Totes Gebirge - Austria

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
TREKKING DEL "SELLARONDA"

Trekking per il Monte Rosso - Roteck

C.A.I. PONTE S. PIETRO

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO Luglio Schede descrittive degli itinerari

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

<> 26 giugno 2 luglio 2010

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno Via Serafino Cellini

ORGANIZZA. Dal 25 al 29 luglio. Trekking di 4 giorni da rifugio a rifugio nelle Pale di San Martino di Castrozza

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

visita il nostro sito

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO - LUGLIO

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna

CIMA DI PRAMPERET m 2337

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

Escursione sulla Montagna dei Fiori

Domenica 27 settembre 2015

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

LA VALLE DI PALANFRÈ

Itinerario n La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

42 - MONTI TAIGETO (M. PROFITIS ILIAS) (sosta isolata, tende o rifugio che apre di rado)

Trekking nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano

Percorso Zona Orientale

Escursione dei sette laghi in Val Ridanna

Marcara: giorno di aclimatamento. Marcara - Cashapampa - Llamacoral. Llamacorral - Campo Base Alpamayo

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO (16-31 DICEMBRE 2015)

Cadini di Misurina e Dolomiti di Sesto-Tre Cime Lavaredo

Trekking Valle Stura di Demonte Alpi Marittime

Itinerario n Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

-LA CITTA DEL SOLE VIAGGI-

ESCURSIONE DEL PER LE CRESTE DELL'ANFITEATRO DELL'ALTA VALLE DELLE FERRIERE A S.MARIA DEI MONTI

DOLOMITI FRIULANE, DOLOMITI SCONOSCIUTE

Kamchatka, ghiaccio e fuoco

Scialpinismo nelle Dolomiti

Ispuligidenìe (Cala Mariolu)

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno

SCOPRI LE SPLENDIDE ALPI LIGURI CON L AIUTO DI UNA GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA

PALA DI SAN MARTINO (2982 m)

ESCURSIONI NATURALISTICHE NELLE MARCHE

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita m 15 km. 5 h (senza soste)

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

Cima Grande di Lavaredo via Hasse Brandler

Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena

DOLOMITI FRIULANE. Trekking Agosto 2015

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

ATTIVITA A PREZZO AGEVOLATO PER I CLIENTI DELLE STRUTTURE SPORT & OUTDOOR VAL DI FASSA - ESTATE 2016 PROGRAMMA SETTIMANALE

Note tecniche. Rientro alle auto previsto entro le ore e partenza.

Alice Terasc (Val Bavona), 7a+ (6b+ obbl.)

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI)

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel )

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Borgomanero Corso Sempione, Borgomanero (NO)

PRO LOCO DI BOLCA Via S. Giovanni Battista Bolca VRwww.bolca.it

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

Vie ferrate nelle Dolomiti

Ferrata Siggioli & Pizzo D Uccello

Scialpinismo nel Trentino

da San Gimignano a Monteriggioni sulla via Francigena sabato 28 Novembre 2015

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

Dove è, e cosa ti offre la Casa Vacanze Marco Nodari?

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014

Club Alpino Italiano Sezione di Ascoli Piceno Via Serafino Cellini, Ascoli Piceno Tel

Distelgrube Faltmaralm

Selvaggio Blu!!!!!! Cinque giorni di intensa avventura e di forti

ITINERARI DI 1 GIORNO

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

PROGRAMMA SETTIMANALE ESTATE 2014

: RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE

COMPRENSORIO ALPINO PENISOLA LARIANA CONSUNTIVO ISTITUTI A REGOLAMENTAZIONE SPECIALE

IL CUORE DELL ALTO ADIGE

Descrizione delle escursioni nel Parco Naturale Tre Cime. Indicazioni generali:

UNA MONTAGNA DI OPPORTUNITA VAL DI FIEMME ESTATE 2015

TREKKING E MOUNTAIN BIKE

LE DOLOMITI DI SESTO SEGRETE

PROGRAMMA ESCURSIONI BIKE HOTEL ESTATE 2013 AREA COMMERCIALE APT VAL DI FASSA

DA VARESE, CITTÀ GIARDINO, un escursione sulle vie della Fede

Monte Kilimanjaro Climbing Safari

Bergamo e la Val Seriana

15-22 settembre 2013

CLUB ALPINO ITALIANO Commissione Centrale Escursionismo

Itinerario n Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta

Programma attività Sezionali 2016

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011

Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo

Un po di informazioni

TREKKING IN VAL MASTALLONE

Advertisement
Transcript:

Escursione Sociale del 17 19 Luglio 2015 Totes Gebirge - Austria Descrizione generale Il Totes Gebirge è una catena montuosa delle Alpi Nord-orientali delle Alpi orientali. Si tratta di un altopiano di montagne che si colloca tra la zona nord della Stiria e la zona sud dell'alta Austria, tra la Trauntal ad ovest e il Stodertal ad est. La traduzione di Totes Gebirge Le montagne morte deriva probabilmente dalla aspetto sterile e desolato dell altipiano carsico che compone la parte più alta della catena, in contrapposizione con alle vallate ricche di vegetazione e di ampi pascoli alpestri. Con i suoi 2.515 meri il Große Priel è la cima più alta della catena, altri nomi noti sono Spitzmauer (2446 m), Schermberg (2396 m), Rotgschirr (2261 m), Elm (2128 m) e Schoenberg (2093 m). Con la nostra escursione cercheremo di raggiungere le vette del Große Priel e dello Spitzmauer attraverso percorsi attrezzati e non e lungo diversi versanti. Descrizione escursione 17.07.2015 Gorizia, Hinterstoder, Prielschutzhaus Ritrovo presso il parcheggio dell Espomego e partenza con mezzi propri alle ore 9.00. Tempo previsto di viaggio 4.30, durante il viaggio sono previste delle soste una delle quali per il pranzo. Raggiunto il paese di Hinterstoder proseguiremo per circa 1 km giungendo al parcheggio Johannishof, costo 5,00 per tutte e 3 le giornate, da dove inizierà la nostra cammina per raggiungere il rifugio Prielschutzhaus (1.422 m).

Dal parcheggio seguiremo la strada forestale contrassegnata dal numero 201 raggiungendo la Schiederweiher. Possibilità di trasporto degli zaini con la teleferica al costo di 6,00. Dalla Schiederweiher il sentiero si fa un po ripido, con delle serpitene si sale il fianco della valle e passati accanto alla cascata Klinser e successivamente in un bosco di faggi raggiungeremo il rifugio la cui terrazza soleggiata invita a fermarsi di fronte al magnifico scenario di montagna. Dislivello: 822 m Tempo: 2,30 ore Itinerario sulla cartina: ROSSO 18.07.2015 Prielschutzhaus, Große Priel Questa giornata viene dedicata interamente alla salita del Große Priel (2.515 m) che prevede due itinerari, il primo lungo l impegnativa ferrata Bert Rinesch, il secondo lungo la via normale. Un tratto dell ascesa è comune per entrambi i percorsi. I Itinerario: Ferrata Bert Rinesch Dal rifugio si prende il sentiero 201 per il Spitzmauer, alla prima deviazione si prosegue diritti sul sentiero 260, via normale al Große Priel, e in breve si svolta a destra. Il sentiero ben marcato prosegue attraverso blocchi di roccia e terreno ondulato sino all attacco della ferrata, 1,5 ore dal rifugio. La ferrate si sviluppa sul versante Sud-Est lungo scale, pioli, placche e con percorso lungo ma entusiasmante conduce direttamente alla vetta, 3-4 ore. Dalla cima, contraddistinta da un enorme croce rossa si ha una bellissima vista a 360. La discesa si snoda lungo la via normale che in circa 2-2,5 ore conduce nuovamente al rifugio. Dislivello: 1.093 m, di cui 650 m di ferrata Tempo salita: 4,5-5,5 ore Tempo di discesa: 2-2,5 ore Itinerario sulla cartina: VERDE per la salita/discesa, GIALLO per salita, BLUE per la discesa

II Itinerario: Via normale Dal rifugio si prende il sentiero 201 per il Spitzmauer, alla prima deviazione si prosegue diritti sul sentiero 260. Lo si segue entrando in un ampio vallone morenico chiamato Kühkar, probabili attraversamenti di nevai, sino a raggiungere un salto roccioso che sbarra il cammino. Aiutati da corde fisse e per gradoni lo si supera giungendo alla Forcella Brotfallscharte poco sotto la grotta Prielschutzhöhle. Si piega a destra a lungo l ampia cresta rocciosa si raggiunge le vetta. Dislivello: 1.093 m Tempo salita: 3,5 ore Tempo di discesa: 2-2,5 ore Itinerario sulla cartina: VERDE per la salita/discesa BLUE per la salita/discesa 19.07.2015 - Prielschutzhaus, Spitmauer, Prielschutzhaus, Hinterstoder, Gorizia L ultimo giorno prevede la salita del Spitmauer (2.442 m) considerata la più bella delle cime del gruppo. Come il giorno precedente si prende il sentiero 201, si devia entrando nel vallone denominato Klinserschlucht. A circa metà del vallone si piega a destra e per ghiaione si raggiunge l attacco della Ferrata Stodertaler. Lungo gradoni ed aiutati da scalette e funi metalliche si superano agevolmente i 250 etri di dislivello che portano sull altipiano dello Spitzmauer. Da qui in breve per sentiero si raggiunge la vetta. La discesa si svolege lungo un sentiero che conduce dapprima alla Forcella Maisenbergsattle, poi seguendoil sentiero contrassegnato 264 con ampio giro porta nuovamente al vallone Klinserschlucht e al rifugio Prielschutzhaus. Breve sosta di ristoro e seguendo il sentiero 201 verso valle sino a giungere al parcheggio Johannishof. Da qui in autovettura rientro a Gorizia con eventuale sosta presso la birreria HIRT dove gustare piatti tipi ci della cucina carinziana e la birra prodotta in loco. Dislivello: 1.000 m, di cui 250 m di ferrata Tempo salita: 3,5-5,5 ore Tempo di discesa: 3,00.3,50 ore sino al Rifugio Prielschutzhaus Tempo di discesa: 2,30 dal Rifugio Prielschutzhaus al parcheggio Johannishof

Itinerario sulla cartina: VERDE per la salita/discesa, FUCSIA per salita ferrata, FUCSIA/LILLA per discesa via normale, ROSSO per discesa da rifugio a valle. Difficoltà: EE, EEA Equipaggiamento: Kit ferrata omologato, casco, cordini/moschettoni, bastoncini, sacco lenzuolo Cartografia: Alpenvereinskarte Totes Gebirge Mitte, Foglio 15/2, Scala: 1:25.000 Pernottamento: La sistemazione presso il rifugio Prielschutzhaus sarà in camerone o camere dipenderà dalla logistica del gestore. Sistemazioni in camerone: 13,00 Sistemazione in camera da 2 letti: 13,00 Mezza pensione solo su prenotazione: 27,00 escluso il pernotto Colazione: 9,00 Possibilità di ordinare a menu e di piatti vegetariani