Disciplina fiscale degli impianti fotovoltaici: aspetti generali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Disciplina fiscale degli impianti fotovoltaici: aspetti generali"

Transcript

1 Disciplina fiscale degli impianti fotovoltaici: aspetti generali Informatore, Il Sole 24 Ore, 15 settembre 2008, n. 34, p. 64 a cura di Sandro Cerato Argomento - Il D.Lgs. 387, 29 dicembre 2003, in attuazione della dir. UE n. 2001/77/CE del 27 settembre 2001, intende promuovere l'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità. In particolare, il citato D.Lgs. 387/2003 è finalizzato a sviluppare la produzione di energia da fonti rinnovabili non fossili (eolica, solare, geotermica ecc.), in quanto fonti di energia non esauribili. In questo primo intervento, si intendono affrontare le questioni fiscali generali connesse alla tariffa incentivante di cui all'art. 7 del D.Lgs. 387/2003, rinviando a un successivo contributo l'analisi specifica del trattamento fiscale derivante dalla vendita di energia. Definizioni - Prima di addentrarci negli aspetti fiscali connessi all'utilizzo e alla produzione di energia derivante dagli impianti fotovoltaici, è bene fornire alcune definizioni di carattere generale. Nella tabella 1, e come illustrato anche nella circ. n. 46/E, 19 luglio 2007, sono chiarite le definizioni che incidono in merito agli aspetti fiscali. Tabella 1 Tariffa incentivante (art. 7, D.Lgs. 387/2003) Soggetto responsabile (art. 2, comma 1, D.M ) Soggetti beneficiari dell'incentivo (art. 3, D.M ) Soggetto attuatore Costituisce un incentivo, differenziato a seconda della potenza dell'impianto, erogato, per un periodo di venti anni, per ristorare il titolare dell'impianto dei costi sostenuti per la costruzione dell'impianto medesimo e di quelli di esercizio. L'importo dell'incentivo è proporzionale all'energia fotovoltaica prodotta annualmente dall'impianto stesso, il quale deve essere realizzato nel rispetto delle norme tecniche previste dall'art. 4 del D.M , e non viene corrisposto quando l'impianto non produce energia È il destinatario dell'incentivo (tariffa), ed è il soggetto responsabile dell'esercizio dell'impianto. Entro 60 giorni dall'entrata in esercizio dell'impianto, il soggetto responsabile deve far pervenire al soggetto attuatore la richiesta di concessione della tariffa incentivante Possono beneficiare dell'incentivo le persone fisiche e giuridiche, compresi i soggetti pubblici e i condomini di edifici responsabili dell'impianto Soggetto che stabilisce le modalità e le condizioni di erogazione della tariffa incentivante per gli impianti fotovoltaici, nonché le modalità di presentazione delle domande di accesso al'agevolazione e le necessarie verifiche. L'autorità per l'energia elettrica e il gas, con delib. n. 188, , ha individuato nella società Gestore dei Servizi Elettrici - GSE S.p.A. il soggetto attuatore del programma di incentivazione della produzione di energia UNITELNews24 n

2 Cumulabilità dell'incentivo - L'Agenzia delle entrate ha avuto modo di precisare che il beneficio in esame non è cumulabile con altri incentivi fiscali previsti da altre disposizioni normative. In particolare: a. la circ. n. 46/E/2008 ha precisato che la tariffa incentivante non è riconosciuta all'elettricità prodotta da impianti fotovoltaici per i quali sia stata riconosciuta o richiesta la detrazione fiscale del 36% per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio esistente di cui all'art. 2, comma 5, legge 289, 27 dicembre 2002 (agevolazione da ultimo prorogata dall'art. 1, comma 17, legge 244/2007); b. la ris. n. 207/E, 20 maggio 2008, rispondendo a un'istanza di interpello presentata da un contribuente che, durante i lavori di ristrutturazione della casa di abitazione, ha installato un impianto fotovoltaico integrato nel tetto, e chiedeva l'applicazione sia della detrazione del 55% per gli interventi di risparmio energetico (art. 1, comma 344, legge 296/2006), sia dell'incentivo relativo alla tariffa incentivante, ha precisato che, poiché l'impianto è finalizzato alla produzione di energia elettrica e non alla riduzione del consumo per il riscaldamento invernale, è possibile beneficiare solamente della tariffa incentivante e non anche della detrazione IRPEF del 55%. Tuttavia, precisa l'agenzia delle entrate, è possibile fruire di tale ultima detrazione per le spese sostenute, fino a un valore massimo della detrazione pari a ,00, in relazione ai costi di manodopera e di isolamento del tetto, in quanto si configura un intervento di riqualificazione energetica di cui all'art. 1, comma 344, della legge 296/2006, sempreché da tale intervento si consegua un indice di prestazione per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori riportati nel D.M. 19 febbraio 2007, come modificato dal D.M. 7 aprile La risposta fornita dall'amministrazione finanziaria trova il suo fondamento nel fatto che le due agevolazioni operano in ambiti differenti tra loro, e che tramite la tariffa incentivante si consente il recupero dell'investimento iniziale, con conseguente restituzione della spesa inizialmente sostenuta. Pertanto, le due agevolazioni non possono essere cumulate tra di loro. Disciplina IVA - Gli aspetti da analizzare ai fini IVA sono i seguenti: - disciplina IVA della tariffa incentivante; - aliquota applicabile all'acquisto o alla realizzazione dell'impianto; - detrazione dell'imposta assolta sull'acquisto o sulla realizzazione dell'impianto. Trattamento IVA tariffa incentivante - Relativamente al primo aspetto, la circ. n. 46/E/2007 contiene un'importante precisazione, laddove sancisce l'irrilevanza ai fini IVA della somma erogata a titolo di tariffa incentivante, da parte del soggetto attuatore, nei confronti del soggetto responsabile dell'impianto. Tale conclusione, secondo l'agenzia, non muta anche nel caso in cui il soggetto responsabile dell'impianto percepisca la tariffa nello svolgimento di un'attività d'impresa o di lavoro autonomo, in quanto manca il presupposto oggettivo per l'applicazione dell'imposta. Più precisamente, come si evince dalla definizione contenuta nell'art. 7, D.Lgs. 387/2003, le somme erogate non rappresentano un prezzo o il corrispettivo per la fornitura dell'energia, ma UNITELNews24 n

3 solamente un contributo finalizzato a ristorare il soggetto responsabile dei costi sostenuti per la costruzione dell'impianto e per la sua gestione. In altre parole, nel caso di specie non sussiste alcun sinallagma tra il soggetto che eroga il contributo (soggetto attuatore) e il soggetto percipiente, il quale non è, infatti, tenuto a prestare alcune servizio o a cedere alcun bene in contropartita. Dal punto di vista normativo, l'agenzia inquadra l'esclusione da IVA nell'art. 2, comma 3, lett. a), D.P.R. 633/1972, ovvero tra le cessioni di denaro o crediti in denaro. L'analisi contenuta nella circ. n. 46/E/2007 prende in considerazione anche un ulteriore aspetto, e in particolare quello relativo alla possibilità di qualificare la tariffa incentivante quale integrazione di corrispettivo ai sensi dell'art. 13, comma 1, D.P.R. 633/1972 (che trova il suo fondamento nell'art. 73 della dir. n. 112/2006). Anche tale analisi si conclude negativamente, nel senso che la tariffa incentivante, per essere inquadrabile come integrazione di corrispettivo, dovrebbe alternativamente costituire: - parte integrante dei corrispettivi dovuti da altri soggetto; - un'integrazione dei prezzi praticati all'atto della cessione del bene o della prestazione del servizio. Come si evince dalla definizione di tariffa incentivante in precedenza fornita, nessuna delle due ipotesi ricorre, atteso che la tariffa stessa è erogata al dono fine di favorire la produzione di energia elettrica destinata al consumo del percipiente dell'incentivo. Passando ora all'analisi del secondo aspetto, quello dell'aliquota IVA applicabile ai costi sostenuti per l'acquisto o la realizzazione dell'impianto fotovoltaico, la circ. n. 46/E/2008 ritiene applicabile l'aliquota del 10%, richiamando il n. 127-quinquies) della tabella A, parte III, allegata al D.P.R. 633/1972, secondo cui tale aliquota è dovuta per "impianti di produzione e reti di distribuzione calore-energia e di energia elettrica da fonte solare-fotovoltaica ed eolica". Aliquota IVA - Relativamente all'aliquota applicabile, la ris. n. 61/E, , ha fornito ulteriori interessanti chiarimenti, analizzando il caso del Ministero della difesa che ha bandito una gara per la concessione della progettazione esecutiva, realizzazione e manutenzione di tre impianti fotovoltaici da installare presso delle caserme. In tale fattispecie, poiché la ditta aggiudicataria assume l'obbligo, oltre che di costruire l'impianto, anche di provvedere alla relativa manutenzione, l'agenzia delle entrate ha precisato che il corrispettivo complessivo deve essere distinto come segue: - la parte riferita alla progettazione e realizzazione degli impianti, se indicata separatamente in fattura, fruisce dell'aliquota ridotta del 10%, ai sensi del n. 127-quinquies) della tabella A, parte III, allegata al D.P.R. 633/1972; - la parte relativa alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti stessi, invece, è assoggettata ad aliquota ordinaria del 20%. UNITELNews24 n

4 Detrazione IVA acquisto o realizzazione impianto - L'ultimo aspetto da analizzare per quanto riguarda l'imposta sul valore aggiunto è quello relativo alla detraibilità dell'iva assolta sui costi di acquisto o realizzazione dell'impianto, sempreché, ovviamente, il contribuente sia un soggetto passivo d'imposta. L'aspetto critico nasce dal fatto che, come visto in precedenza, l'erogazione della tariffa incentivante è esclusa dal campo di applicazione dell'iva, per carenza del presupposto oggettivo (trattasi, infatti, di un contributo erogato senza alcuna contropartita). Potrebbe quindi sorgere il dubbio in merito alla detraibilità dell'imposta assolta sull'acquisto o realizzazione dell'impianto, in quanto l'art. 19, D.P.R. 633/1972, nel sancire la detrazione in relazione all'utilizzo dell'impianto nell'esercizio d'impresa, arte o professione, stabilisce i seguenti limiti: - comma 4: se l'impianto è utilizzato anche per scopi provati, o comunque non attinenti la sfera imprenditoriale o professionale, non è detraibile l'iva corrispondente alla quota imputabile a tali utilizzi; - comma 2: non è detraibile l'imposta relativa all'acquisto di beni afferenti operazioni esenti o comunque non soggette a IVA. Sulla questione, la circ. n. 46/E/2007 contiene importanti precisazioni, conformandosi all'indirizzo giurisprudenziale espresso in sede europea dalla Corte di giustizia, secondo cui ai fini della detrazione dell'imposta è irrilevante che l'acquisto o la realizzazione dell'impianto benefici di una tariffa incentivante esclusa da IVA. Infatti, nella sent. n. C-243/03, 6 ottobre 2005, i giudici comunitari hanno ricordato che, secondo i principi espressi nelle direttive UE, nessuna limitazione alla detrazione dell'imposta può essere adottata dalle legislazione dei singoli Stati membri, salve le deroghe specifiche previste nei soli casi contemplati dalle direttive stesse. E tra tali deroghe, conclude l'agenzia, non vi sono limiti alla detraibilità dell'imposta in relazione all'acquisto di beni o servizi finanziati mediante sovvenzioni, come nel caso degli impianti fotovoltaici. Relativamente alla seconda limitazione prevista dall'art. 19, quella del comma 2 (cosiddetta indetraibilità diretta ), la circ. n. 46/E/2007 evidenzia che la detrazione dell'imposta assolta sull'acquisto o la realizzazione dell'impianto spetta nella misura in cui il soggetto utilizzi l'impianto stesso per l'effettuazione di operazioni imponibili. Ritenuta d'acconto - Nel comparto delle imposte dirette, la prima questione da affrontare riguarda l'applicazione della ritenuta d'acconto alla tariffa incentivante. In particolare, l'art. 28, comma 2 del D.P.R. 600/1973, dispone che le regioni, le province, i comuni, gli altri enti pubblici e privati devono operare una ritenuta del quattro per cento a titolo d'acconto (...) sull'ammontare dei contributi corrisposti a imprese, esclusi quelli per l'acquisto di beni strumentali". Come si evince dal dettato normativo, i presupposti, affinché si renda applicabile la ritenuta d'acconto del 4%, sono individuati nella tabella 2. UNITELNews24 n

5 Tabella 2 Natura del soggetto erogante Il soggetto che eroga il contributo deve esser un Ente pubblico tipico (Regione, Provincia ecc.), ovvero altro Ente pubblico e privato. Nel caso di specie, secondo l'agenzia delle entrate (circ. n. 46/E/2007), il soggetto attuatore GSE S.p.A. assume la natura di sostituto d'imposta, in quanto la nozione di Ente privato comprende anche le società per azioni incaricate della gestione di un contributo pubblico in forza di provvedimenti legislativi e regolamentari che ne stabiliscono le modalità di attribuzione e di finanziamento Oggettivo L'art. 28, comma 2, D.P.R. 600/1973, come già chiarito dalla ris. n. 193/E/2002, esclude dall'obbligo di effettuazione della ritenuta solamente i contributi corrisposti per l'acquisto di beni strumentali. Nel caso della tariffa incentivante, sostiene l'agenzia nella circ. n. 46/E/2007, la finalità è di compensare i costi derivanti dall'utilizzo dell'impianto, e non quelli per l'acquisto dello stesso. Conseguentemente, la tariffa costituisce un contributo in conto esercizio ricadente nell'ambito di applicazione della ritenuta Natura del soggetto destinatario Come precisato dall'art. 28, comma 2 del citato D.P.R. 600/1973, il contributo, per essere soggetto a ritenuta, deve essere erogato a imprese, con la conseguenza che GSE S.p.A. deve operare la ritenuta solamente se la tariffa incentivante è corrisposta a imprese, ovvero Enti non commerciali per i quali l'impianto attiene l'attività commerciale esercitata, e non deve operare alcuna ritenuta nel caso in cui il soggetto beneficiario non svolga alcuna attività commerciale (per esempio, sia un privato cittadino) UNITELNews24 n

Roma, 22 febbraio 2008

Roma, 22 febbraio 2008 RISOLUZIONE N. 61/E Roma, 22 febbraio 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Trattamento fiscale ai fini dell imposta sul valore aggiunto e dell applicazione della ritenuta di acconto

Dettagli

OGGETTO:Istanza di Interpello - Art. 7, comma 2, d. lgs. vo n. 387 del 29 dicembre 2003.

OGGETTO:Istanza di Interpello - Art. 7, comma 2, d. lgs. vo n. 387 del 29 dicembre 2003. RISOLUZIONE N. 22/E Roma, 28 gennaio 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO:Istanza di Interpello - Art. 7, comma 2, d. lgs. vo n. 387 del 29 dicembre 2003. Con istanza d interpello, concernente

Dettagli

Risoluzione del 20/05/2008 n. 207 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Risoluzione del 20/05/2008 n. 207 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Risoluzione del 20/05/2008 n. 207 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Istanza di interpello - Articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - Detrazione del 55% prevista per

Dettagli

Regime IVA del conto energia sugli impianti fotovoltaici

Regime IVA del conto energia sugli impianti fotovoltaici IRPEF/IRES Regime IVA del conto energia sugli impianti fotovoltaici di Carlo Corradin (*) LA NOVITA Incentivi agli impianti fotovoltaici L art. 7 del D.Lgs. 29 dicembre 2003 n. 387, emanato in attuazione

Dettagli

Risoluzione del 02/04/2013 n. 22 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa

Risoluzione del 02/04/2013 n. 22 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Risoluzione del 02/04/2013 n. 22 - Agenzia delle Entrate - Direzione Centrale Normativa Consulenza giuridica. Applicabilità della detrazione fiscale del 36 per cento, prevista dallart. 16-bis del TUIR,

Dettagli

Agenzia delle Entrate Circolare 19 luglio 2007, n.46/e

Agenzia delle Entrate Circolare 19 luglio 2007, n.46/e Agenzia delle Entrate Circolare 19 luglio 2007, n.46/e Articolo 7, comma 2, del decreto legislativo 29 dicembre 2003, n. 387 - Disciplina fiscale degli incentivi per gli impianti fotovoltaici. AGEVOLAZIONI

Dettagli

Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013

Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 Agenzia delle Entrate: risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 La risoluzione 22/E del 2 aprile 2013 dell Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti interpretativi sull applicabilità della detrazione alle spese

Dettagli

Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici

Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici Detrazione del 36-50% per le spese relative all acquisto e installazione di impianti fotovoltaici Con la presente si analizzano i chiarimenti recentemente forniti dall Agenzia delle Entrate con la Risoluzione

Dettagli

RISOLUZIONE N. 22/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 22/E QUESITO RISOLUZIONE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 2 aprile 2013 OGGETTO: Consulenza giuridica. Applicabilità della detrazione fiscale del 36 per cento, prevista dall art. 16-bis del TUIR, alle spese

Dettagli

DISCIPLINA FISCALE DEGLI INCENTIVI PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

DISCIPLINA FISCALE DEGLI INCENTIVI PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DISCIPLINA FISCALE DEGLI INCENTIVI PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI (rif. Circ. n. 46/E dell Agenzia Entrate del 19 luglio 2007) Principali novità della circolare 1. I contributi spettanti a titolo di tariffa

Dettagli

RISOLUZIONE N. 88/E. Con istanza d interpello formulata ai sensi dell articolo 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212, è stato posto il seguente:

RISOLUZIONE N. 88/E. Con istanza d interpello formulata ai sensi dell articolo 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212, è stato posto il seguente: RISOLUZIONE N. 88/E ma, Roma, 25 agosto 2010 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello - Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore Servizi Energetici - GSE articolo 2 della legge 24 dicembre

Dettagli

Premessa RISOLUZIONE N. 32/E. Roma, 4 aprile 2012

Premessa RISOLUZIONE N. 32/E. Roma, 4 aprile 2012 RISOLUZIONE N. 32/E Direzione Centrale Normativa Roma, 4 aprile 2012 OGGETTO: Trattamento fiscale della produzione di energia elettrica da parte dell ente pubblico mediante impianti fotovoltaici Scambio

Dettagli

LA DISCIPLINA FISCALE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Trattamento fiscale degli incentivi previsti per la produzione di energia fotovoltaica

LA DISCIPLINA FISCALE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Trattamento fiscale degli incentivi previsti per la produzione di energia fotovoltaica LA DISCIPLINA FISCALE DEGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Trattamento fiscale degli incentivi previsti per la produzione di energia fotovoltaica 1. PREMESSA Il fotovoltaico ( 1 ) costituisce, insieme al solare

Dettagli

RISOLUZIONE N. 140/E. Oggetto: Istanza di interpello X Articolo 74, decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633.

RISOLUZIONE N. 140/E. Oggetto: Istanza di interpello X Articolo 74, decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633. RISOLUZIONE N. 140/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 26 novembre 2004 Oggetto: Istanza di interpello X Articolo 74, decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633. Con

Dettagli

OGGETTO: Ritenuta del 10 per cento a titolo di acconto dell imposta sul reddito - articolo 25 decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78

OGGETTO: Ritenuta del 10 per cento a titolo di acconto dell imposta sul reddito - articolo 25 decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 CIRCOLARE n. 40/E Direzione Centrale Normativa Alle Direzioni regionali e provincial Roma, 28 luglio 2010 OGGETTO: Ritenuta del 10 per cento a titolo di acconto dell imposta sul reddito - articolo 25 decreto-legge

Dettagli

CIRCOLARE N. 46/E. Alle Direzioni regionali. Agli Uffici locali. Al Comando Generale della Guardia di Finanza. Alle Direzioni centrali dell Agenzia

CIRCOLARE N. 46/E. Alle Direzioni regionali. Agli Uffici locali. Al Comando Generale della Guardia di Finanza. Alle Direzioni centrali dell Agenzia CIRCOLARE N. 46/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Settore Fiscalità delle imprese e degli enti Ufficio Imprese Prot. 2007/3744 Roma, 19 luglio 2007 Alle Direzioni regionali Agli Uffici locali

Dettagli

Con l interpello specificato in oggetto, concernente l interpretazione dell articolo 109, comma 9, lettera b), del Tuir, è stato esposto il seguente

Con l interpello specificato in oggetto, concernente l interpretazione dell articolo 109, comma 9, lettera b), del Tuir, è stato esposto il seguente RISOLUZIONE N. 192/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Interpello. Articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Disciplina fiscale applicabile al contratto di associazione in partecipazione

Dettagli

OGGETTO: Istanza di interpello ART. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. ISTITUTO X

OGGETTO: Istanza di interpello ART. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. ISTITUTO X RISOLUZIONE N. 100/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 25 luglio 2005 Imprese e finanziaria OGGETTO: Istanza di interpello ART. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. ISTITUTO X Con l interpello

Dettagli

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI STUDIO MARCOZZI DOTTORI COMMERCIALISTI 20121 MILANO - VIA FOSCOLO, 4 TEL. 02-874163 FAX 02-72023745 email: studio.marcozzi@tin.it Luigi Marcozzi, Revisore Contabile Attilio Marcozzi, Revisore Contabile

Dettagli

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015 CIRCOLARE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 11 maggio 2015 OGGETTO: Trattamento agli effetti dell IVA dei contributi pubblici relativi alle politiche attive del lavoro e alla formazione professionale

Dettagli

Di Fabio Noferi Commercialista e Revisore Contabile Montevarchi ( Arezzo ).

Di Fabio Noferi Commercialista e Revisore Contabile Montevarchi ( Arezzo ). La tariffa fissa omnicomprensiva per gli impianti alimentati da fonti rinnovabili diverse rispetto alla energia solare : natura e corretto trattamento da un punto di vista fiscale alla luce della Risoluzione

Dettagli

L applicazione nel settore pubblico

L applicazione nel settore pubblico L applicazione nel settore pubblico Gli obiettivi di efficienza energetica nel settore pubblico sono individuati dal capo IV del Decreto Legislativo 115/2208 che all art.12 individua nella persona del

Dettagli

RISOLUZIONE N. 55/E. OGGETTO: Istanza di interpello - Trattamento Iva apparecchiature elettriche ed elettroniche c.d. RAEE Consorzio Alfa

RISOLUZIONE N. 55/E. OGGETTO: Istanza di interpello - Trattamento Iva apparecchiature elettriche ed elettroniche c.d. RAEE Consorzio Alfa RISOLUZIONE N. 55/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 20 marzo 2007 OGGETTO: Istanza di interpello - Trattamento Iva apparecchiature elettriche ed elettroniche c.d. RAEE Consorzio Alfa La

Dettagli

CIRCOLARE N. 34/E. Roma, 21 novembre 2013

CIRCOLARE N. 34/E. Roma, 21 novembre 2013 CIRCOLARE N. 34/E Direzione Centrale Normativa Roma, 21 novembre 2013 OGGETTO: Trattamento agli effetti dell IVA dei contributi erogati da amministrazioni pubbliche - Criteri generali per la definizione

Dettagli

DISCIPLINA FISCALE INCENTIVI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

DISCIPLINA FISCALE INCENTIVI IMPIANTI FOTOVOLTAICI DISCIPLINA FISCALE INCENTIVI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Con la circolare n. 46/E del 19.7.2007, di seguito riportata, l Agenzia delle entrate è intervenuta per fornire chiarimenti in merito al trattamento fiscale

Dettagli

RISOLUZIONE N.21/E. OGGETTO: Trattamento tributario ai fini IVA dei buoni acquisto o regalo

RISOLUZIONE N.21/E. OGGETTO: Trattamento tributario ai fini IVA dei buoni acquisto o regalo RISOLUZIONE N.21/E Roma, 22 febbraio 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Trattamento tributario ai fini IVA dei buoni acquisto o regalo Con l istanza di interpello in esame, concernente l interpretazione

Dettagli

Periodico informativo n. 44/2013

Periodico informativo n. 44/2013 Periodico informativo n. 44/2013 Impianto fotovoltaico e detrazione del 36% Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla a conoscenza che a seguito di un chiarimento

Dettagli

RISOLUZIONE N. 145/E

RISOLUZIONE N. 145/E RISOLUZIONE N. 145/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,28 giugno 2007 OGGETTO: Tattamento tributario riservato, ai fini IVA, al diritto d autore Chiarimenti in merito alla corretta applicazione

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI ED INCENTIVI ECONOMICI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI GEOTERMICI CON POMPA DI CALORE. dott. ing.

AGEVOLAZIONI FISCALI ED INCENTIVI ECONOMICI PER LA REALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI GEOTERMICI CON POMPA DI CALORE. dott. ing. Giornata formativa: PROGETTAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO CLIMATICO CON SONDE GEOTERMICHE A CIRCUITO CHIUSO Auditorium Villa Albertini di Arbizzano Negrar (VR) 14 marzo 2014 AGEVOLAZIONI FISCALI

Dettagli

Sogee s.r.l. Disciplina Fiscale degli Impianti Fotovoltaici

Sogee s.r.l. Disciplina Fiscale degli Impianti Fotovoltaici Sogee s.r.l. Disciplina Fiscale degli Impianti Fotovoltaici Disciplina fiscale della tariffa incentivante e dei ricavi derivanti dalla vendita di energia, accise e addizionali 2 Disciplina IVA della tariffa

Dettagli

RISOLUZIONE N. 28/E. Roma, 1 aprile 2010. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso

RISOLUZIONE N. 28/E. Roma, 1 aprile 2010. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso RISOLUZIONE N. 28/E Roma, 1 aprile 2010 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello - Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Servizio di fornitura di energia termica - interpretazione

Dettagli

RISOLUZIONE N.95/E QUESITO

RISOLUZIONE N.95/E QUESITO RISOLUZIONE N.95/E Direzione Centrale Direzione Normativa Centrale Normativ Roma, 17 ottobre 2012 OGGETTO: Interpello ex Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. (Cessione crediti GSE, articolo 6 della Tariffa,

Dettagli

LE NOVITA DI INIZIO ANNO INTRODOTTE DAL DECRETO SEMPLIFICAZIONI E DALLA LEGGE DI STABILITA

LE NOVITA DI INIZIO ANNO INTRODOTTE DAL DECRETO SEMPLIFICAZIONI E DALLA LEGGE DI STABILITA Circolare n. 1/2015 Del 21.01.2015 LE NOVITA DI INIZIO ANNO INTRODOTTE DAL DECRETO SEMPLIFICAZIONI E DALLA LEGGE DI STABILITA Il Decreto Semplificazioni e la Legge di stabilità hanno introdotto alcune

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 20 gennaio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore dei Servizi Elettrici, SPA Dpr 26 ottobre

Dettagli

LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI

LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI LE NUOVE TARIFFE INCENTIVANTI (C.D. CONTO ENERGIA ) PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI Il Ministero dello Sviluppo Economico di concerto con il Ministero dell Ambiente e della Tutela del territorio e del mare

Dettagli

La fiscalità del fotovoltaico

La fiscalità del fotovoltaico La fiscalità del fotovoltaico Il modulo offre una panoramica sui diversi regimi fiscali cui è sottoposto un impianto fotovoltaico, in base al regime tariffario degli incentivi e degli usi finali dell'energia

Dettagli

RISOLUZIONE N. 12/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 12/E QUESITO RISOLUZIONE N. 12/E Roma, 7 febbraio 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Richiesta di consulenza giuridica detrazione d imposta del 55% per l installazione di sistemi termodinamici a concentrazione

Dettagli

Ampliato il reverse charge. DDL di Stabilità 2015

Ampliato il reverse charge. DDL di Stabilità 2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 362 09.12.2014 Ampliato il reverse charge DDL di Stabilità 2015 Categoria: Finanziaria Sottocategoria: 2015 Per contrastare ulteriormente l attuazione

Dettagli

RISOLUZIONE N. 110/E

RISOLUZIONE N. 110/E RISOLUZIONE N. 110/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 15 maggio 2003 Oggetto: Istanza di interpello. IVA. Lavori di costruzione, rifacimento o completamento di campi di calcio. Comune di.

Dettagli

Classificazione dell impianto fotovoltaico

Classificazione dell impianto fotovoltaico Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 35 31.01.2014 Classificazione dell impianto fotovoltaico Categoria: Agevolazioni Sottocategoria: Varie L'Agenzia delle Entrate con la circolare

Dettagli

NEWSLETTER n. 18 del 18 gennaio 2013

NEWSLETTER n. 18 del 18 gennaio 2013 SOMMARIO Pag. 2. CONTRIBUTI PER L'INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI: MODIFICATO IL BANDO E LE MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO Pag. 3. RINNOVABILI TERMICHE: PUBBLICATO IL DECRETO IN GAZZETTA

Dettagli

Il nuovo «Conto Energia Eolico»

Il nuovo «Conto Energia Eolico» 20 Agevolazioni Finanziarie Fiscali Contributive di Fabio Noferi Dottore Commercialista, Revisore contabile - Montevarchi (Arezzo) Settore energetico Il nuovo «Conto Energia Eolico» La Finanziaria 2008

Dettagli

RISOLUZIONE N. 10/E. Roma, 28 gennaio 2005

RISOLUZIONE N. 10/E. Roma, 28 gennaio 2005 RISOLUZIONE N. 10/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 28 gennaio 2005 Oggetto: Istanza di interpello articolo 19 bis-1 del d.p.r. 26 ottobre 1972, n. 633 Esclusione o riduzione della detrazione

Dettagli

AGEVOLAZIONI. Sommario: 1) Agevolazioni prima casa in sede di. acquisto a titolo oneroso; B) Per i trasferimenti

AGEVOLAZIONI. Sommario: 1) Agevolazioni prima casa in sede di. acquisto a titolo oneroso; B) Per i trasferimenti AGEVOLAZIONI Sommario: 1) Agevolazioni prima casa in sede di acquisto a titolo oneroso; B) Per i trasferimenti soggetti ad Imposta sul Valore Aggiunto; imposte ipotecarie e catastali in caso di agevolazioni

Dettagli

CIRCOLARE MONOGRAFICA N. 1645 24 NOVEMBRE 2010 FOTOVOLTAICO: TARIFFA INCENTIVANTE E VENDITA DI ENERGIA

CIRCOLARE MONOGRAFICA N. 1645 24 NOVEMBRE 2010 FOTOVOLTAICO: TARIFFA INCENTIVANTE E VENDITA DI ENERGIA CIRCOLARE MONOGRAFICA N. 1645 24 NOVEMBRE 2010 FOTOVOLTAICO: TARIFFA INCENTIVANTE E VENDITA DI ENERGIA Procedure, adempimenti e aspetti fiscali di Mauro Longo La produzione e la vendita di energia elettrica

Dettagli

ASSOCIAZIONE ITALIANA DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI SEZIONE DI MILANO

ASSOCIAZIONE ITALIANA DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI SEZIONE DI MILANO ASSOCIAZIONE ITALIANA DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI SEZIONE DI MILANO COMMISSIONE NORME DI COMPORTAMENTO E DI COMUNE INTERPRETAZIONE IN MATERIA TRIBUTARIA NORMA DI COMPORTAMENTO N. 183 TRATTAMENTO

Dettagli

DISCIPLINA FISCALE DEGLI INCENTIVI

DISCIPLINA FISCALE DEGLI INCENTIVI DISCIPLINA FISCALE DEGLI INCENTIVI PER GLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI (rif. Circ. n. 46/E dell Agenzia Entrate del 19 luglio 2007 e risoluzione n. 13/E del 20 gennaio 2008 per lo scambio sul posto) 1 Principali

Dettagli

N. 33 FISCAL NEWS. 20.01.2012 Il regime degli ex minimi. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale

N. 33 FISCAL NEWS. 20.01.2012 Il regime degli ex minimi. Premessa. La circolare di aggiornamento professionale a cura di Antonio Gigliotti www.fiscal-focus.it www.fiscal-focus.info N. 33 FISCAL NEWS La circolare di aggiornamento professionale 20.01.2012 Il regime degli ex minimi Categoria Sottocategoria Regimi

Dettagli

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia?

Cosa è il Conto energia? Come funziona il quarto Conto energia? Cosa devo fare per ottenere la tariffa incentivante del Conto energia? FAQ Cosa è il Conto energia? Con il Decreto Ministeriale del 05 Maggio 2011 è stato introdotto il nuovo Quarto Conto Energia per il riconoscimento degli incentivi Statali ai proprietari di impianti fotovoltaici.

Dettagli

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

IL MINISTRO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Decreto Ministero dell Economia e delle Finanze 23 gennaio 2015 G.U. 3 febbraio 2015 n. 27 Modalita' e termini per il versamento dell'imposta sul valore aggiunto da parte delle pubbliche amministrazioni.

Dettagli

Il Quinto Conto Energia

Il Quinto Conto Energia Nota di approfondimento Il Quinto Conto Energia E stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 luglio 2012, n. 159, il decreto 5 luglio 2012, cosiddetto Quinto Conto Energia, che ridefinisce le modalità

Dettagli

Impianti Fotovoltaici

Impianti Fotovoltaici Impianti Fotovoltaici Impianto Fotovoltaico La gestione di un impianto fotovoltaico condominiale e la possibile sussistenza di una sdf (Società di fatto) tra i condomini Riferimenti: Art. 28, comma 2,

Dettagli

RISOLUZIONE N. 166/E

RISOLUZIONE N. 166/E RISOLUZIONE N. 166/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 21 aprile 2006 OGGETTO: Interpello articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Interpello IMAIE Trattamento fiscale da applicare, ai

Dettagli

RISOLUZIONE N. 128/E

RISOLUZIONE N. 128/E RISOLUZIONE N. 128/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 03 aprile 2008 OGGETTO:Istanza di interpello articolo 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Trattamento fiscale dei canoni corrisposti

Dettagli

IL SOLARE FOTOVOLTAICO: un opportunità per tutti!!!!

IL SOLARE FOTOVOLTAICO: un opportunità per tutti!!!! Taranto, 28 Maggio 2009 IL SOLARE FOTOVOLTAICO: un opportunità per tutti!!!! Dott. Ing. Carlo ZIZZI Dott.ssa Francesca MASELLA LE NOSTRE PRINCIPALI ATTIVITA INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO sostituzione

Dettagli

IL DECRETO ENERGIA : LE NOVITÀ PER LE DETRAZIONI DEL 50% - 55% E PER L IVA DEL SETTORE EDITORIA E DISTRIBUTORI AUTOMATICI

IL DECRETO ENERGIA : LE NOVITÀ PER LE DETRAZIONI DEL 50% - 55% E PER L IVA DEL SETTORE EDITORIA E DISTRIBUTORI AUTOMATICI INFORMATIVA N. 149 07 GIUGNO 2013 IMPOSTE DIRETTE IL DECRETO ENERGIA : LE NOVITÀ PER LE DETRAZIONI DEL 50% - 55% E PER L IVA DEL SETTORE EDITORIA E DISTRIBUTORI AUTOMATICI Art. 1, comma 48, Legge n. 220/2010

Dettagli

RISOLUZIONE N.121. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso. Roma, 3 giugno 2003

RISOLUZIONE N.121. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso. Roma, 3 giugno 2003 RISOLUZIONE N.121 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 3 giugno 2003 Oggetto: Istanza di interpello - IVA - Applicabilità dell aliquota ridotta del 10 per cento agli acquisti di gas metano

Dettagli

Il trattamento fiscale degli impianti fotovoltaici

Il trattamento fiscale degli impianti fotovoltaici Il trattamento fiscale degli impianti fotovoltaici di ALESSANDRO FELICIONI Lo sviluppo della produzione di energia mediante l impiego di fonti diverse da quelle tradizionali è, ormai avviato da diverso

Dettagli

Impianti fotovoltaici: profili catastali e fiscali

Impianti fotovoltaici: profili catastali e fiscali n 03 del 17 gennaio 2014 circolare n 55 del 16 gennaio 2014 referente BERENZI/mr Impianti fotovoltaici: profili catastali e fiscali La circolare dell Agenzia delle Entrate n. 36/2013 ha fornito chiarimenti

Dettagli

RISOLUZIONE N.84/E. OGGETTO: Interpello - Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Art. 28 del DPR 29 settembre 1973, n.600

RISOLUZIONE N.84/E. OGGETTO: Interpello - Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Art. 28 del DPR 29 settembre 1973, n.600 RISOLUZIONE N.84/E Roma, 10 agosto 2012 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello - Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Art. 28 del DPR 29 settembre 1973, n.600 Con l interpello specificato in

Dettagli

Fiscal News N. 48. Risparmio energetico: immobili interessati. La circolare di aggiornamento professionale 12.02.2014

Fiscal News N. 48. Risparmio energetico: immobili interessati. La circolare di aggiornamento professionale 12.02.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 48 12.02.2014 Risparmio energetico: immobili interessati Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 55% A seguito delle modifiche apportate all

Dettagli

CIRCOLARE N. 19/E. OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168.

CIRCOLARE N. 19/E. OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso CIRCOLARE N. 19/E Roma, 09 maggio 2005 OGGETTO: Aumento dell aliquota dell imposta sostitutiva sui finanziamenti di cui al decreto legge 12 luglio 2004, n. 168.

Dettagli

AMIANTO Contributi a supporto degli interventi di bonifica

AMIANTO Contributi a supporto degli interventi di bonifica San Giovanni in Persiceto, 11 febbraio 2015 AMIANTO Contributi a supporto degli interventi di bonifica RIMOZIONE AMIANTO E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI Incontro tematico per le aziende di

Dettagli

Fiscal News N. 67. Bonus energia: le spese ammesse. La circolare di aggiornamento professionale 04.03.2014

Fiscal News N. 67. Bonus energia: le spese ammesse. La circolare di aggiornamento professionale 04.03.2014 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 67 04.03.2014 Bonus energia: le spese ammesse Categoria: Irpef Sottocategoria: Detrazione 55% Come noto, nell ambito del D.L. n. 63/2013, Decreto

Dettagli

30.000, pari ad una spesa totale di 54.545

30.000, pari ad una spesa totale di 54.545 Pompe di calore: Incentivi fiscali La legge finanziaria 2008 proroga al 2010 le agevolazioni tributarie per interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente; A differenza della

Dettagli

OGGETTO: Gestione lavoratori autonomi. Decreto-legge 24 settembre 1996, n. 499.

OGGETTO: Gestione lavoratori autonomi. Decreto-legge 24 settembre 1996, n. 499. Gestione lavoratori autonomi. Decreto-legge 24 settembre 1996, n. 499. DIREZIONE CENTRALE CONTRIBUTI Roma, 17 ottobre 1996 Circolare n. 201 AI DIRIGENTI CENTRALI E PERIFERICI AI COORDINATORI GENERALI,

Dettagli

IL TRATTAMENTO FISCALE DEGLI OMAGGI

IL TRATTAMENTO FISCALE DEGLI OMAGGI Studio+com segue pagina 1 Ai signori Clienti Loro sedi Circolare n. 35/2014 IL TRATTAMENTO FISCALE DEGLI OMAGGI Con l avvicinarsi delle festività natalizie si ripresenta la necessità di gestire l effettuazione

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica da fonte

Dettagli

Misure e incentivi per l efficienza energetica

Misure e incentivi per l efficienza energetica Misure e incentivi per l efficienza energetica Docente incaricato in Economia e Gestione delle Imprese Dipartimento B.E.S.T. - Politecnico di Milano Indice 1. Finanziaria 2007. Agevolazioni per il risparmio

Dettagli

MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE

MAURO O. ANDRETTA DOTTORE COMMERCIALISTA REVISORE CONTABILE LE AGEVOLAZIONI FISCALI A FAVORE DELL ATTIVITA SPORTIVA DILETTANTISTICA (IV PARTE) Nel mondo dell associazionismo sportivo tutti i dirigenti sportivi affrontano con abnegazione e spirito di sacrificio

Dettagli

Circolare 11/E del 21/05/2014

Circolare 11/E del 21/05/2014 Fiscal Flash La notizia in breve N. 95 22.05.2014 Imposte sui redditi: i chiarimenti delle Entrate Circolare 11/E del 21/05/2014 Categoria: Dichiarazione Sottocategoria: Unico L Agenzia delle Entrate fornisce

Dettagli

ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI

ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI Segnalazioni Novità Prassi Interpretative ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI La circolare

Dettagli

ESPOSIZIONE DEL QUESITO

ESPOSIZIONE DEL QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Roma, 12 marzo 2007 OGGETTO: Istanza di interpello Azienda Sanitaria Ospedaliera ALFA Regime IVA sulle consulenze e perizie mediche rese da medici (con rapporto esclusivo con l ASL)

Dettagli

NEWSLETTER n. 39 del 26 gennaio 2015

NEWSLETTER n. 39 del 26 gennaio 2015 SOMMARIO Pag. 2. RECUPERO EDILIZIO E RISPARMIO ENERGETICO: PROROGATE LE DETRAZIONI o Pag. 3. DETRAZIONI 50%, 65% E BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI: AGGIORNATE LE GUIDE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Pag.

Dettagli

che i beni omaggiati siano o meno oggetto dell attività esercitata; del soggetto destinatario degli stessi (clienti / dipendenti).

che i beni omaggiati siano o meno oggetto dell attività esercitata; del soggetto destinatario degli stessi (clienti / dipendenti). Ai Gentili Clienti Gli omaggi natalizi Considerato l avvicinarsi delle festività natalizie, in occasione delle quali costituisce una prassi diffusa tra gli operatori economici effettuare omaggi a clienti

Dettagli

4 CONTO ENERGIA: INCENTIVI PER IMPIANTI SU SERRE, PENSILINE, ETC.

4 CONTO ENERGIA: INCENTIVI PER IMPIANTI SU SERRE, PENSILINE, ETC. 1) INCENTIVI 2011-2012 PER GLI Anche il "Quarto Conto Energia" per gli impianti fotovoltaici su serre, pensiline, tettoie o pergole stabilisce degli incentivi riconosciuti e costanti per 20 anni, a decorrere

Dettagli

RISOLUZIONE N. 32/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 32/E QUESITO RISOLUZIONE N. 32/E Roma, 11 marzo 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Chiarimenti in ordine al trattamento fiscale delle operazioni di factoring e di recupero crediti QUESITO È pervenuta a questa

Dettagli

Finanziaria 2008 - Detrazione 55% per il risparmio energetico - Proroga fino al 31 dicembre 2010

Finanziaria 2008 - Detrazione 55% per il risparmio energetico - Proroga fino al 31 dicembre 2010 Finanziaria 2008 - Detrazione 55% per il risparmio energetico - Proroga fino al 31 dicembre 2010 La Settimana Fiscale, Il Sole 24 Ore, 21 febbraio 2008, n. 7, p. 19 a cura di Mario Jannaccone QUADRO NORMATIVO

Dettagli

IVA - Cessioni e locazioni di fabbricati Circolare dell'agenzia delle Entrate del 28 giugno 2013, n. 22

IVA - Cessioni e locazioni di fabbricati Circolare dell'agenzia delle Entrate del 28 giugno 2013, n. 22 Prot. 144/2013 Milano, 17-07-2013 Circolare n. 79/2013 AREA: Circolari, Fiscale IVA - Cessioni e locazioni di fabbricati Circolare dell'agenzia delle Entrate del 28 giugno 2013, n. 22 L Agenzia delle Entrate

Dettagli

Bonus casa: recupero edilizio e risparmio energetico potenziati al 50 e 65% fino al 31.12.2013

Bonus casa: recupero edilizio e risparmio energetico potenziati al 50 e 65% fino al 31.12.2013 Bonus casa: recupero edilizio e risparmio energetico potenziati al 50 e 65% fino al 31.12.2013 (DL n. 63 del 04.06.2013) Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che a seguito dell approvazione

Dettagli

La disciplina tributaria del Conto Energia

La disciplina tributaria del Conto Energia IMPIANTI FOTOVOLTAICI E C.M. N. 46/2007 La disciplina tributaria del Conto Energia di Fabio Noferi Produzione e Logistica >> Normativa ambientale Sommario Introduzione...3 Trattamento fiscale dei contributi

Dettagli

RISOLUZIONE N. 21/E. Roma, 28 GENNAIO 2008

RISOLUZIONE N. 21/E. Roma, 28 GENNAIO 2008 RISOLUZIONE N. 21/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 28 GENNAIO 2008 Oggetto: Istanza di Interpello Aliquota Iva applicabile alle prestazioni di servizio energia - nn. 103) e 122) della

Dettagli

Impianti FV oltre i 3 kw accatastabili, presentata interrogazione alla Camera

Impianti FV oltre i 3 kw accatastabili, presentata interrogazione alla Camera casaeclima.com http://www.casaeclima.com/ar_17457_rinnovabili-fotovoltaico-fotovoltaico-agenzia-delle-entrate-rendite-catastali-impianti-fvoltre-i-3-kw-accatastabili-presentata-interrogazione-alla-camera.html

Dettagli

Risoluzione n. 30/E. Roma, 16 febbraio 2006

Risoluzione n. 30/E. Roma, 16 febbraio 2006 Risoluzione n. 30/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 16 febbraio 2006 OGGETTO: Istanza di Interpello. Avv. ALFA. Trattamento fiscale applicabile alle spese sostenute da un professionista

Dettagli

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO

RISOLUZIONE N. 74/E ESPOSIZIONE DEL QUESITO RISOLUZIONE N. 74/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 agosto 2015 OGGETTO: Interpello art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212 - Condominio minimo - Detrazione spese per interventi edilizi - art. 16-bis

Dettagli

CIRCOLARE N. 17/E. Roma, 24 aprile 2015

CIRCOLARE N. 17/E. Roma, 24 aprile 2015 CIRCOLARE N. 17/E Direzione Centrale Normativa Roma, 24 aprile 2015 OGGETTO: Questioni interpretative in materia di IRPEF prospettate dal Coordinamento Nazionale dei Centri di Assistenza Fiscale e da altri

Dettagli

Crediti di imposta concessi alle imprese

Crediti di imposta concessi alle imprese Sono elencate le variabili oggetto di analisi, per ognuna delle quali è specicato il signicato ed indicato il rigo di riferimento del modello Unico Società di capitali 2008. Nel caso di variabili calcolate

Dettagli

www.provincia.bologna.it/opportunita_ambientale

www.provincia.bologna.it/opportunita_ambientale 1 CERTIFICATI VERDI, CONTO ENERGIA E TARIFFA ONNICOMPRENSIVA Legge Finanziaria 2008 (legge 24 Dicembre 2007, n. 244), art. 2, commi da 143 a 157, articolo 2, commi da 136 a 140 D.M 18/12/2008 (decreto

Dettagli

il solare termico quanto costa e quanto rende

il solare termico quanto costa e quanto rende il solare termico quanto costa e quanto rende quanto costa Parallelamente al miglioramento delle prestazioni, negli ultimi anni si è avuto anche un sensibile calo del costo dei componenti. Il costo d installazione

Dettagli

Chiarimenti Agenzia delle Entrate

Chiarimenti Agenzia delle Entrate Chiarimenti Agenzia delle Entrate 1. Nuova misura dell'imposta sostitutiva sui risultati di gestione. La legge di stabilità del 2015 ha aumentando l'aliquota dell'imposta sostitutiva delle imposte sui

Dettagli

Visita il nostro sito su: EnergyMaster.it

Visita il nostro sito su: EnergyMaster.it Visita il nostro sito su: EnergyMaster.it Visita il nostro sito su: EnergyMaster.it Esame del trattamento fiscale riservato a: Tariffa incentivante, Scambio sul posto, Vendita di energia (Ritiro dedicato),

Dettagli

RISOLUZIONE N. 474/E

RISOLUZIONE N. 474/E RISOLUZIONE N. 474/E Roma, 05 dicembre 2008 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Oggetto: Interpello Tabella A, Parte III, n. 127sexies e septies Art. 17, comma 6, DPR 26 ottobre 1972, n. 633 ALFA

Dettagli

Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005)

Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005) Conto Energia (D.M. 28 luglio 2005) lo sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i loro propri

Dettagli

un Privato o un Condominio

un Privato o un Condominio Scegli le agevolazioni e gli incentivi più vantaggiosi per Te. Sei : 1 2 3 un Privato o un Condominio un azienda, un industria, un albergo, un negozio, etc. una Pubblica Amministrazione 1 un Privato o

Dettagli

TRATTAMENTO FISCALE DEI FINANZIAMENTI EROGATI DALLA REGIONE PER GLI INTERVENTI PREVISTI NEL PROGRAMMA MASTER AND BACK

TRATTAMENTO FISCALE DEI FINANZIAMENTI EROGATI DALLA REGIONE PER GLI INTERVENTI PREVISTI NEL PROGRAMMA MASTER AND BACK Agenzia della Regione Autonoma della Sardegna per le Entrate - - - - - * * * * - - - - - TRATTAMENTO FISCALE DEI FINANZIAMENTI EROGATI DALLA REGIONE PER GLI INTERVENTI PREVISTI NEL PROGRAMMA MASTER AND

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA (1)

EFFICIENZA ENERGETICA (1) Tutti gli incentivi per i cittadini: - La detrazione fiscale del 55% per rinnovabili e risparmio energetico nelle abitazioni - Il Conto Energia per il Fotovoltaico - La tariffa omnicomprensiva e i certificati

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA FISCALE DEI DIVIDENDI E DELLE PLUSVALENZE. Di Simone De Giovanni Dottore commercialista in Milano

LA NUOVA DISCIPLINA FISCALE DEI DIVIDENDI E DELLE PLUSVALENZE. Di Simone De Giovanni Dottore commercialista in Milano LA NUOVA DISCIPLINA FISCALE DEI DIVIDENDI E DELLE PLUSVALENZE Di Simone De Giovanni Dottore commercialista in Milano 1. Premessa La legge delega 7 aprile 2003, n. 80, ha modificato radicalmente l ordinamento

Dettagli

RISOLUZIONE N.55/E QUESITO

RISOLUZIONE N.55/E QUESITO RISOLUZIONE N.55/E Roma, 7 giugno 2012 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 Agevolazione del 36% - Incompletezza dei dati del bonifico

Dettagli

PUO' CEDERE L'ENERGIA A TERZI

PUO' CEDERE L'ENERGIA A TERZI ODCEC VASTO Anno 2010 N. RF152 La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 8 OGGETTO FOTOVOLTAICO TRATTAMENTO FISCALE RIFERIMENTI ART. 1 C. 423 L. 266/2005, ART. 7 DLGS 387/2003; CM 46/2007

Dettagli

STUDIO DOTT. BONVICINI

STUDIO DOTT. BONVICINI STUDIO DOTT. BONVICINI n. 9 del 10 luglio 2003 L INDETRAIBILITÀ PARZIALE DELL IVA DELLE AUTOVETTURE Soltanto in poche circostanze il contribuente ha la possibilità della detrazione dell IVA relativa all

Dettagli