I DATI E LA LORO INTEGRAZIONE 63 4/001.0

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I DATI E LA LORO INTEGRAZIONE 63 4/001.0"

Transcript

1 I DATI E LA LORO INTEGRAZIONE 63 4/001.0

2 L INTEGRAZIONE DEI DATI INTEGRAZIONE DEI DATI SIGNIFICA LA CONDIVISIONE DEGLI ARCHIVI DA PARTE DI PIÙ AREE FUNZIONALI, PROCESSI E PROCEDURE AUTOMATIZZATE NELL AMBITO DELL AZIENDA 63 4/002.0 Link: dati

3 OBIETTIVI DELL INTEGRAZIONE DEI DATI OTTIMIZZAZIONE DELLA TRASMISSIONE DELLE INFORMAZIONI VERSO I RESPONSABILI DELLE DECISIONI RAZIONALIZZAZIONE DEI CICLI DI LAVORO RIDUZIONE DELLA RIDONDANZA DEI DATI AUMENTO DELL INTEGRITÀ DEI DATI RIDUZIONE DEI COSTI PER L ACQUISIZIONE DEI DATI CREAZIONE DI PRESUPPOSTI PER UNA INTEGRAZIONE FUNZIONALE O DEI PROCESSI 64 4/003.0

4 PRESUPPOSTI TECNICI DELL INTEGRAZIONE DEI DATI ACQUISIZIONE DEI DATI TRASMISSIONE DEI DATI MEMORIZZAZIONE 64 4/004.0

5 DATI E DATABASE CLASSIFICAZIONE DEI DATI ORGANIZZAZIONE DEI DATI ORGANIZZAZIONE DEI FILE E DEI DATABASE MODALITÀ DI MEMORIZZAZIONE E DI ACCESSO AI DATI COMPONENTI DI UN SISTEMA DI DATABASE ARCHITETTURA DI UN SISTEMA DI DATABASE STRUTTURAZIONE DEI DATI MODELLI DI DATABASE 64 4/005.0 Link. Dati, database

6 CLASSIFICAZIONE DEI DATI CRITERI DI CLASSIFICAZIONE DEI DATI TIPO DI DATO FORMATO FORMATTAZIONE PROCESSO DI ELABORAZIONE 65 4/006.0 Link: dati

7 CLASSIFICAZIONE DEI DATI IN FUNZIONE DEL LORO IMPIEGO IN FUNZIONE DEL LORO IMPIEGO IN AMBITO AZIENDALE I DATI POSSONO ESSERE CLASSIFICATI IN: DATI PRINCIPALI DATI MODIFICABILI DATI DI ARCHIVIO DATI DI INVENTARIO DATI VARIABILI DATI DI TRASFERIMENTO DATI PROVVISORI 65 4/007.0 Link: dati

8 ORGANIZZAZIONE DEI DATI ORGANIZZAZIONE LOGICA DEI DATI STRUTTURAZIONE SISTEMATICA E LOGICA DEI DATI E DELLE LORO RELAZIONI ORGANIZZAZIONE FISICA DEI DATI LA MEMORIZZAZIONE FISICA DI DETERMINATE STRUTTURE DI DATI SU SUPPORTI DI MEMORIZZAZIONE DI MASSA 65 4/008.0 Link: dati, memorizzazione di massa

9 ALTRI CONCETTI FONDAMENTALI DELL ORGANIZZAZIONE DEI DATI CAMPO RECORD FILE DATABASE 65 4/009.0 Link: dati, database

10 Figura 4.1 L organizzazione dei dati 66 4/010.0

11 ORGANIZZAZIONE DEI FILE E DEI DATABASE INCONVENIENTI DEGLI APPROCCI TRADIZIONALI (ORIENTATI AI FILE) RIDONDANZA INDESIDERATA AGGIORNAMENTO DEI DATI DIPENDENZA DAI PROCESSI DEI DATI 67 4/011.0 Link: dati

12 DATABASE I DATABASE OFFRONO ALL UTENTE UN ARCHIVIO INTEGRATO CON AMPIE POSSIBILITÀ DI ACCESSO INDIPENDENZA FILE LOGICI FILE FISICI 67 4/012.0

13 68 Figura 4.2 Organizzazione dei dati orientata ai file e orientata ai database 4/013.0

14 OPERAZIONI SUI FILE E TRA FILE RICERCA DI UNO O PIÙ FILE SECONDO UN DETERMINATO CRITERIO MODIFICA DEI VALORI DI CAMPO INSERIMENTO DI NUOVI RECORD ELIMINAZIONE DI RECORD ORDINAMENTO DI RECORD COPIA DI INTERI FILE O DI PARTI DI ESSI ACCOPPIAMENTO E FUSIONE DI FILE 68 4/014.0

15 CHIAVI CHIAVE PRIMARIA CAMPO CON PROPRIETÀ IDENTIFICATIVE I CUI VALORI PERMETTONO UN ACCESSO UNIVOCO A UNO SPECIFICO RECORD CHIAVE PRIMARIA ARTIFICIALE CHIAVE SECONDARIA 69 4/015.0

16 MODALITÀ DI MEMORIZZAZIONE E DI ACCESSO AI DATI MEMORIZZAZIONE SEQUENZIALE I RECORD VENGONO MEMORIZZATI SECONDO UNA PRECISA SEQUENZA DEL CAMPO CHIAVE E POSSONO ESSERE RILETTI SOLO SECONDO TALE SEQUENZA MEMORIZZAZIONE SEQUENZIALE CON INDICE ALL ARCHIVIO PRINCIPALE VENGONO ASSOCIATE UNA O PIÙ TABELLE INDICE ATTRAVERSO LE QUALI È POSSIBILE VELOCIZZRE LE OPERAZIONI DI RICERCA 69 4/016.0

17 ACCESSO AI DATI ACCESSO SEQUENZIALE O SERIALE TUTTI I DATI DEVONO ESSERE LETTI SECONDO LA SEQUENZA MEMORIZZATA ACCESSO CASUALE PERMETTE, A PRESCINDERE DALLE MODALITÀ DI MEMORIZZAZIONE, UN ACCESSO DIRETTO O SEMIDIRETTO AI DATI 70 4/017.0 Link: dati

18 SISTEMA DI DATABASE DATABASE RACCOLTA DI DATI, OVVERO UN INSIEME DI ARCHIVI A DISPOSIZIONE DI PIÙ UTENTI O APPLICAZIONI SISTEMI PER LA GESTIONE DI DATABASE (DATABASE MANAGEMENT SYSTEM, DBMS) SISTEMI SOFTWARE CHE GESTISCONO DATI DI UN SISTEMA INFORMATIVO ASSUMENDO IL RUOLO DI INTERFACCIA VERSO I PROGRAMMI UTENTE 70 4/018.0 Link: DBMS, database

19 COMPONENTI DEI SISTEMI DI DATABASE LINGUAGGIO PER LA DEFINIZIONE O DESCRIZIONE DEI DATI (Data Definition Language) LINGUAGGIO PER LA MANIPOLAZIONE DEI DATI (Data Manipulation Language) LINGUAGGIO DI DESCRIZIONE DELLE MODALITÀ DI MEMORIZZAZIONE (Data Storage Description Language) 70 4/019.0 Link: database

20 ARCHITETTURA DEI SISTEMI DI DATABASE MODELLO CONCETTUALE DEI DATI MODELLO LOGICO MODELLO FISICO 71 4/020.0 Link: database, dati

21 72 Figura 4.3 Architettura a tre livelli dei sistemi di database 4/021.0

22 PROPRIETÀ DEI SISTEMI DI DATABASE INDIPENDENZA DEI DATI RIDONDANZA DEI DATI CONTROLLATA E PIANIFICATA CONSISTENZA DEI DATI INTEGRITÀ DEL DATABASE SICUREZZA DEI DATI 73 4/022.0 Link: database, dati

23 STRUTTURAZIONE DEI DATI ENTITÀ, ATTRIBUTI, RELAZIONI TIPOLOGIE DI ENTITÀ TIPOLOGIE DI RELAZIONI MODELLO ENTITÀ - RELAZIONI 74 4/023.0

24 MODELLI DI DATABASE DATABASE GERARCHICI DATABASE RELAZIONALI DATABASE ORIENTATI AGLI OGGETTI 74 4/024.0 Link: database

25 DATABASE GERARCHICI STRUTTURE AD ALBERO CHE SI SUPPONE RIFLETTANO UNA GERARCHIA ESISTENTE TRA LE UNITÀ CHE APPARTENGONO AL DATABASE OGNI ALBERO È FORMATO DA: RADICE O SEGMENTO ZERO O PIÙ SOTTOALBERI 74 4/025.0 Link: database

26 Figura 4.4 Esempio di database gerarchico 75 4/026.0

27 DATABASE RELAZIONALI I DATI SONO RAPPRESENTATI TRAMITE TABELLE CHIAMATE RELAZIONI OGNI RELAZIONE È DEFINITA DALLE COLONNE (Campi) E DA UNA SERIE DI RIGHE (Record) CIASCUNA RELAZIONE O TABELLA RAPPRESENTA UNA ENTITÀ DELL ERM, MENTRE OGNI RIGA CORRISPONDE A UN OCCORRENZA 75 4/027.0 Link: ERM, dati

28 Figura 4.5 Esempio di database relazionale 75 4/028.0

29 PROPRIETÀ DEL MODELLO RELAZIONALE NON ESISTONO DUE RIGHE IDENTICHE TRA LORO LE ENNUPLE DI UNA RELAZIONE NON SONO ORDINATE GLI ATTRIBUTI DI UNA RELAZIONE NON DEVONO ESSERE ORDINATI I VALORI DEGLI ATTRIBUTI DI UNA RELAZIONE SONO ATOMICI LE COLONNE DI UNA RELAZIONE SONO OMOGENEE 76 4/029.0 Link: database

30 Figura 4.6 Rappresentazione di una relazione n:1 tra la relazione Articolo e la relazione Categoria 76 4/030.0

31 Figura 4.7 Rappresentazione di un rapporto n:m tra la relazione-tabella Cliente e la relazione -tabella Articolo con l aiuto di una connessione tra relazioni-tabelle 77 4/031.0

32 DATABASE ORIENTATI AGLI OGGETTI OBIETTIVO ASSEGNARE MAGGIOR SIGNIFICATO AI DATI INCAPSULANDO IN ESSI GLI ALGORITMI NECESSARI ALLA LORO INTERPRETAZIONE OGGETTO L INSIEME DEI DATI E DEGLI ALGORITMI NECESSARI ALLA LORO INTERPRETAZIONE 78 4/032.0 Link: dati

33 78 Figura 4.8 Rapporti in database relazionali e orientati agli oggetti 4/033.0

34 MODALITÀ DI INTERROGAZIONE DEI SISTEMI DI DATABASE LINGUAGGI PROCEDURALI LINGUAGGI DICHIARATIVI SQL QBE /034.0 Link: database

35 DATA WAREHOUSE UN DATA WAREHOUSE O MAGAZZINO DI DATI È L INSIEME DELLE STRUTTURE DATI E DEGLI STRUMENTI NECESSARI PER OTTENERE, A PARTIRE DAI DATI OPERAZIONALI, INFORMAZIONI UTILI COME SUPPORTO ALLE DECISIONI 80 4/035.0 Link: data warehouse, dati, infomrazioni

36 ELEMENTI DI UN DATA WAREHOUSE ARCHITETTURA HARDWARE ARCHITETTURA PER I DATI STRUMENTI SOFTWARE PER L ACQUISIZIONE LA GESTIONE E LA DISTRIBUZIONE DEI DATI 80 4/036.0 Link: hardware, software, dati

37 FUNZIONI DI UN DATA WAREHOUSE ESTRAZIONE DELLE INFORMAZIONI ARCHIVIAZIONE E RIORGANIZZAZIONE DELLE INFORMAZIONI ACCESSO ALLE INFORMAZIONI 80 4/037.0 Link: informazioni

38 ON-LINE ANALYTICAL PROCESSING (OLAP) OLAP CONSENTE DI ACCEDERE AI DATI DI UN DATAWAREHOUSE METTENDO L UTENTE NELLE CONDIZIONI DI REALIZZARE SOFISTICATE INDAGINI A SUPPORTO DEL PROPRIO PROCESSO DECISIONALE MODELLI MULTIDIMENSIONALI 81 4/038.0 Link: OLAP, dati, datawarehouse

39 FUNZIONI DEI SISTEMI OLAP I SISTEMI OLAP CONSENTONO DI: SUPPORTARE LE COMPLESSE ANALISI DI UN PROCESSO DECISIONALE ANALIZZARE I DATI DA UN CERTO NUMERO DI PROSPETTIVE DIFFERENTI STUDIARE GRANDI QUANTITÀ DI DATI 81 4/039.0 Link: OLAP, dati

40 Figura 4.9 Differenti piani di un cubo OLAF, ottenuti mediante la logica interpretativa multidimensionale 82 4/040.0

41 BANCA DATI BANCA DATI INSIEME STRUTTURATO DI DATI CHE PUÒ ESSERE CONSULTATO IN MANIERA SELETTIVA PRESENTANO CONTENUTI IN FORMA ETEROGENEA E QUINDI È NECESSARIA UNA PARTICOLARE TECNOLOGIA PER IL RECUPERO DI INFORMAZIONI 83 4/041.0 Link: dati, informazioni

42 INFORMATION RETRIEVAL SYSTEM (IRS) INFORMATION RETRIEVAL SYSTEM METTONO A DISPOSIZIONE DELL UTENTE UNA SERIE DI FUNZIONI E COMANDI CHE COSTITUISCONO IL LINGUAGGIO DI INTERROGAZIONE (QUERY LANGUAGE) DI QUELLA PARTICOLARE BANCA DATI LA RICERCA DA PARTE DELL UTENTE AVVIENE SULLA SCORTA DI SPECIFICI DESCRITTORI (AUTORI, PAROLE CHIAVE) E DI CONNETTORI (AND - OR) 84 4/042.0 Link: IRS

43 RICERCHE IN INTERNET MOTORI DI RICERCA RICERCANO I DESCRITTORI IN UN IMMENSO INDICE ALFABETICO CHE VIENE TENUTO COSTANTEMENTE AGGIORNATO IN MODO AUTOMATICO DA UN AGENTE SOFTWARE L INDICIZZAZIONE AVVIENE: ATTRAVERSO LA LETTURA DEI CONTENUTI DELLE PAGINE ATTRAVERSO L ANALISI DI PARTICOLARI INDICATORI (METATAG) 86 4/043.0 Link: motori di ricerca, software, Internet

44 86 Figura 4.10 Maschera di ricerca di un metasearch engine 4/044.0

Le basi di dati. Definizione 1. Lezione 2. Bisogna garantire. Definizione 2 DBMS. Differenza

Le basi di dati. Definizione 1. Lezione 2. Bisogna garantire. Definizione 2 DBMS. Differenza Definizione 1 Lezione 2 Le basi di dati Gli archivi di dati Organizzato in modo integrato attraverso tecniche di modellazione di dati Gestiti su memorie di massa Con l obiettivo Efficienza trattamento

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI E DATABASE

SISTEMI INFORMATIVI E DATABASE SISTEMI INFORMATIVI E DATABASE SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE (S.I.) In una realtà aziendale si distingue: DATO elemento di conoscenza privo di qualsiasi elaborazione; insieme di simboli e caratteri. (274,

Dettagli

INFORMATICA. Prof. MARCO CASTIGLIONE ITS Tito Acerbo - PESCARA

INFORMATICA. Prof. MARCO CASTIGLIONE ITS Tito Acerbo - PESCARA INFORMATICA Prof. MARCO CASTIGLIONE ITS Tito Acerbo - PESCARA Database 1. ARCHIVI ITS Tito Acerbo - PE INFORMATICA Prof. MARCO CASTIGLIONE 2 1. Archivi ARCHIVIO Permanenza Razionalità Sistematicità Insieme

Dettagli

CONCETTI E ARCHITETTURA DI UN SISTEMA DI BASI DI DATI

CONCETTI E ARCHITETTURA DI UN SISTEMA DI BASI DI DATI CONCETTI E ARCHITETTURA DI UN SISTEMA DI BASI DI DATI Introduzione alle basi di dati (2) 2 Modelli dei dati, schemi e istanze (1) Nell approccio con basi di dati è fondamentale avere un certo livello di

Dettagli

Elena Baralis 2007 Politecnico di Torino 1

Elena Baralis 2007 Politecnico di Torino 1 Introduzione Sistemi informativi 2 Introduzione Base di dati Modello dei dati Accesso ai dati Vantaggi e svantaggi dei DBMS 4 6 2007 Politecnico di Torino 1 7 8 9 10 Sistema informatico Nei sistemi informatici,

Dettagli

ARCHITETTURA DI UN DBMS

ARCHITETTURA DI UN DBMS ARCHITETTURA DI UN DBMS Modelli di dati Un approccio con basi di dati fornisce un certo livello di astrazione dei dati Nasconde i dettagli sulla memorizzazione dei dati stessi Un modello dei dati fornisce

Dettagli

Basi di Dati. Concetti e Principi Generali. Maria Mirto

Basi di Dati. Concetti e Principi Generali. Maria Mirto Basi di Dati Concetti e Principi Generali Maria Mirto Organizzazione dei Dati Archivi o file Procedure di accesso in qualunque linguaggio di programmazione Duplicazione dati: ridondanza incoerenza formati

Dettagli

DBMS. Alice Pavarani

DBMS. Alice Pavarani DBMS Alice Pavarani DBMS Insieme di programmi che offrono gli strumenti per gestire una base di dati Permette di: definire la struttura delle tabelle recuperare le informazioni manipolare i dati memorizzati

Dettagli

Introduzione Concetti Generali Pratica su Access Link utili. ECDL - Database. European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 1

Introduzione Concetti Generali Pratica su Access Link utili. ECDL - Database. European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 1 ECDL - Database Introduzione European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 1 Informazioni sul corso orario: Giovedì - 14.30-16.30 materiale: http://www.fotoboni.com/carlo/ docente: webmaster@fotoboni.com

Dettagli

Basi di dati. Elena Baralis Politecnico di Torino

Basi di dati. Elena Baralis Politecnico di Torino Libri di testo Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone, Basi di dati, 2 a ed., McGraw Hill, 1999. Baralis, Belussi, Psaila, Basi di dati: temi d esame svolti, Esculapio, 2000. Introduzione - 2 Introduzione Sistema

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO. Sistema informativo e sistema informatico

SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO. Sistema informativo e sistema informatico BASE DI DATI Una base di dati, detta anche database, può essere considerata come una raccolta di dati logicamente correlati tra di loro e utilizzati per modellare una determinata realtà. In questo caso,

Dettagli

Introduzione alle Basi di Dati

Introduzione alle Basi di Dati Introduzione alle Basi di Dati Angelo Chianese, Vincenzo Moscato, Antonio Picariello, Lucio Sansone Basi di dati per la gestione dell'informazione 2/ed McGraw-Hill Capitolo 1 Appunti dalle lezioni SQL

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI. introduzione ai sistemi informativi 1

SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI. introduzione ai sistemi informativi 1 SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI introduzione ai sistemi informativi 1 Sistema Informativo Insieme degli strumenti, risorse e procedure che consentono la gestione delle informazioni aziendali e' essenziale

Dettagli

Informatica di Base - 6 c.f.u.

Informatica di Base - 6 c.f.u. Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Informatica di Base - 6 c.f.u. Anno Accademico 2007/2008 Docente: ing. Salvatore Sorce Basi di Dati Sistema informativo Componente

Dettagli

V. Moriggia Modelli di Base Dati. Modelli di Base Dati. a.a. 2001/2002 4.1

V. Moriggia Modelli di Base Dati. Modelli di Base Dati. a.a. 2001/2002 4.1 Modelli di Base Dati 4 Un DBMS: Access a.a. 2001/2002 4.1 DBMS 4.2 DBMS = Data Base Management System Software per la costruzione e la gestione di una base dati Esempi di DBMS: Oracle, MySQL, SQLServer,

Dettagli

Ripasso Concetti Pratica in Access Link utili. ECDL - Database. European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 3

Ripasso Concetti Pratica in Access Link utili. ECDL - Database. European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 3 ECDL - Database Ripasso European Computer Driving Licence - Modulo 5 - Database LEZIONE 3 Ripasso Cosa sono le relazioni? Come si gestiscono le relazioni in Access? Cosa si intende per query? Come interroghiamo

Dettagli

BASI DI DATI. Titolo Prof. Cognome Nome Indirizzo Numero Telefono

BASI DI DATI. Titolo Prof. Cognome Nome Indirizzo Numero Telefono BASI DI DATI Una base di dati (database) è un insieme organizzato di informazioni caratterizzate da alcuni aspetti fondamentali: tra esse esiste un nesso logico (cioè sono in qualche modo inerenti ad un

Dettagli

I DSS e la gestione dei dati e della conoscenza. Prof. Luca Gnan

I DSS e la gestione dei dati e della conoscenza. Prof. Luca Gnan I DSS e la gestione dei dati e della conoscenza Prof. Luca Gnan Argomenti I decision support system Tipologie di DSS Logiche di funzionamento Tipologie di analisi La gestione dei dati e della conoscenza

Dettagli

IL PATRIMONIO DI DATI E LE BASI DI DATI

IL PATRIMONIO DI DATI E LE BASI DI DATI IL PATRIMONIO DI DATI E LE BASI DI DATI Dopo aver chiarito quali tipi o classi di informazione sono trattati dal S.I.: quali tipi di dati per rappresentare tali informazioni? dove li memorizziamo? in quali

Dettagli

BASI DI DATI. basi di dati - introduzione ai sistemi informativi 1

BASI DI DATI. basi di dati - introduzione ai sistemi informativi 1 BASI DI DATI basi di dati - introduzione ai sistemi informativi 1 Sistema Informativo Insieme degli strumenti, risorse e procedure che consentono la gestione delle informazioni aziendali e' essenziale

Dettagli

Informatica e Bioinformatica: Basi di Dati

Informatica e Bioinformatica: Basi di Dati Informatica e Bioinformatica: Date TBD Bioinformatica I costi di sequenziamento e di hardware descrescono vertiginosamente si hanno a disposizione sempre più dati e hardware sempre più potente e meno costoso...

Dettagli

Bibliografia. INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione. Scienze della Comunicazione Università di Salerno. Definizione di DB e di DBMS

Bibliografia. INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione. Scienze della Comunicazione Università di Salerno. Definizione di DB e di DBMS INFORMATICA GENERALE DBMS: Introduzione alla gestione dei dati Bibliografia 4 ott 2011 Dia 2 Curtin, Foley, Sen, Morin Vecchie edizioni: 8.4, 8.5, 8.6, 8.7, 8.8 Edizione dalla IV in poi: 6.5, 21.1, 19.4,

Dettagli

Strutture fisiche e strutture di accesso ai dati

Strutture fisiche e strutture di accesso ai dati Strutture fisiche e strutture di accesso ai dati 1 A L B E R T O B E L U S S I P R I M A P A R T E A N N O A C C A D E M I C O 2 0 1 2-2 0 1 3 Gestore dei metodi di accesso 2 E il modulo del DBMS che esegue

Dettagli

Basi di dati Basi di dati per bioinformatica

Basi di dati Basi di dati per bioinformatica Basi di dati Basi di dati per bioinformatica DOCENTI PROF. ALBERTO BELUSSI PROF CARLO COMBI Anno accademico 2013/14 Organizzazione degli insegnamenti 3 Basi di dati Basi di dati per Bioinformatica Teoria

Dettagli

Accesso a banche dati remote ed eterogenee mediante interfacce di browsing su thesauri

Accesso a banche dati remote ed eterogenee mediante interfacce di browsing su thesauri Accesso a banche dati remote ed eterogenee mediante interfacce di browsing su thesauri CNUCE-CNR e Univerità di Lecce Seminario Sistema Informativo Nazionale per la Matematica Lecce 30 settembre - 2 ottobre

Dettagli

Basi di dati attive. Una base di dati è ATTIVA quando consente la definizione e la gestione di regole di produzione (regole attive o trigger).

Basi di dati attive. Una base di dati è ATTIVA quando consente la definizione e la gestione di regole di produzione (regole attive o trigger). Basi di dati attive Una base di dati è ATTIVA quando consente la definizione e la gestione di regole di produzione (regole attive o trigger). Tali regole vengono attivate in modo automatico al verificarsi

Dettagli

Relazioni e tabelle. Introduzione alle Basi di Dati Relazionali. Relazioni uno a uno. Esempio

Relazioni e tabelle. Introduzione alle Basi di Dati Relazionali. Relazioni uno a uno. Esempio Relazioni e tabelle Introduzione alle Basi di Dati Relazionali Nelle Basi di Dati relazionali le informazioni sono organizzate in tabelle Le tabelle sono rappresentate mediante griglie suddivise in colonne

Dettagli

BASI DI DATI E UTENTI DI BASI DI DATI

BASI DI DATI E UTENTI DI BASI DI DATI BASI DI DATI E UTENTI DI BASI DI DATI Introduzione alle basi di dati (1) 2 La gestione dell informazione L informazione rappresenta oggi uno dei beni più preziosi all interno di una qualsiasi organizzazione

Dettagli

Basi di Dati. Corso di Informatica. Memorizzazione dei Dati. Accesso ai Dati. Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali

Basi di Dati. Corso di Informatica. Memorizzazione dei Dati. Accesso ai Dati. Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Corso di Informatica Gianluca Torta Dipartimento di Informatica Tel: 011 670 6782 Mail: torta@di.unito.it Basi di Dati lo scopo delle Basi

Dettagli

Pag Politecnico di Torino 1

Pag Politecnico di Torino 1 Introduzione Strutture fisiche di accesso Definizione di indici in SQL Progettazione fisica Linguaggio SQL: costrutti avanzati D B M G D B M G2 Organizzazione fisica dei dati All interno di un DBMS relazionale,

Dettagli

Componenti di un DBMS

Componenti di un DBMS Componenti di un DBMS Come fa un DBMS a garantire le proprietà ACIDe di una transazione? Vediamo i componenti principali dal più interno a quello di più alto livello: Controllore di Concorrenza Gestore

Dettagli

Basi di dati (database)

Basi di dati (database) Basi di dati (database) 1 Scopo Gestione dell informazione Informazione: difficile da definire ma a tutti è chiara l importanza della sua gestione in diversi tipi di attività Esempi: aziende, banche, anagrafi,

Dettagli

Attività Didattica Svolta

Attività Didattica Svolta ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE I.T.C.G. L. EINAUDI LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO Programma Informatica Anno scolastico 2016-2017 CLASSE III SEZ. A CORSO SIA DOCENTI prof.ssa Virdis Francesca,

Dettagli

Cap. 1-I 1 I sistemi informatici

Cap. 1-I 1 I sistemi informatici Libro di testo A. Chianese,V. Moscato, A. Picariello, L. Sansone Basi di dati per la gestione dell informazione McGraw-Hill, 2007 Informazioni sul corso http://www.docenti.unina.it/lucio.sansone Ricevimento

Dettagli

Archivi e database. Lezione n. 7

Archivi e database. Lezione n. 7 Archivi e database Lezione n. 7 Dagli archivi ai database (1) I dati non sempre sono stati considerati dall informatica oggetto separato di studio e di analisi Nei primi tempi i dati erano parte integrante

Dettagli

CAPITOLO V. DATABASE: Il modello relazionale

CAPITOLO V. DATABASE: Il modello relazionale CAPITOLO V DATABASE: Il modello relazionale Il modello relazionale offre una rappresentazione matematica dei dati basata sul concetto di relazione normalizzata. I principi del modello relazionale furono

Dettagli

Informatica. Dipartimento di Economia. Ing. Cristiano Gregnanin. 20 ottobre Corso di laurea in Economia

Informatica. Dipartimento di Economia. Ing. Cristiano Gregnanin. 20 ottobre Corso di laurea in Economia Informatica Dipartimento di Economia Ing. Cristiano Gregnanin Corso di laurea in Economia 20 ottobre 2016 1 / 22 Introduzione ai database Prima dei DBMS, le organizzazioni utilizzavano semplici file per

Dettagli

INTRODUZIONE. Prof. Fabio A. Schreiber. Dipartimento di Elettronica e Informazione Politecnico di Milano PROGRAMMA DEL CORSO

INTRODUZIONE. Prof. Fabio A. Schreiber. Dipartimento di Elettronica e Informazione Politecnico di Milano PROGRAMMA DEL CORSO BASI DI INTRODUZIONE Prof. Fabio A. Schreiber Dipartimento di Elettronica e Informazione Politecnico di Milano PROGRAMMA DEL CORSO INTRODUZIONE GENERALITA SULLE BASE DI E I LORO SISTEMI DI GESTIONE MODELLI

Dettagli

MODELLI DEI DATI. Informatica Generale (AA 07/08) Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Lettere e Filosofia

MODELLI DEI DATI. Informatica Generale (AA 07/08) Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Lettere e Filosofia Informatica Generale (AA 07/08) Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Lettere e Filosofia Università degli Studi di Salerno : Modelli dei Dati MODELLI DEI DATI Prof. Alberto Postiglione

Dettagli

Informatica Generale (AA 07/08) Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Lettere e Filosofia. Università degli Studi di Salerno

Informatica Generale (AA 07/08) Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Lettere e Filosofia. Università degli Studi di Salerno Informatica Generale (AA 07/08) Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Lettere e Filosofia Università degli Studi di Salerno : Modelli dei Dati Prof. Alberto Postiglione Università degli

Dettagli

DOCENTE PROF. ALBERTO BELUSSI. Anno accademico 2010/11

DOCENTE PROF. ALBERTO BELUSSI. Anno accademico 2010/11 Basi di dati DOCENTE PROF. ALBERTO BELUSSI Anno accademico 2010/11 Informazioni generali sull organizzazione Insegnamento annuale su due semestri Orario I Semestre Lunedì 11.30 13.30 (aula B) Martedì 11.30

Dettagli

Basi di dati. Sistemi per basi di dati 1.1

Basi di dati. Sistemi per basi di dati 1.1 Basi di dati Sistemi per basi di dati 1.1 OBIETTIVI DEL CORSO Modelli dei dati, linguaggi e sistemi per lo sviluppo di applicazioni che prevedono l uso di grandi quantità di dati permanenti organizzati

Dettagli

Informatica e CAD (c.i.) - ICA Prof. Pierluigi Plebani A.A. 2011/2012. Basi di dati

Informatica e CAD (c.i.) - ICA Prof. Pierluigi Plebani A.A. 2011/2012. Basi di dati Dipartimento di Elettronica ed Informazione Politecnico di Milano Informatica e CAD (c.i.) - ICA Prof. Pierluigi Plebani A.A. 2011/2012 Basi di dati Le presenti slide sono tratte dalle slide del libro

Dettagli

Cap. 1-I 1 I sistemi informatici

Cap. 1-I 1 I sistemi informatici Libro di testo A. Chianese,V. Moscato, A. Picariello, L. Sansone Basi di dati per la gestione dell informazione McGraw-Hill Hill,, 2007 Ricevimento studenti Lunedì ore 11-13 Didattica su web Si interagisce

Dettagli

SQL e linguaggi di programmazione. Cursori. Cursori. L interazione con l ambiente SQL può avvenire in 3 modi:

SQL e linguaggi di programmazione. Cursori. Cursori. L interazione con l ambiente SQL può avvenire in 3 modi: SQL e linguaggi di programmazione L interazione con l ambiente SQL può avvenire in 3 modi: in modo interattivo col server attraverso interfacce o linguaggi ad hoc legati a particolari DBMS attraverso i

Dettagli

Il modello relazionale

Il modello relazionale Basi di dati Il modello relazionale Si tratta della fase di progettazione. In questa fase individuiamo esattamente quello che è utili informatizzare Cerchiamo gli elementi importanti Individuiamo le loro

Dettagli

LE BASI DI DATI. Prima parte Premesse introduttive I MODELLI DEI DATI

LE BASI DI DATI. Prima parte Premesse introduttive I MODELLI DEI DATI LE BASI DI DATI Prima parte Premesse introduttive I MODELLI DEI DATI MODELLAZIONE DEI DATI Un modello dei dati è un insieme di concetti utilizzati per organizzare i dati di interesse e descriverne la natura

Dettagli

LE BASI DI DATI. Seconda parte La progettazione di database Relazionali SCHEMA LOGICO e SCHEMA FISICO Costruzione delle tabelle

LE BASI DI DATI. Seconda parte La progettazione di database Relazionali SCHEMA LOGICO e SCHEMA FISICO Costruzione delle tabelle LE BASI DI DATI Seconda parte La progettazione di database Relazionali SCHEMA LOGICO e SCHEMA FISICO Costruzione delle tabelle LA PROGETTAZIONE LOGICA Lo scopo della fase di progettazione logica è quello

Dettagli

Che cos è l informatica?

Che cos è l informatica? BASI DI DATI Metodo di studio riflessione sui concetti, riferimento alle esperienze personali svolgimento di esercizi svolgimento di un progetto, realizzato con un opportuno strumento (MS Access) Che cos

Dettagli

Corso di Informatica. Software di produttività personale e database. Ing Pasquale Rota

Corso di Informatica. Software di produttività personale e database. Ing Pasquale Rota Corso di Software di produttività personale e database Ing Pasquale Rota Argomenti I programmi di produttività personale Le basi di dati Fogli elettronici Software di produttività personale e database

Dettagli

Dall intuizione alla conoscenza

Dall intuizione alla conoscenza Dall intuizione alla conoscenza Il valore dei dati nel processo decisionale Maurizio Pighin Università di Udine Facoltà di Economia LiberaMente Srl Spinoff Accademico Università Udine Slide 1 Agenda Alcuni

Dettagli

Informatica per le Scienze Umane. Introduzione al corso: programma

Informatica per le Scienze Umane. Introduzione al corso: programma Informatica per le Scienze Umane Introduzione al corso: programma 1 Obiettivi del corso Fornire le conoscenze e le competenze necessarie alla rappresentazione e al trattamento consapevole delle informazioni

Dettagli

Elementi di Informatica LB Basi di Dati. Anno accademico 2007/2008 Prof. Stefano Contadini

Elementi di Informatica LB Basi di Dati. Anno accademico 2007/2008 Prof. Stefano Contadini Elementi di Informatica LB Basi di Dati Anno accademico 2007/2008 Prof. Stefano Contadini Elementi di Informatica LB Basi di Dati Introduzione: 1. Il concetto di Base dei Dati 1 Risorse di una organizzazione

Dettagli

Basi di dati D O C E N T E P R O F. A L B E R T O B E L U S S I. Anno accademico 2012/13

Basi di dati D O C E N T E P R O F. A L B E R T O B E L U S S I. Anno accademico 2012/13 Basi di dati D O C E N T E P R O F. A L B E R T O B E L U S S I Anno accademico 2012/13 Informazioni generali sull organizzazione Insegnamento annuale su due semestri Orario I Semestre Lunedì 11.30 13.30

Dettagli

Archivi e database. Dato e gli archivi

Archivi e database. Dato e gli archivi Operatore giuridico d impresa Informatica Giuridica A.A 2002/2003 II Semestre Archivi e database prof. Monica Palmirani Dato e gli archivi Dato - la più piccola unità significativa atomica che rappresenta

Dettagli

Aspetto comune: organizzazione di grandi quantità di dati permanenti da rendere accessibili in modo interattivo o da programmi.

Aspetto comune: organizzazione di grandi quantità di dati permanenti da rendere accessibili in modo interattivo o da programmi. IMPORTANZA DELL'AREA BASI DI DATI (BD) 1 Riguarda applicazioni di grande interesse e diffusione; Area di sintesi di competenze (linguaggi, ingegneria del software, intelligenza artificiale, algoritmi,

Dettagli

TEORIA sulle BASI DI DATI

TEORIA sulle BASI DI DATI I.T.E.S. Polo Commerciale PITAGORA Via Pupino 10/A 74121 Taranto) TEORIA sulle BASI DI DATI A cura del Prof. Enea Ferri Cos è un DATA BASE E un insieme di archivi legati tra loro da relazioni. Vengono

Dettagli

Le basi di dati. Base di dati = dati + DBMS.

Le basi di dati. Base di dati = dati + DBMS. Le basi di dati. Lo scopo di una base di dati è la gestione dell informazione (in genere una grande quantità di informazione). L informazione è difficile da definire, dal momento che i database vengono

Dettagli

Basi di Dati Concetti Introduttivi

Basi di Dati Concetti Introduttivi Università Magna Graecia di Catanzaro Informatica Basi di Dati Concetti Introduttivi Docente : Alfredo Cuzzocrea e-mail : cuzzocrea@si.deis.unical.it Tel. : 0984 831730 Lucidi tratti da: Atzeni, Ceri,

Dettagli

Sommario. Introduzione... 13

Sommario. Introduzione... 13 Sommario Introduzione... 13 1. Database pro e contro... 19 A cosa serve conoscere i database?...19 Le alternative alla gestione manuale...22 Quando non serve un database?...24 Domande ed esercizi...26

Dettagli

Informatica per le Scienze Umane. Introduzione al corso: programma dettagliato

Informatica per le Scienze Umane. Introduzione al corso: programma dettagliato Informatica per le Scienze Umane Introduzione al corso: programma dettagliato 1 Obiettivi del corso Fornire le conoscenze e le competenze necessarie alla rappresentazione e al trattamento consapevole delle

Dettagli

MS Access Un DBMS relazionale per Windows?

MS Access Un DBMS relazionale per Windows? MS Access Un DBMS relazionale per Windows? Quali DBMS in ambiente PC: dbase (ver. 5 per windows) FoxPro (per windows) Access (per windows) SQL Server (client/server) Oracle (client/server) Informix (client/server)...

Dettagli

CAPITOLO IV. DATABASE: definizione e progettazione. Definizioni

CAPITOLO IV. DATABASE: definizione e progettazione. Definizioni CAPITOLO IV DATABASE: definizione e progettazione Definizioni DATO ELEMENTARE Una qualunque rappresentazione elementare, non interpretata, di fatti o di concetti, formalizzata ed adatta ad essere interpretata

Dettagli

Archivi e database. Lezione n. 7. Dagli archivi ai database (1)

Archivi e database. Lezione n. 7. Dagli archivi ai database (1) Archivi e database Lezione n. 7 Dagli archivi ai database (1) I dati non sempre sono stati considerati dall informatica oggetto separato di studio e di analisi Nei primi tempi i dati erano parte integrante

Dettagli

I database. Introduzione alla teoria delle basi di dati

I database. Introduzione alla teoria delle basi di dati I database Introduzione alla teoria delle basi di dati 1 Cosa sono e a cosa servono i Database Un database (o base di dati) e' una raccolta organizzata di dati correlati. Il principale scopo di un database

Dettagli

Basi di dati. Giuseppe De Giacomo. Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma

Basi di dati. Giuseppe De Giacomo. Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Basi di dati Giuseppe De Giacomo Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti SAPIENZA Università di Roma Anno Accademico 2007/08 Canale M-Z http://www.dis.uniroma1.it/!degiacomo/didattica/basidati/

Dettagli

TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE

TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE TECNOLOGIE DELL INFORMAZIONE E DELLA COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE Materiale di supporto alla didattica Tecnologie dell informazione e della comunicazione per le aziende CAPITOLO 4 Sistemi informativi e

Dettagli

Introduzione ai calcolatori Elettronici

Introduzione ai calcolatori Elettronici Introduzione ai calcolatori Elettronici Cenni su Basi di Dati A.A. 2015/2016 Domenica Sileo Università degli Studi della Basilicata Cenni su Basi di Dati >> Basi di Dati: Sommario Sommario n Introduzione

Dettagli

CURRICOLO DIPARTIMENTO INFORMATICA PRIMO BIENNIO

CURRICOLO DIPARTIMENTO INFORMATICA PRIMO BIENNIO dei limiti nel contesto culturale e sociale in cui vengono applicate CURRICOLO PARTIMENTO INFORMATICA PRIMO BIENNIO MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione Acquisire e interpretare

Dettagli

Le basi di dati. Le basi di dati. dalla teoria all'utilizzo di tutti i giorni. Alessandro Tanasi

Le basi di dati. Le basi di dati. dalla teoria all'utilizzo di tutti i giorni. Alessandro Tanasi Le basi di dati Le basi di dati dalla teoria all'utilizzo di tutti i giorni Alessandro Tanasi alessandro@lonerunners.net http://www.lonerunners.net 1 Sistemi Informativi Il problema: organizzare dati in

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE BASI DATI RELAZIONALI

INTRODUZIONE ALLE BASI DATI RELAZIONALI INTRODUZIONE ALLE BASI DATI RELAZIONALI RELAZIONI E TABELLE Nelle BASI DI DATI RELAZIONALI le informazioni sono organizzate in TABELLE; Le tabelle sono rappresentate mediante griglie suddivise in RIGHE

Dettagli

ASPETTO SOFTWARE. Estensione del sistema operativo di un pc, ovvero un software di base che permette la comunicazione con gli utenti

ASPETTO SOFTWARE. Estensione del sistema operativo di un pc, ovvero un software di base che permette la comunicazione con gli utenti ASPETTO SOFTWARE Estensione del sistema operativo di un pc, ovvero un software di base che permette la comunicazione con gli utenti Compito principale è la condivisione delle risorse tra gli utenti Hanno

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Basi di Dati Claudio Marrocco Che cos è un database? (accezione generica, metodologica) collezione di dati, utilizzati per rappresentare le informazioni

Dettagli

Il file system. Le caratteristiche di file, direttorio e partizione sono del tutto indipendenti dalla natura e dal tipo di dispositivo utilizzato.

Il file system. Le caratteristiche di file, direttorio e partizione sono del tutto indipendenti dalla natura e dal tipo di dispositivo utilizzato. Il File System Il file system È quella parte del Sistema Operativo che fornisce i meccanismi di accesso e memorizzazione delle informazioni (programmi e dati) allocate in memoria di massa. Realizza i concetti

Dettagli

INTRODUZIONE. Premessa. Obiettivi. «Tutto ciò che è scritto unicamente per far piacere all autore è senza valore.»

INTRODUZIONE. Premessa. Obiettivi. «Tutto ciò che è scritto unicamente per far piacere all autore è senza valore.» INTRODUZIONE «Tutto ciò che è scritto unicamente per far piacere all autore è senza valore.» Blaise Pascal Premessa Il presente lavoro è finalizzato alla progettazione di un componente software (nella

Dettagli

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico Introduzione alle basi di dati Introduzione alle basi di dati Gestione delle informazioni Base di dati Modello dei dati Indipendenza dei dati Accesso ai dati Vantaggi e svantaggi dei DBMS Gestione delle

Dettagli

SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI DATABASES -LEZIONE 3

SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI DATABASES -LEZIONE 3 SISTEMI INFORMATIVI TERRITORIALI DATABASES -LEZIONE 3 Patrizio Pelliccione patrizio.pelliccione@di.univaq.it Dipartimento di Informatica Università degli Studi dell Aquila RINGRAZIAMENTI Queste slides

Dettagli

Il file È un insieme di informazioni: programmi. Il File System. Il file system

Il file È un insieme di informazioni: programmi. Il File System. Il file system Il File System Il file È un insieme di informazioni: programmi d a t i testi rappresentati come insieme di record logici (bit, byte, linee, record, etc.) Ogni file è individuato da (almeno) un nome simbolico

Dettagli

Introduzione alle basi di dati e ai DBMS

Introduzione alle basi di dati e ai DBMS Introduzione alle basi di dati e ai DBMS Eugenio Omodeo Università degli Studi di Trieste. Trieste, 27/10/2016 Citazione del giorno Una base di dati ( database ) è una collezione di dati correlati creata

Dettagli

Organizzazione del Corso: Corso di Basi di Dati 1. Obbiettivi (2): Propedeuticità. Orari. Testi Consigliati

Organizzazione del Corso: Corso di Basi di Dati 1. Obbiettivi (2): Propedeuticità. Orari. Testi Consigliati Organizzazione del Corso: Corso di Basi di Dati 1 (a.a. 2001-2002) Roberto Basili Introduzione ai concetti di base dei Sistemi di gestione delle Basi di Dati (DBMS). Uso dei DBMS per la progettazione di

Dettagli

Architettura CPU. Memoria principale (RAM) Dispositivi di ingresso. Dispositivi di uscita. Memoria secondaria (memoria di massa)

Architettura CPU. Memoria principale (RAM) Dispositivi di ingresso. Dispositivi di uscita. Memoria secondaria (memoria di massa) Architettura CPU Dispositivi di ingresso Memoria principale (RAM) Dispositivi di uscita Memoria secondaria (memoria di massa) Architettura a tre livelli (ANSI-SPARC 78) Schema Est 1 Schema Est 2... Schema

Dettagli

Database (Base di dati)

Database (Base di dati) Database (Base di dati) Cos è un database Per comprendere appieno cos è un database e quali sono i vantaggi legati al suo impiego, è necessario definire in modo esatto e preciso cosa si intende per: Database

Dettagli

Modello logico dei dati utilizzato nell ambito delle basi di dati, introdotto da Codd nel 1970.

Modello logico dei dati utilizzato nell ambito delle basi di dati, introdotto da Codd nel 1970. Modello Relazionale Modello logico dei dati utilizzato nell ambito delle basi di dati, introdotto da Codd nel 1970. } modello dei dati insieme di strutture dati e regole logico ) strutture disponibili

Dettagli

INTRODUZIONE AI DATABASE PROGETTAZIONE DI BASI DI DATI

INTRODUZIONE AI DATABASE PROGETTAZIONE DI BASI DI DATI 01 INTRODUZIONE AI DATABASE PROGETTAZIONE DI BASI DI DATI In questa dispensa si descrive il significato generale di database, sia in senso informatico che informativo. Andreazoc ITI G. M. ANGIOY SASSARI

Dettagli

Data Warehousing. Esercitazione 2

Data Warehousing. Esercitazione 2 Esercitazione 2 Reminder In laboratorio è presente un installazione Enterprise di DB2. Per accedere richiedere un account come specificato sul sito del corso 1 Riepilogo Esercitazione 1: Descrizione dello

Dettagli

DBMS. Affidabilità. Privatezza dei dati. Efficienza. Efficacia. Un DBMS deve garantire:

DBMS. Affidabilità. Privatezza dei dati. Efficienza. Efficacia. Un DBMS deve garantire: DBMS Un DBMS deve garantire: Affidabilità Privatezza dei dati Efficienza Efficacia DBMS Affidabilità Un DBMS deve garantire di poter mantenere intatto il suo contenuto, anche in caso di malfunzionamento.

Dettagli

Basi di dati. Basi di dati = database

Basi di dati. Basi di dati = database Basi di dati Da leggere: Cap.5 Sawyer, Williams (testo A) Basi di dati = database Sono una delle applicazioni informatiche che hanno avuto il maggiore utilizzo in uffici, aziende, servizi -> oggi anche

Dettagli

MS Access: Tutorial Tabelle, Relazioni

MS Access: Tutorial Tabelle, Relazioni Università Magna Graecia di Catanzaro Informatica MS Access: Tutorial Tabelle, Relazioni Docente : Alfredo Cuzzocrea e-mail : cuzzocrea@si.deis.unical.it Tel. : 0984 831730 Microsoft Access Tutorial Tabelle,

Dettagli

LINGUAGGI E UTENTI DI UN DBMS

LINGUAGGI E UTENTI DI UN DBMS Informatica Generale (AA 07/08) Corso di laurea in Scienze della Comunicazione Facoltà di Lettere e Filosofia Università degli Studi di Salerno : Linguaggi e Utenti Prof. Alberto Postiglione Università

Dettagli

Hardware, software e periferiche. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre

Hardware, software e periferiche. Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Hardware, software e periferiche Facoltà di Lettere e Filosofia anno accademico 2008/2009 secondo semestre Riepilogo - Concetti di base dell informatica L'informatica è quel settore scientifico disciplinare

Dettagli

FILE E INDICI Architettura DBMS

FILE E INDICI Architettura DBMS FILE E INDICI Architettura DBMS Giorgio Giacinto 2010 Database 2 Dati su dispositivi di memorizzazione esterni! Dischi! si può leggere qualunque pagina a costo medio fisso! Nastri! si possono leggere le

Dettagli

STA II ANNO: AA Ecologia e Fondamenti dei. Sistemi. Ecologici Introduzione ai. Sistemi. Informativi Geografici. Lezione del

STA II ANNO: AA Ecologia e Fondamenti dei. Sistemi. Ecologici Introduzione ai. Sistemi. Informativi Geografici. Lezione del STA II ANNO: AA 2016-2017 Ecologia e Fondamenti dei Sistemi Ecologici Introduzione ai Sistemi Informativi Geografici Lezione del 29.05.2017 GIS: INTRODUZIONE Sistemi Informativi (S.I.) Nelle scienze territoriali

Dettagli

ISTITUTO PARITARIO MICHELANGELO - RIMINI- PIANO DI LAVORO

ISTITUTO PARITARIO MICHELANGELO - RIMINI- PIANO DI LAVORO ISTITUTO PARITARIO MICHELANGELO - RIMINI- PIANO DI LAVORO ANNO SCOLASTICO 2016-2017 SETTORE Economico Classe V Sez. A MATERIA DI INSEGNAMENTO: INFORMATICA STRUMENTI Paolo Camagni, Riccardo Nikolassy (2014)

Dettagli

Sistema operativo. Interazione con il SO

Sistema operativo. Interazione con il SO Sistema operativo Il sistema operativo (SO) è un insieme complesso di programmi che, in modo coordinato, controlla le risorse del sistema e i processi che usano queste risorse. Per evidenziare le funzionalità

Dettagli

I modelli logici dei dati

I modelli logici dei dati I modelli logici dei dati I modelli logici tradizionali sono tre: gerarchico reticolare relazionale I modelli gerarchio e reticolare sono più vicini alle strutture fisiche di memorizzazione. Quello relazionale

Dettagli

INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione Scienze della Comunicazione

INFORMATICA GENERALE Prof. Alberto Postiglione Scienze della Comunicazione 2.1c: MODELLI DEI DATI MODELLI DEI DATI Atzeni, cap. 1.3 DBMS: Modelli dei Dati 10 ott 2011 Dia 3 Modelli Logici e Modelli Concettuali Modelli Logici (disponibili sui DBMS commerciali) E un insieme di

Dettagli

Che cosa è e a cosa serve un GIS?

Che cosa è e a cosa serve un GIS? Che cosa è e a cosa serve un GIS? Dare una definizione di GIS non è immediato. Può essere utile analizzare l acronimo GIS per capire di cosa stiamo parlando: italianizzando la sigla, otteniamo SIG, da

Dettagli

Data warehouse. Architettura complessiva con OLTP e OLAP OLTP. Sistemi di supporto alle decisioni

Data warehouse. Architettura complessiva con OLTP e OLAP OLTP. Sistemi di supporto alle decisioni Data warehouse Data warehouse La crescita dell importanza dell analisi dei dati ha portato ad una separazione architetturale dell ambiente transazionale (OLTP on-line transaction processing) da quello

Dettagli

Architettura di Von Neumann. Architettura di Von Neumann. Architettura di Von Neumann INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042)

Architettura di Von Neumann. Architettura di Von Neumann. Architettura di Von Neumann INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) INFORMATICA PER LE DISCIPLINE UMANISTICHE 2 (13042) Computer elaboratore di informazione riceve informazione in ingresso (input) elabora questa informazione restituisce informazione ottenuta elaborando

Dettagli

Concetti di base. Modulo B.2

Concetti di base. Modulo B.2 Concetti di base Modulo B.2 Dati B.2.1 Qualsiasi applicazione informatica gestisce ed elabora dati Dati interni (risultato di una elaborazione) I/O da e verso l utente (interfaccia uomo-macchina) I/O da

Dettagli