Donne per lo sviluppo 2010 Stati generali dell imprenditoria femminile

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Donne per lo sviluppo 2010 Stati generali dell imprenditoria femminile"

Transcript

1 Donne per lo sviluppo 2010 Stati generali dell imprenditoria femminile 19 maggio 2010 Villa Reale Monza A cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza

2 Imprenditoria femminile Italia, Lombardia, Monza e Brianza

3 Imprese femminili Andamento delle imprese femminili nel periodo : La Brianza, con una crescita delle imprese femminili pari a +11,1%, supera notevolmente il livello nazionale e regionale (rispettivamente +4,8% e +5,9%); In tutti e tre i livelli territoriali considerati le imprese femminili che crescono di più sono quelle che operano nei settori delle attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca e delle costruzioni. 3

4 ITALIA: imprese femminili* attive per settore di attività (v.a. e var. %) Settore attività economica Ateco Var.% Agricoltura, caccia e silvicoltura; Pesca,piscicoltura e servizi connessi ,2% Industria ,9 % Attività manifatturiere ,3 % Costruzioni % Servizi ,3 % Comm.ingr.e dett. rip.beni pers.e per la casa ,4 % Attiv.immob.,noleggio,informat.,ricerca ,1 % Altri servizi pubblici,sociali e personali ,9 % Imprese n.c ,8 % TOTALE imprese femminili ,8 % * Le imprese femminili riportate in questa tavola si riferiscono a quelle imprese la cui percentuale di partecipazione femminile è superiore al 50%. Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese 4

5 LOMBARDIA: imprese femminili* attive per settore di attività (v.a. e var. %) Settore attività economica Ateco Var.% Agricoltura, caccia e silvicoltura; Pesca,piscicoltura e 5,7 % servizi connessi Industria ,8% Attività manifatturiere ,8% Costruzioni ,7% Servizi ,2% Comm.ingr.e dett. rip.beni pers.e per la casa ,2 % Attiv.immob.,noleggio,informat.,ricerca ,4 % Altri servizi pubblici,sociali e personali % Imprese n.c ,4 % TOTALE imprese femminili ,9 % * Le imprese femminili riportate in questa tavola si riferiscono a quelle imprese la cui percentuale di partecipazione femminile èsuperiore al 50%. Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese 5

6 Titolari, per genere, di imprese individuali 25,6% donne titolari di imprese individuali in Italia (1 posto Molise con 34,0%) 21,7% donne titolari di imprese individuali in Lombardia (18,6% in Brianza) In Italia e Lombardia la crisi ha colpito meno pesantemente le imprese individuali guidate da donne: rispettivamente negli ultimi due anni sono diminuite dell 1,8% e dello 0,5% (uomini rispettivamente 2,5% e 2,7%). In Brianza, durante la crisi, sia le imprese individuali con titolare donna sia quelle con titolare uomo crescono, rispettivamente +1,5% e +1,6% 6

7 ITALIA: titolari, per genere, di imprese individuali (peso % e var. %) Regione 1 trim Var.% uomini 2010 % donne su tot. regione Var. % donne 2010/ Abruzzo 30,4% 1,3% 2,0% Basilicata 31,6% 2,5% 2,9% Calabria 26,3% 0,7% 1,8% Campania 29,4% 2,1% 1,1% Emilia Romagna 22,9% 0,8% 3,0% Friuli Venezia Giulia 28,1% 3,9% 3,7% Lazio 28,0% 1,0% 0,1% Liguria 27,2% 2,4% 0,2% Lombardia 21,7% 0,5% 2,7% Marche 26,2% 2,3% 3,3% Molise 34,0% 4,0% 2,9% Piemonte 25,5% 0,8% 0,8% Puglia 25,2% 3,5% 4,1% Sardegna 24,8% 3,9% 4,6% Sicilia 26,7% 4,8% 5,0% Toscana 25,8% 0,4% 1,0% Trentino Alto Adige 20,5% 0,4% 2,7% Umbria 29,1% 0,6% 2,5% Valle d'aosta 27,6% 9,0% 3,6% Veneto 22,3% 1,6% 3,5% Totale Italia 25,6% 1,8% 2,5% Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese 7

8 LOMBARDIA: titolari, per genere, di imprese individuali (peso % e var. %) 1 trim Provincia Var. % donne Var. % uomini % donne su tot. prov. 2010/ Bergamo 20,7% 2,0% 1,0% Brescia 23,3% 0,8% 0,8% Como 19,5% 0,5% 2,5% Cremona 21,4% 1,7% 1,0% Lecco 21,1% 2,1% 0,6% Lodi 19,4% 2,4% 1,9% Mantova 22,3% 0,2% 2,7% Milano 21,3% 2,2% 5,7% Monza e Brianza 18,6% 1,5% 1,6% Pavia 24,2% 1,3% 2,1% Sondrio 29,5% 3,6% 2,8% Varese 22,0% 2,7% 4,7% Totale Lombardia 21,7% 0,5% 2,7% Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese 8

9 Titolari, per genere e settore di attività, di imprese individuali al 31 marzo 2010 I servizi assorbono la % maggiore di titolari donne di imprese individuali: il 31,1% in Italia (soprattutto nei servizi di alloggio e ristorazione, dove raggiungono il 39,6%); Il 25,7% in Lombardia (quasi due quinti nei servizi di alloggio e ristorazione); Il 26,2% in Brianza (in particolare nelle attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento con il 34,3%) 9

10 ITALIA: titolari, per genere e settore di attività, di imprese individuali al 31 marzo 2010 (peso %) Settore di attività economica Ateco 2007 Peso % donne su Peso % donne su Peso % uomini tot. settore tot. su tot. Agricoltura, silvicoltura e pesca 30,9% 28,5% 21,9% Industria 8,8% 8,4% 30,0% Attività manifatturiere 21,4% 6,6% 8,3% Costruzioni 2,7% 1,8% 21,6% Servizi 31,1% 62,9% 47,9% Commercio all'ingrosso e dettaglio; riparazione di automobili e motocicli 29,0% 33,2% 28,0% Attività dei servizi alloggio e ristorazione 39,6% 7,6% 4,0% Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese 36,5% 2,9% 1,7% Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento 36,6% 1,0% 0,6% Imprese n.c. 28,1% 0,2% 0,2% TOTALE 25,6% 100,0% 100,0% Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese 10

11 LOMBARDIA: titolari, per genere e settore di attività, di imprese individuali al 31 marzo 2010 (peso %) Settore di attività economica Ateco 2007 Peso % donne su Peso % donne su Peso % uomini su tot. settore tot. tot. Agricoltura, silvicoltura e pesca 26,4% 11,8% 9,1% Industria 6,8% 10,3% 39,2% Attività manifatturiere 19,0% 8,4% 9,9% Costruzioni 1,7% 1,8% 29,2% Servizi 29,5% 77,5% 51,4% Commercio all'ingrosso e dettaglio; riparazione di automobili e motocicli 25,7% 33,2% 26,6% Attività dei servizi alloggio e ristorazione 39,9% 9,5% 4,0% Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese 33,1% 4,4% 2,5% Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento 35,3% 1,1% 0,5% Imprese n.c. 25,0% 0,5% 0,4% TOTALE 21,7% 100,0% 100,0% Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese 11

12 Titolari, per nazionalità e genere, di imprese individuali In Italia, negli ultimi due anni: Titolari donne 3% le italiane, contro +14,3% delle straniere Titolari uomini 3,7% gli italiani, contro +10% degli stranieri In Lombardia, negli ultimi due anni: Titolari donne 2,2% le italiane, contro +16,4% delle straniere Titolari uomini 4,3% gli italiani, contro +8,8% degli stranieri In Brianza, negli ultimi due anni: Titolari donne +0,2% le italiane, contro +17,2% delle straniere Titolari uomini 0,2% gli italiani, contro +18,8% degli stranieri 12

13 ITALIA: titolari, per nazionalità e genere, di imprese individuali (var.%) Var. % donne Var. % uomini Nazionalità Italiana Straniera Italiano Straniero ABRUZZO 2,4% 10,9% 3,1% 10,1% BASILICATA 3,0% 14,4% 3,1% 6,0% CALABRIA 1,4% 10,7% 2,3% 6,0% CAMPANIA 2,7% 8,8% 1,9% 12,7% EMILIA ROMAGNA 2,3% 16,2% 4,3% 6,4% FRIULI VENEZIA GIULIA 4,7% 4,5% 4,7% 4,3% LAZIO 2,3% 13,8% 2,0% 17,1% LIGURIA 3,5% 12,1% 2,7% 17,7% LOMBARDIA 2,2% 16,4% 4,3% 8,8% MARCHE 3,7% 15,0% 4,8% 11,9% MOLISE 4,6% 6,2% 3,4% 6,3% PIEMONTE 2,2% 17,4% 2,5% 14,6% PUGLIA 4,2% 13,6% 4,6% 8,5% SARDEGNA 4,6% 11,8% 5,1% 3,4% SICILIA 5,7% 10,7% 5,7% 8,3% TOSCANA 2,1% 20,3% 3,3% 12,5% TRENTINO ALTO ADIGE 1,1% 12,3% 3,0% 2,5% UMBRIA 1,6% 14,7% 3,4% 6,9% VALLE D'AOSTA 9,7% 6,5% 4,9% 15,7% VENETO 3,1% 17,3% 4,5% 5,6% TOTALE 3,0% 14,3% 3,7% 10,0% Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese 13

14 LOMBARDIA: titolari, per nazionalità e genere, di imprese individuali (var.%) Var. % donne Var. % uomini Nazionalità Italiana Straniera Italiano Straniero BERGAMO 0,9% 15,7% 2,5% 12,5% BRESCIA 0,9% 17,5% 2,4% 11,2% COMO 2,0% 21,4% 4,7% 16,8% CREMONA 0,5% 36,8% 3,2% 14,9% LECCO 1,9% 7,9% 1,9% 14,5% LODI 1,1% 21,0% 4,5% 15,1% MANTOVA 2,3% 27,6% 4,4% 10,0% MILANO 4,8% 12,6% 7,2% 1,8% MONZA E BRIANZA 0,2% 17,2% 0,2% 18,8% PAVIA 2,9% 31,8% 4,0% 15,9% SONDRIO 4,2% 14,2% 3,6% 12,2% VARESE 3,9% 12,8% 6,7% 10,1% TOTALE 2,2% 16,4% 4,3% 8,8% Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese 14

15 Nazionalità delle donne titolari di imprese individuali Al 31 marzo 2010: le donne titolari di imprese individuali straniere pesano l 8% del totale delle titolari donne in Italia e in Brianza; di più in Lombardia dove raggiungono il 10,8%; per tutti e tre i livelli territoriali le straniere operano soprattutto nel settore dei servizi, in particolare nel commercio (Lombardia 11,0%, Italia 10,4%, Brianza 7,9%). 15

16 ITALIA: titolari donne di imprese individuali, per nazionalità e settore di attività, al 31 marzo 2010 (v.a.) Settore di attività economica Ateco 2007 Italiana Straniera Totale* Agricoltura, silvicoltura pesca Industria Attività manifatturiere Costruzioni Servizi Commercio all'ingrosso e al dettaglio; riparazione di automobili e motocicli Attività dei servizi alloggio e ristorazione Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento Imprese n.c TOTALE * Totali per settori di attività comprensivi di titolari di imprese individuali n.c. Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese 16

17 LOMBARDIA: titolari donne di imprese individuali, per nazionalità e settore di attività, al 31 marzo 2010 (v.a.) Settore di attività economica Ateco 2007 Italiana Straniera Totale* Agricoltura, silvicoltura pesca Industria Attività manifatturiere Costruzioni Servizi Commercio all'ingrosso e al dettaglio; riparazione di automobili e motocicli Attività dei servizi alloggio e ristorazione Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento Imprese n.c TOTALE * Totali per settori di attività comprensivi di titolari di imprese individuali n.c. Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese 17

18 ITALIA: le prime 10 nazionalità delle donne straniere titolari di imprese individuali attive al 31 marzo 2010 Nazionalità Donne titolari Peso % su tot. Italia CINA ,5% ROMANIA ,8% SVIZZERA ,3% GERMANIA ,5% MAROCCO ,4% NIGERIA ,6% FRANCIA ,7% ALBANIA ,4% POLONIA ,1% UCRAINA ,0% Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese Le imprenditrici cinesi in Italia si dividono tra commercio (47,6%) e manifatturiero (38,7%), le rumene tra commercio (30,5%) ed edilizia (14,8%), le svizzere tra commercio (31,7%) ed agricoltura (19,4%). 18

19 LOMBARDIA: Le prime 10 nazionalità delle donne straniere titolari di imprese individuali attive al 31 marzo 2010 Nazionalità Donne titolari Peso % su tot. Lombardia CINA ,6% ROMANIA 791 8,0% MAROCCO 541 5,5% SVIZZERA 438 4,4% ALBANIA 311 3,2% PERU' 308 3,1% EGITTO 281 2,9% BRASILE 257 2,6% GERMANIA 252 2,6% FRANCIA 245 2,5% Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese Le imprenditrici cinesi in Lombardia operano soprattutto nel commercio (36,3%) e nel manifatturiero (31,3%), le rumene nel commercio (24,3%) e nell edilizia (17,1%), le marocchine in maggioranza nel commercio (51,4%). 19

20 Focus Brianza

21 Brianza*: imprese femminili attive per settore di attività (v.a. e var.%) Settore attività economica Ateco Var.% Agricoltura, caccia e silvicoltura; Pesca,piscicoltura e servizi connessi ,2% Industria ,9% Attività manifatturiere ,6% Costruzioni ,5% Servizi ,3% Comm.ingr.e dett. rip.beni pers.e per la casa ,7% Attiv.immob.,noleggio,informat.,ricerca ,6% Altri servizi pubblici,sociali e personali ,2% Imprese n.c ,0% TOTALE imprese femminili ,1% * Brianza a 50 comuni Le imprese femminili riportate in questa tavola si riferiscono a quelle imprese la cui percentuale di partecipazione femminile èsuperiore al 50%. Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese Le imprese femminili in Brianza sono cresciute in tre anni dell 11,1, in particolare nel settore dei servizi le attività immobiliari, di noleggio, informatica e ricerca aumentano del 20,6% (circa 550 imprese) e nel settore dell industria le costruzioni aumentano di circa 150 unità (29,5%). 21

22 Brianza*: titolari, per genere e settore di attività, di imprese individuali attive (peso % e var.%) Settore di attività economica Ateco 2002 Peso % donne su Var. % donne tot. settore 2008/2010 Agricoltura, caccia e silvicoltura 17,3% 8,8% 4,6% Industria 6,9% 0,1% 1,2% Attività manifatturiere 16,9% 4,2% 3,8% Costruzioni 1,8% 24,4% 3,6% Servizi 26,5% 2,2% 1,6% Commercio ingrosso e dettaglio riparazione beni personali e per la casa Var. % uomini 2008/ ,3% 1,3% 0,9% Attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca 26,9% 6,3% 8,2% Altri servizi pubblici, sociali e personali 63,5% 6,7% 3,5% Imprese n. c. 19,4% 0,0% 13,0% TOTALE 18,6% 1,5% 1,6% * Brianza a 55 comuni Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza Negli ultimi due anni le imprese individuali con titolare donna crescono complessivamente dell 1,5%; leggermente di più nei servizi (+2,2%), mentre l industria è praticamente stazionaria ( 0,1%). Notevole la crescita delle costruzioni (+24,4%) che tuttavia incidono in modo contenuto sul totale delle titolari femminili. 22

23 Brianza*: titolari, per genere e settore di attività, di imprese individuali attive al 31 marzo 2010 (peso %) Settore di attività economica Ateco 2007 Peso % donne Peso % settori Peso % settori per settore donne uomini Agricoltura, silvicoltura e pesca 20,1% 2,4% 2,2% Industria 6,3% 12,7% 42,7% Attività manifatturiere 16,6% 10,0% 11,5% Costruzioni 1,8% 2,5% 31,2% Servizi 26,2% 84,1% 54,3% Commercio all'ingrosso e dettaglio; riparazione di automobili e motocicli 22,6% 37,8% 29,7% Attività dei servizi alloggio e ristorazione 32,0% 6,5% 3,2% Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese 33,8% 6,1% 2,7% Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e 34,3% 1,1% 0,5% divertimento Imprese n.c. 19,4% 0,8% 0,8% TOTALE 18,6% 100,0% 100,0% * Brianza a 55 comuni Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese La quasi totalità delle imprenditrici brianzole (84,1%) è titolare di una attività di servizi. Segue l industria (12,7%). 23

24 Brianza*: donne con cariche in imprese attive al 31 marzo 2010 (v.a.) Settore di attività economica Ateco 2007 Titolari Amministratrici Socie Altre cariche Agricoltura, silvicoltura pesca Industria Attività manifatturiere Costruzioni Servizi Commercio all'ingrosso e al dettaglio; riparazione di automobili e motocicli Attività dei servizi alloggio e ristorazione Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento Imprese n.c TOTALE Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese * Brianza a 55 comuni Al 31 marzo 2010 sono oltre le donne con cariche in Brianza. Di queste ben il 23% sono titolari di imprese individuali (pari al 18,6% del totale dei titolari della Brianza). Le titolari donne sono attive soprattutto nei servizi, in particolare nel commercio (37,8%). 24

25 Brianza*: titolari di imprese individuali attive, per classi d età e genere, al 31 marzo 2010 (v.a. e peso %) Classe d'età Donne titolari Peso % donne Peso % uomini da 18 a 29 anni 427 7,0% 5,8% da 30 a 49 anni ,0% 56,4% da 50 a 69 anni ,5% 34,5% oltre 70 anni 212 3,5% 3,3% Totale ,0% 100,0% *Brianza a 55 comuni Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese Più della metà delle donne titolari di imprese individuali ha un età compresa tra i 30 e 49 anni (57%), mentre le giovani under 30 rappresentano ben il 7% del totale delle imprenditrici (contro il 5,8% dei giovani imprenditori maschi). 25

26 Brianza*: titolari donne di imprese individuali, per nazionalità e settore di attività, al 31 marzo 2010 (v.a.) Settore di attività economica Ateco 2007 Italiana Straniera Totale** Agricoltura, silvicoltura pesca Industria Attività manifatturiere Costruzioni Servizi Commercio all'ingrosso e al dettaglio; riparazione di automobili e motocicli Attività dei servizi alloggio e ristorazione Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento Imprese n.c TOTALE * Brianza a 55 comuni ** Totali per settori di attività comprensivi di titolari di imprese individuali n.c. Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese Il 91,1% delle donne titolari di imprese individuali sono imprenditrici italiane, le straniere sono 536 (8,8%) e sono attive soprattutto nei servizi (77,2%) in particolare nel commercio. 26

27 Brianza*: le prime 10 nazionalità straniere delle donne titolari di imprese individuali al 31 marzo 2010 Nazionalità Donne titolari Cina 104 Romania 71 Marocco 36 Germania 22 Egitto 22 Svizzera 18 Ecuador 17 Ucraina 16 Serbia e Montenegro 12 Argentina 12 * Brianza a 55 comuni Fonte: Elaborazione Ufficio Studi della Camera di Commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese Le imprenditrici cinesi operano soprattutto nel commercio (42,3%) e nel manifatturiero (30,8%), le rumene nelle attività di noleggio, agenzie viaggi e supporto alle imprese (26,8%) e nel commercio (23,9%), le marocchine quasi esclusivamente nei servizi, in particolare commercio (61,1%). 27

28 Donne e lavoro Indagine Camera di Commercio di Monza e Brianza e DigiCamere Unità indagini demoscopiche

29 Obiettivi dell indagine L indagine ha due scopi principali: analizzare la condizione femminile, in particolare quella della donna che lavora, per conoscerne opportunità e vincoli; confrontare le differenze che sussistono nella condizione di lavoro femminile nelle 4 città prese a campione (Milano, Roma, Napoli e Monza). 29

30 Caratteristiche del campione e della rilevazione Oggetto dell indagine: la condizione lavorativa della donna Imprese intervistate: 600 (campionamento stratificato per città, con errore campionario dell 8% per ogni singola città) Territorio coinvolto: icomunidimilano,monza,napolie Roma Modalità di intervista: metodo C.A.T.I. (intervista telefonica guidata da apposito questionario strutturato) 30

31 I risultati dell indagine

32 In quale misura lo stipendio di una donna è necessario al bilancio familiare? Milano Roma Napoli Monza Totale Fino al 25% 3,3% 5,3% 7,3% 4,7% 5,2% Dal 26% al 50% 37,3% 32,0% 32,0% 35,3% 34,2% Oltre il 50% 57,3% 54,0% 54,0% 54,7% 55,0% Non è necessario 0,0% 1,3% 0,7% 0,7% 0,7% Non sa/non risponde 2,0% 7,3% 6,0% 4,7% 5,0% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% La quasi totalità dei rispondenti ritiene che lo stipendio delle donne sia necessario al bilancio familiare: in particolare secondo più della metà degli intervistati è utile per oltre il 50% del bilancio familiare. Mediamente lo stipendio femminile incide il 43,1% sul budget domestico. 32

33 Una donna ha le stesse opportunità di un uomo nel creare un'impresa? Milano Roma Napoli Monza Totale Maschio Femmina Maschio Femmina Maschio Femmina Maschio Femmina Maschio Femmina Sì 55,6% 32,1% 60,9% 38,0% 56,1% 38,5% 59,4% 36,1% 58,0% 36,1% No, perché sono limitate dalla gestione dei figli e della famiglia 28,6% 44,4% 26,6% 44,3% 30,3% 32,1% 20,3% 45,8% 26,5% 41,7% No, sono discriminate 15,9% 23,5% 12,5% 17,7% 13,6% 29,5% 20,3% 18,1% 15,6% 22,1% Totale 100% 100% 100% 100% 100% 100% 100% 100% 100% 100% Circa 3 uomini su 5 ritengono che le donne abbiano le stesse opportunità degli uomini di creare impresa (58% degli uomini). Opposta l opinione delle donne: oltre il 60% ritiene infatti di essere limitata dalla gestione dei figli e della famiglia e di essere discriminata. 33

34 Ritiene che esistano delle differenze di sesso nel suo ambito di lavoro per quanto riguarda: Accesso e frequenza di percorsi formativi Avanzamento di carriera Attribuzione degli incarichi Stipendio Milano Roma Napoli Monza Totale Sì 42,7% 24,7% 24,7% 22,0% 28,5% No 50,0% 70,7% 71,3% 72,0% 66,0% Non sa/non risponde 7,3% 4,7% 4,0% 6,0% 5,5% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Milano Roma Napoli Monza Totale Sì 54,7% 34,0% 45,3% 45,3% 44,8% No 39,3% 61,3% 50,0% 48,0% 49,7% Non sa/non risponde 6,0% 4,7% 4,7% 6,7% 5,5% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Milano Roma Napoli Monza Totale Sì 54,0% 36,0% 46,7% 50,7% 46,8% No 40,0% 60,7% 48,7% 43,3% 48,2% Non sa/non risponde 6,0% 3,3% 4,7% 6,0% 5,0% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Milano Roma Napoli Monza Totale Sì 48,7% 34,0% 43,3% 44,0% 42,5% No 44,7% 62,0% 51,3% 49,3% 51,8% Non sa/non risponde 6,7% 4,0% 5,3% 6,7% 5,7% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Nelle quattro città campione sussistono delle differenze di sesso in ambito lavorativo, soprattutto nell attribuzione degli incarichi (46,8%) e nella possibilità di avanzamento di carriera (44,8%). Queste differenze sono maggiormente sentite a Milano (54%, 54,7%) e a Monza (50,7%, 45,3%). 34

35 L'aumento delle donne imprenditrici che si è registrato negli ultimi anni è dovuto principalmente: Alla capacità di mettersi in gioco Alla necessità di contribuire al bilancio familiare Alle agevolazioni fiscali / contributi Al nuovo contesto sociale e culturale Alla crisi e alla difficoltà di trovare un posto di lavoro come dipendente Milano Roma Napoli Monza Totale 48,7% 40,7% 40,0% 48,0% 44,3% 6,7% 12,0% 13,3% 14,0% 11,5% 4,0% 4,0% 8,7% 2,0% 4,7% 23,3% 26,7% 20,0% 26,0% 24,0% 12,7% 12,7% 10,0% 8,7% 11,0% Non sa/non risponde 4,7% 4,0% 8,0% 1,3% 4,5% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% La preferenza degli intervistati dei quattro comuni ricade sulla capacità di mettersi in gioco (44,3%). A Napoli risultano rilevanti anche le agevolazioni fiscali/contributi (8,7%), a Roma il nuovo contesto sociale e culturale (26,7%) e a Monza la necessità di contribuire al bilancio familiare (14%). 35

36 Con la crisi economico finanziaria di questi ultimi anni, la sua azienda ha perso posti di lavoro? Milano Roma Napoli Monza Totale No 71,3% 76,0% 56,7% 76,7% 70,2% Sì, sia uomini che donne 9,3% 10,7% 11,2% 8,0% 9,8% Sì, più donne 8,0% 2,7% 10,0% 8,7% 7,3% Sì, più uomini 2,7% 6,0% 10,0% 4,0% 5,7% Non sa/non risponde 8,7% 4,7% 12,0% 2,7% 7,0% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Con la crisi 1 impresa su 4 ha ridotto il personale: a Napoli, Monza e Milano sono soprattutto le donne ad aver perso il posto di lavoro. 36

37 Quanto dovrebbe essere remunerata 1 ora di lavoro domestico svolto da un componente della famiglia? E' giusto che non sia remunerato Milano Roma Napoli Monza Totale 6,7% 13,3% 13,3% 19,3% 13,2% Da 1 a 5 euro 3,3% 5,3% 0,7% 8,0% 4,3% Da 6 a 10 euro 40,0% 28,0% 30,7% 36,0% 33,7% Da 11 a 15 euro 24,0% 25,3% 18,7% 16,7% 21,2% Da 16 a 20 euro 12,7% 7,3% 8,7% 4,7% 8,3% Oltre 20 euro 8,0% 12,7% 14,0% 7,3% 10,5% Non sa/non risponde 5,3% 8,0% 14,0% 8,0% 8,8% Totale 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% 100,0% Secondo 3 rispondenti su 4 il lavoro domestico dovrebbe essere remunerato, in particolare a Milano (88%). Rilevante la % di coloro per i quali 1 ora di lavoro domestico dovrebbe essere pagata oltre 20 euro (10,5%): in particolare a Napoli (14%) e a Roma (12,7%). 37

L imprenditoria femminile a Monza e Brianza

L imprenditoria femminile a Monza e Brianza L imprenditoria femminile a Monza e Brianza Monza, 13/03/2012 Mina Pirovano Presidente Comitato per la Promozione dell Imprenditoria Femminile Camera di commercio di Monza e Brianza Le imprese femminili

Dettagli

Per ulteriori informazioni:

Per ulteriori informazioni: Tab. 1 - Persone nate in paesi non-ue per tipologia di carica Dati al 31 marzo 2016 Carica Persone Amministratore 141.748 Socio* 54.934 Titolare 357.152 Altre cariche 14.915 568.749 * La carica di socio

Dettagli

GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA. A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi

GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA. A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi GLI STRANIERI NELL ECONOMIA DELLA BRIANZA A cura del Servizio Studi, statistica e prezzi Monza, ottobre 2014 Uno sguardo alla popolazione Andamento della popolazione in Brianza Popolazione di cui stranieri

Dettagli

DigiCamere Società consortile e responsabilità limitata UNITA' INDAGINI DEMOSCOPICHE

DigiCamere Società consortile e responsabilità limitata UNITA' INDAGINI DEMOSCOPICHE DOCUMENTO COMPLETO RELATIVO AL SONDAGGIO Donne e lavoro (Pubblicato sul Il Giorno 20 Maggio 2010 e su Il Giornale 20 Maggio 2010) In ottemperanza al regolamento dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31/10/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/9/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/11/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di

Dettagli

L IMPRESA FEMMINILE IN LIGURIA

L IMPRESA FEMMINILE IN LIGURIA L IMPRESA FEMMINILE IN LIGURIA L imprenditoria femminile in Liguria conta 36.170 imprese a fine 2014 e il suo peso sull intero tessuto imprenditoriale è pari al 22,1%, superiore di mezzo punto percentuale

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31/7/2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2014: aggiornamento al 30/04/2014 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2014: aggiornamento al 30/04/2014 DATI INAIL NAZIONALI Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 204: aggiornamento al 30/04/204 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering su base dati Inail DATI INAIL NAZIONALI

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 31//2016 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 201: aggiornamento al 30//201 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 30/4/2017 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 30/4/2017 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 07: aggiornamento al 30//07 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/7/2017 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI

DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 7: aggiornamento al 8//7 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering

Dettagli

SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI

SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI SALDO POSITIVO PER LE IMPRESE EXTRACOMUNITARIE IN TESTA ALBANESI E MAROCCHINI Nella classifica nazionale la Liguria occupa il secondo posto, dopo la Toscana, per incidenza delle imprese extracomunitarie

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/8/2017 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/8/2017 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/8/2017 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

SUL LAVORO DI. Gennaio. Febbraio In occasione. In itinere Senza. Senza mezzo di. di trasporto 5. In itinere. Con mezzo di.

SUL LAVORO DI. Gennaio. Febbraio In occasione. In itinere Senza. Senza mezzo di. di trasporto 5. In itinere. Con mezzo di. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 26: aggiornamento al 29/2/26 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

DATI INAIL NAZIONALI Anno 2016: aggiornamento al 31/7/2016

DATI INAIL NAZIONALI Anno 2016: aggiornamento al 31/7/2016 CE.S.I.L. RE Centro Studi Infortuni sul lavoro Reggio Emilia, 2//2016 Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro a cura del Centro Studi Infortuni sul Lavoro di Conflavoro Pmi Reggio Emilia

Dettagli

Gennaio. Marzo Totale SUL LAVORO DI. In occasione. mezzo di trasporto 28. Senzaa mezzo di. In itinere Senza. In itinere.

Gennaio. Marzo Totale SUL LAVORO DI. In occasione. mezzo di trasporto 28. Senzaa mezzo di. In itinere Senza. In itinere. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 216: aggiornamento al 1//216 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro di Vega

Dettagli

Le imprese straniere 1 in Piemonte

Le imprese straniere 1 in Piemonte Le imprese straniere 1 in Piemonte A fine 2015 le imprese straniere registrate in Italia hanno raggiunto le 550.717 unità, il 9,1% delle imprese complessivamente censite presso i Registri delle Camere

Dettagli

Fondazione Leone Moressa sul comportamento fiscale degli immigrati.

Fondazione Leone Moressa sul comportamento fiscale degli immigrati. 6,2 miliardi di le tasse pagate dagli stranieri in Italia nel 2010 Il 6,8% dei contribuenti è nato all estero e contribuisce al 4,1% dell Irpef pagato complessivamente. Oltre 2 milioni di contribuenti

Dettagli

GLI STRANIERI A LISSONE: DA STUDENTI A IMPRENDITORI?

GLI STRANIERI A LISSONE: DA STUDENTI A IMPRENDITORI? Città di Lissone Provincia di Monza e della Brianza GLI STRANIERI A LISSONE: DA STUDENTI A IMPRENDITORI? Indagine statistica su un fenomeno emergente IMMIGRAZIONE IN ITALIA Al 1 gennaio 2010 sono presenti

Dettagli

In occasione. di lavoro Senza mezzo. di trasporto 32 In itinere. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. di trasporto 144. Con mezzo di.

In occasione. di lavoro Senza mezzo. di trasporto 32 In itinere. mezzo di trasporto 62. In itinere Senza. di trasporto 144. Con mezzo di. OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 31/08/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/1/2017 DATI INAIL NAZIONALI

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2017: aggiornamento al 31/1/2017 DATI INAIL NAZIONALI OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 7: aggiornamento al 3//7 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering

Dettagli

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato

autosnodato auto-treno con rimorchio totale incidenti trattore stradale o motrice auto-articolato Tab. IS.9.1a - Incidenti per tipo di e - Anni 2001-2013 a) Valori assoluti Anno 2001 o a altri Piemonte 16.953 23.818 19 77 167 146 80 67 1.942 123 254 153 50 59 824 1.920 1.037 653 50 4 23 0 112 31.578

Dettagli

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016

LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 2016 LA DINAMICA DELLE IMPRESE GIOVANILI, FEMMINILI E STRANIERE ( * ) IN LIGURIA NEL 216 Saldi positivi per giovani e stranieri, in calo le donne Nel 216 il saldo tra iscrizioni e cessazioni di imprese giovanili

Dettagli

IMPRENDITORIA STRANIERA IN ITALIA. Dati aggiornati al 3 trim 2010

IMPRENDITORIA STRANIERA IN ITALIA. Dati aggiornati al 3 trim 2010 IMPRENDITORIA STRANIERA IN ITALIA Dati aggiornati al 3 trim 2010 ALCUNE RIFLESSIONI NOTE METODOLOGICHE: o Per imprenditori stranieri si intendono coloro che, registrati negli elenchi delle Camere di Commercio,

Dettagli

L'imprenditoria femminile in provincia di Brescia anno 2016

L'imprenditoria femminile in provincia di Brescia anno 2016 L'imprenditoria femminile in provincia di Brescia anno 2016 Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Infocamere. Brescia, marzo 2017 LE IMPRESE

Dettagli

Gli stranieri nell economia bresciana

Gli stranieri nell economia bresciana Gli stranieri nell economia bresciana Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Istat, Infocamere, Movimprese. Brescia, novembre 2014 La popolazione

Dettagli

FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI TEMPORANEI

FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI TEMPORANEI FONDO PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI TEMPORANEI RAPPORTO O SINTETICO FORMA.TEMP 2007 RAPPORTO SINTETICO FORMA.TEMP 2007 A cura di Antonio Ruda Per Forma.Temp hanno collaborato alla redazione del Rapporto:

Dettagli

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni

Persone che hanno subito incidenti in. Regioni Tabella 1 - Persone (valori assoluti in migliaia e Intervalli di Confidenza al 95%) che nei tre mesi precedenti l intervista hanno subito incidenti in ambiente domestico e tassi di incidenti domestici

Dettagli

La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane

La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane Studi e ricerche sull economia dell immigrazione La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane Nota metodologica I dati del Ministero

Dettagli

L Identikit dell immigrato cinese

L Identikit dell immigrato cinese Studi e ricerche sull economia dell immigrazione L Identikit dell immigrato cinese Profilo Demografico Occupazione Imprenditoria Aspetti economici Dicembre 2013 La popolazione cinese in Italia e le sue

Dettagli

Osservatorio Nazionale. Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei

Osservatorio Nazionale. Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei Osservatorio Nazionale Fondo Per la Formazione dei lavoratori temporanei Rapporto sintetico FORMA. TEMP. 2008 L attività di FORMATEMP nel 2008: I progetti, gli allievi coinvolti, le risorse impiegate Nel

Dettagli

La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane

La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane Studi e ricerche sull economia dell immigrazione La condizione retributiva e contributiva delle donne straniere: a confronto con i connazionali e le donne italiane Nota metodologica I dati del Ministero

Dettagli

Quasi 10mila imprese femminili in più nel 2016

Quasi 10mila imprese femminili in più nel 2016 Quasi 10mila in più nel 2016 Commercio, agricoltura, turismo, servizi, manifattura: ecco lo zoccolo duro del fare impresa delle donne Roma, 7 marzo 2017 Quasi 10mila in più nel 2016, con una variazione

Dettagli

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015

Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 Affitti Quota Latte - Periodo 2014/2015 PIEMONTE 603 1.127 87.148.771 13,0 144.525 VALLE D'AOSTA 80 88 1.490.121 0,2 18.627 LOMBARDIA 1.503 2.985 280.666.835 41,8 186.738 PROV. AUT. BOLZANO 1 1 31.970

Dettagli

Provincia di Mantova. Osservatorio Provinciale del Turismo. Mantova, 5 giugno 2014

Provincia di Mantova. Osservatorio Provinciale del Turismo. Mantova, 5 giugno 2014 Provincia di Mantova Osservatorio Provinciale del Turismo Mantova, 5 giugno 214 Movimenti Turistici in provincia di Mantova Anno 213 Italiani Stranieri Totale valore var% 13/12 valore var% 13/12 valore

Dettagli

Infortuni sul lavoro Anni

Infortuni sul lavoro Anni Statistica e Osservatori NOTIZIESTATISTICHE STATISTICA E OSSERVATORI N. 2 - Luglio 2008 L INAIL produce annualmente un rapporto sulle denunce di infortuni sul lavoro. I dati sono derivati da archivi gestionali

Dettagli

Gennaio. Aprile 2015 223 187 36 82 34 48 305. In occasione. di lavoro. di trasporto 48. di lavoro Senza mezzo In itinere. mezzo di trasporto 34

Gennaio. Aprile 2015 223 187 36 82 34 48 305. In occasione. di lavoro. di trasporto 48. di lavoro Senza mezzo In itinere. mezzo di trasporto 34 OSSERVATORIOO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2015: aggiornamento al 30/0/ /2015 a cura dell Osservatorioo Sicurezza sul Lavoro

Dettagli

2 TRIMESTRE 2015: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere

2 TRIMESTRE 2015: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere 2 TRIMESTRE 215: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere Nel secondo trimestre 215 i saldi tra iscrizioni e cessazioni di imprese liguri giovanili, femminili e straniere ( * ) risultano

Dettagli

MANAGERITALIA: LE DONNE MANAGER CRESCONO, MA NON BASTA. DOBBIAMO PASSARE DALLA PARITÀ AL DIVERSITY

MANAGERITALIA: LE DONNE MANAGER CRESCONO, MA NON BASTA. DOBBIAMO PASSARE DALLA PARITÀ AL DIVERSITY MANAGERITALIA: LE DONNE MANAGER CRESCONO, MA NON BASTA. DOBBIAMO PASSARE DALLA PARITÀ AL DIVERSITY Le donne dirigenti nel settore privato sono cresciute del 20% negli ultimi 5 anni, attestandosi a fine

Dettagli

Immigrazione e dispersione scolastica. Firenze, 2 marzo 2017

Immigrazione e dispersione scolastica. Firenze, 2 marzo 2017 Immigrazione e dispersione scolastica Firenze, 2 marzo 2017 Indice 1. Gli alunni stranieri nel circuito scolastico italiano 2. La dispersione scolastica degli alunni stranieri 1.1 Gli alunni stranieri

Dettagli

Le imprese straniere 1 in Piemonte

Le imprese straniere 1 in Piemonte Le imprese straniere 1 in Piemonte A fine 2016, le imprese straniere registrate in Italia hanno raggiunto le 571.255 unità, il 9,4% delle imprese complessivamente censite presso i Registri delle Camere

Dettagli

ELABORAZIONE STATISTICA DEGLI INFORTUNI MORTALI SUL LAVORO ANNO 2016

ELABORAZIONE STATISTICA DEGLI INFORTUNI MORTALI SUL LAVORO ANNO 2016 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING ELABORAZIONE STATISTICA DEGLI INFORTUNI MORTALI SUL LAVORO ANNO 2016 Fonte dati INAIL aggiornati al 31/12/2016 P.IVA e Cod.Fisc. 02456590278 - Tel.

Dettagli

AUMENTANO LE IMPRESE STRANIERE: BOOM DI CINESI

AUMENTANO LE IMPRESE STRANIERE: BOOM DI CINESI AUMENTANO LE IMPRESE STRANIERE: BOOM DI CINESI In Italia le imprese guidate da stranieri (*) continuano ad aumentare. Tra il 2013 e il 2014 sono cresciute del 4,1 per cento, superando, in valore assoluto,

Dettagli

LE COSTRUZIONI IN BREVE: LOMBARDIA

LE COSTRUZIONI IN BREVE: LOMBARDIA LE COSTRUZIONI IN BREVE: LOMBARDIA Novembre A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Sommario SCHEDA LOMBARDIA... 3 TAVOLE REGIONALI E PROVINCIALI... 7 PIL... 9 Imprese... 14 Permessi di

Dettagli

Un confronto tra il primo semestre 2008 ed il primo semestre 2011

Un confronto tra il primo semestre 2008 ed il primo semestre 2011 IL PART-TIME IN ITALIA Un confronto tra il primo semestre 2008 ed il primo semestre 2011 PANEL DATA P.tta Gasparotto, 8-35131 Padova Tel. 049 8046411 Fax 049 8046444 www.datagiovani.it info@datagiovani.it

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione Struttura Ex asl impegni prestazioni costo Ticket Regione H02 102 3.244 4.234 prestazioni 106.541,38 39.721,59 Basilicata H03 102 6.820 9.139 183.359,67 103.341,43 Basilicata H04 102 2.243 2.243 150.815,00

Dettagli

Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012

Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012 Valutazione sull andamento congiunturale delle imprese cooperative biellesi I semestre 2012 Roberto Strocco Coordinatore Area Studi e Sviluppo del Territorio Unioncamere Piemonte Lo scenario internazionale

Dettagli

Le imprese femminili 1 in Piemonte

Le imprese femminili 1 in Piemonte Le imprese femminili 1 in Piemonte A fine 2015 le imprese femminili registrate in Italia hanno raggiunto 1.312.451 unità, il 21,7% delle imprese complessivamente censite presso i Registri delle Camere

Dettagli

A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale. Dicembre Aggiornamento Anno 2015

A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale. Dicembre Aggiornamento Anno 2015 Statistiche in breve A cura del Coordinamento Generale Statistico Attuariale Dicembre 2016 Aggiornamento Certificazione di malattia dei lavoratori dipendenti privati e pubblici 1 Nel 2015 sono stati trasmessi

Dettagli

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H

Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H , ,76 Basilicata H Struttura Ex asl impegni prestazioni costo prestazioni Ticket Regione H02 102 4.663 6.145 159.302,40 51.697,76 Basilicata H03 102 9.222 12.473 252.025,98 136.892,31 Basilicata H04 102 3.373 3.373 230.650,00

Dettagli

Provincia di Monza e della Brianza

Provincia di Monza e della Brianza Provincia di Monza e della Brianza Comune di Lissone Via Gramsci Città di Lissone Comune di Lissone Sala Consiliare Città di Lissone Piazza IV Novembre Città di Lissone Biblioteca Civica Piazza IV Novembre

Dettagli

Imprenditori: la prima volta a 50 anni

Imprenditori: la prima volta a 50 anni Tel. 0392807521 0392807511 Imprenditori: la prima volta a 50 anni DA UNA PASSIONE FANNO NASCERE UN IMPRESA NEL 2013 PIÙ DI 13MILA ITALIANI OVER 50 SI INVENTANO IMPRENDITORI PER LA PRIMA VOLTA Tra i titolari

Dettagli

Le imprese femminili 1 in Piemonte

Le imprese femminili 1 in Piemonte Le imprese femminili 1 in Piemonte A fine 2016 le imprese femminili registrate in Italia hanno raggiunto quota 1.321.862 unità, pari al 21,8% delle imprese complessivamente registrate presso i Registri

Dettagli

Ufficio stampa Unioncamere twitter.com/unioncamere

Ufficio stampa Unioncamere twitter.com/unioncamere : Superata la soglia dei 3mila contratti di rete attivati. Sono oltre 15mila le imprese che puntano a crescere collaborando Friuli-Venezia Giulia e Abruzzo le regioni a maggiore vocazione a fare rete Sanità,

Dettagli

ABRUZZO ITALIA

ABRUZZO ITALIA DATI STATISTICI 1 POPOLAZIONE RESIDENTE (dati ISTAT 2015) Popolazione 0-14 anni 15-29 anni 30-64 anni > 65 anni ABRUZZO: 1.331.574 ab. 170.929 203.652 655.902 301.091 L Aquila: 304.884 ab. 37.056 46.694

Dettagli

EXPORT 2016: CRESCONO LE VENDITE ALL ESTERO DELLA LIGURIA

EXPORT 2016: CRESCONO LE VENDITE ALL ESTERO DELLA LIGURIA EXPORT 2016: CRESCONO LE VENDITE ALL ESTERO DELLA LIGURIA Nei primi 9 mesi del 2016 in Italia si è registrata una crescita tendenziale dell export pari allo 0,5%, sintesi del contributo positivo dell Italia

Dettagli

Osservatorio sicurezza sul lavoro Vega Engineering

Osservatorio sicurezza sul lavoro Vega Engineering Anno 00 - Dati aggiornati al Dicembre Casi di morte sul lavoro per Regione Regione % sul totale n casi Lombardia 4,% 74 Veneto 0,5% 55 Campania 8,4% 44 Puglia 8,% 4 Lazio 7,% 8 Sicilia 6,7% 5 Emilia Romagna

Dettagli

Trasferimenti dall Italia: non solo Svizzera Aumentano le cancellazioni di residenza dall Italia: ecco dove si emigra

Trasferimenti dall Italia: non solo Svizzera Aumentano le cancellazioni di residenza dall Italia: ecco dove si emigra Trasferimenti dall Italia: non solo Svizzera Aumentano le cancellazioni di residenza dall Italia: ecco dove si emigra Trasferimenti di residenza: in forte aumento i Paesi extra UE. Osservando i dati Istat

Dettagli

Ufficio Studi. SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2015

Ufficio Studi. SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2015 Ufficio Studi SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2015 SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2015 Il report è realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio di Roma.

Dettagli

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004

Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 Prodotto interno lordo per ripartizione geografica, in Italia e in Sardegna: variazioni percentuali 2005 su 2004 NORD-ORIENTALE NORD-OCCIDENTALE ITALIA MEZZOGIORNO ITALIA CENTRALE -0,5 0,0 0,5 1,0 1,5

Dettagli

La crisi non scoraggia l imprenditoria etnica. In due anni la crescita è stata del +9,2% contro il -1,2% della media degli italiani.

La crisi non scoraggia l imprenditoria etnica. In due anni la crescita è stata del +9,2% contro il -1,2% della media degli italiani. La crisi non scoraggia l imprenditoria etnica. In due anni la crescita è stata del +9,2% contro il -1,2% della media degli italiani. In Italia il numero di imprenditori stranieri è cresciuto dall inizio

Dettagli

Regione Sardegna. Agevolazioni alle imprese artigiane. DIREZIONE COMMERCIALE AGEVOLAZIONI, STUDI E RELAZIONI ISTITUZIONALI Cagliari, 10 dicembre 2009

Regione Sardegna. Agevolazioni alle imprese artigiane. DIREZIONE COMMERCIALE AGEVOLAZIONI, STUDI E RELAZIONI ISTITUZIONALI Cagliari, 10 dicembre 2009 Regione Sardegna. Agevolazioni alle imprese artigiane DIREZIONE COMMERCIALE AGEVOLAZIONI, STUDI E RELAZIONI ISTITUZIONALI Cagliari, 10 dicembre 2009 IL NUMERO DELLE IMPRESE ARTIGIANE REGIONE SARDEGNA:

Dettagli

OCCUPAZIONE ITALIANA E STRANIERA A CONFRONTO

OCCUPAZIONE ITALIANA E STRANIERA A CONFRONTO OCCUPAZIONE ITALIANA E STRANIERA A CONFRONTO QUALI LE DINAMICHE DAL 2008 AL 2009 STUDIO DELLE DIFFERENZE ASSOLUTE DEGLI OCCUPATI Distinzioni per Posizione nella professione Classi di età Genere Macroarea

Dettagli

IMPRESE GOVERNATE DA STRANIERI NUMERI E PERFORMNACE NEL VERBANO CUSIO OSSOLA Dati al 30 giugno 2016

IMPRESE GOVERNATE DA STRANIERI NUMERI E PERFORMNACE NEL VERBANO CUSIO OSSOLA Dati al 30 giugno 2016 IMPRESE GOVERNATE DA STRANIERI NUMERI E PERFORMNACE NEL VERBANO CUSIO OSSOLA Dati al 30 giugno 2016 Si considerano " " le le cui quote sono possedute in prevalenza da persone non nate in Italia. In questo

Dettagli

24/09/2013. Unioncamere, le donne d impresa corrono : +5mila in un anno Il 12% è guidato da under 35, quasi il 6% da immigrate

24/09/2013. Unioncamere, le donne d impresa corrono : +5mila in un anno Il 12% è guidato da under 35, quasi il 6% da immigrate Unioncamere, le donne d impresa corrono : +5mila in un anno Il 12% è guidato da under 35, quasi il 6% da immigrate Le hanno un passo più veloce rispetto al totale delle. Considerando il periodo 2013-2012,

Dettagli

Le imprese a Bologna nel Maggio 2012

Le imprese a Bologna nel Maggio 2012 Le imprese a Bologna nel 2011 Maggio 2012 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Stefano Venuti Le elaborazioni sono state effettuate

Dettagli

Imprenditoria Giovanile tra 2011 e 2017: uno studio delle principali caratteristiche delle imprese

Imprenditoria Giovanile tra 2011 e 2017: uno studio delle principali caratteristiche delle imprese Imprenditoria Giovanile tra 2011 e 2017: uno studio delle principali caratteristiche delle imprese Graf. 1 - Composizione settoriale delle imprese giovanili al 30 giugno 2017 Confronto con la composizione

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a Imprese: una su 10 è guidata da stranieri A marzo 2017 sono oltre 570mila, nel primo trimestre + 3.600 La crescita rallenta, ma gli stranieri fanno meglio degli italiani

Dettagli

AUMENTA L IMPRENDITORIA STRANIERA: BOOM DI QUELLA CINESE

AUMENTA L IMPRENDITORIA STRANIERA: BOOM DI QUELLA CINESE AUMENTA L IMPRENDITORIA STRANIERA: BOOM DI QUELLA CINESE In forte calo, però, le rimesse verso la Cina. In Lombardia, in Toscana, nel Veneto e in Emilia Romagna si concentra il 60 per cento circa degli

Dettagli

c o m u n i c a t o s t a m p a

c o m u n i c a t o s t a m p a c o m u n i c a t o s t a m p a MOVIMPRESE - ANNO 2007 Immigrati: nel 2007 imprese in crescita dell 8% (+17mila) Roma, 18 febbraio 2008 L impresa si conferma corsia preferenziale per l integrazione di

Dettagli

Ufficio Studi. SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 30 novembre 2016

Ufficio Studi. SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 30 novembre 2016 Ufficio Studi SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 30 novembre 2016 SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 30 novembre 2016 Il report è stato realizzato dall Ufficio Studi della Camera di Commercio di

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

Ufficio Studi. SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2016

Ufficio Studi. SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2016 Ufficio Studi SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2016 SEDI DI IMPRESA Aggiornamento dati al 31 luglio 2016 Il report è stato realizzato dall Ufficio Studi della Camera di Commercio di Roma.

Dettagli

ELABORAZIONE STATISTICA DEGLI INFORTUNI MORTALI SUL LAVORO ANNO 2017

ELABORAZIONE STATISTICA DEGLI INFORTUNI MORTALI SUL LAVORO ANNO 2017 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING ELABORAZIONE STATISTICA DEGLI INFORTUNI MORTALI SUL LAVORO ANNO 2017 Fonte dati INAIL aggiornati al 31/12/2017 Vega Engineering S.r.l. - Socio Unico

Dettagli

Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia

Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Infocamere Registro delle Imprese e Istat.

Dettagli

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato 23/ novembre 2009

Elaborazione flash. Ufficio Studi Confartigianato 23/ novembre 2009 Elaborazione flash Ufficio Studi Confartigianato 23/2009 3 novembre 2009 L imprenditoria femminile artigiana sul territorio 6 Osservatorio Confartigianato Donne Impresa In questa nota proponiamo le tabelle

Dettagli

LE IMPRESE STRANIERE IN TOSCANA NEL 2016

LE IMPRESE STRANIERE IN TOSCANA NEL 2016 LE IMPRESE STRANIERE IN TOSCANA NEL 2016 Firenze, Marzo 2016 In Toscana oltre 53mila In Italia le guidate da stranieri sono quasi 600mila; il 9 queste si trova in Toscana, dove -al 31 dicembre 2016- se

Dettagli

Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione. La cittadinanza italiana

Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione. La cittadinanza italiana Dipartimento per le libertà civili e l immigrazione La cittadinanza italiana Presentazione domanda documentata Pagamento del contributo di 200,00 LA PROCEDURA PER LA CONCESSIONE DELLA CITTADINANZA

Dettagli

Osservatorio sicurezza sul lavoro Vega Engineering

Osservatorio sicurezza sul lavoro Vega Engineering Anno - Dati aggiornati al Settembre,9% 6 Veneto,9% 6 Campania 6,% Lazio 6,% 6 Abruzzo,% Trentino Alto Adige,% Marche,% Calabria,% Liguria,% Umbria Casi di morte sul lavoro per Regione Regione % sul totale

Dettagli

MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015

MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015 MOVIMENTO TURISTICO IN PROVINCIA DI PORDENONE - ANNO 2015 TIPO DI ESERCIZIO NAZIONALITA' ARRIVI % PRESENZE % PERMANENZA ITALIANI 92.577 63,8% 224.445 59,4% 2,4 ALBERGHIERO * STRANIERI 52.537 36,2% 153.186

Dettagli

GLI EFFETTI DELLA CRISI SULLE IMPRESE DI COSTRUZIONI

GLI EFFETTI DELLA CRISI SULLE IMPRESE DI COSTRUZIONI GLI EFFETTI DELLA CRISI SULLE IMPRESE DI COSTRUZIONI Estratto dall Osservatorio Congiunturale sull Industria delle Costruzioni Luglio 2016 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi ESTRATTO

Dettagli

Osservatorio sicurezza sul lavoro Vega Engineering

Osservatorio sicurezza sul lavoro Vega Engineering Anno - Dati aggiornati al Giugno Casi di morte sul lavoro per Regione Regione % sul totale n casi Lombardia,% 7 Emilia Romagna,6% Piemonte,% Veneto,% Sicilia 7,% Toscana 7,% 9 Abruzzo 6,% 6 Campania 6,%

Dettagli

Produzioni aziendali e locali: opportunità per le aziende agricole, i territori, i consumatori

Produzioni aziendali e locali: opportunità per le aziende agricole, i territori, i consumatori Produzioni aziendali e locali: opportunità per le aziende agricole, i territori, i consumatori Gabriele Canali (1) e Maria Giovanna Righetto (2) (1) Professore di Economia agroalimentare, SMEA - Alta Scuola

Dettagli

Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia

Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia Imprese e imprenditori stranieri in provincia di Brescia Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Infocamere Registro delle Imprese e Istat.

Dettagli

La Lombardia è la regione con il numero maggiore di imprese attive (circa 803.000): la metà sono imprese individuali, ¼ sono società di capitale e ¼

La Lombardia è la regione con il numero maggiore di imprese attive (circa 803.000): la metà sono imprese individuali, ¼ sono società di capitale e ¼ Analisi di settore Questo documento è un analisi sintetica sulle caratteristiche delle imprese italiane suddivise nei principali settori merceologici. L analisi è realizzata da CRIBIS.it con l ausilio

Dettagli

Le imprese giovanili 1 in Piemonte

Le imprese giovanili 1 in Piemonte Le imprese giovanili 1 in Piemonte A fine 2015, le imprese giovanili registrate in Italia hanno raggiunto quota 623.755 unità, il 10,3% delle imprese complessivamente censite presso i Registri delle Camere

Dettagli

Diminuiscono le rimesse degli immigrati. 1,3 miliardi in meno nel 2013.

Diminuiscono le rimesse degli immigrati. 1,3 miliardi in meno nel 2013. Diminuiscono le rimesse degli immigrati. 1,3 miliardi in meno nel 2013. Fondazione Leone Moressa. Comunicato stampa del 18 aprile 2014 In termini macro economici, le rimesse dei migranti costituiscono

Dettagli

L imprenditoria femminile in provincia di Brescia

L imprenditoria femminile in provincia di Brescia L imprenditoria femminile in provincia di Brescia Rapporto elaborato a cura dell Ufficio Studi e Statistica della Camera di Commercio di Brescia su dati Istat, Infocamere, Movimprese. Brescia, marzo 2015

Dettagli

Le imprese a Bologna

Le imprese a Bologna Le imprese a Bologna Aprile 2017 Capo Area Programmazione, Controlli e Statistica: Giacomo Capuzzimati Dirigente dell U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Paola Ventura,

Dettagli

La popolazione toscana al 1 gennaio marzo 2014

La popolazione toscana al 1 gennaio marzo 2014 La popolazione toscana al 1 gennaio 2013 marzo 2014 Il contesto nazionale La popolazione residente in Italia nell ultimo decennio è cresciuta sensibilmente. Complessivamente la variazione è stata pari

Dettagli

LA CONSISTENZA DELLE IMPRESE FEMMINILI Incidenza % delle imprese femminili sul totale ,3. Nord Ovest Nord Est Centro Sud e isole Totale

LA CONSISTENZA DELLE IMPRESE FEMMINILI Incidenza % delle imprese femminili sul totale ,3. Nord Ovest Nord Est Centro Sud e isole Totale Aumenta l incidenza delle imprenditrici donne sul totale che passa dal 29,9% al % in 5 anni. Fanno impresa nel terziario 7 imprenditrici su 10 e resistono meglio degli uomini alla contrazione della base

Dettagli

Rimesse da Italia, Lombardia, Milano ( ) in migliaia di euro. Rimesse dalla Lombardia, primi venti Paesi per valore in milioni di euro e %

Rimesse da Italia, Lombardia, Milano ( ) in migliaia di euro. Rimesse dalla Lombardia, primi venti Paesi per valore in milioni di euro e % . Rimesse da Italia, Lombardia, Milano (2012-2016) in migliaia di euro Rimesse per anno Milano Lombardia Italia Milano peso su Lombardia peso su Italia 2012 965.969 1.451.377 6.833.116 67% 14% 2013 674.807

Dettagli

2 Osservatorio sull'imprenditoria femminile del FVG

2 Osservatorio sull'imprenditoria femminile del FVG Donne Impresa FVG 2 Osservatorio sull'imprenditoria femminile del FVG di Nicola Serio Udine 23 aprile 2015 Parliamo di LAVORO IMPRENDITORIA FEMMINILE CARICHE E QUALIFICHE FEMMINILI CON RESPONSABILITA IN

Dettagli

I flussi turistici internazionali nelle strutture ricettive italiane

I flussi turistici internazionali nelle strutture ricettive italiane I flussi turistici internazionali nelle strutture ricettive italiane L andamento congiunturale e l attrattività delle regioni Mauro Politi Francesca Petrei ISTAT - Direzione Centrale delle Statistiche

Dettagli

Statistica e Osservatori LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN REGIONE LOMBARDIA. Coordinamento editoriale: Alloggio Ristorazione Degustazione Altre Attività

Statistica e Osservatori LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN REGIONE LOMBARDIA. Coordinamento editoriale: Alloggio Ristorazione Degustazione Altre Attività Statistica e Osservatori NOTIZIESTATISTICHE Numero 5 - Novembre 2008 (Estratto dal Comunicato Stampa di Istat sulle Agrituristiche del 26 novembre 08) LE AZIENDE AGRITURISTICHE IN REGIONE LOMBARDIA L Istat

Dettagli

FIGURA 1 ESPORTAZIONI PER MACROAREA DATI TRIMESTRALI (variazioni percentuali rispetto all anno precedente)

FIGURA 1 ESPORTAZIONI PER MACROAREA DATI TRIMESTRALI (variazioni percentuali rispetto all anno precedente) Le esportazioni delle regioni italiane estre 3 13/6/3 CONGIUNTURA TERRITORIALE ESPORTAZIONI DELLE REGIONI ITALIANE I Trimestre 3 Giugno 3 La dinamica delle esportazioni in valore nel estre 3 registra un

Dettagli