grande amicizia Storia di una

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "grande amicizia Storia di una"

Transcript

1 Storia di una grande amicizia Diletta e Marta sono due piccole amiche, monelle e curiose come tutti i bambini. Un giorno, mentre stavano giocando sulla spiaggia, hanno incontrato Poldo, un delfino, grande esperto di mare, e Frifrì, un saggio gabbiano. Al gruppo si sono aggiunti presto altri due bambini: Andrea e Riki e tra tutti nasce una profonda amicizia. Grazie a Poldo e Frifrì, che ne rivelano loro i mil-

2 le segreti, i bambini imparano a conoscere il mare. Scoprono che le maree sono mosse dai cicli lunari, fanno un viaggio nella catena alimentare: dal plancton al tonno, capiscono perché gli squali, le balene e le tartarughe vanno protetti, scoprono perché le meduse sono urticanti e quali sono i pesci pericolosi; conoscono gli attrezzi da pesca: dalle lenze alle reti.

3 La scorsa estate In vacanza insieme a Lampedusa e Linosa L estate successiva i bambini, con i loro genitori diventati amici, vanno in vacanza a Lampedusa e Linosa dove Poldo e Frifrì li raggiungono. La simpatica combriccola impara a conoscere le isole Pelagie. Poldo e Frifrì raccontano ai bimbi del passaggio delle balene vicino a Lampedusa e degli squali grigi dell isolotto di Lampione,

4 delle chiassose berte di Linosa e della macchia mediterranea che profuma di timo e di mirto. Insieme visitano le spiaggette e le cale dell arcipelago, l una diversa dall altra, e scoprono l Area Marina Protetta delle isole Pelagie. Gli amici assistono alla nascita delle tartarughe marine sulla Spiaggia dei Conigli e imparano a conoscere i bizzarri pesci pappagallo. Conoscono le attività di pesca di Lampedusa e la bontà degli sgombri e dei calamari. Ma Lampedusa, come scoprono i bambini, è anche un isola ospitale per i tanti migranti del m Mediterraneo.

5 Arriva la Primavera Che meravigliosa estate passeremo insieme... dice Diletta a Marta, Andrea e Riki che ha appena incontrato nella spiaggia preferita in una tiepida mattina di primavera. Che bello, che bello dice Andrea, presto saremo in vacanza e giocheremo a mare, ci rincorreremo sulla spiaggia e impareremo mille cose da Poldo e da Frifrì. I loro grandi amici erano appena arrivati: Poldo, il delfino, saltava felice vicino allo scoglio e il gabbiano Frifrì volteggiava su di loro allegro. Riki alle parole di Diletta e Andrea si rattrista in viso e Poldo, cui non sfugge nulla, gli chiede perché sia così tanto dispiaciuto. Sapete amici? dice Riki. Papà e mamma hanno deciso che questa estate andremo in vacanza in America. Ma è meraviglioso! dice Frifrì. Non capisco: perché sei così triste?. Perché non potrò giocare con voi qui in spiaggia dice Riki con le lacrime agli occhi, e poi l America è lontana e non ci sentiremo per tanto tempo.

6 Anch io partirò. brontola Marta. Mio zio, vive in Australia e i miei, con cui non si vedono da molto tempo, vogliono trascorrere l estate con lui. Come faremo? dicono i bimbi in coro, improvvisamente infelici all idea di non passare le vacanze insieme. Via, smettete e non disperatevi: dice Frifrì risolveremo tutto con la Rete. Come con la rete? chiede Marta Non ho proprio voglia di pescare. Poldo scoppia a ridere: Non la rete dei pescatori, la Rete è Internet. spiega loro. È una rete fatta da infinite maglie che collegano tutti ovunque attraverso il computer, è un sistema importantissimo che ha cambiato il modo di comunicare. E attraverso questa rete potremo sentirci e vederci? Chiede Andrea. Frifrì lo guarda e gli risponde serio, Sì! Ma dovrete fare grande attenzione e usare molte precauzioni.

7 Anche lontani si e' vicini Io so come funziona. dice Diletta. Papà usa spesso il computer, soprattutto per le che scambia con gli amici e i colleghi. Anche i nostri genitori usano Internet dicono in coro Marta e Andrea. Io con papà ci faccio dei giochi dice Riki. Allora siamo a posto, sembrerebbe tutto risolto. dice Frifrì. Ma parliamone un po, usare Internet non è così semplice come può apparire.

8 Navigare nella Rete La Rete dice Poldo è un sistema complesso. Chiunque, con una linea telefonica, un cellulare, un telefono satellitare o un collegamento senza fili può entrare nella Rete. Il collegamento senza fili si chiama Wi-Fi dice Andrea me l ha spiegato papà ma non vuole che io stia molto tempo vicino al computer collegato così. Ha ragione. dice Poldo Il collegamento senza fili avviene attraverso onde elettromagnetiche che non fanno bene ai bambini e disturbano anche noi delfini facendoci, addirittura, perdere la rotta. Cos è il telefono satellitare? chiede curiosa Marta. È un telefono che, per funzionare, usa i satelliti artificiali che orbitano nello spazio attorno alla terra risponde Frifrì. Come il navigatore GPS che mio padre ha in macchina? chiede Diletta. Proprio così spiega Poldo il telefono satellitare, usando i satelliti anziché le antenne a terra, funziona anche nel più sperduto angolo del mondo e può farci collegare a Internet. Allora potremo utilizzare la posta elettronica per comunicare con Riki in America e Marta in Australia e raccontarci le cose che ci succedono dice sollevato Andrea. Ma io non ho la posta elettronica dice preoccupato Riki. Non la vostra. chiarisce loro Frifrì. I bambini non dovrebbero avere un indirizzo di posta elettronica personale, ma possono utilizzare quello dei genitori e solo sotto il loro controllo.

9 Piccoli naviganti allerta Attraverso la Rete non si trasmettono solo le ma anche le immagini dice Frifrì e si possono addirittura fare video-telefonate e video-conferenze usando una telecamera collegata o integrata al computer......che si chiama webcam! dice Andrea. Vedo che voi bambini sapete già un sacco di cose dice Poldo sorpreso, ma sono sicuro che non le sapete bene come dovreste. Allora insegnateci voi chiedono i bimbi impazienti. Frifrì, spiega agli amici, che per muoversi nella Rete bisogna navigarci dentro. Come capitani intrepidi? chiede Riki immaginandosi già, a bordo di un veliero, navigare nel Web.

10 Si proprio così dice Poldo ma, miei piccoli naviganti allerta, navigare nel Web non è semplice come sembra ci sono onde altissime, soffiano forti venti e ci si può imbattere in terribili tempeste. Possono emergere dal mare orribili mostri e scogli affioranti possono squarciare le vostre chiglie dice Frifrì. E attenzione al canto melodioso delle sirene che attirano i naviganti imprudenti e distruggono le loro navi conclude Poldo. I bambini sono spaventati dalle terribili minacce raccontate dai loro amici.

11 Navigare sicuri tra le maglie della Rete Via, non preoccupatevi dice Poldo... quest estate sarete lontani ma potrete raccontarvi ogni giorno le cose meravigliose che vedrete e lo farete proprio grazie alla Rete. Io e Frifrì vi insegneremo a navigare sicuri anche nei mari più tempestosi.

12 tante informazioni e immagini Internet, miei piccoli amici dice Frifrì non serve solo per scrivere e inviare foto e filmati, ma un bravo navigante può trovare tantissime informazioni ed immagini. libri giochi film Anche libri, giochi, film e quanto altro può essere utile per studiare e divertirsi. Sì, navigare è bello ma io trovo il mare della Rete troppo asciutto per un delfino. sbuffa Poldo. Con Internet, per esempio, puoi sapere tutto sul mare ma non ne sentirai mai l odore.

13 Navigare sicuri tra le maglie della Rete O il sapore dei suoi pesci. dice Frifrì con l acquolina in bocca e aggiunge: Navigando nella rete non bisogna dimenticare che è una realtà virtuale che non va confusa con la vita vera. Che significa? chiede Diletta. Intendo dire che molta gente passa troppo tempo al computer tanto da credere di potere fare a meno del mondo esterno, di quello vero continua Frifrì e si ritrova a vivere rinchiusa in un mondo finto o in una simulazione.

14 Navigare sicuri tra le maglie della Rete Così, usando la rete, c è chi viaggia ovunque e gioca con gli amici solo stando seduto davanti al computer disinteressandosi di tutto quello che succede fuori dal suo schermo dice Frifrì. A noi non succederà mai dicono i bambini in coro ci piace troppo sguazzare nell acqua e giocare sulla spiaggia dice Diletta, e mangiare gelatoni aggiunge Marta, arrampicarmi sugli alberi dice Riki e correre con la bici conclude Marta.

15 I motori di ricerca sono utili. Ma i libri sono indispensabili

16 Ma come si fa a trovare quello che si cerca nella rete? chiede Andrea. Attraverso i motori di ricerca. risponde Frifrì. Ce ne sono molti, basta andare nella loro pagina Web, scrivere quello che si vuole cercare nell apposita finestra, premere su cerca e ci ritrova davanti a tutto quello che, di vero e di falso, è stato scritto nel mondo su ciò che cercate. Che bello! Ma allora diventa facilissimo fare le ricerche per la scuola dice Riki. E no, cari miei dice Poldo non è così che funziona: Internet può aiutarvi, ma le ricerche dovete farle sui libri a casa o in biblioteca e le informazioni vanno integrate tra di loro. I libri oltre a essere insostituibili sono anche belli. dice Frifrì E poi, vi raccomando, le ricerche scrivetele a mano, in corsivo, con la penna e con una bella scrittura, non con il computer.

17 Occhio alle informazioni nella Rete Possono essere trappole dei pirati

18 Vedete amici dice Poldo nella Rete troverete un sacco d informazioni, anche troppe, molte di queste sono giuste, altre non sono complete o addirittura possono essere sbagliate. E i marinai malaccorti finiscono fuori rotta rischiando di arenarsi sulle secche o naufragare sugli scogli. dice Frifrì Miei piccoli naviganti allerta!. Come si fa a navigare nei mari, oops volevo dire, in Internet, in modo sicuro? chiede Diletta. Non fidandosi di tutte le carte nautiche che si trovano nelle bottiglie che galleggiano sul mare... dice Frifrì Molte sono fatte dai pirati per condurvi sino a loro e altre le scrivono grandi somari. aggiunge Poldo In Internet potete trovare sia informazioni giuste sia sbagliate. E c è un modo per scoprirlo? chiede Andrea. Si! risponde Frifrì. Controllando le fonti; ogni informazione che troverete nel Web ha una propria fonte, proprio come i libri che leggete. I libri però passano i severi controlli delle case editrici dice Poldo e gli autori sono rintracciabili mentre in Internet tutti possono scrivere di tutto nascosti nei meandri della Rete, sia in buona sia in cattiva fede. La rete è piena di trappole per allocchi e moltissimi marinai ci cascano e si arenano sulle secche o finiscono sugli scogli. Quindi, piccoli marinai dice Frifrì non credete mai alle informazioni che non hanno fonti sicure. Allerta!.

19

20 I mostri della Rete e i guardiafaro Navigando in Internet si possono anche trovare dei siti trabocchetto dice Poldo. Cosa sono i siti? chiede Marta. I siti risponde Frifrì sono le pagine della Rete che chiunque può inserire, in alcune di queste possono esserci immagini terribili, altre possono addirittura essere pericolose. Molte di queste sono riconoscibili: per esempio c è scritto che sono solo per adulti e in altre è richiesta l età di chi vuole entrare, ma spesso ci sono pagine orribili anche nascoste tra i giochi e i siti per bambini. I mostri e i bruttacci, spesso, si travestono da buoni dice Diletta, attenta alle spiegazioni. Sì! E allora, mentre siete in navigazione nella Rete, se trovate immagini che non vi piacciono o che vi infastidiscono o c è qualcosa che non vi convince o non vi piace chiamate subito i guardia-faro. Chi sono i guardia-faro? Chiede Andrea. I vostri genitori dice Frifrì, o i vostri insegnanti aggiunge Poldo. I guardiafaro conoscono le rotte sicure e se non sono convinti neanche loro, o se trovano scogli sconosciuti, possono chiamare la Guardia Costiera della navigazione nel Web che può intervenire chiudendo i siti e segnalandone la presenza ai naviganti. I cacciatori dei brutti siti cercano di scoprirli prima che voi ci finiate sopra e puniscono i pirati che li hanno creati ma alcuni possono sfuggirgli e allora aiutateli voi. Qualunque stranezza trovate navigando nella rete, chiamate subito i guardia-faro, piccoli naviganti allerta. conclude Frifrì. Inoltre dice Poldo i vostri genitori possono scaricare dalla rete i programmi chiamati parental control che servono a limitare, ai bambini, i pericoli della rete.

21 I mostri della Rete e i guardiafaro Papà mi ha anche detto che i siti sconosciuti possono anche avere delle malattie dice Marta. Non sono malattie vere e proprie... risponde Poldo ridendo. Alcuni siti possono nascondere dei virus, che sono dei software creati apposta dai pirati per infettare i computer e che causano la perdita di dati, la cancellazione della memoria e la distruzione dei software che usate. Cos è il software? chiede Andrea. I software sono i programmi dei computer dice Poldo mentre si chiama hardware il computer vero e proprio. I software servono a fare funzionare il computer, come le vele fanno muovere la nave, per questo devono essere usati solo i programmi forniti da chi li produce e non quelli scaricati da qualunque sito che ve li propone. Usare software non originali è come navigare con le vele fatte di carta: si va incontro a un naufragio sicuro... dice serio Frifrì, e aggiunge: Siccome, i virus possono nascondersi anche nella posta o nelle pagine della rete, è meglio prevenirli con gli antivirus, software di protezione che scoprono i virus e li eliminano o li isolano prima che facciano guai. Allora gli antivirus funzionano come i vaccini dice Marta dimostrando di avere capito, ma facendo ridere tutti.

22

23 Noi usiamo il computer Non e' lui a usare noi

24 Bambini ricorda Poldo dovete usare il computer con cura e non farvi usare da lui. Che significa? chiede Riki. Che potete usarlo per cercare qualcosa, per scrivere a un amico o per un breve gioco ma non fatevi rapire, lui è un ipnotista. Qualche minuto al computer e poi di corsa a correre in giardino o a fare un bel bagno in mare dice Riki o a giocare con gli amici dice Marta abbracciando Diletta, e Andrea. Io preferisco leggere i miei libri preferiti dice Diletta, io giocare al pallone dice Andrea, io invece adoro ascoltare la musica dice Marta e io invece sono nei boyscout conclude Riki. Stare molto tempo seduti al computer, non fa nemmeno bene alla schiena dice Poldo. E affatica gli occhi ricorda Frifrì. Mamma dice che bisogna sedersi bene, anche se solo per poco tempo dice Andrea. Mio padre vuole che usi solo schermi grandi, ma mai troppo vicino dice Marta. Mia madre, invece, dice Diletta non vuole farmi utilizzare il Wi-Fi e mi obbliga a connetermi via-cavo, I miei genitori non vogliono che faccia mai giochi di guerra dice Riki. Mi sa che i vostri genitori sono dei bravi guardia-faro. dice Frifrì Hanno tutti pienamente ragione.

25 La scuola e' finita Inizia la vacanza

26 Riki, Diletta, Marta e Andrea, insieme agli amici di tante avventure Poldo e Frifrì, si incontrano sulla solita spiaggia, ma oggi è un giorno speciale: ieri è finita la scuola e, domani, Marta partirà per l Australia e Andrea andrà in America. Sono tutti molto eccitati e un po rattristati, ma sanno che potranno sentirsi via posta elettronica e inviarsi foto bellissime... Così rimarranno sempre insieme.

27 Impariamo a usare la posta elettronica Allora, ecco l indirizzo di posta elettronica di mio padre dice Diletta. Questo è quello di mia madre dice Riki. Anche Andrea e Marta scambiano gli indirizzi dei genitori con gli amici. Il mio è dice Poldo. E il mio aggiunge Frifrì. Come è fatto un indirizzo di posta elettronica? chiede Marta. È fatto dal nome, che si chiama usermame o nome utente, che può essere quello vero o un nickname inventato, poi c è il che si pronuncia at, oppure chiocciola e, dopo c è il dominio che, normalmente, è il provider, cioè il gestore di servizi Internet che si è scelto per la nostra posta. Per aprire la propria , continua Frifrì bisogna collegarsi con il gestore Internet e digitare l username e la password nelle apposite caselle. Mi hai dato il tuo indirizzo dice Andrea a Poldo ma non conosco la tua password, qual è? Non posso rivelarla nemmeno a te che sei mio amico dice Poldo. Le password non si devono dare mai a nessuno. Sono segrete, vanno ricordate a memoria e non devono essere scritte da nessuna parte.

