BIG BUSINESS O I CANIBALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BIG BUSINESS O I CANIBALI"

Transcript

1 Vers.8 BIG BUSINESS O I CANIBALI OPERA TEATRALE IN 7 ATTI Autore: Hermann Teusch Roma Corso Vittorio Emanuele II n 145 Tel:+49 / 163 / Mail: Diritti: gia Fischer Verlag 1995 Oggi tutti i diritti presso l autore.

2 BIG BUSINESS Opera teatrale in 7 atti di Hermann Teusch 2

3 Personaggi Adamo, Atomo, Adamer, Adamic Eva, Evita Ivonne Co, Conrad, Conny, Conradin, Macina, Canicola, Cro-Magnon, Brutalcon Lampo Pa, Padre, Preti, Rev, Scia personaggio autoritario capo condottiero industriale complice amante, moglie amante, madre assistente, factotum, amministratore, buffone di corte, servitore, amante, gnomo gobbo sciamano, sacerdote, psicologo, intellettuale, pié-di-papera I personaggi appaiono in diverse epoche. I nomi hanno un uso correlato al suono. Scene: 1. Salone, interno con porte finestre aperte sul paesaggio. 2. Bosco di fronte alla facciata della villa. 3. Bosco, verde o bruciato. Le transizioni tra le tre scene possono essere eseguite con l ausilio di un palcoscenico girevole o scorrevole. 3

4 ATTO PRIMO Personaggi: Atomo: Industriale Preti: Dr. Dr. Professore di psicologia Ambiente signorile. Interno. Adamo è seduto su una poltrona dietro un enorme scrivania. Sulla scrivania c è un cesto di mele. Entra Preti e si avvicina con deferenza ad Atomo, che si alza, va incontro al suo ospite e gli porge la mano. Le sono immensamente grato per aver trovato il tempo di venire subito, Reverendo Professor Dottor Dottor Preti. (si inchina) La prego, lasci stare i titoli, lasci stare..., Signor Presidente del consiglio direttivo. Niente, proprio niente per me è più importante del bene anche di una sola persona, soprattutto del suo bene, Signor Presidente del consiglio direttivo Dottor Atomo. Mi chiami pure Adamo, o semplicemente Atomo. Questo è il nomignolo che mi è stato affibbiato a causa della mia posizione nell ambito della tavola rotonda sull energia atomica. Quella persona sono io e ho bisogno del suo consiglio. Sono a sua disposizione, ovviamente le garantisco la massima riservatezza... Signor Presidente del consiglio; nulla... Nulla? Il modo in cui lo dice... nulla... e riservatezza. Ho l impressione di non essermi assicurato null altro che riservatezza. Ho un accesso talmente limitato a me stesso..., come se non ci fosse nulla... tanto che non riesco a spiegarmi da dove vengano queste immagini. Immagini? Dal nulla. Dal Ego e dal Idem? Comunque-dovunque. 4

5 PRETI : Comunque certo, Signor Presidente. Dapprincipio apparivano di notte, nei sogni, ma di quando in quando le vedo anche da sveglio, alla luce del giorno. (estrae un blocco e comincia a prendere appunti) Immagini dell io provenienti dal nulla. Fino a pochissimo tempo fa, la mia vita era chiara, scorreva lungo binari ordinati. Ogni giorno era ben pianificato, denso di significato e logico. Da bambino? Ho avuto governanti, maestri che hanno organizzato la mia vita secondo regole e piani. Poi ho studiato economia - commercio e giurisprudenza senza mai perdere tempo. Esami in maniera brillante. Suo padre? Papà mi spiegò ben presto la struttura del gruppo industriale. Con tenacia, mi sono inserito nella dirigenza. Nell arco di soli cinque anni sono diventato vicepresidente del consiglio di vigilanza. Da oltre 20 anni, dirigo la multinazionale. Ogni singola ora e ogni singolo giorno sono pianificati in maniera esclusivamente razionale dal punto di vista dell utilità e trascorrono con logicità, puntualità e precisione. Evacuazione, alimentazione, digestione, metabolismo, libido, Signor Dottor Atomo? Tutto? Tutto perfettamente regolato, tutto all ora stabilita. (scrive) Dunque tutto? Il principio volontaristico... Lei si impone. Siamo abituati a imporci, dovunque, anche contro le moltitudini, in caso di necessità con la forza. Illogico, Professor Preti? 5

6 No, no, tutt altro. Pluralis maiestatis. Interessantissima questa scissione di una stessa persona in unità e pluralità. Vede, caro Professore, io metto i pesi sulla bilancia tra due blocchi politici, tra Est e Ovest, e di conseguenza tra miliardi di uomini di qui e di là ed è come se anch io fossi una di queste maggioranze. Tuttavia, io sono unico, solitare, e credo che questo sia logico e ovviamente non mi arrovello. Tutto è chiaro. Un sacerdote direbbe: è alla volontà di Dio. La prego! Chiaro, intanto,.l idioma.. implicitamente, nel senso scientifico piu assoluto, generalmente e/o in casi particolari, a priori, in esclusione totale di ogni incertezza, nel senso piu stretto, se consideriamo anche il caso opposto... e, il sesso? Beh, sono sposato. Intendo dire... Evita è il mio grande e unico amore. Felice? Come il primo giorno. Anzi, di più, è più profondo. Ma cambiamo argomento. Certo. C è solo una cosa che non capisco: Ci sono queste immagini. Sto facendo conversazione con la moglie del presidente americano e questa signora mi ricorda qualcuna. Eppure era la prima volta che la vedevo. Dunque un fenomeno di déjà-vu. 6

7 E recentemente, in Giappone, con il dirigente di un gruppo industriale giapponese, ho rivisto le stesse immagini con alcune geisha. Ma io amo solo mia moglie. Il suo onnipotente Super-Io produce un inibizione della libido, specifica occupazione edipica su una traumatizzazione post-sognale. Diagnosi: Onirica parano-successiva seriale automaticamente ripetitiva. Affascinante sua definizione. Caro Signor Professore, tutta la mia vita, così come quella dei miei dipendenti, delle mie industrie e delle mie banche funzionano secondo punti di vista razionali, ponderati fin nel minimo dettaglio. Tutti, all interno del mio gruppo industriale, tendono all ottimizzazione del profitto e del wellfare. Questi sogni, però, non sono razionali. Sono illogici. Sono estranei a me, sebbene io ne sia il protagonista. Proprio interessante. Una proiezione del suo subconscio colletivo... Però so che quello non posso essere io, perché io non agisco e non penso mai così e perché quell uomo vive in epoche precedenti. A volte mi vedo con indosso un uniforme. Davvero vergognoso. Oppure a caccia. Ma io non vado a caccia. Io sono contro qualsiasi spargimento di sangue. Questo testimonia il suo elevato livello culturale. Poi, vedo qualcuno con il mio volto vicino a bivacchi accesi nel bosco. Vedo uomini che conosco spolpare ossa e mangiare rumorosamente. Ma io sono vegetariano. A me piacciono le mele. Nudi? Mele. Gli uomini, volevo dire? Dunque, sì. Un archetipo. Senza dubbio un immagine della sindrome di reincarnazione (prende appunti). Emozionante! E Lei cosa sente? 7

8 Disagio. Paura. (si porta una mano al collo). Ha paura? No. Io non so cosa sia la paura. Tuttavia lei sente nulla. Ma vedo: paura sul volto degli uomini del sogno, di quegli estranei. E lei... (afferra una mela e le dà un morso) Nulla. Che cosa c entro io con quelli? No? Io non cerco nessuno. Come no. Lei cerca conoscenza, inconsciamente. Allora la soluzione dell enigma può trovarsi solo negli altri. Senza ombra di dubbio, Signor Presidente el consiglio. Eseguiremo una serie completa di analisi di gruppo... eseguiremo una - sì - consultazione popolare, un referendum infrastrutturale... fino alla conoscenza più precisa... (brusco) Se ritiene di essere adatto al compito... fissi l onorario e le condizioni! Soldi? Cioè, il mio onorario... Ma La prego, per le questioni finanziarie c è la mia segretaria - a tempo debito... (impaziente) Disponiamo una fondazione scientifica discreta... costi completamente deducibili dalle imposte, brevemente chiamata Sindrome R. H. Ha capito? Scienza atomica, Guarigione mediante Salto Quantico nell Arte. Invii là la fattura. Certamente, Presidente Dottor Atomo. Quindi, quando cominciamo e dove? 8

9 Subito, domattina, nel mio studio. Fissato. Oppure, se preferisce, da lei. Ovviamente, la prego, egregio Dottor Atomo, di fissare lei l ora, in qualsiasi momento. Da me va benissimo, alle 10 di mattina? Do subito l incarico ai miei architetti di copiare il suo studio e ricostruirlo nel nostro palazzo. Grazie per il suo consenso. Le sono molto obbligato. La sua fiducia mi onora. (Si inchina. Evita entra e si avvicina ad Atomo). 9

10 ATTO SECONDO Personaggi: Atomo Industriale identico ad Adamo Primo uomo dell età della pietra, forte, determinato, chiassoso Preti: Prof. di psicologia identico a Pa: Sciamano con i piedi a papera Co: Secondo uomo dell età della pietra, piccolo, valoroso Eva: Amata, complice Evita: Seconda moglie, vittima sacrificale Altre due donne: vittime sacrificali Atomo in perizoma sul lettino dell analista, nudo, solamente vestito da un grembiale. Preti accanto a lui è vestito da sciamano. L immagine sbiadisce e dietro appare una radura nella foresta. Il palco scenico diventa buio. PRETI (voce monotona, suggestiva): Presidente, si rilasci, si svuoti, si lasci andare, si abbondoni completamente, cominci Sognare dalla giungla. Rientri nel universo dei sogni, vada indietro nel tempo, sempre di piu, sempre di piu..siamo arrivati nel mondo magico dei cannibali della giungla Il palco scenico piano piano sara illuminato. Si vede una giungla. Adamo riposa. Adamo, identico ad Atomo, fa la propria comparsa nella radura. Co lo segue eccitato, indica nella direzione da cui è venduto e accompagna il suo discorso con gesti osceni. L azione fa ampio uso della pantomima e deve essere accompagnata da grida preistoriche. Il testo può essere in parte sostituito da grida e gesti. La pronuncia è profondamente gutturale, si parla con forte accento dialettale. CO: Là, là, là! Carne, bella ciccia, dappertutto. ADAMO: Prima pensare, poi parlare! CO: Io Co, vedere... ADAMO: Tu ti chiami Cro-Magnon, abbreviato Cron. Che cosa c è? CO: Due e due, gustosa carne viva, fresca, che corre qui e là. Raccolgono mele (mostra due volte due dita e descrive le curve). ADAMO: 10

11 Carne viva? Tenera? CO: Oh, sì, nuova, buon odore. Adamo si alza e segue Co che è partito di corsa. In una radura ci sono quattro donne che cantano e ridono, raccogliendo mele. Sono giovane e nude. Adamo fa un segno a Co, poi entrambi saltano dietro ai cespugli; i due inseguono e sopraffanno le donne che si difendono selvaggiamente e lanciano grida acute; alla fine, le legano e le imbavagliano. Co comincia ad annusare una dopo l altra le donne, mentre Adamo, a gambe larghe, cammina su e giù esaminandole con occhio scrutatore ed emettendo tonanti grida di soddisfazione. CO: (lecca con avidità una delle donne) Buona, uhmmm. (entusiasmato, dà un morso alla donna, che lancia un urlo). ADAMO: (grida) Smettila, Cron! Non pensare subito a mangiare, animale tu. CO: Io essere Co e Co avere fame adesso. (morde più volte la donna con avidità) ADAMO: (conta sulle dita) Bene, Cron, ne abbiamo ancora una, due, tre. Co cerca di divorare la donna. Adamo lo tira indietro e lo colpisce. ADAMO: Carne cruda! (si scuote) Tu imparare a cuocere la carne, animale, schifoso. Per che cosa ho scoperto il fuoco (aggiunge). CO: Io essere Co, Padrone, io avere fame. adesso. ADAMO: (colpisce nuovamente Co) Io uomo. Io ti insegnerò l umanità a bastonate. Cron! Impaurito, Cron striscia nel bosco, raccoglie legna, crea una scintilla con due pietre e accende il fuoco. Infila due forcelle nel terreno, lega una delle donne urlanti a un palo e la fa girare sul fuoco. Adamo afferra una delle donne che si divincola sotto le corde e la accarezza, fino a farla contorcere dal desiderio. Intanto, emette rumorosi grugniti. ADAMO: Io so di che cosa ha bisogno la carne viva. 11

12 Toglie alla donna corde e bavaglio e si avventa sopra di lei; nel frattempo, Cron si occupa della griglia, ogni tanto allunga il collo per vedere e, di nascosto, dà un morso alla donna e divora la carne. Adamo si butta a terra urlando di fianco alla donna. Dormicchiando, osserva Co che continua a cuocere la donna e attende ordini. Adamo allunga un braccio, indica la donna cotta e annusa bramoso. ADAMO: (con indolenza) Servire, Cron! Co porta la donna cotta. Adamo e Co cominciano a mangiarla. ADAMO: (impaziente) Ho detto petto. Co corre e porta un seno. Adamo assaggia e sputa. ADAMO: (furioso) Fa schifo. Basta! Adesso passiamo a questa qui... Tesoro, come chiamare? Tu. (Scuote la donna stesa accanto a lui) Io Evita. ADAMO: Allora oggi mangeremo Evita. Baciare? ADAMO: Niente bacio. Evita, vai da Cron (indica Co). Evita si alza e con indolenza si dirige verso Co. ADAMO: Cron, cuocere! Co si prepara a violentare Evita. ADAMO: (urla) No, Cron, maiale, voglio cibo pulito! Forza, lavorare. CO: No lavorare. Io Co. ADAMO: Tu Cron niente Co. Lavorare e basta. 12

13 Adamo percuote Co. Gemendo per la rabbia, Co mette mano a Evita. Evita lancia grida acute e si dimena. Cade sulle ginocchia con un gesto supplichevole, bacia i piedi di Adamo che resta fermo a gambe larghe. Io giovane, io vivere! ADAMO! Nooo! Mio signore! (gli bacia i piedi) ADAMO: Così mi piaci, ragazza. Le mani di Evita gli accarezzano le cosce. Adamo sospira. Evita lecca le gambe di Adamo. Adamo fa un cenno a Co. Co prende Evita, la lega e la getta sulla griglia. Evita lancia grida di morte. ADAMO: Questa è allegria. Dal cespuglio esce danzando un uomo medicina. E coperto di emblemi magici con i quali produce suoni ritmici. Fa segni di scongiuro. Co e Adamo balzano in piedi. Co si nasconde timoroso dietro un albero. Adamo afferra un randello. PA: Siate maledetti, in ogni tempo, voi, profanatori, dannate siano le vostre mani insanguinate e le vostre avide fauci. ADAMO: (ipocrita) Scusi, signore, lei chi è? PA: Convertitevi e fate penitenza! Poiché sta scritto... ADAMO: (sbigottito, osserva se stesso dalla testa ai piedi, quindi si inchina più volte) Egregio Signore, per lei tutto. Ma che cos è la penitenza? PA: Sta scritto... Sta scritto... ADAMO: Scritto? PA: Si scritto, che nel giorno di Venere non è permesso mangiare carne. 13

14 ADAMO E dove, mio caro signore, sta eh, scritto questo? PA: Sta scritto... ADAMO: Tra l altro, io credo che oggi sia già sabbath. PA: Sta scritto... Inoltre, il sabato non può essere profanato con il lavoro. ADAMO: Credevo che questo valesse per la domenica! Neanche un po d amore? PA: Sta scritto... ADAMO: E un assaggino di felicità oggi con queste femmine? PA: Nessuna macchia. Sta scritto... Com è vero, com è vero. Oggi è il giorno del Signore. Innalzate un offerta. ADAMO: (indica Evita) Lei è il nostro pezzo migliore, abbiamo scelto lei come offerta. Guardi, com è vero, com è vero! Cron, fai vedere al signore. Co si avvicina timoroso e porta con se la donna I, adagiandola davanti ai piedi di Pa. ADAMO: Per voi, gentile, reverendissimo signore. Veramente, veramente, halleluja. PA: (bramoso) Veramente, veramente (balla e fa un gran fracasso). ADAMO: Abbiamo sacrificato questa donna immacolata, era vergine. PA: No, assolutamente no. Noi preferiamo la carne viva. Le donne vive sono come i fiori. Profumate, gradevoli. ADAMO: (fa gesto oscene) Dunque, sesso. 14

15 PA: Oh, no. Io vedo sporcizia, rosse tracce del ciclo lunare, non possiamo toccarle. Le donne devono prima essere purificate con l esorcismo e la supplica. Non possiamo mangiarla. (comincia a mormorare e ripete): Sporco, sudiciume, pulito, puro, spendente. Lo sciamano continua a ballare davanti alle donne e a pronunciare parole di supplica. La sua danza assume un carattere spiccatamente sessuale e si fa sempre più eccitata. Alla fine, lo sciamano cade a terra. ADAMO: E adesso si mangia. Co, porta l arrosto. Co porta una donna viva e la appoggia sulle braccia tese dello sciamano che si sveglia e si alza. Lui se la getta sulla spalla, con un braccio compie gesti rituali e sparisce nuovamente nel cespuglio. PA: Il Signore ve ne renderà merito! Co e Adamo cominciano a mangiare. Poi sono sazi. Osservano le due donne e ruttano. Adamo slega dall albero una delle due donne, la bacia e la accarezza. Co si sposta dietro ai cespugli e resta a guardare. EVA: Io sono Eva. ADAMO: (galante) Io sono Adamo. EVA: Ti piaccio? (si muove con fare seducente) ADAMO: Buona, appetitosa! Ha! EVA: Allora hai intenzione di consumarmi domani? ADAMO: (scimmiotta Eva) Consumare? Io mangio. Poi. EVA: Quando mi hai mangiato, non c è piu poi. Prima il poi. ADAMO: Primo poi? Sei veramente furba. 15

16 EVA: Il primo non sara una scopata veloce. Dentro e fuori una volta e poi subito a mangiare? Peccato. ADAMO: Una volta? Chi? Io? Questa è proprio bella. Una volta! Ha! EVA: (esaltata, accarezza la pelle e i muscoli di Adamo) Adamo, tu sei unico, tu sei diverso (ride con aria seducente). ADAMO: Io? Non c è nessuno come me! EVA: Sei così forte. Diventa il mio protettore, il mio eroe. ADAMO: Eroe sì, protettore no. EVA: Tu sai come parlare a una donna (tuba con fare seducente). Tu mi piaci - molto. ADAMO: Ma come! Io non parlo con le donne! Io no! EVA: Nella tua bella testolina, tu pensi. ADAMO: Io sono Adamo. Non ho bisogno né della testa, né della lingua. EVA: Adamo, io ti capisco anche senza. Davvero, Adamo. Io so benissimo che cosa accade in un uomo giusto (lo tocca teneramente). ADAMO: (osserva Eva stupefatto) Sei proprio sfacciata, tu. Adamo la afferra e cerca di violentarla. Lei gli appoggia teneramente le dita sulla bocca. EVA: Piano, piano. Lascia fare a me. Ti insegnerò l amore, il kamasutra, il tao. ADAMO: Insegnare me? Ha. Io posso sette volte senza fermarmi. EVA: Con me sei capace di fare l amore giorni e notti senza fine. Ti faccio entrare in quel delirio di gioia dove perdi ogni senso di orientamento. 16

17 ADAMO: Naa. Delirio ché? EVA: Ti giuro e ti prometto giochi con due o tre donne, passione e dolore fino al nirvana. Violenza e torture. Feste del maiale e gustosi arrosti, tutto splendidamente organizzato (fa schioccare la lingua e tuba). ADAMO: E tu credi a quello che dici? EVA: Gustoso, appetitoso. Ti preparerò i tuoi piatti preferiti con le mie mani, cervello rosolato con crauti, petto in decotto di radici, buono, invitante (ride tubando). ADAMO: Niente male. EVA: Mio eroe. Ti prego (lo guarda di sotto in su). Io ti adoro. (Gli bacia i piedi). ADAMO: Questo è il minimo. EVA: Ti porto lontano dall oscurità del bosco verso la luce. Là imparerai a conoscere il grande mondo. ADAMO: Quello che conosco, mi basta e avanza. EVA: (raccoglie una mela dall albero e la porge ad Adamo). Mangia questa mela. ADAMO: Naa. Sono carnivoro. EVA: Se la prenderai dalla mia bocca, ti sembrerà divina (morde la mela, la mastica e la dà ad Adamo con un bacio. Adamo geme per il desiderio, ne vuole ancora). Eva copre Adamo di teneri baci dalla testa ai piedi. Adamo si rilassa e si abbandona alle tenerezze e al bisbigliare eccitato di Eva. EVA: Mio signore e mio amato - mio forte e unico uomo. Sei forte come un cavallo, no, come un toro, come un bisonte (singhiozzando). 17

18 ADAMO: (sospirando di piacere) Credo, credo... che stringeremo una relazione d affari. 18

19 ATTO TERZO Personaggi: Adamer: Personaggio autoritario, condottiero dignitario Padre: Konrad: Ivonne: Eva: Un giovane prete zelante, pié-di-papera. Uno gnomo gobbo con un volto paurosamente deforme Amante, complice. Compagna di giochi. Interno come nel primo atto. Era rinascimentale. Adamo siede su una sedia alta di fronte a un enorme tavolo. Adamo fa un cenno con un espressione da dittatore. Viene introdotto il prete. Entrano Eva e Ivonne. Indossano abiti molto scollati. Servono vino ad Adamer e al prete. Si muovono in modo civettuolo. Konrad, uno gnomo con un viso inquietantemente deforme, vestito da buffone, afferra avidamente le donne e le tocca sotto le gonne, ridendo come un matto. ADAMER: (sorridendo) Salute, prete! Fate la pace colla vostra anima! Calmatevi! Le donne si siedono nelle vicinanze e osservano i due uomini. Konrad fa la caricatura del prete. ADAMO: Pace? Calmarmi? Io dormo sodo tutte le notti. Mi sento un leone, sprizzo energia. Ho un corpo sano. Non mi sono mai ammalato. Non sono mai stato ferito. Ma... l anima... KONRAD: Mens sana in corpore sano. Ma... ADAMER: (spazientito) Niente ma, Prete. 19

20 Il sangue sulle vostre mani... il fuoco, le torture... ADAMO:... ti interessano molto? E la vostra vita... ADAMER: No, è la tua anima che è piena di queste cose, Prete. Tu sei un fanatico, sei troppo giovane per capire, per accusare, vedi le cose come le vuoi vedere, non come sono. Come le vedono tutti, e per le quali tutti vi accusano. ADAMER: Chi sono tutti? Chi mi accusa? Tutti. Io parlo per tutti. ADAMER: Tu sei solo e - non sei neppure competente. La Santa Chiesa... ADAMER: Né la Chiesa, né tu e tanto meno un tribunale del mondo. Dio. ADAMER: Se esiste davvero. Dio vive. ADAMER: Solo l uomo vive. E io sono il suo giudice. Io decido chi è colpevole e chi è innocente. Io sono la legge! PADRE. Come potete voi! Voi, che siete colpevole? ADAMER: 20

21 Io sono esente da ogni colpa - nel senso dell imputazione. Tu, però - secondo il tuo insegnamento e davanti al tuo spietato signore - tu sei colpevole: presunzione spirituale, condanna senza disporre dei pieni poteri, senza un regolare processo, senza testimoni, senza difensore. In breve: abuso di potere Io ricopro questo ufficio per volere. di Dio ADAMER: Tu sei un ufficio, un ente e oltre a questo non sei proprio nulla. Io sono il rappresentante... ADAMER: Io però sono il primo, il capo, l unico, il duce, sempre e soprattutto io: (si batte una mano sul petto) Adamer. Vivo di me stesso, agisco in base a me stesso, non ho bisogno di nessun consiglio, di nessuna filosofia, di nessun dogma. Io sono signore di me stesso, il mio destino e di conseguenza il destino di coloro che senza di me ne sarebbero privi (ride). Io sono e agisco. Tu, invece, agisci? Provi sentimenti tu, odi tu? Esiste una persona, anche una sola, che tu ami? Io amo tutti gli uomini. ADAMER: Quindi nessuno in particolare. E ciononostante amo. L amore non va perso... KONRAD:... né in cielo, né in terra. ADAMER: Essere celestiale, dì a un essere terreno, ami tu qualcuno, qui, adesso, un essere umano in carne e ossa? Amo anche voi e riconosco in voi gli uomini... KONRAD:... il ritratto vivente di Dio. Un servitore apre la porta. Viene introdotta un enorme tinozza di legno piena di acqua fumante. ADAMER: 21

22 E le donne? Anche loro sono esseri umani? Anche loro sono il ritratto vivente di Dio? Anche loro sono figlie di Dio, sebbene... ADAMER: Sì o no? KONRAD: Sono esseri umani? Sì. ADAMER: Allora va tra gli uomini! Unisciti a noi, figlio di Dio. Le donne si svestono per prime, poi si spoglia Adamer. Entrano nell acqua e si abbracciano. Il prete si volta. Konrad si pone davanti al prete e con gesti osceni mima le tenerezze che avvengono nella tinozza. IVONNE: Il suo amore non arriva a tanto. Non questo. EVA: Ci sono forse due tipi di amore? (con irruenza) Questo non è amore. ADAMER: E se io ti staccassi la testa dal corpo, il tuo amore continuerebbe a vivere? Sì. ADAMER: Dunque il tuo corpo non ha nulla a che fare con l amore e il peccato? Nulla. ADAMER: Allora permetti al tuo corpo senza amore di unirsi a noi, prete. IVONNE: 22

23 Il tuo amore resterà immacolato. No. ADAMER: Presti così poca attenzione al corpo e alla vita? Io conosco la vita. IVONNE: Dalle cronache. (ride) EVA: Dai libri, come potrebbe essere bello... IVONNE:... ma non è. Konrad ruota un grande specchio davanti al prete che per evitarlo sposta lo sguardo in varie direzioni, in modo da non vedere gli altri nella tinozza. (con decisione) Lo spirito conosce tutte le cose che ci circondano e la tentazione del diavolo. ADAMER: Bene, adesso parliamo di te, prete. No, no, di voi. Io parlo di voi, del vostro passato. ADAMER: Io ho solo un presente. (Abbraccia le due donne). Un momento. Nulla. Solo l eternità ha valore. Dio. ADAMER: Bubbole. Voi avete una coscienza. ADAMER: No. E una vostra invenzione. Io non partecipo al vostro gioco. Ma tu partecipi al mio. Allora, prete. (Fa gesti di invito). 23

24 No. IVONNE: C è qualcosa che non va nella tua natura? EVA: Non rispetta la creazione divina? Ho fatto un voto - di astinenza. IVONNE:... contravvenendo al principio della creazione. ADAMER: E se io adesso dovessi farti legare a Ivonne, con la forza, o addirittura tra le due donne, senza alcuna possibilità di scampo, di salvezza? Prendereste su di voi una simile colpa? EVA: Con piacere. IVONNE: Io preferirei in maniera spontanea, per amore. EVA: Per desiderio. IVONNE: L amore... EVA:... è eternità... IVONNE:... senza peccato. EVA: Ti assolviamo. Solo il Signore.. ADAMER: Non sei signore di te stesso? 24

25 Sono suo servitore... ADAMER:... come Konrad, un servo? Konrad si sveste e tenta invano di infilarsi nella tinozza. KONRAD: Reverendo, aiutate il vostro servo a raggiungere il suo meritato piacere. (tira indietro Konrad) Tu no! KONRAD: Non sono un uomo, io? ADAMER: Spiegagli se è un uomo o una bestia. EVA: Fa che sia un uomo! KONRAD: O magari una bestia, talvolta mi piacerebbe essere privo di costrizioni, privo di logica, bello e libero. E un uomo. Ma non è libero: è segnato. KONRAD: Che cosa ho fatto di male per venire al mondo come storpio? Alcuni vengono umiliati per poi essere innalzati. ADAMER: Che cosa ho fatto di buono perché tutto mi vada così bene? Innalzato a borgomastro e a mercante più potente del principato? Com è possibile? Non sono mai stato in basso. Voi siete in bassissimo. ADAMER: Tutto il mondo guarda a me. Io elargisco. Io sono un filantropo. Un benefattore. Il mondo ha paura dell assassino. Parecchi potranno sopravvivere finché saranno fedeli a voi. 25

26 ADAMER: Io pretendo rispetto. Sono abituato a un altro tono e mi aspetto, che chi parla con me, mi guardi in faccia. (si volta e guarda fisso Adamer) Rispettare? Voi? Insieme a una masnada di saccheggiatori avete depredato intere città per chiunque vi abbia pagato, avete massacrato donne e bambini. Konrad fa capriole di fronte al pretre, commenta con gesti e urla. ADAMER: (entusiasta) Stato d emergenza. Ci voleva l autorità di stato. - Alcuni si sono lasciati sviare. Accade con le truppe ed è nella natura delle cose. La natura di questi sistemi è l assassinio, nient altro. Un ingiustizia che grida vendetta dal cielo. ADAMER: Quello che un tempo fu giusto non può essere diventato ingiusto oggi. Voi capovolgete ogni forma di giustizia. Anche questa è violenza. ADAMER: Questo è il mio compito. Guardala come vuoi. Adamer bacia e accarezza Eva e Ivonne, che sorridono al prete e lo invitano facendo gesti. IVONNE: Abbiamo seguito le voglie della carne e i desideri cattivi; ed eravamo per natura meritevoli d ira, come gli altri, Efesini 2.3 Così è l inferno. ADAMER: Così è il mondo. Non l ho fatto io. Voi siete il diavolo. ADAMER: Prendila come vuoi. Una cosa però è giusta. Davanti a me non c è nessuno. Neppure il più devoto dei preti. Perché il mio mondo è il mondo del potere, delle armi e del denaro. Mercanti, principi, comandanti di eserciti, soldati. Hanno bisogno di me e io di loro. Io conto nel mondo dei grandi. Questa è la verità. Io sono l inventore dell autorità. 26

27 KONRAD: Per la difesa della pace e la creazione del benessere esteriore. ADAMER: Io porto l abito dell onore, sempre pulito, ordinato. E ho portato l uniforme imperiale, persino l abito della dignità papale, della tua gente. KONRAD: Non sarà anche questa opera del diavolo? Voi siete il diavolo che si nasconde dietro abiti di grande dignità, un assassino che si diverte a fare il male e prova piacere di fronte alla tortura e alla morte. Questa è la vostra origine. ADAMER: Ma, ma. Assassino per piacere e inclinazione. E il piacere per assassinare che cerca un pretesto. ADAMER: Si può anche vederla così. Le migliaia di uomini che avete fatto infilzare? Per divertimento? I loro figli, le loro donne? ADAMER: C era la rivolta, gentaglia sporca, povera, sciatta. Erano colpevoli. Dovevano andarsene. Noi eravamo materiale umano migliore. Sano. A quel tempo, abbiamo combattuto per un ordine superiore. Per l uomo nuovo. KONRAD: Certo, hanno eliminato il corpi, altri invece uccidono l anima unica e divina. Questa è eresia. Le donne accarezzano Adamer e fissano il prete in modo eccitante. EVA: E stregoneria. (Fa gesti di invito). ADAMER: Non avete voi forse condannato come streghe le donne più belle? 27

28 Voi commettete peccato contro Dio, dovete pentirvi e diventare degni dei sacramenti. Confessatevi! ADAMER: Allora avvicinati a me, sono più puro nella tinozza. Le due donne fanno gesti invitanti. Konrad cerca di entrare nella tinozza e di abbracciare Ivonne. (indica Konrad) No! Questo parto, questo sgorbio, no. KONRAD: Non sono forse un uomo? EVA: Quintessenza del puro e del bello? KONRAD: Ritratto vivente di Dio? Dunque? Quale concilio sa fornire una risposta? ADAMER: Cerchi rogne con la mia gente. Un buffone, due puttane? ADAMER: Sanno leggere. Sono pericolosi. KONRAD Corinzi 11, 16-12, 13. IVONNE: Il discorso dei folli. (sconcertato) E questo che cosa dovrebbe significare. IVONNE: Soprattutto, amatevi l un l altro, perché l amore è il legame che tiene tutto insieme e rende completi. KONRAD: Efesini 4.3 e segg. IVONNE: Imprecazioni e oscenità non salgano più alle vostre labbra. 28

29 KONRAD: Efesini 4.3 (urlando) Questo è troppo. Nella vostra bocca la parola di Dio diventa falsità. Un invenzione diabolica. KONRAD: Come e dove? IVONNE: Tu non conosci le Sacre Scritture. Io, io so... la Chiesa insegna... ADAMO: A me invece è stata la guerra a insegnare cose che un animo innocente non riuscirebbe neppure a immaginare. KONRAD: La guerra è la madre di tutto: gli uni vengono considerati come dei,gli altri come uomini; rende gli uni schiavi e gli altri liberi. Eraclito 60 (gridando) Non bisogna uccidere, ma chiunque uccida dovrà essere giudicato. EVA: Matteo 5.21 KONRAD Esegesi 21 IVONNE: Matteo 54.3 (urla) Giovanni 4.7 IVONNE: Giovanni 3.7, confronta Giacomo 1.25-, (urla) Giovanni 4.16b - Tessalonicesi Isaia 11.4 Giobbe 4.9 Rivelazione Matteo Colossesi

30 KONRAD: Per questo, la fede gli verrebbe ascritta come giustizia. Romani 5.22 Pausa. Padre è sfinito. (indica Konrad) Questa boccaccia empia può parlare liberamente? ADAMER: Libertà dei folli. Questa testa deforme... ADAMER:... pensa, l infinito, l universo, i mondi. KONRAD: Se uno ha l aspetto come me, è pensare l unica cosa che ha. Signore, questo tarantolato è colmo della pazzia. De che cosa parla. KONRAD:... della causa, del principio e dell uno. Signor, questo deviato è pazzo, eretico, pieno di illusione.non sa di cosa parla. Da dove ha preso queste cose? EVA: Legge. IVONNE: Accumula conoscenza....ruba dall albero della IVONNE:.riconoscenza. KONRAD:. che ci rimane, vedere Dio come quintessenza del essere compresente in se stesso. (senza fiato)... delle cose proibite. Pena di morte! Roghi. Decapitazioni! Autorità di stato! C è bisogno di tribunali! 30

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.)

Attorno alla Rupe. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo la forza nel branco sarà (2v.) Attorno alla Rupe Attorno alla rupe orsù lupi andiam d'akela e Baloo or le voci ascoltiam del branco la forza in ciascun lupo sta del lupo la forza del branco sarà. Rit.: uulla ullalala uullalala del lupo

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste L obbedienza non è più una virtù di Lorenzo Milani lavorare per la pace leggere scrivere TESTO INFORMATIVO- ESPOSITIVO livello di difficoltà Lorenzo Milani (Firenze, 1923-1967) Sacerdote ed educatore,

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE

LA STREGA ROVESCIAFAVOLE LA STREGA ROVESCIAFAVOLE RITA SABATINI Cari bambini avete mai sentito parlare della strega Rovesciafavole? Vi posso assicurare che è una strega davvero terribile, la più brutta e malvagia di tutte le streghe

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE

SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE Assemblea Nazionale Missio Giovani Roma, 10 aprile 2011 SCELTI FIN DAL GREMBO DELLA MADRE 1. STORIE DI UOMINI L immagine da cui partiamo è esplicitamente riferita all esperienza di Paolo: 15 Ma quando

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città

Ciao!! Un cielo stellato così come lo puoi vedere con i tuoi occhi. Il cielo visto da un potente telescopio molto lontano dalle città 1 Ciao!! Quando guardi il cielo ogni volta che si fa buio, se è sereno, vedi tanti piccoli punti luminosi distribuiti nel cielo notturno: le stelle. Oggi si apre l immaginario Osservatorio per guardare...

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande

E gliene sono senz'altro grato. Continuiamo con l evidenza. La spianata dove c'è il casotto e dove era stata preparata la tavola è abbastanza grande ELEMENTARE è elementare, mi creda... senz'altro elementare, mio caro. L'importante è non dare per scontate quelle cose che sono solo evidenti. L'evidenza, di per sé, non è sinonimo di verità. La verità

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE UNO DEI SOLDATI GLI COLPÌ IL FIANCO CON LA LANCIA E SUBITO NE USCÌ SANGUE ED ACQUA NASCITA DEL SACRAMENTO CHIESA NELLA MOLTEPLICITA DEI SUOI DONI DI SALVEZZA. 1. TESTO

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

"In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18)

In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi (I Tessalonicesi 5:18) "In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18) Rendere grazie a Dio, sempre, in ogni circostanza, in qualsiasi momento, in qualunque

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo Domenica, 15 novembre 2009 Dov'è il tuo zelo Apocalisse 3:14-22- All'angelo della chiesa di Laodicea scrivi: queste cose dice l'amen, il testimone fedele e veritiero, il principio della creazione di Dio:

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Giovedì 13/11/2014. Un ora con Dio. Dov'è tuo fratello?

Giovedì 13/11/2014. Un ora con Dio. Dov'è tuo fratello? Giovedì 13/11/2014 Un ora con Dio Dov'è tuo fratello? Canto d inizio: Invochiamo la tua presenza Invochiamo la tua presenza, vieni Signor Invochiamo la tua presenza, scendi su di noi. Vieni luce dei cuori,

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli