Un associazione in «Rinascita»: stare

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un associazione in «Rinascita»: stare"

Transcript

1 Insieme diversamente edizione II - anno II - Numero 0 - Dicembre 2014 Hai mai viaggiato in autobus? io e la mia amica Maria, benedetta ragazza, ci siamo guardati e abbiamo detto, perché non provarci? Il nostro obiettivo era piuttosto ambizioso: raggiungere Montesilvano partendo da Chieti. Non sapevamo a cosa saremmo andati incontro... continua a pag. 3 Autorizzazione del Tribunale di Pescara n. 13/2013 i disabili non possono Un associazione in «Rinascita»: stare qui! r(i)avvivare la sezione Uildm di Pescara Mi arriva questa frase, a volume alto che supera il brusio nella sala. Sono parcheggiato in un'aula di tribunale, sulla mia carrozzina[..] fisso la Pubblico Ministero che, al di là della balaustra, ha pronunciato ad alta voce questa frase contro la volontaria che mi accompagna... continua a pag. 6 Ausilio del mese : la carrozzina manuale Diario di un volontario Oggi la nostra redazione inizia un viaggio esplorativo per fornirvi una panoramica sul mondo degli ausili, per svolgere al meglio questo percorso ci affideremo alla competenza del personale tecnico di Hub Ortopedie, azienda nata nel 1968 per operare principalmente nel settore della fornitura di articoli per la riabilitazione... continua a pag. 7 Di cosa ci nutriamo nel corso della nostra vita? È un po' che me lo chiedo. Non mi riferisco alle tante leccornie racchiuse nella credenza o delle calde pietanze preparate da una nonna premurosa ma all'essenza che ci muove, al disegno personale che abbozziamo ogni giorno, la motivazione che imprigioniamo in noi, il senso che cerchiamo... continua a pag 7 Aspettando Babbo Natale In molti paesi c è l usanza dopo la cena della Vigilia e prima di recarsi Messa di apparecchiare la tavola per...gli eventuali ospiti. Naturalmente gli eventuali ospiti che si attendono sono Babbo Natale e i suoi aitanti. Si preparano belle tavole imbandite con latte, miele e dolci... continua a pag. 9 All interno anche le rubriche: - Donne &...Motori (pag. 8) - Sport (pag. 4) e il CRUCIVERBONE (pag. 11) Il banchetto con i ciclamini per la raccolta fondi La Uildm, tramite progetti come la raccolta fondi non solo si autofinanzia, ma diffonde informazione sulla Distrofia Muscolare: [..]L'idea fiduciosa, tenace è quella di ravvivare la sezione Uildm di via Pietro Nenni a Pescara. Come? chiedo a Matteo D'Andrea, Vicepresidente della Associazione: " Realizzando una serie di incontri culturali, coinvolgendo gli utenti, i volontari, gli iscritti, gli amici della Uildm e chiunque voglia avvicinarsi alla nostra giovane e dinamica realtà"... continua a pag.2 Editoriale: nasce un Giornale che va... A Ruota Libera A Ruota Libera nasce e si sviluppa, per trovare un nuovo modo di comunicare con l ambiente esterno, ma soprattutto per unire tutti quanti, disabili e non, nella realizzazione, così come nella lettura, di un vero e proprio Giornale... continua a pag.2 Il disabile del mese «L esperto risponde» «gentile redazione di a ruota libera, da poco ho acquistato un appartamento[..]avendo un figlio disabile in carrozzina ero interessato ad installare un ascensore/montacarichi per dare la possibilità anche a lui di accedervi[..] la ringrazio per averci scritto, mi fa piacere poterle essere utile... continua a pag.5 Solo due cose sono infinite, l'universo e la stupidità umana, e non sono sicuro della prima Albert Einstein (dislessico) COMPRAVENDITE, AFFITTI, PREVENTIVI RISTRUTTURAZIONE, STIME, MUTUI via C.d Ascanio Pescara

