E. Simeoni ottobre Elisabetta Simeoni CURRICULUM VITAE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "E. Simeoni ottobre 2012. Elisabetta Simeoni CURRICULUM VITAE"

Transcript

1 Elisabetta Simeoni CURRICULUM VITAE 1

2 INDICE 1. SEZIONE INTRODUTTIVA Dati identificativi Curriculum scolastico Master Specializzazioni presso enti accreditati Attività lavorativa Conoscenze informatiche Lingue straniere 7 2. PARTECIPAZIONI AD INCONTRI ISTITUZIONALI, RISOLUZIONI ONU, 7 DICHIARAZIONI POLITICHE ONU 2.1 principali partecipazioni in qualità di delegato italiano Risoluzioni ONU Dichiarazioni Politiche ONU COLLABORAZIONI CONSULENZE NAZIONALI ed INTERNAZIONALI Principali collaborazioni e consulenze nazionali collaborazioni come delegato italiano a gruppi di lavoro internazionali INCARICHI DA ENTI ED ORGANIZZAZIONI ISTITUZIONALI PRINCIPALI DOCENZE, ATTIVITA DIDATTICA EFFETTUATA PUBBLICAZIONI: Monografie Articoli inseriti in pubblicazioni distribuite in ambito nazionale ed internazionale Editing Altro ARTICOLI IN RIVISTE SCIENTIFICHE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI PREPARAZIONE DI RAPPORTI TECNICI PER LA COMMISSIONE EUROPEA IN QUALITA DI DELEGATO ITALIANO 34 2

3 9. PREPARAZIONE DI RAPPORTI TECNICI PER LE NAZIONI UNITE IN QUALITA DI DELEGATO ITALIANO ALTRE ATTIVITA' PARTECIPAZIONI A CONVEGNI COME DISCENTE PREMI ISTITUZIONALI 41 1.SEZIONE INTRODUTTIVA 1.1 dati identificativi Luogo, data di nascita: Nata a Verona Codice Fiscale: SMNLBT67L51L781L Residenza e domicilio: via C. Abba n. 17 Città: Verona Cap: Stato civile: Nubile 1.2 curriculum scolastico *Diploma di maturità scientifica *Diploma di laurea in Giurisprudenza conseguita nel 1995 presso l'università degli Studi di Bologna con una tesi in diritto pubblico comparato dal titolo "AIDS analisi comparata della normativa di tutela" 1.3 Master General Management in Sanità. Co.Ge.M.San SDA (Scuola di Direzione Aziendale). Università L. BOCCONI; Executive Master in Management delle Aziende Sanitarie SDA (Scuola di Direzione Aziendale). Università L. BOCCONI Discutendo il lavoro finale e superando l esame in data 22 settembre 2003; 3

4 Macroprogettazione di un corso base di distance learning di marketing sanitario (dal counselling all'offerta del servizio/prodotto); Formazione manageriale per direttori di azienda sanitaria- IREF/Sda Bocconi (2008) 1.4 specializzazioni presso enti accreditati: Gestire per progetti in Sanità (project management) SDA (Scuola di Direzione Aziendale). Università L. BOCCONI - Anno 2000; Budget & sistemi di programmazione e controllo in Sanità SDA (Scuola di Direzione Aziendale). Università L. BOCCONI - Anno 2000; La reingegnerizzazione dei processi nelle aziende sanitarie SDA (Scuola di Direzione Aziendale): Università L. BOCCONI - anno 2000: Benchmarking in Sanità SDA (Scuola di Direzione Aziendale): Università L. BOCCONI - anno 2000; Marketing in sanità SDA (Scuola di Direzione Aziendale): Università L. BOCCONI - anno 2001; L organizzazione nelle aziende sanitarie SDA (Scuola di Direzione Aziendale): Università L. BOCCONI - anno 2001; L autonomia manageriale per la sanità pubblica in crisi SDA (Scuola di Direzione Aziendale): Università L. BOCCONI - anno 2002; Quale formazione manageriale per il futuro del settore pubblico SDA (Scuola di Direzione Aziendale): Università L. BOCCONI - anno 2003; L azione manageriale in sanità. Apprendere attraverso l applicazione dei modelli e degli strumenti di management SDA (Scuola di Direzione Aziendale): Università L. BOCCONI - anno Attività lavorativa Attività svolte presso il Dipartimento per le Politiche Antidroga, Presidenza del Consiglio dei Ministri Attuale Ruolo ricoperto Dal è stato conferito l incarico da dirigente di livello generale quale Coordinatore dell Ufficio I Tecnico scientifico del Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri con decreto ai sensi dell art. 19, comma 6, del D. Lgs , n. 165, e s.m.i., e dell art. 3, comma 2, del DPCM del 20 giugno

5 Ai sensi del DPCM del 31 dicembre 2009 la funzione di coordinatore di livello dirigenziale generale si articola in due Servizi: Servizio I: Progetti, collaborazioni e rapporti internazionali; Servizio II: Osservatorio. Incarichi internazionali Dal è Capo del Punto Focale Nazionale dell Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze di Lisbona. Dal è nominata Membro Sostituto del Consiglio d Amministrazione dell Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze di Lisbona Dal è Corrispondente Permanente Nazionale del Gruppo Pompidou del Consiglio d Europa. Dal è responsabile per l Italia della rete MedNET del Gruppo Pompidou del Consiglio d Europa. Dal dicembre 2010 è membro del Comitato Prevenzione e Informazione DPIP (Drug Prevention and Information) Commissione Europea. Dal è stata nominata Gender Equality Rapporteur, del Gruppo Pompidou del Consiglio d Europa. Dal è stata nominata Non Resident Senior Fellow dell University of Florida College of Medicine, Department of Psychiatry and Institute for Drug Policy Incarichi nazionali Dal è nominata membro del Comitato Tecnico-Scientifico del Bollettino sulle Dipendenze in rappresentanza del Dipartimento per le Politiche Antidroga Dal è nominata Componente del Gruppo per le Attività Internazionali in tema di sostanze stupefacenti del Dipartimento per le Politiche Antidroga. Dal è nominata Esperto del Gruppo Tecnico relativo all Accordo Stato-Regioni del per il monitoraggio delle attività progettuali, in rappresentanza del Dipartimento per le Politiche Antidroga. Dal è nominata Coordinatore del Gruppo per le Attività Internazionali in tema di sostanze stupefacenti del Dipartimento per le Politiche Antidroga. Dal è nominata membro del Comitato Tecnico Scientifico per l accreditamento del Dipartimento per le Politiche Antidroga come provider in Educazione Continua in Medicina. 5

6 Attività lavorative svolte presso l Azienda ULSS 20 di Verona Frequenze: Dal 1993 al 1994 è inserita nella Sezione di Screening HIV della ULSS 20 di Verona come frequentatrice volontaria per lo studio della legislazione, nazionale ed internazionale in materia di HIV/AIDS. Consulenze Dal 1994 al 1999 collabora in qualità di consulente a progetti di ricerca nazionali Regionali e della commissione europea per la Sezione di Screening HIV- Sert 1- della ULSS 20. Rapporto di dipendenza Dal ricopre il profilo di collaboratore amministrativo professionale esperto, categoria D livello economico super, presso il Dipartimento delle Dipendenze. Delibera n.214 del Dal è assunta a tempo indeterminato nel profilo di Collaboratore Amministrativo Professionale (Categoria D) con delibera n del Ruolo ricoperto Dal febbraio 2002 è Responsabile dell Unità di project Management del Dipartimento delle Dipendenze della ULSS 20 di Verona Da settembre 2003 è Referente per la comunicazione del Dipartimento Delle Dipendenze della ULSS 20 di Verona Dal aprile 2004 è responsabile dell Unità di project Management dell Osservatorio regionale dipendenze Da settembre 2006 è coordinatore tecnico interno in ambito amministrativo degli operatori amministrativi del Dipartimento delle Dipendenze 1.6 conoscenze informatiche Utilizzatore esperto sia in ambiente Windows che in ambiente Macintosh, di programmi quali: Word Excel Power Point Microsoft Publisher Microsoft Outlook Microsoft Project 6

7 Access, File Maker Pro Mac Flow Aldus Persuasion Quark Express Esperto in preparazione ipertesti; Utilizzatore esperto di internet; Utilizzatore esperto di programmi di ricerca legislativa (Juris Data). 1.7 lingua straniera Inglese utente avanzato (livello C1) Sostiene l'esame di inglese giuridico presso la facoltà di giurisprudenza dell'università degli studi di Bologna Francese 2. PARTECIPAZIONI A INCONTRI ISTITUZIONALI, RISOLUZIONI ONU, DICHIAZIONI POLITICHE ONU 2.1 principali partecipazioni in qualità di delegato italiano Relaziona sulla situazione italiana in qualità di membro della delegazione alle Commissioni Stupefacenti (CND) dell ONU: Vienna, marzo 2009, 52 ma riunione Vienna, 8-12 marzo 2010, 53 ma riunione Vienna, marzo ma riunione Vienna, marzo ma riunione, Ha partecipato come membro della delegazione agli incontri istituzionali a Washington presso ONDCP (ufficio esecutivo del Presidente) 11 luglio 2011, per firma del Memorandum di Intenti tra Italia e USA collaborando alla stesura del documento ed alle negoziazioni bilaterali. In qualità di Corrispondente Permanente del Gruppo Pompidou, Consiglio d Europa ha partecipato alle seguenti riunioni per presentare la situazione italiana: Varsavia, novembre 2008, 62 riunione dei Corrispondenti Permanenti Algeri, 1 dicembre 2008, 5 riunione MedNET 7

8 Strasburgo, maggio 2009, 63 riunione dei Corrispondenti Permanenti Parigi, 10 giugno 2009, 6 riunione MedNET Strasburgo, novembre 2009, 64 riunione dei Corrispondenti Permanenti Strasburgo, 1 dicembre 2009, Conferenza di Alto Livello MedNET Strasburgo, aprile 2010, 65 riunione dei Corrispondenti Permanenti Parigi, 14 giugno 2010, 8 riunione MedNET Parigi, 15 giugno 2010, 66 riunione dei Corrispondenti Permanenti Strasburgo, 3 novembre 2010, 67 riunione dei Corrispondenti Permanenti Strasburgo, 3-4 novembre 2010, XV Conferenza Ministeriale Rabat, 30 novembre 2 dicembre 2010, seminario per la creazione di osservatori nazionali Rabat, 3 dicembre 2010, 9 riunione MedNET Bruxelles, 15 novembre 2011, 10 riunione MedNET Lubiana, dicembre 2011 riunione di Alto Livello e 69 riunione dei Corrispondenti Permanenti Rabat, marzo 2012, seminario MedNET sull uso della ricerca sulla droga nella regione mediterranea In qualità di Membro Delegato al Gruppo Orizzontale Droga del Consiglio dell Unione Europea ha partecipato alle seguenti riunioni collaborando alla stesura del piano d azione e ai CORDROGUE tematici : Bruxelles, 13 novembre 2008 Bruxelles, 16 dicembre 2008 Bruxelles, 14 gennaio 2009 Bruxelles, 4 febbraio 2009 Bruxelles, 25 febbraio 2009 Bruxelles, 17 aprile 2009 Bruxelles, 4 maggio 2009 Bruxelles, 24 giugno 2009 Bruxelles, 13 luglio 2009 Bruxelles, 15 settembre

9 Bruxelles, 15 ottobre 2009; Bruxelles, 30 novembre 2009 Bruxelles, 18 gennaio 2010 Bruxelles, 12 febbraio 2010 Bruxelles, 1 marzo 2010 Bruxelles, 7 aprile 2010 Bruxelles, 19 maggio 2010 Bruxelles, 8 giugno 2010 Bruxelles, 14 luglio 2010 Bruxelles, 13 settembre 2010 Bruxelles, 12 ottobre 2010 Bruxelles, 15 novembre 2010 Bruxelles, 7 novembre 2011 Bruxelles, 6 febbraio 2012 Bruxelles, 5 marzo 2012 Bruxelles, 18 aprile 2012 Bruxelles, 27 maggio 2012 In qualità di Membro Delegato ha partecipato alle seguenti riunioni dei Coordinatori Nazionali dell Unione Europea : Parigi, 22 ottobre 2008 Praga, 29 aprile 2009 Stoccolma, 2-3 novembre 2009 Madrid, 28 aprile 2010 Bruxelles, 16 novembre 2010 In qualità di Capo Delegazione ha partecipato alla conferenza sul Centenario della Commissione sull Oppio, presentando la situazione italiana in materia di droga: Shanghai (Rep. Pop. Cinese), febbraio 2009 In qualità di Membro Delegato ha partecipato ai seguenti incontri istituzionali: Berlino, 29 gennaio 2009, Conferenza indetta dal Ministero della Salute Tedesco Trieste, marzo 2009, 5 Conferenza Nazionale sulle Politiche Antidroga 9

10 Praga, 30 aprile 2009, Conferenza Methamphetamine, Sharing Experience Bruxelles, 26 giugno 2009, European Alliance on Drugs Launching Event, indetta dalla Commissione Europea Bethesda, USA, ottobre 2009, Conferenza National Steering Committee, indetta dal NIDA Vienna, ottobre 2009, Voluntary-based or compulsory drug dependence treatment? From mandated treatment to therapeutic alliance, indetta dall UNODC L Aia, 10 febbraio 2010, Donor Conference in support of the Joint UNODC/WHO Programme on Drug Dependence Treatment indetta dal Ministero della Salute olandese Bruxelles, 25 giugno 2010, European Action on Drugs-EAD Annual Event L Aia, settembre 2010, ERA-NET meeting on illicit drugs Bruxelles, 13 ottobre 2010, Roundtable on illicit drugs in Bolivia L Aja, ottobre 2011, ERANID meeting on illicit drugs L Aja, gennaio 2012 ERANID meeting on illicit drugs In qualità di Capo del Punto Focale Nazionale e Rete Reitox dell Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze ha partecipato alle seguenti riunioni per adempiere agli impegni assunti dal Punto Focale nei confronti dell Agenzia Europea della Commissione : Lisbona, novembre 2008 Lisbona, 6-8 maggio 2009 Praga, maggio 2009 Atene, 16 giugno 2009 Lisbona, novembre 2009 Lisbona gennaio 2010 Lisbona dicembre 2011 In qualità di Membro Sostituto del Consiglio d Amministrazione dell Osservatorio Europeo delle Droghe e delle Tossicodipendenze ha partecipato alla seguente riunioni per adempiere agli impegni del Dipartimento nei confronti dell Agenzia Europea della Commissione : Lisbona, 1-3 luglio

11 Lisbona, 3-4 dicembre 2009 Lisbona aprile 2010 Lisbona 3-5 luglio 2010 Lisbona maggio 2011 Lisbona 30 giugno-2 luglio 2011 In qualità di membro del Drug Prevention and Information Committee, ha partecipato alla seguente riunione: Bruxelles, 2 ottobre 2009 Bruxelles, 30 settembre Risoluzioni ONU Marzo 2011 collabora alla stesura ed alle negoziazioni della risoluzione : Promuovere strategie orientate alla riabilitazione e al reinserimento in risposta ai disturbi connessi al consumo di droga e alle loro conseguenze che sono dirette a favorire la salute e il benessere sociale fra individui, famiglie e comunità- risoluzione Italiana approvata in sede europea e dalle Nazioni Unite Marzo 2012 redige e collabora alle negoziazioni della risoluzione: dove ha partecipato attivamente alla stesura e ai lavori sulla risoluzione predisposta dall Italia su Promuovere strategie e misure rivolte ai bisogni specifici delle donne nel quadro di programmi e strategie completi e integrati per la riduzione della domanda 2.3 Dichiarazioni Politiche ONU Marzo 2009 partecipa alle negoziazioni in qualità di delegato Italiano alla Political Declaration and Plano of Action on International cooperation towards an integrated and balacend strategy to counter the World drug problem- Vienna ONU Giugno 2011 partecipa alle negoziazioni in qualità di delegato italiano alla Political Declaration on HIV/AIDS: Intensifying our efforts to eliminate HIV/AIDS Assemblea Generale delle Nazioni Unite- ONU- New York 3. COLLABORAZIONI / CONSULENZE NAZIONALI ED INTERNAZIONALI 11

12 3.1 principali collaborazioni e consulenze nazionali 1993 *Nel 1993 è inserita nella Sezione di Screening HIV - Gruppo C- ULSS 20 di Verona come frequentatrice, occupandosi degli aspetti medico legali dell'infezione da HIV, in collaborazione con la cattedra di diritto pubblico comparato della facoltà di Giurisprudenza dell'università degli studi di Bologna 1994 * Dal 1994 collabora, con la Sezione di Screening HIV della ULSS 20 di Verona, per la realizzazione di studi specifici previsti da Progetti di ricerca/intervento della Regione Veneto, del Ministero della Sanità, dell Unione Europea 1994 *Nel 1994 collabora al progetto della Regione Veneto "Progetto di prevenzione di infezione da HIV nei tossicodipendenti mediante uso promiscuo della siringa" con funzioni di coordinamento, organizzazione generale ed amministrativa 1995 *Nel 1995 collabora al progetto del Ministero della Sanità- Istituto Superiore di Sanità Studio sulla qualità della vita in persone con infezione da HIV nei diversi stadi clinici della malattia con funzioni di elaborazione ed attività di segreteria 1995 *Dal 1995 collabora al progetto del Ministero della Sanità "Centro di ascolto e di orientamento per persone sieropositive e loro familiari" in qualità di consulente legale 1996/97*Nel collabora al progetto del Ministero della Sanità " Sviluppo di un modello di Contact Tracing e di partner notification adatto alla realtà culturale ed alla legislazione italiana" con funzioni di coordinamento organizzazione generale ed amministrativa 1995/96/97*Nel collabora al progetto del Ministero della Sanità "Progetto Operatori di prevenzione in strada " 1997 *Nel 1997 collabora al progetto del Ministero della Sanità Indagine sulle conseguenze della consegna di esito negativo del test HIV a persone con 12

13 comportamenti a rischio con funzioni di coordinamento organizzazione generale ed amministrativa 1997 *Nel 1997 è project manager del progetto dell Unione Europea "HIV infection, contact tracing and partner notification: development of a new model which would adapt to the European reality" in collaborazione con l Istituto di Studi Legali Avanzati dell Università di Londra, l Istituto Giuridico della Facoltà di Legge dell Università di Parigi e l associazione nazionale per la lotta all Aids del Portogallo 1999/99 *Nel 1999 collabora al progetto della Fondo Nazionale Lotta alla Droga 1996 Regione Veneto Progetto per la realizzazione e validazione di un sistema standardizzato per la valutazione diagnostica multiassiale e terapeutica, e il management globale del paziente tossicodipendente con funzioni di gestione amministrativa. 1999/99 *Nel collabora al progetto della Regione Veneto Management e monitoraggio epidemiologico delle TD e delle patologie correlate", con funzioni di coordinamento organizzativo, di programmazione degli incontri seminariali di formazione alla preparazione dei programmi didattici /00 *Nel collabora al progetto della Regione Veneto TQM1 progetto sulla valutazione e controllo della qualità dei servizi pubblici e privati delle tossicodipendenze con funzioni di coordinamento organizzazione generale ed amministrativa 2000/02 *Nel collabora al progetto della Regione Veneto TQM2000 Total Quality Manager per il sistema delle Dipendenze con funzioni di coordinamento organizzazione generale ed amministrativa 2000/01 *Nel collabora al progetto del Ministero della Sanità ANCOS1 Analisi dei costi degli interventi socio-sanitari attuati nei servizi pubblici per l assistenza a soggetti tossicodipendenti con funzioni coordinamento organizzazione generale ed amministrativa 2000/01 *Nel collabora al progetto del Ministero della Sanità DRONET1 Attivazione di un network informativo tra istituzioni centrali e 13

14 periferiche per lo scambio di esperienze e la formazione permanente nel campo della tossicodipendenza (progetto DRONET) con funzioni di coordinamento organizzazione generale ed amministrativa 2002/03 *Nel collabora al progetto della Regione Veneto UP&GO Programma Regionale di comunicazione per la prevenzione delle TD mediante un intervento in rete di con funzioni di coordinamento organizzazione generale ed amministrativa 2002/04 *Nel collabora al progetto del Ministero della Sanità SESIT1 potenziamento delle dotazioni informatiche dei SerT e implementazione di un sistema di monitoraggio dell utenza dei servizi basato sull utilizzo di standard europei con funzioni di coordinamento organizzazione generale ed amministrativa 2002/04 *Nel è Project Manager del progetto del Ministero della Sanità ANCOSBEN2 Prosecuzione del Progetto di realizzazione di un sistema di valutazione della qualità dei servizi pubblici e privati per l assistenza ai tossicodipendenti (Studio, costi sistema assistenza) 2002/04 *Nel è Project Manager del progetto del Ministero della Sanità DRONET2 rete informativa per le tossicodipendenze 2004/05 *Nel è Project Manager del progetto del Dipartimento Nazionale Politiche Antidroga SESIT2 Studio e realizzazione di sistemi informatici e di valutazione degli esiti dei trattamenti e delle performance dei Dipartimenti delle dipendenze nonchè sull organizzazione dei servizi. Studio di Benchmarking tra le diverse realtà regionali e delle Provincie autonome. 2004/06 *Nel è Project Manager del progetto della Regione Veneto ORD rete integrata degli osservatori sociali: l osservatorio regionale sulle dipendenze. Integrazione del progetto regionale: formazione ed aggiornamento integrato degli operatori dei servizi pubblici e privati. Osservatorio Dipendenze Total Quality Management 2003/07 *Nel è Project Manager del progetto della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Nazionale Politiche Antidroga NOP 14

15 Sistema di valutazione e controllo della spesa e dei risultati prodotti dagli interventi nel settore delle tossicodipendenze 2005 *Nel 2005 è Project Manager del progetto della Regione Veneto UP&GO2 Programma Regionale di comunicazione per la prevenzione delle TD mediante un intervento in rete 2004/05 *Nel è Project Manager del progetto della Regione Veneto DROVAL Approvazione ed avvio di un sistema di valutazione dell impatto degli interventi di prevenzione delle dipendenze da sostanze d abuso. I cittadini veneti e le politiche della tossicodipendenza 2006/07 *Nel è Project Manager del progetto della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento Nazionale Politiche Antidroga Realizzazione di un centro studi e ricerche sulle dipendenze a valenza nazionale per la promozione del coordinamento tecnico scientifico degli interventi sul territorio (Progetto START) *Nel 2007 è Project Manager del progetto della Regione Veneto Formazione e rete informatica 2007 *Nel 2007 è Project Manager del progetto della Regione Veneto UP&GO Campagna informativa di prevenzione delle Dipendenze 2007 *Nel 2007 è Project Manager del progetto della Regione Veneto DREAM ON Programma regionale di comunicazione per la prevenzione delle dipendenze nei giovani 2007 *Nel 2007 è Project Manager del progetto del Ministero della Salute REITOX2 Progetto nazionale sistema di allerta rapido droghe sintetiche *Nel è Project Manager del progetto della Regione Veneto PRD Programma Regionale sulle Dipendenze da sostanze d abuso *Nel è Project Manager del progetto della Regione Veneto Immigrazione e Dipendenze: Progetto per le persone migranti che hanno sviluppato dipendenza da alcol e sostanze stupefacenti 15

16 3.2 collaborazioni come delegato italiano a gruppi di lavoro internazionali 1995 *Dal 1995 collabora con il prof. Avrom Sheer del Institute of Advanced Legal Studies- University of London per la realizzazione di studi specifici per Progetti della Direzione Generale dell Unione Europea 1996/96 *Nel 1995/1996 è membro/delegato italiano del Gruppo Europeo "Discrimination against people with HIV AIDS: implication for legal and pubblic service delivery" Agreement No. Soc OSF02 (95VVF ). Institute of Advanced Legal Studies- London University- Seville, Spain- Dicember 1995 Italian Legal Services Relating to Discrimination in AIDS and HIV cases London- May 1996 Estoril, Portugal October 1995 Camogli, Italy, July /99 *Nel 1998/1999 è membro/delegato italiano del Gruppo Europeo Falcone Project 1998/TFJHA FAL/113 Vulnerable Professions and Measure to Combat Organised Crime: Conduct Rules London December 1998 Malaga, Spain Febrary *Nel 2000 è membro/delegato italiano del Gruppo Europeo "Discrimination against people with HIV and AIDS: good Practice in Legal Advice and Litigation Concerning Employment, Insurance, Credit, Housing, Education and Health Care Nerja February 2000 London 2000 Camogli, Italy, November 2000 Nel 2009 è membro/delegato italiano del gruppo di esperti internazionali nell ambito del workshop scientifico organizzato dall UNODC: "Voluntary based or compulsory drug dependence treatment? From mandated treatment to therapeutic alliance" 16

17 Vienna, October INCARICHI DA ENTI ED ORGANIZZAZIONI ISTITUZIONALI * Docente per il Piano di Formazione Nazionale per operatori socio-sanitari per la lotta alle infezioni da HIV (PFT) del Ministero della Sanità. Ottobre 1993 *Docente per il Piano di Formazione Nazionale per operatori socio-sanitari per la lotta alle infezioni da HIV (PFT): Ministero della Sanità. Gennaio 1995 *Consulente Legale Centro Ascolto & Gruppo Auto-Aiuto La Nave Settembre 1995 *Docente per il Comune di Verona nel progetto " Verona dice Stop all'aids" Novembre 1996 *Membro Regionale del Gruppo DETOX Regione Veneto, Assessorato ai Servizi e alle Politiche Sociali,con il compito di studiare gli aspetti bioetici e giuridici dei metodi di detossificazione rapida. Regione Veneto * Direttore del modulo Aspetti di bioetica e legali nel trattamento delle tossicodipendenze del Programma di Formazione Regionale per le tossicodipendenze. Regione Veneto. Marzo 1999 *Membro del Gruppo Tecnico Consultivo Regionale sugli aspetti bioetici e legali delle dipendenze da sostanze psicoattive. Regione Veneto Assessorato alle Politiche Sociali. Aprile 1999 Membro referente per gli aspetti Bioetico-legali nell ambito del progetto di cui alla D.G.R. del Veneto n del , ed alla delibera n della ULSS 21 di Legnago, Progetto finalizzato alla valutazione degli esisti psicosociali e riabilitativi dei metodi di detossificazione rapida - Agosto 1999 * dal 1998 al 2008 è docente nel piano di Formazione Regionale Tossicodipendenze (PFT) (PFT 2000) 17

18 * nel anno è docente ed esercitatore e fa parte della segreteria scientifica al corso dell Istituto Superiore di Sanità : Tossicodipendenza dalla ricerca ad una pratica clinico diagnostica di qualità * Incarico di revisione critica sul tema Legislazione e AIDS per riviste scientifiche per conto dell Assessorato alle Politiche Sociali Centro Documentazione Regionale Sostanze Psicoattive febbraio 2000 * Direttore di modulo Tecniche e progettazione degli interventi: il project management Regione Veneto 2000 * nell anno 2001 è project manager del progetto la valutazione dell articolo 75 del DPR 309/90 a nove anni dalla sua applicazione Prefettura di Macerata 2001 * dal febbraio 2002 al 2008 è responsabile dell unità di Project Mangement per il Dipartimento delle Dipendenze della ULSS 20 di Verona * dal 2004 al 2008 incarico di coordinamento attività progettuali per il progetto regionale ORD per l Osservatorio Regionale sulle Dipendenze Regione Veneto * dal 2004 al 2008 incarico di docenza nell ambito del progetto SESIT Regione Lombardia ASL Pavia 5.PRINCIPALI DOCENZE, ATTIVITA DIDATTICA EFFETTUATE Istituto Superiore di Sanità - Piano Nazionale di formazione per operatori socio-sanitari per la lotta alle infezioni da HIV- Verona Corso di Formazione Screening e Counselling per l'infezione da HIV" "Aspetti legali" Ottobre 1993 USL n. 9- Area Pratese "La prevenzione dell'infezione da HIV" "Aspetti legali ed amministrativi" Novembre 1994 Istituto Superiore di Sanità - Piano Nazionale di Formazione per operatori socio-sanitari per la lotta alle infezioni da HIV- - Roma Corso di formazione sul counselling Pre-Post Test" "Aspetti legali" Gennaio

19 ULSS 20- Ospedale San Bonifacio- Verona "Rischio occupazionale nell'infezione da HIV, Aspetti preventivi, giuridici e medico-legali Maggio 1995 Università degli Studi di Trieste- Facoltà di Economia e Commercio- Istituto Giuridico "Sieropositività e garanzie della persona " - Trieste Giugno 1995 Azienda Sanitaria U.L.S.S.n. 1 Varese "Infezione da HIV e AIDS: strategie di prevenzione e assistenza nella seconda decade dell'epidemia""aspetti legali" Giugno 1995 Azienda Sanitaria Locale n.9 Servizio Tossicodipendenze "Aspetti medico legali dell'infezione da HIV" "Aspetti etici, deontologici e giuridici - Macerata Novembre 1995 Azienda USL n.8- Servizio Tossicodipendenze- Progetto POS 2 2 Corso di Formazione per Operatori di Prevenzione in strada - "Aspetti legali"cagliari Giugno 1996 Azienda ULSS 20- Sezione di Screening HIV Corso di aggiornamento interno "Infezione da HIV e Dipendenza Cronica da Eroina: aspetti etici, deontologici e giuridici" Luglio 1996 Azienda ULSS 20- Sezione di Screening HIV Corso di aggiornamento interno "HIV/AIDS e rischio professionale: aspetti preventivi ed aspetti giuridici" Ottobre 1996 S.E.M.G. Scuola Europea di Medicina Generale- Corso Master Il Problema Tossicodipendenze verso un ruolo possibile del Medico Generale - "Aspetti legali etici, giuridici ed amministrativi "-Firenze Febbraio 1997 S.E.M.G. Scuola Europea di Medicina Generale- Corso Master Il Problema Tossicodipendenze verso un ruolo possibile del Medico Generale - "Aspetti legali etici, giuridici ed amministrativi "-Firenze Febbraio

20 S.E.M.G. Scuola Europea di Medicina Generale- Corso Master Il Problema Tossicodipendenze verso un ruolo possibile del Medico Generale - "Aspetti legali etici, giuridici ed amministrativi -Roma Marzo 1997 S.E.M.G. Scuola Europea di Medicina Generale Corso Master Il Problema Tossicodipendenze verso un ruolo possibile del Medico Generale -"Aspetti legali etici, giuridici ed amministrativi- Verona Marzo 1997 Associazione Volontari Croce Europa Aspetti Legali del Primo Soccorso -Verona Aprile 1997 Progetto POS del Ministero della Sanità. Tossicodipendenza ed infezione da HIV: Corso di Aggiornamento per Operatori di Prevenzione in Strada " Aspetti etici deontologici e giuridici" Cagliari Ottobre 1997 Azienda ULSS 20- Sezione di Screening HIV Corso di aggiornamento interno "Legislazione in materia di infezione da HIV: stato dell'arte" Ottobre 1997 European Group I European Meeting "Hiv infection, Contact Tracing and Partner Notification a new model which would adapt to the European reality "La situazione legislativa italiana" Verona, novembre 1997 European Group II European Meeting "Hiv infection, Contact Tracing and Partner Notification a new model which would adapt to the European reality "Implicazioni etiche, deontologiche e giuridiche delle procedure di Contact Tracing e Partner Notification" Londra, Marzo 1998 Regione Veneto- Unità Sanitaria n. 10 Veneto Orientale Ruolo del medico curante (di famiglia, specialista) nella prevenzione dell infezione da HIV "Aspetti etici deontologici giuridici e d amministrativi" San Donà di Piave Maggio

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro

PROGETTO REGIONALE IN-DIPENDENTI Per un effettivo reinserimento delle persone svantaggiate e la promozione della salute negli ambienti di lavoro REGIONE VENETO Assessorato alle Politiche Sociali, Volontariato, e Non-Profit Direzione Regionale per i Servizi Sociali - Servizio Prevenzione delle devianze D.G.R. 4019 del 30/12/2002 FONDO REGIONALE

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) Il sottoscritto Salvatore Silvano Lopez, nato a Milano, il 10 ottobre 1954, residente in

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti. Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico

Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti. Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico Corso avanzato di farmacovigilanza: approfondimenti Corso ECM di formazione a distanza (FAD) con tutoraggio didattico Procedura per sottoscrivere la partecipazione Il professionista sanitario che voglia

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo residenza Via Senatore di Giovanni 5 961 00 Siracusa Indirizzo studio VIALE SANTA PANAGIA, 141/C

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALEMANNO RICCARDO Data di nascita 21/02/1971 Qualifica I Fascia Amministrazione ASL CASERTA (EX ASL 1 e 2) Incarico attuale Dirigente ASL I fascia - Unità Operativa Veterinaria

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

CURRICULUM. Dati Anagrafici

CURRICULUM. Dati Anagrafici SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE S.C. Formazione Aziendale Codice: Curriculum Data: AGOSTO 2012 Pagina 1 di 6 CURRICULUM Dati Anagrafici Descrizione del profilo Titolo di studio ed esperienza

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A.

PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO. UONPIA Varese, Busto A. PROGETTO PER LA PREVENZIONE DEL MALTRATTAMENTO E ABUSO. UNA STRATEGIA BASATA SULLA TEORIA DELL ATTACCAMENTO UONPIA Varese, Busto A., Gallarate Mancanza di un sistema di monitoraggio nazionale Nel 201110.985

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli