Deliberazione n 19 in data 20/04/2015

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Deliberazione n 19 in data 20/04/2015"

Transcript

1 COMUNE DI CASTELFRANCO PIANDISCO PROVINCIA DI AREZZO Oggetto: Deliberazione n 19 in data 20/04/2015 Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale ORIGINALE I.U.C. ANNO 2015 CONFERMA ALIQUOTE TRIBUTI SERVIZI INDIVISIBILI TASI E IMU. L anno duemilaquindici, addì venti del mese di aprile alle ore 21:00 presso la Sala Consiliare posta nel Palazzo Comunale di Castelfranco di Sopra, si è riunito il Consiglio Comunale. Eseguito l appello, risultano: Nominativo CACIOLI ENZO LENTUCCI SILVIA SOTTANI FILIPPO BERNARDONI ENRICO INNOCENTI NICCOLO' RENZI SARA CORSI GIAN LUCA ORLANDINI LORENZA MONINI GIANNI MORBIDELLI MARCO GRASSI ANTONELLA BENEDETTI FRANCESCO QUERCIOLI CHIARA Totale Presenti: 13 Totale Assenti: 0 Presenza Assiste alla seduta, la Dott.ssa Ilaria Naldini. Il Sindaco Presidente del Consiglio, Dott. Enzo Cacioli, constatato legale il numero degli intervenuti, dichiara aperta la seduta e, previa designazione a scrutatori dei seguenti Consiglieri: ============ invita il Consiglio a discutere e deliberare sull oggetto sopraindicato, compreso nell odierna adunanza. Partecipano gli assessori esterni: BORGHERESI RICCARDO, FRANCHI SANDRA. La presente deliberazione si compone di N. === allegati. Pagina 1/7

2 Il Sindaco passa alla trattazione del punto iscritto al nr. 7 all ordine del giorno IUC Anno 2015 Conferma aliquote tributi servizi indivisibili TASI e IMU e ne illustra il contenuto, sottolineando che, nell ottica di contenimento della leva fiscale, l Amministrazione comunale ha confermato le aliquote nella misura stabilita nel Interviene la Consigliera Chiara Quercioli, la quale chiede in che misura inciderebbe sulla previsione di gettito una riduzione dell aliquota IMU. Il Sindaco, rilevato che si tratta di domanda tecnica e che lo stesso non può fornire immediata risposta, invita la Consigliera a rivolgere l indomani mattina la medesima richiesta all Ufficio Ragioneria. Interviene la Consigliera Chiara Quercioli, la quale afferma che l Amministrazione ha perso l occasione storica per togliere la TASI. Il Sindaco afferma che togliere la tassa comporterebbe una significativa riduzione delle entrate del Comune e dunque la sua capacità di fornire servizi ai cittadini ed effettuare investimenti. Il Sindaco rimarca che, ciò nonostante, l Amministrazione ha scelto di mantenere basso il livello di tassazione. Interviene il Consigliere Francesco Benedetti, il quale annuncia il proprio voto contrario in quanto il ribasso delle tasse locali si baserebbe sul finanziamento ricevuto dallo Stato per l avvenuta fusione tra comuni. Il Consigliere afferma che l utilizzo di tali somme per l abbassamento delle tasse sia una operazione scorretta e che comporterà un innalzamento repentino delle tariffe in futuro allorché verrà meno tale finanziamento. Il Sindaco mette in votazione la proposta di delibera. Il Sindaco chiede al Consiglio di votare per dichiarare la deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell art.134 comma 4 del d.lgs. n.267/2000 (Tuel). IL CONSIGLIO COMUNALE VISTO il comma 169 dell'art. 1, della Legge 27/12/2006, n. 296, che fissa i termini per deliberare le tariffe e le aliquote dei tributi locali, entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del Bilancio di Previsione; PREMESSO che: l art. 1 della Legge del 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di Stabilità 2014), ha previsto, al comma 639, l istituzione, a decorrere dal , dell IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC), che si basa su due presupposti impositivi: uno costituito dal possesso di immobili e collegato alla loro natura e valore e l altro collegato all erogazione e alla fruizione di servizi comunali; l imposta unica comunale si compone dell imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore sia dell utilizzatore dell immobile, ivi comprese le abitazioni principali, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell utilizzatore; i commi 669 e 671 della predetta Legge prevede che il presupposto impositivo della TASI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai sensi dell'imposta municipale propria, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli e risulta dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo le unità immobiliari di cui al comma 669; i commi 675 e 676 prevedono che la base imponibile della Tassa è quella prevista per l'applicazione dell'imposta municipale propria (IMU) e che l'aliquota di base della TASI e' pari all'1 per mille. Il comune, con deliberazione del consiglio comunale, adottata ai sensi dell'articolo 52 del decreto legislativo n. 446 del 1997, può ridurre l'aliquota fino all'azzeramento; Pagina 2/7

3 ai sensi del comma 677, Il comune può determinare l'aliquota rispettando in ogni caso il vincolo in base al quale la somma delle aliquote della TASI e dell'imu per ciascuna tipologia di immobile non sia superiore all'aliquota massima consentita dalla legge statale per l'imu al 31 dicembre 2013, fissata al 10,6 per mille e ad altre minori aliquote, in relazione alle diverse tipologie di immobile e che per il 2014, l'aliquota massima non può eccedere il 2,5 per mille. il comma 702 dell art. 1 della L. 147/2013 che salvaguarda la disciplina dell art. 52 del D.Lgs. n. 446/1997, relativo alla materia della potestà regolamentare dei Comuni; RILEVATO che sono state approvate per l anno 2014 le aliquote e detrazioni d imposta IMU nelle seguenti misure: aliquota ordinaria 7,90 per mille per tutti i fabbricati, aree edificabili e immobili concessi in locazione; aliquota 7,90 per immobili posseduti dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia; aliquota 4 per mille per l'unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo che unitamente al proprio nucleo famigliare risiede anagraficamente e dimora abitualmente nello stesso immobile classificato nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 nonché per le relative pertinenze con detrazione di 200,00; aliquota ridotta del 7,60 per mille per abitazioni e pertinenze concesse in uso gratuito a parenti in linea retta di primo grado che vi risiedano e dimorino abitualmente e per immobili non produttivi di reddito fondiario; aliquota del 9,50 per mille immobili tenuti a disposizione del proprietario e loro pertinenze; RILEVATO che ai sensi dei commi nn. 707 e 708 dell art. 1 della L. n. 147/2013 la componente IMU della I.U.C a decorrere dall anno 2014 non si applica: all'abitazione principale e delle pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9; alle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari; ai fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dalle vigenti disposizioni; alla casa coniugale assegnata al coniuge, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio; a un unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e dal personale appartenente alla carriera prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica»; ai fabbricati rurali ad uso strumentale di cui al comma 8 dell articolo 13 del decreto-legge n. 201 del 2011; ai fabbricati costruiti e destinati dall impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati; Pagina 3/7

4 VISTO che ai sensi del comma 677 per l anno 2014, l'aliquota massima non può eccedere il 2,5 per mille e che per lo stesso anno 2014, nella determinazione delle aliquote TASI possono essere superati i limiti, per un ammontare complessivamente non superiore allo 0,8 per mille a condizione che siano finanziate, relativamente alle abitazioni principali e alle unita' immobiliari ad esse equiparate di cui all'articolo 13, comma 2, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, detrazioni d'imposta o altre misure, tali da generare effetti sul carico di imposta TASI equivalenti a quelli determinatisi con riferimento all'imu relativamente alla stessa tipologia di immobili, anche tenendo conto di quanto previsto dall'articolo 13 del citato decreto-legge n. 201, del VISTO l articolo 1, comma 681, della legge di stabilità anno 2014 (legge 147/2013), in base al quale Nel caso in cui l'unita' immobiliare e' occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale sull'unita' immobiliare, quest'ultimo e l'occupante sono titolari di un'autonoma obbligazione tributaria. L'occupante versa la TASI nella misura, stabilita dal comune nel regolamento, compresa fra il 10 e il 30 per cento dell'ammontare complessivo della TASI, calcolato applicando l'aliquota di cui ai commi 676 e 677. La restante parte e' corrisposta dal titolare del diritto reale sull'unità immobiliare. VISTA la Delibera del Commissario Prefettizio n.50 dell 08/05/2014 in cui si fissava il pagamento dell 80% a carico del diritto di proprietà e il 20% a carico dell occupante si rileva la necessità di modificare tale ripartizione e si stabilisce che la percentuale a carico del titolare del diritto di proprietà è del 90% e del 10% a carico dell occupante. RILEVATO che il comma 683 della predetta Legge in materia prevede che il consiglio comunale deve approvare, entro il termine fissato da norme statali per l'approvazione del bilancio di previsione le aliquote della TASI, in conformità con i servizi indivisibili individuati con l'indicazione analitica, per ciascuno di tali servizi, dei relativi costi alla cui copertura la TASI e' diretta; per servizi indivisibili s intendono i servizi, prestazioni, attività ed opere forniti dal Comune a favore della collettività, non coperte da alcun tributo o tariffa, la cui utilità ricade omogeneamente sull intera collettività del Comune senza possibilità di quantificare specifica ricaduta e beneficio a favore di particolari soggetti; DATO ATTO che il gettito della TASI anno 2015 stimato in circa ,56 può essere destinato al finanziamento dei servizi indivisibili sotto indicati: Spese illuminazione pubblica ,86 Spese manutenzione strade e verde pubblico ,56 Spese anagrafe, stato civile, elettorale (al netto entrate per diritti) ,26 Spese servizio necroscopico e cimiteriale ,88 RICHIAMATI - l art. 53, comma 16 della Legge n. 388 del come modificato dall art. 27, comma 8 della Legge n. 448 del 28 Dicembre 2001 prevede: il termine per deliberare le aliquote e le tariffe dei tributi locali è stabilito entro la data fissata da norme statali per la deliberazione del bilancio di previsione. ; - l art.1, comma 169 della L. 296/2006 che prevede quale termine per la deliberazione delle aliquote e delle tariffe dei tributi locali quello legislativamente fissato per l approvazione del Bilancio di Previsione; - il D. Lgs n. 267 del 18 Agosto 2000 e s.m.i., con particolare riferimento all art. 42 relativo alle competenze del Consiglio Comunale; Pagina 4/7

5 VISTO l articolo 172 del Dlgs 267/2000; VISTO il parere favorevole in merito alla regolarità in linea tecnica e contabile espresso dal Responsabile del Settore Finanziario, ai sensi e per gli effetti art.49 D.L.vo 18 agosto 2000 n.267; CON VOTI: Favorevoli 9, Contrari 4 (Morbidelli, Grassi, Benedetti, Quercioli), Astenuti 0, resi palesemente per alzata di mano, DELIBERA 1. di confermare per l anno 2015 le aliquote IMU e TASI approvate nell anno 2014: Tipologia di immobili Aliquota IMU 2015 per mille Aliquota TASI 2015 per mille Detrazioni TASI Immobili destinati ad abitazione principale e relative pertinenze come definita ai fini IMU - tranne quelli accatastati in categoria A/1 A/8 e A/9 con rendita inferiore ad 300,00 Immobili destinati ad abitazione principale e relative pertinenze come definita ai fini IMU - tranne quelli accatastati in categoria A/1 A/8 e A/9 con rendita superiore ad 300,00 Immobili destinati ad abitazione principale e relative pertinenze come definita ai fini IMU accatastati in categoria A/1 A/8 e A/9 Esenti Esenti Esenti 1,90 4,00 1,90 -rendita da 300,00 a 399,00 detrazione 80,00; -rendita da 400,00 a 499,00 detrazione 50,00; -rendita da 500,00 a 550,00 detrazione 30,00. Immobile destinato a casa coniugale assegnato all'ex coniuge in caso di separazione legale, annullamento o scioglimento degli effetti civili del matrimonio - Assimilata all'abitazione principale per legge L'unica abitazione e relative pertinenze (come definite dalla legge IMU) posseduta e non concessa in locazione dal personale in servizio permanente appartenente alle forze armate e alle forze di polizia ad ordinamento civile e militare nonché dal personale del corpo dei Vigili del Fuoco e personale appartenente alla carriera prefettizia per il quale non è richiesto il doppio requisito della dimora e della residenza - Assimilata all'abitazione principale per legge Esenti 1,90 Esenti 1,90 Fabbricati rurali strumentali attività agricola Esenti 1,00 Aliquota ordinaria, compreso immobili concessi in locazione e aree edificabili 7,90 0,95 Fabbricati Merce: I fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione d'uso e non siano locati. Abitazioni e pertinenze, (come individuate dalla legge IMU) concesse in uso gratuito a parenti in linea retta di primo grado, che vi risiedano e dimorino abitualmente. Esenti 0,95 7,60 0,75 Pagina 5/7

6 Immobili a disposizione del proprietario e loro pertinenze (c.d. seconde case ) 9,50 0,95 Immobili non produttivi di reddito fondiario 7,60 0,75 Immobili posseduti dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia 7,90 0,95 2. di provvedere ad inviare la presente deliberazione al Ministero dell'economia e delle Finanze, Dipartimento delle Entrate, entro il termine previsto dall'art. 52 D.Lgs. 446/1997, e comunque entro 30 giorni dalla data di scadenza del termine per l'approvazione del Bilancio di Previsione; 3. il contenuto della presente deliberazione possiede tutti i requisiti dell'urgenza e, pertanto con voti separatamente resi dal seguente esito: Favorevoli 9, Contrari 4 (Morbidelli, Grassi, Benedetti, Quercioli), Astenuti 0, resi palesemente per alzata di mano.- Pagina 6/7

7 Data lettura del presente verbale, il medesimo viene approvato e sottoscritto. Il Sindaco Presidente del Consiglio Dott. Enzo Cacioli Il Segretario Comunale Dott.ssa Ilaria Naldini Le firme, in formato digitale, sono state apposte sull originale del presente atto ai sensi dell art. 24 del D.Lgs. 07/03/2005, n. 82 e s.m.i. (CAD). Il presente atto è conservato in originale negli archivi informatici del Comune di Castelfranco Piandiscò, ai sensi dell art. 22 del D.Lgs. n. 82/2005. DELIBERA TRASMESSA PER L ESECUZIONE AI SEGUENTI UFFICI: Ufficio Programmazione e Ragioneria Ufficio Gestione Entrate e Tributi Pagina 7/7

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - APPROVAZIONE DELLE ALIQUOTE E DELLE DETRAZIONI DELLA COMPONENTE TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI) - ANNO 2015

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - APPROVAZIONE DELLE ALIQUOTE E DELLE DETRAZIONI DELLA COMPONENTE TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI) - ANNO 2015 All. 1) DCC n. 22 del 30.3.2015 IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - APPROVAZIONE DELLE ALIQUOTE E DELLE DETRAZIONI DELLA COMPONENTE TASI (TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI) - ANNO 2015 IL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI PADOVA SEGRETERIA GENERALE

COMUNE DI PADOVA SEGRETERIA GENERALE COMUNE DI PADOVA SEGRETERIA GENERALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 2014/0055 di Reg. Seduta del 04/08/2014 OGGETTO: TRIBUTI COMUNALI. TASI - TASSA SUI SERVIZI INDIVISIBILI. DETERMINAZIONE DELLA

Dettagli

COMUNE DI TORRITA DI SIENA Provincia di Siena

COMUNE DI TORRITA DI SIENA Provincia di Siena COMUNE DI TORRITA DI SIENA Provincia di Siena COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero Data Oggetto 72 15/05/2015 TASI Tributo sui servizi indivisibili anno 2015 - Proposta al Consiglio di modifica

Dettagli

COMUNE DI NOGAROLE VICENTINO

COMUNE DI NOGAROLE VICENTINO COMUNE DI NOGAROLE VICENTINO PROVINCIA DI VICENZA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione ordinaria - Seduta pubblica di 1^ convocazione Numero del Registro Data Numero Protocollo 24/2014 31.07.2014

Dettagli

COMUNE DI NOVARA. OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014; Aliquote e Detrazioni Imposta Municipale Propria. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale

COMUNE DI NOVARA. OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014; Aliquote e Detrazioni Imposta Municipale Propria. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale COMUNE DI NOVARA OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014; Aliquote e Detrazioni Imposta Municipale Propria. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale Premesso che: l art. 1 della Legge del 27 dicembre

Dettagli

COMUNE DI JOL A NDA DI SAVOIA Provincia di Ferrara VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI JOL A NDA DI SAVOIA Provincia di Ferrara VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI JOL A NDA DI SAVOIA Provincia di Ferrara VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione n. 24 del 28/07/2015 Adunanza ORDINARIA Seduta Pubblica OGGETTO: IMPOSTA UNICA COMUNALE

Dettagli

Informativa IUC anno 2015 ALIQUOTE E DETRAZIONI IMU ANNO 2015

Informativa IUC anno 2015 ALIQUOTE E DETRAZIONI IMU ANNO 2015 Informativa IUC anno 2015 ALIQUOTE E DETRAZIONI IMU ANNO 2015 Ad oggi il Comune di Camponogara deve ancora determinare le aliquote e le detrazioni IMU per l anno 2015. Entro il 16 giugno 2015 i contribuenti

Dettagli

Con decorrenza dal 01 gennaio 2015 sono stabilite le seguenti aliquote del tributo per i servizi

Con decorrenza dal 01 gennaio 2015 sono stabilite le seguenti aliquote del tributo per i servizi Allegato A REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI-IUC) RELATIVE ALL ESERCIZIO 2015 AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 639 E SS. DELLA LEGGE 147/2013 E SS.MM.II..

Dettagli

COMUNE DI BAISO. Provincia di Reggio Emilia ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 31 DEL 04/08/2014

COMUNE DI BAISO. Provincia di Reggio Emilia ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 31 DEL 04/08/2014 COMUNE DI BAISO Provincia di Reggio Emilia ESTRATTO DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA N 31 DEL 04/08/2014 OGGETTO: Tributo per i servizi indivisibili (TASI) - Approvazione aliquote e detrazioni

Dettagli

i commi da 669 a 702 del l'articolo 1 della legge n. 147/2013, recanti la disciplina della TASI componente della IUC destinata alla copertura dei

i commi da 669 a 702 del l'articolo 1 della legge n. 147/2013, recanti la disciplina della TASI componente della IUC destinata alla copertura dei Deliberazione originale della Giunta Comunale N. 75 del Reg. Data 27 giugno 2014 OGGETTO: proposta ALIQUOTE TASI E IMU L anno duemilaquattordici, il giorno ventisette del mese di giugno alle ore 13.00,

Dettagli

COMUNE DI CAGNANO AMITERNO PROVINCIA DI L AQUILA. Ufficio Tributi. Avviso alla cittadinanza Imposta Unica Comunale - I.U.C.

COMUNE DI CAGNANO AMITERNO PROVINCIA DI L AQUILA. Ufficio Tributi. Avviso alla cittadinanza Imposta Unica Comunale - I.U.C. COMUNE DI CAGNANO AMITERNO PROVINCIA DI L AQUILA Ufficio Tributi Avviso alla cittadinanza Imposta Unica Comunale - I.U.C. Il Comune di Cagnano Amiterno con deliberazione di Consiglio Comunale n. 12 del

Dettagli

IUC cosa cambia nel 2014

IUC cosa cambia nel 2014 IUC cosa cambia nel 2014 Con Legge n. 147/2013 è stata istituita decorrere dal 1 gennaio 2014 l'imposta Unica Comunale - IUC - che si compone di una imposta di natura patrimoniale, l IMU, dovuta dal di

Dettagli

COMUNE DI NOVATE MEZZOLA Provincia di Sondrio

COMUNE DI NOVATE MEZZOLA Provincia di Sondrio COMUNE DI NOVATE MEZZOLA Provincia di Sondrio DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA Numero 8 del 01-07-2015 Oggetto: IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC). COMPONENTE TASI, DETERMINAZIONE DELL'ALIQUOTA PER

Dettagli

COMUNE DI TALAMONA. Provincia di Sondrio DELIBERAZIONE COMMISSARIALE (CON I POTERI SPETTANTI AL CONSIGLIO COMUNALE)

COMUNE DI TALAMONA. Provincia di Sondrio DELIBERAZIONE COMMISSARIALE (CON I POTERI SPETTANTI AL CONSIGLIO COMUNALE) COPIA COMUNE DI TALAMONA Provincia di Sondrio DELIBERAZIONE COMMISSARIALE (CON I POTERI SPETTANTI AL CONSIGLIO COMUNALE) Numero 9 del Registro Deliberazioni Numero 9 del Registro Deliberazioni Oggetto:

Dettagli

COMUNE DI SESTO ED UNITI Provincia di Cremona

COMUNE DI SESTO ED UNITI Provincia di Cremona COMUNE DI SESTO ED UNITI Provincia di Cremona Codice Ente 10798 6 Sesto ed Uniti CR VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N 17 del 25/06/2015 OGGETTO: CONFERMA ALIQUOTE TASI A- ANNO

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 23 in data 21/05/2014 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione del Commissario Straordinario (assunta con i poteri del Consiglio Comunale) Oggetto:

Dettagli

C O M U N E D I A L L U M I E R E

C O M U N E D I A L L U M I E R E Il presente verbale viene così sottoscritto IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO Battilocchio Augusto Dottoressa Trojsi Francesca ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE Il sottoscritto IL FUNZIONARIO RESPONSABILE DEL SETTORE

Dettagli

COMUNE DI CASALNOCETO

COMUNE DI CASALNOCETO COMUNE DI CASALNOCETO Provincia di Alessandria DELIBERAZIONE N. 4 *********** VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE del giorno 24 Aprile 2015 Adunanza ordinaria di prima convocazione OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI BARANELLO Provincia di Campobasso

COMUNE DI BARANELLO Provincia di Campobasso COMUNE DI BARANELLO Provincia di Campobasso DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 13 Del 22-05-2014 COPIA Oggetto: IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC - APPROVAZIONE DELLE ALIQUOTE DEL TRIBUTO SUI SERVIZI

Dettagli

COMUNE DI OSSIMO DELIBERAZIONE N 23 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) ANNO 2014

COMUNE DI OSSIMO DELIBERAZIONE N 23 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) ANNO 2014 COMUNE DI OSSIMO DELIBERAZIONE N 23 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza ordinaria di seconda convocazione - Seduta pubblica Oggetto: DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI PER L'APPLICAZIONE

Dettagli

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i IUC TASI anno 2014 la TASI nel Comune di Sardara è dovuta per l abitazione

Dettagli

Con decorrenza dal 01 gennaio 2014 e per il triennio 2014/2016 sono stabilite le seguenti aliquote del

Con decorrenza dal 01 gennaio 2014 e per il triennio 2014/2016 sono stabilite le seguenti aliquote del Allegato A REGOLAMENTO PER LA DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI-IUC) RELATIVE AL TRIENNIO 2014/2016 AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 639 E SS. DELLA LEGGE 147/2013 E

Dettagli

COMUNE di CURINGA Provincia di Catanzaro ORIGINALE/COPIA

COMUNE di CURINGA Provincia di Catanzaro ORIGINALE/COPIA COMUNE di CURINGA Provincia di Catanzaro ORIGINALE/COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 15 del 31/07/2014 Oggetto: Imposta Unica Comunale (IUC) componente TASI. Approvazione aliquota

Dettagli

Delibera n.5 del 28.04.2014 OGGETTO: IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - COMPONENTI IMU E TASI INDIRIZZI

Delibera n.5 del 28.04.2014 OGGETTO: IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - COMPONENTI IMU E TASI INDIRIZZI Delibera n.5 del 28.04.2014 OGGETTO: IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) - COMPONENTI IMU E TASI INDIRIZZI Sentita la relazione del responsabile del servizio finanziario che espone le componenti della IUC, precisandone

Dettagli

INFORMATIVA IUC Tributo per i servizi indivisibili (TASI) Anno 2014

INFORMATIVA IUC Tributo per i servizi indivisibili (TASI) Anno 2014 INFORMATIVA IUC Tributo per i servizi indivisibili (TASI) Anno 2014 Dal 2014 entra in vigore la nuova Imposta Unica Comunale tributo (IUC) formata da tre componenti: la TASI (tributo per i servizi indivisibili)

Dettagli

COMUNE DI ALTAVILLA MILICIA PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO

COMUNE DI ALTAVILLA MILICIA PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO COMUNE DI ALTAVILLA MILICIA PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO COPIA DELIBERAZIONE DELLA COMMISSIONE STRAORDINARIA CON I POTERI DI CONSIGLIO COMUNALE N. 104 DEL 30/09/2014 OGGETTO: Determinazione Aliquote

Dettagli

Oggetto: Approvazione delle aliquote della Tasi per l'anno 2014. IL CONSIGLIO COMUNALE

Oggetto: Approvazione delle aliquote della Tasi per l'anno 2014. IL CONSIGLIO COMUNALE Oggetto: Approvazione delle aliquote della Tasi per l'anno 2014. PREMESSO CHE: IL CONSIGLIO COMUNALE - con i commi dal 639 al 705 dell articolo 1 della Legge n. 147 del 27.12.2013 (Legge di Stabilità 2014),

Dettagli

COMUNE DI SONDALO PROVINCIA DI SONDRIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 19 del 06/07/2015

COMUNE DI SONDALO PROVINCIA DI SONDRIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 19 del 06/07/2015 COMUNE DI SONDALO PROVINCIA DI SONDRIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 19 del 06/07/2015 OGGETTO: DETERMINAZIONE ALIQUOTE TASI (TASSA SERVIZI INDIVISIBILI). CONFERMA ANNO 2015 L anno

Dettagli

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2014

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2014 GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2014 La Legge di stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013 n. 147 e s.m.i.) ha istituito la IUC (Imposta Unica Comunale) di cui la TASI (Tributo per i servizi comunali

Dettagli

Comune di Torano Nuovo

Comune di Torano Nuovo Comune di Torano Nuovo Paese del Gusto PROVINCIA DI TERAMO COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta del 09-08-2014 N. 13 Oggetto: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA

COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE COMUNE DI CIVITAVECCHIA PROVINCIA DI ROMA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DEL CONSIGLIO COMUNALE (Deliberazione n. 121 del 22/05/2014) OGGETTO: ALIQUOTE TASI

Dettagli

COMUNE DI BUTI PROVINCIA DI PISA. Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale

COMUNE DI BUTI PROVINCIA DI PISA. Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale ORIGINALE COMUNE DI BUTI PROVINCIA DI PISA Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Deliberazione n 9 in data 21/05/2014 OGGETTO: IMPOSTA UNICA COMUNALE IUC - IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU),TRIBUTI

Dettagli

COMUNE DI MARANO LAGUNARE Provincia di Udine

COMUNE DI MARANO LAGUNARE Provincia di Udine COMUNE DI MARANO LAGUNARE Provincia di Udine DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA N. 12 Seduta del 16/05/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA - DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI D'IMPOSTA

Dettagli

COMUNE DI PALO DEL COLLE PROVINCIA DI BARI

COMUNE DI PALO DEL COLLE PROVINCIA DI BARI n.19 - Reg. Delib. Data 25-08-2014 COMUNE DI PALO DEL COLLE PROVINCIA DI BARI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA OGGETTO I.U.C. ANNO 2014 - ALIQUOTE DELLA TASSA SUI SERVIZI INDIVISIBILI (TASI)

Dettagli

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2015 CHI DEVE PAGARE:

GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2015 CHI DEVE PAGARE: (Aggiornata al 27/05/2015) GUIDA PRATICA AL PAGAMENTO DELLA TASI 2015 La Legge di stabilità 2014 (Legge 27 dicembre 2013 n. 147 e s.m.i.) ha istituito la IUC (Imposta Unica Comunale) di cui la TASI (Tributo

Dettagli

OGGETTO: Approvazione aliquote imposta municipale propria (IMU) anno 2016 IL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETTO: Approvazione aliquote imposta municipale propria (IMU) anno 2016 IL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERA CC. 10 del 27.4. 2016 OGGETTO: Approvazione aliquote imposta municipale propria (IMU) anno 2016 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTO l art. 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito dalla

Dettagli

CITTA DI CECCANO (Provincia di FROSINONE)

CITTA DI CECCANO (Provincia di FROSINONE) CITTA DI CECCANO (Provincia di FROSINONE) COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO N. 15 OGGETTO : APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI TASI PER L'ANNO 2014 L anno duemilaquattordici, addì

Dettagli

Informativa in materia di Tributi Comunali 2014 alle famiglie/contribuenti La legge di stabilità n.147 del 27/12/2013 ha stabilito che a decorrere

Informativa in materia di Tributi Comunali 2014 alle famiglie/contribuenti La legge di stabilità n.147 del 27/12/2013 ha stabilito che a decorrere Informativa in materia di Tributi Comunali 2014 alle famiglie/contribuenti La legge di stabilità n.147 del 27/12/2013 ha stabilito che a decorrere dal 01/01/2014 è istituita l imposta unica comunale (Iuc)

Dettagli

COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM

COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM COMUNE DI VERUNO IMPOSTE E TASSE ANNO 2014 - VADEMECUM Il Sindaco Gualtiero Pastore comunica, spiegando, il pagamento imposte e tasse per l anno 2014: Il Consiglio Comunale del 24.9.2014 ha approvato le

Dettagli

Comune di Praiano Prov. di SALERNO COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Comune di Praiano Prov. di SALERNO COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Comune di Praiano Prov. di SALERNO COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 9 del Reg. OGGETTO: Approvazione delle aliquote e delle detrazioni TASI per l anno 2015. Data 30.7.2015 L anno duemilaquindici

Dettagli

TASI. Comune di Tivoli Provincia di Roma. Tributo per i Servizi indivisibili 2014

TASI. Comune di Tivoli Provincia di Roma. Tributo per i Servizi indivisibili 2014 Comune di Tivoli Provincia di Roma Tributo per i Servizi indivisibili 2014 TASI cosa c è da sapere quanto e quando si paga come effettuare il pagamento TASI - Tributo per i servizi comunali indivisibili

Dettagli

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo UFFICIO TRIBUTI Per Dall anno 2014 è entrata in vigore l Imposta Unica Comunale (IUC) che si articola in tre componenti: l Imposta Municipale Propria (IMU), il Tributo

Dettagli

COMUNE DI ARGEGNO. Provincia di Como VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI ARGEGNO. Provincia di Como VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI ARGEGNO Provincia di Como VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 5 Reg. Delib. COPIA OGGETTO: Determinazione aliquote e detrazioni componente TASI (Tributo Servizi Indivisibili) Anno

Dettagli

COMUNE DI MONTESPERTOLI (Città Metropolitana di Firenze)

COMUNE DI MONTESPERTOLI (Città Metropolitana di Firenze) COMUNE DI MONTESPERTOLI (Città Metropolitana di Firenze) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 38 del 30/04/2015 Oggetto: IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) - DETERMINAZIONE ALIQUOTE TRIBUTO SUI SERVIZI

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.58 DEL 08-07-2015

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.58 DEL 08-07-2015 Ufficio: TRIBUTI Assessorato: FINANZE E BILANCIO PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.58 DEL 08-07-2015 Oggetto: TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) - APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI

Dettagli

Comune di Cinisello Balsamo Provincia di Milano DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Comune di Cinisello Balsamo Provincia di Milano DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Comune di Cinisello Balsamo Provincia di Milano ORIGINALE Data: 18/05/2015 CC N. 21 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI - TASI - DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) PER L ANNO 2014 RELATIVE ALLE COMPONENTI I.M.U. E TASI.

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) PER L ANNO 2014 RELATIVE ALLE COMPONENTI I.M.U. E TASI. Deliberazione del Consiglio comunale n. 03 del 18.03.2014. OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) PER L ANNO 2014 RELATIVE ALLE COMPONENTI I.M.U. E TASI. Premesso che: - l

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA NUOVA Provincia di Ancona

COMUNE DI SANTA MARIA NUOVA Provincia di Ancona COMUNE DI SANTA MARIA NUOVA Provincia di Ancona CODICE ISTAT 42042 COPIA DELLA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 37 Del 21-05-2014 Oggetto: ISTITUZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI SERVIZI TASI -

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO Assunta con poteri del Consiglio Comunale

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO Assunta con poteri del Consiglio Comunale DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO Assunta con poteri del Consiglio Comunale * COPIA * ATTO n. 9 del 18/03/2014 OGGETTO: Determinazione aliquote e detrazioni componente TASI (tributo sui servizi

Dettagli

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale

Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale COMUNE DI MEZZAGO Provincia di Monza e della Brianza COPIA Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Sessione ordinaria Seduta pubblica di prima convocazione NR. 26 DEL 29-07-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE

Dettagli

COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI (PROVINCIA DI POTENZA)

COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI (PROVINCIA DI POTENZA) COMUNE DI FRANCAVILLA IN SINNI (PROVINCIA DI POTENZA) Proposta di Deliberazione di Consiglio Comunale n. 18 del 03/09/2014 SETTORE FINANZIARIO Ufficio TRIBUTI OGGETTO:TARIFFE TASI - PROVVEDIMENTI Allegati:

Dettagli

Nota informativa IMU-TASI 2016

Nota informativa IMU-TASI 2016 Nota informativa IMU-TASI 2016 IMU NOVITA 2016 Si informa che la Legge di Stabilità 2016 (L. 28/12/2015 n. 208) ha introdotto le seguenti novità IMU: - IMMOBILI CONCESSI IN COMODATO D USO GRATUITO A PARENTI

Dettagli

COMUNE DI DUNO PROVINCIA DI VARESE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

COMUNE DI DUNO PROVINCIA DI VARESE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE DI DUNO PROVINCIA DI VARESE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 10 Reg. Delib. COPIA OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DA APPLICARE AL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI

Dettagli

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo

COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo COMUNE DI PEVERAGNO Provincia di Cuneo #DOCUMENTBEGIN Da quest anno entra in vigore l Imposta Unica Comunale (IUC) che si articola in tre componenti: l Imposta Municipale Propria (IMU), il Tributo per

Dettagli

COMUNE DI CAMPODORO Provincia di Padova

COMUNE DI CAMPODORO Provincia di Padova COMUNE DI CAMPODORO Provincia di Padova INFORMATIVA IUC (IMU-TASI-TARI) La legge di stabilità per il 2014 (L. 27 dicembre 2013, n. 147), istituisce l'imposta unica comunale (IUC), che si articola in tre

Dettagli

Comune di San Donà di Piave

Comune di San Donà di Piave COPIA Comune di San Donà di Piave PROVINCIA DI VENEZIA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Deliberazione n 20 del 26/03/2014 OGGETTO APPROVAZIONE ALIQUOTE TASI - ANNO 2014 Il giorno 26/03/2014

Dettagli

TASI ( Tributo sui Servizi Indivisibili )

TASI ( Tributo sui Servizi Indivisibili ) TASI ( Tributo sui Servizi Indivisibili ) Ufficio competente : UFFICIO TRIBUTI Descrizione: La Legge n. 147/2013 ha istituito con decorrenza dal primo gennaio 2014 il tributo per i servizi indivisibili

Dettagli

TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI - TASI Anno 2015 versamento saldo entro il 16 Dicembre 2015

TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI - TASI Anno 2015 versamento saldo entro il 16 Dicembre 2015 TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI - TASI Anno 2015 versamento saldo entro il 16 Dicembre 2015 Il Comune di Castelfranco di Sotto, con delibera di Consiglio Comunale n. 41 del 27 luglio 2015, ha approvato

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARIA DI SALA

COMUNE DI SANTA MARIA DI SALA COPIA Deliberazione N. 19 in data 02-04-2014 COMUNE DI SANTA MARIA DI SALA - PROVINCIA DI VENEZIA - Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE E DETRAZIONI DA

Dettagli

COMUNE DI VALVESTINO Provincia di Brescia

COMUNE DI VALVESTINO Provincia di Brescia COMUNE DI VALVESTINO Provincia di Brescia Via provinciale, 1 25080 Valvestino ORIGINALE Tel 0365 74012 - fax 0365 74005 e-mail info@comune.valvestino.bs.it C.F. 00571590173 - P.Iva 00571000983 VERBALE

Dettagli

CITTA DI LOMAZZO Provincia di Como. Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale

CITTA DI LOMAZZO Provincia di Como. Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Cat. 2 Cl. 3. COPIA CONFORME CITTA DI LOMAZZO Provincia di Como Deliberazione n. 21 del 07-04-2015 Verbale di Deliberazione di Consiglio Comunale Oggetto: Determinazione aliquote e detrazioni TASI - Tributo

Dettagli

COMUNE DI PIMENTEL. Provincia di Cagliari

COMUNE DI PIMENTEL. Provincia di Cagliari COMUNE DI PIMENTEL COPIA Provincia di Cagliari VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 6 Del 17/03/2015 Oggetto: Imposta Unica Comunale IUC: Determinazione aliquote IMU e TASI - Rate e scadenze

Dettagli

IMU TASI 2016 NOTE INFORMATIVE

IMU TASI 2016 NOTE INFORMATIVE IMU TASI 2016 NOTE INFORMATIVE (aggiornamento a seguito dell entrata in vigore dal 1 gennaio 2016 della Legge 28 dicembre 2015 n. 208 (in G.U. n. 302 del 30.12.2015 Suppl. ordinario n. 70) Le sotto elencate

Dettagli

COMUNE DI CAPPADOCIA Provincia di L Aquila

COMUNE DI CAPPADOCIA Provincia di L Aquila COMUNE DI CAPPADOCIA Provincia di L Aquila DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 22 Del 22-07-2014 Oggetto: APPROVAZIONE ALIQUOTE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) ANNO 2014 L'anno duemilaquattordici

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE COPIA COMUNE DI BUSANO PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 16 del 20/07/2015 OGGETTO: TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI (TASI)- CONFERMA ALIQUOTE ANNO 2015 L anno duemilaquindici,

Dettagli

COMUNE DI PIEVE SANTO STEFANO PROVINCIA DI AREZZO

COMUNE DI PIEVE SANTO STEFANO PROVINCIA DI AREZZO COPIA Deliberazione n. 21 in data 29-08-2014 COMUNE DI PIEVE SANTO STEFANO PROVINCIA DI AREZZO Croce di Guerra al Valore Militare Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Oggetto: Tributo sui servizi

Dettagli

COMUNE DI SELVINO Provincia di Bergamo

COMUNE DI SELVINO Provincia di Bergamo Codice Ente: 10200 COMUNE DI SELVINO Provincia di Bergamo COPIA DELIBERAZIONE N. 21 in data 30/07/2014 Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale OGGETTO: DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI COMPONENTE

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 19 OGGETTO: Determinazione aliquote e detrazioni componente IMU anno 2014. L anno duemilaquattordici addì nove del

Dettagli

COMUNE DI ORCIANO PISANO (Provincia di Pisa)

COMUNE DI ORCIANO PISANO (Provincia di Pisa) COMUNE DI ORCIANO PISANO (Provincia di Pisa) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE Numero 12 del 19/05/2014 OGGETTO: DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DELLA COMPONENTE TASI (TRIBUTI SERVIZI

Dettagli

TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI TASI APPLICAZIONE NEL COMUNE DI FOLLONICA

TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI TASI APPLICAZIONE NEL COMUNE DI FOLLONICA TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI TASI APPLICAZIONE NEL COMUNE DI FOLLONICA PRESUPPOSTO Presupposto della TASI è il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, ivi compresa l'abitazione

Dettagli

PARTE TERZA Regolamento per l istituzione e l applicazione della TASI INDICE TITOLO I. Disposizioni generali TITOLO II. Presupposto e soggetti passivi

PARTE TERZA Regolamento per l istituzione e l applicazione della TASI INDICE TITOLO I. Disposizioni generali TITOLO II. Presupposto e soggetti passivi Art. 1. Oggetto del Regolamento Art. 2. Soggetto attivo PARTE TERZA Regolamento per l istituzione e l applicazione della TASI INDICE Art. 3 Indicazione analitica dei servizi indivisibili TITOLO I Disposizioni

Dettagli

COMUNE DI PELLIO INTELVI PROVINCIA DI COMO

COMUNE DI PELLIO INTELVI PROVINCIA DI COMO COMUNE DI PELLIO INTELVI PROVINCIA DI COMO DELIBERAZIONE N. 11 in data: 26-06-2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA ORDINARIA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA OGGETTO: IMPOSTA

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 67

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 67 O R I G I N A L E VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 67 Verbale letto, approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE Francesco Vezzaro IL SEGRETARIO COMUNALE dr.ssa M. Rosaria Campanella OGGETTO:

Dettagli

ESCLUSA 2,2 per mille 3958. ESCLUSA 2,2 per mille 3958

ESCLUSA 2,2 per mille 3958. ESCLUSA 2,2 per mille 3958 1 Unità immobiliare (categorie catastali da A/2 ad A/7 ) adibita ad abitazione principale e relative pertinenze limitatamente ad una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6

Dettagli

COMUNE DI PARETE (PROVINCIA DI CASERTA)

COMUNE DI PARETE (PROVINCIA DI CASERTA) COMUNE DI PARETE (PROVINCIA DI CASERTA) Delibera Consiglio Comunale n 14 del 3/07/2014 OGGETTO: Approvazione aliquote TASI anno 2014 L assessore alle Finanze VISTO l art. 1, comma 639, della L. 27/12/2013,

Dettagli

COMUNE DI URBANIA PROVINCIA DI PESARO E URBINO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NUM. 40 DEL 29-07-15

COMUNE DI URBANIA PROVINCIA DI PESARO E URBINO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NUM. 40 DEL 29-07-15 COMUNE DI URBANIA PROVINCIA DI PESARO E URBINO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NUM. 40 DEL 29-07-15 Oggetto: TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) - APPROVAZIONE ALIQUOTE PER L'ANNO 2015.- L'anno

Dettagli

Informativa Aliquote Tasi e Imu 2016

Informativa Aliquote Tasi e Imu 2016 Informativa Aliquote Tasi e Imu 2016 Acconto Tasi/Imu: Con la delibera n.10 per l IMU e n.11 per la Tasi, il Consiglio Comunale ha approvato, sostanzialmente confermando quelle dell anno precedente, le

Dettagli

La Giunta comunale in seduta del 30 aprile 2015 ha disposto di sottoporre all'approvazione del Consiglio comunale l'argomento in oggetto.

La Giunta comunale in seduta del 30 aprile 2015 ha disposto di sottoporre all'approvazione del Consiglio comunale l'argomento in oggetto. COMUNE DI BERGAMO N. 31 Prop. Del. OGGETTO: Tributo per j Servizi indivisibili: approvazione delle aliquote, della detrazione ed individuazione dei servizi indivisibilì, relativamente all'anno d'imposta

Dettagli

CITTÀ DI TERMINI IMERESE Provincia di Palermo

CITTÀ DI TERMINI IMERESE Provincia di Palermo CITTÀ DI TERMINI IMERESE Provincia di Palermo DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE L'anno 2014 e questo giorno otto del mese di settembre alle ore 09:00, nella Sala delle Adunanze Consiliari della Sede

Dettagli

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano Tel. 070/93450217 Piazza A. Gramsci, 1 Fax. 070/9386111 S e r v i z i o T r i b u t i IUC IMU anno 2014 RATA DI DICEMBRE: la scadenza è il 16 dicembre, il

Dettagli

La IUC 2015 in pillole (aggiornamento del 16.10.2015)

La IUC 2015 in pillole (aggiornamento del 16.10.2015) La IUC 2015 in pillole (aggiornamento del 16.10.2015) LA DENOMINAZIONE L imposta unica comunale, comunemente conosciuta come IUC, si basa su due presupposti impositivi: il primo costituito dal possesso

Dettagli

COMUNE DI RIOLO TERME Provincia di Ravenna

COMUNE DI RIOLO TERME Provincia di Ravenna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Deliberazione n. 38 del 28/04/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) ANNO 2014. L anno duemilaquattordici il

Dettagli

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) PER L ANNO 2014 RELATIVE ALLE COMPONENTI I.M.U. E TASI.

OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) PER L ANNO 2014 RELATIVE ALLE COMPONENTI I.M.U. E TASI. Deliberazione del Consiglio comunale n. 18 dd. 20.05.2014. OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE DELL IMPOSTA UNICA COMUNALE (I.U.C.) PER L ANNO 2014 RELATIVE ALLE COMPONENTI I.M.U. E TASI. Premesso che: - l

Dettagli

Comune di Vessalico PROVINCIA DI IMPERIA

Comune di Vessalico PROVINCIA DI IMPERIA Comune di Vessalico PROVINCIA DI IMPERIA COPIA VERBALE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 16 OGGETTO: I.U.C. (Imposta Unica Comunale) - Disciplina IMU - Determinazione Aliquote e detrazioni anno 2015. Nell anno

Dettagli

COMUNE DI BASTIDA PANCARANA (Provincia di Pavia)

COMUNE DI BASTIDA PANCARANA (Provincia di Pavia) COMUNE DI BASTIDA PANCARANA (Provincia di Pavia) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 6 del Registro Deliberazioni OGGETTO Aliquota TASI: conferma per l anno 2015. L'anno duemilaquindici addì dieci

Dettagli

COMUNE DI MONTIANO Provincia di Forlì-Cesena

COMUNE DI MONTIANO Provincia di Forlì-Cesena COMUNE DI MONTIANO Provincia di Forlì-Cesena COPIA Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza di PRIMA CONVOCAZIONE n 20 del 20/07/2015 OGGETTO : TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) -

Dettagli

I.U.C. ( Imposta unica municipale )

I.U.C. ( Imposta unica municipale ) I.U.C. ( Imposta unica municipale ) La Legge 27/12/2013, n 147, ha istituito, con decorrenza 1 gennaio 2014, la IUC, Imposta comunale sugli immobili, composta da tre distinti tributi: IMU, TASI, TARI.

Dettagli

Comune di Badia Calavena PROVINCIA DI VERONA

Comune di Badia Calavena PROVINCIA DI VERONA Comune di Badia Calavena PROVINCIA DI VERONA n 15 Reg. delib. Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale Adunanza ordinaria seduta pubblica del 29 luglio 2015 OGGETTO: Imposta Unica Comunale - IUC.

Dettagli

Comune di Forlimpopoli Provincia di Forlì Cesena

Comune di Forlimpopoli Provincia di Forlì Cesena Comune di Forlimpopoli Provincia di Forlì Cesena DELIBERAZIONE N 15 del 07/04/2014 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza in 1 convocazione. OGGETTO: DETERMINAZIONE ALIQUOTE TASI ESERCIZIO 2014

Dettagli

ESCLUSA 2,2 per mille 3958. ESCLUSA 2,2 per mille 3958

ESCLUSA 2,2 per mille 3958. ESCLUSA 2,2 per mille 3958 1 Unità immobiliare (categorie catastali da A/2 ad A/7 ) adibita ad abitazione principale e relative pertinenze limitatamente ad una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali C/2, C/6

Dettagli

Istruzioni per i contribuenti per il pagamento dell acconto Tasi 2014

Istruzioni per i contribuenti per il pagamento dell acconto Tasi 2014 1. Premessa normativa...1 2. D.L. 16/2014 Versamento I rata d acconto TASI...3 3. Aliquote Tasi...4 4. Codici Tributo Tasi...4 5. Esempi...5 1. Premessa normativa I commi dal 639 al 704 dell articolo 1

Dettagli

COMUNE DI GAVARDO Provincia di Brescia

COMUNE DI GAVARDO Provincia di Brescia COMUNE DI GAVARDO Provincia di Brescia VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 12 del 27/02/2015 OGGETTO: IUC - APPROVAZIONE ALIQUOTE DELLA COMPONENTE TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) ANNO

Dettagli

COMUNE DI TORRITA DI SIENA Provincia di Siena

COMUNE DI TORRITA DI SIENA Provincia di Siena COMUNE DI TORRITA DI SIENA Provincia di Siena COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero Data Oggetto 42 06/08/2014 TASI Tributo sui servizi indivisibili anno 2014 - Approvazione aliquote e Regolamento.

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE ORIGINALE COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 42 del 09/09/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI

Dettagli

COMUNE DI ASSAGO Provincia di Milano

COMUNE DI ASSAGO Provincia di Milano COMUNE DI ASSAGO Provincia di Milano DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 29 Data 15/07/2015 OGGETTO: DETERMINAZIONE ALIQUOTE E DETRAZIONI TASI (TRIBUTO SERVIZI INDIVISIBILI) ANNO 2015. L anno 2015,il

Dettagli

Imposta Comunale IUC

Imposta Comunale IUC Imposta Comunale IUC schema delle sue componenti IUC (Imposta Unica Comunale) SI COMPONE DI : IMU (Imposta Municipale Propria) TASI (Tributo per i Servizi Indivisibili) TARI (Tassa sui Rifiuti) Rev 5 update

Dettagli

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano S e r v i z i o T r i b u t i

Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano S e r v i z i o T r i b u t i Comune di Sardara Provincia del Medio Campidano S e r v i z i o T r i b u t i IUC TASI anno 2015 la TASI nel Comune di Sardara è dovuta per l abitazione principale e relative pertinenze come di seguito

Dettagli

COMUNE DI PALO DEL COLLE CITTA METROPOLITANA DI BARI

COMUNE DI PALO DEL COLLE CITTA METROPOLITANA DI BARI COMUNE DI PALO DEL COLLE CITTA METROPOLITANA DI BARI IMU - TASI SI RENDE NOTO che entro la scadenza del 16 giugno 2015 deve essere effettuato il versamento della prima rata dell Imposta Municipale propria

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

C O M U N E D I A L L U M I E R E

C O M U N E D I A L L U M I E R E Il presente verbale viene così sottoscritto IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO Firmato Battilocchio Augusto Firmato Dottoressa Barbara Dominici ATTESTATO DI PUBBLICAZIONE Il sottoscritto IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

Dettagli