BIG BUSINESS O I CANIBALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BIG BUSINESS O I CANIBALI"

Transcript

1 Vers.8 BIG BUSINESS O I CANIBALI OPERA TEATRALE IN 7 ATTI Autore: Hermann Teusch Roma Corso Vittorio Emanuele II n 145 Tel:+49 / 163 / Mail: Diritti: gia Fischer Verlag 1995 Oggi tutti i diritti presso l autore.

2 BIG BUSINESS Opera teatrale in 7 atti di Hermann Teusch 2

3 Personaggi Adamo, Atomo, Adamer, Adamic Eva, Evita Ivonne Co, Conrad, Conny, Conradin, Macina, Canicola, Cro-Magnon, Brutalcon Lampo Pa, Padre, Preti, Rev, Scia personaggio autoritario capo condottiero industriale complice amante, moglie amante, madre assistente, factotum, amministratore, buffone di corte, servitore, amante, gnomo gobbo sciamano, sacerdote, psicologo, intellettuale, pié-di-papera I personaggi appaiono in diverse epoche. I nomi hanno un uso correlato al suono. Scene: 1. Salone, interno con porte finestre aperte sul paesaggio. 2. Bosco di fronte alla facciata della villa. 3. Bosco, verde o bruciato. Le transizioni tra le tre scene possono essere eseguite con l ausilio di un palcoscenico girevole o scorrevole. 3

4 ATTO PRIMO Personaggi: Atomo: Industriale Preti: Dr. Dr. Professore di psicologia Ambiente signorile. Interno. Adamo è seduto su una poltrona dietro un enorme scrivania. Sulla scrivania c è un cesto di mele. Entra Preti e si avvicina con deferenza ad Atomo, che si alza, va incontro al suo ospite e gli porge la mano. Le sono immensamente grato per aver trovato il tempo di venire subito, Reverendo Professor Dottor Dottor Preti. (si inchina) La prego, lasci stare i titoli, lasci stare..., Signor Presidente del consiglio direttivo. Niente, proprio niente per me è più importante del bene anche di una sola persona, soprattutto del suo bene, Signor Presidente del consiglio direttivo Dottor Atomo. Mi chiami pure Adamo, o semplicemente Atomo. Questo è il nomignolo che mi è stato affibbiato a causa della mia posizione nell ambito della tavola rotonda sull energia atomica. Quella persona sono io e ho bisogno del suo consiglio. Sono a sua disposizione, ovviamente le garantisco la massima riservatezza... Signor Presidente del consiglio; nulla... Nulla? Il modo in cui lo dice... nulla... e riservatezza. Ho l impressione di non essermi assicurato null altro che riservatezza. Ho un accesso talmente limitato a me stesso..., come se non ci fosse nulla... tanto che non riesco a spiegarmi da dove vengano queste immagini. Immagini? Dal nulla. Dal Ego e dal Idem? Comunque-dovunque. 4

5 PRETI : Comunque certo, Signor Presidente. Dapprincipio apparivano di notte, nei sogni, ma di quando in quando le vedo anche da sveglio, alla luce del giorno. (estrae un blocco e comincia a prendere appunti) Immagini dell io provenienti dal nulla. Fino a pochissimo tempo fa, la mia vita era chiara, scorreva lungo binari ordinati. Ogni giorno era ben pianificato, denso di significato e logico. Da bambino? Ho avuto governanti, maestri che hanno organizzato la mia vita secondo regole e piani. Poi ho studiato economia - commercio e giurisprudenza senza mai perdere tempo. Esami in maniera brillante. Suo padre? Papà mi spiegò ben presto la struttura del gruppo industriale. Con tenacia, mi sono inserito nella dirigenza. Nell arco di soli cinque anni sono diventato vicepresidente del consiglio di vigilanza. Da oltre 20 anni, dirigo la multinazionale. Ogni singola ora e ogni singolo giorno sono pianificati in maniera esclusivamente razionale dal punto di vista dell utilità e trascorrono con logicità, puntualità e precisione. Evacuazione, alimentazione, digestione, metabolismo, libido, Signor Dottor Atomo? Tutto? Tutto perfettamente regolato, tutto all ora stabilita. (scrive) Dunque tutto? Il principio volontaristico... Lei si impone. Siamo abituati a imporci, dovunque, anche contro le moltitudini, in caso di necessità con la forza. Illogico, Professor Preti? 5

6 No, no, tutt altro. Pluralis maiestatis. Interessantissima questa scissione di una stessa persona in unità e pluralità. Vede, caro Professore, io metto i pesi sulla bilancia tra due blocchi politici, tra Est e Ovest, e di conseguenza tra miliardi di uomini di qui e di là ed è come se anch io fossi una di queste maggioranze. Tuttavia, io sono unico, solitare, e credo che questo sia logico e ovviamente non mi arrovello. Tutto è chiaro. Un sacerdote direbbe: è alla volontà di Dio. La prego! Chiaro, intanto,.l idioma.. implicitamente, nel senso scientifico piu assoluto, generalmente e/o in casi particolari, a priori, in esclusione totale di ogni incertezza, nel senso piu stretto, se consideriamo anche il caso opposto... e, il sesso? Beh, sono sposato. Intendo dire... Evita è il mio grande e unico amore. Felice? Come il primo giorno. Anzi, di più, è più profondo. Ma cambiamo argomento. Certo. C è solo una cosa che non capisco: Ci sono queste immagini. Sto facendo conversazione con la moglie del presidente americano e questa signora mi ricorda qualcuna. Eppure era la prima volta che la vedevo. Dunque un fenomeno di déjà-vu. 6

7 E recentemente, in Giappone, con il dirigente di un gruppo industriale giapponese, ho rivisto le stesse immagini con alcune geisha. Ma io amo solo mia moglie. Il suo onnipotente Super-Io produce un inibizione della libido, specifica occupazione edipica su una traumatizzazione post-sognale. Diagnosi: Onirica parano-successiva seriale automaticamente ripetitiva. Affascinante sua definizione. Caro Signor Professore, tutta la mia vita, così come quella dei miei dipendenti, delle mie industrie e delle mie banche funzionano secondo punti di vista razionali, ponderati fin nel minimo dettaglio. Tutti, all interno del mio gruppo industriale, tendono all ottimizzazione del profitto e del wellfare. Questi sogni, però, non sono razionali. Sono illogici. Sono estranei a me, sebbene io ne sia il protagonista. Proprio interessante. Una proiezione del suo subconscio colletivo... Però so che quello non posso essere io, perché io non agisco e non penso mai così e perché quell uomo vive in epoche precedenti. A volte mi vedo con indosso un uniforme. Davvero vergognoso. Oppure a caccia. Ma io non vado a caccia. Io sono contro qualsiasi spargimento di sangue. Questo testimonia il suo elevato livello culturale. Poi, vedo qualcuno con il mio volto vicino a bivacchi accesi nel bosco. Vedo uomini che conosco spolpare ossa e mangiare rumorosamente. Ma io sono vegetariano. A me piacciono le mele. Nudi? Mele. Gli uomini, volevo dire? Dunque, sì. Un archetipo. Senza dubbio un immagine della sindrome di reincarnazione (prende appunti). Emozionante! E Lei cosa sente? 7

8 Disagio. Paura. (si porta una mano al collo). Ha paura? No. Io non so cosa sia la paura. Tuttavia lei sente nulla. Ma vedo: paura sul volto degli uomini del sogno, di quegli estranei. E lei... (afferra una mela e le dà un morso) Nulla. Che cosa c entro io con quelli? No? Io non cerco nessuno. Come no. Lei cerca conoscenza, inconsciamente. Allora la soluzione dell enigma può trovarsi solo negli altri. Senza ombra di dubbio, Signor Presidente el consiglio. Eseguiremo una serie completa di analisi di gruppo... eseguiremo una - sì - consultazione popolare, un referendum infrastrutturale... fino alla conoscenza più precisa... (brusco) Se ritiene di essere adatto al compito... fissi l onorario e le condizioni! Soldi? Cioè, il mio onorario... Ma La prego, per le questioni finanziarie c è la mia segretaria - a tempo debito... (impaziente) Disponiamo una fondazione scientifica discreta... costi completamente deducibili dalle imposte, brevemente chiamata Sindrome R. H. Ha capito? Scienza atomica, Guarigione mediante Salto Quantico nell Arte. Invii là la fattura. Certamente, Presidente Dottor Atomo. Quindi, quando cominciamo e dove? 8

9 Subito, domattina, nel mio studio. Fissato. Oppure, se preferisce, da lei. Ovviamente, la prego, egregio Dottor Atomo, di fissare lei l ora, in qualsiasi momento. Da me va benissimo, alle 10 di mattina? Do subito l incarico ai miei architetti di copiare il suo studio e ricostruirlo nel nostro palazzo. Grazie per il suo consenso. Le sono molto obbligato. La sua fiducia mi onora. (Si inchina. Evita entra e si avvicina ad Atomo). 9

10 ATTO SECONDO Personaggi: Atomo Industriale identico ad Adamo Primo uomo dell età della pietra, forte, determinato, chiassoso Preti: Prof. di psicologia identico a Pa: Sciamano con i piedi a papera Co: Secondo uomo dell età della pietra, piccolo, valoroso Eva: Amata, complice Evita: Seconda moglie, vittima sacrificale Altre due donne: vittime sacrificali Atomo in perizoma sul lettino dell analista, nudo, solamente vestito da un grembiale. Preti accanto a lui è vestito da sciamano. L immagine sbiadisce e dietro appare una radura nella foresta. Il palco scenico diventa buio. PRETI (voce monotona, suggestiva): Presidente, si rilasci, si svuoti, si lasci andare, si abbondoni completamente, cominci Sognare dalla giungla. Rientri nel universo dei sogni, vada indietro nel tempo, sempre di piu, sempre di piu..siamo arrivati nel mondo magico dei cannibali della giungla Il palco scenico piano piano sara illuminato. Si vede una giungla. Adamo riposa. Adamo, identico ad Atomo, fa la propria comparsa nella radura. Co lo segue eccitato, indica nella direzione da cui è venduto e accompagna il suo discorso con gesti osceni. L azione fa ampio uso della pantomima e deve essere accompagnata da grida preistoriche. Il testo può essere in parte sostituito da grida e gesti. La pronuncia è profondamente gutturale, si parla con forte accento dialettale. CO: Là, là, là! Carne, bella ciccia, dappertutto. ADAMO: Prima pensare, poi parlare! CO: Io Co, vedere... ADAMO: Tu ti chiami Cro-Magnon, abbreviato Cron. Che cosa c è? CO: Due e due, gustosa carne viva, fresca, che corre qui e là. Raccolgono mele (mostra due volte due dita e descrive le curve). ADAMO: 10

11 Carne viva? Tenera? CO: Oh, sì, nuova, buon odore. Adamo si alza e segue Co che è partito di corsa. In una radura ci sono quattro donne che cantano e ridono, raccogliendo mele. Sono giovane e nude. Adamo fa un segno a Co, poi entrambi saltano dietro ai cespugli; i due inseguono e sopraffanno le donne che si difendono selvaggiamente e lanciano grida acute; alla fine, le legano e le imbavagliano. Co comincia ad annusare una dopo l altra le donne, mentre Adamo, a gambe larghe, cammina su e giù esaminandole con occhio scrutatore ed emettendo tonanti grida di soddisfazione. CO: (lecca con avidità una delle donne) Buona, uhmmm. (entusiasmato, dà un morso alla donna, che lancia un urlo). ADAMO: (grida) Smettila, Cron! Non pensare subito a mangiare, animale tu. CO: Io essere Co e Co avere fame adesso. (morde più volte la donna con avidità) ADAMO: (conta sulle dita) Bene, Cron, ne abbiamo ancora una, due, tre. Co cerca di divorare la donna. Adamo lo tira indietro e lo colpisce. ADAMO: Carne cruda! (si scuote) Tu imparare a cuocere la carne, animale, schifoso. Per che cosa ho scoperto il fuoco (aggiunge). CO: Io essere Co, Padrone, io avere fame. adesso. ADAMO: (colpisce nuovamente Co) Io uomo. Io ti insegnerò l umanità a bastonate. Cron! Impaurito, Cron striscia nel bosco, raccoglie legna, crea una scintilla con due pietre e accende il fuoco. Infila due forcelle nel terreno, lega una delle donne urlanti a un palo e la fa girare sul fuoco. Adamo afferra una delle donne che si divincola sotto le corde e la accarezza, fino a farla contorcere dal desiderio. Intanto, emette rumorosi grugniti. ADAMO: Io so di che cosa ha bisogno la carne viva. 11

12 Toglie alla donna corde e bavaglio e si avventa sopra di lei; nel frattempo, Cron si occupa della griglia, ogni tanto allunga il collo per vedere e, di nascosto, dà un morso alla donna e divora la carne. Adamo si butta a terra urlando di fianco alla donna. Dormicchiando, osserva Co che continua a cuocere la donna e attende ordini. Adamo allunga un braccio, indica la donna cotta e annusa bramoso. ADAMO: (con indolenza) Servire, Cron! Co porta la donna cotta. Adamo e Co cominciano a mangiarla. ADAMO: (impaziente) Ho detto petto. Co corre e porta un seno. Adamo assaggia e sputa. ADAMO: (furioso) Fa schifo. Basta! Adesso passiamo a questa qui... Tesoro, come chiamare? Tu. (Scuote la donna stesa accanto a lui) Io Evita. ADAMO: Allora oggi mangeremo Evita. Baciare? ADAMO: Niente bacio. Evita, vai da Cron (indica Co). Evita si alza e con indolenza si dirige verso Co. ADAMO: Cron, cuocere! Co si prepara a violentare Evita. ADAMO: (urla) No, Cron, maiale, voglio cibo pulito! Forza, lavorare. CO: No lavorare. Io Co. ADAMO: Tu Cron niente Co. Lavorare e basta. 12

13 Adamo percuote Co. Gemendo per la rabbia, Co mette mano a Evita. Evita lancia grida acute e si dimena. Cade sulle ginocchia con un gesto supplichevole, bacia i piedi di Adamo che resta fermo a gambe larghe. Io giovane, io vivere! ADAMO! Nooo! Mio signore! (gli bacia i piedi) ADAMO: Così mi piaci, ragazza. Le mani di Evita gli accarezzano le cosce. Adamo sospira. Evita lecca le gambe di Adamo. Adamo fa un cenno a Co. Co prende Evita, la lega e la getta sulla griglia. Evita lancia grida di morte. ADAMO: Questa è allegria. Dal cespuglio esce danzando un uomo medicina. E coperto di emblemi magici con i quali produce suoni ritmici. Fa segni di scongiuro. Co e Adamo balzano in piedi. Co si nasconde timoroso dietro un albero. Adamo afferra un randello. PA: Siate maledetti, in ogni tempo, voi, profanatori, dannate siano le vostre mani insanguinate e le vostre avide fauci. ADAMO: (ipocrita) Scusi, signore, lei chi è? PA: Convertitevi e fate penitenza! Poiché sta scritto... ADAMO: (sbigottito, osserva se stesso dalla testa ai piedi, quindi si inchina più volte) Egregio Signore, per lei tutto. Ma che cos è la penitenza? PA: Sta scritto... Sta scritto... ADAMO: Scritto? PA: Si scritto, che nel giorno di Venere non è permesso mangiare carne. 13

14 ADAMO E dove, mio caro signore, sta eh, scritto questo? PA: Sta scritto... ADAMO: Tra l altro, io credo che oggi sia già sabbath. PA: Sta scritto... Inoltre, il sabato non può essere profanato con il lavoro. ADAMO: Credevo che questo valesse per la domenica! Neanche un po d amore? PA: Sta scritto... ADAMO: E un assaggino di felicità oggi con queste femmine? PA: Nessuna macchia. Sta scritto... Com è vero, com è vero. Oggi è il giorno del Signore. Innalzate un offerta. ADAMO: (indica Evita) Lei è il nostro pezzo migliore, abbiamo scelto lei come offerta. Guardi, com è vero, com è vero! Cron, fai vedere al signore. Co si avvicina timoroso e porta con se la donna I, adagiandola davanti ai piedi di Pa. ADAMO: Per voi, gentile, reverendissimo signore. Veramente, veramente, halleluja. PA: (bramoso) Veramente, veramente (balla e fa un gran fracasso). ADAMO: Abbiamo sacrificato questa donna immacolata, era vergine. PA: No, assolutamente no. Noi preferiamo la carne viva. Le donne vive sono come i fiori. Profumate, gradevoli. ADAMO: (fa gesto oscene) Dunque, sesso. 14

15 PA: Oh, no. Io vedo sporcizia, rosse tracce del ciclo lunare, non possiamo toccarle. Le donne devono prima essere purificate con l esorcismo e la supplica. Non possiamo mangiarla. (comincia a mormorare e ripete): Sporco, sudiciume, pulito, puro, spendente. Lo sciamano continua a ballare davanti alle donne e a pronunciare parole di supplica. La sua danza assume un carattere spiccatamente sessuale e si fa sempre più eccitata. Alla fine, lo sciamano cade a terra. ADAMO: E adesso si mangia. Co, porta l arrosto. Co porta una donna viva e la appoggia sulle braccia tese dello sciamano che si sveglia e si alza. Lui se la getta sulla spalla, con un braccio compie gesti rituali e sparisce nuovamente nel cespuglio. PA: Il Signore ve ne renderà merito! Co e Adamo cominciano a mangiare. Poi sono sazi. Osservano le due donne e ruttano. Adamo slega dall albero una delle due donne, la bacia e la accarezza. Co si sposta dietro ai cespugli e resta a guardare. EVA: Io sono Eva. ADAMO: (galante) Io sono Adamo. EVA: Ti piaccio? (si muove con fare seducente) ADAMO: Buona, appetitosa! Ha! EVA: Allora hai intenzione di consumarmi domani? ADAMO: (scimmiotta Eva) Consumare? Io mangio. Poi. EVA: Quando mi hai mangiato, non c è piu poi. Prima il poi. ADAMO: Primo poi? Sei veramente furba. 15

16 EVA: Il primo non sara una scopata veloce. Dentro e fuori una volta e poi subito a mangiare? Peccato. ADAMO: Una volta? Chi? Io? Questa è proprio bella. Una volta! Ha! EVA: (esaltata, accarezza la pelle e i muscoli di Adamo) Adamo, tu sei unico, tu sei diverso (ride con aria seducente). ADAMO: Io? Non c è nessuno come me! EVA: Sei così forte. Diventa il mio protettore, il mio eroe. ADAMO: Eroe sì, protettore no. EVA: Tu sai come parlare a una donna (tuba con fare seducente). Tu mi piaci - molto. ADAMO: Ma come! Io non parlo con le donne! Io no! EVA: Nella tua bella testolina, tu pensi. ADAMO: Io sono Adamo. Non ho bisogno né della testa, né della lingua. EVA: Adamo, io ti capisco anche senza. Davvero, Adamo. Io so benissimo che cosa accade in un uomo giusto (lo tocca teneramente). ADAMO: (osserva Eva stupefatto) Sei proprio sfacciata, tu. Adamo la afferra e cerca di violentarla. Lei gli appoggia teneramente le dita sulla bocca. EVA: Piano, piano. Lascia fare a me. Ti insegnerò l amore, il kamasutra, il tao. ADAMO: Insegnare me? Ha. Io posso sette volte senza fermarmi. EVA: Con me sei capace di fare l amore giorni e notti senza fine. Ti faccio entrare in quel delirio di gioia dove perdi ogni senso di orientamento. 16

17 ADAMO: Naa. Delirio ché? EVA: Ti giuro e ti prometto giochi con due o tre donne, passione e dolore fino al nirvana. Violenza e torture. Feste del maiale e gustosi arrosti, tutto splendidamente organizzato (fa schioccare la lingua e tuba). ADAMO: E tu credi a quello che dici? EVA: Gustoso, appetitoso. Ti preparerò i tuoi piatti preferiti con le mie mani, cervello rosolato con crauti, petto in decotto di radici, buono, invitante (ride tubando). ADAMO: Niente male. EVA: Mio eroe. Ti prego (lo guarda di sotto in su). Io ti adoro. (Gli bacia i piedi). ADAMO: Questo è il minimo. EVA: Ti porto lontano dall oscurità del bosco verso la luce. Là imparerai a conoscere il grande mondo. ADAMO: Quello che conosco, mi basta e avanza. EVA: (raccoglie una mela dall albero e la porge ad Adamo). Mangia questa mela. ADAMO: Naa. Sono carnivoro. EVA: Se la prenderai dalla mia bocca, ti sembrerà divina (morde la mela, la mastica e la dà ad Adamo con un bacio. Adamo geme per il desiderio, ne vuole ancora). Eva copre Adamo di teneri baci dalla testa ai piedi. Adamo si rilassa e si abbandona alle tenerezze e al bisbigliare eccitato di Eva. EVA: Mio signore e mio amato - mio forte e unico uomo. Sei forte come un cavallo, no, come un toro, come un bisonte (singhiozzando). 17

18 ADAMO: (sospirando di piacere) Credo, credo... che stringeremo una relazione d affari. 18

19 ATTO TERZO Personaggi: Adamer: Personaggio autoritario, condottiero dignitario Padre: Konrad: Ivonne: Eva: Un giovane prete zelante, pié-di-papera. Uno gnomo gobbo con un volto paurosamente deforme Amante, complice. Compagna di giochi. Interno come nel primo atto. Era rinascimentale. Adamo siede su una sedia alta di fronte a un enorme tavolo. Adamo fa un cenno con un espressione da dittatore. Viene introdotto il prete. Entrano Eva e Ivonne. Indossano abiti molto scollati. Servono vino ad Adamer e al prete. Si muovono in modo civettuolo. Konrad, uno gnomo con un viso inquietantemente deforme, vestito da buffone, afferra avidamente le donne e le tocca sotto le gonne, ridendo come un matto. ADAMER: (sorridendo) Salute, prete! Fate la pace colla vostra anima! Calmatevi! Le donne si siedono nelle vicinanze e osservano i due uomini. Konrad fa la caricatura del prete. ADAMO: Pace? Calmarmi? Io dormo sodo tutte le notti. Mi sento un leone, sprizzo energia. Ho un corpo sano. Non mi sono mai ammalato. Non sono mai stato ferito. Ma... l anima... KONRAD: Mens sana in corpore sano. Ma... ADAMER: (spazientito) Niente ma, Prete. 19

20 Il sangue sulle vostre mani... il fuoco, le torture... ADAMO:... ti interessano molto? E la vostra vita... ADAMER: No, è la tua anima che è piena di queste cose, Prete. Tu sei un fanatico, sei troppo giovane per capire, per accusare, vedi le cose come le vuoi vedere, non come sono. Come le vedono tutti, e per le quali tutti vi accusano. ADAMER: Chi sono tutti? Chi mi accusa? Tutti. Io parlo per tutti. ADAMER: Tu sei solo e - non sei neppure competente. La Santa Chiesa... ADAMER: Né la Chiesa, né tu e tanto meno un tribunale del mondo. Dio. ADAMER: Se esiste davvero. Dio vive. ADAMER: Solo l uomo vive. E io sono il suo giudice. Io decido chi è colpevole e chi è innocente. Io sono la legge! PADRE. Come potete voi! Voi, che siete colpevole? ADAMER: 20

21 Io sono esente da ogni colpa - nel senso dell imputazione. Tu, però - secondo il tuo insegnamento e davanti al tuo spietato signore - tu sei colpevole: presunzione spirituale, condanna senza disporre dei pieni poteri, senza un regolare processo, senza testimoni, senza difensore. In breve: abuso di potere Io ricopro questo ufficio per volere. di Dio ADAMER: Tu sei un ufficio, un ente e oltre a questo non sei proprio nulla. Io sono il rappresentante... ADAMER: Io però sono il primo, il capo, l unico, il duce, sempre e soprattutto io: (si batte una mano sul petto) Adamer. Vivo di me stesso, agisco in base a me stesso, non ho bisogno di nessun consiglio, di nessuna filosofia, di nessun dogma. Io sono signore di me stesso, il mio destino e di conseguenza il destino di coloro che senza di me ne sarebbero privi (ride). Io sono e agisco. Tu, invece, agisci? Provi sentimenti tu, odi tu? Esiste una persona, anche una sola, che tu ami? Io amo tutti gli uomini. ADAMER: Quindi nessuno in particolare. E ciononostante amo. L amore non va perso... KONRAD:... né in cielo, né in terra. ADAMER: Essere celestiale, dì a un essere terreno, ami tu qualcuno, qui, adesso, un essere umano in carne e ossa? Amo anche voi e riconosco in voi gli uomini... KONRAD:... il ritratto vivente di Dio. Un servitore apre la porta. Viene introdotta un enorme tinozza di legno piena di acqua fumante. ADAMER: 21

22 E le donne? Anche loro sono esseri umani? Anche loro sono il ritratto vivente di Dio? Anche loro sono figlie di Dio, sebbene... ADAMER: Sì o no? KONRAD: Sono esseri umani? Sì. ADAMER: Allora va tra gli uomini! Unisciti a noi, figlio di Dio. Le donne si svestono per prime, poi si spoglia Adamer. Entrano nell acqua e si abbracciano. Il prete si volta. Konrad si pone davanti al prete e con gesti osceni mima le tenerezze che avvengono nella tinozza. IVONNE: Il suo amore non arriva a tanto. Non questo. EVA: Ci sono forse due tipi di amore? (con irruenza) Questo non è amore. ADAMER: E se io ti staccassi la testa dal corpo, il tuo amore continuerebbe a vivere? Sì. ADAMER: Dunque il tuo corpo non ha nulla a che fare con l amore e il peccato? Nulla. ADAMER: Allora permetti al tuo corpo senza amore di unirsi a noi, prete. IVONNE: 22

23 Il tuo amore resterà immacolato. No. ADAMER: Presti così poca attenzione al corpo e alla vita? Io conosco la vita. IVONNE: Dalle cronache. (ride) EVA: Dai libri, come potrebbe essere bello... IVONNE:... ma non è. Konrad ruota un grande specchio davanti al prete che per evitarlo sposta lo sguardo in varie direzioni, in modo da non vedere gli altri nella tinozza. (con decisione) Lo spirito conosce tutte le cose che ci circondano e la tentazione del diavolo. ADAMER: Bene, adesso parliamo di te, prete. No, no, di voi. Io parlo di voi, del vostro passato. ADAMER: Io ho solo un presente. (Abbraccia le due donne). Un momento. Nulla. Solo l eternità ha valore. Dio. ADAMER: Bubbole. Voi avete una coscienza. ADAMER: No. E una vostra invenzione. Io non partecipo al vostro gioco. Ma tu partecipi al mio. Allora, prete. (Fa gesti di invito). 23

24 No. IVONNE: C è qualcosa che non va nella tua natura? EVA: Non rispetta la creazione divina? Ho fatto un voto - di astinenza. IVONNE:... contravvenendo al principio della creazione. ADAMER: E se io adesso dovessi farti legare a Ivonne, con la forza, o addirittura tra le due donne, senza alcuna possibilità di scampo, di salvezza? Prendereste su di voi una simile colpa? EVA: Con piacere. IVONNE: Io preferirei in maniera spontanea, per amore. EVA: Per desiderio. IVONNE: L amore... EVA:... è eternità... IVONNE:... senza peccato. EVA: Ti assolviamo. Solo il Signore.. ADAMER: Non sei signore di te stesso? 24

25 Sono suo servitore... ADAMER:... come Konrad, un servo? Konrad si sveste e tenta invano di infilarsi nella tinozza. KONRAD: Reverendo, aiutate il vostro servo a raggiungere il suo meritato piacere. (tira indietro Konrad) Tu no! KONRAD: Non sono un uomo, io? ADAMER: Spiegagli se è un uomo o una bestia. EVA: Fa che sia un uomo! KONRAD: O magari una bestia, talvolta mi piacerebbe essere privo di costrizioni, privo di logica, bello e libero. E un uomo. Ma non è libero: è segnato. KONRAD: Che cosa ho fatto di male per venire al mondo come storpio? Alcuni vengono umiliati per poi essere innalzati. ADAMER: Che cosa ho fatto di buono perché tutto mi vada così bene? Innalzato a borgomastro e a mercante più potente del principato? Com è possibile? Non sono mai stato in basso. Voi siete in bassissimo. ADAMER: Tutto il mondo guarda a me. Io elargisco. Io sono un filantropo. Un benefattore. Il mondo ha paura dell assassino. Parecchi potranno sopravvivere finché saranno fedeli a voi. 25

26 ADAMER: Io pretendo rispetto. Sono abituato a un altro tono e mi aspetto, che chi parla con me, mi guardi in faccia. (si volta e guarda fisso Adamer) Rispettare? Voi? Insieme a una masnada di saccheggiatori avete depredato intere città per chiunque vi abbia pagato, avete massacrato donne e bambini. Konrad fa capriole di fronte al pretre, commenta con gesti e urla. ADAMER: (entusiasta) Stato d emergenza. Ci voleva l autorità di stato. - Alcuni si sono lasciati sviare. Accade con le truppe ed è nella natura delle cose. La natura di questi sistemi è l assassinio, nient altro. Un ingiustizia che grida vendetta dal cielo. ADAMER: Quello che un tempo fu giusto non può essere diventato ingiusto oggi. Voi capovolgete ogni forma di giustizia. Anche questa è violenza. ADAMER: Questo è il mio compito. Guardala come vuoi. Adamer bacia e accarezza Eva e Ivonne, che sorridono al prete e lo invitano facendo gesti. IVONNE: Abbiamo seguito le voglie della carne e i desideri cattivi; ed eravamo per natura meritevoli d ira, come gli altri, Efesini 2.3 Così è l inferno. ADAMER: Così è il mondo. Non l ho fatto io. Voi siete il diavolo. ADAMER: Prendila come vuoi. Una cosa però è giusta. Davanti a me non c è nessuno. Neppure il più devoto dei preti. Perché il mio mondo è il mondo del potere, delle armi e del denaro. Mercanti, principi, comandanti di eserciti, soldati. Hanno bisogno di me e io di loro. Io conto nel mondo dei grandi. Questa è la verità. Io sono l inventore dell autorità. 26

27 KONRAD: Per la difesa della pace e la creazione del benessere esteriore. ADAMER: Io porto l abito dell onore, sempre pulito, ordinato. E ho portato l uniforme imperiale, persino l abito della dignità papale, della tua gente. KONRAD: Non sarà anche questa opera del diavolo? Voi siete il diavolo che si nasconde dietro abiti di grande dignità, un assassino che si diverte a fare il male e prova piacere di fronte alla tortura e alla morte. Questa è la vostra origine. ADAMER: Ma, ma. Assassino per piacere e inclinazione. E il piacere per assassinare che cerca un pretesto. ADAMER: Si può anche vederla così. Le migliaia di uomini che avete fatto infilzare? Per divertimento? I loro figli, le loro donne? ADAMER: C era la rivolta, gentaglia sporca, povera, sciatta. Erano colpevoli. Dovevano andarsene. Noi eravamo materiale umano migliore. Sano. A quel tempo, abbiamo combattuto per un ordine superiore. Per l uomo nuovo. KONRAD: Certo, hanno eliminato il corpi, altri invece uccidono l anima unica e divina. Questa è eresia. Le donne accarezzano Adamer e fissano il prete in modo eccitante. EVA: E stregoneria. (Fa gesti di invito). ADAMER: Non avete voi forse condannato come streghe le donne più belle? 27

28 Voi commettete peccato contro Dio, dovete pentirvi e diventare degni dei sacramenti. Confessatevi! ADAMER: Allora avvicinati a me, sono più puro nella tinozza. Le due donne fanno gesti invitanti. Konrad cerca di entrare nella tinozza e di abbracciare Ivonne. (indica Konrad) No! Questo parto, questo sgorbio, no. KONRAD: Non sono forse un uomo? EVA: Quintessenza del puro e del bello? KONRAD: Ritratto vivente di Dio? Dunque? Quale concilio sa fornire una risposta? ADAMER: Cerchi rogne con la mia gente. Un buffone, due puttane? ADAMER: Sanno leggere. Sono pericolosi. KONRAD Corinzi 11, 16-12, 13. IVONNE: Il discorso dei folli. (sconcertato) E questo che cosa dovrebbe significare. IVONNE: Soprattutto, amatevi l un l altro, perché l amore è il legame che tiene tutto insieme e rende completi. KONRAD: Efesini 4.3 e segg. IVONNE: Imprecazioni e oscenità non salgano più alle vostre labbra. 28

29 KONRAD: Efesini 4.3 (urlando) Questo è troppo. Nella vostra bocca la parola di Dio diventa falsità. Un invenzione diabolica. KONRAD: Come e dove? IVONNE: Tu non conosci le Sacre Scritture. Io, io so... la Chiesa insegna... ADAMO: A me invece è stata la guerra a insegnare cose che un animo innocente non riuscirebbe neppure a immaginare. KONRAD: La guerra è la madre di tutto: gli uni vengono considerati come dei,gli altri come uomini; rende gli uni schiavi e gli altri liberi. Eraclito 60 (gridando) Non bisogna uccidere, ma chiunque uccida dovrà essere giudicato. EVA: Matteo 5.21 KONRAD Esegesi 21 IVONNE: Matteo 54.3 (urla) Giovanni 4.7 IVONNE: Giovanni 3.7, confronta Giacomo 1.25-, (urla) Giovanni 4.16b - Tessalonicesi Isaia 11.4 Giobbe 4.9 Rivelazione Matteo Colossesi

30 KONRAD: Per questo, la fede gli verrebbe ascritta come giustizia. Romani 5.22 Pausa. Padre è sfinito. (indica Konrad) Questa boccaccia empia può parlare liberamente? ADAMER: Libertà dei folli. Questa testa deforme... ADAMER:... pensa, l infinito, l universo, i mondi. KONRAD: Se uno ha l aspetto come me, è pensare l unica cosa che ha. Signore, questo tarantolato è colmo della pazzia. De che cosa parla. KONRAD:... della causa, del principio e dell uno. Signor, questo deviato è pazzo, eretico, pieno di illusione.non sa di cosa parla. Da dove ha preso queste cose? EVA: Legge. IVONNE: Accumula conoscenza....ruba dall albero della IVONNE:.riconoscenza. KONRAD:. che ci rimane, vedere Dio come quintessenza del essere compresente in se stesso. (senza fiato)... delle cose proibite. Pena di morte! Roghi. Decapitazioni! Autorità di stato! C è bisogno di tribunali! 30

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

Quando eravamo scimmie

Quando eravamo scimmie Quando eravamo scimmie Zio, è vero che tu insegni antro... non mi ricordo più come si chiama. Antropologia, sì è vero Chiara. Mi spieghi cos è? Che non è mica tanto chiaro. Sedetevi qui, anche tu, Elena.

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo.

Preghiere a Maria. - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. Preghiere a Maria - Santa Madre aiuta il mio compagno a trovarmi lavoro, proteggilo. - Santa Maria intercedi per noi, tu sai grazie! Cuore immacolato di Maria rifugio delle anime. - Cara Mamma aiutami

Dettagli

Sono Nato Per Essere Veloce

Sono Nato Per Essere Veloce 01 - Nato Per Essere Veloce roppo veloce sta correndo la mia vita troppo veloce scorre via la musica musica selvaggia? furiosa adrenalina frenetico sussulto, incontrollabile rumore Sono Nato Per Essere

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35

Wretched - Libero Di Vevere, Libero Di Morire. Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 03:35 01 - Come Un Cappio Un cappio alla mia gola le loro restrizioni un cappio alla mia gola le croci e le divise un cappio che si stringe, un cappio che mi uccide un cappio che io devo distruggere e spezzare

Dettagli

La rivelazione della Parola di Dio

La rivelazione della Parola di Dio Domenica, 26 settembre 2010 La rivelazione della Parola di Dio Salmo 119:130- La rivelazione delle tue parole illumina; rende intelligenti i semplici. Apro la bocca e sospiro, per il desiderio dei tuoi

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

Roberta Santi AZ200. poesie

Roberta Santi AZ200. poesie AZ200 Roberta Santi AZ200 poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Roberta Santi Tutti i diritti riservati T amo senza sapere come, né quando né da dove, t amo direttamente, senza problemi né orgoglio:

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere?

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere? CANOVACCIO 6 Estratto da: L azienda senza peccati scagli la prima pietra! I sette peccati capitali dalla vita personale alla vita professionale. Il teatro chiavi in mano. In pausa pranzo nel parco Come

Dettagli

Pretendi il tuo raccolto

Pretendi il tuo raccolto Domenica, 11 marzo 2012 Pretendi il tuo raccolto Galati 6:7-10- Non vi ingannate, non ci si può beffare di Dio; perchè quello che l'uomo avrà seminato, quello pure mieterà. Perchè chi semina per la sua

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

La Bibbia è contro il sesso

La Bibbia è contro il sesso mito 5 La Bibbia è contro il sesso L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande. Woody Allen Facendone un peccato il Cristianesimo ha fatto molto

Dettagli

Diario di ventun giorni

Diario di ventun giorni Diario di ventun giorni Tutti i giorni Al mattino appena ti svegli: Ringrazia per essere vivo/a e per la nuova giornata positiva che stai per vivere. Immagina la giornata e i vari impegni. Alzati e, mentre

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI

BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA Beati voi, beati voi, beati voi, beati voi. BEATI VOI BEATI VOI MI FA#-7 LA MI LA MI FA#-7 LA6 MI LA MI FA#-7 Se sarete poveri nel cuore, beati voi: LA6 MI sarà vostro il Regno di Dio Padre. MI FA#-7 Se sarete voi che piangerete, beati voi, LA6 MI perché

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

La locandiera. PERSONAGGI: Cavaliere di Ripafratta Marchese di Forlipopoli Conte d Albafiorita Mirandolina, locandiera Fabrizio, cameriere di locanda

La locandiera. PERSONAGGI: Cavaliere di Ripafratta Marchese di Forlipopoli Conte d Albafiorita Mirandolina, locandiera Fabrizio, cameriere di locanda La locandiera PERSONAGGI: Cavaliere di Ripafratta Marchese di Forlipopoli Conte d Albafiorita Mirandolina, locandiera Fabrizio, cameriere di locanda 5 10 Atto I La scena si rappresenta a Firenze, nella

Dettagli

Dio ricompensa quelli che lo cercano

Dio ricompensa quelli che lo cercano Domenica, 22 agosto 2010 Dio ricompensa quelli che lo cercano Ebrei 11:6- Or senza fede è impossibile piacergli; poiché chi si accosta a Dio deve credere che Egli è, e che ricompensa tutti quelli che lo

Dettagli

Oleggio, 21/12/2014. IV Domenica di Avvento - Anno B

Oleggio, 21/12/2014. IV Domenica di Avvento - Anno B 1 Letture: 2 Samuele 7, 1-5.8.12.14.16 Salmo 89 (88) Romani 16, 25-27 Vangelo: Luca 1, 26-38 Oleggio, 21/12/2014 IV Domenica di Avvento - Anno B NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO SANTO. AMEN!

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE

Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE Urlo d amore Maria Antonietta Bafile URLO D AMORE racconti brevi www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Maria Antonietta Bafile Tutti i diritti riservati A tutti gli innamorati... A tutti gli amori assurdi

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

ANYWAY - IN NESSUN MODO

ANYWAY - IN NESSUN MODO ANYWAY - IN NESSUN MODO Non voglio sapere che devo morire Non avrò bisogno di sapere che devo provare Non imparerò mai come muovermi a tempo Non riesco a sentirlo in nessun modo Non terrò gli occhi aperti

Dettagli

Il solo male che in questa terra possa

Il solo male che in questa terra possa Vincere la passione e fuggire le occasioni Il solo male che in questa terra possa veramente meritare questo nome è il peccato. Se potessimo vedere lo stato di un anima in peccato, sarebbe impossibile per

Dettagli

TRASFORMATI A SUA IMMAGINE

TRASFORMATI A SUA IMMAGINE DOMENICA 29 MARZO 2015 TRASFORMATI A SUA IMMAGINE 2 CORINZI 3:18, dice; E noi tutti, a viso scoperto, contemplando come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella sua stessa immagine,

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

Ti voglio bene, mamma

Ti voglio bene, mamma F E S T A della... Ti voglio bene, mamma! Dettato Ti voglio bene mamma, quando mi sveglio e vedo il tuo viso che mi sorride. Ti voglio bene mamma, quando pranziamo insieme e poi mi aiuti a fare i compiti.

Dettagli

2 lectio di quaresima

2 lectio di quaresima 2 lectio di quaresima 2014 GESU E LA SAMARITANA Sono qui, conosco il tuo cuore, con acqua viva ti disseterò. sono io, oggi cerco te, cuore a cuore ti parlerò. Nessun male più ti colpirà il tuo Dio non

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

L ALLEDUCATORE IN PREGHIERA. Preghiere e Celebrazioni

L ALLEDUCATORE IN PREGHIERA. Preghiere e Celebrazioni Preghiera dello sportivo (1) Signore, aiutami ad essere un vero sportivo. A vincere e restare modesto. A perdere e conservare il sorriso e la dignità. Ad accettare le decisioni dell'arbitro, giuste o ingiuste

Dettagli

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook

Louise L. Hay. vivi bene adesso. Ebook Louise L. Hay vivi bene adesso Ebook Traduzione: Katia Prando Editing: Enza Casalino Revisione: Martina Marselli, Gioele Cortesi Impaginazione: Matteo Venturi 2 E ora parliamo di autostima. Non avrai mai

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA

VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO E. TOTI - Scuola statale dell Infanzia di Musile di Piave - A.S..2008-09 VENERDì 5 GIUGNO 2009 ALLE ORE 17 - PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA Siete invitati alla nostra festa che si

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia

Nonno Toni sentì un urlo di rabbia Operazione Oh no! Nonno Toni sentì un urlo di rabbia provenire dalla cameretta di Tino. Salì le scale di corsa, spalancò la porta e si imbatté in un bambino con gli occhi pieni di lacrime. Tino aveva in

Dettagli

Giornata internazionale della Donna

Giornata internazionale della Donna Giornata internazionale della Donna ( venerdì 8 marzo 2013 ) «Tutto ciò che si fa alla Natura, si fa alle donne, e tutto ciò che si fa alla donne, si fa alla Natura. La donna e la Natura sono un tutt uno.»

Dettagli

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno

LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI. Maggio-Giugno LA CHIESA I SUOI SIMBOLI ED I SUOI SIGNIFICATI Maggio-Giugno Le campane nel campanile suonano a festa. E risorto Gesù E Pasqua senti come suonano allegre! ascoltiamole Queste suonano forte! Maestra perchè

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19.

18. No perché, ti dico è talmente particolare, ma in modo positivo eh (alza leggermente tono di voce per sottolineare l inciso), 19. Insegnante intervistata: 12 anni di insegnamento; al momento dell intervista insegna nelle classi II di una scuola primaria Durata intervista: 30 minuti 1. Ti chiederei gentilmente di pensare ad un bambino

Dettagli

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato.

Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Traccia Obbiettivo: accompagnare i bambini verso la comprensione del senso del peccato. Per la preghiera: impariamo il canto per la celebrazione del perdono recitiamo insieme il Confesso e l Atto di dolore

Dettagli

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO

NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO NON TEMERE, SOLO ABBI FEDE Cos è la fede? FEDE È CERTEZZA DI COSE CHE SI SPERANO E DIMOSTRAZIONE DI COSE CHE NON SI VEDONO EBREI 11:1 che si sperano SPERANZA: Aspettazione fiduciosa di qualcosa in cui

Dettagli

1. RIVELATO IN GESU CRISTO

1. RIVELATO IN GESU CRISTO SCHEDA 4 (per operatori) 1. RIVELATO IN GESU CRISTO Nota introduttiva L incontro sulla figura di Gesù ha lo stesso stile narrativo del precedente. Se Dio è origine del bisogno d amore e della capacità

Dettagli

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^ FRASI DI NATALE - BELLE FRASI DI AUGURI DI NATALE Scegli le migliori Frasi di Natale per fare tanti Auguri di Buon Natale Prepara il tuo sorriso migliore, a Natale tutti vogliono essere felici. Regala

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE

LE NOSTRE CANZONI DI NATALE CANZONE: LE NOSTRE CANZONI DI NATALE VIENI BAMBINO TRA I BAMBINI Quando la notte è buia E buio è anche il giorno, non credi che il domani potrà mai fare ritorno. Quando la notte è fredda C è il gelo nel

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE

ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE ERAVAMO SOLO BAMBINI UN RACCONTO PER NON DIMENTICARE CATERINA ROMANO 27/01/2012 Nonna, posso sedermi vicino a te? Ho paura. In televisione ci sono dei brutti film. Fanno vedere tante persone malate e dicono

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

EUCARESTIA E SANTA MESSA

EUCARESTIA E SANTA MESSA EUCARESTIA E SANTA MESSA Cari figli, Gesù, così come è nei Cieli, è anche qui sulla Terra, presente nell Eucarestia. Gesù è presente nell Eucarestia per fortificare lo spirito di ognuno di voi. Rendete

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

La formazione della famiglia

La formazione della famiglia La Famiglia La formazione della famiglia Quando leggiamo la Bibbia notiamo la grande importanza data alla famiglia. È la prima istituzione di Dio per le Sue creature, e ci sono numerose promesse ed esempi

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19

Angeli - Voglio Di Piu' Scritto da Joel Lunedì 11 Agosto 2008 01:19 01 - Voglio Di Piu' Era li', era li', era li' e piangeva ma che cazzo hai non c'e' piu',non c'e' piu',non c'e' piu' e' andato se ne e' andato via da qui Non c'e' niente che io possa fare puoi pensarmi,

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing

Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Quello Che Non Ti Dicono Sul Network Marketing Ciao da Matteo Nodari di Network Marketing Top Strategy! Come ti dicevo il network marketing è uno dei settori più controversi e fraintesi di tutti i tempi.

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Sipario chiuso BUIO. LUCE sul proscenio. Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. Anastasia esce dal sipario

Sipario chiuso BUIO. LUCE sul proscenio. Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. Anastasia esce dal sipario Sipario chiuso BUIO GENOVEFFA (voce fuori campo): E ANDATEVENE TUTTI A FANKULO! LUCE sul proscenio Genoveffa esce dal sipario e cammina sul proscenio. GENOVEFFA: Branco di deficienti incapaci Anastasia

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Evangelici.net Kids Corner. Abramo

Evangelici.net Kids Corner. Abramo Evangelici.net Kids Corner Abramo Abramo lascia la sua casa! Questa storia biblica è stata preparata per te con tanto amore da un gruppo di sei volontari di Internet. Paolo mise le sue costruzioni nella

Dettagli

Marco Marcuzzi. Pensieri IL SAMARITAN ONLUS

Marco Marcuzzi. Pensieri IL SAMARITAN ONLUS Marco Marcuzzi Pensieri IL SAMARITAN ONLUS PREFAZIONE Questi pensieri sono il frutto dell esperienza di vita e dell intuizione di un amico che ancora oggi coltiva con cura, pazienza e amore la sua anima.

Dettagli

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais)

BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) BELLA LUNA (Marco Calliari / Marco Calliari, Lysandre Champagne, Carlos Araya, Luzio Altobelli, Alexis Dumais) Quando la notte scende giu devo mi fidare Mi fidare su sta luce se ci sei E se ci sei tu in

Dettagli

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama!

Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Lei ama vero? Certo che ama, si vede. Si vede come è seduta, come affronta questa serata. Lei ama ama! Si vede subito quando una donna ama. E più disponibile ad accettare uno come me. L amore vero, di

Dettagli

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO

BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO BASILICA PAPALE DI SAN PIETRO 20 ANNIVERSARIO EVANGELIUM VITAE 25 MARZO 2015... 1) Oggi ricordiamo il Sì di Maria alla vita, quella vita che prodigiosamente sbocciò nel suo grembo immacolato. Mentre ricordiamo

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014

XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 per l Omelia domenicale a cura dell Arcivescovo Mons. Vincenzo Bertolone XXII Domenica del Tempo Ordinario 31 agosto 2014 Non più sofferenza ma amore Introduzione La parabola discendente di queste due

Dettagli

1 Premio sez. Poesia. C era una volta.

1 Premio sez. Poesia. C era una volta. 1 Premio sez. Poesia C era una volta. C era una volta una bimba adorabile ben educata e un sorriso invidiabile. Nulla le mancava, tutto poteva, una vita da sogno conduceva. C era una volta un bimbo adorabile

Dettagli

I criteri della scelta e della riforma

I criteri della scelta e della riforma I criteri della scelta e della riforma La preghiera ha il fine di vincere se stessi, vincere la propria ignoranza, la propria pigrizia mentale per conoscere il Signore. Ogni preghiera deve essere mirata

Dettagli

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE

FAVOLA LA STORIA DI ERRORE FAVOLA LA STORIA DI ERRORE C era una volta una bella famiglia che abitava in una bella città e viveva in una bella casa. Avevano tre figli, tutti belli, avevano belle auto e un bel giardino, ben curato,

Dettagli

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli.

Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. Grandi avvenimenti prodigiosi avvennero in mezzo alla gente tramite le mani degli apostoli. (Atti degli Apostoli, capitolo 5 versetto 12) Questo libretto è di: Un sacramento cos è? Come l acqua purifica,

Dettagli

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR

Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR Scuola Secondaria di I grado di Lavagno Istituto Comprensivo don Lorenzo Milani LAVAGNO - VR PERSONE DA AIUTARE Ci sono persone che piangono dal dolore, li potremmo aiutare, donando pace e amore. Immagina

Dettagli

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE )

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE ) PER LA PREGHIERA Ho bisogno, ragazzi, della vostra amicizia, come voi avete bisogno della nostra. Ma non ho bisogno che uno dopo l altro mi diciate: ti amo, perché quando verrà il mio Amore, che aspetto,

Dettagli

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te!

ENTRATA (PRELUDIO) INNO DI ENTRATA. SALUTO Pastore: Il Signore sia con voi! Comunità: E con il tuo spirito! oppure: E il Signore sia anche con te! Liturgia per matrimonio Versione abbreviata della liturgia di matrimonio della Chiesa luterana danese, autorizzata con risoluzione regale del 12 giugno 1992 ENTRATA (PRELUDIO) DI ENTRATA SALUTO Pastore:

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di

Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia. GESU rimani sempre in mezzo a noi, Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di Parrocchia Maria SS. Immacolata Fiumefreddo di Sicilia GESU rimani sempre in mezzo a noi, per aiutarci a volerci bene, come TU vuoi a tutti noi. Giornata di spiritualità PRIMA COMUNIONE di 12 Iniziamo

Dettagli

E' tempo di risveglio

E' tempo di risveglio Domenica, 05 aprile 2009 E' tempo di risveglio Isaia 51:9- Risvegliati, risvegliati, rivestiti di forza, braccio del Signore! Risvegliati come nei giorni di una volta, come nelle antiche età! Non sei tu

Dettagli