Burstnet informatica TROUBLESHOOTING

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Burstnet informatica TROUBLESHOOTING"

Transcript

1 1 TROUBLESHOOTING

2 Con il termine troubleshooting s intende il processo di identificazione, analisi e risoluzione di problemi e malfunzionamenti (o guasti) in qualsiasi contesto operativo. Il troubleshooting consiste inizialmente nell'identificazione del malfunzionamento e quindi in una ricerca della sua causa attraverso un processo di eliminazione progressiva delle possibili cause conosciute. 2

3 Il troubleshooting può essere applicato a molti ambiti Il nostro obiettivo sono le reti! Tra le varie tecniche per la risoluzione dei problemi inerenti il TCP/IP, quella di procedere per punti successivi è una delle più efficaci. 3

4 In teoria, il TCP/IP troubleshooting dovrebbe essere una procedura semplice. Dopo tutto è soltanto un protocollo, una serie di passaggi volti a trasferire i bit sulla rete. Ma in realtà gli attori protagonisti sono tutti gli strati dell architettura internet. 4

5 Analizziamo dapprima Windows Il metodo di troubleshooting tradizionale Il troubleshooting del TCP/IP può essere visto come un metodo basato su un semplice approccio per punti, volto a risolvere i problemi riguardanti la ricerca dei guasti. Nelle prossime slide vedremo come fare, adesso intuitivamente iniziamo ad abbozzare un possibile procedimento. Idee? 5

6 Digitate ipconfig per controllore se sono corretti indirizzo IP, subnet mask e gateway di default. Ora fate il ping all'indirizzo per vedere se il vostro adattatore di rete sta funzionando correttamente. Fate il ping all'indirizzo IP del vostro computer. Ora provate a fare ping all'indirizzo IP di un altro computer sulla stessa sottorete. Provate a fare ping al vostro gateway di default E così via. 6

7 Questo metodo è piuttosto inefficiente, dato che automaticamente presuppone che con tutta probabilità il problema riguardi il vostro computer e che risieda nelle vostre vicinanze (la vostra scheda di rete, la configurazione dell'indirizzo IP del vostro computer, la vostra sottorete locale) piuttosto che in dispositivi remoti (altre sottoreti). 7

8 Ed è un metodo che probabilmente è stato messo a punto prima del reale sviluppo di Internet - prima che il DNS diventasse ubiquitario per la name resolution e prima che i firewall e le VPN si trasformassero in un fattore vitale per la maggior parte delle reti aziendali. 8

9 Supponiamo che uno dei vostri utenti vi dica: non posso collegarmi al server ora Quale potrebbe essere il problema? Quanto esposto aiuterà ad analizzare questa semplice affermazione per capire i problemi che potrebbero esserne la causa? Iniziate ad abbozzare possibili soluzioni 9

10 Per esempio "Non posso " È questo l'unico utente che ha segnalato problemi della rete? Se ce ne sono altri, hanno problemi simili? La questione più probabilmente riguarda qualche luogo esterno e questo potrebbe significare che forse il vostro server di DNS è spento oppure i servizi del vostro provider di DNS stiano incontrando delle difficoltà. O forse un router sulla vostra rete interna non funziona. Oppure il server a cui i vostri utenti stanno provando di collegarsi può aver avuto un crash. 10

11 Dovreste anche fermarvi e pensare a ogni elemento comune che questi utenti potrebbero avere. Per esempio, le loro macchine sono tutte collegate alla stessa sottorete? Se la risposta è affermativa, allora forse il gateway di default per tale sottorete è configurato in modo errato o il router si è bloccato. O magari qualche malintenzionato ha installato un falso server DHCP su quella sottorete e sta usando illecitamente le macchine al fine di attivare l'assegnamento di indirizzi unroutable per generare una tipica condizione denial of service. 11

12 " collegarmi a " Una buona domanda da porre a tale utente è Cosa significa essere collegato? Che genere di problema di connessione stanno realmente avendo gli utenti? Cosa stanno tentando di fare quando dicono che desiderano collegarsi al server? Stanno provando ad accedere a una risorsa condivisa sul server? Gli utenti ottengono un messaggio di accesso negato quando eseguono questa operazione? 12

13 Visualizzano un box di login che domanda di digitare le proprie credenziali? Questo box sta rifiutando le loro credenziali? Stanno avendo difficoltà a trovare la condivisione nell'active Directory? È un drive mappato quello con il quale stanno avendo dei problemi? Stanno provando a effettuare il browsing per individuare il server nelle Connessioni di rete? E così via 13

14 " al server " Avete gli utenti da una parte, il server dall'altra e la rete nel mezzo. Non possono collegarsi, perché? Dove si trova esattamente quel server? È sulla sottorete dell'utente? Su una sottorete adiacente? Ma siamo sicuri che un server esiste? 14

15 In un reparto differente o su un diverso piano? In un altro edificio? Che genere di rete collega l'utente con quel particolare server? Una LAN Ethernet cablata? Una LAN wireless (WLAN)? Una linea DSL? 15

16 In primo luogo, determinate il tipo di connessione (possibilmente diversi tipi) fra l'utente e il server e quindi considerate dove tale connessione potrebbe essersi interrotta. Se state utilizzando switch gestiti, controllate per vedere se avete ricevuto un messaggio di allarme dal vostro software di amministrazione di rete. Forse è mancata la corrente elettrica 16

17 È un solo server o sono diversi server? L'utente ha avuto difficoltà a collegarsi soltanto a quel server o anche ad altri server? Anche altri utenti hanno avuto problemi a collegarsi ad altri server? Quali sono i punti in comune (se ce ne sono) tra tutti i server che sono interessati? 17

18 " ora." L'elemento tempo è cruciale nell'analisi guasti. Il problema è appena successo? Quando è stata l'ultima volta che vi siete collegati con successo al server? Per quanto tempo? Il malfunzionamento è continuo o intermittente? I problemi intermittenti della rete che coinvolgono collegamenti Wan inaffidabili e altre questioni possono essere difficili da individuare con un troubleshooting standard, in particolare se sono transitori, cioè brevi e occasionali. 18

19 Il tempo può anche aiutarvi a mettere in relazione i problemi con altre circostanze che potrebbero avere effetto sulla vostra rete. Il problema è cominciato questa mattina alle 10:00? Che altro è accaduto sulla vostra rete? Sono state applicate le patch in un server? La manutenzione prevista sul domain controller è stata fatta? Sono stati fatti dei lavori nell'edificio? 19

20 Il nostro approccio all'analisi dei guasti TCP/IP si struttura in tre aree critiche: Definizione degli elementi del problema. Ciò significa: Il lato client: i client che stanno incontrando una o più difficoltà. Il lato server: server, stampanti o altre risorse di rete (come Internet) con cui i client stanno incontrando delle difficoltà. La rete che sta nel mezzo: i cavi (se la rete non è wireless), gli hub, gli switch, i router, i firewall, i proxy server e qualunque altra infrastruttura di rete compresa fra il client e il server. 20

21 L'ambiente: circostanze esterne che possono interessare la rete, come le variazioni nella tensione di alimentazione, la manutenzione dell'edificio e così via. Il contesto: uno o più client/server coinvolti. Il fattore tempo: continuo, intermittente, occasionale; quando è iniziato e così via. Tipo del problema di connessione: fisico, di rete, dello strato di trasporto o dell'applicazione; controllo di accesso o di autenticazione e così via. Segnali: messaggi di errore sulle macchine client; box di login e così via. 21

22 Definizione di quali step del troubleshooting potrebbero applicarsi ai suddetti elementi del problema. Questo include: Verifica della connettività dei media fisici per i client, i server e l'infrastruttura hardware di rete coinvolta. Ciò significa controllare i cavi, assicurarsi che gli adattatori di rete siano disposti correttamente e cercare altre cause tra i possibili collegamenti di rete che potrebbero portare a visualizzare una disconnessone tra i media. 22

23 Verifica della configurazione TCP/IP dei client, dei server e dell'infrastruttura hardware della rete in questione. Sui client e sui server, questo significa indirizzi IP, subnet mask, gateway di default, le regolazioni del DNS e così via. Per l'infrastruttura hardware della rete, tipicamente significa le tabelle di routing sui router e sui gateway Internet. 23

24 Verifica della connettività di percorso fra i client e i server coinvolti. Ciò significa usare ping, pathping, tracert e altri tool simili per verificare la connettività end-to-end del TCP/IP a livello di rete; sniffing del pacchetto per controllare le sessioni dello strato di trasporto; usare nslookup, telnet e altri tool per il troubleshooting di malfunzionamenti inerenti l'application layer che coinvolgono problemi di name resolution, di autenticazione e così via. 24

25 Capire, interrogare ed esaminare. E' più che mai critico capire come funzionano i protocolli, come i pacchetti sono spediti dalle tabelle di routing e cosa possono dirvi tool come Netdiag.exe. Un troubleshooting del TCP/IP di successo è fondato su una buona comprensione del funzionamento del TCP/IP stesso e sui tool che possono essere utilizzati per esaminarlo. 25

26 Capire, interrogare ed esaminare. Anche fare le domande giuste è essenziale per un buon troubleshooting. Imparare quando si deve essere metodici e quando "creativi" è l'essenza dell'arte del troubleshooting 26

27 Infine gettatevi nella ricerca della soluzione effettuando test e tentando di isolare il problema. In questo senso, avrete bisogno di un insieme di tool per il troubleshooting che sapete usare bene. Non c'è niente di più utile di un sacco di esperienza per aiutarvi a risolvere un problema difficile, anche se è qualcosa che non avete mai visto prima. 27

28 La cassetta degli attrezzi Le applicazioni di gestione di rete specializzate nell'individuare i problemi e nella loro risoluzione sono numerose, ma ce n'è una decina davvero indispensabile per chi si occupa di troubleshooting. Si tratta di strumenti davvero utili, dunque conviene assicurarsi che nella "cassetta degli attrezzi" non manchino se si vuole essere certi di gestire la propria rete in modo efficiente. 28

29 Ping - Il ping verifica la connettività end-to-end inviando un pacchetto ICMP (Internet Control Message Protocol) per vedere se un nodo o un dispositivo sono on-line e rispondono. Uno dei primi passi nel troubleshooting di una rete è l'uso dell'indirizzo IP di loopback generico "ping " per il test del dispositivo locale. Si può usare il ping anche per testare l'unità massima di trasmissione, cioè la quantità massima di dati che possono essere trasportati in ciascun pacchetto end-toend. 29

30 Oltre a ciò, il ping può servire a misurare il tempo di percorrenza in millisecondi fino a un altro dispositivo collegato alla rete. 30

31 Traceroute - Il traceroute si basa sulla funzionalità di ping valutando i "salti" (hop) lungo un percorso e calcolando il tempo che occorre a un pacchetto per viaggiare da un router a quello successivo. Per fare un esempio, immaginate di inviare un ping a un dispositivo remoto e che ci voglia molto tempo per ottenere una risposta. Per capire dove si verifica il ritardo si può usare traceroute, che esamina i tempi di percorrenza per ciascun router. 31

32 Analizzatore di protocollo o di rete Un analizzatore di protocollo è assolutamente necessario per un Network administrator. Gli analizzatori catturano in un buffer tutti i pacchetti, o solo quelli definiti da un sistema di filtraggio, quindi li decodificano per dare una definizione leggibile del loro contenuto. Alcuni analizzatori particolarmente sofisticati sono in grado di interpretare gli schemi di comunicazione per produrre allarmi e consigli per il troubleshooting. 32

33 Port scanner - La scansione delle porte può dirvi quali servizi sono disponibili su un dispositivo. Tuttavia, come il ping può provocare una reazione da parte del vostro ISP, anche la scansione e il sondaggio delle porte possono essere visti come azioni ostili o intrusioni che violano gli accordi. Nslookup/DIG - Le utility nslookup di base interrogano i server DNS (Domain Name System). Una query nslookup chiede al server DNS di default la traduzione del nome dell'host in indirizzo IP. DIG (Domain Internet Grouper) è simile a nslookup. ma ottiene dal server DNS una risposta più dettagliala. 33

34 ARP - ARP (Address Resolution Protocol) tiene traccia degli indirizzi IP e degli indirizzi di rete corrispondenti. E possibile leggere le tabelle ARP per individuare l'indirizzo hardware che viene adoperato per inviare i pacchetti. Route - Route è un'utility che consente di leggere e manipolare le tabelle di routing IP su un dispositivo locale. Le Tabelle determinano il "salto" successivo lungo il percorso verso un host o una rete e indicano il gateway di default. 34

35 Strumenti SNMP - Gli strumenti di gestione SNMP (Simple Network Management Protocol) offrono un modo per raccogliere e visualizzare i dati del MIB (Management Information Base) estratti da dispositivi che supportano agenti SNMP. Si può tenere traccia dei dispositivi SNMP tramite un sistema di allarmi e avvisi che avverte il manager SNMP quando viene superata una soglia definita dall'utente. Uno dei principali ostacoli all'adozione di un sistema SNMP è la mancanza di un prodotto veramente "cross-platform". 35

36 Cable tester - Per eseguire il test e il troubleshooting del cablaggio di rete occorre un cable tester: si tratta di strumenti capaci di produrre resoconti sulla lunghezza totale dei cavi, i risultati dei test, il crosstalk near-end, l'attenuazione, l'impedenza e altro ancora. Alcuni produttori di cable tester definiscono i loro strumenti come analizzatori di rete. Benché questi dispositivi siano in grado di dare alcune informazioni sui tipi di pacchetti che attraversano il cavo, non possono sostituire gli analizzatori di rete veri e propri, che visualizzano il contenuto dei pacchetti stessi 36

37 Strumenti combinati - Esistono numerosi prodotti che combinano vari strumenti di troubleshooting. Ciascuno di essi fornisce un gruppo di utility che consentono di eseguire la scansione delle porte, il ping, il traceroute e l'nslookup risparmiando ore di lavoro. Può anche essere interessante prendere in considerazione altre utility che forniscono informazioni di base sulla configurazione e le connessioni, come IPCONFIG e netstat di Windows. Un calcolatore di indirizzi IP è un altro strumento che può essere comodo avere a portata di mano: è possibile anche trovarne una versione freeware su Internet. 37

38 Risoluzione delle problematiche di rete con linux Gli strumenti di base che si utilizzano per indagare sono ping, traceroute e netstat. ping invia una richiesta di eco ICMP via rete a una macchina di destinazione ed è il punto da cui si parte per affrontare qualsiasi problema di rete, ping fornisce informazioni riguardo all'accessibilità di un altro computer in rete e al tempo che occorre per inviare un pacchetto di dati a un altro computer e riceverlo di ritorno. 38

39 Per esempio, per vedere se l'host.netwharf è online: /root]# ping PING ( ): 56 data bytes 64 bytes from : icmp_seq=0 ttl=255 time=1.8 ms 64 bytes from : icmp_seq=1 ttl=255 time=1.0 ms 64 bytes from : icmp_seq=2 ttl=255 time=1.0 ms ping statistics 3 packets transmitted, 3 packets received, 0% packet loss round-trip min/avg/max = 1.0/1.2/1.8 ms 39

40 Se ping non può convertire in un indirizzo IP il nome di host, può significare che esiste un problema con i DNS. Controllate in /etc/resolv.conf che le impostazioni dei DNS siano corretti. Se tutto sembra in ordine, si può usare il comando nslookup per vedere se il vostro server riesce a convertire i nomi: nslookup www. netwharf. com. infine, accertatevi di non avere commesso errori di digitazione nel nome di host. 40

41 A questo punto, ping fornisce un numero sequenziale per segnalare se la connessione sta depositando pacchetti di dati. Infine, ping indica quanto tempo ha impiegato un pacchetto per attraversare la rete. Entrambi i dati danno indicazioni sull'efficienza della rete e sui potenziali problemi. Ma sapere che la rete riesce a inviare e ricevere pacchetti non è sufficiente per individuare il problema che rallenta la rete. 41

42 Usate traceroute per capire dove si trova il collo di bottiglie nella rete. Il programma invia pacchetti di dati e poi indica i percorsi che il pacchetto ha seguito nei tortuosi corridoi di Internet. Quando un pacchetto entra nelle rete, viene pilotato da vari router, e più sono i router attraversati, maggiori sono le probabilità di incontrare problemi. Per vedere quante volte un pacchetto viene deviato nel suo percorso, usate 42

43 /root]# /usr/sbin/traceroute traceroute to (198.7C ), 30 hops max, 40 byte packets ms ms ms ms gateway ( ) ns ms ms max rtp.intrex.net ( ) ms ms ms ( ) ms ms ms rtp-rtr1-e1.intrex.net ( ) ms ms ms sl-gw4-atl-4-0-2xt1.sprintlink.net ( ) ms ms» ms sl-pb10-atl-1-2.sprintlink.net ( )» ms sl-bb10-fw-4-0.sprintlink.net ( )» ms ( ) ms ms ms ( ) ms ms ms ms ms ms ms ms sl-bb11-chi-4-0.sprintlink.net ( ) ms ms ms sl-bb11-chi-8-0.sprintlink.net ( ) ms» ms 12 sl-gw14-chi sprintlink.net ( )» ms sl-napnet t3.sprintlink.net ( )» ms chi-f0.iquest.net ( ) ms ms ms ( ) ms ms ms iq-ind-core1.iquest.net ( ) ms ms ms 43 * iq-ss2.iquest.net ( ) ms ms

44 Traceroute assegna un nome alla traslazione IP e quindi, per ogni router attraversato dal pacchetto, visualizza una riga di informazioni. Ogni riga contiene il numero corrispondente al router, il nome e il numero IP del router, e il tempo impiegato per raggiungere quel particolare router. Un asterisco indica quanto tempo ha impiegato più del previsto il pacchetto per raggiungere la sua destinazione. 44

45 Se un sito non risponde, traceroute continua a ripetere una riga di tre asterischi per ogni cambio di percorso tentato. Il router finale mostrato dà un'indicazione riguardo alla posizione in cui ha origine il problema, dato che il cambio di percorso successivo non è effettuabile. Naturalmente, bisogna avere la possibilità di uscire dalla propria rete corrente per raggiungere un'altra destinatone. 45

46 Il programma netstat contempla l'uso di numerose opzioni per ottenere informazioni sullo stack TCP/ IP in esecuzione sul vostro sistema. I pacchetti di dati vengono indirizzati in base ai valori inseriti nelle tabelle di routing dei vostri sistemi. 46

47 /root]# netstat -rv Kernel IP routing table Destination Gateway Genmask Flags MSS Window irtt iface Iface ns2.netwharf.co * UH Eth0:0 * UH Eth0: * U Eth * U lo Default gateway.netwhar UG

48 Il dato più importante da controllare per quanto riguarda l'accesso a Internet e la voce per il gateway di default, elencata nella colonna Destination. Questo è il percorso in cui il computer invia un pacchetto di dati nel caso non sappia dove indirizzare i dati. Dovreste effettuare il ping sul computer indicato nella colonna Gateway per verificare che sia disponibile. Se avete il dubbio di avere configurato il gateway sbagliato, verificate presso il vostro provider o dal vostro amministratore di rete, nel caso in cui non lo siate voi stessi 48

49 Considerazioni generali: Le Anomalie di rete possono dipendere da più fattori. La maggior parte delle volte si riesce a risolvere con gli strumenti mostrati. Altre volte Malware o altre cause rendono la soluzione difficoltosa. Un approccio metodico alle problematiche di rete vi aiuterà ad inquadrare il problema Internet e la comunità rappresentano la vostra più grande risorsa per il troubleshooting. 49

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it)

SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) SubnetMask: come funzionano e come si calcolano le sottoreti (SpySystem.it) In una rete TCP/IP, se un computer (A) deve inoltrare una richiesta ad un altro computer (B) attraverso la rete locale, lo dovrà

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi:

Routing (instradamento) in Internet. Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Routing (instradamento) in Internet Internet globalmente consiste di Sistemi Autonomi (AS) interconnessi: Stub AS: istituzione piccola Multihomed AS: grande istituzione (nessun ( transito Transit AS: provider

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte)

CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) Corso ForTIC C2 LEZIONE n. 10 CONFIGURAZIONE DEI SERVIZI (seconda parte) WEB SERVER PROXY FIREWALL Strumenti di controllo della rete I contenuti di questo documento, salvo diversa indicazione, sono rilasciati

Dettagli

Università degli Studi di Parma

Università degli Studi di Parma Università degli Studi di Parma Information and Communication Technology Base Esercitazione di laboratorio ultima revisione in data 30 aprile 2003 esercitazione 8 maggio 2003 Questa esercitazione ha lo

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux

DNS (Domain Name System) Gruppo Linux DNS (Domain Name System) Gruppo Linux Luca Sozio Matteo Giordano Vincenzo Sgaramella Enrico Palmerini DNS (Domain Name System) Ci sono due modi per identificare un host nella rete: - Attraverso un hostname

Dettagli

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org

GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it. in modalità compatibile www.dyndns.org GUIDA alla configurazione di un DVR o Router su dyndns.it in modalità compatibile www.dyndns.org Questa semplice guida fornisce le informazioni necessarie per eseguire la registrazione del proprio DVR

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

Routers and Routing process explanation through the Network Address Translation

Routers and Routing process explanation through the Network Address Translation Routers and Routing process explanation through the Network Address Translation 0x100 Router 0x110 Cos è? Quello che nel gergo informatico viene chiamato Router (o Switch Router) è un dispositivo di rete

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP

IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP Reti di Calcolatori IL LIVELLO APPLICAZIONI DNS, SNMP e SMTP D. Talia RETI DI CALCOLATORI - UNICAL 6-1 Applicazioni di Rete Domain Name System (DNS) Simple Network Manag. Protocol (SNMP) Posta elettronica

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Cosa è lo spoofing. Cosa è lo spoofing. Argomenti. Spoofing conosciuti. Introduzione. Corso di Sistemi di Elaborazione: Sicurezza su Reti

Cosa è lo spoofing. Cosa è lo spoofing. Argomenti. Spoofing conosciuti. Introduzione. Corso di Sistemi di Elaborazione: Sicurezza su Reti Introduzione Corso di Sistemi di Elaborazione: Sicurezza su Reti A.A. 2001/2002 Prof. A. De Santis A cura di: Angelo Celentano matr. 53/11544 Raffaele Pisapia matr. 53/10991 Mariangela Verrecchia matr.

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Determinare la grandezza della sottorete

Determinare la grandezza della sottorete Determinare la grandezza della sottorete Ogni rete IP possiede due indirizzi non assegnabili direttamente agli host l indirizzo della rete a cui appartiene e l'indirizzo di broadcast. Quando si creano

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS

GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS Page 1 of 6 GLI ERRORI DI OUTLOOK EXPRESS 1) Impossibile inviare il messaggio. Uno dei destinatari non è stato accettato dal server. L'indirizzo di posta elettronica non accettato è "user@dominio altro

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE...

GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... GUIDA ALLE RETI INDICE 1 BENVENUTI... 4 2 GLI ELEMENTI BASE PER LA CREAZIONE DI UNA RETE... 5 2.1 COMPONENTI BASE DELLA RETE... 5 2.2 TOPOLOGIA ETHERNET... 6 2.2.1 Tabella riassuntiva... 7 2.3 CLIENT E

Dettagli

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di

Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Questo documento è allegato al libro Elettrotecnica, Elettronica, Telecomunicazioni e Automazione di Trapa L., IBN Editore, a cui si può fare riferimento per maggiori approfondimenti. Altri argomenti correlati

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015

Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Introduzione alle VLAN Autore: Roberto Bandiera 21 gennaio 2015 Definizione Mentre una LAN è una rete locale costituita da un certo numero di pc connessi ad uno switch, una VLAN è una LAN VIRTUALE (Virtual

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice

Modulo 11. Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice Pagina 1 di 14 Il livello trasporto ed il protocollo TCP Indice servizi del livello trasporto multiplexing/demultiplexing trasporto senza connesione: UDP principi del trasferimento dati affidabile trasporto

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

IP Wireless / Wired Camera

IP Wireless / Wired Camera www.gmshopping.it IP Wireless / Wired Camera Panoramica direzionabile a distanza Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

Lista di controllo per la migrazione del dominio a Swisscom/IP-Plus

Lista di controllo per la migrazione del dominio a Swisscom/IP-Plus Lista di controllo per la migrazione del dominio a /IP-Plus Iter: : ufficio cantonale di coordinamento per Per la scuola: (nome, indirizzo e località) Migrazione di record DNS esistenti a IP-Plus nonché

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A.

Livello di applicazione. Reti di Calcolatori. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica. Livello di applicazione DNS A.A. Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Reti di Calcolatori Livello di applicazione DNS A.A. 2013/2014 1 Livello di applicazione Web e HTTP FTP Posta elettronica SMTP, POP3, IMAP DNS Applicazioni P2P

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi

Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Esperti nella gestione dei sistemi informativi e tecnologie informatiche Sistemi avanzati di gestione dei Sistemi Informativi Docente: Email: Sito: Eduard Roccatello eduard@roccatello.it http://www.roccatello.it/teaching/gsi/

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012

explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 explorer 2 Manuale dell Installatore e Technical Reference Ver. 2.2.6 del 14 Dicembre 2012 1 Indice 1. Descrizione del sistema e Requisiti hardware e software per l installazione... 4 1.1 Descrizione del

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE Server di stampa multifunzione Ethernet multiprotocollo su scheda e Server di stampa multifunzione Ethernet (IEEE 802.11b/g) senza fili GUIDA DELL UTENTE IN RETE Leggere attentamente questo manuale prima

Dettagli

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP

PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY. I linguaggi. Web. del. HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP PAOLO CAMAGNI RICCARDO NIKOLASSY I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP Paolo Camagni Riccardo Nikolassy I linguaggi del Web HTML, CSS, JavaScript, VBScript, ASP, PHP EDITORE ULRICO

Dettagli

Considerazioni generali nella progettazione di una rete

Considerazioni generali nella progettazione di una rete Considerazioni generali nella progettazione di una rete La tecnologia che ormai costituisce lo standard per le reti LAN è l Ethernet per cui si sceglie di realizzare una LAN Ethernet 100BASE-TX (FastEhernet)

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

IP number, DNS e nomi di dominio. Lezione n. 10

IP number, DNS e nomi di dominio. Lezione n. 10 IP number, DNS e nomi di dominio Lezione n. 10 IP, Domain Name Server, nome di dominio Gli IP sono numeri che identificano una determinata macchina Poiché è difficile ricordarsi i numeri nella pratica

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY Interfaccia Full Ascii Con questa interfaccia è possibile inviare i dati al Server utilizzando solo caratteri Ascii rappresentabili e solo i valori che cambiano tra un sms e l altro, mantenendo la connessione

Dettagli

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+...

J+... J+3 J+2 J+1 K+1 K+2 K+3 K+... Setup delle ConnessioniTCP Una connessione TCP viene instaurata con le seguenti fasi, che formano il Three-Way Handshake (perchè formato da almeno 3 pacchetti trasmessi): 1) il server si predispone ad

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser.

Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Configurazione Zimbra mail per accedere alla propria casella di posta tramite il browser. Se vogliamo accedere alla nostra casella di posta elettronica unipg.it senza usare un client di posta (eudora,

Dettagli