grande amicizia Storia di una

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "grande amicizia Storia di una"

Transcript

1 Storia di una grande amicizia Diletta e Marta sono due piccole amiche, monelle e curiose come tutti i bambini. Un giorno, mentre stavano giocando sulla spiaggia, hanno incontrato Poldo, un delfino, grande esperto di mare, e Frifrì, un saggio gabbiano. Al gruppo si sono aggiunti presto altri due bambini: Andrea e Riki e tra tutti nasce una profonda amicizia. Grazie a Poldo e Frifrì, che ne rivelano loro i mil-

2 le segreti, i bambini imparano a conoscere il mare. Scoprono che le maree sono mosse dai cicli lunari, fanno un viaggio nella catena alimentare: dal plancton al tonno, capiscono perché gli squali, le balene e le tartarughe vanno protetti, scoprono perché le meduse sono urticanti e quali sono i pesci pericolosi; conoscono gli attrezzi da pesca: dalle lenze alle reti.

3 La scorsa estate In vacanza insieme a Lampedusa e Linosa L estate successiva i bambini, con i loro genitori diventati amici, vanno in vacanza a Lampedusa e Linosa dove Poldo e Frifrì li raggiungono. La simpatica combriccola impara a conoscere le isole Pelagie. Poldo e Frifrì raccontano ai bimbi del passaggio delle balene vicino a Lampedusa e degli squali grigi dell isolotto di Lampione,

4 delle chiassose berte di Linosa e della macchia mediterranea che profuma di timo e di mirto. Insieme visitano le spiaggette e le cale dell arcipelago, l una diversa dall altra, e scoprono l Area Marina Protetta delle isole Pelagie. Gli amici assistono alla nascita delle tartarughe marine sulla Spiaggia dei Conigli e imparano a conoscere i bizzarri pesci pappagallo. Conoscono le attività di pesca di Lampedusa e la bontà degli sgombri e dei calamari. Ma Lampedusa, come scoprono i bambini, è anche un isola ospitale per i tanti migranti del m Mediterraneo.

5 Arriva la Primavera Che meravigliosa estate passeremo insieme... dice Diletta a Marta, Andrea e Riki che ha appena incontrato nella spiaggia preferita in una tiepida mattina di primavera. Che bello, che bello dice Andrea, presto saremo in vacanza e giocheremo a mare, ci rincorreremo sulla spiaggia e impareremo mille cose da Poldo e da Frifrì. I loro grandi amici erano appena arrivati: Poldo, il delfino, saltava felice vicino allo scoglio e il gabbiano Frifrì volteggiava su di loro allegro. Riki alle parole di Diletta e Andrea si rattrista in viso e Poldo, cui non sfugge nulla, gli chiede perché sia così tanto dispiaciuto. Sapete amici? dice Riki. Papà e mamma hanno deciso che questa estate andremo in vacanza in America. Ma è meraviglioso! dice Frifrì. Non capisco: perché sei così triste?. Perché non potrò giocare con voi qui in spiaggia dice Riki con le lacrime agli occhi, e poi l America è lontana e non ci sentiremo per tanto tempo.

6 Anch io partirò. brontola Marta. Mio zio, vive in Australia e i miei, con cui non si vedono da molto tempo, vogliono trascorrere l estate con lui. Come faremo? dicono i bimbi in coro, improvvisamente infelici all idea di non passare le vacanze insieme. Via, smettete e non disperatevi: dice Frifrì risolveremo tutto con la Rete. Come con la rete? chiede Marta Non ho proprio voglia di pescare. Poldo scoppia a ridere: Non la rete dei pescatori, la Rete è Internet. spiega loro. È una rete fatta da infinite maglie che collegano tutti ovunque attraverso il computer, è un sistema importantissimo che ha cambiato il modo di comunicare. E attraverso questa rete potremo sentirci e vederci? Chiede Andrea. Frifrì lo guarda e gli risponde serio, Sì! Ma dovrete fare grande attenzione e usare molte precauzioni.

7 Anche lontani si e' vicini Io so come funziona. dice Diletta. Papà usa spesso il computer, soprattutto per le che scambia con gli amici e i colleghi. Anche i nostri genitori usano Internet dicono in coro Marta e Andrea. Io con papà ci faccio dei giochi dice Riki. Allora siamo a posto, sembrerebbe tutto risolto. dice Frifrì. Ma parliamone un po, usare Internet non è così semplice come può apparire.

8 Navigare nella Rete La Rete dice Poldo è un sistema complesso. Chiunque, con una linea telefonica, un cellulare, un telefono satellitare o un collegamento senza fili può entrare nella Rete. Il collegamento senza fili si chiama Wi-Fi dice Andrea me l ha spiegato papà ma non vuole che io stia molto tempo vicino al computer collegato così. Ha ragione. dice Poldo Il collegamento senza fili avviene attraverso onde elettromagnetiche che non fanno bene ai bambini e disturbano anche noi delfini facendoci, addirittura, perdere la rotta. Cos è il telefono satellitare? chiede curiosa Marta. È un telefono che, per funzionare, usa i satelliti artificiali che orbitano nello spazio attorno alla terra risponde Frifrì. Come il navigatore GPS che mio padre ha in macchina? chiede Diletta. Proprio così spiega Poldo il telefono satellitare, usando i satelliti anziché le antenne a terra, funziona anche nel più sperduto angolo del mondo e può farci collegare a Internet. Allora potremo utilizzare la posta elettronica per comunicare con Riki in America e Marta in Australia e raccontarci le cose che ci succedono dice sollevato Andrea. Ma io non ho la posta elettronica dice preoccupato Riki. Non la vostra. chiarisce loro Frifrì. I bambini non dovrebbero avere un indirizzo di posta elettronica personale, ma possono utilizzare quello dei genitori e solo sotto il loro controllo.

9 Piccoli naviganti allerta Attraverso la Rete non si trasmettono solo le ma anche le immagini dice Frifrì e si possono addirittura fare video-telefonate e video-conferenze usando una telecamera collegata o integrata al computer......che si chiama webcam! dice Andrea. Vedo che voi bambini sapete già un sacco di cose dice Poldo sorpreso, ma sono sicuro che non le sapete bene come dovreste. Allora insegnateci voi chiedono i bimbi impazienti. Frifrì, spiega agli amici, che per muoversi nella Rete bisogna navigarci dentro. Come capitani intrepidi? chiede Riki immaginandosi già, a bordo di un veliero, navigare nel Web.

10 Si proprio così dice Poldo ma, miei piccoli naviganti allerta, navigare nel Web non è semplice come sembra ci sono onde altissime, soffiano forti venti e ci si può imbattere in terribili tempeste. Possono emergere dal mare orribili mostri e scogli affioranti possono squarciare le vostre chiglie dice Frifrì. E attenzione al canto melodioso delle sirene che attirano i naviganti imprudenti e distruggono le loro navi conclude Poldo. I bambini sono spaventati dalle terribili minacce raccontate dai loro amici.

11 Navigare sicuri tra le maglie della Rete Via, non preoccupatevi dice Poldo... quest estate sarete lontani ma potrete raccontarvi ogni giorno le cose meravigliose che vedrete e lo farete proprio grazie alla Rete. Io e Frifrì vi insegneremo a navigare sicuri anche nei mari più tempestosi.

12 tante informazioni e immagini Internet, miei piccoli amici dice Frifrì non serve solo per scrivere e inviare foto e filmati, ma un bravo navigante può trovare tantissime informazioni ed immagini. libri giochi film Anche libri, giochi, film e quanto altro può essere utile per studiare e divertirsi. Sì, navigare è bello ma io trovo il mare della Rete troppo asciutto per un delfino. sbuffa Poldo. Con Internet, per esempio, puoi sapere tutto sul mare ma non ne sentirai mai l odore.

13 Navigare sicuri tra le maglie della Rete O il sapore dei suoi pesci. dice Frifrì con l acquolina in bocca e aggiunge: Navigando nella rete non bisogna dimenticare che è una realtà virtuale che non va confusa con la vita vera. Che significa? chiede Diletta. Intendo dire che molta gente passa troppo tempo al computer tanto da credere di potere fare a meno del mondo esterno, di quello vero continua Frifrì e si ritrova a vivere rinchiusa in un mondo finto o in una simulazione.

14 Navigare sicuri tra le maglie della Rete Così, usando la rete, c è chi viaggia ovunque e gioca con gli amici solo stando seduto davanti al computer disinteressandosi di tutto quello che succede fuori dal suo schermo dice Frifrì. A noi non succederà mai dicono i bambini in coro ci piace troppo sguazzare nell acqua e giocare sulla spiaggia dice Diletta, e mangiare gelatoni aggiunge Marta, arrampicarmi sugli alberi dice Riki e correre con la bici conclude Marta.

15 I motori di ricerca sono utili. Ma i libri sono indispensabili

16 Ma come si fa a trovare quello che si cerca nella rete? chiede Andrea. Attraverso i motori di ricerca. risponde Frifrì. Ce ne sono molti, basta andare nella loro pagina Web, scrivere quello che si vuole cercare nell apposita finestra, premere su cerca e ci ritrova davanti a tutto quello che, di vero e di falso, è stato scritto nel mondo su ciò che cercate. Che bello! Ma allora diventa facilissimo fare le ricerche per la scuola dice Riki. E no, cari miei dice Poldo non è così che funziona: Internet può aiutarvi, ma le ricerche dovete farle sui libri a casa o in biblioteca e le informazioni vanno integrate tra di loro. I libri oltre a essere insostituibili sono anche belli. dice Frifrì E poi, vi raccomando, le ricerche scrivetele a mano, in corsivo, con la penna e con una bella scrittura, non con il computer.

17 Occhio alle informazioni nella Rete Possono essere trappole dei pirati

18 Vedete amici dice Poldo nella Rete troverete un sacco d informazioni, anche troppe, molte di queste sono giuste, altre non sono complete o addirittura possono essere sbagliate. E i marinai malaccorti finiscono fuori rotta rischiando di arenarsi sulle secche o naufragare sugli scogli. dice Frifrì Miei piccoli naviganti allerta!. Come si fa a navigare nei mari, oops volevo dire, in Internet, in modo sicuro? chiede Diletta. Non fidandosi di tutte le carte nautiche che si trovano nelle bottiglie che galleggiano sul mare... dice Frifrì Molte sono fatte dai pirati per condurvi sino a loro e altre le scrivono grandi somari. aggiunge Poldo In Internet potete trovare sia informazioni giuste sia sbagliate. E c è un modo per scoprirlo? chiede Andrea. Si! risponde Frifrì. Controllando le fonti; ogni informazione che troverete nel Web ha una propria fonte, proprio come i libri che leggete. I libri però passano i severi controlli delle case editrici dice Poldo e gli autori sono rintracciabili mentre in Internet tutti possono scrivere di tutto nascosti nei meandri della Rete, sia in buona sia in cattiva fede. La rete è piena di trappole per allocchi e moltissimi marinai ci cascano e si arenano sulle secche o finiscono sugli scogli. Quindi, piccoli marinai dice Frifrì non credete mai alle informazioni che non hanno fonti sicure. Allerta!.

19

20 I mostri della Rete e i guardiafaro Navigando in Internet si possono anche trovare dei siti trabocchetto dice Poldo. Cosa sono i siti? chiede Marta. I siti risponde Frifrì sono le pagine della Rete che chiunque può inserire, in alcune di queste possono esserci immagini terribili, altre possono addirittura essere pericolose. Molte di queste sono riconoscibili: per esempio c è scritto che sono solo per adulti e in altre è richiesta l età di chi vuole entrare, ma spesso ci sono pagine orribili anche nascoste tra i giochi e i siti per bambini. I mostri e i bruttacci, spesso, si travestono da buoni dice Diletta, attenta alle spiegazioni. Sì! E allora, mentre siete in navigazione nella Rete, se trovate immagini che non vi piacciono o che vi infastidiscono o c è qualcosa che non vi convince o non vi piace chiamate subito i guardia-faro. Chi sono i guardia-faro? Chiede Andrea. I vostri genitori dice Frifrì, o i vostri insegnanti aggiunge Poldo. I guardiafaro conoscono le rotte sicure e se non sono convinti neanche loro, o se trovano scogli sconosciuti, possono chiamare la Guardia Costiera della navigazione nel Web che può intervenire chiudendo i siti e segnalandone la presenza ai naviganti. I cacciatori dei brutti siti cercano di scoprirli prima che voi ci finiate sopra e puniscono i pirati che li hanno creati ma alcuni possono sfuggirgli e allora aiutateli voi. Qualunque stranezza trovate navigando nella rete, chiamate subito i guardia-faro, piccoli naviganti allerta. conclude Frifrì. Inoltre dice Poldo i vostri genitori possono scaricare dalla rete i programmi chiamati parental control che servono a limitare, ai bambini, i pericoli della rete.

21 I mostri della Rete e i guardiafaro Papà mi ha anche detto che i siti sconosciuti possono anche avere delle malattie dice Marta. Non sono malattie vere e proprie... risponde Poldo ridendo. Alcuni siti possono nascondere dei virus, che sono dei software creati apposta dai pirati per infettare i computer e che causano la perdita di dati, la cancellazione della memoria e la distruzione dei software che usate. Cos è il software? chiede Andrea. I software sono i programmi dei computer dice Poldo mentre si chiama hardware il computer vero e proprio. I software servono a fare funzionare il computer, come le vele fanno muovere la nave, per questo devono essere usati solo i programmi forniti da chi li produce e non quelli scaricati da qualunque sito che ve li propone. Usare software non originali è come navigare con le vele fatte di carta: si va incontro a un naufragio sicuro... dice serio Frifrì, e aggiunge: Siccome, i virus possono nascondersi anche nella posta o nelle pagine della rete, è meglio prevenirli con gli antivirus, software di protezione che scoprono i virus e li eliminano o li isolano prima che facciano guai. Allora gli antivirus funzionano come i vaccini dice Marta dimostrando di avere capito, ma facendo ridere tutti.

22

23 Noi usiamo il computer Non e' lui a usare noi

24 Bambini ricorda Poldo dovete usare il computer con cura e non farvi usare da lui. Che significa? chiede Riki. Che potete usarlo per cercare qualcosa, per scrivere a un amico o per un breve gioco ma non fatevi rapire, lui è un ipnotista. Qualche minuto al computer e poi di corsa a correre in giardino o a fare un bel bagno in mare dice Riki o a giocare con gli amici dice Marta abbracciando Diletta, e Andrea. Io preferisco leggere i miei libri preferiti dice Diletta, io giocare al pallone dice Andrea, io invece adoro ascoltare la musica dice Marta e io invece sono nei boyscout conclude Riki. Stare molto tempo seduti al computer, non fa nemmeno bene alla schiena dice Poldo. E affatica gli occhi ricorda Frifrì. Mamma dice che bisogna sedersi bene, anche se solo per poco tempo dice Andrea. Mio padre vuole che usi solo schermi grandi, ma mai troppo vicino dice Marta. Mia madre, invece, dice Diletta non vuole farmi utilizzare il Wi-Fi e mi obbliga a connetermi via-cavo, I miei genitori non vogliono che faccia mai giochi di guerra dice Riki. Mi sa che i vostri genitori sono dei bravi guardia-faro. dice Frifrì Hanno tutti pienamente ragione.

25 La scuola e' finita Inizia la vacanza

26 Riki, Diletta, Marta e Andrea, insieme agli amici di tante avventure Poldo e Frifrì, si incontrano sulla solita spiaggia, ma oggi è un giorno speciale: ieri è finita la scuola e, domani, Marta partirà per l Australia e Andrea andrà in America. Sono tutti molto eccitati e un po rattristati, ma sanno che potranno sentirsi via posta elettronica e inviarsi foto bellissime... Così rimarranno sempre insieme.

27 Impariamo a usare la posta elettronica Allora, ecco l indirizzo di posta elettronica di mio padre dice Diletta. Questo è quello di mia madre dice Riki. Anche Andrea e Marta scambiano gli indirizzi dei genitori con gli amici. Il mio è dice Poldo. E il mio aggiunge Frifrì. Come è fatto un indirizzo di posta elettronica? chiede Marta. È fatto dal nome, che si chiama usermame o nome utente, che può essere quello vero o un nickname inventato, poi c è il che si pronuncia at, oppure chiocciola e, dopo c è il dominio che, normalmente, è il provider, cioè il gestore di servizi Internet che si è scelto per la nostra posta. Per aprire la propria , continua Frifrì bisogna collegarsi con il gestore Internet e digitare l username e la password nelle apposite caselle. Mi hai dato il tuo indirizzo dice Andrea a Poldo ma non conosco la tua password, qual è? Non posso rivelarla nemmeno a te che sei mio amico dice Poldo. Le password non si devono dare mai a nessuno. Sono segrete, vanno ricordate a memoria e non devono essere scritte da nessuna parte.

28

29 Riki scrive da New York

30 Andrea e Diletta sono molto emozionati, stanno aspettando Frifrì e Poldo sulla loro spiaggia preferita e insieme vedranno se Marta e Andrea hanno già inviato loro le che aspettavano. Venite vicini a me dice Poldo ci colleghiamo subito con il mio laptop. Cos è il laptop? chiede Diletta. È il computer portatile dice Poldo, laptop in inglese indica il sopra del grembo, dove spesso si poggia il computer mentre quello da tavolo, con la tastiera e lo schermo grande separati, si chiama desktop. Desk in inglese è la scrivania dice Frifrì e aggiunge il computer portatile si chiama anche notebook perché si trasporta come se fosse un libro mentre c e una sua versione più piccola, con meno memoria e velocità, si chiama netbook poiché serve solo per navigare nella rete e per la posta elettronica. Ecco amici dice Poldo è arrivata la posta dei nostri amici. Dai aprile subito lo esorta Diletta, impaziente come sempre. Cari amici, sono arrivato con papà e mamma ieri mattina, a New York, e adesso vi scrivo da un bar di Manhattan. Sapete, qui, è diversa anche l ora: sono le 10 del mattino, mentre da voi dovrebbero essere le 5 del pomeriggio. Ieri siamo stati in posti bellissimi, come il Museo di Scienze naturali, e ho anche attraversato il ponte di Brooklyn. New York è una citta enorme, la più popolata degli Stati Uniti d America e oggi saliremo addirittura sulla Statua della Libertà. Amici, ho già fatto un sacco di foto che vi mando in allegato.adesso vi saluto, perché papà rivuole il suo palmare con il quale vi sto scrivendo. Baci da Riki.

31 Cos è il palmare? chiede Andrea. Il palmare risponde Frifrì è il nome, ancora in uso, con cui venivano chiamati gli smartphone, che sono telefoni multimediali capaci di andare in Internet e usare la posta elettronica. E hanno anche il GPS incorporato dice Andrea. Ma oggi, per navigare in Internet ricorda Frifrì si usano molto anche i tablet che sono tavolette elettroniche touch-screen con le quali ci si può collegare in Internet e fare foto e filmati oltre che scaricare giochi, musica, film e libri elettronici come con i computer. Che bello! dice Diletta Allora possiamo scaricare tutto quello che vogliamo gratis, anche i film che danno ancora al cinema. Riki scrive da New York E gli ultimi libri e le canzoni appena uscite! continua Andrea. Teoricamente sì dice Poldo ma è bene non farlo, per molti motivi. Ma come dice Andrea possiamo scaricare di tutto senza pagare nulla e non lo facciamo?. Ha ragione Poldo dice Frifrì serio. Come vi abbiamo detto prima in Internet si può trovare qualsiasi cosa ma non tutto è buono, è giusto, è legale o si può fare. Spiegaci meglio chiede Diletta. Vedete bambini dice Poldo i libri sono scritti dagli scrittori e pubblicati dagli editori, le canzoni sono scritte dai musicisti, cantante dai cantanti e prodotte dalle case discografiche, i film sono diretti dai registi, recitati dagli attori e prodotti dalle case cinematografiche; i pirati che li craccano, cioè che li copiano non essendo autorizzati, e li rendono disponibili in Internet apparentemente gratis, fanno un furto vero e proprio e uccidono la letteratura, la musica e il cinema.

32 Così, infatti, continua Frifrì non si venderanno più libri, né dischi e non si andrà più al cinema e gli scrittori, i musicisti e gli attori scompariranno. Oooh... dicono i bambini in coro noi non scaricheremo mai libri, musica e film da siti pirata. Non vogliamo che gli artisti che scompaiano.... Poi, continua Poldo vi dicevo che nulla nella Rete è davvero gratis perché questi siti, molto spesso, con i film scaricano anche i virus o utilizzano il vostro indirizzo per fare pubblicità non autorizzata o per scopi non corretti. Bene. dice Diletta. Abbiamo capito benissimo, possiamo vedere adesso le foto che ci ha mandato Riki?. Riki scrive da New York Apro subito gli allegati. dice Poldo e rimangono subito tutti affascinati dalla lunghezza del ponte di Brooklyn e dai grattaceli di Manhattan. E pensare che Riki non voleva andarci... dice un po invidioso Andrea. È tardi, gli amici si danno appuntamento per il giorno dopo per vedere se arriva anche la posta elettronica di Marta.

33 Marta nella terra canguri dei Il giorno dopo, ansiosi di aprire la posta, gli amici si incontrano davanti al solito scoglio. Non ho resistito e ho guardato la posta. dice Poldo È arrivata la di Marta ma naturalmente non l ho aperta: aspettavo voi. Dai, leggiamola dice impaziente Diletta.

34 Cari amici, mi mancate tutti! scrive Marta. Non ho potuto scrivervi prima perché siamo arrivati a Sydney solo ieri notte, dopo due giorni di viaggio aereo. È stato bello riabbracciare mio zio e ho conosciuto Tom, il mio nuovo cuginetto, che ha 2 anni e che non avevo mai visto prima. Qui sembra tutto diverso. Oggi siamo stati in una riserva naturale dove vivono un sacco di animali stranissimi che ho fotografato per voi: il canguro, l ornitorinco e l opossum.

35 Vedrete che belle foto vi ho allegato. Papà non ha portato con sè in gita il computer e vi sto scrivendo dal tablet che usa per contattare i suoi amici in Facebook. Cos è Facebook? chiede Andrea. È un social network. risponde Poldo Attraverso Internet si sono create delle comunità virtuali, alcune piccole altre molto grandi, attraverso le quali si può rimanere in contatto con molta gente o con un gruppo ristretto di amici, fare conoscenza o ritrovare, dopo molto tempo, compagni di scuola o persone di sui si sono perse le tracce. È bellissimo dice Diletta entriamo subito in un social network. No! Non sono d accordo. dice Frifrì. Io credo che i bambini non dovrebbero usare i social network per diversi motivi: per prima cosa i bimbi hanno bisogno di comunità reali, i loro compagni di classe, i cuginetti, gli amici dello sport, con cui studiare e giocare; non discutere con uno schermo dietro al quale non Marta nella terra dei canguri

36 si sa mai chi c è! Poi, le comunità virtuali possono nascondere molti pericoli: si rischia di raccontare cose molto personali a bruttacci travestiti da amici, ad adulti mascherati da bambini. Hai ragione Frifrì dice Poldo i social network è giusto che li utilizzino ragazzi più grandi e non i bambini. Va bene, aspetteremo di crescere dicono in bambini un po dispiaciuti da questo divieto, ma completamente fiduciosi in quello che dicono i loro meravigliosi amici. Ci sono altri sistemi di comunicazione dice Frifrì, come Twitter, a me più familiare perché tweet significa cinguettare, che è un modo di comunicare in rete inviando a una comunità virtuale messaggi non superiori a 140 caratteri. È un metodo rapido ed efficace. dice Poldo. Ma anche questo non è da bambini conclude secco. Dai apriamo le foto che ci ha inviato Marta dice Andrea, non vedo l ora di vederle.

37 Diletta, che da grande vuole fare il veterinario, è affascinata dagli animali fotografati Dai dice corriamo subito a stampare le foto: voglio farne un sacco di copie ingrandendo il becco dell ornitorinco e il marsupio del canguro. Calma, calma dice Poldo che bisogno c è di stamparle?. E poi perché così tante... dice Frifrì. Per stampare le foto spiega Poldo la stampante ha bisogno di inchiostro, o di toner, che sono inquinanti per l ambiente. E che sarebbe bene non toccaste con le mani, nemmeno voi, perché possono essere tossici dice Frifrì. Poi continua Poldo la carta non va sprecata. È fatta con la cellulosa degli alberi e anche se, a volte, è riciclata, è sempre preziosa. Quante foto e disegni avete stampato per poi dimenticarli in giro o buttarli: va stampato solo quello che serve davvero! Le foto possono rimanere nella memoria elettronica di una pendrive o di una scheda SD per essere poi guardate sullo schermo, che dà immagini migliori della carta, quando se ne ha voglia. Giorno dopo giorno, dopo , le vacanze finiscono.

38 Marta nella terra dei canguri

39 Che rivedersi bello tutti sulla nostra spiaggia

40 L estate sta terminando, Marta e Riki sono ritornati e incontrano Diletta, Andrea, Poldo e Frifrì in spiaggia. Si abbracciano tutti commossi e felici. È bello essere di nuovo insieme. dice Poldo. Le vostre ci hanno fatto sentire vicini. Come le foto che ci avete spedito. dice Frifrì Essere di nuovo insieme per giocare, rincorrerci e nuotare, però, è tutta un altra cosa. Marta non la finisce più di parlare dell Australia e di suo cuginetto Tom, Andrea non è da meno, ha viaggiato negli Stati Uniti in lungo e in largo. Sono tutti contenti di avere potuto sentirsi quasi ogni giorno attraverso la posta elettronica ma non hanno dubbi, vedersi è meglio. Mi siete mancati tanto dice Diletta a Marta e Riki abbracciandoli. E a voi non sono mancati i miei scherzi? domanda Andrea bagnando gli amici con una secchiata d acqua, mentre Poldo e Frifrì ridono divertiti e felici.

41 Giochiamo con il computer, le console, gli smartphone

42 Riki racconta agli amici di avere portato dagli Stati Uniti una nuova console bellissima e non vede l ora che la mamma gli dia il permesso di portarla in spiaggia per mostrala agli amici. Ma lei non ne vuole sentire parlare, me l ha regalata ma la posso usare solo pochi minuti al giorno, uffa! sbuffa Riki. Fa bene dice Frifrì i giochi della playstation, nei computer, sui tablet e gli smartphone sono spesso belli e divertenti ma rimangono giochi virtuali, giocarci molto affatica gli occhi sino a creare veri e propri fastidi, come la testa che gira o un senso di nausea. Poi continua Poldo giocare molto tempo con i giochi elettronici allontana dalla realtà: si confonde quello che è vero e quello che è virtuale, si perde il senso della misura e del pericolo. È vero dice Frifrì si pensa che qualunque guaio ci capiti nella realtà sia rimediabile facilmente, così come si fa giocando con la console. Allora è per questo che i nostri genitori ci fanno usare poco la console e i giochi degli smartphone dicono i bambini in coro. Sì! E fanno benissimo conclude Poldo vi sono anche giochi davvero brutti e orribili. E poi, volete mettere i giochi elettronici col giocare a palla in acqua? Tutti assieme, forza venite in mare con me.

43 Coordinamento editoriale, art director e progetto grafico Vincenzo Corona Proprietà letteraria ed artistica riservata 2013 Edizioni Off Officinæ s.r.l. - Palermo Pubblicazione non in vendita e distribuita gratuitamente Tutti i diritti sono riservati è vietata la riproduzione anche parziale dei testi e delle illustrazioni senza il consenso scritto dei titolari dei diritti. L autore dei personaggi, della storia e del testo è Franco Andaloro. Co-autrice del testo è Alessandra Palma. L autrice delle illustrazioni è Laura Sighinolfi. Finito di stampare presso Officine Grafiche Riunite - Cosentino & Pezzino - Palermo Febbraio 2013

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano?

unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? unità 27: aiutarsi lezione 53: mi dai una mano? 1. Sofia ha appena ricevuto un e-mail con questo titolo: Se mi dai una mano, arrivo! Secondo te, di che cosa parla il messaggio? Discutine con un compagno.

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Delorme InReach SE & Explorer Comunicatore Satellitare, l SOS nel palmo della tua mano

Delorme InReach SE & Explorer Comunicatore Satellitare, l SOS nel palmo della tua mano Delorme InReach SE & Explorer Comunicatore Satellitare, l SOS nel palmo della tua mano Guida Rapida caratteristiche 1. Introduzione InReach SE è il comunicatore satellitare che consente di digitare, inviare/ricevere

Dettagli

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16

ALLA SCUOLA MATERNA UNITÁ 16 ALLA SCUOLA MATERNA Marzia: Buongiorno, sono venuta per iscrivere il mio bambino. Maestra: Buongiorno, signora. Io sono la maestra. Come si chiama il bambino. Marzia: Si chiama Renatino Ribeiro. Siamo

Dettagli

LUPI DIETRO GLI ALBERI

LUPI DIETRO GLI ALBERI dai 7 anni LUPI DIETRO GLI ALBERI Roberta Grazzani Illustrazioni di Franca Trabacchi Serie Azzurra n 133 Pagine: 176 Codice: 978-88-566-2952-1 Anno di pubblicazione: 2014 L Autrice Scrittrice milanese

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Proteggi la tua faccia

Proteggi la tua faccia Proteggi la tua faccia Tutorial per i minori sull uso sicuro e consapevole di Facebook a cura di Clementina Crocco e Diana Caccavale È come se ogni giorno intingessimo una penna nell inchiostro indelebile

Dettagli

Non cadere nella rete!

Non cadere nella rete! Non cadere nella rete! Campagna Informativa Non cadere nella rete! Cyberbullismo ed altri pericoli del web RAGAZZI Introduzione In questo opuscolo vi parleremo di cose che apprezzate molto: il computer,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus

EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE. IT Security. Syllabus EUROPEAN COMPUTER DRIVING LICENCE IT Security Syllabus Scopo Questo documento presenta il syllabus di ECDL Standard IT Security. Il syllabus descrive, attraverso i risultati del processo di apprendimento,

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI

ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI ISTRUZIONI PER L INVIO TRAMITE PEC (POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA) DI ISTANZE, COMUNICAZIONI E DOCUMENTI Firenze, mercoledì 10 Maggio 2011 VERSIONE 1.2 DEL 10 Maggio2011 Pagina 2 di 8 In queste pagine

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Una notte incredibile

Una notte incredibile Una notte incredibile di Franz Hohler nina aveva dieci anni, perciò anche mezzo addormentata riusciva ad arrivare in bagno dalla sua camera. La porta della sua camera era generalmente accostata e la lampada

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati

ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati VISTO DAI BAMBINI E DAI RAGAZZI ILaboratori di Progettazione Partecipata presentati in questa sezione riguardano progetti e proposte in aree di verde pubblico. Se il primo lavoro è finalizzato all arredo

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname?

Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale. PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Le schede di Scheda UT30 Punti-UM / Come fare l evidenziatore personale PREMESSA Quanti di voi vorrebbero rendere più divertente ed artistico il proprio nickname? Tutti immagino. Quindi armatevi di pazienza

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Scuola Primaria di URBINO classe 5 a - a. s. 2007/08 a cura di LIVIANA GIOMBINI

Scuola Primaria di URBINO classe 5 a - a. s. 2007/08 a cura di LIVIANA GIOMBINI Scuola Primaria di URBINO classe 5 a - a. s. 2007/08 a cura di LIVIANA GIOMBINI INTRODUZIONE Come sapete, il 29 aprile, ci recheremo in visita alle saline di Cervia. La nostra classe svolgerà un percorso

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva

4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva 4.1.2.1 Prima fase: ipotizzare e verificare cosa il mare può portare a riva L attività è stata introdotta da una richiesta di collaborazione, si è chiesto l aiuto degli alunni per riscoprire le caratteristiche

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Opuscolo per i bambini

Opuscolo per i bambini I bambini hanno dei diritti. E tu, conosci i tuoi diritti? Opuscolo per i bambini Ref. N. Just/2010/DAP3/AG/1059-30-CE-0396518/00-42. Con approvazione e supporto finanziario del Programma della Unione

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni

IL LUNEDÌ SCOMPARSO. Dai 5 anni PIANO DI L ETTURA IL LUNEDÌ SCOMPARSO Silvia Roncaglia Dai 5 anni Illustrazioni di Simone Frasca Serie Arcobaleno n 5 Pagine: 34 (+ 5 di giochi) Codice: 978-88-384-7624-1 Anno di pubblicazione: 2006 L

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR

ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE. Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR ANNEE SCOLAIRE 2013-2014 ACADEMIE D AIX-MARSEILLE Evaluations en fin de classe de troisième lv2 ITALIEN DOCUMENT PROFESSEUR Compréhension de l oral CONSIGNES Début de l épreuve : Appuyez sur la touche

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano

GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE. 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano GUIDA ELETTRONICA ALLA VITA DIGITALE 5 motivi per cui gli stratagemmi del social engineering funzionano Che cos è il social engineering? Il social engineering è l arte di raggirare le persone. Si tratta

Dettagli

Una libera pensatrice.

Una libera pensatrice. Passato prossimo/imperfetto 1 Leggi il testo e scegli il verbo corretto. Una libera pensatrice. In primavera, quando l aria si riscaldava/si è riscaldata e è diventata/diventava piacevole, noi bambini

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno.

Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Dario torna a casa dalla scuola con il Nonno. Sai Nonno: oggi abbiamo concluso le prove generali per lo spettacolo di fine d anno; credo proprio che ti piacerà, soprattutto il finale. Poco prima dell ultima

Dettagli

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 Lui. Onroignoub! Lei. Come dice, scusi? Lui. Ouroignoub. Ah, mi perdoni. Buongiorno. Credevo che si fosse tutti d accordo a parlare

Dettagli