ALLEGATO C. Clausole e condizioni generali per l utilizzo dei biglietti Coppa del Mondo FIFA, Brasile 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO C. Clausole e condizioni generali per l utilizzo dei biglietti Coppa del Mondo FIFA, Brasile 2014"

Transcript

1 ALLEGATO C Clausole e condizioni generali per l utilizzo dei biglietti Coppa del Mondo FIFA, Brasile Accettazione delle Clausole e condizioni generali da parte del titolare del biglietto L utilizzo dei biglietti (sotto forma di biglietto cartaceo o di altro dispositivo) per le partite della Coppa del Mondo FIFA, Brasile 2014 (per brevità, la «Competizione») e le condizioni che regolano l accesso allo Stadio in cui si svolge una determinata Partita della Competizione (per brevità, la «Partita») sono da intendersi soggette alle presenti Clausole e condizioni generali (per brevità, le «CCG») definite dalla FIFA Ticketing AG e/o 2014 FIFA World Cup Venda de Ingressos Ltda. (per brevità, unitamente alla Fédération Internationale de Football Association, nel prosieguo collettivamente la «FIFA»). Chiunque acquisti, possegga o utilizzi un biglietto (per brevità, «Titolare del biglietto») indica la propria volontà, ovvero si ritiene abbia dichiarato la propria volontà, nei confronti della FIFA ad accettare le presenti CCG in maniera totale e irrevocabile. 2. Presa visione delle CCG e del Codice di condotta negli stadi In aggiunta a quanto riportato al punto 1 in alto, nel completare e inviare alla FIFA una richiesta online o in formato cartaceo ovvero un modulo d ordine dei biglietti (per brevità, il «Modulo di richiesta dei biglietti»), una persona che faccia richiesta e acquisti dei biglietti (per brevità, il «Richiedente del biglietto») conferma: a) di avere letto, compreso e accettato le CCG e le relative norme di sicurezza, vigilanza e altre regole di condotta recepite dalla FIFA all interno del codice di condotta negli stadi, disponibile presso le fonti di cui alle clausole 11.2 e 11.3 in basso (il «Codice di condotta negli stadi»); b) di impegnarsi affinché prima di ricevere un Biglietto qualsiasi soggetto che ricevesse un Biglietto tramite il Richiedente del biglietto (direttamente o indirettamente) abbia letto, compreso e accettato le presenti CCG e il Codice di condotta negli stadi (ferma restando l accettazione totale e irrevocabile delle presenti CCG e del Codice di condotta negli stadi da parte di qualsiasi Titolare del biglietto, come enunciato al punto 1 in alto). A tal fine, il Richiedente del biglietto fornirà una copia delle presenti CCG e del Codice di condotta negli stadi a coloro che riceveranno i Biglietti attraverso di lui/lei, ovvero fornirà loro indicazioni per reperire copie delle presenti CCG e del Codice di condotta negli stadi presso le fonti di cui alle clausole 11.2 e 11.3 in basso. 3. Accesso allo stadio e codice di condotta negli stadi 3.1 L accesso allo stadio, che comprende aree specifiche dello stadio che rientrano sotto il controllo delle Autorità della Coppa del Mondo FIFA (come specificato alla clausola 3.2 in basso) durante una giornata di gara (per brevità, lo «Stadio»), sarà autorizzato durante l orario di apertura ufficiale stabilito dalla FIFA e previa esibizione di un Biglietto valido per ciascuna persona che chiede di accedere allo Stadio, a prescindere dalla loro età. Il Titolare del biglietto deve conservare il proprio Biglietto durante la partita per finalità di verifica/controllo. 3.2 Ogni biglietto costituisce riscontro formale riconosciuto dalla FIFA atto ad indicare il permesso personale e revocabile di accedere allo Stadio e rimanervi in occasione di una giornata di gara durante l orario di apertura dello Stadio, secondo quanto sancito dalla FIFA

2 ai sensi delle clausole e condizioni di cui alle presenti CCG e delle disposizioni di legge vigenti. In altri termini, il Biglietto indica il permesso della FIFA di accedere allo Stadio e rimanervi secondo le condizioni di cui alle presenti CCG, con particolare riferimento alla clausola 3. La FIFA rimane il proprietario del Biglietto. Tutti i Titolari di biglietti sono tenuti a rispettare quanto segue: a) le CCG; b) le condizioni di vendita previste per il Richiedente del biglietto di cui al Modulo di richiesta dei biglietti, ottenibile attraverso le fonti di cui alle clausole 11.2 e 11.3 in basso (per brevità, il «Regolamento di vendita dei biglietti»); c) Codice di condotta negli stadi; e/o d) qualsiasi altra legge, normativa, disposizione, ordinanza o istruzione pertinente rilasciata dalla FIFA, dal comitato organizzatore locale della Coppa del Mondo FIFA 2014 (Copa do Mundo da FIFA 2014 Comitê Organizador Brasileiro Ltda.) («COL»), dal FIFA Ticketing Centre («FTC»), che rappresenta il nome commerciale del fornitore di servizi della FIFA MATCH Services AG e della relativa società controllata brasiliana MATCH Serviços de Eventos Ltda., dal FIFA Ticketing Office («FTO»), dalla direzione dello stadio e/o dalle autorità pubbliche brasiliane responsabili della sicurezza e vigilanza in occasione della partita e relativi dipendenti, volontari, agenti, rappresentanti, funzionari e amministratori (collettivamente le «Autorità della Coppa del Mondo FIFA»). 3.3 Il Biglietto, e di conseguenza il permesso per accedere allo Stadio e rimanervi, viene annullato in maniera irrevocabile in caso di violazione di uno qualsiasi dei disposti delle CCG, del Codice di condotta negli stadi, del Regolamento di vendita dei biglietti e/o qualsiasi legge, normativa, disposizione, ordinanza o istruzione rilasciata dalle Autorità della Coppa del Mondo FIFA. A titolo esemplificativo, per condotta vietata si intende: essere visibilmente sotto l effetto dell alcool, di stupefacenti o di sostanze che alterano il comportamento; esprimersi in maniera offensiva con messaggi di natura razzista, xenofoba ovvero che suscitano altre forme di discriminazione; promuovere qualsiasi messaggio politico, ideologico ovvero qualsiasi causa caritatevole; ostacolare o molestare altre persone, compresi i calciatori e i direttori di gara; comportarsi o mostrare una tendenza a comportarsi in maniera violenta, dannosa o che possa risultare nociva all ordine pubblico. Esempi di oggetti vietati all interno dello Stadio comprendono: armi di qualsiasi tipo o qualsiasi oggetto che possa essere utilizzato come arma, fuochi d artificio, bengala o altro materiale pirotecnico, commerciale ovvero oggetti simili che possano violare qualsiasi diritto della FIFA legato alla Competizione, nonché altri oggetti che possano compromettere la sicurezza pubblica e/o danneggiare la reputazione della Competizione. Esempi di istruzioni che potrebbero essere rilasciate dalle Autorità della Coppa del Mondo FIFA comprendono: istruzioni con cui il Titolare di un biglietto viene invitato a lasciare lo stadio, spostarsi in un posto diverso per motivi di sicurezza, a causa di requisiti tecnici o per garantire il regolare svolgimento della Competizione, e coprire o eliminare qualsiasi materiale che esponga contenuti commerciali o di altro tipo vietati.

3 3.4 Le Autorità della Coppa del Mondo FIFA possono rilasciare istruzioni in base a quanto previsto dalla presenti CCG, dal Regolamento di vendita e dal Codice di condotta negli stadi. Le Autorità della Coppa del Mondo FIFA hanno il diritto di svolgere controlli nei confronti di qualsiasi Titolare del biglietto, con obbligo per quest ultimo di collaborare con le Autorità suddette. Su richiesta, il Titolare del biglietto è tenuto a fornire prova della propria identità, completa di identificazione fotografica, e deve consentire la confisca di oggetti vietati nello Stadio trovati eventualmente in suo possesso. 3.5 Per i soggetti la cui partecipazione alle partite di calcio sia stata interdetta da parte di autorità competenti od organi disciplinari sportivi di un paese, ovvero che siano considerati un rischio per la sicurezza, vige il divieto di ricevere Biglietti e di accedere allo Stadio o rimanervi. 3.6 I Titolari di biglietti che lasciassero lo stadio non saranno riammessi, salvo quanto diversamente autorizzato dalle Autorità della Coppa del Mondo FIFA, le quali non procederanno alla sostituzione di alcun Biglietto, indipendentemente dalla motivazione della richiesta di sostituzione (ad es.: furto o smarrimento). 3.7 Ciascun biglietto è personalizzato con l identificazione del Richiedente del biglietto ed è numerato in modo tale da identificare un posto a sedere specifico. Ciascun Titolare del biglietto deve sedersi nel posto a sedere attribuito al relativo Biglietto. Tuttavia, le Autorità della Coppa del Mondo FIFA si riservano il diritto si sostituire il posto a sedere riportato sul Biglietto con un altro posto a sedere qualora motivi di sicurezza o di carattere tecnico lo richiedessero, anche se il posto a sedere si trova in una sezione diversa, a patto che sia di categoria equivalente. IL TITOLARE DI BIGLIETTO PRENDE ATTO CHE LA SOSTITUZIONE IN PAROLA NON MODIFICA IL VALORE DEL POSTO A SEDERE E DEI SERVIZI CHE IL TITOLARE MEDESIMO HA IL DIRITTO DI RICEVERE IN VIRTÙ DEL BIGLIETTO E CHE LA SOSTITUZIONE NON CONFERISCE AL TITOLARE DI BIGLIETTO ALCUN DIRITTO DI RIMBORSO O ULTERIORE RISARCIMENTO. 3.8 Un Titolare del biglietto che entri nello Stadio accompagnato da bambini o adolescenti deve ottenere, portare al seguito ed esibire in qualsiasi momento su richiesta delle Autorità della Coppa del Mondo FIFA, la necessaria autorizzazione dei genitori o tutori di minorenni, secondo quanto sancito dalle leggi locali. 3.9 Le Autorità della Coppa del Mondo FIFA non possono garantire che: a) un calciatore specifico partecipi alla partita; b) la partita abbia una certa durata; e c) IL TITOLARE DI BIGLIETTO POSSA GODERE DI UNA VISUALE DELLA PARTITA COMPLETAMENTE SGOMBRA E PRIVA DI OSTACOLI DAL POSTO AD EGLI/ELLA ATTRIBUITO. IL TITOLARE DI BIGLIETTO PRENDE ATTO CHE NULLA DI QUANTO SOPRA RIPORTATO MODIFICA IL VALORE DEL POSTO A SEDERE E/O DEI SERVIZI A CUI IL TITOLARE HA IL DIRITTO DI RICEVERE IN VIRTÙ DEL BIGLIETTO E NON CONFERISCE AL TITOLARE DI

4 BIGLIETTO ALCUN DIRITTO DI RIMBORSO O ULTERIORE RISARCIMENTO AI SENSI DELLE LEGGI VIGENTI IN BRASILE, L ACQUISTO O L UTILIZZO DI DETERMINATI BIGLIETTI DA PARTE DI PERSONE RESIDENTI IN BRASILE È SOGGETTO AD UNA CONDIZIONE PERSONALE DEFINITA DALLA LEGGE (TRA CUI, A TITOLO PURAMENTE ESEMPLIFICATIVO, L ETÀ O LA RESIDENZA) (PER BREVITÀ, LA «CONDIZIONE PERSONALE»). LE CONDIZIONI PERSONALI DI CUI AL PRESENTE PARAGRAFO NON SI APPLICANO ALLE PERSONE CHE NON SONO RESIDENTI IN BRASILE. QUALORA L ACQUISTO O L UTILIZZO DI UN BIGLIETTO SIANO SOGGETTI AD UNA CONDIZIONE PERSONALE O DISABILITÀ PERSONALE, OLTRE A FORNIRE PROVA DELLA PROPRIA IDENTITÀ IL TITOLARE DEL BIGLIETTO DEVE ALTRESÌ PORTARE AL SEGUITO ED ESIBIRE IN QUALSIASI MOMENTO, SU RICHIESTA DELLE AUTORITÀ DELLA COPPA DEL MONDO FIFA, LA DOCUMENTAZIONE UFFICIALE BRASILIANI PREVISTI CHE ATTESTI IL RISPETTO DELLA CONDIZIONE PERSONALE O DISABILITÀ PERSONALE RICHIESTA PER L ACQUISTO O L UTILIZZO DEL BIGLIETTO. QUANTO SOPRA STA AD INDICARE CHE, INDIPENDENTEMENTE DAL DISPOSTO DI CUI AL COMMA 3.2, UN BIGLIETTO CHE SIA SOGGETTO A CONDIZIONE PERSONALE O DISABILITÀ PERSONALE NON COSTITUISCE DI PER SÉ (IN ASSENZA DI PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE UFFICIALE BRASILIANA) PERMESSO DA PARTE DELLA FIFA DI ACCEDERE ALLO STADIO E RIMANERVI. 4. Limite sulla cessione dei biglietti 4.1 AI TITOLARI DI BIGLIETTI È FATTO DIVIETO DI VENDERE, OFFRIRE CON FINALITÀ DI VENDITA, OFFRIRE IN SEDE DI ASTE, RIVENDERE, DONARE, FUNGERE DA AGENTE COMMERCIALE PER QUALSIASI SOGGETTO OVVERO CEDERE COMUNQUE I PROPRI BIGLIETTI IN QUALSIASI MODO SENZA IL PREVIO ED ESPLICITO CONSENSO SCRITTO DELLA FIFA. La FIFA potrà concedere tale eventuale consenso soltanto nel caso in cui il Titolare del biglietto (i) desideri cedere il Biglietto ad un ospite o familiare invitato in forma privata, ovvero (ii) per qualsiasi altro motivo eventualmente definito dalla FIFA nell ambito della politica a disciplina della cessione e rivendita, disponibile all indirizzo (la «Politica per la cessione e rivendita dei biglietti»). La procedura di vendita, offerta con finalità di vendita, rivendita, donazione o altra cessione di un Biglietto tramite la piattaforma di biglietteria ufficiale della FIFA, unitamente alla procedura prevista per l ottenimento del consenso della FIFA, sono descritte nella Politica per la cessione e rivendita dei biglietti. Tra le finalità perseguite dalla regola che limita le cessioni dei biglietti figurano: (i) sicurezza della manifestazione, (ii) tutela del consumatore e (iii) equità economica, come descritto in maggiore dettaglio sul sito 4.2 I biglietti possono essere acquistati soltanto attraverso i canali di vendita ufficiali autorizzati dalla FIFA, tra cui qualsiasi centro di biglietteria ufficiale o agente di

5 vendita ufficiale. Eventuali Biglietti ottenuti da altre fonti (ad esempio, tramite intermediari non autorizzati, tra cui broker di biglietti, aste online, agenti di biglietti online, Internet o altre piattaforme di scambio biglietti non ufficiali) saranno annullati automaticamente. Su richiesta della FIFA, i Titolari di biglietti sono tenuti a spiegare in che modo, da chi, a fronte di quale corrispettivo e dove hanno ottenuto i Biglietti in loro possesso. 4.3 I Titolari di biglietti prendono atto che talune attività relative alla vendita o all utilizzo indebiti dei Biglietti possono costituire reato penale ai sensi delle leggi vigenti in Brasile, con particolare riferimento alla Legge n del 15 maggio 2003 e altre disposizioni di legge vigenti. I Titolari di biglietti sono invitati ad informarsi riguardo alle leggi vigenti in materia di vendita e utilizzo indebiti di Biglietti. 5. Registrazioni sonore e video 5.1 Il Titolare del biglietto che partecipa a una partita prende atto e conviene espressamente che (i) la FIFA detiene e controlla tutti i diritti commerciali e di utilizzo di opere dell'ingegno relativi alla Partita e alla Competizione e (ii) si tratta di una Competizione pubblica che viene registrata. Nella massima misura consentita dalla legge vigente, qualsiasi persona che partecipi a una partita accetta in maniera incondizionata che venga fatto uso in perpetuo, per finalità commerciali o altre finalità, a titolo gratuito o non oneroso, della propria voce, immagine, fotografia e immagine attraverso la messa in streaming, diffusione, visualizzazione video in differita o dal vivo ovvero attraverso altre forme di trasmissione o registrazione, fotografie o qualsiasi altra tecnologia multimediale attuale e/o futura (attualmente nota ovvero inventata e/o sviluppata in seguito) e acconsente irrevocabilmente all utilizzo di tale voce, immagine, fotografia o immagine da parte della FIFA o di terzi autorizzati dalla FIFA ad utilizzare tali supporti. Qualsiasi Titolare del biglietto che partecipi a una partita o persona che ritiri un Biglietto acconsente all utilizzo di dispositivi di registrazione delle immagini per finalità di sicurezza e vigilanza. I Titolari di biglietti, nessuno escluso, rinunciano in anticipo a tutti i diritti e tutte le azioni volte a contrastare l utilizzo in parola, ferme restando le leggi vigenti. La FIFA (e i terzi autorizzati dalla FIFA in ordine all utilizzo dei succitati supporti) sono tenuti ad osservare e rispettare tutte le leggi vigenti riguardo a qualsiasi utilizzo dei succitati supporti da parte loro. 5.2 I Titolari di biglietti non hanno la facoltà di registrare o trasmettere suoni, immagini in movimento o statiche o descrizioni della partita (o qualsiasi risultato, dato o statistica della partita) per finalità diverse dall uso privato. È tassativamente vietato divulgare suoni, immagini in movimento o statiche, descrizioni, dati, risultati o statistiche della partita, in toto o in parte, per qualsiasi tipo di accesso pubblico, indipendentemente dalla forma di trasmissione, sia essa a mezzo Internet, radio, televisione, telefono cellulare, dispositivi dati o qualsiasi altro supporto attuale e/o futuro (attualmente noto o inventato e/o sviluppato in seguito). I Titolari di biglietti dovranno astenersi dal fornire assistenza ad altre persone nello svolgimento di simili attività. 6. Divieti relativi all ambush marketing e ad altre attività di marketing 6.1 I Titolari di biglietti dovranno astenersi dallo svolgere qualsiasi tipo di attività che possa determinare un associazione diretta o indiretta alla FIFA, alla Competizione o parti di essa ovvero alle sue affiliati commerciali senza l autorizzazione della FIFA, sia che tali attività si concretizzino attraverso l uso non autorizzato dei loghi o altre modalità (per brevità, «Ambush marketing»). 6.2 Durante la loro permanenza nello Stadio in occasione delle giornate di gara, ai Titolari di biglietti è fatto assoluto divieto di utilizzare, indossare, possedere o custodire oggetti e

6 materiale promozionale o commerciale, ovvero offrire in vendita, vendere o possedere con l intento di vendere bevande, cibi, souvenir, indumenti o altri articoli promozionali e/o commerciali. Eventuali tali articoli potranno essere rimossi o confiscati da parte delle Autorità della Coppa del Mondo FIFA senza corrispondere alcuna forma di indennizzo al Titolare del biglietto, il quale potrà rientrare in possesso degli oggetti subito dopo la partita. 6.3 Ai Titolari di biglietti è fatto assoluto divieto di fornire qualsiasi tipo di servizio commerciale ovvero intraprendere qualsiasi promozione commerciale nello Stadio, salva espressa autorizzazione rilasciata dalla FIFA per iscritto. 6.4 Salva espressa autorizzazione scritta rilasciata dalla FIFA, ai Titolari di biglietti è fatto assoluto divieto di diffondere informazioni od opuscoli relativi a qualsiasi ditta, causa, iniziativa caritatevole o impresa ovvero che in qualsiasi modo promuovano o richiamino l attenzione verso tali ditta, causa, iniziativa caritatevole o impresa, siano esse di natura commerciale o di altra natura, all interno dello Stadio. 6.5 I Titolari di biglietti devono astenersi dall utilizzare un Biglietto per finalità commerciali, tra cui promozioni o attività pubblicitarie o come premio posto in palio in un concorso o una lotteria. 6.6 I Biglietti non possono essere venduti o comunque essere inseriti nell ambito di pacchetti viaggi (ad esempio abbinando i Biglietti a voli e/o pernottamento in albergo) o pacchetti di ospitalità in sede o fuori sede (ad esempio abbinando i Biglietti ai servizi di catering pre e post partita), senza il previo consenso scritto della FIFA. 7. Accettazione del rischio e responsabilità limitata 7.1 CIASCUN TITOLARE DI BIGLIETTO HA LA RESPONSABILITÀ DI ASSUMERE UN COMPORTAMENTO NELLO STADIO TALE DA TUTELARE LA PROPRIA E ALTRUI INCOLUMITÀ PERSONALE E L INCOLUMITÀ DI EVENTUALI MINORENNI O ALTRE PERSONE PRIVE DI CAPACITÀ GIURIDICA («SOGGETTO INCAPACE») CHE UTILIZZINO UN BIGLIETTO ACQUISTATO DAL TITOLARE DEL BIGLIETTO, A SUO NOME E PER CONTO DI EVENTUALI SOGGETTI INCAPACI, ACCETTANDO TUTTI I RISCHI E I PERICOLI CHE IL TITOLARE DEL BIGLIETTO O TALI EVENTUALI SOGGETTI INCAPACI POTREBBERO AFFRONTARE O SOSTENERE DURANTE LA LORO PARTECIPAZIONE ALLA PARTITA E RINUNCIANDO A QUALSIASI PRETESA NEI CONFRONTI DELLE AUTORITÀ DELLA COPPA DEL MONDO FIFA IN ORDINE A TALI RISCHI E PERICOLI. IL TITOLARE DEL BIGLIETTO (A SUO NOME E PER CONTO DI TALI EVENTUALI SOGGETTI INCAPACI) CONVIENE E PRENDE ATTO CHE SUSSISTONO RISCHI PER LA PROPRIA INCOLUMITÀ PERSONALE O DI PERDITA DI BENI DURANTE IL TRAGITTO PER O DALLO STADIO, NONCHÉ AL DI FUORI E ALL INTERNO DELLO STESSO. NESSUNO DEI DISPOSTI DELLE PRESENTI CCG HA LO SCOPO DI LIMITARE OVVERO ESCLUDERE QUALSIASI DIRITTO A CUI UN TITOLARE DI BIGLIETTO NON PUÒ RINUNCIARE AI SENSI DELLE LEGGI VIGENTI, TRA CUI: ACCETTARE I RISCHI O PERICOLI OVVERO RINUNCIARE AI DIRITTI DI RISARCIMENTO DANNI DERIVANTI DA ATTI COLPOSI DA PARTE DELLE AUTORITÀ DELLA COPPA DEL MONDO FIFA; OVVERO

7 ESCLUDERE O LIMITARE QUALSIASI RESPONSABILITÀ RELATIVA A MORTE O LESIONI PERSONALI DERIVANTI DA NEGLIGENZA O CONDOTTA INAPPROPRIATA DA PARTE DELLE AUTORITÀ DELLA COPPA DEL MONDO FIFA. 7.2 Ciascuno dei soggetti citati come Autorità della Coppa del Mondo FIFA ricopre ruoli e responsabilità autonomi in relazione alla Competizione. Ciascuna delle Autorità della Coppa del Mondo FIFA è responsabile dei propri atti e delle proprie omissioni. 8. Ordini delle Autorità della Coppa del Mondo FIFA e inosservanza del Titolare del biglietto 8.1 In caso di violazione di uno dei disposti delle CCG, del Codice di condotta negli stadi o di qualsiasi altra legge, normativa, disposizione, ordinanza o istruzione pertinente rilasciata dalle Autorità della Coppa del Mondo FIFA, e fermi restando gli altri diritti e misure correttive a disposizione delle Autorità medesime, il Biglietto sarà annullato automaticamente e, a seconda del caso, le Autorità della Coppa del Mondo FIFA: a) negheranno al Titolare del biglietto l accesso allo Stadio; b) espelleranno il Titolare del biglietto dallo Stadio; c) confischeranno il Biglietto; d) annulleranno elettronicamente il Biglietto ed eventuali altri Biglietti recanti il nome del Titolare del biglietto ove si ritenesse che tali Biglietti aggiuntivi siano anche essi oggetto di violazione; e) adiranno le vie legali per applicare i relativi disposti, leggi e regolamenti e richiedere il risarcimento dei danni, ove opportuno; e/o f) comunicheranno alle autorità governative il verificarsi di tale violazione. 8.2 Fatte salve le vigenti disposizioni di legge, i Titolari di biglietti non hanno diritto ad alcun rimborso o ulteriore indennizzo ne caso in cui (i) un Biglietto sia annullato, (ii) l ammissione sia rifiutata, (iii) il Titolare del biglietto acceda allo Stadio tramite condotta illecita (ad es.: tentativo di accesso tramite un Biglietto ottenuto attraverso fonti non autorizzate dalla FIFA), ovvero (iv) un Titolare del biglietto venga espulso dallo Stadio a seguito di violazione delle CCG, del Codice di condotta negli stadi o di qualsiasi legge, disposizione, regolamento, ordinanza o istruzione rilasciata dalle Autorità della Coppa del Mondo FIFA. SOLO PER I RESIDENTI IN BRASILE Qualora un Biglietto venga annullato a seguito di falsa dichiarazione di un Richiedente del biglietto riguardo alla sussistenza, per sé stesso o eventuali suoi ospiti, di una condizione personale o disabilità personale a cui un Biglietto sia soggetto, troverà applicazione il Regolamento di vendita dei biglietti per il mercato brasiliano, a sostituzione della presente clausola 8.2 relativa all annullamento dei Biglietti ed eventuali rimborsi o ulteriori indennizzi ivi connessi. 8.3 Fatte salve le misure correttive di cui alle clausole 8.1 e 8.2 e le altre misure previste dalla legge o in sede di equity, il Titolare del biglietto conviene di cedere alla FIFA i ricavi complessivi o altri proventi ricevuti da una cessione non autorizzata dei Biglietti, al fine di devolvere questi ricavi ad un opera pia individuata dalla FIFA nel caso in cui né la FIFA né

8 eventuali detentori di diritti designati dalla FIFA vantino una pretesa nei confronti di tali ricavi o proventi. 8.4 I TITOLARI DEI BIGLIETTI HANNO LA RESPONSABILITÀ DI UTILIZZARE IL PROPRIO BIGLIETTO NELLA MASSIMA MISURA CONSENTITA DALLE LEGGI VIGENTI, CON L INTESA CHE GLI STESSI SI IMPEGNANO A SOLLEVARE E TENERE INDENNE LE AUTORITÀ DELLA COPPA DEL MONDO FIFA DA TUTTI, NESSUNO ESCLUSO, GLI ONERI, LE PRETESE, I DANNI E LE RESPONSABILITÀ SUBITI E/O SOSTENUTI A SEGUITO DI: UTILIZZO IMPROPRIO DI UN BIGLIETTO DA PARTE DEL TITOLARE DEL BIGLIETTO; OVVERO UTILIZZO IMPROPRIO DI UN BIGLIETTO DA PARTE DI UN SOGGETTO INCAPACE QUALORA IL BIGLIETTO SIA STATO ACQUISTATO DAL TITOLARE DEL BIGLIETTO; OVVERO UTILIZZO IMPROPRIO DI UN BIGLIETTO DA PARTE DI TERZI CHE ABBIANO OTTENUTO, DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE, IL BIGLIETTO TRAMITE IL TITOLARE DEL BIGLIETTO; OVVERO VIOLAZIONE DELLE CCG, DEL REGOLAMENTO DI VENDITA DEI BIGLIETTI, DEL CODICE DI CONDOTTA NEGLI STADI O DI QUALSIASI LEGGE, DISPOSIZIONE, REGOLAMENTO, ORDINANZA O ISTRUZIONE RILASCIATA DALLE AUTORITÀ DELLA COPPA DEL MONDO FIFA. QUANTO SOPRA STA AD INDICARE, TRA L ALTRO, CHE: SE IL TITOLARE DEL BIGLIETTO VIOLA LE CCG, IL REGOLAMENTO DI VENDITA DEI BIGLIETTI, IL CODICE DI CONDOTTA NEGLI STADI O QUALSIASI LEGGE, DISPOSIZIONE, REGOLAMENTO O ORDINANZA DELLE AUTORITÀ DELLA COPPA DEL MONDO FIFA, EGLI/ELLA DOVRÀ ASSUMERSI LA PIENA RESPONSABILITÀ ECONOMICA E FARSI CARICO DI EVENTUALI DANNI, COMPRESE LE SPESE DI GIUDIZIO EVENTUALMENTE SOSTENUTE DALLE AUTORITÀ DELLA COPPA DEL MONDO FIFA PER LA GESTIONE E RISOLUZIONE DEI PROBLEMI DERIVANTI DALLA VIOLAZIONE. 9. Dati Fatte salve le vigenti disposizioni di legge, i dati personali che il Richiedente del biglietto e/o il Titolare del biglietto, direttamente o indirettamente, forniscono alla FIFA ai sensi del Regolamento di vendita dei biglietti e/o della Politica per la cessione e rivendita dei biglietti saranno utilizzati, trattati, custoditi e trasferiti a terzi incaricati dalla FIFA (con sede sia all interno che all esterno del territorio brasiliano) per finalità correlate alle procedure di assegnazione e vendita dei biglietti ed eventuali misure di sicurezza e vigilanza e/o misure di tutela dei diritti connessi alla Competizione. 10. Circostanze impreviste 10.1 Il Titolare del biglietto conviene che la FIFA e/o l arbitro della Partita hanno il diritto, ma non l obbligo, di annullare, completamente o in parte, interrompere o fare disputare di nuovo la Partita, ovvero modificare l orario, la data e/o la sede della Partita della Competizione a seguito del verificarsi di un evento di Forza maggiore o altro motivo plausibile.

9 Tra gli eventi di «Forza maggiore» figurano: tempeste, piogge torrenziali, terremoti, alluvioni o altri atti fortuiti, guerre, invasioni, atti di nemici stranieri, ostilità (sia con o senza dichiarazione di guerra), guerre o conflitti civili, sommosse, stato di emergenza nazionale, flagelli o altre emergenze di pubblica sanità dichiarate, incendi, esplosioni, atti di terrorismo, ribellioni, furto di apparecchiature essenziali, sabotaggi, scioperi, serrate o altre controversie industriali, chiusure di rotte o di traffico dei mezzi di trasporto di superficie o aereo, ingiunzioni di terzi, provvedimenti di autorità governative o altre autorità prevalenti, ovvero qualsiasi altro evento simile o assimilato che risulti al di là del controllo della FIFA o di un altra Autorità della Coppa del Mondo FIFA. Tra gli altri motivi plausibili figurano, a titolo esemplificativo, la protezione dell integrità della Competizione o le decisioni basate sulle Regole del gioco, che rappresentano le norme codificate dello sport del calcio autorizzate dall International Football Association Board Qualora la partita venga annullata, il Biglietto sarà annullato e il Titolare del biglietto avrà diritto al rimborso. Nel caso in cui la FIFA apporti una modifica all orario o alla data della Partita, il Biglietto sarà valido per la Partita riprogrammata. Qualora la FIFA modifichi le squadre partecipanti a una Partita, il Biglietto sarà valido per la Partita in cui gareggeranno le nuove squadre. Ove una Partita venga spostata presso una sede diversa, la FIFA potrà decidere se il Biglietto sarà valido per la Partita spostata presso la nuova sede od offrire al Titolare del biglietto un rimborso. Se la partita viene rigiocata, la gara verrà considerata come una nuova Partita e il Biglietto non sarà valido per la nuova Partita. Di conseguenza, il Titolare del biglietto non avrà diritto ad alcun rimborso o ulteriore indennizzo Nel caso in cui il Titolare del biglietto abbia diritto al rimborso secondo quanto previsto alla clausola 10.2, il rimborso sarà limitato al prezzo corrisposto alla FIFA a fronte del Biglietto. La FIFA non riconoscerà al Titolare del biglietto alcun interesse ovvero spese o costi ulteriori (ad es.: spese di viaggio o soggiorno) come parte del rimborso dovuto a qualsiasi titolo ovvero in aggiunta allo stesso. Il diritto di richiedere un eventuale rimborso è riconosciuto esclusivamente al Titolare del biglietto nominato nel Modulo di richiesta del biglietto. La richiesta di rimborso deve essere corredata della prova dell avvenuto acquisto del Biglietto presso un rivenditore autorizzato della FIFA, con indicazione del conto su cui effettuare l accredito. La richiesta deve avvenire entro tre anni dalla data programmata per la Partita. I Titolari dei biglietti dovranno provvedere ad organizzare il proprio trasporto, viaggio e soggiorno riguardo alla partecipazione ad una partita, trattandosi di aspetti che vanno organizzati separatamente a cura del Titolare del biglietto e a suo rischio L alterazione o il danno arrecati ai Biglietti possono determinare la mancata ammissione allo Stadio. Per motivi di sicurezza, né la FIFA né i suoi agenti hanno l obbligo di emettere duplicati dei Biglietti, in quanto questi potrebbero determinare un afflusso di spettatori maggiore rispetto alla capacità dello Stadio. Né la FIFA né i suoi agenti saranno ritenuti responsabili di eventuali Biglietti smarriti o danneggiati o di ritardate consegne dovute a malfunzionamento o interruzione dei servizi postali o di consegna. TRATTARE IL PROPRIO BIGLIETTO CON CURA E CUSTODIRLO SEMPRE IN UN LUOGO SICURO

10 11. Disposizioni varie 11.1 NELLA MASSIMA MISURA PREVISTA DALLE LEGGI VIGENTI E FATTO SALVO QUANTO ESPLICITAMENTE SANCITO NELLE PRESENTI CCG, NESSUN TITOLARE DI BIGLIETTI AVRÀ DIRITTO A RICEVERE QUALSIASI FORMA DI RIMBORSO, RISARCIMENTO DANNI O ALTRO TIPO DI INDENNIZZO PER QUALSIVOGLIA MOTIVO Eventuali richieste di informazioni relative ai Biglietti devono essere indirizzate alla FIFA tramite il FTC, presso l indirizzo che sarà comunicato dalla FIFA o riportato sul sito dove è altresì possibile reperire informazioni Le CCG, il Regolamento di vendita dei biglietti e il Codice di condotta negli stadi sono: (a) archiviati presso il Registro dei titoli e dei documenti («Registro de Títulos e Documentos - RTD»), (b) messi a disposizione di tutti i Titolari di biglietti sul sito (c) forniti a qualsiasi persona previa richiesta da inoltrarsi ai recapiti di cui sopra; (d) forniti al Richiedente dei biglietti affinché li distribuisca a ciascun Titolare del biglietto che riceve un biglietto tramite il Richiedente stesso; ed (e) pubblicati presso i centri di biglietteria ufficiali. Inoltre, il Codice di condotta negli stadi viene pubblicato anche presso gli stadi durante le giornate di gara Qualora uno qualsiasi dei disposti di queste CCG sia dichiarato nullo, inefficace o inapplicabile da parte di un tribunale competente, i restanti disposti continueranno ad essere validi, come se i disposti inefficaci e inapplicabili non fossero stati inseriti nelle CCG medesime Le presenti CCG sono state redatte in lingua portoghese e inglese. Traduzioni in altre lingue sono disponibili sul sito e presso la FIFA su richiesta da inoltrare presso i recapiti di cui alla clausola In caso di discrepanza tra la versione in lingua portoghese e quelle tradotte in altre lingue, farà fede la versione portoghese per risolvere eventuali dubbi di interpretazione e applicazione Taluni disposti delle presenti CCG saranno riportati in forma abbreviata affinché possano essere stampati all interno dello spazio ridotto presente sulla parte posteriore dei Biglietti. In caso di dubbio riguardo al campo di applicazione o al significato dei disposti in forma abbreviata riportati sulla parte posteriore dei Biglietti, fare riferimento alla presenti CCG Per garantire continuità sotto il profilo dell applicazione e chiarezza, nella massima misura consentita dalla legge vigente le presenti CCG saranno disciplinate esclusivamente dalle leggi della Repubblica Federale del Brasile e interpretate in conformità alle stesse Nella massima misura consentita dalle leggi vigenti, eventuali controversie che dovessero insorgere in relazione a qualsiasi diritto e obbligo derivanti dalle presenti CCG saranno risolte amichevolmente a cura delle parti interessate. Qualora la FIFA e il Titolare del biglietto, ovvero il suo successore, non addivenissero ad una composizione amichevole, sarà da intendersi competente in via esclusiva il foro di Rio de Janeiro, Brasile, salvo le disposizioni di legge vigenti. Indipendentemente da quanto qui sancito e ferme restando le leggi vigenti, la FIFA si riserva il diritto di svolgere eventuali azioni legali afferenti le presenti CCG presso il tribunale locale in cui il Titolare del biglietto è domiciliato o residente.

11 ALLEGATO D Regolamento di vendita dei biglietti per i tifosi delle FAP (Federazioni affiliate partecipanti) in occasione della Coppa del Mondo FIFA 2014, Brasile Versione definitiva datata 22 ottobre Finalità del Regolamento di vendita dei biglietti 1.1 Il presente Regolamento di vendita dei biglietti disciplina la vendita dei biglietti da parte della FIFA (per brevità, i «Biglietti») direttamente attraverso uno dei trentadue (32) siti web/pagine web (per brevità, il «Sito PAMAS») istituiti, gestiti e controllati dalla FIFA per ciascuna delle Federazioni affiliate alla FIFA che partecipano alla Competizione (per brevità, le «FAP») per l acquisto di Biglietti da parte di (i) singoli tifosi di una FAP, secondo quanto definito dalla FAP di appartenenza (per brevità, i «Singoli tifosi»), non residenti in Brasile, e (ii) un gruppo di assegnazione di Biglietti riferito a una determinata fascia di tifosi definita da una FAP diversa dalla Confederazione calcio brasiliana, Confederaçáo Brasileira de Futebol (per brevità, i «GAB») per le partite (nel prosieguo, le «Partite») da disputarsi in occasione della Coppa del Mondo FIFA in Brasile (nel prosieguo, la «Competizione»), che potranno essere messi a disposizione dalla FIFA Ticketing AG, una controllata della Fédération Internationale de Football Association (per brevità, collettivamente la «FIFA»). Il Sito PAMAS sarà realizzato in modo tale da riflettere l aspetto e la veste grafica di FIFA.com e della relativa FAP. 1.2 Il numero di Biglietti da mettere a disposizione per la vendita al pubblico o ad altre fasce di clienti sarà stabilito dalla FIFA per ogni singola Partita. In considerazione delle provvisorietà delle strutture mediatiche e in virtù di esigenze legate alla sicurezza e ad altri aspetti organizzativi, che potranno variare per ciascuna Partita, il numero di assegnazioni di Biglietti che la FIFA destinerà al pubblico e ad altre fasce di clienti varierà da Partita a Partita e non corrisponderà mai al numero totale di posti a sedere presenti nello stadio in cui si svolge una Partita (per brevità, lo «Stadio»). Nelle giornate di gara durante lo svolgimento della Competizione, lo Stadio sarà sotto il controllo della FIFA, del Comitato organizzatore locale della Coppa del Mondo FIFA 2014 (Copa do Mundo da FIFA 2014 Comitê Organizador Brasileiro Ltda.) (per brevità, il «COL»), il FIFA Ticketing Centre («FTC») e il FIFA Ticketing Office («FTO») - che rappresentano i nomi commerciali del fornitore di servizi della FIFA MATCH Services AG e della relativa società controllata brasiliana MATCH Serviços de Eventos Ltda.,) ovvero della direzione dello stadio e/o delle autorità pubbliche brasiliane responsabili della sicurezza e vigilanza in occasione delle Partite e relativi dipendenti, volontari, agenti, rappresentanti, funzionari e amministratori (collettivamente le «Autorità della Coppa del Mondo FIFA»). 1.3 La vendita dei Biglietti effettuata da a) 2014 FIFA World Cup Venda de Ingressos Ltda o FIFA Ticketing AG i) al pubblico che non acquista Biglietti attraverso il Sito PAMAS; ovvero ii) nell ambito di un pacchetto contenente altri benefit, prodotti e/o servizi oltre ai Biglietti, come ad esempio il parcheggio e/o servizi di catering; ovvero da

12 b) 2014 FIFA World Cup Venda de Ingressos Ltda a: i) Singoli tifosi residenti in Brasile; e ii) GAB definiti dalla Confederazione calcio brasiliana, Confederaçáo Brasileira de Futebol sarà disciplinata da un regolamento di vendita specifico applicabile a queste forme di vendita dei Biglietti. 1.4 PER OGNI PERSONA CHE DESIDERI ASSISTERE A UNA PARTITA È NECESSARIO ACQUISTARE UN BIGLIETTO, INDIPENDENTEMENTE DALL ETÀ. 2. Modulo di richiesta dei biglietti 2.1 Il Modulo di richiesta dei biglietti messo a disposizione dalla FIFA, dal FTO, dal FTC o da eventuali terzi autorizzati dalla FIFA, rappresenta l unico mezzo con cui una persona può richiedere l acquisto di un determinato numero e una determinata categoria di Biglietti per le Partite, nel rispetto delle relative clausole e condizioni, tra cui, a titolo puramente esemplificativo, il presente Regolamento di vendita dei biglietti (per brevità, il «Modulo di richiesta dei biglietti»). 2.2 La persona che compila e invia il Modulo di richiesta dei biglietti (per brevità, il «Richiedente del biglietto») sarà responsabile unicamente della correttezza del contenuto del Modulo di richiesta dei biglietti e del relativo invio dei dati in maniera adeguata, completa, integra e inalterata, secondo quanto previsto dal presente Regolamento di vendita dei biglietti e riportato sul modulo stesso. La FIFA si riserva di respingere eventuali Moduli di richiesta dei biglietti che pervenissero con dati errati, in ritardo, incompleti, alterati o non integri. La FIFA non prenderà in considerazione eventuali note e richieste aggiuntive, allegati, esigenze, modifiche o ulteriori alterazioni all offerta standard formulata dal Richiedente dei biglietti eventualmente contenuti nel, ovvero allegati al, Modulo di richiesta dei biglietti compilato. L eventuale accettazione da parte della FIFA si basa sul presupposto che tutti i dati forniti dal Richiedente dei biglietti siano esatti e corretti. Nel caso in cui, successivamente alla parziale o totale accettazione dell offerta formulata dal Richiedente dei biglietti da parte della FIFA, quest ultima rilevasse nei dati forniti dal Richiedente dei biglietti eventuali imprecisioni o deviazioni rispetto all offerta standard, l accettazione in questione non dovrà essere interpretata come accettazione da parte della FIFA di tali eventuali imprecisioni o deviazioni rispetto all offerta standard. Inoltre, la FIFA si riserva la facoltà di annullare, interamente o parzialmente, a suo insindacabile giudizio, i Biglietti assegnati al Richiedente dei biglietti e di rescindere il Contratto di vendita dei biglietti ai sensi delle Clausole e condizioni generali per l utilizzo dei biglietti della Coppa del Mondo FIFA, Brasile 2014 (per brevità, le «CCG») e del presente Regolamento di vendita dei biglietti. 3. Scelta delle categorie dei biglietti e prodotti dei biglietti 3.1 In linea generale, la FIFA prevede di vendere quattro (4) categorie di prezzo diverse, definite come Categorie di biglietto da 1 a 4 (per brevità, la «Categoria di biglietto»), dove la Categoria di biglietto 1 rappresenta la categoria di prezzo più alta, mentre la Categoria di prezzo 4 rappresenta la categoria di prezzo più bassa. Tuttavia, ai sensi del presente Regolamento di vendita dei biglietti, la FIFA venderà ai Singoli tifosi e ai GAB Biglietti per tutte le Partite soltanto in tre delle quattro diverse categorie di prezzo: la Categoria di prezzo 1, la Categoria di prezzo 2 e la Categoria di prezzo 3. Ai Singoli tifosi e ai GAB non saranno

13 venduti Biglietti della Categoria di prezzo 4 (per brevità, i «Biglietti di categoria 4») attraverso il Sito PAMAS, secondo quanto previsto dal presente Regolamento di vendita dei biglietti. L assegnazione dei posti a sedere relativamente ad una delle quattro Categorie di biglietto sarà effettuata dalla FIFA partita per partita per ogni singolo Stadio, nel rispetto degli standard internazionali indicati nel Modulo di richiesta dei biglietti. LA FIFA DEFINISCE LA CATEGORIZZAZIONE DI CIASCUN POSTO ALL INTERNO DELLO STADIO PARTITA PER PARTITA. IL RICHIEDENTE DEL BIGLIETTO PRENDE ATTO CHE: i) LA CATEGORIA DI BIGLIETTO ALLA QUALE VIENE ASSOCIATO UN POSTO SPECIFICO ALL INTERNO DELLO STADIO PUÒ VARIARE DA PARTITA A PARTITA ii) TUTTE LE CATEGORIE DI BIGLIETTO, COMPRESA LA CATEGORIA 1, POSSONO COMPRENDERE DEI POSTI A SEDERE NEL LIVELLO SUPERIORE O INFERIORE DELLO STADIO iii) iv) LA CATEGORIZZAZIONE DEI BIGLIETTI NON VIENE IN ALCUN MODO ALTERATA DA EVENTUALI CONDIZIONI PRESENTI NELLA GIORNATA DI GARA CHE POTREBBERO INFLUIRE SULL UTILIZZO DEI POSTI A SEDERE, TRA CUI CONDIZIONI METEOROLOGICHE; I LIMITI DELLE CATEGORIE DEI BIGLIETTI POSSONO VARIARE DA PARTITA A PARTITA. TALE DIFFERENZIAZIONE SI RENDE NECESSARIA AFFINCHÉ SIA POSSIBILE GARANTIRE AI TIFOSI LA DISPONIBILITÀ DEL MASSIMO NUMERO DI BIGLIETTI E ALLO STESSO TEMPO OFFRIRE SERVIZI AI MEDIA INTERNAZIONALI E AD ALTRI INTERLOCUTORI STRATEGICI. Il Richiedente del biglietto deve indicare nel Modulo di richiesta dei biglietti la Categoria di biglietto richiesta per ciascuna Partita. Il Richiedente potrà inoltre fare richiesta soltanto per una (1) Categoria di biglietto per ogni Partita, salvo diversa autorizzazione di cui alla clausola 3.2 in basso. 3.2 Qualora il Richiedente del biglietto abbia opportunamente indicato il suo consenso nel Modulo di richiesta dei biglietti affinché gli siano assegnati dei Biglietti in una Categoria di biglietto inferiore rispetto a quella specificata come prima scelta, il Modulo di richiesta dei biglietti completato e inviato in relazione alla prima scelta indicata conterrà implicitamente l offerta del Richiedente del biglietto di acquistare Biglietti in tale Categoria di biglietto inferiore (ferma restando la relativa disponibilità e ad esclusione dei Biglietti di categoria 4). 3.3 Ai sensi del presente Regolamento di vendita dei biglietti, la FIFA può vendere Biglietti ai Singoli tifosi o a un GAB sotto forma dei seguenti prodotti di Biglietti: i) Per le Partite della fase a gironi: Per le Partite disputate nella fase a gironi della Competizione, ossia le Partite da 1 a 48 (per brevità, le «Partite della fase a gironi»), la FIFA renderà acquistabili dei Biglietti per le singole Partite di tutte e tre (3) le Partite della fase a gironi disputate dalla relativa FAP, che saranno venduti su base fissa e incondizionata. Per le Partite della fase a gironi la FIFA non metterà a disposizione alcuna forma di Biglietti soggetti a condizioni.

14 iii) Per le Partite di secondo turno: Per le Partite disputate negli ottavi, nei quarti, nelle semifinali, per il 3 /4 posto o nella finale (per brevità, le «Partite di secondo turno») a cui una FAP potrebbe partecipare a seguito di qualificazione, la FIFA potrà mettere in vendita dei Biglietti, il cui acquisto rimane vincolato alla condizione della qualifica da parte della FAP alla relativa Partita di secondo turno. La FIFA prevede la vendita di Biglietti soggetti a condizione per le singole Partite di secondo turno (per brevità, «Biglietti soggetti a condizione»). Ulteriori dettagli relativi ai prodotti dei Biglietti venduti per una FAP saranno indicati nel relativo Modulo di richiesta dei biglietti. 4. Limiti di vendita 4.1 IL RICHIEDENTE DEI BIGLIETTI PUÒ FARE RICHIESTA DI UN MASSIMO DI QUATTRO (4) BIGLIETTI SINGOLI PER UN MASSIMO DI SETTE (7) PARTITE PER NUCLEO FAMILIARE (PER UN TOTALE DI 28 BIGLIETTI) E DI UN SOLO BIGLIETTO SINGOLO IN OCCASIONE DI UNA DETERMINATA GIORNATA DI GARA, INDIPENDENTEMENTE DAL FATTO CHE LA RICHIESTA SIA FORMULATA ATTRAVERSO IL SITO PAMAS O NELL AMBITO DELLE VENDITE EFFETTUATE AL PUBBLICO. IL RICHIEDENTE NON PUÒ RICHIEDERE BIGLIETTI DI CATEGORIA 4 ATTRAVERSO IL SITO PAMAS. 4.2 TUTTI I MODULI DI RICHIESTA DEI BIGLIETTI INVIATI DA UN RICHIEDENTE DEI BIGLIETTI SARANNO AUTOMATICAMENTE RESPINTI NEL CASO IN CUI IL RICHIEDENTE: i) RICHIEDA UN NUMERO DI BIGLIETTI O CATEGORIE DI BIGLIETTO SUPERIORI AL NUMERO CONSENTITO PER OGNI PARTITA OVVERO UN NUMERO MAGGIORE DI PARTITE RISPETTO A QUANTO PREVISTO AI SENSI DEL PRESENTE REGOLAMENTO DI VENDITA; ii) iii) iv) FORMULI UNA RICHIESTA PER PIÙ DI UNA SINGOLA PARTITA NELLA STESSA GIORNATA DI GARA; PRESENTI RICHIESTE DI BIGLIETTI MULTIPLE PER LA STESSA PARTITA; OVVERO ELUDA IN QUALSIASI MODO I LIMITI DI VENDITA QUI SANCITI, ANCHE ATTRAVERSO L UTILIZZO DELLA STESSA CARTA DI CREDITO PER RICHIESTE DI BIGLIETTI DIVERSE. 4.3 I LIMITI DI VENDITA DI CUI ALLE CLAUSOLE 4.1 E 4.2 IN ALTO SI APPLICANO A TUTTE LE PERSONE, INDIPENDENTEMENTE DAL FATTO CHE ESSE FIGURINO COME RICHIEDENTI DEI BIGLIETTI O SIANO STATE NOMINATE COME OSPITI IN ALTRI MODULI DI RICHIESTA DEI BIGLIETTI. PERTANTO, LE RICHIESTE DI BIGLIETTI SARANNO AUTOMATICAMENTE RESPINTE PER LE PERSONE CHE RISULTASSERO IN VIOLAZIONE DI UNO QUALSIASI DEI LIMITI DI VENDITA QUI SANCITI, SIA COME RICHIEDENTI SIA COME OSPITI. 4.4 L eventuale accettazione da parte della FIFA si basa sul presupposto che il Richiedente dei biglietti abbia rispettato tutti i limiti di vendita di cui al presente punto 4. Nel caso in cui,

15 successivamente alla parziale o totale accettazione dell offerta del Richiedente dei biglietti da parte della FIFA, quest ultima rilevasse eventuali violazioni dei limiti di vendita, l accettazione non dovrà essere considerata o interpretata come accettazione da parte della FIFA di tale violazione dei limiti di vendita. Inoltre, la FIFA si riserva la facoltà di annullare, interamente o parzialmente, a suo insindacabile giudizio, i Biglietti assegnati al Richiedente dei biglietti e di rescindere il Contratto di vendita dei biglietti ai sensi delle CCG e del presente Regolamento di vendita dei biglietti. 5. Disponibilità dei biglietti 5.1 I Biglietti saranno resi disponibili tramite il Sito PAMAS durante una fase di vendita predefinita, come descritto nel Modulo di richiesta dei biglietti e in altro materiale di vendita dei Biglietti che la FIFA si riserva di pubblicare periodicamente. La capacità della FIFA di soddisfare la richiesta di Biglietti formulata dal Richiedente dei biglietti nel relativo modulo dipende dal numero complessivo di Biglietti richiesti dai Richiedenti dei biglietti della FAP di appartenenza e, relativamente a talune fasi di vendita, dai risultati dei sorteggi di selezione casuale effettuati per le Partite dove la richiesta supera la disponibilità. I Biglietti sono disponibili esclusivamente nell ambito delle assegnazioni di Biglietti disponibili. 6. Offerta di acquisto dei biglietti 6.1 Il Richiedente dei biglietti è responsabile unicamente della correttezza dei dati forniti nel Modulo di richiesta dei biglietti. Il completamento e l invio del Modulo di richiesta dei biglietti alla FIFA, al FTC o ad eventuali terzi autorizzati dalla FIFA costituisce un offerta irrevocabile e vincolante formulata alla FIFA da parte del Richiedente dei biglietti per l acquisto dei Biglietti indicati nel modulo medesimo. Tuttavia, l offerta del Richiedente dei biglietti relativa ad una determinata quantità di Biglietti per una Partita contiene implicitamente l offerta del Richiedente medesimo di acquistare un numero pari o inferiore di Biglietti per la stessa Partita ovvero un numero inferiore di Partite. 6.2 Il Richiedente dei biglietti deve essere maggiorenne per essere autorizzato ad inviare alla FIFA un offerta vincolante relativa all acquisto di un Biglietto. 6.3 IL MODULO DI RICHIESTA DEI BIGLIETTI PUÒ ESSERE MODIFICATO O ANNULLATO DAL RICHIEDENTE SUCCESSIVAMENTE ALL INVIO FINO ALLE DATE INDICATE NEL MODULO STESSO MA NON OLTRE L AVVENUTA CONFERMA DEL BIGLIETTO INVIATA AL RICHIEDENTE COME DESCRITTO IN BASSO. 6.4 IL COMPLETAMENTO O L INVIO DEL MODULO DI RICHIESTA DEI BIGLIETTI DA PARTE DEL RICHIEDENTE, OVVERO LA CONFERMA DA PARTE DELLA FIFA DI RICEVIMENTO DEL MODULO DI RICHIESTA DEI BIGLIETTI GARANTISCONO LA DISPONIBILITÀ DI BIGLIETTI PER IL RICHIEDENTE, OVVERO COSTITUISCONO LA CONCLUSIONE DELLA VENDITA DI BIGLIETTI. AFFINCHÉ SIA CONSIDERATO ANDATO A BUON FINE, IL MODULO DI RICHIESTA DEI BIGLIETTI DEVE ESSERE ELABORATO DALLA FIFA SECONDO QUANTO SANCITO ALLA CLAUSOLA 7 IN BASSO. 7. Accettazione della FIFA 7.1 Qualora i Biglietti risultino disponibili e la FIFA soddisfi (interamente o in parte) la richiesta formulata nel Modulo di richiesta dei biglietti assegnando i Biglietti al Richiedente dei biglietti, quest ultimo riceverà una conferma della transazione via , posta, SMS, fax,

16 consegna personale o altra modalità (per brevità, la «Conferma del biglietto»). La Conferma del biglietto specifica la quantità di Biglietti e/o Biglietti soggetti a condizione attribuiti al Richiedente dei biglietti, la Categoria del biglietto, relativamente alle Partite della fase a gironi, la sede e la relativa Partita della fase a gironi (ossia, il numero della Partita secondo il programma di gara indicato nel Modulo di richiesta dei biglietti, ma non necessariamente l indicazione specifica delle squadre partecipanti). LA CONFERMA DEL BIGLIETTO NON INDICA I NUMERI SPECIFICI DEI POSTI A SEDERE, CHE SARANNO ASSEGNATI SOLTANTO IN UNA FASE SUCCESSIVA, SECONDO QUANTO PREVISTO ALLA CLAUSOLA 10 IN BASSO. L emissione o la rimessa della Conferma del biglietto rappresenta l accettazione integrale o parziale dell offerta del Richiedente dei biglietti da parte della FIFA e costituisce la conclusione del contratto per la vendita dei biglietti («Contratto di vendita dei biglietti»). Nel caso di Biglietti soggetti a condizione, l emissione o la rimessa della Conferma del biglietto costituiscono conferma del Contratto di vendita dei biglietti, fatta salva la condizione che prevede la qualificazione della FAP ad una determinata Partita di secondo turno. La FIFA si riserva di comunicare ai Richiedenti dei biglietti l eventuale esito negativo della richiesta, senza l obbligo tuttavia di fornire le motivazioni alla base di tale rifiuto. 7.2 Fatto salvo quanto diversamente disposto in basso riguardo ai Biglietti soggetti a condizione, tutte le vendite di Biglietti sono da intendersi definitive. Chiunque acquisti, possegga o utilizzi un Biglietto (per brevità, il «Titolare del biglietto») non ha la facoltà di annullare un acquisto o restituire i Biglietti dopo la conclusione della vendita, fermo restando tuttavia che potranno essere consentite determinate cessioni a terzi da parte di un Richiedente dei biglietti la cui richiesta sia andata a buon fine. Tale procedura sarà consentita in circostanze limitate nel rispetto della Politica di cessione dei biglietti della FIFA, che sarà definita dalla FIFA stessa e resa disponibile sul sito La FIFA si riserva la facoltà di annullare il Biglietto e rescindere il Contratto di vendita dei biglietti, integralmente o parzialmente, ai sensi delle CCG e del presente Regolamento di vendita dei biglietti. Relativamente ai Biglietti soggetti a condizione, la vendita dei Biglietti è da intendersi definitiva ma rimane comunque soggetta alla condizione che prevede la qualificazione alla Partita di secondo turno specifica da parte della FAP. Nel caso in cui la FAP scelta dal Singolo tifoso non avanzi ad una determinata Partita di secondo turno, il diritto del Titolare del biglietto associato al Biglietto soggetto a condizione relativo alla Partita di secondo turno in questione decadrà automaticamente. FATTI SALVI I CASI DI CUI ALLA PRESENTE CLAUSOLA 7.2, IL RICHIEDENTE DEL BIGLIETTO NON HA IL DIRITTO DI ANNULLARE UN ACQUISTO O DI RESCINDERE IL CONTRATTO DI VENDITA O DI RESTITUIRE I BIGLIETTI DOPO LA CONCLUSIONE DELLA VENDITA. 8. Prezzo, tasse, oneri, valuta, costi di spedizione 8.1 Il prezzo dei Biglietti è determinato dalla FIFA e sarà indicato nel Modulo di richiesta dei biglietti. I prezzi dei Biglietti variano in funzione (i) della Categoria di biglietto e (ii) della fase della Competizione (fase a gironi, ottavi, quarti, semifinali, terzo posto e finale). Inoltre, il prezzo dei Biglietti per la Partita inaugurale è maggiore rispetto al prezzo dei Biglietti per le Partite della fase a gironi. I prezzi fissati dalla FIFA per le Categorie di biglietto a seconda della fase della Competizione rimarranno inalterati durante tutte le fasi di vendita. Tutti i prezzi sono comprensivi di tutte le tasse applicabili, ma non comprendono i costi di spedizione di cui alla clausola 8.4.

17 8.2 Data la mole di lavoro amministrativo legato ai Biglietti soggetti a condizione, nel caso in cui la FAP scelta dal Singolo tifoso o dall amministratore del GAB non si qualifichi ad una o più Partite di secondo turno, la FIFA rimborserà il pagamento ricevuto dal Richiedente del biglietto relativamente alle Partite di secondo turno che si svolgono dopo l eliminazione della FAP interessata, detratto un onere di gestione trattenuto dalla FIFA per un importo pari a 10 dollari USA per ogni Richiedente del biglietto/ospite (fino ad un massimo di 40 dollari USA per ogni Richiesta di biglietti), oltre alle commissioni bancarie del caso e indipendentemente dal numero di Partite di secondo turno comprese nel Modulo di richiesta dei biglietti. 8.3 Il prezzo stampato sul lato anteriore di ciascun Biglietto venduto dalla 2014 FIFA World Cup Venda de Ingressos Ltda in Brasile è indicato in real brasiliani, mentre il prezzo stampato sul lato anteriore di ciascun Biglietto venduto dalla FIFA Ticketing AG è indicato in dollari statunitensi. Tali prezzi rimarranno immutati durante tutto il processo di vendita, a prescindere dalle oscillazioni valutarie. 8.4 Nel caso in cui il Richiedente del biglietto richieda che i Biglietti assegnati siano consegnati a mezzo corriere secondo quanto previsto dalla clausola 11.1, il Richiedente sarà responsabile unicamente di eventuali costi di spedizione associati alla consegna. L importo dei costi di spedizione dipende dall indirizzo al quale i Biglietti saranno spediti. Il costo di spedizione è da considerarsi in aggiunta al prezzo del Biglietto a carico del Richiedente del biglietto e sarà addebitato a quest ultimo nella stessa valuta del prezzo del Biglietto. 8.5 In tutte le operazioni relative ai Biglietti effettuate in altre valute che necessitano di essere convertite in dollari statunitensi, i tassi cambi saranno stabiliti dall istituto della carta di credito del Richiedente durante il processo di fatturazione. Ulteriori informazioni riguardo ai tassi di cambio applicabili potranno essere ottenute presso l istituto suddetto. Nel caso di bonifici bancari, il tasso si baserà sul tasso di cambio offerto dalla banca in cui il Richiedente del biglietto richiede il bonifico, stabilito nella data in cui il bonifico viene richiesto dal Richiedente. 9. Modalità di pagamento 9.1 La FIFA accetta tutte le modalità di pagamento riportate sul Modulo di richiesta dei biglietti. 9.2 Qualora il Richiedente del biglietto opti per pagare con carta di credito, la carta di credito utilizzata per acquistare i Biglietti deve essere intestata a nome del Richiedente del biglietto. La FIFA rifiuterà eventuali Moduli di richiesta dei biglietti su cui sia nominata una carta di credito non intestata a nome del Richiedente del biglietto. L eventuale accettazione della FIFA si basa sul presupposto che la carta di credito utilizzata sia intestata a nome del Richiedente del biglietto. Nel caso in cui, successivamente all accettazione integrale o parziale dell offerta del Richiedente del biglietto da parte della FIFA, quest ultima rilevi l utilizzo di una carta di credito non intestata a nome del Richiedente del biglietto, l accettazione non dovrà essere considerata o interpretata come accettazione da parte della FIFA della violazione del presente Regolamento di vendita dei biglietti e la FIFA provvederà ad annullare, integralmente o parzialmente, i Biglietti attribuiti al Richiedente del biglietto e a rescindere il Contratto di vendita dei biglietti, ai sensi delle CCG e del presente Regolamento di vendita dei biglietti. 9.3 Il Richiedente del biglietto deve accertarsi che la propria carta di credito sia valida per la durata della fase di vendita dei Biglietti, che siano forniti e confermati tutti i dati necessari e che vi sia credito sufficiente per lo svolgimento delle operazioni richieste. Ove la Richiesta dei biglietti vada a buon fine, la FIFA addebiterà la carta di credito in questione prima

18 dell emissione o della rimessa della Conferma del biglietto e senza che sia necessaria alcuna notifica specifica. Qualora la FIFA non sia in grado di addebitare la carta di credito indicata, la Richiesta dei biglietti sarà automaticamente respinta. 9.4 IL PAGAMENTO COMPLETO E TEMPESTIVO DI TUTTI I BIGLIETTI E I COSTI DI SPEDIZIONE (OVE PREVISTI) È FONDAMENTALE E RAPPRESENTA UN OBBLIGO SOSTANZIALE DEL RICHIEDENTE DEL BIGLIETTO. Qualora la FIFA riceva soltanto un pagamento parziale da parte del Richiedente del biglietto, ovvero il pagamento non pervenga in tempo, la FIFA si riserva il diritto di respingere la Richiesta dei biglietti nella sua totalità. L eventuale accettazione da parte della FIFA si basa sul presupposto che il pagamento pervenga in maniera tempestiva e completa. Nel caso in cui, successivamente alla parziale o totale accettazione dell offerta del Richiedente dei biglietti da parte della FIFA, quest ultima rilevi un pagamento parziale o ritardato, l accettazione non dovrà essere considerata o interpretata come accettazione da parte della FIFA di tale violazione del Regolamento di vendita dei biglietti e la FIFA provvederà ad annullare, integralmente o parzialmente, i Biglietti attribuiti al Richiedente del biglietto e a rescindere il Contratto di vendita dei biglietti, ai sensi delle CCG e del presente Regolamento di vendita dei biglietti. Eventuali oneri bancari sostenuti a seguito del pagamento effettuato con carta di credito ovvero di conversione valutaria saranno esclusivamente a carico del Richiedente del biglietto. 9.5 Data la natura e struttura operativa della vendita dei Biglietti della Competizione, che avviene contemporaneamente a livello mondiale in fasi di vendita separate, con particolare riferimento ai limiti temporali ivi connessi, e al fine di garantire che agli appassionati di calcio sia messo a disposizione il massimo numero di Biglietti, IL PAGAMENTO COMPLETO E TEMPESTIVO A FAVORE DELLA FIFA È FONDAMENTALE E RAPPRESENTA UN OBBLIGO SOSTANZIALE DEL RICHIEDENTE DEL BIGLIETTO. Inoltre: i) La FIFA si riserva di rifiutare il pagamento effettuato dal Richiedente del biglietto qualora tale pagamento sia effettuato dopo le scadenze indicate alla clausola 9.2 in alto ovvero comunicate dalla FIFA nel Modulo di richiesta dei biglietti o attraverso altro mezzo di diffusione; ii) La FIFA non concederà al Richiedente del biglietto alcun periodo ulteriore in cui provvedere al mancato pagamento (intero o parziale). 10. Posti a sedere 10.1 La FIFA provvederà ad associare a ciascun Biglietto un posto specifico. La FIFA si impegna, senza tuttavia fornire alcuna garanzia, affinché tutti i posti associati ai Biglietti per una determinata Partita assegnati ad un Richiedente del biglietto la cui richiesta sia andata a buon fine siano collocati in posizione adiacente tra loro. I posti attribuiti a un Richiedente del biglietto potranno essere collocati in settori, file o blocchi di posti diversi. La FIFA non è in grado di fornire posti adiacenti alle persone che inviassero Moduli di richiesta dei biglietti separati IL RICHIEDENTE DEL BIGLIETTO PRENDE ATTO CHE LA POSIZIONE SPECIFICA DI UN POSTO NELL AMBITO DI UNA CATEGORIA DI BIGLIETTO NON MODIFICA IL PREZZO DEL BIGLIETTO; I POSTI ALL INTERNO DI UNA CATEGORIA POSSONO AVERE CARATTERISTICHE DIVERSE E UN POSTO

19 PUÒ TROVARSI IN POSIZIONE ADIACENTE AI CONFINI DI UN SETTORE DELLO STADIO O DI UN POSTO DI UN ALTRA CATEGORIA. 11. Ritiro o consegna dei biglietti 11.1 I Biglietti attribuiti dalla FIFA al Richiedente del biglietto saranno resi disponibili per essere ritirati dal Richiedente del biglietto presso i centri di biglietteria gestiti dalla FIFA presso tutte le sedi della Competizione prima e durante la Competizione stessa (per brevità, i «Centri di biglietteria presso le sedi FIFA»), negli orari e nei luoghi descritti sul Modulo di richiesta dei biglietti ovvero sul sito Al Richiedente del biglietto verrà offerta la possibilità di chiedere la spedizione dei Biglietti attribuiti a mezzo corriere presso il recapito del Richiedente stesso e a spese del medesimo. La spedizione dei Biglietti non è possibile per: i) biglietti attribuiti ai Richiedenti dei biglietti residenti in Brasile di età pari o superiore ai 60 (sessanta) anni e che pertanto beneficiano di uno sconto ai sensi della Legge n /2003 (decreto sui cittadini anziani), giacché questa categoria di richiedenti è tenuta a dimostrare di soddisfare i criteri relativi alla sussistenza di una Condizione personale ai sensi della clausola 11.2; ii) iii) iv) biglietti attribuiti alle persone disabili; acquisti di biglietti che contengono qualsiasi biglietto di cui ai punti i) e ii); biglietti acquistati nella fase di vendita last-minute; v) acquisti di biglietti che contengono uno o più Biglietti soggetti a condizione; e vi) biglietti per cui la spedizione non è possibile in tempo utile per motivi operativi e/o legati allo Stadio (in tal caso, la FIFA provvederà al rimborso dei relativi costi di spedizione). I dettagli della spedizione dei Biglietti sono descritti sul sito Il Richiedente del biglietto prende atto che al fine di garantire il massimo livello di sicurezza, la FIFA NON RENDERÀ I BIGLIETTI DISPONIBILI PER ESSERE RITIRATI ALLO STADIO DURANTE LE GIORNATE DI GARA. Tutti i Biglietti contenuti in una Richiesta di biglietto andata a buon fine devono essere ritirati personalmente dal Richiedente del biglietto o da un legale rappresentante munito di apposita delega. Nei Centri di biglietteria presso le sedi FIFA è necessario esibire un adeguato documento d identità completo di foto e/o la carta di credito utilizzata per l operazione, come specificato nel Modulo di richiesta dei biglietti. NEL CASO IN CUI IL RICHIEDENTE DEL BIGLIETTO DESIDERI CHE I BIGLIETTI SIANO RITIRATI DA UN TERZO, QUEST ULTIMO DEVE ESSERE DEBITAMENTE AUTORIZZATO DAL RICHIEDENTE DEL BIGLIETTO A MEZZO DI DELEGA AUTENTICATA E COPIE AUTENTICATE DEI DOCUMENTI (CORREDATI DI FOTOGRAFIA) DEL RICHIEDENTE DEL BIGLIETTO E DELLA PERSONA DELEGATA. Le località dei Centri di biglietteria presso le sedi FIFA saranno indicate sul sito e in altro materiale relativo alla vendita dei Biglietti che la FIFA si riserva di pubblicare. I BIGLIETTI POSSONO ESSERE RITIRATI SOLTANTO DOPO CHE LA FIFA AVRÀ OTTENUTO LA RICEVUTA DEL SALDO.

20 Una volta che i biglietti saranno disponibili per il ritiro, la FIFA RACCOMANDA VIVAMENTE AI RICHIEDENTI DEL BIGLIETTO DI RITIRARE I BIGLIETTI QUANTO PRIMA POSSIBILE E IN OGNI CASO PRIMA DELLA GIORNATA DI GARA [Clausola da definire e lasciata intenzionalmente in bianco] 11.3 L ESIBIZIONE DI OPPORTUNA DOCUMENTAZIONE IDENTIFICATIVA E DELLA CARTA DI CREDITO UTILIZZATA PER L OPERAZIONE AI SENSI DELLA CLAUSOLA 11.1 RAPPRESENTA UN OBBLIGO SOSTANZIALE DEL RICHIEDENTE DEL BIGLIETTO. 12 [Clausola da definire e lasciata intenzionalmente in bianco] 13. Richiedenti dei biglietti con disabilità 13.1 La FIFA si impegna a mettere a disposizione un numero limitato di Biglietti destinati esclusivamente alle persone disabili (i «Biglietti per l accesso dei disabili»), come descritto nel Modulo di richiesta dei biglietti. Sarà necessario esibire una prova valida di disabilità Ad eventuali Richiedenti del biglietto disabili sarà offerta l opportunità di ricevere, a titolo di omaggio, un ulteriore Biglietto per la persona al seguito («Accompagnatore»), come descritto nel Modulo di richiesta dei biglietti I Richiedenti dei biglietti che non siano in grado di assistere a una Partita senza l ausilio di una sedia a rotelle dovrà indicare la necessità di disporre di spazio per la sedia a rotelle nell apposita sezione del Modulo di richiesta dei biglietti. I richiedenti con disabilità che non richiedono uno spazio per la sedia a rotelle dovranno contattare il FTC (ai recapiti indicati alla clausola 18 in basso) riguardo le loro esigenze specifiche La falsa dichiarazione da parte del Richiedente del biglietto relativamente alla propria disabilità o alla disabilità di uno qualsiasi dei suoi ospiti, come descritto sul Modulo di richiesta dei biglietti, costituisce una violazione sostanziale del Contratto di vendita dei biglietti. In tale eventualità, la FIFA si riserva il diritto di rescindere, integralmente o parzialmente, il Contratto di vendita dei biglietti e di annullare i Biglietti. 14. Conseguenze della risoluzione 14.1 Fatte salve le altre conseguenze specifiche applicabili ai sensi delle CCG, in caso di risoluzione del Contratto di vendita dei biglietti conformemente ai disposti del presente Regolamento di vendita dei biglietti, al fine di rimborsare alla FIFA eventuali costi amministrativi sostenuti a seguito della risoluzione/dell annullamento del Biglietto assegnato, della riassegnazione e riemissione del Biglietto affinché esso sia venduto al pubblico o a un altra fascia di clienti e al fine di risarcire la FIFA della ridotta opportunità di rivendere i Biglietti, il Richiedente del biglietto è tenuto a versare alla FIFA una somma equivalente: i) al trenta percento (30%) dell importo totale complessivo del prezzo stampato sulla parte anteriore dei Biglietti annullati dalla FIFA (compresi i Biglietti destinati agli ospiti del richiedente) qualora la risoluzione avvenga al momento del ritiro dei Biglietti da parte del Richiedente del biglietto o in data precedente, a condizione che l annullamento abbia luogo non oltre le quarantotto (48) ore che precedono il calcio d inizio della Partita;

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA. 1. Definizioni CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti a marchio Church s conclusa a distanza attraverso il sito web www.churchfootwear.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO

TERMINI E CONDIZIONI DI UTILIZZO Informazioni Societarie Fondazione Prada Largo Isarco 2 20139 Milano, Italia P.IVA e codice fiscale 08963760965 telefono +39.02.56662611 fax +39.02.56662601 email: amministrazione@fondazioneprada.org TERMINI

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

Termini e condizioni generali di acquisto

Termini e condizioni generali di acquisto TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CONDIZIONI DEL CONTRATTO L ordine di acquisto o il contratto, insieme con questi Termini e Condizioni Generali ( TCG ) e gli eventuali documenti allegati e

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. Termini d uso aggiuntivi di Business Catalyst Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. L uso dei Servizi Business Catalyst è soggetto

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico GUIDA AI REGOLAMENTI DEI TORNEI GIOVANILI ORGANIZZATI DA SOCIETÀ Stagione Sportiva 2014/2015 Tornei organizzati da società Norme, disposizioni

Dettagli

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l.

Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. TERMINI E CONDIZIONI Smartphone Innovations S.r.l. gestisce il sito www.stonexone.com ( Sito ). Smartphone Innovations S.r.l. ha predisposto le seguenti Condizioni generali per l utilizzo del Servizio

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. Condizioni di utilizzo aggiuntive di Acrobat.com Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del 2 maggio 2013 nella sua interezza. SERVIZI ONLINE ADOBE RESI DISPONIBILI SU

Dettagli

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori

Regolamento. sullo status e sui trasferimenti dei calciatori Regolamento sullo status e sui trasferimenti dei calciatori 1 REGOLAMENTO SULLO STATUS E SUL TRASFERIMENTO DEI CALCIATORI... 3 DEFINIZIONI... 4 I. DISPOSIZIONE INTRODUTTIVA... 5 II. STATUS DEI CALCIATORI...

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI

CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DI GETYOURHERO PER GLI UTENTI GetYourHero S.L., con sede legale in Calle Aragón 264, 5-1, 08007 Barcellona, Spagna, numero di identificazione fiscale ES-B66356767, rappresentata

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme

Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI. Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme Tavola VI NORME UNIFORMI RELATIVE AGLI INCASSI A. DISPOSIZIONI GENERALI E DEFINIZIONI Articolo 1 - Ambito di applicazione delle norme a) Le norme uniformi relative agli incassi, revisione 1995, pubbl.

Dettagli

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA NUTRIAD ITALIA S.R.L. CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA INTERO CONTRATTO Le presenti Condizioni Generali di vendita ed i termini e le obbligazioni in esse contenute sono le uniche e sole obbligazioni vincolanti

Dettagli

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi:

1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: 8. RIMBORSI E INDENNITA 1. Rimborso 1.1 Diritto al rimborso Il viaggiatore può chiedere il rimborso di un biglietto o abbonamento non utilizzato nei seguenti casi: Per mancata effettuazione del viaggio

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni

Note legali. Termini e condizioni di utilizzo. Modifiche dei Termini e Condizioni di Utilizzo. Accettazione dei Termini e Condizioni Note legali Termini e condizioni di utilizzo Accettazione dei Termini e Condizioni L'accettazione puntuale dei termini, delle condizioni e delle avvertenze contenute in questo sito Web e negli altri siti

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO #DAI UN BACIO

REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO #DAI UN BACIO REGOLAMENTO DEL CONCORSO A PREMI DENOMINATO #DAI UN BACIO SOGGETTO PROMOTORE Società R.T.I. SpA, con sede legale a Roma, Largo del Nazareno 8 e con sede amministrativa in Cologno Monzese (MI) viale Europa

Dettagli

Codice Deontologico degli psicologi italiani

Codice Deontologico degli psicologi italiani Codice Deontologico degli psicologi italiani Testo approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine nell adunanza del 27-28 giugno 1997 Capo I - Principi generali Articolo 1 Le regole del presente Codice

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Termini e condizioni del concorso Selfie con nuova banconota da 10

Termini e condizioni del concorso Selfie con nuova banconota da 10 Termini e condizioni del concorso Selfie con nuova banconota da 10 ARTICOLO 1 ORGANIZZAZIONE La Banca centrale europea (di seguito la BCE ) organizza dalle ore 11.00 del 23 settembre 2014 alle ore 23.59

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l.

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. General Terms and Conditions of Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. Articolo I: Disposizioni Generali 1. I rapporti legali tra il Fornitore

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN Le presenti condizioni generali hanno lo scopo di disciplinare l utilizzo dei Marchi di proprietà della società: Gefran S.p.A. con sede in

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1

NORME GENERALI PRINCIPI ETICI REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 REGOLAMENTO INTERNO 2013 1 NORME GENERALI Art. 1 Validità del regolamento interno Il presente regolamento, derivante dai principi espressi dallo Statuto da cui discende, rappresenta le regole e le concrete

Dettagli

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina

Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina Traduzione 1 Convenzione per la protezione dei diritti dell uomo e la dignità dell essere umano riguardo alle applicazioni della biologia e della medicina (Convenzione sui diritti dell uomo e la biomedicina)

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE

DOMANDA DI ISCRIZIONE 1 DATI ESPOSITORE Si prega di compilare in carattere stampatello. Rimini Fiera SpA non potrà essere ritenuta responsabile per errori dovuti a caratteri illeggibili. SETTORE MERCEOLOGICO (INDICARE MASSIMO

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

a. Destinatario dei percorsi formativi on line sono gli operatori della sanità che potranno accedere ai contenuti previa registrazione

a. Destinatario dei percorsi formativi on line sono gli operatori della sanità che potranno accedere ai contenuti previa registrazione CONDIZIONI D'USO 1. Accesso al sito L'accesso al sito www.stilema-ecm.it è soggetto alla normativa vigente, con riferimento al diritto d'autore ed alle condizioni di seguito indicate quali patti contrattuali.

Dettagli

Informazioni per gli spettatori

Informazioni per gli spettatori Informazioni per gli spettatori Fondazione Arena di Verona si riserva il diritto di apportare alla programmazione annunciata variazioni di data, orario e/o programma che si rendano necessarie. L acquisto

Dettagli

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION

POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION I. SCOPO POLITICA ANTI-CORRUZIONE DI DANAHER CORPORATION La corruzione è proibita dalle leggi di quasi tutte le giurisdizioni al mondo. Danaher Corporation ( Danaher ) si impegna a rispettare le leggi

Dettagli

INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA

INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA INVITO A MANIFESTARE INTERESSE PER LA CONDUZIONE E LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI PULIZIA E SANIFICAZIONE E DI ASSISTENZA BAGNANTI E PULIZIA VASCHE DEGLI EDIFICI E DELLE PISCINE, NONCHE DI ACCOGLIENZA

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

NORME DEL CONTRATTO TRA TITOLARE E F.C. INTERNAZIONALE MILANO S.P.A.

NORME DEL CONTRATTO TRA TITOLARE E F.C. INTERNAZIONALE MILANO S.P.A. NORME DEL CONTRATTO TRA TITOLARE E F.C. INTERNAZIONALE MILANO S.P.A. Tessera del Tifoso siamo noi non bancaria: Regolamento e condizioni di contratto e d uso. 1. Descrizione generale della carta. 1.1.

Dettagli

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario IMPRESE PROMOTRICI GTech S.p.A. con sede legale e amministrativa in Roma, Viale del Campo Boario, 56/d - Partita IVA e Codice Fiscale 08028081001

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO Tra Agritel S.r.l. con sede in Via XXIV maggio 43 00187 Roma, Registro Imprese di Roma n. 05622491008, REA di Roma n. 908522 e Cognome Nome: (Rappresentante legale nel

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE

REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE DI PALAZZO MARCHESALE REGOLAMENTO MODALITA PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DI SPAZI DEL COMPLESSO MONUMENTALE

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI 20 ANNI SUONANO BENE 1. Soggetto promotore Società promotrice è il Consorzio Centro Nova con sede in

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

REGOLAMENTO CONCORSO - WIN 38/14 VINCI CON ALLIANZ 2014-2015

REGOLAMENTO CONCORSO - WIN 38/14 VINCI CON ALLIANZ 2014-2015 Concorso a Premi indetto da: Promotrice Allianz Spa Indirizzo Largo Ugo Irneri, 1 Località 34123 Trieste Codice Fiscale 05032630963 Partita iva 05032630963 REGOLAMENTO CONCORSO - WIN 38/14 VINCI CON ALLIANZ

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI VINCI LA SPESA PER 20 ANNI

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI VINCI LA SPESA PER 20 ANNI REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI VINCI LA SPESA PER 20 ANNI 1. Soggetto promotore Lidl Italia srl, con sede legale e amministrativa in via Augusto Ruffo, 36, Arcole (VR).

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Concorso a Premi Con McCain più acquisti più vinci. Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Concorso a Premi Con McCain più acquisti più vinci. Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Concorso a Premi Con McCain più acquisti più vinci Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Indirizzo sede legale McCain Alimentari Italia

Dettagli

REGOLAMENTO. SOGGETTO DELEGATO: C-Zone S.r.l., via Eustachi 12, 20129, Milano, Italia.

REGOLAMENTO. SOGGETTO DELEGATO: C-Zone S.r.l., via Eustachi 12, 20129, Milano, Italia. PANDORA CONCORSO DONNE X IL DOMANI REGOLAMENTO NESSUN ACQUISTO O PAGAMENTO DI ALCUN GENERE È NECESSARIO PER PARTECIPARE O VINCERE. UN EVENTUALE ACQUISTO O PAGAMENTO NON AUMENTERÀ LE VOSTRE POSSIBILITÀ

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 41 DEL 5 SETTEMBRE 2006 1 PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO N. 2 del 31 luglio 2006 Regolamento per l accesso

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL REGNO DEL MAROCCO SULLA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI Il Governo della Repubblica Italiana ed il Governo del Regno del Marocco (qui

Dettagli

Ai Signori Segretari Regionali

Ai Signori Segretari Regionali Venezia, 14 GEN. 1993, prot. n. 313/SGP Oggetto: L. 7 agosto 1990, n. 241 Ai Signori Segretari Regionali Ai Signori Assistenti Alla Segreteria Generale Ai Signori Assistenti Alla Segreteria per il Territorio

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2

CODICE ETICO. Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 Sommario 1. Premessa Pag. 2 2. Principi Pag. 2 2.1 Principi generali Pag. 2 2.2. Principi di condotta Pag. 2 2.3 Comportamenti non etici Pag. 3 2.3. Principi di trasparenza Pag. 4 3 Relazioni can il personale

Dettagli

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l.

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l. Certification International (UK) Limited [CI UK] è un Organismo di Certificazione accreditato UKAS che fornisce i propri servizi di certificazione attraverso una rete di uffici di rappresentanza in tutto

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI

BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI GUIDA PRATICA PER IL FARMACISTA BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI La vendita o cessione, a qualsiasi titolo, anche gratuito, delle sostanze e dei medicinali compresi nelle tabelle I e II, sezioni A, B e C, è

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI AREA PATRIMONIO AMBIENTE UFFICIO TUTELA DEL PAESAGGIO E SUPPORTO AMMINISTRATIVO ALL AREA SETTORE PATRIMONIO E MANUTENZIONI REGOLAMENTO DI GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI (Approvato con deliberazione

Dettagli

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete

Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete Condizioni generali di BKW Energie SA per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con libero accesso alla rete CG di BKW I per la fornitura di energia elettrica a consumatori finali con

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli