PROGETTO DI BILANCIO ANNO 2007

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO DI BILANCIO ANNO 2007"

Transcript

1 PROGETTO DI BILANCIO ANNO 2007 Mantova, 28 marzo 2008

2

3 RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE

4 Relazione sulla gestione Introduzione Scenario macroeconomico Nel corso del 2007 il mercato assicurativo italiano ha confermato le tendenze di fondo espresse nell anno passato: dopo la flessione del 3% nel 2006, la raccolta premi 2007 mostra un ulteriore decelerazione, seppure con andamenti differenziati a livello disaggregato. Secondo i dati pubblicati dall'isvap, nei primi nove mesi del 2007 la raccolta, pari a oltre 72 miliardi di euro, segna una riduzione del 5,5% rispetto al corrispondente periodo del I premi vita hanno registrato un decremento del 9%, in particolare nei rami tradizionali (I e V), in calo rispettivamente del -19% e -49%. Per quanto riguarda i restanti rami, le polizze di ramo III (linked) sono aumentate del 17% mentre nel ramo VI (fondi pensione) si è avuto un raddoppio dei premi e si prevede che nel quarto trimestre si registri un ulteriore forte incremento legato alle adesioni alle forme di previdenza complementare. Si ricorda infatti che entro il 30 giugno 2007 circa 10 milioni di lavoratori del settore privato hanno scelto se far confluire o meno le quote di TFR accantonando a una forma di previdenza complementare (Fondi Pensione Negoziali, Fondi Pensione aperti, Polizze assicurative pensionistiche). La nuova produzione Vita relativa alle polizze individuali a dicembre 2007, registra una contrazione del 14,6% rispetto al La dinamica dei vari rami conferma il sensibile ridimensionamento della componente tradizionale (particolarmente evidente per le capitalizzazioni, causa il rientro del fenomeno corporate ) con la contrazione della produzione dei rami I e V in calo rispettivamente del 26% e al 63% dall inizio dell anno. La produzione di polizze Linked (ramo III) cresciuta del +5,3%, ha segnato un rallentamento a fine anno, come conseguenza degli effetti dell applicazione iniziale delle regole Mifid che hanno frenato l operatività di alcuni operatori sui prodotti di ramo III. Tutti i canali mostrano una raccolta in contrazione, in particolare il canale diretto (più legato al calo della produzione corporate ). Un elemento che ha caratterizzto l esercizio in corso è il forte sviluppo della produzione vita cosiddetta cross border, cioè di premi sottoscritti in Italia da filiali aventi sede all estero di alcuni grandi gruppi bancari italiani (cosiddette esterovestite ). Considerando tale produzione il trend del comparto resta comunque negativo (-6,9%). Le banche e gli uffici postali evidenziano una diminuzione della raccolta di nuova produzione pari al -14,6% rispetto al 2006; la raccolta dei prodotti linked su questo canale registra un incremento del 7,6% contro una forte flessione del Ramo I (-36%) e dei prodotti di Ramo V (- 73%).

5 Relazione sulla gestione SINTESI DEI DATI PIU' SIGNIFICATIVI DELLA COMPAGNIA (valori in milioni di euro) Premi lordi 350,6 837,7 740,9 variazione % -58,1 13,1-8,9 Pagamenti (sinistri, scadenze, riscatti e rendite) 945,2 859,6 246,6 variazione % 10,0 248,6-3,6 Spese di gestione 10,5 13,8 12,3 variazione % -23,6 12,7-26,2 Rapporto % spese di gestione/premi 3,0 1,6 1,7 Proventi netti da investimenti e profitti su realizzi -esclusa la classe 'D' e le rettifiche di valore 121,4 123,7 118,8 variazione % -1,9 4,2 27,1 -esclusa la classe 'D' e comprese le rettifiche di valore 101,3 109,0 106,1 variazione % -7,0 2,7 14,0 Utile lordo d'esercizio 7,7 21,2 22,4 variazione % -63,6-5,3 7,9 Utile netto 6,4 14,4 16,7 variazione % -55,3-13,8 24,3 Rapporto % Utile netto/premi 1,8 1,7 2,3 Dividendo totale 0,0 12,6 9,5 variazione % -100,0 33,3-19,9 Dividendo unitario azioni ordinarie 0,0000 0,4000 0,3000 Investimenti e disponibilità 3.341, , ,5 variazione % -14,1 2,5 18,7 Riserve tecniche 3.288, , ,0 variazione % -13,7 2,7 19,1 Rapporto % riserve tecniche/premi 938,0 455,0 500,9 Patrimonio netto 104,8 111,0 106,0 variazione % -5,6 4,7 21,7 N dipendenti al (2) (1) Rapporto sinistri/premi e spese di gestione sui premi rami danni (2) Numero dipendenti FTE (full time equivalent) al 31/12/2007: 19

6 Relazione sulla gestione Signori azionisti, come a Voi noto, lo scorso 11 settembre è cessato l accordo di distribuzione di prodotti assicurativi in essere con banca Agricola Mantovana S.p.A., la cui rete commerciale costituiva il principale canale distributivo dei prodotti della Compagnia. A seguito di detta cessazione, si è verificato un significativo incremento delle richieste di anticipato riscatto dei contratti assicurativi in essere, trend che è proseguito anche nei primi due mesi del corrente esercizio, inducendo la Compagnia a cedere alcuni titoli obbligazionari classificati all interno del comparto ad utilizzo durevole. Gli Amministratori, pur in presenza degli eventi sopra menzionati, ritengono applicabile il criterio di continuità aziendale nella redazione del presente bilancio d esercizio, nonché la classificazione ad utilizzo durevole di una quota significativa del portafoglio titoli della Compagnia, in relazione alle informazioni fornite e agli specifici impegni in tal senso assunti da Banca Monte dei Paschi S.p.A., la quale in data odierna ha acquisito il controllo totalitario della Compagnia. Banca Monte dei Paschi si è, infatti, impegnata a fornire alla Compagnia le risorse finanziarie nelle forme che saranno ritenute opportune (finanziamenti, aumenti di capitale sociale, etc ), necessarie al mantenimento della destinazione ad uso durevole dei titoli in questo modo classificati nel presente bilancio d esercizio. Andamento della gestione assicurativa Il bilancio d esercizio 2007 si chiude con un utile netto di 6,4 milioni di Euro contro un risultato 2006 di 14,4 milioni di Euro. U T I L E (in milioni di euro). 21,2 14,4 6,4 7,7 netto al lordo imposte Raccolta premi e nuova produzione P r e m i c o m p l e s s i v i (in milioni di euro) Al 31 dicembre 2007 i premi ed accessori lordi contabilizzati, tutti di provenienza del lavoro diretto, hanno complessivamente raggiunto 350,6 milioni di Euro, contro 837,6 milioni di Euro dell esercizio precedente, con un decremento del -58,1%. Gli sportelli della Banca Agricola Mantovana hanno contribuito alla raccolta premi per il 98,3% mentre la parte restante è da attribuire alla raccolta diretta di direzione. La scomposizione dei premi per ramo è la seguente (valori in milioni di euro): Rami Var % I: Assicurazioni vita 233,4 496,1-53,0 III: Index/Unit Linked 84,3 101,5-16,9 V: Operazioni di Capit. 32,9 240,0-86,3 Totale 350,6 837,6-58,1 I premi di nuova produzione sono risultati pari a 339,6 milioni di Euro, rispetto a 825,1 milioni di Euro del 2006, con un decremento del -58,8%. (valori in milioni di euro) Rami 2007 Comp% I: Assicurazioni vita 223,5 65,8 III: Index Linked 80,3 23,6 III: Unit Linked 2,9 0,9 V: Operazioni di Capitalizzaz. 32,9 9,7 Totale 339,6 100,00 Nella composizione del portafoglio di Quadrifoglio Vita, con riferimento alla tipologia dei premi emessi, viene confermata La quasi totalità dei premi unici (96,9%), rispetto ai premi ricorrenti (3,1%). Il numero dei contratti in portafoglio al 31/12/2007 è pari a n (n al 31/12/2006).

7 Al i clienti di Quadrifoglio vita sono n (n al ) dei quali n persone fisiche e n. 842 persone giuridiche. Oneri relativi ai sinistri I pagamenti effettuati nel corso dell esercizio per sinistri, riscatti, scadenze e anticipazioni di prestazione, ammontano a 944,9 milioni di euro contro 859,4 milioni nel 2006 e sono così ripartiti: (valori in milioni di euro) Tipo di 2007 Comp Comp. Liquidazione Capitali/rendite maturate 151,1 15,99% 156,1 18,16% Riscatti 737,3 78,03% 648,5 75,46% Anticipazione di prestazione 22,0 2,33% 26,1 3,04% Sinistri 34,5 3,65% 28,7 3,34% Totale 944,9 100 % 859,4 100 % Sul totale delle liquidazioni è risultata, quindi, rilevante l incidenza dei riscatti, in parte già previsti in fase di budget, mentre le altre tipologie di pagamenti sono del tutto in linea con quanto preventivato. Capitali e Riserve Tecniche R i s e r v e t e c n i c h e (in milioni di euro) I capitali assicurati in portafoglio a fine esercizio 2007 ammontano a 3.341,7 milioni di euro, contro i 3.891,2 milioni di euro dello scorso esercizio (- 14,1%). Le riserve tecniche lorde, alla stessa data, hanno raggiunto 3.288,7 milioni di Euro, con un decremento, rispetto ad inizio esercizio, di -522,8 milioni di Euro (-13,7%). Le riserve tecniche, la cui composizione viene descritta nella Nota Integrativa, al lordo della quota ceduta al riassicuratore, risultano interamente coperte da attivi patrimoniali liberamente disponibili da parte della Società, ai sensi del D. Lgs. 174/1995 e del Provvedimento ISVAP n. 147 del Attività di marketing e di comunicazione 2007 Nel corso del 2007 non sono state apportate innovazioni alla linea prodotti, ritenuta adeguata alle esigenze della clientela retail di Banca Agricola Mantovana. La gamma della linea persone è quindi composta dai seguenti prodotti a vita intera: Quadrifoglio Reddito Più: polizza a rendimento predeterminato per i primi 6 anni e successivamente con prestazione collegata alla Gestione Speciale Previdenza e Sicurezza (premio non inferiore a e comunque inferiore a ); Quadrifoglio Concerto Speciale: polizza a rendimento predeterminato per i primi 6 anni e successivamente con prestazione collegata alla Gestione Speciale Previdenza e Sicurezza (premio non inferiore a ); Quadrifoglio Crescita: polizza a vita intera collegata alla Gestione Speciale Previdenza e Sicurezza. Quadrifoglio Base 85 e Quadrifoglio Base 85 PAC: polizze unit linked collegate al fondo interno Quadrifoglio Base 85. Il fondo fornisce una protezione crescente nel tempo pari ad una percentuale del più alto valore di quota registrato. Nel corso del 2007 sono poi state realizzate tre emissioni di polizze Index Linked: Quadrifoglio Mix Coupon; Quadrifoglio Mix Coupon II; Quadrifoglio Everest Index. Questa composizione del catalogo, con caratteristiche che spaziano dal rendimento predeterminato alla presenza di minimi garantiti, dalla protezione parziale del capitale ad elevate esposizioni azionarie, ha la duplice valenza di:

8 Relazione sulla gestione permettere alla clientela di Banca Agricola Mantovana di trovare prodotti rispondenti a profili di rischio differenziati; fornire alla rete di vendita un ventaglio di proposte numericamente contenuto, ma efficiente e razionale, per affrontare le esigenze del target. La gamma della linea aziende è rimasta invariata rispetto all esercizio precedente, in quanto giudicata adeguata alle esigenze della clientela ed alle politiche commerciali della rete di vendita.. Essa comprende i seguenti prodotti di capitalizzazione: Quadrifoglio Musical; Quadrifoglio Musical Plus; Quadrifoglio Capitale Solido. Il premio minimo di Quadrifoglio capitale Solido è stato diminuito a Con l iniziativa Quadrifoglio Bonus Quadrifoglio Vita ha per il terzo anno restituito a tutti i clienti dei fondi Unit tradizionali alla data , le commissioni di gestione trattenute dalla società durante l intero esercizio. Tale azione, che ha rappresentato un significativo atto di customer care verso la clientela che maggiormente ha sopportato gli effetti degli andamenti negativi dei mercati ha contribuito a contenere le liquidazioni di questo target. Al termine del 2007 sono state restituite commissioni per un importo di ,03 mediante l attribuzione gratuita di ,942 quote dei fondi interni interessati. L iniziativa proseguirà per altri due anni, con l obiettivo di mantenere e sviluppare una solida relazione con questi clienti. Costi di produzione e Amministrazione Il totale delle spese di gestione è risultato pari a 10,5 milioni di Euro contro 13,8 milioni di Euro del L incidenza complessiva delle spese di gestione sui premi lordi contabilizzati passa dal 1,6% del 2006 al 3% del corrente esercizio. Tale decremento, che viene analizzato in maniera più dettagliata in nota integrativa, è soprattutto il riflesso della minore produzione netta realizzata e del diverso mix di prodotti commercializzati. Nel 2007 l ammontare delle spese generali della Società è stato di 6,5 milioni di Euro (1,87% dei premi lordi contabilizzati) contro 6,8 milioni di Euro del 2006 (0,81% dei premi lordi contabilizzati). Si evidenziano nella tabella sottostante alcune delle voci più significative componenti la voce delle spese generali: (valori in migliaia di euro) Causali /- Costi personale 1.383, ,2 +127,3 Costi Service Unipol 3.345, ,3-209,0 Costi promozionali 490,1 611,0-120,9 I costi riconosciuti a Unipol per i diversi servizi forniti sono così suddivisi: Per la gestione finanziaria degli attivi della società, euro 1.893,3 mila (-4,5 mila euro rispetto al 2006); Per la gestione dei servizi informatici, euro 1.052,0 mila (-204,5 mila euro rispetto al 2006); Per la gestione dei servizi generali, euro 400 mila (lo stesso importo nel 2006) Personale A fine esercizio la struttura organizzativa della Società era composta da 19 dipendenti di cui 1 dirigente. Il rapporto premi emessi per dipendente risulta pari a milioni di Euro, mentre il rapporto attività gestite per dipendente ammonta a 175,9 milioni di Euro. Tutela della Privacy Secondo quanto disposto dal D.Lgs. 196/2003 Codice in materia di protezione dei dati personali, Quadrifoglio Vita S.p.A., entro il termine di legge, ha provveduto alla redazione del Documento Programmatico della Sicurezza. Tale documento, da aggiornarsi annualmente, tiene conto delle misure di sicurezza previste e contiene le seguenti informazioni: Elenco dei trattamenti di dati personali; Distribuzione dei compiti e responsabilità delle strutture preposte al trattamento; Analisi dei rischi che incombono sui dati; Misure in essere e da adottare a garanzia dell integrità e disponibilità dei dati conseguenti a distribuzione o danneggiamento; Pianificazione degli interventi formativi previsti per gli incaricati del trattamento; Trattamenti affidati all esterno.

9 Relazione sulla gestione Registro dei reclami L introduzione della Circolare 518/03, con la conseguente pubblicazione degli estremi dell ufficio referente per i reclami nella Nota Informativa rivolta ai contraenti, non ha comportato un incremento significativo di reclami che si mantengono a livelli molto modesti a conferma di un rapporto che la Compagnia ha saputo improntare seguendo criteri di trasparenza e correttezza nei confronti dell assicurato. I reclami pervenuti nel corso del 2007 sono stati n. 2 in totale (lo scorso anno sono stati 11), entrambi respinti, e sono stati processati con un tempo medio di risposta di 16 giorni a fronte del termine massimo concesso dall ISVAP (pari a 45 giorni). Investimenti e disponibilità Durante l esercizio la consistenza degli investimenti e delle disponibilità, tenuto conto delle rettifiche di valore, è passata da 3.891,2 milioni di euro del 2006 a 3.341,7 milioni di euro del 2007 con un decremento di euro -549,5 milioni rispetto all esercizio precedente (-14,1%). Gli investimenti relativi ai prodotti di Ramo terzo rappresentano il 24,4% del totale (29,0% nel 2006). La diminuzione delle attività è strettamente correlata al decremento delle riserve tecniche che sono passate complessivamente da euro 3.811,5 milioni del 2006 a euro 3.288,7 milioni del 2007 (-522,8 milioni di euro rispetto al 2006). Gestione patrimoniale e finanziaria Al 31/12/2007, al netto degli attivi collegati al Ramo III, gli investimenti in reddito fisso rappresentano il 70,2% del totale degli investimenti e delle disponibilità, gli investimenti in azioni e quote di fondi comuni incidono per l 1,9% mentre il rimanente 3,5% rappresenta esclusivamente le disponibilità liquide della Società. La ripartizione degli impieghi e le variazioni sull anno precedente sono esposte nella successiva tabella. INVESTIMENTI E DISPONIBILITA' (Importi in migliaia di euro) 31/12/07 comp. 31/12/06 comp. variaz 2007/2006 % % in assoluto in % Investimenti in imprese del gruppo e altre partecipate -Obbligazioni , , ,7 Totale , , ,7 Altri investimenti finanziari -Azioni e quote , , ,0 -Quote di fondi comuni di investimento , ,1 21 0,5 -Obbligazioni e altri titoli a reddito fisso , , ,8 -Finanziamenti 252 0, ,0 9 3,5 -Investimenti finanziari diversi (1) , , ,3 Totale , , ,9 Depositi presso imprese cedenti 0 0,0 0 0,0 0 Investimenti a beneficio di assicurati che ne sopportano il rischio e derivanti dalla gestione dei fondi pensione -Fondi di investimento e indici di mercato , , ,9 Totale , , ,9 Disponibilità liquide -Depositi bancari e postali, cassa , , ,0 Totale , , ,0 TOTALE INVESTIMENTI E DISPONIBILITA' , , ,1 (1) Comprendono titoli pronti contro termine e premi per operazioni su prodotti derivati.

10 Relazione sulla gestione Proventi patrimoniali e finanziari correnti. Utili e perdite da negoziazione Le linee guida della gestione finanziaria nel 2007 hanno privilegiato gli investimenti monetari a breve termine ed a basso rischio e gli investimenti azionari; l attività di trading sul mercato obbligazionario ed azionario è stata complementare al raggiungimento della redditività. Il portafoglio obbligazionario ha visto diminuire nel corso del periodo la componente di investimento in titoli a tasso fisso, riducendo al contempo la duration al fine di sfruttare l incremento dei tassi a breve termine e continuando a privilegiare titoli di controparti ad elevato rating. Sul portafoglio azionario si sono privilegiate azioni ad alta redditività ed altamente liquide. Il miglioramento dei rendimenti sul portafoglio azionario è stato perseguito attraverso l operatività su opzioni a contenuto non speculativo, che ha consentito di tradurre in redditività l incremento di volatilità registrato nel periodo. La gestione del rischio finanziario si è sviluppata attraverso il periodico monitoraggio dei principali indicatori di esposizione al rischio di tasso, al rischio azionario, al rischio di credito e di liquidità. Stante il portafoglio finanziario della Società, il rischio di tasso è stato coperto attraverso l adeguamento e la gestione integrata delle attività rispetto alle passività. La duration del portafoglio, indicatore dell esposizione al rischio tasso della Società, al risulta pari a 4.91 anni. Con riferimento al comparto azionario, escluse le partecipazioni, l indicatore di sensitività al mercato azionario area euro (Beta) è stato pari a 0.87, significativamente inferiore ad 1 ed indicativo di una esposizione azionaria complessivamente a rischio contenuto. Anche il rischio di credito trova quantificazione in un indicatore significativo: la componente obbligazionaria è tutta concentrata nel segmento Investment grade (Baa o superiore per Moody s e BBB o superiore per Standard & Poor). In particolare, il 33% dei titoli obbligazionari ha rating tripla A, il 59% doppia A e il 7% singola A. Il rischio di liquidità è stato limitato ricorrendo a titoli listati per la totalità del portafoglio. Di questi oltre il 62% delle obbligazioni e la totalità delle azioni sono rappresentati da titoli quotati in mercati regolamentati. La variabilità dei flussi finanziari coinvolge il 36% del portafoglio obbligazionario; si tratta tuttavia di titoli in gran parte a indicizzazione finanziaria, legati alle variazioni dei tassi a breve (Euribor), e che, pertanto, compensano con la variabilità dei flussi finanziari il valore di mercato dei titoli stessi. Il dettaglio dei proventi patrimoniali e finanziari correnti e degli utili e perdite da negoziazione è riportato nella seguente tabella, con indicazione separata dei proventi netti relativi agli investimenti a beneficio degli assicurati che ne sopportano il rischio (classe D).

11 Relazione sulla gestione PROVENTI PATRIMONIALI E FINANZIARI CORRENTI UTILI E PERDITE DI NEGOZIAZIONE (Importi in migliaia di euro) esercizio comp. esercizio comp. variaz 2007/ % 2006 % in assoluto in % PROVENTI PATRIMONIALI E FINANZIARI NETTI Terreni e fabbricati 0 0,0 0 0,0 0 Azioni e quote , , ,2 Obbligazioni , , ,6 Quote di fondi comuni di investimento 138 0, , ,8 Finanziamenti 10 0,0 7 0,0 3 43,8 Depositi presso enti creditizi 0 0,0 0 0,0 0 Depositi bancari e postali , , ,5 Investimenti finanziari diversi , , ,2 Saldo depositi di riassicurazione 0 0,0 0 0,0 0 Interessi su prestito subordinato , , ,7 Totale (a) , , ,8 Profitti (perdite) su realizzo Terreni e fabbricati 0 0,0 0 0,0 0 Azioni e quote , , ,7 Obbligazioni , , ,4 Investimenti finanziari diversi , , ,2 Totale (b) , , ,4 Totale (a+b) ,9 Rettifiche nette di valore sugli investimenti Terreni e fabbricati 0 0,0 0 0,0 0 Azioni e quote , , ,8 Obbligazioni , , ,4 Altri investimenti finanziari , , ,5 Totale (c) , , ,9 TOTALE (a+b+c) ,0 Proventi netti su investimenti della classe D -Fondi di investimento e indici di mercato ,2 -Fondi pensione Totale classe D ,2 I proventi da investimenti e da impieghi di liquidità, al netto degli oneri patrimoniali e finanziari, ammontano a euro 113,0 milioni (euro 102,0 milioni nel 2006); la variazione più significativa risulta essere quella dei proventi derivanti da obbligazioni che passano da euro 91,0 milioni del 2006 a euro 97,8 milioni del 2007, e quella dei proventi derivanti da depositi bancari che si incrementano di 2,8 milioni di euro passando dai 6,1 milioni di euro del 2006 ai 8,9 milioni di euro del 2007; l incremento di tali proventi è la dimostrazione della linea societaria che ha prediletto investimenti a breve. Le plusvalenze nette conseguite risultano complessivamente di euro 9,4 milioni (euro 21,7 milioni nel 2006), a causa delle minori possibilità offerte dal mercato rispetto allo scorso esercizio. Al 31 dicembre 2007 i proventi ed i profitti netti della gestione patrimoniale e finanziaria ammontano complessivamente a euro 122,2 milioni (euro 123,7 milioni nel 2006). La redditività netta delle attività investite, nel 2007, è risultata essere il 4,61%, contro il 4,50% dell esercizio precedente: il calo, anche se marginale, della redditività, pur in presenza di un incremento dei proventi derivanti da obbligazioni, è da imputarsi alle minori plusvalenze nette da realizzo, dovute agli effetti sui corsi dei titoli

12 Relazione sulla gestione obbligazionari a tasso fisso del significativo incremento dei tassi di interesse di mercato. Le gestioni separate di Quadrifoglio Vita al 31 dicembre 2007, sono tre. Nel periodo di osservazione su base annua, le gestioni rimanenti hanno realizzato i rendimenti di seguito indicati: Gestioni separate Anno 2007 Previdenza e Sicurezza 4,10% Dolmen 4,10% Mincio 5,07% I suddetti rendimenti sono stati sottoposti a procedura di verifica da parte di KPMG S.p.A. Società di Revisione a cui è anche affidato l incarico di revisione contabile del bilancio della Compagnia e dei fondi interni Unit Linked. Le attività del Ramo III ammontano a 814,4 milioni di euro (-27,9% rispetto allo scorso esercizio) e, causa l andamento non favorevole dei mercati finanziari, hanno comportato un saldo negativo per -7,9 milioni di euro (52,2 milioni di euro nel 2006), derivante da proventi e plusvalenze per 65,2 milioni di euro (84,6 milioni di euro nello scorso esercizio) e da oneri e minusvalenze per 73,2 milioni di euro (32,4 milioni di euro nel 2006) P r o v e n t i p a t r i m o n i a l i e f i n a n z i a r i (in milioni di euro) 21,7 52,2 102,0 175,9 8,4-7, ,0 113,5 Profitti su realizzi Proventi classe D Altri proventi Totale esercizio a: costi di locazione di immobili, gestione finanziaria del portafoglio titoli della Società, service EDP e prestazioni varie amministrative. Con la consociata Unipol Banca intercorrono normali rapporti di conto corrente. Con la consociata Unipol Fondi Ltd i rapporti hanno riguardato esclusivamente operazioni di compravendita di quote O.I.C.R., finalizzate alla gestione di prodotti Unit Linked. Società del Gruppo Banca Monte dei Paschi di Siena Nel corso dell esercizio 2007, le azioni detenute dalla Banca Agricola Mantovana, corrispondenti al 50% dell intero pacchetto azionario di Quadrifoglio Vita, sono passate totalmente alla capogruppo Banca Monte Paschi diventando così, dal 27/07/2007 la controllante diretta della Società. I rapporti economici con la consociata Banca Agricola Mantovana hanno riguardato: l acquisto di titoli obbligazionari strutturati finalizzati alla commercializzazione di polizze Index Linked, contratti di c/c bancario e di deposito titoli, attività di intermediazione per operazioni di compravendita titoli, erogazione di provvigioni conseguenti alla distribuzione dei prodotti della Società. Con le consociate Monte Paschi Asset Management e Bright Oak Ltc i rapporti hanno riguardato operazioni di compravendita di quote di Fondi Comuni di Investimento di diritto italiano e compravendita di quote di OICR finalizzate alla gestione dei fondi interni delle polizze tipo Unit Linked e delle gestioni interne separate. I rapporti economici con le Controllanti e le Consociate, sono regolati a condizioni di mercato; il dettaglio delle attività e passività relative è esposto nell allegato 16 alla nota integrativa, mentre il dettaglio dei proventi e degli oneri derivanti dai rapporti con le imprese del gruppo ed altre partecipate è esposto nell allegato 30. Margine di solvibilità Rapporti con le Società controllanti e controparti correlate Quadrifoglio Vita al 31 dicembre2007 è controllata pariteticamente da Unipol Gruppo Finanziario e Banca Monte dei Paschi di Siena Società del Gruppo Unipol Gruppo Finanziario I rapporti economici con la controllante Unipol Gruppo Finanziario hanno registrato un saldo passivo di migliaia di euro (3.593 mila euro nel 2006), corrispondenti, come nello scorso Al 31/12/2007 il patrimonio netto della Società ammonta, escludendo l utile d esercizio, a 98 milioni di euro (97 milioni di euro nel 2006). A seguito degli adeguamenti dei mezzi patrimoniali effettuati negli ultimi anni, compreso le due emissioni di prestiti subordinati ancora in essere per un totale di 14 milioni di euro di valore nominale, il margine di solvibilità, determinato in osservanza di quanto stabilito dal D.Lgs n. 307 del 3 Novembre 2004 e dal provvedimento ISVAP N del 6 Dicembre 2005, al 31 dicembre 2007,

13 Relazione sulla gestione presenta una eccedenza di copertura pari a 12,6 milioni di euro. Quadrifoglio Vita non possiede azioni proprie né azioni delle Controllanti. Fatti di rilievo verificatisi dopo la chiusura dell esercizio ed evoluzione prevedibile della gestione Come già riportato nel corso della presente Relazione, si ricorda che in data odierna Banca Monte dei Paschi di Siena ha assunto il controllo totalitario della Compagnia, a seguito dell avvenuta acquisizione della partecipazione, pari al 50% del capitale sociale, previamente detenuta da Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.. Unipol Gruppo Finanziario continuerà, in ogni caso, a garantire i servizi forniti alla Compagnia fino a tutto il mese di aprile evidenziato nell art. 19 dello Statuto Sociale, Vi proponiamo la seguente ripartizione: (valori in euro) Riserva Legale Riserva Straordinaria Mantova 28 marzo 2008 Nel corso dei primi mesi del 2008, a seguito della cessazione dell accordo di distribuzione di prodotti assicurativi in essere con Banca Agricola Mantovana e per effetto del conseguente significativo incremento delle richieste di anticipato riscatto dei contratti assicurativi in essere, la Compagnia ha provveduto alla cessione di alcuni titoli obbligazionari classificati all interno del portafoglio durevole; tali vendite, avvenute sulla base della delibera consiliare del 21 gennaio 2008, hanno determinato la realizzazione di minusvalenze nette per un milione di euro circa. Ritenendo tali minusvalenze di competenza dell esercizio 2007, si è proceduto a creare un fondo per oneri futuri di importo pari alle minusvalenze stesse. Contenzioso Nessun contenzioso significativo è in essere alla data di stesura del bilancio. Viene rivolto, infine, un sincero ringraziamento ed apprezzamento a tutti i collaboratori, interni ed esterni, il cui impegno e professionalità hanno consentito alla Società di ottenere risultati molto lusinghieri. PROPOSTE ALL ASSEMBLEA Signori Azionisti, nel sottoporre alla Vostra approvazione il Bilancio dell esercizio 2007, inclusa la relativa Nota Integrativa e la relazione del Consiglio di Amministrazione sulla gestione, con riguardo all utile proponiamo quanto segue: Risultato dell esercizio e destinazione dell utile L utile netto dell esercizio 2007 ammonta a euro Tenuto in considerazione quanto

14

15 Allegato I Società QUADRIFOGLIO VITA S.p.A. Capitale sociale sottoscritto Versato Sede in BOLOGNA - Via Stalingrado, 53/2 Registro Imprese BILANCIO DI ESERCIZIO Stato patrimoniale Esercizio 2007 (valori in euro)

16 STATO PATRIMONIALE ATTIVO Valori dell'esercizio A. CREDITI VERSO SOCI PER CAPITALE SOCIALE SOTTOSCRITTO NON VERSATO 1 0 di cui capitale richiamato 2 0 B. ATTIVI IMMATERIALI 1. Provvigioni di acquisizione da ammortizzare a) rami vita 3 0 b) rami danni Altre spese di acquisizione Costi di impianto e di ampliamento Avviamento Altri costi pluriennali C. INVESTIMENTI I - Terreni e fabbricati 1. Immobili destinati all'esercizio dell'impresa Immobili ad uso di terzi Altri immobili Altri diritti reali Immobilizzazioni in corso e acconti II - Investimenti in imprese del gruppo ed in altre partecipate 1. Azioni e quote di imprese: a) controllanti 17 0 b) controllate 18 0 c) consociate 19 0 d) collegate 20 0 e) altre Obbligazioni emesse da imprese: a) controllanti b) controllate 24 0 c) consociate d) collegate 26 0 e) altre Finanziamenti ad imprese: a) controllanti 29 0 b) controllate 30 0 c) consociate 31 0 d) collegate 32 0 e) altre da riportare

17 Valori dell'esercizio precedente da riportare

18 STATO PATRIMONIALE ATTIVO Valori dell'esercizio riporto C. INVESTIMENTI (segue) III - Altri investimenti finanziari 1. Azioni e quote a) Azioni quotate b) Azioni non quotate 37 0 c) Quote Quote di fondi comuni di investimento Obbligazioni e altri titoli a reddito fisso a) quotati b) non quotati 42 0 c) obbligazioni convertibili Finanziamenti a) prestiti con garanzia reale b) prestiti su polizze c) altri prestiti Quote di investimenti comuni Depositi presso enti creditizi Investimenti finanziari diversi IV - Depositi presso imprese cedenti D. INVESTIMENTI A BENEFICIO DI ASSICURATI DEI RAMI VITA I QUALI NE SOPPORTANO IL RISCHIO E DERIVANTI DALLA GESTIONE DEI FONDI PENSIONE I - Investimenti relativi a prestazioni connesse con fondi di investimento e indici di mercato II - Investimenti derivanti dalla gestione dei fondi pensione D. bis RISERVE TECNICHE A CARICO DEI RIASSICURATORI I - RAMI DANNI 1. Riserva premi Riserva sinistri Riserva per partecipazione agli utili e ristorni Altre riserve tecniche II - RAMI VITA 1. Riserve matematiche Riserva premi delle assicurazioni complementari Riserva per somme da pagare Riserva per partecipazione agli utili e ristorni Altre riserve tecniche Riserve tecniche allorchè il rischio dell'investimento è sopportato dagli assicurati e riserve derivanti dalla gestione dei fondi pensione da riportare

19 Valori dell'esercizio precedente riporto da riportare

20 STATO PATRIMONIALE ATTIVO Valori dell'esercizio riporto E. CREDITI I - Crediti, derivanti da operazioni di assicurazione diretta, nei confronti di: 1. Assicurati a) per premi dell'esercizio b) per premi degli es. precedenti Intermediari di assicurazione Compagnie conti correnti Assicurati e terzi per somme da recuperare II - Crediti, derivanti da operazioni di riassicurazione, nei confronti di: 1. Compagnie di assicurazione e riassicurazione Intermediari di riassicurazione III - Altri crediti F. ALTRI ELEMENTI DELL'ATTIVO I - Attivi materiali e scorte: 1. Mobili, macchine d'ufficio e mezzi di trasporto interno Beni mobili iscritti in pubblici registri Impianti e attrezzature Scorte e beni diversi II - Disponibilità liquide 1. Depositi bancari e c/c postali Assegni e consistenza di cassa III - Azioni o quote proprie 91 0 IV - Altre attività 1. Conti transitori attivi di riassicurazione Attività diverse G. RATEI E RISCONTI 1. Per interessi Per canoni di locazione Altri ratei e risconti TOTALE ATTIVO

Relazioni e Bilancio di Esercizio 2013

Relazioni e Bilancio di Esercizio 2013 Relazionii e Bilancio di Esercizio 2013 Sede Legale: Via Calamandrei, 2555 52100 AREZZO Sede Amministrativa: Via Francesco De Sanctis, 11 00195 ROMA C.F. e P.IVA 01652770510 Capitale Sociale: euro 51.080.900

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

Risultato operativo oltre i 4,2 mld (+10,5%) e premi complessivi a 70 mld (+3,2%)

Risultato operativo oltre i 4,2 mld (+10,5%) e premi complessivi a 70 mld (+3,2%) 14/03/2013 COMUNICATO STAMPA Risultati consolidati al 31 dicembre 2012 1 Risultato operativo oltre i 4,2 mld (+10,5%) e premi complessivi a 70 mld (+3,2%) Si rafforza il capitale con crescita patrimonio

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Reg. Imp. 12815 Rea 104630 COSEV SERVIZI S.P.A. Sede in VIA PETRARCA, 6-64015 NERETO (TE) Capitale sociale Euro 471.621,00 I.V. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Premessa Signori Soci/Azionisti,

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ

PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ Società del Gruppo ALLIANZ S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE A VITA INTERA A PREMIO UNICO E PRESTAZIONI RIVALUTABILI PROTEZIONE E CRESCITA PIÙ IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: SCHEDA SINTETICA

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM)

Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Certezza Più Contratto di assicurazione mista a premio unico con rivalutazione del capitale e cedola annua (Tariffa 21CM) Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO 18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO L utilizzo durevole è il criterio per classificare le partecipazioni come immobilizzazioni finanziarie. Le tipologie

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico

Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Chiara Vita T Multiflex - Versione Unico Contratto di assicurazione sulla vita multiramo a premio unico Il presente Fascicolo informativo, contenente: Scheda sintetica Nota informativa Condizioni contrattuali

Dettagli

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili

Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili Aviva Top Valor Contratto di Assicurazione a Vita Intera a Premio Unico a Prestazioni Rivalutabili IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE: Scheda Sintetica; Nota Informativa; Condizioni di Assicurazione

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili

BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili BNP Paribas CARDIF VITA Compagnia di Assicurazione e Riassicurazione S.p.A. Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Mod. T915 Ed. 07/2014 BNL Risparmio Prodotto EVPH Il presente

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

postaprevidenza valore

postaprevidenza valore postaprevidenza valore Fondo Pensione Piano individuale pensionistico di tipo assicurativo (PIP) Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. 5003 Nota Informativa per i potenziali Aderenti (depositata

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio.

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio. IL BILANCIO DELLE IMPRESE Le imprese sono aziende che hanno come fine il profitto. Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell

Dettagli

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi Si è ritenuto di precisare che nel caso di un prestito obbligazionario che prevede un unico rimborso alla scadenza o di obbligazioni senza cedola (zero

Dettagli

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013

postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 postafuturo partecipa special Ed. ottobre 2013 Contratto di assicurazione sulla vita con partecipazione agli utili Il presente Fascicolo Informativo contenente la Scheda Sintetica, la Nota Informativa,

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione.

INA ASSITALIA S.p.A. CRESCIAMO INSIEME. deve essere consegnato al Contraente prima della sottoscrizione della proposta di assicurazione. INA ASSITALIA S.p.A. Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni e della Riassicurazione nei rami Vita, Capitalizzazione e Danni con decreto del Ministero dell Industria del Commercio e dell

Dettagli

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina APPROCCIO PER COMPONENTI E SEPARAZIONE TERRENO- FABBRICATI NEI BILANCI REDATTI CON LE NORME CODICISTICHE ALLA LUCE DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI di Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE Documento

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri modificati dall OIC in relazione alla riforma del diritto

Dettagli

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile.

MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO. Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. MONTEFIBRE S.p.A. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI AMMINISTRATORI SULLE MODIFICHE DELLO STATUTO Provvedimenti ai sensi dell art. 2446 del Codice Civile. Signori Azionisti, come illustrato nella Relazione sulla

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

SCHEDA INFORMATIVA PRODOTTO: DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI : DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RETRIBUZIONE NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONE SULL INTERMEDIARIO INFORMAZIONI SUL FINANZIATORE ISTITUTO BANCARIO DEL

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli