Perduti fra le montagne

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Perduti fra le montagne"

Transcript

1 Perduti fra le montagne di Giuliana Facchini Raffaello editrice

2 I personaggi principali Willi Tania Carlo

3 I.C. Badolato A.S Classe II A S. Caterina Marina Lavoro di classe

4 Introduzione Durante un campo scuola in montagna, i giovani Willi, Tania e Carlo s avventurano di notte in un sentiero sconosciuto per vincere una scommessa. Da quel momento essi vivranno un emozionante avventura e soprattutto conosceranno la triste realtà dei bracconieri, pericolosi cacciatori di animali. La loro diventerà così una fuga disperata fino a quasi duemila metri d altitudine. Il racconto, attraverso una storia avventurosa e accattivante, riesce a far riflettere sulle meraviglie della natura e a far scoprire un paesaggio senza fine, fatto di vette innevate, di cielo e di pace.

5 Uno stupido gioco! Seduti in circolo sul prato, davanti un accampamento, un gruppo di ragazzi chiacchierava. C era chi torturava la fibbia di uno zainetto e chi giocherellava con un filo d erba. Si stava svolgendo un gioco che radunava tutti i bambini del campeggio. Gli istruttori avevano fatto le squadre, e un gruppo era formato da Tania, Willi e Carlo. Cominciarono la sfida un gruppo alla volta, il gruppo dei ragazzi era quasi l ultimo a giocare. Io sono pronto. Anch io Voglio giocare.

6 La partita finì in sfavore del gruppo di Willi, Tania e Carlo e siccome hanno perso la partita hanno dovuto rispettare la scommessa che avevano fatto tra amici. Questa scommessa corrispondeva che nella notte buia dovevano salire la montagna e poi riscendere la mattina. Adesso andiamo a riposarci e ci vediamo stasera. Per voi due abbiamo perso la scommessa e stanotte ci tocca salire..la montagna. No! E stata solo colpa nostra. I ragazzi andarono a riposare per affrontare meglio la lunga camminata della notte. I tre si diedero appuntamento a mezzanotte. Con loro, a mezzanotte, ci sarebbe stato anche Leo perché gli avrebbe dovuto spiegare tutto il percorso e consegnargli tutti gli oggetti necessari per salire la montagna tipo torce,scarponi,tute, ecc

7 Comincia l avventura A mezzanotte si svegliarono. S incontrarono a cento metri dal campo. Carlo, Willi e Tania erano con le torce in mano. Leo spiegò la penitenza e partirono. La penitenza consisteva nel camminare per cinque ore e dovevano arrivare a duemila metri di altezza. Poi ritornare indietro. C era buio e i tre camminavano in fila indiana. Il sentiero era largo e non c era modo di sbagliarsi. Coraggio ragazzi,tra poco faremo una pausa.. Arrivati ad un certo punto, videro due sentieri e non sapevano dove andare. Willi che aveva la bussola la orientò, ma la parte dove era indicata la via era sbagliata. Dopo mezzora arrivarono ad una radura e si resero conto che non si poteva più scendere.

8 Non ce la faccio più! Ci facciamo un oretta di sonno?!!! Continuarono a camminare senza guardare la bussola tanto che erano stanchi. C erano molte pietre e non rimaneva altra possibilità che salire in cima. Aiuto!!! Aiuto!!! Tania era finita in una buca e i due maschi molto preoccupati si misero a cercarla. Dopo tante ricerche, videro la buca e in tutti i modi cercarono di prenderla. Nei tentativi di soccorso, caddero pure loro, ma per fortuna nessuno si era fatto male.

9 BRACCONIERI E PREDE Ci vuole pazienza. Qui non si rimedia niente, allora non è vero che sei il migliore? Due uomini, bracconieri, si trovavano nel bosco assieme ad una donna un po più giovane. Uno dei due uomini era più anziano e iniziò un discorso con il suo collega.

10 Chi va in giro nel bosco a quest ora? Non lo so. Sento dei passi. Qualcuno si avvicina! Perché Willi? Zitta Tania! I ragazzi, dopo essere caduti nel piccolo fosso, sentirono qualcuno avvicinarsi : erano dei bracconieri! Capirono la gravità della situazione, e preoccupati, s impaurirono.

11 Willi perché saliamo? C inseguono?!!!!! Alle spalle abbiamo il burrone!se torniamo indietro,ci vedono quei tizi. I ragazzi si misero in fuga! I bracconieri (pensando di essere stati visti) l inseguivano e perciò cercarono di nascondersi. Willi s arrampicava e cercava una via di salvezza per tutti.

12 Carlo, Willi, Tania, dove sieteeeee?... Intanto s era fatta mattina e al campo scuola Leo si sentiva in colpa, e cercò invano i ragazzi. Corse subito nella tenda dei suoi amici, ma non c erano; andò nei bagni, guardò l ora. Allora parlò con i compagni che assieme a lui avevano ideato la penitenza e tutti si preoccuparono, ma non dissero nulla.

13 Un amico speciale Guardate! C è un rifugio! Mi sento rinato! Adesso so cosa si prova nel deserto! Nella loro fuga, i ragazzi salirono la montagna per un ora e a un certo punto videro un cartello con scritto: Casa dell Oca, e seguirono la freccia. Nel cammino videro un ruscello, bevvero e recuperarono le forze.

14 Che posto è? Potrebbe essere un rifugio! C è del latte a lunga conservazione, del caffè solubile, dello zucchero e ci sono anche dei fagioli! Mangiamo! I ragazzi entrarono nel rifugio e trovarono del cibo. Erano affamati e divorarono tutto. Volevano accendere il fuoco, ma Willi si oppose perché se i bracconieri avessero visto il fumo avrebbero capito che si trovavano lì. Poi aprirono la carta geografica e la esaminarono per vedere dove erano arrivati.

15 Adesso mangio un po e poi mi metto di nuovo a lavoro e poi andrò a sud-ovest verso la Casetta dell Oca. Più lontano dai ragazzi, Mario (il bracconiere) mangiò un pacco di crackers, poi tirò fuori una fiaschetta e bevve. Dopo di ciò, si diresse verso sud-ovest, cioè verso la Casetta dell Oca.

16 Svegliatevi ragazzi! Guardate fuori dalla finestra! Diamogli un po di latte! C è poco da pensare. Lui è Meringa. Pensiamo a un nome! Durante la notte, Willi non riusciva a dormire perché pensava al suo cane Edoardo. Così mentre guardava dalla finestra, vide un capriolo, forse il figlio dell animale visto prima nella tagliola. In fretta svegliò tutti per fargli vedere il piccolo animale e prepararono un biberon per dargli il latte. Ora mancava solo pensare a un nome per lui; Tania propose il nome Meringa e tutti accettarono.

17 Via! Andiamo via! I ragazzi si accorsero che stava arrivando quel bracconiere, così presero la direzione opposta di quella dell uomo. Tania e Carlo seguivano Willi, ma non sarebbero andati lontani se non fosse successo nessun imprevisto.

18 Li strozzo con le mie mani quei ragazzini! Ahh!!! Sembri una trota appesa all amo! Credi che sia stata opera loro? No, è abbastanza complicato per loro. Per me sei caduto nella tua stessa trappola! L uomo aveva intenzione di acchiapparli, ma appena fatto un passo scattò una trappola artigianale fatta da lui stesso. I ragazzi nel frattempo sono riusciti a scappare. Quando Paola vide Mario in quello stato si mise a ridere. Mario tolse un coltello fuori dalla tasca per tagliare la corda a cui era legato, ma non riuscì a liberarsi facilmente. Ci volle circa un ora prima che i due si rimisero in viaggio.

19 L intuito di una mamma Ragazzi,sarete divisi in gruppi per ritrovare i vostri amici Cos è successo? Carlo!Tania! Williiiii! Al campo scuola era stata avvertita la polizia e i ragazzi erano stati divisi in gruppi per ritrovare Willi,Tania e Carlo.

20 Ci sono novità? Niente di niente! Speriamo bene!lega Edo..c è troppa gente in giro! La mamma di Willi stava parlando con Giacomo, il padre di Leo, ma anche lui non aveva notizie dei ragazzi.

21 Delle squadre sono già sul posto..e hanno notato che non sono sui sentieri.. Era qui un attimo fa..ora non so.. Hai chiesto ai ragazzi se sanno qualcosa? Dov è Leo? Al campo base era presente solo la mamma di Willi perché per gli altri genitori non era possibile arrivare Non c era nessuna notizia dei ragazzi, nonostante tutti si siano messi a cercarli.

22 Sei sicuro che dobbiamo andare a nord? Non sono sicuro di nulla.. Ragazzi,non litigate..la questione è seria..siamo in guai grossi!!mi sembra di vedere due luci da lontano.sono i bracconieri! Nel frattempo i ragazzi che si erano persi non facevano altro che litigare. Quando ad un certo punto Carlo intravede i bracconieri e Tania suggerisce di parlare con loro, ma nessuno è d accordo.

23 Willi,Carlo e Tania hanno perso e quindi hanno dovuto scontare una pena..una cosa tra ragazzi!loro avrebbero dovuto percorrere il sentiero numero 5 durante la notte. Leo,devi dire la verità. Che cosa è successo ai ragazzi? Cosa aspettavi a dircelo!!avremmo potuto ritrovarli!! Perché, perché l hai fatto?!!! Al campo, Anna convinse Leo a dire la verità Mentre il padre si arrabbiò molto, Anna lo capì e cercò di non farlo sentire in colpa..

24 Edo è il cane di mio figlio! Li ritroverà..ne sono certa! Lei pensa che il cane troverebbe i ragazzi? Vorrei sentire il veterinario..gli mettiamo un collare con una trasmittente e il gioco è fatto! È tutto a posto. Trova Willi! Alla fine tutti pensarono che il cane poteva benissimo ritrovare i ragazzi.

25 MOMENTI DIFFICILI Bau! Bau! Il cane annusava il terreno, cercando Willi. Riconobbe il suo odore più volte, ma erano passate da lì troppe persone e le tracce erano confuse.

26 Ma noi cosa dobbiamo fare? Ormai credo che ci stiano cercando da ore. Credo di si! I tre ragazzi decisero di salire lungo il ghiaione. Tania e Carlo seguirono Willi, mentre discutevano per quale direzione si doveva proseguire.

27 Cosa fai? Costruisco al fiore un riparo dal vento. Forza, andiamo! Le scarpe affondavano nel ghiaione e i ragazzi si aiutarono con un bastone. Tania si fermò per costruire un riparo per un fiore. Ma non si muoveva e Willi e Carlo la tirarono per la mano. Appena arrivati in cima i ragazzi incominciarono a mangiare.

28 È Meringa,deve averci seguito. Ha fame anche lui! Dobbiamo entrare nella grotta e percorrerla interamente. Mentre i ragazzi mangiavano, videro Meringa, il capriolo che avevano incontrato nel bosco e gli diedero un po di latte con il biberon che avevano costruito quando erano rifugiati nella Casa dell Oca, poi il capriolo si allontanò. Willi propose di entrare nella grotta e di percorrerla interamente. Tania disse che non sembrava prudente entrare lì dentro visto che era quasi buio.

29 I bracconieri saliranno il ghiaione sicuramente domani mattina. Perché dobbiamo andare in una grotta che va verso ovest? Non abbiamo alternativa. Carlo disse che i bracconieri saliranno sicuramente la mattina successiva. Tania chiese perché bisognava andare in una grotta che va verso ovest, quando occorreva andare verso nord e Willi rispose che non avevano alternativa. I ragazzi si addentrarono nella grotta.

30 Taniaaaaa!!! Tania!!! Aiutatemi!!! Tania, mentre proseguiva il cammino dentro la grotta, scavalcò una sbarra di ferro e cadde in un burrone, ma per fortuna si aggrappò ad un ramo.

31 Tiriamola su!!! Tutto a posto? Aiuto!!! Aiuto!!!! Tania ti caliamo il guinzaglio di Edoardo. Willi aveva il guinzaglio di Edoardo e lo calò giù per tirare su Tania mettendola in salvo.

32 Sei stata davvero coraggiosa! Uhm! Avevi il vuoto davanti e il precipizio sotto i piedi e sei rimasta immobile. Sei grande! Willi e Carlo fecero i complimenti a Tania per come, dopo la caduta nel precipizio, ha mantenuto la calma..

33 Ci fermiamo un po? Non chiederlo a me, io non decido più nulla! I ragazzi, dopo la caduta di Tania, decisero di fermarsi per riposare un po.

34 Il cane di Willi Ho un po' d acqua, ne vuoi? Si! SI! Ho sete!!! La ragazza ne bevve due piccoli sorsi, cosciente di quanto fosse importante l'ultima riserva.

35 Dormiamo qui? Chiedilo a Tania. Va bene. Mi sembra un buon posto per dormire e poi...fuori spira. Tania prese il braccio di Willi e se lo passò sulle spalle. Senza tanti complimenti s'accoccolò sul suo petto, abbracciandolo e chiudendo gli occhi.

36 Avvicinati anche tu, Carlo...così stiamo più caldi. Non vorrei disturbare. Piantala!!! Passarono dieci minuti e Carlo iniziò a russare, dormiva appoggiato alla schiena di Tania, con la bocca aperta. Anche Tania si addormentò e prese a respirare col ritmo regolare del sonno. Willi non riusciva a dormire. Sentirsela addosso, calda e rilassata si sentiva a disagio. La ragazza era il suo amore segreto da sempre e si sentiva in colpa per averla messa in pericolo. Non aveva nessun piano e non sapeva cosa pensare, poi la stanchezza lo vinse e si addormentò.

37 Ancora manca un bel po prima di arrivare in cima. Non sprechiamo del fiato inutile. I due bracconieri,sebastiano e Paola, giunsero al ghiaione nella luce tenua del tramonto. Paola si era tolta lo zaino ed osservava ancora la carta.

38 E' l'ultima occasione...lì sopra c'è il rifugio! Se vuoi salgo e li prendo subito! La donna era di cattivo umore. I due bracconieri si misero a mangiare e un'ora dopo il pasto, tra il sonno e la stanchezza, si addormentarono.

39 Un'ombra scura nella notte, era il cane di Willi che passò accanto ai due bracconieri profondamente addormentati. Il cane sentì lo stimolo della fame, ma girò al largo. Edoardo arrivò al punto dove i ragazzi avevano riposato e appoggiò il grosso naso sul fiore giallo solitario che era nato in quel punto.

40 Edoardo!!! Willi. Il cane annusò a terra e si fermò qualche secondo all'imbocco del tunnel. Entrò trotterellando. Nel buio i suoi occhi divennero due pietruzze gialle luccicanti. Quando scorse Willi, Tania e Carlo addormentati si fermò, s'accucciò e raggiunse con il muso il volto di Willi. Il cane alitò e lo investì con un fiotto d'aria calda, poi usando appena la punta della lingua, lo leccò sulla guancia. Willi si mosse nel sonno e portò la mano al volto. Con quel movimento sfiorò la pelliccia del cane e aprì gli occhi. Rimase confuso per qualche secondo pensando ad un sogno, ma la sua mano toccò il pelo del cane e capì che era tutto vero. Urlò di gioia e si svegliarono Carlo e Tania. Confusi, non riuscivano a parlare.

41 Che bella dormita!!! Ci voleva proprio. Paola e Sebastiano si svegliarono con la bocca impastata per la grappa bevuta la sera prima. Misero in spalla i fucili e si incamminarono per trovare i bambini.

42 Arriviamo!!!.. Intanto al campo base, l uomo della forestale e i genitori dei bambini, si tenevano in contatto per ritrovarli.

43 Si sono nascosti nella grotta.. prima o poi dovranno uscire!! Appostiamoci dietro le rocce!! Al mattino i bracconieri, arrivati al tunnel, sentirono le voci dei bambini.

44 Allora ci hanno trovati?? Non lo so, ma mamma sarà stata avvisata e ha portato Edoardo. Speriamo che ci troveranno I tre ragazzi, nel vedere il cane di Willi, furono felici perché finalmente li avrebbero ritrovati e quindi scampato il pericolo dei bracconieri che avevano alle costole.

45 E se entrassimo nella grotta?? D accordo! I bracconieri, aspettando che i bambini uscissero fuori, ebbero l idea di entrare nella grotta per sorprenderli.

46 Eccovi qui!!. Grrr.. I bracconieri, giunti nel tunnel, trovarono i bambini che seguivano il cane che nel ve derli si è avventato spaventandoli e mettendoli in fuga..

47 Una decisione importante Nelle ore che seguirono, arrivarono i soccorsi con le attrezzature per permettere ai ragazzi di salire sull elicottero. Tania fu la prima ad essere issata. Perché? Chissà magari ci intervisteranno non voglio fare brutta figura

48 Avanti Tu hai un ottimo in italiano. Ok! Tania incoraggiava Willi a spiegare come fossero andati i fatti.

49 I bracconieri Willi spiegò tutto senza dimenticare nemmeno un punto.

50 Se lo prendessimo potremmo curarlo. Escluso! E poi è troppo pericoloso, quegli uomini potrebbero essere ancora in agguato. Scenderemo al ghiaione e mi piazzerò giù in attesa col nostro biberon in mano, può darsi che si avvicini se avrà fame. Nel frattempo gli altri ragazzi pianificavano come prendere Meringa il capriolo.

51 La vita è piena di sorprese Sebastiano aveva scorto qualcosa a ridosso di una grande pietra. Era marrone, ma quando si mosse era un orsa che mise prima a fuoco le unghie e poi tutto il resto.

52 Questa torta di mele è una vera delizia ne vuoi una fetta? C è un ingrediente segreto ma la sig.ra Rosa non me lo vuole dire se ci fosse Caterina..lei si che. Basta Carlo!!!!Stai zitto, per favore.. Lo dico così per dire, lo so che è una ricetta segreta ma Al campeggio era tornata la serenità; Tania si era lavata il viso e pettinati i capelli ed era andata a fare compagnia ad Edoardo.

53 Potremmo venire a trovarlo? Certo anche domani se volete. Verremo!! Trovata Meringa, Willi fece bere tutto il latte con il sonnifero per farlo addormentare. Poi s incamminarono e fecero tappa alla Stella alpina dove il veterinario la visitò sotto gli occhi di Carlo e Tania; gli legarono le zampe perché presto si sarebbe svegliato e, spaventato, tenterebbe di scappare.

54 Willi e il suo cane giocavano felici su un prato verde. Riuscivano a capirsi soltanto guardandosi negli occhi!

55 Willi, vieni è pronta una cena squisita Arrivo, ma sono stanco,non ho voglia di mangiare!! Però stai qui fuori a giocare con il cane!! Tania ha visto che Willi non tornava ed è andato a cercarlo.

56 Maledizione a me. Perché sono entrata in questo bosco!! Paola che ancora fuggiva malediva se stessa per essere entrata nel bosco.

57

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così:

Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così: Racconto inviato da Monica Chiesura email di riferimento: mcshogun62@gmail.com QUANDO SI DICE IL DESTINO! La nostra storia inizia così: in una bella giornata di ottobre, quando la mia migliore amica Sabrina

Dettagli

perché non ballate? 5 Baciami. Baciami, tesoro, disse lei. Chiuse gli occhi. Lo teneva stretto. Lui dovette aprirle a forza le dita.

perché non ballate? 5 Baciami. Baciami, tesoro, disse lei. Chiuse gli occhi. Lo teneva stretto. Lui dovette aprirle a forza le dita. Perché non ballate? In cucina si riversò da bere e guardò la camera da letto sistemata sul prato davanti a casa. Il materasso era scoperto e le lenzuola a righe bicolore erano piegate sul comò, accanto

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

L ALFABETO DELLA LEGALITA

L ALFABETO DELLA LEGALITA L alfabeto, che sta alla base dell acquisizione di ogni lingua, diventa, in questo nostro giornalino, il punto di partenza per la conoscenza di quei valori fondamentali che è indispensabile interiorizzare

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

C era una volta. Fiabe in rima

C era una volta. Fiabe in rima C era una volta Fiabe in rima Ed ora le fiabe. Perché non trasferire in rima le fiabe conosciute? Non tutte naturalmente, quelle che i bambini conoscevano, quelle che amavano di più, quelle che più sollecitavano

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega :

seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : 1. Il titolo del racconto che leggerai è UNA STRANA STREGA, segna nel seguente elenco, quali stranezze potrebbe avere una strega : Avere il naso aquilino Si no Possedere un pentolone Si no Essere sempre

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

MA LE STELLE QUANTE SONO

MA LE STELLE QUANTE SONO LIBRO IN ASSAGGIO MA LE STELLE QUANTE SONO DI GIULIA CARCASI Alice Una vecchia canzone diceva: Tu sai tutto sulla realtà del mercato e qui io ammetto di essere negato. Ma a inventare quel che non c è io

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare Nell antica Grecia, Socrate era stimato avere una somma conoscenza. Un giorno, un conoscente incontrò il grande filosofo e disse: "Socrate, sapete

Dettagli

UN TEMPO. Foto Tiina Itkonen. Testo Ilaria bernardini

UN TEMPO. Foto Tiina Itkonen. Testo Ilaria bernardini P O R T O L I O UN TEMPO GHIACCIATO Tra le nevi perenni della Groenlandia per ritrovare se stessi. Il racconto di una fuga verso il Nord, in un luogo pieno di luce e di spazio, dove svegliarsi ogni giorno

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.)

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.) Attorno alla Rupe Attorno alla rupe orsù lupi andiam d'akela e Baloo or le voci ascoltiam del branco la forza in ciascun lupo sta del lupo la forza del branco sarà. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente...

1. In generale, direbbe che la sua salute è: (Indichi un numero) Eccellente... 1 Molto buona... 2 Buona..3 Passabile... 4 Scadente... ISTRUZIONI: Il questionario intende valutare cosa lei pensa della sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere aggiornati su come si sente e su come riesce a svolgere le sue attività' consuete.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande ELEMENTARE è elementare, mi creda... senz'altro elementare, mio caro. L'importante è non dare per scontate quelle cose che sono solo evidenti. L'evidenza, di per sé, non è sinonimo di verità. La verità

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Unità 1. I Numeri Relativi

Unità 1. I Numeri Relativi Unità 1 I Numeri Relativi Allinizio della prima abbiamo introdotto i 0numeri 1 naturali: 2 3 4 5 6... E quattro operazioni basilari per operare con essi + : - : Ci siamo però accorti che la somma e la

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli