Applicazioni della fisica delle particelle alla cura dei tumori. Dott.ssa Simona Giordanengo Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Applicazioni della fisica delle particelle alla cura dei tumori. Dott.ssa Simona Giordanengo Istituto Nazionale di Fisica Nucleare"

Transcript

1 Applicazioni della fisica delle particelle alla cura dei tumori Dott.ssa Simona Giordanengo Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Torino, 5 Febbraio 2014

2 Sommario La fisica in medicina Le differenti radiazioni o particelle utilizzate per la cura dei tumori La terapia con fasci di adroni (Adroterapia) L Adroterapia in Italia: il contributo di Torino Il CNAO di Pavia (Centro ospedaliero in cui si trattano dal 2011 pazienti con protoni e ioni carbonio) Il TPS per ioni (Sviluppo di un sistema avanzato per il calcolo delle caratteristiche della radiazione da somministrare al paziente)

3 La Fisica applicata alla MEDICINA si occupa, in prevalenza, dell'impiego delle radiazioni (onde elettromagnetiche o particelle subatomiche) IONIZZANTI e NON per: DIAGNOSI (diagnostica per immagini) CURA (radioterapia) PROTEZIONE (studio degli effetti, monitoraggi ambientali, ) I diversi tipi di radiazioni ionizzanti: particelle alfa (basso potere di penetrazione nella materia), particelle beta e raggi gamma (alto potere di penetrazione) protoni e ioni (penetrazione dipendente dall energia e rilascio di energia maggiore dove si fermano: picco di Bragg)

4 L importanza della Radioterapia nella cura dei tumori Le probabilità di guarifgione rispetto a 15 anni fa sono aumentate mediamente del 20 % Grazie a: - Maggior capacità di diagnosi precoce possibile con esami dignostici sempre piu sofisticati Evoluzione della chirurgia, dei farmaci e della radioterapia Sopravvivenza a 5 anni Circa il 50 % dei tumori oggi sono curabili Dalla letteratura internazionale, il 14% dei pazienti è guarito con la sola radioterapia Il 12 % si avvale di un approccio multimodale di cui la radioterapia è parte integrante

5 La FISICA attorno al paziente oncologico PROGETTAZIONE E UTILIZZO DI APPARECCHIATURE PER LA DIAGNOSI E LA CREAZIONE DI IMMAGINI DELL ANATOMIA DEL PAZIENTE CALCOLO DELL ENERGIA (N di fotoni o particelle) necessaria per uccidere le cellule tumorali DOVE, COME E QUANTO PROGETTAZIONE E UTLIZZO DEGLI ACCELERATORI PER TERAPIA PROGETTAZIONE E UTILIZZO DI STRUMENTAZIONE E METODI PER LA VERIFICA DEI TRATTAMENTI RADIOBIOLOGIA MISURE E STUDI PER LA COMPRENSIONE DEGLI EFFETTI DELLE RADIAZIONI

6 Le fisica nella Diagnostica per immagini Ecografia Radiografia Risonanza Magnetica Tomografia Computerizzata CT (nota come TAC) Tomografia a emissione di positroni - PET

7 Esempio di Tomografia Computerizzata Avanzata La CT spirale multistrato in oncologia Ca. pancreas: metastasi epatiche Prof. R.Passariello - Universita di Roma La Sapienza

8 Le radiazioni per la DIAGNOSI e per la CURA PER LA DIAGNOSI la radiazione deve attraversare e superare il paziente per raggiungere il rivelatore che ne misura l attenuazione. Fotoni di bassa energia, bassa ionizzazione, bassa dose, che attraversando il corpo si attenuano in modo dipendente dalla densità del tessuto DIAGNOSI con raggi X PER LA TERAPIA la radiazione deve/dovrebbe fermarsi nel tumore Fotoni di alta energia, elevata ionizzazione, elevato danno al DNA delle cellule che interagiscono maggiormente con la materia e si fermano nel corpo umano (rilascio maggiore di dose in superficie) TERAPIA con ioni

9 OBIETTIVI: Radiazioni per la cura (I) Rilasciare una Dose [Gy=Joules/kg] sufficiente a inattivare in modo uniforme tutte le cellule nel tumore Limitare la dose ai tessuti e organi sani Gy

10 Radiazioni per la cura (II) Ionizzanti ( per danneggiare il DNA delle cellule) Con alto potere di penetrazione nei tessuti umani Facili da generare e guidare Facili da misurare e controllare Dose [%] ESEMPI DI RILASCIO DI DOSE IN ACQUA Fotoni Elettroni DIMENSIONE del TUMORE Adroni Depth [mm]

11 Cosa accade nel paziente attraversato da fotoni e da protoni? Protoni Fotoni Assenza di dose indesiderata dopo il tumore Dose indesiderata dopo il tumore 11

12 Differenza nel rilascio di dose Fotoni Protoni raggi X protoni Confronto in caso di singola direzione di irraggiamento sia con fotoni che con protoni

13 La radioterapia convenzionale

14 ESEMPIO DI RADIOTERAPIA (AVANZATA) CON FOTONI generati da un ACCELERATORE LINEARE

15 Dalla fisica medica Tecniche avanzate di Radioterapia con fotoni Il controllo e la cura dei tumori con radiazioni convenzionali (fotoni) è migliorato grazie ai progressi tecnico-scientifici della fisica medica sviluppo di nuove tecniche di distribuzione della dose Intensity Modulated Radiation Therapy (IMRT) Volumetric Modulated Arc Therapy (VMAT) LINAC Dynamic Multi-Leaf Collimator (DMLC) 15

16 Dalla fisica medica Tecniche avanzate di Radioterapia con fotoni Il controllo e la cura dei tumori con radiazioni convenzionali (fotoni) è migliorato grazie ai progressi tecnico-scientifici della fisica medica sviluppo di nuovi acceleratori Molti tipi di acceleratori sono stati sviluppati per terapia dagli inizi del 900 Apparecchio per radioterapia del : primo Premio Nobel per la Fisica a Röntgen per la scoperta dei raggi X 16

17 Perché non usare gli adroni? Particelle non elementari, composte da quark e pesanti rispetto agli elettroni Tumore Neutroni Protoni Ioni carbonio C(+6) Profondità dalla superficie del corpo

18 Il picco di Bragg 18

19 gli adroni nella materia protoni da 200 MeV ioni carbonio da 4700 MeV 25 cm Bersaglio tumorale fascetto di adroni che rallentano nel tessuto Muovendo il fascetto si irradia il bersaglio in modo conforme

20 Ioni e protoni rispetto a fotoni: vantaggi Macroscopici La distribuzione di dose con 3 campi di protoni è confrontabile o migliore alla distribuzione ottenuta con 7 campi di fotoni 7 campi con FOTONI 3 campi con PROTONI

21 Ioni e protoni rispetto a fotoni: vantaggi Microscopici La dose fisica e la dose biologica (o equivalente) L RBE: il coefficiente che quantifica le differenze microscopiche

22 Radiazioni ionizzanti per terapia Effetti e vantaggi microscopici γ (H 2 O) (HO) La ionizzazione INDIRETTA crea Radicali liberi (HO) che danneggiano il DNA 20 nm La ionizzazione DIRETTA genera una doppia rottura dell elica del DNA provocando un danno irreparabile (doppia rottura dell elica del DNA)

23 Riassumendo Fotoni (semplici da usare) Protoni Carbonio (molto complessi) Fotoni Protoni Ioni C Rilascio di dose in superficie Bassa efficacia biologica Miglior conformazione rispetto ai fotoni Miglior conformazione rispetto ai protoni Maggior efficacia biologica (>RBE) (efficaci contro tumori radioresistenti) Complessità tecnologica crescente Forma del Picco dei protoni e degli ioni carbonio 24

24 Il contributo della fisica (e del fisico) al trattamento con protoni e ioni GENERAZIONE CORREZIONE CONTROLLO delle particelle Estrazione Misure di controllo Acceleratore Correzioni finali Paziente Generazione del fascio 25

25 La macchina per adroterapia Magneti, camera a vuoto e strumenti di diagnostica Elementi per modellare, correggere e controllare il fascio prima che raggiunga il paziente Accelerator IBA Cyclotron Proteus 235 MeV ACCELERATORE Beam transport system Dose Delivery system Il fascio per l acceleratore Il fascio per il Paziente Energia Dimensione/Emittanza Forma Corrente Temporizzazione Profondità (range nel tessuto) Distribuzione di dose Distribuzione di dose Rateo di dose Movimento organi/radiobiologia Le 5D X,Y, Profondità, tempo, specie

26 LA FISICA APPLICATA ALLA CURA dei TUMORI: un esempio di eccellenza italiana Progetto CNAO Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica

27 dal SINCROTRONE del CERN LHC a Ginevra Circonferenza : 27 km Accelera Protoni fino a 7 TeV

28 al SINCROTRONE di Pavia Acceleratore di protoni e ioni per la terapia 26 m di diametro Accelera protoni fino a 220 MeV e ioni Carbonio fino 4.8 GeV

29 Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica (CNAO) 1991 : proposta di Ugo Amaldi (CERN) di un centro di Terapia con adroni Unico centro italiano dedicato a: Trattamento di pazienti con ioni carbonio e protoni Ricerca clinica e radiobiologica Settembre 2011: inizio attività clinica sperimentale con protoni Novembre 2012: inizio attività clinica sperimentale con ioni carbonio Gennaio 2014: 23 protocolli clinici approvati dal Ministero della 30 Sanità

30 Sala di trattamento paziente posizionato

31 Tecnica di irraggiamento in uso al CNAO

32 Dal fascio di particelle al tumore Camera a vuoto Pencil Beam Y Z FWHM 2 10 mm X Tumore Variando l energia delle particelle si varia la profondità del picco (asse Z): -ΔE dall acceleratore Variando la corrente nei magneti detti di scansione si muove il fascio in X e Y Dim 1 30 cm in X, Y and Z 33

33 VIDEO SCANNING

34 Altro video interessante << How does Proton Therapy work? >>

35 Sistema di distribuzione e monitoraggio on-line del fascio (realizzato dall INFN e Univ di Torino) Sincrotrone C +6 Synchrotron Magneti per la scansione del fscio Monitor di fascio Bersaglio P ~ 6,2 m ~ 5,5 m Rivelatori di particelle per il controllo in tempo reale del fascio

36 Cosa si può fare con il fascio del CNAO Giuseppe Garibaldi dipinto dal fascio di CNAO su una pellicola radiografica Irraggiamento a spot di una slice del piano di trattamento del paziente

37 LA FISICA APPLICATA ALLA MODELLIZZAZIONE dell EFFETTO delle RADIAZIONI Progetto TPS Treatment Planning System (per ioni) Torino è una delle 8 sezioni dell INFN che partecipano al progetto TPS

38 Che cos è un Treatment Planning System? E un Software necessario per tutti i tipi di radioterapia E l interfaccia (o applicazione) che collega l anatomia del paziente e la prescrizione medica alla macchina che deve somministrere la dose PAZIENTE e ONCOLOGO IMMAGINE DIAGNOSTICA dell anatomia (TAC) + CONTORNI del tumore e degli organi circostanti da evitare (Prescrizione della Dose: dove e quanta) FISICO MEDICO e FISICO di MACCHINA Conversione della DOSE necessaria in particelle ovvero in quantità di energia da generare (setup acceleratore) e modalità di somministrazione (setup del sistema di distribuzione)

39 Anatomia paziente + Prescrizione oncologo Immagine anatomica della CT Contorni del tumore (PTV: Planning Target Volume) (OARs: Organs at Risk)

40

41 Il problema matematico la fisica medica si occupa anche di informatica, di modellistica,.

42 L adroterapia nel mondo oggi 37 centri operanti nel mondo 10 in USA (solo protoni) 8 in Giappone (protoni e ioni-c) 3 in Italia (CATANA, CNAO, ATreP sta per partire) Di cui 6 con Ioni Carbonio 3 in Giappone 1 in Germania (HIT-Hidelberg) 1 in Cina 1 in Italia (CNAO-Pavia) pazienti trattati dal nuovi centri in fase di approvazione o commissioning (tra cui ATreP Trento centro IBA per protoni )

43 La terapia con protoni in Italia: CATANA (Catania) CNAO (Pavia) ATreP (Trento)

44

45 Agenzia Provinciale per la Protonterapia Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Trento, Italy In fase di test di accettazione per l inizio dell attività clinica

46 Centro interamente acquistato dalla compagnia belga Ion Beam Application (IBA) per trattamenti con Protoni e con la tecnica Pencil Beam Scanning

47 Problemi aperti e Prospettive future in Adroterapia Ottimizzazione e sviluppi su: - Acceleratori + Dose Delivery Trattamento di organi in movimento Diagnostica e Allineamento fascio Radiografia con protoni Gantry per ioni Migliorare: -> Posizionamento -> Allineamento -> Tempo tra due frazioni -> Tempo di fascio

48 Tendenza dell adroterapia nel mondo Protoni Obiettivo confermare i vantaggi rispetto ai fotoni (IMRT, Tomoterapia) trattare tumori in movimento, studiare l ipofrazionamento Ioni Carbonio Maggior statistica, esperienza, risultati clinici e radiobiologici attesi e necessari Ipofrazionamento? Gantry? Acceleratori compatti per adroterapia? Altri ioni

49 Inoltre la fisica si occupa dello sviluppo di Strumenti e tecniche per la VERIFICA della dose erogata dello studio degli EFFETTI nocivi delle radiazioni (ionizzanti, non-ionizzanti) dello sviluppo di strumenti e metodi per la PROTEZIONE dalle radiazioni

50 Conclusioni

51 La fisica in medicina Sviluppo di nuove soluzioni (innovazione) Strumenti e tecniche per la diagnosi di malattie Strumenti e tecniche per la cura di malattie Studio degli effetti nocivi delle radiazioni (ionizzanti, non-ionizzanti) Strumenti e metodi per la protezione dalle radiazioni NUOVE FRONTIERE DALL UTILIZZO DEGLI ADRONI

52 C è tanta fisica anche in medicina vieni ad approfondirla! Grazie per l attenzione

Dalla fisica nuovi strumenti per la diagnosi e la cura dei tumori

Dalla fisica nuovi strumenti per la diagnosi e la cura dei tumori Dalla fisica nuovi strumenti per la diagnosi e la cura dei tumori Roberto Cirio Dipartimento di Fisica Sperimentale - Universita di Torino e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Sezione di Torino Scientific

Dettagli

A Pavia, una buona scienza a servizio dell uomo CNAO ADROTERAPIA ONCOLOGICA

A Pavia, una buona scienza a servizio dell uomo CNAO ADROTERAPIA ONCOLOGICA A Pavia, una buona scienza a servizio dell uomo CNAO Centro Nazionale di ADROTERAPIA ONCOLOGICA Cosa sono gli adroni? Come penetrano nel corpo? Perché si può curare un tumore con gli adroni? Come si ottengono

Dettagli

PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA

PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA FINALITA DELL IMAGING IN RADIOTERAPIA VISUALIZZAZIONE DELLA NEOPLASIA CORRETTA IDENTIFICAZIONE DEL VOLUME BERSAGLIO VALUTAZIONE

Dettagli

RADIAZIONI RADIAZIONI IONIZZANTI RADIAZIONI IONIZZANTI

RADIAZIONI RADIAZIONI IONIZZANTI RADIAZIONI IONIZZANTI RADIAZIONI Le radiazioni ionizzanti sono quelle onde elettromagnetiche in grado di produrre coppie di ioni al loro passaggio nella materia (raggi X, raggi gamma, raggi corpuscolari). Le radiazioni non

Dettagli

Corso di laurea in Fisica A.A. 2007-2008. Fisica Medica. 7 Terapia con Adroni

Corso di laurea in Fisica A.A. 2007-2008. Fisica Medica. 7 Terapia con Adroni Corso di laurea in Fisica A.A. 2007-2008 Fisica Medica 7 Terapia con Adroni Adroterapia (terapia con adroni) 1. Protoni 2. Ioni carbonio 3. BNCT (Boron Neutron Capture Therapy) Adroterapia (terapia con

Dettagli

Roma, 9 Maggio 2012. Erminio Borloni (Presidente) Sandro Rossi (Segretario Generale) Roberto Orecchia (Direttore Scientifico e Medico)

Roma, 9 Maggio 2012. Erminio Borloni (Presidente) Sandro Rossi (Segretario Generale) Roberto Orecchia (Direttore Scientifico e Medico) IL CENTRO NAZIONALE DI ADROTERAPIA ONCOLOGICA Roma, 9 Maggio 2012 Erminio Borloni (Presidente) Sandro Rossi (Segretario Generale) Roberto Orecchia (Direttore Scientifico e Medico) Creata dal Ministero

Dettagli

La fisica delle particelle Costi e benefici sociali

La fisica delle particelle Costi e benefici sociali La fisica delle particelle Costi e benefici sociali Roberto Ferrari Istituto Nazionale di Fisica Nucleare uno dei padri: Edoardo Amaldi Carpaneto Piacentino (5/9/1908) - Roma (5/12/1989) Uno dei ragazzi

Dettagli

Struttura Complessa Fisica Sanitaria

Struttura Complessa Fisica Sanitaria Struttura Complessa Fisica Sanitaria DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Direttore: prof.ssa Maria Assunta Cova STRUTTURA COMPLESSA DI FISICA SANITARIA Direttore: dott. Mario

Dettagli

LE RADIAZIONI. E = h. in cui è la frequenza ed h una costante, detta costante di Plank.

LE RADIAZIONI. E = h. in cui è la frequenza ed h una costante, detta costante di Plank. LE RADIAZIONI Nel campo specifico di nostro interesse la radiazione è un flusso di energia elettromagnetica o di particelle, generato da processi fisici che si producono nell atomo o nel nucleo atomico.

Dettagli

Paleontologia. Archeologia. Radioisotopi. Industria. Biologia. Medicina

Paleontologia. Archeologia. Radioisotopi. Industria. Biologia. Medicina Paleontologia Industria Radioisotopi Archeologia Medicina Biologia I radioisotopi I radioisotopi (o radionuclidi), sono dei nuclidi instabili che decadono emettendo energia sottoforma di radiazioni, da

Dettagli

Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR

Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia TRMIR Prof. Paolo Randaccio Dott.ssa Antonella Fais Dott. Giovanni Angelo Porcu Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica,

Dettagli

Possibilità tecnologiche e tecniche di esecuzione nella radioterapia ad intensità modulata: il punto della situazione

Possibilità tecnologiche e tecniche di esecuzione nella radioterapia ad intensità modulata: il punto della situazione Possibilità tecnologiche e tecniche di esecuzione nella radioterapia ad intensità modulata: il punto della situazione Emanuele Pignoli S. C. Fisica Sanitaria Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori

Dettagli

Le tecnologie: schede tecniche

Le tecnologie: schede tecniche Le tecnologie: schede tecniche Il nuovo reparto di Radioterapia del Polo Oncologico Businco e Microcitemico di Cagliari si configura come un sistema altamente integrato per l implementazione di tecniche

Dettagli

IL NUCLEARE PER LA SALUTE

IL NUCLEARE PER LA SALUTE IL NUCLEARE PER LA SALUTE ALCUNE APPLICAZIONI DELL ENERGIA NUCLEARE IN MEDICINA Diagnostica Medicina nucleare Imaging Terapia (ambiti pavesi ) BNCT CNAO pag.1 Medicina nucleare In generale, la Medicina

Dettagli

Radioattivita (radiazioni ionizzanti) e salute. 2a parte

Radioattivita (radiazioni ionizzanti) e salute. 2a parte Radioattivita (radiazioni ionizzanti) e salute Cristiana Peroni Dipartimento di Fisica Sperimentale dell Universita di Torine e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare 2a parte 4/11/2005 C.Peroni 1 Uso delle

Dettagli

Sviluppo di un software di raytracing fast-montecarlo su GPU per piani di trattamento adroterapici.

Sviluppo di un software di raytracing fast-montecarlo su GPU per piani di trattamento adroterapici. Facoltà di Ingegneria Civile e Industriale Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica Tesi di Laurea Magistrale Sviluppo di un software di raytracing fast-montecarlo su GPU per piani di trattamento adroterapici.

Dettagli

Una rivoluzione nella diagnosi e nel trattamento del cancro: la PET

Una rivoluzione nella diagnosi e nel trattamento del cancro: la PET Una rivoluzione nella diagnosi e nel trattamento del cancro: la PET Introdotta circa tre decadi fa da Phelps e Hoffman la Tomografia ad Emissione di Positroni (PET) solo recentemente è divenuta lo strumento

Dettagli

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM)

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM) F. Paolo Gentile Canale Monterano (RM) FISICA MEDICA Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina 1 Chi è il Fisico medico? Il Fisico medico è una figura professionale che applica

Dettagli

Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini

Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini Dispositivi medici per diagnostica e terapia Dott.ssa Alessandra Bernardini 1 Apparecchiature radiologiche medicali In medicina le apparecchiature radiografiche vengono utilizzate per: diagnosi dentale

Dettagli

LAUREA MAGISTRALE IN FISICA. percorso: FISICA MEDICA e SANITARIA

LAUREA MAGISTRALE IN FISICA. percorso: FISICA MEDICA e SANITARIA LAUREA MAGISTRALE IN FISICA percorso: FISICA MEDICA e SANITARIA AA 2011-2012 Nota: Il docente di riferimento (Prof. Daniela Bettega) è a disposizione degli studenti per eventuali chiarimenti al 5 piano

Dettagli

LE RADIAZIONI ELETTROMAGNETICHE IN MEDICINA

LE RADIAZIONI ELETTROMAGNETICHE IN MEDICINA LE RADIAZIONI ELETTROMAGNETICHE IN MEDICINA Spettro elettromagnetico Radiazioni termiche: microonde infrarossi Radiazioni ionizzanti: ultravioletti raggi X raggi gamma pag.1 Spettro elettromagnetico (fermi)

Dettagli

Dalla fisica nuovi strumenti per la diagnosi e la cura dei tumori

Dalla fisica nuovi strumenti per la diagnosi e la cura dei tumori Dalla fisica nuovi strumenti per la diagnosi e la cura dei tumori Roberto Cirio Dipartimento di Fisica - Università di Torino e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Sezione di Torino La Fisica in gioco

Dettagli

Profilo CNAO - Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica

Profilo CNAO - Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica Profilo CNAO - Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica CNAO è il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica per il trattamento dei tumori con protoni e ioni carbonio, una fondazione privata senza scopo

Dettagli

Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni ionizzanti

Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni ionizzanti Sicurezza nel Laboratorio: Radiazioni ionizzanti Per questo corso non si consiglia nessun libro di testo t pertanto t il file contiene sia pagine didattiche sia pagine di approfondimento messe a punto

Dettagli

DANIELE FANTINATO Responsabile Servizio di Fisica Sanitaria Tel: 0382 592360 E-mail: daniele.fantinato@fsm.it

DANIELE FANTINATO Responsabile Servizio di Fisica Sanitaria Tel: 0382 592360 E-mail: daniele.fantinato@fsm.it DANIELE FANTINATO Responsabile Servizio di Fisica Sanitaria Tel: 0382 592360 E-mail: daniele.fantinato@fsm.it Laureato in Fisica, indirizzo applicativo fisica sanitaria, nel 1979 presso l Università di

Dettagli

INTRODUZIONE... 3 CAPITOLO 1... 8 PRINCIPI DI PROTONTERAPIA... 8 1.1 LA PROTONTERAPIA... 9 1.1.1 i vantaggi clinici della protonterapia... 9 1.1.

INTRODUZIONE... 3 CAPITOLO 1... 8 PRINCIPI DI PROTONTERAPIA... 8 1.1 LA PROTONTERAPIA... 9 1.1.1 i vantaggi clinici della protonterapia... 9 1.1. INTRODUZIONE... 3 CAPITOLO 1... 8 PRINCIPI DI PROTONTERAPIA... 8 1.1 LA PROTONTERAPIA... 9 1.1.1 i vantaggi clinici della protonterapia... 9 1.1.2 Peculiarità dei fasci di protoni... 12 1.2 CENTRI DI ADROTERAPIA

Dettagli

PET e Radioterapia. Diana Salvo. Cagliari 21-06-08

PET e Radioterapia. Diana Salvo. Cagliari 21-06-08 PET e Radioterapia Diana Salvo Cagliari 21-06-08 Nuove tecnologie in radioterapia clinica 2D planning 3D conformal IMRT IMRT (Intensity Modulated Radiation Therapy) IMRT è una tecnica di elevata precisione

Dettagli

Fisica e salute Un esperienza di lavoro: la fisica medica. Servizio di Fisica Sanitaria Azienda Ospedaliera di Parma

Fisica e salute Un esperienza di lavoro: la fisica medica. Servizio di Fisica Sanitaria Azienda Ospedaliera di Parma Fisica e salute Un esperienza di lavoro: la fisica medica Servizio di Fisica Sanitaria Azienda Ospedaliera di Parma Che cos e Al di la della ovvia considerazione che la FISICA MEDICA comprende tutti i

Dettagli

Big bang, particelle (antimateria) acceleratori...

Big bang, particelle (antimateria) acceleratori... Big bang, particelle (antimateria) acceleratori... Cosa e perché ricerchiamo G. Mazzitelli, 2 Aprile 2014, Liceo Cannizzaro Colleferro http://giovannimazzitelli.wordpress.com Introduzione: Il metodo scientifico

Dettagli

APPARECCHIATURE IN RADIOTERAPIA

APPARECCHIATURE IN RADIOTERAPIA APPARECCHIATURE IN RADIOTERAPIA TERMINOLOGIA Definizione di Radioterapia: branca medico-terapeutica che utilizza le radiazioni ionizzanti a fini terapeutici: tumori maligni, tumori benigni (angiomi e adenomi

Dettagli

Le prossime tappe del Centro

Le prossime tappe del Centro Brochure Radioterapia Cop rossa:layout 1 1-04-2008 8:26 Pagina 1 Le prossime tappe del Centro 28 marzo 2008 Consegna del lavori 4 aprile 2008 Inaugurazione del Centro 7 aprile - 30 maggio 2008 Training

Dettagli

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica

Aifm Associazione Italiana di Fisica Medica RADIAZIONI PERICOLOSE PER LA SALUTE: VERO O FALSO? 1. Le radiazioni ionizzanti possono danneggiare l organismo dell uomo. Vero. Il danno provocato dalle radiazioni ionizzanti dipende da molti fattori,

Dettagli

I Fisici nel Mondo del Lavoro. Claudio Viviani Fondazione CNAO

I Fisici nel Mondo del Lavoro. Claudio Viviani Fondazione CNAO I Fisici nel Mondo del Lavoro Claudio Viviani Fondazione CNAO MARTEDI 11 MARZO 2014 Il CNAO (per tutti) Centro Nazionale Adroterapia Oncologica Il CNAO è un centro per la cura di tumori localizzati, attraverso

Dettagli

Adroterapia a CNAO (Centro Nazionale di Adroterpia Oncologica)

Adroterapia a CNAO (Centro Nazionale di Adroterpia Oncologica) XXII GIORNATE DI STUDIO sui RIVELATORI Adroterapia a CNAO (Centro Nazionale di Adroterpia Oncologica) Simona Giordanengo - INFN Torino Torino 12 Giugno 2012 Sommario PARTE I Adroterapia Principi base (Elevata

Dettagli

Aspetti Fisici dell Adroterapia al CNAO

Aspetti Fisici dell Adroterapia al CNAO Incontro di Orietamento per la Laurea Magistrale in Scienze Fisiche Martedì 19 Maggio 2015, Aula 102 Aspetti Fisici dell Adroterapia al CNAO Aurora Tamborini Assegnista di ricerca INFN Sezione di Pavia

Dettagli

Problema più delicato e importante. L effetto dannoso delle radiazioni ionizzanti durante le indagini. (minimo) perché lo stato del paziente

Problema più delicato e importante. L effetto dannoso delle radiazioni ionizzanti durante le indagini. (minimo) perché lo stato del paziente Applicazioni in campo sanitario A scopo diagnostico A scopo terapeutico Diagnostica medica Problema più delicato e importante L effetto dannoso delle radiazioni ionizzanti durante le indagini diagnostiche

Dettagli

Stato degli acceleratori per Adroterapia

Stato degli acceleratori per Adroterapia Stato degli acceleratori per Adroterapia Luciano Calabretta, LNS-INFN La situazione nel campo degli acceleratori per Adroterapia è in rapida evoluzione. Negli ultimi anni si registra un notevole incremento

Dettagli

prima di andare al CNAO Centro Nazionale di ADROTERAPIA ONCOLOGICA

prima di andare al CNAO Centro Nazionale di ADROTERAPIA ONCOLOGICA prima di andare al CNAO Centro Nazionale di ADROTERAPIA ONCOLOGICA Cosa sono gli adroni? Come penetrano nel corpo? Perché si può curare un tumore con gli adroni? Cosa si sta costruendo a Pavia? Come funzionerà?

Dettagli

DOSIMETRIA e primi cenni di radioprotezione

DOSIMETRIA e primi cenni di radioprotezione DOSIMETRIA e primi cenni di radioprotezione Effetti biologici delle radiazioni Range, esposizione Dose assorbita, equivalente, efficace Danno biologico Dosi limite e radioprotezione pag.1 Le radiazioni

Dettagli

Università degli studi di Torino Laurea in Scienze Statistiche. Tesi di laurea

Università degli studi di Torino Laurea in Scienze Statistiche. Tesi di laurea Università degli studi di Torino Laurea in Scienze Statistiche Tesi di laurea Studio dell effetto del rumore della TC nella pianificazione dei trattamenti adroterapici in un caso di tumore cerebrale pediatrico.

Dettagli

Grandezze dosimetriche specifiche per pratiche radiologiche interventistiche

Grandezze dosimetriche specifiche per pratiche radiologiche interventistiche Grandezze dosimetriche specifiche per pratiche radiologiche interventistiche D. LGS. 187/2000: CORSO DI FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI RADIOPROTEZIONE DEL PAZIENTE (Area Attività radiologiche complementari

Dettagli

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Università G. D AnnunzioD Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Apparecchiature di Radioterapia: IL SIMULATORE Dr. Domenico Genovesi Chieti, 14 Marzo 2006 Simulatore Apparecchio radiologico dotato di:

Dettagli

CAPITOLATO LINAC AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO

CAPITOLATO LINAC AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

ISTITUTO POTITO DI RICERCA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

ISTITUTO POTITO DI RICERCA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI ISTITUTO POTITO DI RICERCA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Istituto senza fini di lucro che ha come scopo di svolgere, promuovere e coordinare la ricerca scientifica e formazione nel campo sanitario. svolgere

Dettagli

Organizzazione del corso

Organizzazione del corso Bioimmagini Organizzazione del corso Orari delle lezioni Lezione il martedì ore 14.30 16.30, aula 1B ed il venerdì 8.30-10.30, aula 1D Esercitazioni al posto delle lezioni al LADISPE di via Boggio quando

Dettagli

Testata rotante e Sistema di distribuzione della Dose

Testata rotante e Sistema di distribuzione della Dose 5-1 5 Testata rotante e Sistema di distribuzione della Dose 5.1 Introduzione Una testata rotante (gantry) è una grossa struttura meccanica che, muovendo la parte terminale della linea di trasporto, permette

Dettagli

PROGETTI AVANZATI DI SERVIZI SANITARI

PROGETTI AVANZATI DI SERVIZI SANITARI 2 PROGETTI AVANZATI DI SERVIZI SANITARI Medipass realizza e gestisce servizi avanzati di diagnostica e terapia operando in sinergia con Ospedali e Strutture Sanitarie. Medipass mette a disposizione le

Dettagli

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI

DIAGNOSTICA PER IMMAGINI APPROPIATEZZA DIAGNOSTICO-TERAPEUTICA IN ONCOLOGIA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Alessandro Del Maschio Dipartimento di Radiologia Università Vita-Salute IRCCS San Raffaele Milano 1. NEOPLASIE POLMONARI Prof.

Dettagli

Radiotherapy: from the beginning until today

Radiotherapy: from the beginning until today IL PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO-ASSISTENZIALE DI ONCOLOGIA TORACICA DELL AOU DI PARMA NUOVE TECNICHE DI RADIOTERAPIA Dr.ssa N. D Abbiero, Dr.ssa C.Dell Anna U.O.C. Radioterapia Azienda-Ospedaliero

Dettagli

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO. Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO. Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di isocentro del trattamento con fasci 3D-CRT statici di raggi x erogati dai linac

Dettagli

Impiego della dosimetria in-vivo basata sull utilizzo di EPIDs nei trattamenti integrati dei tumori del testa-collo mediante VMAT

Impiego della dosimetria in-vivo basata sull utilizzo di EPIDs nei trattamenti integrati dei tumori del testa-collo mediante VMAT Impiego della dosimetria in-vivo basata sull utilizzo di EPIDs nei trattamenti integrati dei tumori del testa-collo mediante VMAT A. Ianiro a, M. Nuzzo b, F. Deodato b, G. Macchia b, S. Cammelli c, R.

Dettagli

INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE

INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE CONVEGNO NAZIONALE Maria Margherita Obertino Università del Piemonte Orientale 1 Obiettivi dello studio Analizzare il consumo energetico

Dettagli

Radioattività e dosimetria

Radioattività e dosimetria Radioattività e dosimetria Un nucleo atomico è caratterizzato da: IL IL NUCLEO ATOMICO numero atomico (Z) che indica il numero di protoni numero di massa (A) che rappresenta il numero totale di nucleoni

Dettagli

LA FISICA MEDICA NELL INFN

LA FISICA MEDICA NELL INFN Le attivita di ricerca interdisciplinare rivolte alla medicina promosse dall Istituto Nazionale di Fisica Nucleare LA FISICA MEDICA NELL INFN L INFN E LA RICERCA Studio dei costituenti fondamentali della

Dettagli

GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI REPARTI DI DIAGNOSTICA DI MEDICINA NUCLEARE CON SORGENTI RADIOATTIVE NON SIGILLATE

GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI REPARTI DI DIAGNOSTICA DI MEDICINA NUCLEARE CON SORGENTI RADIOATTIVE NON SIGILLATE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di laurea per l Ambiente e il Territorio UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BARI FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA GESTIONE DELLA SICUREZZA NEI

Dettagli

ADROTERAPIA DEI TUMORI IN ITALIA E NEL MONDO

ADROTERAPIA DEI TUMORI IN ITALIA E NEL MONDO ADROTERAPIA DEI TUMORI IN ITALIA E NEL MONDO Ugo Amaldi Fondazione TERA e Università di Milano Bicocca Politecnico Torino - 24 marzo 2004 - UA 1 I fisici accelerano con tre tipi di strumenti: 1. ciclotrone

Dettagli

HOT TOPICS IN CHIRURGIA

HOT TOPICS IN CHIRURGIA HOT TOPICS IN CHIRURGIA PANCREATICA CARCINOMI LOCALMENTE AVANZATI CYBERKNIFE? Dott.ssa Cristina Baiocchi Radioterapia Ospedale San Bortolo Vicenza Padova 15 Maggio 2010 NEOPLASIA PANCREATICA 5 25% dei

Dettagli

RADIATION DOSE MONITOR. Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose

RADIATION DOSE MONITOR. Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose RADIATION DOSE MONITOR Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose Radiation Dose Monitor / COSA È UN DACS? / Il DACS (Dose Archiving and Communication System) rappresenta per il dato di dose quello

Dettagli

SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO

SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO IL SISTEMA DOVRÀ COMPRENDERE: UNITÀ RADIANTE NUMERO 1

Dettagli

RADIOTERAPIA INFORMAZIONI

RADIOTERAPIA INFORMAZIONI RADIOTERAPIA INFORMAZIONI Lo scopo di questo opuscolo è fornire al paziente e ai familiari alcune semplici informazioni per conoscere meglio la radioterapia e affrontare il trattamento nel modo più sereno

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE

SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: MODALITA DI FORMAZIONE DELL IMMAGINE SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE SISTEMA DI MISURAZIONE: ACQUISIZIONE DELL IMMAGINE TC Un

Dettagli

RASSEGNA STAMPA martedì 26 maggio 2015

RASSEGNA STAMPA martedì 26 maggio 2015 RASSEGNA STAMPA martedì 26 maggio 2015 Dire ore GiulioRocco 26maggio2015 Roma,25mag.(ANSA)-InItalia,ogniannovengonodiagnos ca circa366.000nuovicasiditumore maligno(circa1.000algiorno),dicuicirca196.000(54%)negliuominiecirca169.000(46%)nele

Dettagli

Laurea Magistrale in Fisica curriculum Fisica Applicata

Laurea Magistrale in Fisica curriculum Fisica Applicata ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Laurea Magistrale in Fisica curriculum Fisica Applicata Presentazione agli studenti 8 Maggio 2012 Dipartimento di Fisica Cos è la Fisica Applicata? E quella branca

Dettagli

Adroterapia: i Dott.ssa Viviana Vitolo. Viviana Vitolo Visita Rappresentanti del Personale T.T.A. INFN 9 Giugno 2010

Adroterapia: i Dott.ssa Viviana Vitolo. Viviana Vitolo Visita Rappresentanti del Personale T.T.A. INFN 9 Giugno 2010 Pavia, 9 giugno 2010 Adroterapia: Razionale ed Indicazioni i i cliniche i Dott.ssa Viviana Vitolo Viviana Vitolo Visita Rappresentanti del Tra le terapie innovative in ambito oncologico l ADROTERAPIA sta

Dettagli

Danni Biologici da radiazioni ionizzanti

Danni Biologici da radiazioni ionizzanti Università degli Studi di Cagliari Servizio di Fisica Sanitaria e Radioprotezione Danni Biologici da radiazioni ionizzanti Qualità delle radiazioni Dose Danno biologico Limiti di legge Confronto fra esposizioni

Dettagli

Corso acceleratori per la produzione di radioisotopi: Progetto impianto produzione radioisotopi

Corso acceleratori per la produzione di radioisotopi: Progetto impianto produzione radioisotopi Corso acceleratori per la produzione di radioisotopi: Progetto impianto produzione radioisotopi Gabriele Chiodini Istituto Nazionale di Fisica Nucleare di Lecce! Progetto di ricerca e formazione Rif. PON01_03054

Dettagli

La radioterapia intraoperatoria (IORT) nel cancro del pancreas

La radioterapia intraoperatoria (IORT) nel cancro del pancreas La radioterapia intraoperatoria (IORT) nel cancro del pancreas IORT : Definizione Erogazione di una dose singola elevata di radiazioni in zone anatomiche ad alto rischio di recidiva o sede di residuo micro

Dettagli

http://www.accastampato.it

http://www.accastampato.it La rivista è disponibile on-line e come app per ipad e iphone, è navigabile sia da computer che da cellulare ed è scaricabile nei formati PDF ed epub. http://www.accastampato.it This magazine is also available

Dettagli

Dal 16 novembre 2005 a tutt oggi Dirigente Fisico disciplina Fisica Sanitaria area di Fisica Sanitaria, a tempo indeterminato e a tempo pieno.

Dal 16 novembre 2005 a tutt oggi Dirigente Fisico disciplina Fisica Sanitaria area di Fisica Sanitaria, a tempo indeterminato e a tempo pieno. Curriculum Vitae Informazioni personali Nome e cognome Data di nascita Nazionalità Codice fiscale Indirizzo Cellulare E-mail Occupazione Alberto Panese Italiana alberto.panese@aovv.it Dirigente Fisico

Dettagli

(AA 2007/2008) 180 CFU

(AA 2007/2008) 180 CFU (AA 007/008) Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia (abilitante alla professione sanitaria di tecnico di radiologia medica) Classe delle lauree in professioni sanitarie

Dettagli

PDTA - 04 Rev. 0 del 24/10/2013

PDTA - 04 Rev. 0 del 24/10/2013 PDTA - 04 Rev. 0 del 24/10/2013 Certificato N 9122 AOLS Data applicazione Redazione Verifica Approvazione 24.10.2013 Dr.ssa S. Ferrario Dr.ssa M.V. Forleo Dr.ssa E. Piazza Dr.ssa G. Saporetti Dr. E. Goggi

Dettagli

La radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) nel trattamento dei tumori

La radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) nel trattamento dei tumori La radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) nel trattamento dei tumori Firenze, 13 maggio 2006 Indice 1. Comunicato Stampa 2. Che cos'è la radioterapia 3. Il sottile confine tra il bene e il male nella

Dettagli

La Fisica in ambito sanitario ospedaliero

La Fisica in ambito sanitario ospedaliero S.O.D. Fisica Sanitaria Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi La Fisica in ambito sanitario ospedaliero Simone Busoni busonis@aou-careggi.toscana.it Firenze, 12 Marzo 2007 Azienda Ospedaliero-Universitaria

Dettagli

micro: un software per il calcolo della dose equivalente in radioterapia

micro: un software per il calcolo della dose equivalente in radioterapia CRO AVIANO Michele Avanzo micro: un software per il calcolo della dose equivalente in radioterapia SOC Fisica Medica, Centro di Riferimento Oncologico, Aviano, PN Venezia, 19/11/2010 Game of life - J.H.

Dettagli

Strumentazione Biomedica 2. Tomografia computerizzata a raggi X - 2

Strumentazione Biomedica 2. Tomografia computerizzata a raggi X - 2 Strumentazione Biomedica 2 Tomografia computerizzata a raggi X - 2 Le quattro generazioni di tomografi I generazione II generazione III generazione IV generazione Acquisizione continua di dati (ricostruzioni

Dettagli

La radioterapia. nel tumore del polmone

La radioterapia. nel tumore del polmone La radioterapia nel tumore del polmone A cura di: Umberto Ricardi Cristina Mantovani Ilenia Potenza Silvia Novello Università di Torino AOU San Giovanni Battista di Torino AOU San Luigi - Orbassano (TO)

Dettagli

Diagnostiche, Controlli, Impianto, Bunker e Stima di Costi e Tempi

Diagnostiche, Controlli, Impianto, Bunker e Stima di Costi e Tempi 6-1 6 Diagnostiche, Controlli, Impianto, Bunker e Stima di Costi e Tempi 6.1 Diagnostica di macchina acceleratrice La diagnostica effettuata sarà di due tipi: di macchina acceleratrice e di tipo dosimetrico

Dettagli

1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011

1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011 1 Congresso Nazionale ANFeA Roma, Auditorium ISPRA 1 e 2 dicembre 2011 DETERMINAZIONE DEI PARAMETRI DI CAPTAZIONE DEI NUCLEI DELLA BASE DA ESAME DATSCAN CON I 123 TRAMITE SOFTWARE BASAL GANGLIA MATCHING

Dettagli

PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO DELLE APPARECCHIATURE PER TOMOTERAPIA

PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO DELLE APPARECCHIATURE PER TOMOTERAPIA ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA SECONDA FACOLTA DI INGEGNERIA CON SEDE A CESENA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA BIOMEDICA Titolo dell elaborato PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO DELLE

Dettagli

FARE E INNOVARE SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PERUGIA, 25/28 FEBBRAIO

FARE E INNOVARE SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PERUGIA, 25/28 FEBBRAIO FARE E INNOVARE SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA PERUGIA, 25/28 FEBBRAIO SEGRETERIA ORGANIZZATIVA AIM Group International Via Flaminia 1068-00189 Roma T. +39 06 330531 F.

Dettagli

Accelerator-Based Neutron Capture Therapy presso i Laboratori Nazionali di Legnaro:

Accelerator-Based Neutron Capture Therapy presso i Laboratori Nazionali di Legnaro: ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE LABORATORI NAZIONALI DI LEGNARO INFN - LNL Accelerator-Based Neutron Capture Therapy presso i Laboratori Nazionali di Legnaro: previsione dei costi e dei tempi A.

Dettagli

La radioprotezione nel Dipartimento di Prevenzione:

La radioprotezione nel Dipartimento di Prevenzione: La radioprotezione nel Dipartimento di Prevenzione: esperienza di Trento Monica Marani Dipartimento di Prevenzione - APSS Trento In Trentino un unica azienda sanitaria APSS Dipartimento di Prevenzione

Dettagli

Sistemi di calcolo avanzato per la pratica clinica e la ricerca in fisica medica

Sistemi di calcolo avanzato per la pratica clinica e la ricerca in fisica medica Giornata di studio Sistemi di calcolo avanzato per la pratica clinica e la ricerca in fisica medica 13 dicembre 2005 organizzata da ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Obiettivi Le risorse di calcolo stanno diventando

Dettagli

UNIVERSITA G. D ANNUNZIO DIPARTIMENTO DI SCIENZE CLINICHE E DELLE BIOIMMAGINI ACCELERATORE LINEARE

UNIVERSITA G. D ANNUNZIO DIPARTIMENTO DI SCIENZE CLINICHE E DELLE BIOIMMAGINI ACCELERATORE LINEARE UNIVERSITA G. D ANNUNZIO DIPARTIMENTO DI SCIENZE CLINICHE E DELLE BIOIMMAGINI ACCELERATORE LINEARE TIPI DI RADIAZIONI IONIZZANTI Elettromagnetiche: raggi X raggi γ Corpuscolate: elettroni protoni neutroni

Dettagli

RADIOPROTEZIONE Dott. Fausto TIGANI Responsabile Settore di Tossicologia Ambientale A.S.L. RM H

RADIOPROTEZIONE Dott. Fausto TIGANI Responsabile Settore di Tossicologia Ambientale A.S.L. RM H ISPESL Monte Porzio Catone 08/02/2006 Convegno ECM La Sorveglianza Sanitaria RADIOPROTEZIONE Dott. Fausto TIGANI Responsabile Settore di Tossicologia Ambientale A.S.L. RM H RADIOPROTEZIONE Normativa Applicazioni

Dettagli

Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Fisica Sanitaria

Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Fisica Sanitaria 8.25 Requisiti Specifici per l accreditamento delle Strutture di Fisica Sanitaria 1 Premessa Nell ambito dell Azienda Sanitaria il Servizio di Fisica Sanitaria è una struttura che svolge attività specialistiche

Dettagli

La Simulazione Virtuale: Filosofia e Workflow

La Simulazione Virtuale: Filosofia e Workflow U.O. Radioterapia Rimini Direttore Dr. F.Perini La Simulazione Virtuale: Filosofia e Workflow Francesco Perini Cagliari, 20-21 Giugno 2008 Filosofia Simulazione da SIMŬLARE: Fingere, Imitare in Figura,

Dettagli

1st page. Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica

1st page. Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica 1st page Cosa dovrebbero sapere i genitori a proposito della sicurezza radiologica nella Radiologia Interventistica Pediatrica 1 2nd page Le tecniche di produzione di immagini aiutano i medici a vedere

Dettagli

EFFETTI BIOLOGICI DELLE RADIAZIONI

EFFETTI BIOLOGICI DELLE RADIAZIONI EFFETTI BIOLOGICI DELLE RADIAZIONI Asp 2- Caltanissetta- Dott.ssa G. Di Franco Dirigente medico U.O. Radioterapia San Cataldo RADIAZIONI IONIZZANTI Radiazioni capaci di causare direttamente o indirettamente

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PISA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Fisica. Tesi di Laurea di Fabio BELLONI

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PISA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Fisica. Tesi di Laurea di Fabio BELLONI UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI PISA Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Fisica Tesi di Laurea di Fabio BELLONI EFFICACIA DI IONI ACCELERATI DI ALTO LET PER L INATTIVAZIONE

Dettagli

PET. Radionuclidi più utilizzati nella PET. Elemento prodotto T 1/2 in minuti primi B5 20 C6 10 N7 2 F 9 O8 110

PET. Radionuclidi più utilizzati nella PET. Elemento prodotto T 1/2 in minuti primi B5 20 C6 10 N7 2 F 9 O8 110 PET L acronimo PET sta per Positron Emission Tomography. Come per la SPECT, anche in questo caso si ha a che fare con una tecnica tomografica d indagine di tipo emissivo in quanto la sorgente di radiazione

Dettagli

Il percorso di cura del paziente sottoposto a radioterapia ed il sistema informatizzato Varis Vision

Il percorso di cura del paziente sottoposto a radioterapia ed il sistema informatizzato Varis Vision Il percorso di cura del paziente sottoposto a radioterapia ed il sistema informatizzato Varis Vision TSRM A.Burrini le risorse informatiche sono ormai indispensabili per l attività di un centro radioterapico,

Dettagli

dal 2004 COVER STORY: AL COMANDO, CON GRAZIA BRESCIAmensile della città anno 8 - n. 79 - Maggio 2012 - euro 3

dal 2004 COVER STORY: AL COMANDO, CON GRAZIA BRESCIAmensile della città anno 8 - n. 79 - Maggio 2012 - euro 3 dal 2004 BRESCIAmensile della città anno 8 - n. 79 - Maggio 2012 - euro 3 Spedizione in a. p. D.L 353/2003 (conv. in L.27/02/2004 n.46) art.1, comma 1, DCB Bergamo In caso di mancato recapito restituire

Dettagli

LA NUOVA FRONTIERA DELLA TERAPIA LASER

LA NUOVA FRONTIERA DELLA TERAPIA LASER LA NUOVA FRONTIERA DELLA TERAPIA LASER TECNOLOGIA AVANZATA Dynamically Refined Therapy Ridefinizione Dinamica della Terapia È risaputo che i diversi tipi di tessuto rispondono meglio ai differenti parametri

Dettagli

Radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) con megavoltage CT

Radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) con megavoltage CT Radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) con megavoltage CT L. Longoni IRCCS San Raffaele - Milano Trento, 17 Giugno 2010 Integrazione metodiche di avanguardia basate sulle immagini per definire il tumore

Dettagli

Elettroni per radioguidare gli interventi chirurgici oncologici

Elettroni per radioguidare gli interventi chirurgici oncologici Roma, 30/01/2015 COMUNICATO STAMPA Elettroni per radioguidare gli interventi chirurgici oncologici La tecnica è stata messa a punto grazie allo studio realizzato da Sapienza e INFN in collaborazione con

Dettagli

Gruppo di Fisica Medica

Gruppo di Fisica Medica Gruppo di Fisica Medica Prof. Mauro Gambaccini (stanza 307, gambaccini@fe.infn.it) Dott. Giovanni Di Domenico Dott. Michele Marziani Dott. Angelo Taibi Dott. Francesco Sisini Dott. Paolo Cardarelli Gaia

Dettagli

Schema generale del documento:

Schema generale del documento: Schema generale del documento: Incidenza e mortalità Stadiazione e risk-assessment Trattamento stati iniziali (DCIS; DIN; LCIS; LIN; T1mic; Ca infiltrante operabile). Trattamento sistemico stadi iniziali

Dettagli

Le radiazioni e la vita (Richiami da P.Vitulo e M.Caresana) Applicazioni

Le radiazioni e la vita (Richiami da P.Vitulo e M.Caresana) Applicazioni LE RADIAZIONI SONO BUONE? Le radiazioni e la vita: il nucleare a servizio dell uomo Applicazioni del nucleare in ambito medico e sociale: qualche esempio pavese PAOLO MONTAGNA ricercatore in Fisica Nucleare

Dettagli

Dalla Teoria alla pratica: L impatto dell evoluzione tecnologica nell esperienza dei TSRM lombardi

Dalla Teoria alla pratica: L impatto dell evoluzione tecnologica nell esperienza dei TSRM lombardi Dalla Teoria alla pratica: L impatto dell evoluzione tecnologica nell esperienza dei TSRM lombardi Viviana Manazzale Incontro AIRO AIFM Lombardia 21 Maggio 2011 Il tecnico 0. Relazione con il paziente

Dettagli