MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014

Advertisement


Advertisement
Documenti analoghi
CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI

17 Luglio Monte Croce con traversata val d Ayas Valtournenche

SENTIERO DEGLI ALPINI e BALCONI DI MARTA - Alpi Liguri

Sabato 02 Domenica 03 Aprile 2011

C.A.I. PONTE S. PIETRO

Sci alpinismo nel gruppo di Puez

Sentiero dei Quattro Parchi della Brianza

MONTE GREGORIO - MONTE PENNA DEL GESSO Il Sentiero delle Cenge

Viaggio in macchina circa 4 ore. In auto

1 Vernuer Kalmtal Matatz Ulfas I. Obere Obisellalm. Gita nella valle alta e solitaria alla malga pittoresca al lago. percorso

Trek Valgrisenche. Percorso "soft"

Tempi di percorrenza 5:00 ore se si va all attacco del sentiero in auto. Aggiungere 40 minuti se si usa il treno

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione U.L.E. Genova

Alta Via dell'adamello

SETTEMBRE 2011 SABATO 3 Itinerario ad anello con partenza da Campigna

Rifugio Alpino Luigi Vaccarone Località Lago dell Agnello - Comune di Giaglione Quota 2743 m s.l.m. (Tel )

TREKKING DEL "SELLARONDA"

Parco naturale Fanes Senes Braies: escursioni nella natura (1) Col Bechei de Sora (2794 m)

ULTRATRAIL 50 Km m dislivello positivo

CIMA DI PRAMPERET m 2337

PRIMO GIORNO: SENTIERO DA PIAN TREVISAN A PIAN DEI FIACCONI

TREKKING IN VAL MASTALLONE

TREKKING E MOUNTAIN BIKE

GROTTA BORTOLOMIOL SCHEDA D ARMO. a cura di Federico Battaglin Grotta Bortolomiol. Località: Borri. Valdobbiadene (Tv)

CIMA MUTTA (2135 m s.l.m.) Interesse: panoramico Dislivello: 781 m Difficoltà: E (E+ per la variante principale di salita) Durata: 2h-2h30

Rifugio Paolo Barrasso a Monte Rapina

PALA DI SAN MARTINO (2982 m)

La Lega Montagna del Comitato regionale UISP e l ANPI Valle d Aosta organizzano dal 21 giugno al 13 settembre nove itinerari della memoria sulle vie

Totes Gebirge - Austria

Itinerario n Fra Rocca Calascio e Campo Imperatore

Il programma escursionistico del 2012 ha inizio lungo i sentieri del "Cammino di S.Carlo"

GITA ESTIVA SULLE DOLOMITI DI SESTO Luglio Schede descrittive degli itinerari

LA VALLE DI PALANFRÈ

Sabato e Domenica 27/28 luglio 2013

TORNIMPARTE CAMPO FELICE RIFUGIO SEBASTIANI

Itinerario n Il Santuario di M.Tranquillo e la Macchiarvana

18 Rifugio Nuvolau, 2575 m. Dolomiti d Ampezzo, Pelmo-Croda da Lago. Al nido d aquile dal panorama mozzafiato. 12 km. Lunghezza percorso.

Escursione sulla Montagna dei Fiori

CHO OYU 8201 m RELAZIONE TECNICA DELLA SALITA PER LA VIA NORMALE SUL LATO NORD (TIBET)

Dal rifugio Baranci verso Val Campo di Dentro

Via Ferrata del Somator, Monte Biaena

Speciale Trentino: Un attraversata d'altri tempi; dal Passo Grostè al lago Tovel - Eos Foto di ML 014 g

Pizzo d'uccello (m.1781) - via Oppio- Colnaghi

visita il nostro sito

VALNONTEY - RIFUGIO "SELLA" CASOLARI DELL'HERBETET (giro ad anello)

10 Maggio 2015 Rapallo (Santuario Caravaggio)

Trekking per la Cima della Neve - Schneespitze

La notte è ormai prossima e, a metà percorso, occorre accendere le luci.

Via Alpinistica del 92 Congresso SAT, ad Arco

Ai piedi della Pania della Croce nelle Alpi Apuane: il rifugio Del Freo Eos Foto di ML 014

Domenica 27 settembre 2015

Trekking per il Monte Rosso - Roteck

Attraverso la valle del Cogena- Comunalie interessate : Gorro. Lunghezza: Durata media:4 ore e 30 minuti Livello di difficoltà: Medio

TORRE VENEZIA, m 2337 parete O via Castiglioni-Kahn + varianti Soldà e centrale ed uscita Livanos salite del 12/10/1999 e del 22/5/2011

Distelgrube Faltmaralm

21-22/03 ALTA VIA DELLE 5 TERRE

Région Autonome Vallée d Aoste - Regione Autonoma Valle d'aosta. Le Alte Vie 1-2

primo avamposto roccioso, spostandosi, al suo termine, a sinistra ove si trova una sosta su chiodi uniti da cordino rosso. Noi abbiamo sostato qui,

Monte Spino da S. Michele

CASTERINO (valle delle meraviglie e rocca dell abisso)

Ferrata Siggioli & Pizzo D Uccello

LE TRE CIME DI LAVAREDO Le regine delle Dolomiti

Monte Pisanino. Descrizione del percorso

Itinerario n Dal lago di Bolsena a Tuscania lungo il fiume Marta

1. Schenna Riffianerweg Saltaus St. Leonhard ritorno. 2. Schenna Castel Goyen Castel Labers Fragsburg Greiterhof ritorno

Club Alpino Italiano. Monte Rotondo dal Santuario di Macereto. Monti Sibillini. Ussita m 15 km. 5 h (senza soste)

Mobile Gressoney, la valle del Lys e il Monte Rosa

Anello dal Corno alle Scale alle Cascate del Dardagna

TREKKING ALTA VIA DEI PASTORI

Descrizione analitica dei sentieri CAI

Domenica 1 Giugno2014 Trekking nell Appennino Reggiano Tra il Passo del Cerreto e l'alpe di Succiso

CIASPOLATA NEL PARCO NAZIONALE D ABRUZZO LAZIO E MOLISE

Marcara: giorno di aclimatamento. Marcara - Cashapampa - Llamacoral. Llamacorral - Campo Base Alpamayo

SCHEDA INFORMATIVA : TREKKING, MOUNTAIN-BIKE E YOGA A POZZI MONACI

61 Ghiacciaio della Capra

DESCRIZIONE PERCORSO Lago Maggiore International Trail (Km 52,6 D /D )

Anello nel bosco di conifere, attorno ai prati di Margherita dei Boschi (1.100 m.). Lunghezza itinerario 3,6 km; tempo di percorrenza 1h e 30.

CAI - ALPINISMO GIOVANILE. Primo Corso Di Avvicinamento Alla Montagna Segnaletica

: RONDANINA-MONTE SOPRA PROPATA(pendici)-CASA DEL ROMANO-CAPANNE DI CARREGA-MONTE CARMO-CAPAN NE DI CARREGA-CASA DEL ROMANO-CAPRILE

Itinerario n La Valnerina fra Arrone e la Cascata delle Marmore

Da Nebbiuno a Fosseno percorso nr 1

CLUB ALPINO ITALIANO Sezione di Napoli Fondata nel Settimana verde a Bardonecchia Luglio 2016

Pratolungo-Sentiero 299-C. Praga-Sent E1-Sant. Montaldero-Arquata Scrivia. : Arquata Scrivia-Sentiero E1-C. Lavaggi- :

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO - LUGLIO

LE DOLOMITI DI SESTO SEGRETE

Trekking nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano

Trekking Valle Stura di Demonte Alpi Marittime

RITROVO: AGNOSINE CHIESA PARROCCHIALE ORE 9,00 RITROVO SUCCESSIVO CHIESA PARROCCHIALE DI BIONE ORE 9,15 CON MEZZI PROPRI

Presentazione creata da Antonino Oddo A.N.E. Grafica by Thor Software

Sentiero Busatte Tempesta da Torbole sul Garda

ATTIVITÀ DI ESCURSIONISMO (16-31 DICEMBRE 2015)

5 PERCORSI NORDIC IN MUGELLO solo per associati della Modern Nordic Walking Academy (FI)

PV-01 La Lomellina tra Pavia e Vigevano

Sezione di Avezzano. Sentieri del Parco Naturale Regionale Sirente Velino curati dalla sezione di Avezzano in accordo con l Ente Parco

Sentiero attrezzato delle Vipere, San Valentino di Brentonico, Parco Naturale del Monte Baldo

Percorso Zona Orientale

ESCURSIONE DEL PER LE CRESTE DELL'ANFITEATRO DELL'ALTA VALLE DELLE FERRIERE A S.MARIA DEI MONTI

Note tecniche. Rientro alle auto previsto entro le ore e partenza.

Note. 02/06/2013 Cansiglio. Rudy Dal Paos Federico Dal Farra Campon 350 5,5. Campon 350 E

Sezione di Avezzano. via G. Mazzini n. 32 Cap C.P. 284 Tel

Advertisement
Transcript:

CLUB ESCURSIONISTI ARCORESI Via IV Novembre, 9 20043 ARCORE Tel. 039-6012956 cell. 3479471002 www.cea-arcore.com e-mail: cea.arcore@gmail.com GITA alla ROSA DEI BANCHI 3163 M E MONT GLACIER 3182 M VAL D'AOSTA VAL DI CHAMPORCHER Sabato 5 e Domenica 6 luglio 2014 PARTENZA ALLE ORE 6 DALLA PIAZZA PERTINI DI ARCORE La Rosa dei Banchi si eleva sulla cresta spartiacque tra la Valle di Champorcher e la Val Soana (Piemonte). È l unica montagna della zona a conservare ancora una piccola massa glaciale, il ghiacciaio dei Banchi. Con il passare degli anni però la sua massa è in vistosa diminuzione e purtroppo destinata a scomparire. Il Mont Glacier invece Costituisce il punto più elevato della valle di Champorcher e del vallone di Champdepraz. Per entrambe le vette useremo come punto di appoggio il rifugio Miserin, ex ospizio per viandanti del Santuario della Madonna delle Nevi, situato sulla riva del lago Miserin, in una posizione eccezionale all'interno del Parco del monte Avic. Panorama del lago Miserin con il santuario

Iscrizioni: in sede CEA, Via IV Novembre 9 ad Arcore Mezzo di trasporto: mezzi propri Assicurazione obbligatoria: per i partecipanti che fossero sprovvisti di copertura assicurativa CAI Partecipazione minorenni: esclusivamente accompagnati da genitori o maggiorenni con delega. Condizioni di partecipazione e regolamento consultabile sul sito http://www.cea-arcore.com/escursionismo.php ITINERARIO Sabato 5 luglio Salita al rifugio Miserin 2582 m Dislivello: 500 metri Tempo: 2 ore Equipaggiamento: da media montagna;scarponi, k-way, sacco-lenzuolo Difficoltà: E Da Dondena attraversare il torrente Ayasse e, poco dopo, seguire il sentiero che si stacca a destra e risalire le distese di pascoli in direzione di una lunga stalla, da qui portarsi sullo sterratto del Miserin che sale in leggere pendenza sul fondo del vallone. Dopo il secondo bivio iniziare a salire a sinistra per raggiungere il vasto pianoro del Lago Miserin dove si trovano il rifugio e il santiario. Tracciato dell'alta Via n 2 Proseguimento fino alla Forcella di Champorcher 2826 m Dislivello: 300 metri dal lago Tempo: 2,30 ore andata e ritorno Superato il ponte sul torrente emissario del lago, si passa accanto alla casetta di sorveglianza e si riprende a salire spostandosi verso destra e si superano alcun gobbe del terreno. L'ambiente diviene più arido e sassoso e ci avviciniamo sempre di più al colle che si raggiunge dopo un inasprimento della salita su terreno più friabile. Al colle vediamo resti di antiche fortificazioni e lo sguardo può spaziare sulla Valle di Cogne e il vicino rifugio Sogno di Berger. Per variare il percorso di rientro al Lago Miserin appena sotto il colle si prende il sentiero 7B, ovvero l'antica strada reale di caccia fatta costruire da Vittorio Emanuele II, che scende lungo il versante opposto a quello da cui siamo saliti. Questo sentiero non si dirige direttamente verso il rifugio, ma arriva poco più in basso a valle di una coppia di laghetti noti come Lago Bianco e Lago Nero a circa 2550 m. Da qui si prende a destra e si sale al Lago del Miserin. Dalla Forcella verso il Lago Miserin

Salita alla Rosa dei Banchi 3163 m Dislivello: 1100 metri Tempo: 6 ore circa per l intero percorso Equipaggiamento: da media montagna; scarponi, corda e imbrago Difficoltà: EE/F Itinerario. Dal parcheggio si scende brevemente al ponte che precede le baite di Dondena, e si riprende a salire seguendo la stradina per il rifugio Dondena. Si prosegue nel vallone dei Banchi prima per sentiero ben segnato, poi seguendo le indicazioni per "colle della Balma-Rosa dei Banchi" sentiero n 6, seguendo tracce non sempre visibili (ometti) fino a sbucare sulle morene nei pressi di ciò che resta del ghiacciaio dei Banchi. La cresta che conduce in vetta alla Rosa dei Banchi Si sale quindi per terreno detritico franoso e faticoso al colle della Rosa 2957 m, è preferibile mantenersi sulla destra magari intercettando la traccia che sale dal Lago Miserin, che attraversa una fascia rocciosa più grossa e stabile. Da qui si segue la cresta, dapprima non difficile e poco inclinata, ma con qualche passaggio di facile arrampicata (I ) fino ad un marcato gradino roccioso. Lo si può superare deviando sul versante valdostano (nord) per una cengia esposta fino ad una paretina da superare in arrampicata (II in fessura, esposto, in cima c'è una sosta). Si prosegue poi per la cresta di roccia friabile e spesso coperta di fine detrito con qualche passaggio in cui si devono usare le mani, ponendo molta attenzione, fino alla vetta. Dal Colle della Rosa vista sul Lago Miserin e sul Mont Glacier

Discesa: Per la via di salita. Il saltino roccioso è possibile superarlo o scendendo disarrampicando per la fessura di II (assicurati con la corda dall'alto) oppure con una breve corda doppia di una decina di metri proprio sul filo di cresta (più consigliabile, una sosta in loco). Giunti al Colle della Rosa si scende verso il Lago Miserin seguendo il sentiero n 7. Domenica 6 luglio Salita al Mont Glacier 3182 m Dislivello: 1000 metri Tempo: 6 ore circa per l intero percorso Equipaggiamento: da media montagna; scarponi, k-way Difficoltà: EE Dal rifugio Miserin si scende per circa 300 metri di dislivello seguendo l'alta Via n 2 fino ad arrivare in una conca pianeggiante, si abbandona l AV2 per imboccare il sentiero n. 8 sulla sinistra. Da qui, dopo aver attraversato, su un ponticello in legno, il torrente Ayasse, il sentiero inizia a salire con svolte ampie e regolari. Raggiunto un bivio, occorre trascurare il segnavia n. 8 che devia a sinistra e proseguire dritto sull itinerario n. 8c. In poco tempo si giunge al tracciato (mulattiera) che proviene dal Col Fénis (2530 m.). Da qui proseguendo verso destra, con numerosi tornanti, si risalgono le pendici erbose del Mont Delà e si raggiunge il Col fussy, 2910 m. Dal colle, imboccando il sentiero sulla destra si traversa in direzione Est e si risale l'ampia dorsale fino a giungere in vetta al Mont Glacier, 3182 m la montagna più elevata tra quelle che circondano la valle di Champorcher e rinomata per gli splendidi panorami che si godono dalla sua cima. Discesa per lo stesso itinerario di salita, una volta tornati ad incrociare il tracciato dell'alta Via si svolta sinistra per tornare a Dondena Il rifugio Dondena ed il Monte Glacier