Perduti fra le montagne

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Perduti fra le montagne"

Transcript

1 Perduti fra le montagne di Giuliana Facchini Raffaello editrice

2 I personaggi principali Willi Tania Carlo

3 I.C. Badolato A.S Classe II A S. Caterina Marina Lavoro di classe

4 Introduzione Durante un campo scuola in montagna, i giovani Willi, Tania e Carlo s avventurano di notte in un sentiero sconosciuto per vincere una scommessa. Da quel momento essi vivranno un emozionante avventura e soprattutto conosceranno la triste realtà dei bracconieri, pericolosi cacciatori di animali. La loro diventerà così una fuga disperata fino a quasi duemila metri d altitudine. Il racconto, attraverso una storia avventurosa e accattivante, riesce a far riflettere sulle meraviglie della natura e a far scoprire un paesaggio senza fine, fatto di vette innevate, di cielo e di pace.

5 Uno stupido gioco! Seduti in circolo sul prato, davanti un accampamento, un gruppo di ragazzi chiacchierava. C era chi torturava la fibbia di uno zainetto e chi giocherellava con un filo d erba. Si stava svolgendo un gioco che radunava tutti i bambini del campeggio. Gli istruttori avevano fatto le squadre, e un gruppo era formato da Tania, Willi e Carlo. Cominciarono la sfida un gruppo alla volta, il gruppo dei ragazzi era quasi l ultimo a giocare. Io sono pronto. Anch io Voglio giocare.

6 La partita finì in sfavore del gruppo di Willi, Tania e Carlo e siccome hanno perso la partita hanno dovuto rispettare la scommessa che avevano fatto tra amici. Questa scommessa corrispondeva che nella notte buia dovevano salire la montagna e poi riscendere la mattina. Adesso andiamo a riposarci e ci vediamo stasera. Per voi due abbiamo perso la scommessa e stanotte ci tocca salire..la montagna. No! E stata solo colpa nostra. I ragazzi andarono a riposare per affrontare meglio la lunga camminata della notte. I tre si diedero appuntamento a mezzanotte. Con loro, a mezzanotte, ci sarebbe stato anche Leo perché gli avrebbe dovuto spiegare tutto il percorso e consegnargli tutti gli oggetti necessari per salire la montagna tipo torce,scarponi,tute, ecc

7 Comincia l avventura A mezzanotte si svegliarono. S incontrarono a cento metri dal campo. Carlo, Willi e Tania erano con le torce in mano. Leo spiegò la penitenza e partirono. La penitenza consisteva nel camminare per cinque ore e dovevano arrivare a duemila metri di altezza. Poi ritornare indietro. C era buio e i tre camminavano in fila indiana. Il sentiero era largo e non c era modo di sbagliarsi. Coraggio ragazzi,tra poco faremo una pausa.. Arrivati ad un certo punto, videro due sentieri e non sapevano dove andare. Willi che aveva la bussola la orientò, ma la parte dove era indicata la via era sbagliata. Dopo mezzora arrivarono ad una radura e si resero conto che non si poteva più scendere.

8 Non ce la faccio più! Ci facciamo un oretta di sonno?!!! Continuarono a camminare senza guardare la bussola tanto che erano stanchi. C erano molte pietre e non rimaneva altra possibilità che salire in cima. Aiuto!!! Aiuto!!! Tania era finita in una buca e i due maschi molto preoccupati si misero a cercarla. Dopo tante ricerche, videro la buca e in tutti i modi cercarono di prenderla. Nei tentativi di soccorso, caddero pure loro, ma per fortuna nessuno si era fatto male.

9 BRACCONIERI E PREDE Ci vuole pazienza. Qui non si rimedia niente, allora non è vero che sei il migliore? Due uomini, bracconieri, si trovavano nel bosco assieme ad una donna un po più giovane. Uno dei due uomini era più anziano e iniziò un discorso con il suo collega.

10 Chi va in giro nel bosco a quest ora? Non lo so. Sento dei passi. Qualcuno si avvicina! Perché Willi? Zitta Tania! I ragazzi, dopo essere caduti nel piccolo fosso, sentirono qualcuno avvicinarsi : erano dei bracconieri! Capirono la gravità della situazione, e preoccupati, s impaurirono.

11 Willi perché saliamo? C inseguono?!!!!! Alle spalle abbiamo il burrone!se torniamo indietro,ci vedono quei tizi. I ragazzi si misero in fuga! I bracconieri (pensando di essere stati visti) l inseguivano e perciò cercarono di nascondersi. Willi s arrampicava e cercava una via di salvezza per tutti.

12 Carlo, Willi, Tania, dove sieteeeee?... Intanto s era fatta mattina e al campo scuola Leo si sentiva in colpa, e cercò invano i ragazzi. Corse subito nella tenda dei suoi amici, ma non c erano; andò nei bagni, guardò l ora. Allora parlò con i compagni che assieme a lui avevano ideato la penitenza e tutti si preoccuparono, ma non dissero nulla.

13 Un amico speciale Guardate! C è un rifugio! Mi sento rinato! Adesso so cosa si prova nel deserto! Nella loro fuga, i ragazzi salirono la montagna per un ora e a un certo punto videro un cartello con scritto: Casa dell Oca, e seguirono la freccia. Nel cammino videro un ruscello, bevvero e recuperarono le forze.

14 Che posto è? Potrebbe essere un rifugio! C è del latte a lunga conservazione, del caffè solubile, dello zucchero e ci sono anche dei fagioli! Mangiamo! I ragazzi entrarono nel rifugio e trovarono del cibo. Erano affamati e divorarono tutto. Volevano accendere il fuoco, ma Willi si oppose perché se i bracconieri avessero visto il fumo avrebbero capito che si trovavano lì. Poi aprirono la carta geografica e la esaminarono per vedere dove erano arrivati.

15 Adesso mangio un po e poi mi metto di nuovo a lavoro e poi andrò a sud-ovest verso la Casetta dell Oca. Più lontano dai ragazzi, Mario (il bracconiere) mangiò un pacco di crackers, poi tirò fuori una fiaschetta e bevve. Dopo di ciò, si diresse verso sud-ovest, cioè verso la Casetta dell Oca.

16 Svegliatevi ragazzi! Guardate fuori dalla finestra! Diamogli un po di latte! C è poco da pensare. Lui è Meringa. Pensiamo a un nome! Durante la notte, Willi non riusciva a dormire perché pensava al suo cane Edoardo. Così mentre guardava dalla finestra, vide un capriolo, forse il figlio dell animale visto prima nella tagliola. In fretta svegliò tutti per fargli vedere il piccolo animale e prepararono un biberon per dargli il latte. Ora mancava solo pensare a un nome per lui; Tania propose il nome Meringa e tutti accettarono.

17 Via! Andiamo via! I ragazzi si accorsero che stava arrivando quel bracconiere, così presero la direzione opposta di quella dell uomo. Tania e Carlo seguivano Willi, ma non sarebbero andati lontani se non fosse successo nessun imprevisto.

18 Li strozzo con le mie mani quei ragazzini! Ahh!!! Sembri una trota appesa all amo! Credi che sia stata opera loro? No, è abbastanza complicato per loro. Per me sei caduto nella tua stessa trappola! L uomo aveva intenzione di acchiapparli, ma appena fatto un passo scattò una trappola artigianale fatta da lui stesso. I ragazzi nel frattempo sono riusciti a scappare. Quando Paola vide Mario in quello stato si mise a ridere. Mario tolse un coltello fuori dalla tasca per tagliare la corda a cui era legato, ma non riuscì a liberarsi facilmente. Ci volle circa un ora prima che i due si rimisero in viaggio.

19 L intuito di una mamma Ragazzi,sarete divisi in gruppi per ritrovare i vostri amici Cos è successo? Carlo!Tania! Williiiii! Al campo scuola era stata avvertita la polizia e i ragazzi erano stati divisi in gruppi per ritrovare Willi,Tania e Carlo.

20 Ci sono novità? Niente di niente! Speriamo bene!lega Edo..c è troppa gente in giro! La mamma di Willi stava parlando con Giacomo, il padre di Leo, ma anche lui non aveva notizie dei ragazzi.

21 Delle squadre sono già sul posto..e hanno notato che non sono sui sentieri.. Era qui un attimo fa..ora non so.. Hai chiesto ai ragazzi se sanno qualcosa? Dov è Leo? Al campo base era presente solo la mamma di Willi perché per gli altri genitori non era possibile arrivare Non c era nessuna notizia dei ragazzi, nonostante tutti si siano messi a cercarli.

22 Sei sicuro che dobbiamo andare a nord? Non sono sicuro di nulla.. Ragazzi,non litigate..la questione è seria..siamo in guai grossi!!mi sembra di vedere due luci da lontano.sono i bracconieri! Nel frattempo i ragazzi che si erano persi non facevano altro che litigare. Quando ad un certo punto Carlo intravede i bracconieri e Tania suggerisce di parlare con loro, ma nessuno è d accordo.

