CERMED. GRES di Montevecchio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CERMED. GRES di Montevecchio"

Transcript

1 Applicazione di un sistema di cogenerazione con microturbine al ciclo produttivo della Ceramica Mediterranea S.p.A. (Progetto FIT Energia A01/1827/01/X05)

2 Ceramica Mediterranea S.p.A. è una società che, utilizzando materie prime sarde, produce piastrelle in Gres porcellanato di ottima qualità e basso costo. Gli impianti produttivi si trovano nella zona industriale di Guspini nella nuova provincia del Medio Campidano. Grazie a sostanziosi investimenti, negli ultimi anni ha portato la propria capacità produttiva da 8000 a m 2 al giorno. Nonostante la crisi del comparto Ceramico CerMed è una delle poche fabbriche di piastrelle in espansione.

3 Nel Medio Campidano il combustibile per uso industriale è il GPL (p.c.i. = kcal/kg). Lo stabilimento dispone di due serbatoi da 50 m 3 per lo stoccaggio del GPL liquido. Il GPL viene vaporizzato nella centrale del gas per alimentare in fase gassosa le utenze (forni, essiccatoi del supporto, mulini, essiccatoi a letto fluido). L utilizzo del GPL ha comportato la scelta d installare fin dall inizio (1993) un impianto di granulazione a secco per la preparazione delle polveri da pressatura.

4 Ricevimento materie prime Macinazione Granulazione Pressatura Essiccazione Smaltatura Cottura Scelta Imballaggio L impasto delle materie prime prefrantumate entra nel mulino a rulli e viene essiccato dal 10% fino al 1,2% e micronizzato alla dimensione di 45 µm. Questo processo richiede energia termica. Le polveri intercettate da un filtro a maniche sono pronte per il passaggio successivo.

5 Ricevimento materie prime Macinazione Granulazione Pressatura Essiccazione Le polveri finemente macinate vengono agglomerate per umidificazione in un granulatore a tamburo rotante. L umidità di granulazione è circa il 15%. Smaltatura Cottura Scelta Imballaggio

6 Ricevimento materie prime Macinazione Granulazione Pressatura Essiccazione Smaltatura L umidità delle polveri granulate viene ridotta al 7% in un essiccatoio a letto fluido. Questo processo richiede energia termica. Per produrre 8 t/h di granulato si asportano 750 kg/h di acqua e servono 56 kg/h di GPL. Il bruciatore in vena d aria fornisce circa kcal/h (720 kw) di potenza termica per essiccare 8 t/h di polveri granulate. Cottura Scelta Imballaggio

7 L incidenza dei costi energetici sul costo di produzione è alta: circa il 30% dei costi sono da addebitare all utilizzo di energia elettrica e termica. 13% 70% 17% Energia Elettrica GAS Altri costi Per questo motivo è particolarmente importante puntare sull efficienza energetica.

8 Negli ultimi anni Cermed ha intrapreso una politica di riduzione dei costi industriali e di miglioramento dell efficienza energetica con il fine di aumentare la propria competitività. Uno dei primi investimenti è stato quello dell introduzione di inverter per le regolazioni di portata per fluidi e liquidi che ha portato evidenti benefici. In questo contesto si inserisce il progetto di innovazione tecnologica che consiste nell inserimento di un impianto di cogenerazione al servizio degli impianti di essicazione dei semilavorati, in particolare delle polveri granulate.

9 IMPIANTO DI COGENERAZIONE PRESSO CERMED Quattro turbine da 100 kw elettrici e 180 kw termici/cad collegate a due essiccatoi a letto fluido mediante tubazione coibentata con ventilatore di rilancio da 45 kw GPL CALORE TURBINE ENERGIA ELETTRICA

10 Vengono recuperati sia i gas di scarico sia l aria di raffreddamento dei container delle turbine L aria in uscita dalle turbine (270 C) viene diluita con l aria di raffreddamento dei container e con aria ambiente per portarla alla temperatura degli essiccatoi (circa 200 C) I bruciatori in vena d aria degli essiccatoi modulano la temperatura dell aria per garantire la regolazione ottimale della temperatura d essiccamento Modularità per il funzionamento: se la richiesta di energia termica è bassa si può scegliere di spegnere una o più turbine. Modularità per la manutenzione: si può eseguire su una turbina per volta mantenendo le altre in funzione. Predisposizione per installare altre quattro turbine in futuro

11

12

13 CERMED

14

15 CERMED

16 CERMED

17

18 CERMED

19

20 VANTAGGI DELLA COGENERAZIONE L autoproduzione di energia elettrica permette un miglioramento nella continuità di produzione perché svincolata dalle fasce di costo dell energia elettrica Inferiore energia elettrica impegnata contrattualmente Semplicità di modifica per l utilizzo di altri combustibili (gas naturale, olio vegetale, etanolo, ) Incentivi per la cogenerazione: certificati bianchi, conto energia per green fuels

21 DATI ENERGETICI DEL GRUPPO DI COGENERAZIONE (4 TURBINE ALIMENTATE A GPL) Temperatura ambiente 15 C 36 Potenza elettrica erogata (al netto della potenza di defalco) 412 kw 313 Potenza elettrica assorbita dal ventilatore di rilancio 7,7 kw 7,7 Consumo totale di GPL (p.c.i. = kcal/kg) 106 kg/h 95 Potenza termica in ingresso alle turbine 1331 kw 1194 Potenza termica in ingresso agli essiccatoi (calore gas di scarico + raffreddamento container) 787 kw 608 Rendimento elettrico 30,4 % 25,6 Rendimento termico 59,1 % 50,9 Rendimento globale 89,5 % 76,5

22 REDDITIVITA DEL SISTEMA COGENERATIVO Ore di funzionamento 6440 h/a Temperatura ambiente 15 C 36 Autoproduzione di energia elettrica /a Recupero di calore per gli essiccatoi /a Certificati bianchi /a Consumo GPL per le turbine /a Consumo di energia elettrica per il ventilatore di rilancio /a Manutenzione turbine /a REDDITIVITA /a

23 OBIETTIVI CONSEGUITI CON LA COGENERAZIONE Riduzione dei costi di produzione Mantenimento dei livelli di qualità del prodotto Ottimizzazione della gestione della produzione svincolandosi dalle fasce tariffarie dell energia elettrica Maggiore continuità della produzione Maggiore competitività

24 Grazie dell attenzione!

Soluzioni per l industria mineraria HED-13. Essiccatore. Efficienza energetica. Riduzione CO 2. Incentivi. mineraliindustriali.it

Soluzioni per l industria mineraria HED-13. Essiccatore. Efficienza energetica. Riduzione CO 2. Incentivi. mineraliindustriali.it HED-13 Essiccatore Efficienza energetica Riduzione CO 2 Incentivi Essiccatore ad alta efficienza HED-13 L evoluzione tecnologica degli essiccatori a tamburo rotante Aria ambiente per asciugare la sabbia

Dettagli

Azioni di incremento dell efficienza energetica nel settore delle piastrelle di ceramica: esperienze e limiti normativi. MILANO 14 giugno 2011

Azioni di incremento dell efficienza energetica nel settore delle piastrelle di ceramica: esperienze e limiti normativi. MILANO 14 giugno 2011 Azioni di incremento dell efficienza energetica nel settore delle piastrelle di ceramica: esperienze e limiti normativi MILANO 14 giugno 2011 L industria italiana delle piastrelle di ceramica Aziende (numero)

Dettagli

Prefazione...III. 2.2.6 Impianto idrico con o senza serbatoio di compenso...18 2.2.7 Macchine e attrezzature produttive di riserva...

Prefazione...III. 2.2.6 Impianto idrico con o senza serbatoio di compenso...18 2.2.7 Macchine e attrezzature produttive di riserva... Indice Prefazione...III CAPITOLO 1 GENERALITÀ SUGLI IMPIANTI MECCANICI DI SERVIZIO PER L INDUSTRIA 1.1 Contenuti e finalità...2 1.2 Definizione e classificazione degli impianti industriali...2 1.3 Definizione

Dettagli

ATTI DEL CONVEGNO: IL RISPARMIO IN CERAMICA (villa Marchetti, Baggiovara, Modena 10 dicembre 2009)

ATTI DEL CONVEGNO: IL RISPARMIO IN CERAMICA (villa Marchetti, Baggiovara, Modena 10 dicembre 2009) ATTI DEL CONVEGNO: IL RISPARMIO IN CERAMICA (villa Marchetti, Baggiovara, Modena 10 dicembre 2009) INDICE DELLE RELAZIONI OTTIMIZZAZIONE DELLA GESTIONE DELL INDUSTRIA CERAMICA PAG. 02 Guido Nassetti Centro

Dettagli

Impianto di cogenerazione realizzato presso una azienda del settore ceramico della provincia di Modena (Emilia-Romagna, Italia)

Impianto di cogenerazione realizzato presso una azienda del settore ceramico della provincia di Modena (Emilia-Romagna, Italia) OPET SEED (Italia) Impianto di realizzato presso una azienda del settore ceramico della provincia di Modena (Emilia-Romagna, Italia) ENERGIE Introduzione L impianto di in esame è installato presso un azienda

Dettagli

Impianti di riscaldamento convenzionali

Impianti di riscaldamento convenzionali Impianti di riscaldamento convenzionali convenzionale Impianti di riscaldamento Schema di un impianto con caldaia Combustibile Generazione regolazione emissione Carichi termici Distribuzione Impianti di

Dettagli

Risparmio & Efficienza Energetica Industria CERAMICA

Risparmio & Efficienza Energetica Industria CERAMICA Risparmio & Efficienza Energetica Industria CERAMICA Indagine Green Economy nel DISTRETTO DELLA CERAMICA 2012 Fonte: FocusLab Indagine Green Economy Settore Ceramico - 2ª edizione 2012 http://www.festivalgreeneconomydistretto.it/files/indagine_green_economy_distretto_2012.pdf

Dettagli

IL FINE LINEA E LE ATTIVITÀ COMPLEMENTARI

IL FINE LINEA E LE ATTIVITÀ COMPLEMENTARI IL FINE LINEA E LE ATTIVITÀ COMPLEMENTARI Presentazione Indice Premessa Nota degli autori Parte 1 - SELEZIONE E CONFEZIONAMENTO Cap. 1 Inquadramento generale 1 Considerazioni generali 1.1 Proprietà e difetti

Dettagli

Energia e Fonti Rinnovabili. Un esempio di risparmio energetico: la produzione distribuita di energia elettrica

Energia e Fonti Rinnovabili. Un esempio di risparmio energetico: la produzione distribuita di energia elettrica Energia e Fonti Rinnovabili Almo Collegio Borromeo, Pavia, a.a. 2009-2010 corso riconosciuto dall Università degli Studi di Pavia Un esempio di risparmio energetico: la produzione distribuita di energia

Dettagli

ALLEGATO D APPLICAZIONE DELLE MTD

ALLEGATO D APPLICAZIONE DELLE MTD WIENERBERGER S.p.A. Unipersonale Sede legale in 40027 Mordano (BO), Via Ringhiera 1 Insediamento sito in 32020 Feltre (BL) Strada della Fornace 7 Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) D.lgs. 152/2006

Dettagli

Tipo di bruciatore MILLBERG. Potenza MAX. Consumo medio su FORNO FISSO : Consumo in fiamma MAX. Ø 100 cm Ø 120 cm Ø 140 cm Ø 160 cm Ø 180 cm

Tipo di bruciatore MILLBERG. Potenza MAX. Consumo medio su FORNO FISSO : Consumo in fiamma MAX. Ø 100 cm Ø 120 cm Ø 140 cm Ø 160 cm Ø 180 cm Consumo medio su FORNO FISSO : dopo 5 ore di lavoro a temperatura cottura pizza (330-350 C sul piano di cottura) Ø 100 cm Ø 120 cm Ø 140 cm Ø 160 cm Ø 180 cm Metano 1,88mc/h GPL : 1,00 kg/h Metano 1,65mc/h

Dettagli

Impianto per il trattamento ecologico dei rifiuti

Impianto per il trattamento ecologico dei rifiuti Impianto per il trattamento ecologico dei rifiuti Indice 1. Introduzione... 2 2. L'impianto proposto... 3 3. Schema a blocchi dell'impianto... 4 4. Descrizione dell'impianto... 5 4.1 Trattamenti meccanici...

Dettagli

Impianto di cogenerazione a biomassa legnosa

Impianto di cogenerazione a biomassa legnosa Impianto di cogenerazione a biomassa legnosa Integrazione fra la produzione della biomassa ed il suo riutilizzo a fini energetici Massarosa, 8 novembre 2013 Ing. Simone Bonari P&I srl 09/11/2013 Comune

Dettagli

3 Dimensionamento dell essiccatore

3 Dimensionamento dell essiccatore 3 Dimensionamento dell essiccatore Il progetto termodinamico dell essiccatore porta oltre che alla definizione dei parametri termodinamici di esercizio, anche alla parallela definizione delle dimensioni

Dettagli

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi:

Tali fluidi, utilizzati in prossimità del punto di produzione, o trasportati a distanza, possono essere utilizzati per diversi impieghi: LA COGENERAZIONE TERMICA ED ELETTRICA 1. Introduzione 2. Turbine a Gas 3. Turbine a vapore a ciclo combinato 4. Motori alternativi 5. Confronto tra le diverse soluzioni 6. Benefici ambientali 7. Vantaggi

Dettagli

ESSICCAZIONE E COTTURA DI PIASTRELLE CERAMICHE

ESSICCAZIONE E COTTURA DI PIASTRELLE CERAMICHE ESSICCAZIONE E COTTURA DI PIASTRELLE CERAMICHE Indice Premessa Nota degli autori PARTE PRIMA ESSICCAZIONE E COTTURA: NOZIONI FONDAMENTALI Capitolo 1. INTRODUZIONE Capitolo 2. IL CALORE 1. I principali

Dettagli

Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente

Comitato Termotecnico Italiano Energia e Ambiente Attività PROBIO della Regione Lombardia - Annualità 2000 Stato di avanzamento del progetto: Energia dall agricoltura Pellet Allegato 5 Individuazione delle modifiche da introdurre nella attuale offerta

Dettagli

MULINO PENDOLARE MOLOMAX

MULINO PENDOLARE MOLOMAX MULINO PENDOLARE MOLOMAX Web: http://www.manfredinieschianchi.com - Email: sales@ms-plants.it 1/13 I Mulini Pendolari MOLOMAX sono impiegati per la macinazione di materie prime di varia natura, peso specifico

Dettagli

CURTI costruzioni meccaniche S.p.A. DIVISIONE ENERGIA

CURTI costruzioni meccaniche S.p.A. DIVISIONE ENERGIA CURTI costruzioni meccaniche S.p.A. DIVISIONE ENERGIA L azienda Curti SpA nasce nel 1957 ad Imola con la produzione di macchine per l industria tessile e agricola. Negli anni successivi l azienda si specializza

Dettagli

Impianto di termovalorizzazione I cipressi (FI) Fasi di funzionamento dell'impianto: Prima fase. Schema. Sezione

Impianto di termovalorizzazione I cipressi (FI) Fasi di funzionamento dell'impianto: Prima fase. Schema. Sezione Impianto di termovalorizzazione I cipressi (FI) Fasi di funzionamento dell'impianto: Prima fase Schema Sezione 1 La seconda fase, quella più "calda", dove i rifiuti vengono bruciati e, col calore ottenuto,

Dettagli

COGENERAZIONE. Tipologie di impianti di cogenerazione

COGENERAZIONE. Tipologie di impianti di cogenerazione COGENERAZIONE La cogenerazione, o produzione combinata di energia elettrica e calore, consente di ottenere da una singola unità produttiva energia elettrica e termica, o in alcuni casi, lavoro ed energia

Dettagli

Energia da Biomassa e tecnologie per l Efficienza Energetica

Energia da Biomassa e tecnologie per l Efficienza Energetica Ingeco S.r.l. via Alzaia sul Sile, 26/D I-31057 Silea TV T. +39 0422 363292 F. +39 0422 363294 E. ingeco@ingeco-enr.it W. www.ingeco-enr.it Energia da Biomassa e tecnologie per l Efficienza Energetica

Dettagli

IMPIANTO DI MICROGENERAZIONE ELETTRICA ALIMENTATO A POLLINA

IMPIANTO DI MICROGENERAZIONE ELETTRICA ALIMENTATO A POLLINA IMPIANTO DI MICROGENERAZIONE ELETTRICA ALIMENTATO A POLLINA 20851 Lissone (MB) - Via Adamello, 9 - Tel. 039 483498 / 2456105 - Fax 039 461286 e-mail: info@ventilazioneindustriale.it - web: www.ventilazioneindustriale.it

Dettagli

ESSICCAZIONE e DISIDRATAZIONE

ESSICCAZIONE e DISIDRATAZIONE ESSICCAZIONE e DISIDRATAZIONE 1 Essiccazione a spruzzo Spray Drying 2 Schema di impianto di essiccazione a spruzzo (Spray Drying) 3 sistema di nebulizzazione centrifugo (a turbina) spruzzatore rotativo

Dettagli

3 - Cogenerazione tecnologie disponibili, aspetti ambientali e gestionali. Enrico Malusardi Professore a contratto, Politecnico di Milano

3 - Cogenerazione tecnologie disponibili, aspetti ambientali e gestionali. Enrico Malusardi Professore a contratto, Politecnico di Milano 3 - Cogenerazione tecnologie disponibili, aspetti ambientali e gestionali Enrico Malusardi Professore a contratto, Politecnico di Milano PERCHE LA COGENERAZIONE? È la produzione combinata di calore e di

Dettagli

LA MICRO COGENERAZIONE

LA MICRO COGENERAZIONE WORKSHOP RISPARMIO ENERGETICO: STRUMENTO PER LA COMPETITIVITA LA MICRO TRIGENERAZIONE DISTRIBUITA SILVANO PIPPAN Palazzo Torriani 7 novembre 2007 LA MICRO TRIGENERAZIONE DISTRIBUITA DEFINIZIONI Per,, si

Dettagli

Recuperi energe+ci da co/ura di. materiali ceramici

Recuperi energe+ci da co/ura di. materiali ceramici Recuperi energe+ci da co/ura di Ing. Roberto Manzini materiali ceramici Convegno ACIMAC, 10 Dicembre 2009 Tipologie di recupero Recupero aria calda da raffreddamento Recupero fumi da cappa preforno roduzione

Dettagli

Una soluzione integrata: Cogenerazione e continuità elettrica

Una soluzione integrata: Cogenerazione e continuità elettrica Una soluzione integrata: Cogenerazione e continuità elettrica Antonio Ciccarelli www.sea.aq.it antonio.ciccarelli@sea.aq.it Area Workshop Cremona 05-03-2014 Indice 1. Introduzione 2. L audit energetico

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 VETRO, CERAMICA E MATERIALI DA COSTRUZIONE Processo Produzione di prodotti in ceramica, refrattari

Dettagli

SIDERA 30 un applicazione delle celle a combustibile nella cogenerazione ad uso civile

SIDERA 30 un applicazione delle celle a combustibile nella cogenerazione ad uso civile Convegno Potenziale idrogeno Produzione da fonti rinnovabili e celle a combustibile Padova 17 marzo 2006 SIDERA 30 un applicazione delle celle a combustibile nella cogenerazione ad uso civile OBIETTIVO

Dettagli

Utilizzo energie rinnovabili per il risparmio energetico in fase di cura

Utilizzo energie rinnovabili per il risparmio energetico in fase di cura Convegno - Sostenibilità della coltura del tabacco in Italia - Utilizzo energie rinnovabili per il risparmio energetico in fase di cura Dott. Pasquale Raiola 20 Aprile 2011 Dip. Scienze Economico-Estimative

Dettagli

2. DESCRIZIONE IMPIANTO

2. DESCRIZIONE IMPIANTO INDICE 1 PREMESSA 2 DESCRIZIONE IMPIANTO 2.1 Impianto di condizionamento... 2.2 Regolazione... 3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DELL IMPIANTO PROPOSTO 3.1 Tecnologia ad inverter... 3.2 Carica automatica del

Dettagli

MIGLIORA LA TUA ENERGIA EFFICIENZA E RISPARMIO

MIGLIORA LA TUA ENERGIA EFFICIENZA E RISPARMIO MIGLIORA LA TUA ENERGIA EFFICIENZA E RISPARMIO EFFICIENZA ENERGETICA Utilizzare le risorse energetiche e idriche in modo corretto e responsabile, ridurre gli sprechi e le perdite, ottimizzare il ciclo

Dettagli

Impianti a biocombustibili solidi per la produzione di energia elettrica

Impianti a biocombustibili solidi per la produzione di energia elettrica Impianti a biocombustibili solidi per la produzione di energia elettrica TIPOLOGIA DI IMPIANTO Un impianto di produzione di energia elettrica da biocombustibili solidi si compone dei due seguenti principali

Dettagli

VALUTAZIONE DI IPOTESI DI UPGRADING DEL SISTEMA COGENERATIVO DI UNO STABILIMENTO CERAMICO

VALUTAZIONE DI IPOTESI DI UPGRADING DEL SISTEMA COGENERATIVO DI UNO STABILIMENTO CERAMICO ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA PER L AMBIENTE E IL TERRITORIO Dipartimento di Ingegneria Chimica, Mineraria e delle Tecnologie Ambientali

Dettagli

Facsimile. Libretto di impianto di CLIMATIZZAZIONE. OBBLIGATORIO per tutti gli impianti di climatizzazione INVERNALE ed ESTIVA

Facsimile. Libretto di impianto di CLIMATIZZAZIONE. OBBLIGATORIO per tutti gli impianti di climatizzazione INVERNALE ed ESTIVA Libretto di impianto di CLIMATIZZAZIONE OBBLIGATORIO per tutti gli impianti di climatizzazione INVERNALE ed ESTIVA Conforme all Allegato I (Art. 1) del DECRETO 10 febbraio 2014 "Modello di libretto di

Dettagli

Società Energie Rinnovabili Italiana Srl

Società Energie Rinnovabili Italiana Srl Lo sviluppo sostenibile è quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i loro propri bisogni

Dettagli

UBICAZIONE DELL UNITA MOBILE Indirizzo... Nr... Palazzo... Scala...Piano...Interno...CAP... Località...Comune... Provincia...

UBICAZIONE DELL UNITA MOBILE Indirizzo... Nr... Palazzo... Scala...Piano...Interno...CAP... Località...Comune... Provincia... LIBRETTO IMPIANTO OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE INFERIORE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI) 2 Libretto impianto

Dettagli

Energia dalle Biomasse - Parte C

Energia dalle Biomasse - Parte C Tecnologie delle Energie Rinnovabili Energia dalle Biomasse - Parte C Daniele Cocco Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali Università degli Studi di Cagliari daniele.cocco@unica.it

Dettagli

Sistemi di essiccazione delle biomasse

Sistemi di essiccazione delle biomasse Sistemi di essiccazione delle biomasse n Essiccazione del digestato n Essiccazione di pollina n Purificazione dell aria di scarico n Essiccazione di fanghi di depurazione n Essiccazione di cippato n Separazione

Dettagli

Tecnologie per l ottimizzazione dei consumi e l autoproduzionel di energia

Tecnologie per l ottimizzazione dei consumi e l autoproduzionel di energia Buone pratiche per la gestione dei consumi energetici in azienda Tecnologie per l ottimizzazione l dei consumi e l autoproduzionel di energia Marco Zambelli, ENEA UTT Como, 11 giugno 2014 1 TIPOLOGIE INTERVENTO

Dettagli

L innovazione tecnologica per l efficienza energetica e lo sviluppo di fonti rinnovabili

L innovazione tecnologica per l efficienza energetica e lo sviluppo di fonti rinnovabili L innovazione tecnologica per l efficienza energetica e lo sviluppo di fonti rinnovabili Riduzione dei consumi energetici (efficienza energetica) Consumi e produzione energetica Aumento della produzione

Dettagli

Impianti di COGENERAZIONE

Impianti di COGENERAZIONE Impianti di COGENERAZIONE Definizione: produrre energia insieme Produzione combinata di : 1. energia elettrica/meccanica 2. energia termica (calore) ottenute in appositi impianti utilizzanti la stessa

Dettagli

Cogenerazione e domanda di calore variabile: un software per la valutazione tecnico-economica dell investimento

Cogenerazione e domanda di calore variabile: un software per la valutazione tecnico-economica dell investimento 3E Energy, Efficiency and Environment Efficienza energetica e cogenerazione: Quali prospettive per l industria italiana nei nuovi mercati energetici Milano - 11 Luglio 2013 Cogenerazione e domanda di calore

Dettagli

Cogenerazione da biomassa solida: stato dell arte; valutazione economica ed ambientale; esempi di impianti realizzati

Cogenerazione da biomassa solida: stato dell arte; valutazione economica ed ambientale; esempi di impianti realizzati Cogenerazione da biomassa solida: stato dell arte; valutazione economica ed ambientale; esempi di impianti realizzati Gammel Duvia Engineering S.r.l. - Corso Cairoli 8, 10123 Torino Tel (+39) 011 8121214

Dettagli

EFFICIENZA NELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE DI VAPORE Monforte d'alba, 1 ottobre 2015. MARIO CAPORALI mcaporali@bono.it

EFFICIENZA NELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE DI VAPORE Monforte d'alba, 1 ottobre 2015. MARIO CAPORALI mcaporali@bono.it EFFICIENZA NELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE DI VAPORE Monforte d'alba, 1 ottobre 2015 MARIO CAPORALI mcaporali@bono.it Il gruppo CANNON Tecnologie per vapore e acqua Caldaie industriali per produzione di vapore,

Dettagli

Sistema ECOLOGICO per il recupero di energia da generatori termici

Sistema ECOLOGICO per il recupero di energia da generatori termici Sistema ECOLOGICO per il recupero di energia da generatori termici Una grande innovazione per l ambiente e il risparmio energetico per impianti industriali. Dalla rivoluzionaria tecnologia Thermo Recovery,

Dettagli

IMPIANTO DI PIROGASSIFICAZIONE A COMBUSTIBILE SOLIDO DERIVATO DA FRAZIONE ORGANICA DEI RIFIUTI CON PRODUZIONE DI ENERGIA TERMICA ED ELETTRICA

IMPIANTO DI PIROGASSIFICAZIONE A COMBUSTIBILE SOLIDO DERIVATO DA FRAZIONE ORGANICA DEI RIFIUTI CON PRODUZIONE DI ENERGIA TERMICA ED ELETTRICA Via dell Edilizia snc 85100 POTENZA P.iva 01636400762 Tel./Fax 0971.58.735 e-mail: flaviofacioni@yahoo.it IMPIANTO DI PIROGASSIFICAZIONE A COMBUSTIBILE SOLIDO DERIVATO DA FRAZIONE ORGANICA DEI RIFIUTI

Dettagli

Documento non definitivo

Documento non definitivo STUDIO DI SETTORE YD18U ATTIVITÀ 23.31.00 FABBRICAZIONE DI PIASTRELLE IN CERAMICA PER PAVIMENTI E RIVESTIMENTI ATTIVITÀ 23.32.00 FABBRICAZIONE DI MATTONI, TEGOLE ED ALTRI PRODOTTI PER L EDILIZIA IN TERRACOTTA

Dettagli

WHB / GXC CALDAIE A RECUPERO TERMICO

WHB / GXC CALDAIE A RECUPERO TERMICO WHB / GXC CALDAIE A RECUPERO TERMICO ICI CALDAIE LE CALDAIE A RECUPERO TERMICO Le caldaie a recupero di calore sono macchine termiche che utilizzano il calore dei gas di scarico per la produzione di acqua

Dettagli

LIBRETTO DI IMPIANTO

LIBRETTO DI IMPIANTO 1 LIBRETTO DI IMPIANTO OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE INFERIORE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI) (Sono già

Dettagli

ENERGiA. Sistema ECOLOGICO per il recupero di energia da generatori termici

ENERGiA. Sistema ECOLOGICO per il recupero di energia da generatori termici ENERGiA Sistema ECOLOGICO per il recupero di energia da generatori termici Una grande innovazione per l ambiente e il risparmio energetico per impianti industriali. ASB ENERGIA presenta I-TA: Industrial

Dettagli

( I ) - DESCRIZIONE del PROCESSO di ESSICCAZIONE di Inerti Calcarei fini per successiva micronizzazione

( I ) - DESCRIZIONE del PROCESSO di ESSICCAZIONE di Inerti Calcarei fini per successiva micronizzazione RELAZIONE TECNICA Breve descrizione del tipo di attività e produzione. ( I ) - DESCRIZIONE del PROCESSO di ESSICCAZIONE di Inerti Calcarei fini per successiva micronizzazione Impianto di tipo equicorrente

Dettagli

tecnica di essiccazione

tecnica di essiccazione tecnica di essiccazione we process the future Tecnica del trattamento di materiali I COMPITI L operazione tecnica dell essiccazione costituisce una fase importante in molti processi industriali. Vari materiali

Dettagli

IL NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO Esempio applicativo N. 1

IL NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO Esempio applicativo N. 1 IL NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO Esempio applicativo N. 1 Presentiamo il primo ESEMPIO APPLICATIVO del nuovo libretto di impianto introdotto dal Decreto Ministeriale 10 febbraio 2014. L esempio è stato messo

Dettagli

DISTER ENERGIA. Produzione integrata di energia da biomasse. Dott. Ing. Roberto Fabbri, Dott. Ing. Giovanni Tambini. Milano, 20 Maggio 2010

DISTER ENERGIA. Produzione integrata di energia da biomasse. Dott. Ing. Roberto Fabbri, Dott. Ing. Giovanni Tambini. Milano, 20 Maggio 2010 DISTER ENERGIA Produzione integrata di energia da biomasse Dott. Ing. Roberto Fabbri, Dott. Ing. Giovanni Tambini Milano, 20 Maggio 2010 Indice 1. Perché tecnologie a basso impatto ambientale 2. Impianti

Dettagli

tecnologia che migliora il mondo

tecnologia che migliora il mondo tecnologia che migliora il mondo Company profile AURORA energy solution è l unione di due società la AURORA INVEST Srl e ICMEA Srl società di ingegneria dedicata alla progettazione e realizzazione di

Dettagli

ELENCO DI POSSIBILI INTERVENTI E COMPORTAMENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ED ALL EFFICIENZA ENERGETICA

ELENCO DI POSSIBILI INTERVENTI E COMPORTAMENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ED ALL EFFICIENZA ENERGETICA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU ELENCO DI POSSIBILI INTERVENTI E COMPORTAMENTI FINALIZZATI AL RISPARMIO ED ALL EFFICIENZA ENERGETICA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 GUIDA GESTIONE DELL ENERGIA SOMMARIO ILLUMINAZIONE...

Dettagli

tecnologia che migliora il mondo

tecnologia che migliora il mondo tecnologia che migliora il mondo Company profile AURORA energy solution è l unione di due società la AURORA INVEST Srl e ICMEA Srl società di ingegneria dedicata alla progettazione e realizzazione di impianti

Dettagli

Impianto di essiccazione. Dorset Tomo

Impianto di essiccazione. Dorset Tomo Impianto di essiccazione Dorset Tomo Per cippato, erba, compostato e frazioni solide separate Dorset Green machines b.v. Wevery 26 7122 ms aalten Netherlands T: +31 (0) 543 472103 F: +31 (0) 543 475355

Dettagli

Fusar Bassini Astorre e C. Snc BRUCIATORI SERIE HV. Fusar Bassini Astorre e C. Snc

Fusar Bassini Astorre e C. Snc BRUCIATORI SERIE HV. Fusar Bassini Astorre e C. Snc BRUCIATORI SERIE HV APPLICAZIONI I bruciatori della serie HV sono adatti per applicazioni su forni industriali, per combustioni ad impulsi a rapporto stechiometrico o con eccesso d'aria; sono particolarmente

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL SISTEMA DI TELERISCALDAMENTO TORINESE CON IL PROGETTO TORINO NORD EST

L EVOLUZIONE DEL SISTEMA DI TELERISCALDAMENTO TORINESE CON IL PROGETTO TORINO NORD EST 1 Convegno TELERISCALDAMENTO: verso la SMART GRID L EVOLUZIONE DEL SISTEMA DI TELERISCALDAMENTO TORINESE CON IL PROGETTO TORINO NORD EST Torino Lingotto Fiere, 25 maggio 2012 Ing. Carmelo TRIPODI Direttore

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Scuola Elementare F.lli Rossetti Via San Zeno PROGETTO ESECUTIVO SOSTITUZIONE GENERATORE TERMICO

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Scuola Elementare F.lli Rossetti Via San Zeno PROGETTO ESECUTIVO SOSTITUZIONE GENERATORE TERMICO Ing. Paolo Silveri Via Valle Bresciana, 10 25127 Brescia Tel. 347.9932215 silveri.progea@gmail.com COMUNE di ODOLO Provincia di Brescia RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Scuola Elementare F.lli Rossetti Via

Dettagli

CENTRALI TERMICHE OSPEDALIERE

CENTRALI TERMICHE OSPEDALIERE CENTRALI TERMICHE OSPEDALIERE L EVOLUZIONE DEL FLUIDO TERMOVETTORE DA VAPORE AD ACQUA CALDA ESPERIENZE PRATICHE ing. Silvano Pippan Fluidi termovettori usualmente utilizzati: ACQUA CALDA ACQUA SURRISCALDATA

Dettagli

3.2 PRODUZIONE DI ENERGIA TERMICA

3.2 PRODUZIONE DI ENERGIA TERMICA 3.2 PRODUZIONE DI ENERGIA TERMICA E la filiera più antica e tuttora la più diffusa e nell utilizzo delle biomasse per energia è esclusivamente legata ai biocombustibili solidi: legna da ardere, residui

Dettagli

PROFESSIONISTI PER PASSIONE

PROFESSIONISTI PER PASSIONE PROFESSIONISTI PER PASSIONE POMPE DI CALORE PER RISCALDAMENTO, RAFFRESCAMENTO e ACS ECLOUD e KRONOTERM: il servizio completo per le pompe di calore Ecloud Srl, fornitore ufficiale del marchio Kronoterm,

Dettagli

CONOSCERE LE FONTI. Ecorisorse impianti ENERGETICHE RINNOVABILI

CONOSCERE LE FONTI. Ecorisorse impianti ENERGETICHE RINNOVABILI CONOSCERE LE FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI ARGOMENTI TRATTATI - Il solare termico - Il fotovoltaico - Le biomasse legnose - Casi concreti di impianti a biomasse legnose IL SOLARE TERMICO Il pannello solare

Dettagli

referente per richiesta dati... ubicazione sito... tipo di attività......... ore di lavoro giornaliero... giorni lavorativi settimanali...

referente per richiesta dati... ubicazione sito... tipo di attività......... ore di lavoro giornaliero... giorni lavorativi settimanali... DATI RICHIEDENTE Ragione Sociale Titolare Sig. Indirizzo CAP Prov. Telefono Fax e-mail (ALLEGARE SEMPRE E COMUNQUE COPIA BOLLETTE ELETTRICHE E TERMICHE COMPLETE IN OGNI PARTE E RIQUADRO) referente per

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA COGENERAZIONE. Generalità, aspetti tecnici e normativi, case history

EFFICIENZA ENERGETICA COGENERAZIONE. Generalità, aspetti tecnici e normativi, case history EFFICIENZA ENERGETICA COGENERAZIONE Generalità, aspetti tecnici e normativi, case history COGENERAZIONE (CHP Combined Heat Power) COGENERAZIONE DEFINIZIONI COGENERAZIONE: produzione contemporanea di più

Dettagli

ESPERIENZA DI UN IMPIANTO A LEGNO CIPPATO CON GASSIFICAZIONE REALIZZATO A CORREGGIO (RE) Ing. Davide Vezzani Direttore EN.COR srl 9 giugno 2010

ESPERIENZA DI UN IMPIANTO A LEGNO CIPPATO CON GASSIFICAZIONE REALIZZATO A CORREGGIO (RE) Ing. Davide Vezzani Direttore EN.COR srl 9 giugno 2010 ESPERIENZA DI UN IMPIANTO A LEGNO CIPPATO CON GASSIFICAZIONE REALIZZATO A CORREGGIO (RE) Ing. Davide Vezzani Direttore EN.COR srl 9 giugno 2010 IL PROGRAMMA ENERGETICO COMUNALE Al fine di intervenire in

Dettagli

Biomasse ad uso energetico: un opportunità per lo sviluppo sostenibile del territorio

Biomasse ad uso energetico: un opportunità per lo sviluppo sostenibile del territorio Biomasse ad uso energetico: un opportunità per lo sviluppo sostenibile del territorio Workshop stato delle tecnologie Sessione 2 cogenerazione da biomassa legnosa La transizione dal presente al futuro

Dettagli

Presidio Ospdaliero A. Manzoni di Lecco

Presidio Ospdaliero A. Manzoni di Lecco CARBOTERMO S.P.A. IMPIANTO DEL PRESIDIO OSPEDALIERO A. MANZONI AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. PREMESSA Di seguito vengono descritte le principali caratteristiche tecniche dell impianto di

Dettagli

Normativa antincendio negli impianti termici a pellets e cippato

Normativa antincendio negli impianti termici a pellets e cippato TIS - Bolzano, 19 novembre 2010 Normativa antincendio negli impianti termici a pellets e cippato Dr. Ing. Arianna Villotti Definizione di impianto termico Distinzione fra impianti termici Riferimenti normativi

Dettagli

INTERVENTI E SUGGERIMENTI PER MIGLIORARE L EFFICIENZA NELL INDUSTRIA

INTERVENTI E SUGGERIMENTI PER MIGLIORARE L EFFICIENZA NELL INDUSTRIA Foto Storica: Sala macchine della centrale Bertini (1898) sul fiume Adda ancora oggi in funzione INTERVENTI E SUGGERIMENTI PER MIGLIORARE L EFFICIENZA NELL INDUSTRIA Gianluca Fossati INQUADRAMENTO ENERGETICO

Dettagli

GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE

GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE GENERAZIONE DISTRIBUITA COGENERAZIONE NEL SETTORE INDUSTRIALE LA COGENERAZIONE FINO A 10 MW Microturbine Piccoli cogeneratori (< 100 kw) Applicazioni nel settore civile e terziario Motori endotermici 1500

Dettagli

Il termovalorizzatore del territorio di Forlì

Il termovalorizzatore del territorio di Forlì Il termovalorizzatore del territorio di Forlì Il termovalorizzatore del territorio di Forlì Cos è la termovalorizzazione Come funziona la termovalorizzazione Realizzato nel 2008 secondo le più moderne

Dettagli

IL SISTEMA DRY TECNOCLIMA. i perchè di una tecnologia che ti conviene!

IL SISTEMA DRY TECNOCLIMA. i perchè di una tecnologia che ti conviene! IL SISTEMA DRY TECNOCLIMA i perchè di una tecnologia che ti conviene! 4 FENOMENOLOGIA IL RISCALDAMENTO E IL RAFFREDDAMENTO DELL ARIA A SCAMBIO DIRETTO (DRY) In generale, il consumo energetico di un impianto

Dettagli

CAPITOLO 9 COGENERAZIONE

CAPITOLO 9 COGENERAZIONE CAITOLO 9 COGENERAZIONE 9.1. Introduzione er cogenerazione si intende la produzione combinata di elettricità e di calore, entrambi intesi come effetti utili. Essa trova ampio spazio sia in ambito civile

Dettagli

Stabilimento del Terrafino Autorizzazione Integrata Ambientale Sintesi non tecnica ai sensi del DLgs. 59/2005

Stabilimento del Terrafino Autorizzazione Integrata Ambientale Sintesi non tecnica ai sensi del DLgs. 59/2005 Stabilimento del Terrafino Autorizzazione Integrata Ambientale Sintesi non tecnica ai sensi del DLgs. 59/2005 Ed. 1.0 Novembre 2005 Pag. 1 di 13 INDICE 1 INQUADRAMENTO URBANISTICO E TERRITORIALE DELL IMPIANTO...2

Dettagli

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE

Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Ottimizzare la gestione dell energia: soluzioni tecnologiche per le aziende Ivano Olivetti - Ricercatore ENEA Seminario tecnico GESTIONE DELL ENERGIA: SOLUZIONI AZIENDALI E TECNOLOGICHE Vicenza 01 febbraio

Dettagli

CASO STUDIO PRESENTATO IN OCCASIONE DEL SEMINARIO ENERGIE RINNOVABILI E AMBIENTE MONTANO O "

CASO STUDIO PRESENTATO IN OCCASIONE DEL SEMINARIO ENERGIE RINNOVABILI E AMBIENTE MONTANO O CASEIFICIOELDA ELDA SRL Vestenanova (VR) CASO STUDIO PRESENTATO IN OCCASIONE DEL SEMINARIO ENERGIE RINNOVABILI E AMBIENTE MONTANO O " Venerdì 3 ottobre 2014 Istituto d'istruzione Superiore L. Cobianchi

Dettagli

Applicazioni a biomassa. Doc.: 12-COM.P-17-rev.13

Applicazioni a biomassa. Doc.: 12-COM.P-17-rev.13 Applicazioni a biomassa Doc.: 12-COM.P-17-rev.13 Update: 29/05/2014 Applicazione ORC - Biomassa Biomassa Recupero Calore Waste to energy* Geotermia Solare Termodinamico Biomassa Gli impianti cogenerativi

Dettagli

12. GARANZIE PROGETTO DEFINITIVO. Page : 1/8. Via Giacomo Puccini, 8/10. Numéro du document

12. GARANZIE PROGETTO DEFINITIVO. Page : 1/8. Via Giacomo Puccini, 8/10. Numéro du document Page : 1/8 12. GARANZIE Page : 2/8 SOMMARIO 12.1 Basi di definizione delle garanzie... 3 12.2 Garanzie di prestazioni... 3 12.2.1 Potenzialità di trattamento... 3 12.2.2 Caratteristiche e portate vapore

Dettagli

Trasformazione Amianto

Trasformazione Amianto Trasformazione Amianto «Amianto Nuove tecnologie di smaltimento» ottobre 2013 1 1 Trasformazione dell amianto Il processo consiste in un trattamento termico: l energia fornita al rifiuto, sottoforma di

Dettagli

COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE A GAS

COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE A GAS COGENERAZIONE E TRIGENERAZIONE A GAS Risparmio energetico attraverso la realizzazione di impianti per la produzione di energia termica/frigorifera ed elettrica 1 Cogenerazione e Trigenerazione La cogenerazione

Dettagli

Il ruolo delle pompe di calore nel futuro contesto energetico. Ennio Macchi Dipartimento di Energetica - Politecnico di Milano

Il ruolo delle pompe di calore nel futuro contesto energetico. Ennio Macchi Dipartimento di Energetica - Politecnico di Milano Il ruolo delle pompe di calore nel futuro contesto energetico Dipartimento di Energetica - Politecnico di Milano Il quesito cui cercherò di rispondere 2 La pompa di calore utilizza energia elettrica per

Dettagli

Pianificazione degli interventi: l audit energetico. Una opportunità di sviluppo per il settore industriale.

Pianificazione degli interventi: l audit energetico. Una opportunità di sviluppo per il settore industriale. Efficienza energetica nei processi produttivi Pianificazione degli interventi: l audit energetico. Una opportunità di sviluppo per il settore industriale. Marcello Salvio marcello.salvio@enea.it ENEA,

Dettagli

CON NOI L ENERGIA RINASCE DAGLI SCARTI

CON NOI L ENERGIA RINASCE DAGLI SCARTI CON NOI L ENERGIA RINASCE DAGLI SCARTI da oltre 30 anni trasforma gli scarti in valore Progettiamo e Realizziamo combustori di pollina con recupero energetico TERMOVALORIZZAZIONE POLLINA CON PRODUZIONE

Dettagli

DRYON. Essicamento / raffreddamento con eccellente qualità

DRYON. Essicamento / raffreddamento con eccellente qualità DRYON Essicamento / raffreddamento con eccellente qualità Impiego: L essiccamento e il raffreddamento sono passi di processo elementari nella lavorazione dei materiali sfusi in tutti i settori dell industria.

Dettagli

Sistemi ed impianti industriali

Sistemi ed impianti industriali I sistemi impiantistici industriali che presentano i maggiori margini di miglioramento in termini di risparmio ed efficienza energetica energetico sono tipicamente: - i motori elettrici - le reti di aria

Dettagli

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA L offerta di E.ON Energia Titoli di Efficienza energetica: COSA SONO Definizione I Titoli di Efficienza Energetica (TEE), detti anche Certificati Bianchi attestano il risparmio

Dettagli

Filiera legno-energia

Filiera legno-energia Condino (TN) - 16 maggio 2009 Filiera legno-energia energia Facoltà di Ingegneria - Università di Trento Polo Tecnologico per l Energia l srl Argomenti Disponibilità e caratteristiche della biomassa Tecnologia

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO DEPURAZIONE EMISSIONI GASSOSE INDUSTRIALI

RISPARMIO ENERGETICO DEPURAZIONE EMISSIONI GASSOSE INDUSTRIALI RISPARMIO ENERGETICO DEPURAZIONE EMISSIONI GASSOSE INDUSTRIALI Agente esclusivo di vendita: U & ME ONE BRANCH OF U.M.E. S.r.l. Direzione ed uffici: Via Piero della Francesca, 2 59100 Prato (PO) Italia

Dettagli

CENTRO PER L ENERGIA L LEGNO E BIOMASSE RINNOVABILI

CENTRO PER L ENERGIA L LEGNO E BIOMASSE RINNOVABILI CENTRO PER L ENERGIA L DA LEGNO E BIOMASSE RINNOVABILI FILIERA PELLETS IMPIANTI TECNOLOGICI INNOVATIVI AD ALTA EFFICIENZA Per la produzione di ENERGIA RINNOVABILE PRODOTTI RETE ELETTRICA ENEL ENERGIA TERMICA

Dettagli

Cos è la caldaia a Biomassa?

Cos è la caldaia a Biomassa? Il Calore è intorno a Noi Cos è la caldaia a Biomassa? pellet di legno legna Altissimo rendimento a bassissimo costo, è questa la realtà che ci può offrire una Caldaia Policombustibile Aton. Riscaldare

Dettagli

REQUISITI TECNICI E MODALITA DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

REQUISITI TECNICI E MODALITA DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO REQUISITI TECNICI E MODALITA DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO 1 TABELLA 1 Tipo di intervento Requisiti tecnici (1) Pn

Dettagli

Le moderne tecnologie di produzione di energia termica ed elettrica negli impianti alimentati a biomassa

Le moderne tecnologie di produzione di energia termica ed elettrica negli impianti alimentati a biomassa Mercoledì 20 ottobre EOLICO e BIOMASSA: funzionamento, efficienze e costi ing. Michele Tarolli Le moderne tecnologie di produzione di energia termica ed elettrica negli impianti alimentati a biomassa Argomenti

Dettagli

Centrali per Teleriscaldamento

Centrali per Teleriscaldamento DISTRICT HEATING POWER PLANTS Centrali per Teleriscaldamento Amarc DHP progetta e produce una gamma completa di centrali e impianti per soddisfare tutte le esigenze di teleriscaldamento. www.amarcdhp.it

Dettagli

IMPIEGO DEL FELDSPATO GS60 ADDIZIONATO CON VETRO IN UNA PRODUZIONE INDUSTRIALE DI GRES PORCELLANATO

IMPIEGO DEL FELDSPATO GS60 ADDIZIONATO CON VETRO IN UNA PRODUZIONE INDUSTRIALE DI GRES PORCELLANATO IMPIEGO DEL FELDSPATO GS60 ADDIZIONATO CON VETRO IN UNA PRODUZIONE INDUSTRIALE DI GRES PORCELLANATO Relatori: C. Carbonchi, P. Danasino, R. Riveriti Una giornata su Le materie prime di qualità per piastrelle

Dettagli

BESST C.O.P. ~ 4,6 SERIE PECULIARITÀ. - Funzionamento invernale garantito fino a -15 C. con gas refrigerante ecologico R410A

BESST C.O.P. ~ 4,6 SERIE PECULIARITÀ. - Funzionamento invernale garantito fino a -15 C. con gas refrigerante ecologico R410A PECULIARITÀ - Funzionamento invernale garantito fino a -15 C. - Gas refrigerante ecologico R410A. - Rendimento C.O.P. 4,6. - Frequenza ridotta dei cicli di sbrinamento. - Regolazione automatica della velocità

Dettagli