NUOVE REGOLE PER LE AZIONI DI RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NUOVE REGOLE PER LE AZIONI DI RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI"

Transcript

1 NUOVE REGOLE PER LE AZIONI DI RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI IL DECRETO SVILUPPO E LA LEGGE DI CONVERSIONE (L. n. 134 del ) L AUTOMATIC STAY IL CONCORDATO IN CONTINUITA LE NOVITA IN TEMA DI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE LE NOVITA PENALI, FISCALI E GIUSLAVORISTICHE Milano, 17 e 18 ottobre 2012 Spazio Chiossetto Via Chiossetto n. 20

2 TEMA DELL INCONTRO Il Decreto Sviluppo, convertito con L. n. 134 del , introduce significative modifiche alla legge fallimentare, in particolare nell ottica di: - tutelare l impresa dalle azioni esecutive dei creditori nella delicata fase di studio e predisposizione di un progetto di ristrutturazione; - creare nuove opportunità di soddisfacimento per il ceto creditorio attraverso la valorizzazione della continuazione dell'attività d'impresa; - ampliare le modalità operative del turnaround; - estendere agli accordi di ristrutturazione istituti fallimentari, fiscali e giuslavoristi tipici delle procedure concorsuali. Alcuni tra i più importanti professionisti e operatori del settore del restructuring analizzeranno la nuova disciplina confrontandosi sui numerosi aspetti ancora controversi. DESTINATARI L incontro formativo è rivolto: ai professionisti, alle banche e agli altri intermediari finanziari (direzione crediti corporate, con riferimento alle strutture che si occupano di restructuring, credito anomalo/problematico, sofferenze), alle imprese (direttori finanziari e amministrativi). Si informa che è stata presentata regolare domanda di riconoscimento dei crediti formativi professionali al Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Milano.

3 Mercoledì 17 ottobre ,30-10,00: registrazione partecipanti Introduce e coordina: Dott. Alessandro Pellegatta Responsabile Credito Anomalo, Centrobanca SpA 10,15-11,00 Avv. Giandomenico Ciaramella Partner Legance Studio Associato LE NUOVE NORME A TUTELA DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE Il termine di decorrenza per l applicazione delle nuove norme: pubblicazione del ricorso nel Registro delle Imprese Il blocco delle azioni esecutive e cautelari dei creditori L inefficacia delle ipoteche giudiziali Le nuove fattispecie di esenzioni da revocatoria Il subentro o lo scioglimento dai contratti in corso di esecuzione L autorizzazione al compimento di atti urgenti di straordinaria amministrazione 11,00-12,00 Avv. Alessandro Fosco Fagotto Equity Partner Pedersoli e Associati Studio Legale NOVITA IN MATERIA DI FINANZIAMENTI PONTE NELLE PROCEDURE DI RISTRUTTURAZIONE I finanziamenti concessi in funzione della presentazione di una domanda di concordato preventivo o di un accordo di ristrutturazione dei debiti (c.d. finanziamenti ponte ) e la loro prededucibilità La disciplina delle garanzie reali acquisite nel contesto dei finanziamenti ponte I finanziamenti soci concessi in funzione o in esecuzione di un concordato preventivo o di un accordo di ristrutturazione dei debiti e la loro prededucibilità Le conseguenze sui finanziamenti ponte e sulle relative garanzie reali a seguito della mancata ammissione al concordato preventivo o della mancata omologazione dell accordo di ristrutturazione dei debiti 12,00-12,45 Avv. Lodovico Artoni Socio Russo De Rosa Bolletta & Associati Studio legale tributario LE NUOVE DISPOSIZIONI SUGLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE Il pagamento dei creditori dissenzienti: termini Mancato pagamento e inadempimento all accordo: soggetti legittimati all azione Pagamento tardivo e acquiescenza dei creditori dissenzienti

4 12,45-13,30 Quesiti e dibattito Introduce e coordina: Dott. Marco Cavazzutti Responsabile Mid Restructuring Nord Ovest, Group Risk Management, Special Credit, Unicredit S.p.A. 14,30-15,15 Dott. Marco Cavazzutti Responsabile Mid Restructuring Nord Ovest, Group Risk Management, Special Credit, Unicredit S.p.A. LA VALUTAZIONE DEL PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE DA PARTE DELLE BANCHE Le criticità legate all attendibilità dei dati contabili L erogazione di finanziamenti prima dell integrazione della domanda di ammissione a concordato: l attestazione sulla funzionalità al miglior soddisfacimento dei creditori in assenza della documentazione necessaria Nuova finanza e stralcio dei crediti La revisione di operazioni di turnaround già definite Effetti della nuova disciplina sul concordato con continuazione sul passaggio a sofferenze del credito problematico/anomalo 15,15-16,30 Prof. Avv. Marco Arato Professore associato di diritto commerciale, Università di Genova Socio Bonelli Erede Pappalardo Studio Legale Dott. Carlo Bianco Socio Studio Lexjus Sinacta, sede di Milano IL RICORSO PER CONCORDATO IN CONTINUITA : CONTENUTI, PROCEDURA, EFFETTI Rapporti tra le fattispecie del concordato preventivo e del concordato preventivo con continuità Contenuti necessari e accessori del ricorso alla luce delle nuove disposizioni Il meccanismo di presunzione al consenso dei creditori che non esercitano il diritto di voto in adunanza Il superamento della suddivisione in classi: la nuova ipotesi di cram down Concordato in continuità, misto e liquidatorio La cessione di beni non funzionali all esercizio dell impresa La moratoria dei pagamenti dei creditori muniti di privilegio, pegno o ipoteca L impossibilità di risolvere per effetto dell ammissione a procedura i contratti in corso di esecuzione La partecipazione a procedure di assegnazione di contratti pubblici L alternativa tra concordato e accordo di ristrutturazione: l eventuale previsione di apposite clausole 16,30-17,30 Dott. Giovanni La Croce Studio La Croce IL NUOVO RUOLO DELL ESPERTO ATTESTATORE L attestazione per la prededucibilità dei finanziamenti ponte e per i pagamenti di crediti contratti

5 precedentemente al ricorso per concordato La relazione sulla funzionalità della continuità aziendale al miglior soddisfacimento dei creditori La veridicità dei dati e il nuovo requisito della fattibilità dei piani attestati L oggetto dell attestazione nel concordato preventivo e in quello in continuità alla luce dei nuovi criteri Caratteristiche dell analisi e valutazione degli attestati Elementi del giudizio prognostico sull utilità del piano Il controllo del tribunale 17,30-18,00 Quesiti e dibattito Giovedì 18 ottobre ,30-10,00: registrazione partecipanti Introduce e coordina: Avv. Maria Cristina Storchi Partner Latham & Watkins LLP 10,00-11,00 Avv. Olimpio Stucchi Partner LABLAW Studio Legale IL TRASFERIMENTO DELL AZIENDA IN CRISI E I DIRITTI DEI LAVORATORI L art. 47 della L. 428/1990 e la deroga all art c.c. Le nuove fattispecie di deroga introdotte dalla L. n. 134 del 7 agosto 2012 (legge di conversione del Decreto Sviluppo) 11,00-12,00 Dott. Andrea Bolletta Partner Studio legale tributario Russo De Rosa Bolletta & Associati LA NUOVA FISCALITA DELLA CRISI D IMPRESA Il regime fiscale delle sopravvenienze attive da riduzione dei debiti La deducibilità delle perdite su crediti La conversione di crediti bancari in partecipazioni ai sensi dell art. 113 TUIR La transazione fiscale: compensazione e rateizzazione dei debiti tributari

6 12,00-13,00 Avv. Maria Cristina Storchi Partner Latham & Watkins LLP LA SOLUZIONE DELLA CRISI D IMPRESA: RUOLI E RESPONSABILITA DEGLI AMMINISTRATORI ALLA LUCE DEI RECENTI INTERVENTI NORMATIVI. NOVITA IN TEMA DI RIDUZIONE O PERDITA DEL CAPITALE SOCIALE DELLE SOCIETA IN CRISI Gli standard di diligenza nell ambito della responsabilità degli amministratori di società di capitali Gli specifici doveri degli amministratori nei contesti di crisi di impresa I rischi connessi alla scelta degli strumenti per fronteggiare la crisi nelle situazioni di (i) tensione finanziaria transitoria, (ii) squilibrio strutturale patrimoniale e finanziario e (iii) vera e propria insolvenza Il nuovo art. 182-sexies R.D. n. 267/1942 I profili di responsabilità degli amministratori per il danno da dissesto: azioni civili di responsabilità ed esercizio dell azione di responsabilità in sede penale Cenni in merito ai profili di possibile responsabilità penale. Le novità introdotte dalla L. 122/2010: l art bis R.D. 267/ ,00-13,30 Quesiti e dibattito Introduce e coordina: Avv. Paolo Manganelli Corporate Department, Paul Hastings LLP 14,30-15,30 Avv. Paolo Manganelli Corporate Department, Paul Hastings LLP LE PROBLEMATICHE DEL CONCORDATO DI GRUPPO Ammissibilità del concordato di gruppo e relative criticità Presentazione della domanda per concordato di gruppo e definizione del piano di ristrutturazione Il ruolo della finanza esterna nei concordati di gruppo Il conflitto di interessi nel concordato di gruppo I profili di rischio della capogruppo nell ambito della crisi delle controllate Aspetti transfrontalieri nel concordato di gruppo 15,30-16,30 Avv. Federico Cerqua Dottore di ricerca di diritto penale, Università degli Studi di Milano Avv. Luigi Isolabella Studio Isolabella LE NUOVE RESPONSABILITA PENALI DELL ESPERTO ATTESTATORE Il nuovo art. 236 bis L. fall.: la pubblicizzazione del ruolo dell attestatore La difesa del professionista tra profilo oggettivo e soggettivo dell imputazione Il concorso del professionista nei reati dell imprenditore

7 Le esimenti dalla responsabilità per il professionista La sanzione penale, prevista dall'art. 19, c. 2, L. 3/2012, per le false attestazioni del componente dell'organismo di composizione della crisi I dubbi interpretativi sollevati dalla nuova formulazione dell art. 11, c. 2, Dlgs. n. 74/ ,30-17,00 Quesiti e dibattito L Organismo di Ricerca Giuridico-economica L Organismo di Ricerca Giuridico-economica è un associazione che promuove la cultura d impresa attraverso alta formazione interdisciplinare, studi e ricerche nei settori giuridico ed economico. L Associazione è aperta a coloro che operano nel mondo economico e che sono interessati ad approfondire tematiche giuridiche ed economiche ed a collaborare per il perseguimento degli scopi associativi. In favore degli Associati l Organismo di Ricerca Giuridico-economica svolge attività di alta formazione continua, realizza studi e ricerche tramite la collaborazione di autorevoli professionisti e studiosi, diffonde gli atti degli incontri formativi, fornisce informazioni sulle novità normative e giurisprudenziali più significative. Per associarsi è necessario compilare e inviare la domanda di ammissione posta in calce alla brochure. Dopo aver ricevuto la comunicazione di ammissione l associato dovrà versare la quota associativa, che per l ultimo quadrimestre del 2012 è stata stabilita nei seguenti importi: Euro 65,00 per le persone fisiche; Euro 100,00 per gli enti e le persone giuridiche (quota valida per tutti i dipendenti). Contributo per la partecipazione Il contributo richiesto per la partecipazione ad ogni singola giornata del programma formativo ammonta: ad Euro 250,00 oltre iva per gli Associati; ad Euro 200,00 oltre iva per gli Associati under 35; ad Euro 400,00 oltre iva per i non associati. Gli Associati che si iscriveranno avranno la facoltà di iscrivere gratuitamente un collega, collaboratore, praticante o tirocinante under 30. Per informazioni e iscrizioni tel fax

8 DOMANDA DI AMMISSIONE ALL ASSOCIAZIONE DA INVIARE AL FAX n O TRAMITE A: Dati del richiedente Nome e cognome / Ragione sociale Luogo e data di nascita (persone fisiche) Residenza / Sede legale Codice fiscale / P.iva Attività professionale o d impresa Eventuale Ordine di appartenenza e numero iscrizione Per ENTI: rappresentante o delegato alla partecipazione alle attività istituzionali Nome e cognome Luogo e data di nascita Residenza Codice fiscale Funzione aziendale Con la firma della presente domanda si chiede l ammissione in qualità di socio all associazione Organismo di Ricerca Giuridico-economica. Si dichiara di conoscere lo Statuto dell associazione e ci si impegna a rispettare le sue disposizioni, le deliberazioni degli organi sociali e le disposizioni previste dai regolamenti interni. Luogo e data Timbro e firma Dichiarazione di consenso sulla tutela dei dati personali In relazione all informativa che mi è stata fornita ai sensi della legge n. 196/2003 e leggi conseguenti, prendo atto che l ammissione a socio dell Associazione e la qualifica di socio della stessa richiede, oltre che il trattamento dei miei dati personali da parte dell Associazione, anche la loro comunicazione alle seguenti categorie di soggetti per il relativo trattamento: - società che svolgono attività di elaborazione dati, contabilità, archiviazione; - studi di commercialisti che svolgono attività di assistenza e di consulenza all Associazione. Consapevole che il mancato consenso non consentirà all Associazione di dare esecuzione alle operazioni conseguenti alla mia ammissione a socio, dichiaro espressamente di dare il consenso nei limiti in cui esso sia strumentale per le specifiche finalità sociali. Luogo e data Timbro e firma

9 Spazio riservato alla Segreteria Scheda d iscrizione n.. Mail di conferma inviata il. Fattura n.. Fattura inviata il. Termini.. Note SCHEDA DI ISCRIZIONE INVIARE UNITAMENTE ALLE CLAUSOLE CONTRATTUALI SOTTOSCRITTE AL FAX n O TRAMITE A: NUOVE REGOLE PER LE AZIONI DI RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI (Milano, 17 e 18 ottobre 2012) Dati del partecipante Iscrizione a intero evento prima giornata seconda giornata Associato si no Nome e cognome Luogo e data di nascita Società o studio professionale Funzione aziendale o qualifica professionale Eventuale Ordine di appartenenza e numero iscrizione Dati del partecipante under 30 ospite (riservato agli associati) Nome e cognome Luogo e data di nascita Funzione aziendale o qualifica professionale Eventuale Ordine di appartenenza e numero iscrizione Dati per la fatturazione / Referente contabilità Ragione sociale / Nome e cognome Ufficio / servizio Indirizzo P.Iva Cod. Fisc. Fattura anticipata Sì No Indirizzo per l invio della fattura Referente per l iscrizione Nome e cognome Funzione

10 CLAUSOLE CONTRATTUALI INVIARE UNITAMENTE ALLA SCHEDA DI ISCRIZIONE AL FAX n O TRAMITE A: Art. 1 Modalità di iscrizione La scheda di iscrizione, compilata in ogni sezione e debitamente sottoscritta, deve essere inviata unitamente alle presenti clausole contrattuali via fax al numero: L iscrizione si intende perfezionata solo al momento della conferma positiva per iscritto da parte della segreteria organizzativa dell Associazione tramite inviata agli indirizzi dei partecipanti e/o del referente indicati nella scheda di iscrizione. Il numero di posti a disposizione è limitato e, pertanto, le richieste di iscrizione vengono accettate in ordine cronologico. Art. 2 Contributo di partecipazione Il contributo per la partecipazione ad ogni singola giornata del programma formativo ammonta: - ad Euro 250,00 oltre iva per gli Associati; - ad Euro 200,00 oltre iva per gli Associati under 35; - ad Euro 400,00 oltre iva per i non associati. Gli Associati che si iscriveranno avranno la facoltà di iscrivere gratuitamente un collega, collaboratore, praticante o tirocinante under 30. Il versamento del contributo deve essere effettuato prima della data di svolgimento del programma formativo, una volta ricevuta la conferma di iscrizione di cui al precedente art. 1, a mezzo bonifico bancario intestato a: Organismo di Ricerca Giuridico-economica IBAN IT83Z Causale: titolo programma formativo; nome società/studio; nome e cognome partecipanti Nel caso di pagamento effettuato in termini diversi rispetto a quello previsto nel precedente paragrafo, al contributo di partecipazione saranno aggiunte le spese di amministrazione per la pratica pari ad Euro 100,00. Art. 3 Facoltà di sostituzione In caso di sopravvenuta impossibilità di partecipare al programma formativo, agli iscritti è concessa la facoltà di scegliere di farsi sostituire da altro dipendente o collaboratore della stessa azienda ovvero da altro collega, dipendente o collaboratore dello stesso studio professionale, previa comunicazione per iscritto delle generalità del sostituto. Nella medesima eventualità di cui al precedente capoverso e in alternativa alla facoltà di sostituzione, agli iscritti è concessa la facoltà di partecipare ad altro programma formativo che si svolga entro un anno dalla data di inizio di quello per il quale si è provveduto a versare il contributo. Art. 4 Variazioni di programma L Associazione si riserva l insindacabile facoltà di rinviare o annullare il programma formativo dandone comunicazione per iscritto via fax o via secondo i dati riportati nella scheda di iscrizione. In tale evenienza sarà obbligo dell Associazione rimborsare il contributo versato per l iscrizione. L Associazione si riserva altresì l insindacabile facoltà di modificare il programma e la sede di svolgimento e di sostituire i docenti indicati con altri docenti di pari livello professionale. Art. 5 Trattamento dei dati Il trattamento dei dati personali viene svolto dall Associazione nel pieno rispetto delle disposizioni del D.Lgs. n. 196/2003 ed è finalizzato alla gestione organizzativa, amministrativa, contabile e logistica. I dati potranno essere utilizzati per la creazione di elenchi di partecipanti, di un archivio utile all informazione tramite qualsiasi mezzo in relazione a programmi formativi o altre attività svolte dall Associazione. Gli iscritti potranno accedere alle informazioni in possesso dell Associazione ed esercitare i diritti previsti dall art. 7 del D.Lgs. n. 196/2003 aggiornamento, rettifica, integrazione, cancellazione, trasformazione, blocco, opposizione, ecc. inviando una richiesta scritta indirizzata al titolare del trattamento presso la sede dell Associazione. Art. 6 Foro competente Il Foro di Torino è competente in via esclusiva per ogni controversia dovesse insorgere in ordine all interpretazione o esecuzione del presente contratto. Data Timbro e firma Ai sensi e per gli effetti di cui agli artt e 1342 c.c., si approvano specificamente per iscritto le seguenti clausole contrattuali: art. 2 (contributo di partecipazione); art. 4 (variazioni di programma); art. 6 (Foro competente). Data Timbro e firma

CRISI D IMPRESA E DECRETO FARE (D.L. 21.6.2013 n. 69/2013)

CRISI D IMPRESA E DECRETO FARE (D.L. 21.6.2013 n. 69/2013) CRISI D IMPRESA E DECRETO FARE (D.L. 21.6.2013 n. 69/2013) IL NUOVO CONCORDATO IN BIANCO LA CONTINUAZIONE DELL ATTIVITA LO SCIOGLIMENTO DEI RAPPORTI CONTRATTUALI LE OPERAZIONI STRAORDINARIE I FINANZIAMENTI

Dettagli

IL RISCHIO USURA NELLA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI BANCARI TRA RESPONSABILITA CIVILI E PENALI

IL RISCHIO USURA NELLA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI BANCARI TRA RESPONSABILITA CIVILI E PENALI IL RISCHIO USURA NELLA CONCESSIONE DEI FINANZIAMENTI BANCARI TRA RESPONSABILITA CIVILI E PENALI Milano, martedì 18 marzo 2014 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto a banche

Dettagli

LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LA GOVERNANCE DELLE SOCIETA PARTECIPATE DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE REGOLE SULL EQUILIBRIO DEI GENERI E SULLA TRASPARENZA DEGLI INCARICHI Milano, giovedì 27 giugno 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto

Dettagli

IL FINANZIAMENTO DELLE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE SOCIETARIA

IL FINANZIAMENTO DELLE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE SOCIETARIA IL FINANZIAMENTO DELLE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE SOCIETARIA DEBITO BANCARIO VS DEBITO OBBLIGAZIONARIO STRUTTURA DELL EMISSIONE OBBLIGAZIONARIA IBLOR TRADIZIONALE E TRASPARENTE IL TRATTAMENTO FISCALE Milano,

Dettagli

LE OPERAZIONI DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCARIE GARANTITE

LE OPERAZIONI DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCARIE GARANTITE LE OPERAZIONI DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCARIE GARANTITE LE DISPOSIZIONI DI VIGILANZA E LA CRD III LA STRUTTURA DELL OPERAZIONE I REQUISITI ORGANIZZATIVI IL RATING IL TRATTAMENTO BILANCISTICO E FISCALE

Dettagli

INFORMAZIONE FINANZIARIA AL MERCATO:

INFORMAZIONE FINANZIARIA AL MERCATO: INFORMAZIONE FINANZIARIA AL MERCATO: RESPONSABILITA CIVILI E PENALI NEI RECENTI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI Milano, mercoledì 12 giugno 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 TEMA DEL WORKSHOP Nel

Dettagli

I PRODOTTI ASSICURATIVI DEI RAMI VITA

I PRODOTTI ASSICURATIVI DEI RAMI VITA I PRODOTTI ASSICURATIVI DEI RAMI VITA LE TIPOLOGIE LA DISCIPLINA INFORMATIVA E CONTRATTUALE LE PRATICHE DI VENDITA LA VIGILANZA Milano, mercoledì 9 ottobre 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 DESTINATARI

Dettagli

LA RIFORMA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

LA RIFORMA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI LA RIFORMA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI Decreto MEF n. 53/2015 Circolare Banca d Italia n. 288/2015 giovedì 25 giugno 2015 Milano, Via Chiossetto n. 20 Spazio Chiossetto DESTINATARI Il workshop è rivolto

Dettagli

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE. Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20

LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE. Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 LE NUOVE DISPOSIZIONI ANTIRICICLAGGIO DELLE COMPAGNIE DI ASSICURAZIONE Milano, giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto ad imprese di assicurazione

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA DELLE SOCIETA PER AZIONI E IL DOCUMENTO CONSOB DEL 5.11.2014

LA NUOVA DISCIPLINA DELLE SOCIETA PER AZIONI E IL DOCUMENTO CONSOB DEL 5.11.2014 LA NUOVA DISCIPLINA DELLE SOCIETA PER AZIONI E IL DOCUMENTO CONSOB DEL 5.11.2014 IL VOTO PLURIMO E MAGGIORATO LE MODIFICHE STATUTARIE LA RELAZIONE DI STIMA EX ART. 2343 BIS Milano, Spazio Chiossetto, Via

Dettagli

CORPORATE PRIVACY COMPLIANCE FORUM

CORPORATE PRIVACY COMPLIANCE FORUM CORPORATE PRIVACY COMPLIANCE FORUM MODELLI E STRUMENTI DI PRESIDIO AZIENDALE DEL RISCHIO PRIVACY LE RESPONSABILITA DI IMPRESE E DIPENDENTI PER LE VIOLAZIONI DEL CODICE DELLA PRIVACY Milano, mercoledì 20

Dettagli

TRASMISSIONE DEL PATRIMONIO FAMILIARE E SUCCESSIONE D AZIENDA

TRASMISSIONE DEL PATRIMONIO FAMILIARE E SUCCESSIONE D AZIENDA TRASMISSIONE DEL PATRIMONIO FAMILIARE E SUCCESSIONE D AZIENDA IL NUOVO REGOLAMENTO COMUNITARIO SULLE SUCCESSIONI TRANSFRONTALIERE ASPETTI CIVILISTICI, SOCIETARI E FISCALI IL PATTO DI FAMIGLIA E LE IPOTESI

Dettagli

LE LINEE GUIDA ANTICORRUZIONE DELL ANAC PER LE SOCIETA IN CONTROLLO PUBBLICO O PARTECIPATE DALLA PA

LE LINEE GUIDA ANTICORRUZIONE DELL ANAC PER LE SOCIETA IN CONTROLLO PUBBLICO O PARTECIPATE DALLA PA LE LINEE GUIDA ANTICORRUZIONE DELL ANAC PER LE SOCIETA IN CONTROLLO PUBBLICO O PARTECIPATE DALLA PA Mercoledì 27 maggio 2015 Milano, Via Chiossetto n. 20 Spazio Chiossetto DESTINATARI Il workshop è rivolto

Dettagli

GLI ORIENTAMENTI ESMA SU ETF E ALTRI OICVM

GLI ORIENTAMENTI ESMA SU ETF E ALTRI OICVM GLI ORIENTAMENTI ESMA SU ETF E ALTRI OICVM L IMPATTO SULL ASSET MANAGEMENT E LE BEST PRACTICE DEGLI OPERATORI Milano, giovedì 14 marzo 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è

Dettagli

LE NUOVE REGOLE TECNICHE PER IL DOCUMENTO INFORMATICO (DPCM 13 novembre 2014, Gazzetta Ufficiale 12.1.2015)

LE NUOVE REGOLE TECNICHE PER IL DOCUMENTO INFORMATICO (DPCM 13 novembre 2014, Gazzetta Ufficiale 12.1.2015) Con la collaborazione e la supervisione scientifica di LE NUOVE REGOLE TECNICHE PER IL DOCUMENTO INFORMATICO (DPCM 13 novembre 2014, Gazzetta Ufficiale 12.1.2015) FORMAZIONE, TRASMISSIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE

Dettagli

LA PRIVACY TRA NOVITA NORMATIVE E BEST PRACTICE OPERATIVE. Milano, 23 gennaio 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20

LA PRIVACY TRA NOVITA NORMATIVE E BEST PRACTICE OPERATIVE. Milano, 23 gennaio 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 LA PRIVACY TRA NOVITA NORMATIVE E BEST PRACTICE OPERATIVE Milano, 23 gennaio 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto agli uffici compliance, internal audit, organizzazione,

Dettagli

I PRODOTTI ASSICURATIVI DEI RAMI VITA

I PRODOTTI ASSICURATIVI DEI RAMI VITA I PRODOTTI ASSICURATIVI DEI RAMI VITA LE TIPOLOGIE LA DISCIPLINA INFORMATIVA E CONTRATTUALE LE PRATICHE DI VENDITA LA VIGILANZA Milano, mercoledì 9 ottobre 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 DESTINATARI

Dettagli

COOKIE, PROFILAZIONE ON LINE, DIRECT- /SOCIAL- /VIRAL- MARKETING

COOKIE, PROFILAZIONE ON LINE, DIRECT- /SOCIAL- /VIRAL- MARKETING COOKIE, PROFILAZIONE ON LINE, DIRECT- /SOCIAL- /VIRAL- MARKETING Recenti linee guida del Garante in materia, soluzioni tecnico- implementative e best practice mercoledì 8 luglio 2015 Milano, Via Chiossetto

Dettagli

IL CONTENZIOSO BANCA- CLIENTI I RISCHI CIVILI E PENALI PER LE BANCHE ALLA LUCE DELLA RECENTE GIURISPRUDENZA

IL CONTENZIOSO BANCA- CLIENTI I RISCHI CIVILI E PENALI PER LE BANCHE ALLA LUCE DELLA RECENTE GIURISPRUDENZA IL CONTENZIOSO BANCA- CLIENTI I RISCHI CIVILI E PENALI PER LE BANCHE ALLA LUCE DELLA RECENTE GIURISPRUDENZA Milano, mercoledì 27 gennaio 2016 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop

Dettagli

GESTIONE DELLA CRISI D IMPRESA. Lunedì 19 Maggio 2014 Spazio. Chiossetto - via Chiossetto 20, Milano

GESTIONE DELLA CRISI D IMPRESA. Lunedì 19 Maggio 2014 Spazio. Chiossetto - via Chiossetto 20, Milano LA GESTIONE DELLA CRISI D IMPRESA Lunedì 19 Maggio 2014 Spazio Chiossetto - via Chiossetto 20, Milano DESTINATARI Il workshop è rivolto alle banche ed altri intermediari finanziari in modo particolare

Dettagli

I PRODOTTI FINANZIARI ASSICURATIVI

I PRODOTTI FINANZIARI ASSICURATIVI I PRODOTTI FINANZIARI ASSICURATIVI LA DISCIPLINA APPLICABILE ALLA LUCE DELLA RECENTE GIURISPRUDENZA COMUNITARIA E DOMESTICA LA NUOVA DISCIPLINA DELLA PRESCRIZIONE E L IMPATTO SULLA CONTRATTUALISTICA E

Dettagli

NOVITA PRIVACY PER LE IMPRESE

NOVITA PRIVACY PER LE IMPRESE NOVITA PRIVACY PER LE IMPRESE NUOVE TECNOLOGIE E TUTELA DEI DATI Mercoledì 18 febbraio 2015 Roma, Centro Congressi Roma Eventi Piazza di Spagna Via Alibert n. 5/A DESTINATARI Il workshop è rivolto agli

Dettagli

LE FRODI BANCARIE. Milano, mercoledì 10 luglio 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20

LE FRODI BANCARIE. Milano, mercoledì 10 luglio 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 LE FRODI BANCARIE L EVOLUZIONE NORMATIVA IL SISTEMA DI CONTROLLI INTERNI LE FRODI NEI SETTORI RETAIL, CORPORATE E CREDITO AL CONSUMO LE FRODI FINANZIARIE I PROCESSI DI DATA ANALYTICS E REPORTING L ATTIVITA

Dettagli

LA RISOLUZIONE DELLA CRISI D IMPRESA: ASPETTI OPERATIVI FALLIMENTARI, SOCIETARI E DI RISTRUTTURAZIONE AZIENDALE

LA RISOLUZIONE DELLA CRISI D IMPRESA: ASPETTI OPERATIVI FALLIMENTARI, SOCIETARI E DI RISTRUTTURAZIONE AZIENDALE LA RISOLUZIONE DELLA CRISI D IMPRESA: ASPETTI OPERATIVI FALLIMENTARI, SOCIETARI E DI RISTRUTTURAZIONE AZIENDALE LA NUOVA DISCIPLINA DELLA COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO Torino, 31 gennaio

Dettagli

LE DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA SULLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

LE DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA SULLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI LE DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA SULLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI Milano, mercoledì 6 e giovedì 7 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il

Dettagli

INCONTRI PRATICI DI APPROFONDIMENTO SULLA TUTELA DELL INVESTITORE

INCONTRI PRATICI DI APPROFONDIMENTO SULLA TUTELA DELL INVESTITORE MiFID 2 INCONTRI PRATICI DI APPROFONDIMENTO SULLA TUTELA DELL INVESTITORE Milano, Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 INFORMAZIONI ALLA CLIENTELA E COMPLIANCE mercoledì 22 ottobre 2014 CONSULENZA INDIPENDENTE,

Dettagli

FORUM BANCHE E INTERMEDIARI IL RECEPIMENTO DELLA CRD IV

FORUM BANCHE E INTERMEDIARI IL RECEPIMENTO DELLA CRD IV FORUM BANCHE E INTERMEDIARI IL RECEPIMENTO DELLA CRD IV Dlgs. n. 72 del 12.5.2015 Gazzetta Ufficiale n. 134 del 12.6.2015 Circolare Banca d Italia n. 285 aggiornamento del 21.7.2015 I REQUISITI E LE COMPENTENZE

Dettagli

I CONTRATTI FINANZIARI ASSICURATIVI

I CONTRATTI FINANZIARI ASSICURATIVI I CONTRATTI FINANZIARI ASSICURATIVI DISCIPLINA APPLICABILE TIPOLOGIE E STRUTTURE EVOLUZIONE GIURISPRUDENZIALE Milano, 8 giugno 2011 Camera di Commercio di Milano, Palazzo Giureconsulti In collaborazione

Dettagli

LA DISCIPLINA DEI PRODOTTI DI INVESTIMENTO AL DETTAGLIO E ASSICURATIVI PREASSEMBLATI

LA DISCIPLINA DEI PRODOTTI DI INVESTIMENTO AL DETTAGLIO E ASSICURATIVI PREASSEMBLATI LA DISCIPLINA DEI PRODOTTI DI INVESTIMENTO AL DETTAGLIO E ASSICURATIVI PREASSEMBLATI OBBLIGHI INFORMATIVI E PRATICHE DI VENDITA TRA MIFID 2, IMD 2 E REGOLAMENTO SUI PRIIPS Milano, Spazio Chiossetto, Via

Dettagli

PRIVACY CORPORATE COMPLIANCE FORUM

PRIVACY CORPORATE COMPLIANCE FORUM PRIVACY CORPORATE COMPLIANCE FORUM mercoledì 28 e giovedì 29 ottobre 2015 Milano, Via Chiossetto n. 20 Spazio Chiossetto DESTINATARI Il workshop è rivolto alle imprese di tutti i settori, con specifico

Dettagli

FORUM ASSICURAZIONI LA DIRETTIVA SOLVENCY II E LA GOVERNANCE AZIENDALE. LA SEMPLIFICAZIONE NEI RAPPORTI CONTRATTUALI (Reg. IVASS n. 8 del 3.3.

FORUM ASSICURAZIONI LA DIRETTIVA SOLVENCY II E LA GOVERNANCE AZIENDALE. LA SEMPLIFICAZIONE NEI RAPPORTI CONTRATTUALI (Reg. IVASS n. 8 del 3.3. FORUM ASSICURAZIONI LA DIRETTIVA SOLVENCY II E LA GOVERNANCE AZIENDALE LA SEMPLIFICAZIONE NEI RAPPORTI CONTRATTUALI (Reg. IVASS n. 8 del 3.3.2015) LA DEMATERIALIZZAZIONE DEI CONTRATTI E DEGLI ATTESTATI

Dettagli

I CREDITI PROBLEMATICI NEL SETTORE BANCARIO

I CREDITI PROBLEMATICI NEL SETTORE BANCARIO I CREDITI PROBLEMATICI NEL SETTORE BANCARIO IL CONFRONTO TRA BAD BANK E CESSIONE I MODELLI DI VALUTAZIONE I PROCESSI DI CONTROLLO E MONITORAGGIO L ASSET QUALITY REVIEW DELLA BCE LE OPERAZIONI DI CARTOLARIZZAZIONE

Dettagli

OPERAZIONI SOCIETARIE E ILLECITI FISCALI: DALL ACCERTAMENTO DELL ILLECITO ALLA CONFISCA DEI BENI DELL IMPRESA

OPERAZIONI SOCIETARIE E ILLECITI FISCALI: DALL ACCERTAMENTO DELL ILLECITO ALLA CONFISCA DEI BENI DELL IMPRESA OPERAZIONI SOCIETARIE E ILLECITI FISCALI: DALL ACCERTAMENTO DELL ILLECITO ALLA CONFISCA DEI BENI DELL IMPRESA L'ANALISI DELLE FATTISPECIE I RECENTI ORIENTAMENTI GIURISPRUDENZIALI LA CONFISCA A CARICO DEGLI

Dettagli

Giovedì 5 Novembre 2015 Circolo del Commercio Palazzo Bovara - Corso Venezia 51, Milano

Giovedì 5 Novembre 2015 Circolo del Commercio Palazzo Bovara - Corso Venezia 51, Milano LA REVISIONE DELLA MIFID I recenti sviluppi di MiFID II Le regole di condotta per gli intermediari Il nuovo regimi degli incentivi Le tecniche di attenuazione del rischio La distribuzione di prodotti complessi

Dettagli

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE DELLA CONSULENZA FINANZIARIA

LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE DELLA CONSULENZA FINANZIARIA LA NUOVA REGOLAMENTAZIONE DELLA CONSULENZA FINANZIARIA Milano, 4 e 5 maggio 2011 Camera di Commercio di Milano, Palazzo Giureconsulti In collaborazione con: L Organismo di Ricerca Giuridico-economica è

Dettagli

IL NUOVO ART. 120 DEL TUB: L ESAME DELLA GIURISPRUDENZA UDENZA DI MERITO

IL NUOVO ART. 120 DEL TUB: L ESAME DELLA GIURISPRUDENZA UDENZA DI MERITO IL NUOVO ART. 120 DEL TUB: L ESAME DELLA GIURISPRUDENZA UDENZA DI MERITO L Anatocismo in giudizio Le ordinanze del Tribunale di Milano Applicabilità dell art. 120 del TUB Legittimità delle clausole contrattuali

Dettagli

JOBS ACT. Milano Mercoledì 23 settembre 2015 Palazzo Bovara- Corso Venezia 51, Milano

JOBS ACT. Milano Mercoledì 23 settembre 2015 Palazzo Bovara- Corso Venezia 51, Milano JOBS ACT Dalla legge delega ai decreti attuativi Le criticità del contratto a tutele crescenti Le valutazioni del Tribunale La semplificazione delle tipologie contrattuali Il demansionamento I controlli

Dettagli

JOBS ACT. Martedì 22 settembre 2015 Centro Congressi A. Luciani - Via Forcellini 170/A Padova

JOBS ACT. Martedì 22 settembre 2015 Centro Congressi A. Luciani - Via Forcellini 170/A Padova JOBS ACT Dalla legge delega ai decreti attuativi Le criticità del contratto a tutele crescenti La semplificazione delle tipologie contrattuali Il demansionamento I controlli a distanza La riforma degli

Dettagli

LE NUOVE DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA SUL GOVERNO SOCIETARIO E SULLE REMUNERAZIONI

LE NUOVE DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA SUL GOVERNO SOCIETARIO E SULLE REMUNERAZIONI LE NUOVE DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA SUL GOVERNO SOCIETARIO E SULLE REMUNERAZIONI Circolare n. 285 del 17.12.2013 Aggiornamento del 6.5.2014 Milano, mercoledì 28 e giovedì 29 maggio 2014 Spazio Chiossetto,

Dettagli

I CONTRATTI DI FINANZIAMENTO: L ANALISI DELLE RECENTI NOVITÀ

I CONTRATTI DI FINANZIAMENTO: L ANALISI DELLE RECENTI NOVITÀ I CONTRATTI DI FINANZIAMENTO: L ANALISI DELLE RECENTI NOVITÀ Il recepimento della direttiva Mutui Le criticità nell erogazione del credito I problemi di gestione dei contratti di finanziamento L implicazione

Dettagli

LE NUOVE DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA SULLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI

LE NUOVE DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA SULLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI LE NUOVE DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA SULLA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI L EVOLUZIONE NORMATIVA AI SENSI DEL PROVVEDIMENTO DI BANCA D ITALIA DEL 17.6.2013 Milano, mercoledì

Dettagli

MiFID 2 GOVERNANCE DEI PRODOTTI FINANZIARI E COMPLIANCE INFORMATIVA E PROFILATURA DELLA CLIENTELA CONSULENZA E INDUCEMENTS

MiFID 2 GOVERNANCE DEI PRODOTTI FINANZIARI E COMPLIANCE INFORMATIVA E PROFILATURA DELLA CLIENTELA CONSULENZA E INDUCEMENTS MiFID 2 GOVERNANCE DEI PRODOTTI FINANZIARI E COMPLIANCE INFORMATIVA E PROFILATURA DELLA CLIENTELA CONSULENZA E INDUCEMENTS Milano, Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 mercoledì 3 e giovedì 4 dicembre

Dettagli

CRISI D IMPRESA, CONCORDATI E FALLIMENTO MASTER DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

CRISI D IMPRESA, CONCORDATI E FALLIMENTO MASTER DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE La Forum srl organizza per il periodo Maggio/Luglio 2014 CRISI D IMPRESA, CONCORDATI E FALLIMENTO MASTER DI FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE DIREZIONE SCIENTIFICA Cons. Fabrizio Di Marzio Magistrato

Dettagli

NOVITA E CRITICITA NELLA REDAZIONE DEI BILANCI IAS/IFRS

NOVITA E CRITICITA NELLA REDAZIONE DEI BILANCI IAS/IFRS NOVITA E CRITICITA NELLA REDAZIONE DEI BILANCI IAS/IFRS Analisi delle problematiche aperte e soluzioni operative Milano, mercoledì 13 e giovedì 14 novembre 2013 Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 DESTINATARI

Dettagli

LA TRASPARENZA BANCARIA : ANALISI DELLE RECENTI DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA

LA TRASPARENZA BANCARIA : ANALISI DELLE RECENTI DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA LA TRASPARENZA BANCARIA : ANALISI DELLE RECENTI DISPOSIZIONI DI BANCA D ITALIA Ambito di applicazione Pubblicità e Trasparenza Novità in tema di contratti Le comunicazioni alla clientela Attività ispettiva

Dettagli

LA REVISIONE DELLA MIFID TRA TUTELA DELL INVESTITORE E NUOVE NORME PER IL MERCATO

LA REVISIONE DELLA MIFID TRA TUTELA DELL INVESTITORE E NUOVE NORME PER IL MERCATO LA REVISIONE DELLA MIFID TRA TUTELA DELL INVESTITORE E NUOVE NORME PER IL MERCATO Milano, Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 mercoledì 28 e giovedì 29 maggio 2014 In collaborazione con DESTINATARI Il

Dettagli

USURA E ANATOCISMO. Le novità legislative. Martedì 30 Settembre 2014 Spazio

USURA E ANATOCISMO. Le novità legislative. Martedì 30 Settembre 2014 Spazio U USURA E ANATOCISMO Le novità legislative Martedì 30 Settembre 2014 Spazio Chiossetto - via Chiossetto 20, Milano DESTINATARI Il workshop è rivolto alle banche ed altri intermediari finanziari in modo

Dettagli

FORUM PRIVACY E IMPRESA

FORUM PRIVACY E IMPRESA FORUM PRIVACY E IMPRESA GLI ASSETTI ORGANIZZATIVI ADEGUATI LA FUNZIONE DI PRIVACY OFFICER I CONTROLLI DI COMPLIANCE E DI AUDIT Mercoledì 13 maggio 2015 Milano, Via Chiossetto n. 20 Spazio Chiossetto IL

Dettagli

GESTIONE DELLA CRISI D IMPRESA PROCEDURE CONCORSUALI

GESTIONE DELLA CRISI D IMPRESA PROCEDURE CONCORSUALI UNIPROF CONSORZIO Università degli Studi di Roma Tor Vergata O.D.C.E.C. di Roma Università di Roma Tor Vergata e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha attivato, nell ambito

Dettagli

IL TRUST IN ITALIA. Milano, 22 e 23 giugno 2011 Camera di Commercio di Milano, Palazzo Giureconsulti

IL TRUST IN ITALIA. Milano, 22 e 23 giugno 2011 Camera di Commercio di Milano, Palazzo Giureconsulti IL TRUST IN ITALIA STRUTTURA ED EVOLUZIONE DELLA FATTISPECIE IL RAPPORTO CON IL MANDATO FIDUCIARIO E CON IL NUOVO CONTRATTO DI FIDUCIA LE FORME DI UTILIZZAZIONE Milano, 22 e 23 giugno 2011 Camera di Commercio

Dettagli

UNIPROF Consorzio Università di Roma Tor Vergata e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha attivato il:

UNIPROF Consorzio Università di Roma Tor Vergata e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha attivato il: Università di Roma Tor Vergata e Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma ha attivato il: 1 I CORSO DI ALTA FORMAZIONE SPECIALISTICA PER GESTORI DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

Dettagli

Allegato n. 1 II Report Area Giuridica Progetto Allert II Fase

Allegato n. 1 II Report Area Giuridica Progetto Allert II Fase Allegato n. 1 II Report Area Giuridica Progetto Allert II Fase STRUMENTI DI SOLUZIONE DELLA CRISI D IMPRESA ALTERNATIVI AL FALLIMENTO Con la riforma del diritto fallimentare ad opera della l. n. 80 del

Dettagli

I FINANZIAMENTI NEGLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE E NEL CONCORDATO PREVENTIVO

I FINANZIAMENTI NEGLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE E NEL CONCORDATO PREVENTIVO I FINANZIAMENTI NEGLI ACCORDI DI RISTRUTTURAZIONE E NEL CONCORDATO LE PRINCIPALI TAPPE DI UN PROCESSO DI RISTRUTTURAZIONE 2 CRISI DI IMPRESA: L ACQUISIZIONE DI NUOVE RISORSE FINANZIARIE In vista del risanamento

Dettagli

LA RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI (D.lgs. n. 231/01)

LA RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI (D.lgs. n. 231/01) LA RESPONSABILITA AMMINISTRATIVA DEGLI ENTI (D.lgs. n. 231/01) L AGGIORNAMENTO DEL MODELLO ORGANIZZATIVO ALLA LUCE DEI NUOVI REATI PRESUPPOSTO E DELLA RECENTE GIURISPRUDENZA Torino, 26 gennaio 2012 Casa

Dettagli

La ristrutturazione del debito e il concordato preventivo

La ristrutturazione del debito e il concordato preventivo Evento formativo La ristrutturazione del debito e il concordato preventivo Firenze, 7 febbraio 2013 Milano, 8 febbraio 2013 Brescia, 14 febbraio 2013 Padova, 15 febbraio 2013 ORARIO 14.30 18.30 PROGRAMMA

Dettagli

LE OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE

LE OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE LE OPERAZIONI SOCIETARIE STRAORDINARIE NOVITA NORMATIVE E GIURISPRUDENZIALI ASPETTI CONTROVERSI E PROFILI OPERATIVI REDAZIONE DEGLI ATTI E CONTROLLO DI LEGALITA PROFILI FISCALI E ANTITRUST mercoledì 24

Dettagli

CONTENZIOSO BANCARIO. Usura e Anatocismo Mutui e Finanziamenti Derivati

CONTENZIOSO BANCARIO. Usura e Anatocismo Mutui e Finanziamenti Derivati IL CONTENZIOSO BANCARIO Usura e Anatocismo Mutui e Finanziamenti Derivati over the counter Paragiurisprudenza dell ABF La concessione abusiva del credito L analisi del giudice sui profili penali Esempi

Dettagli

Corso di aggiornamento. Verona, 26 maggio 2016

Corso di aggiornamento. Verona, 26 maggio 2016 Corso di aggiornamento Aspetti legali del recupero dei crediti dei clienti e degli avvocati Verona, 26 maggio 2016 Obiettivi Il corso ha la finalità, in un momento ormai strutturale di crisi economica,

Dettagli

LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA

LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA Milano, 27, 28 febbraio, 6, 7, 13, 14, 20, 27, 28 marzo, 17 aprile 2015 Obiettivi La Scuola dei Professionisti della crisi di impresa nasce con l obiettivo

Dettagli

LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE SOCIETARIA

LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE SOCIETARIA LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE SOCIETARIA RAGIONI STRATEGICHE CONSIDERAZIONI FISCALI STRUTTURE LEGALI Milano, 26 e 27 giugno 2013 Spazio Chiossetto Via Chiossetto 20 DESTINATARI Il workshop è rivolto alle

Dettagli

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI SEMINARIO IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI Napoli, mercoledì 26/09/2012 Sede, Hotel Ramada Naples,

Dettagli

Le ultime riforme alla legge fallimentare: la legge n. 134/2012

Le ultime riforme alla legge fallimentare: la legge n. 134/2012 2 ottobre 2012 Practice Group: Restructuring & Bankruptcy Le ultime riforme alla legge fallimentare: la legge n. Di Andrea Pinto (A) Introduzione La Legge n. 134 del 7 agosto 2012, pubblicata sulla Gazzetta

Dettagli

SEMINARIO DI FORMAZIONE D ECCELLENZA IL NUOVO DIRITTO FALLIMENTARE E IL DIRITTO DELLA CRISI DI IMPRESA E DEL SOVRAINDEBITAMENTO

SEMINARIO DI FORMAZIONE D ECCELLENZA IL NUOVO DIRITTO FALLIMENTARE E IL DIRITTO DELLA CRISI DI IMPRESA E DEL SOVRAINDEBITAMENTO SEMINARIO DI FORMAZIONE D ECCELLENZA IL NUOVO DIRITTO FALLIMENTARE E IL DIRITTO DELLA CRISI DI IMPRESA E DEL SOVRAINDEBITAMENTO Ottobre - Dicembre 2013 Il Seminario offre un ampia panoramica della procedura

Dettagli

LA TUTELA DEL PATRIMONIO PERSONALE: IL FONDO PATRIMONIALE E GLI ALTRI STRUMENTI DI PROTEZIONE PREVENTIVA E IN CASO DI CRISI AZIENDALE

LA TUTELA DEL PATRIMONIO PERSONALE: IL FONDO PATRIMONIALE E GLI ALTRI STRUMENTI DI PROTEZIONE PREVENTIVA E IN CASO DI CRISI AZIENDALE SEMINARIO LA TUTELA DEL PATRIMONIO PERSONALE: IL FONDO PATRIMONIALE E GLI ALTRI STRUMENTI DI PROTEZIONE PREVENTIVA E IN CASO DI CRISI AZIENDALE Ancona, 24 febbraio 2012 Grand Hotel Passetto Via Paolo Thaon

Dettagli

LA REVISIONE DELLA MIFID TRA TUTELA DELL INVESTITORE E NUOVE NORME PER IL MERCATO

LA REVISIONE DELLA MIFID TRA TUTELA DELL INVESTITORE E NUOVE NORME PER IL MERCATO LA REVISIONE DELLA MIFID TRA TUTELA DELL INVESTITORE E NUOVE NORME PER IL MERCATO Milano, Spazio Chiossetto, Via Chiossetto 20 mercoledì 28 e giovedì 29 maggio 2014 In collaborazione con DESTINATARI Il

Dettagli

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI SEMINARIO IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI Torino, martedì 8 maggio 2012 Sede: TERRAZZA SOLFERINO,

Dettagli

Modulo iscrizione Cod. PFB02_2016

Modulo iscrizione Cod. PFB02_2016 Modulo iscrizione Cod. PFB02_2016 SEMINARIO AGGIORNAMENTO NORMATIVA RIFIUTI Cod. PFB02_2016 Genova, 15 Aprile 2016 9:00 13:00 DATI DEL PARTECIPANTE Cognome Nome Data e luogo di nascita Nazionalita Titolo

Dettagli

L ACQUISIZIONE DI PARTECIPAZIONI SOCIETARIE

L ACQUISIZIONE DI PARTECIPAZIONI SOCIETARIE L ACQUISIZIONE DI PARTECIPAZIONI SOCIETARIE BEAUTY CONTEST PROCEDURE DI VENDITA ACCORDI PRELIMINARI DUE DILIGENCE STRUTTURE FISCALI E FINANZIARIE PATTI PARASOCIALI Milano, Spazio Chiossetto, Via Chiossetto

Dettagli

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI SEMINARIO IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI Parma, 11 novembre 2011 Hotel Farnese, Via Reggio n.

Dettagli

L IMPATTO DEL D.L. SVILUPPO SULLA CRISI D IMPRESA

L IMPATTO DEL D.L. SVILUPPO SULLA CRISI D IMPRESA Pubblicità L IMPATTO DEL D.L. SVILUPPO SULLA CRISI D IMPRESA PIANO ATTESTATO DI RISANAMENTO Il piano attestato di risanamento può essere pubblicato nel r.i. su richiesta del debitore. CONCORDATO PREVENTIVO

Dettagli

LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA

LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA LA SCUOLA DEI PROFESSIONISTI DELLA CRISI DI IMPRESA Modena, 23 settembre, 3, 10, 24 ottobre, 7, 14, 15, 21, 28 e 29 novembre 2014 Obiettivi La Scuola dei Professionisti della crisi di impresa nasce con

Dettagli

Gli Accordi di Ristrutturazione del Debito

Gli Accordi di Ristrutturazione del Debito Gli Accordi di Ristrutturazione del Debito Art. 182bis e 182 ter R.D. 16 marzo 1942, n. 267 Paolo Bonolis Fabrizio Spagnolo Federico Raffaelli Roma, GLI ACCORDI EX ART. 182 BIS LEGGE FALLIMENTARE Istituto

Dettagli

ASSOCIAZIONE UNIJURIS

ASSOCIAZIONE UNIJURIS ASSOCIAZIONE UNIJURIS ILCASO.IT IL CONCORDATO PREVENTIVO CON RISERVA E CON CONTINUITA E CONTRATTI IN CORSO DI ESECUZIONE Gli incentivi alle procedure di composizione di crisi dell impresa Prof. Sido Bonfatti

Dettagli

LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE DI PARTECIPAZIONI SOCIETARIE

LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE DI PARTECIPAZIONI SOCIETARIE LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE DI PARTECIPAZIONI SOCIETARIE Milano, mercoledì 16 e giovedì 17 aprile 2014 Regus Business Center Carrobbio Via Santa Maria Valle, 3 DESTINATARI Il workshop è rivolto alle

Dettagli

Master Bancario in Credit Restructuring

Master Bancario in Credit Restructuring Master Bancario in Credit Restructuring Sa - REA: MI1807105 Certificazione ISO Settore EA:37. Cert-DNV 17328-2006-AQ-MIL-SINCER - www.trainermkt.it info@trainermkt.it mod. ALT rev. 1 2 Premessa La difficoltà

Dettagli

Circolare n. 33 del 25 ottobre 2010

Circolare n. 33 del 25 ottobre 2010 5 Novembre 2010, ore 11:18 Circolare n. 33 e 34 di Assonime Fallimento e ristrutturazione delle imprese in difficoltà, le indicazioni di Assonime Assonime fornisce nelle Circolare n. 33 e 34 dello scorso

Dettagli

L apporto di nuova finanza nel Concordato con continuità aziendale e requisiti per il beneficio della prededuzione

L apporto di nuova finanza nel Concordato con continuità aziendale e requisiti per il beneficio della prededuzione L apporto di nuova finanza nel Concordato con continuità aziendale e requisiti per il beneficio della prededuzione DOTT. ALBERTO GUIOTTO Bergamo, 5 febbraio 2013 STUDIO AGFM CONCORDATO PREVENTIVO E NUOVA

Dettagli

Corso Avanzato di Formazione Professionale

Corso Avanzato di Formazione Professionale Corso Avanzato di Formazione Professionale GESTIONE DELLA CRISI D IMPRESA NELL AMBITO DELLE PROCEDURE CONCORSUALI Diritto dei Contratti, Diritto Fallimentare e Crisi D impresa MODULO 1: Diritto dei Contratti

Dettagli

MASTER IN DIRITTO FALLIMENTARE

MASTER IN DIRITTO FALLIMENTARE MASTER IN DIRITTO FALLIMENTARE Pesaro, 16, 17, 23, 24 ottobre 2015 Obiettivi Il Master si propone di fornire un approfondito aggiornamento professionale in materia di procedura di fallimento. E destinato

Dettagli

LE FASI DEL CONCORDATO PREVENTIVO ALLA LUCE DELL ULTIMA RIFORMA LEGISLATIVA IL CONCORDATO PREVENTIVO

LE FASI DEL CONCORDATO PREVENTIVO ALLA LUCE DELL ULTIMA RIFORMA LEGISLATIVA IL CONCORDATO PREVENTIVO LE FASI DEL CONCORDATO PREVENTIVO ALLA LUCE DELL ULTIMA RIFORMA LEGISLATIVA STEP 1: presentazione della domanda Presentazione al Tribunale competente dell istanza per accedere alla procedura di concordato

Dettagli

Domanda di concordato. Introduzione. Concordato Preventivo

Domanda di concordato. Introduzione. Concordato Preventivo 21 giugno 2012 Modifiche apportate dal c.d. Decreto Legge Crescita alla disciplina del concordato preventivo e degli accordi di di Alberto Picciau, Andrea Pinto (A) Introduzione Il c.d. Decreto Legge Crescita,

Dettagli

Concordato preventivo

Concordato preventivo Q Ed. Ipsoa - Francis Lefebvre CONCORDATO PREVENTIVO 63 CAPITOLO 4 Concordato preventivo SOMMARIO I. Chi può proporlo e a quali condizioni. 324 II. Schema generale della procedura... 330 III. Piano di

Dettagli

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO CENNI STORICI SUL CONCORDATO PREVENTIVO

INDICE SOMMARIO CAPITOLO PRIMO CENNI STORICI SUL CONCORDATO PREVENTIVO INDICE SOMMARIO Elenco delle principali abbreviazioni... XIII CAPITOLO PRIMO CENNI STORICI SUL CONCORDATO PREVENTIVO Guida bibliografica... 3 1. Origini dell istituto.... 5 2. Il concordato preventivo

Dettagli

Seminari. Le novità introdotte in materia di affidamento di forniture e servizi a seguito della legge n. 106/2011 e del D.L.

Seminari. Le novità introdotte in materia di affidamento di forniture e servizi a seguito della legge n. 106/2011 e del D.L. Seminari Le novità introdotte in materia di affidamento di forniture e servizi a seguito della legge n. 106/2011 e del D.L. 201/2011 Contratti pubblici e tutela dell ambiente: appalti verdi" Programma

Dettagli

LA NUOVA DISCIPLINA DELLE OBBLIGAZIONI BANCARIE GARANTITE

LA NUOVA DISCIPLINA DELLE OBBLIGAZIONI BANCARIE GARANTITE LA NUOVA DISCIPLINA DELLE OBBLIGAZIONI BANCARIE GARANTITE Bologna, 9 e 10 novembre 2011 Palazzo Ghisilardi, Museo Civico Medievale, Sala del Lapidario Via Porta di Castello n. 3/A Con il patrocinio di

Dettagli

PROGRAMMA DIDATTICO 3 CORSO. 20 settembre 2013. education

PROGRAMMA DIDATTICO 3 CORSO. 20 settembre 2013. education PROGRAMMA DIDATTICO 3 CORSO 20 settembre 2013 education GESTIONE DEL FALLIMENTO E STRUMENTI PER RISANARE E RILANCIARE L AZIENDA Un aggiornamento su tutti gli strumenti introdotti dalla Legge Fallimentare

Dettagli

IL GIUDIZIO DI INERENZA

IL GIUDIZIO DI INERENZA IL GIUDIZIO DI INERENZA PRASSI APPLICATIVA GIURISPRUDENZA RIFLESSI PENALISTICI ONERE E MEZZI DI PROVA Milano, 11 e 12 aprile 2012 Spazio Chiossetto Via Chiossetto n. 20 L Organismo di Ricerca Giuridico-economica

Dettagli

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI

IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE E/O STRALCIO DEL DEBITO RISANAMENTO DELLE IMPRESE IN CRISI Con il Patrocinio ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ANCONA E ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ANCONA SEMINARIO IL BILANCIO COME STRUMENTO PER LA DIAGNOSI E PROGNOSI AZIENDALE LA RIMODULAZIONE

Dettagli

RISANAMENTO AZIENDALE E PROCEDURE CONCORSUALI Il ruolo del consulente nell evitare il fallimento

RISANAMENTO AZIENDALE E PROCEDURE CONCORSUALI Il ruolo del consulente nell evitare il fallimento MASTER PART-TIME RISANAMENTO AZIENDALE E PROCEDURE CONCORSUALI Il ruolo del consulente nell evitare il fallimento Con il patrocinio di 2015 ----------------- REGGIO EMILIA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La

Dettagli

ASPETTI GENERALI SULLA COMPOSIZIONE PRI- VATISTICA DELL INSOLVENZA

ASPETTI GENERALI SULLA COMPOSIZIONE PRI- VATISTICA DELL INSOLVENZA SOMMARIO CAPITOLO 1 ASPETTI GENERALI SULLA COMPOSIZIONE PRI- VATISTICA DELL INSOLVENZA 1. Le ragioni della gestione privatistica dell insolvenza... 1 1.1. I rischi della negoziazione privata dell insolvenza

Dettagli

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO COSA CAMBIA E COME PREPARARSI. Roma, 30 e 31 maggio 2012 Palazzo Carpegna Via Aurelia 481, Roma

LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO COSA CAMBIA E COME PREPARARSI. Roma, 30 e 31 maggio 2012 Palazzo Carpegna Via Aurelia 481, Roma LA RIFORMA DEL MERCATO DEL LAVORO COSA CAMBIA E COME PREPARARSI Roma, 30 e 31 maggio 2012 Palazzo Carpegna Via Aurelia 481, Roma Con il patrocinio di: L Organismo di Ricerca Giuridico-economica è partner

Dettagli

Scheda introduttiva alle PROCEDURE DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

Scheda introduttiva alle PROCEDURE DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO ODCEC Torino Scheda introduttiva alle PROCEDURE DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO 1 PREMESSA Quanto segue rappresenta una prima analisi della normativa. Tale analisi è stata necessariamente

Dettagli

Corso di alta specializzazione

Corso di alta specializzazione Corso di alta specializzazione Come gestire e superare la crisi d impresa Catania, 13-14-20-21-27-28 Marzo 2015 Sede: Ordine dei Dottori Commercialisti Catania - Via Grotte Bianche n. 150 www.odcec.ct.it

Dettagli

GESTIRE EFFICACEMENTE IL DEBITO: CONCORDATI STRAGIUDIZIALI, PIANI DI RISTRUTTURAZIONE E TRANSAZIONI FISCALI

GESTIRE EFFICACEMENTE IL DEBITO: CONCORDATI STRAGIUDIZIALI, PIANI DI RISTRUTTURAZIONE E TRANSAZIONI FISCALI GESTIRE EFFICACEMENTE IL DEBITO: CONCORDATI STRAGIUDIZIALI, PIANI DI RISTRUTTURAZIONE E TRANSAZIONI FISCALI Milano, 15 settembre 2009 Dott. Matteo Durola INDICE Introduzione Il piano di risanamento ex

Dettagli

FOCUS. Esercitazioni pratiche sulle procedure concorsuali. Bologna, dal 21 al 28 novembre 2014

FOCUS. Esercitazioni pratiche sulle procedure concorsuali. Bologna, dal 21 al 28 novembre 2014 FOCUS Esercitazioni pratiche sulle procedure concorsuali Bologna, dal 21 al 28 novembre 2014 Programma I incontro 21 novembre CONCORDATO PREVENTIVO Ricorso per l ammissione al concordato preventivo Concordato

Dettagli

Sovraindebitamento di famiglie e imprese. Recenti normative e proposte per affrontare la crisi finanziaria e sociale

Sovraindebitamento di famiglie e imprese. Recenti normative e proposte per affrontare la crisi finanziaria e sociale Sovraindebitamento di famiglie e imprese. Recenti normative e proposte per affrontare la crisi finanziaria e sociale Avv. Paola Moreschini Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di

Dettagli

seconda edizione sede dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona Verona, Via Tezone n. 5 gennaio aprile 2014

seconda edizione sede dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona Verona, Via Tezone n. 5 gennaio aprile 2014 seconda edizione sede dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Verona Verona, Via Tezone n. 5 gennaio aprile 2014 Ordine degli Avvocati di Verona E un corso promosso dagli Ordini

Dettagli

NEWSLETTER N 7/12 DECRETO SVILUPPO: NUOVI STRUMENTI PER IL SUPERAMENTO DELLA CRISI D IMPRESA

NEWSLETTER N 7/12 DECRETO SVILUPPO: NUOVI STRUMENTI PER IL SUPERAMENTO DELLA CRISI D IMPRESA NEWSLETTER N 7/12 DECRETO SVILUPPO: NUOVI STRUMENTI PER IL SUPERAMENTO DELLA CRISI D IMPRESA Riferimenti: - D.L. 22 giugno 2012, n 83 (Decreto Sviluppo) convertito dalla legge 7 agosto 2012, n 134: art.33

Dettagli

CENTRO STUDI DI DIRITTO FALLIMENTARE DI SIRACUSA CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE

CENTRO STUDI DI DIRITTO FALLIMENTARE DI SIRACUSA CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE CORSO DI DIRITTO FALLIMENTARE dal 9 ottobre al 12 dicembre 2015 Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Siracusa Salone Gaspare Conigliaro - Viale Santa Panagia n.141/e I GIORNATA

Dettagli