AGENZIA REG.LE PROTEZIONE AMBIENTE TOSCANA (ARPAT) Dirigente - Settore Rischio Industriale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AGENZIA REG.LE PROTEZIONE AMBIENTE TOSCANA (ARPAT) Dirigente - Settore Rischio Industriale"

Transcript

1 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Marotta Francesco Data di nascita 14/01/1954 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia AGENZIA REG.LE PROTEZIONE AMBIENTE TOSCANA (ARPAT) Dirigente - Settore Rischio Industriale Fax dell ufficio istituzionale TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE Titolo di studio Altri titoli di studio e professionali Esperienze professionali (incarichi ricoperti) LAUREA (CON LODE) IN INGEGNERIA CIVILE SEZ. IDRAULICA, UNIVERSITÀ DI PISA - SPECIALIZZAZIONE POST-LAUREA (CON LODE) IN SICUREZZA E PROTEZIONE INDUSTRIALE, UNIVERSITÀ DI PISA - Abilitazione all esercizio della professione di ingegnere - Abilitazione ex L. 818/84 - Abilitazione ex L. 46/90 - Ordine degli ingegneri della provincia di Pisa - Camera arbitrale e di conciliazione - Tecnico di guardia, responsabile interventi di soccorso - Prevenzione incendi, responsabile esame progetti ed ispezioni ad installazioni civili ed industriali - Coordinatore tecnico amministrativo - Comandante provinciale in sostituzione titolare - Componente commissioni Pubblico Spettacolo, Esplosivi, Oli Minerali, Carburanti e Protezione Civile su dissesti idrogeologici - Comandante Campo Base Regione Toscana - Responsabile provinciale rete ricaduta radioattiva - Responsabile provinciale CED - Collaboratore alla stesura di pianificazioni di emergenza - Funzioni per cui è richiesto il Nulla Osta di Segretezza per accesso ad informazioni classificate - Docente in corsi di formazione ed aggiornamento per funzionari tecnici del CNVVF - Docente facoltà di Architettura Università di Firenze - Ricerche su prevenzione infortuni, progettazione impianti antincendio, raffreddamento di serbatoi pressurizzati, validazione di codici di calcolo per stima conseguenze incidentali. - MINISTERO DELL'INTERNO - CORPO NAZIONALE DEI 1

2 VIGILI DEL FUOCO - Consulente, in materia di sicurezza, nella progettazione di staff di opere pubbliche - Adeguamento, alle norme di sicurezza, di attività pubbliche - Consulente, in materia di sicurezza, nelle attività di pertinenza dell Ente per il conseguimento dei pareri favorevoli e nulla-osta da parte delle Autorità di controllo - Consulente al responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione per la sicurezza sui luoghi di lavoro - Formazione ed informazione in materia di sicurezza - Valutazione dei rischi in attività comunali. - COMUNE DI LIVORNO - Progettazione, direzione lavori e collaudo di impianti tecnologici di sicurezza e di protezione antincendio in strutture comunali - Consulenze, in materia di sicurezza, su attività comunali - Adeguamento di strutture ed impianti ed acquisizione di autorizzazioni da parte delle Autorità di controllo. - COMUNE DI PISA - Organizzazione e coordinamento attività connesse alla prevenzione e controllo dei rischi di incidenti rilevanti per le province di Massa Carrara, Lucca, Pisa, Livorno e Grosseto. - Organizzazione e coordinamento attività istruttorie sui rapporti di sicurezza - Organizzazione e coordinamento verifiche ispettive ed altre misure di controllo sugli impianti - Coordinamento e gestione attività di pianificazione dell emergenza esterna - Coordinamento e gestione attività di pianificazione territoriale ed informazione alla popolazione - Coordinamento tecnico attività di analisi di incidenti ed anomalie in stabilimenti a rischio di incidente rilevante - Partecipazione al Comitato Tecnico Regionale - Segreteria tecnica del piano di risanamento per le aree critiche ad elevata concentrazione di stabilimenti industriali di Livorno e Piombino - Organizzazione e coordinamento attività dei gruppi di lavoro sul rischio industriale. - AGENZIA REG.LE PROTEZIONE AMBIENTE TOSCANA (ARPAT) Capacità linguistiche Capacità nell uso delle tecnologie Altro (partecipazione a convegni e seminari, pubblicazioni, collaborazione a riviste, ecc., ed ogni altra - Professore a contratto - Facoltà di Ingegneria, corso di laurea specialistica in Ingegneria per la Tutela dell Ambiente e del Territorio - Corso di Sicurezza e gestione degli impianti industriali - UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE Lingua Livello Parlato Livello Scritto Francese Scolastico Scolastico Inglese Scolastico Scolastico - Buone in relazione alle esigenze del ruolo: personal computer e relativi software ingegneristici (cad, gis, modelli di simulazione, ricomposizione dei rischi) - Pubblicazione 1. Marotta F., "Studio sulle tecniche di progettazione dei sistemi idraulici antincendio a servizio di impianti industriali", in atti convegno I.N.P.R.A.T., Roma, Maggio

3 informazione che il dirigente ritiene di dover pubblicare) - Pubblicazione 2. Marotta F., "Gli impianti antincendio ad acqua" in Antincendio e Protezione Civile, n.7, EPT Roma, Luglio 1991; - Pubblicazione 3. Marotta F., "Impianti di rivelazione - Impianti di estinzione", Collegio degli Ingegneri della Toscana, Ordine degli Ingegneri della provincia di Lucca, Febbraio 1992; - Pubblicazione 4. Marotta F., "Il metodo energetico ed aspetti affidabilistici", Collegio degli Ingegneri della Toscana, Ordine degli Ingegneri della provincia di Lucca - Lucca, Giugno 1994; - Pubblicazione 5. Marotta F., "Impianti di raffreddamento", Collegio degli Ingegneri della Toscana, Ordine degli Ingegneri della provincia di Lucca - Lucca, Giugno 1994 ; - Pubblicazione 6. Marotta F., "Analisi critica dei modelli di valutazione delle conseguenze di incidenti rilevanti in uso ai VV.F.", in atti convegno I.N.P.R.A.T., Roma, Maggio 1996 ; - Pubblicazione 7. Marotta F., Mossa Verre M., "Un modello unificato per il dimensionamento degli impianti antincendio ad acqua nell'industria" - Convegno Nazionale VGR98, Pisa 6-8 Ottobre 1998; - Pubblicazione 8. Mossa Verre M., La Marca C., Marotta F., "Raffreddamento di serbatoi irraggiati, contenenti gas liquefatti sotto pressione, mediante scambio termico con flusso d'acqua"- Convegno Nazionale VGR98, Pisa 6-8 Ottobre 1998; - Pubblicazione 9. Marotta F. (coautore, coordinatore del g.d.l.) et al., Compatibilità ambientale dei distributori di carburante Linee guida, ARPAT, Firenze, Novembre 1998; - Pubblicazione 10. M. Ancillotti, G. Banchi, G. Bianucci, M. Casteggio, A. Fedi, G. Nottoli, M.G. Roselli, M. Verdigi, C. Nobler, D. Scala, G. Panelli, U. Barsanti, F. Marotta, C. Alaura, A. Scarpelli, P. Pagni. "Profili di rischio e soluzioni" - Volume 4: "L industria del cartone ondulato". A cura di: G. Banchi, A. Fedi, C. Nobler, M.G. Roselli. Edizione: ARPAT, Firenze, giugno 1999, 182 pagine; - Pubblicazione 11. Marotta F. (coautore, coordinatore del g.d.l.) et al., Sicurezza ambientale dei distributori di carburante linee guida, ARPAT, Firenze, Giugno 1999; - Pubblicazione 12. AA.VV. (tra cui F. Marotta et al.) Analisi del rischio per l Area di Livorno e strategie d intervento Piano di risanamento per le aree critiche ad elevata concentrazione industriale di Livorno e Piombino, a cura di M. Mossa Verre, ARPAT Firenze, marzo 2000; - Pubblicazione 13. Marotta F., Petralli L., Il D.Lgs. N. 334 del 17/08/1999, applicazione nel settore del commercio di prodotti per l agricoltura - Federazione Nazionale 3

4 Commercianti Prodotti per l agricoltura Compag, Firenze Settembre 2000; - Pubblicazione 14. Lippi A., Mossa Verre M., Marotta F., Chiostri F., L area industriale di Piombino Livorno e l applicazione della Seveso 2, Quarta Conferenza Nazionale delle Agenzie Ambientali, Venezia 3 5 Aprile 2000; - Pubblicazione 15. A.Lippi, M. Mossa Verre, M. Ceccanti. F. Chiostri, F. Marotta, Rischi industriali d area e piani di risanamento: il modello toscano, VGR2K Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, ottobre 2000; - Pubblicazione 16. M.Mossa Verre, S.Baldacci, M.Ceccanti, F.Marotta, L.Spagli, M.Carcassi, V.Cozzani, L.Foschi, G.Francalanza, S.Zanelli Rischio industriale nell area di Piombino, VGR2K Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali, vol. 1, 641, Pisa, ottobre 2000; - Pubblicazione 17. M.Mossa Verre, S.Baldacci, M.Ceccanti, F.Marotta, L.Spagli, V.Cozzani, S.Zanelli, G. Uguccioni Analisi del rischio industriale nell area di Livorno, VGR2K Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali, vol. 1, 831, Pisa, ottobre 2000; - Pubblicazione 18. Mossa Verre M., Marotta F., Inspection system for Seveso establishments in Tuscany, Organisation for Economic Co-operation and Development (Oecd), Working Group on Chemical Accidents, Workshop on Audits and Inspections Related to Chemical Accident Prevention, Preparedness & Response, Madrid 6-9 Marzo 2001; - Pubblicazione 19. A. Ricchiuti, G. Capponi, M. Mossa Verre, F. Andreis, S. Campana, S. Baldacci, A. Scarpelli, F. Marotta Revisione del metodo speditivo per la valutazione delle conseguenze incidentali VGR 2002 Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, ottobre 2002; - Pubblicazione 20. M. Romanelli, F. Poggiali, M. Mossa Verre, F. Andreis, S. Campana, S. Baldacci, A. Scarpelli, F. Marotta Linee guida per l applicazione del DM 09/05/2001 sulla pianificazione urbanistica e territoriale per le zone interessate da aziende a rischio di incidente rilevante VGR 2002 Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, ottobre 2002; - Pubblicazione 21. M. Mossa Verre, F. Andreis, S. Baldacci, S. Campana, A. Lombardi, F. Marotta, A. Scarpelli, Criteri per l organizzazione e l effettuazione delle verifiche ispettive negli stabilimenti soggetti agli artt. 6 e 7 del DLgs 334/99 4

5 presenti nella Regione Toscana VGR 2002 Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, ottobre 2002; - Pubblicazione 22. M. Mossa Verre, F. Andreis, S. Baldacci, S. Campana, A. Lombardi, F. Marotta, A. Scarpelli, Criteri per l organizzazione e l effettuazione delle verifiche ispettive negli stabilimenti soggetti agli artt. 6 e 7 del DLgs 334/99 presenti nella Regione Toscana, XVI Convegno Associazione 3ASI Analisti dell Ambiente, dell Affidabilità e della Sicurezza Industriale Verifiche ispettive e certificazioni dei sistemi di gestione della sicurezza Milano, 28 Novembre 2002; - Pubblicazione 23. D. Pagni, T. Fabriani, M.Giannelli, R.Bolognesi, S.Fusi, F.Capacci, M.Frilli, A.Galanti, M.Colucci, D.Gioviti, F.Poli, C.Poli, F.Borgogni, M.G.Roselli, M.Mini, S.Bucci, D.Piattoli, A.Montigiani, A.Poggi, F.Martellini, F.Marotta, U.Barsanti, G.Panelli, M.Paoli, P.Spiniello, M.Di Lillo, R.Gori, S.Perissi, A.Tongiani, S.Mannucci, B.Maffettone, S.Luchi "Profili di rischio e soluzioni" - Volume 5: "Fonderie di ghisa di 2 fusione in Toscana". A cura di: G. Banchi, C. Nobler, D.Scala. Edizione: ARPAT, Ministero della salute - ISPESL, Regione Toscana, Firenze, sett. 2002, 262 pagine; - Pubblicazione 24. S. Baldacci, F. Andreis, A. Lombardi, F. Marotta, M. Mossa Verre, F. Fineschi, 2004, Shortcut models for the estimation of the consequences of a gas cloud explosion in industrial environment, Atti PSAM7-ESREL 2004 European Safety & Reliability International Conference, Berlin, Sprinler Verlag; - Pubblicazione 25. F. Andreis, S. Baldacci, A. Lombardi, F. Marotta, M. Mossa Verre Definizione di scenari tipici di riferimento per le simulazioni incidentali Atti Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, Ottobre 2004; - Pubblicazione 26. Tucci M., Cappelli I., Lapini M. (tesi di laurea), Mossa Verre M., Marotta F. (correlatore), Analisi critica delle modifiche in stabilimenti a rischio di incidente rilevante ai fini della pianificazione territoriale Atti Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, Ottobre 2004; - Pubblicazione 27. A. Ricchiuti, S. Giuliano, F. Delli Quadri, F. Fazzari, W. Restani, M. Giannone, F. Marotta, A. Panaro Progetto di rete condivisa per il rilevamento post-incidentale, la raccolta e l'analisi dei dati e la successiva azione di reporting: valutazione dei primi risultati, Atti Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, Ottobre 2004; 5

6 - Pubblicazione 28. S. Baldacci, F. Pomo, M. Mossa Verre, F. Marotta, F. Andreis, A. Lombardi, Pianificazione e gestione delle emergenze in ambito portuale Atti Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, Ottobre 2004; - Pubblicazione 29. Andreis F., Baldacci S., Lombardi A., Marotta F., Mossa Verre M., Ricciuti A., Capponi G., Metodo Shortcut per la stima delle conseguenze incidentali, VGR 2006 Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, Ottobre 2006; - Pubblicazione 30. F. Colcerasa, L. Floridi, D. Fabi, A. Ricchiuti, G. Capponi, M. Mossaverre, F. Andreis, S. Baldacci, F. Marotta, M. Lanzino, G. Palla, E. Galatola, G. Landucci Confronto tra il Metodo Speditivo contenuto nelle Linee Guida per la redazione dei Piani di emergenza esterna di cui al DPCM 25 febbraio 2005 e il Metodo Shortcut (MESH) sviluppato da ARPAT per conto di APAT, VGR 2008 Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, Ottobre 2008; - Pubblicazione 31. S. Baldacci, M. Mossa Verre, F. Marotta, F. Andreis COMOTOX: uno strumento di simulazione rapida per la stima dell evoluzione di nubi tossiche come supporto nell attuazione dei piani di emergenza esterna, VGR 2008 Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali Pisa, Ottobre 2008; - Formazione e aggiornamento Dal 01/03/1976 al 30/06/1976 Scuole Centrali Antincendi (Roma) Corso di formazione per funzionari tecnici Funzionario tecnico del CNVVF Superamento esame finale - Formazione e aggiornamento e Aprile 1995 Regione Toscana - Università di Pisa, Dipartimento di Ingegneria Chimica, Chimica Industriale e Scienza dei Materiali Sicurezza dei sistemi in reazione - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento Dal al Comune di Livorno Sicurezza sul lavoro RSA comunali Formazione e aggiornamento 9 20 Aprile 1998 Università di Bologna - ARPA Emilia-Romagna Modelli per la valutazione delle conseguenze di incidenti rilevanti - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 3 4 Novembre 1998 Università degli Studi di Bologna - Dipartimento di Ingegneria Chimica Mineraria e delle Tecnologie Ambientali Analisi dei Rischi - Introduzione allo strumento ARIPAR-GIS - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento Dal 30 aprile al 6 luglio

7 Agenzia formativa ARPAT Corso di formazione su Agenda 21 Locale - Superato esame scritto finale - Formazione e aggiornamento 24, 25 e 26 marzo 1999 Unioncamere Toscana Corso di formazione per conciliatori Iscrizione elenco conciliatori Superato esame scritto finale - Formazione e aggiornamento Gennaio 2000 Centro di formazione Esri Italia Introduzione ad ArcView GIS - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento maggio 2000 Ispettorato Regionale Vigili del Fuoco Toscana I Corso Regionale Decreto Legislativo 334/99 e Sistema di Gestione della Sicurezza - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento giugno 2000 Agenzia formativa ARPAT Corso di formazione per personale ARPAT addetto al controllo/vigilanza (U.P.G.) Qualifica di U.P.G. Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento Dal 22 al 26 gennaio dal 12 al 16 febbraio 2001 ARPA ER VVF Corso di formazione per ispettori sui Sistemi di Gestione della Sicurezza Ispettori addetti alla vigilanza su stabilimenti a rischio di incidente rilevante Superato esame scritto finale - Formazione e aggiornamento 13, 22, 28 Novembre, 6, 14 e 18 Dicembre 2001 Unioncamere Toscana Corso di formazione base per arbitri Iscrizione elenco arbitri Superato esame scritto finale - Formazione e aggiornamento 14 maggio 2002 Agenzia formativa ARPAT Primo soccorso - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 11 novembre gennaio 2004 Agenzia formativa ARPAT Lingua inglese livello base - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 23 Settembre 2005 Agenzia formativa ARPAT Monitoraggio ambientale - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 11Novembre 2005 Agenzia formativa ARPAT IPPC: l esperienza pisana - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento febbraio 2006 Agenzia formativa ARPAT Corso di formazione in materia di IPPC corso base - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 11 ottobre 2007 Agenzia formativa ARPAT L Analisi di rischio nelle attività in esterno - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento dicembre 2007 Agenzia formativa ARPAT Sicurezza degli esplosivi nelle 7

8 attività a rischio di incidente rilevante - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 22 dicembre febbraio 2009 Agenzia formativa ARPAT-Università di Pisa Modellistica diffusionale atmosferica con particolare riferimento ai CFD applicati a spazi aperti e semiconfinati - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 16 gennaio 2009 Agenzia formativa ARPAT Misure in tema di tutela della salute e sicurezza sul lavoro. Il decreto legislativo 81/08 art.37. Compiti e responsabilità - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 6 aprile 2009 Agenzia formativa ARPAT CC.CC.NN.LL.S.S.N. della Dirigenza e Comparto - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 13 maggio 2009 ISPRA Ricomposizione dei rischi nelle aree industriali: esperienze del sistema delle Agenzie Formazione e aggiornamento 30 ottobre 2009 Agenzia formativa ARPAT Il documento di valutazione dei rischi di ARPAT - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento dal 13 maggio al 31 dicembre 2009 Agenzia formativa ARPAT L analisi economica per le scelte aziendali (formazione in e.learning) - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 18 dicembre febbraio 2010 Agenzia formativa ARPAT La certificazione energetica degli edifici - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 6 dicembre 2010 Agenzia formativa ARPAT Nozioni varie di fluidodinamica - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento 14 gennaio 2011 Agenzia formativa ARPAT 3 livello in modellistica diffusionale (CFD - Superato test scritto di apprendimento - Formazione e aggiornamento , , , Azienda Sanitaria Firenze Regione Toscana Il controllo ufficiale per la verifica dell applicazione del regolamento REACH in Toscana Ispettore Reach Superato test scritto di apprendimento - Convegni e seminari 1 L attuazione della legislazione in materia di sicurezza sul lavoro Provincia di Pisa, Pisa (uditore); - Convegni e seminari 2 Individuazione del datore di lavoro nelle pubbliche amministrazioni Regione Toscana, Azienda USL n. 5 Pisa, Pisa (uditore); - Convegni e seminari 3 Convegno nazionale Rischi 8

9 industriali rilevanti, Milano 9 Luglio 1997 (relatore); - Convegni e seminari 4 Convegno nazionale Valutazione e gestione del rischio negli insediamenti civili ed industriali VGR98 Univ. Pisa, Min. Interno, Pres. Cons. Ministri, ANPA, Min. Beni e Attiv. Cult., Min. Sanità, ISPESL, Pisa 6, 7 e 8 ottobre 1998 (correlatore di diversi lavori); - Convegni e seminari 5 Convegno nazionale Valutazione e gestione del rischio negli insediamenti civili ed industriali VGR2k Univ. Pisa, Min. Interno, Pres. Cons. Ministri, ANPA, Min. Beni e Attiv. Cult., Min. Sanità, ISPESL, Pisa 24, 25 e 26 ottobre 2000 (correlatore di diversi lavori); - Convegni e seminari 6 I sistemi di gestione della sicurezza nelle attività a rischio d incidente rilevante XIII Convegno nazionale 3ASI, Firenze (uditore); - Convegni e seminari 7 Le novità della Severo 2 Il ruolo delle istituzioni pubbliche e delle aziende 25 ottobre 1999 Bologna, ARPA ER (uditore) - Convegni e seminari 8 Il decreto di recepimento della direttiva Severo-bis: campo di applicazione e principali adempimenti Associazione Ambiente e Lavoro, Bologna (uditore); - Convegni e seminari 9 Conferenza nazionale delle Agenzie Ambientali Venezia 3-5 Aprile 2000 (correlatore); - Convegni e seminari 10 Analisi del rischio per l area di Livorno-Collesalvetti e strategie d intervento provincia di Livorno, Livorno (correlatore); - Convegni e seminari 11 Workshop on Audits and Inspections Related to Chemical Accident Prevention - Organisation for Economic Co-operation and Development (OECD), Working Group on Chemical Accidents, Madrid 6, 7, 8, 9 Marzo 2001 (correlatore); - Convegni e seminari 12 Accordo di collaborazione C.N.VV.F./ANPA Istituto Superiore Antincendi, Roma (uditore); - Convegni e seminari 13 ESREL 2001 European Safety & Reliability International Conference politecnico di Torino, Torino settembre 2001 (correlatore); - Convegni e seminari 14 Giornata di approfondimento sulla politica della sicurezza e sul sistema di gestione nei depositi di GPL Federchimica Assogasliquidi, Roma (uditore); - Convegni e seminari 15 Il porto di Piombino, strategie di sviluppo per la riduzione del rischio industriale Autorità Portuale di Piombino, Piombino (uditore); - Convegni e seminari 16 Verifica ispettiva dei sistemi di gestione della sicurezza: modalità di effettuazione e primi risultati Regione Toscana, ARPAT, Firenze

10 (uditore); - Convegni e seminari 17 Convegno nazionale Valutazione e gestione del rischio negli insediamenti civili ed industriali VGR 2002 ANPA, CNI, GNDRCIE (CNR), Min. Ambiente, Min. Interno, Min. Salute, Pisa 15, 16 e 17 ottobre 2002 (correlatore di diversi lavori). - Convegni e seminari 18 III Conferenza di programmazione ARPAT 13 e 14 febbraio Firenze (uditore) - Convegni e seminari 19 Verifica ispettiva dei sistemi di gestione della sicurezza: confronto risultati Regione Toscana, ARPAT, Firenze (correlatore); - Convegni e seminari 20 Convegno nazionale Valutazione e gestione del rischio negli insediamenti civili ed industriali VGR 2004 ANPA, CNI, GNDRCIE (CNR), Min. Ambiente, Min. Interno, Min. Salute, Pisa 19, 20 e 21 ottobre 2004 (correlatore di diversi lavori); - Convegni e seminari 21 Convegno nazionale Valutazione e gestione del rischio negli insediamenti civili ed industriali VGR 2006, Pisa, Ottobre 2006 (correlatore di diversi lavori); - Convegni e seminari 22 Convegno nazionale Valutazione e gestione del rischio negli insediamenti civili ed industriali VGR 2008, Pisa, Ottobre 2008 (correlatore di diversi lavori). - Principali incarichi di docenza - Agenzie ambientali - Relatore al convegno nazionale "Rischi industriali rilevanti" in rappresentanza della Regione Toscana - ARPAT, Milano 9 Luglio 1997; base di formazione sulle industrie a rischio di incidente rilevante, per referenti ARPAT dei Dipartimenti periferici Firenze, Dicembre 1977; - Principali incarichi di docenza - Agenzie ambientali - Relatore al convegno nazionale VGR 98 Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali - Pisa, 6-8 Ottobre 1998; - Principali incarichi di docenza - Agenzie ambientali - n. 5 corsi di formazione antincendio per operatori ARPAT, ; per RLS della RAI sede di Firenze, 1999; sulla sicurezza nei luoghi di lavoro per dipendenti Università di Firenze, 1999; per RLS dei Carabinieri, Firenze 2000; 10

11 - Principali incarichi di docenza - Agenzie ambientali - Corsi per addetti alle emergenze nei dipartimenti ARPAT ( ); per addetti alle emergenze nell industria vetraria, Giugno-Luglio su Sistemi di Gestione della Sicurezza presso ROSEN S.p.A., 2002; Gestione dei rischi industriali per ARPA Sicilia, Febbraio 2003; per Verificatori Ispettivi sui Sistemi di Gestione della Sicurezza per Ispettorato VVF Marche - Regione Marche ARPA Marche, Ottobre 2003; per Verificatori Ispettivi sui Sistemi di Gestione della Sicurezza per Ispettorato VVF Abruzzo - Regione Abruzzo ARTA Abruzzo, Novembre 2004; di formazione ARPAL La sicurezza e la salute dei lavoratori esposti alle atmosfere esplosive: le direttive ATEX, Genova 5-6- e ottobre Principali incarichi di docenza - Università - Corso di Prevenzione Incendi presso la Facoltà di Architettura dell'università degli Studi di Firenze, cattedra di Fisica Tecnica e Impianti (A.A , , , ); - Principali incarichi di docenza - Università - Professore a contratto di Sicurezza e gestione degli impianti industriali, Facoltà di Ingegneria dell Università degli studi di Firenze, corso di laurea specialistica in Ingegneria per la Tutela dell Ambiente e del Territorio (A.A , , , , ). - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso di Prevenzione Incendi per ingegneri organizzato dal Collegio degli Ingegneri della Toscana e dall'ordine degli Ingegneri della provincia di Lucca - Lucca, Aprile 1992; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso di base per tecnici ambientali dell'amministrazione Provinciale di Lucca, Marzo 1994; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso di base su sicurezza ed antinfortunistica aziendale dell'amministrazione Provinciale di Lucca, Aprile 1994; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso base per responsabili del Servizio di prevenzione e protezione aziendale, organizzato dall Associazione degli Industriali 11

12 della Provincia di Lucca - Maggio 1995; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso di formazione professionale Prevenzione incendi negli stabilimenti industriali organizzato dalla Provincia di Lucca - Marzo 1996 ; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso di Prevenzione Incendi per periti industriali organizzato dal Collegio dei Periti Industriali della provincia di Lucca - Lucca, Maggio 1996; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Secondo corso base per responsabili del Servizio di prevenzione e protezione aziendale, organizzato dall Associazione degli Industriali della Provincia di Lucca - Maggio 1996; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Terzo corso base per responsabili del Servizio di prevenzione e protezione aziendale, organizzato dall Associazione degli Industriali della Provincia di Lucca - Giugno 1996; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - primo e secondo Corso Direttiva Cantieri, organizzato dal Collegio dei Periti Industriali e dal Collegio dei Geometri della provincia di Lucca Maggio-Giugno 1997; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Quarto corso base per responsabili del Servizio di prevenzione e protezione aziendale, organizzato dall Associazione degli Industriali della Provincia di Lucca - Maggio 1997; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso sul D.Lgs. 494/96 organizzato dal C.P.T. (Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione infortuni, l igiene e l ambiente di lavoro) della provincia di Lucca e dall Ordine degli Architetti della provincia di Lucca Giugno 1997; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso di formazione STONE organizzato dal BIC Toscana ScpA su "Rischi da incidenti rilevanti" - Massa, Giugno 1998; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Primo e secondo Corso Direttiva Cantieri, organizzato dal Collegio dei Periti Industriali e dal Collegio dei Geometri della provincia di Lucca Giugno 1998; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso su sicurezza antincendio nel D.Lgs 494/96 presso Associazione degli Industriali della provincia di Lucca - Luglio 1998; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso su sicurezza antincendio nel D.Lgs 494 presso Ordine degli Architetti della provincia di Lucca - Luglio 1998; - Principali incarichi di docenza - Altri Enti - Corso "Direttiva Cantieri D.Lgs. 494/96" organizzato dall'ordine degli Ingegneri della provincia di Lucca, Ottobre

13 - Principali incarichi di docenza - Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Corso "Interventi Tecnici Urgenti" per ingegneri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco (Ottobre 1991 e Novembre 1991) - Firenze, Ottobre-Novembre 1991; - Principali incarichi di docenza - Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Corso "VF SIGEM e tecniche d'intervento su sostanze pericolose" per ingegneri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Firenze, Febbraio 1992; - Principali incarichi di docenza - Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - 25 corso di formazione per geometri e periti in prova del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Roma, Settembre Altri incarichi - Coordinatore del Gruppo di Lavoro ARPAT per la redazione di linee guida sulla sicurezza ambientale dei distributori di carburante (Rev. 0 e Rev. 1); - Altri incarichi - Componente del Gruppo di Lavoro ANPA/ARPA/Regioni Rischio Industriale, Sottogruppo di Lavoro Serbatoi Interrati ; - Altri incarichi - Componente commissione per l'esame dello sbarramento di ritenuta sul fiume Orcia in S. Piero in Campo; - Altri incarichi - Componente della Commissione ministeriale per l istruttoria sullo Studio Integrato d Area per l area industriale ad elevata concentrazione di stabilimenti di Priolo-Augusta-Melilli (SR); - Altri incarichi - Responsabile del gruppo di lavoro nella convenzione ANPA-ARPAT per la revisione del Metodo speditivo per la valutazione delle conseguenze incidentali di cui alle linee guida per la pianificazione di emergenza esterna per impianti industriali a rischio di incidente rilevante del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 18 gennaio 1994; - Altri incarichi - Componente del Comitato scientifico del Convegno Nazionale Valutazione e Gestione del Rischio negli Insediamenti Civili ed Industriali (VGR) Pisa, componente del gruppo di peer review; - Altri incarichi - Consulente tecnico del Pubblico Ministero per l incidente ferroviario alla stazione di Viareggio del 29/06/ Attestati, premi e borse di studio, concorsi - Primo premio (Grifo d'oro) al concorso nazionale I.N.P.R.A.T. (Istituto Nazionale per la Prevenzione del Rischio nelle Attività Tecnologiche). Roma, Giugno 1991; - Attestati, premi e borse di studio, concorsi - Quarto premio A.N.I.M.P. (Associazione Nazionale di Impiantistica Industriale), borsa di studio - Milano, Settembre 1991; - Attestati, premi e borse di studio, concorsi - Premio della Cultura Prof. B. Setti per il contributo alle conoscenze 13

14 tecniche nel settore della sicurezza antincendi" - Ministero dell'interno Direzione Generale della Protezione Civile e dei Servizi Antincendi - Roma, Dicembre 1991; - Attestati, premi e borse di studio, concorsi - Borsa di studio per la Scuola di Specializzazione in Sicurezza e Protezione Industriale della facoltà di Ingegneria dell'università degli studi di Pisa - Giugno 1993; - Attestati, premi e borse di studio, concorsi - Premio targa I.N.P.R.A.T., Roma, Maggio 1996; - Attestati, premi e borse di studio, concorsi - Premio A.I.A.S. (Associazione Italiana fra Addetti alla Sicurezza), Modena, Settembre 1999; - Attestati, premi e borse di studio, concorsi - Attestato di lodevole servizio da parte del Ministero dell Interno Direzione Generale della Protezione Civile e dei Servizi Antincendi, Roma 22/03/1994; - Attestati, premi e borse di studio, concorsi - Attestato di ringraziamento da parte del Prefetto di Massa Carrara per collaborazione alla stesura di PEE, Massa ; - Attestati, premi e borse di studio, concorsi - Vincitore concorso pubblico per tecnologo nell ISPESL (anno 1994); caratteristico ) - Ispettore Regionale VVF Toscana Elogio - Opera di soccorso per nubifragio caratteristico ) - Prefetto di Lucca Elogio e compiacimento - Per l opera di soccorso a seguito di esplosione ed incendio in stabilimento di GPL caratteristico ) - Commissario straordinario per le zone terremotate della Campania e della Basilicata G. Zamberletti Diploma di benemerenza con medaglia - Per l opera di soccorso in occasione del sisma della Campania e Basilicata del caratteristico ) - Ministro Alto Commissario Protezione Civile G. Zamberletti Elogio e compiacimento - Per opera di soccorso in occasione crollo fabbricato caratteristico ) - Ispettore Regione VVF Toscana Elogio e compiacimento - Per opera soccorso crollo fabbricato Pisa caratteristico ) - Vice Presidente Camera dei Deputati Compiacimento - Per l opera di soccorso nell incidente dell autocisterna di GPL su autostrada Firenze-Mare il

15 caratteristico ) - Ispettore Generale Capo Servizi Antincendi Roma Elogio e compiacimento - Per l opera di soccorso nell incidente dell autocisterna di GPL su autostrada Firenze-Mare il caratteristico ) - Prefetto Firenze - Giugno Encomio - Per le operazioni di soccorso a seguito attentato dinamitardo in via dei Georgofili (FI) - Convegni e seminari 23 - Seminario "La gestione del rischio sismico in ambito industriale", Cortona 18 Settembre Pubblicazioni 32. A. Ricchiuti, F. Delli Quadri, G. Capponi, M. Mossa Verre, F. Marotta, "Catastrophic LPG train crash in a railway station - Lessons learnt from SMS deficiencies" Workshop IMPEL

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Degl Innocenti Alessandro Data di nascita 4/10/1951 Qualifica Dirigente Amministrazione Comune di Pontassieve Incarico attuale Dirigente Area Governo del Territorio

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

AUTORIZZAZIONE ED ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DELL INTERNO DI CUI ALL ART. 16 DEL d.lgs. 139/2006

AUTORIZZAZIONE ED ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI NEGLI ELENCHI DEL MINISTERO DELL INTERNO DI CUI ALL ART. 16 DEL d.lgs. 139/2006 DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO, DEL SOCCORSO PUBBLICO E DELLA DIFESA CIVILE DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA AREA PREVENZIONE INCENDI AUTORIZZAZIONE ED ISCRIZIONE DEI PROFESSIONISTI

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Analisi di rischio e individuazione delle misure di sicurezza equivalenti. Individuazione delle misure di prevenzione e/o di protezione che permettono

Dettagli

LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM 07.08.2013. Siena, 10 maggio 2013

LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM 07.08.2013. Siena, 10 maggio 2013 Ministero dell Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile Comando Provinciale Vigili del fuoco SIENA "Noctu et Die Vigilantes" LA NUOVA PREVENZIONE INCENDI DM

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI

La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI 02/02/12 1 La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI Ing. Emanuele Gissi, PhD Direttore, vice dirigente Comando Vigili del Fuoco, Genova emanuele.gissi@vigilfuoco.it 02/02/12 2 Agenda La nuova

Dettagli

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA

MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA 27/06/13 MINISTERO DELL INTERNO COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI CREMONA Gruppo Interprofessionale Provincia di Cremona Seminario di aggiornamento ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 27 giugno 2013

Dettagli

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773;

- - Visto l'art. 63 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza 18 giugno 1931, n. 773; Decreto Ministeriale del 12/09/2003 Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l'installazione e l'esercizio di depositi di gasolio per autotrazione ad uso privato, di capacita' geometrica

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO

TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO TARIFFA PROFESSIONALE INGEGNERIA ANTINCENDIO La presente tariffa individua le prestazioni che il professionista è chiamato a fornire : A per la richiesta del parere di conformità B per il rilascio del

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

I - PRINCIPI GENERALI

I - PRINCIPI GENERALI D.Lgs. 17 agosto 1999, n. 334 Attuazione della direttiva 96/82/CE relativa al controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose (G.U. 28.09.1999, n. 228, s. o)

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

AUTOCERTIFICAZIONE DELL AGGIORNAMENTO INFORMALE - ATTIVITA PROFESSIONALE DI CUI ALL ALLEGATO A DEL REGOLAMENTO -

AUTOCERTIFICAZIONE DELL AGGIORNAMENTO INFORMALE - ATTIVITA PROFESSIONALE DI CUI ALL ALLEGATO A DEL REGOLAMENTO - AUTOCERTIFICAZIONE DELL AGGIORNAMENTO INFORMALE - ATTIVITA PROFESSIONALE DI CUI ALL ALLEGATO A DEL REGOLAMENTO - (Art.5 c.1 e All.A del "Regolamento per l aggiornamento della competenza professionale"

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971

FPA PROGETTI. presentazione SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 presentazione FPA PROGETTI SRL VIA PALMANOVA 24 20132 MILANO TEL. +39 02.2360126 FAX +39 02.70639971 1 1. DATI SOCIETÀ FPA PROGETTI SRL SEDE IN MILANO VIA PALMANOVA 24 20132 TEL.02/2360126 02/26681716

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro

Indagine nazionale. sulla salute. e sicurezza sul lavoro Indagine nazionale sulla salute e sicurezza sul lavoro Servizi di Prevenzione Sicurezza Ambienti di Lavoro PREMESSA La legge L. 833/1978 ha istituito il Sistema Sanitario Nazionale (SSN) e successive norme

Dettagli

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE E RISCHI DI INCIDENTI RILEVANTI IN LOMBARDIA ESEMPIO DI PIANIFICAZIONE NEL COMUNE DI RHO A.Romano*, C. Gaslini*, L.Fiorentini, S.M. Scalpellini^, Comune di Rho # * T R R S.r.l.,

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE

l_debellis@libero.it PUBBLICA AMMINSTRAZIONE - REGIONE MARCHE CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE DE BELLIS Indirizzo Via Piave, nr. 20-60027 Osimo Stazione (AN) ITALIA Telefono 347 8228478 071 7819651 Fax E-mail pasquale.de.bellis@regione.marche.it

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS

Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS Definizione di RLS (Art 2, comma 1, lettera i) del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per

Dettagli

La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria

La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria Marco Vecchiocattivi Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale dell Umbria Sommario Introduzione Modellistica fotochimica Applicazione

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI

LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI LA LEGGE QUADRO 447/95 E I DECRETI ATTUATIVI Luca Menini, ARPAV Dipartimento di Vicenza via Spalato, 14-36100 VICENZA e-mail: fisica.arpav.vi@altavista.net 1. INTRODUZIONE La legge 447 del 26/10/95 Legge

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti

Curriculum Vitae Paolo Degl Innocenti INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Degl Innocenti POSIZIONE RICOPERTA Responsabile di U.O. Agenzia del Demanio ESPERIENZA PROFESSIONALE Dal 1/7/2012 7/2006-6/2012 11/2005-7/2006 4/2004-10/2005 Responsabile Servizi

Dettagli

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA RHO, DAL 25 AL 28 NOVEMBRE 2008 Un quarto di secolo di storia,

Dettagli

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini

Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Attività soggette al controllo dei VV.F. nei condomini Innocenzo Mastronardi, Ingegnere Civile, professionista antincendio, PhD student in S.O.L.I.P.P. XXVI Ciclo Politecnico di Bari INTRODUZIONE Con l

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 Qualifica I Fascia Amministrazione ASL CASERTA (EX ASL 1 e 2) Incarico attuale Dirigente ASL I fascia - Unità Operativa Veterinaria

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

IL METODO SPEDITIVO NEL SIT PER L EMERGENZA DA RISCHIO CHIMICO- INDUSTRIALE. Pasquale DI DONATO

IL METODO SPEDITIVO NEL SIT PER L EMERGENZA DA RISCHIO CHIMICO- INDUSTRIALE. Pasquale DI DONATO IL METODO SPEDITIVO NEL SIT PER L EMERGENZA DA RISCHIO CHIMICO- INDUSTRIALE Pasquale DI DONATO Cos è il Metodo Speditivo? Controllo di attività comportanti rischi di incidente rilevante è regolato da:

Dettagli

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840

Premessa. 11100 Aosta (Ao) 2/A, via Promis telefono +39 0165272866 telefax +39 0165272840 Assessorat des Ouvrages Publics de la protection des sols et du logement public Assessorato Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica Premessa Le fondamentali indicazioni riportate

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Note inerenti chiarimenti in materia di prevenzione incendi - Trasmissione per via informatica.

Note inerenti chiarimenti in materia di prevenzione incendi - Trasmissione per via informatica. DIREZIONE CENTRALE PER LA PREVENZIONE E LA SICUREZZA TECNICA Prot. n P 810 / 4101 sott. 72/C.1 (21).4 Roma, 2 LUGLIO 2003 Allegati: n 1 -AI SIGG. ISPETTORI REGIONALI DEI VIGILI DEL FUOCO LORO SEDI -AI

Dettagli

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO SICUREZZA SUL LAVORO In-Formare è già prevenire Questo Mini-Manuale è aggiornato alle più recenti disposizioni 2014 sulla salute, l igiene e la sicurezza sul lavoro: Testo Unico, D.Lgs. 81/2008 e, in particolare,

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 3 giugno 2010, n. 1309 18120 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 104 del 16-06-2010 vista la dichiarazione posta in calce al presente provvedimento da parte dei Dirigenti responsabili per competenza in materia che

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

L attività di coordinamento delle strutture di Arpa Piemonte per l attuazione dell IPPC e dei controlli integrati

L attività di coordinamento delle strutture di Arpa Piemonte per l attuazione dell IPPC e dei controlli integrati Cagliari, 25-26 marzo 2010 Caesar s Hotel Sala Conferenze L attività di coordinamento delle strutture di Arpa Piemonte per l attuazione dell IPPC e dei controlli integrati a cura di Massimo Boasso - Area

Dettagli

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013

REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI. Aggiornamento al 31 dicembre 2013 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento al 31 dicembre 2013 Marzo 2014 REGOLAZIONE REGIONALE DELLA GENERAZIONE ELETTRICA DA FONTI RINNOVABILI Aggiornamento

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

RESPONSABILITA PENALI E SICUREZZA SUL LAVORO

RESPONSABILITA PENALI E SICUREZZA SUL LAVORO Appunti relativi a corso tenuto dall avvocato Fabio Petracci per la polizia locale relativi al tema degli infortuni sul lavoro legge 626/94 e responsabilità penale. RESPONSABILITA PENALI E SICUREZZA SUL

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Attività delle regioni e delle province autonome per la prevenzione nei luoghi di lavoro

Attività delle regioni e delle province autonome per la prevenzione nei luoghi di lavoro CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/030/CR7c/C7 Attività delle regioni e delle province autonome per la prevenzione nei luoghi di lavoro Anno 2011 Attività delle regioni e delle province

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore

Europass. Esperienza. Nome / Cognome. Cellulare. Cittadinanza. Date. 07 Sett 03. Funzionario Architetto. Nome e indirizzo. di attività o settore Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome Indirizzo Via S. Domenico 93, 80127 Napoli (Italia) Telefono 081 7962009 E-mail dinetti.antonio@tiscali.it Cittadinanza italianaa Data di

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Istituto per il Credito Sportivo

Istituto per il Credito Sportivo Istituto per il Credito Sportivo REGOLAMENTO SPAZI SPORTIVI SCOLASTICI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SUI MUTUI AGEVOLATI DELL ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO INDICE 1. Perché vengono concessi contributi

Dettagli