28

29 Riki scrive da New York

30 Andrea e Diletta sono molto emozionati, stanno aspettando Frifrì e Poldo sulla loro spiaggia preferita e insieme vedranno se Marta e Andrea hanno già inviato loro le che aspettavano. Venite vicini a me dice Poldo ci colleghiamo subito con il mio laptop. Cos è il laptop? chiede Diletta. È il computer portatile dice Poldo, laptop in inglese indica il sopra del grembo, dove spesso si poggia il computer mentre quello da tavolo, con la tastiera e lo schermo grande separati, si chiama desktop. Desk in inglese è la scrivania dice Frifrì e aggiunge il computer portatile si chiama anche notebook perché si trasporta come se fosse un libro mentre c e una sua versione più piccola, con meno memoria e velocità, si chiama netbook poiché serve solo per navigare nella rete e per la posta elettronica. Ecco amici dice Poldo è arrivata la posta dei nostri amici. Dai aprile subito lo esorta Diletta, impaziente come sempre. Cari amici, sono arrivato con papà e mamma ieri mattina, a New York, e adesso vi scrivo da un bar di Manhattan. Sapete, qui, è diversa anche l ora: sono le 10 del mattino, mentre da voi dovrebbero essere le 5 del pomeriggio. Ieri siamo stati in posti bellissimi, come il Museo di Scienze naturali, e ho anche attraversato il ponte di Brooklyn. New York è una citta enorme, la più popolata degli Stati Uniti d America e oggi saliremo addirittura sulla Statua della Libertà. Amici, ho già fatto un sacco di foto che vi mando in allegato.adesso vi saluto, perché papà rivuole il suo palmare con il quale vi sto scrivendo. Baci da Riki.

31 Cos è il palmare? chiede Andrea. Il palmare risponde Frifrì è il nome, ancora in uso, con cui venivano chiamati gli smartphone, che sono telefoni multimediali capaci di andare in Internet e usare la posta elettronica. E hanno anche il GPS incorporato dice Andrea. Ma oggi, per navigare in Internet ricorda Frifrì si usano molto anche i tablet che sono tavolette elettroniche touch-screen con le quali ci si può collegare in Internet e fare foto e filmati oltre che scaricare giochi, musica, film e libri elettronici come con i computer. Che bello! dice Diletta Allora possiamo scaricare tutto quello che vogliamo gratis, anche i film che danno ancora al cinema. Riki scrive da New York E gli ultimi libri e le canzoni appena uscite! continua Andrea. Teoricamente sì dice Poldo ma è bene non farlo, per molti motivi. Ma come dice Andrea possiamo scaricare di tutto senza pagare nulla e non lo facciamo?. Ha ragione Poldo dice Frifrì serio. Come vi abbiamo detto prima in Internet si può trovare qualsiasi cosa ma non tutto è buono, è giusto, è legale o si può fare. Spiegaci meglio chiede Diletta. Vedete bambini dice Poldo i libri sono scritti dagli scrittori e pubblicati dagli editori, le canzoni sono scritte dai musicisti, cantante dai cantanti e prodotte dalle case discografiche, i film sono diretti dai registi, recitati dagli attori e prodotti dalle case cinematografiche; i pirati che li craccano, cioè che li copiano non essendo autorizzati, e li rendono disponibili in Internet apparentemente gratis, fanno un furto vero e proprio e uccidono la letteratura, la musica e il cinema.

32 Così, infatti, continua Frifrì non si venderanno più libri, né dischi e non si andrà più al cinema e gli scrittori, i musicisti e gli attori scompariranno. Oooh... dicono i bambini in coro noi non scaricheremo mai libri, musica e film da siti pirata. Non vogliamo che gli artisti che scompaiano.... Poi, continua Poldo vi dicevo che nulla nella Rete è davvero gratis perché questi siti, molto spesso, con i film scaricano anche i virus o utilizzano il vostro indirizzo per fare pubblicità non autorizzata o per scopi non corretti. Bene. dice Diletta. Abbiamo capito benissimo, possiamo vedere adesso le foto che ci ha mandato Riki?. Riki scrive da New York Apro subito gli allegati. dice Poldo e rimangono subito tutti affascinati dalla lunghezza del ponte di Brooklyn e dai grattaceli di Manhattan. E pensare che Riki non voleva andarci... dice un po invidioso Andrea. È tardi, gli amici si danno appuntamento per il giorno dopo per vedere se arriva anche la posta elettronica di Marta.

33 Marta nella terra canguri dei Il giorno dopo, ansiosi di aprire la posta, gli amici si incontrano davanti al solito scoglio. Non ho resistito e ho guardato la posta. dice Poldo È arrivata la di Marta ma naturalmente non l ho aperta: aspettavo voi. Dai, leggiamola dice impaziente Diletta.

34 Cari amici, mi mancate tutti! scrive Marta. Non ho potuto scrivervi prima perché siamo arrivati a Sydney solo ieri notte, dopo due giorni di viaggio aereo. È stato bello riabbracciare mio zio e ho conosciuto Tom, il mio nuovo cuginetto, che ha 2 anni e che non avevo mai visto prima. Qui sembra tutto diverso. Oggi siamo stati in una riserva naturale dove vivono un sacco di animali stranissimi che ho fotografato per voi: il canguro, l ornitorinco e l opossum.

35 Vedrete che belle foto vi ho allegato. Papà non ha portato con sè in gita il computer e vi sto scrivendo dal tablet che usa per contattare i suoi amici in Facebook. Cos è Facebook? chiede Andrea. È un social network. risponde Poldo Attraverso Internet si sono create delle comunità virtuali, alcune piccole altre molto grandi, attraverso le quali si può rimanere in contatto con molta gente o con un gruppo ristretto di amici, fare conoscenza o ritrovare, dopo molto tempo, compagni di scuola o persone di sui si sono perse le tracce. È bellissimo dice Diletta entriamo subito in un social network. No! Non sono d accordo. dice Frifrì. Io credo che i bambini non dovrebbero usare i social network per diversi motivi: per prima cosa i bimbi hanno bisogno di comunità reali, i loro compagni di classe, i cuginetti, gli amici dello sport, con cui studiare e giocare; non discutere con uno schermo dietro al quale non Marta nella terra dei canguri

36 si sa mai chi c è! Poi, le comunità virtuali possono nascondere molti pericoli: si rischia di raccontare cose molto personali a bruttacci travestiti da amici, ad adulti mascherati da bambini. Hai ragione Frifrì dice Poldo i social network è giusto che li utilizzino ragazzi più grandi e non i bambini. Va bene, aspetteremo di crescere dicono in bambini un po dispiaciuti da questo divieto, ma completamente fiduciosi in quello che dicono i loro meravigliosi amici. Ci sono altri sistemi di comunicazione dice Frifrì, come Twitter, a me più familiare perché tweet significa cinguettare, che è un modo di comunicare in rete inviando a una comunità virtuale messaggi non superiori a 140 caratteri. È un metodo rapido ed efficace. dice Poldo. Ma anche questo non è da bambini conclude secco. Dai apriamo le foto che ci ha inviato Marta dice Andrea, non vedo l ora di vederle.

37 Diletta, che da grande vuole fare il veterinario, è affascinata dagli animali fotografati Dai dice corriamo subito a stampare le foto: voglio farne un sacco di copie ingrandendo il becco dell ornitorinco e il marsupio del canguro. Calma, calma dice Poldo che bisogno c è di stamparle?. E poi perché così tante... dice Frifrì. Per stampare le foto spiega Poldo la stampante ha bisogno di inchiostro, o di toner, che sono inquinanti per l ambiente. E che sarebbe bene non toccaste con le mani, nemmeno voi, perché possono essere tossici dice Frifrì. Poi continua Poldo la carta non va sprecata. È fatta con la cellulosa degli alberi e anche se, a volte, è riciclata, è sempre preziosa. Quante foto e disegni avete stampato per poi dimenticarli in giro o buttarli: va stampato solo quello che serve davvero! Le foto possono rimanere nella memoria elettronica di una pendrive o di una scheda SD per essere poi guardate sullo schermo, che dà immagini migliori della carta, quando se ne ha voglia. Giorno dopo giorno, dopo , le vacanze finiscono.

38 Marta nella terra dei canguri

39 Che rivedersi bello tutti sulla nostra spiaggia

40 L estate sta terminando, Marta e Riki sono ritornati e incontrano Diletta, Andrea, Poldo e Frifrì in spiaggia. Si abbracciano tutti commossi e felici. È bello essere di nuovo insieme. dice Poldo. Le vostre ci hanno fatto sentire vicini. Come le foto che ci avete spedito. dice Frifrì Essere di nuovo insieme per giocare, rincorrerci e nuotare, però, è tutta un altra cosa. Marta non la finisce più di parlare dell Australia e di suo cuginetto Tom, Andrea non è da meno, ha viaggiato negli Stati Uniti in lungo e in largo. Sono tutti contenti di avere potuto sentirsi quasi ogni giorno attraverso la posta elettronica ma non hanno dubbi, vedersi è meglio. Mi siete mancati tanto dice Diletta a Marta e Riki abbracciandoli. E a voi non sono mancati i miei scherzi? domanda Andrea bagnando gli amici con una secchiata d acqua, mentre Poldo e Frifrì ridono divertiti e felici.

41 Giochiamo con il computer, le console, gli smartphone

42 Riki racconta agli amici di avere portato dagli Stati Uniti una nuova console bellissima e non vede l ora che la mamma gli dia il permesso di portarla in spiaggia per mostrala agli amici. Ma lei non ne vuole sentire parlare, me l ha regalata ma la posso usare solo pochi minuti al giorno, uffa! sbuffa Riki. Fa bene dice Frifrì i giochi della playstation, nei computer, sui tablet e gli smartphone sono spesso belli e divertenti ma rimangono giochi virtuali, giocarci molto affatica gli occhi sino a creare veri e propri fastidi, come la testa che gira o un senso di nausea. Poi continua Poldo giocare molto tempo con i giochi elettronici allontana dalla realtà: si confonde quello che è vero e quello che è virtuale, si perde il senso della misura e del pericolo. È vero dice Frifrì si pensa che qualunque guaio ci capiti nella realtà sia rimediabile facilmente, così come si fa giocando con la console. Allora è per questo che i nostri genitori ci fanno usare poco la console e i giochi degli smartphone dicono i bambini in coro. Sì! E fanno benissimo conclude Poldo vi sono anche giochi davvero brutti e orribili. E poi, volete mettere i giochi elettronici col giocare a palla in acqua? Tutti assieme, forza venite in mare con me.

43 Coordinamento editoriale, art director e progetto grafico Vincenzo Corona Proprietà letteraria ed artistica riservata 2013 Edizioni Off Officinæ s.r.l. - Palermo Pubblicazione non in vendita e distribuita gratuitamente Tutti i diritti sono riservati è vietata la riproduzione anche parziale dei testi e delle illustrazioni senza il consenso scritto dei titolari dei diritti. L autore dei personaggi, della storia e del testo è Franco Andaloro. Co-autrice del testo è Alessandra Palma. L autrice delle illustrazioni è Laura Sighinolfi. Finito di stampare presso Officine Grafiche Riunite - Cosentino & Pezzino - Palermo Febbraio 2013

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Riepilogo Vedi le risposte complete

Riepilogo Vedi le risposte complete 1 di 11 risposte Riepilogo Vedi le risposte complete 1. Quanti anni hai? 12 anni 77 16% 13 anni 75 16% 14 anni 134 28% 15 anni 150 32% 16 anni 27 6% Other 8 2% 2. Quale scuola stai frequentando? Medie

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

La mediazione genitoriale nell uso di internet e dello smartphone

La mediazione genitoriale nell uso di internet e dello smartphone La mediazione genitoriale nell uso di internet e dello smartphone Ricerca a cura di Giovanna Mascheroni e Barbara Scifo OssCom per Vodafone Università Cattolica di Milano, 2 febbraio 2012 Metodologia Ricerca

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Edizioni il Molo www.edizioniilmolo.it info@edizioniilmolo.it. A tutti i bambini che diverranno amici di Natalino

Edizioni il Molo www.edizioniilmolo.it info@edizioniilmolo.it. A tutti i bambini che diverranno amici di Natalino Edizioni il Molo www.edizioniilmolo.it info@edizioniilmolo.it A tutti i bambini che diverranno amici di Natalino Prima Edizione Edizioni il Molo, 2014 Via Bertacca, 207-55054 Massarosa (LU) Tel e Fax 0584.93107

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un

DOMANDA APERTA: COSA TI PIACE DEL CELLULARE a me del cellulare piace tutto a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un a me del cellulare piace a me il cellulare non piace ma in alcune occasioni, per esempio se fai un incidente è molto utile a me il cellulare piace ma me lo prendono solo a 12 anni. La cosa più bella è

Dettagli

Elisa Massoni. SPAZIO numero 5 Sommario

Elisa Massoni. SPAZIO numero 5 Sommario È ARRIVATO IL NUOVO SITO! Qui trovi approfondimenti sugli articoli, segnalazioni, storie, disegni, nuovi contenuti... E puoi anche scaricare tutti i numeri di SPAZIO in formato pdf. Ti aspettiamo. www.spaziomag.it

Dettagli

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome

1. Il nome utente: NON può essere modificato 2. Il tuo nome (ne trovate prescritto uno generico): metti il tuo vero nome SENZA il cognome Guida NetPupils Un social network è un sito che dà la possibilità alle persone di entrare in contatto e condividere informazioni. I social network si basano su quella che viene definita amicizia : concedendo

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO POLO 2 GALATONE. a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO POLO 2 GALATONE. a.s. 2014/2015 NIDO ISTITUTO COMPRENSIVO POLO 2 GALATONE a.s. 2014/2015 QUESTA MATTINA SONO... (Racconto la mia emozione) CON LE MIE MAESTRE STO VIVENDO UNA GIORNATA NELLA SCUOLA PRIMARIA ; CHISSA COSA VEDRO'! MA STATE

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

Esploriamo i social network insieme ai figli

Esploriamo i social network insieme ai figli Esploriamo i social network insieme ai figli Perché fare un viaggio sul pianeta anobii? Ci sono tre buone ragioni 1. Trasmetti la passione e la voglia di leggere ai bimbi! E l eredità più bella che puoi

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013

TEATRO COMUNALE CORSINI. giovedì 28 febbraio 2013 TEATRO COMUNALE CORSINI giovedì 28 febbraio 2013 Credo che tutti i ragazzi in questa fase di età abbiamo bisogno di uscire con gli amici e quindi di libertà. Credo che questo spettacolo voglia proprio

Dettagli

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO

Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO Mi presento 1. CIAO, MI CHIAMO 2. SONO UN RAGAZZO UNA RAGAZZA 3. HO ANNI 4. VENGO DA 5. SONO IN ITALIA DA 1 MESE 3 MESI 6 MESI 1 ANNO PIU DI UN ANNO 6. ABITO A 7. QUESTA E LA MIA FAMIGLIA: 1 8. A CASA

Dettagli

- 1 reference coded [1,06% Coverage]

<Documents\bo_min_1_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [1,06% Coverage] - 1 reference coded [1,06% Coverage] Reference 1-1,06% Coverage Ti lega il computer? Sì. Io l ho sempre detto. Io ho una visione personale. Anche quelli che vanno a cercare

Dettagli

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati).

CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). CONSIGLI PER GIOVANI NAVIGANTI (anche già navigati). HEY! SONO QUI! (Ovvero come cerco l attenzione). Farsi notare su internet può essere il tuo modo di esprimerti. Essere apprezzati dagli altri è così

Dettagli

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N

LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N LA RETE SIAMO NOI QUESTIONARIO N CIAO! Abbiamo bisogno di te. Vogliamo sapere come i ragazzi e le ragazze della tua età usano il cellulare e la rete Internet. Non scrivere il tuo nome. 1. Sei? 1 Un ragazzo

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. ( Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. ( Section I Listening and Responding) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers ( Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text FE Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato. Che serata magnifica!

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO I GNAZIOM ARI NO.IT Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma. La nostra città mi piace molto, ma negli ultimi

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

Progetto Cittadini della rete,

Progetto Cittadini della rete, Progetto Cittadini della rete, IIS G. Galilei di Crema Scuole Medie Galmozzi di Crema Scuole Medie di Sergnano. Coinvolti: 471 ragazze /i Età: tra i 12 ed i 16 anni, Silvio Bettinelli, 14 novembre 2012

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: Ciao, Flavia. Mi sono divertito moltissimo sabato

Dettagli

Racconti visioni e libri per rospi da baciare

Racconti visioni e libri per rospi da baciare febbraio 2008 Cari bambini e ragazzi che verrete al festival chiamato AIUTO, STO CAMBIANDO! Racconti visioni e libri per rospi da baciare a Cagliari dall 8 all 11 ottobre 2009 NOTA: questa la lettera originale,

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

1 Completate il cruciverba.

1 Completate il cruciverba. Esercizi 1 Completate il cruciverba. Orizzontali 1. Giulia scrive messaggini a tutti con il... 2. Che bello... gli amici! 3. Amo... lezione d italiano. 4. Il primo giorno di scuola conosco nuovi... Verticali

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

St. Nicholas College. Boys Secondary Naxxar Half-Yearly Examinations February 2014. FORM 3 (First Year) ITALIAN Time: 1 h 30 mins

St. Nicholas College. Boys Secondary Naxxar Half-Yearly Examinations February 2014. FORM 3 (First Year) ITALIAN Time: 1 h 30 mins St. Nicholas College Boys Secondary Naxxar Half-Yearly Examinations February 2014 BS Naxxar FORM 3 (First Year) ITALIAN Time: 1 h 30 mins Name Class A. Grammatica / Funzioni / Lessico: 15 punti 1. Metti

Dettagli

MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013

MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 MINI GUIDA PER NAVIGARE SICURI NEL WEB CLASSI 5 A 5 B SCUOLA PRIMARIA DI LIBANO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 1 CHE COS È INTERNET? INTERNET (connessione di rete) E' la "rete delle reti" perché collega fra

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

A me è piaciuto molto il lavoro in aula computer perché era a coppie e poi ho potuto imparare ad usare il computer. Anche il

A me è piaciuto molto il lavoro in aula computer perché era a coppie e poi ho potuto imparare ad usare il computer. Anche il Noi abbiamo fatto un progetto con il computer che è durato tanto ma è stato bellissimo, perché abbiamo fatto i disegni di una favola. Abbiamo usato un nuovo programma e Luisanna ha creato un nuovo programma

Dettagli

Web. Meglio chiedere

Web. Meglio chiedere Di cosa si tratta Sono molti coloro che si divertono a creare software particolari al solo scopo di causare danni più o meno gravi ai computer. Li spediscono per posta elettronica con messaggi allettanti

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo

Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Briciola e la pulce: recensioni V B scuola Quasimodo Apro gli occhi e mi accorgo si essere sdraiata su un letto. [ ] La prima cosa che mi viene in mente di chiedere è come mi chiamo e quanti anni ho. È

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità

competenze trasversali che permettano loro di affrontare con maggiore serenità Il percorso in quinta elementare La proposta di lavoro è finalizzata a sostenere gli alunni nella fase di passaggio alla scuola media. È necessario infatti un azione orientativa che aiuti gli alunni a

Dettagli

Polizia di Stato. L uso sicuro della Rete e dei social network

Polizia di Stato. L uso sicuro della Rete e dei social network L uso sicuro della Rete e dei social network LA POLIZIA POSTALE E DELLE COMUNICAZIONI Servizio Centrale 20 Compartimenti regionali 80 Sezioni provinciali Compartimenti Polizia Postale Sezioni della Polizia

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Comunicare e relazionarsi in Rete. Marco Gui Marina Micheli

Comunicare e relazionarsi in Rete. Marco Gui Marina Micheli Comunicare e relazionarsi in Rete Marco Gui Marina Micheli Prima parte L evoluzione dei media STAMPA TELEVISIONE 1456 d.c. 1940 3000 a.c. fine 1800 d.c. anni 90 SCRITTURA CINEMA INTERNET I media digitali

Dettagli

INDICE PROGRAMMA CORSO

INDICE PROGRAMMA CORSO INDICE PROGRAMMA CORSO PRIMA LEZIONE: Componenti di un computer: Hardware, Software e caratteristiche delle periferiche. SECONDA LEZIONE: Elementi principali dello schermo di Windows: Desktop, Icone, Mouse,

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

REALIZZATO DA MATTEO & CHRISTIAN 3 A - INTERNET E LA SICUREZZA - GLI HACKER E I CRACKER - I SOCIAL NETWORK

REALIZZATO DA MATTEO & CHRISTIAN 3 A - INTERNET E LA SICUREZZA - GLI HACKER E I CRACKER - I SOCIAL NETWORK REALIZZATO DA MATTEO & CHRISTIAN 3 A - INTERNET E LA SICUREZZA - GLI HACKER E I CRACKER - I SOCIAL NETWORK Internet non è sicuro nemmeno se lo si sa usare, ovvero le vostre informazioni non sono mai al

Dettagli

In televisione non c è niente e Alice non sa cosa fare. Sulla sua scrivania c è il computer. Alice ha imparato in fretta a usarlo, come tutti i

In televisione non c è niente e Alice non sa cosa fare. Sulla sua scrivania c è il computer. Alice ha imparato in fretta a usarlo, come tutti i In televisione non c è niente e Alice non sa cosa fare. Sulla sua scrivania c è il computer. Alice ha imparato in fretta a usarlo, come tutti i bambini della sua età. Conosce Internet, i social network,

Dettagli

Ciao a tutti! - Ulysse Nosengo Lombardo. Videotelefono. Palmare. Giovani e cellulari. Portatile. Pagina Ottantotto

Ciao a tutti! - Ulysse Nosengo Lombardo. Videotelefono. Palmare. Giovani e cellulari. Portatile. Pagina Ottantotto Ciao a tutti! - Ulysse Nosengo Lombardo Videotelefono Palmare Giovani e cellulari Portatile 88 Pagina Ottantotto Unità 6 Je communique : - le téléphone (fixe, portable), les SMS, les e-mails Je m informe

Dettagli

Ciao a tutti! Volevo come scritto sul gruppo con questo file spiegarvi cosa è successo perché se non ho scelto la cucciola senza pedigree e controlli (e come sto per spiegare non solo) è anche grazie ai

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno

Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Accoglienza: storie La storia del piccolo Arco Baleno Il piccolo Arco Baleno viveva tutto solo sopra una nuvola. La sua nuvoletta aveva tutte le comodità: un letto con una grande coperta colorata, tantissimi

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

CLIDA - P 3 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE DI ASCOLTO ESAME

CLIDA - P 3 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE DI ASCOLTO ESAME centro linguistico italiano dante alighieri Firenze CLIDA - P 3 FASE UNO PROVE SCRITTE FASE DUE PROVE DI ASCOLTO ESAME 04 02 Sede... prove Cognome... Nome... svolte Firma... Prove scritte Inizio della

Dettagli

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci

L idea dunque di ritrovarsi dei tutori, per di più sconosciuti, anche in vacanza, non era il massimo. Carlo però ci aveva subito tranquillizzati, ci CAPITOLO 1 La donna della mia vita Oggi a un matrimonio ho conosciuto una donna fantastica, speciale. Vive a Palermo, ma appena se ne sente la cadenza, adora gli animali, cani e cavalli soprattutto, ma

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Questa non è una lezione

Questa non è una lezione Questa non è una lezione Sono appunti, idee su Internet tra rischi e opportunità. Che vuol dire non dobbiamo stare a guardare? È il Web 2.0... i cui attori siete voi Chi vi ha insegnato ad attraversare

Dettagli

ESSERE PRUDENTI ON-LINE

ESSERE PRUDENTI ON-LINE ESSERE PRUDENTI ON-LINE LINEE GUIDA PER UN CORRETTO USO DI INTERNET Per non rischiare una brutta avventura, prendi nota delle seguenti regole relative all'utilizzo di internet. Avvicinarsi al computer

Dettagli

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti

Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Realizzato dai bambini del Primo Circolo Didattico Classe 4^ C Sede Moretti Va bene diventare cameriere però, mangiare tutto quel cibo e bere prima, durante e dopo il pasto è esagerato! Per fortuna che

Dettagli

..conoscere il Servizio Volontario Europeo

..conoscere il Servizio Volontario Europeo ..conoscere il Servizio Volontario Europeo 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE Cari amici, il tempo dell estate è un tempo che chiede necessariamente voglia di leggerezza. Proprio di questa abbiamo bisogno

Dettagli

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa

TIMSS & PIRLS 2011. Questionario studenti. Field Test. Classe quarta primaria. Etichetta identificativa Etichetta identificativa TIMSS & PIRLS 2011 Field Test Questionario studenti Classe quarta primaria Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione via Borromini,

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

LIVELLO A2 LAAS SISTEMA DI VALUTAZIONE DI CONOSCENZA DELLE LINGUE ESAMI DI LINGUA ITALIANA MAGGIO 2008. Certificazione riconosciuta dall ICC

LIVELLO A2 LAAS SISTEMA DI VALUTAZIONE DI CONOSCENZA DELLE LINGUE ESAMI DI LINGUA ITALIANA MAGGIO 2008. Certificazione riconosciuta dall ICC Nome:... Cognome:... ESAMI DI LINGUA ITALIANA LAAS SISTEMA DI VALUTAZIONE DI CONOSCENZA DELLE LINGUE LIVELLO A2 Certificazione riconosciuta dall ICC ISTRUZIONI MAGGIO 2008 Scrivi il tuo nome e cognome

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

ANNIVERSARIO IN ARRIVO?

ANNIVERSARIO IN ARRIVO? ANNIVERSARIO IN ARRIVO? Scopri chi può aiutarti a sorprenderla! 1 CON QUESTA GUIDA SCOPRIRAI: > Perché festeggiare un anniversario di nozze > Quali sono le coppie più felici > I momenti che ricorderai

Dettagli

A. Completa con i verbi mancanti: indicativo (passato, presente, futuro) e congiuntivo

A. Completa con i verbi mancanti: indicativo (passato, presente, futuro) e congiuntivo LEZIONE 6 ESERCIZI GRAMMATICALI A. Completa con i verbi mancanti: indicativo (passato, presente, futuro) e congiuntivo Mara: È vero che domenica prossima... (esserci) una festa a casa di Mirco? Lina: No,

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Tra le varie attività proposte sul tema dell acqua c è stata anche la visione di un film:

Tra le varie attività proposte sul tema dell acqua c è stata anche la visione di un film: Tra le varie attività proposte sul tema dell acqua c è stata anche la visione di un film: La prima richiesta fatta ai bambini è stata di indicare quali film conoscevano che raccontassero storie ambientate

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No.

8. Credi che le materie scolastiche che ti vengono insegnate ti preparino per questo lavoro? No. Intervista 1 Studente 1 Nome: Dimitri Età: 17 anni (classe III Liceo) Luogo di residenza: città (Patrasso) 1. Quali fattori ti hanno convinto ad abbandonare la scuola? Io volevo andare a lavorare ed essere

Dettagli

Luisa Mattia Sibilla nel cappello

Luisa Mattia Sibilla nel cappello Luisa Mattia Sibilla nel cappello Prima edizione settembre 2015 Copyright 2015 biancoenero edizioni srl www.biancoeneroedizioni.com Testo di Luisa Mattia Illustrazioni di Andrea Mongia Font biancoenero

Dettagli

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana Via Aurelia, 796-00165 Roma - Italia www.caritasitaliana.it Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana PRIMA SETTIMANA di Avvento

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

..parlattare tra genitori

..parlattare tra genitori 1. LʼEDITORIALE 1. LʼEDITORIALE..parlattare tra genitori Cari amici e care amiche, vi presentiamo una chiacchierata che abbiamo avuto il piacere di raccogliere dai genitori che partecipano a Parlattando

Dettagli