free press il sesto potere

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "free press il sesto potere"

Transcript

1 fr pr t ptr Rm I Mn I Pv I Trv I Vnz I Pcr I Np I Srn I Ct Smr I Crtn Ampzz I Argntr I Ich I Pnz I Cpr I Crc I Ltr rmn I Ltr vnt I Ctr mftn I Rccr I Cpb I Frt Mrm

2 cmunczn è pù ffcc qun vvn n u mbnt

3 r rubrch Lr n fr pr Pr zn r, ntr mn rpprnt v cc un cnt trgt t. Stnc t mzz? L cmpgn vct tmp qutn, r ffn rvgn ntntmnt tutt; Pckt rggung, n mnr mrt, fc c, cutur cnmch pù vt, cn un pcct prpnn p. Un trtg tr ffrmt, ch, p ucc Rm, bbm c tnr prncp cttà tn, prtr Pv, Vnz, Trv, Pcr, Np, Srn Mn.

4 bbm rvuznt cnctt fr pr

5 P O C K E T 6 pubbctà: mmgn rcntr Inzmnt fr pr r cnrt un trumnt pubbctr cn c. Ogg vn pprzzt pr u nngb mmt rtrn. L ntr rcct pubbctr muv u c nzn ch c trmt zn c-mrktng fr punt vnt c mr. I ttr g cì un pnrmc 360 u prtt zn fc t n crcut cttn.

6 00 cc : 4.7 : 450 rt CV /h Cn 0 km r 30 r crc x: t u tà m cr Vc zz: 13 Sm 00 Pr T. -tch tt h r, tu brc u CV t prp frtun 300 ct p tt m t,, mn gm n t urp V6 vr r ntrmb rttrzz pp c 8 rc p gru n, m (2. rc mnt cc nuv g pù rn m n trm n v r t, nc n u tc c n ct un r nuv nb tm mtr, ncrn n v qu tv RX mnt vvcn rà p u m p u v, S c c mb t n r t c t t SRX vu v, nvt c prf t nr ttr tt rr, qugmnt tr c c vg v prgt g ggr rn t C un z, nu ch gn, frm. L nché pr zn p qup m n n c g t r n r n Frut ffc rn. Sp tt A v vttu 00 cc n, t n zz mnt, z 2.8 rà. 0 t b tn : 30 gr tà nch uc p rtrm cn ut ntrt rt CV:. Ct 0 CV), c nt Cn m 26 x: n. r nm n tt fu tupc zn m tr r V6 tà n u u, c 3.0 zn n c nfrm r. Q Vc n gr c r n C r c tr tr nfrc c C crrzz nuv tm pt z: t n tp c tm nt rp Prz r p c ch ch Aut 8437 un c vrt gcm n v p 61 t n Tcn ttc r gur nr vn mnt T. SRX, prtv ut u r brn c mp n ttr y 3D c p ED E. IOS A. STIG AD RE TR TE O P SU S RUO TAN VE RO EN PROUATT Q I DIV I E tt frt BIL ZION ELLE m O m A M 45 n un ch TO SENTNDO D 49 h c cch ung AU c ch t qu, LE I, PREO MO t cun ppn rv mb nz 7 N IC b M3 u g frnt rrprn ut tc rò tazio AG p nz t n b c, f nc ICIPSUL M fn brn 500 m nut tc r g ch nv ntn V6 3,7 T In v, N r p t Ar cnt ncrm nt prt L A TTO L nu gg tc, un cu v Fr tr,. I p 7 rp pr ITA TU t t tb gu z c un b tà rcrc p nt ncmp AP qun 20 p h-tch n un ctr tt c- rch m nr m pr n OC g t vt t nt. r T g g t n B, utm c g t n ur Inf, tt nt. c r ur AU nt rut cmb r, frnt qutà utvtt n p nt Tr mc b n DA r rpr t c, u c é r c p tr 00 cc : 3.7 : 320 rt CV Cn tt tm r 0 u /h u 0 km x: 25 z: m t R tà m Prz Infn Vc m, up G n gu p t, bnn, cm m mum tà prfumn un n rut t c z tv rur b -m ur S Pr g r tm pù pr ch gr, p u ntrn tr tnz cppt 0 CV u n t.800 nt m r tt tur c 52 vr ch punt 32 M Str zn u n nc rn pttr frgnt), 1770 pr n tr è L fn u r. gn prt 0 ur uzn rp c MC r vu rzzz (mgr nt trr r mt prtt cr ntr pr.00, ch un c tt r pr un zz. I n 65 rznt, fn cr ttc tr cu Ut mp 7 tr qu ntà pr t fngh 110 kg r 4, km/h un, gt, pù tg n vt gr pr cn 300 t ntr qupg r rut trttr r ur rt rtt r m tr ch tt bn punt n n ttp p D c qu zn. z p t n Pr punt tr gà nr crr zz cn Brmb tà ttn mnt, prf fbr pr cct gn c, c mtc cng n cur rn cfn tcn rmc un v è pnu r ntrn r nt r c ut v g cmpt, cstr, p vr n crb nch c 0 Nm MC cch,, t. A r fr R 51, t: v n t kg tà rt p t m 0 CV rfrm 45 r cr n u r qu r pù p cn m mnt m z p nc ttut tr pg pt uppt ttr m t tt t mnt v un mb cmb. cfc n vtà c tmp 2011 rb n Aut, fbbr c r t t qu Spr vn. In n cnt c 0,06 '' ED :I r p A. VIT LO : IVE STA U E N VO L D IN Q E A U O, MA E CH URA. SSIC N T IA E IBIL LA NA IA, M L NG GIU RSI A ILAND A AG A O. R AFFIDA, TH D ON STA. IN n O M E, B A A L E. C r m : L LTR t urr T c EN LL A ICIA n mc r DE ARTIF ONTIN OI. p n tr, ] r E n r S I p rr h t nc nc c, pr CO LLA D TERC OLO Nttr, 716 tr b Qu t g un. c rqu nt n m tr NU EO IN MO S.712 cr r c p. Un, un rutt n tt : cqu trr AER CHIA ATI _ [ 4 n, b n r rz ttmn tà, b N ALV mp cr ur r n t A.U M NNAS tc ct r n n, è gg m ch t t, r ò nc qu, un nt rbb mcc Ch pu I ffc t p n. r. cu pz tutt, c mg tc t r cn n, ntc n km t v Un b br rtm p n gr n g r. U g Acc h grn t n fu m è trn h p c qu Intrp rt c rcch u n. p pù r mc nt, n g, r u. Anc cm. O n t rtr t tt p r bg DI A

7 P O C K E T 8 un mn n cntrtnnz Pckt è grtut. Eppur vn crct, fgt, tt, cnrvt ntr ttr cn cur ch rrv mn fc t cqutt n c. Trcurm vutmnt tp mrct ttr prpr trzn fr pr frmt tb.

8 q Annb Crrcc I mngmrtzz SCRIPTA MA DI LETIZIAMORATTI tc trc PER UN VOLTA , SMS E MMS LASCIANO IL PASSO ALLA TRADIZIONE. OGNI MESE LETIZIA MORATTI SCEGLIE DI COMUNICARE COI CITTADINI NEL MODO PIÙ CLASSICO: CON UNA LETTERA. SPEDITA DALLE PAGINE DI POCKET. Sn mt fc nugurr qut nuv rubrc: un g cn ttr Pckt pr LA PRIMA DELLA SCALA, prr Mn, nvtà ch prvngn ntr cttà ch hnn un rvnz L APPUNTAMENTO CLOU, CULTURALE ntrnzn cm p cc tutt cò ch è m n Mn. E MONDANO, DELLA STAGIONE Qut nn prm Sc, ppuntmnt cu, cutur mnn, tgn nvrn mn è ntcpt un tr prm rchm mn: prtur DA UN ALTRA PRIMA DI RICHIAMO INVERNALE MILANESE È ANTICIPATO nuv Mu Nvcnt, n cur punt cttà, n pzz Dum, ccnt MONDIALE: L APERTURA DEL NUOVO Pzz R, cntr ptv ch pt n qut mmnt un mtr ntrnzn ct Svr Dì, rtt prvctr gn. I nuv mu nc nunct Pgn tn Exp MUSEO DEL NOVECENTO. rtrutturzn Pzz Arngr, mmr trc Mn g Ann Trnt, Shngh 2010, pù vtt, cn un m 40m vttr grn, cn pr ccgr trrnr czn rt cttn XX c. Crc grn Mn cntmprn rzz pù mprtnt prgtt mu urp utm qu cn. Un Pgn cncpt cm un m u c rtt cnn. Un brtr b ct Nvcnt, fucr tutt rt urp r gg, futurm n vnt, cn cpvr cm Qurt Stt Pzz ntr P, u ccnz Vp Nn Luc Fntn ch rà vb pzz Dum ttrvr u prt prfn, rzzt cn cbrzn Trnn Mn, cè vtrt trr Arngr. I prgtt è g rchttt It Rt Fb Frnr. L mpgn fnnzr è mpnnt: tr 20 mn ur nvtmnt pr un r un ttuzn ch è un mb mn ptv crc mtr qurt u un uprfc tt 8500 mtr qurt. cntmprntà. Srà un ug cutur m nch ntrttnmnt: un pzz Mn ch rttum Gnrr mzn ttrvr ttmnnz trch gn tn m nch rnnvt cttà, pr r vut btt mn tutt cr ch vtrnn Mn It. Mn è mpr pù un cpt cutur un mb mrntà. ttrvr punt ccnz cm m, gn, cb, cutur ttrvr L Exp Mn n 2015 rà mm prn cpctà mn tn unr trzn futur, rt cnz, tcng crtvtà. Un pcurtà prn- tm cm urbntc tnb n- cnvvr Dn Sntnchè VIVERE CON: I PROBLEMI, LE GIOIE, IL MONDO CHE CI CIRCONDA. SENZA IPOCRISIE. RIFLESSIONI POLITICALLY INCORRECT SULLE NOTIZIE DI ATTUALITÀ. A chm Em Stt nn pù Em Mturtà, m ncmb ugumnt ug vnturt ch vn ffrntr ppr mpr, nch pù prprt, cm un mpr pc n cu, prbbmnt, c rà pnt trr nt. Stnn rm pr ucr qur tr 500m tunt prnn r tn. Scgr ubt tr vr, crvr unvrtà, ppur rptr nn. Qu ch rmn mmutt è mptt mtv qut m. L m g m. M qut nn un c v t prpr mntr Gmn pr vr ct tm tn ntgnt mrn, ch rpcchn un ctà n cntnu mvmnt. Nn c è m ch prt cn é tnt mzn. L h ftt rvvr ntnmnt rgt Fut Brzz cn vrtnt cmm Ntt prm g m cn un prfr nfm (ch bbm vut tutt) ntrprtt Grg Ftt, m ch fn rv cu ch h pù cur futur u rgzz. Rgzz ch crcn cmprnn ch cn qut m fnc un pc. Tutt n cnvt, tr tunt prfr, nch fmr mc rm nch grn tv gun nmnt prv n gnn, uct mtr, mgg nvc mpzz tt cmpt. Qut nn ncr fg u tmp prfn Pz Pt è tt mbtt pr vtr fugh ntz. Anch v crct è cmbt: m tmp pnv bgttn fr tr rgh vcbr, gg nvc tcng f prn. M prpr pr qut, qun fnn ngr n u m prtcmnt g tunt è cm ntrr n rprt, nnt tfnn qu trumnt ntrcnnn ch ptrbb r utzzt pr prnr punt utn pr uprr prv. Abtumnt rgzz nn prn m r cur vntt vr prpr pc, m n qut f hck tcc è mpfct r ncr pù n prché fm nt runt crvr u bgttn v pr fr, nn n mc nt cp frtruttur cgch pr rnr mgr vt n ntr cttà. E, crtm, r ì r vvr un mzn, prcpr mmrzn fctà tnt vttr n c pr vr g t pù t ntr cutur ntr t vt. I Pgn It Shngh è un tpp prcr ch c t cnucn Exp Mn 2015, pzn unvr ch rà ppr un vr cnv tutt ntr P, un pprtuntà vupp nn pr Mn pr It m pr tutt P mn. Un prgtt ch mtt pzn tutt ptrmn rr, ntgnz crtvtà Mn It n cutur, n nnvzn, n cnm, n vntrt, n cprzn. Un prgtt ch vu mttr gn P n cnzn vuppr prpr cpt umn pr vncr nm f pù mprtnt: qu cntr pvrtà fm. Mn è mpr pù un rtà ttrvrt frmnt cutur, trfrmzn ch vn un mx mnt, gn, ttr hgh tch, m, rt cntmprn. Tutt cttà prtcp grn vnt ch v n gt, qut è un grn nvtà. Pn Sttmn M ch h vt ugh pù b Mn trfrmr n ttr ft. Pn Mn Dgn Wkn, cn brtr, g tu, ngz, g tr prt nn tp un pubbc prtcp rgg. SCRIPTA MANENT n tutt r pt n ucr mtr pzz n. Un bttv ch Mn ncn cttn. In prtcr pzn, vn pr L fn g, un mn ggnt t m zt, ch nzmnt vv tt prtt p cntrr, è tt nvc cct cttn cn fvr h cntrbut rffrzr mmgn un cttà rnc, cnpv ftt ch rt nn può r mbvgt. Cttn è un pù mprtnt rtt cntmprn. Srbb ngr ch prpr n rfutm prn pr. Mn è un cttà prttt vr futur, un cttà v prmntzn, nnvzn hnn trvt un mbnt fvrv tmnt. Qut v n tutt cmp è vr prttutt n mbt rttc. L trzn vn ugumnt rpttt vrzzt. Vrr chur qut m prm ntrvnt u Pckt cn un nnunc ch cnfrm mr Mn pr bzz: prm 3 cmbr 6 gnn Pzz Mrn ptrà un mtr ct grn trzn rttc rncmnt. Dp Crvgg n 2008 Lnr n 2009, qut nn rà vt Tzn un pr mrvg cm Dnn Spcch cutt Luvr. È rutt un ptc cutur nuv, ch cmmtt u prtg mn u cpctà ntrttnr rpprt tm mcz cn pù mprtnt p mu mn. È cì ch Mn rncm mmgn ntr P, cntrbun rpr cnmc umntn ntr ttrttvtà g cch mn. A chm Em Stt nn pù Em Mturtà, m ncmb ugumnt ug vnturt ch vn ffrntr ppr mpr, nch pù prprt, cm un mpr pc. ( ntrnt) nc u Wr rn! Tr tr Mntr Itruzn, qun h ffu prm t ug crutn pr mmn g m mturtà c cn qunt rfrt un gnfctv cmpn, gà ì h r ncr pù n prccupt futur mturn prché rutt n rvt mt pnt, qu un bm: nn mm mturtà 2010 n b tm Mur rbbr crc , 6,1% tt g tunt utm nn Qun fnn ngr n u m, pr g tunt è cm ntrr rprt, nnt tfnn qu trumnt ntrcnnn. uprr. L umnt è 0,6% rptt 2009 numr mggr tunt nn mm trv n c ng ttut prfn. Fr rgzz vr ct pù tmp tu nvc crcr vtr cn rcrch, trnzz u mprpr ggt ttrnc t rbbr tt mgr. H ftt un gr u cun t tunt bb r prò ch n rgnzztm, pcmnt cn frum, cmbn tn, tm, vrn, gg brv. Acun mn p n qunt bzzrr tp qu ptt u t tuntv.t È pb pr trcc prm prv mttn prm 6.30? Dcn ì! : n qut rcht c è tutt n ngnutà ntr tngr. Tmp mrn m t mzn prché m mturtà rt mpr qu ch tutt n vt rcrn, qut nn g tunt vrnn un mturtà ch prtrà cn é un mprtnt nvtà: pr mmn m Stt rà ncr cngur mn n gn cpn tu tr ch n vt cmprtmnt (cm gà vvnut n 2009 pr mmn m cnz). Un vrtà, vut mntr Gmn pgt t rgzz u Yutub gnn, n ccn nnunc mtr: nch qut vnz trtg ff rfrm cu, pù mrntà nnt pù fvrtm, m mrtcrz. A bun rutt v crrpt mrt, prché mgr g ngnmnt pr rgzz è mp. L ttuzn ctc ntr v gnr p ntr ctà, nn v rncrrr mrntà m v r t mrn, ttu, gvn tunt v r pbtà, cpctà curzz, r p cn tmp, pr pr cnfrntr mm v cn g tr tunt urp. Cr rgzz rcrt ch n vt g m nn fncn m, m hnn bun ntnzn, rutt prm p rrv. Bun tt. SCRIPTA MANENT [ ] DI GIANNIALEMANNO PER UN VOLTA , SMS E MMS LASCIANO IL PASSO ALLA TRADIZIONE. OGNI MESE GIANNI ALEMANNO SCEGLIE DI COMUNICARE COI CITTADINI NEL MODO PIÙ CLASSICO: CON UNA LETTERA. SPEDITA DALLE PAGINE DI POCKET. L tt rmn cnfrm rcc ppuntmnt ch nn urnn turt rmn n crc un ntrttnmnt tzz un grn Cpt urp. Un tt rtct n vnt n ugh mb ptrmn rchgc cttà, ch prpr ftggr cn rgg rnnvt nrg 150 nn Untà Itn 140 nn Cpt. L gn prv tr 300 mnftzn muc, ttr, prfrmnc rttch, 11 rgn cnmtgrfch tnt vnt pr bmbn. Vrr rcrr, ntr, ch 1 ug 20 ttmbr 2010, pù mprtnt pz mu rchgc Cpt rnn nmt vnt, pttc, vt gut n mbt nztv Rm n Scn, mntr g pg ugh ntch ttrrn Urb, nu, mu ntch cqutt, rnn prt pubbc pr u m n mbt rgn Rm nct. Un vnt mprtnt ntrn qut mrtn cutur n mtr: Età Cnqut Mu Cptn, è un ccn unc pr cncr g utm c Rm rpubbcn ( pc trbun c mprtr Augut), un tà prfn cmbmnt g-ptc ch mutrn qubr tt tutt Mtrrn. Fn ttmbr vt gut, prgrmmt nch r p ccmpgnt ttur, cncrt, cnfrnz, pttc ttr nz, brtr pr bmbn, prmttrnn frquntr cn pcr mu cmun cncr 17 t rchgc fn gg chu vtb u prntzn (pr nfrmzn è cnutb t L tgn rc tv Ttr Opr Rm, Trm Crc, rt un ppuntmnt rffnt mgnfc pr tutt g ppnt. Pr jzz rgn V Cmntn C Jzz, pp utr V Dr Pmphj, pggt cncrt muc cc, ccmpgnt vt r Ttr Mrc, rck Ipprm Cpnn, rnn ugh ncntr uggtn ncrct. L I Tbrn cnfrm c tv grn cnm tn, ch nm rt mnftzn Lung Tvr Rm. Fn 5 ttmbr I vntrà tt tn ntrnzn ttm rt. Numr g rtt tn trnr ch ntrvrrnn, n ccn ntprm, rgn u grn utr, mnr u cnm g vnt gt cutur. Vrzzr cnm tn è rt prm bttv qut zn 2010 Ftv, ch rà rzzt ttrvr cn przn rtct n u zn: Nuv Cnm Itn prmuvrà pr prm nuv fm mkr (tr gvn prtgnt rt c rnn Vr M, Ib Rgn, Mch Rnn). Cntr It rà nvc zn ct g utr ffrmt cnmtgrf tn cn Gvnn Vrn, Gupp Trntr, P Vrzì, Frzn Ozptk Gbr Muccn cm pt cczn. I nr rà rpprntt Cnm Bvr mntr grn ftv ntrnzn fn n rgn Ntt Cnm Pzz Vttr, Lcrn Rm, Pr Fm Ft L v cnm. Lttur cnm, prt nr p rmnc, nmrnn Mu Rm n Trtvr mntr L nttà rtm Mtrrn rnn n prgrmm Cntr Mntmrtn v, ug, butt un tt unc n mmr P Brn, tt C p ffrr quc. Vngn rprpt nch ntt Ombr C, rng, ttur, cmm rt vcn vtg mgnfch Rm mpr, n cncmtnz cn grnt ct Ft Eurp Muc. C rnn, ntr, mnftzn t rzzt Muncp n cbrzn cn czn trrtr. Cnvrzn tnrnt pr prmuvr cncnz v trch, qurtr rn pc cncut, cn Pggt rmn ( 16 gugn 29 ug), D ntt pr vc Rm ntc ( 17 gugn 11 ttmbr) Stt C ( nz gugn 3 t- RIPTA MANENT tmbr) pr un tur tr D rtrn Cmphn f Jthr Tu, tr nm r Amr). I Gy mntr Rm Vntg v Pr ttr un rcc pz ntrn M tr un m un m pr Grn utr ch vr Dnc, Antn cmpr nct. rgn tr Stt Un zn n cr n tu trnz pubb qu rc

9 P O C K E T 10 un mn ggr Un n tr ch rftt un t vt: g rgmnt n ct ntrprtt u mur pr ntr ttr. L qutà mmgn nrtà prgtt grfc cnntn un prftt ntgrzn tr g rtc pgn pubbctr.

10 L crv pur è f cnuttr qut cqu cn prnt Cng. Un prnt pù nrgc c ch m. Srà pr pzz ch è pr pr tr (pr mp Cn Uc); rà pr ppzn, ch p vr prtrt mntgn P cntnu ccrtccr ngur m tpn tr bnch Cmr Snt: tpn cttc qu c-ct; tpn ntr ntgnt qu mrt vtrnt Lr crrn rncrrn, tn u ptrn Vp Mntn, ncn mgg pzzn, fnn ggr n cmmn pr fr buttr fur prtt. Cì fcn hnn pr vt frmgg ch qu chm mggrnz mg gvrn. L un tr n nuv Brucn ch è ccmt, ct frchtt, n cucn Pzz Chg. Un cucn rcc ngrnt, m nch prbm: è vr n qu tmp vrrnn rt. A mmnt ptt pù rcc mnu chm pmch : At, Gutz, Scurzz, R, Ambnt L crv pur, ch gn vvr 120 nn può vntr rtà Ch pr Cn prt Pp Lbrtà n pnct ch mt tr cr ch nn c hnn vtt r crn n n ch ntr, tmp rvt, h rvtt frttt u cu, unvrtà, futur gvn Nn v brrt m tnt prt. L crv, crv pur. N crvm, crt. Rgtrm fr, pr m, prttutt, gt gur. Mvnz un um ch u trz gtur ppr pù tnc mn ncn cmprm. È cm v grr: M vt cnfrmt vtr fuc. M vt vut nuv qu pù frt prm, r n vrt b. Dp prm bttut, un rpt c è ubt chr: è fnt r mzn, m rcuctur n xtrm cn Cn, cn Fn, cn B. C è un P gvrnr, un cr cnmc frntggr. C è Eurp ch c gur, c n g U, cn un nuv prnt cn cu gr. E c n, Sv Brucn, Pzz Chg. L crv, crv pur. LA CRISI ECONOMICO-FINANZIARIA INVESTE IL MONDO E L ITALIA. CATASTROFE, TRAGEDIA, DISASTRO: TRA MILLE CASSANDRE E MILIONI DI PESSIMISTI C È QUALCUNO CHE NON RINUNCIA ALLA SPERANZA. LA PRUDENZA DEL POLITICO LASCIA POSTO ALL OTTIMISMO DELL UOMO: LE DOMANDE LE FACCIAMO A BERLUSCONI, LE RISPOSTE LE DÀ SILVIO crv pur DI DANIELEQUINZI _ [ crttr, pr ] FOTO DI LIVIOANTICOLI L GNO LA BBRICA IL PD VUOLE ACCANTONARE LE UTOPIE SI COI PROBLEMI CONCRETI. A PARTIRE NZE. E, SOPRATTUTTO, DAL LAVORO. SILLO _ [ crttr, pr ] ptc nn è un fm. Du nn f P vv n tt u mgn prpr ttr un futur r P. Nn ch u crt bgt: u mzn uggtn Brucn h ctrut u cn C Bnc. I prbm è un tr: prché cgr cp qun? S Cvr, cm ffrmn u trttr, è r g mbntr, r n quvv un uc. Cì è nt. I cntrtr prn P, c ntr fur Prmnt. Prtcmnt un ncub. gn, m rtà. È un tp prgmtc: cnm prfrc fbbrc. vrà ntum f, nn rpprntrà nuv ch vnz. Nn ò pr P ptrbb r grtr gut mmnt gut. Prgmtc, cc, pù Burgnch ch Rvr. I prtt qu rvnt, utrrc nz. A prcm, c è ctrur un trntv un pt n tmp, p vrà. Bt ch prtt nn nz, cm pvnt t nt crp nzché prr prbm P. Atrmnt qu tr nn E cì I Rfrmt è pt tt trntu pgn: quttr vt pù grn, mc cv. È cm Crrr vt 224 pgn, Prt Prt n n n fn b, Rm-Juv ur r. Inmm, un rvuzn. Antn Pt è ftt un b rg: gg u nuv Rfrmt c è un cc rb crvr trttnt ggr. C è pur rcp, qu ntv un grn mncnz. M Pt è ccct n un b gu: prché v cnfrntr c mrct. Vnr, ch fn r cntv fn un crt punt, vnt un mprtv ctgrc. I Rfrmt vcch r cm un prgrmm tvv ncch, qu ch u L7 fnn un pr cnt hr tutt grn mrc. C Rfrmt nuv è cm f rrvt un trc rt: u It 1. Pu fr un trmn b qunt t pr, m Aut t bcc chu bttg. Oppur trn L7. Pt è nptn, m nn è crmntc. Fm n u, cmunqu, un grtttn c rmm. Su crt u vrbb r un qutn ntr, m qu ch tnn ntr cn ch è tr. D cntr qu ch tnn tr cn ch è ntr. Qu P nn cn nnt prché nn nn nmmn r tnn tr ntr. Pt c ch vu fr un b grn; punt. D tr prt rfrmm nn n ccch ptch: è ch mpugn. E ch mtt n pgn. LEGGI ANTONIO, LEGGI ANTONIO, LEGGI ANTONIO DI GERMANOMOROSILLO [ crttr, pr ] DEL PASSATO È RIMASTO IL NOME E L ANIMA. OGGI IL RIFORMISTA HA CAMBIATO PELLE E OBIETTIVI: DA FOGLIO DI OPINIONE A QUOTIDIANO VERO. FATTO IL GIORNALE, BISOGNA TROVARE I LETTORI. Ch bgn c r un grn nuv? «È n qut rzn ch v nfrmzn, pn «L ttt c r gà nn. I Rfrmt vv gà ucc crt bg. E trnn Rfrmt, ftt crt bttg, un m pnr pc ffu, u bnr. Ogg qu nm, qu prt, qu- cc Mgtrtur ch è vt Rh, è nt cmpgn ch bbm ftt u cncr fr pr bttg, pn rggungr cn mzz mggr un gnzn ttr. E p prm rtc m pubbc pù vt». tt nnt m ch hnn umnt utrrmnt I ttr tn n qu ch n, pch. vcn». A ch ptrt trppr? I rch pubbcr un ntz frnt un «Etn ttr pù mn tnch qutn ch nn-grnt (m può ccr cn g t cqutn btumnt: pn trvr fz, n, prv, prvb. Etn ttr btut un «I rch c è, m vt nn c è tr m. Snz grnt ) è ch nn vrfct. grn c ch hnn bgn nch un qutn nzn pr r nfrmt u ptc, cnm, vnut uc?». gnzn ttr, cn Rh rbb m tr. M Snt Gr è ntrr ttr Intrnt. N prntr nuv Rfrmt h tt ch t E ntrzn tr I Rfrmt crtc qu nn, rvg g "nczzt". Prò ntr, mp n grfc n cntnut, è trttm. L chv vt è rzzr un grn ch v ncntr è un qutn mrt fgvrntv, un qu ch ggn Mcrmg, cn ch tu ttr, cnvgn n prm prn». cp Grn Brucn. Cm rpn? I ctzn jurnm. Ch Rfrmt nn è un qutn m- P pn ch nch rpprt ch cr cn rgt mprtnt ch ru ch v ntrprtr m prmtt cprr c u m t m pbtà, cm n qut c, vvcnrm un mn un pc ch nn m rbb trmnt pb cncr». Pr Mrtn ttrc è pù mprtnt tnt cpn? «Entrmb c n nz, prchè un nz tr nn prtrbb rutt n tmp». S pt cgr un rgt pr un fm fr mn, ch t rvgrt prché? «Fr g tn qu cn cu nn h ncr vrt cn cu m pcrbb cbrr n Grrn, Srrntn, Cr. M pccn mt nch rgt trnr, n prtcr Frnç Ozn frt Drnn». H gà vut pcc prt n pruzn hywn: ffrmrt nch tr è un bttv prgur cn tnc un vntutà qu nn trpp p? «Pr prgur rmnt un crrr tr rbb prbbmnt c trfrr, c ch pr mmnt nn m nt ncr fr nch prché m prtrbb ntnrm un mn ch pr mmnt m à prcch fzn m prmtt mprr mt c. Ovvmnt n qut mtr c cmbn mt n frtt, nn cu ch n futur p ccr». In ttr h prtcpt u tmnt: nn t mnc mzn pccnc, ch è crt pù mmt, fr pù ntn, qu t? «In qut c vrbb rpnr ch mzn pubbc è nttub, c ch crtmnt è vr, m m prm mr rt cnm». T pntt vr rfutt cnurr L? n qu mmnt vv prrtà grmm ch qun p CLAUDIA GALANTI. LEI, RICUCCI E PROUST I trtt prncp tu crttr. «L prvrnz». L qutà ch prfrc n un nn. «L c n tutt n fc mnt». L qutà ch r n un um. «L curzz». Qu ch pprzz pù n tu mc. «L ncrtà r ftà». I tu prncp ftt. «Sn un pchttn mpuv». L tu ccupzn prfrt. «L cucn». I tu gn fctà. «Rggungr». Qu rbb, pr t, pù grn grz. «Avr pur nn vr pù pur». Qu ch vrrt r. «M t, mpr». I p v vrrt vvr. «St mt bn n It, m m tntm nch Frnc». I tu r n fnzn ttrr cnmtgrfc. «Ar Shkpr». I grn pù b tu vt. «Fr v ncr rrvr...?». L pr ch vrrt nn vr tt. «In qu ngu?». L prn ch m pù. «M mmm». Qu ch tt pù tutt. «Nn tt nun, m v cgr un qutà ngtv ch nn m pc gnt, rbb 'pcr». Fcmnt n rftt nnt. cmbr qu m crttr rfr crv IL SUO LATO A SOGNARE MILIONI DI SCEGLIAMO UN ALTRA P PRESENTARVI NINA SENICA N DI GERMANOMOR FOTO DI ROBERTOROCCO [ crttr, pr ] Nufrgr u un rt, nz tfnn tvn, nz vtt mtr, nz cb pn, è crt un prpttv trrfcnt. In rtà può r un b btt t b. Pr Nn Sncr, cu fnchn è rm urt rng pr rt, è tt vt. Nn ch prm u crrr nn f ct: fr m tvn un b p fzn r gà tt. I tutt nfrmmzzt un ttrt n Ecnm mpgn prtv ch vv r un t qutzn. L I Fm, prò, h trfrmt pcc v grn cbrtà. Srà tt przm ch nn cv nffrnt nnch ; rà tt u crttr frt, chrm un nm frg, gnt prnz tr gurr bcnch; rà tt u prr chtt, ch h m n urt cn tr nufrgh cn bun prt tptttr: ftt t ch gg Nn è un prngg pù ppr pcc chrm, cn crnt mpr pù ftt mpgn, tr rt, prntzn, ntrvt. L mn ch pngn grnt n, pr frz c, mpr t. L, prò, rpnr nn tnc m. «A fn quc nuv può ucr n gn c. I vr prbm rbb nun m crc pù pr ntrvtrm». I bnc prm ttmn Vn? «Cnrt ch nm n n n cntmprn cn mn cc, 20% hr è un ttm rutt. Qun nn vrm pù qu cncrrnz, c nrnn ncr mg». Ogg cnuttrc: tr 50 nn frt cncrrnt Vn? «M r m. Spr rrvr qu tà cn t nrg ch mtrn qut rgzz gn puntt. Srbb pù crrtt r gnr, m v tmnt ctnt, ch m rc ffc cnrr ttntnn». CCI E PROUST

11 P O C K E T 12 trgt fnt Pckt è un mzz cpc rntr g cqut. V cpr nz prn nn umn ch mn pcr vt pn cncr. I ntr ttr rpprntn trgt pù mbt zn r, ch ttmzzn cì ct-cnttt rggungn n mnr mrt r utnt fn.

12 11 ( 12 cg^ $ 8V c [ X fhw gyx]z V c j[c ]V [ Y Y^VG^X gzhz V V ^Whc '$ 9 czvb jgkv^!g ^k^c\! bvzv ^X V g ^VcX] Zg^ X]Zg^X Z# ^ ^[ ^hj Zg[Z VZ\gZ bvc^\ Z Y ^ ÉVW ^h^ ZYZ V gz Z ^b Zc^X] g #^ VhZ #XVcg^ ' &+ ED 8 :I Hnn ch ; 9. r ; hn ry F ptr Vnt Luxu ttg hn cg u tr B g rcc t g tr n p cn nt n cr hn mg rgnt pn tur rcc A. Sn cn fn g ; 10. n fg ; 13 ptt cc utt r k b c p Gu Pn m tn nt br n u fr c rg Sn brn 11. È nv. r c n 8. ; ; m È n tt Mrch p Pnk nuttg 14. MìPr n; nt D ptr c t Vutt cr n rg ptr r Dn rt r Lu n t c tt n bt rcp ttt zt tt nr cc pch mpr brcc pr tr f r punt p c p n rn tr cub pnz n p M 12. cn pccrcmt c È ctn 15. ; Pr 15 10! Sty '& A NZ SE RE E VIV 6 4 A D RA CU I FA EN DIG BIO RO NA ) # \^V g n#^ W^c [[Vc 7jb #^! ^V \\W g\ ^J_ cx# XX^V gw^v $^c [[Vcn#^ /$7 Z^c W 9 #^ 9$^c _\\ ^# V n#^ ^J ^VZ Zhb hj_\\w #^[[Vc Z XX Zc gb Z '&$7 hv!vg\ cx]v V# ZcY (,# X g\ \^ g g $^cv ^[[Vcn&- n#^ g XX^VZ 9 hzzi #^[[Vc ''$7 \\W ^J_ bzg XX^V ^c^h '($7 XZ '' / '( 7 ') * ( '* '+ 5 ',! y St 3 2 rna nt. m 1 m m m ; rt. ch t n bn ù ux trp ptr rt G ptr p ggtt bj pt f rcc c ; 7. H b g ut cc cm ptr ncnc t fc r m c tgn tc b rrgr rt R c È tt pr. g prn v n 2 ; n tr n h n r L Autr C n frm tt ftt ptr S cc bt r p rn; 4. br n u rp m r u u u r, c ptr cu B un p n H m un cn b rr cn f t cnturlrr; 6. tr t t n S f mprz n r b mprt n ncrc r n nfrt H un fb cn cntu n S Bugr; t n trch n pn. S 5 + r C rz p r pt I u g\zc ^cv ^hh#^ f[h ZFW ##W ^cg ^c Z Z ^VbVcZ fgk[ ZY^# b \^V #Xb g VX #X YZ cjcy 8[bb[ ; ^Zhb ZZ Vb^Vc^ Z^cg #W^hh#^ ^Vc^ Z ^V X ^cz jw^c #YVb gchc #Y VXXV # XX g^!g Z ')$7 H]V \gz^# ck^^ bvcz X cv[[^ ^V VYV X X YZV jcy bv VbVc^ gc! ^V^ bvc^ ^g XX _[ W Y^ ^V W` ZC ghvz ^ZkY '*$7 VcXZY ^c W^ Z c^^cg ^cvxx^v VX YZ 9Vb^V czl_f ^VZ Z^ XX X '+$7 ZV ZY XX^V ',$7 '/ ' t grt S c XX W^Vc VZ gh ^! g #Xb j_^c g^ cx hf[ #Wj\V X ZI[ Y! ^c ]^# g\^v V Z bzg ^VcX #Xb _W^c VX YZ ghvzw Z;b_ #Wj\Vg^ jch ZZ ^VZ c Z^h Z^c Vc^ X XX!Vb '$7 ^Y^Vb ZVX bvc^# g\^v g^#xb ^ Y Y ^c \V cx Y^V Vk XX^VZ Y^ _[bb[h_w #Wj cxx gz Vk ^Z ($7 VY^Z bjw =_ Vc^# gw^v Xc 7 ^V ^Vb h_w^c b \ hbzg XX^VZ Y g Y^ g^#x _[bb[ )$7 ^ZVk bjw =_ #Wj\V bb[]hw^c V 7 ^cz7 #Xb \c XX^VZ Z g^ Vc^# *$7 ^Y^Vb ZVX #Wj\V Y Y Vk XX^VZ VZ# \^ c +$7 ZgZ X \^V X VZ jcv gz# gh W/ cx! _Wj ZghZb W^V g Z7ffW Vhh^X ^VcX X ^^c gw XX^V Z^c Z!jc ^c,$7 Vc^#8 YÉVbg W_W Z <Wj ^# b Z #X Y^Vb ^c X^c ^V Z^c bvc Y^X] #gwzg VX jzy^v c X YZ cx E^ZgZ ^ [^g^w XX^V^ W^V ^# Zc!V[ ^hz ^c#xb \^VZ [[^g^czg VZhX c -$7 V X g g VbZ Xc #gwzg \^Y^^c gcz ^g^[zhh^ chj bk g^ V Zc^! 9Wfh_F XX^V^ jgzhh!w YZ^X V^ hvb Z.$7 Vc^X ZZY ^VXX Z^c Zc X #Xb Y^Vb g^vh chv^ VVV X^c k^ X ^X Z Zg V YV cc hc YV #gw ^cxv ch c# X 8^ V WZg Y^G Z_jW _[ ky[ ($ B VYVE gy Vb^\^V [ jcv Zch^ h Vh \\^# V hv É^b Vb Z YZ c Z hh c É^X Xc ^c XV ^ (& Z ^c Z ghv# VX YZ ^cg Vg^Zg#^ " ^VZ [ XX jh[bwy #X IYWhWX Y^ '-$7 ; Vk g#^ ^k b XXc #XVg^Z ghv Vc ^VZ g W^ XX ^Zg#^ # ^# g ^c '.$7!^c Y^VbVc ZB[ #XVg VcZ g#^ ^c Z# ^ZVXX #XVg^Z ^XX Z VbZ^h Z Vc X Y V b b Z ^V Z ZY cv^ g^xcy XX^V g^!\ '/$7 cv[[^ h j!( X J Z ^V XX (&$7 -., '. '- VZ Vb YZ k ch cj $ >hz Vc^ <j^ _] j^y c [ Z[ V^ \ V<gY ^Z j} b_ W [jc^c bvy jc\vw \ Z kp_ +$ < ^XXVV YV[^g VkV jcy^h V h ^G h^k hh^kvy ZcZZhV jcv V`ZgY ] c hxj gz H^c kzyz gvzh YZgcX Zb c j jv[ b c X > Z Zc b Vh VZV Z gzbvb VZg^ c^cz#x b h ZYZ YZV #gyv Y^ h^ ^Vc# YZ

13 P O C K E T 14 trbuzn mrt L r urbn ugh trbuzn Pckt n trtgcmnt znt n b tpg utnt ch frqunt. I mgr ung-br, rtrnt, cncpt-tr, ttr, gr rt, cub, ftn cntr. N crcut ummr tm wntr tm rvt gu u ttr n Ct Smr, Pnz, Crc, Argntr, Ich, Cpr, Ltr Rmn, Ltr Vnt, Ctr Amftn, Cnt, Rccr, Crtn Ampzz, Frt Mrm.

14 L OLIMPO IN FESTA LA BELLA STAGIONE PIZZI MASI THE BEAST

15 t Grupp Pckt.r..

16 zn Abruzz zn Cmpn zn Lz zn Vnt zn Lmbr Prctà: Trtur: Frmt: Fzn: Dtrbuzn: mn cp 210x275 mm pgn, cprtn ptfct 250 gr; pg. ntrn 80 gr. 250 punt znt n cttà Pcr, Cht n rpttv prvnc. Prctà: Trtur: Frmt: Fzn: Dtrbuzn: mn cp 210x275 mm pgn, cprtn ptfct 250 gr; pg. ntrn 80 gr. 500 punt znt n cttà Np, Srn n rpttv prvnc. Prctà: Trtur: Frmt: Fzn: Dtrbuzn: mn cp 210x275 mm pgn, cprtn ptfct 250 gr; pg. ntrn 80 gr punt znt n qurtr pù prtg Rm. Prctà: Trtur: Frmt: Fzn: Dtrbuzn: mn cp 210x275 mm pgn, cprtn ptfct 250 gr; pg. ntrn 80 gr. 750 punt znt n cttà Pv, Trv, Vnz n rpttv prvnc. Prctà: Trtur: Frmt: Fzn: Dtrbuzn: mn cp 210x275 mm pgn, cprtn ptfct 250 gr; pg. ntrn 80 gr. 700 punt znt n cttà Mn. In Abruzz t GEV.r.. Cncn Grupp Pckt.r.. In Cmpn t ctn.r.. Cncn Grupp Pckt.r.. N Lz t Grupp Pckt.r.. In Vnt t 10&vnt.r.. Cncn Grupp Pckt.r.. In Lmbr t Grupp Pckt.r..

17

18

19 G R U P P O P O C K E T M A G A Z I N E S www. grupppckt. cm - grupppckt. cm LAZIO: V A. Brtn, Rm - T Fx LOMBARDIA: PRS PUBB.: V B. Qurnt, Mn - T Fx VENETO: V Lbn 28/ Pv - T ABRUZZO: V Mchng, Pcr - T./Fx CAMPANIA: V Antnn, Pzzu/Np - T

Come Vendere AdWords. Programma Agenzie QUalificate AdWords

Come Vendere AdWords. Programma Agenzie QUalificate AdWords Cm Vndr Prgrmm Agnz QUlfct 1 Pt frz PERTINENZA PERTINENZA Rggg Rggg clt clt nl nl mmnt mmnt tt tt mstr mstr gl gl nnc nnc ptnzl ptnzl clt clt mntr mntr stnn stnn ttvmnt ttvmnt crcnd crcnd 'ttvtà 'ttvtà

Dettagli

UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE

UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE Rpg vutzn p Cs Lu Ann ccmc 010/011 S Bsc Fctà FACOLTA' DI SCIENZE ATEATICHE,FISICHE E NATURALI Cs Lu ATEATICA (L) Dt stzn t 10/0/011 UNIERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE utzn ssfzn g stunt (Lgg 0/1) Rpg

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

tana del pazzo e cocc è di meglio?

tana del pazzo e cocc è di meglio? d pzz B L V g v L f d M Cppè T d Luc M, g u... u G ccc è d mg? c c 72 TUTTOmb TUTTOmb 73 d pzz Ty cc. M cm qud u c p d p d k p I bk è M d, c v d u, dvv u u m v p d c I pcu f ch è p c u cpp d M + Hgh R

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

IL QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO LA DIRETTIVA COMUNITARIA 2002/96

IL QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO LA DIRETTIVA COMUNITARIA 2002/96 QUDR D RFRMN NRMV DRV MUNR 2002/96 MB D PPZN R D U G 1, PURH NN R D PR D R P D PPRHUR H NN RNRN N UDD GR. U NH PPRHUR NN U D URZZ, RM, MR B DN FN PFMN MR. FZN 10 GR (NN D PRD) 1. GRND RDM 2. P RDM 3. PPRHUR

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

CORSO GARIBALDI. Dall Expo 1906. All Expo 2015 LA FONTE LE ANNATE CONSIDERATE LE ANNATE CONSIDERATE

CORSO GARIBALDI. Dall Expo 1906. All Expo 2015 LA FONTE LE ANNATE CONSIDERATE LE ANNATE CONSIDERATE LA SCUOLA MEDIA DEL QUARTIERE PER IL QUARTIERE g nn S Sn I g ICS Mn Sg, Mn E - A.S. - Sn (M Pn) A zzzn nn gn nn: Cn P, C Mn, G P, L Lnz, Lzz C, Mngn M, Mzz G, Mn C N, R An, Sn P, Sg Lnz, T N, Vnzn S. A

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. GENNAIO 2014 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza ti trovi in: Home - Agenzia - Uffici - Indirizzi e Organigramma periferico - Uffici Dogane Gli Uffici delle Dogane Gli Uffici delle Dogane Regione Abruzzo Basilicata Campania Dogane Avezzano Pescara Potenza

Dettagli

,DIMAIALE INNANZITUTTO NONMANCANOLECARNE UNGHERIA RISTORANTI RIVELANOUN'ANIMARURALE E IL .REGIONIAUSTRIACHE

,DIMAIALE INNANZITUTTO NONMANCANOLECARNE UNGHERIA RISTORANTI RIVELANOUN'ANIMARURALE E IL .REGIONIAUSTRIACHE un BURGENAND trr SE VANTO CUOCHP?ATTENTHANNORNGOVANTO mzztrvn stpp f pùc suvczncntn PESCEGATTO UNADE REGONAUSTRACHE ppzn Svcch NONMANCANOECARNE cpznttrumprtntmtturstch A su PRODOTTDETERRTORO vc nr Nu nn

Dettagli

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007 Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Milano, 25 febbraio 2009 CONTENUTI 1. I risultati della nuova statistica annuale RC Auto gli

Dettagli

CONDIZIONI DI SERVIZIO (validità da 01/03/2010)

CONDIZIONI DI SERVIZIO (validità da 01/03/2010) TBELL PREZZI DEGLI INTERVENTI PER PROVINCI (escluso pezzi di ricambio) G comune/provincia 290,00 Comprende trasferta e 1 ora lavoro. Ore seguenti vedi tab. TRIFFE pag.5 L comune/provincia SI Trasferta

Dettagli

Prova di coltivazione di varietà di pomodoro resistente a virosi in territorio di Termini Imerese (PA)

Prova di coltivazione di varietà di pomodoro resistente a virosi in territorio di Termini Imerese (PA) Pg fzz R m v u p mp, vzzz puz mzzz h u Avà 2011 Pv vz và pm v Tm Im (PA) (: Gh p Rpb.O.P.A.T.. 57 m) PREEA 2001 z Opv EA m h vu ff v pbmh g h vu vz p mp; p, puz pm u p pm 80% puz vb. vgh ffu p Uvà g u

Dettagli

SPECIALE VIAGGI Travel Kit Collection

SPECIALE VIAGGI Travel Kit Collection TESORI DALLA NATURA I str Sc KIT DA O rstt rtv rrt ch cctt cctà ss 100 r q rftt r ssr rt rtr ch LAST MINUTE vtà SPEIALE Trv Kt ct NO MINIMI D ORDINE - PRONTA ONSEGNA tr 67 71 L Ict 9 Ly Trv Kt 67 L U 9

Dettagli

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013 RELAZIONE FINANZIARIA AL 31 DICEMBRE 213 PAGINA BIANCA 3/58 Indice Organi Sociali... 6 Consiglio di Amministrazione... 6 Collegio Sindacale... 6 Società di Revisione... 6 Specialist... 6 Nomad... 6 Struttura

Dettagli

ilcorpo E-Z INE d e lproge tto Bom b asicil Rivista fond ata d a Tonino Pintacuda D ire ttrici M aura Gancitano M aria Re nda

ilcorpo E-Z INE d e lproge tto Bom b asicil Rivista fond ata d a Tonino Pintacuda D ire ttrici M aura Gancitano M aria Re nda E-Z INE d prg tt Bm b Sc bs Nu m r 9 -zn Apr, 2007 Rvst fnd t d Tnn Pntcud D r ttrc M ur Gnctn M r R nd Cu rtr nu m r Andr Brnc n H nn prt cpt B gdt, L. Crnt, G. C ncr, A. D Dnts, D. D Tu, S. G rc, G.

Dettagli

CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA

CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA Area di Agrigento (Sicilia) AG CDL CATANIA Alessandria (Piemonte) AL CDL MILANO Ancona (Marche) AN CDL PADOVA Aosta (Valle d'aosta) AO CDL MILANO Arezzo (Toscana) AR CDL ROMA

Dettagli

al Braglia! Campagna Abbonamenti Stagione Sportiva 2013/2014

al Braglia! Campagna Abbonamenti Stagione Sportiva 2013/2014 V l Bgl! g bb g v 213/214 2 g bb g v 213/214 BBNMN P BUNM UÀ 1.25 BUNM LL 1.5 BUNM P BUN B F BUN P 7 42 28 8 21 PXYZ BUN P v B PLNM 38 225 14 8 21 F N LL 23 145 125 8 21 G H L M N Q GN P N NN.GV. NN UN

Dettagli

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45 Tariffa R.C.A. Valida dal Salvo modifiche che verranno comunicate almeno 60 giorni prima della loro applicazione Tutti gli importi sono in Euro e non comprendono le imposte RCA (12,50%) e il contributo

Dettagli

L Italia sembra giovane. e nuova, con le case bruciate

L Italia sembra giovane. e nuova, con le case bruciate pp f I 25 p f v Rz Lbz I. I 25 p bz I pz v f. G h v Rz I. I I Rz è p h h b f. A q pp pp p h ppv v f. I v f, è v h pv pv f bà p. Iv p pp p h pp Rz v z bà. L I b v v, b, q p,, p p, p. N bb v,. pp f CITAZIONI

Dettagli

Numero di graduatorie 2013

Numero di graduatorie 2013 Trasferimenti Volontari Individuali - DOMANDE 2013 5.930 Domande presentate 5.810 Domande inserite in graduatoria (120 RISORSE ESCLUSE PER MANCANZA REQUISITI PREVISTI DALL ACCORDO DEL 22 MAGGIO 2013) 132

Dettagli

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale

REGIONE TOSCANA Giunta Regionale Gu Rg D G D C C Fm, I A. N AOOGRT/ 0272442 /Q.90.70 F, 24/10/2013 Ag Mgg ug 2013 Mgg g ug 2013 Ogg Mgg fmu ug 2013. A A D u Lug M EDE A D G DG D C C V G EDE A Rb A Cm m A L EDE A D G A UL T EDI C DGRT

Dettagli

Osservatorio Nazionale. Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009

Osservatorio Nazionale. Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 Marzo 2010 Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 I prestiti personali Le prestazioni in caso di infortunio

Dettagli

Il fantasma di Canterville

Il fantasma di Canterville TR O I f d Cv TA TE A I Ad Gc T! FA N SCHEA IATTICA f d Cv (Th Cv Gh, 1887) è u cb cc uc gv d Oc Wd Pubbc v u v Th Cu d Scy Rvw, cc bb u ucc cu d 'g N zz u d c, v È u d d S d f Lgg gu b d' g d Wd, d dd

Dettagli

UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011)

UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011) UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011) NB: Si richiede di rispondere alle domande presenti nelle diverse sezioni del questionario facendo riferimento all impresa

Dettagli

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero.

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero. L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero. Vittorio Verdone Direttore Auto, Distribuzione, Consumatori e Servizi Informatici -ANIA Università LUISS Guido Carli Roma, 24 ottobre 2011

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014

L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 L ASSICURAZIONE AUTO IL COSTO MEDIO, LA FREQUENZA SINISTRI E IL RAPPORTO SINISTRI A PREMI La misura complessiva della sinistrosità del ramo r.c. auto deve essere analizzata

Dettagli

smart BRABUS tailor made >> Dall originale al pezzo unico.

smart BRABUS tailor made >> Dall originale al pezzo unico. smr BRABUS r md >> D rgn pzz nc. smr BRABUS r md 02 03 d n Q n v d d h c c p s. à n s r p Un smr frw è smpr spc. E cn smr BRABUS r md dvn nch nc. Cr smr frw prsn nc n chr sgn fvr d prsnzzzn n cà. N pgn

Dettagli

TURJIS.MO 'ED ENOGASTRONOMIA TRAIITALIAE SPAGNA

TURJIS.MO 'ED ENOGASTRONOMIA TRAIITALIAE SPAGNA TURJISMO ED ENOGASTRONOMIA TRAIITALIAE SPAGNA g rrr rr 1 Gr IBzzh ur Pr kg Sr P ""- I r h r fr u r rv u ur r Ir: wwwfrg rvr h g rvz "If" r rvr v - gz và :: : : f Fr g ( vr v Pu qu ugr u ur CL r u r uy

Dettagli

L Azienda. Investimenti in tecnologia ed innovazione. - Nuovo sito produttivo a Legnago di bruciatori residenziali, commerciali ed industriali;

L Azienda. Investimenti in tecnologia ed innovazione. - Nuovo sito produttivo a Legnago di bruciatori residenziali, commerciali ed industriali; Aprile 2013 L Azienda Fondata nel 1922, Riello è oggi leader mondiale nella produzione di bruciatori e protagonista europeo nel mercato dei prodotti e dei servizi per il riscaldamento e la climatizzazione.

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA VISION 2000

INTRODUZIONE ALLA VISION 2000 NTDUZN N 2000 1 NTDUZN NMT UN N 9001 : 2000 N 2000 Total Pages 37 Proprietà Novatica. ietata la riproduzione anche parziale. 2 9000 1987 - PM DZN 1994 - ND DZN 2000 - TZ DZN un requisito dell che le norme

Dettagli

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE nno 213 Tipologia Istituzione U - UNIT' SNIT LCLI Istituzione 9565 - SL VNZI - MSTR 12 Contratto SSN - SRVIZI SNIT NZINL Fase/Stato Rilevazione: pprovazione/ttiva Data Creazione Stampa: 19/6/215 14:15:25

Dettagli

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO ATTIVITA PRELIMINARI GRUPPO DI LAVORO Dott. Pietro COMBA Istituto Superiore di Sanità Cap. Pietro DELLA PORTA Carabinieri

Dettagli

2015: RADIAZIONI AUTOVETTURE SECONDO LA CLASSE EURO (Val. %)

2015: RADIAZIONI AUTOVETTURE SECONDO LA CLASSE EURO (Val. %) Roma, 6 novembre 2015 MERCATO AUTOVEICOLI ACI: RALLENTA AD OTTOBRE IL MERCATO DELLE AUTO USATE MENTRE PER I MOTOCICLI SI REGISTRA UN CALO DEL 9% Rallenta, ma non si ferma, nel mese di ottobre il trend

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO WWW.COMUNE.SAN-GIORGIO-DI-PIANO.BO.IT

COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO WWW.COMUNE.SAN-GIORGIO-DI-PIANO.BO.IT COMUNE DI SAN GIORGIO DI PIANO WWW.COMUNE.SAN-GIORGIO-DI-PIANO.BO.IT Il Ntzr ll Ammnstrzn Cmnl Il SngrgsNELLA SCUOLA SAN GIORGIO - SILLINGY Str n scmb: n sprnz nc ch h prtt vrtmnt cltr IL NOSTRO FUTURO

Dettagli

GLI I M PIANTI SONO LA SOLUZIONE!

GLI I M PIANTI SONO LA SOLUZIONE! QUALI SONO I VANTAGGI DI UN IMPIANTO DENTALE? TESTIMONIANZE Mglra dl cfrt dlla qutà d vta Dnqu Mastcazn ffic, 4 8 n UNO O PIU DENTI MANCANTI? prvav dlrs dd a dvat a fr r l lt l ld «Il st acvl cn l ca udn.

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata La Posta Elettronica Certificata Che cos è la PEC - Perché è nata la PEC - La certificazione della PEC - Le differenza tra PEC, email normale, posta tradizionale e fax - Il Quadro Normativo; la differenza

Dettagli

E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z AA AB AC AD AE AF AG AH AI AJ AK AL AM AN OG 1 OS 10 OG 11 OG 13 OG 12. Supe rfici deco rate.

E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z AA AB AC AD AE AF AG AH AI AJ AK AL AM AN OG 1 OS 10 OG 11 OG 13 OG 12. Supe rfici deco rate. ALBO IMPRESE DI FIDUCIA PER L'AFFIDAMENTO DI LAVORI PUBBLICI MEDIANTE COTTIMO - APPALTO ( rt. bs Lgg n. / crdt cn l L. R. n. 7/00 s.m.. ) - ANNO 0 Lgl Imprs Inrzz CATEGORIE DI LAVORI - GENERALI E SPECIALIZZATE

Dettagli

Presentazione Il Rapporto nazionale sugli alunni con cittadinanza non italiana, realizzato anche quest anno dalla Direzione Generale per lo Studente insieme alla Fondazione Ismu (Iniziative e studi sulla

Dettagli

! " # $ % % & % & ' (

!  # $ % % & % & ' ( ! "#$ & &' ! "#!"$ "!& #"!&$"'!& #"'!&$ & +,! -.! " ' /. 0 &.! " #!"$. # "!&$!& # "'!&$. /! # "!&$ +" '-'/!/1/.-2"!2.3 / 3 24! 5.&.3 /"0 ' 6'1'22'7//289 6.:'7//289; 6/-:!/.-"!./'"93 ;6'/2'":

Dettagli

!"#$%&'(&)(*+$(,(-&'%../01("1%&%*#"2%-& 34564578&94::8&!;<64&=>#(?-&3%,("1%@& AA&+%$$%?B#%&ACDD&=E@&

!#$%&'(&)(*+$(,(-&'%../01(1%&%*#2%-& 34564578&94::8&!;<64&=>#(?-&3%,(1%@& AA&+%$$%?B#%&ACDD&=E@& !"#$%&'(&)(*+$(,(-&'%../01("1%&%*#"2%-& 34564578&94::8&!;#(?-&3%,("1%@& AA&+%$$%?B#%&ACDD&=E@& FG-#HI(&J&>*BB.(H($K&+*&L1$%#1%$&-&2-#$(#%&'-&2-#".%&HI(-M%&=NO%PQ"#'&-'M%#$(+(1RS@&J&3%.%,("1%T&'-&

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Assemblea dei Delegati di Coopersalute

Assemblea dei Delegati di Coopersalute Assemblea dei Delegati di Coopersalute Firenze, 21 giugno 2010 Villa Vittoria Firenze Fiera TOTALE ISCRITTI febbraio 2010 54.568 ISCRITTI ISCRITTI in percentuale suddivisi per regione di residenza febbraio

Dettagli

M08/2/ANITA/SP1/ITA/TZ0/XX/T+

M08/2/ANITA/SP1/ITA/TZ0/XX/T+ M08/2/NIT/SP1/IT/TZ0/XX/T+ 22082817 ITLIN B INITIO STNDRD LEVEL PPER 1 ITLIEN B INITIO NIVEU My é 1 ITLINO B INITIO NIVEL MEDIO PRUEB 1 My 19 My 2008 (g) L 19 2008 () L 19 y 2008 (ñ) 1 h 30 TEXT BOOKLET

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 2010 PRIMI RISULTATI E SCENARI. 25 agosto 2010

ELEZIONI REGIONALI 2010 PRIMI RISULTATI E SCENARI. 25 agosto 2010 ELEZIONI REGIONALI 2010 PRIMI RISULTATI E SCENARI 25 agosto 2010 Indice 1. Risultati 13 regioni 2. Dati di sondaggio 2 Indice 1. Risultati 13 regioni 2. Dati di sondaggio 3 Affluenza. Trend 1979-2010 elezioni

Dettagli

ALLEGATO 2 PROSPETTO DEI VEICOLI OGGETTO DELLA PRESENTE ASSICURAZIONE. C.V. peso a classe ANNO N. MEZZO COSTRUTTORE MODELLO TARGA.

ALLEGATO 2 PROSPETTO DEI VEICOLI OGGETTO DELLA PRESENTE ASSICURAZIONE. C.V. peso a classe ANNO N. MEZZO COSTRUTTORE MODELLO TARGA. ALLEGATO 2 PROSPETTO DEI VEICOLI OGGETTO DELLA PRESENTE ASSICURAZIONE N. MEZZO COSTRUTTORE MODELLO TARGA 18 15 1 3 4 5 6 7 8 9 10 12 ANNO ANNO CC C.V. peso a classe FISC. KW pieno carico SPECIALE EFFEDI

Dettagli

ufficio show room scrittura ufficio elettronica hi-tech/accessori agende/calendari ombrelli borse

ufficio show room scrittura ufficio elettronica hi-tech/accessori agende/calendari ombrelli borse how room cur uffco lonc h-ch/cco gnd/clnd ombrll bor uffco 38 l quozon ono ogg obl gumn ggornmn d mco c/orzon gg bmbo mr ugn uo clln bbgmno r S4068 d r bloccho un connor n c con bloccho n cr nn f. m ul

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Osservatorio Mercato Immobiliare

Osservatorio Mercato Immobiliare agenzia del Territorio direzione centrale Osservatorio Mercato Immobiliare direttore Gianni Guerrieri IL MERCATO IMMOBILIARE NEL PRIMO SEMESTRE 2007 a cura dell ufficio studi dc_omi@agenziaterritorio.it

Dettagli

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

I.M.G. S.r.l. SEZIONE A-A. PIANTA A Q.ta CAMERA D'ISPEZIONE. PIANTA A Q.ta POZZETTO MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI SEZIONE B-B

I.M.G. S.r.l. SEZIONE A-A. PIANTA A Q.ta CAMERA D'ISPEZIONE. PIANTA A Q.ta POZZETTO MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI SEZIONE B-B N Q.t MER 'SEZNE N Q.t ZZE SEZNE FGN V ESSENE FGN V ESSENE os.10 MER 'SEZNE ESSENE MER 'SEZNE ESSENE os.2 os.8 os.2 mcropl Ø240 rmt con tubo Ø193.7 12.5 L=15.00m mcropl Ø240 rmt con tubo Ø193.7 12.5 L=15.00m

Dettagli

AUTOPARCO TOSCANA ENERGIA ATTUALE CLASSE DI MERITO/TARIFFA ANNO 1 IMM

AUTOPARCO TOSCANA ENERGIA ATTUALE CLASSE DI MERITO/TARIFFA ANNO 1 IMM ATTUALE I A ag 914 zr 2680 benzina autocarro t/cose 1995 Tariffa Fissa Tariffa Fissa max. bg 995 gp 3500 gasolio autocarro t/cose 1999 Tariffa Fissa Tariffa Fissa ap 061 cw 3225 gasolio autocarro t/cose

Dettagli

ANNO 2007 IMPORTO TOTALE ANNUO 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000

ANNO 2007 IMPORTO TOTALE ANNUO 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 N. 1 COGNOME NOME 2 RC 3 PM 4 RP 5 NU GD FINALITA' DEL BENEFICIO CONCESSO IMPORTO TOTALE ANNUO RIFERIMENTI LEGISLATIVI 6 AV 7 PD 8 KN 9 AL 10 AR 11 TG 12 LD 13 GL 14 DD 15 DL 16 BM 17 BM 18 BE 19 AM 20

Dettagli

Qualifica MENSILITA' STIPENDIO R.I.A./ PROGR. ECONOMICA DI INCARICO STRUTTURA SEMPLICE SD0N33-DIR. MEDICO CON INC. DI STRUTTURA COMPLESSA (RAPP.

Qualifica MENSILITA' STIPENDIO R.I.A./ PROGR. ECONOMICA DI INCARICO STRUTTURA SEMPLICE SD0N33-DIR. MEDICO CON INC. DI STRUTTURA COMPLESSA (RAPP. nno 214 Tipologia Istituzione U - UNIT' SNIT LCLI Istituzione 9577 - PDV Contratto SSN - SRVIZI SNIT NZINL Fase/Stato Rilevazione: Validazione/ttiva Data Creazione Stampa: 14/7/215 15:39:26 Tabella: T12

Dettagli

Associazione Deruta Nuova sede Deruta. Associazione Cidis sede di Deruta 250,00 mensili dal 01/04/2013 al 31.12.2013

Associazione Deruta Nuova sede Deruta. Associazione Cidis sede di Deruta 250,00 mensili dal 01/04/2013 al 31.12.2013 Numero Progressivo Titolo base attribuzione ( vedi nota in calce) Oggetto Beneficiario Importo vantaggio economico Responsabile del procedimento 1 G.M. 7/13 Concessione uso gratuito locale Casa della Associazione

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO GARDESANO. Attività Formativa 1999-2008

ENTE BILATERALE TURISMO GARDESANO. Attività Formativa 1999-2008 Attività Formativa 0 CORSI ANNO ANNO ANNO ANNO ANNO ANNO ANNO ANNO ANNO ANNO NUMERO NUMERO 00 01 02 03 04 05 06 07 0 CORSI PARTECIPANTI IGIENE ALIMENTARE X X 2 37 RESPONSABILE SICUREZZA LAVORO X X 2 AREA

Dettagli

ESCRIZIONE DELLA PROPOSTA

ESCRIZIONE DELLA PROPOSTA -2015 ESCRIZIONE DELLA PROPOSTA LABORATORI PER LE SCUOLE PROPOSTE DI LABORATORI ARTISTICI, ESPRESSIVI ED ESPERIENZIALI RIVOLTI AI BAMBINI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO, DELLA PRIMARIA E DELL INFANZIA

Dettagli

A COSA POSSONO SERVIRE QUESTE ANALISI

A COSA POSSONO SERVIRE QUESTE ANALISI CAPITOLO 6 - SINTESI OBIETTIVO Questo Capitolo presenta i risultati delle analisi degli investimenti delle mafie in aziende. Obiettivo dell analisi è individuare i motivi per cui le mafie investono in

Dettagli

Scheda Prodotto Prestito Personale. Agenti e Mediatori. Luglio 2009. Marketing Department (Ver. 1 PP 07/2009) 1

Scheda Prodotto Prestito Personale. Agenti e Mediatori. Luglio 2009. Marketing Department (Ver. 1 PP 07/2009) 1 Schd Prdtt Prstit Prsn Agnti Mtri Lugli 2009 Mrkting Dprtmnt (Vr. 1 PP 07/2009) 1 INDICE Prdtt Prfil Richidnt Prfil d Età Richidnt Ctgri Finnzibili Richidnt Ctgri nn Finnzibili Evntu Cbbligzin Dcumntzin

Dettagli

Grande Banca Popolare. Riorganizzazione del Gruppo Verona, 18 Luglio 2011 Presentazione in webcast alle 16:30

Grande Banca Popolare. Riorganizzazione del Gruppo Verona, 18 Luglio 2011 Presentazione in webcast alle 16:30 Grande Banca Popolare Riorganizzazione del Gruppo Verona, 18 Luglio 2011 Presentazione in webcast alle 16:30 Contenuti Il Progetto Grande Banca Popolare Impatti economici dell operazione 2 Il nuovo assetto

Dettagli

ECOGRAFIA TORACICA E PROCEDURE INVASIVE

ECOGRAFIA TORACICA E PROCEDURE INVASIVE Accrdtt SERVZO SANTARO REGONALE EMLA ROMAGNA Ad Utà Str Lcl d Pc Dprtt d Erg Urg Prt Sccrs Mdc d'urg Qultà Fr ECOGRAFA TORACCA E PROCEDURE NVASVE Ed 215 c P Bvut 1^ Ed 22 gg gg 2^ ded 27 vbr 4 r b 1^ v

Dettagli

SI Morbegno, In occasione del Trofeo Vanoni, ad ottobre 200 ricambiata da una delegazione di Llanberis Edwards, Roland Evans, Ken Jones.

SI Morbegno, In occasione del Trofeo Vanoni, ad ottobre 200 ricambiata da una delegazione di Llanberis Edwards, Roland Evans, Ken Jones. P p phé Mb è Lb b f p f pp 1980 q CSI Mb pp p p v Lb (G) Sw R zz v D. K J Mb q G v p f R Sw ì N. V Tf v p z K à B p G v p h J CSI Mb. M p p C Mb G R p S w I S 03 N 20 b L. v à M p p v L N 1993 I C SI Mb

Dettagli

recent exhibition: A Blow-by-Blow Account of Stonecarving in Oxford (2014) at Modern Art Oxford, Dublin City Gallery The Hugh Lane, and

recent exhibition: A Blow-by-Blow Account of Stonecarving in Oxford (2014) at Modern Art Oxford, Dublin City Gallery The Hugh Lane, and Av: C k S L I V I Pv B A 2015. Av: C v j vv v j v. S L xv - z q v vk. T L vk I x v v. T j I B Av: C /. P L v v I k j v. T x Av: C k x. T j L v v Av: C v. S x x v. Lv v x. M k k. 1 Av: C è v S L I V P B

Dettagli

CONTRATTO TRA PARTNER DI CANALE INDIRETTO - v. EM EA. 2 5. 0 4. 0 7 Pe r r e g i s t r a r s i c o m e Pa r t n e r d i Ca n a l e In d i r e t t o ( In d i r e c t Ch a n n e l Pa r t n e r ) d i Ci s

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Fschzz Svzz Tutt l sd l md s dspbl ll dzz mch-stutscm tt v Rc u l d t I l st p d st g 012! 2 1 1 26 g k C As sudtl d Spcltà dll As Mché! Dvtt f d fcbkcm/mchrstutsschwz mch-stutscm pp cs d P u st &g Islt

Dettagli

SPECIFICHE INFORMATICHE RICHIESTE:

SPECIFICHE INFORMATICHE RICHIESTE: La nuova piattaforma RICESTAT prevede per l invio dei dati, dal vostro programma gestionale, l'interscambio di un file xml Di seguito troverete la varie specifiche informatiche richieste ai fini dell'accettazione

Dettagli

Serie RTC. Prospetto del catalogo

Serie RTC. Prospetto del catalogo Serie RTC Prospetto del catalogo Bosch Rexroth AG Pneumatics Serie RTC Cilindro senza stelo, Serie RTC-BV Ø 16-80 mm; a doppio effetto; con pistone magnetico; guida integrata; Basic Version; Ammortizzamento:

Dettagli

+, - -. / / 3 4 -, 5,3 6 + 3 "- 1. 7 $7. 8.4 0 0 9 4 0 4. 07 4

+, - -. / / 3 4 -, 5,3 6 + 3 - 1. 7 $7. 8.4 0 0 9 4 0 4. 07 4 "#$%&'(")&* "# +, - -. / 0 121 / 0 0- / 3 4 -, 5,3 6 + 3 "- 1. 7 $7. 8.4 0 0 9 4 0 4. 07 4 www.sulpalco.it redazione@sulpalco.it 2 " "# $ %& " ' () " "* ""++,, "-./01 www.sulpalco.it redazione@sulpalco.it

Dettagli

ABRUZZO. ALFONSO CHIAROMONTE - RIPARATORE Alfonso CHIAROMONTE Via Gioacchino Pizzi, 29 - S.B. del Tronto (AP) Province servite: TE - PE -

ABRUZZO. ALFONSO CHIAROMONTE - RIPARATORE Alfonso CHIAROMONTE Via Gioacchino Pizzi, 29 - S.B. del Tronto (AP) Province servite: TE - PE - ABRUZZO ALFONSO CHIAROMONTE - RIPARATORE Alfonso CHIAROMONTE Via Gioacchino Pizzi, 29 - S.B. del Tronto (AP) Province servite: TE - PE - PISTONI RODOLFO - RIPARATORE RODOLFO PISTONI P.le S.Paolo n 20 -

Dettagli

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander

George Frideric Handel. Reduction. From the Deutsche Händelgesellschaft Edition Edited by Frideric Chrysander Gorg Fdc Hndl GIULIO CESARE 1724 Rduction From th Dutsch Händlgsllschft Etion Etd by Fdc Chrysndr Copyght 2001-2008 Nis Scux. Licnsd undr th Ctiv Commons Attbution 3.0 Licns 2 3 INDICE 0-1 OUVERTURE 5

Dettagli

Umberto Eco e il post-moderno

Umberto Eco e il post-moderno Umbrt E l pt-mdr Brbr Vrd S m prlr d pt-mdr tr gl Sttt. Dvd Ldg, I md dll rttur mdr, dmdv l 979 «M qud f l tà mdr?», tv l rt Ihb Hu, d rg g m turlt mr, h qulh prm, l 97, r pt l mdm dmd u u tt ttlt pput

Dettagli

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica U NIVERSITÀ DEGLI STUDI DI F ACOLTÀ D IPARTIMENTO DI DI P ALERMO I NGEGNERIA I NGEGNERIA I NFORMATICA CORSO DI I N GEG N ERIA AT GE GN ERI A I N FORM FO RMA TIICA CA LAUREA PER PE R I IN S I ST EMI LIIG

Dettagli

Comune di Bologna PREMIAZIONE DELLE BEST PRATICE 2015

Comune di Bologna PREMIAZIONE DELLE BEST PRATICE 2015 CT UB C Comune di Bologna ng. Cleto Carlini Z BT TC 015 imini - ovembre 015 CT a qui a i circa 3 km V U F C T U K H H T C U F Z T C C F C T F B C B TV V T T F C H V V T T C V V C C T V Z T T 10 CV V 10

Dettagli

Piccolo Giro di Lombardia

Piccolo Giro di Lombardia Pl Gr Lbr Gr Clst Itrzl Elt / Ur 23 4 Trf Mrl Ez Tttt 13 Sttbr 2013: Prstz Uffl 5 Ottbr 2013: Gr 2 Prr fstz 13 Sttbr 2013: Prstz Uffl L srt srà rstt l t rlst srtv sttr Alssr Brbll ll zz rl l u O h srà

Dettagli

Software Ecodev D Visura tramite SMS: Istruzioni e modalità di utilizzo

Software Ecodev D Visura tramite SMS: Istruzioni e modalità di utilizzo Software Ecodev D Visura tramite SMS: Istruzioni e modalità di utilizzo Il servizio Visure PRA per gli Autodemolitori si arricchisce di una nuova funzione, visure tramite SMS, che accelera la verifica

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE 1 CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Mod. 9012 / 11 / SM NON CONSERVARE NELLA AUTOVETTURA 2 NOTA INFORMATIVA (ai sensi dell art. 185 del decreto legislativo 209/05 (Codice delle assicurazioni private) INFORMAZIONI

Dettagli

concre per mialiorare iamoconvinteche qualitàdellavitadelledonnenel nostropaesepossamiglioraremolto. Siamosicureche

concre per mialiorare iamoconvinteche qualitàdellavitadelledonnenel nostropaesepossamiglioraremolto. Siamosicureche I v qudgum 5 à du vst v cuturffus I frutt bbmchst pnm ch unvrtà d pr rufmr ttnndqustrsutt nstrps rg st prprcpctàprfsn E 15prpst spnntdptc A cs snc sctt bmb cmprtmnt ncssr puô scuss N dt 10002-01/02/2011

Dettagli

risultato indicatore composito 93,20% 79,60%

risultato indicatore composito 93,20% 79,60% PDR 2010 INDICATORI QUOTA NAZIONALE MARGINE OPERATIVO LORDO (a criteri IAS) RICAVI PRO CAPITE (a criteri IAS) risultato indicatore composito erogazione 93,20% 79,60% PDR 2010 QUOTA REGIONALE Accordi regionali

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 3 DEL 16 GENNAIO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 3 DEL 16 GENNAIO 2006 DECRETI DI ESPROPRIO E DI FISSAZIONI DI INDENNITÀ CONCESSIONARIO CONSORZIO CO.RI. - Sede legale in Napoli alla Via San Pasquale a Chiaia n. 55. Espropriazione dei beni stabiliti posti nel Comune di Napoli,

Dettagli

3.3 E come faremo senza l Italia? Mi preoccuperei piuttosto di chiedere: Come farà l Italia senza il Veneto?

3.3 E come faremo senza l Italia? Mi preoccuperei piuttosto di chiedere: Come farà l Italia senza il Veneto? Indpndnz Vnt d ME-MMT. Un ns d pszn d mvmnt p ndpndnz d Vnt uc d pncp d Ms Ecnmcs - Mdn Mny Thy. (d Mc Cvdn, pstt 3/8/215). N m gn sstn mt mvmnt ndpndntst, cu scp è c un Vnt cm un nuv pubbc dmctc, spt

Dettagli

TEST D'INTEROPERABILITA' PEC. Profilo Test ACME RELEASE 1.0 DATA 31/10/2007. Gestore sottoposto a verifica:

TEST D'INTEROPERABILITA' PEC. Profilo Test ACME RELEASE 1.0 DATA 31/10/2007. Gestore sottoposto a verifica: TEST D'INTEROPERABILITA' PEC RELEASE DATA 1.0 31/10/2007 Profilo Test Gestore sottoposto a verifica: CNIPA LEGENDA Utente 1 Utente 2 user2@test.cert.cnipa user2@acme ESITO TEST Utente 3 user3@test.cert.cnipa

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO A/7 CONTO CORRENTE CONSUMATORI UNIVERSITY

FOGLIO INFORMATIVO A/7 CONTO CORRENTE CONSUMATORI UNIVERSITY FOGLIO INFORMATIVO A/7 CONTO CORRENTE CONSUMATORI UNIVERSITY INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Agricola Popolare di Ragusa Società Cooperativa per Azioni (di seguito la Banca ) Sede Legale e Direzione Generale:

Dettagli

designed for long distances

designed for long distances designed for long distances CATALOGO PRODOTTI STANDARD STANDARD PRODUCTS CATALOGUE Tank builder since 1963 SMA SERBATOI S.p.A. è un azienda di Parma specializzata nella progettazione e nella fabbricazione

Dettagli

Costruisci una zattera

Costruisci una zattera L vt d C gzz h t lt N 18 COMPLETAMENTE GRATUITO! VEDO UN OASI! JMD g H P t t wwwjdh/vt Ct ztt Gd C Cz Ch f l dt? L ht dg C! C Iv l t gt t l 26 lgl 2015 tl tl: C, vt JMD, ll tl, 4091 Bl ( dt d d l t dzz),

Dettagli

ALLEGATO C SCHEDA DI ACCETTAZIONE DEL CAPITOLATO TECNICO DI POLIZZA ED OFFERTA ECONOMICA RCA/ARD LIBRO MATRICOLA

ALLEGATO C SCHEDA DI ACCETTAZIONE DEL CAPITOLATO TECNICO DI POLIZZA ED OFFERTA ECONOMICA RCA/ARD LIBRO MATRICOLA ALLEGATO C SCHEDA DI ACCETTAZIONE DEL CAPITOLATO TECNICO DI POLIZZA ED OFFERTA ECONOMICA RCA/ARD LIBRO MATRICOLA La sottoscritta Società con sede in.. Via / Piazza Cod. Fisc.....P. IVA, in persona di nato

Dettagli

ALLEGATO 1: SCHEDE 91 E 111 DELLA RETE ECOLOGICA REGIONALE

ALLEGATO 1: SCHEDE 91 E 111 DELLA RETE ECOLOGICA REGIONALE LLGT 1: SCHD 91 111 DLL T CLGC GNL 148 149 150 151 152 153 154 155 SCHD DGL MBT D TSFMZN LLGT 2 MBT D TSFMZN SDNZL - SCHD D VLUTZN CMPNNT STUZN TTUL FFTT TTS CMPNSZN & MTGZN MNTGG Vicinanza di un allevamento,

Dettagli

TIPO VEICOLO TARGA HP/Q/Posti Aliment KW Data Immatr. INC. FURTO VALORE TARIFFA B/M

TIPO VEICOLO TARGA HP/Q/Posti Aliment KW Data Immatr. INC. FURTO VALORE TARIFFA B/M AUTOCARRO FIAT COMASCO 200B1-900T RE 308383 15 Q.li BENZINA 35 CV 1978 FISSA AUTOCARRO IVECO AY 228 BR 35 Q.li Rimorch. 28 Q.li DIESEL 76 24/09/1998 FISSA AUTOCARRO IVECO AY 229 BR 35 Q.li Rimorch. 28

Dettagli

Tariffa e Norme Assuntive Auto Rischi Diversi Garanzie Dirette. Valide dal 01/06/2010

Tariffa e Norme Assuntive Auto Rischi Diversi Garanzie Dirette. Valide dal 01/06/2010 Tariffa e Norme Assuntive Auto Rischi Diversi Garanzie Dirette Valide dal 01/06/2010 Indice Norme assuntive pag. 3 Tariffe Incendio e Furto pag. 4 Incendio Autovetture pag. 6 Furto Autovetture pag. 6

Dettagli

CASTEL VOLTURNO (Caserta) - La Polizia di Stato al passo coi tempi e dei social network con

CASTEL VOLTURNO (Caserta) - La Polizia di Stato al passo coi tempi e dei social network con C V L Pz d S v Tk: U v d S d v Mdì 7 Mz 205 0:5 CASTEL VOLTURNO (C) - L Pz d S m d wk UNA VITA DA SOCIAL è Cm m dv m d wk ybbm dm zz vz d vy. U d: 2 3 d d ybbm. E R d Pzz d Q Rm ù m m m dv zz d Pz d S

Dettagli

TEST D'INTEROPERABILITA' PEC. Profilo Test. RELEASE 1.2 DATA 23/11/2012. Gestore sottoposto a verifica:

TEST D'INTEROPERABILITA' PEC. Profilo Test. <Nome Gestore> RELEASE 1.2 DATA 23/11/2012. Gestore sottoposto a verifica: TEST D'INTEROPERABILITA' PEC RELEASE DATA 1.2 23/11/2012 Profilo Test Gestore sottoposto a verifica: Agenzia per l'italia Digitale LEGENDA Utente 1 gestore> Utente 2 user2@test.cert.cnipa.it gestore> ESITO

Dettagli

La Voce. Perle N.6. Liceo scientifico G. Galilei - Trento As 2007/2008. Sondaggio scuole p.16. VIAGGIARE p.21. IN ITALIA p.14. Giustificazioni p.

La Voce. Perle N.6. Liceo scientifico G. Galilei - Trento As 2007/2008. Sondaggio scuole p.16. VIAGGIARE p.21. IN ITALIA p.14. Giustificazioni p. N.6 Lc ctfc G. G - Tt A 2007/2008 L Vc P UN BRINDISI PER RICORDARE NAJET P.7 p.5 SO OR PIATTUME p.9 LI DEL BI TRENTO, CITTÀ BELLA DAI TRENT ANNI IN SU p. 11 C N CO p.6 LA ZONA p.24 IRRAZIONALE LOTTA GENERAZIONALE?

Dettagli

Punteggio disabilità. totale. 80 100 Adeguamento bagno-servizi e impianti e opere connesse

Punteggio disabilità. totale. 80 100 Adeguamento bagno-servizi e impianti e opere connesse Allegato D (riferito all articolo 7, comma 5) COMUNE DI UDINE SERVIZIO AMMINISTRATIVO APPALTI Unità Operativa Amministrativa 4 Elenco delle domande pervenute al 31.12.2014 e ritenute ammissibili ai sensi

Dettagli

Orientarsi tra gli obblighi con la Guida Rifiuti. RAEE, il cassonetto di Ecolight risolve l Uno contro Zero. Aziende e rifiuti servono risposte

Orientarsi tra gli obblighi con la Guida Rifiuti. RAEE, il cassonetto di Ecolight risolve l Uno contro Zero. Aziende e rifiuti servono risposte Orntrs tr gl bblgh cn l Gud Rfut RAEE, l cssntt Eclght rslv l Un cntr Zr Aznd rfut srvn rspst Il BtB Eclght FAI SPAZIO IL SERVIZIO SU MISURA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI PROFESSIONALI Rlsc dcumnt pr l smssn

Dettagli

GUIDA UTILE CITTÀ. buon soggiorno! DI VERONA. Indirizzo: Via Villa, 12 (ingresso in Via Cava Bradisa) 37124 Quinzano - Verona (VR)

GUIDA UTILE CITTÀ. buon soggiorno! DI VERONA. Indirizzo: Via Villa, 12 (ingresso in Via Cava Bradisa) 37124 Quinzano - Verona (VR) bun sggrn! GUIDA UTILE CITTÀ DI VERONA Indrzz: V Vll, 12 (ngrss n V Cv Brds) 37124 Qunzn - (VR) Tlfn : 045.8342055 045.8347862 Fx : 045.8342263 Eml : prt66@sttutsncrl.t Wbst : www.sncrl66.t BUS: [ ln urbn

Dettagli

Organo ufficiale di DISMAMUSICA - Associazione Italiana Produttori e Importatori di Strumenti ed Edizioni Musicali - Anno XV - n. 70 - FEBBRAIO 2013

Organo ufficiale di DISMAMUSICA - Associazione Italiana Produttori e Importatori di Strumenti ed Edizioni Musicali - Anno XV - n. 70 - FEBBRAIO 2013 DISMAMUSICA MAGAZINE - Fbbr 2013 Pst Itn S.p.. - Spd. n A.P. - D.L. 353/2003 (cnv. n L. 27/02/2004 n 46) rt. 1, cmm 1, DCB Mn Ann XV - n 70 - Drttr Rspnsb: Gnn Cmrn 70 Edtr prprtr: S&G Prtnrs sr - V Bnszz,

Dettagli

Archivistic Open Data

Archivistic Open Data C fz p hv Ahv Op D (f yu lv hg, f) ISAAR l p p qu è f gl gl p l lzzz ll z hvh gg pu hv l puz ll uz hv, ì pbl: - l' gl hv u b ull pblà z l puz gl hv h ll z gl hv, p f gu; - l p p gl u l puz u hv u, hé p

Dettagli

F FOGLIO INFORMATIVO relativo al Contratto di Prestito Vitalizio Ipotecario PATRIMONIOCASA

F FOGLIO INFORMATIVO relativo al Contratto di Prestito Vitalizio Ipotecario PATRIMONIOCASA F FOGLIO INFORMATIVO relativo al Contratto di Prestito Vitalizio Ipotecario PATRIMONIOCASA Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce

Dettagli