MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA"

Transcript

1 Cassa Edile dell'artigianato e della Piccola e Media Impresa in Emilia Romagna Via Maestri Del Lavoro D Italia, Forlimpopoli (FC) Tel Fax MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA

2 REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE FORLI - CESENA La CEDAIIER eroga diverse tipologie di prestazioni conseguenti dagli accordi locali sottoscritti per ogni provincia, alle quali i dipendenti nostri iscritti hanno diritto se in possesso dei requisiti minimi richiesti per l erogazione delle stesse. Specifichiamo inoltre che: Tutte le prestazioni di tipo sanitario, nelle quali rientrano: a. contributi per protesi acustiche; b. contributi per lenti ed occhiali; c. contributi per protesi ortopediche; d. contributi per cure e protesi dentarie; NON sono soggette a ritenuta d acconto del 23%, pertanto il rimborso sarà equivalente al 50% dell importo della fattura fino al massimale previsto, che verrà specificato per ogni tipologia di contributo nelle pagine a seguire. Mentre tutte le altre tipologie di prestazioni non riportate sopra (ovvero sociali ) sono soggette a ritenuta del 23% che sarà calcolata sul totale della fattura presentata e sottratta dalla stessa, e per la quale sarà inviato a fine anno il CUD (certificazione unica dei redditi) al dipendente che dovrà presentare al proprio commercialista in sede di dichiarazione dei redditi. Nel modulo CUD sono pertanto indicati: i redditi corrisposti nell anno precedente; le ritenute, deduzioni e detrazioni fiscali ; i dati previdenziali e assistenziali dei contributi versati o dovuti agli enti previdenziali; i contributi previdenziali e assistenziali a carico del lavoratore, versati o dovuti agli enti previdenziali. Ricordiamo inoltre a tutti gli utenti che la domanda deve essere presentata completa di tutta la documentazione richiesta (che verrà specificata nelle pagine seguenti e per ogni prestazione), nei termini prescritti e completa della modulistica di seguito allegata, la quale dovrà essere compilata con i dati del dipendente sulla prima facciata e con firma e timbro dell impresa nella seconda facciata. I CONTRIBUTI VERRANNO RICONOSCIUTI SOLO PER FATTURE O RICEVUTE FISCALI SUPERIORI A 51,65 CADAUNA E RILASCIATE IN ITALIA. La documentazione può essere presentata anche tramite fax al numero (non necessariamente tramite posta ordinaria), mentre per qualsiasi domanda o chiarimento il servizio telefonico è attivo dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle e dalle alle 18.00; il venerdì falle 8.30 alle al seguente numero Le prestazioni verranno erogate al dipendente 3 mesi dopo la data dell evento per il quale è stata fatta la richiesta. EDILCARD Si tratta di un altro servizio assistenziale che Cedaiier offre ai dipendenti propri iscritti, attivato dal 1 maggio 2008, permette di ricevere tutta una serie di coperture assicurative connesse al Fondo Nazionale rimborso spese da infortunio per il rimborso di spese sanitarie a vario titolo, ticket compresi. l interessato, potrà accedere ai servizi offerti e richiedere le prestazioni previste dalla convenzione che sono qui di seguito riassunte (e per le quali troverete la modulistica da presentare nelle pagine seguenti): Rimborso spese sanitarie (in tabella) per infortunio professionale o extraprofessionale. Indennità per ricovero ospedaliero e per grave invalidità a seguito di infortunio professionale Copertura spese per riabilitazione neuromotoria a seguito di infortunio professionale Rimborso spese odontoiatriche a seguito di infortunio professionale Assegno funerario per decesso a seguito di infortunio professionale

3

4

5 IMPORTI E DESCRIZIONE 51. Premio promozionale di settore 400 al lordo della ritenuta I.R.PE.F pari al 23% (pertanto sarà pari ad 308 per i dipendenti ai quali il pagamento verrà effettuato su c/c bancario; pari ad 306 per i dipendenti ai quali l erogazione verrà fatta tramite Bonifico Domiciliato postale in quanto al netto dei 2 di spese postali). Il premio verrà erogato un'unica volta nell arco della permanenza del lavoratore in edilizia. La situazione del dipendente, al momento della richiesta deve soddisfare determinati requisiti, in mancanza di uno qualsiasi dei quali la domanda non potrà essere accettata. TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 5 anni dalla maturazione dei 12 mesi di permanenza in CEDAIIER 43. Contributi e premi per figli studenti a) 140 per ogni figlio che nell anno scolastico di riferimento frequenti per la prima volta il I, II, III anno di Scuola Media Inferiore. 70 per i ripetenti. b) 155 per ogni figlio che nell anno scolastico di riferimento frequenti per la prima volta il I, II, III, IV, V anno di Scuola Media Superiore; 77,5 per i ripetenti. c) 160 per il conseguimento del diploma di Scuola Media Superiore da parte del figlio con valutazione superiore a 90/100; d) 775 per il conseguimento della laurea triennale con valutazione superiore a 100/110; e) 1300 per il conseguimento della laurea di 2 livello (specialistica) con valutazione superiore a 100/110. La domanda, redatta su apposito modello predisposto dalla Cassa Edile, dovrà essere presentata entro e non oltre il 31 dicembre dell anno scolastico a cui si riferisce (es. anno scolastico entro il ). Mentre per il diploma o la laurea dovrà essere presentata entro e non oltre 6 mesi dall evento. REQUISITI DEL LAVORATORE 12 mesi di permanenza in CEDAIIER, anche non continuativa, nell arco dell ultimo biennio (ovvero 2 anni dall entrata nel settore edile) non aver compiuto il 30 anno di età essere entrati per la prima volta nel settore edile con CEDAIIER (pertanto se il lavoratore risulterà aver avuto rapporti lavorativi come edile negli anni precedenti, non essendo iscritto in CEDAIIER ma ad esempio in altre casse edili, il premio non sarà riconosciuto). aver maturato almeno 640 ore lavorative nei 4 mesi precedenti la richiesta (a tal proposito si conteggiano le ore di lavoro, festività, malattia, infortuni, cig, ferie e permessi non goduti) DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE 1) fotocopia del Codice Fiscale del lavoratore 2) fotocopia dell Attestato del Centro per l impiego ovvero C2 storico (rilasciato direttamente dal centro per l impiego: a Forlì situato in Viale Salinatore; a Cesena in Via Fornaci) 1) stato di famiglia uso assegni familiari 2) dichiarazione del datore di lavoro attestante che il figlio per cui viene fatta la richiesta sia a carico fiscale (da compilare nel modello predisposto di seguito della cassa edile) 3) per a) e b) certificato attestante la frequenza scolastica;p per c) fotocopia del diploma di maturità o documento equivalente; per d) e e) documento attestante l attestazione di dottorato e voto di laurea 44. Contributo per protesi acustiche La CEDAIIER rimborsa al lavoratore un integrazione pari al 50% della spesa sostenuta con un massimo di 310 per il dipendente all anno (si specifica che l anno citato è l anno solare e viene calcolato a partire dalla data della fattura presentata); stesse modalità si applicano a ciascuno dei familiari a carico fiscale (in questo caso allegare stato di famiglia uso assegni familiari). data della fattura relativa alla spesa sostenuta precedenti alla richiesta (si infortuni). 1) certificazione medica con diagnosi e prescrizione del tipo di protesi 2) copia della fattura dalla quale risulti in modo chiaro la spesa sostenuta debitamente contro firmata dall azienda, consulente paghe o sindacato che la presenta 3) nel caso in cui la domanda sia presentata per familiari a carico: dichiarazione del datore di lavoro che il familiare è a carico fiscale

6 45. Contributo per lenti ed occhiali La CEDAIIER rimborsa al lavoratore un integrazione pari al 50% della spesa sostenuta con un massimo di 130 per il dipendente all anno (si specifica che l anno citato è l anno solare e viene calcolato a partire dalla data della fattura presentata); stesse modalità si applicano a ciascuno dei familiari a carico fiscale (in questo caso allegare stato di famiglia uso assegni familiari). data della fattura relativa alla spesa sostenuta 46. Contributo per protesi ortopediche La CEDAIIER rimborsa al lavoratore un integrazione pari al 50% della spesa sostenuta con un massimo di 400 per il dipendente all anno (si specifica che l anno citato è l anno solare e viene calcolato a partire dalla data della fattura presentata); stesse modalità si applicano a ciascuno dei familiari a carico fiscale (in questo caso allegare stato di famiglia uso assegni familiari). data della fattura relativa alla spesa sostenuta precedenti alla richiesta (si infortuni). precedenti alla richiesta (si infortuni). 1) certificazione medica con diagnosi e prescrizione del tipo di protesi 2) copia della fattura dalla quale risulti in modo chiaro la spesa sostenuta debitamente contro firmata dall azienda, consulente paghe o sindacato che la presenta 3) nel caso in cui la domanda sia presentata per familiari a carico: dichiarazione del datore di lavoro che il familiare è a carico fiscale (da compilare nell ultima pagina della modulistica allegata). 1) certificazione medica con diagnosi e prescrizione del tipo di protesi 2) copia della fattura dalla quale risulti in modo chiaro la spesa sostenuta debitamente contro firmata dall azienda, consulente paghe o sindacato che la presenta 3) nel caso in cui la domanda sia presentata per familiari a carico: dichiarazione del datore di lavoro che il familiare è a carico fiscale (da compilare nell ultima pagina della modulistica allegata). 47. Contributo per protesi dentarie e cure ortodontiche La CEDAIIER rimborsa al lavoratore un integrazione pari al 50% della spesa sostenuta con un massimo di 370 per il dipendente all anno (si specifica che l anno citato è l anno solare e viene calcolato a partire dalla data della fattura presentata); stesse modalità si applicano a ciascuno dei familiari a carico fiscale (in questo caso allegare stato di famiglia uso assegni familiari). data della fattura relativa alla spesa sostenuta precedenti alla richiesta (si infortuni). 8. Contributo per spese funerarie per morte del lavoratore Viene erogato un importo di 517 (al lordo della ritenuta I.R.PE.F. del 23%) agli eredi del dipendente defunto nel caso in cui quest ultimo non abbia maturato l Ape; importi stabiliti in base all erogazione Ape. dalla data del decesso Si prescinde da qualsiasi anzianità; facciamo presente che se si richiese l intervento dell assicurazione (prestazione n.9 che troverete di seguito) la presente domanda non è ammissibile 1) certificazione medica con diagnosi e prescrizione del tipo di protesi 2) copia della fattura dalla quale risulti in modo chiaro la spesa sostenuta debitamente contro firmata dall azienda, consulente paghe o sindacato che la presenta 3) nel caso in cui la domanda sia presentata per familiari a carico: dichiarazione del datore di lavoro che il familiare è a carico fiscale (da compilare nell ultima pagina della modulistica allegata). 1) certificato di morte 2) stato di famiglia originario 3) atto notorio attestante l erede o gli eredi con diritto di successione 4) codice fiscale degli eredi 9. Assicurazione per morte o invalidita permanente per infortunio professionale ed extraprofessionale Vengono erogati importi differenziati per morte o invalidità del dipendente sino ad un massimo pari ad 15493,71 dalla data del decesso Si prescinde da qualunque anzianità 1) certificato di morte 2) stato di famiglia originario 3) atto notorio attestante l erede o gli eredi con diritto di successione 4) copia della denuncia del sinistro 5) ogni altro documento richiesto dalla Assicurazione convenzionata

7 52. Assegno per invalidità permanente conseguita sul lavoro pari o superiore al 60% e riconosciuta dall INAIL Al dipendente verrà erogato un importo pari a 414 (al lordo di ritenuta I.R.PE.F. del 23%) nel caso in cui lo stesso non abbia maturato l Ape; importi saranno stabiliti in base alla erogazione Ape. dalla data di liquidazione dell Inail 10. Sussidio straordinario per gravi ed eccezionali avvenimenti Questa prestazione viene presentata in Consiglio di Presidenza, il quale determinerà l accettazione o meno della stessa e deciderà anche l importo del rimborso, il quale sarà comunque soggetto a ritenuta I.R.PE.F. pari al 23% dalla data della spesa sostenuta oppure in qualsiasi momento per richieste non riferite a rimborsi precedenti la richiesta (si infortuni), se si richiede l intervento dell assicurazione la presente domanda non è ammissibile. precedenti la richiesta (si infortuni) 1) certificato Inail comprovante l infortunio, la sua durata con indicata la percentuale di invalidità riconosciuta e la data della liquidazione. 1) motivazione della richiesta inoltrata 2) ogni eventuale documento richiesto dalla CEDAIIER 3) copia dell ultima denuncia dei redditi riferita a tutto il nucleo familiare 4) copia documentazioni comprovanti le spese sostenute debitamente controfirmata dall azienda, consulente paghe o dal sindacato che la presenta 5) dichiarazione del carico fiscale (da compilare nell ultima pagina della modulistica di seguito allegata) in caso di richiesta per familiari. 48. Contributo invio figli in colonie, centri estivi, corsi nuoto, ginnastica rieducativa, correttiva e fisioterapica Il dipendente ha diritto ad un integrazione pari ad un massimo di 100 (al lordo della ritenuta I.R.PE.F. del 23%) per ogni figlio, per anno solare. Per ginnastica rieducativa, correttiva e fisioterapica le condizioni si applicano anche all operaio iscritto alla CEDAIIER Entro il 30 settembre di ogni anno per colonie marine/montane e per centri estivi. dalla data della fattura relativa alla spesa sostenuta per corsi di ginnastica precedenti la richiesta (si infortuni) l età dei figli per i quali viene fatta la richiesta deve essere compresa tra i 5 anni compiuti e i 15 anni non compiuti con un massimo di 3 figli per dipendente 49. Contributo a favore degli operai inviati alle cure termali dagli enti assistenziali Il dipendente ha diritto ad un rimborso pari al ticket rimasto a carico del precedenti la richiesta (si lavoratore, fino ad un massimo riconosciuto di 77,47 (al lordo della data della fine ritenuta I.R.PE.F. del 23%). delle cure termali infortuni) 50. Premi per frequenza scuola edile Al dipendente viene riconosciuto un importo a discrezione del Consiglio di CEDAIIER e comunque 100% per almeno il 75% delle ore frequentate e 50% per una frequenza dal 50% al 75% data di termine del corso 90 giorni dalla data di termine del corso 1) documentazione (fattura o ricevuta) della spesa sostenuta debitamente controfirmata dall azienda, consulente paghe o sindacato che presentano la domanda 2) dichiarazione del datore di lavoro che il familiare interessato alla domanda è a carico fiscale (da compilare nell ultima pagina della modulistica di seguito allegata) 3) per ginnastica rieducativa, correttiva e fisoterapica il certificato medico attestante la necessità della terapia oltre alla dichiarazione dell ente che la effettua 4) stato di famiglia uso assegni familiari 1) dichiarazione dell ente che ha effettuato la cura con specifica del ticket, del periodo, della durata e del luogo 1) attestato rilasciato dalla Scuola Edile Artigiana (sarà cura della CEDAIIER verificare la percentuale di frequenza al corso richiesto)

8

PROCEDURE E SCADENZE CASSA EDILE VERCELLI

PROCEDURE E SCADENZE CASSA EDILE VERCELLI ISCRIZIONE/RIATTIVAZIONE PROCEDURE E SCADENZE CASSA EDILE VERCELLI IMPRESE e STUDI L iscrizione o la riattivazione di un impresa deve pervenire entro la fine del mese di riferimento di inizio attività

Dettagli

Assistenze. Premio giovani per ingresso nel settore

Assistenze. Premio giovani per ingresso nel settore Assistenze 1. 2. Premio giovani per ingresso nel settore 3. Premio giovani per permanenza nel settore 4. Contributo per i figli studenti 5. Premio matrimoniale 6. Contributo per acquisto della prima casa

Dettagli

SUSSIDIO GIORNALIERO PER I FAMILIARI A CARICO (nei casi indennizzati dagli Istituti) La domanda può essere presentata in qualsiasi momento attraverso la domanda di prestazioni. 500 ore di presenza nei

Dettagli

Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE. Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE

Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE. Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE Regolamento delle Prestazioni ed Assistenze PRESTAZIONI ED ASSISTENZE DELLA CASSA EDILE Art. 28 del REGOLAMENTO GENERALE Punto 1 : COPERTURE ASSICURATIVE ASSITECA per Cassa Edile V.C.O. La Cassa Edile

Dettagli

CASSA EDILE ASCOLI PICENO E FERMO. REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI EXTRACONTRATTUALI Decorrenza 1 dicembre 2013

CASSA EDILE ASCOLI PICENO E FERMO. REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI EXTRACONTRATTUALI Decorrenza 1 dicembre 2013 REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI EXTRACONTRATTUALI Decorrenza 1 dicembre 2013 CON IL PRESENTE REGOLAMENTO GLI ORGANI DELLA CASSA EDILE PROVVEDONO A DISCIPLINARE I REQUISITI ED I MECCANISMI PER L EROGAZIONE

Dettagli

SCUOLA INTERNAZIONALE SUPERIORE DI STUDI AVANZATI - INTERNATIONAL SCHOOL FOR ADVANCED STUDIES

SCUOLA INTERNAZIONALE SUPERIORE DI STUDI AVANZATI - INTERNATIONAL SCHOOL FOR ADVANCED STUDIES REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEGLI INTERVENTI A CARATTERE ASSISTENZIALE A FAVORE DEL PERSONALE DIPENDENTE, DELL ALLIEVO, DEL BORSISTA DI POST- DOTTORATO E DELL ASSEGNISTA DI RICERCA ART. 1 GENERALITA 1.

Dettagli

M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE. Le Prestazioni

M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE. Le Prestazioni F M A V FONDO INTEGRAZIONE MALATTIA E ASSISTENZE VARIE Le Prestazioni R e g o l a m e n t o operante dal 01 gennaio 2014 INDICE: AVENTI DIRITTO Pag. 4 INTEGRAZIONE DELLE PRESTAZIONI E MISURA DELLE INDENNITA

Dettagli

LE PRESTAZIONI DELLA CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI POTENZA

LE PRESTAZIONI DELLA CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI POTENZA 1 LE PRESTAZIONI DELLA CASSA EDILE DELLA PROVINCIA DI POTENZA INDICE a) Regolamento delle prestazioni b) Disciplina dal 1.1.1998 (Ritenute su somme e valori erogati) c) Cure dentarie d) Protesi dentarie

Dettagli

FAQ PER LA RICHIESTA DI BENEFICI ECONOMICI

FAQ PER LA RICHIESTA DI BENEFICI ECONOMICI FAQ PER LA RICHIESTA DI BENEFICI ECONOMICI INDICE 1. Posso presentare richiesta di rimborso per più di una delle fattispecie previste dal regolamento? 2. Posso farmi rimborsare le spese sostenute sia per

Dettagli

ARTICOLO 7. Prestazioni Cassa Edile

ARTICOLO 7. Prestazioni Cassa Edile ARTICOLO 7 Prestazioni Cassa Edile Per quanto attiene la disciplina delle prestazioni della Cassa Edile si fa espresso riferimento all allegato E del C.C.N.L. 29 gennaio 2000. Dette prestazioni contrattualizzate

Dettagli

VADEMECUM Per la richiesta di servizi

VADEMECUM Per la richiesta di servizi CHI PUO RICHIEDERE I SERVIZI Per usufruire dei servizi dell Ente Bilaterale Generale in sigla EN.BIL.GEN. è necessario essere iscritto all Ente da almeno 6 mesi ed essere in regola con i versamenti. Per

Dettagli

FONDO di SOLIDARIETA Anno 2014 CENTRO di SERVIZIO di TERNI Ente Bilaterale del Turismo dell Umbria (EBTU) REGOLAMENTO

FONDO di SOLIDARIETA Anno 2014 CENTRO di SERVIZIO di TERNI Ente Bilaterale del Turismo dell Umbria (EBTU) REGOLAMENTO FONDO di SOLIDARIETA Anno 2014 CENTRO di SERVIZIO di TERNI Ente Bilaterale del Turismo dell Umbria (EBTU) REGOLAMENTO ART. 1 Ai sensi della delibera del 18/03/2014 del Centro di Servizio della Provincia

Dettagli

FONDO SOLIDARIETA ANNO 2015 CENTRO DI SERVIZIO DI PERUGIA Ente Bilaterale del Turismo dell Umbria (EBTU)

FONDO SOLIDARIETA ANNO 2015 CENTRO DI SERVIZIO DI PERUGIA Ente Bilaterale del Turismo dell Umbria (EBTU) FONDO SOLIDARIETA ANNO 2015 CENTRO DI SERVIZIO DI PERUGIA Ente Bilaterale del Turismo dell Umbria (EBTU) ART. 1 Ai sensi della delibera del 24.6.2015 del Centro di Servizio di Perugia e del Consiglio del

Dettagli

Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso. Art.1 Premesse

Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso. Art.1 Premesse Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso Art.1 Premesse L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3, comma 3, dello

Dettagli

Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà

Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà FONDO DI SOLIDARIETÀ A FAVORE DEI DIPENDENTI DI AMOS SCRL Regolamento per l erogazione dei trattamenti di solidarietà Art. 1 Tipologia dei trattamenti di solidarietà 1. I trattamenti del fondo di solidarietà

Dettagli

F.I.M.I.A.V. REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI

F.I.M.I.A.V. REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI F.I.M.I.A.V. REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE PRESTAZIONI ART. 1 - LE PRESTAZIONI In base a quanto previsto dall art. 30 e dagli allegati 3 e 4 del CPL operai agricoli e florovivaisti della provincia

Dettagli

COMUNE DI MARRADI Provincia di Firenze

COMUNE DI MARRADI Provincia di Firenze Bando per l assegnazione di incentivi economici individuali per il sostegno al diritto allo studio per l anno scolastico 2010/2011: BORSE DI STUDIO e BUONI LIBRO VISTA: la L.R. 32/2002 Testo unico della

Dettagli

MODULO LAVORO (obbligatorio) ISTITUTI CONTRATTUALI Rimborsi alle aziende delle integrazioni di loro competenza degli istituti contrattuali di

MODULO LAVORO (obbligatorio) ISTITUTI CONTRATTUALI Rimborsi alle aziende delle integrazioni di loro competenza degli istituti contrattuali di REGOLAMENT art. 1 ISCRIZIONE AL FONDO art. 2 PRESTAZIONI art. 3 FUNZIONAMENTO DEL FONDO art. 4 EROGAZIONE PRESTAZIONI art. 5 DIRITTO ALLE PRESTAZIONI art. 6 DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI art. 7 QUOTE DI

Dettagli

Regolamento C.A.L.E.C. C.A.L.E.C. CASSA ASSISTENZA LAVORATORI EDILI DELLE COOPERATIVE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

Regolamento C.A.L.E.C. C.A.L.E.C. CASSA ASSISTENZA LAVORATORI EDILI DELLE COOPERATIVE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA C.A.L.E.C. CASSA ASSISTENZA LAVORATORI EDILI DELLE COOPERATIVE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA Via Michelino, 71 Tel.051.510699 Fax. 051.510774 e-mail: info@calecbologna.it Normativa contrattuale relativa il

Dettagli

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI Parte V

REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI Parte V REGOLAMENTO BENEFICI ASSISTENZIALI Parte V Erogazione di sussidi a fondo perduto per disagio economico a seguito di malattia, infortunio o decesso. Testo finale approvato C.I.G. Delibera n.56 del 16/12/2011

Dettagli

FONDO SOLIDARIETA ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO 2015 REGOLAMENTO

FONDO SOLIDARIETA ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO 2015 REGOLAMENTO FONDO SOLIDARIETA ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO 2015 REGOLAMENTO ART. 1 Ai sensi della Delibera del 5 giugno 2015 del Consiglio dell Ente Bilaterale del Terziario: distribuzione e commercio della provincia

Dettagli

ED ASSISTENZA MACERATA Tel. 0733-230243. Orario degli uffici: da lunedì a venerdì 8.30 14.00 e 15.00 18,30

ED ASSISTENZA MACERATA Tel. 0733-230243. Orario degli uffici: da lunedì a venerdì 8.30 14.00 e 15.00 18,30 CASSA EDILE DI MUTUALITA Via Gramsci 38 MACERATA ED ASSISTENZA MACERATA Tel. 0733-230243 1951-201 2014 Fax. 0733-232145 63 anni di impegno per costruire web: www.cassaedilemacerata.it insieme in sicurezza

Dettagli

CASSA EDILE DI MUTUALITA ED ASSISTENZA DELLA PROVINCIA DI CAGLIARI

CASSA EDILE DI MUTUALITA ED ASSISTENZA DELLA PROVINCIA DI CAGLIARI CASSA EDILE DI MUTUALITA ED ASSISTENZA DELLA PROVINCIA DI CAGLIARI SUSSIDI E BORSE DI STUDIO PER L ANNO 2013/2014 A FAVORE DEI FIGLI DI OPERAI EDILI E DEI LAVORATORI STUDENTI ISCRITTI ALLA CASSA EDILE

Dettagli

OBBLIGO DI ISCRIZIONE FACOLTA DI ISCRIZIONE

OBBLIGO DI ISCRIZIONE FACOLTA DI ISCRIZIONE LE FINALITÀ DI PREVIDENZA OBBLIGATORIA PREVIDENZA COMPLEMENTARE Collegio Provinciale IPASVI di Gorizia L ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA DELLA PROFESSIONE INFERMIERISTICA ISTITUITA IL 24/3/1998

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI - ART.59 DPR 16.10.1979 N.509 come modificato dail art.28 DPR 346/83 e dail art.

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI - ART.59 DPR 16.10.1979 N.509 come modificato dail art.28 DPR 346/83 e dail art. REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI - ART.59 DPR 16.10.1979 N.509 come modificato dail art.28 DPR 346/83 e dail art.24 DPR 171/91 ART. 1 Il Direttore Generale è autorizzato a disporre in favore dei

Dettagli

Elenco provvidenze nuova mutualità

Elenco provvidenze nuova mutualità Elenco provvidenze nuova mutualità Tipologia sussidio Importo erogato Periodicità del sussidio Documentazione da allegare Ricovero 15,00 al giorno (per massimo 20 giorni all anno) Ogni anno Certificato

Dettagli

BUONO SOCIALE Dei Comuni dell Ambito n 5

BUONO SOCIALE Dei Comuni dell Ambito n 5 BUONO SOCIALE Dei Comuni dell Ambito n 5 CRITERI PER L EROGAZIONE Finalità dell intervento L erogazione del Buono Sociale da parte dei Comuni del Distretto n. 5 si configura come servizio consolidato per

Dettagli

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI

ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI ESTRATTO DEL REGOLAMENTO DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI Integrazione malattia Durante l assenza del lavoratore l impresa, entro i limiti della conservazione del posto di cui all art. 27 del C.C.N.L in

Dettagli

CASSA EDILE GENOVESE di mutualità e di assistenza Via Borzoli 61 A/B-16153 GENOVA Tel. 010/566471 Fax 010/5536117 E-mail operai@cassaedilegenovese.

CASSA EDILE GENOVESE di mutualità e di assistenza Via Borzoli 61 A/B-16153 GENOVA Tel. 010/566471 Fax 010/5536117 E-mail operai@cassaedilegenovese. CONFERIMENTO RIMBORSI - STUDIO anno scolastico 2015-2016 Possono presentare domanda i figli di lavoratori che risultino iscritti alla Cassa con almeno 600 ore lavorative, coperte da contributi, nei 12

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA

GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA GUIDA ALL ASSISTITO LE PRESTAZIONI IN REGIME DI ASSISTENZA SANITARIA IN FORMA RIMBORSUALE E DIRETTA FASIFIAT è una associazione senza scopo di lucro che persegue lo scopo di garantire ai propri assistiti

Dettagli

Mini Guida Informativa per i dipendenti

Mini Guida Informativa per i dipendenti ASSICASSA Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per i dipendenti Sintesi delle Condizioni del Piano Sanitario MINI GUIDA AL PIANO SANITARIO ASSICASSA

Dettagli

Fondo Farsi Prossimo Salute 240. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2011

Fondo Farsi Prossimo Salute 240. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2011 1 Fondo Farsi Prossimo Salute 240 Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto Edizione 2011 FONDO FARSI PROSSIMO SALUTE 240 FORMA DI ASSISTENZA BASE Contributo associativo annuo - Euro 240,00 (duecentoquaranta/00)

Dettagli

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente

Regolamento per il riscatto degli anni di laurea ex art. 22 Regolamento dell Ente E.P.A.P. Ente di Previdenza ed Assistenza Pluricategoriale Via Vicenza, 7-00185 Roma Tel: 06 69.64.51 - Fax: 06 69.64.555 E-mail: info@epap.it - Sito web: www.epap.it Codice fiscale: 97149120582 Regolamento

Dettagli

Per i lavoratori in somministrazione assunti a tempo indeterminato il CCNL prevede una serie di prestazioni presenti nel sistema bilaterale Il

Per i lavoratori in somministrazione assunti a tempo indeterminato il CCNL prevede una serie di prestazioni presenti nel sistema bilaterale Il Per i lavoratori in somministrazione assunti a tempo indeterminato il CCNL prevede una serie di prestazioni presenti nel sistema bilaterale Il lavoratore ha la possibilità di accedere gratuitamente a prestazioni

Dettagli

Fondo Pensione Dipendenti Gruppo ENEL

Fondo Pensione Dipendenti Gruppo ENEL REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DELLE ANTICIPAZIONI DI CUI ALL ART. 27 DELLO STATUTO DEL FOPEN 1. BENEFICIARI Come previsto dal D.Lgs 124/93 e successive modifiche hanno titolo a richiedere l anticipazione

Dettagli

Servizio INFORMATIVA 730

Servizio INFORMATIVA 730 SEAC S.p.A. - 38100 TRENTO - Via Solteri, 74 Internet: www.seac.it - E-mail: info@seac.it Tel. 0461/805111 - Fax 0461/805161 Servizio INFORMATIVA 730 SOMMARIO EDITORIA FISCALE SEAC Servizio INFORMATIVA

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI STUDIO A FAVORE DEGLI ORFANI E DEI FIGLI DEI DIPENDENTI DEL CONSIGLIO REGIONALE D ABRUZZO IN SERVIZIO ATTIVO

BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI STUDIO A FAVORE DEGLI ORFANI E DEI FIGLI DEI DIPENDENTI DEL CONSIGLIO REGIONALE D ABRUZZO IN SERVIZIO ATTIVO ALL.B REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI STUDIO A FAVORE DEGLI ORFANI E DEI FIGLI DEI DIPENDENTI DEL CONSIGLIO REGIONALE D ABRUZZO IN SERVIZIO ATTIVO (Anno scolastico/accademico

Dettagli

Norme di carattere generale. Dall art. 1 all art. 5 pag. 4-7

Norme di carattere generale. Dall art. 1 all art. 5 pag. 4-7 1 INDICE Norme di carattere generale Dall art. 1 all art. 5 pag. 4-7 Assistenze Assegni per il nucleo famigliare in caso di Art. 6 infortunio e di malattia professionale pag. 8 Art. 7 Sussidio di pensione

Dettagli

Cos è. e come funziona

Cos è. e come funziona PreviGen Assistenza: cos è e come funziona Gli organi dell Associazione Nascita ed evoluzione di PreviGen Assistenza I vantaggi derivanti dal convenzionamento: Coperture Assistenza Sanitaria Coperture

Dettagli

Dote scuola componente SOSTEGNO AL REDDITO

Dote scuola componente SOSTEGNO AL REDDITO COMUNE di CARUGATE PROVINCIA di MILANO Settore IV Servizio pubblica istruzione A tutti i genitori degli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado Gentile Famiglia, La Regione Lombardia ha

Dettagli

FONDO SOLIDARIETA ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO 2014 REGOLAMENTO

FONDO SOLIDARIETA ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO 2014 REGOLAMENTO FONDO SOLIDARIETA ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO 2014 REGOLAMENTO ART. 1 Ai sensi della Delibera del 06 giugno 2014 del Consiglio dell Ente Bilaterale del Terziario: distribuzione e commercio della provincia

Dettagli

Notiziario n. 34. Mattino dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10,00 alle 12,45 Pomeriggio dal Lunedì al Giovedì dalle ore 15,00 alle 17,45

Notiziario n. 34. Mattino dal Lunedì al Venerdì dalle ore 10,00 alle 12,45 Pomeriggio dal Lunedì al Giovedì dalle ore 15,00 alle 17,45 Notiziario n. 34 Nuova Sede Cassa Edile CEDAIIER a Forlimpopoli In via Maestri del Lavoro d Italia 129 I nuovi uffici della Cassa Edile CEDAIIER occupano il primo piano del complesso del Centro Edile Artigiano

Dettagli

CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE

CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE CASSA EDILE DI MUTUALITA E DI ASSISTENZA DI NOVARA FASCICOLO TABELLE Percentuali contributive - Percentuali accantonamento Coefficienti malattia e infortunio IN VIGORE DAL MESE DI DICEMBRE 2012 2 TABELLE

Dettagli

Elenco delle indennità erogate dal FIIMI (Fondo Integrazione Indennità Malattia Infortunio) di Treviso:

Elenco delle indennità erogate dal FIIMI (Fondo Integrazione Indennità Malattia Infortunio) di Treviso: Fondo Integrazione Indennità Malattia Infortunio Via Feltrina, 56/B - 31038 Castagnole di Paese (TV) Tel. 0422.540660 / Fax 0422.454098 info@fiimitreviso.it Ma che cos è? Regolamento norme del FIIMI (Fondo

Dettagli

Dote Scuola della Regione Lombardia anno scolastico 2013/2014

Dote Scuola della Regione Lombardia anno scolastico 2013/2014 UFFICIO SERVIZI SOCIALI - tel. 031/457824 e-mail: assistentesociale@comune.grandate.co.it Dote della Regione Lombardia anno scolastico 2013/2014 Si tratta di un sistema di contributi destinato alle famiglie

Dettagli

Bando di concorso per l assegnazione di assegni formativi (voucher) per l accesso e la frequenza a master, corsi di alta formazione e

Bando di concorso per l assegnazione di assegni formativi (voucher) per l accesso e la frequenza a master, corsi di alta formazione e Bando di concorso per l assegnazione di assegni formativi (voucher) per l accesso e la frequenza a master, corsi di alta formazione e specializzazione all estero approvato con delibera n. 29 del 16/06/2015

Dettagli

CORSO IN ADDETTO PAGHE E CONTRIBUTI

CORSO IN ADDETTO PAGHE E CONTRIBUTI CORSO IN ADDETTO PAGHE E CONTRIBUTI OBIETTIVI DEL CORSO Il corso fornisce le competenze tecniche e pratiche in materia di paghe e contributi, garantendo la conformità alla normativa vigente. Grazie alle

Dettagli

CASSA EDILE BRESCIA VIA OBERDAN 122 25128 BRESCIA TEL. 030 289061 FAX 030 3756321 / 030 5030823 www.cassaedilebrescia.it

CASSA EDILE BRESCIA VIA OBERDAN 122 25128 BRESCIA TEL. 030 289061 FAX 030 3756321 / 030 5030823 www.cassaedilebrescia.it Trattamenti economici contrattuali - GNF GRATIFICA NATALIZIA E FERIE pag. 2 - APE ANZIANITA PROFESSIONALE EDILE pag. 3 Prestazioni ordinarie REQUISITI - BENEFICIARI DELLE ASSISTENZE pag. 4 - CONDIZIONI

Dettagli

Fondo Integrativo Assistenza Malattia Dipendenti Credito Artigiano REGOLAMENTO

Fondo Integrativo Assistenza Malattia Dipendenti Credito Artigiano REGOLAMENTO 1 Fondo Integrativo Assistenza Malattia Dipendenti Credito Artigiano REGOLAMENTO SOMMARIO Articolo 1 Beneficiari del Fondo Articolo 2 Modalità e termini delle richieste di rimborsi Articolo 3 Esclusione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE DISABILI

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE DISABILI SETTEMBRE 2008 AMBITO TERRITORIALE DISTRETTO 5 REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE DISABILI Relazione tecnica Il presente regolamento è lo strumento realizzato dai Comuni del Distretto 5 per

Dettagli

PER L ATTUAZIONE DELLA FACOLTA DI RISCATTO DEI PERIODI CONTRIBUTIVI PREVIDENZIALI EPPI

PER L ATTUAZIONE DELLA FACOLTA DI RISCATTO DEI PERIODI CONTRIBUTIVI PREVIDENZIALI EPPI REGOLAMENTO PER L ATTUAZIONE DELLA FACOLTA DI RISCATTO DEI PERIODI CONTRIBUTIVI PREVIDENZIALI EPPI REGOLAMENTO PER L ATTUAZIONE DELLA FACOLTA DI RISCATTO INDICE Articolo 1 - Soggetti legittimati...2 Articolo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI AMMISSIONE AL BANDO DI EROGAZIONE DI FONDI DI BENEFICENZA

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI AMMISSIONE AL BANDO DI EROGAZIONE DI FONDI DI BENEFICENZA AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI AMMISSIONE AL BANDO DI EROGAZIONE DI FONDI DI BENEFICENZA Oggetto Il presente bando disciplina le modalità di erogazione di fondi di beneficenza finalizzati

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì - Cesena REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A STUDENTI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale nr. 52 del 30/10/2009 CAPO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL CONCORSO SPESE SCOLASTICHE, PREMI SCOLASTICI E BORSE DI STUDIO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL CONCORSO SPESE SCOLASTICHE, PREMI SCOLASTICI E BORSE DI STUDIO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DEL CONCORSO SPESE SCOLASTICHE, PREMI SCOLASTICI E BORSE DI STUDIO ART. 1 SCOPO DELL ATTIVITÀ L ARCA, fra le sue attività istituzionali, persegue l obiettivo di favorire

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE OCCASIONALE TRA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE OCCASIONALE TRA Istituto Comprensivo di Sarsina Via Linea Gotica, 23-47027 Sarsina (FO) Tel. 0547/94945-699345 Fax: 0547/699407 e-mail: foee07000a@istruzione.it Sito web: www.icsarsina.it Contratto N 3 Prot. n 395/C14

Dettagli

17 MARZO 2014/ 15 APRILE 2014 CRITERI PER L EROGAZIONE DI BUONI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA GRAVE E PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI

17 MARZO 2014/ 15 APRILE 2014 CRITERI PER L EROGAZIONE DI BUONI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA GRAVE E PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI 17 MARZO 2014/ 15 APRILE 2014 CRITERI PER L EROGAZIONE DI BUONI SOCIALI A FAVORE DI PERSONE CON DISABILITA GRAVE E PER ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI ART. 1 OGGETTO e FINALITA Il presente documento disciplina

Dettagli

Rev. 0 del 14/02/2003 CRITERI PER L ATTRIBUZIONE DI BORSE DI STUDIO E PER L ATTRIBUZIONE DI SUSSIDI PER SPESE DI OSPITALITÀ IN CASE DI RIPOSO

Rev. 0 del 14/02/2003 CRITERI PER L ATTRIBUZIONE DI BORSE DI STUDIO E PER L ATTRIBUZIONE DI SUSSIDI PER SPESE DI OSPITALITÀ IN CASE DI RIPOSO Rev. 0 del 14/02/2003 CRITERI PER L ATTRIBUZIONE DI BORSE DI STUDIO E PER L ATTRIBUZIONE DI SUSSIDI PER SPESE DI OSPITALITÀ IN CASE DI RIPOSO 1 Sommario Criteri per l attribuzione di borse di studio...

Dettagli

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione

DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione DOTE SCUOLA - Percorsi di Istruzione Componenti : Buono Scuola, Disabilità, Integrazione al reddito Destinatari Studenti residenti in Lombardia, iscritti e frequentanti corsi a gestione ordinaria presso

Dettagli

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti

PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti PIANO SANITARIO Integrativo FASI Dirigenti Milano 2013 1 PIANO SANITARIO Integrativo Dirigenti Riservato agli iscritti al FONDO DI ASSISTENZA SANITARIA F.A.S.I. Le prestazioni previste nel presente Piano

Dettagli

N.B. Il pagamento delle indennità di disoccupazione cessa quando il lavoratore:

N.B. Il pagamento delle indennità di disoccupazione cessa quando il lavoratore: Disoccupazione Una quota dei contributi versati serve per assicurarsi contro la disoccupazione, causata dall estinzione di un rapporto di lavoro per cause non attribuibili alla volontà del lavoratore stesso.

Dettagli

Oneri deducibili. Contributi

Oneri deducibili. Contributi Oneri deducibili Le spese che costituiscono oneri sono deducibili dal reddito complessivo del contribuente se non già dedotti nella determinazione dei singoli redditi che concorrono a formare il reddito

Dettagli

Validazione dei rimborsi e delle prestazioni per familiari a carico anno di reddito 2014

Validazione dei rimborsi e delle prestazioni per familiari a carico anno di reddito 2014 Validazione dei rimborsi e delle prestazioni per familiari a carico anno di reddito 2014 Erogazione saldi anno 2014 VADEMECUM SOCI Chi deve presentare la documentazione reddituale: p. 2 Cosa occorre presentare:

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI PER INTERVENTI ASSISTENZIALI

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI PER INTERVENTI ASSISTENZIALI REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI PER INTERVENTI ASSISTENZIALI A FAVORE DEL PERSONALE TECNICO, AMMINISTRATIVO E DI BIBLIOTECA DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO Articolo 1 - Ambito di applicazione

Dettagli

CASSA EDILE DI MUTUALTA ED ASSISTENZA DELLA PROVINCIA DI NUORO. regolamento prestazioni

CASSA EDILE DI MUTUALTA ED ASSISTENZA DELLA PROVINCIA DI NUORO. regolamento prestazioni CASSA EDILE DI MUTUALTA ED ASSISTENZA DELLA PROVINCIA DI NUORO regolamento prestazioni 9 10 DIRITTO ALLE PRESTAZIONI Hanno diritto alle prestazioni della Cassa Edile di Nuoro gli operai dipendenti di imprese

Dettagli

SEGRETERIA STUDENTI. Indice

SEGRETERIA STUDENTI. Indice SEGRETERIA STUDENTI Indice INDICE... 1 DEFINIZIONE DI PROCESSO... 2 INTERAZIONI CON GLI ALTRI PROCESSI... 2 ACRONIMI... 2 MODULI INTRODOTTI E MODALITÀ DI ARCHIVIAZIONE... 6 DATI DI EMISSIONE... 6 Rev.

Dettagli

Regolamento Sanimpresa

Regolamento Sanimpresa Regolamento Sanimpresa Art.1 Ambito di applicazione Il presente regolamento disciplina il funzionamento della Cassa di Assistenza Sanitaria Integrativa (SANIMPRESA) costituita in favore dei dipendenti

Dettagli

Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010

Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010 Roma, 04 marzo 2010 CIRCOLARE N. 4 / 2010 e p.c. Agli Iscritti Alle Casse Rurali/Banche di Credito Cooperativo Alle Federazioni locali ed Enti Collegati Agli Enti Centrali Ai Membri del Comitato Amministratore

Dettagli

SITO INTERNET E SERVIZI WEB

SITO INTERNET E SERVIZI WEB Aggiornato 13 luglio 2015 SITO INTERNET E SERVIZI WEB Il sito della Cassa Integrativa www.cassaintegrativafnm.it è stato aggiornato con l aggiunta del nuovo link Servizi web ed è stata modificata la gestione

Dettagli

MASSIMALI E COSTI 2016

MASSIMALI E COSTI 2016 L iscrizione al Sodalizio garantisce automaticamente la copertura assicurativa per gli infortuni e la responsabilità civile verso terzi in attività sociale e per le spese inerenti il Soccorso Alpino, di

Dettagli

IL DIRIGENTE. Vista la Determinazione Dirigenziale n. 55 DEL 25.01.2016 RENDE NOTO CHE

IL DIRIGENTE. Vista la Determinazione Dirigenziale n. 55 DEL 25.01.2016 RENDE NOTO CHE COMUNE DI CAMAIORE Servizi scolastici BANDO PER LA CONCESSIONE DI BUONI SERVIZIO A FAVORE DI FAMIGLIE CON BAMBINI IN LISTA D ATTESA PRESSO SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA COMUNALI E FREQUENTANTI UN NIDO

Dettagli

CASSA EDILE DEL MOLISE. Regolamento delle prestazioni contrattuali ed extracontrattuali

CASSA EDILE DEL MOLISE. Regolamento delle prestazioni contrattuali ed extracontrattuali CASSA EDILE DEL MOLISE Regolamento delle prestazioni contrattuali ed extracontrattuali CASSA EDILE DEL MOLISE Regolamento delle prestazioni contrattuali ed extracontrattuali INDICE Presentazione pag.

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE ANZIANI

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE ANZIANI SETTEMBRE 2008 REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL BUONO SOCIALE ANZIANI Relazione tecnica Il presente regolamento è lo strumento di cui si sono dotati i Comuni del Distretto 5, secondo quanto previsto dalla

Dettagli

MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA

MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA PROVINCIA DI FORLÌ - CESENA Via Maestri Del Lavoro D Italia, 129 47034 Forlimpopoli (FC) Tel. 0543.745832 Fax. 0543.745829 E-mail: durc@cassaer.org www.cassaer.org MODULISTICA E REGOLAMENTO DELLE ASSISTENZE PER I DIPENDENTI DELLA

Dettagli

FATTORE LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE. ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE. Lezione 21

FATTORE LAVORO LAVORO DIPENDENTE LAVORO DIPENDENTE. ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE. Lezione 21 CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA INTERNAZIONALE DEL TURISMO ECONOMIA AZIENDALE e RAGIONERIA APPLICATA ALLE IMPRESE TURISTICHE Anno Accademico 2011 2012 Lezione 21 FATTORE LAVORO Fonti che regolano il rapporto

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania

Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati della Provincia di Catania ISCRIZIONE NEL REGISTRO DEI PRATICANTI 1. Cosa è necessario per essere iscritto all Albo? Per essere iscritto

Dettagli

BORSA DI STUDIO. 1) Il contributo

BORSA DI STUDIO. 1) Il contributo BORSA DI STUDIO 1) Il contributo Il contributo rappresenta un premio destinato agli studenti, appartenenti a nuclei famigliari con reddito ISEE non superiore ad Euro 20.300,00, con un buon profitto scolastico

Dettagli

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 CAF MUNICIPIO VIA GALILEO CHINI, 28 00125 TEL/FAX 06.52.35.01.76 DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 DOCUMENTI NECESSARI Documento di identità valido per

Dettagli

Assistenza LE PRESTAZIONI ORDINARIE

Assistenza LE PRESTAZIONI ORDINARIE Assistenza LE PRESTAZIONI ORDINARIE Il Regolamento ENPAF al Titolo III (artt. 37 41) contiene la disciplina della Sezione assistenza, ogni anno il Consiglio di amministrazione adotta una delibera attuativa

Dettagli

PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Servizio 1 - Collocamento Provinciale Disabili

PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Servizio 1 - Collocamento Provinciale Disabili Data di Pubblicazione: 29/12/2014 Data Scadenza : 20/02/2015 PROVINCIA DI CASERTA SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Servizio 1 - Collocamento Provinciale Disabili AVVISO PUBBLICO ATTIVITÀ RIVOLTE AL SOSTEGNO

Dettagli

Cognome Nome. Comune di nascita Prov. Residente Prov. C.A.P. Tel. indirizzo e mail RICHIEDE

Cognome Nome. Comune di nascita Prov. Residente Prov. C.A.P. Tel. indirizzo e mail RICHIEDE RICHIESTA DI RISCATTO DELLA POSIZIONE INDIVIDUALE O DI LIQUIDAZIONE DELLA PRESTAZIONE PENSIONISTICA COMPLEMENTARE (a norma degli artt. 10 e 12 dello Statuto) L ISCRITTO (compilazione a cura dell iscritto)

Dettagli

FONDO SOLIDARIETA ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO 2013 REGOLAMENTO

FONDO SOLIDARIETA ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO 2013 REGOLAMENTO FONDO SOLIDARIETA ENTE BILATERALE DEL TERZIARIO 2013 REGOLAMENTO ART. 1 Ai sensi della Delibera del 3 giugno 2013 del Consiglio dell Ente Bilaterale del Terziario: distribuzione e commercio della provincia

Dettagli

CONTRIBUTO BUONI PASTO MENSE SCOLASTICHE

CONTRIBUTO BUONI PASTO MENSE SCOLASTICHE CONTRIBUTO BUONI PASTO MENSE SCOLASTICHE ********************************** Bando per l attribuzione di vouchers per l acquisto di buoni pasto nelle mense scolastiche delle Scuole Primarie della Provincia

Dettagli

Cassa Mutua Edile della Provincia di Rimini Prestazioni e Servizi

Cassa Mutua Edile della Provincia di Rimini Prestazioni e Servizi Cassa Mutua Edile della Provincia di Rimini Prestazioni e Servizi Cassa Mutua Edile Vigila, tutela e garantisce il mondo dell edilizia La Cassa Edile è un organismo specifico ed ausiliario del settore

Dettagli

COMUNE DI GORLA MAGGIORE

COMUNE DI GORLA MAGGIORE COMUNE DI GORLA MAGGIORE Provincia di Varese Ufficio Pubblica Istruzione e Cultura 1 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BORSE DI STUDIO Articolo 1 PREMESSA L Amministrazione Comunale di Gorla Maggiore in conformità

Dettagli

Bergamo, 1 marzo 2007. Spett. Delegazioni Sindacali Aziendali DIRCREDITO FABI FALCRI FIBA-CISL FISAC-CGIL UIL.CA

Bergamo, 1 marzo 2007. Spett. Delegazioni Sindacali Aziendali DIRCREDITO FABI FALCRI FIBA-CISL FISAC-CGIL UIL.CA Oggetto: Contributo economico per figli, coniuge e genitori disabili Siamo lieti di comunicare che la Banca ha deciso di erogare un contributo annuo di 5.000, a partire dall anno 2007, riservato ai Dipendenti,

Dettagli

La Cassa Edile all atto dell invio alle imprese dell assegno di rimborso, trasmette alle stesse un prospetto con l indicazione del conteggio di

La Cassa Edile all atto dell invio alle imprese dell assegno di rimborso, trasmette alle stesse un prospetto con l indicazione del conteggio di Le Associazioni Nazionali sopra indicate hanno stabilito in particolare che le somme erogate dalle imprese per il titolo suddetto debbono essere mutualizzate presso la Cassa Edile a norma della regolamentazione

Dettagli

SCHEDA TECNICA RELATIVA ALLA DOMANDA ON-LINE

SCHEDA TECNICA RELATIVA ALLA DOMANDA ON-LINE SCHEDA TECNICA RELATIVA ALLA DOMANDA ON-LINE PREMESSA La domanda di Borsa di Studio A.A. 2014/2015 deve essere compilata esclusivamente tramite la procedura on line. Tutti i dettagli inerenti le modalità

Dettagli

Polizza CNCE - LAVORATORI - 2438/77/116122775

Polizza CNCE - LAVORATORI - 2438/77/116122775 Polizza CNCE - LAVORATORI - 2438/77/116122775 Modulo 1/A (per la denuncia di sinistro) Prestazione: RIMBORSO SPESE SANITARIE A SEGUITO DI INFORTUNIO PROFESSIONALE (p. 1 Cond. Polizza) (da inviare a CNCE

Dettagli

www.studiosciandra.com info@studiosciandra.com - OGGETTO: Presentazione, scadenziario e le 100 detrazioni della dichiarazione 730/2011.

www.studiosciandra.com info@studiosciandra.com - OGGETTO: Presentazione, scadenziario e le 100 detrazioni della dichiarazione 730/2011. Circolare n. 03/2011 Chiavari, 23 Marzo A tutti i CLIENTI Loro Sedi OGGETTO: Presentazione, scadenziario e le 100 detrazioni della dichiarazione 730/2011. Presentazione Il modello 730 può essere presentato:

Dettagli

REGOLAMENTO DEI TIROCINI PROFESSIONALIZZANTI DEI LAUREATI TRIENNALI (509 e 270) E SPECIALISTICI (509) /MAGISTRALI (270) DELLA FACOLTA DI PSICOLOGIA

REGOLAMENTO DEI TIROCINI PROFESSIONALIZZANTI DEI LAUREATI TRIENNALI (509 e 270) E SPECIALISTICI (509) /MAGISTRALI (270) DELLA FACOLTA DI PSICOLOGIA REGOLAMENTO DEI TIROCINI PROFESSIONALIZZANTI DEI LAUREATI TRIENNALI (509 e 270) E SPECIALISTICI (509) /MAGISTRALI (270) DELLA FACOLTA DI PSICOLOGIA (In vigore dal 1 Ottobre 2008) PERIODO DI SVOLGIMENTO

Dettagli

Codice Fiscale: Sesso: M F Data di nascita: / / Comune di residenza: Provincia: ( ) Banca e Filiale:

Codice Fiscale: Sesso: M F Data di nascita: / / Comune di residenza: Provincia: ( ) Banca e Filiale: MODULO RICHIESTA RISCATTO DIPENDENTI PUBBLICI DA INVIARE A FONDO SCUOLA ESPERO Via Aniene, 14 00198 - Roma 1. DATI DELL ISCRITTO 2. DATI PREVIDENZIALI E CONTRIBUTIVI L iscritto ha cessato l attività lavorativa

Dettagli

Modello 730 Istruzioni per la compilazione 2014

Modello 730 Istruzioni per la compilazione 2014 CASI DI ESONERO È esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente che possiede esclusivamente i redditi indicati nella prima colonna, se si sono verificate le condizioni descritte nella

Dettagli

Ambito territoriale Oglio Ovest L. 328/00 Distretto n 7

Ambito territoriale Oglio Ovest L. 328/00 Distretto n 7 Distretto n 7 COMUNI DI CASTELCOVATI, CASTREZZATO, CAZZAGO S/M, CHIARI, COCCAGLIO, COMEZZANO-CIZZAGO, ROCCAFRANCA, ROVATO, RUDIANO, TRENZANO, URAGO D OGLIO BANDO PER FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA PER L

Dettagli

Contributi per la partecipazione a percorsi formativi connessi a obiettivi di sviluppo regionale

Contributi per la partecipazione a percorsi formativi connessi a obiettivi di sviluppo regionale BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PARTECIPAZIONE A PERCORSI ACCADEMICO-FORMATIVI/PROFESSIONALI IN ITALIA E ALL ESTERO CONNESSI A SPECIFICI OBIETTIVI DI SVILUPPO REGIONALE approvato

Dettagli

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Requisiti generali 1. L anticipazione della posizione individuale maturata che l aderente può conseguire da parte del Fondo per specifiche causali é disciplinata dall art.

Dettagli

Mini Guida Informativa per le Aziende

Mini Guida Informativa per le Aziende Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per le Aziende MINI GUIDA INFORMATIVA PER LE AZIENDE Piano sanitario integrativo al SSN destinato ai dipendenti

Dettagli

MODULISTICA PER APPALTI PUBBLICI. Da utilizzare da parte dell impresa subappaltatrice.

MODULISTICA PER APPALTI PUBBLICI. Da utilizzare da parte dell impresa subappaltatrice. Per quanto riguarda gli adempimenti relativi alla normativa vigente in materia di sicurezza nei cantieri, si ricorda di consultare il link Sicurezza e Prevenzione nell Area Aziende. MODULISTICA PER APPALTI

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO

PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO PROVINCIA DI TREVISO SETTORE POLITICHE DEL LAVORO Avviso pubblico relativo all inserimento lavorativo di persone disabili all interno di cooperative sociali di tipo B e loro Consorzi ed interventi di accompagnamento

Dettagli

DISCIPLINARE PER L ACCESSO A INTERVENTI A CONTRASTO DELLA POVERTA ASSISTENZA ECONOMICA STRAORDINARIA

DISCIPLINARE PER L ACCESSO A INTERVENTI A CONTRASTO DELLA POVERTA ASSISTENZA ECONOMICA STRAORDINARIA AMBITO TERRITORIALE DI BARLETTA SETTORE SERVIZI SOCIALI, SANITARI, PUBBLICA ISTRUZIONE, SPORT E TEMPO LIBERO Ufficio Sociosanitario, Assistenza e disabili DISCIPLINARE PER L ACCESSO A INTERVENTI A CONTRASTO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AL PERSONALE DIPENDENTE DELL UNIONCAMERE. Art. 1 Oggetto del regolamento

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AL PERSONALE DIPENDENTE DELL UNIONCAMERE. Art. 1 Oggetto del regolamento REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI AL PERSONALE DIPENDENTE DELL UNIONCAMERE Art. 1 Oggetto del regolamento 1. Ai sensi dell art.65 del Contratto collettivo per il personale non dirigente dell

Dettagli