PICCOLE CENTRALI IDROELETTRICHE SU ACQUEDOTTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PICCOLE CENTRALI IDROELETTRICHE SU ACQUEDOTTO"

Transcript

1 PICCOLE CENTRALI IDROELETTRICHE SU ACQUEDOTTO Ing. Matteo Palmieri Seminario Micro e mini idro: tecnologie per le piccole portate e i piccoli salti EcoAppennino Porretta Terme, 28 settembre 2007

2 ARGOMENTI TRATTATI 1.Concetti idraulici 2.Il problema delle nelle condotte e la soluzione della turbina idraulica 3.Descrizione di un impianto idroelettrico su acquedotto 4.Costi indicativi di realizzazione 6.Esempi di realizzati

3 ENERGIA DI UNA CONDOTTA IN PRESSIONE E = z + p/γ + αv 2 /2g (Teorema di Bernoulli) Energia di posizione Energia di pressione Energia cinetica γ = 1000 kg/m 3 (acqua)

4 ENERGIA DI UNA CONDOTTA IN PRESSIONE E = z + p/γ + αv 2 /2g = H (carico idraulico totale) z + p/γ = h (carico piezometrico)

5 MOTO IN UNA CONDOTTA ACQUEDOTTISTICA Caso di acquedotto montano: forte dislivello tra presa e serbatoio di distribuzione J = H/L H H 1 L Z=0 Serbatoio di presa Serbatoio di distribuzione H 2 utenze Linea carichi piezometrici Condotta in pressione H H L 2 = H L = J 1 J = pendenza motrice

6 SOVRAPRESSIONI NELLA CONDOTTA Caso di acquedotto montano: forte dislivello tra presa e serbatoio di distribuzione Linea dei carichi piezometrici H 1 P p /γ P Z=0 z p L H 2 utenze Nel punto P il carico piezometrico h p è dato da: h p = z p + p p /γ con p p /γ >> z p Pressione molto elevata nella condotta Problemi di resistenza dei materiali e di perdite idriche

7 RIMEDI PER LE SOVRAPRESSIONI Linea dei carichi piezometrici con valvola regolatrice o vasca Linea dei carichi piezometrici senza valvola regolatrice o vasca H 1 P p /γ Z=0 A monte del punto P si inserisce: P z p L H 2 utenze Una valvola regolatrice di dissipazione delle pressioni in esubero Una vasca di calma che riporta la pressione a P atm In entrambi i casi il problema viene risolto dissipando parte dell energia di pressione posseduta dalla corrente

8 UNA POSSIBILE SOLUZIONE: LA TURBINA H recuperato Linea dei carichi piezometrici H 1 T Z=0 H 2 utenze La turbina idraulica T recupera l energia di pressione da cedere per trasformarla in corrente elettrica Si ha contemporaneamente: - RIDUZIONE DEI CARICHI PIEZOMETRICI - PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA PULITA

9 L IMPIANTO IDROELETTRICO SU ACQUEDOTTO CONDIZIONI: elevata altezza di caduta basse portate, a partire da 5 l/s Salto utile (m) Portata (l/s) Curva di combinazione minima salto-portata

10 L IMPIANTO IDROELETTRICO SU ACQUEDOTTO PRESUPPOSTI IDEALI: condotta già dotata della resistenza alla pressione necessaria per l impianto; condotta danneggiata o comunque da sostituire; possibilità di alloggiamento turbina entro locali esistenti; vicinanza alla linea elettrica. TIPI DI TURBINA: Pelton Francis

11 L IMPIANTO IDROELETTRICO SU ACQUEDOTTO SCHEMI DI IMPIANTO 1) Con scarico in serbatoio a pelo libero 2) Con scarico diretto nella rete di distribuzione

12 L IMPIANTO IDROELETTRICO SU ACQUEDOTTO ELEMENTI E ACCORGIMENTI NECESSARI: by-pass turbina e valvola di riduzione della pressione; turbine senza organi lubrificati a contatto con l acqua e uso di materiali igienici (acciaio inox); sfruttamento delle sole pressioni in esubero; accurato sistema di controllo e gestione automatica dell impianto. POTENZE RAGGIUNGIBILI: Dipendenti dalla combinazione salto-portata, da 5 a 800 kw PRODUZIONE ANNUA DI ENERGIA ELETTRICA: Molto elevata, fino a MWh per grandi salti alpini

13 COSTI INDICATIVI: Molto variabili a seconda della potenza dell impianto e delle opere civili da realizzare Caso I: impianto da 20 kw Fornitura e installazione turbina generatore, quadro elettrico di controllo e gestione dell impianto Realizzazione fabbricato TOTALE L IMPIANTO IDROELETTRICO SU ACQUEDOTTO

14 L IMPIANTO IDROELETTRICO SU ACQUEDOTTO Caso II: impianto da 100 kw Fornitura e installazione turbina generatore, quadro elettrico di controllo e gestione dell impianto Realizzazione fabbricato TOTALE

15 VANTAGGI: 1) Recupero di energia altrimenti dissipata; 2) Costi contenuti (assenza di opere di presa, dissabbiatori, vasche di carico ecc.); 3) Impatto ambientale ridottissimo. SVANTAGGI: UNA RISORSA DA SFRUTTARE 1) Necessità di accurato sistema di controllo e gestione dell impianto per assicurare l approvvigionamento idrico in ogni condizione; 2) Necessità di accorgimenti costruttivi per non alterare le caratteristiche qualitative dell acqua.

16 Anno di costruzione N turbine Tipo turbine N condotte in pressione Costruzione e installazione turbine e quadro di controllo Salto utile max. Potenza erogata L IMPIANTO DI FANANO (MO) Producibilità media Pelton 2 (1 da presa Cimoncino, 1 da presa Doccione ) Greenpower s.r.l., Belluno, Italia 350 m 95 kw * kwh/anno * con impianto regolato a potenza di kw I ricavi da vendita energia + certificati verdi hanno permesso di recuperare i costi di realizzazione dell impianto in poco più di 3 anni

17 L IMPIANTO DI FANANO (MO) Il gruppo turbina - generatore

18 L IMPIANTO DI FANANO (MO) Il fabbricato

19 ESEMPI DI ALTRI IMPIANTI IN APPENINO Impianto Madonna Manù (AP) Realizzazione: Hydrowatt s.p.a. Folignano (AP) Località Risorsa idrica utilizzata Strutture idrauliche utilizzate N turbine Tipo turbine Portata nominale Salto utile max. Potenza erogata Producibilità media Anno di costruzione Anno messa in servizio Lapedona (AP) Sorgenti Fiume Aso Consorzio Idrico Intercomunale del Piceno 1 Pelton 20 l/s 280 m 55 kw kwh/anno

20 ESEMPI DI ALTRI IMPIANTI IN APPENINO Impianto SS. Annunziata (AP) Realizzazione: Hydrowatt s.p.a. Folignano (AP) Località Risorsa idrica utilizzata Strutture idrauliche utilizzate N turbine Tipo turbine Portata nominale Salto utile max. Potenza erogata Producibilità media Anno di costruzione Anno messa in servizio SS. Annunziata (Ascoli Piceno) Sorgenti Fiume Pescara Acquedotto del Pescara 1 Francis 150 l/s 60 m 60 kw kwh/anno

21 ESEMPI DI ALTRI IMPIANTI IN APPENINO Impianto Rovetino (AP) Realizzazione: Hydrowatt s.p.a. Folignano (AP) Località Risorsa idrica utilizzata Strutture idrauliche utilizzate N turbine Tipo turbine Portata nominale Salto utile max. Potenza erogata Producibilità media Anno di costruzione Anno messa in servizio Rovetino (Rotella, AP) Sorgenti Fiume Aso Acquedotto Monti Sibillini 3 Francis l/s m 2x x135 kw kwh/anno

22 ESEMPI DI ALTRI IMPIANTI IN APPENINO Impianto Madonna del Rosario (ROMA) Realizzazione: Tamanini s.n.c. Mattarello (TN) Strutture idrauliche utilizzate: acquedotto di Peschiera (ACEA S.p.A. - Roma) N turbine: 2 Tipo turbine: Francis Potenza erogata: 320 kw

23

ENERGIE RINNOVABILI MICRO HYDRO. CasaSoleil 2006-2010 - Appunti sulle fonti rinnovabili -

ENERGIE RINNOVABILI MICRO HYDRO. CasaSoleil 2006-2010 - Appunti sulle fonti rinnovabili - ENERGIE RINNOVABILI MICRO HYDRO CasaSoleil 2006-2010 - Appunti sulle fonti rinnovabili - Che cos'è E' in piccolo, quello che si fa con un impianto idroelettrico ma senza costruire una diga: l'acqua che

Dettagli

Microcentrali Idroelettriche DALL ACQUA ENERGIA E RISPARMIO

Microcentrali Idroelettriche DALL ACQUA ENERGIA E RISPARMIO Microcentrali Idroelettriche DALL ACQUA ENERGIA E RISPARMIO Microcentrali Idroelettriche Gli impieghi L acqua è la fonte di energia rinnovabile per eccellenza, da sempre utilizzata dall uomo. Le Microcentrali

Dettagli

Turbine Idroelettriche DALL ACQUA ENERGIA E RISPARMIO

Turbine Idroelettriche DALL ACQUA ENERGIA E RISPARMIO Turbine Idroelettriche DALL ACQUA ENERGIA E RISPARMIO Turbine Idroelettriche Gli impieghi L acqua è la fonte di energia rinnovabile per eccellenza, da sempre utilizzata dall uomo. Le Turbine Idroelettriche

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE DIPARTIMENTO DI ENERGETICA E MACCHINE Impianti di accumulo mediante pompaggio: caratteristiche generali e peculiarità funzionali Piero Pinamonti 1 Potenza efficiente degli

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE. Centrali idroelettriche

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE. Centrali idroelettriche UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE Centrali idroelettriche La ruota idraulica La ruota idraulica, utilizzata già da Cinesi ed Egiziani, è la più antica macchina ideata dall'uomo

Dettagli

IDRAULICA. H89.8D - Banco Idraulico

IDRAULICA. H89.8D - Banco Idraulico IDRAULICA H89.8D - Banco Idraulico 1. Generalità Il banco H89.8D con i suoi equipaggiamenti ausiliari è stato progettato per permettere un ampia gamma di esperienze nella meccanica dei fluidi. È di costruzione

Dettagli

L ENERGIA IDROELETTRICA

L ENERGIA IDROELETTRICA 103 L ENERGIA IDROELETTRICA 1 PREMESSA Il riconoscimento dell importanza strategica di un corso d acqua è caratteristica costante della storia delle comunità umane, e la scoperta della possibilità di produrre

Dettagli

Coclea (o vite idraulica) per produzione di energia

Coclea (o vite idraulica) per produzione di energia 6^ CONFERENZA ORGANIZZATIVA ASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE E IRRIGAZIONI 1 ASSOCIAZIONE IRRIGAZIONE EST SESIA Energia L evoluzione del mini e del micro idroelettrico: gli impianti a coclea Fulvio Bollini

Dettagli

Turbine idrauliche 1/8. Classificazione

Turbine idrauliche 1/8. Classificazione Classificazione Turbine idrauliche 1/8 Una turbina è una macchina che estrae energia da un fluido in possesso di un carico idraulico sufficientemente elevato. Tale carico (o caduta) è generato dal dislivello

Dettagli

Schema piezometrico di un generico impianto di sollevamento.

Schema piezometrico di un generico impianto di sollevamento. La scelta della pompa da inserire in un generico impianto di sollevamento (Figura 9-) che debba sollevare un assegnata portata non è univoca se a priori non sono assegnati anche il tipo e il diametro delle

Dettagli

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile

Comune di Prato Leventina. - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile Comune di Prato Leventina - Microcentrale elettrica sulla condotta d approvvigionamento acqua potabile 1 Marzo 2004 Incarico del Municipio di Prato-Leventina per la valutazione dell efficienza funzionale

Dettagli

LE RISORSE RINNOVABILI: Caratteristiche della idrica e le tecnologie per produzione di energia elettrica

LE RISORSE RINNOVABILI: Caratteristiche della idrica e le tecnologie per produzione di energia elettrica Università degli studi di Genova DIPTEM, Dipartimento di Ingegneria della produzione, Termoenergetica e Modelli Matematici, Sezione TErmoenergetica e Condizionamento ambientale, TEC Rev. 12/03/2008 LE

Dettagli

Strumenti tecnici per una corretta valutazione del Potenziale Idroelettrico Massimo e Residuo

Strumenti tecnici per una corretta valutazione del Potenziale Idroelettrico Massimo e Residuo L ENERGIA IDROELETTRICA in ITALIA Strumenti tecnici per una corretta valutazione del Potenziale Idroelettrico Massimo e Residuo J. Alterach, ERSE S.p.A. (già CESI RICERCA) Sabato 13 Giugno 2009 Ricerca

Dettagli

MICRO IMPIANTI IDROELETTRICI

MICRO IMPIANTI IDROELETTRICI MICRO IMPIANTI IDROELETTRICI Descrizione Tecnologica La coclea idraulica è conosciuta fin dall antichità, come ruota o chiocciola di Archimede. In base a questo principio l energia viene trasferita ad

Dettagli

MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche

MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche Dr. Paradiso Berardo Laboratorio Fluidodinamicadelle delle Macchine Dipartimento di Energia Politecnico di Milano Generalità Impianti idroelettrici

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico

Università degli Studi di Ferrara Polo Scientifico Tecnologico La ricerca scientifica italiana nel campo dell idraulica: presentazione dei risultati dei progetti PRIN 2008 Ferrara, 24-25 gennaio 2013 PRIN - ADATTAMENTO DEI SISTEMI E DEI SERVIZI IDROPOTABILI A SCENARI

Dettagli

Glorenza. Via Canonico Michael Gamper 9 39100 Bolzano T + 39 0471 317 101 F + 39 0471 317 110 E info@seledison.bz.it I www.seledison.bz.

Glorenza. Via Canonico Michael Gamper 9 39100 Bolzano T + 39 0471 317 101 F + 39 0471 317 110 E info@seledison.bz.it I www.seledison.bz. La NOSTRA TERRA. LA NOSTRA ENERGIA. Glorenza IMPIANTO IDROELETTRICO Castelbello/Val Venosta Glorenza/Val Venosta Via Canonico Michael Gamper 9 39100 Bolzano T + 39 0471 317 101 F + 39 0471 317 110 E info@seledison.bz.it

Dettagli

Tariffe di fornitura energia elettrica - Mercato Maggior Tutela 01 ottobre - 31 dicembre 2015. Clienti NON DOMESTICI

Tariffe di fornitura energia elettrica - Mercato Maggior Tutela 01 ottobre - 31 dicembre 2015. Clienti NON DOMESTICI Tariffe di fornitura energia elettrica - Mercato Maggior Tutela 01 ottobre - 31 Clienti NON DOMESTICI A) Utenze con potenza disponibile fino a 16,5 kw - per potenze impegnate inferiori o uguali a 1.5 kw

Dettagli

Ing. Roberto Isola Coordinatore Tecnico del Polo ENERMHY. Verbania, 19 Settembre 2013

Ing. Roberto Isola Coordinatore Tecnico del Polo ENERMHY. Verbania, 19 Settembre 2013 Idroelettrico: risorsa per il territorio? Ing. Roberto Isola Coordinatore Tecnico del Polo ENERMHY Verbania, 19 Settembre 2013 Il Polo Regionale ENERMHY Dal 2008 a Vercelli è insediato uno dei 12 Poli

Dettagli

CAP. 2 - Le centrali idroelettriche

CAP. 2 - Le centrali idroelettriche CAP. - Le centrali idroelettriche 1. Premesse e definizioni Una delle fondamentali leggi dell idraulica, il teorema di Bernoulli, afferma che per un liquido perfetto in regime permanente è costante la

Dettagli

- 1 - UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Idraulica, dei Trasporti e del Territorio

- 1 - UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Idraulica, dei Trasporti e del Territorio UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Idraulica, dei Trasporti e del Territorio SINTESI DELLA TESI DI LAUREA STATO DELL ARTE SULLE PERDITE NELLE

Dettagli

Minidraulica. Gli impianti possono essere poi: A. ad acqua fluente; B. a bacino; C. di accumulo a mezzo pompaggio.

Minidraulica. Gli impianti possono essere poi: A. ad acqua fluente; B. a bacino; C. di accumulo a mezzo pompaggio. Minidraulica Quadro sintetico della tecnologia, degli impianti e delle macchine Energia idroelettrica è un termine usato per definire l'energia elettrica ottenibile a partire da una caduta d'acqua, convertendo

Dettagli

Intestazione Istituto

Intestazione Istituto Intestazione Istituto Spett.le Ditta: Data:............ Prot.:...... Oggetto: Licitazione Privata per l acquisizione di Attrezzature e Tecnologie per la realizzazione di: LABORATORIO DI MACCHINE MOTRICI

Dettagli

CATALOGO TC 20. Settore ENERGIA ALTERNATIVA. Gruppo PM Energia idrica

CATALOGO TC 20. Settore ENERGIA ALTERNATIVA. Gruppo PM Energia idrica CATALOGO TC 20 Settore ENERGIA ALTERNATIVA Gruppo PM Energia idrica - 0464 414194 fax 0464 412534 e-mail 0464 414194 fax 0464 412534 e-mail e-mail GENERATORE IDROELETTRICO MODELLO DAFNE HYDRO 624/1524

Dettagli

Il recupero di energia dall espansione del metano. MTG 450 Turboespansore su cuscinetti magnetici

Il recupero di energia dall espansione del metano. MTG 450 Turboespansore su cuscinetti magnetici Il recupero di energia dall espansione del metano MTG 450 Turboespansore su cuscinetti magnetici Energia: valore da gestire La turboespansione si pone oggi come tecnologia all avanguardia per la produzione

Dettagli

Produzione di energia idroelettrica ecocompatibile dagli acquedotti: studio di sostenibilità sul territorio piemontese

Produzione di energia idroelettrica ecocompatibile dagli acquedotti: studio di sostenibilità sul territorio piemontese POLITECNICO DI TORINO DITIC Dipartimento di Idraulica, Trasporti e Infrastrutture Civili RELAZIONE CONCLUSIVA delle attività relative al Progetto CIPE C55 Produzione di energia idroelettrica ecocompatibile

Dettagli

Dossier Micro-Idroelettrico Progetto RES & RUE Dissemination

Dossier Micro-Idroelettrico Progetto RES & RUE Dissemination Dossier Micro-Idroelettrico Progetto RES & RUE Dissemination Realizzato da A.P.E.R. A cura di: Ing. Alessandro Brusa Ing. Elena Guarnone Ing. Elio Smedile INDICE PREMESSA... 5 1. INTRODUZIONE... 6 2. UN

Dettagli

Gli impianti idroelettrici di pompaggio: nuovi protagonisti sulla scena del mercato elettrico?

Gli impianti idroelettrici di pompaggio: nuovi protagonisti sulla scena del mercato elettrico? Trasporto e stoccaggio dell energia: come diventare smart Milano 11 luglio 2011 Gli impianti idroelettrici di pompaggio: nuovi protagonisti sulla scena del mercato elettrico? Clara Risso Direttore Fonti

Dettagli

ENERGIA ELETTRICA DALL ACQUA

ENERGIA ELETTRICA DALL ACQUA LA GUIDA DEL CONSUMATORE ENERGIA ELETTRICA DALL ACQUA TESTI: PIERALDO ISOLANI PROGETTO GRAFICO: CLAUDIA GALLI HANNO COLLABORATO: ALESSANDRO BRUSA, ELENA GUARNONE, ELIO SMEDILE TEST noi consumatori - anno

Dettagli

Politecnico di Torino

Politecnico di Torino Politecnico di Torino 1 Dipartimento di Ingegneria dell'ambiente, del Territorio e delle Infrastrutture LABORATORIO DI IDRAULICA GIORGIO Riproduzione di un disegno di Giorgio Bidone sul Risalto Idraulico

Dettagli

Viti perpetue a forza idraulica. Produzione di energia efficienza e tutela della fauna ittica

Viti perpetue a forza idraulica. Produzione di energia efficienza e tutela della fauna ittica Viti perpetue a forza idraulica Produzione di energia efficienza e tutela della fauna ittica Acqua in movimento còclea idraulica trasmissione trogolo La nuova tipologia di produzione energetica La còclea

Dettagli

LE CENTRALI ELETTRICHE

LE CENTRALI ELETTRICHE Le centrali elettriche sono impianti industriali utilizzati per la produzione di corrente elettrica L 8 marzo 1833 è una data storica per la produzione di corrente elettrica in Italia, perché a Milano

Dettagli

6609 28 febbraio 2012 FINANZE E ECONOMIA

6609 28 febbraio 2012 FINANZE E ECONOMIA 6609 28 febbraio 2012 FINANZE E ECONOMIA Approvazione del progetto delle opere d'approvvigionamento idrico d interesse generale del Comune di Lavizzara e concessione di un credito di fr. 717 343.- quale

Dettagli

Microcogeneratori Heron

Microcogeneratori Heron Microcogeneratori Heron 2015 Un'esclusiva MALUX SA per tutta la Svizzera e il Liechtenstein Heron: la cogenerazione accessibile a tutti. Heron è un microcogeneratore a basso costo adatto per le piccole

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II. Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Napoli Federico II. Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Tesi di laurea PROGETTAZIONE DI UN ACQUEDOTTO ESTERNO E RELATIVO SERBATOIO

Dettagli

La deformazione diametrale deve essere inferiore ai valori, consigliati dalla raccomandazione ISO/TR 7073, riportati in tabella 12.1: Tabella 12.

La deformazione diametrale deve essere inferiore ai valori, consigliati dalla raccomandazione ISO/TR 7073, riportati in tabella 12.1: Tabella 12. 12 Prove di collaudo S copo del collaudo è quello di verificare l efficienza e la funzionalità idraulica di un collettore posato in opera. In particolare si dovrà verificare: n la deformazione diametrale;

Dettagli

Marlengo. Gruppo SEL SPA. Via Canonico Michael Gamper 9 39100 Bolzano T +39 0471 060 700 F +39 0471 060 703 E info@hydros.bz.it I www.hydros.bz.

Marlengo. Gruppo SEL SPA. Via Canonico Michael Gamper 9 39100 Bolzano T +39 0471 060 700 F +39 0471 060 703 E info@hydros.bz.it I www.hydros.bz. Prati di Vizze Curon Barbiano-Ponte Gardena Brunico-Valdaora Lasa Marlengo Premesa Centro di teleconduzione Bolzano La nostra acqua. La nostra energia. Marlengo Impianto idroelettrico Curon/Val Venosta

Dettagli

Correnti a pelo libero

Correnti a pelo libero Corso di Protezione Idraulica del Territorio Richiami sulle correnti a pelo libero Antonino Cancelliere Dipartimento di Ineneria Civile e Ambientale Università di Catania acance@dica.unict.it Correnti

Dettagli

Capitolo 5 EQUAZIONI DELLA MASSA, DI BERNOULLI, DELL ENERGIA

Capitolo 5 EQUAZIONI DELLA MASSA, DI BERNOULLI, DELL ENERGIA Capitolo 5 EQUAZIONI DELLA MASSA, DI BERNOULLI, DELL ENERGIA Conservazione della massa 5. Definire la portata in massa e la portata in volume. Come sono legate tra loro? Si definisce portata in massa la

Dettagli

Idrostatica Correnti a pelo libero (o a superficie libera) Correnti in pressione. Foronomia

Idrostatica Correnti a pelo libero (o a superficie libera) Correnti in pressione. Foronomia Idrostatica Correnti a pelo libero (o a superficie libera) Correnti in pressione Foronomia In idrostatica era lecito trascurare l attrito interno o viscosità e i risultati ottenuti valevano sia per i liquidi

Dettagli

CLASSE 3 BM En. [Stesura a.s. 2014-15]

CLASSE 3 BM En. [Stesura a.s. 2014-15] PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE CLASSE Monte ore annuo 165 Libro di Testo vol. 1 Cagliero Ed. Zanichelli SI. Fluidi e loro proprietà. Leggi generali dell idrostatica. SETTEMBRE Saper effettuare

Dettagli

RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX

RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX Serie mod. da ø a ø MODELLI DISPONIBILI SOLO IN VERSIONE TRM u u u u SIGNIFICATO DELLE SIGLE IDENTIFICATIVE Recuperatore acqua

Dettagli

REGOLAZIONE DEGLI IMPIANTI IDROELETTRICI

REGOLAZIONE DEGLI IMPIANTI IDROELETTRICI La regolazione della frequenza costituisce una prerogativa fondamentale per la qualità dell esercizio di una rete elettrica. Le utenze elettriche richiedono che frequenza e tensione assumano precisi valori

Dettagli

IV. VALUTAZIONE DI MASSIMA DEI COSTI E DEI BENEFICI

IV. VALUTAZIONE DI MASSIMA DEI COSTI E DEI BENEFICI IV. VALUTAZIONE DI MASSIMA DEI COSTI E DEI BENEFICI La realizzazione di un impianto di produzione di energia elettrica, con la turbina installata lungo una condotta acquedottistica montana di adduzione,

Dettagli

LEGGE DI STEVIN (EQUAZIONE FONDAMENTALE DELLA STATICA DEI FLUIDI PESANTI INCOMPRIMIBILI) z + p / γ = costante

LEGGE DI STEVIN (EQUAZIONE FONDAMENTALE DELLA STATICA DEI FLUIDI PESANTI INCOMPRIMIBILI) z + p / γ = costante IDRAULICA LEGGE DI STEVIN (EQUAZIONE FONDAMENTALE DELLA STATICA DEI FLUIDI PESANTI INCOMPRIMIBILI) z + p / γ = costante 2 LEGGE DI STEVIN Z = ALTEZZA GEODETICA ENERGIA POTENZIALE PER UNITA DI PESO p /

Dettagli

PREZZIARIO PER LE NUOVE OPERE

PREZZIARIO PER LE NUOVE OPERE PREZZIARIO PER LE NUOVE OPERE Voce Descrizione U.m. Importo 1 Manodopera, operatore del verde, area 1 livello a ( ex specializzato super capo) ora 31,73 2 Manodopera, operatore del verde, area 1 livello

Dettagli

PIANO DI GESTIONE DEL DISTRETTO IDROGRAFICO DELLA SICILIA (di cui all'art. 117 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152)

PIANO DI GESTIONE DEL DISTRETTO IDROGRAFICO DELLA SICILIA (di cui all'art. 117 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) PIANO DI GESTIONE DEL DISTRETTO IDROGRAFICO DELLA SICILIA (di cui all'art. 117 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n 152) ALLEGATI AL PIANO DI GESTIONE DOCUMENTO DATA APPROVATO Allegato 05-d Questionari

Dettagli

Sistemi di Fognature o Sistemi di Drenaggio Urbano

Sistemi di Fognature o Sistemi di Drenaggio Urbano Sistemi di Fognature o Sistemi di Drenaggio Urbano Insieme integrato di opere idrauliche atte a raccogliere, convogliare e allontanare dalle zone urbanizzate le acque reflue domestiche ed industriali,

Dettagli

ENERGIA IDROELETTRICA

ENERGIA IDROELETTRICA ENERGIA IDROELETTRICA GLI IMPIANTI IDROELETTRICI TRASFORMANO L ENERGIA POTENZIALE E CINETICA DELL ACQUA IN CADUTA DA UNA CERTA ALTEZZA IN ENERGIA MECCANICA PER MEZZO DI TURBINE (MOTORI PRIMI) AZIONANTI

Dettagli

Business Plan della società E.S.Co. BIM e Comuni del Chiese S.p.A. prof. ing. Maurizio Fauri ing. Matteo Manica ing. Claudio Miori

Business Plan della società E.S.Co. BIM e Comuni del Chiese S.p.A. prof. ing. Maurizio Fauri ing. Matteo Manica ing. Claudio Miori Titolo Business Plan della società E.S.Co. BIM e Comuni del Chiese S.p.A. Autori prof. ing. Maurizio Fauri ing. Matteo Manica ing. Claudio Miori Emissione Aprile 2009 1 INDICE 1. PREMESSA 3 2. STRUTTURA

Dettagli

Progetto Hydroplus. Fondo Europeo di Sviluppo Regionale P.O.R. 2007/2013

Progetto Hydroplus. Fondo Europeo di Sviluppo Regionale P.O.R. 2007/2013 Progetto Hydroplus Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Technology rewiew 1 Introduzione Vengono definiti micro gli impianti idroelettrici di potenza inferiore ai 100 kw. Le micro centrali rientrano in

Dettagli

PROGETTO DI IMPIANTO IDROELETTRICO SUL RIO COMBAFERE LOCALITA' B.TA PALUCH - PEROLAR Documentazione ai sensi del D.lgs.387/03

PROGETTO DI IMPIANTO IDROELETTRICO SUL RIO COMBAFERE LOCALITA' B.TA PALUCH - PEROLAR Documentazione ai sensi del D.lgs.387/03 REGIONE PIEMONTE PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI DEMONTE PROGETTO DI IMPIANTO IDROELETTRICO SUL RIO COMBAFERE LOCALITA' B.TA PALUCH - PEROLAR Documentazione ai sensi del D.lgs.387/03 Piano di gestione e manutenzione

Dettagli

Attuatori oleodinamici

Attuatori oleodinamici Un sistema oleodinamico con regolazione di potenza utilizza come vettore di energia olio minerale, o sintetico, che in prima approssimazione può essere considerato incomprimibile. Un tale sistema comprende

Dettagli

livello progettazione: Relazione Impianto Idrico Fognante ing. Antonello DE STASIO Geom. Angelo CASOLI ing. Renato Mario PAVIA

livello progettazione: Relazione Impianto Idrico Fognante ing. Antonello DE STASIO Geom. Angelo CASOLI ing. Renato Mario PAVIA COMUNE DI TROIA (Provincia di Foggia) denominazione progetto: Fondo Per lo Sviluppo e Coesione 2007-2013 Accordo di programma quadro "Settore Aree Urbane - Città" Realizzazione di n. 18 alloggi di edilizia

Dettagli

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento;

N 1 telaio in acciaio di sostegno gruppi completo di forature per l ancoraggio a pavimento; Caratteristiche tecniche relative a N 2 gruppi Turbina Elica Generatore Asincrono Trifase non regolante, Quadro Elettrico di automazione/parallelo gruppi. Dati di Impianto: Q max = 0,64 mc/s Hlordo=9,35

Dettagli

Seminario di Energetica L energia eolica

Seminario di Energetica L energia eolica 1. Potenza di una vena di vento Seminario di Energetica L energia eolica L energia eolica è una delle forme in cui si presenta l energia della radiazione solare incidente e della radiazione termica emessa

Dettagli

IMPIANTO IDRICO-SANITARIO. Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì

IMPIANTO IDRICO-SANITARIO. Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI. Prof. Ing. Francesco Zanghì Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì IMPIANTO IDRICO-SANITARIO I AGGIORNAMENTO 14/12/2013 GENERALITÀ L impianto idrico-sanitario comprende:

Dettagli

CAPITOLO 6 IMPIANTI IDRAULICI ED IDROELETTRICI

CAPITOLO 6 IMPIANTI IDRAULICI ED IDROELETTRICI CAPITOLO 6 IMPIANTI IDRAULICI ED IDROELETTRICI 6.. Introduzione In questo capitolo verranno trattati due argomenti principali quali gli impianti idroelettrici e gli impianti idraulici, limitatamente al

Dettagli

PARVA CONDENSING. Caldaie murali a condensazione

PARVA CONDENSING. Caldaie murali a condensazione PARVA CONDENSING Caldaie murali a condensazione CALDAIE MURALI PARVA CONDENSING Le caldaie Parva Condensing offrono tutti i vantaggi dell innovativa tecnologia a condensazione in abbinamento al comfort

Dettagli

IL FOTOVOLTAICO ITALIANO SU MISURA PER TE

IL FOTOVOLTAICO ITALIANO SU MISURA PER TE IL FOTOVOLTAICO ITALIANO SU MISURA PER TE VENETO costruzioni s.n.c. ENERGY SOLUTION PRATICO, COMPETITIVO E UNICO ESBOX è l insieme degli elementi necessari alla realizzazione di di un un impianto fotovoltaico:

Dettagli

Cold Plate BREVETTATO

Cold Plate BREVETTATO L uso di dissipatori ad acqua si sta sempre più diffondendo per rispondere all esigenza di dissipare elevate potenze in spazi contenuti e senza l adozione di ventole con elevate portate d aria. Infatti,

Dettagli

ENERGY MANAGEMENT MADE IN ITALY

ENERGY MANAGEMENT MADE IN ITALY ENERGY MANAGEMENT MADE IN ITALY Storia Promec Elettronica S.r.l. è una società Italiana fondata nel 1973 ed indirizzata alla consulenza e servizi di ingegneria nel settore dell elettronica. Nel 1974 l

Dettagli

environment your energy future

environment your energy future environment your energy future INDICE 4 PROFILO AZIENDALE 8 PROGETTAZIONE 11 OFFICINA 13 SERVICE 14 SOSTENIBILITÀ 16 REFERENZE 2 environment your energy future 3 Forniamo la migliore tecnologia disponibile

Dettagli

IDRAULICA. Marino prof. Mazzoni PRESSIONE IDROSTATICA E LEGGE DI STEVINO. S S PsxSxh

IDRAULICA. Marino prof. Mazzoni PRESSIONE IDROSTATICA E LEGGE DI STEVINO. S S PsxSxh 1 IDRAULICA Marino prof. Mazzoni PRESSIONE IDROSTATICA E LEGGE DI STEVINO F S S PsxSxh h F p = pressione p = p = Ps S h/s = Ps h Ps = peso specifico S h = profondità P=0 P=Psxh h Andamento della pressione

Dettagli

TOTALE Oneri *** Quota energia ( /kwh) fascia F1 fascia F2 fascia F3 di rete** fascia F1 fascia F2 fascia F3 luglio 2015 0,08012 0,07670 0,06301

TOTALE Oneri *** Quota energia ( /kwh) fascia F1 fascia F2 fascia F3 di rete** fascia F1 fascia F2 fascia F3 luglio 2015 0,08012 0,07670 0,06301 Tariffe fornitura energia elettrica - Mercato Maggior Tutela 01 luglio 30 Clienti NON DOMESTICI A. Utenze con potenza disponibile fino a 16,5 kw per potenze impegnate inferiori o uguali a 1.5 kw fascia

Dettagli

Allegato 1 Moduli richiesta allacciamento ed esonero da pagamento degli oneri di fognatura e depurazione

Allegato 1 Moduli richiesta allacciamento ed esonero da pagamento degli oneri di fognatura e depurazione REGOLAMENTO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO SEZIONE C SERVIZI FOGNATURA E DEPURAZIONE Allegato 1 Moduli richiesta allacciamento ed esonero da pagamento degli oneri di fognatura e depurazione Approvato dall'assemblea

Dettagli

SCHEMA DEL PROGETTO 1. STUDIO PREVENTIVO DELLA POPOLAZIONE FUTURA. P n = P o (1 + i ) n

SCHEMA DEL PROGETTO 1. STUDIO PREVENTIVO DELLA POPOLAZIONE FUTURA. P n = P o (1 + i ) n SCHEMA DEL PROGETTO 1. STUDIO PREVENTIVO DELLA POPOLAZIONE FUTURA Applicazione della formula dell interesse composto: P n = P o (1 + i ) n dove P o = popolazione nota relativa ad un generico anno; P n

Dettagli

CAPITOLO 2 CENTRALI DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

CAPITOLO 2 CENTRALI DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA CAPITOLO 2 CENTRALI DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Appunti a cura dell Ing. Emanuela Pazzola Tutore del corso di Elettrotecnica per meccanici, chimici e biomedici A.A. 2005/2006 Facoltà d Ingegneria

Dettagli

Il successo dell economia di ogni

Il successo dell economia di ogni cave & cantieri SETTORE: LAVAGGIO INERTI SVILUPPO ECONOMICO E RISPETTO AMBIENTALE Descrizione di un impianto di depurazione acqua e trattamento fango a ciclo chiuso Il successo dell economia di ogni paese

Dettagli

Allegato 1 Moduli richiesta allacciamento ed esonero da pagamento degli oneri di fognatura e depurazione

Allegato 1 Moduli richiesta allacciamento ed esonero da pagamento degli oneri di fognatura e depurazione REGOLAMENTO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO SEZIONE C SERVIZI FOGNATURA E DEPURAZIONE Allegato 1 Moduli richiesta allacciamento ed esonero da pagamento degli oneri di fognatura e depurazione Approvato dall'assemblea

Dettagli

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITA PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 22 dicembre 1998 Definizione dei prezzi di cessione delle eccedenze di energia elettrica prodotta da impianti idroelettrici ad acqua fluente fino a 3MW (Deliberazione n. 162/98) Nella riunione

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA MEDIANTE PICCOLE CENTRALI IDROELETTRICHE

PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA MEDIANTE PICCOLE CENTRALI IDROELETTRICHE PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA MEDIANTE PICCOLE CENTRALI IDROELETTRICHE CENTRALI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA IDROELETTRICHE: per potenze da piccolissime a grandi; impianti a funzionamento molto

Dettagli

DIMENSIONAMENTO CONDOTTA FOGNANTE

DIMENSIONAMENTO CONDOTTA FOGNANTE DIMENSIONAMENTO CONDOTTA FOGNANTE 1. VERIFICA DELLA RETE DI SMALTIMENTO DELLE ACQUE NERE Il centro di cure palliative hospice di Spicchio è allocato all interno di un fabbricato già esistente nel complesso

Dettagli

IMPIANTO IDROELETTRICO AD ACQUA FLUENTE SUL FIUME ADIGE ANALISI IDRAULICA BIDIMENSIONALE ED EVOLUZIONE MORFOLOGICA DEL FONDO ALVEO

IMPIANTO IDROELETTRICO AD ACQUA FLUENTE SUL FIUME ADIGE ANALISI IDRAULICA BIDIMENSIONALE ED EVOLUZIONE MORFOLOGICA DEL FONDO ALVEO IMPIANTO IDROELETTRICO AD ACQUA FLUENTE SUL FIUME ADIGE ANALISI IDRAULICA BIDIMENSIONALE ED EVOLUZIONE MORFOLOGICA DEL FONDO ALVEO Torino, 9-10 Ottobre 2013 Ing. S. Rossato L'impianto idroelettrico Corso

Dettagli

DESTEC UNIVERSITÀ DI PISA ANALISI DI SOSTENIBILITÀ DI OPPORTUNI CASI STUDIO TRAMITE IL SOFTWARE EUREKA

DESTEC UNIVERSITÀ DI PISA ANALISI DI SOSTENIBILITÀ DI OPPORTUNI CASI STUDIO TRAMITE IL SOFTWARE EUREKA DESTEC UNIVERSITÀ DI PISA ANALISI DI SOSTENIBILITÀ DI OPPORTUNI CASI STUDIO TRAMITE IL SOFTWARE EUREKA Pisa, Gennaio 2015 Ing. Giulia Ludovici, Ph.D. Indice 1. Introduzione... 3 2. Parco eolico... 4 2.1

Dettagli

93-0514. Heat Pumps ready! HYBRID SYSTEM. sistema ibrido da incasso interno/esterno

93-0514. Heat Pumps ready! HYBRID SYSTEM. sistema ibrido da incasso interno/esterno 93-0514 Heat Pumps ready! HYBRID SYSTEM sistema ibrido da incasso interno/esterno ambiente efficienza energetica energia rinnovabile Hybrid System è l innovativa soluzione Sile per i moderni impianti di

Dettagli

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO. Ing. Guglielmo Magri Dipartimento di Energetica-Ancona guglielmo.magri@alice.it

IMPIANTI DI RISCALDAMENTO. Ing. Guglielmo Magri Dipartimento di Energetica-Ancona guglielmo.magri@alice.it IMPIANTI DI RISCALDAMENTO Ing. Guglielmo Magri Dipartimento di Energetica-Ancona guglielmo.magri@alice.it SISTEMI DI GENERAZIONE Tipologie più diffuse o in sviluppo Generatori a combustione Caldaie

Dettagli

CORSO di. MACCHINE e SISTEMI ENERGETICI. per allievi meccanici (2 anno) Prof: Dossena, Osnaghi, Ferrari P. RACCOLTA DI ESERCIZI.

CORSO di. MACCHINE e SISTEMI ENERGETICI. per allievi meccanici (2 anno) Prof: Dossena, Osnaghi, Ferrari P. RACCOLTA DI ESERCIZI. CORSO di MACCHINE e SISTEMI ENERGETICI per allievi meccanici (2 anno) Prof: Dossena, Osnaghi, Ferrari P. RACCOLTA DI ESERCIZI con soluzione 5 Aprile 2004 AA: 2003-2004 DOMANDE TEORICHE 1. Descrivere molto

Dettagli

CAPITOLO 4 IMPIANTI IDRAULICI

CAPITOLO 4 IMPIANTI IDRAULICI CAPITOLO 4 IMPIANTI IDRAULICI 4.1. Introduzione In questo paragrafo verranno trattate le problematiche relative agli impianti idraulici, limitatamente al caso degli impianti di sollevamento acqua. Si parlerà

Dettagli

I generatori di calore

I generatori di calore Corso di IMPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl I generatori di calore Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it Generatore di calore: macchina comprendente le

Dettagli

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO

COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO COMUNE DI LIZZANO PROVINCIA DI TARANTO PROGETTO ESECUTIVO ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA E DELL'IMPIANTO DI RISCALDAMENTO DELL'ISTITUTO COMPRENSIVO "ALESSANDRO MANZONI" - PLESSO A. MANZONI ANALISI

Dettagli

Modulo 10 Impianti per la cogenerazione di energia

Modulo 10 Impianti per la cogenerazione di energia Corso di Impianti Meccanici Laurea Triennale Modulo 10 Impianti per la cogenerazione di energia Prof. Ing. Cesare Saccani Prof. Ing. Augusto Bianchini Dott. Ing. Marco Pellegrini Dott. Ing. Michele Gambuti

Dettagli

Test sulla capacità di partenza senza alimentazione di rete e sulla capacità di funzionamento in isola

Test sulla capacità di partenza senza alimentazione di rete e sulla capacità di funzionamento in isola Pagina 1 di 6 Test sulla capacità di partenza senza alimentazione di rete e sulla capacità di funzionamento in isola Autori: Marc Scherer, Walter Sattinger Rielaborazioni: Versione Data Autore / divisione

Dettagli

ALLEGATO 2 DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DI ACQUE REFLUE IN RETE FOGNARIA. Zona Servizi Collettivi. 63046 Marino del Tronto (AP)

ALLEGATO 2 DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO DI ACQUE REFLUE IN RETE FOGNARIA. Zona Servizi Collettivi. 63046 Marino del Tronto (AP) Consorzio per la Industrializzazione delle Valli del Tronto, dell Aso e del Tesino Regolamento degli scarichi di Acque Domestiche ed Industriali Immessi in Pubbliche Fognature ALLEGATO 2 DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Energia. Idroelettrica. nel rispetto. della natura

Energia. Idroelettrica. nel rispetto. della natura Energia Idroelettrica nel rispetto della natura Oltre ZECO nasce alla fine degli anni 60 come evoluzione dell iniziativa imprenditoriale di due persone la cui idea guida era rispondere alle esigenze di

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI. Ente acque della Sardegna. 2 a Parte

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI. Ente acque della Sardegna. 2 a Parte REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DEI LAVORI PUBBLICI Ente acque della Sardegna 1 integrazione all elenco di opere del Sistema Idrico Multisettoriale Regionale di competenza gestionale dell ENAS

Dettagli

Componenti per la distribuzione, regolazione e controllo delle reti idriche

Componenti per la distribuzione, regolazione e controllo delle reti idriche Componenti per la distribuzione, regolazione e controllo delle reti idriche A Division of Watts Water Technologies Inc. A Division of Watts Water Technologies Inc. Una gamma completa di prodotti al vostro

Dettagli

PARVA CONDENSING. Caldaie murali a condensazione

PARVA CONDENSING. Caldaie murali a condensazione PARVA CONDENSING Caldaie murali a condensazione CALDAIE MURALI PARVA CONDENSING Le caldaie Parva Condensing offrono tutti i vantaggi dell innovativa tecnologia a condensazione in abbinamento al comfort

Dettagli

GLI EFFETTI DELLE GARE D AMBITO SULLA DISTRIBUZIONE DEL GAS IN ITALIA

GLI EFFETTI DELLE GARE D AMBITO SULLA DISTRIBUZIONE DEL GAS IN ITALIA GLI EFFETTI DELLE GARE D AMBITO SULLA DISTRIBUZIONE DEL GAS IN ITALIA Inserimento nelle cabine di riduzione di turboespansore e centrale di cogenerazione Ing. Raffaella Mandarano Proxima S.r.l. AccaDueO

Dettagli

Le definizioni sotto riportate si riferiscono ai termini, correntemente usati nel testo.

Le definizioni sotto riportate si riferiscono ai termini, correntemente usati nel testo. Rev. Ottobre 2005 1. Definizioni Le definizioni sotto riportate si riferiscono ai termini, correntemente usati nel testo. - diramazioni: parti di impianto idrico a sviluppo prevalentemente orizzontale

Dettagli

Allegato B. Specifiche e requisiti tecnici minimi degli interventi

Allegato B. Specifiche e requisiti tecnici minimi degli interventi AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESONE DI FINANZIAMENTI DI INTERVENTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI ALTERNATIVE DESTINATA ALL AUTOCONSUMO A SERVIZIO DEL SETTORE COMMERCIALE - ARTIGIANALE - INDUSTRIALE -

Dettagli

IDRAULICA. H42D/C - Unità studio computerizzata pompa e turbine idrauliche - Cod. 934610

IDRAULICA. H42D/C - Unità studio computerizzata pompa e turbine idrauliche - Cod. 934610 IDRAULICA H42D/C - Unità studio computerizzata pompa e turbine idrauliche - Cod. 934610 1. Generalità L unità studio computerizzata pompa e turbine idrauliche H42D/C consente di eseguire una vasta gamma

Dettagli

Facoltà di Farmacia e Medicina - A.A. 2012-2013 12 giugno 2013 Scritto di Fisica (Compito A)

Facoltà di Farmacia e Medicina - A.A. 2012-2013 12 giugno 2013 Scritto di Fisica (Compito A) Facoltà di Farmacia e Medicina - A.A. 2012-2013 12 giugno 2013 Scritto di Fisica (Compito A) Corso di Laurea: Laurea Magistrale in FARMACIA Nome: Matricola Canale: Cognome: Aula: Docente: Riportare sul

Dettagli

CALCOLO ELETTRICO DELLE LINEE ELETTRICHE

CALCOLO ELETTRICO DELLE LINEE ELETTRICHE CALCOLO ELETTRICO DELLE LINEE ELETTRICHE Appunti a cura dell Ing. Stefano Usai Tutore del corso di ELETTROTECNICA per meccanici e chimici A. A. 2001/ 2002 e 2002/2003 Calcolo elettrico delle linee elettriche

Dettagli

Impianti di riscaldamento. Prof. Ing. P. Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Venezia

Impianti di riscaldamento. Prof. Ing. P. Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Venezia Impianti di riscaldamento Prof. Ing. P. Romagnoni Università IUAV di Venezia Dorsoduro 2206 Venezia Sono i sistemi più utilizzati nell edilizia residenziale dove spesso sono di solo riscaldamento, ma possono

Dettagli

Pressione. Esempio. Definizione di pressione. Legge di Stevino. Pressione nei fluidi EQUILIBRIO E CONSERVAZIONE DELL ENERGIA NEI FLUIDI

Pressione. Esempio. Definizione di pressione. Legge di Stevino. Pressione nei fluidi EQUILIBRIO E CONSERVAZIONE DELL ENERGIA NEI FLUIDI Pressione EQUILIBRIO E CONSERVAZIONE DELL ENERGIA NEI FLUIDI Cos è la pressione? La pressione è una grandezza che lega tra di loro l intensità della forza e l aerea della superficie su cui viene esercitata

Dettagli

ENERGIA PULITA DALL ALTO ADIGE PER LALTO ADIGE

ENERGIA PULITA DALL ALTO ADIGE PER LALTO ADIGE La nostra energia ENERGIA PULITA DALL ALTO ADIGE PER LALTO ADIGE SEL SPA Società Elettrica Altoatesina I-39100 Bolzano Via Canonico Michael Gamper 9 T +39 0471 060 700 F +39 0471 060 703 www.sel.bz.it

Dettagli

Il fabbisogno di acqua calda. E = 1.16 V dt (Wh) (es: vasca da bagno di 160 l scaldata di 30 C assorbe 5.56 kwh)

Il fabbisogno di acqua calda. E = 1.16 V dt (Wh) (es: vasca da bagno di 160 l scaldata di 30 C assorbe 5.56 kwh) Il fabbisogno di acqua calda Il fabbisogno di acqua calda si valuta in termini energetici per scaldare 1 l di acqua di 1 C occorrono 1.16 Wh determinato il volume di acqua da scaldare (V in litri) e l'innalzamento

Dettagli

Le centrali idroelettriche

Le centrali idroelettriche Le centrali idroelettriche 1 Una centrale idroelettrica può definirsi una macchina in grado di trasformare l'energia potenziale dell'acqua, legata al fatto che l'acqua si trova ad un livello superiore

Dettagli

G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI

G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI G.B. ZORZOLI INTRODUZIONE ALLE FONTI RINNOVABILI Pisa, 03.02.09 ENERGIA SOLARE COME FONTE DELLE ENERGIE RINNOVABILI RADIAZIONE SOLARE VERSO TERRA: 173.000 TW RIFLESSIONE VERSO LO SPAZIO (SOPRATTUTTO NUBI):

Dettagli