Istruzioni per l'uso Carrozzina multifunzione VARIO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istruzioni per l'uso Carrozzina multifunzione VARIO"

Transcript

1 Istruzioni per l'uso Carrozzina multifunzione VARIO REATIME S.R.L. Via Torino I-009 Varedo MI Telefono: +9()/90 Fax: +9()/9

2 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") Nota per il rivenditore: Le presenti Istruzioni per l'uso fanno parte integrante del prodotto e devono essere fornite assieme alla carrozzina.. Edizione 00 Tutti i diritti, compresi quelli di traduzione, riservati. Le presenti Istruzioni per l'uso non possono essere riprodotte, neppure parzialmente, con qualsiasi mezzo (stampa, fotocopia, microfilm od altro procedimento) senza l'autorizzazione scritta della casa produttrice né essere elaborate, duplicate o ampliate con l'ausilio di sistemi elettronici. Vermeiren Deutschland GmbH, 1999

3 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") INDICE Sezione Pagina Indice... Premessa... Dati tecnici... Generalità... Campo d'impiego... Ambito di fornitura... Organi di comando... Maniglie di spinta... Regolazione dell'inclinazione dello schienale... Schienale... 7 Regolazione dell'inclinazione del sedile... 7 Sedile... 8 Prolunga schienale... 8 Poggiapiedi... 8 Braccioli... 9 Freni Sostituzione degli pneumatici Gommatura... Protezione antiribaltamento... Trasporto della carrozzina... 1 Trasporto in auto... 1 Trasporto su rampe... 1 Accessori... 1 Poggiatesta regolabili (L)... 1 Poggiagambe... 1 Cintura di sicurezza (B8)... 1 Divaricatore gambe (B)... 1 Regolazione della profondità del sedile... 1 Freno a tamburo per accompagnatore (B7)... 1 Ripiano (B) Immobilizzatori per tronco (L0) Sicurezza Manutenzione Controllo Pulizia Rivestimenti Parti in plastica... 0 Trattamento superficiale... 0 Disinfezione... 0 Garanzia... Dichiarazione di conformità... Manutenzione programmata... Filiali...

4 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") PREMESSA Ringraziamo per la fiducia accordataci con l acquisto di una carrozzina di nostra produzione. In dotazione alla sedia viene fornita una chiave a brugola che serve per effettuare le regolazioni secondo quanto indicato sulle istruzioni per l'uso. Leggere attentamente le istruzioni per acquisire familiarità con l'uso della carrozzina. È importante conoscere anche le istruzioni per la pulizia e la manutenzione. Si prega di tenere presente che il rispetto di queste indicazioni consentirà di mantenere la carrozzina perfettamente efficiente e funzionante anche dopo anni. Per qualsiasi chiarimento rivolgersi al rivenditore. DATI TECNICI (dotazione standard) Quando si regolano le ruote motrice ed/o si utilizza la regolazione della profondità del sedile variano anche i dati relativi alla lunghezza totale. Lunghezza (posizione verticale) Lunghezza (in multifunzione) Lunghezza (senza poggiapiedi) Larghezza (in funzione della larghezza del sedile) Altezza (senza prolunga sedile) Altezza (con prolunga sedile) 10 cm 18 cm 7 cm 9 cm (), 1 cm (), cm (), 7 cm (0) (" ruota = + cm ingombro) 9 cm 10 - cm Profondità sedile cm Altezza sedile cm Altezza braccioli (sedile imbottito) 19 - cm Altezza braccioli (schienale imbottito) 71-7 cm Altezza schienale 7 cm Molla di compressione a gas per inclinazione 80 N (max. ca. ) sedile Molla di compressione a gas per inclinazione 80 N (max. ca. 1 ) schienale Portata nominale (carico massimo) 0 kg Pressione di gonfiaggio pneumatici ruote direttrici, bar (anteriori) Pressione di gonfiaggio pneumatici ruote,8 bar motrici/posteriori Tolleranza +/- 1, cm In caso di uso di ruote diverse da quelle di serie da noi montate rispettare sempre la pressione massima di gonfiaggio indicata sui pneumatici! Caratteristiche di guida Sterzata Angolo massimo con freno tirato in marcia avanti (senza ostacoli) Angolo massimo con freno tirato in marcia avanti (con ostacolo 0 mm) Angolo massimo con freno tirato in retromarcia Angolo massimo con freno tirato in retromarcia (con ostacolo 0 mm) Angolo massimo con freno tirato in marcia laterale (senza ostacoli) Angolo massimo con freno tirato in marcia laterale (con ostacolo 0 mm) Resistenza allo scorrimento circa 10 cm 7 1 (schienale + sedile inclinato all'indietro) (schienale + sedile verticale) 17 ca. 0 N

5 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") GENERALITÀ Le sedie a rotelle multifunzione VARIO e VARIO/Soft sono espressamente concepite per il comfort dell'utilizzatore e sono destinate ad esclusivo uso individuale di persone con incapacità o deficit motorio, con manovra autopropulsa o a spinta, all'interno o in spazi esterni limitati (piani e senza ostacoli). La serie VARIO consente diverse possibilità di mobilità come di seguito precisato. Si consiglia di leggere attentamente le presenti istruzioni per acquisire familiarità con il veicolo. CAMPO D'IMPIEGO Le numerose varianti per quanto concerne allestimento e accessori e la concezione modulare consentono l'uso da parte di persone con impossibilità/difficoltà di deambulazione conseguenti a: paralisi amputazione di arti inferiori difetti/deformazioni agli arti inferiori contratture/lesioni articolari patologie come l'insufficienza cardiaca e cardiocircolatoria, perturbazioni dell'equilibrio e cachessia, come pure per usi geriatrici. Lesioni midollari Inoltre, le dotazioni individuali consentono di adattare il veicolo a: taglia e peso del paziente (carico massimo 0 kg) condizioni psico-fisiche abitazione ambiente. La garanzia vale solo per l uso del prodotto nelle condizioni e per gli scopi previsti. AMBITO DI FORNITURA Telaio strutturale completo di schienale, maniglie di spi9nta, ruote motrici e direzionali, protezione antiribaltamento, agganci per poggiatesta preformati Poggiapiedi (standard: BZ7; ad inclinazione regolabile con equilibratura longitudinale) Sedile preformato Prolunga schienale completo di cuscino per collo (o poggiatesta L) Istruzioni per l'uso Serie di chiavi a brugola ORGANI DI COMANDO La carrozzina multifunzione viene fornita completamente assemblata, ad esclusione dei poggiapiedi, del sedile e della prolunga schienale (o poggiatesta) (vedere le singole descrizioni). Il rivenditore provvede ad assemblare completamente la sedia e ad informare l'utilizzatore sugli organi di comando e sul loro uso. Per maggiore chiarezza tali informazioni sono ripetute qui di seguito.

6 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") MANIGLIE DI SPINTA La carrozzina multifunzione è dotata di maniglie di spinta regolabili in altezza. La regolazione serve per facilitare la spinta dell'accompagnatore. Per regolare le maniglie allentare la vite (1) e tirare l'impugnatura nella posizione voluta. Quindi serrare la vite (1). Ripetere l'operazione per la maniglia dall'altro lato. 1 Quando si tira la maniglia fare attenzione che il tubolare non si sfili completamente ma lasciarlo inserito quanto basta per consentire la presa. Per impedire torsioni indesiderate le maniglie sono bloccate in modo tale da poter essere sfilate solo ad angolo. È tuttavia possibile bloccare le maniglie in un'altra posizione. A tal fine sfilare completamente il tubolare e reinserirlo nella posizione voluta. Quindi serrare la vite (1). Si tenga presente che variando la posizione delle maniglie di spinta cambiano anche la forza necessaria per la spinta e quella per l'inclinazione dello schienale e del sedile. REGOLAZIONE DELL'INCLINAZIONE DELLO SCHIENALE L'accompagnatore può regolare a piacimento l'inclinazione dello schienale agendo sulle maniglie di spinta dietro allo stesso. Tirare indietro la leva di sblocco della maniglia in modo da poter tirare all'indietro lo schienale (posizione sdraiata) o riportarlo in alto da quest'ultima posizione. Quando si effettua la regolazione dell'inclinazione dello schienale la sedia deve trovarsi saldamente con tutte e quattro le ruote su una superficie piana, con i freni tirati su ambo i lati, onde evitare il pericolo di ribaltamento. Le molle di compressione a gas sono regolate per il peso del paziente, per cui senza il paziente lo schienale è più difficile da regolare. La regolazione dello schienale con paziente a bordo dev'essere fatta solo da persone che ne conoscono le condizioni cliniche, e sono quindi in grado di valutare se la variazione di posizione della schiena non sia nociva per la sua salute. Si tenga presente che variando l'inclinazione dello schienale il baricentro del corpo del paziente si sposta all'indietro con conseguente pericolo di ribaltamento.

7 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") SCHIENALE Lo schienale della carrozzina multifunzione è in due parti. La parte inferiore serve per il comfort del paziente, consentendone il contenimento su tutti i lati ed un buon sostegno sulla schiena. La prolunga schienale regolabile (VARIO) o il poggiatesta regolabile (VARIO/Soft) si spostano verso l'alto. Entrambi i sistemi sono regolabili in altezza in base alle necessità del paziente. A tal fine allentare le apposite viti sullo schienale, portare la prolunga schienale nella posizione voluta e serrare le viti. L Cuscino per collo Vite Schienale Schienale Nel modello VARIO è possibile regolare anche la posizione del cuscino per collo con tirante in gomma, tirandolo lungo la prolunga schienale. Per la regolazione dello schienale utilizzare tutto il tempo necessario al fine di trovare la posizione ideale dei sostegni imbottiti. Se le dotazioni standard non sono adatte per il paziente, rivolgersi al rivenditore, il quale è in grado di consigliare l'accessorio più adatto. Consultare in proposito il capitolo "Accessori" delle presenti istruzioni per l'uso. Fare attenzione a non applicare ulteriori carichi allo schienale (come sacche etc.), perché ciò potrebbe sbilanciare la sedia all'indietro. Le viti del sistema poggiatesta devono essere sempre strette a fondo onde evitare il pericolo di schiacciamenti per paziente e accompagnatore. REGOLAZIONE DELL'INCLINAZIONE DEL SEDILE L'accompagnatore può regolare a piacimento l'inclinazione del sedile agendo sugli appositi pedali (destro e sinistro) posti all'estremità inferiore del telaio strutturale della sedia. Quando si effettua la regolazione dell'inclinazione del sedile la sedia deve trovarsi saldamente con tutte e quattro le ruote su una superficie piana, con i freni tirati su ambo i lati, onde evitare il pericolo di ribaltamento. Quando si effettua la regolazione del sedile non devono esserci persone ed/o oggetti sotto la sedia (pericolo di lesioni). 7

8 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") La regolazione del sedile con paziente a bordo dev'essere fatta solo da persone che ne conoscono le condizioni cliniche, e sono quindi in grado di valutare se la variazione di posizione non sia nociva per la sua salute. Pigiare il pedale delicatamente, perché una pressione eccessiva lo deforma, rendendolo inutilizzabile. Tenere presente che variando l'inclinazione del sedile varia anche il baricentro del corpo paziente, con conseguente pericolo di ribaltamento. SEDILE Il sedile in dotazione, preformato e imbottito, viene posto sui tubolari del telaio. Per togliere il sedile basta tirarlo verso l'alto. Prima dell'uso verificare che il sedile sia fissato saldamente al telaio, altrimenti il paziente corre il rischio di scivolare dentro la sedia. Senza il sedile la sedia non può essere utilizzata per il trasporto del paziente (pericolo di lesioni). PROLUNGA SCHIENALE La versione base della carrozzina multifunzione (modello VARIO) è dotata di prolunga schienale, che si inserisce nell'apposito alloggio sul retro dello stesso, bloccandolo con le viti di sicurezza. Utilizzando la prolunga in abbinamento al cuscino per collo è possibile aumentare il comfort del paziente, tirando quest'ultimo lungo la prolunga. Il cuscino è dotato a tal fine di un tirante un gomma. Il rivestimento del cuscino è sfoderabile. Sul retro del cuscino è prevista un'apposita chiusura a velcro. Prima dell'uso verificare che le viti di bloccaggio della prolunga schienale siano serrate a fondo. Si tenga presente che il cuscino serve per sostenere il collo, e non la nuca. Fare in modo che il tirante in gomma del cuscino non finisca tra le viti di bloccaggio della prolunga schienale, perché in tal caso il cuscino non potrebbe più essere tolto. Quando viene utilizzato il cuscino, il tirante in gomma dev'essere bloccato. In caso di danneggiamento della prolunga schienale a seguito di usura o altri fattori rivolgersi al rivenditore. POGGIAPIEDI La versione base della sedia multifunzione è dotata di poggiagambe. È possibile regolare a piacimento l'angolazione del poggiapiedi, l'altezza della piastra poggiapolpaccio e l'angolazione della pedana in funzione delle dimensioni del piede del paziente. La regolazione dev'essere effettuata da una persona competente, ad esempio il rivenditore. Per montare i poggiapiedi agganciare un poggiagambe all'esterno lateralmente sui perni e spostarli verso l'interno, fino a quando si bloccano. Se i poggiagambe non devono essere applicati 8

9 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") immediatamente, premere leggermente la leva di comando (). Procedere analogamente per l'altro lato (vedere figura). Per il trasporto e l'applicazione i poggiagambe possono essere afferrati solo sul bordo superiore dei montanti, altrimenti si rischia di schiacciarsi le dita nel meccanismo di sgancio. Per salire e scendere dalla sedia le pedane e i poggiapolpaccio sono ribaltabili. Le pedane servono solo per l'appoggio del piede. Per regolare la lunghezza dei poggiagambe servirsi della chiave a brugola in dotazione. All'estremità della pedana, sulla parte posteriore del poggiagamba, si trova una brugola a scomparsa che blocca la pedana nell'apposito alloggio. Allentando la vite la pedana può essere regolata in base alla lunghezza della gamba. Effettuata la regolazione serrare la vite. Verificare che le pedane si trovino ad almeno cm dal suolo onde evitare che durante la marcia tocchino in terra, il che potrebbe danneggiare la carrozzina e pregiudicarne la sicurezza d'uso, oltre a provocare danni al paziente. Non reggersi in piedi sulle pedane, perché sono destinate esclusivamente al sostegno del piede. Regolazione dell'angolazione: Sedersi sulla sedia dopo aver tirato i freni di stazionamento. Dopo aver applicato i poggiagambe mettere il piede sulle pedane. Afferrare lateralmente i poggiapiedi per il tubo lungo, tirare verso l'alto e lasciare libero nella posizione voluta. Per rilasciare i poggiapiedi tirare su la leva di sblocco (1). Tenere presente che appena si tira la leva il poggiapiedi cade giù completamente. Per evitare il pericolo di lesioni a persone e danni a cose, durante la regolazione dei poggiagambe non sostare e non tenere oggetti nel raggio d'oscillazione degli stessi. Verificare che nessun oggetto o parte del corpo finisca nel meccanismo di regolazione onde evitare lesioni e danni alla sedia. Per quadri clinici e/o handicap che impediscano un movimento regolare delle gambe sul poggiagambe sono disponibili accessori da installare su questo modello. Per informazioni rivolgersi al rivenditore. BRACCIOLI Di serie la sedia è dotata di braccioli ribaltabili verso l'alto e amovibili. I braccioli consentono l'appoggio laterale in posizione seduta e sono regolabili in altezza. I poggiabraccia imbottiti consentono un buon comfort anche in caso di uso prolungato. Quando si regola l'inclinazione dello schienale è opportuno intervenire anche sulla posizione dei braccioli, per garantire il massimo comfort. Per regolare l'altezza dei braccioli tirare il pomello (1) in avanti e sistemare il bracciolo nella posizione voluta. Il pomello (1) impegna uno degli appositi fori. Per togliere completamente il bracciolo tirare il pomello (1), inclinare il bracciolo all'indietro e sfilarlo completamente dall'alloggiamento tubolare sul retro dello schienale, dopo aver allentato la vite (). Per il rimontaggio procedere in senso contrario, facendo in modo che il tubolare del bracciolo venga inserito fino a battuta nella boccola di plastica e che il pomello di blocco scatti in posto. 1 9

10 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") Verificare che il pomello di blocco sia ben stretto nell'alloggio del bracciolo prima di caricare il bracciolo, altrimenti quest'ultimo non regge. Verificare che i braccioli siano inseriti a fondo negli alloggi sul tubolare dello schienale, altrimenti si possono produrre piegature che rendono i braccioli stessi inutilizzabili. I braccioli possono essere ripiegati o smontati solo quando si è certi che l'utilizzatore della carrozzina sia protetto contro le cadute laterali. In caso di modifiche, danni o usura dei braccioli rivolgersi al rivenditore. Non utilizzare la sedia in presenza di danni o usura delle sospensioni, perché ci comporterebbe rischi per la sicurezza. Eventuali modifiche ai braccioli e agli appoggi degli stessi vengono effettuate sotto la responsabilità dell'utilizzatore e comportano la decadenza immediata della garanzia. FRENI La carrozzina multifunzione è dotata di serie di freno di stazionamento sulle ruote motrici. Il freno dev'essere regolato in funzione del tipo di gommatura (" o ") Ad aria Piene Freno di stazionamento per pneumatici ad aria Se si usano pneumatici ad aria da " il freno di stazionamento funziona solo se le gomme sono sufficientemente gonfie (vedere sezione "Dati tecnici"). Se si utilizzano ruote a camera d'aria da " il freno di stazionamento agisce come freno a tamburo (il pedale del freno è azionabile solo dall'accompagnatore). La pressione di gonfiaggio degli pneumatici deve corrispondere ai valori indicati nel capitolo "Dati tecnici", altrimenti l'efficacia del freno di stazionamento diminuisce o è inesistente. Si tenga presente che i freni di stazionamento non servono per arrestare il veicolo in marcia. La loro unica funzione è di bloccare la sedia in posizione di stazionamento per impedire che si sposti inavvertitamente. Se i freni di stazionamento vengono usati durante la marcia si corre il rischio di provocare lesioni. Se, a seguito di usura ed/o danni, i freni dovessero perdere la funzionalità, rivolgersi al rivenditore il quale, disponendo dell'attrezzatura e delle conoscenze necessarie, è in grado di procedere alla sostituzione. Se si utilizzano attrezzi non adatti o in caso di uso improprio si possono provocare danni ed/o malfunzionamenti. Per regolare da sé i freni di stazionamento (con ruote da ") occorre disporre di idonee chiavi a brugola per allentare le due brugole che bloccano la sporgenza del freno sulla guida. A questo punto è possibile spostare il gruppo freno nella posizione voluta e serrare le due brugole. Verificare l'efficienza dei freni. La regolazione del freno da parte di persone non autorizzate è a loro esclusivo rischio e pericolo. La casa costruttrice declina ogni responsabilità in tal senso. Per la regolazione dei freni di stazionamento si consiglia di rivolgersi al rivenditore, che conosce i prodotti e le norme di sicurezza applicabili. Durante la regolazione del freno di stazionamento con ruote da ", agendo sulle viti di trazione del cavetto varia la tensione del tirante, consentendo di regolare la forza di frenata. Freno di stazionamento per gomme piene Quando si utilizzano gomme piene da " il freno di stazionamento potrebbe non funzionare se la distanza tra freno e gomma è tale che le ruote, una volta azionato il freno, vengono bloccate completamente. Con l'ausilio di un'idonea attrezzatura è possibile regolare il freno. È opportuno far fare le regolazioni al rivenditore. 10

11 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") Si tenga presente che i freni di stazionamento non servono per arrestare il veicolo in marcia. La loro unica funzione è di bloccare la sedia in posizione di stazionamento per impedire che si sposti inavvertitamente. Se i freni di stazionamento vengono usati durante la marcia si corre il rischio di provocare lesioni. Se il funzionamento dei freni della carrozzina non è soddisfacente rivolgersi immediatamente al rivenditore. La presenza di acqua, olio e sporcizia (con entrambe le gommature) sulle ruote riduce la capacità dei freni di stazionamento. Prima di utilizzare la sedia verificare sempre lo stato delle ruote. In caso di perdita di funzionalità dei freni a seguito di usura e/o danni rivolgersi immediatamente al rivenditore che provvederà alle necessarie sostituzioni con l'ausilio d'una speciale attrezzatura. La sostituzione delle coperture in PU non può essere effettuata dall'utente. SOSTITUZIONE DEGLI PNEUMATICI Per la sostituzione dei copertoni o delle camere d'aria procedere come segue: Per togliere il copertone, dopo aver lasciato sgonfiare completamente la camera d'aria, inserire tra il copertone e il cerchione un apposito estrattore, premendolo lentamente e delicatamente verso il basso. In tal modo il copertone fuoriesce dal cerchione. Facendo scorrere l'estrattore lungo il cerchio, il copertone viene via completamente. A questo punto è possibile tirare fuori delicatamente la camera d'aria. Prima di togliere la camera d'aria l'aria dev'essere completamente scaricata. Se si procede in modo errato si possono provocare danni al cerchione. È pertanto opportuno far eseguire queste operazioni al rivenditore. Prima di installare la nuova camera d'aria tenere presente quanto segue: Verificare che sulla superficie del cerchione e sulla parete interna del copertone non siano presenti corpi estranei e, se del caso, pulire accuratamente. Verificare lo stato della superficie del cerchione, in particolare in corrispondenza della foro per la valvola. Per una protezione di lunga durata contro i danni al tubolare (gommatura da / ) utilizzare protezioni in gomma per cerchioni. Utilizzare solo ricambi originali. La garanzia non è operativa in caso di danni provocati dall'uso di ricambi non originali. Rivolgersi al rivenditore Montaggio: Prendere il copertone e spingerlo dietro alla valvola, partendo da sopra al tallone del cerchione. Gonfiare leggermente la camera d'aria in modo che prenda forma circolare ed inserirla nel copertone. Quando la camera d'aria è stata inserita completamente e uniformemente nel copertone (se non è uniforme sfiatare un po' d'aria) è possibile montare sulla valvola la parte superiore del copertone rispetto alla valvola, agendo delicatamente con ambo le mani. 11

12 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") Verificare tutt'intorno su ambo i lati che la camera d'aria non sia bloccata tra il tallone dello pneumatico e il cerchione. Spostare leggermente all'indietro la valvola e riportarla in avanti in modo da trovare la posizione ideale per la valvola. Gonfiare la ruota introducendo aria quanto basta: la ruota è gonfia quando non si riesce più a comprimerla con i pollici. Quando la linea di controllo sui due lati dello pneumatico indica la stessa distanza rispetto al tallone del cerchione significa che la gomma è centrata. Altrimenti sgonfiare la gomma e rifare l'allineamento. Gonfiare la gomma alla massima pressione (non superare la pressione di gonfiaggio) ed applicare il tappo alla valvola. Fare attenzione che in fase di montaggio non finiscano oggetti o parti del corpo tra copertone e tallone del cerchione, onde evitare danni e lesioni Per un montaggio corretto è opportuno rivolgersi al rivenditore. In caso contrario, decade la garanzia. Non superare la pressione di gonfiaggio indicata sui fianchi del copertone (vedere "Dati tecnici"). Per il gonfiaggio utilizzare idonee apparecchiature dotate di manometro con lettura in "bar" o la pompa dell aria in dotazione. La garanzia decade in caso di utilizzo di apparecchiature di gonfiaggio diverse da quelle fornite dalla casa. GOMMATURA La carrozzina può essere fornita con diverse combinazioni di ruote. Di serie è dotata di ruote motrici da " x 1 /8 o x 1/ e ruote direzionali da 00 x 0. Per altri tipi di gommatura rivolgersi al rivenditore. Onde evitare incidenti verificare che la pressione delle gomme sia sufficiente. La pressione di gonfiaggio è riportata nella sezione "Dati tecnici". Inoltre tener conto della pressione indicata sugli pneumatici stessi. La garanzia decade in caso di uso di ruote di altre marche. PROTEZIONE ANTIRIBALTAMENTO Di serie la carrozzina multifunzione è dotata di protezione antiribaltamento che viene applicata all'estremità posteriore del telaio inferiore e bloccata con una vite (1). Per maggiore sicurezza del paziente la protezione antiribaltamento impedisce alla carrozzina di ribaltarsi completamente all'indietro. Prima di partire verificare che la protezione antiribaltamento sia ben sistemata su ambo i lati e bloccata con la vite (1). Prima di mettersi in marcia verificare che la protezione sia stata applicata in modo tale che, in caso di ribaltamento all'indietro, le ruote del sistema di protezione vadano a contatto col suolo, impedendo il ribaltamento completo della carrozzina.

13 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") Vite (1) Protezione Antiribaltamento TRASPORTO DELLA CARROZZINA Per il trasporto della carrozzina attenersi alle seguenti istruzioni: Dato che la carrozzina multifunzione non può essere ripiegata, per il trasporto occorrono almeno due persone. Agendo sulla leva di sblocco corrispondente mettere il sedile in posizione orizzontale e lo schienale in posizione verticale (vedere paragrafi Regolazione dell'inclinazione del sedile e dello schienale). Togliere i poggiapiedi (vedere paragrafo Poggiapiedi). Allentando le viti di bloccaggio il sistema poggiatesta si smonta completamente. A questo punto la sedia è pronta per il trasporto. Non afferrare mai la sedia per i poggiapiedi, i braccioli o le ruote, ma sempre e solo per il telaio (parte inferiore), anteriormente o posteriormente. Al momento di rimontare la sedia verificare che tutte le viti siano strette a fondo. Per trasportare la carrozzina in automobile o per recarsi in un determinato posto con la sedia attenersi alle seguenti istruzioni: Per salire e scendere scale con la sedia, per ribaltarla togliere le ruote di appoggio di sicurezza, altrimenti le stesse entrano un funzione impedendo la rotazione delle ruote motrici (vedere "Protezione antiribaltamento). Inclinare leggermente la sedia all'indietro. La sedia può fare la scala solamente in avanti un gradino dopo l altro grazie alla ruote motrici. Occorre essere in due, una persona davanti alla sedia, in modo tale che, una volta tolti i poggiapiedi, afferri il telaio inferiore in corrispondenza dei supporti delle ruote, procedendo all indietro. Per trasportare la sedia per le scale occorre essere sempre in due. Ricordare che, una volta tolti i poggiapiedi, la sicurezza del paziente è compromessa, con conseguente pericolo di lesioni. Durante il trasporto adottare un idoneo sistema di cinture di sicurezza (disponibili presso il rivenditore). Durante il trasporto sedere con calma sulla sedia, evitando qualsiasi movimento all indietro. Se le condizioni o la patologia del paziente non gli consentono di stare fermo durante il trasporto (es. spasticità leggera etc.), occorre che almeno altre due persone si pongano di lato alla sedia, afferrando la stessa per il telaio. Si tenga presente che, una volta smontata la protezione, non si è più protetti contro il ribaltamento all indietro. Verificare che il gruppo schienale sia ben saldo. Durante il trasporto fare attenzione che braccia e gambe non sporgano dalla sedia. Durante il trasporto non si deve trovare nessun oggetto o nessuna persona sotto alla sedia, onde evitare lesioni personali e danni alla sedia stessa. 1

14 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") TRASPORTO IN AUTO All interno del veicolo assicurare la carrozzina con le cinture di sicurezza in dotazione al veicolo o con apposite cinture accessorie. Per maggiore sicurezza utilizzare anche le cinture di sicurezza, se presenti, della sedia stessa. Bloccare la sedia con le cinture su una parte fissa del telaio. Verificare che la sedia sia bloccata dalle cinture in ogni direzione. Azionare anche i freni di stazionamento della sedia. Le parti smontate della sedia devono essere riposte in luogo sicuro. Per il trasporto su vetture da handicappati verificare che chi si occupa del trasporto rispetti le norme vigenti, garantendo così la sicurezza del paziente. Per il trasporto su veicoli generici (aerei, autobus, navi, tram, treni etc.), verificare in via preliminare con la compagnia che sia possibile trasportare in condizioni di sicurezza le sedie a rotelle. La casa costruttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità per danni verificatisi durante il trasporto a opera di terzi. Il trasporto avviene a proprio rischio e pericolo. Per qualsiasi chiarimento in merito al trasporto. TRASPORTO SU RAMPE Se per superare un ostacolo si utilizza una rampa, osservare le seguenti precauzioni. A causa del peso proprio della sedia si sconsiglia di procedere lungo le rampe con la propria forza, in quanto c'è il rischio che la sedia rotoli all'indietro. Per superare le rampe farsi aiutare da un accompagnatore, che spinga la sedia. Rispettare il carico massimo indicato per la rampa. Utilizzare le cinture di sicurezza della sedia. La casa costruttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità per danni derivanti dall'utilizzo di rampe non idonee. ACCESSORI POGGIATESTA REGOLILI (L) In alternativa alla prolunga schienale di serie abbinata al cuscino paracollo imbottito è disponibile un poggiatesta regolabile, imbottito regolabile mediante un meccanismo a ruota dentata (vedere figura). I poggiatesta sono regolabili in altezza in funzione della corporatura del paziente, inserendoli nell apposita sede ricavata nello schienale della sedia e fissandoli con l apposita vite. Verificare che il poggiatesta faccia sufficientemente presa nell'alloggio. 1

15 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") Con le viti di regolazione è possibile regolare la profondità del poggiatesta, allentandole leggermente fino a far muovere le ruote dentate. Regolare il poggiatesta a piacimento e ribloccare le viti. Se la posizione del poggiatesta non soddisfa ripetere la procedura su esposta. Verificare che la nuca con il sedile completamente eretto sia sostenuta saldamente dal poggiatesta. Si tenga presente che variando l'inclinazione del sedile ed/o dello schienale cambia anche la posizione del tronco. Prima della messa in uso del poggiatesta tutte le viti di bloccaggio devono essere strette a fondo, perché in caso di caduta o spostamento casuali del poggiatesta si possono produrre lesioni. Per una maggior sicurezza è possibile adattare il poggiatesta alle dimensioni laterali della testa, piegando leggermente in avanti le alette laterali, che agiscono in tal modo da sostegno per la testa del paziente. Verificare che la testa non poggi con troppa forza sulle alette laterali, onde evitare schiacciamenti. Le alette laterali non possono essere riunite assieme, perché potrebbero rompersi, con possibile rischio di lesioni e perdita di funzionalità. POGGIAGAMBE In caso di modifiche non autorizzate ai poggiatesta la garanzia decade. Se i poggiapiedi in dotazione non sono adatti alle esigenze del paziente è possibile utilizzarne altri tipi. La sede dei poggiapiedi è standardizzata, per cui è possibile adottare qualsiasi tipo di poggiapiedi. Per qualsiasi chiarimento in materia rivolgersi al rivenditore. CINTURA DI SICUREZZA (B8) Per maggiore sicurezza del paziente la carrozzina è dotata di una cintura di sicurezza con chiusura a scatto (come quelle installate sugli autoveicoli). Per allacciare la cintura tirare i passanti sopra i montanti posteriori del sedile. Per montare altri tipi di cinture di sicurezza rivolgersi al rivenditore. Queste operazioni devono essere eseguite dal rivenditore, altrimenti la garanzia decade. Per montare altri tipi di cinture di sicurezza rivolgersi al rivenditore. DIVARICATORE GAMBE (B) In alcune patologie o handicap le gambe in corrispondenza del femore devono essere allargate mediante un apposito divaricatore. A tal fine è disponibile un accessorio monoblocco imbottito delle dimensioni d'un pugno che viene montato sotto alla superficie del sedile mediante una barra e regolato nella posizione voluta. Per il montaggio ed il posizionamento del divaricatore rivolgersi al rivenditore. La casa costruttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità per danni verificatisi in caso di montaggio ad opera di terzi. 1

16 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") REGOLAZIONE DELLA PROFONDITÀ DEL SEDILE Per pazienti con le gambe lunghe, per i quali le profondità standard del sedile non vanno bene, è possibile aumentarla di circa - cm intervenendo sul telaio. Rivolgersi al rivenditore Per regolare la profondità del sedile, il gruppo sedile può essere spostato in avanti e/o all'indietro sul telaio. Sui quattro tubolari del telaio sotto al profilato scatolato si trovano delle brugole cieche. Allentare le brugole e spostare il gruppo sedile. Regolare il sedile nella posizione voluta e serrare le brugole. Per queste operazioni rivolgersi esclusivamente al rivenditore. La casa costruttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità per danni derivanti da un montaggio improprio e da parte di persone non autorizzate. Tenere presente che il cambiamento di posizione del sedile influisce sul funzionamento delle molle di compressione a gas e, di conseguenza, anche sulle possibilità di regolazione dell'inclinazione del sedile e dello schienale. 1 Per poter adattare anche la profondità dei poggiapiedi, dopo aver allentato lateralmente la brugola (1) sul telaio anteriore del sedile, tirare l'aggancio del poggiapiedi () nella posizione voluta e ribloccarlo serrando la brugola (1). Tirare fuori l'aggancio del poggiapiedi quanto basta a garantire una presa sicura. La regolazione della profondità del sedile dev'essere affidata al rivenditore che possiede l'attrezzatura e le conoscenze necessarie. Al momento del rimontaggio verificare che tutte le viti siano strette a fondo. La casa costruttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità per lesioni e danni imputabili a montaggio e regolazione da parte di persone non autorizzate. FRENO A TAMBURO PER ACCOMPAGNATORE (B7) È disponibile un freno a tamburo per l'accompagnatore che spinge la sedia. Per indicazioni in merito rivolgersi al rivenditore. 1

17 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") L'adeguamento delle sedie a rotelle non dev'essere effettuato da persone non autorizzate. Rivolgersi al rivenditore RIPIANO (B) Per mangiare, scrivere ed altre attività da parte del paziente è disponibile un ripiano in legno a sezione curva (B), che può essere ribaltato lateralmente o applicato all'imbottitura del bracciolo, previo fissaggio della guida (B1) sotto al ripiano esternamente e lateralmente sotto al bracciolo. Gli alloggi in dotazione (B1) vengono posti tra imbottitura e tubolare del bracciolo, dopo aver tolto le viti dell'imbottitura. Dopo averle riavvitate a fondo l'appoggio è montato e l'asta del ripiano (B) può essere spostato dal davanti nell'alloggio (B1). Dopo aver bloccato le viti di arresto dell'alloggio (B1) del ripiano (B) quest'ultimo è utilizzabile. Per ribaltare lateralmente il ripiano allentare leggermente la vite a stella dell'alloggio (B1), sollevare lateralmente il ripiano (B) con ambo le mani e portarlo fuori verso destra, mantenendolo in posizione orizzontale, fino a quando non resta in posizione centrale sopra all'imbottitura del bracciolo di destra. Quindi abbassarlo lentamente con la mano destra, trattenendolo con la sinistra fino a quando non si trova perpendicolare alla sedia. Per riportare il ripiano in posizione procedere in senso contrario. Tenere presente che l'alloggio (B1) del ripiano può essere montato solo sulla destra della sedia per garantire la funzionalità del ripiano stesso (B). Prima dell'uso verificare che le viti di bloccaggio del ripiano siano serrate a fondo. Il ripiano non può essere ribaltato durante la marcia. Spostarsi con la sedia solo dopo aver tolto il ripiano o averlo fissato a mo' di tavolo. Fare attenzione che durante il montaggio del ripiano non finiscano oggetti o parti del corpo tra il ripiano e l'imbottitura del bracciolo, onde evitare danni e lesioni Quando si ribalta il ripiano sulla destra della sedia non devono esservi persone né oggetti, onde evitare pericoli di danni e lesioni. Quando si utilizza o si ribalta il ripiano i freni di stazionamento devono essere azionati, onde evitare improvvisi movimenti della sedia e, di conseguenza, danni e lesioni ad opera del ripiano stesso. Le operazioni di montaggio devono essere eseguite dal rivenditore, in possesso delle attrezzature e delle conoscenze necessarie. La casa produttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità per lesioni e danni imputabili a montaggio improprio e da parte di persone non autorizzate. IMMOBILIZZATORI PER TRONCO (L0) Dovendo sostenere il tronco più rigidamente rispetto alla configurazione standard sono disponibili appositi immobilizzatori da applicare allo schienale. Le guide di scorrimento vengono applicate sul retro dello schienale ad una distanza laterale di circa cm. A tal fine, sullo schienale sono previsti appositi fori filettati (nei modelli più vecchi è possibile utilizzare viti a legno). I montanti degli stabilizzatori vengono inseriti dall'esterno nelle guide e bloccati con due viti con intaglio a croce. Per regolare l'altezza e la profondità degli immobilizzatori allentare leggermente le viti e portare gli immobilizzatori nella posizione voluta. Quindi ribloccare con le viti. Al termine dell'installazione verificare che tutte le viti siano serrate a fondo, altrimenti la stabilità dello schienale e degli immobilizzatori non è garantita, con conseguenti rischi di danni ed/o lesioni. 17

18 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") Se la sedie viene fornita senza immobilizzatori, per l'installazione rivolgersi al rivenditore, il quale dispone dell'attrezzatura e delle conoscenze necessarie. La casa costruttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità in caso di montaggio da parte di persone non autorizzate. Durante la regolazione degli immobilizzatori sedere tranquillamente sulla carrozzina in posizione naturale. Per qualsiasi chiarimento in merito agli immobilizzatori rivolgersi al rivenditore. SICUREZZA Di seguito sono riportati alcuni consigli per migliorare la sicurezza nell'uso della carrozzina: In caso di uso di pneumatici ad aderenza maggiorata seguire le istruzioni: Passando la mano leggermente aperta sullo pneumatico, solo il pollice e l'indice ricurvo devono sfiorarlo. Le altre dita vanno tenute chiuse a pugno, senza toccare lo pneumatico. Verificare che nessun oggetto o parte del corpo finisca tra i raggi delle ruote motrici onde evitare lesioni e danni alla sedia. Per salire e scendere dalla sedia non servirsi delle pedane. Ribaltare le pedane verso l'alto, o spostare l'intero poggiapiedi di lato. Verificare le conseguenze di spostamenti del baricentro sul comportamento della sedia, ad esempio in tratti discesa e in salita, inclinazioni laterali o superamento di ostacoli, solo con l'aiuto di un accompagnatore. Quando si afferrano oggetti posti davanti, di fianco e dietro alla sedie fare attenzione a non sporgersi troppo per non correre il rischio di ribaltarsi a causa dello spostamento del baricentro. Utilizzare la sedia in modo proprio, evitando, ad esempio, di procedere senza frenare verso ostacoli (gradini, spigoli) o saltare giù da sporgenze. Scendere le scale solo con l'ausilio di accompagnatori. Servirsi, se presenti, degli appositi sistemi, come rampe o ascensori. Verificare la gommatura degli pneumatici. Nella marcia su strada ricordarsi che valgono le norme del codice stradale. Come per tutti gli altri veicoli è vietata la guida in stato di ebbrezza o sotto l'influsso di farmaci. Ciò vale anche per gli spostamenti all'interno. Fuori di casa tenere conto delle condizioni atmosferiche e del traffico. Per essere visti nell'oscurità adoperare abiti chiari o muniti di catarifrangenti. Quando si è in compagnia attenzione soprattutto alle sigarette accese, perché i rivestimenti del sedile e dello schienale sono infiammabili. Per evitare ferite alle mani durante la marcia non afferrare la sedia tra la ruota motrice e la leva articolata del freno. Attenzione a non superare la portata massima (0 kg). Per la marcia all'esterno indossare guanti di pelle, che migliorano la presa e proteggono le dita dallo sporco e dal surriscaldamento. MANUTENZIONE Le sedie a rotelle necessitano di manutenzione come qualsiasi altro prodotto tecnologico. Di seguito sono riportate le misure da adottare per mantenere in perfetto stato di efficienza la sedia anche dopo molti anni. PRIMA DI PARTIRE - Verificare che le gomme non siano danneggiate e/o sporche. Pulire le gomme perché lo sporco riduce l'efficacia del freno di stazionamento. Se le gomme sono danneggiate farle sostituire da un gommista (vedere "Sostituzione degli pneumatici"). 18

19 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") - Prima di partire verificare il funzionamento del freno di stazionamento. Se non funziona bene rivolgersi al rivenditore (vedere "Freni"). - Controllare il gonfiaggio degli pneumatici ed eventualmente gonfiarli (vedere "Sostituzione degli pneumatici" e "Dati tecnici"). OGNI 8 SETTIMANE CIRCA - In funzione della frequenza d'uso lubrificare leggermente i seguenti componenti: Parti mobili del bloccabraccioli Supporto leva freno Parti mobili dei poggiapiedi OGNI MESI CIRCA - In funzione della frequenza d'uso verificare quanto segue: CONTROLLO Pulizia Stato generale Funzionamento delle ruote direzionali Se le ruote oppongono eccessiva resistenza occorre pulire i cuscinetti delle stesse e se ciò non basta rivolgersi al rivenditore. Si consiglia di far eseguire a personale autorizzato un controllo annuale, o comunque in occasione di una rimessa in funzione, sui seguenti aspetti, con redazione di apposito verbale: Controllo delle deformazioni plastiche e della funzionalità delle parti del telaio Esame visivo della vernice (pericolo di corrosione) Verifica funzionale delle ruote (rotolamento, marcia diritta, gioco assiale, gommatura, profilo, stato dei cerchioni, pressione degli pneumatici etc.) Controllo del serraggio e della posizione di tutte le connessioni a viti Stato di lubrificazione delle parti metalliche mobili Esame visivo delle fessure e della fragilità di tutti i particolari in plastica Verifica funzionale di braccioli e poggiapiedi (bloccaggio, carico, deformazione ed usura da sollecitazione). Verifica funzionale di altre parti amovibili (es. protezione antiribaltamento, sistema di ritenuta individuale, poggiatesta etc.) Completezza della fornitura Presenza del libretto con le istruzioni. La manutenzione deve essere eseguita da personale autorizzato e documentata come da programma. Se il rivenditore non esegue la manutenzione rivolgersi alla casa costruttrice, che provvederà ad indicare il nominativo di un centro assistenza autorizzato in zona. La casa costruttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità per danni derivanti da manutenzione impropria o mancante. PULIZIA Per conservare la carrozzina in ottimo stato, anche dal punto di vista estetico, è necessario pulirla regolarmente, come di seguito indicato. RIVESTIMENTI I rivestimenti devono essere puliti con un panno imbevuto di acqua calda. In presenza di sporco resistente utilizzare un detergente delicato risciacquabile disponibile in commercio. Per eliminare le 19

20 Istruzioni per l'uso 79 ("Vario") macchie utilizzare una spugna o una spazzola. Per i rivestimenti SOFT non utilizzare spazzole o oggetti appuntiti. Non utilizzare detergenti aggressivi, ad esempio solventi, o spazzole a setole dure. La casa costruttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità per danni derivanti dall'uso di detergenti impropri. PARTI IN PLASTICA Per pulire le parti in plastica della sedia utilizzare un detergente per plastica disponibile in commercio. Attenersi alle istruzioni che accompagnano il detergente. TRATTAMENTO SUPERFICIALE Lo speciale trattamento superficiale garantisce una protezione ottimale contro la corrosione. Nel caso in cui la verniciatura dovesse presentare danni dovuti a rigature o altre cause, provvedere alla riparazione con gli appositi bastoncini di vernice disponibili presso il rivenditore. Una lubrificazione regolare delle parti mobili (vedere "Manutenzione") garantisce una lunga durata della sedia. Per la pulizia delle parti cromate servirsi di un panno asciutto. Per pulire le zone opache e lo sporco resistente utilizzare un idoneo pulitore per cromo. Per mantenere a lungo la carrozzina in ottimo stato di manutenzione si consiglia di farla controllare almeno una volta all'anno dal rivenditore. Nella sezione "Manutenzione programmata" è possibile annotare le manutenzioni annuali. La casa costruttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità per danni e lesioni dovute a mancanza di manutenzione e di pulizia. DISINFEZIONE La disinfezione della carrozzina deve essere eseguita da una persona competente o autorizzata. Tutte le parti della sedia devono essere sottoposte a disinfezione mediante sfregamento. Sostanzialmente tutte le superfici devono essere disinfettate prima di consegnare la sedia ad un altro paziente, o in caso di conclamata patologia infettiva del paziente, secondo le disposizioni emanate dalle autorità sanitarie competenti (USL/ASL). L'uso di disinfettanti spetta al personale autorizzato in possesso della necessaria specializzazione. Indossare indumenti di protezione onde evitare che il disinfettante venga a contatto con la pelle. Attenersi alle istruzioni allegate ai prodotti disinfettanti. L'uso dei disinfettanti da parte di persone non autorizzate è a loro esclusivo rischio e pericolo. La casa costruttrice declina ogni e qualsiasi responsabilità per danni e lesioni derivanti da uso improprio della disinfezione. 0

Carrozzina Elettrica RAPIDO

Carrozzina Elettrica RAPIDO Istruzioni per l'uso Carrozzina Elettrica RAPIDO REATIME S.R.L. Via Torino I-009 Varedo MI Telefono: +9()/90 Fax: +9()/9 Nota per il rivenditore: Le presenti Istruzioni per l'uso fanno parte integrante

Dettagli

Carrozzina elettrica Ascend

Carrozzina elettrica Ascend Manuale di istruzioni Carrozzina elettrica Ascend REATIME S.R.. Via Torino I-009 Varedo MI Telefono: +9(0)/90 Fax: +9(0)/9 Avviso per il rivenditore: Il presente Manuale di istruzioni è parte integrante

Dettagli

Sedia portantina Utila - modello ALS 300

Sedia portantina Utila - modello ALS 300 Sedia portantina Utila - modello ALS 300 Utila Gerätebau GmbH & Co.KG Zobelweg 9 53842 Troisdorf - Spich Telefono 0224 / 94830 Fax 0224 / 948325 www.utila.de - info@utila.de Utila Gerätebau GmbH & Co.KG

Dettagli

Manuale per l uso e la manutenzione Optima 400-550

Manuale per l uso e la manutenzione Optima 400-550 Manuale per l uso e la manutenzione Optima 400-550 Nuova Blandino S.r.l. Via Enrico Fermi, 2/4-10071 Borgaro Torinese Frazione Mappano Torino Italy Tel. +39 011 2625140 - fax +39 011 2625141 www.nuovablandino.com

Dettagli

$ %,-./" 4'05667"( 888-0

$ %,-./ 4'05667( 888-0 ! "# $ % %!&'()&!*! % #+ %!,-./" 00,-./" +1(23 4'05667"( 888-0 9,0:7;7;

Dettagli

CICL.O.PE RUOTINO AGGIUNTIVO PER CARROZZINA

CICL.O.PE RUOTINO AGGIUNTIVO PER CARROZZINA INTRODUZIONE Il presente manuale d uso deve essere attentamente letto dal personale che installa, utilizza o cura la manutenzione di questo ausilio. Lo scopo di questo manuale è quello di fornire le istruzioni

Dettagli

Sedia a rotelle elettrica "SQUOD"

Sedia a rotelle elettrica SQUOD Istruzioni per l'uso Sedia a rotelle elettrica "SQUOD" 6 km/h REATIME S.R.. Via Torino 5 I-20039 Varedo MI Telefono: +39(0362)/554950 Fax: +39(0362)/554946 Edizione: uglio 2005 Nota per il rivenditore:

Dettagli

MANUALE USO E MANUTENZIONE

MANUALE USO E MANUTENZIONE MANUALE USO E MANUTENZIONE Argano manuale con cavo Art. 0070/C ISTRUZIONI ORIGINALI PREMESSA Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione ISTRUZIONI ORIGINALI Prima di iniziare qualsiasi azione

Dettagli

Manuale Operativo Il piacere di fare il bagno e di godersi la vita. Sollevatore da bagno Modello: BLV 5 ARUBA

Manuale Operativo Il piacere di fare il bagno e di godersi la vita. Sollevatore da bagno Modello: BLV 5 ARUBA Manuale Operativo Il piacere di fare il bagno e di godersi la vita Sollevatore da bagno Modello: BLV 5 ARUBA Manuale Operativo Pagina 2 Modello: BLV 5 A tutti gli stimati clienti che hanno scelto di acquistare

Dettagli

sedia a rotelle elettrica

sedia a rotelle elettrica sedia a rotelle elettrica Manuale d uso attenzione: Gli operatori devono leggere e capire completamente questo manuale prima di utilizzare il prodotto. M27729-I-Rev.0-07.11 1 I. PRESENTAZIONE DEL PRODOTTO

Dettagli

PREMESSA INDICE. GRAMEGNA S.r.l. PAG. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA... 2 DATI TECNICI... 4 NORME DI SICUREZZA... 4

PREMESSA INDICE. GRAMEGNA S.r.l. PAG. DESCRIZIONE DELLA MACCHINA... 2 DATI TECNICI... 4 NORME DI SICUREZZA... 4 INDICE PAG. PREMESSA Vi ringraziamo per la preferenza accordataci e siamo lieti di potervi annoverare tra i nostri affezionati clienti. La nostra spollonatrice, progettata e realizzata con i sistemi più

Dettagli

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee

Gazzetta ufficiale delle Comunità europee L 42/86 13.2.2002 ALLEGATO VI PRESCRIZIONI SPECIALI RELATIVE AI VEICOLI DI CAPACÀ NON SUPERIORE A 22 PASSEGGERI 1.1 Dimensioni minime delle uscite I vari tipi di uscita devono avere le seguenti dimensioni

Dettagli

Manuale per l uso e la manutenzione GR117

Manuale per l uso e la manutenzione GR117 Manuale per l uso e la manutenzione GR117 Nuova Blandino S.r.l. Via Enrico Fermi, 2/4-10071 Borgaro Torinese Frazione Mappano Torino Italy Tel. +39 011 2625140 - fax +39 011 2625141 www.nuovablandino.com

Dettagli

INDICE DEGLI ARGOMENTI

INDICE DEGLI ARGOMENTI INDICE DEGLI ARGOMENTI Importanti istruzioni di sicurezza Uso corretto 3 Assemblaggio 4 KRANKcycle: specificazioni, strumenti e assemblaggio Specificazioni modello 4 Strumenti per l assemblaggio 5 Assemblaggio

Dettagli

MANUALE D USO MB3195-IT-B

MANUALE D USO MB3195-IT-B MANUALE D USO IT -B Introduzione Ci congratuliamo con voi per aver acquistato questa nuova sedia a rotelle. La qualità e la funzionalità sono le caratteristiche fondamentali di tutte le sedie a rotelle

Dettagli

Manuale per l uso e la manutenzione GR120 - GR120 sport

Manuale per l uso e la manutenzione GR120 - GR120 sport Manuale per l uso e la manutenzione GR120 - GR120 sport Nuova Blandino S.r.l. Via Enrico Fermi, 2/4-10071 Borgaro Torinese Frazione Mappano Torino Italy Tel. +39 011 2625140 - fax +39 011 2625141 www.nuovablandino.com

Dettagli

Manuale per l uso e la manutenzione TORINO

Manuale per l uso e la manutenzione TORINO Manuale per l uso e la manutenzione TORINO Nuova Blandino S.r.l. Via Enrico Fermi, 2/4-10071 Borgaro Torinese Frazione Mappano Torino Italy Tel. +39 011 2625140 - fax +39 011 2625141 www.nuovablandino.com

Dettagli

Traduzione delle istruzioni d'uso originali Dispositivo di sollevamento Z 70 /...

Traduzione delle istruzioni d'uso originali Dispositivo di sollevamento Z 70 /... Traduzione delle istruzioni d'uso originali Dispositivo di sollevamento Z 70 /... Indice 1. Dispositivo di sollevamento / uso previsto 2. Basi giuridiche 3. Indicazioni ed informazioni generali 4. Indicazioni

Dettagli

Saliscale elettrici affidabili sicuri maneggevoli Il saliscale con sedile integrato PT-S 130* Il modello PT-S viene fornito con un sedile integrato e di poco ingombro ribaltabile verso il basso (non rimovibile)

Dettagli

Letti e Materassi antidecubito

Letti e Materassi antidecubito Letti e Materassi antidecubito Allegato alla Delib.G.R. n. 51/16 del 28.12.2012 Codifica CND Y18.12 18.12 Letti 18.12.07 Letti e reti smontabili a regolazione manuale Y181207 18.12.07.006 (1) 501.01.03

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE Rev. 0 del 16.07.2012 Fi.Met s.r.l. Sede operativa: SP. 231 KM. 80+10070026 MODUGNO (BA) Tel./Fax 080.5354987 Sede legale e amministrativa: Str. Prov. Bari-Modugno KM. 1,570026

Dettagli

1. SCOPO 2. APPLICAZIONE 3. ISTRUZIONE OPERATIVA ISTRUZIONE OPERATIVA UTILIZZO DEL CARRELLO ELEVATORE OBBLIGHI DEL CARRELLISTA

1. SCOPO 2. APPLICAZIONE 3. ISTRUZIONE OPERATIVA ISTRUZIONE OPERATIVA UTILIZZO DEL CARRELLO ELEVATORE OBBLIGHI DEL CARRELLISTA 1. SCOPO La presente istruzione ha lo scopo di definire le corrette modalità di utilizzo dei carrelli elevatori. 2. APPLICAZIONE L istruzione si applica ogniqualvolta si eseguano operazioni che prevedano

Dettagli

CONTENITORE PER MANUTENZIONE AEREA

CONTENITORE PER MANUTENZIONE AEREA 0169I 0169I CONTENITORE PER MANUTENZIONE AEREA NORME D' USO E MANUTENZIONE IMPORTANTE Per l'esatta destinazione d'uso e per le relative condizioni e limiti di impiego di questo prodotto, si faccia riferimento

Dettagli

In senso di marcia. Manuale dell utente. Gruppo Peso Età 2-3 15-36 kg 4-12 a

In senso di marcia. Manuale dell utente. Gruppo Peso Età 2-3 15-36 kg 4-12 a In senso di marcia Manuale dell utente ECE R44 04 Gruppo Peso Età 2-3 15-36 kg 4-12 a 1 ! Grazie per aver scelto izi Up FIX di BeSafe BeSafe ha sviluppato questo seggiolino con cura e attenzione particolari,

Dettagli

Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti

Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti Unità didattica 2: Mobilitazioni e Spostamenti In questa unità didattica si impara come si può aiutare una persona a muoversi, quando questa persona non può farlo in modo autonomo. Quindi, è necessario

Dettagli

Manuale di istruzioni Barella doccia Luxal

Manuale di istruzioni Barella doccia Luxal Manuale di istruzioni Barella doccia Luxal Importante: Leggere attentamente le presenti istruzioni prima di utilizzare la sedia Luxal! Data di inizio uso Utente Nome Indirizzo Manufactured by: Lopital

Dettagli

Manuale Ergo Lite 1 / 2

Manuale Ergo Lite 1 / 2 Manuale Ergo Lite 1 / 2 Avvertenze generali - Mantenere in buono stato la vostra sedia a rotelle, in particolare controllare la pressione dei pneumatici in quanto ciò influenza l'efficienza dei freni.

Dettagli

PREZZI A BASE D ASTA LISTINO PREZZI MANUTENZIONE

PREZZI A BASE D ASTA LISTINO PREZZI MANUTENZIONE ALLEGATO A A BASE D ASTA LISTINO MANUTENZIONE VOCE CARROZZINA PIEGHEVOLE AD AUTOSPINTA SUPERLEGGERA O A TELAIO RIGIDO SUPERLEGGERA Revisione - ricondizionamento -disinfezione,00 20 Revisione dispositivi

Dettagli

GUIDA PER L OPERATORE

GUIDA PER L OPERATORE ITALIAN OCTOBER 2013 REGISTRO DI MANUTENZIONE Numero di modello del sollevatore GUIDA PER L OPERATORE SOLLEVATORE PER MURI A SECCO SERIE 2300 Numero di serie del sollevatore Servizio eseguito : 16 US 7514

Dettagli

GESTIONE IN SICUREZZA: USO DI SCALE A MANO E PORTATILI

GESTIONE IN SICUREZZA: USO DI SCALE A MANO E PORTATILI SIC26 Pag. 1/6 SOMMARIO 1. OGGETTO E SCOPO... 2 2. CAMPO E LUOGO DI APPLICAZIONE... 2 3. RESPONSABILITÀ... 2 3.1. Responsabilità di applicazione... 2 3.2. Responsabilità di redazione... 2 3.3. Responsabilità

Dettagli

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05)

Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Renault Clio II 1.9 Motore Diesel F8Q 630 (98 05) Sostituzione guarnizione della testa, rovinata a causa di una perdita dell acqua dal tubo inferiore del radiatore (la vettura ha circolato senza liquido

Dettagli

Küschall K-Series. IT Carrozzina attiva Manuale d uso

Küschall K-Series. IT Carrozzina attiva Manuale d uso Küschall K-Series IT Carrozzina attiva Manuale d uso Il presente manuale deve essere fornito all'utilizzatore del prodotto. Leggere il presente manuale e conservarlo per eventuali consultazioni successive,

Dettagli

Scale a pioli. Più possibilità. Il Sistema di Ponteggio. Scale a pioli Layher Istruzioni di montaggio e d uso

Scale a pioli. Più possibilità. Il Sistema di Ponteggio. Scale a pioli Layher Istruzioni di montaggio e d uso Scale a pioli Layher Istruzioni di montaggio e d uso Sistema di qualità aziendale certificato in accordo alla norma UNI EN ISO 9001:2000 dal TÜV-CERT Scale a pioli Più possibilità. Il Sistema di Ponteggio.

Dettagli

PÖTTINGER EUROTOP. Ranghinatori 97+022.05.0813. Tutte le informazioni online

PÖTTINGER EUROTOP. Ranghinatori 97+022.05.0813. Tutte le informazioni online PÖTTINGER EUROTOP Ranghinatori Tutte le informazioni online 97+022.05.0813 EUROTOP Il successo risiede nel dettaglio Il perfezionismo abbinato ad una notevole esperienza pratica così può essere definita

Dettagli

ALLEGATO 4 TABELLA ELENCO LOTTI. 1 di 8

ALLEGATO 4 TABELLA ELENCO LOTTI. 1 di 8 ALLEGATO 4 TABELLA ELENCO LOTTI Procedura aperta per l aggiudicazione dell Appalto Specifico indetto da Regione Lazio per la fornitura di Ausili tecnici per persone disabili di cui 1 di 8 LOTTO DESCRIZIONE

Dettagli

Küschall Champion. IT Carrozzina attiva Manuale d uso

Küschall Champion. IT Carrozzina attiva Manuale d uso Küschall Champion IT Carrozzina attiva Manuale d uso Il presente manuale deve essere fornito all'utilizzatore del prodotto. Leggere il presente manuale e conservarlo per eventuali consultazioni successive,

Dettagli

Manuale d uso Rollz Motion

Manuale d uso Rollz Motion Manuale d uso Rollz Motion Rollz International BV Rollz Motion Copyright 2012 Rollz International BV Le informazioni contenute in questo documento possono essere modificate senza preavviso. Rollz International

Dettagli

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE MANUALE DI USO E MANUTENZIONE Codice Turbograss: 98.00.00.0024 Turbo 1-1W-2-4: 98.00.00.0025 Versione in lingua originale Pagina 1 QUESTO MANUALE DELLA ATTREZZATURA "PIATTO TOSAERBA 150 SM INTEGRA IL MANUALE

Dettagli

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10

STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 STIGA PARK 121 M 8211-3011-10 D 5b. 1. Park -1993 5a. 2. Park -1993 6a. Park -1999 F G H 3. Park -1993 7. I I 4. Park -1993 8. 6b. Park 2000- J 9. 13. 10. 14. X Z Y W 11. V 15. Denna produkt, eller delar

Dettagli

VERMEIREN Carpo 2 I S T R U Z I O N I P E R L ' U S O

VERMEIREN Carpo 2 I S T R U Z I O N I P E R L ' U S O VERMEIREN Carpo 2 I S T R U Z I O N I P E R ' U S O Istruzioni per il rivenditore Il presente Manuale di istruzioni è parte integrante del prodotto e deve essere fornito assieme alla prodotto. Versione:

Dettagli

CARRUCOLA PER EDILIZIA CON FRENO DI SICUREZZA

CARRUCOLA PER EDILIZIA CON FRENO DI SICUREZZA CARRUCOLA PER EDILIZIA CON FRENO DI SICUREZZA ISTRUZIONI D USO E MANUTENZIONE TORNOMECCANICA s.r.l. Genova Via Renata Bianchi 67N Tel: 010 650 94 04 Telefax: 010 650 94 05 CARRUCOLA PER EDILIZIA CON FRENO

Dettagli

Manutenzione. maintenance it 03-05

Manutenzione. maintenance it 03-05 Manutenzione 21 Regolazione della pressione del giunto porta 2 Sostituzione delle pulegge e dei cavi del contrappeso Sostituzione del giunto porta, del vetro o delle guide della porta 4 Sostituzione della

Dettagli

I nva c a r e Sigma Basic Yes, you can. Istruzioni per l uso e la regolazione

I nva c a r e Sigma Basic Yes, you can. Istruzioni per l uso e la regolazione I nva c a r e Sigma Basic Yes, you can. I S O 9 0 0 1 Istruzioni per l uso e la regolazione Premessa - I dati contenuti nel presente manuale sono soggetti a modifica senza preavviso. Alcune delle informazioni

Dettagli

Balder. Carrozzine elettroniche

Balder. Carrozzine elettroniche Balder Carrozzine elettroniche Le carrozzine elettroniche Balder ti permettono di "andare più in alto" Una carrozzina elettronica deve poter soddisfare molte esigenze. Deve potersi muovere sia all esterno

Dettagli

Per vivere meglio. Mod. CURVILINEO

Per vivere meglio. Mod. CURVILINEO Mod. CURVILINEO Poltroncina e schienale imbottiti. Comandi di facile utilizzo. Cintura di sicurezza. Braccioli, poggiapiedi e poltroncina pieghevoli, per facilitare l accesso alle scale. Poltroncina girevole

Dettagli

Ausili per la vita quotidiana

Ausili per la vita quotidiana Ausili per la vita quotidiana 52 Rialzo wc doccia Breezy 305 per doccia con sedile wc imbottito e ruote. Braccioli abbattibili al livello della seduta. Portata 95 Kg art. 08.01.0026 doccia doccia wc e

Dettagli

Sedile di trasferimento da vasca 302065 Manuale d'uso e manutenzione

Sedile di trasferimento da vasca 302065 Manuale d'uso e manutenzione Sedile di trasferimento da vasca 302065 Manuale d'uso e manutenzione MOBILEX A/S Danimarca Rev. 10/2013 pagina 1 di 6 UM-302065-IT 1. Introduzione Gentile cliente, ha acquistato un prodotto di qualità

Dettagli

LA SEDIA DA TRASPORTO O SEDIA PORTANTINA O SEDIA CARDIOPATICA

LA SEDIA DA TRASPORTO O SEDIA PORTANTINA O SEDIA CARDIOPATICA Umanità * Imparzialità * Neutralità * Indipendenza * Volontariato * Unità * Universalità CROCE ROSSA ITALIANA Ispettorato Regionale VV.d.S. Lazio Ispettorato Provinciale VV.d.S. Roma Area Addestramento

Dettagli

PEDANA PROVVISTA DI DISPOSITIVI PER IL BLOCCAGGIO DI SEDIE A ROTELLE

PEDANA PROVVISTA DI DISPOSITIVI PER IL BLOCCAGGIO DI SEDIE A ROTELLE Sezione II PEDANA PROVVISTA DI DISPOSITIVI PER IL BLOCCAGGIO DI SEDIE A ROTELLE (RM 2008 A 000111: 20/02/2008 Italia) Tiziano Averna, Marco Traballesi Fondazione Santa Lucia Ettore Pennestrì, Pier Paolo

Dettagli

swing up Istruzioni per l uso

swing up Istruzioni per l uso swing up Istruzioni per l uso La seduta sana è una questione di regolazione Ecco come regolare correttamente la vostra poltroncina girevole P Utilizzo dell intera superficie di seduta La superficie del

Dettagli

ALLEGATO Sub A al Capitolato Tecnico e d'oneri. Elenco AUSILI QUANTITA' PREVISTA DA MANUTENTARE/ SANIFICARE NEI QUATTRO ANNI

ALLEGATO Sub A al Capitolato Tecnico e d'oneri. Elenco AUSILI QUANTITA' PREVISTA DA MANUTENTARE/ SANIFICARE NEI QUATTRO ANNI Elenco AUSILI ALLEGATO Sub A al Capitolato Tecnico e d'oneri RIF DESCRIZIONE COD. CLASS. ISO A AUSILI PER EVACUAZIONE 09.12 A.1 Sedia per WC e doccia E indicata per i soggetti con grave disabilità motoria

Dettagli

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B )

Il braccio corto mobile è disponibile in due tipi ( tipo 5-22**-A ; tipo 5-22**- B ) Questa attrezzatura Meyer soddisfa interamente le norme di sicurezza CE. Il certificato di conformità è spedito con l attrezzatura. Il simbolo CE è riportato sulla targhetta del costruttore. Descrizione

Dettagli

DGA-0108 Sedia 3 in 1

DGA-0108 Sedia 3 in 1 DGA-0108 Sedia 3 in 1 Dispositivo estremamente versatile che svolge le funzioni di sedia comoda, rialzo per water e sedile per doccia Dimensioni espresse in cm, con tolleranza +/- 1,5 cm. L azienda si

Dettagli

Scarrabile MEILLER www.meiller.com

Scarrabile MEILLER www.meiller.com Scarrabile MEILLER www.meiller.com MEILLER: un successo e una cultura aziendale ricchi di tradizione Stabilimento di Karlsruhe L'azienda familiare di Monaco di Baviera F. X. MEILLER GmbH & Co KG gode di

Dettagli

Sedute/STINGRAY pagina 14. stingraytm

Sedute/STINGRAY pagina 14. stingraytm Sedute/STINGRAY pagina 14 stingraytm Stingray è un sistema per consentire una appropriata postura seduta, personalizzabile, ai bambini con gravi problemi motori, prevalentemente per gli spostamenti esterni.

Dettagli

Emineo Manuale d uso

Emineo Manuale d uso Emineo Manuale d uso Introduzione Ci congratuliamo con voi per aver acquistato questa nuova sedia a rotelle! Qualità e funzionalità sono concetti chiave comuni a tutte le sedie a rotelle della serie Handicare.

Dettagli

varimed Arredamento per sale operatorie e day-surgery

varimed Arredamento per sale operatorie e day-surgery varimed Arredamento per sale operatorie e day-surgery Catalogo n. 80, valido a partire da giugno 2015 varimed Arredamento per sale operatorie e day-surgery Ruote in materiale plastico con asse e perno

Dettagli

Barelle e sistemi per il trattamento immediato dei Pazienti pazienti

Barelle e sistemi per il trattamento immediato dei Pazienti pazienti Barelle e sistemi per il trattamento immediato dei Pazienti pazienti Barella NITRO NTQ7 SPECIFICHE TECNICHE Barella NITRO NTQ7 NTQ7 Altezza, trendelenburg ed anti-trendelenburg regolabili con attuatore

Dettagli

RC 40 Dati tecnici. Carrello elevatore Diesel e GPL. RC 40-16 RC 40-18 RC 40-20 RC 40-25 RC 40-30

RC 40 Dati tecnici. Carrello elevatore Diesel e GPL. RC 40-16 RC 40-18 RC 40-20 RC 40-25 RC 40-30 @ RC 40 Dati tecnici. Carrello elevatore Diesel e GPL. RC 40-16 RC 40-18 RC 40-20 RC 40-25 RC 40-30 2 RC 40 Dati tecnici. 3 Questa scheda tecnica indica soltanto i valori tecnici del carrello elevatore

Dettagli

della sicurezza per gli operatori di CARRELLI SEMOVENTI

della sicurezza per gli operatori di CARRELLI SEMOVENTI LUCIO FATTORI della sicurezza per gli operatori di CARRELLI SEMOVENTI manuale ad uso dei lavoratori Informazione dei lavoratori ai sensi dell art. 36 del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e s.m. Contenuti conformi

Dettagli

Manuale di istruzioni

Manuale di istruzioni MA RP800_805_806_ 807_810_811_815 02 A_12-2010 ENGLISH ITALIANO SollevatorE IDRAULICO RP800 - attuatore IDRAULICO portata 150Kg SollevatorI elettrici RP805 - attuatore LINAK portata 150Kg RP806 - attuatore

Dettagli

Guida alla pulizia dell'interno del carter pignone

Guida alla pulizia dell'interno del carter pignone Guida alla pulizia dell'interno del carter pignone La guida è stata realizzata da persone non professioniste o esperte del settore, pertanto GsrItalia non è responsabile di eventuali danni derivanti dall'utilizzo

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUTENZIONE ED USO. INDICE: AVVERTENZE GENERALI PER LA SICUREZZA...PAG. 2 INSTALLAZIONE GUIDE VERTICALI...PAG. 2 INSTALLAZIONE GRUPPO MOLLE...PAG. 2 INSTALLAZIONE CON VELETTA

Dettagli

EN 14764 CITY AND TREKKING BICYCLES MANUALE DELL UTENTE

EN 14764 CITY AND TREKKING BICYCLES MANUALE DELL UTENTE EN 14764 CITY AND TREKKING BICYCLES MANUALE DELL UTENTE INTRODUZIONE Prima di utilizzare la bicicletta Brompton, leggere il presente manuale, in particolare le sezioni relative alla sicurezza e alla piegatura.

Dettagli

MANUALE UTENTE. Importato e distribuito da Media Shopping S.p.A. Viale Europa 44 Cologno Monzese (MI) Italia www.mediashopping.

MANUALE UTENTE. Importato e distribuito da Media Shopping S.p.A. Viale Europa 44 Cologno Monzese (MI) Italia www.mediashopping. MANUALE UTENTE 7 0 0 80 0 0 Non lasciare incustodito Non lasciare alla portata dei bambini Non adatto all uso dei minori di anni Prima dell utilizzo leggere il manuale di istruzioni Importato e distribuito

Dettagli

Per viaggiare tranquilli, in comodità e sicurezza...

Per viaggiare tranquilli, in comodità e sicurezza... Per viaggiare tranquilli, in comodità e sicurezza... Per la sicurezza e la corretta seduta in auto proponiamo tre diversi modelli di seggiolini RECARO in base al peso del bambino. La cintura di sicurezza

Dettagli

Manuale d uso HELIO A7. Telaio in alluminio ultra leggero

Manuale d uso HELIO A7. Telaio in alluminio ultra leggero Manuale d uso HELIO A7 Telaio in alluminio ultra leggero Utilizzo & Manutenzione Informazioni sulla garanzia Negoziante: Questo manuale deve essere consegnato all'utente della carrozzina HELIO A7 prima

Dettagli

Manuale d uso per Carrozzina elettrica

Manuale d uso per Carrozzina elettrica Costruzione e fornitura di ausili e servizi per disabili Manuale d uso per Carrozzina elettrica 1 INDICE - Introduzione.. pag. 3 - Dichiarazione di Conformità...pag. 4 - Istruzioni all uso.......pag. 5

Dettagli

SA-1. Seghetto alternativo. Manuale d uso

SA-1. Seghetto alternativo. Manuale d uso INFORMAZIONE AGLI UTENTI ai sensi dell art. 13 del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 15 Attuazione delle Direttive 2002/95/ CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell uso di sostanze

Dettagli

MANUALE D USO E MANUTENZIONE LEVEL - LIFT ROOF 32 EVO. www.scan-go.eu V.02.2014

MANUALE D USO E MANUTENZIONE LEVEL - LIFT ROOF 32 EVO. www.scan-go.eu V.02.2014 LEVEL - LIFT ROOF 32 EVO MANUALE D USO E MANUTENZIONE V.02.2014 www.scan-go.eu Level - Lift Roof Palo estensibile con sfilo verticale per piattaforma di livellamento multi assiale DESCRIZIONE LEVEL-LIFT

Dettagli

PARTI DI RICAMBIO VOCE

PARTI DI RICAMBIO VOCE ALLEGATO 1 PARTI DI RICAMBIO VOCE CARROZZINE PIEGHEVOLI Sedile in materiale lavabile - dimensioni analoghe all'ausilio in uso 30 Schienale in materiale lavabile- dimensioni analoghe all'ausilio in uso

Dettagli

f 41,O0 f 14,55 f 5,76 f 21,82 f 20,04 f 7,17 f 15,75 f 21,60 f 25,20 f 18,14 f 39,20 f 30,90 f 15,40 f 10,OO RIUTILIZZO AUSILI listino preui

f 41,O0 f 14,55 f 5,76 f 21,82 f 20,04 f 7,17 f 15,75 f 21,60 f 25,20 f 18,14 f 39,20 f 30,90 f 15,40 f 10,OO RIUTILIZZO AUSILI listino preui DESCRIZIONE PRODOTTO Codice Class. ISO listino prezzi A) listino preui CARROZZINA A TELAIO RIGIDO f 41,O0 Revisione dispositivo di movimento 12.24.03.503 f 14,55 Smontaggio e rimontaggio di una o più parti

Dettagli

Azalea. Opzioni/Accessori. (A), Bellis (B), Clematis (C) Una delle caratteristiche comuni alle carrozzine passive basculanti Invacare

Azalea. Opzioni/Accessori. (A), Bellis (B), Clematis (C) Una delle caratteristiche comuni alle carrozzine passive basculanti Invacare Opzioni/Accessori (C) + Inclinazione con compensazione + Basculamento a baricentro costante = Una delle caratteristiche comuni alle carrozzine passive basculanti Invacare Rea è la grandissima possibilità

Dettagli

Base ISOFIX. Manuale d uso

Base ISOFIX. Manuale d uso Base ISOFIX. Manuale d uso ECE R44/04 ISOFIX Classe E Gruppo 0+ Fino a 13 kg Lingua Italiano Importante Conservare queste istruzioni per ogni futura evenienza 4 Elenco dei contenuti. 01/ Informazioni fondamentali/avvertenze...7

Dettagli

UNITÀ DI SOSPENSIONE ZPMZ 120/292 Manuale d'uso

UNITÀ DI SOSPENSIONE ZPMZ 120/292 Manuale d'uso UNITÀ DI SOSPENSIONE ZPMZ 120/292 Manuale d'uso Edizione 08/2010 Valida per i componenti in versione R- Traduzione del manuale originale 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Informazioni generali...3 1.2 Caratteristiche

Dettagli

Portacapsule filtranti per FlexAct COM

Portacapsule filtranti per FlexAct COM Manuale d uso Portacapsule filtranti per FlexAct COM 85037-547-83 Indice Indice 1. Informazioni generali su questo manuale... 4 1.1 Documenti di riferimento.... 5 1.2 Spiegazione dei simboli... 5 2. Istruzioni

Dettagli

Tutte le misure ed i consigli di comportamento servono per tutelare la salute e prevenire danni fisici.

Tutte le misure ed i consigli di comportamento servono per tutelare la salute e prevenire danni fisici. Riassunto delle misure di prevenzione dell opuscolo sulla movimentazione manuale dei carichi della AUVA ( Heben und tragen ) Le immagini di questo documento provengono dall opuscolo in lingua tedesca Tutte

Dettagli

Istruzioni di montaggio casetta AvantGarde. argento metallizzato, verde scuro, grigio scuro metallizzato

Istruzioni di montaggio casetta AvantGarde. argento metallizzato, verde scuro, grigio scuro metallizzato Avvertenza: le fasi del montaggio sotto descritte seguono esattamente quelle del manuale (di 30 pp.) che si trova nei pacchi della fornitura. Nel manuale manca ancora il testo italiano, che vi forniamo

Dettagli

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA.

PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI BMW/MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. PUNTATE ALLE STELLE. INFORMAZIONI SU RUOTE COMPLETE E PNEUMATICI ORIGINALI /MINI CON IL MARCHIO DELLA STELLA. Switzerland PNEUMATICI SU MISURA. Lo sviluppo di uno pneumatico originale /MINI ha inizio già

Dettagli

Karma LTD prodotti medici Manuale d uso sedia a rotelle Serie VIP 500 VIP 505 (KM 1510.3T) / VIP 515 (KM -1520.3T)

Karma LTD prodotti medici Manuale d uso sedia a rotelle Serie VIP 500 VIP 505 (KM 1510.3T) / VIP 515 (KM -1520.3T) Karma LTD prodotti medici Manuale d uso sedia a rotelle Serie IP 500 IP 505 (KM 1510.3T) / IP 515 (KM -1520.3T) Avvertenze generali - Mantenere in buono stato la vostra sedia a rotelle, in particolare

Dettagli

PROCEDURE PER CONTENERE IL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI E ALL ASSUNZIONE DI POSTURE INCONGRUE

PROCEDURE PER CONTENERE IL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI E ALL ASSUNZIONE DI POSTURE INCONGRUE 1 DIREZIONE SANITARIA A.S.L. BRESCIA SERVIZIO MEDICINA PREVENTIVA PROCEDURE PER CONTENERE IL RISCHIO LEGATO ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI PAZIENTI E ALL ASSUNZIONE DI POSTURE INCONGRUE PREMESSA Nella

Dettagli

STERZATA SENZA SPOSTAMENTO MANI MANI IN POSIZIONE BASE. POSIZIONE SUL SEDILE: TROPPO LONTANA (prospetto) POSIZIONE DI GUIDA: LONTANA (pianta)

STERZATA SENZA SPOSTAMENTO MANI MANI IN POSIZIONE BASE. POSIZIONE SUL SEDILE: TROPPO LONTANA (prospetto) POSIZIONE DI GUIDA: LONTANA (pianta) MANI IN POSIZIONE BASE Posizione base, fondamentale per guidare con qualità e sicurezza: mani sul volante come sul quadrante di un orologio, per indicare le ore 9:15, con i pollici bene ancorati alle razze.

Dettagli

MOVIMENTAZIONE PAZIENTE

MOVIMENTAZIONE PAZIENTE MOVIMENTAZIONE PAZIENTE TELO PORTAFERITI SEDIA PORTANTINA Storti Chiara Francesca Istruttore PSTI Strumento fondamentale per il TRASPORTO DEI PAZIENTI. Le OPERAZIONI normalmente eseguite con la barella

Dettagli

4000 / 4500 / 5000 / 5500 kg con baricentro 500mm 8000 / 9000 / 10000 / 11000 lbs. con baricentro 24

4000 / 4500 / 5000 / 5500 kg con baricentro 500mm 8000 / 9000 / 10000 / 11000 lbs. con baricentro 24 C40-55s IC-PNEUMATICO GPL/DIESEL 4000 / 4500 / 5000 / 5500 kg con baricentro 500mm 8000 / 9000 / 10000 / 11000 lbs. con baricentro 24 Il servosterzo idrostatico a sforzo ridotto, garantisce all operatore

Dettagli

GILERA RUNNER 125 200 4T

GILERA RUNNER 125 200 4T GILERA RUNNER 125 200 4T PREMESSA: Questo documento è riservato al sito gilera runner forum.it il quale si declina da ogni responsabilità derivante dal suo contenuto; ricordiamo essere una guida amatoriale

Dettagli

Larghezza cuscino 44

Larghezza cuscino 44 Fatturare a: Spedire a: Ragione Sociale: Ragione Sociale: Via: Via: Città: C.A.P. Città: C.A.P. Provincia: Provincia: Tel: Fax: Tel: Fax: Data Ordine: N Ordine (ripetere su tutte le pagine): Quantità richiesta:

Dettagli

BAGNO. Sollevatore da vasca elettrico

BAGNO. Sollevatore da vasca elettrico Sollevatori Sollevatore da vasca elettrico Sollevatore da vasca più leggero esistente sul mercato, il suo peso è di soli 9,3 kg ma l ausilio è allo stesso tempo resistente e compatto, inoltre può essere

Dettagli

Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente.

Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente. Dettaglio rubinetteria. Il maniglione è un accessorio acquistabile separatamente. Immagine indicativa della bugnatura sul fondo. DESCRIZIONE Vasca a sedere ideale per anziani, installabile ad angolo o

Dettagli

Küschall R33. IT Carrozzina attiva Manuale d uso

Küschall R33. IT Carrozzina attiva Manuale d uso KüschallR33 IT Carrozzina attiva Manuale d uso Il presente manuale deve essere fornito all'utilizzatore del prodotto. Leggere il presente manuale e conservarlo per eventuali consultazioni successive, PRIMA

Dettagli

Fédération Internationale Speeddown

Fédération Internationale Speeddown Regolamento tecnico FISD I. CLASSIFICAZIONE Le seguenti 9 categorie sono ammesse ai campionati (fa fede l anno di nascita del pilota: età = anno in cui si svolge la gara anno di nascita del pilota). Cat

Dettagli

montascale HomeGlide Manuale dell'utente

montascale HomeGlide Manuale dell'utente Manuale dell'utente Manuale dell'utente ATTENZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE QUESTO MANUALE PRIMA DI USARE LA POLTRONCINA MONTASCALE PRESTARE PARTICOLARE ATTENZIONE AL CAPITOLO 'ISTRUZIONI DI SICUREZZA CONSERVARE

Dettagli

SISTEMI DI SICUREZZA ANTICADUTA

SISTEMI DI SICUREZZA ANTICADUTA RECINZIONE FISSA MODELLO AUTOPORTANTE Recinzione modulare permanente per la messa in sicurezza di macchinari in quota contro la caduta dall alto secondo la normativa EN 14122-3 MANUALE D USO E MANUTENZIONE

Dettagli

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario

Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Test di ergonomia Valutazione del carico posturale nel lavoro sedentario Il lavoro sedentario può essere all origine di vari disturbi, soprattutto se il posto di lavoro è concepito secondo criteri non

Dettagli

LOJER MTT - Attrezzature per Fisioterapia

LOJER MTT - Attrezzature per Fisioterapia LOJER MTT - Attrezzature per Fisioterapia Lojer è uno dei più grandi produttori per fisioterapia e rieducazione Sollevamento carichi a partire da un peso di solo 0,5 kg LOJER PULLEY (Pulley) I pulley e

Dettagli

Sicurezza informazioni carrelli elevatori a forche 626

Sicurezza informazioni carrelli elevatori a forche 626 Pagina 1 di 24 I Conducenti devono guidare il carrello elevatore a forche solo se sono stati addestrati in modo adeguato. Siete qualificati per essere dei conducenti di un carrello elevatore a forche?

Dettagli

Bagno soluzioni per la vasca

Bagno soluzioni per la vasca Accesso in vasca Sollevatore da vasca elettrico Sollevatore da vasca più leggero esistente sul mercato, il suo peso è di soli 9,3 kg ma l ausilio è allo stesso tempo resistente e compatto, inoltre può

Dettagli

Timbro e firma della ditta offerente

Timbro e firma della ditta offerente DITTA: SEDE IN: CODICE FISCALE PARTITA IVA a b c a x c b x c A AUSILI PER EVACUAZIONE A.1 B 09.1.03.003 09.1..3 1.03.06.003 SEDIA PER WC E DOCCIA A.1.1 09.1.03.3 RUOTE ALMENO DA CM 60 A. A..1 A.. B.1 B.

Dettagli

Manuale installazione

Manuale installazione Manuale installazione Istruzioni per la sicurezza e l installazione dei Moduli Fotovoltaici AZM I moduli fotovoltaici di Azimut sono progettati per la produzione di energia elettrica continua dalla radiazione

Dettagli

MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI. MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136

MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI. MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136 MANUALE D USO VENTILATORI CENTRIFUGHI MA.PI Sas PADERNO DUGNANO (MI) Via F.lli DI Dio, 12 Tel. 02/9106940 Fax 02/91084136 AVVERTENZE TECNICHE DI SICUREZZA SULL' ASSISTENZA MANUTENTIVA Questo Manuale d'uso

Dettagli

CITTÀ DI BARI Ripartizione Contratti ed Appalti P.O.S. Forniture

CITTÀ DI BARI Ripartizione Contratti ed Appalti P.O.S. Forniture CITTÀ DI BARI Ripartizione Contratti ed Appalti P.O.S. Forniture OGGETTO: Fornitura di mobili, sedute e complementi di arredo per alcuni uffici Comunali. SPECIFICHE TECNICHE DELLE FORNITURE Il presente

Dettagli