AII'IJfficio del Capo del Dipai~iilleiito

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "494.2008 AII'IJfficio del Capo del Dipai~iilleiito"

Transcript

1 GDAP-0271 DlPAR1'IMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENlT'ENZlARIA Direzione Generale del Personale e della Forinazione IJfticio Il - Sezione 11 - Trattamento Giuridico ed Econoinico Roina. li AII'IJfficio del Capo del Dipai~iilleiito d~.ii'animiiiistrazioiir Peiliteilziaria p~.~~~p /08/ ~ Alle Direzioni Generali del Dipanimeiito dell'ainmiiiistrazioiie Penitenziaria Alla Direzione dell'lstitiito Superiore degli Studi Penitenziari Ai Prolveditorati Regionali dell1amministrazione Penitenziaria Alle Direzioni degli Istituti Penitenziari per Adulti Alle Direzioni delle Scuole di Foriiiazioiie e Aggiornaiiieiito del Corpo di I'oliria e tlel Personale dell'aiiiiiiinistrazione I'eniteiiziaria Alla Direzione del Centro :lniiiiiiiistrativo "(3. Altavista" Alle Direzioni dei htagaz7iiii Vestiario e. p.c. Al Dipartimento per la Giustizia Miilorile AI Dipartimento dell'orgaiiizzazioiie Ciiiidiziaria del Personale e dei Servizi Direzione Generale del Bilaiicio e della Contabilità LORO SEDI Oggetto: Coii\eiizione con la PRIMEITALIA S.p.A.. Via Gliibellina n Messina. per la concessione di prestiti al persoiiule deli'aiiiniiiiistrazioiie Peiiitenziaria. con ritenuta di quote sullo stipendio.

2 I'cr i provvediinciiti di competeiir~ si tr~s~iicttc. in allegalo. la con\,eiizi»ne stipulata in data 7715i7008 tra il Dipartiiiiento dcll'orpa~iizzazionr Gitidiziaria. del l'ersonalc c dei Servizi Direzioiie Geiiernle del Bilancio e dclla Coiitabilità e la PRIMEI~TALIA S.p.A. valida tino al 3 111?1700Y. coli esclusioiie di taeito riniiovo. 1.a convenzione in qciestioiie stabilisce. all'articolo I. che "...la dclegazione deve essere unica e non superiore al singolo quinto delle competenze mensili...". Pertanto, tutte le nuove delegazioni potranno esscre accolte a qeguito della ricezione dell'attestazione dcll'avvenuta estinzione del debito per le eventuali precedenti delegazioni. Alla PRIMEI'I'AI.IA S.p.A. t. stato assegnato il seguente codice meecanogratico: D11D5 per prestiti in regiine di convenzione. E' assolcitaiiieiite vietato sia I'iiso promiscuo di tale codice. che I'inipiego di codici relativi ad altro oggetto. iii quanto le operazioni di iratteiiuta e versamento di quote di prcstito in regiine di convenzione sono a titolo oiieroso ptr la societi convenzionata e pertanto I'iniporto dell'oiiere da pagare annualiiicnte ~ieiie rilevato presso il CI-:11 di questo Dipartiniento sulla base dei codici assegnati per tale tipo di operazioni. La mancata utilizzazione del codice assegiiato alle opcrazioiii in coiivrnzione deierininerehbe [in itigicisto profitto per la società. e ci7nseg~ienti addebiti per il rcsnonsabile del proccdimento. Si ricliiama. i11 particolare. l'attenzione all'ai~icolo 8 della coiiveiizione allcgata il qiiale prevede "L'istituto si impegna a garantire. aiiche per I'attiviti espletata traiiiite i propri agenti i11 attività tinanziaria. che a tutti i dipcndcnti siaiio praticate condizioni panicolari che garantiscono cin I'.E.G. (Passo Effettivo Gluhale). un T.A.E.G. (Tasso Anriuale Efi'ettivo Cilohale) e iiii I.S.C. (Indicatore Sintetico dei Costi) massiini che siano comunque inferiori di alineno -3 (tre) puliti perceiitiiali al "tasso soglia". cosi come triinestralrnei~te definito dal Ministero dell'ecoiioniia e delle Finanze ai seiisi della Legge 7 iiiarzo ti. IO8 - Disposizioni in inateria di usura. relativaniente alla categoria "ljrestiti contro cessioiie del quiiito dello Stipendio"-. Eventiiali oiieri addebitati ai dipendenti e riferibili in qualsiasi modo al servizio di inediazioiie e!o consuleiiza persoiializzato. al ritiro e all'inoltro della documentazione occorrente ad una corretta istruttoria della pratica di fiiianziamento. dovraniio quindi. tutti essere ricomprcsi iiei sciindicati valori di riferimento. L'eventuale iiiadeiiipimento di qiiaiito prescritto nel presente articolo comporta la risoliiziorie uiiilaterale della presente con\eiizione. senza obbligo di preavviso". I tassi in que.slioiie potranno cssere \erificati siil sito intcriiet ~~~~.uic.itlit~antiricicla~~iolaltro~usiird~!ri~lie.litm. Le Direzioni, nell'osservare scrupolosamente le disposizioni impartite. vorranno segnalare al Dipartimento dell'organizzazione Giudiziaria, del

3 Personale e dei Servizi Direzione Generale del Builancio e della Contabilità - Via Arenula Roma (Fax: Tel: 1) ), eventuali irregolarità o violazioni della convenzione allegata. Il l>ipartiniento pcr In (ìiustiria Minorile L! prepato di diramare la prrseiitr :\gli istituti e scrvi/.i dipendenti.

4 prot del 29/071?1)05 - Minisiero dell'ecoiioniia e delle Finaiize - Dipartiniento ileli',\iiiiiiiiiistru~io~~e C.;eiicrale del Persoiiale e dei Servizi del rcsoro; l3 prot. li del 13/3/?OO(i -Ministero dell'econoniia e delle Finanze - Uipartinieiito tiella Riigioncria Generale dello Stato; - n. 646 lirot. n del 13/4/ 'Ministero dell'ecoiioinia e delle Finanze - Dipurtirrietitci dell'ainiiziiiistrazio~ie Gciierale del Personale e dei Servizi del Tesoro. - Vista la legge 14 inagsio n.80 art.13 bis; - Visto il decreto attuativo del Ministero dell'ec»iioinia e delle Finanze del ; - Visto il decreto attuativo del Ministero dell'ecoiiomia e delle Finanze del 7/3/07; quanto segue: Il CONVENGONO E STIPULANO ARTICOLO 1 Ministero della Giustizia - Dipartiniento dell'organizzazione Giudiziaria del Persoiiale e dei Servizi - si impegna ad operare le ritenute - tranne nei casi i11 cui si verifichi iiiterruzioiie o sospeiisione di assegni - sulle competenze niensili dei propri dipendenti, che rilasciano apposita delega in favore dell'istituto nella misura in cui le stesse non superino i liiiiiti previsti dal T.U. approvato con D.P.R. 5 gennaio 1950, n. 180 e successive iiiodilicazioni. In caso di concorso della quota delegata con cessione garantita dal fondo di cui all'art. 16 o comuiique garantite. ai sensi degli artt. 34 e 54 dello stesso T.U. n. 180/1950, così coiiie modificati dall'art. I coniiiia 137 della Legge 30 dicembre 2004 il. 3 1 l, da coinpagnie di assicui-azione Icgaliiieiite esercenti l'attività di garanzia. e/o con altre delegazioni la cui esecuzione è atto dovuto per 1'.4niniinistrazione. non può. comunque, superarsi la inetà dello stipeiidio. Si rappresenia quindi, in tal senso, che la quota relativa all'istituto della delegazione, deve cssere unica e noil superiore al siiigoln quinto delle conipeteiize inensili del personale che rilasci apposita delega in favore delle suddette società. ARTICOLO 2 \-L/" L.'efièttuaziotie delle trattenute e dei versaincnti delle somnie di cui al precedente articolo verranno eseguite direttamente dall'aininiiiistrazione mediante i propri uffici ovvero dnllc coiiipcteiiti Direzioni Provinciali dei Servizi Vari del Ministero del Tesoro, ora Miiiistcro dell'ec«iioinia e Finanze, al fine di provvedere alie necessarie operazioni contabili di ijerifica, inodifica o cessazione delle ritenute iiiedesiine. Iii caso di riduzione dello rtipeiidio. aiiche a seguito dell'applicaziune di ritenute per recullero di crediti erariali ai sensi dell'art. 3 del R.D.L. 19 gennaio n. 295 o di ritenute cli ullicio per inorosiià ex artt. 60, 61 r h2 del T.IJ. n od altre analoghe disposizioni di legge. la quota delegata continua ad essere tratteiiuta. a condizioiie clie al delegailte sia parriiitita la conservazione di iiietà dcllo stipendio in godimento prima della riduzione. L.'Aiiiministrazione si iiiipegiia ad effettuare i vcrsainenti delle quote riteniite iiiediante eiiiissioiie di titoli di spesa estinguibili con accreditainenti sul c/c postole ABI C,2B CIN U - IBAN 1T32 U in essere presso

5 I'ul'licio n. 5 di Messina. iiitestato all'lstituto deleyntario entro il tilese successivo a quello cui si rikriscoiio le iitc1111te ~iiedesiilie. ARTICOLO 4 1,'lstituto si iiiipegna. a froiite dell'attività prestata dall'amininistrazione stessa o dalle coiiiprteiiti Direzioni Provinciali dei Servizi Vari del Ministero dell'economia e Finanze, a sostenere I'oiiere aiiiiuo corrispondente al nuinero di deleghe attivate iiell'aimo. Per ogni delega l'onere è pari al doppio dell'iinpo~to applicato dalle Poste italiane S.p.A. per ogni operazione di versaiiiento iii c/c postale (attualiilente pari a 1.00 x 12 tneiisilità x 2). All'atto della stipula della preselite coiivenzione, I'lsiituto i11 parola si impegna a 1.3rodurre attestazione del versainento eseguito. a titolo di acconto. per il primo anno di validità, per iiiipo~-to di Qualora, a decoi~ere dal secondo alino di validita della convenzione, il nuinero di delegazioni già in atto risulti superiore a 100. feniio restando l'onere di cui al priino capoverso del presente articolo per le deleghe di nuova attivazione, I'onere viene ridotto a E 0'84 iiiensili. Le suddette soiiime dovranno essere versate a cura dell'lstituto. sul c!c postale n. l "dedicato", intestato alla Sezione di Tesoreria Provinciale dello Stato di Viterbo, per cssere successivainente introitate in conto entrate eventuali e diverse del Ministero dell'ecoi~»iiiia e delle Finanze. cap. X - cap L'attestazione di versamento deve essere trasinessa alla Direzione Centrale di cui in premessa. a pena della sospensione delle ritenute e dei relativi versainei~ti nonché della iiaoluzionc uiiilaterale della convenzione senza obbligo di preavviso. ARTICOLO 5 Qualora il dipendente abbia già in atto un prestito e intende riinborsarlo iiiiticipataiiiente o contrarre uii iiuovo prestito con un Istituto diverso, dovrà richiedere al precedetite cessionai-io il conto del residuo debito. Agli atti dell'aniii~iiiistrazione o Ufficio che amininistra contabilinente il dipendente, dovra perveilire la docuincntazioiie idonea a dimostrazione dell'estinzione del prestito. L'Aiiimiiiistra~ioiie, quiiidi, darà corso alla ritenuta dalla prima rata utile successiva a quella di ricezione dell'attestazionc dell'ovvenuta estinzione del debito per la precedente deleyazione. ARTICOLO 6 Le parti iiiaiiifestano espressainente il proprio asseiiso affinché le delegazioni convcnzionali possa avere anche uiia durata fino a 120 mesi. La presente convenzione cesserà di produrre effetti in caso di chiusura della partita di sllesa, con passaggio dell'onere di corrispoiidere la retribuzione ad Ente diverso dal contraente Ministero o dalle Direzioni Provinciali dei Servizi Vari. In caso di passaggio della partita di spesa ad ordiiiatoi-e secoiidario di ~~agaiiieiito. la ritcnuta verri proseguita a cura della competente Direzione Provinciale dei Ser\:izi Vari del Tesoro. ARTICOLO 7 E' prevista la facoltà di recesso di ciascuna delle due pai-ti da esercitarsi in forma scritta e coli preavviso di alineno sessanta giorni. seiiza ril7etizione di ratei anticipati per acrvirio eveiit~ialiiieiite reso. ARTICOLO 8.? / L

6 L'istituto si iinpcgria a garantire, anche per l'attività espletata traniite i propri agenti in attività finanziaria. clie a tutti i dipendenti siano praticate condizioni particolari che garaiitiscoiio un T.E.G. (Tasso Effettivo Globale), un T.A.E.G. (Tasso Annuale Effeitivo Globale) e in I.S.C. (Indicatore Sintetico dei Costi) iiiassimi che siano t& coniunque iiikriori di almeno 3 (tre) puliti percentuali al "tasso soglia", così come trimestralmente deiinito dal Ministero dell'econoinia e delle Finanze ai sensi della Legge 7 marzo n l)isposizioiii in iuateria di usura, relativamente alla categoria "Prestiti contro cessione del quinto dello Stipe~idio". Eveiituali oneri addebitati ai dipendenti e riferibili in qualsiasi modo al servizio di mediazione c/o consulenza personalizzato, al ritiro e all'iiioltro della documentazioiie occorrente ad una corretta istruttoria della pratica di finanziamento, dovranno quindi, tutti essere ricoiupresi nei suindicati valori di riferiiilento. L'eventuale inadeinpiinciito di quanto presci-itto nel presente articolo coinporta la risoluzione unilaterale della presente convenzione, senza obbligo di preavviso. ARTICOLO 9 L'istituto, a pena della i.isoluzionc unilaterale della presente conven~ioiie senza obbligo di preavviso. si impegna ad inbiare trirnestralinente, entro il 15 dei mesi di aprile - luglio - ottobre e gennaio, iii quest'ultimo caso dell'anno successivo al periodo di riferimento, la tabella relativa alle operazioni di fiiianziamento concesse ai dipendenti di questa Aiuiiiinistrazione. compreildente le sotto indicate voci: - nominativo debitore - iiiiporto lordo e netto erogato - numero ratei - iiiiporto iueiisile ratei -T.E.G. - 'T.A.E.G. - I.S.C. - decorrenza e scadenza tinanziamento. 111 eventuale sostituzione della tabella relativa ai dati testé eleiicati, dovrà pervenire copia di ogni singolo contratto stipulato coli dipendenti di questa Amministrazione su tutto il tei~itorio nazionale. ARTICOLO 10 \.." * / Nel periodo di vigeiiza contrattuale, I'lstituto si impegna a comuiiicare qualsinsi interveiiuta variazione dell'atto costitutivo e10 dello Statuto della Società, nonche ogni fatto che iie liniiti la capacità giuridica. Il iiiaricato adempimento a tale impegno entro il tennine iinprorogabile di un mese costituisce ~iiotivo di irisoluzioiie del contratto. ARTICOLO Il La validità della presente coi~verizione si inteiide estesa a tutti gli effetti al persoiiale dipendente dal Dipartimento dell'aiiiiniiiistraziorie Peiiiteiiziaria (D.A.P.) di questo Dicastero. Restano ciinfeiinati e coniuiique distinti i relativi codici di debito assegnati da ciascuii Dipaitiineiito colne anche i successivi adempiinenti previsti nel presente accordo. L/' ARTICOLO 12 /?,

7 1L.a soliizione di ogni con~rovcrsia dipeiideiite dalla interpretazione e10 dalla esecuzione della presente coii\,enzione e di competenza del Foro di Roiiia. ARTICOLO 13 Agli effetti del presente atto. il Ministero della Giustizia elcgge il proprio doniicilio in Koma via Areiiula e l'istituto delegatario - PiiineItalia S.p.A. - presso la propria sede legale in Messiiia. ARTICOLO 14 La presente convenziuiie entra iii vigore dal 22 maggio 1008 e si intende valida fino al 3 l.diceri~hre con esclusione di tacito riiinovo. ARTICOLO 15 Il presente atto è esente dall'iiliposta di bollo ai sensi della normativa vigente ed è soggetto a iegistrazioiie in caso d'uso con relativa spcsa a carico della parte richiedente la registrazioiie. I.etto. firmato e sottoscritto Roiiia. 22 maggio 2008 Per il ~inister; della Giustizia - Dipartiinento deli'0rganizzazione Giudi~iaria. del Perqcinale e dei Servizi - Direzione Gciieralc del Bilaticio e della Coiitabilità. Per la PrimeItalia S.p.A fjtve 1 (dot. ii seppe elsito) Il legale rappresentante (Sig. Vincenzo Lornbaido)

. /. GDAP 0089548 2009 PU-GOAP-~OOO-09/03/~OO9'OO89648_20OQ

. /. GDAP 0089548 2009 PU-GOAP-~OOO-09/03/~OO9'OO89648_20OQ MDDUlARìOi GiU8tiZia~ Mod.401255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINI8TRAZ PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia penitenziaria

Dettagli

8 Oggetto: Convenzione con la FIDES S.p.A., via Vittorio Veneto n. 96 - Roma, per la

8 Oggetto: Convenzione con la FIDES S.p.A., via Vittorio Veneto n. 96 - Roma, per la Mod. 401255 && DIPARTIMENTO DELL'AMMINTSTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione LETTERA CIRCOLARE All. n.5 All'Ufficio del Capo del Dipartimento Alle Direzioni Generali

Dettagli

1 Giusla~a - 8i ] !:C,

1 Giusla~a - 8i ] !:C, I MODULARIO 1 Giusla~a - 8i ] &- DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Ufficio I1 - Sezione 11 - Trattamento Giuridico ed Economico All. n.5

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMNIINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione

DIPARTIMENTO DELL'AMNIINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Giustizia - 87 Mod. 401255 DIPARTIMENTO DELL'AMNIINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione LETTERA CIRCOLARE All. n.5 All'Ufficio del Capo del Dipartimento Alle Direzioni

Dettagli

Alla Direzione del Centro Amministrativo. "G. Altavista" e, p.c. Al Dipartimento per la Giustizia Minorile

Alla Direzione del Centro Amministrativo. G. Altavista e, p.c. Al Dipartimento per la Giustizia Minorile MCjDULARIO Gillstizia - 87 «a Mod.40/255 ~fi~~ O~h.,. -, / /F.,.-7...,. 02)- ",;r/i/f/b»u3?u/7 dd/-,_w.4:ln?ufl4

Dettagli

2B.00 -oa. DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione SEDI. Roma. li

2B.00 -oa. DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione SEDI. Roma. li DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione 1 lffirin 11 - Sezione I1 - Trattamento Giuridico ed Economico Roma. li AII' Ufficio del Capo del Dipartimento

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMINiSTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione

DIPARTIMENTO DELL'AMMINiSTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione m Giustizia - 87 Mod - DIPARTIMENTO DELL'AMMINiSTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione LETTERA CIRCOLARE All. n.5 AIlYUfficio del Capo del Dipartimento Alle Direzioni

Dettagli

GDAP-0046757-2007 PU-GDAP-2000-12/02/2007-0048757-2001

GDAP-0046757-2007 PU-GDAP-2000-12/02/2007-0048757-2001 Giustizia - 87 Mod. 401255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione LETTERA CIRCOLARE All. n.5 GDAP-0046757-2007 PU-GDAP-2000-12/02/2007-0048757-2001

Dettagli

Direzione Generale del Personale e della Formazione

Direzione Generale del Personale e della Formazione MOD. 401255 Direzione Generale del Personale e della Formazione LETTERA CIRCOLARE Ali. n.5 Roma, lì All'Ufficio del Capo del Dipartimento dell' Amministrazione Penitenziaria Alle Direzioni Generali del

Dettagli

CONVENZIONE. premesso che

CONVENZIONE. premesso che Allegato A CONVENZIONE....... (codice fiscale.. ), di seguito Amministrazione, nella persona di., nato il... a., in qualità di.. e.... con sede legale in..... (codice fiscale.... e iscrizione all albo

Dettagli

GDAP.Oog3481-2000. All. n.5. All'Ufficio del Capo del Dipartimento dell'amministrazione Penitenziaria

GDAP.Oog3481-2000. All. n.5. All'Ufficio del Capo del Dipartimento dell'amministrazione Penitenziaria DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Ufficio I1 - Sezione I1 - Trattamento Giuridico ed Economico All. n.5 GDAP.Oog3481-2000 ---. P~-G~AP-~~00-13/0312008-009~~8~-~~~~

Dettagli

GOAP-00g3517-2008 p~.~~~p-~ooo-i~~o~~zoo~-oo~~517-2008

GOAP-00g3517-2008 p~.~~~p-~ooo-i~~o~~zoo~-oo~~517-2008 MOO. 401255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Ufficio I1 - Sezione I1 - Trattamento Giuridico ed Economico.,.... - -- GOAP-00g3517-2008

Dettagli

~IIIIIII ~ Imllll~lllIlIl~gll"lml~11111I1I1

~IIIIIII ~ Imllll~lllIlIl~glllml~11111I1I1 ,.- '"',., MOD.40/255 4 ~/:, ce_// ' ~~~$~~.V ~~@t'i'6fup DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Trattamento economico - giuridico del personale

Dettagli

CONVENZIONE. premesso che

CONVENZIONE. premesso che Schema di convenzione- tipo per contratti di finanziamento CONVENZIONE L Università degli Studi di Roma La Sapienza (codice fiscale 80209930587) di seguito Amministrazione, nella persona di., nato il...

Dettagli

~\~-0289360-2001 pu-g~ap.2~00-q i 109/2006-~2~9360-2006

~\~-0289360-2001 pu-g~ap.2~00-q i 109/2006-~2~9360-2006 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione LETTERA CIRCOLARE All. n.5 Roma, li 1 f SEI. 2008 ~\~-0289360-2001 pu-g~ap.2~00-q i 109/2006-~2~9360-2006

Dettagli

; ; 0, ~11\111!11~1111111~lllllllmllllllm~

; ; 0, ~11\111!11~1111111~lllllllmllllllm~ / MOD.40/255 ; ; 0, -(:/ ' c~~ ~ (/,~ DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia penitenziaria

Dettagli

II~~~~I~I~~IIIIIIIIII~~

II~~~~I~I~~IIIIIIIIII~~ ?m, Giustizia - 87 Mod. 401255 DIPARTIMENTO DELL'~~STRAZ1ONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione LETTERA CIRCOLARE All. n.5 111~IIII~II~~~I~IIII~~~~~I~ II~~~~I~I~~IIIIIIIIII~~

Dettagli

GOAP~0108367~2006 p~-~~~~.2ooo-2~10~1z008-0108387-2008 2-29

GOAP~0108367~2006 p~-~~~~.2ooo-2~10~1z008-0108387-2008 2-29 MOD. 401255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA LETTERA CIRCOLARE All. n.5 Direzione Generale del Personale e della Formazione 1 GOAP~0108367~2006 p~-~~~~.2ooo-2~10~1z008-0108387-2008 2-29

Dettagli

CONVENZIONE. per la disciplina delle operazioni di delegazione di pagamento di cui al D.P.R. 180/1950 Il giorno del mese di dell anno 2015 in Firenze

CONVENZIONE. per la disciplina delle operazioni di delegazione di pagamento di cui al D.P.R. 180/1950 Il giorno del mese di dell anno 2015 in Firenze CONVENZIONE per la disciplina delle operazioni di delegazione di pagamento di cui al D.P.R. 180/1950 Il giorno del mese di dell anno 2015 in Firenze TRA - L Azienda Regionale per il Diritto allo Studio

Dettagli

Direzione Generale del Personale e della Formazione

Direzione Generale del Personale e della Formazione Giustizia - 87 LETTERA CIRCOLARE All. n.5 Direzione Generale del Personale e della Formazione All'Ufficio del Capo del Dipartimento Alle Direzioni Generali del Dipartimento Alla Direzione dell'istituto

Dettagli

Direzione Generale del Personale e della Fonnazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia penitenziaria Roma, lì

Direzione Generale del Personale e della Fonnazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia penitenziaria Roma, lì MOD.40/255 ~c ~D~~&~~~ Direzione Generale del Personale e della Fonnazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia penitenziaria Roma, lì All'Ufficio del Capo del Dipartimento dell'amministrazione

Dettagli

SEDI. All'Ufficio del Capo del Dipartimento dell'anuninistrazione Penitenziaria

SEDI. All'Ufficio del Capo del Dipartimento dell'anuninistrazione Penitenziaria 4,\{)D'pAIO Giustizia 17, Mod.401255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Fonnazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia penitenziaria

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMZMSTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione

DIPARTIMENTO DELL'AMMZMSTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione DIPARTIMENTO DELL'AMMZMSTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione LETTERA CIRCOLARE All. n.5 Roma, lì AIl'Uficio del Capo del Dipartimento dell'rlmministrazione Penitenziaria

Dettagli

CONVENZIONE. premesso che

CONVENZIONE. premesso che CONVENZIONE MIUR Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Direzione Generale Regionale, con sede in Torino, Via Pietro Micca n. 20, (codice fiscale 97613140017), di seguito Amministrazione, nella persona

Dettagli

111111111111"llm~lglllllllllllll"lll'

111111111111llm~lgllllllllllllllll' .... MOD.40/255 111111111111"llm~lglllllllllllll"lll' 11I11 GOAP OOSS8S8 2009 PU.GDAP.1aOO-20/02/2009.0066S88.2009 All'Ufficio del Capo del Dipartimento dell'amministrazione Penitenziaria Alle Direzioni

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione. e, p.c. Al Dipartimento per la GiustiziaMinorile

DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione. e, p.c. Al Dipartimento per la GiustiziaMinorile &a+ DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione LETTERA CIRCOLARE All. n.5 GDAP-0133578-2006 PU-~0~P-2000-18/04/2oo6-oi~~~~8-~o~ All'Ufficio del

Dettagli

GOAp 0024079 201O PU.OOAP-2000. 19/01/2010-0024079_2010

GOAp 0024079 201O PU.OOAP-2000. 19/01/2010-0024079_2010 MODULARI() G;u~itia - 87 " Mod.40/255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZI NE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia penitenziaria

Dettagli

-CJ. 1111111111111m1l11l1111111111JIII~11I111I111I11111. ~~$%#~ W ~~t'6f?~d/ GDAp 0031880 2009 PU-GDAP-2000-27/01/200Q-0031880_2009 .!.

-CJ. 1111111111111m1l11l1111111111JIII~11I111I111I11111. ~~$%#~ W ~~t'6f?~d/ GDAp 0031880 2009 PU-GDAP-2000-27/01/200Q-0031880_2009 .!. MOD.40/255 " '// -CJ Cii,,/ ' ~~$%#~ W ~~t'6f?~d/ DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Trattamento economico -giuridico del personale di polizia

Dettagli

ca ~ il'\, 11111l1111\~II\\lllmIIU\\IIIII'1 U GOAp OO24081 2010 PU.GOAP_2000.19/01/2010.0024081-2010

ca ~ il'\, 11111l1111\~II\\lllmIIU\\IIIII'1 U GOAp OO24081 2010 PU.GOAP_2000.19/01/2010.0024081-2010 ~.. ca ~ Mod.40/255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARlA Direzione Generale del Personale e della Fonnazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia penitenziaria Roma, li

Dettagli

Alle Direzioni dei Magazzini Vestiario

Alle Direzioni dei Magazzini Vestiario , l" "' f..., ~,, (ti:,, dtlzt~~ vjli~ff/ DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Fonnazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia

Dettagli

CONVENZIONE. Visti. Premesso

CONVENZIONE. Visti. Premesso CONVENZIONE L anno il giorno del mese di, in Palermo, nella sede di Via ; tra RAP spa Risorse Ambiente Palermo- (cod. fiscale 06232420825), di seguito Azienda, con sede in Piazzetta Cairoli Palermo, rappresentata

Dettagli

CONVENZIONE. premesso che

CONVENZIONE. premesso che CONVENZIONE MIUR Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte Direzione Generale Regionale, con sede in Torino, Via Pietro Micca n. 20, (codice fiscale 97613140017), di seguito Amministrazione, nella persona

Dettagli

COMUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani

COMUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani COMUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani Oggetto: convenzione disciplinante modalità per la concessione di finanziamenti ai dipendenti da parte di banche ed intermediari finanziari con delegazione convenzionale.

Dettagli

DIPARTIMENTO DELL'AMMTNISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione

DIPARTIMENTO DELL'AMMTNISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Giustizia - 87 ~TEl * DIPARTIMENTO DELL'AMMTNISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione LE'iTERA CIRCOLARE All. n.5 Roma, lì 75 MQ& 2007 Ail'Ufficio del Capo del Dipartimento

Dettagli

Direzione Generale del Personale e della Formazione. All. n.5 \ Alle Direzioni dei Magazzini Vestiario

Direzione Generale del Personale e della Formazione. All. n.5 \ Alle Direzioni dei Magazzini Vestiario MOD. 401255 C/ kf!zhd&%&&& DIPARTIMENTO DELL'AMh4INiSTRAZiONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione LE'ITERA CIRCOLARE Roma, li 1 a RPU. 2006. All. n.5 \ GDAP -01 33568-2008

Dettagli

CONVENZIONE. visti. convengono e stipulano quanto segue. Art. 1

CONVENZIONE. visti. convengono e stipulano quanto segue. Art. 1 CONVENZIONE MIUR - Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte - Direzione Generale Regionale, co sede in Torino, Corso Vittorio Emanuele n. 70, (codice fiscale 97613140017), di seguit "Amministrazione",

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO CONVENZIONE CONVENZIONE TRA IL FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA DI STATO IN NOME E PER CONTO DEL MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA - E LA SOCIETA CONVENZIONATA

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA Rep. GenJe lì.. PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA SERVIZI FINANZIARI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. _Jjf DEL Oggetto: Modifica dello schema dì disciplinare "per adesione" relativo ai finanziamenti erogati

Dettagli

GOAP 0261229 2009 LORO SEDI. All'Ufficio del Capo del Dipartimento. Alle Direzioni Generali del Dipartimento

GOAP 0261229 2009 LORO SEDI. All'Ufficio del Capo del Dipartimento. Alle Direzioni Generali del Dipartimento MODULARIO Giustizia - 87.,. Mod.401255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Formazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia penitenziaria

Dettagli

. /. 1\\ ~1~1~11~11111\1~11\1 Il\1IIIIIIIIImlllllill GDAP 0157235 2009 PU GOAP.2000.29/04/2009.0157235 2009 SEDI LORO

. /. 1\\ ~1~1~11~11111\1~11\1 Il\1IIIIIIIIImlllllill GDAP 0157235 2009 PU GOAP.2000.29/04/2009.0157235 2009 SEDI LORO MOOULARIO Giustizia - 87 Mod.40/255 DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Direzione Generale del Personale e della Fonnazione Trattamento economico - giuridico del personale di polizia penitenziaria

Dettagli

Convenzione in materia di contratti di finanziamento CONVENZIONE TRA

Convenzione in materia di contratti di finanziamento CONVENZIONE TRA Convenzione in materia di contratti di finanziamento CONVENZIONE TRA L Università degli Studi di Napoli Parthenope (Partita IVA 01877320638), nella persona del Prof. Claudio QUINTANO nato a Castellammare

Dettagli

CONVENZIONE. visti. convengono e stipulano quanto segue. Art. 1

CONVENZIONE. visti. convengono e stipulano quanto segue. Art. 1 CONVENZIONE MIUR - Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte - Direzione Generale Regionale, con sede in Torino, Corso Vittorio Emanuele n. 70, (codice fiscale 97613140017), di seguito "Amministrazione",

Dettagli

Schema di convenzione-tipo per contratti di finanziamento

Schema di convenzione-tipo per contratti di finanziamento Schema di convenzione-tipo per contratti di finanziamento CONVENZIONE L Università degli Studi di Roma La Sapienza (codice fiscale 80209930587) di seguito Amministrazione, nella persona di., nato il.....

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE ALLEGATO A Art. 1 I competenti Uffici periferici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza operano le ritenute sulle competenze

Dettagli

Allegato A SCHEMA CONVENZIONE QUADRO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI TRAMITE L ISTITUTO DELLA DELEGAZIONE DI PAGAMENTO. Tra

Allegato A SCHEMA CONVENZIONE QUADRO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI TRAMITE L ISTITUTO DELLA DELEGAZIONE DI PAGAMENTO. Tra Allegato A SCHEMA CONVENZIONE QUADRO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI TRAMITE L ISTITUTO DELLA DELEGAZIONE DI PAGAMENTO Tra la PROVINCIA DI CASERTA, con sede in Corso Trieste - 81100 CASERTA, c.f. 80004770618,

Dettagli

COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia

COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia OGGETTO: Convenzione disciplinante modalità per la concessione di finanziamenti ai dipendenti da parte di banche ed intermediari finanziari con delegazione convenzionale.

Dettagli

Schema convenzione tipo per contratti di assicurazione

Schema convenzione tipo per contratti di assicurazione Schema convenzione tipo per contratti di assicurazione CONVENZIONE L Università degli Studi di Roma La Sapienza (codice fiscale 80209930587) di seguito Amministrazione, nella persona di., nato il... a.,

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE II SETTORE RESPONSABILE DEL SETTORE : Istr. Dir. Angelo Buonincontri Registro Generale n. 120 del 17/02/2015 Registro Settore n. 30 del 13/02/2015

Dettagli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli

Comune di Marigliano Provincia di Napoli Comune di Marigliano Provincia di Napoli DETERMINAZIONE Settore II RESPONSABILE DEL SETTORE I. D. Angelo Buonincontri Registro Generale n. 157 del 24/02/2015 Registro Settore n 41 del_23/02/2015 OGGETTO:

Dettagli

CONVENZIONE IN MATERIA DI CONTRATTI DI FINANZIAMENTO tra

CONVENZIONE IN MATERIA DI CONTRATTI DI FINANZIAMENTO tra CONVENZIONE IN MATERIA DI CONTRATTI DI FINANZIAMENTO tra Ministero dell Economia e delle Finanze, Dipartimento degli Affari Generali, del Personale e dei Servizi, Direzione dei Sistemi Informativi e dell

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE ALLEGATO A Art. 1 I competenti Uffici periferici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza operano le ritenute sulle competenze

Dettagli

L anno nel mese di il giorno.in Milano Via Vivaio, 1 TRA

L anno nel mese di il giorno.in Milano Via Vivaio, 1 TRA SCHEMA DI CONVENZIONE TIPO PER LA CONCESSIONE DI PRESTITI AI DIPENDENTI DELLA CITTA' METROPOLITANA DI MILANO CON ESTINZIONE MEDIANTE L ISTITUTO DELLA DELEGAZIONE DI PAGAMENTO L anno nel mese di il giorno.in

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Num. rep. A0301B/43/2015 Data: 21 aprile 2015 Direzione: A0301B

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Num. rep. A0301B/43/2015 Data: 21 aprile 2015 Direzione: A0301B REGIONE PIEMONTE BU20 21/05/2015 Consiglio Regionale DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Num. rep. A0301B/43/2015 Data: 21 aprile 2015 Direzione: A0301B Approvazione dei modelli della disciplina e della convezione

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANO SETTORE BILANCIO, CONTABILITÀ, PERSONALE, TRIBUTI E ATTIVITÀ PRODUTTIVE. Ufficio Personale

CITTÀ DI AVIGLIANO SETTORE BILANCIO, CONTABILITÀ, PERSONALE, TRIBUTI E ATTIVITÀ PRODUTTIVE. Ufficio Personale ALLEGATO ALLA DELIBERA DI G.C. N. 114 DEL 12/12/2013 CITTÀ DI AVIGLIANO SETTORE BILANCIO, CONTABILITÀ, PERSONALE, TRIBUTI E ATTIVITÀ PRODUTTIVE Ufficio Personale REGOLAMENTO PER LE DELEGAZIONI CONVENZIONALI

Dettagli

Copia di Deliberazione della Giunta Municipale

Copia di Deliberazione della Giunta Municipale CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA Copia di Deliberazione della Giunta Municipale Deliberazione N 537. Seduta del 29.10.2013 OGGETTO: Autorizzazione stipula dell intesa con la CONAFI S.p.A. per le ritenute

Dettagli

CONVENZIONE CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO

CONVENZIONE CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO CONVENZIONE CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO Allegato 3 La Regione Autonoma della Sardegna, (di seguito indicata Amministrazione ) con sede in viale Trento n. 69, 09123 Cagliari, CF. n 80002870923, nella

Dettagli

CONVENZIONE. Allegato A. ... (codice fiscale.. ), di seguito Amministrazione, nella persona di., nato il... a., in qualità di

CONVENZIONE. Allegato A. ... (codice fiscale.. ), di seguito Amministrazione, nella persona di., nato il... a., in qualità di Allegato A CONVENZIONE....... (codice fiscale.. ), di seguito Amministrazione, nella persona di., nato il... a., in qualità di.. e.... con sede legale in..... (codice fiscale.... e iscrizione all albo

Dettagli

CONVENZIONE TIPO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI ENASARCO

CONVENZIONE TIPO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI ENASARCO CONVENZIONE TIPO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI ENASARCO L anno, il giorno del mese di in Roma Via TRA La FONDAZIONE ENASARCO, con sede in Roma, Via Antoniotto Usodimare

Dettagli

REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI ENNA

REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI ENNA Regolamento allegato alla delibera n. 278 del 30.04.2015 REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI ENNA REGOLAMENTO PER LE DELEGAZIONI CONVENZIONALI DI PAGAMENTO REGOLAMENTO PER LE DELEGAZIONI

Dettagli

Delibera del Direttore Generale n. 1007 del 11/12/2014

Delibera del Direttore Generale n. 1007 del 11/12/2014 Servizio Sanitario Nazionale - Regione dell Umbria AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE UMBRIA N. 2 Sede Legale Provvisoria: Viale Donato Bramante 37 Terni Codice Fiscale e Partita IVA 01499590550 Delibera del

Dettagli

INDICE ART. 1 PREMESSA ART. 2 FINALITA E OGGETTO DEL REGOLAMENTO ART. 3 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO

INDICE ART. 1 PREMESSA ART. 2 FINALITA E OGGETTO DEL REGOLAMENTO ART. 3 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO REGOLAMENTO PER LE DELEGAZIONI CONVENZIONALI DI PAGAMENTO MEDIANTE TRATTENUTE OPERATE DALL ASL DI CAGLIARI SULLO STIPENDIO DEI DIPENDENTI A FAVORE DEGLI ISTITUTI ESERCENTI IL CREDITO E DELLE SOCIETÀ DI

Dettagli

Copia di Deliberazione della Giunta Municipale

Copia di Deliberazione della Giunta Municipale CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA Copia di Deliberazione della Giunta Municipale Deliberazione N 629.. Seduta del 13.12.2012 OGGETTO: Autorizzazione stipula dell intesa con la IBL Banca per le ritenute

Dettagli

CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA

CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA Copia di Deliberazione della Giunta Comunale Deliberazione N. 65.. Seduta del 24.02.2015 OGGETTO: Autorizzazione stipula dell intesa con la Banca di Sassari S.p.A.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RELATIVA AL CONTRATTO DI PRESTITO CON RITENUTA DELEGATA

FOGLIO INFORMATIVO DELEGAZIONE DI PAGAMENTO RELATIVA AL CONTRATTO DI PRESTITO CON RITENUTA DELEGATA FOGLIO INFORMATIVO Pagina 1 di 5 RELATIVA AL CONTRATTO DI PRESTITO CON RITENUTA DELEGATA Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia Documento n 05 - data ultimo aggiornamento APRILE 2010

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n 465 del 11/11/2015 Oggetto: Presa d'atto Convenzione per la Delega di pagamento relativa a contratti di finanziamento ai dipendenti dell1stituto - PROFAMILY S.p.a.

Dettagli

CONVENZIONE QUADRO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI INPS. L anno duemilasette, il giorno del mese di in Roma Via

CONVENZIONE QUADRO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI INPS. L anno duemilasette, il giorno del mese di in Roma Via CONVENZIONE QUADRO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI INPS L anno duemilasette, il giorno del mese di in Roma Via TRA L Istituto Nazionale della Previdenza Sociale,

Dettagli

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale

Copia di Deliberazione della Giunta Comunale CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA Copia di Deliberazione della Giunta Comunale Deliberazione N. 293.. Seduta del 23.05.2013. OGGETTO: Autorizzazione stipula dell intesa con la UNIFIN S.p.A. per le

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 114 del 12 dicembre 2013

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 114 del 12 dicembre 2013 CITTÀ DI AVIGLIANO (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 114 del 12 dicembre 2013 OGGETTO: Disciplina dei prestiti personali mediante l istituto della delegazione di pagamento.

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n 238 del 19/05/2015 Oggetto: Presa d'atto convenzione per la delega di pagamento relativa a contratti di finanziamento ai dipendenti dell'istituto - Intesa San Paolo

Dettagli

CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE

CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE tra il Ministero dell Economia e delle Finanze, Dipartimento degli Affari Generali, del Personale e dei

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 10 del 28 gennaio 2011

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 10 del 28 gennaio 2011 CITTÀ DI AVIGLIANO (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 10 del 28 gennaio 2011 OGGETTO: Disciplina dei prestiti personali mediante l istituto della delegazione di pagamento. Approvazione

Dettagli

CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE. Tra

CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE. Tra CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE Tra il Ministero dell Economia e delle Finanze, Dipartimento degli Affari Generali, del Personale e dei

Dettagli

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO, SALARIO, COMPENSO

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO, SALARIO, COMPENSO Aggiornato al 01/04/2015 IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO, SALARIO, COMPENSO Finanziatore Credito Emiliano SpA Iscrizione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO. Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia

FOGLIO INFORMATIVO PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO. Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia Pagina 1 di 5 FOGLIO INFORMATIVO Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia Documento n 05 - data ultimo aggiornamento APRILE 2010 NOTA BENE: le parti evidenziate in giallo sono state

Dettagli

MARINA MILITARE Ufficio Generale del Centro di Responsabilità Amministrativa 4 Ufficio Contratti

MARINA MILITARE Ufficio Generale del Centro di Responsabilità Amministrativa 4 Ufficio Contratti MARINA MILITARE Ufficio Generale del Centro di Responsabilità Amministrativa 4 Ufficio Contratti CONVENZIONE La Marina Militare Ufficio Generale del Centro di Responsabilità Amministrativa 4 Ufficio Contratti

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER CESSIONE DEL QUINTO - N. 3 DEL 01 luglio 2010 -

FOGLIO INFORMATIVO PER CESSIONE DEL QUINTO - N. 3 DEL 01 luglio 2010 - FOGLIO INFORMATIVO PER CESSIONE DEL QUINTO - N. 3 DEL 01 luglio 2010 - LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO INFORMAZIONI SULL INTERMEDIARIO GE Capital Servizi Finanziari

Dettagli

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE INFORMAZIONI PUBBLICITARIE CONTRATTO DI CREDITO RIMBORSABILE MEDIANTE RILASCIO DI DELEGAZIONE DI PAGAMENTO PRO-SOLVENDO DI QUOTE DELLO STIPENDIO, SALARIO, COMPENSO IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE

Dettagli

Certificazione di quota cedibile

Certificazione di quota cedibile Certificazione di quota cedibile Protocollo Inps Gestione ex Inpdap Gestione ex Inpdap 02050116 Richiedente: Pensionato Inps Gestione ex Inpdap Motivazione: Prestito con cessione quote Dichiarazione del

Dettagli

DELL'UMBRIA E DELLE MARCHE '.' DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. n 269 del 05/06/2015

DELL'UMBRIA E DELLE MARCHE '.' DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. n 269 del 05/06/2015 ""', ",..'\.. ~\ l,> l'.' '\~ \'". ;":-.... \ SPERIMEN\fALE.:'~:\.\ '~j ISTITUTO ZOOPROFILATTICO,//,i/ DELL'UMBRIA E DELLE MARCHE '.' "", ";/...,~, '.-,,-. ",",'" DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE ,-------_.- --------- DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE n 464 del 11/11/2015 Oggetto: Presa d'atto Convenzione per la Delega di pagamento relativa a contratti di finanziamento ai dipendenti dell'istituto

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA CONVENZIONE TRA IL FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA IN NOME E PER CONTO DEL MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUERZZA E LA SOCIETA CONVENZIONATA SULLE RITENUTE

Dettagli

NUMERO: DATA: Pagina 1 di 7

NUMERO: DATA: Pagina 1 di 7 NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI CQP IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE FLA SpA FINANZIATORE REA/Pescara n 137769 - C.F./P. IVA: 01520400696 - Cap. Soc. Euro

Dettagli

N. /1v DEL -1 4 GE N. 20

N. /1v DEL -1 4 GE N. 20 " l"~..,. ~ '~ 'i'ì ' ri ':~">,"f~t- CITTÀ DI CASTELVETRANO Libero Consorzio Comunale di Trapani DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. /1v DEL -1 4 GE N. 20 OGGETTO: Approvazione schema denominato proposta

Dettagli

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Roma, 30 Marzo 2007 DIREZIONE GENERALE istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica DIRIGENTI GENERALI CENTRALI E COMPARTIMENTALI DIRIGENTI CENTRALI E PERIFERICI DIRETTORI

Dettagli

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLA PENSIONE IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE Finanziatore Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi e/o registri Iscritta all Albo delle

Dettagli

Certificazione di quota cedibile

Certificazione di quota cedibile Certificazione di quota cedibile Protocollo Inpdap Gestione ex Inpdap 02050116 Richiedente: Pensionato Inpdap Motivazione: Dichiarazione del richiedente Io sottoscritto/a Codice fiscale Cognome Nome Sesso

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO

SCHEDA INFORMATIVA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO CHE COS È LA La Cessione del Quinto dello Stipendio è una particolare forma di prestito personale che viene rimborsata dal soggetto finanziato (Cliente) mediante la cessione pro solvendo alla Banca di

Dettagli

SETTORE AFFARI GENERALI

SETTORE AFFARI GENERALI COMUNE DI VIGOLZONE Provincia di Piacenza SETTORE AFFARI GENERALI COPIA CARTACEA DI ORIGINALE DIGITALE - Determina N 225 del 29/06/2015 Oggetto: INCARICO FINALIZZATO ALLA REDAZIONE DI UNO STUDIO DI FATTIBILITA

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE FINANZIATORE INDIRIZZO IBL Banca

Dettagli

Art. 1 - Oggetto del contratto

Art. 1 - Oggetto del contratto CAPITOLATO TECNICO ECONOMICO PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO DESTINATO AL FINANZIAMENTO DI SPESE DI INVESTIMENTO (D. LGS. 17/3/1995 N. 157, ART. 6, COMMA 1, LETT. A; ART. 23, COMMA 1, LETT. A; ALLEGATO 1,

Dettagli

Dichiarazione di Benestare

Dichiarazione di Benestare Io sottoscritto/a Codice fiscale Sesso M F Cognome Nome Nato/a il / / Stato di nascita Comune Prov. Residente in Comune Prov. CAP Via/Piazza n. Frazione Presso Pal. sc. int. Cellulare E-mail (Eventuale

Dettagli

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA

NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI (D.LGS 385 DEL 01/09/1993 e successivi aggiornamenti) INFORMAZIONI SULLA BANCA BANCA DI IMOLA S.p.A. GRUPPO BANCARIO CASSA DI RISPARMIO DI

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE. Art. 1) Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci (sia persone fisiche

REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE. Art. 1) Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci (sia persone fisiche REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEL PRESTITO SOCIALE Art. 1) Il presente Regolamento disciplina la raccolta di prestiti dai soci (sia persone fisiche che giuridiche) in conformità all'art. 18 lettera 4 dello

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 76 del 16.6.2014 Oggetto: Autorizzazione prestiti personali mediante l istituto della delegazione di pagamento. Approvazione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO ANTICIPO SU CREDITI E/O FATTURE

FOGLIO INFORMATIVO ANTICIPO SU CREDITI E/O FATTURE FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di ANTICIPO SU CREDITI E/O FATTURE INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Sassano SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale: 84038 Sassano (SA) - Via

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI INDIVIDUAZIONE DI ISTITUTO DI CREDITO PER LA CONTRAZIONE DI MUTUO CHIROGRAFARIO CON GARANZIA FIDEJUSSORIA DEL COMUNE DI SIRMIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI Pagina 1 di 5 ART. 1 Oggetto dell appalto è

Dettagli

MUTUI IPOTECARI AGLI ISCRITTI PICCOLO PRESTITO

MUTUI IPOTECARI AGLI ISCRITTI PICCOLO PRESTITO MUTUI IPOTECARI AGLI ISCRITTI La prestazione fornisce mutui ipotecari, per l'acquisto della prima casa di abitazione, della durata di 10, 15, 20, 25 o 30 anni. Il beneficio è riservato agli iscritti alla

Dettagli

MARINA MILITARE Ufficio Generale del Centro di Responsabilità Amministrativa (MARIUGCRA 4 Ufficio Contratti)

MARINA MILITARE Ufficio Generale del Centro di Responsabilità Amministrativa (MARIUGCRA 4 Ufficio Contratti) MARINA MILITARE Ufficio Generale del Centro di Responsabilità Amministrativa (MARIUGCRA 4 Ufficio Contratti) AVVISO PUBBLICO DI INVITO A MANIFESTARE INTERESSE L Ufficio Generale del Centro di Responsabilità

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO

SCHEDA INFORMATIVA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO CHE COS È LA La Cessione del Quinto dello Stipendio è una particolare forma di prestito personale che viene rimborsata dal soggetto finanziato (Cliente) mediante la cessione pro solvendo alla Banca di

Dettagli