Entro sei mesi dalla data di effettuazione delle prove scritte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Entro sei mesi dalla data di effettuazione delle prove scritte"

Transcript

1 Nome Procedimento Descriz_procedimento termine del procedimento Assunzione di personale tramite bando di concorso esterno Assunzione appartenenti a categorie protette 1^ fase: Il procedimento ha inizio d'ufficio, con la comunicazione agli organismi competenti (Dipartimento Funzione pubblica, Regione-Uff. generale formazione e lavoro, Provincia-Centro per l'impiego) dell'avvio delle procedure di assunzione di personale, ai sensi dell'art, 34 bis D. Lgs. 30/3/2001, n. 165, specificando la categoria e profilo professionale. Entro sessanta giorni tali organismi comunicano eventuali disponibilità di personale iscritto negli appositi elenchi. 2^ fase: si procede altresì ad emanare apposito avviso di mobilità volontaria tra Enti, di cui all'art. 30 del D.Lgs 165/ ^ fase: se entrambe le procedure di cui sopra non producono effetti positivi si procede con determinazione dirigenziale di approvazione del bando di concorso e a costituire la commissione giudicatrice. 4^ fase: pubblicazione estratto bando su G.U./BURL, albo pretorio on line e sito istituzionale dell'ente; inoltro del bando a comuni ed enti territorialmente vicini 5^ fase: ricevimento delle domande di ammissione al Entro sei mesi dalla data di effettuazione delle prove scritte tempi medi erogazione servizio Entro sei mesi dalla data di effettuazione delle prove scritte concorso, redatte come da modulo allegato al bando stesso, da parte dei candidati entro il termine fissato per la presentazione delle domande di partecipazione (30 giorni 6^ fase: avviene l'insediamento della commissione, che provvede a: verificare la regolarità della propria costituzione, esaminare la documentazione inerente al bando ed 7^ fase: svolgimento prove scritte d'esame; formulazione da parte della Commissione esaminatrice dei giudizi delle prove stesse; comunicazione esito della stessa ai cand 8^ fase: formazione della graduatoria di merito da parte della commissione esaminatrice. L'assunzione di appartenenti alle categorie protette previsto dal bando avviene con apposito bando di concorso pubblico (di cui ricalca le stesse procedure) con riserva ai soggetti appartenenti alle categorie protette così come definite dalla legge n. 68/99. previsto dal bando

2 Assunzione di personale tramite passaggio diretto da altra amministrazione Trasferimento per mobilità ad altra amministrazione Accesso agli atti Il procedimento ha inizio con l'adozione del accordo tra enti provvedimento di approvazione di avviso di mobilità, nel quale sono specificati la categoria ed il profilo professionale del posto che si intende coprire, i requisiti per la partecipazione, i termini per la presentazione delle domande, i criteri e le modalità di selezione e la data fissata per la prova selettiva. Nel caso venga individuato un candidato idoneo, si procede alla richiesta di nulla osta al trasferimento all'ente di appartenenza del candidato stesso e, nel caso di rilascio, all'adozione del relativo provvedimento di assunzione. Il procedimento ha inizio con l'istanza del dipendente. La Giunta Comunale, con proprio provvedimento, emana gli indirizzi in merito a tale trasferimento. In caso di parere favorevole, viene disposto con atto dirigenziale il nulla osta al trasferimento, secondo i tempi e le modalità previste dal provvedimento della Giunta Comunale e gli accordi intercorsi con l'ente interessato. I consiglieri comunali ed i cittadini aventi i requisiti di legge (interesse concreto, attuale e giuridicamente rilevante), previa presentazione di istanza scritta possono richiedere l'accesso agli atti detenuti o formati dall'amministrazione. L'istanza una volta presentata all'ufficio protocollo viene registrata e trasmessa all'ufficio competente. Verificato il rispetto della normativa sulla privacy, il Responsabile dell'area interessata, previo pagamento delle spese di riproduzione (se necessario) o di ricerche di archivio, rilascia, entro 30 giorni, quanto richiesto dagli stessi. Legge 241/90 -D.PR. 184/2006-Regolamento Comunale. accordo tra enti 30 gg. 07 gg. accordo tra enti accordo tra enti

3 Nomine e designazione di rappresentanti del Comune e presso Aziende enti ed istituzioni di competenza del Sindaco della Giunta e del Consiglio Comunale L'ufficio segreteria, sulla base degli indirizzi approvati dal Consiglio Comunale all inizio di ogni mandato, invia avviso ai capigruppo per le candidature di rappresentanti del Comune presso aziende, enti ed istituzioni. La presentazione della candidatura, deve essere corredata dal curriculum vitae. Nomine di competenza del Sindaco con Decreto. 60 gg. 40 gg. Protocollazione posta in entrata La corrispondenza indirizzata all amministrazione comunale viene vistata dal Segretario Generale. Successivamente viene registrata al protocollo informatico dell ente con assegnazione di un numero d'ordine progressivo, della relativa classificazione e successivamente trasmessa ai dirigenti competenti. D.Lgs 267/2000-DPCM 31/10/2000 e Manuakle per la Gestione del Protocollo Informatico 2 gg. 1 gg. Pubblicazione avvisi di interesse pubblico ed in ottemperanza della normativa vigente su sito istituzionale Determinazioni (impegni e liquidazioni di spesa) Su richiesta degli uffici comunali, di enti esterni immediato pubblici e non e di associazioni/organismi vari vengono pubblicate sul sito web istituzionale del Comune tutte le notizie, le comunicazioni, le informazioni che devono essere accessibili a tutti i cittadini, sia per ottemperare a norme di legge che per rendere l'attività amministrativa istituzionale e non il pù possibile trasparente immediato Le determinazioni, adottate dai responsabili di area vengono comunicate al Sindaco, Segretario, Uff. Finanziario. Vengono pubblicate per quindici giorni all albo pretorio on line affinchè i cittadini o altri soggetti portatori di interessi ne possano venire a conoscenza. Attraverso tali atti sorgono in capo all'ente obbligazioni giuridiche verso terzi ovvero definisce le ragioni ed i titoli giuridici relativi alle somme che deve incassare da terzi -D.Lgs 267/2000 e Regolamento Comunale di Contabilità 30 gg,. 05 gg.

4 Deliberazione Consiglio e Giunta Comunale 30 gg. 05 gg. Le proposte di deliberazione, vengono istruite dagli uffici competenti. L'Ufficio Segreteria cura l'inserimento delle proposte nell ordine del giorno della Giunta o del Consiglio. Una volta deliberate dall organo collegiale, vengono numerate e pubblicate all albo pretorio per quindici giorni perchè i cittadini o altri soggetti portatori di interessi ne possano venire a conoscenza. Trasmesse in elenco ai capigruppo. Diventano esecutive trascorsi dieci giorni dall avvenuta pubblicazione. D.Lgs 267/2000 Ordinanze e provvedimenti Si distinguono le ordinanze contingibili ed urgenti adottate dal Sindaco entro 24/48 ore dal verificarsi dell'evento, o comunque in base all'urgenza, al fine di prevenire e di eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana dalle oridnanze ordinarie adottate dai dirigenti. Le ordinanze adottate dal Sindaco o dai Dirigenti vengono numerate in appositi registri on line. Successivamente vengono pubblicate all albo pretorio on line notificate, qualora necessario. D.Lgs 267/ gg 02 gg 30 gg. 20 gg. Risposte ad esposti, istanze e petizioni Successivamente alla registrazione al protocollo dell'ente, l esposto/istanza/petizione viene indirizzato al responsabile competente che attiva le procedure di risposta.

5 Concessione del Patrocinio Il procedimento è attivato con richiesta all' ufficio del 30 gg. 15gg Protocollo con modulo predisposto per la concessione del logo istituzionale compilato e firmato in ogni sua parte e corredato da informazioni richieste al suo interno (data e luogo dell'inizativa, oggetto, dati anagrafici e attività del soggetto richiedente, descrizione dettagliata, obiettivi e finalità dell'evento per cui si richiede il patrocinio, eventuale richiesta di utilizzo spazi comunali e pubblicità dell'iniziativa. Il procedimento è disciplinato dal regolamento per la concessione del patrocinio approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 104 del 08/05/2006 Concessione uso palestre comunali Concessione uso sale pubbliche Le strutture sportive comunali possono essere prenotate da parte di associazioni, gruppi sportivi e persone fisiche. L'uso viene concesso in base alla disponibilità della struttura. L'assegnazione viene decisa dall'ufficio sulla base del regolamento comunale per l'utilizzo delle palestre approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 105 del 27/11/2006 Autorizzazione all'utilizzo privato di una sala pubblica con pagamento di una tariffa stabilita da delibera. La richiesta deve essere trasmessa all'ufficio cultura presentando il modulo disponibile sul sito previa verifica della disponibilità della sala telefonando al n /210 - ufficio cultura e sport. Il procedimento è disciplinato dal regolamento per la concessione d'uso delle sale civiche approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 08 del 27/03/ gg. 30gg 15gg 10gg

6 Iscrizione al Registro delle Associazioni ogni Associazione o gruppo culturale che si concretizza nelle varie consulte (Cultura e Sociali, sportiva, del territorio, dell'economia e del lavoro) può chiedere l'iscrizione al Registro delle Associazioni del Comune di Orzinuovi. Per iscriversi è necessario presentare la richiesta all'ufficio Cultura corredata dala copia dello statuto, dall'elenco delgi aderenti e da una sintetica illustrazione delle attività svolte neggli ultimi due anni. 30 novembre di ogni anno 30 novembre di ogni anno assegnazione Ogni Associazione o Ente può richiedere contributi economici contributi economici a favore di manifestazioni, progetti o inziative in ambito socio-culturale e e Enti per attività sportivo. culturali 15 gg dal ricevimento o dal completamento della pratica 15 gg dal ricevimento o dal completamento della pratica iscrizione servizi bilioteca Oni cittadino può richiedere di essere iscritto al servizio Bilioteca. Per i minori è necessaria l'autorizzazione dei genitori. Per iscriversi è necessario compilare il modulo e riconsegnarlo presso la Biblioteca immediato immediato

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Visto l art.30 del d.lgs. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni;

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Visto l art.30 del d.lgs. 165/2001 e successive modifiche ed integrazioni; SETTORE ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE Servizio Sviluppo del Personale Corso Matteotti, 52 48022 Lugo Tel. 0545 38326 Fax 0545 38440 cavalluccif@unione.labassaromagna.ra.it Avviso pubblico per la ricerca

Dettagli

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno Decreto del Funzionario n 15 del 23/01/2014 Oggetto: DIRITTO ALLO STUDIO PACCHETTO SCUOLA PER STUDENTI DELLE SCUOLE Responsabile di Area: CATAPANO Dott. LAURA Servizi Educativi Proponente: POLI LICIA CERTIFICATO

Dettagli

Comune di Riccione Provincia di Rimini

Comune di Riccione Provincia di Rimini Comune di Riccione Provincia di Rimini B REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL DIRITTO DI ACCESSO E DI INFORMAZIONE Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 2.4.1993 con delibera n. 71; Modificato

Dettagli

3 SETTORE AFFARI GENERALI E FINANZIARI Dirigente Dr. Renzo Mostarda

3 SETTORE AFFARI GENERALI E FINANZIARI Dirigente Dr. Renzo Mostarda 3 SETTORE AFFARI GENERALI E FINANZIARI Dirigente Dr. Renzo Mostarda Procedimenti comuni a tutto il OGGETTO DEL NORMATIVA DI N. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO PROCEDIMENTO RIFERIMENTO RESPONSABILE DEL PROVVEDIMENTO

Dettagli

SI RENDE NOTO. Art. 1 Requisiti di ammissione

SI RENDE NOTO. Art. 1 Requisiti di ammissione AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA (art. 30 d.lgs. n. 165/2001), PER LA COPERTURA DI UN POSTO, A TEMPO PIENO, DI "COLLABORATORE AMMINISTRATIVO" - CATEGORIA B DEL NUOVO ORDINAMENTO PROFESSIONALE, ACCESSO

Dettagli

COMUNE DI SCANDIANO PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI, AI SENSI DELL ART. 12 DELLA L.

COMUNE DI SCANDIANO PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI, AI SENSI DELL ART. 12 DELLA L. COMUNE DI SCANDIANO PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI, AI SENSI DELL ART. 12 DELLA L. 241/90 Il presente Regolamento: 1. E stato adottato con delibera

Dettagli

COMUNE DI CASTELFIDARDO Provincia di ANCONA

COMUNE DI CASTELFIDARDO Provincia di ANCONA AVVISO PUBBLICO PER L'ATTIVAZIONE DELLA PROCEDURA DI MOBILITA' ESTERNA VOLONTARIA PER TITOLI E COLLOQUIO ATTITUDINALE PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO, A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO, IN CATEGORIA GIURIDICA

Dettagli

CITTA DI POGGIARDO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA

CITTA DI POGGIARDO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA CITTA DI POGGIARDO Provincia di Lecce REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA MOBILITÀ ESTERNA Approvato con Deliberazione della Giunta Comunale n. 276 del 30.12.2013 ARTICOLO 1 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITA DI ATTUAZIONE DEGLI ISTITUTI DI MOBILITA

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITA DI ATTUAZIONE DEGLI ISTITUTI DI MOBILITA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CRITERI E DELLE MODALITA DI ATTUAZIONE DEGLI ISTITUTI DI MOBILITA Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 42/536 del 22.12.2010-1 - Art. 1 OGGETTO

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA E PER L'UTILIZZO DI GRADUATORIE DI CONCORSI PUBBLICI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA E PER L'UTILIZZO DI GRADUATORIE DI CONCORSI PUBBLICI ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 34 DEL 20 febbraio 2014 REGOLAMENTO DISCIPLINANTE LA MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA E PER L'UTILIZZO DI GRADUATORIE DI CONCORSI PUBBLICI 1 Art. 1 Ambito di applicazione

Dettagli

REGOLAMENTO CONCESSIONE FINANZIAMENTI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI

REGOLAMENTO CONCESSIONE FINANZIAMENTI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI COMUNE DI ORISTANO Comuni de Aristanis REGOLAMENTO CONCESSIONE FINANZIAMENTI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (APPROVATO CON DELIBERAZIONE C.C. N. 119 DEL 18.10.1991) I N D I C

Dettagli

COMUNE DI VILLA D ALMÈ REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE N. 241/90 IN MATERIA DI TERMINE E RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

COMUNE DI VILLA D ALMÈ REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE N. 241/90 IN MATERIA DI TERMINE E RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO COMUNE DI VILLA D ALMÈ REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE N. 241/90 IN MATERIA DI TERMINE E RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 86 del 17/11/1987 ART.

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE

COMUNE DI BERTINORO REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE . COMUNE DI BERTINORO Provincia di Forlì - Cesena REGOLAMENTO SULLA MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALE Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 79 del 04/07/2014 Art. 1. Principi generali 1. Il

Dettagli

Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO CONTRIBUTI

Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO CONTRIBUTI Città di Tortona Provincia di Alessandria REGOLAMENTO CONTRIBUTI Sommario CAPO I - OGGETTO DELLA CONCESSIONE... 3 ART. 1... 3 CAPO II - SOSTEGNO DI ATTIVITÀ DI RILEVANZA SOCIALE, CULTURALE, RICREATIVA,

Dettagli

COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI

COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI - COMUNE DI MONTECORVINO PUGLIANO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI 1 INDICE ART. 1 Forum dei Giovani Finalità pag. 4 ART. 2 Principi programmatici pag. 4 ART. 3

Dettagli

OSPEDALE DI CARITA Corso G. Marconi n. 30 12030 Sanfront CN

OSPEDALE DI CARITA Corso G. Marconi n. 30 12030 Sanfront CN OSPEDALE DI CARITA Corso G. Marconi n. 30 12030 Sanfront CN BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI A TEMPO INDETERMINATO E PIENO DI OPERATORE SOCIO SANITARIO (CAT. B POSIZIONE

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2013-14-15

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2013-14-15 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITÀ ANNI 2013-14-15 PREMESSA L'I.C. Valerio Flacco, inizia il percorso finalizzato alla completa condivisione delle informazioni pubbliche trattate dalla

Dettagli

COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO

COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO COMUNE DI PALOMONTE PROVINCIA DI SALERNO N. 42 del 15/05/2013 Copia Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO. POTERI SOSTITUTIVI. L'anno duemilatredici il giorno

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO Provincia di Taranto

COMUNE DI MARUGGIO Provincia di Taranto SETTORE: Affari Generali COMUNE DI MARUGGIO Provincia di Taranto DETERMINA ORIGINALE Ufficio Casa Impegno di Spesa NUMERAZIONE DEL SERVIZIO Proposta determina N 21 del 15/09/2015 NUMERO DI REGISTRO GENERALE

Dettagli

SETTORE PUBBLICA ISTRUZIONE SPORT CULTURA TEMPO LIBERO UNIVERSITA REGOLAMENTO ART.1

SETTORE PUBBLICA ISTRUZIONE SPORT CULTURA TEMPO LIBERO UNIVERSITA REGOLAMENTO ART.1 COMUNE DI BRINDISI SETTORE PUBBLICA ISTRUZIONE SPORT CULTURA TEMPO LIBERO UNIVERSITA REGOLAMENTO Oggetto: Concessione contributi a Società sportive ART.1 1) Con il presente regolamento il Comune determina

Dettagli

COMUNE DI TOANO (Reggio Emilia) REGOLAMENTO PER LA MOBILITÀ ESTERNA DEL PERSONALE

COMUNE DI TOANO (Reggio Emilia) REGOLAMENTO PER LA MOBILITÀ ESTERNA DEL PERSONALE COMUNE DI TOANO (Reggio Emilia) REGOLAMENTO PER LA MOBILITÀ ESTERNA DEL PERSONALE Approvato con deliberazione di Giunta comunale n. 93 del 17.10.2012 PARTE PRIMA - Passaggio diretto di personale Art. 1

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DEL FORUM DEI GIOVANI INDICE ART. 1 Forum dei Giovani Finalità pag. 3 ART. 2 Principi programmatici pag. 3 ART. 3 Compiti del Forum pag. 3 ART. 4 Pareri pag. 4 ART. 5 Soci

Dettagli

COMUNE DI SAN GIORGIO JONICO (Provincia di Taranto) cap. 74027 Telefono 099 5915 111 - fax 099/5915258 P. IVA 00811120732 C.F.

COMUNE DI SAN GIORGIO JONICO (Provincia di Taranto) cap. 74027 Telefono 099 5915 111 - fax 099/5915258 P. IVA 00811120732 C.F. COMUNE DI SAN GIORGIO JONICO (Provincia di Taranto) cap. 74027 Telefono 099 5915 111 - fax 099/5915258 P. IVA 00811120732 C.F. 80009010739 AVVISO DI MOBILITA' VOLONTARIA ESTERNA (art. 30 d.lgs. n. 165/2001),

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TARANTO

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TARANTO REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO DELL'ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TARANTO Art.1 Il regolamento del Consiglio dell'ordine degli Avvocati di Taranto è ispirato sia ai principi costituzionali che regolano l'attività

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA DI RECLUTAMENTO E DI ASSUNZIONE DEL PERSONALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA DI RECLUTAMENTO E DI ASSUNZIONE DEL PERSONALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITA DI RECLUTAMENTO E DI ASSUNZIONE DEL PERSONALE SOMMARIO: TITOLO I - NORME GENERALI... 3 ART. 1 Premessa... 3 ART. 2 Norme generali... 3 ART. 3 Programmazione

Dettagli

1 - OGGETTO E FINALITA' DEL REGOLAMENTO

1 - OGGETTO E FINALITA' DEL REGOLAMENTO a cura del SERVIZI DEMOGRAFICI E DI STATO CIVILE del COMUNE DI ATRIPALDA Regolamento Comunale sulla Celebrazione dei Matrimoni Civili e delle promesse di matrimonio 2 Art. 1 - OGGETTO E FINALITA' DEL REGOLAMENTO

Dettagli

Comune di Faenza Settore Cultura Istruzione. Regolamento per la concessione delle palestre scolastiche comunali Giugno 1999

Comune di Faenza Settore Cultura Istruzione. Regolamento per la concessione delle palestre scolastiche comunali Giugno 1999 Art. 1 Finalità Comune di Faenza Settore Cultura Istruzione Regolamento per la concessione delle palestre scolastiche comunali Giugno 1999 Scopo del presente regolamento è quello di regolare l'attività

Dettagli

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano

COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano COMUNE DI INVERUNO Provincia di Milano REGOLAMENTO PER IL DIRITTO ALL INFORMAZIONE E ALL ACCESSO AGLI ATTI E DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Approvato dal Consiglio Comunale con atto n. 8 in data 9/2/1995 Annullato

Dettagli

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Oggetto del regolamento TITOLO II MOBILITA ESTERNA Articolo 2 Le assunzioni tramite

Dettagli

COMUNE DI RUVO DI PUGLIA PROVINCIA DI BARI AREA PIANIFICAZIONE E RISORSE Servizio Promozione e Sviluppo Risorse Umane

COMUNE DI RUVO DI PUGLIA PROVINCIA DI BARI AREA PIANIFICAZIONE E RISORSE Servizio Promozione e Sviluppo Risorse Umane COMUNE DI RUVO DI PUGLIA PROVINCIA DI BARI AREA PIANIFICAZIONE E RISORSE Servizio Promozione e Sviluppo Risorse Umane AVVISO PUBBLICO PER LA COPERTURA, A TEMPO INDETERMINATO E PIENO, MEDIANTE MOBILITA

Dettagli

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO Approvato con deliberazione G.C. n. 174 del 14/10/2010 Art. 1 Principi generali Il presente regolamento

Dettagli

SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO

SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO RISORSE UMANE Trattamento Giuridico, Economico e Previdenziale : Dott.ssa M. Vignola - 0341/266413 - segretario@comune.oggiono.lc.it Responsabile

Dettagli

I.P.A.B. D. BERTONE Fondata Regio Decreto 11 febbraio 1883

I.P.A.B. D. BERTONE Fondata Regio Decreto 11 febbraio 1883 BANDO DI MOBILITÀ ESTERNA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTI A TEMPO INDETERMINATO E PIENO DI OPERATORE SOCIO SANITARIO (CAT. B posizione economica B1) IL RESPONSABILE DI STRUTTURA Visto l art.

Dettagli

e, p.c. AGLI UFFICI TERRITORIALI DI GOVERNO - PREFETTURE DELL'ISOLA

e, p.c. AGLI UFFICI TERRITORIALI DI GOVERNO - PREFETTURE DELL'ISOLA PRESIDENZA CIRCOLARE 20 marzo 2006, n. 1. Contributi per l'anno 2006 del dipartimento regionale della protezione civile alle organizzazioni di volontariato di protezione civile regolarmente iscritte al

Dettagli

CITTA DI PESCARA Medaglia d oro al valore civile NUOVO TESTO DEFINITIVO APPROVATO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL' ALBO PRETORIO INFORMATICO

CITTA DI PESCARA Medaglia d oro al valore civile NUOVO TESTO DEFINITIVO APPROVATO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL' ALBO PRETORIO INFORMATICO CITTA DI PESCARA Medaglia d oro al valore civile NUOVO TESTO DEFINITIVO APPROVATO REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL' ALBO PRETORIO INFORMATICO CITTA DI PESCARA Medaglia d oro al valore civile REGOLAMENTO

Dettagli

Sede Legale: 20123 Milano - via San Vittore n. 12 AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO

Sede Legale: 20123 Milano - via San Vittore n. 12 AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO PROVINCIA LOMBARDO-VENETA DELL'ORDINE OSPEDALIERO DI SAN GIOVANNI DI DIO - FATEBENEFRATELLI Sede Legale: 20123 Milano - via San Vittore n. 12 AVVISO DI CONCORSO PUBBLICO - Vista la nota Prot.n.0004844,

Dettagli

U.S.R. IL RETTORE DECRETA

U.S.R. IL RETTORE DECRETA DR/2015/3557 del 19/10/2015 Firmatari: MANFREDI Gaetano U.S.R. IL RETTORE VISTA la Legge 30/12/2010, n. 240 recante norme in materia di organizzazione delle università, di personale accademico e reclutamento,

Dettagli

Comune di Viagrande (Provincia di Catania) SITO INTERNET ISTITUZIONALE

Comune di Viagrande (Provincia di Catania) SITO INTERNET ISTITUZIONALE Comune di Viagrande (Provincia di Catania) REGOLAMENTO SITO INTERNET ISTITUZIONALE Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 2 del 28/01/2010 INDICE Art. 1 Scopo ed oggetto Art. 2 - Principi

Dettagli

COMUNE DI CAGLI Provincia di Pesaro-Urbino

COMUNE DI CAGLI Provincia di Pesaro-Urbino COMUNE DI CAGLI Provincia di Pesaro-Urbino Tabella "A" MODALITA' DI RECLUTAMENTO DI PERSONALE PER CONTRATTI A TERMINE, ANCHE PART-TIME IVI COMPRESI I PROGETTI FINALIZZATI, PER LE CATEGORIE ED I PROFILI

Dettagli

AREA AFFARI GENERALI

AREA AFFARI GENERALI AREA AFFARI GENERALI BANDO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA EX ART. 30 D.LGS 165/2001 PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI UN POSTO DI ISTRUTTORE CONTABILE CAT. C SETTORE FINANZIARIO. IL SEGRETARIO

Dettagli

CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI OPERATORE DI AMMINISTRAZIONE AREA B / B1

CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI OPERATORE DI AMMINISTRAZIONE AREA B / B1 ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI FOGGIA Via P. Telesforo, 56-71100 Foggia - Telefono 0881.611472 - Fax 0881.614610 Email: info@ordinefarmacistifoggia.it ; Pec: ordinefarmacistifg@pec.fofi.it sito

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A 1 POSTO DI "INGEGNERE GESTIONALE - Cat. D1 IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO PERSONALE - Visto il D.P.R. n. 487/94, come modificato dal D.P.R.

Dettagli

(Provincia di Nuoro) Carta dei Servizi Ufficio di Segreteria

(Provincia di Nuoro) Carta dei Servizi Ufficio di Segreteria COMUNE DI SORGONO (Provincia di Nuoro) Carta dei Servizi Ufficio di Segreteria 1 AREA ORGANIZZAZIONE ED ATTIVITA ISTITUZIONALI Responsabile : sig. Arru Antonio Salvatore TEL.0784 622522 Mail:resp.amministrativo@comune.sorgono.nu.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli

Regolamento Comunale per l'utilizzo delle Sale Civiche

Regolamento Comunale per l'utilizzo delle Sale Civiche Comune di CASALEONE (Provincia di Verona Regolamento Comunale per l'utilizzo delle Sale Civiche Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 49 del 30/06/2009 IL SEGRETARIO GENERALE Dr. Razzano Donato

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 80 DEL 29/07/2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 80 DEL 29/07/2014 COPIA COMUNE PONTE DI PIAVE Provincia di Treviso VERBALE DI DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N. 80 DEL 29/07/2014 Oggetto: AFFIDAMENTO GESTIONE STRUTTURE SPORTIVE (PALESTRE SCOLASTICHE E PALAZZETTO DELLO

Dettagli

Requisiti per presentazione delle candidature :

Requisiti per presentazione delle candidature : SETTORE CULTURA TURISMO MODA ECCELLENZE AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI CANDIDATURE PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI DOCENTI DA UTILIZZARE COME MEMBRI DELLE COMMISSIONI GUDICATRICI D'ESAME DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'UFFICIO DEL DIFENSORE CIVICO

REGOLAMENTO PER L'UFFICIO DEL DIFENSORE CIVICO REGOLAMENTO PER L'UFFICIO DEL DIFENSORE CIVICO ART. 1 ( OGGETT0) 1. IL PRESENTE REGOLAMENTO, REDATTO AI SENSI DELLE LEGGI VIGENTI E DELL'ARTICOLO 12 DELLO STATUTO DELLA PROVINCIA DI NAPOLI, DISCIPLINA

Dettagli

CLUB ALPINO ITALIANO

CLUB ALPINO ITALIANO CLUB ALPINO ITALIANO Bando di mobilità esterna volontaria per l assunzione di n. 2 profili amministrativi nella categoria B2 (ex VI qualifica funzionale) a tempo indeterminato e pieno. Area Amministrativa

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. Incubatore di impresa giovanile concessione temporanea di spazio pubblico Centro di Incontro E-volution

BANDO DI CONCORSO. Incubatore di impresa giovanile concessione temporanea di spazio pubblico Centro di Incontro E-volution Allegato A) alla determina dirigenziale n.... del... BANDO DI CONCORSO Incubatore di impresa giovanile concessione temporanea di spazio pubblico Centro di Incontro E-volution ART. 1: FINALITA Il concorso

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E L'AFFIDAMENTO DI INCARICHI ESTERNI DI NATURA AUTONOMA

REGOLAMENTO INTERNO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E L'AFFIDAMENTO DI INCARICHI ESTERNI DI NATURA AUTONOMA REGOLAMENTO INTERNO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E L'AFFIDAMENTO DI INCARICHI ESTERNI DI NATURA AUTONOMA in conformità dell'art. 18 comma 2 del Decreto Legge 112/2008, convertito con Legge 133/2008.

Dettagli

C O M U N E D I M I R A

C O M U N E D I M I R A C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia N 28 Registro Delibere ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Approvazione dello schema tipo di convenzione per la fruibilità telematica dei

Dettagli

FINALITA ED OGGETTO DELL AVVISO

FINALITA ED OGGETTO DELL AVVISO SETTORE LEGALE AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO (SHORT LIST) DI AVVOCATI PER L'AFFIDAMENTO DI INCARICHI DI ASSISTENZA LEGALE E DIFESA IN GIUDIZIO DELL'ENTE (approvato con determina del

Dettagli

COMUNE DI SPILIMBERGO

COMUNE DI SPILIMBERGO COMUNE DI SPILIMBERGO (PROVINCIA DI PORDENONE) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI, CONTRIBUTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI, ASSOCIAZIONI E SOGGETTI PRIVATI. ART. 1 FINALITA'. Con

Dettagli

PROVINCIA DI PISA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

PROVINCIA DI PISA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI PROVINCIA DI PISA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI (Approvato con delibera del C. P. n. 65 del 18 giugno 2007) INDICE 1. Fonti e finalità 2. Definizione di documento

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 48 del 20/03/2015 OGGETTO: Lavori per il recupero e la messa in sicurezza della Scuola Materna ed Elementare

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE.

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE. REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA CONCESSIONE IN USO DEI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE. INDICE Art. 1 - Disciplina regolamentare Pag. 1 Art. 2 Criterio disciplinare Pag. 1 Art. 3 Tipi di concessione Pag.

Dettagli

ALLBGATO A) DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALB. Art. 1 (Finalità).

ALLBGATO A) DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALB. Art. 1 (Finalità). DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MOBILITA' ESTERNA DEL PERSONALB. Art. 1 (Finalità). ALLBGATO A) 1. La mobilità del personale fra Enti pubblici (mobilità esterna) deve rispondere ad esigenze di servizio ed è

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ATTESTATO DI IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI TRASPORTO SU STRADA DI MERCI E VIAGGIATORI

REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ATTESTATO DI IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI TRASPORTO SU STRADA DI MERCI E VIAGGIATORI REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL ATTESTATO DI IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI TRASPORTO SU STRADA DI MERCI E VIAGGIATORI Art. 1. Fonti normative. 1. Ai sensi del Decreto Legislativo

Dettagli

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 1 CENTRO DELIBERAZIONE DEL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 1 CENTRO

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 1 CENTRO DELIBERAZIONE DEL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 1 CENTRO COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 1 CENTRO DELIBERAZIONE DEL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 1 CENTRO N. 48 di Reg Originale (quartiere) N. di Reg Speciale (Uff.coord.) Seduta del 12.10.2010 OGGETTO: Contributi

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunale

Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI GEMMANO 47855 Provincia di Rimini Sede: Piazza Roma n. 1 Tel. (0541) 854060 854080 Fax (0541) 854012 Partita I.V.A. n. 01188110405 Codice Fiscale n. 82005670409 Deliberazione della Giunta Comunale

Dettagli

C O M U N E D I C U R I N G A

C O M U N E D I C U R I N G A C O M U N E D I C U R I N G A (Provincia di Catanzaro) R.G. n. 277 del 01/07/2014 AREA FINANZIARIA DETERMINAZIONE N. 19 del 30.06.2014 OGGETTO : Anticipazioni di liquidità, ai sensi dell art. 13, comma

Dettagli

Procedimento amministrativo e diritto di accesso ai documenti amministrativi

Procedimento amministrativo e diritto di accesso ai documenti amministrativi Procedimento amministrativo e diritto di accesso ai documenti amministrativi Art. 1 - Finalità L'Università di Foggia, in armonia con i principi della legge 7.8.1990, n. 241, si impegna a realizzare la

Dettagli

Comune di Maruggio Provincia di Taranto. Regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili

Comune di Maruggio Provincia di Taranto. Regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili Comune di Maruggio Provincia di Taranto Regolamento comunale per la celebrazione dei matrimoni civili 1 Indice generale Art. 1 Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 Funzioni Art. 3 Luogo della celebrazione

Dettagli

COMUNE DI STIGLIANO. Provincia di Matera ORIGINALE DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI STIGLIANO. Provincia di Matera ORIGINALE DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE COMUNE DI STIGLIANO Provincia di Matera ORIGINALE DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 93 Reg. del 11.08.2015 Oggetto: N. Prot. D.G.R. n. 855 del 30.6.2015 di approvazione dell Avviso Pubblico Promozione

Dettagli

Comune di Cattolica Provincia di Rimini

Comune di Cattolica Provincia di Rimini IL PRESIDENTE Piero Cecchini VERBALE APPROVATO E SOTTOSCRITTO IL SEGRETARIO GENERALE dott.ssa Mara Minardi Copia della presente deliberazione nr. 105 del 05/08/2015 è pubblicata, ai sensi dell'art. 124

Dettagli

Corte dei conti LA CORTE DEI CONTI A SEZIONI RIUNITE

Corte dei conti LA CORTE DEI CONTI A SEZIONI RIUNITE Corte dei conti DELIBERAZIONE del 4 novembre 2010 Modifiche al "Regolamento concernente le categorie di documenti formati o comunque rientranti nella disponibilità della Corte dei conti, sottratti all'accesso,

Dettagli

COMUNE DI LIZZANO. Provincia di Taranto ESTRATTO DAL. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 23/10/2013

COMUNE DI LIZZANO. Provincia di Taranto ESTRATTO DAL. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 23/10/2013 COMUNE DI LIZZANO Provincia di Taranto ESTRATTO DAL REG. n. 43 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 23/10/2013 OGGETTO: Approvazione del Regolamento prestito librario on - line L

Dettagli

Regolamento del sistema di garanzia

Regolamento del sistema di garanzia REGOLAMENTO DI GARANZIA DEL MARCHIO DI QUALITÀ DEL PARCO NATURALE DOLOMITI FRIULANE Il presente documento ha lo scopo di individuare gli strumenti necessari per la definizione e l attuazione del Marchio

Dettagli

COMUNE DI QUATTRO CASTELLA Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI QUATTRO CASTELLA Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI QUATTRO CASTELLA Provincia di Reggio Emilia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 114 Del 29-12-2008 ORIGINALE Oggetto: APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE 2009/2011PER LA RAZIONALIZZAZIONE DELL'UTILIZZO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE AMMINISTRAZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE --- SERVIZIO CONCORSI - ASSUNZIONI Determinazione dirigenziale Registro Generale N. 164 del 17/03/2014 Registro del Settore N. 47 del 17/03/2014 Oggetto:

Dettagli

TESTO COORDINATO DECRETO

TESTO COORDINATO DECRETO TESTO COORDINATO DECRETO 3 febbraio 1992 G.U.R.S. 7 marzo 1992, n. 13 DECRETO 2 ottobre 1997 G.U.R.S. 25 ottobre 1997, n. 59 DECRETO 19 ottobre 1999 G.U.R.S. 26 novembre 1999, n. 55 Determinazione dei

Dettagli

Regolamento per l utilizzo delle palestre

Regolamento per l utilizzo delle palestre Allegato A) Regolamento per l utilizzo delle palestre Art. 1 Destinazione d uso palestre scolastiche 1. Le palestre comunali e scolastiche di proprietà od in disponibilità del Comune di Trento o della

Dettagli

TITOLO I - IL REFERENDUM CONSULTIVO CAPO I - PRINCIPI GENERALI. Art. 1 (Oggetto, limiti e materie del referendum consultivo)

TITOLO I - IL REFERENDUM CONSULTIVO CAPO I - PRINCIPI GENERALI. Art. 1 (Oggetto, limiti e materie del referendum consultivo) REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL REFERENDUM CONSULTIVO E DELLE CONSULTAZIONI POPOLARI (Deliberazioni del Consiglio Comunale nn. 10/19 del 21.01.1999, 102/21 del 07.02.2000, 358/43 del 23.04.2001 e 685/92

Dettagli

AVVISO DI MOBILITA ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI UN ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - CATEGORIA GIURIDICA C

AVVISO DI MOBILITA ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI UN ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO - CATEGORIA GIURIDICA C AREA ORGANIZZAZIONE Gestione del Personale Tel. 0332 275275/276 - Fax 0332 429035 personale@comune.malnate.va.it Il Responsabile: Antonella Pietri AVVISO DI MOBILITA ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO

Dettagli

COMUNE DI NOVENTA VICENTINA Provincia di Vicenza

COMUNE DI NOVENTA VICENTINA Provincia di Vicenza Deliberazione N. 221 COMUNE DI NOVENTA VICENTINA Provincia di Vicenza in data 01/09/2014 COPIA Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: INTERVENTO ECONOMICO A FAVORE DI 27/14 L annoduemilaquattordici,

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE

REGOLAMENTO CONCERNENTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE REGOLAMENTO CONCERNENTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE PUBBLICA PER L'ASSUNZIONE DI PERSONALE TECNICO - AMMINISTRATIVO A TEMPO INDETERMINATO ART. 1 - Disposizioni generali Il presente regolamento, adottato

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 46 DATA 05.08.2014 OGGETTO: Richiesta autorizzazione occupazione suolo pubblico

Dettagli

DI DISCIPLINA PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI E SUSSIDI FINANZIARI A PERSONE FISICHE, ENTI ED ASSOCIAZIONI

DI DISCIPLINA PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI E SUSSIDI FINANZIARI A PERSONE FISICHE, ENTI ED ASSOCIAZIONI C O M U N E di C A V E Z Z O R E G O L A M E N T O DI DISCIPLINA PER LA CONCESSIONE DI SOVVENZIONI, CONTRIBUTI E SUSSIDI FINANZIARI A PERSONE FISICHE, ENTI ED ASSOCIAZIONI Approvato con atti consiliari:

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SEGRETERIA TECNICA ATO

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SEGRETERIA TECNICA ATO PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SEGRETERIA TECNICA ATO Prot. Generale N. 0057913 / 2014 Atto N. 2416 OGGETTO: Autorizzazione Unica Ambientale

Dettagli

Decreto Ministeriale del 22 maggio 2012

Decreto Ministeriale del 22 maggio 2012 Decreto Ministeriale del 22 maggio 2012 Modalità di certificazione del credito, anche in forma telematica, di somme dovute per somministrazione, forniture e appalti da parte delle amministrazioni dello

Dettagli

delle Università LORO SEDI

delle Università LORO SEDI RIPARTIZIONE II PERSONALE SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA /* / A toma 19/11/2009 'rot0061323 Ai Direttori Amministrativi delle Università LORO SEDI Oggetto: Avviso di mobilità di comparto - Art. 46 del CCNL

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

PROVINCIA DI PIACENZA. Manuale operativo recante Linee guida per l'elezione del Presidente e del Consiglio provinciale della Provincia di PIACENZA

PROVINCIA DI PIACENZA. Manuale operativo recante Linee guida per l'elezione del Presidente e del Consiglio provinciale della Provincia di PIACENZA PROVINCIA DI PIACENZA Manuale operativo recante Linee guida per l'elezione del Presidente e del Consiglio provinciale della Provincia di PIACENZA Elezioni provinciali 12 Ottobre 2014 1 INDICE Art. 1 Finalità

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI AD ENTI PUBBLICI E SOGGETTI PRIVATI (art. 7 L.R. 31 LUGLIO 1993 n. 13) APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 08 DI DATA

Dettagli

COMUNE DI CARAGLIO PROVINCIA DI CUNEO REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA

COMUNE DI CARAGLIO PROVINCIA DI CUNEO REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA COMUNE DI CARAGLIO PROVINCIA DI CUNEO REGOLAMENTO PER LA MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA Approvato con Deliberazione G. C. n. 219 del 16/12/2013 INDICE CAPO I Principi generali Art. 1 Principi generali...pag.

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO PER LA SELEZIONE E IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE IN SETA S.P.A.

REGOLAMENTO INTERNO PER LA SELEZIONE E IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE IN SETA S.P.A. REGOLAMENTO INTERNO PER LA SELEZIONE E IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE IN SETA S.P.A. Con delibera del Consiglio di Amministrazione del 23/05/2013, nel rispetto dei principi di imparzialità, trasparenza

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI E PRIVATI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI E PRIVATI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI E BENEFICI ECONOMICI A PERSONE ED ENTI PUBBLICI E PRIVATI Art. 1 E istituito "l'albo Comunale degli Organismi a Base Associativa" in cui possono iscriversi

Dettagli

Questa Pubblica Amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne ai sensi della legge n. 125 del 10/04/1991.

Questa Pubblica Amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne ai sensi della legge n. 125 del 10/04/1991. AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO INDETERMINATO CAT. C ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO CONTABILE, DA ASSEGNARE AL SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO, AI SENSI DELL

Dettagli

COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce

COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce COMUNE DI ALLISTE Provincia di Lecce Piazza Terra 73040 0833.902711 www.comune.alliste.le.it DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 36 DEL 22/03/2013 OGGETTO: CONCESSIONE UTILIZZO SALA COMUNALE E PATROCINIO

Dettagli

Comune di Novedrate Provincia di Como

Comune di Novedrate Provincia di Como Comune di Novedrate Provincia di Como REGOLAMENTO DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI E DELLE CONCESSIONI DI BENEFICI FINANZIARI E VANTAGGI ECONOMICI AD ENTI, GRUPPI ED ASSOCIAZIONI Approvato con delibera del

Dettagli

COMUNE DI VICOPISANO. Provincia di Pisa REGOLAMENTO SUL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI

COMUNE DI VICOPISANO. Provincia di Pisa REGOLAMENTO SUL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI COMUNE DI VICOPISANO Provincia di Pisa REGOLAMENTO SUL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI PARTE I DISPOSIZIONI GENERALI Art. I Oggetto e ambito di applicazione Il presente regolamento

Dettagli

COMUNE DI MARACALAGONIS

COMUNE DI MARACALAGONIS COMUNE DI MARACALAGONIS PROVINCIA DI CAGLIARI COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. DEL 113 OGGETTO: SERVIZIO MENSA A.S. 2013/2014. INDIRIZZI PER ESENZIONI E RECUPERO DEBITI PREGRESSI 29.10.2013

Dettagli

Comune di Casatenovo Provincia di Lecco

Comune di Casatenovo Provincia di Lecco Comune di Casatenovo Provincia di Lecco REGOLAMENTO DELL ALBO DELLE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO E SENZA FINI DI LUCRO, DELLA CONCESSIONE DI BENEFICI FINANZIARI AD ENTI, GRUPPI ED ASSOCIAZIONI E DELLA

Dettagli

Regolamento per l'esercizio del diritto di accesso agli atti, ai documenti amministrativi ed alle informazioni

Regolamento per l'esercizio del diritto di accesso agli atti, ai documenti amministrativi ed alle informazioni Regolamento per l'esercizio del diritto di accesso agli atti, ai documenti amministrativi ed alle informazioni CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Fonti e finalità 1. Il presente regolamento attua i principi

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI FASCIA C POSIZIONE ECONOMICA C1

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI FASCIA C POSIZIONE ECONOMICA C1 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI FASCIA C POSIZIONE ECONOMICA C1 Il Consiglio dell'ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA SERVIZIO AMMINISTRATIVO DETERMINAZIONE N. 120 DEL 29/5/2014 OGGETTO: Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto vacante Istruttore Amministrativo

Dettagli

Comune di Loano. Piazza Italia, 2 17025 Loano Tel. 019.675694 Fax 019.675698 www.comuneloano.it

Comune di Loano. Piazza Italia, 2 17025 Loano Tel. 019.675694 Fax 019.675698 www.comuneloano.it Comune di Loano ( Provincia di Savona) Piazza Italia, 2 17025 Loano Tel. 019.675694 Fax 019.675698 www.comuneloano.it BANDO DI MOBILITÀ VOLONTARIA ex art. 30 D.Lgs. 165/2001 Per la copertura a tempo pieno

Dettagli

Comune di Cogorno (prov. di Genova)

Comune di Cogorno (prov. di Genova) Comune di Cogorno (prov. di Genova) Piazza A. Moro 1 16040 S. SALVATORE (Ge) C.F. 00412900102 P. IVA 00168110997 Telefono 0185. Centralino 38571 servizi amministrativi 385734 Fax 0185-380825 CRITERI E

Dettagli