Progetto Tecnico Videosorveglianza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto Tecnico Videosorveglianza"

Transcript

1 Progetto Tecnico Videosorveglianza 1) Materiale: Telecamere di rete (IP camera) Software di videosorveglianza (Arteco Logic) 2) Collegamento di rete 3) Protocolli utilizzati: RTP RTSP TCP/IP HTTP 4) Requisiti telecamere: Flusso video H264 Flusso video MPEG4 5) Requisiti di rete: Router e Access Point 6) Configurazione rete: Configurazione router 7) Configurazione server: Configurazione IP Installazione del programma server (servizio attivo in background) 1

2 Telecamere di rete (1.1) Per la videosorveglianza sono state utilizzate due telecamere D-Link DCS932L. La Videocamera Wireless N Day&Night DCS-932L è una soluzione versatile per monitorare la casa o il piccolo ufficio 24 ore al giorno; dotata di LED a infrarossi permette di vedere anche in assenza di luce. La videocamera di rete Day & Night Wireless N DCS-932L si collega alla rete Wi-Fi dell'utente e trasmette immagini video di alta qualità per il monitoraggio di casa e ufficio anche in condizioni di totale oscurità. Dotata di CPU e server Web dedicati, è possibile accedervi in remoto da qualunque postazione tramite Internet. Con mydlink Cloud Services incluso, la videocamera offre il modo più semplice per accedere e gestire le riprese, sia attraverso il computer e il tablet che da smartphone, iphone o Android, dopo aver installato un'app. Tecnologia Wireless N per una connessione impeccabile in qualunque punto della casa Sensore CMOS a 1 lux per ambienti caratterizzati da scarsa illuminazione LED IR integrati per la visibilità notturna (fino a 5 m) Avvisi via attivati dal rilevamento dei movimenti Microfono incorporato Sicurezza wireless tramite pressione di un pulsante grazie al WPS (Wi-Fi Protected Setup) Supporto DNS dinamico per un semplice accesso alla videocamera da qualunque postazione tramite Internet Di seguito è riportato il pannello di configurazione della videocamera: 2

3 Software di videosorveglianza (1.2) Come software di videosorveglianza abbiamo utilizzato un applicazione già esistente sviluppata dall azienda Arteco: il nome del programma è Arteco Logic Next. Il software Arteco è leggero e potente. Gli bastano solo 20 MB di programma per intendersi alla perfezione con il tuo hardware perché entrambi parlano lo stesso linguaggio. No a download estenuanti ed interminabili procedure di configurazione. Arteco-Server si installa in 1 minuto ed è subito pronto a funzionare. Arteco Logic Next è il Client VMS che semplifica e rende più efficiente la gestione di tutte le soluzioni integrate nei sistemi NVR e VMS Arteco: Small Business, Professional ed Enterprise. Nato dall esperienza pluriennale Arteco nel campo della videosorveglianza, Arteco Logic Next è lo strumento ideale per il controllo, il monitoraggio e l accesso immediato ai dispositivi e ai filmati live o registrati. Pensato per dare ad ogni utente un esperienza immediata, interattiva, chiara e dinamica, Arteco Logic Next si adatta perfettamente ai più diversi campi applicativi, requisiti operatore ed ambienti operativi. Con la gamma di Clients Arteco puoi controllare il tuo sistema di videosorveglianza da qualsiasi piattaforma Windows, Mac, Linux, Apple ios e Android. Avere immediatamente tutto sotto la tua supervisione, ovunque e con estrema semplicità su uno o più monitor, o su sistemi a Videowall. Le interfacce grafiche sono appositamente studiate per rendere ogni operazione estremamente semplice, dal recupero delle prove video alla gestione diretta degli eventi di allarme, analisi video o controllo accessi. Motion Detection: Il controllo aree e la riduzione dei falsi eventi non sono mai stati così immediati. La parametrizzazione dei plug-in avanzati (oggetto abbandonato, sosta vietata, conteggio varchi, controllo velocità) è ora più semplice. Fisheye: Controllo totale delle immagini provenienti da telecamere con obiettivo ultra-grandangolare. E possibile navigare all interno dell immagine per catturare ogni elemento d interesse, sia in live che a posteriori, intervenendo sul filmato registrato. Arteco LPR: Totale sinergia tra TVCC e lettura targhe, per una gestione completa del controllo territorio e degli accessi, sia in tempo reale che per lo storico eventi. La gestione della LPR-Cam e l interazione con il database forniscono risultati eccellenti. ARTECO-MOBILE: Scaricando l applicazione ARTECO-MOBILE da AppStore, Google Play o BlackBerry App World, è possibile visualizzare i video ovunque vi troviate, in qualsiasi momento, sul Vostro tablet o smartphone. Recensione Arteco-Logic Next di Marco Ravaglia 5H progetto Garden Of Things 3

4 Collegamento di rete (2) Per rendere più scorrevole il flusso di immagini delle telecamere abbiamo preferito separare la rete di videosorveglianza dalla rete cablata dell istituto. Per fare ciò, il server di videosorveglianza è stato dotato di due schede di rete e il tutto è stato configurato con I parametri sottostanti. Sfruttando le due schede di rete installate nel server il programma di controllo agisce come un router tra la rete scolastica e quella di sorveglianza; la rete delle telecamere serve per facilitare la trasmissione dei pacchetti video, in modo da avere una banda dedicata senza influenzare quella cablata scolastica evitando così un ritardo delle immagini trasmesse. Oltretutto in questo modo è piu semplice gestire le connessioni e soprattutto il flusso audio/video non è visibile a tutti, poiché è confinato nella LAN di videosorveglianza. Dopo la realizzazione dell infrastruttura di rete e della configurazione delle videocamere IP via rete cablata, è stato deciso di estendere il sistema di videosorveglianza anche ai dispositivi mobili, in modo da poter consultare il flusso audio/video grazie alla tecnologia WLAN (802.11) fornendosi di Access Point. Il primo passo necessario è quello di modificare lo schema di rete in modo da poter avere alcuni Access Point. Configurazione dei dispositivi per la rete cablata: Rete LAN1 scolastica: /16 AP Lab.13: /16 AP Lab.38: /16 Server: /16 Rete LAN2 videosorveglianza: /24 Server: /24 IP camera 1: /24 IP camera 2: /24 AP Lab.39: /24 Passaggi per la realizzazione del servizio Wi-Fi: Per dare la possibilità ai dispositivi mobili di accedere al servizio di videosorveglianza, è necessario installare degli Access Point nelle zone d interesse. Per farlo, abbiamo aggiuntoto alla rete già presente all interno del nostro 4

5 istituto dei router multifunzione impostati come semplici Access Point e switch. Sarà necessario installare questi router con funzionalità wireless in modo da poter effettuare la connessione nel raggio della ricezione. Questi router saranno configurati con un nuovo SSID (nome della rete), una nuova password, e se necessario una restrizione sul numero di connessioni mediante modifica del range di IP via DHCP, oppure una restrizione rigida ai soli dispositivi interessati via MAC. Dopo aver connesso il dispositivo alla rete è possibile accedere alla funzionalità di videosorveglianza in due modi: Via Client Windows (HTTP-RSTP) (servizio Arteco Next sulla porta 7000) Via Applicazione Web Arteco-Mobile (servizio Arteco Mobile sulla porta 8080) Installazione e configurazione del Router Wi-Fi che funge da Access Point: Gli Access Point installati sono situati all interno nei Laboratori 39,13 e 38. L SSID di rete è formato dall oggetto e il numero di laboratorio: Garden-Of-Things39, Garden-Of-Things13, GardenOf-Things38. Per l open day è stato aggiunto anche un access poin nella Saletta Blu all ingresso dell istituto. Accesso al servizio mediante Browser: Il servizio Arteco Mobile permette di accedere al servizio anche attraverso il Browser utilizzando la porta Pertanto è necessario inserire nella barra degli indirizzi l IP del server (o il nome se è presente un servizio DNS nella rete) e connettersi: Così facendo non resta che dover accedere attraverso la finestra di login con le giuste credenziali e poter così accedere ad un flusso video creato appositamente per protocollo HTTP e RSTP in modalità live streaming. Accesso al servizio mediante applicazione Arteco-Mobile: L applicazione Arteco-Mobile è della stessa azienda produttrice del software in uso sui nostri client, è finalizzato alle stesse funzionalità e anche l interfaccia è abbastanza simile ed intuitiva. L applicazione in questione è solamente in grado di visualizzare in tempo reale il flusso multimediale delle videocamere IP con possibilità di salvare screenshot in ogni momento. E disponibile sia per ios che per Android. Il tutto è funzionante grazie ad un processo attivo sul server denominato Arteco Mobile che permette di inviare le informazioni digitalizzate attraverso la porta All avvio della applicazione si apre in automatico una finestra di input per la risoluzione del Server Arteco e per la configurazione della porta (socket) su cui accedere al servizio (nel nostro caso porta 8080). Successivamente si dovrà procedere con l inserimento delle credenziali di accesso. Terminata la configurazione del programma verrà fornito come output un riepilogo delle impostazioni scelte e la risoluzione del Server. Dopo è sufficiente premere sul pulsate Login per accedere alle telecamere connesse in rete e monitorarne così le immagini multimediali in tempo reale. 5

6 Protocolli utilizzati: RTP (Real Time Transport Protocol) (3.1) RTP (Real-time Transport Protocol) è un protocollo del livello Application (stack ISO/OSI) utilizzato per servizi di comunicazione in tempo reale su Internet. È stato sviluppato da un gruppo di ricerca noto come Audio-Video Transport Working Group, facente capo alla IETF (Internet Engineering Task Force). Il corrispondente RFC è stato pubblicato nel RTP doveva inizialmente essere un protocollo multicast, ma viene più spesso impiegato in applicazioni unicast. È basato sul protocollo UDP e viene usato in congiunzione con RTCP (Real Time Transport Control Protocol) che monitora la qualità del servizio e trasporta le informazioni riguardo ai partecipanti ad una sessione. RTCP è sufficiente per sessioni loosely controlled, in cui cioè non c è un reale controllo dei partecipanti e set-up della sessione, e non è necessario che tutti i requisiti di controllo siano soddisfatti. Per questo RTP può essere coadiuvato da un protocollo apposito per la gestione delle sessioni (come SIP o H.323). Rappresenta una delle tecnologie fondamentali nell'industria della telefonia su IP. Protocolli utilizzati: RTCP (Real Time Transport Control Protocol) RTCP o Real-time Transport Control Protocol è un protocollo che raccoglie statistiche sulla qualità del servizio del protocollo RTP e trasporta le informazioni riguardo ai partecipanti ad una sessione. RTCP è sufficiente per sessioni loosely controlled, in cui cioè non c è un reale controllo dei partecipanti e set-up della sessione, e non è necessario che tutti i requisiti di controllo siano soddisfatti. Per questo RTP può essere coadiuvato da un protocollo apposito per la gestione delle sessioni (come SIP o H.323) È definito nell'rfc Protocolli utilizzati: RTSP (Real Time Streaming Protocol) (3.2) RTSP - Real Time Streaming Protocol - è un protocollo di rete utilizzato in sistemi informatici di comunicazione e di intrattenimento rivolto al controllo di server per lo streaming multimediale. Il protocollo serve a stabilire e gestire sessioni di streaming tra server e client. I client inviano al media server comandi simili ad un Video registratore, come play o pause, in modo da controllare in tempo reale la riproduzione dei file Audio/Video distribuiti dal server. Di per sé la trasmissione dei dati di streaming non è un compito definito nel protocollo RTSP. La maggior parte dei server RTSP si affida per la distribuzione di flussi multimediali al Real-time Transport Protocol (RTP) in unione al Realtime Control Protocol (RTCP), anche se alcuni fornitori preferiscono implementare protocolli di trasporto brevettati. Ad esempio i server RTSP di RealNetworks, utilizzano il Real Data Transport (RDT) di proprietà della RealNetworks stessa. 6

7 Protocolli utilizzati: TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol) Lo stack TCP/IP indica un insieme di protocolli di rete su cui si basa il funzionamento della rete Internet. A volte, per sineddoche, è chiamata suite di protocolli TCP/IP, in funzione dei due più importanti protocolli in essa definiti: il Transmission Control Protocol (TCP) e l'internet Protocol (IP). Tale suite può essere descritta per analogia con il modello OSI, che descrive i livelli (layer) della pila di protocolli. In una pila di protocolli ogni livello risolve una serie di problemi che riguardano la trasmissione di dati e fornisce un ben definito servizio ai livelli più alti. I livelli più alti sono logicamente più vicini all'utente e funzionano con dati più astratti lasciando ai livelli più bassi il compito di tradurre i dati in forme mediante le quali possono essere fisicamente manipolati e trasmessi infine sul canale di comunicazione. 7

8 Il modello Internet è stato prodotto come una soluzione ad un problema ingegneristico pratico in quanto si è trattato di aggiungere via via strati protocollari all'architettura di rete delle reti locali per ottenere un'interconnessione efficiente ed affidabile. Il modello OSI, in un altro senso, invece è stato l'approccio più teorico-deduttivo ed è stato anche prodotto nel più vecchio modello di rete. Per comprendere la struttura della suite TCP/IP, si utilizza una schematizzazione a livelli. Ogni livello esegue una specifica serie di operazioni; ad ogni livello, ci si avvicina sempre più dall'interfaccia utente (quella con cui interagiamo) all'interfaccia di rete. Il messaggio trasmesso è modificato di conseguenza. Protocolli utilizzati: HTTP (HyperText Transfer Protocol) 'HyperText Transfer Protocol (HTTP) (protocollo di trasferimento di un ipertesto) è usato come principale sistema per la trasmissione d'informazioni sul web ovvero in un'architettura tipica client-server. Le specifiche del protocollo sono gestite dal World Wide Web Consortium (W3C). Un server HTTP generalmente resta in ascolto delle richieste dei client sulla porta 80 usando il protocollo TCP a livello di trasporto. L'HTTP funziona su un meccanismo richiesta/risposta (client/server): il client esegue una richiesta e il server restituisce la risposta. Nell'uso comune il client corrisponde al browser ed il server al sito web. Vi sono quindi due tipi di messaggi HTTP: messaggi richiesta e messaggi risposta. HTTP differisce da altri protocolli di livello 7 come FTP, per il fatto che le connessioni vengono generalmente chiuse una volta che una particolare richiesta (o una serie di richieste correlate) è stata soddisfatta. Questo comportamento rende il protocollo HTTP ideale per il World Wide Web, in cui le pagine molto spesso contengono dei collegamenti (link) a pagine ospitate da altri server diminuendo così il numero di connessioni attive limitandole a quelle effettivamente necessarie con aumento quindi di efficienza (minor carico e occupazione) sia sul client che sul server. Talvolta però pone problemi agli sviluppatori di contenuti web, perché la natura senza stato (stateless) della sessione di navigazione costringe ad utilizzare dei metodi alternativi -tipicamente basati sui cookie- per conservare lo stato dell'utente. Flusso video H264 (4.1) La compressione video ha lo scopo di ridurre e rimuovere i dati video ridondanti in modo che il file video digitale risultante possa essere trasmesso e memorizzato più agevolmente. Il processo consiste nell applicare un algoritmo al video di origine allo scopo di creare un file compresso pronto per la trasmissione o la memorizzazione. Al momento della riproduzione del file compresso, viene invece applicato un algoritmo inverso che genera un video contenente praticamente lo stesso contenuto del video originale. Il tempo richiesto per comprimere, trasmettere, decomprimere e visualizzare un file rappresenta la cosiddetta latenza. Più avanzato è l algoritmo di compressione e più alta è la latenza, a parità di potenza di elaborazione. H264, il nuovo standard di compressione video, rappresenta un sostanziale sviluppo per i sistemi Video IP. H264 è uno standard per codec video (Compressore e Decompressore). Un codec video è ideato appositamente per comprimere e decomprimere video 8

9 digitali al fine di ridurre la larghezza di banda necessaria per trasmettere e memorizzare il video. Le principali caratteristiche di questo standard sono: riduzione media del bitrate di trasmissione del 50%, a parità di qualità video, rispetto ad altri standard video; processo di codifica e decodifica con limitato numero di errori; bassa latenza e un migliore qualità in presenza di latenza alta; maggiore tolleranza alla perdita di dati e agli errori di trasmissione; standard aperto, quindi facilmente implementabile in dispositivi e applicazioni; Lo standard H.264 è in grado anche di supportare una vasta gamma di applicazioni con trasmissioni in bit diverse. H264 rappresenta un evoluzione dell MPEG4, ed è stata sviluppata apposta per sistemi Real-Time. Flusso video MPEG4 (4.2) Nella codifica MPEG4 vengono presi tutti i frame, i quali vengono poi compressi e convertiti in formato JPEG. In questa codifica abbiamo il Key-Frame e i Frame differenziali. All inizio viene compresso l intero frame (key-frame), mentre per quelli successivi (frame differenziali) viene compressa solo la parte che varia dal frame precedente. Ogni intervallo di tempo viene ri-compresso un frame intero (key-frame). La criticità di MPEG4 è che il play dei frame deve partire dai key-frame. Router (5) Per il progetto è stato utilizzato un TP-Link modello TL-WR841ND. Il Router consente una connessione di rete sia cablata che wireless. Progettato specificamente per le piccole imprese, l'ufficio e la casa. TL-WR841ND adotta la tecnologia 2T2R MIMO, e garantisce prestazioni wireless avanzate ed eccezionali, che lo rendono ideale per lo streaming video HD, la telefonia VoIP e il gaming online; è in grado di creare una rete wireless che raggiunge una velocità sino a 15X e una copertura di 5X rispetto alla gamma di prodotti convenzionali 11g, con velocità di trasmissione fino a 300Mbps. Inoltre, il tasto del Quick Setup Security (QSS) posizionato sul case esterno elegante e alla moda, assicura la crittografia WPA2, prevenendo intrusioni esterne nella rete. Il router possiede eccellenti capacità di mitigare la perdita dei dati sulle lunghe distanze e attraverso gli ostacoli in un piccolo ufficio o un grande appartamento, come pure in un edificio di acciaio e cemento. Ma più di tutto, potrete connettervi facilmente alla rete wireless sulle lunghe distanze cui i prodotti tradizionali 11g non arrivano! Tutto ciò significa che il router dispone della velocità necessaria per operare senza problemi con quasi tutte le 9

10 applicazioni che richiedono grande ampiezza di banda tra cui VoIP, streaming HD e gaming online, senza ritardi. La tecnologia Clear Channel Assessment (CCA) evita automaticamente conflitti di canale utilizzando la funzione di selezione automatica del canale più libero per conseguire appieno i vantaggi del channel binding, migliorando notevolmente le prestazioni wireless. Compatibile con Wi-Fi Protected Setup (WPS), la funzionalità Quick Security Setup consente agli utenti di instaurare istantaneamente una connessione sicura WPA2 con la semplice pressione del tasto QSS. L'uso indiscriminato della banda da parte di alcuni utenti o servizi può creare congestioni di rete. TL-WR841ND supporta la funzionalità IP-QoS, che consente una regolamentazione della banda disponibile. E' quindi possibile prioritizzare e limitare le risorse allocate, garantendo stabilità e performance di servizi ed applicazioni essenziali. Per quanto riguarda la sicurezza della connessione Wi-Fi, la crittografia WEP non offre più da tempo, ormai, la garanzia più solida e sicura contro le minacce esterne. TL-WR841ND fornisce la crittografia WPA/WPA2 (sia Personal che Enterprise) che è stata studiata dal gruppo della WI-FI Alliance, che promuove interoperabilità e sicurezza delle reti WLAN. CARATTERISTICHE HARDWARE Interfaccia Pulsanti 4 10/100Mbps LAN PORTS 1 10/100Mbps WAN PORT WPS/Reset Button Wi-Fi On/Off Button Power On/Off Button Alimentatore esterno 9VDC / 0.6A Standard Wireless IEEE n, IEEE g, IEEE b Antenna Dimensioni (LxPxA) 2 Antenne removibili omnidirezionali 5dBi 7.6 x 5.1 x 1.3 in.(192 x 130 x 33 mm) CARATTERISTICHE WIRELESS Frequenza Standard e velocità Sensibilità in ricezione GHz 11n: Up to 300Mbps(dynamic) 11g: Up to 54Mbps(dynamic) 11b: Up to 11Mbps(dynamic) 270M: PER 130M: PER 108M: PER 54M: PER 11M: PER 6M: PER 10

11 CARATTERISTICHE WIRELESS 1M: PER Transmit Power Funzionaltà wireless Sicurezza wireless CE: <20dBm(2.4GHz) FCC: <30dBm Enable/Disable Wireless Radio, WDS Bridge, WMM, Wireless Statistics 64/128/152-bit WEP / WPA / WPA2,WPA-PSK / WPA2-PSK CARATTERISTICHE SOFTWARE WAN Type DHCP Quality of Service Port Forwarding DNS dinamico VPN Pass-Through Controllo di accesso Firewall di sicurezza Gestione Dynamic IP/Static IP/PPPoE/ PPTP(Dual Access)/L2TP(Dual Access)/BigPond Server, Client, DHCP Client List, Address Reservation WMM, Bandwidth Control Virtual Server,Port Triggering, UPnP, DMZ DynDns, Comexe, NO-IP PPTP, L2TP, IPSec (ESP Head) Parental Control, Local Management Control, Host List, Access Schedule, Rule Management DoS, SPI Firewall IP Address Filter/MAC Address Filter/Domain Filter IP and MAC Address Binding Access Control Local Management Remote Management ALTRO Certificazioni CE, FCC, RoHS Rotuer TL-WR841ND Wireless N 2 Antenne removibili omnidirezionali 5dBi Contenuto della confezione Alimentatore esterno CD di installazione Quick Installation Guide Configurazione del router (6) La configurazione del router avviene in modo standard e piuttosto semplice. Esso si configura utilizzando un browser e accedendo al suo indirizzo ip, diversamente dagli altri ha impostato di default un DNS che lo raggiunge automaticamente dopo averlo collegato sull indirizzo Per la configurazione abbiamo rispettato i seguenti punti: Accesso alla pagina di configurazione attraverso l username admin. Configurazione del nome della rete nel seguente formato Garden-Of-Things<n Laboratorio>. Impostazione del SSID Wi-Fi di rete con lo stesso nome sopraindicato. Impostazione della password per l accesso alla rete Wi-Fi (uguale per tutti I laboratori). Impostazione sul range di IP disponibili per limitare il numero di connessioni Wi-Fi (circa 10 IP disponibili). Organizzazione dei canali Wi-Fi tra laboratori adiacenti. 11

12 Server: Configurazione del server (7.1) CONFIGURAZIONE IP: Il primo passo per configurare il server è stato definire gli indirizzi IP. Il server è connesso tra la parte cablata scolastica e la rete privata della videosorveglianza. Visto che il programma client di Videosorveglianza per ottenere le immagini si deve connettere ad un processo Arteco-Server abbiamo diviso la rete di videosorveglianza in modo da avere un traffico di immagini più scorrevole. La scheda di rete del server connessa allo switch è impostata con indirizzo IP: /24 e invece la seconda connessa alla rete scolastica con IP: /24. INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DI SERVIZI SERVER: I servizi sulla piattaforma server sono stati installati attraverso un installer automatico e semplice che 12

13 installa quattro servizi in background questi sono Arteco HTTP Server e Arteco Web Access che permette di accedere al server via Browser sulla porta 8080 in modo da consultare le immagini delle telecamere utilizzando il protocollo HTTP e RTP. Arteco-Server è il servizio che permette ai software client di connettersi al server e consultare in miglior modo la rete di videosorveglianza, in alternativa, il servizio Arteco-Mobile Service permette di accedere al server da dispositivi mobili con la relativa applicazione disponibile per Android e ios. Tutti i servizi sono configurati per l avvio automatico all avvio del server, in modo da renderlo subito disponibile sulla porta 7000 (per applicazione desktop) e 8080 (per accesso mobile via Web). 13

TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI

TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI Confronto tra ISO-OSI e TCP/IP, con approfondimento di quest ultimo e del livello di trasporto in cui agiscono i SOCKET. TCP/IP

Dettagli

Cloud Camera wireless TV-IP751WC (v1.0r)

Cloud Camera wireless TV-IP751WC (v1.0r) (v1.0r) La Cloud Camera wireless di TRENDnet, codice, semplifica la visualizzazione di video attraverso internet. In precedenza, per visualizzare i video a distanza, gli utenti dovevano seguire una lunga

Dettagli

Cloud Camera PTZ wireless TV-IP851WC (v1.0r)

Cloud Camera PTZ wireless TV-IP851WC (v1.0r) (v1.0r) La Cloud Camera PTZ wireless TRENDnet, codice, semplifica la visione dei video attraverso internet. In precedenza, per visualizzare i video a distanza, gli utenti dovevano seguire una lunga e complicata

Dettagli

Firewall e Abilitazioni porte (Port Forwarding)

Firewall e Abilitazioni porte (Port Forwarding) Firewall e Abilitazioni porte (Port Forwarding) 1 Introduzione In questa mini-guida mostreremo come creare le regole sul Firewall integrato del FRITZ!Box per consentire l accesso da Internet a dispositivi

Dettagli

Firewall VPN Cisco RV110W Wireless-N

Firewall VPN Cisco RV110W Wireless-N Scheda tecnica Firewall VPN Cisco RV110W Wireless-N Connettività semplice e sicura per piccoli uffici e uffici domestici Figura 1. Firewall VPN Cisco RV110W Wireless-N Il Firewall VPN Cisco RV110W Wireless-N

Dettagli

Cisco RV215W Wireless-N VPN Router

Cisco RV215W Wireless-N VPN Router Scheda tecnica Cisco RV215W Wireless-N VPN Router Connettività semplice e sicura per piccoli uffici e uffici domestici Figura 1. Cisco RV215W Wireless-N VPN Router Cisco RV215W Wireless-N VPN Router fornisce

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Videocamera Orientabile

GUIDA RAPIDA. Videocamera Orientabile GUIDA RAPIDA Videocamera Orientabile Sommario OVERVIEW PRODOTTO 2 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE 3 REQUISITI 3 INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO 3 CONFIGURAZIONE DEL PRODOTTO 5 A. CONFIGURAZIONE CON CAVO ETHERNET

Dettagli

DLINK DCS 942L. Presentazione. Utilizzo. La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100.

DLINK DCS 942L. Presentazione. Utilizzo. La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100. DLINK DCS 942L Presentazione La videocamera in questione è di fascia medio-alta, il prezzo si aggira intorno ai 100. Utilizzo Nel sottosistema autonomo di videosorveglianza del progetto Pascal verranno

Dettagli

Router VPN Cisco RV180

Router VPN Cisco RV180 Data Sheet Router VPN Cisco RV180 Connettività sicura e ad alte prestazioni a un prezzo conveniente. Figura 1. Router VPN Cisco RV180 (pannello anteriore) Caratteristiche Le convenienti porte Gigabit Ethernet

Dettagli

Firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N

Firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N Firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N La connettività di base raggiunge nuovi livelli Il firewall VPN Cisco RV120W Wireless-N offre connettività a elevata sicurezza a Internet, anche da altre postazioni

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Videocamera Fissa

GUIDA RAPIDA. Videocamera Fissa GUIDA RAPIDA Videocamera Fissa SOMMARIO OVERVIEW PRODOTTO... 2 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE... 3 REQUISITI... 3 INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO... 4 CONFIGURAZIONE DEL PRODOTTO... 5 A. Configurazione con cavo

Dettagli

Banda 3.5 Mobile Accesso a internet tramite segnali 3.5G Mobile - Riconosce e configura automaticamente segnali 3G, 2.75G e 2.5G

Banda 3.5 Mobile Accesso a internet tramite segnali 3.5G Mobile - Riconosce e configura automaticamente segnali 3G, 2.75G e 2.5G Router Wireless 54 Mbps 802.11b/g ultra compatto Antenna e trasformatore integrati, con presa rimuovibile, facile da portare, settare e usare ovunque ed in ogni momento Banda 3.5 Mobile Accesso a internet

Dettagli

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete

Finalità delle Reti di calcolatori. Le Reti Informatiche. Una definizione di Rete di calcolatori. Schema di una Rete Finalità delle Reti di calcolatori Le Reti Informatiche Un calcolatore isolato, anche se multiutente ha a disposizione solo le risorse locali potrà elaborare unicamente i dati dei propri utenti 2 / 44

Dettagli

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto)

C) supponendo che la scuola voglia collegarsi in modo sicuro con una sede remota, valutare le possibili soluzioni (non risolto) PROGETTO DI UNA SEMPLICE RETE Testo In una scuola media si vuole realizzare un laboratorio informatico con 12 stazioni di lavoro. Per tale scopo si decide di creare un unica rete locale che colleghi fra

Dettagli

Router VPN multifunzione Cisco RV180W

Router VPN multifunzione Cisco RV180W Data Sheet Router multifunzione affidabile di livello aziendale che evolve contestualmente alle esigenze aziendali Figura 1. (pannello anteriore) Caratteristiche Le convenienti porte Gigabit Ethernet ad

Dettagli

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP

Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Reti basate sulla stack di protocolli TCP/IP Classe V sez. E ITC Pacioli Catanzaro lido 1 Stack TCP/IP Modello TCP/IP e modello OSI Il livello internet corrisponde al livello rete del modello OSI, il suo

Dettagli

Firewall Cisco RV220W per la sicurezza della rete

Firewall Cisco RV220W per la sicurezza della rete Firewall Cisco RV220W per la sicurezza della rete Connettività ad alte prestazioni ed elevata sicurezza per i piccoli uffici Il firewall Cisco RV220W per la sicurezza della rete consente ai piccoli uffici

Dettagli

Caratteristiche: Specifiche:

Caratteristiche: Specifiche: Router Wireless AC1200 Dual Band Gigabit 300 Mbps Wireless N (2.4 GHz) + 867 Mbps Wireless AC (5 GHz), 2T2R MIMO, QoS, 4-Port Gigabit LAN Switch Part No.: 525480 Caratteristiche: Crea in pochi minuti una

Dettagli

La Videosorveglianza di nuova generazione

La Videosorveglianza di nuova generazione La Videosorveglianza di nuova generazione Configurazioni e caratteristiche tecniche ed estetiche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Salvo errori ed omissioni. Tutti i marchi sono registrati

Dettagli

TP-LINK Modem Router Gigabit ADSL2+ Wireless N 300Mbps USB

TP-LINK Modem Router Gigabit ADSL2+ Wireless N 300Mbps USB GenerationTech Di Luigi Clemente VIA DELLE MARGHERITE, 7 San Ferdinando di Puglia (BT) P.IVA: 07371050720 Tel: 0883624266 Fax: 0883624266 Email: postmaster@generationtech.it Sito Web: www.generationtech.it

Dettagli

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008

Reti di computer. Agostino Lorenzi - Reti di computer - 2008 Reti di computer Telematica : termine che evidenzia l integrazione tra tecnologie informatiche e tecnologie delle comunicazioni. Rete (network) : insieme di sistemi per l elaborazione delle informazioni

Dettagli

La Videosorveglianza di nuova generazione

La Videosorveglianza di nuova generazione La Videosorveglianza di nuova generazione Configurazioni e caratteristiche tecniche ed estetiche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Salvo errori ed omissioni. Tutti i marchi sono registrati

Dettagli

Introduzione. Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete. Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio 2-1

Introduzione. Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete. Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio 2-1 Introduzione Stack protocollare Gerarchia di protocolli Servizi e primitive di servizio Livello applicativo Principi delle applicazioni di rete 2-1 Pila di protocolli Internet Software applicazione: di

Dettagli

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni

Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Corso di Sistemi di Elaborazione delle informazioni Reti di Calcolatori Claudio Marrocco Componenti delle reti Una qualunque forma di comunicazione avviene: a livello hardware tramite un mezzo fisico che

Dettagli

Nelle reti di calcolatori, le porte (traduzione impropria del termine. port inglese, che in realtà significa porto) sono lo strumento

Nelle reti di calcolatori, le porte (traduzione impropria del termine. port inglese, che in realtà significa porto) sono lo strumento I protocolli del livello di applicazione Porte Nelle reti di calcolatori, le porte (traduzione impropria del termine port inglese, che in realtà significa porto) sono lo strumento utilizzato per permettere

Dettagli

Progettazione di reti AirPort

Progettazione di reti AirPort apple Progettazione di reti AirPort Indice 1 Per iniziare con AirPort 5 Utilizzo di questo documento 5 Impostazione Assistita AirPort 6 Caratteristiche di AirPort Admin Utility 6 2 Creazione di reti AirPort

Dettagli

VIDEOSORVEGLIANZA KRAUN FAQ

VIDEOSORVEGLIANZA KRAUN FAQ VIDEOSORVEGLIANZA KRAUN FAQ INDICE COMPATIBILIT À 1. Come posso vedere le immagini delle mie telecamere Kraun? 2. Quali browser posso utilizzare per visualizzare le immagini riprese dalle telecamere Kraun?

Dettagli

Livello Applicazione. Davide Quaglia. Motivazione

Livello Applicazione. Davide Quaglia. Motivazione Livello Applicazione Davide Quaglia 1 Motivazione Nell'architettura ibrida TCP/IP sopra il livello trasporto esiste un unico livello che si occupa di: Gestire il concetto di sessione di lavoro Autenticazione

Dettagli

Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL ADSL2+ Browser Un browser Client Un client

Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL ADSL2+ Browser Un browser Client Un client Glossario ADSL Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL2+ Asymmetric Digital Subscriber Line ADSL è una tecnica di trasmissione dati che permette l accesso a Internet fino a 8 Mbps in downstream ed 1 Mbps

Dettagli

Guida rapida all installazione

Guida rapida all installazione Guida rapida all installazione Wireless Network Broadband Router 140g+ WL-143 La presente guida illustra solo le situazioni più comuni. Fare riferimento al manuale utente contenuto nel CD-ROM in dotazione

Dettagli

Reti di Telecomunicazione Lezione 6

Reti di Telecomunicazione Lezione 6 Reti di Telecomunicazione Lezione 6 Marco Benini Corso di Laurea in Informatica marco.benini@uninsubria.it Lo strato di applicazione protocolli Programma della lezione Applicazioni di rete client - server

Dettagli

Indice. Prefazione. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Livello applicazione 30

Indice. Prefazione. Capitolo 1 Introduzione 1. Capitolo 2 Livello applicazione 30 Prefazione XI Capitolo 1 Introduzione 1 1.1 Internet: una panoramica 2 1.1.1 Le reti 2 1.1.2 Commutazione (switching) 4 1.1.3 Internet 6 1.1.4 L accesso a Internet 6 1.1.5 Capacità e prestazioni delle

Dettagli

ROUTER WIRELESS A BANDA LARGA 11N 300MBPS

ROUTER WIRELESS A BANDA LARGA 11N 300MBPS ROUTER WIRELESS A BANDA LARGA 11N 300MBPS Guida all'installazione rapida DN-70591 INTRODUZIONE DN-70591 è un dispositivo combinato wireless/cablato progettato in modo specifico per i requisiti di rete

Dettagli

MINI ROUTER WIRELESS-N

MINI ROUTER WIRELESS-N MINI ROUTER WIRELESS-N Manuale DN-70182 Codice open source Questo prodotto include codici software sviluppati da parti terze. Questi codici software sono soggetti al GNU General Public License (GPL), versione

Dettagli

F200 TV BOX. Manuale d uso. La tua televisione ovunque direttamente su smartphone, tablet e computer. 1 Manual d uso F200

F200 TV BOX. Manuale d uso. La tua televisione ovunque direttamente su smartphone, tablet e computer. 1 Manual d uso F200 F200 TV BOX La tua televisione ovunque direttamente su smartphone, tablet e computer Manuale d uso 1 CONTENUTO MANUALE INTRODUZIONE... 3 I collegamenti di F200... 3 Impostazioni per il collegamento a Windows

Dettagli

Indice. Prefazione XIII

Indice. Prefazione XIII Indice Prefazione XIII 1 Introduzione 1 1.1 Breve storia della rete Internet 1 1.2 Protocolli e standard 6 1.3 Le organizzazioni che definiscono gli standard 7 1.4 Gli standard Internet 10 1.5 Amministrazione

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica SISTEMI OPERATIVI

Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica SISTEMI OPERATIVI Università degli Studi di Cagliari Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Elettronica SISTEMI OPERATIVI SISTEMI A ORIENTAMENTO SPECIFICO I SISTEMI MULTIMEDIALI Obiettivi! Identificare le caratteristiche

Dettagli

VIDEO SERVER GV-VS02

VIDEO SERVER GV-VS02 VIDEO SERVER GV-VS02 Il Video Server GV-VS02 è un convertitore a 2 canali audio/video che consente di trasformare qualsiasi telecamera analogica tradizionale in una telecamera di rete compatibile con sistemi

Dettagli

MC-link Spa. Pannello frontale del Vigor2700e. Installazione hardware del Vigor2700e

MC-link Spa. Pannello frontale del Vigor2700e. Installazione hardware del Vigor2700e MC-link Spa Pannello frontale del Vigor2700e Installazione hardware del Vigor2700e Questa sezione illustrerà come installare il router attraverso i vari collegamenti hardware e come configurarlo attraverso

Dettagli

Soluzioni video IP MAXPRO CONOSCI UN PRODOTTO, LI CONOSCI TUTTI. Piattaforma di videosorveglianza aperta, flessibile e scalabile

Soluzioni video IP MAXPRO CONOSCI UN PRODOTTO, LI CONOSCI TUTTI. Piattaforma di videosorveglianza aperta, flessibile e scalabile Soluzioni video IP MAXPRO CONOSCI UN PRODOTTO, LI CONOSCI TUTTI Piattaforma di videosorveglianza aperta, flessibile e scalabile 1 CONOSCI UN PRODOTTO, LI CONOSCI TUTTI Siete alla ricerca di... Sistemi

Dettagli

WiFiBus. La soluzione low cost di WiFi a bordo sui Bus

WiFiBus. La soluzione low cost di WiFi a bordo sui Bus WiFiBus La soluzione low cost di WiFi a bordo sui Bus WiFiBus PRO è un router 3G/4G professionale che si collega ad internet, tramite la rete cellulare e ridistribuisce il segnale a bordo mediante WiFi.

Dettagli

Caratteristiche: Specifiche: Standard IEEE 802.1d (Spanning Tree Protocol) IEEE 802.11a (54 Mbps Wireless LAN) IEEE 802.11b (11 Mbps Wireless LAN)

Caratteristiche: Specifiche: Standard IEEE 802.1d (Spanning Tree Protocol) IEEE 802.11a (54 Mbps Wireless LAN) IEEE 802.11b (11 Mbps Wireless LAN) High-Power Wireless AC1750 Dual Band Gigabit PoE Access Point 450 Mbps Wireless N (2.4 GHz) + 1300 Mbps Wireless AC (5 GHz), WDS, Wireless client isolation, 27.5 dbm, wall-mount Part No.: 525787 Caratteristiche:

Dettagli

Configurazione router VoIP TeleTu P.RG A4101N

Configurazione router VoIP TeleTu P.RG A4101N Questo documento ti guiderà nella configurazione e nei collegamenti da effettuare, per iniziare da subito a navigare, telefonare e risparmiare con il nuovo router VoIP TeleTu! Contenuto della confezione

Dettagli

FRITZ!WLAN Repeater 300E. Come estendere la copertura della rete Wi-Fi

FRITZ!WLAN Repeater 300E. Come estendere la copertura della rete Wi-Fi Come estendere la copertura della rete Wi-Fi 1 Introduzione La crescente diffusione di dispositivi portatili per il collegamento ad Internet ha reso la connettività senza fili una caratteristica imprescindibile

Dettagli

Prezzo Netto Promo per 1 Pz. 15,25 Promo 5 Pz. 1 in OMAGGIO

Prezzo Netto Promo per 1 Pz. 15,25 Promo 5 Pz. 1 in OMAGGIO COMTEL S.r.l. Via Costante Girardengo n 1/5 20161 Milano Tel. 02 61544.401 Fax 02 61544.402 info@comtelspa.com www.comtelspa.com TELEFONIA - VOIP - CABLING - NETWORKING - WIRELESS - VIDEOSORVEGLIANZA IP

Dettagli

Reti di Calcolatori. Lezione 2

Reti di Calcolatori. Lezione 2 Reti di Calcolatori Lezione 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Tipi di Rete Le reti vengono classificate

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

CPE Genexis Manuale d uso per utenti

CPE Genexis Manuale d uso per utenti Indice 1. ACCESSO ALLA CPE------------------------------------------------------------------------------ 3 2. INFO ----------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Tecniche di Comunicazione Multimediale

Tecniche di Comunicazione Multimediale Tecniche di Comunicazione Multimediale Standard di Comunicazione Multimediale Le applicazioni multimediali richiedono l uso congiunto di diversi tipi di media che devono essere integrati per la rappresentazione.

Dettagli

SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet )

SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) PARTE 2 SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) Parte 2 Modulo 1: Stack TCP/IP TCP/IP Protocol Stack (standard de facto) Basato su 5 livelli invece che sui 7 dello stack ISO/OSI Application

Dettagli

Telecamera IP MPEG-4 a colori, brandeggiata

Telecamera IP MPEG-4 a colori, brandeggiata IP camera Telecamera brandeggiata serie IP Basic ZN-PT304WL 09/10/2009- G102/7/I Caratteristiche principali Telecamera brandeggiata IP MPEG-4 (Simple profile) Rotazione verticale dell immagine per installazione

Dettagli

TELECAMERA IP DA ESTERNO con IR (cod. CP391 )

TELECAMERA IP DA ESTERNO con IR (cod. CP391 ) MANUALE UTENTE CP391 TELECAMERA IP DA ESTERNO con IR (cod. CP391 ) 1. Installazione 1.1 Collegamento Prima di effettuare qualsiasi operazione assicurarsi che tutti i dispositivi siano scollegati dall alimentazione.

Dettagli

Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso

Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso Reti di Telecomunicazioni LB Introduzione al corso A.A. 2005/2006 Walter Cerroni Il corso Seguito di Reti di Telecomunicazioni LA Approfondimento sui protocolli di Internet TCP/IP, protocolli di routing,

Dettagli

Streaming Applicazioni di rete

Streaming Applicazioni di rete Applicazioni di rete V Incontro GARR Roma, 25 Novembre 2003 Stefano Zani INFN CNAF Le fasi dello streaming In generale l attività di streaming si svolge in tre fasi (che nel caso della trasmissione in

Dettagli

Versione Italiana. Introduzione. Contenuto della confezione. Specifiche. Specifiche supplementari WWW.SWEEX.COM

Versione Italiana. Introduzione. Contenuto della confezione. Specifiche. Specifiche supplementari WWW.SWEEX.COM LW140 Wireless Broadband Router 140 Nitro XM LW140UK Wireless Broadband Router 140 Nitro XM Introduzione Per prima cosa desideriamo ringraziarla vivamente per aver acquistato lo Sweex Wireless Broadband

Dettagli

Programmazione modulare 2014-2015

Programmazione modulare 2014-2015 Programmazione modulare 2014-2015 Indirizzo: Informatica Disciplina: SISTEMI E RETI Classe: 5 A e 5 B Docente: Buscemi Letizia Ore settimanali previste: 4 ore (2 teoria + 2 laboratorio) Totale ore previste:

Dettagli

La rete ci cambia la vita. Le persone sono interconnesse. Nessun luogo è remoto. Reti di computer ed Internet

La rete ci cambia la vita. Le persone sono interconnesse. Nessun luogo è remoto. Reti di computer ed Internet La rete ci cambia la vita Lo sviluppo delle comunicazioni in rete ha prodotto profondi cambiamenti: Reti di computer ed Internet nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali

Dettagli

Reti di computer ed Internet

Reti di computer ed Internet Reti di computer ed Internet La rete ci cambia la vita Lo sviluppo delle comunicazioni in rete ha prodotto profondi cambiamenti: nessun luogo è remoto le persone sono interconnesse le relazioni sociali

Dettagli

onlinesecurity sicurezza la piattaforma della sicurezza www.onlinesecurity.it Per i privati, le aziende ed i Provider Sicurezza

onlinesecurity sicurezza la piattaforma della sicurezza www.onlinesecurity.it Per i privati, le aziende ed i Provider Sicurezza onlinesecurity la piattaforma della sicurezza 2010 Release 2.0 Designed for Security Per i privati, le aziende ed i Provider Sicurezza le migliori tecnologie per la massima sicurezza www.onlinesecurity.it

Dettagli

INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI

INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI PARTE 1 INTRODUZIONE A RETI E PROTOCOLLI Parte 1 Modulo 1: Introduzione alle reti Perché le reti tra computer? Collegamenti remoti a mainframe (< anni 70) Informatica distribuita vs informatica monolitica

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

Guida rapida alla configurazione della rete

Guida rapida alla configurazione della rete POWER REC NETWORK POWER REC NETWORK Guida rapida alla configurazione della rete Connessione alla rete mediante router Utilizzando un router, è possibile collegare il computer e i dispositivi DVR 1 ~ 3

Dettagli

SOLUZIONE VIDEO CLOUD ONLINE DESCRIZIONE

SOLUZIONE VIDEO CLOUD ONLINE DESCRIZIONE SOLUZIONE VIDEO CLOUD ONLINE DESCRIZIONE La nuova frontiera della videosorveglianza segue le ultime tendenze dei sistemi cloud. La Nwire Technologies è al passo con i tempi e propone una soluzione cloud

Dettagli

Indice. 1.1 Panoramica P4. 1.2 Funzioni Chiave... P4. 1.3 Specifiche tecniche... P5. 1.4 Contenuto nella confezione P6. 1.5 Attenzione...

Indice. 1.1 Panoramica P4. 1.2 Funzioni Chiave... P4. 1.3 Specifiche tecniche... P5. 1.4 Contenuto nella confezione P6. 1.5 Attenzione... - Manuale D uso Indice 1. Sommario 1.1 Panoramica P4 1.2 Funzioni Chiave.... P4 1.3 Specifiche tecniche... P5 1.4 Contenuto nella confezione P6 1.5 Attenzione... P6 2. Layout prodotto..... P7 3. Come installare.....

Dettagli

inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola

inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola Guida rapida Magic Home Magic Home Plus ATTENZIONE Prima di collegare l alimentazione inserire la SD CARD che si trova dentro alla scatola (vedi istruzioni all interno) Importante Per una corretta installazione

Dettagli

Conceptronic Kit di Video Sorveglianza - Gamma completa

Conceptronic Kit di Video Sorveglianza - Gamma completa Conceptronic Kit di Video Sorveglianza - Gamma completa Tutto il necessario per la sicurezza, la sorveglianza sicura della vostra casa o dell ufficio. www.conceptronic.net Kit Video Sorveglianza Panoramica

Dettagli

Server e Gateway VSoIP Pro

Server e Gateway VSoIP Pro IP video Server e Gateway VSoIP Pro Software VSoIP Server 3.2 14/12/2012- G215/2/I Caratteristiche principali VSoIP 3.2 Suite è il sistema di gestione video GANZ per reti Ethernet basato su una reale topologia

Dettagli

Un Sistema Operativo di Rete nasconde all utente finale la struttura del calcolatore locale e la struttura della rete stessa

Un Sistema Operativo di Rete nasconde all utente finale la struttura del calcolatore locale e la struttura della rete stessa LE RETI INFORMATICHE Un calcolatore singolo, isolato dagli altri anche se multiutente può avere accesso ed utilizzare solo le risorse locali interne al Computer o ad esso direttamente collegate ed elaborare

Dettagli

Serie SP IP Camera. Puoi Visualizzare la nostra serie SP direttamente in remote da browser Internet

Serie SP IP Camera. Puoi Visualizzare la nostra serie SP direttamente in remote da browser Internet Serie SP IP Camera Puoi Visualizzare la nostra serie SP direttamente in remote da browser Internet Explorer digitando sricam.it/view (Per visualizzare su più PC usare Account Diversi) Inserendo le credenziali

Dettagli

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato

Reti Locali. Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti Locali Lezione tenuta presso l Istituto I.I.S.S. Egidio Lanoce Maglie, 26 Ottobre 2011 Prof Antonio Cazzato Reti di Calcolatori una rete di calcolatori è costituita da due o più calcolatori autonomi

Dettagli

pod Guida all installazione di rete del Solstice Pod Introduzione Solstice Pod Collaborazione Visuale Wireless Solstice sulla vostra rete

pod Guida all installazione di rete del Solstice Pod Introduzione Solstice Pod Collaborazione Visuale Wireless Solstice sulla vostra rete Introduzione Solstice Pod Collaborazione Visuale Wireless Una volta installato, il Solstice Pod permette a più utenti di condividere simultaneamente il proprio schermo su un display tramite la rete Wi-Fi

Dettagli

Lo scenario: la definizione di Internet

Lo scenario: la definizione di Internet 1 Lo scenario: la definizione di Internet INTERNET E UN INSIEME DI RETI DI COMPUTER INTERCONNESSE TRA LORO SIA FISICAMENTE (LINEE DI COMUNICAZIONE) SIA LOGICAMENTE (PROTOCOLLI DI COMUNICAZIONE SPECIALIZZATI)

Dettagli

rapida Guida d installazione IP Camera senza fili/cablata Modello: FI8910W Modello: FI8910W Colore: Nera Colore: Bianco

rapida Guida d installazione IP Camera senza fili/cablata Modello: FI8910W Modello: FI8910W Colore: Nera Colore: Bianco IP Camera senza fili/cablata Guida d installazione rapida Modello: FI8910W Colore: Nera Modello: FI8910W Colore: Bianco Per Windows OS ------1 Per MAC OS ------15 ShenZhen Foscam Tecnologia Intelligente

Dettagli

PARTE 1 richiami. SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet )

PARTE 1 richiami. SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) PARTE 1 richiami SUITE PROTOCOLLI TCP/IP ( I protocolli di Internet ) Parte 1 Modulo 1: Stack TCP/IP TCP/IP Protocol Stack (standard de facto) Basato su 5 livelli invece che sui 7 dello stack ISO/OSI Application

Dettagli

zoom in zoom in di GIUSEPPE LA ROSA ETHERN E nella videosorvegli a

zoom in zoom in di GIUSEPPE LA ROSA ETHERN E nella videosorvegli a zoom in zoom in di GIUSEPPE LA ROSA ETHERN E nella videosorvegli a 20 In questo articolo tratteremo delle tecnologie IP applicate alla videosorveglianza; proporremo esempi di connessione di telecamere

Dettagli

Videocamera IP day/night Megapixel HD PoE da esterno TV-IP322P (v1.0r)

Videocamera IP day/night Megapixel HD PoE da esterno TV-IP322P (v1.0r) PANORAMICA DEL PRODOTTO Campo di visione stretto per monitoraggio su lunghe distanze Visione in notturna a distanze fino a venti metri (66 piedi) Pronta per l installazione all esterno con protezione IP66

Dettagli

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO ISOLE WI-FI HOT SPOT

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO ISOLE WI-FI HOT SPOT INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO ISOLE WI-FI HOT SPOT INDICE 1. PREMESSA 4 2. ARCHITETTURA RETI MESH 5 3. DISPOSITIVI

Dettagli

Il Livello delle Applicazioni

Il Livello delle Applicazioni Il Livello delle Applicazioni Il livello Applicazione Nello stack protocollare TCP/IP il livello Applicazione corrisponde agli ultimi tre livelli dello stack OSI. Il livello Applicazione supporta le applicazioni

Dettagli

INTERNET & VIDEO PACK. Guida rapida all installazione.

INTERNET & VIDEO PACK. Guida rapida all installazione. INTERNET & VIDEO PACK Guida rapida all installazione. INDICE Con questa semplice guida potrai installare e configurare in pochi minuti Modem, Internet Key, Camera IP ed il tuo business non si fermerà più.

Dettagli

GUIDA RAPIDA CONFIGURAZIONE RETE DDNS - INTERNET

GUIDA RAPIDA CONFIGURAZIONE RETE DDNS - INTERNET Pag. 33 e seguenti GUIDA RAPIDA CONFIGURAZIONE RETE DDNS - INTERNET Nota importante, se si eseguono modifiche alle impostazioni di rete, per renderle operative è necessario premere il pulsante Play, oppure

Dettagli

Access point Cisco WAP121 Wireless-N con PoE (Power over Ethernet)

Access point Cisco WAP121 Wireless-N con PoE (Power over Ethernet) Data Sheet Access point Cisco WAP121 Wireless-N con PoE (Power over Ethernet) Connettività Wireless-N sicura e conveniente Caratteristiche Offre connettività wireless 802.11n a elevata larghezza di banda

Dettagli

Sistema di diffusione Audio/Video su streaming.

Sistema di diffusione Audio/Video su streaming. 1 Sistema di diffusione Audio/Video su streaming. IL Progetto. Il progetto illustrato nel seguito prevede mediante la tecnologia di streaming la diffusione di audio/video su misura del cliente al 100%,

Dettagli

PIRELLI DISCUS DP-L10 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP

PIRELLI DISCUS DP-L10 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP PIRELLI DISCUS DP-L10 GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE EUTELIAVOIP Pirelli Discus DP-L10 Guida alla Configurazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE DUAL MODE PHONE DP-L10 PIRELLI...3 Principali caratteristiche

Dettagli

Le reti wireless e loro applicazioni: ALTRI DISPOSITIVI E COSTRUZIONE DI UNA WLAN

Le reti wireless e loro applicazioni: ALTRI DISPOSITIVI E COSTRUZIONE DI UNA WLAN Lo Zyxel PRESTIGE 660HW, ottimo hardware per connessioni sicure e ad alta velocità Presentazione In questa lezione scopriremo da vicino un dispositivo di sicuro interesse nella creazione di reti wireless

Dettagli

Cisco WAP121 Wireless-N Access Point with Single Point Setup

Cisco WAP121 Wireless-N Access Point with Single Point Setup Scheda tecnica Cisco WAP121 Wireless-N Access Point with Single Point Setup Connettività Wireless-N conveniente, sicura e semplice da distribuire Caratteristiche principali Fornisce connettività wireless

Dettagli

Principi fondamentali

Principi fondamentali Principi fondamentali Elementi di base Definizione di rete di calcolatori Tipologia di connessioni Architettura di rete Prestazioni di una rete di calcolatori Conclusioni 1 1 Bit e Byte BIT = BInary digit

Dettagli

Reti: unità di misura

Reti: unità di misura Reti: unità di misura bandwidth: range di frequenze usate per la trasmissione del segnale elettromagnetico che codifica l informazione misurata in Hertz (Hz) bit rate: #bit trasmissibili su canale per

Dettagli

Wireless Network Broadband Modem/router WL-108. Guida rapida all'installazione

Wireless Network Broadband Modem/router WL-108. Guida rapida all'installazione Wireless Network Broadband Modem/router WL-108 Guida rapida all'installazione La presente guida illustra solo le situazioni più comuni. Fare riferimento al manuale utente presente sul CD-ROM in dotazione

Dettagli

Tecnologie Informatiche. security. Rete Aziendale Sicura

Tecnologie Informatiche. security. Rete Aziendale Sicura Tecnologie Informatiche security Rete Aziendale Sicura Neth Security è un sistema veloce, affidabile e potente per la gestione della sicurezza aziendale, la protezione della rete, l accesso a siti indesiderati

Dettagli

Videocamera IP PTZ wireless n Megapixel TV-IP672W (V1.0R)

Videocamera IP PTZ wireless n Megapixel TV-IP672W (V1.0R) (V1.0R) PANORAMICA DEL PRODOTTO Vedi di più con la risoluzione megapixel fino a 1280 x 800 (WXGA) Amplia la visuale di 340 in orizzontale e di 115 in verticale Connessione wireless n ad alta velocità Registrazione

Dettagli

Indice generale. Introduzione...xiii. Nota del revisore...xvii. Introduzione alle reti...1. Introduzione alle reti wireless...11

Indice generale. Introduzione...xiii. Nota del revisore...xvii. Introduzione alle reti...1. Introduzione alle reti wireless...11 Introduzione...xiii Nota del revisore...xvii Capitolo 1 Capitolo 2 Introduzione alle reti...1 Trasferimento di dati... 2 Bit e byte... 2 Controllo di errore... 3 Handshaking... 3 Trovare la destinazione...

Dettagli

WLAN Modem. Manual Installazione, consigli e suggerimenti. upc cablecom business Rue Galilée 2 1401 Yverdon-les-Bains upc-cablecom.

WLAN Modem. Manual Installazione, consigli e suggerimenti. upc cablecom business Rue Galilée 2 1401 Yverdon-les-Bains upc-cablecom. WLAN Modem Manual Installazione, consigli e suggerimenti upc cablecom business Rue Galilée 2 1401 Yverdon-les-Bains upc-cablecom.biz Your ambition. Our commitment. Tel. 0800 888 304 upc-cablecom.biz Corporate

Dettagli

Simulazione seconda prova Sistemi e reti Marzo 2016

Simulazione seconda prova Sistemi e reti Marzo 2016 Ipotesi progettuali Studio medico situato in un appartamento senza reti pre-esistenti con possibilità di cablaggio a muro in canalina. Le dimensioni in gioco possono far prevedere cavi non troppo lunghi

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale APP mobile Come installare e utilizzare l App per dispositivi mobili Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

AXIS 262+ Network Video Recorder

AXIS 262+ Network Video Recorder 31432/IT/R2/0803 AXIS 262+ Network Video Recorder Soluzione network video completa per la registrazione AXIS 262+ Network Video Recorder Soluzione network video completa per la registrazione Supponete

Dettagli

ProCurve Radio Port 230

ProCurve Radio Port 230 La ProCurve Radio Port 230, con integrato il supporto per le funzioni wireless IEEE 802.11a e IEEE 802.11g, è in grado di lavorare congiuntamente ai moduli ProCurve Wireless Edge Services xl e zl, per

Dettagli