GRIGLIE E COPERCHI COMPONIBILI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GRIGLIE E COPERCHI COMPONIBILI"

Transcript

1 A N A L I D I G R O N D A

2 ANALI DI GRONDA ANALI DI GRONDA ANALI DI GRONDA GRIGLIE E OPERHI OMPONIBILI HIUSINI SIFONATI IN ABS E PV

3 TESTA ESALATORE LASTRE DI OPERTURA IN POLIM-RYL GRIGLIE DI VENTILAZIONE ANALE GRIGLIATO "PRATIKO" POZZETTO PLUVIALE - POZZETTO ON OPERHIO PLUVIALE TUBI PLUVIALI - OLLARINI

4 I N D I E Pag. L AZIENDA LA QUALITA ONFORMITA ALLE NORMATIVE REQUISITI DI QUALITÀ ARATTERISTIHE DELLE MATERIE PRIME - RESISTENZA HIMIA DEL PV SEZIONE DEI PROFILI DI GRONDA I OMPONENTI DEL SISTEMA DI GRONDA ESEMPI DI APPLIAZIONE DEL SISTEMA DI GRONDA ALOLI IDRAULII ONSIGLI SULL USO DEGLI AESSORI ASSEMBLAGGIO ON OLLA ASSEMBLAGGIO ON GUARNIZIONE LA POSA IN OPERA ASSEMBLAGGIO DELLA GRONDA ANALE DI GRONDA mod. 116 ANALE DI GRONDA mod. ANALE DI GRONDA mod. 125 ANALE DI GRONDA mod. 133 ANALE DI GRONDA mod. 145 ANALE DI GRONDA QUADRO mod. x110 ANALE DI GRONDA ANALE DI GRONDA EFFETTO RAMATO ANALE DI GRONDA mod. 125 EFFETTO RAMATO ANALE DI GRONDA mod. 133 EFFETTO RAMATO ANALE DI GRONDA DOPPIA PARETE G86 ANALE DI GRONDA DOPPIA PARETE G2 STAFFE METALLIHE PER GRONDE TUBI PLUVIALI IN PV RAORDI ED AESSORI IN PV REUPERATORE D AQUA PLUVIALE ONVOGLIATORE (IMBUTO LATERALE) TUBI E RAORDI AESSORI / / / / /42 4

5 L A Z I E N D A La First Plast, fondata nel 1966, è un azienda specializzata nella produzione di articoli in materie plastiche per l'edilizia, la termoidraulica, la ferramenta e la grande distribuzione organizzata, e più precisamente in sistemi di canali di gronda, raccorderia in PV e prodotti del suolo. PROGETTAZIONE: La riconosciuta capacità creativa e progettuale di nuovi prodotti consente alla First Plast di svolgere un ruolo leader nel settore dei prodotti del suolo. QUALITÀ: Nel 1995 First Plast ha ottenuto la prima certificazione di qualità aziendale UNI EN ISO 9002, da allora l azienda ha sempre mantenuto un altissimo livello produttivo e gestionale, in conformità agli standard nazionali ed internazionali, conseguendo le certificazioni ISO 9001 e ISO I laboratori First Plast garantiscono un continuo e costante controllo delle qualità dei prodotti grazie all impiego di attrezzature e tecnologie estremamente avanzate, sempre nel rispetto delle norme vigenti. PRODUZIONE: La First Plast, con i più moderni impianti d'estrusione e stampaggio di materie plastiche, fornisce al cliente un prodotto con il miglior rapporto qualità prezzo. SERVIZIO: Una capillare rete di vendita, supportata da filiali e depositi in Italia e all'estero, consente alla First Plast di garantire un ottimo servizio alla clientela e di soddisfare le più svariate esigenze grazie ad una gamma di oltre 6000 articoli plastici per l edilizia. Per approfondimenti sull azienda ed i suoi prodotti visitate il sito 5

6 L A Q U A L I T A La qualità aziendale di First Plast è riconosciuta dalle certificazioni internazionali UNI EN ISO 9001:2008 Il rispetto dell ambiente nelle unità produttive di First Plast è comprovato dall attribuzione della certificazione UNI EN ISO 14001:2004 6

7 ONFORMITA ALLE NORMATIVE PROFILATI DI PV RIGIDO ED AESSORI PER ANALI DI GRONDA A NORMA UNI EN PROFILO ARTIOLO AESSORI OLORE GRN 116 GRN 116 GRIGIO SABBIA MARRONE GRN 125 GRN 125 GRIGIO SABBIA MARRONE BIAO GRN 133 GRN 133 GRIGIO SABBIA BIAO GRQ x110 GRQ x110 GRIGIO MARRONE BIAO 7

8 REQUISITI DI QUALITÀ REQUISITI DI QUALITÀ DEL SISTEMA DI GRONDA Prova di tenuta dell acqua (gronda, giunti, angoli, testate) Aspetto REQUISITI DI QUALITÀ DELLA GRONDA Resistenza all urto laterale a 0 (Hammer impact): 3 provette Stabilità dimensionale a caldo (stufa a per 30 minuti) Sezione METODO DI PROVA UNI EN 607 UNI EN 607 METODO DI PROVA UNI EN 607 UNI EN 743 VALORE OTTENUTO NESSUNA PERDITA Nessuna differenza rispetto allo standard VALORE OTTENUTO NESSUNA ROTTURA 3% max ± 0,5 mm ONTROLLO DI OSTANZA DELLA QUALITÀ AESSORI REQUISITI DEGLI AESSORI FREQUENZA DELLE PROVE DI LABORATORIO Aspetto 1 volta/giorno Effetto del riscaldamento 1 volta/giorno Temperatura Vicat 1 volta/6 mesi Forma e dimensioni 1 volta/giorno Tenuta del colore 1 volta/anno ANALI DI GRONDA REQUISITI DEI ANALI DI GRONDA Aspetto Dimensioni della sezione Lunghezza delle barre ontrazione a caldo Resistenza all urto Temperatura Vicat Resistenza a trazione per urto Resistenza a trazione ed allungamento a rottura Tenuta del colore FREQUENZA DELLE PROVE DI LABORATORIO 1 volta/giorno 1 volta/giorno 1 volta/giorno 1 volta/giorno 1 volta/giorno 1 volta/3 mesi 1 volta/anno 1 volta/anno 1 volta/anno SISTEMA DI ANALI DI GRONDA Invecchiamento artificiale Tenuta all acqua REQUISITI DEL SISTEMA DI ANALI DI GRONDA FREQUENZA DELLE PROVE DI LABORATORIO 1 volta/3 anni su gronda e accessorio 1 volta/anno 8

9 ARATTERISTIHE DELLE MATERIE PRIME IL PV NON TEME: IL SOLE PIÙ OENTE IL GELO PIÙ RIGIDO I TEMPORALI PIÙ VIOLENTI GLI AIDI E GLI ALALI NON INFIAMMABILE DIELETTRIO AGEVOLE POSA IN OPERA ELEVATA RESISTENZA ALLA ROTTURA ATOSSIO Dal 1974 la FIRST PLAST produce canali di gronda in PV. Milioni di metri lineari di canali di gronda installati alle diverse latitudini del pianeta sono una tangibile testimonianza della qualità, affidabilità e resistenza dei nostri prodotti. Oltre 30 anni di esperienza produttiva hanno consentito alla FIRST PLAST la messa a punto di materiali con alti gradi di resistenza alla rottura e agli agenti chimici, fisici ed atmosferici. ARATTERISTIHE MEANIHE E FISIHE DEL PV (a 23 ) PROPRIETÁ MEANIHE METODO DI PROVA VALORE RIHIESTO DA NORMATIVA VALORE DEL PV UTILIZZATO Resistenza a trazione EN MPA 42 MPA Min. Allungamento alla rottura EN 638 % Min. % Resistenza a trazione per urto a 23 ±2 UNI EN ISO KJ/m 2 Min. 0 KJ/m 2 Resistenza a trazione per urto a 23 dopo esposizione Xenotest UNI EN ISO 8256 % del valore iniziale Min. 2 KJ/m 2 PROPRIETÁ FISIHE METODO DI PROVA VALORE RIHIESTO DA NORMATIVA VALORE DEL PV UTILIZZATO Temperatura di rammollimento VIAT EN Min. 78 oefficiente di dilatazione termica mm. 0,04-0,08 per m/ Variazione di colore, scala dei grigi dopo esposizione Xenotest ISO grado 3 grado EN A02 ontrazione a caldo EN 743 3% Max 3% max Effetto del riscaldamento EN 763 Met. A Min. Tab. 2 EN 607 conforme 9

10 RESISTENZA HIMIA DEL PV AGENTE HIMIO onc. % Temp.20 Temp.60 AGENTE HIMIO onc. % Temp.20 Temp.60 AETIA, ALDEIDE AETIA, ANIDRIDE AETIO AIDO AETIO AIDO MONOL. AETO AETONE AQUA DI MARE AQUA OSSIGENATA ADIPIO, AIDO ALLILIO, ALOLE ALLUMINIO LURURO ALLUMINIO SOLFATO AMILE AETATO AMILIO, ALOLE AMMONIAA (GAS) AMMONIAA (LIQ.) AMMONIAA (SOLUZ) AMMONIO, LORURO AMMONIO, FLUORURO AMMONIO NITRATO AMMONIO SOLFATO ANILINA ANILINA ANILINA LORIDRATO ANTIMONIO LORURO ARGENTO NITRATO ARSENIO, AIDO BENZALDEIDE BENZENE BENZINA (IDRO.ALFATII) BENZINA (BENZENE) BENZOIO AIDO BIRRA BORAE BORIO AIDO BROMIO AIDO BROMIDRIO AIDO BROMO (LIQUIDO) BUTADIENE BUTANO BUTILE AETATO BUTILFENOLO BUTILIO BUTIRRIO AIDO BUTIRRIO AIDO ALIO LORURO ALIO NITRATO ARBONIA ANIDRIDE ARBONIO SOLFURO ARBONIO TETRALURURO ILOESANOLO ILOESANONE ITRIO AIDO LORIDRIO AIDO LORO (AQUA DI) LORO (GAS) SEO LOROSOLFONIO AIDO RESILII AIDI RESOLO ROMIO AIDO ROTONIA ALDEIDE DESTRINA DILOROETANO DIGLIOLIO AIDO DIMETILAMMINA ESADEANOLO ESSENZA DI TREMENTINA ETILBENZENE ETILE AETATO ETILE ARILATO ETILE ALOLE ETILE ETERE FENILIDRAZINA FENILIDRAZINA LORIDRATO FENOLO FERRO (III) LORURO FLUORIDRIO AIDO FLUORO FLUOSILIIO AIDO FORMALDEIDE FORMALDEIDE FORMIO AIDO FOSFINA FOSFORIO ORTO AIDO FOSFORO TRILORURO FURFURILIO ALOLE FTALATO DI DIBUTILE GLIERINA 60 SOL SOL. DIL SOL. DIL. 0,1 /20 SOL. DIL > SOL. DIL L L L L L L - L - L L L L L L L L - L L - L - L L L L L - L L L L - = ORROSIONE L = ORROSIONE LIMITATA = NON ORROSO GLIOLE ETILENIO GLIOLIO AIDO GLUOSIO IDROGENO IDROGENO SOLFORATO IPOLORITO DI SODIO ISOOTTANO LATTE LATTIO AIDO LATTIO AIDO LIEVITO MAGNESIO LORURO MAGNESIO SOLFATO MALEIO AIDO MELASSA METILE METARILATO METILENE LORURO METIL-ETILHETONE METILIO ALOLE N-EPTANO NIHEL SOLFATO NIOTINIO AIDO NITRIO AIDO NITRIO AIDO OLEIO AIDO OLEUM OLI E GRASSI OLIO DI PARAFFINA OSSALIO AIDO OSSALIO AIDO OSSILORURO DI FOSF. OSSIGENO OZONO PERLORIO AIDO PERLORIO AIDO PERLOROETILENE PETROLIO GREGGIO PIRIO AIDO PIOMBO AETATO PIOMBO TETRAETILE PIRIDINA POTASSIO BIROMATO POTASSIO BROMURO POTASSIO IANURO POTASSIO LORURO POTASSIO ROMATO POTASSIO FERRIIANURO POTASSIO FERROIANURO POTASSIO IDROSSIDO POTASSIO NITRATO POTASSIO PERMANGANATO POTASSIO PERSOLFATO PROPANO (GAS) LIQUIDO PROPIONIO, AIDO RAME LORURO RAME FLORURO SAPONE SODIO BENZOATO SODIO BISOLFITO SODIO LORATO SODIO LORURO SODIO FERRIIANURO SODIO IDROSSIDO SODIO IPOLORITO SODIO SOLFITO SOLFORIO AIDO SOLFORIO AIDO SOLFORILE LORURO SOLFOROSA ANIDRIDE SOLFOROSA ANIDRIDE SOLFOROSO AIDO STAGNO LORURO SVILUPPO FOTOGRAFIO TANNIO AIDO TARTARIO AIDO TIOFENE TIONILE LORURO TOLLENE TRILOROETILENE TRIRESILFOSFATO TRIMETILOLPROPANO UREA URINA VASELLINA VINILE AETATO VINO XILENE ZIO LORURO ZUHERO O. LAV SOL. SOL. LAV. O. LAV. < % di SO 3 SOL. DIL SOL. 40 SOL SOL. 35 SOL. (13%L) liquida secca SOL. O. LAV. SOL. SOL. < L L L L L L L L L. L L L - - L - L L L L L L L 10

11 SEZIONE DEI PROFILI DI GRONDA Gronda mono parete GRN 116 GRB Sezione di deflusso cm 2. 20,6 Larghezza cm. 7,9 Sviluppo cm , Sezione di deflusso cm 2. 93,2 Larghezza cm. 12,2 Sviluppo cm. 27,1 GR GRN Sezione di deflusso cm 2. 37,7 Larghezza cm. 10,3 Sviluppo cm. 19 UPRAELITE GRB 120 R 20, , ,3 Sezione di deflusso cm 2. 93,2 Larghezza cm. 12,25 Sviluppo cm. 27, Sezione di deflusso cm 2. 55,6 Larghezza cm. 13,5 Sviluppo cm. 25 UPRAELITE GRN 125 R Sezione di deflusso cm 2. 55,6 Larghezza cm. 13,5 Sviluppo cm. 25 GRN Sezione di deflusso cm ,18 Larghezza cm. 18,5 Sviluppo cm. 33 UPRAELITE GRN 133 R Sezione di deflusso cm ,18 Larghezza cm. 18,5 Sviluppo cm. 33 GR 145 Gronda a doppia parete Sezione di deflusso cm 2. 68,92 Larghezza cm. 14,5 Sviluppo cm. 30 GRG Sezione di deflusso cm ,2 Larghezza cm. 19,2 Sviluppo cm. 32,2 GRQ GRG Sezione di deflusso cm 2. 91,88 Larghezza cm. 13,0 Sviluppo cm Sezione di deflusso cm 2.,3 Larghezza cm. 17,4 Sviluppo cm. 26,9 11

12 I OMPONENTI DEL SISTEMA DI GRONDA First orporation gestisce da 40 anni il processo idrico naturale con la creazione di sistemi di prodotti dedicati. Le particelle d acqua che giungono sotto forma di pioggia vengono infatti accompagnate, a partire dal tetto, attraverso i nostri canali di gronda ed i tubi pluviali, per poi convogliarsi nei pozzetti pluviali e disperdersi nelle reti di evacuazione. Le gronde e i tubi pluviali vengono prodotti con filiere attraverso un processo di estrusione tecnologicamente avanzato. I modelli sono disponibili in differenti colorazioni e dispongono di una vasta gamma di accessori per personalizzare qualsiasi soluzione tecnica per la posa in opera del vostro sistema di gronda. GIUNTO SEMPLIE TESTATA PER ANALE GIUNTO ON SARIO PROFILO DI GRONDA IOGNA IN LAMIERA ZIATA E VERNIIATA IOGNA IN PV ANGOLARE INTERNO URVE TUBO PLUVIALE OLLARINO IN PV TESTATA PER GIUNTO ON SARIO STAFFA PER PENSILINE STAFFA ZIATA GIUNTO SEMPLIE TUBO TERMINALE IN PV ANTIURTO ANGOLARE ESTERNO GRONDA ON EFFETTO RAMATO First Plast ha da oltre 10 anni introdotto sul mercato UPRAELITE, una particolare colorazione con effetto ramato che, applicata ai moderni sistemi di gronda in PV, consente di ottenere un risultato estetico similare ai prodotti tradizionali in rame. I prodotti UPRAELITE assumono infatti le caratteristiche cromatiche ed i riflessi del rame attraverso un processo di coestrusione in PV, che First Plast ha per prima sviluppato nel mondo. UPRAELITE, a differenza del rame, è inalterabile agli agenti atmosferici per quanto riguarda l opacizzazione o l ossidazione, e non risente dell instabilità di prezzo tipica dei metalli. La gronda in PV con effetto ramato UPRAELITE, realizzata nei modelli tondi con sviluppo 25 (GRN 125 R), 33 (GRN 133 R) e con profilo quadro (BEST), dispone di una vasta gamma di accessori e di tubi pluviali che completano in modo funzionale il sistema di evacuazione delle acque meteoriche. 12

13 I OMPONENTI DEL SISTEMA DI GRONDA PROFILO DI GRONDA I canali di gronda in PV costituiscono il connubio perfetto tra estetica e qualità, risultato dell esperienza trentennale di First Plast, unica azienda in Italia ad essere certificata con la norma UNI EN 607 sui profilati di PV rigido e sugli accessori. Per ciascun modello, prodotto in diversi profili e colori, è prevista una gamma di accessori che completano il sistema di gronda in modo estremamente semplice e funzionale. GIUNTO SEMPLIE Il giunto semplice è l accessorio che rende possibile l unione delle barre dei profili di gronda. First Plast, con il sistema di assemblaggio BI-SYSTEM, ha ideato un metodo di giunzione che può essere applicato sia con accessori ad incollaggio che con guarnizione. La guarnizione favorisce le dilatazioni del canale causate da sbalzi termici da -30 a GIUNTO ON SARIO Il giunto con scarico è un accessorio indispensabile per completare il sistema di gronda. Esso, infatti, permette alle acque meteoriche raccolte dal canale di gronda di essere evacuate attraverso il tubo pluviale che si innesta nella sua parte inferiore. Il giunto con scarico consente l installazione di diversi diametri di tubo pluviale e favorisce la dilatazione quando installato con guarnizione. ANGOLO Durante la posa in opera del sistema di gronda l installatore si trova spesso a dover deviare la direzione di montaggio dove il tetto raccorda diverse falde, o dove esigenze progettuali lo richiedono. Il sistema di gronda First Plast prevede in questi casi l utilizzo di appositi angoli esterni, interni o di angolari unici, disponibili sia ad incollaggio che con guarnizione. TESTATA Il profilo di gronda ed il giunto con scarico si completano con testate (a volte uniche ed a volte espressamente disegnate per il giunto con scarico in alcuni profili) che conferiscono al sistema l indispensabile caratteristica di tenuta d acqua; le testate consentono la chiusura laterale sul lato destro o sinistro. STAFFE E IOGNE Il sistema di gronda può essere fissato alla parete o alla falda del tetto, con l utilizzo di diverse modalità, a seconda del tipo di progetto. Gli accessori necessari sono le cicogne in PV (per fissare il profilo direttamente alla parete), le cicogne semplici o doppie in lamiera zincata e verniciata (per fissare il profilo di gronda alla falda del tetto), le staffe zincate ET 0 per fissare il profilo di gronda direttamente all estremità di una lastra di copertura. A seconda delle necessità di installazione sono disponibili anche le staffe ST 0 che, fissate direttamente sulla falda del tetto, consentono di montare le cicogne in PV di qualsiasi modello di gronda (per i dettagli della posa in opera vedi pag. 21 ). ET 0 ST 0 13

14 I OMPONENTI DEL SISTEMA DI GRONDA mm. 92x57 Ø mm. mm. 63 mm. mm. 82 mm. mm. mm. Ø mm. mm. TUBI PLUVIALI URVE RAORDI E OLLARINI POZZETTO PLUVIALE I tubi pluviali sono disponibili con gli stessi colori e materiali delle gronde, in versione tonda, quadra ed ovale. Il tubo terminale antiurto in PV antishock DAUPHIN sostituisce in prossimità del terreno i tradizionali tubi metallici. Il sistema di scarico del tubo pluviale si completa con curve, raccordi, manicotti e collarini; l utilizzo di tali accessori, disponibili in diversi colori per i vari modelli, risulta perfetto per soddisfare ogni esigenza tecnica di evacuazione. Il pozzetto pluviale, accessorio che permette l'evacuazione delle acque meteoriche dal tubo pluviale alle reti interrate, viene posizionato nella parte finale del sistema di gronda: l articolo è stato studiato per sifonare e per poter ispezionare gli scarichi. 14

15 ESEMPI DI APPLIAZIONE DEL SISTEMA DI GRONDA 15

16 AREA EFFETTIVA DELLA OPERTURA Per calcolare l area effettiva della copertura da servire con i canali di gronda e con i tubi pluviali, se non diversamente specificato da regolamenti nazionali e locali, non deve essere applicata alcuna tolleranza per il vento. In questo caso la normativa considera che la pioggia cada perpendicolare sulla superficie del tetto che verrà pertanto calcolata mediante la formula: ALOLI IDRAULII Questa sezione del catalogo tecnico è stata studiata per calcolare, sulla base della vasta gamma di prodotti disponibili, l adeguatezza dei sistemi di gronda in funzione delle aree di tetto che verranno servite. Utilizzando le tabelle di seguito riportate si potrà pertanto valutare in maniera immediata quale prodotto possa meglio adattarsi alle condizioni microclimatiche in cui verrà installato. I valori di riferimento sono stati ottenuti utilizzando le specifiche richieste dalla vigente norma europea UNI EN :2001, che regolamenta i sistemi di scarico funzionanti a gravità per l evacuazione delle acque meteoriche. La norma europea descrive il metodo per calcolare l adeguatezza idraulica dei sistemi per l evacuazione delle acque meteoriche non sifonici, stabilendone i requisiti di prestazione. A = L R x B R B R A è l area effettiva della copertura in metri quadrati L R è la lunghezza della copertura da drenare B R è la larghezza della copertura dal canale di gronda al colmo A LR PORTATA AQUA DEI ANALI DI GRONDA ODIE GRN 116 GR GRN 125 GR 145 GRN 133 GRQ GRB 120 GRG 86 GRG 2 Sezione mm l/s 0,33 0,73 1,19 1,57 3,11 2,81 2,60 2,51 4,27 Tabella A: scegliere il profilo del canale di gronda in rapporto all area servita della superficie del tetto (tubo e canale devono esssere compatibili). onoscendo l area del tetto è possibilie scegliere il modello in funzione dell intensità di precipitazione Tab. A MODELLO GRN 116 GR GRN 125 GR 145 GRN 133 GRQ GRB 120 GRG 86 GRG 2 area in m 2 servita dalla gronda INDIVIDUARE IL MODELLO DI GRONDA IN BASE ALL AREA DEL TETTO pioggia (mm/h*) PROFILI E OLORI MARRONE GRIGIO SABBIA BIAO RAMATO RAMATO ANTIO Tabella B: Scelta del diametro dei pluviali da installare in base all altezza massima di pioggia da evacure e relativa superficie. Tab. B INDIVIDUARE IL MODELLO DI TUBO IN BASE ALL AREA DEL TETTO ESTERNO TUBO mm pioggia (mm/h*) x57 x x area in m 2 servita dai tubi * mm/h = millimetri all ora 16

17 ONSIGLI SULL USO DEGLI AESSORI 12 metri 12 metri DILATAZIONE DILATAZIONE Per canali di gronda, bloccati alle estremità, con lunghezza inferiore a 12 metri, utilizzare un giunto con scarico dotato di guarnizione e 2 giunti semplici. Un installazione di un canale di gronda con lunghezza minore o uguale a dodici metri non necessita di giunti di dilatazione perché il profilo si dilata all estremità. > 12 metri DILATAZIONE max 24 metri Per canali di gronda con lunghezze superiori a 12 metri, utilizzare un giunto di dilatazione più uno ogni 8 metri e due giunti con scarico, tenendo presente cha la distanza tra due scarichi non deve eccedere i 24 metri DILATAZIONE DILATAZIONE Il canale di gronda perimetrale a un tetto a quattro falde necessita l impiego dei giunti di dilatazione e giunti con scarico dotati di guarnizione. La posa in opera del sistema di gronda in lunghezze considerevoli comporta alcuni accorgimenti che consentiranno da una parte una migliore evacuazione delle acque meteoriche, dall altra parte eviteranno problemi dovuti alle escursioni termiche che, seppur in modo non rilevante, influiscono sulla dilatazione del PV. - Per un migliore scivolamento dell'acqua all'interno del canale verso i tubi pluviali, si consiglia una pendenza leggermente superiore rispetto a quella standard del 0,33 % indicata a pag

18 ASSEMBLAGGIO ON OLLA OLLA SALDANTE PER PV OLLA SALDANTE PER PV OLLA SALDANTE PER PV O N P E N N E L L O PESO NETTO POIDS NET 0 g Tagliare i profili di gronda nella misura desiderata con un normale seghetto da ferro eliminando le sbavature con carta vetrata. Pulire le superfici da incollare con l apposito detergente per PV. Stendere con pennello o direttamente da tubetto il collante sia sull estremità della gronda che nell alloggiamento del giunto o testata. Unire entro 2 minuti e mantenere ferma l unione per qualche secondo consentendo al collante l azione saldante. La prova di tenuta va effettuata 24 ore dopo l incollaggio. 18

19 ASSEMBLAGGIO ON GUARNIZIONE Il sistema di gronda First Plast è estremamente semplice da installare: una volta fissate le staffe o le cicogne in PV si posa il canale partendo da una delle estremità. Per il montaggio del canale di gronda valgono le seguenti indicazioni generali: Inserire la parte posteriore (senza ricciolo) del profilo di gronda, bloccandola, nella sede interna della cicogna (Foto 1). Ruotare la barra all interno della cicogna (Foto 2) e bloccarla nella sede esterna della cicogna stessa (Foto 3) La giunzione delle barre del canale di gronda si ottiene con vari tipi di accessori che, a seconda delle necessità progettuali, possono essere Giunti semplici (uniscono fra loro due diverse barre) o Giunti con scarico (uniscono una barra al sistema di evacuazione del tubo pluviale - vedi anche disegno in fondo). on il sistema il canale di gronda può essere incollato o essere assemblato con guarnizioni (che consentono dilatazioni ottimali in qualsiasi condizione climatica); di seguito viene riportato un esempio di assemblaggio di un giunto con scarico GSN 125 con la sua guarnizione GU 20: Applicare la guarnizione negli alloggiamenti preposti alle due estremità del giunto con scarico (Foto 4). ATTENZIONE: ciascun modello di gronda con sistema BI-SYSTEM utilizza guarnizioni di differenti misure per permettere una migliore tenuta d acqua. I diversi modelli di guarnizione GU suno presentati nelle pagine dei modelli di gronda (pp ). Inserire la parte posteriore (senza ricciolo) del profilo di gronda, bloccandola, nella sede interna del giunto con scarico, in modo da sovrapporsi alla guarnizione per 3 o 4 centimetri (Foto 5). Ruotare la barra all interno del giunto con scarico e bloccarla nella sede esterna del giunto stesso in modo che la guarnizione venga perfettamente sormontata dalla gronda bloccata (Foto 6) PRIMA FASE INSERIMENTO DEL PROFILO DI GRONDA NELLA SEDE INTERNA DEL GIUNTO ON SARIO SEONDA FASE BLOARE IL RIIOLO DEL ANALE DI GRONDA DENTRO LA SEDE ESTERNA DEL GIUNTO ON SARIO GUARNIZIONE deve essere inserita nel relativo alloggiamento (Gli accessori del modello di gronda GR 145 vengono forniti completi di guarnizione) 19

20 LA POSA IN OPERA PRIMA STAFFA a cm. 30 DAL BORDO DISTANZA ONSIGLIATA TRA LE STAFFE : cm. PIEGARE LA STAFFA SEGUENDO L ILINAZIONE DEL TETTO SPORGENZA DELLA OPERTURA: 1/3 della LARGHEZZA del canale cm. 30 MAX cm. DISLIVELLO MINIMO: 1 cm. OGNI 3 metri (0,33%) SPORTO Il parafoglia PF 26, adattabile per i diametri da mm. 75 a mm. 125, è l'accessorio ideale per impedire a foglie o fibre portate dal vento di intasare i tubi di scarico. Per un ottimale evacuazione delle acque meteoriche calcolare che la copertura (tegole, lastre, ecc.) copra 1/3 della larghezza (sporto) del canale di gronda. Staffe e cicogne sono predisposte all inserimento di un filo di sicurezza MONTAGGIO DELLA IOGNA IN PV 1) In alcuni tipi di edifici, per le caratteristiche della facciata o per il ridotto sporto della falda del tetto, è possibile posare il canale di gronda utilizzando direttamente le cicogne in PV: questi accessori sono disponibili per gran parte dei modelli di gronda (vedi dettagli sui profili di gronda da p. 23 a p. 32). B 2) Questo tipo di installazione è molto semplice, occorre solo rispettare le modalità di posa sopra descritte e fissare la cicogna in PV alla facciata. 3) Fissate il canale di gronda inserendolo sotto alla sede interna della cicogna in PV (B) e quindi bloccate la gronda (ruotandola leggermente) incastrando il ricciolo all interno della sede esterna () della cicogna in PV. 20

21 LA POSA IN OPERA MONTAGGIO DELLA STAFFA ST 0 1) Una volta montate le staffe ST 0 sulla superficie del tetto piegatele sull angolo A per adeguarsi all inclinazione della falda A e fissate la cicogna in PV. 2) L altezza della cicogna in PV (posizione P) può essere regolata lungo l asola della staffa in metallo. Fissate le varie cicogne in B PV lungo la linea di gronda in modo che il dislivello del canale di gronda sia di almeno 1 cm. ogni 3 metri. 3) Le staffe si posano iniziando dal bordo esterno del tetto, la prima a 30 cm. e le successive a distanza di cm. tra loro. P A MONTAGGIO DELLA IOGNA 1) La cicogna in lamiera zincata e verniciata mantiene le stesse caratteristiche di posa illustrate nella foto pag. 20 in alto. 2) Una volta fissata la cicogna in lamiera alla superficie del tetto piegare la stessa sull angolo A per adeguarsi all inclinazione della falda. B A 3) Fissate il canale di gronda inserendolo sotto alla sede interna della cicogna in lamiera (B) e quindi bloccate la gronda (ruotandola leggermente) incastrando il ricciolo all interno della sede esterna () della cicogna in lamiera. Per ottenere un perfetto bloccaggio piegate l asola in lamiera (D) verso l interno del canale di gronda. D MONTAGGIO DELLA IOGNA DOPPIA Elemento tirante 1) La cicogna doppia in lamiera zincata e verniciata mantiene le stesse caratteristiche di posa illustrate nella foto pag. 20 in alto. B A 2) La cicogna doppia è composta da due parti, l elemento di sostegno (parte inferiore) e l elemento tirante (parte superiore). Elemento di sostegno Fissate inizialmente alla superficie del tetto l elemento di sostegno piegandolo sull angolo A per adeguarsi all inclinazione della falda. 3) Posizionate la gronda nell elemento di sostegno, agganciate l elemento tirante nell asola e fissatelo al tetto in modo da bloccare la gronda. MONTAGGIO DELLA STAFFA ET 0 1) La staffa ET 0 viene fissata direttamente all estremità di coperture continue (lastre di copertura). 2) Fissate la staffa ET 0 in corrispondenza della parte superiore dell onda, quindi piegatela sull angolo A per adeguarsi all inclinazione della falda. B 3) Fissate la cicogna in PV alla staffa in modo da poter regolare la distanza della gronda dalla lastra di copertura. A 21

22 ASSEMBLAGGIO DELLA GRONDA LA GRONDA Il modello Best si distingue per l innovativo sistema di montaggio che permette una installazione semplice ed esteticamente perfetta: la barra viene infatti fissata su speciali cicogne in PV (progettate con due ganci di innesto nella parte inferiore, vedi riquadro a destra), con l elegante risultato estetico che da terra non si vedono le staffe che sostengono il profilo di gronda. B A B A Per la posa in opera del modello di gronda Best seguite queste semplici indicazioni: Iniziate il fissaggio delle cicogne in PV ricordando di posizionarle iniziando da cm. 30 dal bordo esterno del tetto; calcolate da subito la pendenza da assegnare alla gronda per favorire il migliore smaltimento dell acqua, in modo che il dislivello sia di un centimetro ogni 3 metri (Fig. 1). Fissate le cicogne in PV mantenendo una distanza di cm. fra i diversi fissaggi (Fig. 2). Una volta fissate le cicogne procedete alla posa del canale di gronda Best, ricordando di iniziare a bloccare sempre per primo il profilo della parte interna della cicogna (vedi A nelle immagini sopra), finchè si sentirà chiaramente lo scatto del fissaggio (Fig. 3). Dopo aver agganciato la parte interna, procedete a bloccare nello stesso modo la parte esterna finchè il gancio non sia entrato completamente nella sua sede (Fig. 4). La gronda Best, una volta posata, appare da un punto di vista estetico come un unico profilo continuo (Fig. 5-6)

23 ANALE DI GRONDA 116 TU 116 Testata unica per giunto con scarico e canale di gronda GU 12 Guarnizione per pezzi speciali GRN 116 anale di gronda modello 116 GNE 116 Giunto semplice da incollare IPM 116 icogna in PV + staffa in PV IP 116 icogna in PV GSN 116 Giunto con scarico Ø AEN 116 Angolare esterno a 90 GN 116 Giunto semplice GRN 116 Sezione di deflusso 20,6 cm 2 Larghezza 7,9 cm. Sviluppo 13 cm. Giunzione guarnizione e/o incollaggio olori marrone - grigio - sabbia Ø GSN AEN GN 116 IP GNE 116 TU IPM GU 12 23

24 ANALE DI GRONDA GR Giunto semplice GU 14 Guarnizione per pezzi speciali T Testata unica per canale ad incollare GR anale di gronda modello IP icogna in PV GS Giunto con scarico Ø - 63 AN Angolare unico a 90 TGS Testata unica per giunto con scarico ad incollare GR Sezione di deflusso 37,7 cm 2 Larghezza 10,3 cm. Sviluppo 19 cm. Giunzione guarnizione e/o incollaggio olori grigio - marrone Ø GS G T TGS IP AN GU

25 ANALE DI GRONDA 125 GN 125 Giunto semplice GU 20 Guarnizione per pezzi speciali GRN 125 anale di gronda modello 125 TN 125 Testata unica per canale ad incollare IP 125 icogna in PV AN Angolare unico a 135 ad incollare GNE 125 Giunto semplice ad incollare GSN 125 Giunto con scarico Ø - AN 125 Angolare unico a 90 ad incollare AIN 125 Angolare interno ad incollare TGS 125 Testata unica per giunto con scarico ad incollare AEN 125 Angolare esterno ad incollare GRN Sezione di deflusso 55,6 cm 2 Larghezza 13,5 cm. Sviluppo 25 cm. Giunzione guarnizione e/o incollaggio olori marrone - grigio - sabbia - bianco GU GSN Ø GN 125 GNE 125 TN 125 TGS AN AIN 125 AEN 125 IP 125 AN

Sistema in Polipropilene Ultramax a innesto. Sistema di scarico in PP a innesto autoestinguente, resistente agli urti e tubi con interno bianco

Sistema in Polipropilene Ultramax a innesto. Sistema di scarico in PP a innesto autoestinguente, resistente agli urti e tubi con interno bianco VENTIAZIONE SCARICO IDROSANITARIO DRENAGGIO SUOO FOGNATURA EDIIZIA Sistema in Polipropilene Ultramax a innesto Sistema di scarico in PP a innesto autoestinguente, resistente agli urti e tubi con interno

Dettagli

GRONDE E PLUVIALI. Materiale tetti. Vantaggi: Utilizzo. Dati tecnici

GRONDE E PLUVIALI. Materiale tetti. Vantaggi: Utilizzo. Dati tecnici Il nuovo sistema di gronde Erre Gross, supera il concetto di mera utilità, che vede la gronda come un semplice dispositivo per l evacuazione delle acque meteoriche. L innovazione si sviluppa su quattro

Dettagli

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12

Murali Condensing. Sommario. Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 Murali Condensing Sommario Introduzione 2 Configurazioni di scarico 3 Installazione 10 Gamma condotti fumi 12 1 Sistemi di scarico in PP Introduzione Sistema per intubamento in PP per caldaie a condensazione

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A17_I

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A17_I Cilindretti per chiusura fori Tipo A L Adatto Imballo per standard/minimo guarnizione (mm) (mm) TGM38 36A3M1623 3 8 5.000/100 TGM48 36A3M1624 + 36A3M2034 + 36A3M2554 4 8 5.000/100 TGM58 36A3M2025 5 8 5.000/100

Dettagli

Sistemi di scarico in PP

Sistemi di scarico in PP Sistemi di scarico in PP Condensazione / Accessori Residenziale SEZIONE 1 Introduzione 1.1 Sistema per intubamento in PP traslucido per caldaie a condensazione Beretta propone, esclusivamente per le caldaie

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A5_I

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO STP A5_I Passo Pg DIN 40 430 Tipo Grigio Chiaro P Foro Fissaggio Ø A B Chiave C L Imballo 1900.07 Pg 7 12,7 3,5-7 15 8 18-22 100 1900.09 Pg 9 15,5 5-8 19 8 22-26 100 1900.11 Pg11 18,8 5-10 22 8 23-28 100 1900.13

Dettagli

INDICE TUBO EDILIZIA..3 TUBO FOGNATURA COLORE RAL 8023.4 RACCORDI IN PVC RIGIDO PER CONDOTTE DI SCARICO ACQUE.5

INDICE TUBO EDILIZIA..3 TUBO FOGNATURA COLORE RAL 8023.4 RACCORDI IN PVC RIGIDO PER CONDOTTE DI SCARICO ACQUE.5 1 INDICE Linea edilizia TUBO EDILIZIA..3 TUBO FOGNATURA COLORE RAL 8023.4 RACCORDI IN PVC RIGIDO PER CONDOTTE DI SCARICO ACQUE.5 TUBI HT2 A NORMA UNI EN 13291 COLORE RAL 8023.9 RACCORDI HT2 DI TIPO B CONFORMI

Dettagli

DISSUASORE PER VOLATILI Elemento funzionale antiimbrattamento degli edifici per. ROTOLI DA 10 mt con adesivo butilico

DISSUASORE PER VOLATILI Elemento funzionale antiimbrattamento degli edifici per. ROTOLI DA 10 mt con adesivo butilico COLMO VENTILATO ROLL-FIX ALLUM. Rosso c. sv. 390 mm ROTOLI DA 10 mt con adesivo butilico PORTALISTELLO DI COLMO O DISPLUVIO ACCIAIO ZINCATO STANDARD DA 40 mm COLMO DI VENTILAZIONE RIGIDO LAMIERA PREV.

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE EX SCUOLA LEONARDO DA VINCI E RIATTAZIONE A PALAZZO COMUNALE

RISTRUTTURAZIONE EX SCUOLA LEONARDO DA VINCI E RIATTAZIONE A PALAZZO COMUNALE RISTRUTTURAZIONE EX SCUOLA LEONARDO DA VINCI E RIATTAZIONE A PALAZZO COMUNALE IMPIANTO FOGNARIO ACQUE NERE E BIANCHE 1. Oggetto La presente relazione riguarda l impianto di smaltimento delle acque bianche

Dettagli

SISTEMI DI CANALI PER IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

SISTEMI DI CANALI PER IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO SISTEMI DI ANALI PER IMPIANTI DI ONDIZIONAMENTO ND LINEA ND Realizzato in PV autoestinguente, antiurto e resistente ai raggi UV 3 dimensioni per realizzare impianti a uno o più split Gamma completa di

Dettagli

SERIE DOPPIA SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE

SERIE DOPPIA SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE SERIE DP CANNA FUMARIA INOX DOPPIA PARETE Le canne fumarie della serie DP rappresentano la soluzione piu avanzata per l evacuazione dei fumi di generatori di calore alimentati con qualsiasi tipo di combustibile.

Dettagli

torre Messina S.R.L. Edil-

torre Messina S.R.L. Edil- torre Messina S.R.L. Edil- le coperture hanno la funzione di delimitare superiormente l edificio e di proteggere l ambiente sottostante dalle precipitazioni atmosferiche. Risalendo indietro nel tempo,

Dettagli

lattoneria edile canali di gronda profilati e accessori

lattoneria edile canali di gronda profilati e accessori lattoneria edile canali di gronda profilati e accessori catalogo/listino prezzi novembre 2012 decorrenza dal 01/01/20 Listino prezzi Novembre 2012 La Falp, azienda del comparto metalmeccanico, è specializzata

Dettagli

Raccorderia in Ghisa Malleabile. Raccordi in Ghisa Zincata e Nera Raccordi di Riparazione

Raccorderia in Ghisa Malleabile. Raccordi in Ghisa Zincata e Nera Raccordi di Riparazione Raccorderia in Ghisa Malleabile Raccordi in Ghisa Zincata e Nera Raccordi di Riparazione LISTINO 01/2012 Raccorderia in Ghisa Malleabile UNI EN 10242 1 2 3 40 41 85 90 90R 92 92R 94 95 96 97 98 120 121

Dettagli

COMPOUND SERIE G. P r o d o t t i S e m i l a v o r a t i i n P T F E. rel. 3

COMPOUND SERIE G. P r o d o t t i S e m i l a v o r a t i i n P T F E. rel. 3 COMPOUND SERIE G P r o d o t t i S e m i l a v o r a t i i n P T F E 1 GUIDA ALLA SCELTA DEL COMPOUND G PIÙ IDONEO 1.1 GUIDA ALLA SCELTA DEL COMPOUND G PIÙ IDONEO GUARNIFLON, oltre al PTFE vergine, dispone

Dettagli

ERRATA CORRIGE All Elenco Prezzi registrato a Milano il 18 giugno 2014 al n 2654 Serie 3 edizione 2014

ERRATA CORRIGE All Elenco Prezzi registrato a Milano il 18 giugno 2014 al n 2654 Serie 3 edizione 2014 ERRATA CORRIGE All Elenco Prezzi registrato a Milano il 18 giugno 2014 al n 2654 Serie 3 edizione 2014 Le pagine da 115 sino a 119 compresa e la pagina 196 si intendono sostituite da quelle di seguito

Dettagli

DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENTO

DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENTO DIMENSIONAMENTO Il buon funzionamento di un impianto termico, è strettamente legato al corretto dimensionamento della sezione interna del condotto fumario che dovrà evacuare i fumi di combustione. In ambito

Dettagli

Sistemi di canalizzazione. Canali per impianti di condizionamento

Sistemi di canalizzazione. Canali per impianti di condizionamento Sistemi di canalizzazione Canali per impianti di condizionamento CANALI PER CONDIZIONAMENTO CARATTERISTICHE TECNICHE Temperatura di esercizio: 20 C +60 C Colore: bianco RAL 9001 RM Resistenza alla trazione

Dettagli

Catalogo Listino 2015

Catalogo Listino 2015 Catalogo Listino 2015 Sistema di copertura Tegole bituminose Sistema brevettato gronde pvc color rame per l edilizia Catalogo Listino 2015 Sistema di Copertura Tegole bituminose Sistema brevettato gronde

Dettagli

Progettazione Costruzioni ed Impianti IMPIANTI TECNOLOGICI CAP. II IMPIANTO IDRICO : IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE INTERNA E FOGNATURA

Progettazione Costruzioni ed Impianti IMPIANTI TECNOLOGICI CAP. II IMPIANTO IDRICO : IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE INTERNA E FOGNATURA Progettazione Costruzioni ed Impianti IMPIANTI TECNOLOGICI CAP. II IMPIANTO IDRICO : IMPIANTO DI DISTRIBUZIONE INTERNA E FOGNATURA Rete di distribuzione interna - Schemi Colonne verticali di grossa sezione

Dettagli

I N F I S S I B A T T E N T E I N A L L U M I N I O

I N F I S S I B A T T E N T E I N A L L U M I N I O I N F I S S I B A T T E N T E I N A L L U M I N I O INFISSI A BATTENTE Eccellenza estetica e strutturale, gusto e tecnologia unite per valorizzare e proteggere il living. Grande versatilità, ma mai a scapito

Dettagli

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO FOGNANTE

RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO FOGNANTE RELAZIONE TECNICA IMPIANTO IDRICO FOGNANTE Il dimensionamento dei diametri delle tubazioni costituenti la rete è determinato tenendo conto del coefficiente di contemporaneità, dei diametri minimi delle

Dettagli

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA

SERVIZIO FOGNATURA E DEPURAZIONE OPERE DI ALLACCIAMENTO ALLA RETE FOGNARIA NERA E/O MISTA Pagina 1 di 7 INDICE 1 PREMESSA... 3 2 DESCRIZIONE DELL OPERA... 3 3 CRITERI DI DIMENSIONAMENTO DELLE OPERE DI ALLACCIAMENTO 4 4 POZZETTI PREFABBRICATI IN C.A.V.... 4 5 GRADINI SCALA DI ACCESSO AL POZZETTO...

Dettagli

ATTREZZATURE IN LEGA DI ALLUMINIO ANODIZZATO PER MACELLERIE - SUPERMERCATI - NEGOZI ALIMENTARI

ATTREZZATURE IN LEGA DI ALLUMINIO ANODIZZATO PER MACELLERIE - SUPERMERCATI - NEGOZI ALIMENTARI CATALOGO GENERALE ATTREZZATURE IN LEGA DI ALLUMINIO ANODIZZATO PER MACELLERIE - SUPERMERCATI - NEGOZI ALIMENTARI La GIMAR ITALIA s.r.l. opera nel settore della refrigerazione e dell arredamento negozi

Dettagli

O S E L S U O L LV IF A IR V T N A Valvole antiriflusso e Classica 2013 47

O S E L S U O L LV IF A IR V T N A Valvole antiriflusso e Classica 2013 47 VALVOLE ANTIRIFLUSSO Valvole antiriflusso e Classica 2013 47 Valvole antiriflusso la soluzione ai problemi di allagamento I cambiamenti climatici e la crescente urbanizzazione del territorio, possono causare

Dettagli

Toscana Stampaggi srl

Toscana Stampaggi srl Toscana Stampaggi srl Prato Via dei Palli 2 Lastra a Signa Via degli Scalpellini 22 Catalogo Articoli 2005/2006 Lavorazione gronde, pluviali, converse, scossaline semplici e grecate in rame e acciaio.

Dettagli

Serie per stufe, camini a legna, pellet

Serie per stufe, camini a legna, pellet Serie per stufe,camini a legna,pellet Tubo ALLUMINIO estensibile e raccordi ACCIAIO INOX nero per stufe a pellet ACCIAIO 1.2 nero per stufe a pellet ACCIAIO 2.0 nero per stufe a legna Parete semplice ACCIAIO

Dettagli

Accessori funzionali Linea Ventilazione

Accessori funzionali Linea Ventilazione Accessori funzionali Linea Ventilazione FATTORI CARATTERISTICI Per una corretta progettazione ed esecuzione copertura occorre controllare i seguenti fattori: - la tipologia e la sovrapposizione degli elementi

Dettagli

Sistema Multistrato Fluxo Gas. Sistema multistrato in PEX/AL/PEX per distribuzione di gas gpl o metano nelle abitazioni domestiche

Sistema Multistrato Fluxo Gas. Sistema multistrato in PEX/AL/PEX per distribuzione di gas gpl o metano nelle abitazioni domestiche FOGNATURA SANITARIO VENTILAZIONE SCARICO IDROSANITARIO RADIANTE ADDUZIONE RECUPERO Sistema Multistrato Fluxo Gas Sistema multistrato in PEX/AL/PEX per distribuzione di gas gpl o metano nelle abitazioni

Dettagli

Un pannello solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria costruito artigianalmente nel nostro laboratorio di fisica

Un pannello solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria costruito artigianalmente nel nostro laboratorio di fisica Un pannello solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria costruito artigianalmente nel nostro laboratorio di fisica Il lavoro è stato effettuato dagli alunni della classe 2^AGCAT ITCG «A.

Dettagli

Formazione 2013. Progettare un bagno. Facoltà Architettura Firenze 23.05.2013

Formazione 2013. Progettare un bagno. Facoltà Architettura Firenze 23.05.2013 Formazione 2013 Progettare un bagno Facoltà Architettura Firenze 23.05.2013 Un Gruppo internazionale Progettare un bagno Corso Progettare un bagno Corso Geberit Marketing e Distribuzione In Italia da

Dettagli

I principali motivi di un successo che dura da oltre 30 anni :

I principali motivi di un successo che dura da oltre 30 anni : TU NN EL EUROVOLT Sistemi Geometrici di Luce EUROVOLT Tunnel I principali motivi di un successo che dura da oltre 30 anni : ESPERIENZA : dal 1979 il primo sistema in Italia ad utilizzare profili d alluminio

Dettagli

INDICE. 1. Descrizione delle opere da eseguire pag. 2. 1.1 Impianto idrico sanitario pag. 2

INDICE. 1. Descrizione delle opere da eseguire pag. 2. 1.1 Impianto idrico sanitario pag. 2 INDICE 1. Descrizione delle opere da eseguire pag. 2 1.1 Impianto idrico sanitario pag. 2 1.2 Impianti di scarico dei servizi e degli accessori sanitari pag. 3 1.3 Impianto di scarico delle acqua meteoriche

Dettagli

DOSSIER TECNICO PANNELLI DA COPERTURA

DOSSIER TECNICO PANNELLI DA COPERTURA Denominazione RAIN RAIN è il pannello metallico autoportante grecato, destinato alle coperture inclinate con pendenza non inferiore al 7%. Il pannello esteticamente presenta la superficie esterna grecata

Dettagli

Airblu - Catalogo Generale

Airblu - Catalogo Generale Impiantistica Controprese Controprese Serie Apta Cod. CO820 Contropresa r/c modello Apta Serie Airblu Cod. CO801 Contropresa r/c modello Airblu Serie Special Cod. CO806 Contropresa per presa special a

Dettagli

PROFILO AZIENDALE. 2 www.mazzonettometalli.it

PROFILO AZIENDALE. 2 www.mazzonettometalli.it PROFILO AZIENDALE Investire in ricerca e sviluppo, creare prodotti innovativi, da sempre rappresentano il pensiero e lo spirito aziendale. Mazzonetto spa grazie al suo dinamismo garantisce un costante

Dettagli

STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3

STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3 STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3 STABIL TWIN ECO SN 16 TWIN ECO SN 16 è il nuovo tubo corrugato

Dettagli

STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3

STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3 STABIL TWIN ECO SN16 TUBI CORRUGATI IN PP AD ALTO MODULO PER SISTEMI DI CANALIZZAZIONI INTERRATE DIAMETRO INTERNO (DN/ID) a norma UNI EN 13476-3 STABIL TWIN ECO SN 16 TWIN ECO SN 16 è il nuovo tubo corrugato

Dettagli

Prefabbricati Favero Srl

Prefabbricati Favero Srl Prefabbricati Favero Srl SOLUZIONI PER L ALLEVAMENTO E PER L INDUSTRIA Industriali Tunnel Rimozione Amianto Strutture Agricole At Strutture Agricole Attrezzature Strutture Industriali Tunnel Rimozion Attrezzature

Dettagli

INDICE Listino 2013. Linea Monoparete «Tecno» Pag. 1. Linea Verniciata Nera - Inox AISI 304 Pag. 37. Linea Doppia Parete «Tecnoterm» Pag.

INDICE Listino 2013. Linea Monoparete «Tecno» Pag. 1. Linea Verniciata Nera - Inox AISI 304 Pag. 37. Linea Doppia Parete «Tecnoterm» Pag. INDICE Listino Fumisteria Linea Monoparete «Tecno» Pag. 1 Linea Verniciata Nera - Inox AISI 304 Pag. 37 Linea Doppia Parete «Tecnoterm» Pag. 41 Linea Doppia Parete esterno Rame Pag. 52 Linea Verniciata

Dettagli

LIBRETTO DI ISTRUZIONI PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA CAMINO CAMINI PLASTICI

LIBRETTO DI ISTRUZIONI PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA CAMINO CAMINI PLASTICI I LIBRETTO DI ISTRUZIONI PER LA CORRETTA INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA CAMINO CAMINI PLASTICI Per informazioni aggiuntive è possibile scaricare dal sito www.expoinox.com i libretti completi relativi al prodotto

Dettagli

Relazione tecnica fognatura interna

Relazione tecnica fognatura interna Comune di Monza FARCASA S.R.L. PIANO ATTUATIVO IN VIA CAVALLOTTI Allegato 7 Relazione tecnica fognatura interna Ottobre 2013 (Aggiornamento 26/02/2014) Via Valsugana, 6 20052 Monza Tel 039 745508 e-mail:

Dettagli

CONSIGLI PER LA POSA IN OPERA

CONSIGLI PER LA POSA IN OPERA CONSIGLI PER LA POSA IN OPERA Togliere il film pelabile di polietilene antigraffio. Rispettare i carichi ammessi e i raggi minimi di curvatura. Mantenere gli alveoli verticali per permettere il drenaggio

Dettagli

Informazione. Bendoni Inox S.r.l.

Informazione. Bendoni Inox S.r.l. RISCHIO DI OSSIDAZIONE SU PRODOTTI IN ACCIAIO INOX AISI 304 Informazione Bendoni Inox S.r.l. Via San Marco, 9 Soci I52010 BIBBIENA (Arezzo) Tel. +39.0575.560231 Fax +39.0575.561362 info@bendoni.it www.bendoni.it

Dettagli

Impianti tecnici. Distribuzione acqua per uso sanitario

Impianti tecnici. Distribuzione acqua per uso sanitario Impianti tecnici Distribuzione acqua per uso sanitario Impianti idrici Requisiti - Coibentazione: riferimento ai requisiti di legge per le tubazioni di acqua calda; - Protezione dalla condensa; - Protezione

Dettagli

Condotto aria/gas combusti turbomag

Condotto aria/gas combusti turbomag Per il tecnico specializzato Istruzioni per il montaggio Condotto aria/gas combusti turbomag Scaldabagno istantaneo a gas concentrico Ø 60/00, alluminio concentrico Ø 80/5, alluminio sdoppiato Ø 80/80,

Dettagli

Serie per caldaie e camini

Serie per caldaie e camini Tubo LLUMINIO estensibile e raccordi CCIIO INOX nero per stufe a pellet CCIIO 1.2 nero per stufe a pellet CCIIO 2.0 nero per stufe a legna Parete semplice CCIIO INOX per stufe a legna Doppia parete CCIIO

Dettagli

K-FLEX AL CLAD SYSTEM

K-FLEX AL CLAD SYSTEM K - F L E X I N S U L A T I O N S Y S T E M S INDOOR UV / OUTDOOR RESISTANT SISTEMA IN CL. 1 SISTEMA DI GESTIONE QUALITÀ UNI EN ISO 9001:2000 CERTIFICATO DA CERTIQUALITY L ISOLANTE K-FLEX UNA NUOVA LAMINA

Dettagli

LATTONIERI COSTI MANODOPERA

LATTONIERI COSTI MANODOPERA LATTONIERI COSTI MANODOPERA EURO Operaio specializzato 27,90 Operaio qualificato 25,40 Operaio comune 22,50 Diritto fisso di chiamata diurna 17,00 Diritto fisso di chiamata notturna e festiva 30,00 Maggiorazione

Dettagli

L azienda. Contatti. Prodotti. web. Materiale per Messa a Terra. www.congecaitalia.it CONGECA ITALIA

L azienda. Contatti. Prodotti. web. Materiale per Messa a Terra. www.congecaitalia.it CONGECA ITALIA L azienda La Congeca Italia è un azienda giovane, dinamica e flessibile operante su tutto il territorio nazionale. La strategia aziendale protesa al perseguimento degli obbiettivi in termini di fatturato

Dettagli

CHIUSURE ORIZZONTALI DI

CHIUSURE ORIZZONTALI DI CHIUSURE ORIZZONTALI DI COPERTURA INCLINATE Chiusure orizzontali di copertura discontinue - Costituite da piani inclinati (falde) La geometria dipende della pianta dell edificio e della pendenza da conferire

Dettagli

CANNE FUMARIE Sommario

CANNE FUMARIE Sommario CANNE FUMARIE Sommario ETNA Sistemi fumari flex mono e doppia parete -2- Sistema Fumario a doppia parete rigido coibentato modello B -5- Sistema Fumario mono parete a Sezione Ovale -7- Sistema Fumario

Dettagli

7 Scarico per pavimento Geberit

7 Scarico per pavimento Geberit 7.1 Sistema........................................... 280 7.1.1 Introduzione.......................................... 280 7.1.2 Campo d'impiego..................................... 280 7.1.3 Descrizione

Dettagli

Pozzetti fognatura EDILIZIA DRENAGGIO SUOLO FOGNATURA VENTILAZIONE SCARICO IDROSANITARIO. Pozzetti fognatura

Pozzetti fognatura EDILIZIA DRENAGGIO SUOLO FOGNATURA VENTILAZIONE SCARICO IDROSANITARIO. Pozzetti fognatura VENTILAZIONE CARICO IDROANITARIO DRENAGGIO UOLO FOGNATURA EDILIZIA Pozzetti fognatura 2015 91 Pozzetti fognatura Autoportanti, ottima tenuta idraulica, durabilità nel tempo ettori di utilizzo I Pozzetti

Dettagli

Espositori in metallo

Espositori in metallo Espositori in metallo Adatti per l utilizzo in interno e soprattutto in esterno. Una gamma completa di prodotti in acciaio zincato che garantisce inalterabilità estetica e durata praticamente eterni. La

Dettagli

Pannelli d'acciaio rivestito (plastisol, poliestere, poliuretano, PVDF ) Facili da posizionare e durevoli nel tempo.

Pannelli d'acciaio rivestito (plastisol, poliestere, poliuretano, PVDF ) Facili da posizionare e durevoli nel tempo. Accessoires standards (autres dimensions ou profils sur demande) Accessoires standards (autres dimensions ou profils sur demande) Accessoires standards (autres dimensions ou profils sur demande) Accessoires

Dettagli

Lastre compatte di policarbonato PROTETTO U.V. su 2 lati

Lastre compatte di policarbonato PROTETTO U.V. su 2 lati 4.1 LASTRE COMPATTE Lastre compatte di policarbonato PROTETTO U.V. su 2 lati DESCRIZIONE Lo sviluppo delle tecnologie nel campo dell estrusione ha permesso la realizzazione di un impianto unico in Europa

Dettagli

TETTO SICURO. Scale con gabbia - Passerelle - Parapetti. Prodotti integrati per la messa a norma e protezione di tetti e coperture

TETTO SICURO. Scale con gabbia - Passerelle - Parapetti. Prodotti integrati per la messa a norma e protezione di tetti e coperture TETTO SICURO Scale con gabbia - Passerelle - Parapetti Prodotti integrati per la messa a norma e protezione di tetti e coperture Rivenditore autorizzato RICHIEDERE PREVENTIVO Un gradino alla volta ma...

Dettagli

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO

COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO COMUNE DI CASTEL BARONIA AVELLINO LAVORI DI ADEGUAMENTO DELLA FOGNATURA IN VIA REGINA MARGHERITA E DEPURATORE (art. 5, legge regionale 31.10.1978, n 51 anni 2005e 2006 ) PROGETTO ESECUTIVO Elaborato A

Dettagli

Fondamenti di Impianti e Logistica

Fondamenti di Impianti e Logistica Fondamenti di Impianti e Logistica Prof. Ing. Riccardo Melloni Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Tubazioni: elementi 1 Programma del Corso Tubazioni Impianti idrici Impianti pneumatici Scambiatori

Dettagli

Voce Descrizione delle opere u.m. Quantità Prezzi

Voce Descrizione delle opere u.m. Quantità Prezzi voci di capitolato coperture in alluminio Voce delle opere u.m. Quantità Prezzi MANTO DI COPERTURA Manto di copertura realizzato con lastre grecate in lamiera di acciaio zincato e preverniciato tipo ALUBEL

Dettagli

NOVEMBRE 2011 INDICE

NOVEMBRE 2011 INDICE NOVEMBRE 2011 INDICE PROFILI IN ALLUMINIO Pag 1 / 1 SC PROFILO MARTINA Pag 2 / 1 SC PROFILI IN PVC - SISTEMA 4 - Pag 3 / 1 SC PROFILI IN PVC - SISTEMA L - Pag 4 / 1 SC PROFILO TOTEM - TM 100 - Pag 5 /

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Sistema T.S.E. T.S.E. V-energy, all avanguardia per il sole e la pioggia. Copertura fotovoltaica integrata. Modulo fotovoltaico con cornice dedicata

Sistema T.S.E. T.S.E. V-energy, all avanguardia per il sole e la pioggia. Copertura fotovoltaica integrata. Modulo fotovoltaico con cornice dedicata T.S.E. V-energy, all avanguardia per il sole e la pioggia T.S.E. è un sistema integrato per la produzione di energia composto da tre elementi: modulo fotovoltaico con cornice dedicata, canale metallico

Dettagli

EVERYTHING, EVERYWHERE

EVERYTHING, EVERYWHERE EVERYTHING, EVERYWHERE THINKING ABOUT NEW CHOOSE YOUR LIFESTYLE EVERYTHING EVERYWHERE... PANORAMICA LIBERA LA CREATIVITÀ. MODULARE NELL ESSENZA, ESSENZIALE NELLA FORMA. PANORAMICA Panoramica, supera il

Dettagli

24 Divisione acqua SERBATOI DA INTERRO

24 Divisione acqua SERBATOI DA INTERRO 24 Divisione acqua STAZIONI DI IRRIGAZIONE SERBATOI DA ESTERNO SERBATOI DA INTERRO ACCESSORI Divisione acqua 25 MODALITÀ D INTERRO Condotta recupero acque piovane Pozzetto filtro foglie Condotta di troppo

Dettagli

Istruzioni di montaggio casetta AvantGarde. argento metallizzato, verde scuro, grigio scuro metallizzato

Istruzioni di montaggio casetta AvantGarde. argento metallizzato, verde scuro, grigio scuro metallizzato Avvertenza: le fasi del montaggio sotto descritte seguono esattamente quelle del manuale (di 30 pp.) che si trova nei pacchi della fornitura. Nel manuale manca ancora il testo italiano, che vi forniamo

Dettagli

T.S.E. TOP SOLAR ENERGY

T.S.E. TOP SOLAR ENERGY 1 T.S.E. TOP SOLAR ENERGY Il sistema di copertura fotovoltaica prodotto da V-Energy rappresenta una innovazione importante nel settore edilizio delle costruzioni. Il T.S.E. infatti coniuga in un solo pacchetto

Dettagli

PARAPETTI SISTEMI ANTICADUTA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI DISTRIBUTORE AUTORIZZATO

PARAPETTI SISTEMI ANTICADUTA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI DISTRIBUTORE AUTORIZZATO PARAPETTI SISTEMI ANTICADUTA DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO LINEE VITA PARAPETTI DISTRIBUTORE AUTORIZZATO 2 indice INTRODUZIONE PARAPETTI NORMATIVE DI RIFERIMENTO PARAPETTO P - STOP ORIZZONTALE configurazioni

Dettagli

L'originale rotolo con doghe a taglio termico accoppiate con membrane bituminose e packaging brevettato. REXROLL XPS

L'originale rotolo con doghe a taglio termico accoppiate con membrane bituminose e packaging brevettato. REXROLL XPS P A N N E L L A C C O P P A T REXROLL L'originale rotolo con doghe a taglio termico accoppiate con membrane bituminose e packaging brevettato. Rexroll è provvisto di cimosa laterale di sovrapposizione

Dettagli

LA SOLUZIONE PER TUTTE LE COPERTURE SISTEMA SMALTIMENTO ACQUE IN ALLUMINIO

LA SOLUZIONE PER TUTTE LE COPERTURE SISTEMA SMALTIMENTO ACQUE IN ALLUMINIO LA SOLUZIONE PER TUTTE LE COPERTURE SISTEMA SMALTIMENTO ACQUE IN ALLUMINIO TETTo FACCIATA solar www.prefa.com SISTEMA SMALTIMENTO ACQUE L ALLUMINIO METTE IN MOSTRA I COLORI Le grondaie possono sottolineare

Dettagli

La deformazione diametrale deve essere inferiore ai valori, consigliati dalla raccomandazione ISO/TR 7073, riportati in tabella 12.1: Tabella 12.

La deformazione diametrale deve essere inferiore ai valori, consigliati dalla raccomandazione ISO/TR 7073, riportati in tabella 12.1: Tabella 12. 12 Prove di collaudo S copo del collaudo è quello di verificare l efficienza e la funzionalità idraulica di un collettore posato in opera. In particolare si dovrà verificare: n la deformazione diametrale;

Dettagli

00MK-MA0110-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

00MK-MA0110-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO 00MK-MA0110-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO Sistema con Triangoli per tetti piani Rev.02 Febbraio 2014 Indice Disposizioni generali 2 Disposizioni generali di sicurezza 3 Sistema con Triangoli per tetti

Dettagli

Normative La Normativa e conformità dei prodotti SVELT

Normative La Normativa e conformità dei prodotti SVELT Normative La Normativa e conformità dei prodotti SVELT Le scale di dicurezza con gabbia SVELT sono costruite e progettate secondo le disposizioni della NORMA ITALIANA: Decreto Legislativo n.81 del 9/4/2008

Dettagli

Il Polim-cryl è il materiale utilizzato per la produzione delle lastre Cover-Life.

Il Polim-cryl è il materiale utilizzato per la produzione delle lastre Cover-Life. Il Polim-cryl è il materiale utilizzato per la produzione delle lastre Cover-Life. Prodotto con una tecnologia tutelata da brevetti internazionali, il Polim-cryl è il risultato della ricerca e dello sviluppo

Dettagli

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI CANALI DA FUMO PER STUFE A LEGNA E A PELLET

GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI CANALI DA FUMO PER STUFE A LEGNA E A PELLET GUIDA ALL INSTALLAZIONE DI CANALI DA FUMO PER STUFE A LEGNA E A PELLET www.savefumisteria.it INDICE NORMATIVE Pag. 3 REQUISITI DI UN CANALE DA FUMO DA INSTALLARE SU STUFE A LEGNA O PELLET Pag. 5 IL TUBO

Dettagli

Metal Roof. sicurezza anticaduta. garanzia UNI EN-795. 10 anni. Certificato

Metal Roof. sicurezza anticaduta. garanzia UNI EN-795. 10 anni. Certificato sicurezza anticaduta Metal Roof garanzia 0 anni UNI EN-795 Certificato delle prestazioni Il mercato dei prodotti per coperture di tipo metallico risulta articolato e variegato nella produzione, con numerosi

Dettagli

ASPIRATORI - COMPONENTI PER CANNE FUMARIE GRIGLIE DI VENTILAZIONE

ASPIRATORI - COMPONENTI PER CANNE FUMARIE GRIGLIE DI VENTILAZIONE ASPIRATORI COMPONENTI PER CANNE FUMARIE GRIGLIE DI VENTILAZIONE 171 PLACCA CONTROLLO FUMI Verniciata rossa. Foro per sonda prelievo fumi Foro Ø 50 per deprimometro e analizzatore PIROMETRO Per 3501.00.

Dettagli

EDILIZIA DRENAGGIO SUOLO FOGNATURA VENTILAZIONE SCARICO IDROSANITARIO. Pozzetti pluviali. completamento gamma drenaggio suolo

EDILIZIA DRENAGGIO SUOLO FOGNATURA VENTILAZIONE SCARICO IDROSANITARIO. Pozzetti pluviali. completamento gamma drenaggio suolo VENTILZIONE SCRICO IDROSNITRIO DRENGGIO SUOLO FOGNTUR EDILIZI Pozzetti pluviali completamento gamma drenaggio suolo 05 Pozzetti pluviali Settori di utilizzo Pozzetto per la raccolta di acque meteoriche

Dettagli

EDILIZIA SIFONI E VALVOLE FOGNATURA. Pozzetti monolitici e coperture ENERGY VENTILAZIONE. completamento gamma drenaggio suolo

EDILIZIA SIFONI E VALVOLE FOGNATURA. Pozzetti monolitici e coperture ENERGY VENTILAZIONE. completamento gamma drenaggio suolo SCRICO IDROSNITRIO DRENGGIO SUOLO FOGNTUR SIFONI E VLVOLE EDILIZI Pozzetti monolitici e coperture completamento gamma drenaggio suolo ENERGY VENTILZIONE 111 Pozzetti e coperchi per il drenaggio suolo Settori

Dettagli

Cavi Tecsun INTEGRATED CABLING SOLUTIONS

Cavi Tecsun INTEGRATED CABLING SOLUTIONS Cavi Tecsun technergy INTEGRATED CABLING SOLUTIONS TM TECSUN Chi siamo Tecsun µ Il gruppo Prysmian è tra i leader mondiali nel settore dei cavi per l energia e per le telecomunicazioni e vanta un forte

Dettagli

Il tetto SanMarco: Accessori in Laterizio 1. Linea di colmo 2. Il tetto che respira

Il tetto SanMarco: Accessori in Laterizio 1. Linea di colmo 2. Il tetto che respira Il tetto SanMarco: Accessori in Laterizio 1. Linea di colmo 2. Il tetto che respira Accessori Funzionali 1. Linea protezione 2. Linea ventilazione 3. Linea fissaggio 4. Linea finiture > IL TETTO SANMARCO

Dettagli

Scarichi in ghisa per tetti piani Panoramica. Nozioni di base per il drenaggio a gravità. Ghisa

Scarichi in ghisa per tetti piani Panoramica. Nozioni di base per il drenaggio a gravità. Ghisa 3 Scarichi in ghisa per tetti piani Panoramica > Cap. 3 > Drenaggio per tetti Nozioni di base per il drenaggio a gravità La ghisa grigia (EN-GJL- -200) è un materiale da costruzione eccellente, adatta

Dettagli

www.nicoll.it VALVOLE ANTIRIFLUSSO ACCESSORI PER EDILIZIA E FOGNATURA COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI Materiale Video Documentazione tecnica

www.nicoll.it VALVOLE ANTIRIFLUSSO ACCESSORI PER EDILIZIA E FOGNATURA COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI Materiale Video Documentazione tecnica www.nicoll.it ACCESSORI PER EDILIZIA E FOGNATURA COLLEGAMENTI MULTIMEDIALI Materiale Video Documentazione tecnica 107 Utilizzo, installazione, benefici UTILIZZO La valvola antiriflusso ispezionabile senso

Dettagli

ZEBRA SOLAR. Dott. Ing. Federico Masin

ZEBRA SOLAR. Dott. Ing. Federico Masin ZEBRA SOLAR Sistema di fissaggio per pannelli fotovoltaici Dott. Ing. Federico Masin Fissaggio su copertura Collegamenti di base ed orditure Tipologie di fissaggio Ganci per tetti Vite di congiunzione

Dettagli

LOTTO 6 RIF. 82 SUB LOTTO 6.1.A DESCRIZIONE: N. 1725 SEDUTA FISSA SENZA BRACCIOLI PER VISITATORE IMBOTTITA

LOTTO 6 RIF. 82 SUB LOTTO 6.1.A DESCRIZIONE: N. 1725 SEDUTA FISSA SENZA BRACCIOLI PER VISITATORE IMBOTTITA LOTTO 6 RIF. 82 SUB LOTTO 6.1.A DESCRIZIONE: N. 1725 SEDUTA FISSA SENZA BRACCIOLI PER VISITATORE IMBOTTITA Produzione JDS denominazione del prodotto KETTY Fissa; su telaio metallico a quattro gambe; Sedile

Dettagli

DESCRIZIONE. SERRA ININSA MULTI-TUNNEL Modello P-9x4 Fotovoltaico. ALTEZZA GRONDA H =3,5 m.

DESCRIZIONE. SERRA ININSA MULTI-TUNNEL Modello P-9x4 Fotovoltaico. ALTEZZA GRONDA H =3,5 m. N.I.F. (C.E.E.): ESA-12043485 TEL. +34 964 51 46 51 FAX +34 964 51 50 68 CAMINO XAMUSSA s/n P.O. BOX 145 12530 BURRIANA (CASTELLON) SPAIN e-mail: ininsa@ininsa.es export@ininsa.es http://www.ininsa.es

Dettagli

Art. 282 PENSILINA BAROCCO

Art. 282 PENSILINA BAROCCO Scheda Tecnica Art. 282_Pag. 1 di 5 Art. 282 PENSILINA BAROCCO Struttura: n 02 montanti posteriori laterali in profilato di acciaio zincato da mm. 80 x 80 x 2 con un angolo stondato; ogni singolo montante

Dettagli

Pozzetti monolitici e coperture. completamento gamma drenaggio suolo

Pozzetti monolitici e coperture. completamento gamma drenaggio suolo DRENGGIO SUOLO Pozzetti monolitici e coperture completamento gamma drenaggio suolo 2014 551 Pozzetti e coperchi per il drenaggio suolo Settori di utilizzo I Pozzetti Monolitici e Coperchi REDI possono

Dettagli

Roll-up IDEAL - 0001 IDEAL - 0002

Roll-up IDEAL - 0001 IDEAL - 0002 Roll-up IDEAL - 0001 - Piedini stabilizzanti 2000mm (altezza) 800/850/1000/1200/1500mm (larghezza) Banner avvolgibile Profilo superiore a scatto Completo di borsa per il trasporto IDEAL - 0002 - Piedino

Dettagli

PREDISPOSIZIONI E ACCESSORI

PREDISPOSIZIONI E ACCESSORI E ACCESSORI 361 per caldaie a condensazione, atmosferiche e per bollitori 362 ACCESSORI per caldaie a condensazione, atmosferiche e per bollitori 363 ACCESSORI PER SCARICO FUMI per caldaie a condensazione

Dettagli

DALLA TRADIZIONE DI IERI NASCONO LE INNOVAZIONI E LE REALIZZAZIONI DI DOMANI

DALLA TRADIZIONE DI IERI NASCONO LE INNOVAZIONI E LE REALIZZAZIONI DI DOMANI DALLA TRADIZIONE DI IERI NASCONO LE INNOVAZIONI E LE REALIZZAZIONI DI DOMANI Prefabbricati Favero Srl SOLUZIONI IN ACCIAIO PER L INDUSTRIA Prefabbricati Favero Srl SOLUZIONI IN ACCIAIO PER L INDUSTRIA

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO 00MK-MA0130-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO Sistema Universal con staffe, per tetti inclinati con tegole/coppi Rev.02 Febbraio 2014 Indice Disposizioni generali 2 Disposizioni generali di sicurezza 3

Dettagli

SKYLINE C O P E R T U R E B I O C L I M A T I C H E. www.finmatik.it. www.pergolabioclimatica.it

SKYLINE C O P E R T U R E B I O C L I M A T I C H E. www.finmatik.it. www.pergolabioclimatica.it SKYLINE C O P E R T U R E B I O C L I M A T I C H E www.finmatik.it www.pergolabioclimatica.it PROFILO AZIENDALE Finmatik nasce nell anno 2001 come azienda artigiana famigliare operante nell ambito degli

Dettagli

Puntelli a piastra. Prodotti certificati 001 DESCRIZIONE ARTICOLO 4.20 9.00 5.10 10.10 5.70 10.60 6.90 11.30 7.80 11.80 8.50 13.90 10.10 14.

Puntelli a piastra. Prodotti certificati 001 DESCRIZIONE ARTICOLO 4.20 9.00 5.10 10.10 5.70 10.60 6.90 11.30 7.80 11.80 8.50 13.90 10.10 14. Puntelli a piastra PP01 PUNTELLO A PIASTRA CM 40x60 - gancio Ø 12 - basetta piana 120x120x5 4.20 9.00 PP02 PUNTELLO A PIASTRA CM 60x100 - gancio Ø 12 - basetta piana 120x120x5 5.10 10.10 PP03 PUNTELLO

Dettagli

ARCHITETTURA ECO-SOSTENIBILE EDIFICIO INDUSTRIALE NOVELLO srl MANTO DI COPERTURA

ARCHITETTURA ECO-SOSTENIBILE EDIFICIO INDUSTRIALE NOVELLO srl MANTO DI COPERTURA ARCHITETTURA ECO-SOSTENIBILE EDIFICIO INDUSTRIALE NOVELLO srl MANTO DI COPERTURA 1 Dal 1985 fonda il proprio lavoro sulla qualità Tecnocop mette a disposizione della propria clientela tutto il patrimonio

Dettagli

RACCOLTA DELLE ACQUE METEORICHE

RACCOLTA DELLE ACQUE METEORICHE RACCOLTA DELLE ACQUE METEORICHE DIMENSIONAMENTO E PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI RACCOLTA DELLE ACQUE METEORICHE Il sistema di raccolta delle acque meteoriche è regolata dalla norma europea UNI EN 12056-3

Dettagli

SFA IL WC DOVE VUOI TU. Pompe. acque chiare. Trituratori. Stazioni di sollevamento. da incasso. classici. acque di condensa. acque nere.

SFA IL WC DOVE VUOI TU. Pompe. acque chiare. Trituratori. Stazioni di sollevamento. da incasso. classici. acque di condensa. acque nere. IL WC DOVE VUOI TU SFA Trituratori classici da incasso Pompe WC con trituratore acque chiare acque di condensa Stazioni di sollevamento acque chiare acque nere CATALOGO C A T A L O G TECNICO O T E C N2011

Dettagli

Deflusso garantito. Sistemi di scarico Geberit.

Deflusso garantito. Sistemi di scarico Geberit. Deflusso garantito. Sistemi di scarico Geberit. Idraulica, acustica e protezione dal fuoco in un unica soluzione: sistemi di scarico Geberit. Una progettazione semplice e sicura, abbinata ad una veloce

Dettagli