiusura dell anno solare. Il calcolo della provvigione è eseguito quotidianamente; il relativo ammontare riferito all extraperformance maturata alla data di calcolo rispetto all ultimo giorno dell anno solare precedente viene imputato come rateo passivo nella contabilità del comparto. Ai fini di quanto precede la maggiorazione di 2 (due) punti percentuali prevista dall obiettivo di rendimento dianzi indicato viene opportunamente rateizzata per tenere conto del periodo cui il calcolo si riferisce. Ogni giorno in sede di determinazione del valore complessivo del comparto la SGR accredita allo stesso l accantonamento del giorno precedente e addebita quello del giorno cui si riferisce il calcolo. Il raffronto della variazione percentuale della quota del comparto rispetto all obiettivo di rendimento come sopra individuato sarà riportato nei rendiconti del comparto stesso. Il limite massimo prelevabile a titolo di provvigione di gestione e di incentivo ( c.d. fee cap ) è pari al 2.475% del patrimonio medio giornaliero del comparto rilevato nell anno solare di riferimento. L obiettivo di investimento come sopra individuato è rappresentato da un indice costruito ipotizzando un investimento teorico nel mercato monetario sintetico dell area EMU maggiorato di 2 punti percentuali per renderlo coerente con la politica di gestione flessibile del comparto la quale mira ad ottenere risultati positivi e non direttamente correlati all andamento dei mercati azionari e obbligazionari e a remunerare i rischi del portafoglio con un extra rendimento rispetto a quello del mercato monetario - che dato il livello di VaR assegnato al comparto viene quantificato in due punti percentuali Altri oneri Gli altri oneri a carico del comparto sono: a) il compenso da riconoscere alla Banca Depositaria così determinato: quale corrispettivo per le prestazioni relative alle operazioni di custodia del patrimonio del singolo comparto una commissione semestrale la cui misura massima è pari ad Euro 75000; quale corrispettivo per le prestazioni relative al regolamento delle operazioni concernenti gli strumenti finanziari e le valute una commissione trimestrale commisurata al patrimonio netto del singolo comparto calcolato l ultimo giorno lavorativo di ogni trimestre la cui misura massima è pari ad G dello 010%; b) gli oneri di intermediazione inerenti alla compravendita degli strumenti finanziari; c) gli oneri diretti e indiretti connessi con la partecipazione agli OICR oggetto dell investimento; eventuali ristorni riconosciuti alla Società di Gestione da parte degli OICR acquistati o dei distributori di questi sono interamente retrocessi ai singoli comparti di pertinenza; d) le spese di pubblicazione del valore unitario delle quote e dei prospetti periodici i costi della stampa dei documenti destinati al pubblico e quelli derivanti dagli obblighi di comunicazione periodica alla generalità dei partecipanti purché tali oneri non attengano a propaganda e a pubblicità o comunque al collocamento delle quote; e) le spese degli avvisi inerenti alle modifiche regolamentari richieste da mutamenti della legge o delle disposizioni di vigilanza relative ad uno specifico comparto; f) le spese legali e giudiziarie sostenute nell esclusivo interesse di un comparto; g) gli oneri fiscali di pertinenza del comparto; h) gli oneri finanziari per i debiti assunti dal singolo comparto e le spese connesse; i) le spese di pubblicazione dei prospetti periodici dei comparti e degli avvisi in caso di liquidazione o fusione degli stessi; j) il contributo di vigilanza dovuto annualmente alla Consob; k) le spese di revisione dei conti inerenti la contabilità e la certificazione dei rendiconti (ivi compreso quello finale di liquidazione) dei comparti. Ove alcune delle spese di cui sopra non siano direttamente imputabili al singolo comparto le stesse saranno ripartite tra i comparti interessati in proporzione al patrimonio netto di ciascuno; analogamente ove le citate spese siano imputabili al Fondo le stesse saranno ripartite tra tutti i comparti con il medesimo criterio. Le commissioni di negoziazione non sono quantificabili a priori in quanto variabili. Le spese e i costi annuali effettivi sostenuti dai comparti del fondo nell ultimo triennio sono indicati nella Parte II del Prospetto Informativo. 9/16

11 9. AGEVOLAZIONI FINANZIARIE Agevolazioni per dipendenti e Private Banker Altre agevolazioni Per il personale dipendente di Fideuram Investimenti SGR S.p.A. di Banca Fideuram S.p.A. e delle società da questa controllate per i Private Banker nonché per i membri dei Consigli di Amministrazione e dei Collegi Sindacali delle stesse società non si applicano le commissioni di sottoscrizione previste nel presente Prospetto. Per il personale dipendente delle altre Società facenti parte del Gruppo Bancario Intesa Sanpaolo nonché per i membri dei Consigli di Amministrazione e dei Collegi Sindacali delle stesse le commissioni di sottoscrizione sono ridotte del 50% rispetto a quelle previste nel presente Prospetto. È prevista la possibilità di definire mediante specifiche convenzioni agevolazioni finanziarie inerenti le commissioni di sottoscrizione e le spese amministrative sino alla eliminazione totale delle stesse a favore degli operatori qualificati quì di seguito indicati: banche SIM SGR SICAV fondi pensione e compagnie di assicurazione. 10. REGIME FISCALE Il risultato della gestione maturato in ciascun anno solare da ogni comparto del Fondo è soggetto a un imposta sostitutiva del 1250%. L importo relativo viene prelevato dal comparto di pertinenza e versato dalla SGR. Ulteriori informazioni circa il regime fiscale vigente sia con riguardo alla partecipazione al Fondo sia con riguardo al trattamento fiscale delle quote di partecipazione allo stesso in caso di donazione e successione sono disponibili nella Parte III del presente Prospetto Informativo. D) INFORMAZIONI SULLE MODALITÀ DI SOTTOSCRIZIONE/RIMBORSO 11. MODALITÀ DI SOTTOSCRIZIONE DELLE QUOTE La sottoscrizione dei comparti del Fondo può essere effettuata unicamente mediante conferimento di mandato con rappresentanza a Banca Fideuram S.p.A. inoltrando alla stessa per il tramite dei soggetti incaricati del collocamento apposita lettera di mandato (modulo di sottoscrizione) debitamente compilata e sottoscritta ed effettuando il contestuale versamento dell importo lordo indicato nella medesima lettera di mandato. Ulteriori informazioni circa il mandato con rappresentanza a Banca Fideuram che non comporta alcun onere aggiuntivo sono contenute nel Regolamento di Gestione del Fondo. La sottoscrizione delle quote può avvenire unicamente mediante versamenti in unica soluzione versando subito per intero il controvalore delle quote che si è deciso di acquistare. L importo minimo della prima sottoscrizione è fissato in euro mentre per i versamenti aggiuntivi l importo minimo è pari a euro Gli importi versati possono essere destinati a più comparti del Fondo con un importo minimo di euro per ciascun comparto da indicare all atto della sottoscrizione. Il numero delle quote di partecipazione e delle eventuali frazioni millesimali di esse arrotondate alla terza cifra decimale da attribuire ad ogni partecipante si determina dividendo l importo del versamento al netto degli oneri e dei rimborsi spese per il valore unitario della quota relativo al giorno di riferimento. Il giorno di riferimento è il giorno in cui la SGR ha ricevuto notizia certa della sottoscrizione e coincide con il giorno di maturazione della valuta riconosciuta al mezzo di pagamento utilizzato dal sottoscrittore ovvero quello di ricezione della richiesta di sottoscrizione o nel caso di girofondo o bonifico bancario quello di ricezione della contabile di avvenuto accredito se posteriori. Convenzionalmente si considera ricevuta in giornata la domanda di sottoscrizione pervenuta entro le ore 1400 presso la mandataria Banca Fideuram. Se la sottoscrizione viene effettuata fuori sede si applica una sospensiva di sette giorni per un eventuale ripensamento da parte dell investitore. In tal caso l esecuzione della sottoscrizione ed il regolamento dei corrispettivi avverranno una volta trascorso il periodo di sospensiva di sette giorni. Entro tale termine l investitore può comunicare il proprio recesso senza spese né corrispettivo ai soggetti incaricati del collocamento. Detta facoltà di recesso non si applica alle sottoscrizioni effettuate presso la sede legale del soggetto collocatore Banca Fideuram S.p.A. e presso i propri sportelli bancari solo nei confronti dei dipendenti e Private Banker propri e delle controllate nonché ai versamenti successivi e alle operazioni di passaggio tra comparti (conversioni) di cui al successivo punto 13. A fronte di ogni versamento la SGR entro il primo giorno lavorativo seguente all esecuzione 10/16

12 dell ordine invia al sottoscrittore una lettera di conferma dell avvenuto investimento il contenuto della quale è specificato nella Parte III del Prospetto Informativo. Per la descrizione dettagliata delle modalità di sottoscrizione delle quote si rinvia al Regolamento di gestione dei fondi. 12. MODALITÀ DI RIMBORSO DELLE QUOTE I sottoscrittori possono chiedere in qualsiasi giorno lavorativo il rimborso totale o parziale delle loro quote di partecipazione. Non sono previste commissioni di rimborso. Le informazioni relative alle modalità di richiesta ai termini di valorizzazione e di effettuazione del rimborso nonché le procedure adottate per scoraggiare pratiche abusive sono riportate nell art. 5 della Parte C del Regolamento di Gestione del Fondo. A fronte di ogni rimborso la Società di Gestione provvede ad inviare al sottoscrittore entro il primo giorno lavorativo seguente all esecuzione dell ordine una lettera di conferma. Le informazioni relative al contenuto della lettera di conferma sono riportate nella Parte III del presente Prospetto Informativo. 13. MODALITÀ DI EFFETTUAZIONE DELLE OPERAZIONI SUCCESSIVE ALLA PRIMA SOTTOSCRIZIONE Il sottoscrittore di uno dei comparti illustrati nel presente Prospetto può effettuare oltre ai versamenti aggiuntivi anche sottoscrizioni di altri comparti di cui al presente Prospetto e operazioni di passaggio tra comparti medesimi (conversioni) disciplinati dal Regolamento di Gestione senza che ciò comporti l applicazione della sospensiva di sette giorni prevista dall art. 30 comma 6 del decreto legislativo 24 febbraio 1998 n. 58. Tale facoltà vale anche nei confronti dei comparti successivamente inseriti nel Prospetto purché sia stata inviata al sottoscrittore adeguata e tempestiva informativa sugli stessi. Le informazioni relative alle modalità e ai termini di esecuzione delle operazioni di conversione sono riportate nell art. 4 della Parte C del Regolamento di Gestione del Fondo. Le informazioni relative agli oneri di sottoscrizione e di conversione sono riportate nel paragrafo 8.1. E) INFORMAZIONI AGGIUNTIVE 14. VALORIZZAZIONE DELL INVESTIMENTO Il valore unitario delle quote di partecipazione di ciascun comparto è pubblicato giornalmente sui quotidiani Il Sole 24 Ore e La Repubblica con indicazione della relativa data di riferimento. Il valore unitario delle quote può essere altresì rilevato sul sito Internet In caso di errori nel calcolo del valore unitario delle quote del singolo comparto la Società di Gestione una volta accertato il valore corretto - provvede a determinare gli eventuali importi da ristorare ai partecipanti e ai comparti. Limitatamente ai partecipanti che hanno ottenuto il rimborso delle quote di propria pertinenza ad un valore inferiore rispetto a quello corretto ove l importo da ristorare non ecceda i 5 euro la Società di Gestione potrà astenersi dall effettuare il reintegro. Ogni eventuale variazione di tale importo sarà resa nota ai partecipanti. Per ulteriori informazioni si rinvia all art. 9 della Parte C del Regolamento di Gestione. 15. INFORMATIVA AI PARTECIPANTI La Società di Gestione provvede ad inviare annualmente ai partecipanti le informazioni relative ai dati storici di rischio/rendimento di ciascun comparto del Fondo sottoscritto al Total Expense Ratio ed al Turnover di portafoglio riportate nella Parte II del Prospetto Informativo. La Società di Gestione provvede a comunicare tempestivamente ai partecipanti le modifiche essenziali intervenute con riguardo al Fondo e/o ai comparti di cui al presente Prospetto mediante apposita informativa che evidenziera le variazioni intervenute. Il sottoscrittore che non abbia ritirato i certificati rappresentativi delle quote può chiedere di ricevere con cadenza semestrale un prospetto riassuntivo indicante il numero delle quote possedute il loro valore all inizio ed al termine del periodo di riferimento e le movimentazioni intervenute nel periodo. 11/16

13 16. ULTERIORE INFORMATIVA DISPONIBILE L investitore può richiedere l invio anche a domicilio dei seguenti ulteriori documenti: a) Parte III del Prospetto Informativo Altre informazioni sull investimento; b) il Regolamento di Gestione del Fondo; c) ultimi documenti contabili redatti (rendiconto annuale e relazione semestrale se successiva in relazione a tutti i comparti previsti nel presente Prospetto). L invio avverrà previa corresponsione di un rimborso pari a 10 Euro fatta eccezione per i partecipanti che hanno diritto di ricevere tali documenti gratuitamente. La documentazione va richiesta a Banca Fideuram S.p.A. - P.le G. Douhet Roma - Ufficio Assistenza Clienti che provvederà nel termine massimo di 30 giorni. I documenti contabili di ogni singolo comparto del Fondo sono altresì disponibili presso la Società di Gestione e la Banca Depositaria. La Società può inviare la documentazione informativa elencata ai paragrafi 15 e 16 ove richiesto dall investitore anche in formato elettronico mediante tecniche di comunicazione a distanza purché le caratteristiche di queste ultime siano con ciò compatibili e consentano al destinatario dei documenti di acquisirne la disponibilità su supporto duraturo. Le Parti I II e III del Prospetto Informativo e i documenti summenzionati sub b) e c) sono altresì pubblicati nel sito Internet Nel sito medesimo sono altresì reperibili le seguenti ulteriori informazioni riguardanti la performance rilevata giornalmente del comparto con riferimento all ultimo mese trimestre semestre anno e a inizio anno il rendimento medio annuo composto degli ultimi tre anni il raffronto grafico tra l andamento del comparto ed il relativo benchmark il patrimonio ed il valore della quota alla fine di ciascun anno. 17. DISPOSIZIONE TRANSITORIA Legenda Limitatamente ai primi 15 giorni decorrenti dalla data di inizio di collocamento il valore unitario delle quote del comparto Fideuram Master Selection Absolute Return è fissato in euro Decorso tale periodo si applicherà quanto previsto all art. 9 della Parte C del Regolamento di Gestione. AREE GEOGRAFICHE: Unione Europea: Austria Belgio Cipro Danimarca Estonia Finlandia Francia Germania Grecia Irlanda Italia Lettonia Lituania Lussemburgo Malta Paesi Bassi Polonia Portogallo Regno Unito Repubblica Ceca Slovacchia Slovenia Spagna Svezia Ungheria; Pacifico: Australia Giappone Hong Kong Nuova Zelanda Singapore; Paesi Emergenti: Paesi caratterizzati da una situazione politica sociale ed economica instabile e che presentano un debito pubblico con rating basso (inferiore all investment grade) e sono quindi contraddistinti da un significativo rischio di insolvenza. Per un elenco completo si rimanda al sito CAPITALIZZAZIONE: prodotto tra il valore di mercato degli strumenti finanziari e il numero degli stessi in circolazione. DURATION: Indice che esprime la durata media finanziaria (in anni) di un titolo obbligazionario e fornisce una misura della reattività media del prezzo di un titolo al variare dei tassi di interesse. Ad una maggiore duration di un titolo obbligazionario corrisponde una maggiore variabilità del prezzo in relazione inversa all andamento dei tassi di interesse. In questi termini la duration è utilizzata come misura del rischio di un portafoglio obbligazionario. La duration si calcola attualizzando la media dei flussi di pagamenti associati al titolo (cedole rimborso del capitale) ponderati per le relative scadenze. OICR: fondi comuni di investimento e società di investimento a capitale variabile (SICAV). OICR non armonizzati aperti: quote o azioni di OICR di tipo aperto anche indicizzati non rientranti nell ambito di applicazione della Direttiva n. 85/611/CEE e successive modificazioni in materia di organismi di investimento collettivo a condizione che gli schemi di funzionamento e le regole prudenziali relative a tali OICR siano compatibili con quelli previsti dalla normativa Banca d Italia per il fondo che ne prevede l acquisizione. Gli OICR non armonizzati non sono tenuti al rispetto dei limiti di concentrazione previsti dalla citata direttiva e dalla normativa Banca d Italia per gli investimenti in strumenti finanziari di uno stesso emittente e possono altresì investire in quote di fondi speculativi. 12/16

14 RATING O MERITO CREDITIZIO: E un indicatore sintetico del grado di solvibilità di un soggetto (Stato o impresa) che emette strumenti finanziari di natura obbligazionaria. Esprime una valutazione circa le prospettive di rimborso del capitale e di pagamento degli interessi dovuti secondo le modalità ed i tempi previsti. Le due principali agenzie internazionali indipendenti che assegnano il rating sono Moody s e Standard & Poor s. Entrambe prevedono diversi livelli di rischio a seconda dell emittente considerato: il rating più elevato (Aaa AAA rispettivamente per le due Agenzie) viene assegnato agli emittenti che offrono altissime garanzie di solvibilità mentre il rating più basso (C per entrambe le Agenzie) è attribuito agli emittenti scarsamente affidabili. Il livello base di rating affinché l emittente sia caratterizzato da adeguate capacità di assolvere ai propri impegni finanziari è rappresentato dal cosiddetto investment grade pari a Baa3 (Moody s) o BBB- (Standard & Poor s). RILEVANZA DEGLI INVESTIMENTI: Definizione: Controvalore dell investimento rispetto al totale dell attivo: Principale/principalmente > 70% Prevalente Compreso tra il 50% e il 70% Significativo Compreso tra il 30% e il 50% Contenuto Compreso tra il 10% e il 30% Residuale < 10% I suddetti termini di rilevanza sono da intendersi come indicativi delle strategie gestionali del singolo comparto posti i limiti definiti nel relativo regolamento. TOTAL EXPENSE RATIO (TER): è il rapporto tra il totale degli oneri posti a carico del singolo comparto e il patrimonio medio dello stesso. TURNOVER DI PORTAFOGLIO: è il rapporto percentuale tra la somma degli acquisti e delle vendite di strumenti finanziari al netto delle sottoscrizioni e rimborsi delle quote del fondo e il patrimonio netto medio su base giornaliera del comparto medesimo. Tale rapporto fornisce un indicazione indiretta circa il grado di incidenza dei costi di negoziazione sul comparto. VALUE AT RISK (VAR): è una misura di rischio che quantifica la massima perdita potenziale su un determinato orizzonte temporale e all interno di un dato livello di probabilità (cd intervallo di confidenza). VOLATILITÀ (VOLATILITY): E l indicatore della rischiosità di mercato di un dato investimento. Quanto più uno strumento finanziario è volatile tanto maggiore è l aspettativa di guadagni elevati ma anche il rischio di perdite. DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ La Società di Gestione del Risparmio si assume la responsabilità della veridicità e della completezza dei dati e delle notizie contenuti nel presente Prospetto Informativo semplificato. L Amministratore Delegato Dr. Tommaso Corcos IL PRIVATE BANKER È UN PROFESSIONISTA DELLA CONSULENZA FINANZIARIA PREVIDENZIALE E ASSICURATIVA ISCRITTO ALL ALBO DEI PROMOTORI FINANZIARI. 13/16

15 14/16

16 15/16

17 16/16

18 PARTE II DEL PROSPETTO INFORMATIVO - ILLUSTRAZIONE DEI DATI STORICI DI RISCHIO / RENDIMENTO COSTI E TURNOVER DI PORTAFOGLIO DEI COMPARTI DEL FONDO La presente Parte II è valida a decorrere dal DATI STORICI DI RISCHIO/RENDIMENTO DEI COMPARTI Nome Comparto: Fideuram Master Selection Equity Usa Categoria Assogestioni: Azionari America Valuta di denominazione: Euro Inizio collocamento Durata del Fondo Patrimonio netto al (Euro) Valore della quota al (Euro) 9589 Benchmark adottato: 100% Morgan Stanley Capital International USA Index Net Total Return in Dollari convertito in Euro 375% Rendimento annuo del Comparto e del Benchmark 4000% 214% 185% 2000% 60% 19% 23% 000% -2000% -4000% -02% -40% -43% -61% -67% -304% Fondo Benchmark Andamento del valore della quota del Comparto e del Benchmark nel Fondo Benchmark Fondo Benchmark Rendimento medio annuo composto ultimi 3 anni solari: - 505% Rendimento medio annuo composto ultimi 5 anni solari: - 463% I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. NOTE: - Poiché nel 2005 il comparto non risultava operativo si riporta per tale anno e per i precedenti esclusivamente l'andamento del benchmark. Si precisa che l'andamento di quest'ultimo non è indicativo delle future performance del comparto. - Le performance del comparto relative al 2006 sono calcolate a partire dalla data di avvio. - A partire dal 1999 in seguito all'introduzione nel corso del 1998 dell'imposta sostitutiva sul risultato di gestione l'andamento del benchmark tiene conto dell'effetto derivante dall'applicazione di detto regime fiscale. - I dati di rendimento del comparto non includono i costi di sottoscrizione (ed eventuali di rimborso) a carico dell'investitore. - La performance del comparto riflette oneri gravanti sullo stesso e non contabilizzati nell'andamento del benchmark. 1/8

19 Nome Comparto: Fideuram Master Selection Equity Europe Categoria Assogestioni: Azionari Europa Valuta di denominazione: Euro Inizio collocamento Durata del Fondo Patrimonio netto al (Euro) Valore della quota al (Euro) Benchmark adottato: 100% Morgan Stanley Capital International Europe Index Net Total Return in Dollari convertito in Euro Rendimento annuo del Comparto e del Benchmark 4000% 2000% 199% 313% 134% 107% 228% 172% 145% 14% 24% 000% -19% -2000% -4000% -136% -269% Fondo Benchmark Andamento del valore della quota del Comparto e del Benchmark nel Fondo Benchmark Fondo Benchmark Rendimento medio annuo composto ultimi 3 anni solari: % Rendimento medio annuo composto ultimi 5 anni solari: % I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. NOTE: - Poiché nel 2005 il comparto non risultava operativo si riporta per tale anno e per i precedenti esclusivamente l'andamento del benchmark. Si precisa che l'andamento di quest'ultimo non è indicativo delle future performance del comparto. - Le performance del Comparto relative al 2006 sono calcolate a partire dalla data di avvio. - A partire dal 1999 in seguito all'introduzione nel corso del 1998 dell'imposta sostitutiva sul risultato di gestione l'andamento del benchmark tiene conto dell'effetto derivante dall'applicazione di detto regime fiscale. - I dati di rendimento del comparto non includono i costi di sottoscrizione (ed eventuali di rimborso) a carico dell'investitore. - La performance del comparto riflette oneri gravanti sullo stesso e non contabilizzati nell'andamento del benchmark. 2/8

20 Nome Comparto: Fideuram Master Selection Equity Asia Categoria Assogestioni: Azionari Pacifico Valuta di denominazione: Euro Inizio collocamento Durata del Fondo Patrimonio netto al (Euro) Valore della quota al (Euro) 9635 Benchmark adottato: 100% Morgan Stanley Capital International PACIFIC Index Net Total Return in Dollari convertito in Euro Rendimento annuo del Comparto e del Benchmark 9000% 741% 6000% 362% 3000% 133% 91% 05% 03% 000% -3000% -45% -41% -44% -182% -187% -202% Fondo Benchmark Andamento del valore della quota del Comparto e del Benchmark nel Fondo Benchmark Fondo Benchmark Rendimento medio annuo composto ultimi 3 anni solari: - 924% Rendimento medio annuo composto ultimi 5 anni solari: % I rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri. NOTE: - Poiché nel 2005 il comparto non risultava operativo si riporta per tale anno e per i precedenti esclusivamente l'andamento del benchmark. Si precisa che l'andamento di quest'ultimo non è indicativo delle future performance del comparto. - Le performance del Comparto relative al 2006 sono calcolate a partire dalla data di avvio. - A partire dal 1999 in seguito all'introduzione nel corso del 1998 dell'imposta sostitutiva sul risultato di gestione l'andamento del benchmark tiene conto dell'effetto derivante dall'applicazione di detto regime fiscale. - I dati di rendimento del comparto non includono i costi di sottoscrizione (ed eventuali di rimborso) a carico dell'investitore. - La performance del comparto riflette oneri gravanti sullo stesso e non contabilizzati nell'andamento del benchmark. 3/8

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La Parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Rendimento Assoluto versamento in unica soluzione

Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Rendimento Assoluto versamento in unica soluzione Prospetto Semplificato relativo all offerta di quote del fondo Aureo Rendimento Assoluto versamento in unica soluzione Informazioni specifiche La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato,

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

Fondi comuni aperti armonizzati Arca Arca Rendimento Assoluto t5 (PIC)

Fondi comuni aperti armonizzati Arca Arca Rendimento Assoluto t5 (PIC) Fondi comuni aperti armonizzati Arca Arca Rendimento Assoluto t5 (PIC) PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente

Dettagli

Open Fund Nuova Tirrena Fondo pensione aperto a contribuzione definita

Open Fund Nuova Tirrena Fondo pensione aperto a contribuzione definita Open Fund Nuova Tirrena Fondo pensione aperto a contribuzione definita INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati storici sono aggiornati al 31/12/2006 Ramo 65 (senza rivalutazione annua ) Ramo

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE. Profilo Best Funds

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE. Profilo Best Funds PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE Profilo Best Funds La parte "Informazioni Specifiche" del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all'investitore prima della sottoscrizione,

Dettagli

Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione

Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione Parte I del Prospetto Informativo Caratteristiche dei Fondi e modalità di partecipazione Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni mobiliare di diritto italiano armonizzati alla direttiva 85/611/CE di

Dettagli

SISTEMA FONDI CARIGE

SISTEMA FONDI CARIGE SISTEMA FONDI CARIGE PARTE II ILLUSTRAZIONE DEI DATI STORICI DI RISCHIO RENDIMENTO, COSTI E TURNOVER DI PORTAFOGLIO DEI FONDI FONDI APPARTENENTI AL SISTEMA FONDI CARIGE CARIGE AZIONARIO ITALIA CARIGE AZIONARIO

Dettagli

SAI MULTI FUND Comparti: LINEA PRUDENTE LINEA DINAMICA LINEA AGGRESSIVA

SAI MULTI FUND Comparti: LINEA PRUDENTE LINEA DINAMICA LINEA AGGRESSIVA SAI A.M. SGR S.p.A. appartenente al gruppo FONDIARIA SAI PARTE II DEL PROSPETTO INFORMATIVO Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e Turnover di portafoglio dei Fondi/Comparti SAI

Dettagli

ETICA OBBLIGAZIONARIO BREVE TERMINE SISTEMA VALORI RESPONSABILI

ETICA OBBLIGAZIONARIO BREVE TERMINE SISTEMA VALORI RESPONSABILI Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Società di Gestione del Risparmio appartenente al Gruppo Banca Popolare Etica Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE Pagina 1 di 8 PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche del fondo. Informazioni generali sul fondo NOME GESTORE ALTRE

Dettagli

FULL OPTION Ed. 2009

FULL OPTION Ed. 2009 Offerta al pubblico di FULL OPTION Ed. 2009 Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Euroquota Aggressiva a premio unico (Mod. VM2SSISEA137-0311 ed.

Dettagli

AZIMUT SGR SpA FORMULA 1 LOW RISK FORMULA 1 CONSERVATIVE FORMULA 1 BALANCED FORMULA 1 RISK FORMULA 1 HIGH RISK PARTE II DEL PROSPETTO INFORMATIVO

AZIMUT SGR SpA FORMULA 1 LOW RISK FORMULA 1 CONSERVATIVE FORMULA 1 BALANCED FORMULA 1 RISK FORMULA 1 HIGH RISK PARTE II DEL PROSPETTO INFORMATIVO AZIMUT SGR SpA SISTEMA FORMULA 1 FORMULA 1 LOW RISK FORMULA 1 CONSERVATIVE FORMULA 1 BALANCED FORMULA 1 RISK FORMULA 1 HIGH RISK PARTE II DEL PROSPETTO INFORMATIVO ILLUSTRAZIONE DEI DATI STORICI DI RISCHIO/RENDIMENTO,

Dettagli

Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche

Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID)

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) RMJ SOCIETA di GESTIONE del RISPARMIO per azioni Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli Investitori devono disporre in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI.

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI. Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Fondo Dinamico Pagina 1 di 6 REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO ASSICURATIVO FONDO

Dettagli

POPOLARE VITA PREVIDENZA

POPOLARE VITA PREVIDENZA POPOLARE VITA S.p.A. Gruppo Assicurativo Unipol POPOLARE VITA PREVIDENZA PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO (PIP) DI TIPO ASSICURATIVO FONDO PENSIONE (Tariffa n 537) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con

Dettagli

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Triplo Fondo Prudente a premio unico

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Triplo Fondo Prudente a premio unico Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Triplo Fondo Prudente a premio unico (Mod. VU4SSISFP137A-0716) SCHEDA

Dettagli

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico

Offerta al pubblico di RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Aggressiva a premio unico Offerta al pubblico di RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Raiffplanet Aggressiva a premio unico (Mod. V70SSISRA137-0414 ed. 04/2014)

Dettagli

Fondi Amundi Obiettivo

Fondi Amundi Obiettivo Fondi Amundi Obiettivo REGOLAMENTO Il presente Regolamento è stato approvato dall organo amministrativo della SGR che, dopo averne verificato la conformità rispetto alle disposizioni vigenti, ha accertato

Dettagli

NEXTAM PARTNERS SGR S.P.A.

NEXTAM PARTNERS SGR S.P.A. NEXTAM PARTNERS SGR S.P.A. APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA Data di deposito in Consob del Glossario: 25 Settembre 2013 Data di validità del Glossario: 26 Settembre

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA

appartenente al Gruppo Poste Italiane APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA Società Promotrice Società Gestore appartenente al Gruppo Poste Italiane APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA Data di deposito in Consob del Glossario: 16 aprile 2010

Dettagli

BCC VitA S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni

BCC VitA S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni BCC VitA S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. 5047 (art. 13 del decreto legislativo

Dettagli

ANTELAO PARTE A - SCHEDA IDENTIFICATIVA PARTE A - SCHEDA IDENTIFICATIVA PARTE B CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO

ANTELAO PARTE A - SCHEDA IDENTIFICATIVA PARTE A - SCHEDA IDENTIFICATIVA PARTE B CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO Modifiche al Regolamento Unico degli OICVM non riservati gestiti da SOFIA SGR S.p.A. (ex ADVAM) Le parti oggetto di modifica sono evidenziate in giallo. TESTO PRECEDENTE NUOVA FORMULAZIONE PARTE A - SCHEDA

Dettagli

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE

PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE PROSPETTO SEMPLIFICATO INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare

Dettagli

PreviNext Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione

PreviNext Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione Lombarda Vita S.p.A. Gruppo Cattolica Assicurazioni PreviNext Piano Individuale Pensionistico di tipo assicurativo - Fondo Pensione (ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo n. 252 del 5 dicembre

Dettagli

Parte II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio/rendimento e dei costi dei fondi

Parte II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio/rendimento e dei costi dei fondi Parte II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio/rendimento e dei costi dei fondi Aureo Flex Italia Aureo Flex Aureo Azioni Globale Aureo Obbligazioni Globale Aureo Flex Opportunity Aureo

Dettagli

APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA

APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA Banca depositaria: Soggetto preposto alla custodia del patrimonio di un fondo/comparto e al controllo della gestione al fine di

Dettagli

NEXTAM PARTNERS SGR S.P.A.

NEXTAM PARTNERS SGR S.P.A. NEXTAM PARTNERS SGR S.P.A. GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA Aree geografiche Banca Depositaria Benchmark Capitale investito Capitale nominale Capitalizzazione Categoria

Dettagli

Sistema Mediolanum Fondi Italia

Sistema Mediolanum Fondi Italia Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Sistema Mediolanum Fondi Italia Società di Gestione del Risparmio Collocatore Unico retro di copertina Informazioni chiave per gli investitori (KIID) Il presente

Dettagli

ETICA RENDITA BILANCIATA SISTEMA VALORI RESPONSABILI

ETICA RENDITA BILANCIATA SISTEMA VALORI RESPONSABILI Società di Gestione del Risparmio appartenente al Gruppo Banca Popolare Etica Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori

Dettagli

A) Scheda identificativa

A) Scheda identificativa Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 29 marzo 2008 A) Scheda

Dettagli

ETICA AZIONARIO SISTEMA VALORI RESPONSABILI

ETICA AZIONARIO SISTEMA VALORI RESPONSABILI Società di Gestione del Risparmio appartenente al Gruppo Banca Popolare Etica Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori

Dettagli

GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA

GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO D OFFERTA FONDI APPARTENENTI AL SISTEMA TOTAL RETURN Total Return Obbligazionario Total Return FONDI APPARTENENTI AL SISTEMA PEPITE Pepite

Dettagli

Parte II del Prospetto

Parte II del Prospetto Parte II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio/rendimento e costi dei Fondi Data di deposito in Consob della Parte II: 16 febbraio 2016 Data di validità della Parte II: dal 17 febbraio

Dettagli

APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO

APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO APPENDICE GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO A Aree geografiche: Area Euro: Austria, Belgio, Francia, Finlandia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo,

Dettagli

BancoPosta STEP. Dati al 30 Aprile 2016

BancoPosta STEP. Dati al 30 Aprile 2016 Info generali Definizione: Categoria Assogestioni: Obiettivi del fondo: Tipologia di gestione del Fondo: Profilo di rischio e di rendimento: Valuta di denominazione del fondo: Parametro di riferimento

Dettagli

Parte II del Prospetto Completo. Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi

Parte II del Prospetto Completo. Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi Fondi fondi di diritto italiano armonizzati Cash Obbligazioni Euro BT Obbligazioni Euro M/LT Obbligazioni Dollaro M/LT Obbligazioni Emergenti Azioni Europa Dividendo Azioni Italia Azioni Italia PMI Azioni

Dettagli

Obiettivi e politica d investimento. Profilo di rischio e di rendimento

Obiettivi e politica d investimento. Profilo di rischio e di rendimento INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli

Offerta al pubblico di: RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Equilibrata a premio periodico limitato

Offerta al pubblico di: RAIFFPLANET. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked. Raiffplanet Equilibrata a premio periodico limitato Offerta al pubblico di: RAIFFPLANET Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE Raiffplanet Equilibrata a premio periodico limitato (Mod. V70SSISRE138-0415)

Dettagli

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI

Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO. Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Offerta al pubblico di TRIPLO ASSIMOCO Prodotto finanziario assicurativo di tipo Unit Linked REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI Fondo Prudente Fondo Equilibrato Fondo Dinamico (Mod. VU4REGFI-0716) REGOLAMENTO

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO

PROSPETTO INFORMATIVO PROSPETTO INFORMATIVO Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare di diritto italiano armonizzati alla direttiva 85/611/CE del sistema Fondi di Fondi composto da MC FdF GLOBAL

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Forex Coupon A chi si rivolge info Prodotto Investment Solutions by Epsilon è il nuovo Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, istituito da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR.

Dettagli

Offerta pubblica di quote dei

Offerta pubblica di quote dei Offerta pubblica di quote dei fondi comuni d investimento mobiliare Società di Gestione del Risparmio Gruppo Intesa Sanpaolo Imieast, Imieurope, Imi-Italy, Imiwest, Fideuram Azione, Fideuram Performance,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO - REALE LINEA OBBLIGAZIONARIA

REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO - REALE LINEA OBBLIGAZIONARIA REGOLAMENTO DEL FONDO INTERNO - REALE LINEA OBBLIGAZIONARIA Aspetti generali Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, separata e autonoma dalle altre attività della Società Reale

Dettagli

INFORMAZIONI SU COSTI, SCONTI, REGIME FISCALE

INFORMAZIONI SU COSTI, SCONTI, REGIME FISCALE INA ASSITALIA S.p.A. Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

Fideuram Master Selection Equity Asia Comparto ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Azionari Pacifico"

Fideuram Master Selection Equity Asia Comparto ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni Azionari Pacifico Fideuram Master Selection Equity Asia Comparto ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Azionari Pacifico" Relazione semestrale al 30 giugno 2017 Parte specifica Società di gestione:

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Fondi BNL. PARTE II del prospetto informativo. Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e turnover di portafoglio dei Fondi

Fondi BNL. PARTE II del prospetto informativo. Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e turnover di portafoglio dei Fondi BNP Paribas Asset Management SGR S.p.A. appartenente al Gruppo BNP Paribas e soggetta all attività di direzione e di coordinamento di BNP Paribas SA - Parigi. Offerta pubblica di quote dei fondi comuni

Dettagli

Sistema Mediolanum Fondi Italia

Sistema Mediolanum Fondi Italia Informazioni chiave per gli Investitori (KIID) Sistema Mediolanum Fondi Italia Società di Gestione del Risparmio Retro di copertina Informazioni chiave per gli investitori (KIID) Il presente documento

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Fondi BNL. PARTE II del prospetto informativo. Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e turnover di portafoglio dei Fondi

Fondi BNL. PARTE II del prospetto informativo. Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e turnover di portafoglio dei Fondi BNP Paribas Asset Management SGR S.p.A. appartenente al Gruppo BNP Paribas e soggetta all attività di direzione e di coordinamento di BNP Paribas SA - Parigi. Offerta pubblica di quote dei fondi comuni

Dettagli

COMETA - FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA METALMECCANICA, DELLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DEI SETTORI AFFINI

COMETA - FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA METALMECCANICA, DELLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DEI SETTORI AFFINI COMETA - FONDO NAZIONALE PENSIONE COMPLEMENTARE PER I LAVORATORI DELL'INDUSTRIA METALMECCANICA, DELLA INSTALLAZIONE DI IMPIANTI E DEI SETTORI AFFINI INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE dati aggiornati

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

STAR SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE PROPOSTA DI INVESTIMENTO FINANZIARIO RELATIVA AL FONDO INTERNO STAR MONEY MARKET

STAR SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE PROPOSTA DI INVESTIMENTO FINANZIARIO RELATIVA AL FONDO INTERNO STAR MONEY MARKET STAR SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE PROPOSTA DI FINANZIARIO RELATIVA AL FONDO INTERNO STAR MONEY MARKET La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore-contraente

Dettagli

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali

Sistema Pioneer Fondi Italia. Prospetto Semplificato. Informazioni Generali. Informazioni Generali Sistema Pioneer Fondi Italia Informazioni Generali Prospetto Semplificato Informazioni Generali La parte Informazioni Generali del Prospetto Semplificato, da consegnare obbligatoriamente all investitore

Dettagli

Informazioni sull andamento della gestione (Informazioni aggiornate al 31 dicembre 2013)

Informazioni sull andamento della gestione (Informazioni aggiornate al 31 dicembre 2013) Sicurezza Informazioni sull andamento della gestione (Informazioni aggiornate al 31 dicembre 2013) Data di avvio dell operatività del comparto: 02/08/2005 Patrimonio netto al 31.12.2013 (in euro): 149.893.039,460

Dettagli

Nextam Partners FONDO BILANCIATO NEXTAM PARTNERS BILANCIATO FONDO OBBLIGAZIONARIO NEXTAM PARTNERS OBBLIGAZIONARIO MISTO

Nextam Partners FONDO BILANCIATO NEXTAM PARTNERS BILANCIATO FONDO OBBLIGAZIONARIO NEXTAM PARTNERS OBBLIGAZIONARIO MISTO PROSPETTO INFORMATIVO RELATIVE ALL OFFERTA PUBBLICA DI QUOTE DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO MOBILIARE GESTITI DA NEXTAM PARTNERS S.G.R. S.P.A. FONDI AZIONARI NEXTAM PARTNERS AZIONARIO INTERNAZIONALE

Dettagli

GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO SISTEMA FONDI ZENIT ZENIT BREVE TERMINE ZENIT OBBLIGAZIONARIO ZENIT PIANETA ITALIA

GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO SISTEMA FONDI ZENIT ZENIT BREVE TERMINE ZENIT OBBLIGAZIONARIO ZENIT PIANETA ITALIA GLOSSARIO DEI TERMINI TECNICI UTILIZZATI NEL PROSPETTO SISTEMA FONDI ZENIT ZENIT BREVE TERMINE ZENIT OBBLIGAZIONARIO ZENIT PIANETA ITALIA ZENIT MEGATREND ZENIT EVOLUZIONE ZENIT PARSEC Data di deposito

Dettagli

Sara Multistrategy PIP

Sara Multistrategy PIP Società del Gruppo Sara Sara Multistrategy PIP Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n.5072 (art. 13 del decreto legislativo n.

Dettagli

Linea. Si rinvia ai successivi paragrafi per i dati relativi al patrimonio netto e al valore della quota dei Fondi Interni abbinati.

Linea. Si rinvia ai successivi paragrafi per i dati relativi al patrimonio netto e al valore della quota dei Fondi Interni abbinati. PARTE II DEL PROSPETTO D OFFERTA - ILLUSTRAZIONE DEI DATI PERIODICI DI RISCHIO - RENDIMENTO E COSTI EFFETTIVI DELL INVESTIMENTO La Parte II del Prospetto d offerta, da consegnare su richiesta all Investitore-Contraente,

Dettagli

Offerta al pubblico di. ING ClearFuture. prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked

Offerta al pubblico di. ING ClearFuture. prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked Offerta al pubblico di ING ClearFuture prodotto finanziario assicurativo di tipo unit linked Parte II Illustrazione dei dati periodici di rischio rendimento e costi dell investimento finanziario La Parte

Dettagli

UniCredit Soluzione Fondi

UniCredit Soluzione Fondi UniCredit Soluzione Fondi Parte II del Prospetto Completo - Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi La Parte II del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore,

Dettagli

Supplemento di Aggiornamento

Supplemento di Aggiornamento Supplemento di Aggiornamento Al Prospetto relativo all Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano rientranti nell ambito di applicazione della Direttiva

Dettagli

Obiettivi e politica d investimento. Profilo di rischio e di rendimento

Obiettivi e politica d investimento. Profilo di rischio e di rendimento INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta a illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

NUOVA PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE

NUOVA PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE NUOVA PENSIONE Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo Fondo Pensione INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE Le informazioni sono aggiornate alla data del 31 dicembre 2015 RI.ALTO PREVIDENZA

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative all OFFERTA di

CONDIZIONI DEFINITIVE relative all OFFERTA di Cassa di Risparmio di Cesena S.p.A. CONDIZIONI DEFINITIVE relative all OFFERTA di "CASSA DI RISPARMIO DI CESENA S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO" Cassa di Risparmio di Cesena S.p.A. 24/01/2007-24/07/2010

Dettagli

Condizioni Economiche del servizio di gestione individuale di portafogli prestato da Banca Mediolanum S.p.A. Mediolanum

Condizioni Economiche del servizio di gestione individuale di portafogli prestato da Banca Mediolanum S.p.A. Mediolanum Condizioni Economiche del servizio di gestione individuale di portafogli prestato da Banca Mediolanum S.p.A. Mediolanum My Style 1 COMMISSIONI DI INVESTIMENTO INIZIALI Le commissioni di investimento iniziali

Dettagli

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI

INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI - Key Investor Information Document (KIID) Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli Investitori devono disporre in relazione a questo

Dettagli

EMISSIONE OBBLIGAZIONE BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A. T.V. APRILE APRILE 2016 SCHEDA PRODOTTO

EMISSIONE OBBLIGAZIONE BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A. T.V. APRILE APRILE 2016 SCHEDA PRODOTTO EMISSIONE OBBLIGAZIONE BANCA FINNAT EURAMERICA S.P.A. T.V. APRILE 2011- APRILE 2016 SCHEDA PRODOTTO SCHEDA PRODOTTO Prestito obbligazionario Banca Finnat Euramerica S.p.A. T.V. APR. 2011 APR. 2016 Codice

Dettagli

Arca RR Diversified Bond Fondo comune gestito da Arca Fondi Sgr S.p.A. soggetta all'attività di Direzione e Coordinamento di Arca Holding S.p.A.

Arca RR Diversified Bond Fondo comune gestito da Arca Fondi Sgr S.p.A. soggetta all'attività di Direzione e Coordinamento di Arca Holding S.p.A. INFORMAZIONI CHIAVE PER GLI INVESTITORI (KIID) : Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo fondo. Non si tratta di un documento

Dettagli

Si precisa infine che non sono state previste modificazioni ai contratti vigenti. La Direzione

Si precisa infine che non sono state previste modificazioni ai contratti vigenti. La Direzione Reggio Emilia, 30 Maggio 2012 Oggetto: Comunicazione ai sottoscrittori di INVESTIRE SICURO, INVESTIRE SICURO PLUS, INVESTIRE SICURO PLUS 2, INVESTIRE SICURO PLUS 3, INVESTIRE SICURO PLUS 4, INVESTIRE SICURO

Dettagli

Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche

Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

Documento di Informazione

Documento di Informazione Milano, 19 dicembre 2013 Documento di Informazione relativo alla operazione di fusione per incorporazione del fondo comune di investimento armonizzato di tipo aperto di diritto italiano AcomeA Obbligazionario

Dettagli

Private Insurance Management IT - PIC/PAC. Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche

Private Insurance Management IT - PIC/PAC. Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche Private Insurance Management IT - PIC/PAC Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche Data di deposito in CONSOB del Scheda Sintetica - Informazioni Specifiche - Brickstone ProKapital: 01/05/2017 Data di

Dettagli

Comparto ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Altri Settori"

Comparto ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni Altri Settori Fideuram Master Selection Equity Global Resources Fideuram Master Selection Equity Global Resources Comparto ad accumulazione dei proventi della categoria Assogestioni "Altri Settori" Relazione semestrale

Dettagli

Allianz Clienti Fedeli

Allianz Clienti Fedeli Allianz S.p.A. Società appartenente al Gruppo Allianz SE Offerta pubblica di sottoscrizione di Allianz Clienti Fedeli prodotto finanziario di capitalizzazione Il presente Prospetto Informativo completo

Dettagli

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 10 febbraio 2016

Pioneer Fondi Italia. Valido a decorrere dal 10 febbraio 2016 Pioneer Fondi Italia Regolamento Unico di Gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati appartenenti al Sistema Pioneer Fondi Italia Valido a decorrere dal 10 febbraio 2016 . A)

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Scheda prodotto Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Durata Periodo di offerta Data di Godimento e Data

Dettagli

Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A. COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Gentile Cliente, La informiamo che,

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento fornisce le informazioni essenziali per investitori nel fondo Dominion Global Trends Consumer Fund ( Il Fondo Consumer ). Non è materiale promozionale.

Dettagli

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento

Scheda prodotto. Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario. Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Caratteristiche principali del Prestito Obbligazionario Scheda prodotto Denominazione Strumento Finanziario Tipo investimento Emittente Rating Emittente Durata Periodo di offerta Data di Godimento e Data

Dettagli

REGOLAMENTO GESTIONE INTERNA SEPARATA BCC VITA GARANTITA PIP

REGOLAMENTO GESTIONE INTERNA SEPARATA BCC VITA GARANTITA PIP REGOLAMENTO GESTIONE INTERNA SEPARATA BCC VITA GARANTITA PIP Art. 1 - Viene attuata una speciale forma di gestione degli investimenti, separata da quella delle altre attività di BCC Vita S.p.A., che viene

Dettagli

Amundi SGR. A company of Crédit Agricole / Société Générale

Amundi SGR. A company of Crédit Agricole / Société Générale Amundi SGR FONDI AMUNDI multimanager Offerta al pubblico di quote di fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano non armonizzati alla Direttiva 85/611/CEE appartenenti al sistema

Dettagli

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE

SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE SCHEDA SINTETICA INFORMAZIONI SPECIFICHE La parte Informazione Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all Investitore-Contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali caratteristiche

Dettagli

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI ASSICURATIVI

REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI ASSICURATIVI Allegato 4 REGOLAMENTO DEI FONDI INTERNI ASSICURATIVI ARTICOLO 1: ISTITUZIONE E DENOMINAZIONE DEI FONDI INTERNI ASSICURATIVI La Società ha istituito tre fondi interni denominati Aurora Prudente Aurora

Dettagli

Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati BCC

Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati BCC Regolamento unico di gestione semplificato dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti armonizzati BCC BCC Monetario BCC Risparmio Obbligazionario BCC Crescita Bilanciato BCC Investimento Azionario

Dettagli

La presente Copertina è stata depositata presso la Consob in data 31 marzo 2010 ed è valida a decorrere dal 1 aprile 2010.

La presente Copertina è stata depositata presso la Consob in data 31 marzo 2010 ed è valida a decorrere dal 1 aprile 2010. Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati ai sensi della Direttiva 85/611/CEE appartenenti al Sistema Aureo (i Fondi ). Aureo Flex Italia

Dettagli

Fondi CAAM. Crédit Agricole Asset Management SGR S.p.A. è una società appartenente al Gruppo Crédit Agricole

Fondi CAAM. Crédit Agricole Asset Management SGR S.p.A. è una società appartenente al Gruppo Crédit Agricole Crédit Agricole Asset Management SGR S.p.A. è una società appartenente al Gruppo Crédit Agricole Fondi CAAM Offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano

Dettagli

Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A. COMUNICAZIONE AI PARTECIPANTI Modifiche al Regolamento di gestione dei Fondi comuni di investimento mobiliare appartenenti al Sistema Anima, gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Gentile Cliente, La informiamo che,

Dettagli

Sistema Mediolanum Fondi Italia

Sistema Mediolanum Fondi Italia Sistema Mediolanum Fondi Italia Informazioni chiave per gli investitori (KIID) Società di Gestione del Risparmio Collocatore Unico retro di copertina Informazioni chiave per gli investitori (KIID) Il presente

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2006 Euro 6.671.440

Dettagli

Parte II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi.

Parte II del Prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi. Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE appartenenti al Sistema Mediolanum Fondi Italia gestiti da Mediolanum

Dettagli

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE

REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO UNICO DI GESTIONE dei Fondi Comuni d Investimento denominati BancoPosta Obbligazionario Euro Breve Termine BancoPosta Obbligazionario Euro Medio-Lungo

Dettagli

Operazione di Fusione

Operazione di Fusione EURIZON CAPITAL S.A. 8, avenue de la Liberté L-1930 Luxembourg Avviso ai partecipanti di Forex Coupon 2016, Forex Coupon 2017, Forex Coupon 2017-2 ed Forex Coupon 2017-3, quattro comparti di Investment

Dettagli

Sistema Mediolanum Fondi Italia gestiti da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a.

Sistema Mediolanum Fondi Italia gestiti da Mediolanum Gestione Fondi SGR p.a. Parte seconda del prospetto Illustrazione dei dati periodici di rischio-rendimento e costi dei Fondi Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. relative al Prestito Obbligazionario. Banca Popolare di Milano 31 Ottobre 2013/2018 MIN MAX, ISIN IT000495650 1

CONDIZIONI DEFINITIVE. relative al Prestito Obbligazionario. Banca Popolare di Milano 31 Ottobre 2013/2018 MIN MAX, ISIN IT000495650 1 CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prestito Obbligazionario Banca Popolare di Milano 31 Ottobre 2013/2018 MIN MAX, ISIN IT000495650 1 Obbligazioni a Tasso Variabile con Cap e/o Floor con eventuali Cedole

Dettagli

Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e turnover di portafoglio dei fondi

Illustrazione dei dati storici di rischio/rendimento, costi e turnover di portafoglio dei fondi Prospetto Informativo relativo all offerta pubblica di quote dei Fondi comuni di investimento mobiliare FONDI ARMONIZZATI FONDI LIQUIDITÀ Vegagest Monetario FONDI OBBLIGAZIONARI Vegagest Obb. Euro Breve

Dettagli