2 2 Nasce un Giornale che va...a Ruota Libera Quando mi è stato proposto di aiutare questa Associazione nella realizzazione di un progetto giornalistico ero entusiasta di potermi tuffare in un esperienza lavorativa simile, ma non immaginavo invece l impatto che questa avrebbe avuto sulla mia crescita personale e non solo. Bisogna premettere anche che il mio arrivo cade in un momento in cui l Associazione è in una fase di rinascita generale che energizza l ambiente e motiva collaboratori e utenti. Intorno a quest ultimi infatti, A Ruota Libera nasce e si sviluppa, per trovare un nuovo modo di comunicare con l ambiente esterno, ma soprattutto per unire tutti quanti, disabili e non, nella realizzazione, così come nella lettura, di un vero e proprio Giornale. «Uniti nella realizzazione» - Poiché la redazione è composta per la maggior parte da utenti dell Associazione, persone speciali si, ma solo perché hanno avuto la voglia e la determinazione di arrivare fino in fondo a questa sfida. «Uniti nella lettura» - A Ruota Libera è un Giornale letteralmente per tutti, infatti tratta il tema della disabilità ad ampio raggio aprendo nuovi orizzonti e punti di vista anche a chi di questo mondo, in un modo o nell altro, già ne fa parte; inoltre sono presenti alcune rubriche che interessano altri argomenti di cultura generale e «caselle postali» con cui chiunque può partecipare in modo interattivo, infatti è possibile scriverci e segnalare abusi di ogni tipo. Un Associazione in rinascita: la nostra giovane e dinamica realtà Editoriale a cura di Mirko Benenati Nella speranza che non solo il Giornale in sé ma l intera idea sia entrata anche in chi legge, vi invito ad informarvi sulle altre nostre iniziative tramite il sito internet o alla pagina facebook Uildm Pescara, e vi auguro un proseguimento «a ruota libera» nella lettura. a cura di Vanessa Pieragostino Un'associazione è un gruppo di persone che condividono qualcosa: una passione, un interesse, uno scopo. Si decide di unirsi dandosi uno statuto che regoli finalità e forme di collaborazione tra gli iscritti.per un'associazione come la UILDM (UNIONE ITALIANA LOTTA ALLA DISTROFIA MUSCOLARE) vale quanto detto sinora, con un'importante differenza: il centro dell'attenzione diventa l'altro. Con i suoi bisogni, le sue difficoltà, i suoi orizzonti. Da cinquant'anni la UILDM è l'associazione nazionale di riferimento per le persone affette da distrofie e altre malattie neuromuscolari ; essa si prefigge diversi scopi e progetti ben precisi quali promuovere con tutti i mezzi la ricerca scientifica e l'informazione sanitaria sulle distrofie muscolari e altre patologie neuromuscolari per favorire l'integrazione Il nuovo logo della Uildm Pescara sociale delle persone con disabilità. Fondata nell'agosto del 1961 da Federico Milcovich, l'anima che portò l'associazione a sorgere e a promuovere decine di iniziative già negli anni Sessanta, (a trent'anni Milcovich fu costretto alla carrozzina a causa di una grave forma di distrofia muscolare), da sempre, la UILDM riconosce in lui la persona che ha creduto fermamente nel valore di tante iniziative e che le ha sostenute con coraggio.l'associazione è presente su tutto il territorio nazionale con 75 Sezioni Provinciali che svolgono un lavoro sociale e di assistenza medico-riabilitativa ad ampio raggio, gestendo in alcuni casi centri ambulatoriali di riabilitazione, prevenzione e ricerca. A Pescara la Uildm muove i suoi primi passi nel Dopo circa un decennio, fonda presso l'ospedale Clinicizzato di Chieti, il CRMN (centro regionale per le malattie neuromuscolari). In quasi trent'anni ormai, è stata protagonista di numerosi eventi, battaglie e progetti importanti; li descriveremo partendo da quelli a cui un gruppo di giovani e appassionati volontari sta lavorando proprio in questi giorni. L'idea fiduciosa, tenace è quella di ravvivare la sezione Uildm di via Pietro Nenni a Pescara. Come? chiedo a Matteo D'Andrea, Vicepresidente dell'associazione: " Realizzando una serie di incontri culturali, coinvolgendo gli utenti, i volontari, gli iscritti, gli amici della Uildm e chiunque voglia avvicinarsi alla nostra giovane e dinamica realtà"- continua- "da qualche anno la nostra sede era trasformata meramente in un ufficio da cui si organizzavano gli appuntamenti della settimana per i nostri Convegni, per le nostre manifestazioni, i turni di assistenza domiciliare dei nostri volontari del servizio civile, le riunioni a cadenza trimestrale. Infine, chiusa la porta a due veloci mandate per correre da un angolo all'altro della città, adempiendo ai vari servizi ed interventi. Oggi, dopo anni di enormi soddisfazioni, consapevoli del valore inestimabile di questa straordinaria realtà, vogliamo che la nostra umile sede pulluli di incontri, dibattiti, e attività socioculturali disparate". Cosi, il mese di Novembre ha avviato la stagione del "Cineforum" a cadenza settimanale. Ogni sabato pomeriggio dalle alle la Uildm diventa una sede a porte aperte, accoglie persone di ogni età, associati e non, per la visione di Film di ogni genere, spesso suggeriti dal "pubblico", a cui fa seguito un dibattito stimolante e avvincente. Ci sono anch io a testimoniare l'aria leggera e positiva che trasuda da queste mura. Tornero' per raccontarvi i progetti storici e quelli innovativi di questa simpatica ed importante associazione.

3 3 Pescara, la «nostra» Città a cura di Alessio Chiavaroli Qual è la situazione sulle barriere architettoniche a Pescara, quella che «dovrebbe essere la nostra Città»? In 28 anni cosa è successo? La legge 41/86 ha funzionato? A queste due domande la risposta non è del tutto soddisfacente e chiara! La nostra vita di disabili può essere una vita indipendente e in piena libertà? No! In molte zone della città, come ad esempio Zanni, sui marciapiedi sono presenti pali che non consentono di passare con la carrozzina; stesso discorso vale per il quartiere Gescal e per le vie minori del centro, come il caso di via Genova dove troviamo ancora i marciapiedi, già di per se stretti, con i soliti pali della luce a fare da barriere, per non parlare del fatto che molte persone a questi attaccano le biciclette (ma questo è un altro discorso, si parla di essere civili); e ancora la pavimentazione di Piazza Salotto e di Corso Umberto, per noi in carrozzina le vibrazioni finiscono sulla colonna vertebrale provocando danni e dolori, in più le nostre ruote si incastrano spesso nella pavi-mentazione recandoci enormi disagi. Vorrei concludere dicendo solo che forse è ancora presto per vedere Mondo senza alcuna barriere, ma non dovrebbe essere cosi difficile sognare la nostra città a misura di disabile. A spasso sull autobus Tempo fa qualcuno mi disse: Hai mai viaggiato in autobus?. Rimasi pensieroso. In effetti fino a quel momento non avevo mai nemmeno considerato l'idea di potermi servire dei mezzi pubblici. Così, in un giorno di calura estiva, io e la mia amica Maria, benedetta ragazza, ci siamo guardati e abbiamo detto, perché non provarci? Il nostro obiettivo era piuttosto ambizioso: raggiungere Montesilvano partendo da Chieti. Non sapevamo a cosa saremmo andati incontro Se da un lato è pur vero che ogni mezzo (se non altro quelli utilizzati da noi) è attrezzato per accogliere almeno una carrozzina ed è dotato di pedana, secondo la normativa vigente in tema di trasporti pubblici, dall'altro i problemi riscontrati sono stati di diverso genere. Tenendo conto che il riferimento è come sempre la carrozzina manuale, una carrozzina elettrica come a cura di Lorenzo Apolloni e Maria Domenica Miccoli la mia, ha serie difficoltà ad essere posizionata in maniera corretta (ossia contraria al senso di marcia), a causa dello spazio ridotto oppure alla aggiunta di posti a sedere di fronte, per non parlare del fatto che risulta impos-sibile il fissaggio a terra coni metodi messi a disposizione: su su una barca in preda ad una tempesta è meno movimentato! Per quanto riguarda la pedana invece, possiamo dire che a volte la tecnologia serve solo a com-plicare le cose: l'unica volta che ci siamo trovati di fronte ad un autobus dotato di pedana automatica, abbiamo dovuto perdere una gran quantità di tempo ad as-pettare che l'autista riuscisse a raccapezzarcisi! In ultimo, ma non per importanza: cosa succede se un'altra carrozzina desidera viaggiare sullo stesso autobus?! Sicuramente c'è ancora molto da imparare ma a conti fatti è stata una grande soddisfazione riuscire a superare tutto questo. Un ringraziamento speciale va alla cooperativa INSIEMEdiversamente, di cui faccio parte, per avermi indirettamente suggerito di imbarcarmi in questa impresa. COMPRAVENDITE, AFFITTI, PREVENTIVI RISTRUTTURAZIONE, STIME, MUTUI via C.d Ascanio Pescara

4 4 Giornata Nazionale FIABADAY, Abbattimento delle Barriere Architettoniche a cura di Mirko Benenati Ad oggi sono molti gli eventi socio-culturali volti alla sensibilizzazione verso tematiche di assoluta importanza e attualità come la disabilità e quanto ne concerne. A questo proposito è fondamentale sottolineare e promuovere iniziative che tendano ad abbattere barriere architettoniche, psicologiche, sensoriali e soprattutto culturali, per la diffusione delle pari opportunità a favore di un ambiente ad accessibilità e fruibilità totale, come fanno da decenni Associazioni e ONLUS come FIABA che ha come obiettivo quello di promuovere presso le istituzioni pubbliche e private e nell'opinione pubblica l'idea della Total Quality, tramite importanti eventi che si svolgono sotto l'alto Patronato della Presidenza della Repubblica. Una di queste, è la Giornata Nazionale FIABADAY per l'abbattimento delle Barriere Architettoniche svoltasi Domenica 5 Ottobre a Roma, quest'anno per la dodicesima volta. La giornata ha previsto, come nelle precedenti edizioni, in mattinata una conferenza presso la sala stampa di Palazzo Chigi, seguita poi fino a tardo pomeriggio da visite guidate, dallo staff della Struttura e di FIABA, per gruppi di persone con disabilità, anziani, bambini e loro accompagnatori. Inoltre in Piazza Colonna (antistante al palazzo) è stato allestito il palco FIABADAY dove per l'intera Giornata si sono tenuti dibattiti e spettacoli con l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini e le istituzioni alla creazione di un ambiente ad accessibilità e fruibilità totale per tutti. Il FIABADAY è proseguito poi per tutto il mese di ottobre con eventi organizzati sul territorio nazionale dei partner sottoscrittori di Protocollo d'intesa e dal Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, grazie alla quale sono state effettuate visite in numerosi porti italiani. Per il FIABADAY 2014 è stato scelto lo slogan: Scommettiamo sull'accoglienza vinciamo in Total Quality, scelto per ricordare l'importanza dell'accoglienza, Locandina FIABA DAY 2014 quale valore ineludibile per lo sviluppo di una società aperta, inclusiva e coesa, in grado di garantire la partecipazione attiva di tutte le persone e, ovviamente, sulla diversità, soprattutto negli aspetti di accessibilità universale all'ambiente cittadino e non solo. L'accoglienza è appunto uno dei valori principali che hanno ispirato la campagna di sensibilizzazione di quest'anno. Si punta su di essa per vincere in qualità di vita e benessere, per superare ogni differenza culturale, di genere e di abilità. Inoltre l'accoglienza è stata utilizzata anche come colore (arancione, secondo la tradizione) con cui è stato realizzato l'albero dei Desideri, icona del FIABADY Piu sport...per tutti! Lo sport per una persona con disabilità è molto importante in quanto permette di vivere in modo completo ed esclusivo, favorendone la partecipazione alla vita sociale. L'attività sportiva è rivolta indifferentemente a tutte le persone e non alle patologie. Parliamo di piste da sci senza barriere per i portatori di handicap; una bella realtà a Roccaraso, progetto innovativo, grazie a dei sistemi nastri trasportatori e scale mobili. Le persone diversamente abili possono raggiungere in autonomia tutti i servizi del comprensorio sciistico più importante del centro sud. Sono già nove anni che l'associazione A.S.H.A., con il Presidente Pietro Trozzi, organizza a Monte Pratello alcune iniziative all'avanguardia in questo campo: per la nostra regione è sicuramente un valore aggiunto da non sottovalutare. a cura di Alessio Chiavaroli Dopo 14 gare di serie b 2014/2015 il Pescara ha totalizzato 16 punti frutto di 4 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte dopo un avvio stentato, con la squadra biancazzurra agli ultimi posti il tecnico Baroni, ha saputo risollevare la squadra anche grazie ad un cambio di modulo passando dal iniziale ad un più equilibrato che ha permesso alla squadra Pescarese di essere più equilibrata in tutti i reparti. Nell' ultimo turno di campionato il delfino è stato capace di battere la capolista Frosinone e di posizionarsi a meta' classifica, con ambizioni di più alta classifica e per il tecnico Baroni si parla addirittura di rinnovo del contratto dopo il rischio esonero di inizio campionato, nel calcio si sa contano i risultati e adesso pian piano i risultati stanno arrivando, si spera che il delfino possa continuare a fare risultati anche nel proseguo di campionato con l avvento del nuovo anno. a cura di Alessio Chiavaroli

5 L esperto risponde, consigli utili e non solo 5 a cura di Matteo D Andrea Ci scrive Luigi di Pescara: gentile redazione di a ruota libera, da poco ho acquistato un appartamento sopra la mia attuale abitazione per aumentare gli spazi interni. Avendo un figlio disabile in carrozzina ero interessato ad installare un ascensore/montacarichi per dare la possibilità anche a lui di accedervi. Ho cercato su internet ma non ho trovato risposte chiare su quali sono i benefici fiscali, pertanto vi chiedo un aiuto. Caro Luigi, la ringrazio per averci scritto, mi fa piacere poterle essere utile. Attualmente ci sono 2 leggi in vigore, il decreto sblocca edilizia del governo e la Legge n. 13 del 1989: -La prima prevede la detrazione IRPEF accordata ai lavori di ristrutturazione edilizia, ordinariamente pari al 50% per il periodo 26 giugno dicembre 2014 e al 40% per il periodo 1º gennaio dicembre La seconda (Legge n. 13 del 1989) prevede una detrazione del 19% per le spese sanitarie riguardanti i mezzi necessari al sollevamento del disabile (tra cui Ascensore/montacarichi). La due leggi non possono essere fruite contemporaneamente. La detrazione del 19%, pertanto, spetta soltanto sulla eventuale parte di spesa eccedente la quota già agevolata con la detrazione per lavori di ristrutturazione; quindi 19% per la somma dell'acquisto dell'ascensore e il 50 o 40% dell'irpef (in base al periodo) per la parte eccedente dei lavori. Per le prestazioni di servizi relative all'appalto di questi lavori, è inoltre applicabile l'aliquota Iva agevolata del 4%, anziché quella ordinaria. Spero di aver chiarito i suoi dubbi, a presto. Mandate le vostre domande a L'esperto risponde all'indirizzo mail Diario di un volontario: lavorare vivendo Di cosa ci nutriamo nel corso della nostra vita? È un po' che me lo chiedo. Non mi riferisco alle tante leccornie racchiuse nella credenza o delle calde pietanze preparate da una nonna premurosa ma all'essenza che ci muove, al disegno personale che abbozziamo ogni giorno, la motivazione che imprigioniamo in noi, il senso che cerchiamo. Tanto tempo fa una persona disse che la normalità è una conquista che passa attraverso la capacità di lavorare, amare ed essere amati. Più che normalità sceglierei un termine che non demarchi il confine tra ciò che è giusto e ciò che sembrerebbe non esserlo, ma adotterei tante parole che raccontino del mio viaggio di amore e lavoro che non possiede molto di normale ma tanto di straordinario. Il mio Servizio Civile urla questo, rappresenta il paradigma di amore-lavoro più gratificante nel quale il confine tra ciò che siamo e ciò che facciamo è annullato, siamo ciò che facciamo e facciamo ciò che siamo, non si lavora più per vivere ma lavoriamo vivendo ogni istante. Lavorare vivendo cosa significa? Secondo me rappresenta la fortuna che spazza via la fatica di una sveglia che troppo presto ci ricorda che siamo vivi, quella gamba in più che ci permette di pedalare ancora più forte su di una strada fatta di salite drammatiche, di sorprenderci ogni volta per un giorno spesso uguale. Siamo sempre convinti che l'unico scopo del lavorare sia accumulare ricchezze? Che il fine ultimo di ogni nostra azione debba perseguire la volontà di un Io superficiale? Credo che la confusione tormenti la maggior parte di noi che come nuotatori inesperti annaspiamo nei bisogni più incerti, contrastanti, quasi mai complementari. a cura di Roberto Bassano Però credo anche che i bisogni di amore e lavoro, i più forti, possano coesistere all'interno di quel cuore che si chiama Servizio Civile. Si fondono in esso non solo i bisogni di chi ha due braccia o due gambe per lavorare, ma le attese bisognose di chi per troppo tempo ha visto e vissuto unicamente cieli di cemento. Tanti desideri diversi che danno vita allo stesso sogno carico di affetto nel quale anche io sono stato interprete in questi mesi, nei quali il pensiero di ricevere è stato superato dal verbo dare, nei quali ho imparato ad osservare con occhi sempre più veri, intuitivi, sempre più personali. Ho compreso che siamo tanti alberi collocati lungo la strada altrui. Alberi vecchi, alcuni nascenti, alberi ricchi, altri più spogli, alberi in fiore, alberi dai rami spezzati, alberi che nonostante il vento che gli ha accarezzati, il sole lucente che gli ha baciati, le ombre, le piogge conservano nella propria natura l'unicità e la possibilità di rinascere. Ognuno con i propri limiti e risorse, per i quali una foglia persa, un ramo che si stacca non rappresentano l'epilogo scontato ma un nuovo principio da vivere. La difficoltà è trovare in ciascuno la chiave che sprigioni forze inattese. Volontà, impegno, sicurezze mai conosciute che ci spingano a dimenticare ciò che siamo stati, ci catapultino nella realizzazione di un nuovo progetto esistenziale. In questo viaggio del Servizio Civile penso di aver rappresentato per molti lo strumento di cambiamento, quella chiave per forzare serrature arcigne, un po' arrugginite, almeno lo spero. Allo stesso modo credo anche che il servizio, le tante persone conosciute siano capitate nella mia vita nel momento più opportuno. Nell'istante in cui avevo necessità di lavorare, amare ed essere amato.

6 6 Un giorno in Pretura: i disabili non possono stare qua a cura di Camillo Gelsumini i disabili non possono stare qui! Mi arriva questa frase, a volume alto che supera il brusio nella sala. Sono parcheggiato in un'aula di tribunale, sulla mia carrozzina, impegnato a leggere un libro, estraniato dall'ambiente circostante. Alzo lo sguardo dal libro e fisso la Pubblico Ministero che, al di là della balaustra, ha pronunciato ad alta voce questa frase contro la volontaria che mi accompagna, con la chiara finalità di arrivare alle mie orecchie. Sono parcheggiato qui perchè la volontaria che mi accompagna aveva una convocazione, come testimone alle ore 11:00; sono quasi le 13:00; i microfoni nella sala non funzionano; abbiamo assistito ad un balletto giudice, pubblico ministero, avvocati in scambio frenetico di toghe fanée, imputati e testimoni, la cui deposizione non poteva essere raccolta a causa dei microfoni rotti; tutto rinviato ad altra data. Dopo più di mezz'ora di pausa (il giudice aveva detto 10 minuti), sono tutti rientrati e, la mia volontaria è andata a chiedere alla Pubblico Ministero se, visto il ritardo e l'impossibilità di deporre, poteva riaccompagnare il disabile a casa, visto anche che era stata costretta a portarlo con sé a causa degli orari della convocazione e non pensava di fare così tardi. Guardo la PM che ha appena pronunciato: i disabili non possono stare qui!. Vedo una donna col viso devastato da inutili ritocchi; una espressione di personale frustrazione repressa; vedo la mia volontaria smarrita e perplessa. Mi avvicino alla balaustra e, investito da una zaffata di costoso profumo, alla Wanda Osiris (forse a coprire il sentore di fanée delle toghe freneticamente scambiate e con evidenti poche frequentazioni di tintoria), guardandola negli occhi le chiedo: c'è una norma che lo stabilisce?, ad alta voce. Silenzio improvviso e totale intorno; occhi puntati su di me (lesa maestà?). la PM mi rivolge uno sguardo tra la degnazione e il disgusto e mi ripete ottusamente : i disabili non possono stare qui!, questa volta con l'aggiunta: l'ha detto anche il Giudice!. A quel punto le dico allora dica al giudice che il rispetto deve essere reciproco. Ce ne andiamo, io e la mia volontaria, umiliati e frustrati. Ci soffermiamo all'ingresso per controllare che sull'uscio ci sia l'adesivo, come succede per i cani, con l'immagine della carrozzina e la scritta sotto noi non possiamo entrare. Non c'è; neanche quella per i cani. Mi rimane un dubbio, i disabili e, a questo punto anche i cani, possono o no accedere ad un'aula di tribunale? Se la risposta è no, cara giudice, potrebbe essere così gentile da provvedere a far stampare alcuni adesivi da apporre all'ingresso della sua aula di tribunale? Naturalmente a sue spese, così aiuta, con una bella opera di volontariato, l'amministrazione; non dovrebbe essere un enorme sacrificio, visti gli emolumenti che le attribuiscono. Evito speculazioni sul giudizio di chi ha così poca consapevolezza umana e apparentemente tanti pre-giudizi. Markette elettorali? Bilancio della regione Abruzzo 2014 a cura di Camillo Gelsumini Oggetto: Bilancio della regione Abruzzo per il 2014, approvato nel Questo bilancio presenta dei particolari molto interessanti e significativi soprattutto in alcune tabelle. Siete invitati tutti a procurarvene una copia presso il sottoscritto Camillo Gelsumini o Nicolino Di Domenica. A guardar bene si scopre che per la legge regionale n. 57 del 23/11/2012 che riguarda TUTTI i disabili gravi della regione NON è stata finanziata; al contempo si trovano alcuni finanziamenti per Cocche d'oro che potrebbero far ipotizzare oscuri mercimoni. Naturalmente, escludendo favori e scambi tra i più antichi del mondo rimane una unica merce che possa interessare i politici: il voto. Sorprese ci sono infatti anche a guardare le cifre tra i più votati. Da queste parti, terre di cafoni due più due ha sempre fatto quattro. È triste constatare che i metodi da prima repubblica funzionano ancora. Possono funzionare, cari disabili e famigliari, perchè è la vostra pelle che viene svenduta negli oscuri mercimoni dei colloqui privati di vostri rappresentanti; aprite gli occhi, le orecchie e soprattutto il cervello chiedete sempre conto a coloro che sembrano molto interessati ai loro tornaconto personali o di bottega piuttosto che all'interesse generale di categoria. Oltretutto, se aguzzate il cervello vi renderete conto che la metodologia usata è quella della denigrazione al limite della calunnia, sussurrata di orecchio in orecchio come laide lavandaie o pescivendole. Ci perdonino le serie lavoratrici delle categorie menzionate. Chiedete sempre conto delle azioni in vostro nome a tutti, anche al sottoscritto o a Nicolino. Chi non ha niente da nascondere può rispondere a qualunque domanda. Chi, invece, anche tra i politici che si ritengono puri continua a dare credito e spazio e... soldi a personaggi ambigui, rischia di rientrare nell'altro vecchio proverbio di noi cafoni: chi va con lo zoppo.... Sempre per rimanere in tema: CARA GIUNTA REGIONALE : QUANTO VERRA' STANZIATO NEL BILANCIO DEL 2015 PER LA LEGGE 57 SULLA VITA INDIPENDENTE? Aspettiamo, ingenuamente fiduciosi, una risposta. Camillo Gelsumini Mail per richiedere copia del bilancio: Nicolino DI DOMENICA:

7 Ausilio del mese : la carrozzina manuale a cura di Vanessa Pieragostino, Fabio Benenati, Monica D Alfonso 7 Oggi la nostra redazione inzia un viaggio esplorativo per fornirvi una panoramica sul mondo degli ausili per svolgere al meglio questo percorso ci affideremo alla competenza del personale tecnico di Hub Ortopedie, azienda nata nel 1968 per operare principalmente nel settore della fornitura di articoli per la riabilitazione. L'azienda ha ampliato negli anni la propria offerta alla fornitura di prodotti di ogni tipologia per il settore ortopedico, dalla vendita di tutori e ortesi alla realizzazione di busti e plantari ortopedici su misura, con particolare attenzione allo sviluppo di articoli su misura destinati all'infanzia. All'interno della Hub Ortopedie operano tecnici orto-pedici laureati e supportati da tecnologie moderne e d'avanguardia, che si sottopongono a un costante aggiorna-mento professionale, per offrire al cliente massima serietà e competenza nel consigliare e realizzare soluzioni ad hoc per ogni disabilità, sia essa motoria, neurologica o derivante da un trauma. Forti di una salda esperienza alle spalle, nel 2012 la rinnovata gestione della ditta ha scelto di puntare sul servizio personalizzato al cliente, raccogliendo le molteplici richieste provenienti dalle associazioni dei disabili locali e nazionali. In tal senso la nuova Hub Ortopedie ha scelto di puntare sul settore dedicato all'assistenza al cliente, sia in sede che a domicilio, offrendo nuovi servizi tra cui informazione e formazione all'utilizzo degli ausili, valutazioni domiciliari e l'innovativo sistema di pesatura del disabile in carrozzina. A Pescara grazie all'evoluzione della tecnologia, una persona disabile può fruire di ausili che possono aiutarlo in una miglior gestione della vita quotidiana sotto ogni punto di vista. Chi ha deficit motori può contare non solamente sulle carrozzine manuali, ma anche sulle carrozzine elettriche. Per questo motivo, prima di acquistarne una occorre conoscerne le caratteristiche. In questa guida forniamo alcuni consigli utili per scegliere la carrozzina in base alle proprie necessità. Le carrozzine manuali si dividono principalmente in due categorie, quelle da transito dove a spingere è l'accompagnatore e quelle ad autospinta utilizzate direttamente dall'utente stesso. Le più diffuse sono quelle ad autospinta che possono essere standard, personalizzabili leggere o superleggere. Le carrozzine standard sono proposte in poche misure relative alla larghezza del sedile, possono avere braccioli estraibili e/o ribaltabili, poggiapiedi modificabili in altezza ed estraibili consentendo solo un minimo di adattabilità; pesano generalmente oltre 20 kg circa e prevedono un utilizzo temporaneo; rispetto alle carrozzine personalizzabili sono più economiche, che inoltre sono più leggere delle standard, vengono definite infatti leggere e superleggere. Sono strutturate in modo carrozzina per ciclismo da essere modificate ampia-mente per poterle adattare alle esigenze anatomiche e funzionali dell'utente, pertanto sono più indicate ad un uso continuo ed intenso. Le carrozzine leggere hanno una buona adattabilità alla postura e alla locomozione e qualità meccaniche intermedie, per questo soddisfano le esigenze di un uso regolare ma non particolarmente gravoso, il loro peso genericamente è al di sotto dei 16 kg, e sono costruite in alluminio, tipicamente hanno un telaio pieghevole e permettono una discreta scelta di colori ed accessori. Le carrozzine superleggere hanno la miglior adattabilità alla postura e alla locomozione e le migliori qualità meccaniche, per questo sono congeniali ad un uso regolare e gravoso, il loro peso genericamente è al di sotto dei 12 kg e possono essere costruite in carbonio, titanio, alluminio ed altre leghe superleggere. Inoltre possono essere a telaio pieghevole o rigido e permettono un'ampia scelta di colori ed accessori. Nella maggior parte dei casi le carrozzine possono essere dotate di sistemi di monoguida, al fine di consentirne una gestione anche nel caso di un arto superiore con insufficiente mobilità. Nel caso di patologie complesse, dove sono richieste caratteristiche posturali di livello superiore, vengono utilizzate delle Carrozzine Posturali, strutture che permettono di inclinare lo schienale, elevare le pedane e inclinare tutta la seduta (basculamento) manualmente o elettricamente, oltre ad essere dotate di cuscini e schienali "posturali" che permettono di correggere, contenere o compensare deformità o deficit neuromuscolari. Le carrozzine trovano impiego anche nel tempo libero come per andare al mare, o in bici. La massima evoluzione ed utilizzo delle carrozzine avviene in ambito sportivo dove vengono equipaggiate in conformità alle esigenze dello sport praticato. Il loro campo di applicazione è ormai vasto e comprende il tennis, il basket, il rugby, lo sci, il ciclismo, la scherma ed altri. Tali carrozzine presentano delle protezioni nel caso di sport dove è previsto il contatto e sono facilmente riconoscibili per una evidente inclinazione delle ruote posteriori, per permetterne una più semplice manovrabilità, specie nei cambi di direzione. L'acquisto di una carrozzina deve essere fatto con attenzione in modo da rendere quanto più agevole lo svolgimento delle incombenze quotidiane al soggetto. Naturalmente, deve tener conto delle condizioni fisiche dello stesso e di quello che il decorso della malattia gli riserverà nonché delle abitudini e delle esigenze motorie correlate all'espletamento delle normali attività. Hai bisogno di un consiglio? Scrivi a ti risponderemo il prima possibile. Nel prossimo numero la carrozzina elettronica e i servomotori ausiliari,a presto!! Semplicemente utile: impariamo l inglese! a cura di Carlo D Ortona Ciao a tutti in questa rubrica darò alcune nozioni di inglese base per chi vuole apprendere ed usare questa lingua quando serve. Iniziamo con l imparare come ci si presenta: Hi!! (Salve), What's your name? (Come ti chiami?) My name is...( Mi chiamo...), Nice to meet you!! (Piacere di conoscerti) subito dopo si può rispondere I know you ( anche per me). L'atto di stringere la mano in inglese è chiamata to shake hands. Altre cose da imparare quando si incontra una persona possono essere: How are you? (Come stai?) I'm fine. Thank you. ( Sto bene. Grazie),oppure I feel bad. (Sto male.) Per ora mi fermo qui, al prossimo numero.

8 8 Donne &... Ciao Grazia, mi chiamo Vanessa, ti scrivo in cerca di un consiglio Ormai da due anni, da quando il mio ex-marito dopo 23 anni di matrimonio, da cui è nata una figlia oggi diciottenne, ha deciso di separarsi accusandomi di essere la fonte dei suoi mali, che non mi ama più e che in fondo non mi ha mai amata, inoltre tutto questo è accaduto in un momento in cui ho scoperto di avere problemi di salute non di poco conto. Queste rivelazioni, perché per me tali sono state, mi hanno fatto precipitare in un abisso, dal quale non riesco ad uscire considerando che sono ancora molto innamorata, non accetto questo distacco che vivo molto male, è una situazione che mi logora l'anima e il corpo. Lui è rimasto a vivere qui comportandosi come un estraneo e le mie giornate tutte uguali le trascorro ad arrovellarmi il cervello e a chiedermi dove ho sbagliato. Ciao Vanessa, intanto vorrei dirti che ti sono vicina; per quanto riguarda la tua situazione posso dirti che continuare a vivere sotto lo stesso tetto sicuramente non aiuta, questo non fa altro che alimentare le tue speranze di un ripensamento da parte sua. speranze che non vale la pena di coltivare. Direi di spostare l'attenzione in una direzione diversa, alternativa. Sarà difficile e doloroso il distacco ma necessario per iniziare una vita nuova, serena e per fare questo devi raggiungere la consapevolezza di te, cioè un sentire diverso rivolto a te stessa, sapere che non hai bisogno di lui per tornare a sorridere e chissà un giorno anche ad amare ed essere amata per quello che sei, non per quello vorrebbero gli altri. Cari amici e amiche vi invito a fare come Vanessa, scrivendo alla nostra casella di posta: a cura di Grazia Incolingo...Motori Cari amici della rubrica Motori oggi vi illustrerò le attuali condizioni, sotto l ottica normativa e non, sull acquisto di un auto da parte di persone con disabilità; gli sconti elencati sono soggetti a variazioni quindi il consiglio è di recarsi personalmente dal concessionario o informarsi sui siti dei costruttori per avere un quadro più aggiornato. La normativa vigente legge 104/92 riconosce alle persone con disabilità alcune agevolazioni fiscali per l'acquisto di un'auto nuova. Queste opportunità appunto come l'iva al 4%, detrazione IRPEF del 19%, esenzione dal pagamento del bollo auto, sono in genere note agli aventi diritto. Forse non tutti sanno, invece, che quasi tutte le Case automobilistiche presenti sul mercato italiano prevedono ulteriori vantaggi da non sottovalutare quando si decide di acquistare un'auto. Ÿ Alfa Romeo: sconti del 12% sui modelli 147, 166, Gtv e Spider, del 13% su GT e del 14% su 156 (Berlina e Sportwagon), Crosswagon Q4, Sportwagon Q4. Ÿ Audi1:1% sui modelli A6, A6 Avant old e A6 Avant new; 12% su A3, A3 Sportback, A4, A4 Avant, A4 Cabriolet e A8; 14% su A2, TT Coupé e TT Roadster; 15% su Allroad. Ÿ Chevrolet: 9% su Matiz Kalos, Lacetti, Nubira Berlina e SW; 11% su Tacuma ed Evanda. Ÿ Citroën: dal 14% al 23% sulle autovetture e fino al 25% sui veicoli commerciali. Ÿ Daihatsu: sconto del 10% sul prezzo di listino dell'intera gamma Ÿ Fiat: 7% su Doblò; 8% su Croma; 10% su 500, Nuova Panda, Panda 4X4, Idea; 13% su Stilo e Nuovo Ulysse; 14% su Punto, Multipla e Veicoli Commerciali. Ÿ Ford: 2% per i modelli Ka, Nuova Fiesta, Fusion e Focus; 3,5% su Focus C-Max, Nuova Mondeo e Nuovo Galaxy; 4% su Ranger, Fiesta Van, Transit Connect e Nuovo Transit. Ÿ Honda: 8% per tutti i modelli della gamma. Ÿ Hyundai: Gli sconti vanno dal 10% al 13% a seconda del modello. Ÿ Jaguar: 12% sui modelli con motore diesel e del 15% sulle vetture a benzina. Ÿ Kia: 10% sui modelli Picanto Sorento e Sportage; 12% su Rio; 13% su Carens e Cerato; 14% su Carnival, Magentis, Opirus e Pregio. CONTINUA...

9 9...CONTINUA Ÿ Lancia: 10% su Ypsilon, Musa, Phedra e Thesis; per Lybra la riduzione è del 12%. Ÿ Land Rover: 12% sul prezzo di listino dei modelli Defender, Discovery e Freelander. Ÿ Mazda: L'agevolazione andrà concordata direttamente con il concessionario. Ÿ Mercedes: le percentuali di sconto sono ad esclusiva facoltà del concessionario. Ÿ Mitsubishi: 11% su tutta la gamma Nissan: 11% su Micra, Patrol e Pathfinder; 12% su Tino e X-Trail; 14% su Pick-Up; 16% su Almera e Terrano; 17% su Primera. Ÿ Opel: dall'8,5% all'11,5%, a seconda del modello Ÿ Peugeot: 12% su 1007, 14% su 407, 16% su 206, 17% su 307, 18% su Ranch, 20% su 607 e 24% su 807. Ÿ Renault: 11% su Mégane e Scénic,12% su Twingo e Kangoo; 13% su Espace; 14% su Trafic; 16% su Clio Ÿ Seat: 15% su Ibiza, Ibiza Van, Cordoba, Leon, Toledo, Altea, Alhambra e Alhambra Van. Ÿ Skoda: su Fabia, Fabia Wagon, Octavia, Octavia Wagon e Superb pratica uno sconto del 14%. Ÿ Subaru: sconto del 10% sul prezzo di listino di tutti i modelli della Casa. Ÿ Suzuki: sconto minimo del 10% su tutti i modelli commercializzati sul mercato italiano Ÿ Toyota: Toyota Motor Italia prevede uno sconto minimo del 10% su tutti i modelli Ÿ Volkswagen Dal 12 al 18%.in base al modelli. Sarò lieto di aggiornarvi nelle prossime edizioni. a cura di Matteo D Andrea Natale in cucina...e non solo! a cura di Rosetta Montuoro ASPETTANDO BABBO NATALE In molti paesi c'è l'usanza, dopo la cena della Vigilia e prima di recarsi a Messa, di apparecchiare la tavola per...gli eventuali ospiti. Naturalmente "gli eventuali ospiti" che si attendono sono Babbo Natale e i suoi aiutanti. Si preparano belle tavole imbandite con latte, miele e dolci. Si pensa anche alle renne lasciando paglia, erbetta fresca, e qualche carotina. La stanza è calda, il fuoco scoppietta nel camino, le calzette sono appese, le scarpette sono pronte. Sul tavolo ci sono anche delle letterine "Caro Babbo Natale...". In un angolo c'è un morbido pacchettino. Il biglietto, colorato, dice "Per Babbo Natale. Grazie". La nonna ha sferruzzato una calda e rossa sciarpa "Poverino. Chissà quanto freddo soffre al suo Paese". Babbo Natale è felice. Ma quando scende dal camino, e sul tavolo trova... dimentica tutto, si lascia vincere dalla golosità e si siede a tavola, comincia a cantare "Tu scendi dalle stelle..." Dimenticavo: è stonato! Il piatto preferito di Babbo Natale è... il pollo fritto. Pollo fritto tenerissimo. Ingredienti e quanto necessario: 4 recipienti Ghiaccio e acqua Succo di limone Parti di pollo fresco...due pezzi a persona,sei pezzi per Babbo Natale Sale e pepe macinato fresco 4 uova Mezzo bicchiere di latte Farina bianca Olio per friggere Dice il vecchio saggio: Natale nghe lu sole...pasqua a lu tizzone! Preparare un recipiente con acqua e ghiaccio, secondo recipiente: acqua ghiaccio e succo di limone, terzo recipiente: quattro uova sbattute con latte,sale e pepe, quarto recipiente: abbondante farina. Preparate le padelle sul fuoco con abbondante olio. Fate fare ai pezzi di pollo il percorso dei quattro recipienti. Quando l'olio è caldo, posate i pezzi di pollo nella padella. Fate attenzione che siano coperti d'olio. Girateli più volte. Scolateli e posateli su un piatto coperto da carta assorbente. Mangiatelo caldo il pollo fritto. Ma è buono anche freddo. Chiedetelo a Babbo Natale.

10 10 A... Tempo Libero Il film proposto questo mese dalla nostra rubrica è A Beautiful Mind di Ron Howard. Attore protagonista principale del film è Russel Crowe che interpreta la storia vera del giovane matematico John Nash impegnato ed ossessionato nel 1947 alla ricerca di idee matematiche innovative, che lo porteranno allo sviluppo della teoria dei giochi, rendendo obsolete le teorie economiche di Adam Smith. Nash riuscirà ad ottenere un posto di ricercatore all'università di Boston ed un premio Nobel alla fine della sua carriera accademica. Al successo professionale si contrappone però quello sociale. Nash infatti, ha un unico amico e compagno di stanza, Charles ed ha difficoltà ad instaurare rapporti sociali di ogni tipo. Spesso infatti,è preso in giro per quelli che appaiono solo bizzarri comportamenti. Si innamorerà, comunque, di una giovane studentessa di fisica, Alicia, che diventerà sua moglie, fino alla tragica scoperta della sua grave forma di schizofrenia. Da qui tutto sarà messo in discussione: quanto di ciò che Nash ha vissuto è vero e quanto è frutto delle proiezioni della sua mente? Una storia vera quindi, una storia d'amore, una storia di fantasmi della mente e dell'anima, ma soprattutto una storia di sopravvivenza e di convivenza con la malattia. Un film, psicologico, d'amore, drammatico, che vuole essere un incentivo a non gettare la spugna nonostante le difficoltà, a lottare per la realizzazione dei propri desideri, con forza di volontà e determinazione, perché come nel caso di John Nash, sarà la vita stessa a premiarti. a cura di Annalisa Errico Il libro proposto questo mese dalla nostra rubrica è La Regola dell'equilibrio di Gianrico Carofiglio. È una primavera strana, indecisa, come l umore di Guido Guerrieri. Messo all angolo da una vicenda personale che lo spinge a riflettere sulla propria esistenza, Guido pare chiudersi in sé stesso. Come interlocutore preferito ha il sacco da boxe che pende dal soffitto del suo soggiorno. A smuovere la situazione arriva un cliente fuori del comune: un giudice nel pieno di una folgorante carriera, suo ex compagno di università, sempre primo negli studi e nei concorsi. Si rivolge a lui perché lo difenda dall accusa di corruzione, la peggiore che possa ricadere su un magistrato. Quasi suo malgrado, Guerrieri si lascia coinvolgere dal caso e a poco a poco perde lucidità, lacerato dalla tensione fra regole formali e coscienza individuale. In un susseguirsi di accadimenti drammatici e squarci comici, ad aiutarlo saranno l amico poliziotto, Carmelo Tancredi, e un investigatore privato, un personaggio difficile da decifrare: se non altro perché è donna, è bella, è ambigua, e gira con una mazza da baseball. a cura di Mirko Benenati Il locale del mese: «il Bukowski» In questa rubrica tratteremo uno alla volta tutte quelle attività commerciali che con i loro aiuti (economici e non) ci hanno permesso il finanziamento e più in generale la realizzazione del qui presente giornale. In questa edizione parleremo del lungo bar Bukowski, situato in Via Dei Bastioni, Pescara: posto di ritrovo di musicisti, artisti, vagabondi e amanti della notte. Un piccolo covo in pieno Centro storico a Pescara, dive rifugiarsi fra i propri simili nel nome dello scrittore Charles Bukowski. Ma qui non si brinda solo, ci sono anche eventi fra cinema e musica. Un "lungo bar tutto da scoprire. Un ringraziamento è doveroso farlo anche a tutte le altre attività che come questa hanno espresso attraverso contributi di vario genere la loro sensibilità alla nostra causa, e che hanno reso possibile realizzare il il progetto «A Ruota Libera».

11 Oroscopo Ariete: Al lavoro mancano collaborazione e complicità impegnatevi per rasserenare l'atmosfera Toro: Si accumulano impegni e disguidi di vario genere, e nonostante la vostra efficienza, per far fronte a tutto, le vostre energie cederanno sensibilmente: tenetelo presente sia nell'attività lavorativa che in quella sportiva Gemelli: Questa è sicuramente una giornata adatta per prendere delle decisioni legate al vostro lavoro, in quanto è giunto il momento di dare una svolta o quanto meno di essere un pochino più decisi e determinati in quello che volete fare Il Cruciverbone! 11 finanze Cancro: Da oggi, dovete stare molto attenti alla gestione delle Leone: Si accumulano impegni e disguidi di vario genere, e nonostante la vostra efficienza, per far fronte a tutto, le vostre energie cederanno sensibilmente: tenetelo presente sia nell'attività lavorativa che in quella sportiva Vergine: Si accumulano impegni e disguidi di vario genere, e nonostante la vostra efficienza, per far fronte a tutto, le vostre energie cederanno sensibilmente: tenetelo presente sia nell'attività lavorativa che in quella sportiva Bilancia:Mercurio in sestile e la Luna frizzante in trigono. Con queste premesse questo periodo lavorativo si conclude alla grande, tutto in positivo, tranne le finanze, ma a questo ormai ci avete fatto l abitudine! ScorpioneCon Mercurio amico, il livello di concentrazione sarà altissimo: nulla e nessuno potrà distrarvi! SagittarioSi accumulano impegni e disguidi di vario genere, e nonostante la vostra efficienza, per far fronte a tutto, le vostre energie cederanno sensibilmente: tenetelo presente sia nell'attività lavorativa che in quella sportiva CapricornoIn ambito sentimentale, non avrete motivo per lamentarvi se siete in coppia: il partner sarà lieto di seguirvi e di rispondere adeguatamente alle vostre proposte più audaci e fantasiose AcquarioProvate insomma! Siete comunque persone recettive, che captano subito il bello o il brutto, quindi perchè non azzardare?sarebbe tempo oggi, di prendere una decisione che poi dovrà restare ferma, nonostante la vostra grande indecisione PesciCon Mercurio amico, il livello di concentrazione sarà altissimo: nulla e nessuno potrà distrarvi!

12

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE

DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE www.cramesrl.it RESISTENZE DASP-I DASP-I IMMAGINE APPLICAZIONE CODICE ORIGINALE DESCRIZIONE NOTE AIR046 RENAULT 0,50 AIR048 AIR267 AUDI: 80 VOLKSWAGEN: GOLF II JETTA - PASSAT SEAT: TOLEDO 191959263 191959263C

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"?

Seggiolini auto: dov è il vantaggio per le famiglie? Ufficio stampa del TCS Vernier Tel +41 58 827 27 16 Fax +41 58 827 51 24 www.pressetcs.ch Comunicato stampa Seggiolini auto: dov è il "vantaggio per le famiglie"? Emmen, 15 novembre 2012. Il test del TCS

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione

CONCETTI GENERALI. Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Tecnologie per l autonomia e la partecipazione delle persone con disabilità corso di alta formazione Fondazione Don Carlo Gnocchi ONLUS-IRCCS Centro S. Maria Nascente Milano 5 febbraio 2014 Organizzazione

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11

Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Relazione finale Funzione Strumentale al P.O.F. Prof. E. Venditti A. S. 2010-11 Per la quarta annualità ho ricoperto il ruolo di Responsabile del Piano dell'offerta Formativa e dell Autovalutazione di

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità

Questionario per operatori/professionisti che lavorano con le famiglie di minori con disabilità Introduzione AIAS Bologna onlus, in collaborazione con altre organizzazioni europee, sta realizzando un progetto che intende favorire lo sviluppo di un ambiente positivo nelle famiglie dei bambini con

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA

12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE. Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA 12 ATTIVARE LE RISORSE DEL GRUPPO CLASSE Figura 1 OTTO STRATEGIE PER VALORIZZARE IL GRUPPO CLASSE COME RISORSA EDUCATIVA E DIDATTICA LE CARATTERISTICHE PEDAGOGICHE DEL GRUPPO CLASSE 13 1 Le caratteristiche

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO

TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO TEORIA DEL SÉ E CICLO DEL CONTATTO di Sergio Mazzei Direttore dell Istituto Gestalt e Body Work TEORIA DEL SÉ Per organismo nella psicoterapia della Gestalt si intende l individuo che è in relazione con

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

LA COMUNICAZIONE E GLI ASSIOMI DELLA COMUNICAZIONE

LA COMUNICAZIONE E GLI ASSIOMI DELLA COMUNICAZIONE LA COMUNICAZIONE E GLI ASSIOMI DELLA COMUNICAZIONE ASSIOMI DELLA COMUNICAZIONE UMANA Proprietà semplici della comunicazione Un essere umano è coinvolto fin dall inizio della sua esistenza in un complesso

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche

Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Giro, ghirotondo e altre storie ortografiche Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Rossana Colli e Cosetta Zanotti Giro,

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

La didattica personalizzata: utopia o realtà?

La didattica personalizzata: utopia o realtà? La didattica personalizzata: utopia o realtà? L integrazione di qualità è anche la qualità positiva per tutti gli attori coinvolti nei processi di integrazione, non solo per l alunno in difficoltà. Se

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli