Deliberazione n. 281

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Deliberazione n. 281"

Transcript

1 Protocollo RC n /10 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 15 SETTEMBRE 2010) L anno duemiladieci, il giorno di mercoledì quindici del mese di settembre, alle ore 14,50, nella Sala delle Bandiere, in Campidoglio, si è adunata la Giunta Comunale di Roma, così composta: 1 ALEMANNO GIOVANNI.. Sindaco 2 CUTRUFO MAURO... Vice Sindaco 3 ANTONIOZZI ALFREDO.. Assessore 4 BELVISO SVEVA... 5 BORDONI DAVIDE... 6 CAVALLARI ENRICO... 7 CORSINI MARCO CROPPI UMBERTO... Assessore 9 DE LILLO FABIO GHERA FABRIZIO. 11 MARCHI SERGIO.. 12 MARSILIO LAURA LEO MAURIZIO. Sono presenti l On.le Sindaco, il Vice Sindaco e gli Assessori Antoniozzi, Belviso, Bordoni, Cavallari, Corsini, Croppi, De Lillo, Ghera, Marchi, Marsilio e Leo. Partecipa il sottoscritto Segretario Generale Dott. Liborio Iudicello. (O M I S S I S) Deliberazione n. 281 Linee guida per la certificazione e cessione pro-soluto dei crediti verso l'amministrazione Comunale, a favore degli Organismi affidatari di servizi sociali (di cui alla L. 28 gennaio 2009 n. 2, di conversione del D.L. 29 novembre 2008, n. 185). Premesso che i Servizi Sociali del Comune di Roma si fondano su un sistema qualificato di esternalizzazione verso gli organismi (Cooperative o Associazioni), che costituiscono il c.d. privato sociale ; Che nella definizione quantitativa del costo di questi servizi, una percentuale superiore all 85% è destinata alla copertura di costi ed oneri del personale dipendente, secondo i C.C.N.L. delle rispettive categorie di appartenenza; Che questa caratteristica del servizio impone agli Organismi che operano nel sociale, una programmazione finanziaria molto rigida basata su rilevanti uscite fisse mensili; Che, proprio per far fronte a tali costi fissi, gli Organismi medesimi devono, spesso, ricorrere al credito ordinario commerciale per l anticipazione dei pagamenti che l Amministrazione Comunale si obbliga ad effettuare a fronte della verifica delle prestazioni eseguite; Che nell attuale quadro economico-finanziario nazionale ed internazionale, si registra una sempre maggiore difficoltà di accesso e mantenimento del credito ordinario

2 2 da parte delle piccole e medie imprese e, quindi, anche degli organismi del privato sociale; Che il rischio di scarsa liquidità finanziaria, potrebbe creare ritardi sui versamenti obbligatori mensili degli oneri accessori da lavoro dipendente a carico degli Organismi del privato sociale e, immediatamente dopo, generare un potenziale rischio di ritardi nelle corresponsioni degli stipendi netti ai soci lavoratori delle cooperative, con un evidente danno sociale e il rischio di ripercussioni nell espletamento dei servizi sociali affidati; Che il pagamento dei servizi sociali è stato già definito prioritario dal Sindaco/Commissario e, quindi oggetto di un percorso privilegiato rispetto alla Gestione Commissariale; Che le ordinarie procedure di pagamento da parte dell Amministrazione Comunale prevedono tempi di pagamento mediamente compresi tra gli 80 ed i 120 giorni dall emissione del documento fiscale da parte dell Organismo; Che, in attuazione del Decreto anticrisi (art. 9, comma 3-bis, L. n. 2/2009 di conversione del D.L. n. 185/2008) il Ministero dell Economia e delle Finanze con Decreto datato 19 maggio 2009, pubblicato sulla G.U. in data 9 luglio 2009, ha previsto e disciplinato una procedura per la certificazione dei crediti nei confronti di Regioni ed Enti Locali, finalizzata ad una loro cessione pro soluto (il cedente non garantisce la banca contro il rischio di solvenza della P.A.) a banche ed intermediari finanziari. Il Decreto prevede che, dietro richiesta del creditore secondo il modulo allegato al Decreto stesso l Amministrazione debitrice entro 20 gg. possa certificare che il credito è certo, liquido ed esigibile. La certificazione potrà essere rilasciata previa verifica, per i crediti superiori a 10 mila Euro, ai sensi dell articolo 48-bis del D.P.R. n. 602/1973, circa l eventuale inadempimento del creditore nei confronti dell Erario o della Previdenza Sociale da Regioni ed Enti Locali anche nel caso in cui il contratto di fornitura o di appalto in essere escluda la cedibilità del credito medesimo; Che, al fine di agevolare la gestione finanziaria corrente degli Organismi del privato sociale cui sono affidati i servizi sociali, l Amministrazione Comunale intende avviare le procedure per la certificazione dei crediti derivanti dai corrispettivi per tali prestazioni, nonché stipulare delle convenzioni con Istituti bancari ed Intermediari Finanziari al fine di consentire un rapido smobilizzo dei crediti medesimi; Che, pertanto, occorre individuare le linee guida per la realizzazione del programma finanziario denominato Pro Soluto cui potranno aderire gli Organismi creditori interessati; Che, l operazione finanziaria in argomento non comporta oneri aggiuntivi per l Amministrazione Comunale; Che in data 7 settembre 2010, il Direttore del Dipartimento V, quale responsabile del Servizio, ha espresso il parere che di seguito integralmente si riporta: Ai sensi e per gli effetti dell art. 49 del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica della proposta di deliberazione indicata in oggetto. Il Direttore F.to: A. Scozzafava ; Preso atto che, in data 7 settembre 2010 il Direttore del Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della salute ha attestato ai sensi dell art. 25, comma 1, lett. h) e i) del Regolamento degli Uffici e Servizi, come da dichiarazione in atti la coerenza della proposta di deliberazione in oggetto con i documenti di programmazione

3 3 dell Amministrazione, approvandola in ordine alle scelte di natura economico-finanziaria o di impatto sulla funzione dipartimentale che essa comporta. Il Direttore F.to: A. Scozzafava; Che in data 14 settembre 2010 il Dirigente di Ragioneria XXIII U.O. ha espresso il parere che di seguito integralmente si riporta: Ai sensi e per gli effetti dell art. 49 comma 1 del T.U.E.L. (D.Lgs. n. 267/2000) si esprime parere favorevole in ordine alla regolarità contabile della proposta di deliberazione di cui all oggetto. Il Dirigente F.to: M.L. Santarelli ; Che sulla proposta in esame è stata svolta, da parte del Segretario Generale, la funzione di assistenza giuridico-amministrativa, ai sensi dell art. 97, comma 2, del Testo Unico delle leggi sull ordinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; LA GIUNTA COMUNALE preso atto di quanto esposto in narrativa, DELIBERA di approvare le seguenti Linee guida per la certificazione dei crediti e per la cessione pro-soluto degli stessi, a favore degli Organismi del privato sociale affidatari di servizi sociali (intendendosi in questa dicitura tutti gli organismi il cui committente sia il Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute ovvero le U.O.S.E.C.S. dei Municipi e la cui attività sia inerente allo svolgimento di servizi sociali rivolti alle persone); di demandare al Direttore del Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute e al Ragioniere Generale l adozione dei conseguenti atti di competenza. LINEE GUIDA PER LA CERTIFICAZIONE E LA CESSIONE PRO-SOLUTO DEI CREDITI DEGLI ORGANISMI DEL PRIVATO SOCIALE Al fine di individuare e definire compiutamente le procedure volte alla certificazione e alla cessione pro-soluto dei crediti degli Organismi gestori dei servizi sociali il Direttore del Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute, previa opportuna intesa con il Ragioniere Generale, avvierà le iniziative e gli atti necessari allo scopo. La Ragioneria Generale avrà cura di determinare i tempi e le modalità per la procedura di rilascio della certificazione del credito e per l accettazione della cessione del credito da parte dell Amministrazione Comunale, attraverso l elaborazione di un apposito documento operativo, condiviso con il Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute, che consentirà lo snellimento e la velocizzazione delle operazione di cui trattasi. Nella formalizzazione degli atti connessi con le operazioni finanziarie in argomento, si dovrà tener conto delle seguenti condizioni: A) la certificazione e accettazione (ovvero pre-accettazione) dei crediti potrà essere rilasciata solo successivamente al riscontro amministrativo favorevole, ai sensi dell articolo 184 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i., effettuato sul provvedimento di liquidazione da parte del responsabile del procedimento per il servizio o la fornitura dalla quale è maturato il credito, restando esclusi dal riconoscimento della

4 4 certificazione o cessione, i crediti non riferibili ai servizi sociali e che non siano nella esclusiva ed incondizionata titolarità degli Organismi affidatari per qualsivoglia causa; B) gli oneri relativi alle cessioni pro-soluto dei crediti saranno solo a carico degli Organismi che hanno ceduto il credito, con le modalità concordate negli atti di cessione, salvo quanto previsto al successivo punto G); C) il Comune procederà alla certificazione e accettazione (ovvero pre-accettazione) entro 30 giorni dall emissione della fattura da parte dell Organismo, unicamente dei crediti in linea capitale riportati in fattura restando pertanto escluse tutte le eventuali ulteriori voci attinenti, ad esempio, a interessi passivi maturati per ritardato pagamento e qualsiasi altro onere o rivalsa di costi da parte degli Organismi fornitori nei confronti del Comune; D) nel caso di certificazione positiva, il termine massimo entro cui il Comune effettuerà il pagamento alla Banca o all Intermediario Finanziario, è stabilito in 365 giorni dalla data della notifica della cessione del credito (data in cui, a tutti gli effetti, si considererà completato l iter di rinegoziazione dei crediti avviato con la richiesta di certificazione); E) in ogni caso, la cessione del credito dovrà avvenire nel rispetto e secondo le forme previste dall articolo 117 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; si dovrà, pertanto, procedere a formalizzare la cessione mediante atto pubblico o scrittura privata autenticata, da notificarsi al responsabile del procedimento (competente in relazione alla fornitura o al servizio reso, nelle forme previste dalla legge) in un periodo antecedente almeno di 120 gg. la Data massima di pagamento ; F) definizione da parte delle Banche o degli Intermediari Finanziari selezionati, previo specifico impegno dell Amministrazione Comunale ad onorare i crediti entro 210 giorni dalla loro accettazione ( Data massima di pagamento ) di un prezzo complessivo netto di acquisto di detti crediti (comprensivo quindi di spese istruttorie, accessorie) con la sola eccezione delle spese notarili, che non sia inferiore al 96,5%; G) individuazione, nel caso in cui il Comune non ottemperi a quanto sopra indicato, di un tasso di interesse moratorio convenzionale, che maturerà su tali importi a partire dalla Data massima di pagamento, non superiore: al tasso Euribor 3 mesi, rilevato il giorno del mancato pagamento, divisore 365, maggiorato di massimo 1.25 punti percentuali su base annua per ogni mese, da calcolarsi sull Importo Certificato residuo non pagato per i primi 60 (sessanta) giorni di calendario dalla Data massima di pagamento ; al tasso Euribor 3 mesi, divisore 365, maggiorato di massimo 2 punti percentuali su base annua per ogni mese di ulteriore ritardo, da calcolarsi sull importo certificato residuo non pagato per i giorni di calendario successivi al 60 giorno dalla Data massima di pagamento ; H) pagamento massimo consentito entro 12 (dodici) mesi dalla data della notifica della cessione del credito che dovrà avvenire nei termini previsti dal precedente punto E). Attraverso una apposita procedura di selezione, indetta dal Dipartimento Promozione dei Servizi Sociali e della Salute, verranno individuati gli Istituti Bancari o gli Intermediari Finanziari privati ai quali potranno rivolgersi i soggetti creditori per negoziare i titoli di credito ammessi, secondo le condizioni ed i termini stabiliti nella convenzione senza alcun onere a carico dell Amministrazione che il Comune di Roma stipulerà con gli stessi Istituti Bancari o Intermediari Finanziari. Tra gli elementi di cui si dovrà tener conto ai fini della procedura di selezione, si indicano in particolare: esperienza maturata dall Istituto nella sottoscrizione di accordi con i creditori, volti alla cessione pro-soluto di crediti vantati nei confronti delle P.A., con illustrazione