23 Willi,Carlo e Tania hanno perso e quindi hanno dovuto scontare una pena..una cosa tra ragazzi!loro avrebbero dovuto percorrere il sentiero numero 5 durante la notte. Leo,devi dire la verità. Che cosa è successo ai ragazzi? Cosa aspettavi a dircelo!!avremmo potuto ritrovarli!! Perché, perché l hai fatto?!!! Al campo, Anna convinse Leo a dire la verità Mentre il padre si arrabbiò molto, Anna lo capì e cercò di non farlo sentire in colpa..

24 Edo è il cane di mio figlio! Li ritroverà..ne sono certa! Lei pensa che il cane troverebbe i ragazzi? Vorrei sentire il veterinario..gli mettiamo un collare con una trasmittente e il gioco è fatto! È tutto a posto. Trova Willi! Alla fine tutti pensarono che il cane poteva benissimo ritrovare i ragazzi.

25 MOMENTI DIFFICILI Bau! Bau! Il cane annusava il terreno, cercando Willi. Riconobbe il suo odore più volte, ma erano passate da lì troppe persone e le tracce erano confuse.

26 Ma noi cosa dobbiamo fare? Ormai credo che ci stiano cercando da ore. Credo di si! I tre ragazzi decisero di salire lungo il ghiaione. Tania e Carlo seguirono Willi, mentre discutevano per quale direzione si doveva proseguire.

27 Cosa fai? Costruisco al fiore un riparo dal vento. Forza, andiamo! Le scarpe affondavano nel ghiaione e i ragazzi si aiutarono con un bastone. Tania si fermò per costruire un riparo per un fiore. Ma non si muoveva e Willi e Carlo la tirarono per la mano. Appena arrivati in cima i ragazzi incominciarono a mangiare.

28 È Meringa,deve averci seguito. Ha fame anche lui! Dobbiamo entrare nella grotta e percorrerla interamente. Mentre i ragazzi mangiavano, videro Meringa, il capriolo che avevano incontrato nel bosco e gli diedero un po di latte con il biberon che avevano costruito quando erano rifugiati nella Casa dell Oca, poi il capriolo si allontanò. Willi propose di entrare nella grotta e di percorrerla interamente. Tania disse che non sembrava prudente entrare lì dentro visto che era quasi buio.

29 I bracconieri saliranno il ghiaione sicuramente domani mattina. Perché dobbiamo andare in una grotta che va verso ovest? Non abbiamo alternativa. Carlo disse che i bracconieri saliranno sicuramente la mattina successiva. Tania chiese perché bisognava andare in una grotta che va verso ovest, quando occorreva andare verso nord e Willi rispose che non avevano alternativa. I ragazzi si addentrarono nella grotta.

30 Taniaaaaa!!! Tania!!! Aiutatemi!!! Tania, mentre proseguiva il cammino dentro la grotta, scavalcò una sbarra di ferro e cadde in un burrone, ma per fortuna si aggrappò ad un ramo.

31 Tiriamola su!!! Tutto a posto? Aiuto!!! Aiuto!!!! Tania ti caliamo il guinzaglio di Edoardo. Willi aveva il guinzaglio di Edoardo e lo calò giù per tirare su Tania mettendola in salvo.

32 Sei stata davvero coraggiosa! Uhm! Avevi il vuoto davanti e il precipizio sotto i piedi e sei rimasta immobile. Sei grande! Willi e Carlo fecero i complimenti a Tania per come, dopo la caduta nel precipizio, ha mantenuto la calma..

33 Ci fermiamo un po? Non chiederlo a me, io non decido più nulla! I ragazzi, dopo la caduta di Tania, decisero di fermarsi per riposare un po.

34 Il cane di Willi Ho un po' d acqua, ne vuoi? Si! SI! Ho sete!!! La ragazza ne bevve due piccoli sorsi, cosciente di quanto fosse importante l'ultima riserva.

35 Dormiamo qui? Chiedilo a Tania. Va bene. Mi sembra un buon posto per dormire e poi...fuori spira. Tania prese il braccio di Willi e se lo passò sulle spalle. Senza tanti complimenti s'accoccolò sul suo petto, abbracciandolo e chiudendo gli occhi.

36 Avvicinati anche tu, Carlo...così stiamo più caldi. Non vorrei disturbare. Piantala!!! Passarono dieci minuti e Carlo iniziò a russare, dormiva appoggiato alla schiena di Tania, con la bocca aperta. Anche Tania si addormentò e prese a respirare col ritmo regolare del sonno. Willi non riusciva a dormire. Sentirsela addosso, calda e rilassata si sentiva a disagio. La ragazza era il suo amore segreto da sempre e si sentiva in colpa per averla messa in pericolo. Non aveva nessun piano e non sapeva cosa pensare, poi la stanchezza lo vinse e si addormentò.

37 Ancora manca un bel po prima di arrivare in cima. Non sprechiamo del fiato inutile. I due bracconieri,sebastiano e Paola, giunsero al ghiaione nella luce tenua del tramonto. Paola si era tolta lo zaino ed osservava ancora la carta.

38 E' l'ultima occasione...lì sopra c'è il rifugio! Se vuoi salgo e li prendo subito! La donna era di cattivo umore. I due bracconieri si misero a mangiare e un'ora dopo il pasto, tra il sonno e la stanchezza, si addormentarono.

39 Un'ombra scura nella notte, era il cane di Willi che passò accanto ai due bracconieri profondamente addormentati. Il cane sentì lo stimolo della fame, ma girò al largo. Edoardo arrivò al punto dove i ragazzi avevano riposato e appoggiò il grosso naso sul fiore giallo solitario che era nato in quel punto.

40 Edoardo!!! Willi. Il cane annusò a terra e si fermò qualche secondo all'imbocco del tunnel. Entrò trotterellando. Nel buio i suoi occhi divennero due pietruzze gialle luccicanti. Quando scorse Willi, Tania e Carlo addormentati si fermò, s'accucciò e raggiunse con il muso il volto di Willi. Il cane alitò e lo investì con un fiotto d'aria calda, poi usando appena la punta della lingua, lo leccò sulla guancia. Willi si mosse nel sonno e portò la mano al volto. Con quel movimento sfiorò la pelliccia del cane e aprì gli occhi. Rimase confuso per qualche secondo pensando ad un sogno, ma la sua mano toccò il pelo del cane e capì che era tutto vero. Urlò di gioia e si svegliarono Carlo e Tania. Confusi, non riuscivano a parlare.

41 Che bella dormita!!! Ci voleva proprio. Paola e Sebastiano si svegliarono con la bocca impastata per la grappa bevuta la sera prima. Misero in spalla i fucili e si incamminarono per trovare i bambini.

42 Arriviamo!!!.. Intanto al campo base, l uomo della forestale e i genitori dei bambini, si tenevano in contatto per ritrovarli.

43 Si sono nascosti nella grotta.. prima o poi dovranno uscire!! Appostiamoci dietro le rocce!! Al mattino i bracconieri, arrivati al tunnel, sentirono le voci dei bambini.

44 Allora ci hanno trovati?? Non lo so, ma mamma sarà stata avvisata e ha portato Edoardo. Speriamo che ci troveranno I tre ragazzi, nel vedere il cane di Willi, furono felici perché finalmente li avrebbero ritrovati e quindi scampato il pericolo dei bracconieri che avevano alle costole.

45 E se entrassimo nella grotta?? D accordo! I bracconieri, aspettando che i bambini uscissero fuori, ebbero l idea di entrare nella grotta per sorprenderli.

46 Eccovi qui!!. Grrr.. I bracconieri, giunti nel tunnel, trovarono i bambini che seguivano il cane che nel ve derli si è avventato spaventandoli e mettendoli in fuga..

47 Una decisione importante Nelle ore che seguirono, arrivarono i soccorsi con le attrezzature per permettere ai ragazzi di salire sull elicottero. Tania fu la prima ad essere issata. Perché? Chissà magari ci intervisteranno non voglio fare brutta figura

48 Avanti Tu hai un ottimo in italiano. Ok! Tania incoraggiava Willi a spiegare come fossero andati i fatti.

49 I bracconieri Willi spiegò tutto senza dimenticare nemmeno un punto.

50 Se lo prendessimo potremmo curarlo. Escluso! E poi è troppo pericoloso, quegli uomini potrebbero essere ancora in agguato. Scenderemo al ghiaione e mi piazzerò giù in attesa col nostro biberon in mano, può darsi che si avvicini se avrà fame. Nel frattempo gli altri ragazzi pianificavano come prendere Meringa il capriolo.

51 La vita è piena di sorprese Sebastiano aveva scorto qualcosa a ridosso di una grande pietra. Era marrone, ma quando si mosse era un orsa che mise prima a fuoco le unghie e poi tutto il resto.

52 Questa torta di mele è una vera delizia ne vuoi una fetta? C è un ingrediente segreto ma la sig.ra Rosa non me lo vuole dire se ci fosse Caterina..lei si che. Basta Carlo!!!!Stai zitto, per favore.. Lo dico così per dire, lo so che è una ricetta segreta ma Al campeggio era tornata la serenità; Tania si era lavata il viso e pettinati i capelli ed era andata a fare compagnia ad Edoardo.

53 Potremmo venire a trovarlo? Certo anche domani se volete. Verremo!! Trovata Meringa, Willi fece bere tutto il latte con il sonnifero per farlo addormentare. Poi s incamminarono e fecero tappa alla Stella alpina dove il veterinario la visitò sotto gli occhi di Carlo e Tania; gli legarono le zampe perché presto si sarebbe svegliato e, spaventato, tenterebbe di scappare.

54 Willi e il suo cane giocavano felici su un prato verde. Riuscivano a capirsi soltanto guardandosi negli occhi!

55 Willi, vieni è pronta una cena squisita Arrivo, ma sono stanco,non ho voglia di mangiare!! Però stai qui fuori a giocare con il cane!! Tania ha visto che Willi non tornava ed è andato a cercarlo.

56 Maledizione a me. Perché sono entrata in questo bosco!! Paola che ancora fuggiva malediva se stessa per essere entrata nel bosco.

57

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Claudio Bencivenga IL PINGUINO

Claudio Bencivenga IL PINGUINO Claudio Bencivenga IL PINGUINO 1 by Claudio Bencivenga tutti i diritti riservati 2 a mia Madre che mi raccontò la storia del pignuino Nino a Barbara che mi aiuta sempre in tutto 3 4 1. IL PINGUINO C era

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

IL MIO CARO AMICO ROBERTO

IL MIO CARO AMICO ROBERTO IL MIO CARO AMICO ROBERTO Roberto è un mio caro amico, lo conosco da circa 16 anni, è un ragazzo sempre allegro, vive la vita alla giornata e anche ora che ha 25 anni il suo carattere non tende a cambiare,

Dettagli

un tubicino che gli entrava nell'ombelico.

un tubicino che gli entrava nell'ombelico. Un altro Miracolo Quel bimbo non aveva un nome né sapeva se era un maschietto o una femminuccia. Inoltre non riusciva a vedere, non poteva parlare, non poteva camminare né giocare. Riusciva a muoversi

Dettagli

Sean e le na Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose

Sean e le na Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose Sean e le Una Storia per la Buona Notte Scarpe Luccicose da Drynites Sean e le Scarpe Luccicose Sean era così timido che quando arrivava il postino a consegnargli una lettera, era troppo timido per salutare.

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo.

In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Pensieri.. In Africa muoiono milioni di persone a causa della mancanza di cibo. Simone Per me non è giusto che alcune persone non abbiano il pane e il cibo che ci spettano di diritto. E pensare che molte

Dettagli

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore

Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Traccia: Obbiettivo dell incontro: accompagnare i bambini verso la comprensione che per credere in Gesù dobbiamo amarlo e non dubitare mai del suo Amore Per la preghiera: vedi in allegato. Sviluppo dell

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

CIAO, SONO LA BEFANA. TI VOGLIO RACCONTARE UNA DELLE TANTE STORIE CHE RACCONTANO SU DI ME. E COME TUTTE LE STORIE LA MIA COMINCIA CON

CIAO, SONO LA BEFANA. TI VOGLIO RACCONTARE UNA DELLE TANTE STORIE CHE RACCONTANO SU DI ME. E COME TUTTE LE STORIE LA MIA COMINCIA CON NON SONO TANTO BELLA. HO UN NASO LUNGO E BITORZOLUTO, MA SONO TANTO, TANTO BUONA. CIAO, SONO LA BEFANA. TI VOGLIO RACCONTARE UNA DELLE TANTE STORIE CHE RACCONTANO SU DI ME. E COME TUTTE LE STORIE LA MIA

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e anche

Dettagli

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI

ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI EURO RUN: IL GIOCO www.nuove-banconote-euro.eu ANNA E ALEX ALLE PRESE CON I FALSARI - 2 - Anna e Alex sono compagni di classe e amici per la pelle. Si trovano spesso coinvolti in avventure mozzafiato e

Dettagli

ALUNNI DI CLASSE TERZA CASPOGGIO

ALUNNI DI CLASSE TERZA CASPOGGIO ALUNNI DI CLASSE TERZA CASPOGGIO I CAVALLUCCI MARINI Un giorno, ad una gara di corsa, un cavalluccio marino sfidò un altro cavalluccio marino. Si chiamavano Pippo e Lucio. Pippo era coraggioso, umile e

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto

musica e si univano miracolosamente. caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto 330 ELENA ARMILLEI musica e si univano miracolosamente. - - caffè. Il caffè era per Paolo, si era addormentato sere- - occupava della madre mi aveva detto che avrei dovuto - informare sullo stato di tua

Dettagli

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3

NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 Zeta 1 1 2 NATALINA INSERRA FABIO, UNA VITA SPEZZATA quando l errore medico cambia l esistenza Bonfirraro Editore 3 2010 by Bonfirraro Editore Viale Ritrovato, 5-94012 Barrafranca - Enna Tel. 0934.464646-0934.519716

Dettagli

Scopri il piano di Dio: Pace e vita

Scopri il piano di Dio: Pace e vita Scopri il piano di : Pace e vita E intenzione di avere per noi una vita felice qui e adesso. Perché la maggior parte delle persone non conosce questa vita vera? ama la gente e ama te! Vuole che tu sperimenti

Dettagli

LA DISTRUZIONE DEL BALLO

LA DISTRUZIONE DEL BALLO LA DISTRUZIONE DEL BALLO Un bel giorno una ballerina era a casa a guardare la TV quando, all improvviso,suonò il campanello. Andò ad aprire era un uomo che non aveva mai visto il quale disse: Smetti di

Dettagli

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa

Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Benvenuto/a o bentornato/a Non ho idea se è la prima volta che vedi un mio prodotto oppure se in passato le nostre strade si sono già incrociate, poco importa Non pensare di trovare 250 pagine da leggere,

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

I miti e le leggende inventati dai bambini. A tutti i bambini piace inventare storie...

I miti e le leggende inventati dai bambini. A tutti i bambini piace inventare storie... I miti e le leggende inventati dai bambini A tutti i bambini piace inventare storie... Con i miei bambini della classe terza ho voluto stimolare il lavoro di gruppo facendo loro scrivere un mito o una

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

Parco naturale La Mandria

Parco naturale La Mandria Parco naturale La Mandria La favola di Rosa Ciao bambini io sono Turcet, il topolino che vive qui al Castello! Quando ero piccolo mio Nonno Topone mi raccontò la storia del Re Vittorio Emanuele e della

Dettagli

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il

Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il Bartolomea e il basilisco del Duomo C'era una volta, intorno al 1600, dentro le mura di Modena, una bambina di nome Bartolomea, a cui era morto il padre. La bambina viveva con sua madre, Maria, in via

Dettagli

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina Voce fuori campo: Nell ora presente,noi siamo forse alla vigilia del giorno nel quale l Austri si butterà sulla Serbia e dall ora l Austria e la Germania gettandosi sui serbi e sui russi è l Europa in

Dettagli

biglietto e rimase senza parole: le era toccato l unico amico segreto che non avrebbe mai voluto: Gedeone

biglietto e rimase senza parole: le era toccato l unico amico segreto che non avrebbe mai voluto: Gedeone A Neretta piace molto andare a scuola. Anche i suoi amici della Compagnia del Cuore d Oro che frequentano la sua classe vanno volentieri. Ma le cose, all inizio di quest anno, non andavano troppo bene.

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI

Lia Levi. La portinaia Apollonia. orecchio acerbo DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI DI EMANUELA ORCIARI orecchio acerbo Premio Andersen 2005 Miglior libro 6/9 anni Super Premio Andersen Libro dell Anno 2005 Lia Levi La portinaia Apollonia DISEGNI

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

Il principe Biancorso

Il principe Biancorso Il principe Biancorso C era una volta un re che aveva tre figlie. Un giorno, stando alla finestra con la maggiore a guardare nel cortile del castello, vide entrare di corsa un grosso orso che rugliava

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE

Gruppo G.R.E.M. Piemonte e Valle d Aosta. Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Gruppo G.R.E.M Piemonte e Valle d Aosta Attività di animazione: LA FAMIGLIA KIT DI ANIMAZIONE Il kit, pensato per l animazione di bambini, ragazzi e adulti sul tema famiglia è così composto: - 1 gioco

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi La grande quercia del bosco era molto vecchia. Nella corteccia del tronco e dei rami, i solchi lasciati dal tempo erano profondi. Non sapeva ancora quanto le

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

VIAGGIO ALLA SCOPERTA. della Malattia di Crohn e della Colite Ulcerosa. Leggi le avventure di Ricky e Susy. Scopri come affrontarle e dominarle!

VIAGGIO ALLA SCOPERTA. della Malattia di Crohn e della Colite Ulcerosa. Leggi le avventure di Ricky e Susy. Scopri come affrontarle e dominarle! VIAGGIO ALLA SCOPERTA della Malattia di Crohn e della Colite Ulcerosa. Scopri come affrontarle e dominarle! Impara cose importanti. Trova gli alleati per il tuo viaggio! Scopri le armi in tuo possesso.

Dettagli

E Penelope si arrabbiò

E Penelope si arrabbiò Carla Signoris E Penelope si arrabbiò Rizzoli Proprietà letteraria riservata 2014 RCS Libri S.p.A., Milano ISBN 978-88-17-07262-5 Prima edizione: maggio 2014 Seconda edizione: maggio 2014 E Penelope si

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione!

START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione! START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione! MATERIALE Un pupazzetto a forma di uccellino in un cestino, inizialmente nascosto da qualche parte. Stampa della diapositiva 8, incollata

Dettagli

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi

Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi 6-8 anni Sussidio realizzato dall Azione Cattolica Ragazzi Diocesi di Ferrara-Comacchio Hanno collaborato: Debora Curulli, Manuela Pisa, Ottavia Persanti, Elena Sambo, don Enrico Garbuio Finito di stampare:

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Auguri mamma! Festa della mamma 2014

Auguri mamma! Festa della mamma 2014 Festa della mamma 2014 Quest anno dedichiamo alla mamma un intero libro. Si tratta de L abbraccio di David Grossman, splendido nell edizione Mondadori illustrata da Michal Rovner. Il nostro libro si presenterà

Dettagli

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania

INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania INFANZIA E PRIMARIA di Latina PER SALUTARE ARIANNA di Genova ED AUGURARLE BUON VIAGGIO in Germania Cara Arianna, ciao, io sono Federica D.L. e abito a Latina e frequento la scuola elementare dell IC Don

Dettagli

PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO

PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSE TERZA PROVE DI VERIFICA FINE ANNO SCOLASTICO Le prove saranno somministrate negli ultimi quindici giorni di Maggio. 1 Nome... data Pippi festeggia il suo compleanno Un

Dettagli

Incredibile Romantica. Dimentichiamoci Questa Città

Incredibile Romantica. Dimentichiamoci Questa Città Siamo Solo Noi Siamo solo noi che andiamo a letto la mattina presto e ci svegliamo con il mal di testa che non abbiamo vita regolare che non ci sappiamo limitare che non abbiamo più rispetto per niente

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Gesù. I bambini si radunarono intorno eccitati mentre la mamma tirava fuori i pacchetti di semi dal sacchetto della spesa.

Evangelici.net Kids Corner. Gesù. I bambini si radunarono intorno eccitati mentre la mamma tirava fuori i pacchetti di semi dal sacchetto della spesa. Che tipo di terreno sei tu? di Linda Edwards Voglio dare una mano! Anche io! Anche io! Posso, per favore? Evangelici.net Kids Corner Gesù I bambini si radunarono intorno eccitati mentre la mamma tirava

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ALDA COSTA SCUOLA PRIMARIA ALDA COSTA FERRARA CLASSE IV A A.S. 2014/15 PARTECIPIAMO AL CONCORSO Luciana Albieri Edizione2015 Associazione Dammi la Mano SON TUTTE BELLE LE FAMIGLIE

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA

LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA C A N I D A S S I S T E N Z A F I D E S LA VITA QUOTIDIANA CON UN CANE DI ASSISTENZA r Mirjam Spinnler e Bayou Caro Bayou, che cosa farei senza di te? Con te la mia vita è più semplice, allegra e colorata.

Dettagli

Articolo giornale campo scuola 2014

Articolo giornale campo scuola 2014 Articolo giornale campo scuola 2014 Condivisione, stare assieme sempre, conoscersi? In queste tre parole racchiuderei la descrizione del campo estivo. Sono sette giorni bellissimi in cui si impara prima

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Giovani poeti crescono.

Giovani poeti crescono. Giovani poeti crescono. L amicizia Passa un aereo Passa un treno Ma cosa si portano sul loro sentiero? E un qualcosa di luminoso Sarà la notte che fugge via o forse solo la vita mia?. Ora ho capito che

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni

IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni IL SOGNO di GIUSEPPE Canzoni CANZONE: QUESTO VESTITO BELLISSIMO Giacobbe: Ecco, figlio qui per te una cosa certo che ti coprirà, ti scalderà, e poi sarà un pensiero mio per te. Ti farà pensare a me, al

Dettagli

Per quelle che stanno per ore con i loro bambini che piangono in braccio cercando di dare loro conforto.

Per quelle che stanno per ore con i loro bambini che piangono in braccio cercando di dare loro conforto. Poesia per le mamme Questo è per le madri che stanno alzate tutta la notte tenendo in braccio i loro bambini ammalati dicendo "è tutto a posto tesoro, la mamma è qui con te". Per quelle che stanno per

Dettagli

Poesie, filastrocche e favole per bambini

Poesie, filastrocche e favole per bambini Poesie, filastrocche e favole per bambini Jacky Espinosa de Cadelago Poesie, filastrocche e favole per bambini Ai miei grandi tesori; Elio, Eugenia ed Alejandro, coloro che ogni giorno mi fanno crescere

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

La cavalletta in cerca di colazione

La cavalletta in cerca di colazione Questo è il titolo del racconto che poi leggerai La cavalletta in cerca di colazione Leggendo questo titolo, puoi aspettarti che il racconto parli quasi sicuramente di alcune cose. Indica quali. Ricorda

Dettagli

CLASSI 1 A 1 B SCUOLA PRIMARIA di CAMPOMAGGIORE

CLASSI 1 A 1 B SCUOLA PRIMARIA di CAMPOMAGGIORE CLASSI 1 A 1 B SCUOLA PRIMARIA di CAMPOMAGGIORE Lucia è una piccola giraffa che viene rapita e portata via dal suo ambiente naturale e dalla sua famiglia. Nel periodo di convivenza forzata con la famiglia

Dettagli

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ ::

GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio :: OBIETTIVI GENERALI :: :: ATTIVITÀ :: GAS Cammino Formativo 2013 14 Scheda Attività Biennio Gruppo Animatori Salesiani www.gascornedo.it info@gascornedo.it Data: ven 17 gennaio 2014 Tema MGS: Verso la Conquista Titolo: La Mia Anima Rimane

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

Progetto Pilota Valutazione della scuola italiana. Anno Scolastico 2003 2004 PROVA DI ITALIANO. Scuola Elementare. Classe Seconda. Codici.

Progetto Pilota Valutazione della scuola italiana. Anno Scolastico 2003 2004 PROVA DI ITALIANO. Scuola Elementare. Classe Seconda. Codici. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Gruppo di lavoro per la predisposizione degli indirizzi per l attuazione delle disposizioni concernenti la valutazione del servizio scolastico

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata.

Canzoncina. Di qui potete vedere Come sia innocuo il bere. Canto di un amata. Canzoncina I. C era una volta un tizio A diciottanni prese il vizio Di bere, e per questa china Lui andò in rovina. Morì a ottantant anni e il perché È chiaro a me e a te. 2. C era una volta un piccolo,

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 12 AL NEGOZIO A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 AL NEGOZIO DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno. A- Posso aiutarla? B- Ma,

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali)

Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Paola Dell Orto presidentessa di Agedo (L Associazione di genitori di omosessuali) Al mare, verso gli undici anni, avevo fatto amicizia con un bagnino. Una cosa innocentissima, ma mia madre mi chiedeva

Dettagli

L albero di cachi padre e figli

L albero di cachi padre e figli L albero di cachi padre e figli 1 Da qualche parte a Nagasaki vi era un bell albero di cachi che faceva frutti buonissimi. Per quest albero il maggior piacere era vedere i bambini felici. Era il 9 agosto

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

Adotto un animale CD1 2

Adotto un animale CD1 2 Adotto un anima CD 2 Ascolta e indica chi parla. Oggi vado al canile a lavare i miei cani.. Ma tu non hai cani. Lo so. Per questo vado a lavare quelli del canile. Perché non ne prendi uno? La mia mamma

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

NONA LEZIONE L AUTOSTOP

NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE L AUTOSTOP NONA LEZIONE 96 L autostop Scendi pure tu dalla macchina? Devo spingere anch io? Sì, se vuoi. Ma scusa, quanto è distante il distributore di benzina? Non lo so qualche chilometro.

Dettagli