5 5 della natura degli accordi siglati, delle eventuali criticità riscontrate e delle soluzioni individuate; capacità di fornire l ausilio di una piattaforma informatica collaudata, volta a gestire il flusso di informazioni e, più in generale, descrizione dell impianto tecnico-informatico a supporto dell operatività; capacità di definire in dettaglio la struttura proposta, con definizione delle tempistiche necessarie al perfezionamento di ogni fase dell operazione, al fine di ottimizzare i tempi e minimizzare i costi a carico dei fornitori, fornendo un indicazione sui termini degli accordi proposti con specificazione: della: durata, del modello contrattuale proposto, delle modalità di pagamento previste, della frequenza e ricorrenza delle attività da svolgere dalle varie parti, delle modalità di esecuzione dei contratti; impegno a fornire ampio supporto, agli Uffici del Comune interessati, nella gestione dei dati necessari all attività di certificazione dei crediti.

6 6 L'On. PRESIDENTE pone ai voti, a norma di legge, il suesteso schema di deliberazione che risulta approvato all'unanimità. Infine la Giunta, in considerazione dell'urgenza di provvedere, dichiara, all'unanimità, immediatamente eseguibile la presente deliberazione a norma di legge. (O M I S S I S) IL PRESIDENTE G. Alemanno IL SEGRETARIO GENERALE L. Iudicello La deliberazione è stata pubblicata all Albo Pretorio dal al.. e non sono state prodotte opposizioni. La presente deliberazione è stata adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 15 settembre Dal Campidoglio, lì.. p. IL SEGRETARIO GENERALE.

Deliberazione n. 130

Deliberazione n. 130 Protocollo RC n. 17046/10 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 22 DICEMBRE 2010) L anno duemiladieci, il giorno di mercoledì ventidue del mese di dicembre, alle

Dettagli

Deliberazione n. 378

Deliberazione n. 378 Protocollo RC n. 15399/09 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 2 DICEMBRE 2009) L anno duemilanove, il giorno di mercoledì due del mese di dicembre, alle ore 14,45,

Dettagli

Deliberazione n. 189. Fissazione delle tariffe per il servizio di inumazione e di cremazione.

Deliberazione n. 189. Fissazione delle tariffe per il servizio di inumazione e di cremazione. Protocollo RC n. 8635/10 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 25 GIUGNO 2010) L anno duemiladieci, il giorno di venerdì venticinque del mese di giugno, alle ore 12,00,

Dettagli

Deliberazione n. 163

Deliberazione n. 163 Protocollo RC n. 8938/12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 6 GIUGNO 2012) L anno duemiladodici, il giorno di mercoledì sei del mese di giugno, alle ore 14,30,

Dettagli

Affidamento della gestione della Casa del Cinema alla Società Zètema Progetto Cultura S.r.l.

Affidamento della gestione della Casa del Cinema alla Società Zètema Progetto Cultura S.r.l. Protocollo RC n. 17069/10 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 22 DICEMBRE 2010) L anno duemiladieci, il giorno di mercoledì ventidue del mese di dicembre, alle

Dettagli

Deliberazione n. 283

Deliberazione n. 283 Protocollo RC n. 11036/09 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 16 SETTEMBRE 2009) L anno duemilanove, il giorno di mercoledì sedici del mese di settembre, alle ore

Dettagli

Deliberazione n. 303

Deliberazione n. 303 Protocollo RC n. 16033/12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 25 OTTOBRE 2012) L anno duemiladodici, il giorno di giovedì venticinque del mese di ottobre, alle

Dettagli

Deliberazione n. 158

Deliberazione n. 158 Protocollo RC n. 7277/11 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DELL 11 MAGGIO 2011) L anno duemilaundici, il giorno di mercoledì undici del mese di maggio, alle ore 14,45,

Dettagli

Deliberazione n. 450. Regolamento per l'organizzazione e la pubblicazione dei contenuti sul Portale istituzionale del Comune di Roma.

Deliberazione n. 450. Regolamento per l'organizzazione e la pubblicazione dei contenuti sul Portale istituzionale del Comune di Roma. Protocollo RC n. 12334/09 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 23 DICEMBRE 2009) L anno duemilanove, il giorno di mercoledì ventitre del mese di dicembre, alle ore

Dettagli

Deliberazione n. 286

Deliberazione n. 286 Protocollo RC n. 12205/11 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 4 AGOSTO 2011) L anno duemilaundici, il giorno di giovedì quattro del mese di agosto, alle ore 14,40,

Dettagli

Programma di interventi per il potenziamento della raccolta differenziata.

Programma di interventi per il potenziamento della raccolta differenziata. Protocollo RC n. 10953/09 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 9 SETTEMBRE 2009) L anno duemilanove, il giorno di mercoledì nove del mese di settembre, alle ore 14,20,

Dettagli

Deliberazione n. 203

Deliberazione n. 203 Protocollo RC n. 11807/12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DELL 11 LUGLIO 2012) L anno duemiladodici, il giorno di mercoledì undici del mese di luglio, alle ore

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA SCHEMA CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA Con la presente scrittura tra Il Comune di MONZA - qui di seguito Comune - con sede in Monza, Piazza

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 7 SETTEMBRE 2005)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 7 SETTEMBRE 2005) Protocollo RC n. 15297/05 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 7 SETTEMBRE 2005) L anno duemilacinque, il giorno di mercoledì sette del mese di settembre, alle ore

Dettagli

Deliberazione della Giunta esecutiva n. 53 di data 13 aprile 2015.

Deliberazione della Giunta esecutiva n. 53 di data 13 aprile 2015. Deliberazione della Giunta esecutiva n. 53 di data 13 aprile 2015. Oggetto: Adesione al Protocollo promosso dalla Provincia autonoma di Trento per il sostegno dell accesso al credito dei fornitori della

Dettagli

Deliberazione n. 65. "Regolamento per la gestione e l'uso dei veicoli in dotazione a Roma Capitale".

Deliberazione n. 65. Regolamento per la gestione e l'uso dei veicoli in dotazione a Roma Capitale. Protocollo RC n. 13856/11 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 16 MARZO 2012) L anno duemiladodici, il giorno di venerdì sedici del mese di marzo, alle ore 13,35,

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA SCHEMA CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DA PARTE DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MONZA Con la presente scrittura tra Il Comune di MONZA - qui di seguito Comune - con sede in Monza, Piazza

Dettagli

Approvazione in via sperimentale di una formula gestionale innovativa per il funzionamento di alcuni nidi comunali di prossima apertura.

Approvazione in via sperimentale di una formula gestionale innovativa per il funzionamento di alcuni nidi comunali di prossima apertura. Protocollo RC n. 10407/10 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 3 AGOSTO 2010) L anno duemiladieci, il giorno di martedì tre del mese di agosto, alle ore 16,45, nella

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DELL 8 FEBBRAIO 2013)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DELL 8 FEBBRAIO 2013) Protocollo RC n. 2435/13 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DELL 8 FEBBRAIO 2013) L anno duemilatredici, il giorno di venerdì otto del mese di febbraio, alle ore 16,50,

Dettagli

Deliberazione n. 240

Deliberazione n. 240 Protocollo RC n. 7334/13 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 22 MAGGIO 2013) L anno duemilatredici, il giorno di mercoledì ventidue del mese di maggio, alle ore

Dettagli

Con la presente scrittura tra

Con la presente scrittura tra CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI SALERNO Con la presente scrittura tra Il Comune di... (qui di seguito il "Comune") con sede in Codice fiscale... rappresentata

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 1 FEBBRAIO 2013)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 1 FEBBRAIO 2013) Protocollo RC n. 1725/13 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 1 FEBBRAIO 2013) L anno duemilatredici, il giorno di venerdì uno del mese di febbraio, alle ore 13,05,

Dettagli

OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI RIVALTA DI TORINO

OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI RIVALTA DI TORINO Allegato sub A) alla deliberazione di G.C. n. 147 del 5 ottobre 2010 OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI RIVALTA DI TORINO Con la presente scrittura

Dettagli

Deliberazione n. 180

Deliberazione n. 180 Protocollo RC n. 7702/13 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 2 MAGGIO 2013) L anno duemilatredici, il giorno di giovedì due del mese di maggio, alle ore 14,50,

Dettagli

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO Premessa 1) Istanza di certificazione del credito 2) Avvio della procedura di certificazione 3) Certificazione del credito 4)

Dettagli

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI

CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI SESTO SAN GIOVANNI Con la presente scrittura tra Il Comune di Sesto San Giovanni (qui di seguito il Comune ) con sede in

Dettagli

Deliberazione n. 115. Indirizzi finalizzati alla sospensione del Servizio delle Pubbliche Affissioni a carico dell'amministrazione Capitolina.

Deliberazione n. 115. Indirizzi finalizzati alla sospensione del Servizio delle Pubbliche Affissioni a carico dell'amministrazione Capitolina. Protocollo RC n. 5272/13 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 5 APRILE 2013) L anno duemilatredici, il giorno di venerdì cinque del mese di aprile, alle ore 13,00,

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) Protocollo RC n. 4481/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

Deliberazione n. 193

Deliberazione n. 193 Protocollo RC n. 11240/12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 4 LUGLIO 2012) L anno duemiladodici, il giorno di mercoledì quattro del mese di luglio, alle ore 14,50,

Dettagli

Tra le parti PAT. Enti strumentali (.) le Banche/intermediari finanziari aderenti (..) PREMESSO CHE

Tra le parti PAT. Enti strumentali (.) le Banche/intermediari finanziari aderenti (..) PREMESSO CHE SCHEMA DI PROTOCOLLO PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO E DEI SUOI ENTI STRUMENTALI ATTRAVERSO LA CESSIONE, PRO SOLUTO O PRO SOLVENDO, DEI CREDITI

Dettagli

LA GIUNTA COMUNALE. Premesso che:

LA GIUNTA COMUNALE. Premesso che: LA GIUNTA COMUNALE Premesso che: l Italia sta attraversando nel suo complesso una fase di profonda crisi economica, quale conseguenza anche della crisi dei mercati finanziari che ha colpito tutti i paesi

Dettagli

CONVENZIONE PER LA CESSIONE DEL CREDITO MATURATO DALLE IMPRESE NEI CONFRONTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE

CONVENZIONE PER LA CESSIONE DEL CREDITO MATURATO DALLE IMPRESE NEI CONFRONTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE CONVENZIONE PER LA CESSIONE DEL CREDITO MATURATO DALLE IMPRESE NEI CONFRONTI DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE Con la presente scrittura tra il Comune di Morbegno (di seguito denominato Comune ) con sede in

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 DICEMBRE 2013)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 DICEMBRE 2013) Protocollo RC n. 21919/13 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 DICEMBRE 2013) L anno duemilatredici, il giorno di venerdì venti del mese di dicembre, alle ore

Dettagli

Con la presente scrittura tra il Comune di Nuoro (qui di seguito l Ente ) con sede in...- Codice fiscale... rappresentata dal...

Con la presente scrittura tra il Comune di Nuoro (qui di seguito l Ente ) con sede in...- Codice fiscale... rappresentata dal... CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI NUORO ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI AUTORIZZATI Con la presente

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO

PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO PROVINCIA REGIONALE DI PALERMO DIREZIONE TESORO OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA DI PALERMO ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 29 GENNAIO 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 29 GENNAIO 2014) Protocollo RC n. 148/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 29 GENNAIO 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di mercoledì ventinove del mese di gennaio, alle

Dettagli

TRA LE PARTI SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE

TRA LE PARTI SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE Allegato 1 OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI MISTERBIANCO ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

CONVENZIONE SMOBILIZZO CREDITI

CONVENZIONE SMOBILIZZO CREDITI CONVENZIONE SMOBILIZZO CREDITI Benevento, 23 marzo 2011 La Provincia di Benevento (qui di seguito Provincia ) con sede in Benevento, Piazza Castello, Codice Fiscale 92002770623, rappresentata dal Presidente,

Dettagli

Provincia Regionale di Trapani

Provincia Regionale di Trapani Provincia Regionale di Trapani CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA DI TRAPANI ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) Protocollo RC n. 27466/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

PROVINCIA DI COMO. Settore Bilancio e Personale Via Borgovico 148 22100 COMO

PROVINCIA DI COMO. Settore Bilancio e Personale Via Borgovico 148 22100 COMO PROVINCIA DI COMO Settore Bilancio e Personale Via Borgovico 148 22100 COMO AVVISO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI FINANZIARI (BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI) FINALIZZATO A FAVORIRE AI CREDITORI

Dettagli

Proroga del Contratto di Servizio tra Roma Capitale e Roma Servizi per la Mobilità S.r.l. fino al 28 febbraio 2015.

Proroga del Contratto di Servizio tra Roma Capitale e Roma Servizi per la Mobilità S.r.l. fino al 28 febbraio 2015. Protocollo RC n. 28174/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Deliberazione n. 397

Deliberazione n. 397 Protocollo RC n. 19401/13 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 18 NOVEMBRE 2013) L anno duemilatredici, il giorno di lunedì diciotto del mese di novembre, alle ore

Dettagli

Deliberazione n. 325

Deliberazione n. 325 Protocollo RC n. 29015/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 13 OTTOBRE 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di martedì tredici del mese di ottobre, alle ore

Dettagli

COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 29/09/2011 N. 344

COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 29/09/2011 N. 344 Comune di Avellino COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 29/09/2011 N. 344 OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA ACCORDO A LIVELLO LOCALE PER ASSICURARE LA LIQUIDITÀ ALLE IMPRESE CREDITRICI DEL COMUNE DI

Dettagli

Tra le parti PAT. Enti strumentali (.) le Banche/intermediari finanziari aderenti (..) PREMESSO CHE

Tra le parti PAT. Enti strumentali (.) le Banche/intermediari finanziari aderenti (..) PREMESSO CHE Allegato parte integrante All.1) Schema di protocollo SCHEMA DI PROTOCOLLO PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO E DEI SUOI ENTI STRUMENTALI ATTRAVERSO

Dettagli

PERMESSI ZTL GRANDE RISULTATO DELL UGL RICONOSCIUTA LA DIGNITÀ DEI SERVIZI OPERATIVI

PERMESSI ZTL GRANDE RISULTATO DELL UGL RICONOSCIUTA LA DIGNITÀ DEI SERVIZI OPERATIVI PERMESSI ZTL GRANDE RISULTATO DELL UGL RICONOSCIUTA LA DIGNITÀ DEI SERVIZI OPERATIVI Dopo le pressanti richieste del Coordinamento Sicurezza UGL, incontri, audizioni e strappate promesse, finalmente, la

Dettagli

Deliberazione n. 281

Deliberazione n. 281 Protocollo RC n. 163296/08 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DELL 11 SETTEMBRE 2008) L anno duemilaotto, il giorno di giovedì undici del mese di settembre, alle ore

Dettagli

OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELLʹACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI ALTAMURA ATTRAVERSO LA

OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELLʹACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI ALTAMURA ATTRAVERSO LA ALLEGATO A OGGETTO: CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELLʹACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI ALTAMURA ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

"Progetto di sperimentazione di un nuovo modello di assistenza domiciliare per persone con disabilità e anziani".

Progetto di sperimentazione di un nuovo modello di assistenza domiciliare per persone con disabilità e anziani. Protocollo RC n. 13615/11 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 21 SETTEMBRE 2011) L anno duemilaundici, il giorno di mercoledì ventuno del mese di settembre, alle

Dettagli

il Comune di Calatafimi Segesta (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal

il Comune di Calatafimi Segesta (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal Allegato A CONVENZIONE-TIPO PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI CALATAFIMI SEGESTA ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

Riferimenti normativi. - art. 1, comma 16 del D.L. n. 194 del 30.12.2009 (c.d. decreto mille proroghe); Requisiti soggettivi richiesti

Riferimenti normativi. - art. 1, comma 16 del D.L. n. 194 del 30.12.2009 (c.d. decreto mille proroghe); Requisiti soggettivi richiesti AVVISO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI FINANZIARI (BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI) ADERENTI ALL INIZIATIVA TESA AD AGEVOLARE LA CONCESSIONE DI ANTICIPAZIONI SUI CREDITI AI CREDITORI DEL COMUNE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 89

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 89 ORIGINALE P R O V I N C I A D I V E R O N A R E G I O N E V E N E T O Proposta n. 91 Comunicata ai Capigruppo consiliari per elenco il prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 89 OGGETTO:

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA AI FINI DELLA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO A BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI

PROTOCOLLO D INTESA AI FINI DELLA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO A BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI PROTOCOLLO D INTESA AI FINI DELLA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO A BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI L anno 2009, il giorno 5 di Agosto, in Arezzo, presso la Sede della Provincia di Arezzo, sono presenti:

Dettagli

il Comune di Firenze (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal

il Comune di Firenze (di seguito denominato Ente ) con sede in... - Codice fiscale..., rappresentata dal CONVENZIONE-TIPO PER IL SOSTEGNO DELL'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI FIRENZE ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI AUTORIZZATI. Con

Dettagli

Approvazione Contratto di Servizio tra Roma Capitale e Azienda Speciale Palaexpo - Anno 2014.

Approvazione Contratto di Servizio tra Roma Capitale e Azienda Speciale Palaexpo - Anno 2014. Protocollo RC n. 28190/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 DICEMBRE 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di martedì trenta del mese di dicembre, alle

Dettagli

Deliberazione n. 136

Deliberazione n. 136 Protocollo RC n. 8694/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 7 MAGGIO 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di mercoledì sette del mese di maggio, alle ore

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 17 APRILE 2015)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 17 APRILE 2015) Protocollo RC n. 10400/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 17 APRILE 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì diciassette del mese di aprile, alle

Dettagli

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO Deliberazione n. 752 del 02.12.2011

PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO Deliberazione n. 752 del 02.12.2011 PROCEDURA DI CERTIFICAZIONE DEL CREDITO FINALIZZATA ALLA CESSIONE PRO-SOLUTO Deliberazione n. 752 del 02.12.2011 Premessa Le seguenti disposizioni procedurali riguardano la certificazione dei crediti prevista

Dettagli

Deliberazione n. 234

Deliberazione n. 234 Protocollo RC n. 15544/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 30 LUGLIO 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di mercoledì trenta del mese di luglio, alle

Dettagli

Adozione del Nuovo Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) relativo al territorio urbanizzato del Comune di Roma.

Adozione del Nuovo Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) relativo al territorio urbanizzato del Comune di Roma. Protocollo RC n. 5798/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 28 MARZO 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di venerdì ventotto del mese di marzo, alle ore

Dettagli

CERTIFICAZIONE E COMPENSAZIONE DEI CREDITI VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

CERTIFICAZIONE E COMPENSAZIONE DEI CREDITI VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE CERTIFICAZIONE E COMPENSAZIONE DEI CREDITI VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE a cura del Dott. Vito e in Bitonto (BA) Con il decreto legge 29 novembre 2008, n. 185 (art. 9, co. 3-bis) sono state introdotte

Dettagli

Allegato B SCHEMA DI CONVENZIONE PER SOSTENERE L'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA FORlvIUIA PRO SOL VENDO

Allegato B SCHEMA DI CONVENZIONE PER SOSTENERE L'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA FORlvIUIA PRO SOL VENDO Allegato B SCHEMA DI CONVENZIONE PER SOSTENERE L'ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DELLA PROVINCIA DELLA SPEZIA FORlvIUIA PRO SOL VENDO Con Ia presente scrittura tra LA PROVINCL\ DELLA SPEZLI\ (qui di seguito

Dettagli

Deliberazione n. 116

Deliberazione n. 116 Protocollo RC n. 5745/13 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 5 APRILE 2013) L anno duemilatredici, il giorno di venerdì cinque del mese di aprile, alle ore 13,00,

Dettagli

4. Caratteristiche minime delle prestazioni richieste: 5. Inserimento nell elenco e pubblicazione:

4. Caratteristiche minime delle prestazioni richieste: 5. Inserimento nell elenco e pubblicazione: AVVISO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI FINANZIARI (BANCHE O INTERMEDIARI FINANZIARI) ADERENTI ALL INIZIATIVA TESA AD AGEVOLARE LA CONCESSIONE DI ANTICIPAZIONI SUI CREDITI AI FORNITORI DEL COMUNE

Dettagli

CITTA DI SARZANA Provincia della Spezia Area 1 Servizi Interni Settore Bilancio Controllo di Gestione

CITTA DI SARZANA Provincia della Spezia Area 1 Servizi Interni Settore Bilancio Controllo di Gestione AVVISO RIVOLTO AGLI ISTITUTI DI CREDITO MAGGIORMENTE RAPPRESENTATIVI SUL TERRITORIO COMUNALE PER L ADESIONE ALL INIZIATIVA VOLTA A FAVORIRE L ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI SARZANA. Il

Dettagli

Deliberazione n. 203. Disciplina delle dilazioni di pagamento delle entrate di competenza del Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica.

Deliberazione n. 203. Disciplina delle dilazioni di pagamento delle entrate di competenza del Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica. Protocollo RC n. 11906/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 9 LUGLIO 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di mercoledì nove del mese di luglio, alle ore

Dettagli

Deliberazione n. 203

Deliberazione n. 203 Protocollo RC n. 7959/13 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DELL 8 MAGGIO 2013) L anno duemilatredici, il giorno di mercoledì otto del mese di maggio, alle ore 11,05,

Dettagli

Disciplina dell'accesso in Z.T.L. per categorie speciali. Parziale modifica della deliberazione G.C. n. 553 del 26 settembre 2001.

Disciplina dell'accesso in Z.T.L. per categorie speciali. Parziale modifica della deliberazione G.C. n. 553 del 26 settembre 2001. Protocollo RC n. 18495/05 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 3 AGOSTO 2005) L anno duemilacinque, il giorno di mercoledì tre del mese di agosto, alle ore 14,15,

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 18 LUGLIO 2007)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 18 LUGLIO 2007) Protocollo RC n. 17184/07 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 18 LUGLIO 2007) L anno duemilasette, il giorno di mercoledì diciotto del mese di luglio, alle ore 14,10,

Dettagli

il Comune di Legnano (di seguito Comune ) con sede in Legnano, Piazza San Magno 9 20025 20122 Legnano C.F./P.I. 00807960158 rappresentato da

il Comune di Legnano (di seguito Comune ) con sede in Legnano, Piazza San Magno 9 20025 20122 Legnano C.F./P.I. 00807960158 rappresentato da ALLEGATO E SCHEMA DI CONVENZIONE PER IL SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DEI FORNITORI DEL COMUNE DI LEGNANO ATTRAVERSO LA CESSIONE PRO SOLUTO DEI CREDITI A FAVORE DI BANCHE OD INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 30 MARZO 2005)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 30 MARZO 2005) Protocollo RC n. 7863/05 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 30 MARZO 2005) L anno duemilacinque, il giorno di mercoledì trenta del mese di marzo, alle ore 14,15,

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 19 MARZO 2014)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 19 MARZO 2014) Protocollo RC n. 5044/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 19 MARZO 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di mercoledì diciannove del mese di marzo, alle

Dettagli

Deliberazione n. 244

Deliberazione n. 244 Protocollo RC n. 16430/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DELL 8 AGOSTO 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di venerdì otto del mese di agosto, alle ore

Dettagli

DELLA GIUNTA COMUNALE

DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE COMUNE DI FAUGLIA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.75 25.05.2013 OGGETTO: ANTICIPAZIONE DI LIQUIDITA' AI SENSI DELL'ARTICOLO 1, COMMA 13 DEL D.L. 08.04.2013,

Dettagli

Segreteria e Direzione Generale Servizio Sistemi Informativi. Determinazione n. 1514 del 17/07/2013

Segreteria e Direzione Generale Servizio Sistemi Informativi. Determinazione n. 1514 del 17/07/2013 Prop. n. 1661/2013 Segreteria e Direzione Generale Servizio Sistemi Informativi Determinazione n. 1514 del 17/07/2013 Oggetto: AFFIDAMENTO ED IMPEGNO DI SPESA PER HOSTING SITO WEB ISTITUZIONALE ALL'A.P.SYSTEMS

Dettagli

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2016 01171/007 Servizio Acquisto beni e Servizi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2016 01171/007 Servizio Acquisto beni e Servizi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Direzione Cultura, Educazione e Gioventù 2016 01171/007 Servizio Acquisto beni e Servizi CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 20 approvata il 14 marzo 2016 DETERMINAZIONE: PROCEDURA

Dettagli

COMUNE DI TRESCORE CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRESCORE CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA COPIA COMUNE DI TRESCORE CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA DELIBERAZIONE N. 80 Adunanza del 30.10.2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: PARTECIPAZIONE AL'INIZIATIVA DELLA REGIONE LOMBARDIA

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 151 del 03.12.2015 Oggetto: ACCESSO AL FONDO DI LIQUIDITA PER ASSICURARE IL PAGAMENTO DEI DEBITI DEGLI ENTI LOCALI

Dettagli

Controllo Strategico e Direzionale 2015 00120/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI

Controllo Strategico e Direzionale 2015 00120/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI Controllo Strategico e Direzionale 2015 00120/008 DIREZIONE FACILITY MANAGEMENT SERVIZIO CONTROLLO UTENZE E CONTABILITA FORNITORI CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 10 approvata

Dettagli

Deliberazione n. 279. Variazione al Bilancio di previsione 2015 e pluriennale 2015-2017 e del Piano degli investimenti 2015-2017 - opere giubilari.

Deliberazione n. 279. Variazione al Bilancio di previsione 2015 e pluriennale 2015-2017 e del Piano degli investimenti 2015-2017 - opere giubilari. Protocollo RC n. 22945/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DELL 11 AGOSTO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di martedì undici del mese di agosto, alle ore

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale cod. ENTE 10883 DELIBERAZIONE N 227 (X) invio elenco ai Capigruppo consiliari COMUNE DI SUZZARA Provincia di Mantova COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: MISURE ORGANIZZATIVE PER

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione n.

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE. Deliberazione n. Protocollo RC n. 65522/08 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI ADOTTATE DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE L anno duemilaotto, il giorno di lunedì ventotto del mese di

Dettagli

"Piano di interventi per lo sviluppo e la promozione della raccolta differenziata".

Piano di interventi per lo sviluppo e la promozione della raccolta differenziata. Protocollo RC n. 3688/06 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 15 FEBBRAIO 2006) L anno duemilasei, il giorno di mercoledì quindici del mese di febbraio, alle ore 14,15,

Dettagli

COMUNE DI GALATRO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SETTORE TECNICO

COMUNE DI GALATRO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SETTORE TECNICO COMUNE DI GALATRO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA SETTORE TECNICO DETERMINAZIONE Det. S.T. N 20 Del 23.01.2015 OGGETTO: Servizio di assistenza software, hardware e consulenza informatica per gli apparecchi

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 3 AGOSTO 2007)

ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 3 AGOSTO 2007) Protocollo RC n. 18509/07 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 3 AGOSTO 2007) L anno duemilasette, il giorno di venerdì tre del mese di agosto, alle ore 12,40, nella

Dettagli

Appalti ed Economato 2014 03644/005 Area Appalti Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

Appalti ed Economato 2014 03644/005 Area Appalti Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Appalti ed Economato 2014 03644/005 Area Appalti Servizio Economato CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 0 approvata il 1 agosto 2014 DETERMINAZIONE: 301-400 AUTORIZZAZIONE ALLA CESSIONE

Dettagli

Deliberazione n. 12. Partecipa alla seduta il sottoscritto Vice Segretario Generale, dott. Luigi MAGGIO.

Deliberazione n. 12. Partecipa alla seduta il sottoscritto Vice Segretario Generale, dott. Luigi MAGGIO. Protocollo RC n. 1117/14 Deliberazione n. 12 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELL ASSEMBLEA CAPITOLINA Anno 2014 VERBALE N. 21 Seduta Pubblica del 3 aprile 2014 Presidenza: CORATTI L anno duemilaquattordici,

Dettagli

COMUNE DI LAVIANO Provincia di Salerno AREA TECNICA. DETERMINA N. 13 del 25 gennaio 2013

COMUNE DI LAVIANO Provincia di Salerno AREA TECNICA. DETERMINA N. 13 del 25 gennaio 2013 Protocollo n. 724 COMUNE DI LAVIANO Provincia di Salerno Del 28 GEN. 2013 AREA TECNICA DETERMINA N. 13 del 25 gennaio 2013 OGGETTO: Contratti forniture energia elettrica affidati Società ENEL ENERGIA S.p.A

Dettagli

Visto il provvedimento del Sindaco del 29.12.2010 protocollo n. 55571 con il quale è stato conferito alla sottoscritta l incarico di dirigente del

Visto il provvedimento del Sindaco del 29.12.2010 protocollo n. 55571 con il quale è stato conferito alla sottoscritta l incarico di dirigente del DIPARTIMENTO DELLA VIGILANZA E DELLA POLIZIA LOCALE GESTIONE DEL P.E.G. anno 2013 Determinazione n. 1451 del 11/07/2013 OGGETTO: Determina a contrarre per la fornitura ed istallazione del software Antivirus

Dettagli

Deliberazione n. 135

Deliberazione n. 135 Protocollo RC n. 5597/10 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE (SEDUTA DEL 12 MAGGIO 2010) L anno duemiladieci, il giorno di mercoledì dodici del mese di maggio, alle ore 14,40,

Dettagli

ALLEGATO 5 Schema di Contratto

ALLEGATO 5 Schema di Contratto ALLEGATO 5 Schema di Contratto Allegato 5: Schema di contratto Pag. 1 SCHEMA DI CONTRATTO GARA A PROCEDURA APERTA, INDETTA AI SENSI DEL D. LGS. N. 163/06, PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 66 del 16/05/2013 OGGETTO: SERVIZIO INTEGRATO PER LA STAMPA, SPEDIZIONE E RENDICONTAZIONE DELLA TARES ANNO 2013 -

Dettagli

Deliberazione n. 261

Deliberazione n. 261 Protocollo RC n. 16673/14 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DELL 11 AGOSTO 2014) L anno duemilaquattordici, il giorno di lunedì undici del mese di agosto, alle ore

Dettagli

Visto l art. 107 del Testo Unico delle Leggi sull Ordinamento degli Enti Locali,

Visto l art. 107 del Testo Unico delle Leggi sull Ordinamento degli Enti Locali, Controllo Strategico e Direzionale 2015 07136/008 Servizio Controllo Utenze e Contabilità Fornitori CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 689 approvata il 16 dicembre 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

Circolare N. 94 del 25 Giugno 2015

Circolare N. 94 del 25 Giugno 2015 Circolare N. 94 del 25 Giugno 2015 Crediti PA: modificati i termini per l intervento del fondo di garanzia Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il DM 11.03.2015 ha modificato i termini

Dettagli

SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO

SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO Città di Morcone (BN) SETTORE ECONOMICO-FINANZIARIO Tel. 0824 955440 - Fax 0824 957145 - E mail: responsabileeconomico@comune.morcone.bn.it CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECUPERO

Dettagli

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA CODICE ENTE 012022 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: ragioneria@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

- l art 3, della legge 11 ottobre 1990, n. 289 dispone che l indennità mensile di frequenza per i minori invalidi è

- l art 3, della legge 11 ottobre 1990, n. 289 dispone che l indennità mensile di frequenza per i minori invalidi è 1 2 L Assessore al Welfare e alle Politiche della Salute, sulla base dell istruttoria espletata dall Ufficio Sistemi Informativi e Flussi Informativi, come confermata dal dirigente del Servizio Accreditamento

Dettagli