Solennità della Santa Croce 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Solennità della Santa Croce 2014"

Transcript

1

2

3 NOTIFICAZIONE DELL'ARCIVESCOVO Solennità della Santa Croce 2014 Carissimi, si avvicina la festa della S. Croce, anche quest'anno, al termine della luminara, sfileremo davanti al Volto Santo e innalzeremo lo sguardo che si incrocerà con quello del Crocifisso risorto. Ma cosa ci dice quello sguardo? Che messaggio è il Cristo che sta davanti a noi con le braccia aperte e inchiodate? Cosa risponderemo? Guardando la croce possiamo scorgere l'amore del Padre per noi manifestato in Gesù. Egli lo ha espresso in modo chiaro: sono venuto perché abbiano la vita e della vita dell'uomo si è preso cura e l'ha redenta; ha accolto ogni persona e ne ha condiviso la sofferenza, l'ha guarita nel corpo, liberata nello spirito, rigenerata nel perdono li amò sino alla fine, cioè fino alle estreme conseguenze. Incontrando lo sguardo di Gesù Volto Santo ci incontriamo non con un maestro o un capo religioso ma con Colui che dà la vita perché è la Vita che ha vinto la morte. Contempliamo quel volto e conosceremo Dio. Lasciamoci catturare da quello sguardo e conosceremo noi stessi perché siamo stati creati a immagine sua. Guardiamo quel volto misericordioso e impareremo che seguirlo significa avere verso l'umanità la stessa sua misericordia e lo stesso suo amore. Il Volto Santo ci richiama a una fede dentro la storia, che da senso alle vicende umane per una convivenza nella giustizia, nell amore e nella pace. Ed è proprio la pace e la riconciliazione tra i popoli che deve starci a cuore, soprattutto in quelle regioni dove le minoranze sono oppresse e perseguitate, come in Medio Oriente e in particolare in Iraq; a questa grave situazione sofferta dalle chiese orientali e da altre minoranze religiose va la nostra partecipazione che invito a concretizzare nella colletta che ogni anno si realizza con il nome di opera sociale per la S. Croce. Dispongo pertanto che domenica 7 settembre vengano raccolte le offerte per questa finalità; sia questa, accompagnata dalla costante preghiera di intercessione per i nostri fratelli perseguitati e da una maggiore coerenza di vita cristiana, l'espressione della nostra partecipazione alla forza della Croce che il Salvatore ha trasformato da strumento di morte in strumento di vita. Il Signore Risorto, il Vivente, benedica la nostra Chiesa e ciascuno di voi Lucca, il giorno del Signore, 24 agosto

4 DISPOSIZIONI PARTICOLARI 1 - Domenica 7 settembre Giornata di preghiera e di carità in preparazione alla Festa della Santa Croce. L Opera diocesana per la Santa Croce di quest anno, ha questa finalità: Per i perseguitati a causa della fede in Iraq. Il cardinal Filoni rientrando dall'iraq ha detto: "Le immagini certamente più vive che ho in mente sono quelle relative alle persone che hanno perso tutto ma direi ancora di più: chi ha perso tutto, ma ha avuto salva la vita e comunque non ha avuto danni rispetto a parenti e amici è già, si può dire, una fortuna. Ma quando si incontrano uomini, donne, bambini, anziani soprattutto insieme a bambini, ad alcune donne che hanno avuto delle vittime, parlo in modo particolare della comunità degli yazidi, dove uomini sono stati uccisi, e donne sono state rapite, violate, vendute, questo naturalmente è angosciante. I loro volti erano quelli di gente che guardano nel vuoto, dispersi in un futuro che non ha un modo di essere comprensibile". Per la nostra Chiesa lucchese questo gesto di solidarietà diventa espressione di quell amore a cui ci spinge il Cristo che sulla croce contempliamo con le braccia aperte e accoglienti per tutti. Prima dei riti di conclusione si comunichino gli orari delle celebrazioni liturgiche di S. Croce in Cattedrale - celebrazione eucaristica e Vespri e si invitino i fedeli a partecipare con devozione alla Luminara, sia che vi partecipino direttamente (come rappresentanti della parrocchia), sia che vi assistano. Nei giorni settembre, si ricordi la centralità di Cristo Signore nella vita della nostra Chiesa e si proponga una particolare intenzione di preghiera per la nostra Chiesa. I Parroci della Zona Urbana di Lucca raccomandino e promuovano la partecipazione dei fedeli al Triduo di preghiera in Cattedrale in preparazione alla solennità. 2 - Una particolare attenzione sia rivolta ai fratelli e alle sorelle ammalati. Nella visita che verrà loro fatta in occasione del primo Venerdì del mese di settembre o in un altro momento, i sacerdoti o i ministri straordinari della Comunione annunzieranno loro la Esaltazione della S. Croce, invitandoli ad offrire le loro sofferenze al Signore, morto e risorto per la salvezza di tutta l'umanità. Si chiederà loro una speciale preghiera per la vita e la missione della nostra Chiesa diocesana. Si consiglia di lasciare loro la preghiera al Volto Santo di Giovanni Paolo II, reperibile in cartoncino presso la sacrestia della Chiesa Cattedrale e qui in seguito riportata. 3 - La Festa grande dell'arcidiocesi diventa momento di unità della nostra Chiesa, che si manifesta soprattutto nell'eucaristia e anche nelle altre celebrazioni in Cattedrale, presiedute dall'arcivescovo. Presbiteri, diocesani e religiosi, e diaconi, sono invitati a partecipare a queste celebrazioni: in particolare alla solenne concelebrazione che si terrà il 14 settembre alle ore 10,30. (E conveniente comunicare la propria partecipazione alla Sacrestia della Cattedrale al N ) I Vicari Zonali sono particolarmente invitati a parteciparvi personalmente o ad inviare un altro sacerdote che rappresenti la propria Zona Pastorale. 4 - La partecipazione delle Parrocchie alla "Luminara" avverrà come negli ultimi anni, tenendo presenti le ZONE PASTORALI. 5 - I Parroci e i Sacerdoti, rivestiti di talare, cotta e stola rossa, prenderanno parte alla "Luminara" con il gruppo della propria parrocchia o Unità Pastorale, facendosi animatori del gruppo per una partecipazione attiva e devota. Si raccomanda ai Parroci di portare persone che durante lo svolgimento della Luminara partecipino con la preghiera cantata e recitata. Prima della processione, a tutti i partecipanti alla Luminara, è in distribuzione, in alcuni punti di Piazza San Frediano, un depliant con i testi dei canti e il cero votivo. 6 - Per quanto riguarda i ceri votivi delle Parrocchie o Associazioni, non importa prenotarli: prima dell inizio della Luminara, possono essere chiesti direttamente nella Basilica di San Frediano (Cappella Bonvisi, a sinistra entrando) al personale incaricato. 2

5 7 - I pullman si prenotano solo per il trasporto a Lucca dei Corpi Musicali e delle Confraternite che hanno un consistente numero di confratelli. Per questo servizio, occorre mettersi in contatto con la Segreteria del Comitato ( ). PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI PREPARAZIONE TRIDUO IN CATTEDRALE Mercoledì 10 settembre: Ore 9,00 Santa Messa. Ore 21,00 Celebrazione dei Vespri. Anima il canto la Corale di S. Donato. Giovedì 11 settembre: Ore 9,00 Santa Messa. Ore 21,00 Celebrazione dei Vespri. Anima il canto la Corale di S. Marco. Venerdì 12 settembre 2013: Ore 9,00 Santa Messa. Ore 21,00 Celebrazione dei Vespri. Anima il canto la Corale di S. Anna. Nelle Comunità Parrocchiali dell'arcidiocesi: Nelle Messe e nelle altre forme di preghiera comunitaria si preghi per la nostra Chiesa, per tutti i missionari lucchesi: sacerdoti, religiosi/e e laici; per tutti i lucchesi sparsi nel mondo, perché annunzino che Gesù è il Signore di tutti, e in Lui è vita e salvezza. Celebrazione del sacramento della Riconciliazione in Cattedrale: Venerdì 12 settembre: Ore 9,30 11,30 Sabato 13 settembre: Ore 9,30 11,30 e 16,30 17,30; Domenica 14 settembre: Ore 9,00 11,30 e 17,00 18,00; SABATO 13 SETTEMBRE ore 12,00: ore 18,00: ore 19,15: ore 20,00: Suono delle campane a festa in tutta l Arcidiocesi. In Cattedrale, Celebrazione dei Primi Vespri, presieduta da Mons. Arcivescovo. Sono invitati a parteciparvi con i fedeli, i presbiteri diocesani e religiosi in cotta e stola rossa, i diaconi con il loro abito liturgico, e le Religiose. Servizio musicale della Cappella della Cattedrale S. Cecilia. Raduno di tutte le rappresentanze in zona S. Frediano. Sul sagrato della Basilica di S. Frediano, Preghiera d'inizio e Luminara. All'arrivo nella cattedrale di S. Martino, omaggio al Volto Santo, breve allocuzione dell'arcivescovo, canti da parte di tutte le Corali presenti, Liturgia conclusiva, Mottettone, Benedizione finale. Nella Chiesa Cattedrale: ore 9,00: S. Messa DOMENICA 14 SETTEMBRE ESALTAZIONE DELLA S. CROCE 3

6 ore 10,30: ore 17,00: ore 18,00: Solenne Concelebrazione Eucaristica, presieduta da Mons. Arcivescovo, con i Canonici della Cattedrale, i Vicari delle Zone Pastorali e i presbiteri diocesani e religiosi che lo desiderano. I canti saranno curati dalla Cappella della Cattedrale S. Cecilia. (Direttore: Luca Bacci, Organista: Giulia Biagetti). Celebrazione dei Secondi Vespri e stazione alla Cappella del Volto Santo. Anche ai Secondi Vespri, per quanto possibile, sono invitati a partecipare con i fedeli, i presbiteri. S. Messa con i canti guidati dal Coro R. Baralli. LE VISITE TURISTICHE NELLA CATTEDRALE NELLA FESTA DI S. CROCE Accesso alla Cattedrale: libero per tutto il giorno 13 e 14 settembre. Sono ammesse le VISITE di Gruppi e la VISITA al sarcofago di Ilaria del Carretto, a pagamento, solo nei seguenti orari: Sabato 13 settembre: dalle ore 9,30 alle 12,00; Domenica 14 settembre: dalle ore 12,00 alle ore 16,00. PARTECIPAZIONE ALLA "LUMINARA" I. PRIMA DELLA PROCESSIONE 1. AVVERTENZE Tutti i partecipanti alla Luminara dovranno essere presenti alle ore 19,15 in zona S. Frediano, per predisporre per tempo l'organizzazione. Ceri Votivi per la processione I ceri votivi, per i quali non occorre nessuna prenotazione, verranno distribuiti direttamente dal personale incaricato, unitamente al cartello, nella Basilica di S. Frediano (Cappella Bonvisi a sinistra entrando), alle Parrocchie, ai Gruppi e Associazioni che ne fanno richiesta. Il cartello sarà compilato con il nome della Parrocchia e verrà applicato sul cero a cura dei rappresentanti parrocchiali. Il prezzo del cero è di 20,00. Si fa presente, che il modesto ricavato dei ceri, è destinato a ricoprire le spese della festa della S. Croce. Ceri per tutti i partecipanti A tutte le rappresentanze parrocchiali, alle confraternite, al clero, ai religiosi e religiose, sarà distribuito in Piazza San Frediano dal personale addetto, un cero, in modo che tutta la processione sia davvero una LUMINARA. Il cero diventa il segno del pellegrinaggio verso la Cattedrale, per incontrare il Volto del Signore, vera luce del mondo. 2. ORDINE INTERNO DELLE ZONE PASTORALI E DELLE PARROCCHIE a) La partecipazione delle parrocchie alla "Luminara" avverrà, come negli ultimi anni, secondo le Zone Pastorali. b) Le Confraternite saranno raggruppate tutte insieme e si disporranno dopo l'ultima zona pastorale. I Gruppi Corali si disporranno secondo le indicazioni che seguono. c) Nell'ambito delle singole Zone Pastorali, ci si ordinerà nel modo seguente: - aprirà la Croce astile con l indicazione della Zona Pastorale; - seguono le rappresentanze delle singole parrocchie con le proprie insegne e il proprio cero votivo fornito dalla organizzazione della Luminara; 4

7 - Parroci e Sacerdoti, in cotta e stola rossa, con il gruppo della propria parrocchia o Unità Pastorale, per guidarlo nella preghiera e nel canto: la presenza del sacerdote nel proprio gruppo, assicura un animazione e un sostegno alla preghiera e al canto. 3. LUOGHI DI RADUNO Le rappresentanze dei gruppi di Volontariato e Associazioni, delle Comunità parrocchiali, raggruppate per Zone pastorali, insieme ai gruppi bandistici e corali, si troveranno nei luoghi sotto indicati e seguiranno l ordine predisposto dagli incaricati di Zona. ASSOCIAZIONI E GRUPPI DI VOLONTARIATO E DI PELLEGRINI Via della Cavallerizza (all inizio) Corpo musicale CITTÀ DI LUCCA. COMUNITA CRISTIANA DELLO SRI LANKA in Lucca. ZONA DI VIAREGGIO: inizio Via della Cavallerizza, n. 13 Gruppo corale F. Gasparini di Camaiore - Corpo musicale di CAMAIORE. ZONA DI VALFREDDANA: Via della Cavallerizza (passeggiata sotto le Mura urbane). ZONA DI CAMAIORE - MASSAROSA: Via della Cavallerizza, (passeggiata sotto le Mura urbane). ZONA DI MORIANO: Via dei Corrazzieri, n. 23 Gruppo corale S. Andrea di SALTOCCHIO. ZONA DI VALDISERCHIO: Via dei Corrazzieri, n. 13 Gruppo corale di SAN FILIPPO. ZONA DI SEGROMIGNO - VILLABASILICA VALLERIANA: Via dei Corrazzieri (sotto il cartello di Via dei Corrazzieri) Gruppi corali di GRAGNANO TOFORI - SAN GENNARO - Corpo musicale di MARLIA. ZONA DI GARFAGNANA: Angolo Piazza S. Maria Gruppo Corale di FILICAIA ZONA SUBURBANA TERZA: Piazza S. Maria (di fronte alla Porta) Gruppo Corale A. Catalani di LAMMARI ZONA SUBURBANA SECONDA: Piazza S. Maria (di fronte alla Porta) ZONA SUBURBANA PRIMA: Piazza S. Maria (di fronte alla Porta) ZONA URBANA: Piazza S. Maria (di fronte alla Porta) Gruppo Corale di SAN MARCO-SS.ma ANNUNZIATA - Corpo musicale di NOZZANO. 5

8 LE CONFRATERNITE Si disporranno nella Navata sinistra della Basilica di S. Frediano. TERZ ORDINI I rappresentanti dei Terz Ordini si riuniranno nella Basilica di S. Frediano, nella navata centrale, sotto il pulpito. LE RELIGIOSE E I RELIGIOSI Si troveranno nella navata centrale della Basilica, nelle panche davanti al Presbiterio. CAVALIERI DEL SANTO SEPOLCRO E CAVALIERI DEL S.O.M. DI MALTA Si troveranno nelle panche al lato del Presbiterio, davanti alla sacrestia. I CANONICI DELLA CATTEDRALE Si troveranno nei posti loro riservati in Presbiterio. LE AUTORITÀ CIVILI E LE RAPPRESENTANZE COMUNALI Si troveranno nella Basilica di S. Frediano a sinistra dell'altare maggiore. II. LA PROCESSIONE Tutti i partecipanti alla Processione procederanno a file di quattro, ad eccezione delle Confraternite che andranno per due. Preghiera d'inizio in piazza S. Frediano Un sacerdote aiuterà, con letture e canti, lo svolgersi iniziale della processione. ORDINE DELLA PROCESSIONE - Stendardo del Volto Santo - Croce fiorita dei floricoltori Versiliesi - Croce astile della Cattedrale - Gruppi di Volontariato e Associazioni Corpo musicale CITTA DI LUCCA. - Gruppi di Pellegrini della Via Francigena - Comunità Cristiana dello SRI LANKA in Lucca. a) - Zona Pastorale di VIAREGGIO Gruppo corale F. Gasparini di CAMAIORE - Corpo musicale di CAMAIORE. b) - Zona Pastorale di VALFREDDANA c) - Zona pastorale di CAMAIORE-MASSAROSA d) - Zona Pastorale di MORIANO Gruppo corale S. Andrea di SALTOCCHIO. e) - Zona Pastorale di VALDISERCHIO Gruppo corale di SAN FILIPPO. f) - Zona Pastorale di SEGROMIGNO-VILLABASILICA-VALLERIANA Gruppi corali di GRAGNANO TOFORI - SAN GENNARO - Corpo musicale di MARLIA. 6

9 g) - Zona Pastorale di GARFAGNANA Gruppo Corale di FILICAIA. h) - Zona Pastorale SUBURBANA TERZA Gruppo Corale A. Catalani di LAMMARI i) - Zona pastorale SUBURBANA SECONDA l) - Zona pastorale SUBURBANA PRIMA m) - Zona pastorale URBANA Gruppo Corale di SAN MARCO-SS.ma ANNUNZIATA - Corpo musicale di NOZZANO. QUINDI SEGUIRANNO: - Confraternite di Misericordia Corpo musicale MERCIFUL BAND di Borgo a Mozzano - Tutte le Confraternite con le loro insegne - Terziari dei vari ordini - Religiose - Cavalieri del Santo Sepolcro - Cavalieri del Sovrano Ordine Militare di Malta - Diaconi e Presbiteri - Croce arcivescovile - Capitolo della Cattedrale - Mons. Arcivescovo - Gruppo corale di NAVE - Corpo musicale di SAN GENNARO - Autorità civili e Rappresentanze Comunali - Corpo musicale di SEGROMIGNO MONTE - Associazione Lucchesi nel Mondo. III. ARRIVO DELLA PROCESSIONE ALLA CATTEDRALE Le preghiere conclusive della Luminara e l esecuzione del Mottettone, si svolgeranno all interno della Cattedrale di San Martino. Quanti partecipano alla Luminara (Volontariato Zone Pastorali Confraternite Gruppi ecc...) entrano in Cattedrale, rendono omaggio al Volto Santo e prenderanno posto negli spazi che verranno loro indicati. 7

10 PREGHIERA AL VOLTO SANTO di Giovanni Paolo II Signore Gesù, crocifisso e risorto, immagine della gloria del Padre, Volto Santo che ci guardi e ci scruti, misericordioso e mite, per chiamarci alla conversione e invitarci alla pienezza dell'amore, noi ti adoriamo e ti benediciamo. Nel tuo Volto luminoso, apprendiamo come si è amati e come si ama; dove si trova la libertà e la riconciliazione; come si diviene costruttori della pace che da te si irradia e a te conduce. Nel tuo Volto glorificato impariamo a vincere ogni forma di egoismo, a sperare contro ogni speranza, a scegliere le opere della vita contro le azioni della morte. Donaci la grazia di porre te al centro della nostra vita; di restare fedeli, tra i rischi e i mutamenti del mondo, alla nostra vocazione cristiana; di annunciare alle genti la potenza della Croce e la parola che salva; di essere vigili e operosi, attenti ai più piccoli dei fratelli; di cogliere i segni della vera liberazione, che in te ha avuto inizio e in te avrà compimento. Signore, concedi alla tua Chiesa di sostare, come la Vergine Madre, presso la tua Croce gloriosa e presso le croci di tutti gli uomini per recare ad essi consolazione, speranza e conforto. Lo Spirito che ci hai donato porti a maturazione la tua opera di salvezza, perché tutte le creature, liberate dai vincoli della morte, contemplino nella gloria del Padre il tuo Volto Santo, che splende luminoso nei secoli dei secoli. Amen LA MUSICA SACRA PER LA S. CROCE DELL ANNO 2014 E antica tradizione che, al termine della processione della Luminara, in Cattedrale venga eseguito il Mottettone. Quest anno ascolteremo il Mottettone composto dal compianto M Mons. Emilio Maggini, per la Santa Croce del Il primo Mottettone del quale si ha notizia, fu eseguito nella Cattedrale di San Martino il 13 settembre 1655 per la incoronazione del Volto Santo. Lo compose il maestro Giovanni Bigongiari, direttore e maestro di cappella. Era quindi un mottetto di lode che poi acquistò caratteri di grandiosità proporzionati allo sfarzo della festa che vedeva la partecipazione di Lucca e di tutto il contado uniti in un gesto di fede sincera. Da qui i mottettoni e in genere le musiche di S. Croce, ricche di esecutori e di sonorità secondo gli stili delle varie epoche. Su questa scia, il maestro Maggini, ha cercato di ricreare questo clima di festa e di lode di tutto il popolo lucchese e di preghiera con mezzi adatti alla comprensione di tutti: da qui il testo italiano e temi popolari, come quello del Mottettone del XII centenario (1982) che era basato sulle note dell Alleluia pasquale. Il testo del mottettone 1987 e riproposto per la S. Croce 2014 Acclami al Signore tutta la terra per coro a 4 voci dispari, voci bianche, 4 trombe, timpani e organo, è tratto dal salmo 97 per il maestoso iniziale che invita a cantare inni al Signore, con l arpa, con la tromba e al suono del corno, da un inno di V. Fortunato o dolce legno per l adagio centrale e dall Alleluia finale che chiude in crescente sonorità col tema della lode. Il mottettone si apre con il tema dell acclamazione: Acclami al Signore tutta la terra, gridate ed esultate con canti di gioia con lo squillo delle trombe ed il rullo dei timpani che, soli, invitano anche i distratti alla lode, con l organo che riprende il tema dell invito alla lode in una progressione sempre più alta insieme alle percussioni, prima dell esplosione del coro. E l esultanza del popolo cristiano. 8

11 Segue l inno di lode, il canto della riconoscenza e dell elogio del Signore, da modulare con tutti gli strumenti: l arpa, la tromba, il corno. L antifona viene ripetuta dopo che un recitativo ha ricordato che tutti i popoli hanno veduto la giustizia e la salvezza del nostro Dio. Nella parte centrale l adorazione della Croce è inframezzata da una breve meditazione su Cristo che va incontro alla morte dopo una vita donata ai fratelli ed è innalzato in alto sul mondo, sull albero della croce. Uno stringato allegro con l acclamazione dell alleluia conduce alla ripresa del tema dell inno di lode con tutte le voci accompagnate dalle trombe e dall organo. E una pagina di facile comprensione per tutti, che sarà presentata dalla Cappella S. Cecilia della Cattedrale, con la collaborazione della Corale Mons. Graziano Davini di S. Donato (dir. Marco Tomei) e del Coro delle Voci Bianche della Cappella S. Cecilia della Cattedrale (dir. Sara Matteucci). Testo del Mottettone Acclami al Signore tutta la terra Maestoso - Acclami al Signore tutta la terra, gridate, esultate con canti di gioia. Cantate inni al Signore con l arpa e con suono melodioso: con la tromba e al suono del corno. Il Signore ha manifestato la sua salvezza, agli occhi dei popoli ha rivelato la sua giustizia. Tutti i confini della terra hanno veduto la salvezza del nostro Dio. (Salmo 97) Adagio - O dolce legno, o chiodi beati che sosteneste un peso sì dolce! Dopo una vita donata ai fratelli, ecco Gesù andare incontro alla morte: sopra la Croce mite si stende ed è innalzato in alto sul mondo. O dolce legno, o chiodi beati che sosteneste un peso sì dolce! Allegro - ALLELUIA! Esecutori: Cappella S. Cecilia della Cattedrale di Lucca Corale Mons. Graziano Davini di San Donato Coro delle Voci Bianche della Cappella S. Cecilia della Cattedrale. Organico strumentale del Mottettone: Trombe: Andrea Battistoni - Luca Betti - Luca Lencioni Maicol Pucci. Timpani: Federica Martinelli. Organo: Giulia Biagetti. Direttore e Concertatore : M Luca Bacci. 9

12 OPERA SOCIALE DIOCESANA PER LA SANTA CROCE 2014 Per i perseguitati a causa della fede in Iraq Come già detto nella Notificazione di Mons. Arcivescovo, l Opera diocesana per la Santa Croce di quest anno 2014, ha questa finalità: Per i perseguitati a causa della fede in Iraq. Un autentico Calvario accomuna i battezzati in Paesi come l Iraq, dove sono marchiati per la loro fede e fatti oggetto di attacchi continui da parte di gruppi terroristici; scacciati dalle loro case ed esposti a minacce, vessazioni e violenze, conoscono l umiliazione gratuita dell emarginazione e dell esilio fino all uccisione. A fronte di un simile attacco alle fondamenta della civiltà, della dignità umana e dei suoi diritti, noi non possiamo tacere. È un appello molto duro quello che la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha rivolto all Europa; distratta ed indifferente, cieca e muta davanti alle persecuzioni di cui oggi sono vittime centinaia di migliaia di cristiani. Un appello che si è tradotto nell indizione di vari momenti di preghiera, e di aiuto umanitario per sostenere queste popolazioni nel loro terrificante esodo. Il cardinal Filoni rientrando dall'iraq ha detto: "Le immagini certamente più vive che ho in mente sono quelle relative alle persone che hanno perso tutto ma direi ancora di più: chi ha perso tutto, ma ha avuto salva la vita e comunque non ha avuto danni rispetto a parenti e amici è già, si può dire, una fortuna. Ma quando si incontrano uomini, donne, bambini, anziani soprattutto insieme a bambini, ad alcune donne che hanno avuto delle vittime, parlo in modo particolare della comunità degli yazidi, dove uomini sono stati uccisi, e donne sono state rapite, violate, vendute, questo naturalmente è angosciante. I loro volti erano quelli di gente che guardano nel vuoto, dispersi in un futuro che non ha un modo di essere comprensibile". LA PARROCCHIA DI OFFRE PER L'OPERA DIOCESANA DELLA S. CROCE 2014 Nella stessa occasione della Luminara S. Croce del 2013, per l iniziativa La Chiesa di Lucca abbraccia la Garfagnana, fu raccolta la somma di ANNIVERSARIO DELLA MORTE DELL ARCIVESCOVO MONS. GIULIANO AGRESTI Giovedì 18 settembre ricorre il 24 anniversario del pasquale transito dell Arcivescovo Mons. Giuliano Agresti. Lo ricorderemo con gratitudine al Signore, invitando le Comunità dell Arcidiocesi ad una particolare preghiera per lui e per gli Arcivescovi defunti al momento della preghiera dei fedeli. Nella Cattedrale, dove riposano le sue spoglie mortali, giovedì 18 settembre - alle ore 18,00 il Vicario Generale presiederà la Concelebrazione Eucaristica. Preghiera dei fedeli: proposta di intenzione Per il defunto Arcivescovo Giuliano Agresti, perché sia eternamente beato insieme ai fratelli e sorelle ai quali ha annunziato e testimoniato la speranza che splende in Cristo Signore. Preghiamo. R/. 10

13 Pellegrinaggio al Volto Santo 7 Km sulla via Francigena sabato 13 settembre 2014 X Tutti i Giovani e Giovanissimi over 13 anni: camminare insieme e scoprire il senso del farsi Pellegrini al Volto Santo percorrendo la Francigena, via che tanti Pellegrini a Piedi o in Bici percorrono per arrivare a Roma sulla tomba di San Pietro. Quest anno Arricchita dalla Testimonianza di Suor Gabriella che il ore 16:00 a Camigliano dirà il suo SI XSEMPRE a Gesù Ore 15:00 Ritrovo alla chiesa di SAN MACARIO in Piano - MERENDA offerta da Don Marek & (fateci sapere il numero approssimato x preparare - Partenza percorrendo la via Francigena (attraverso il parco fluviale) - Durante il cammino, possibilità di colloqui, confessioni, canti e di conoscersi e fare amicizia - Testimonianza di Suor Gabriella che il ore 16:00 a Camigliano dirà il suo SI XSEMPRE a Gesù - Cena al sacco - Ore 20:00 A San Frediano percorreremo l ultimo tratto all interno della luminara animando il percorso con i canti. - Ore 22:00 circa fine Invitiamo chi ce l ha a portare la MAGLIETTA della GMG Rio/Viareggio/Madrid/etc., del Pellegrinaggio a Roma o della PG in modo da creare un unico gruppo nella luminara!! Se non hai mai partecipato a eventi PG Sei il BENVENUTO!!! Ti daremo la maglietta. 11

14

15

16

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI Giornata di preghiera per il Bicentenario della Diocesi 1816-2016 Giubileo della Misericordia Domenica 25 ottobre 2015 PREMESSA In vista dell apertura del Bicentenario della

Dettagli

GIUBILEO DELLA MISERICORDIA

GIUBILEO DELLA MISERICORDIA GIUBILEO DELLA MISERICORDIA INIZIO DELL ANNO GIUBILARE NELLE COMUNITÀ PARROCCHIALI 13 dicembre 2015 Terza Domenica di Avvento 1 Nella terza domenica di Avvento, detta Gaudete, in ogni chiesa cattedrale

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA

ARCIDIOCESI DI MILANO. Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA ARCIDIOCESI DI MILANO Solenne ingresso in Diocesi di Milano di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Arcivescovo ANGELO SCOLA Milano, Basilica di Sant Eustorgio 25 settembre 2011 ARCIDIOCESI DI MILANO

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE

CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE CELEBRAZIONE DI APERTURA DELL ANNO DELLA FEDE RITI DI INTRODUZIONE DELLA CHIESA STAZIONALE 1. Quando il popolo si è riunito nella Chiesa stazionale il Vescovo saluta la comunità: Nel nome del Padre e del

Dettagli

3. Rito della benedizione senza la Messa

3. Rito della benedizione senza la Messa 3. Rito della benedizione senza la Messa INIZIO 500. Quando la comunità è già riunita, si può cantare il Salmo 33 (34) o eseguire un altro canto adatto. Terminato il canto, tutti si fanno il segno della

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

4. La celebrazione ha inizio presso una chiesa sussidiaria o un luogo adatto.

4. La celebrazione ha inizio presso una chiesa sussidiaria o un luogo adatto. GIUBILEO DELLA MISERICORDIA RITO DI APERTURA NELLE PARROCCHIE _ PREMESSE 1. L Ufficio Liturgico Diocesano in occasione del Giubileo della Misericordia ha predisposto una celebrazione di apertura per le

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA Solennità SALUTO La grazia e la pace nella santa Chiesa di Dio siano con tutti voi. E con il tuo spirito. L. Oggi la nostra comunità è in festa, ricordando

Dettagli

IL CALENDARIO DELLA COMUNITÀ

IL CALENDARIO DELLA COMUNITÀ Carissimi, A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO SETTEMBRE - OTTOBRE 2015 tutte le nostre feste comunitarie in questo tempo ci invitano a innalzare lo sguardo alla Madonna: al Santuario per

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

CANTI PROPOSTI SU CELEBRIAMO LA DOMENICA, foglietto ad uso delle comunità ambrosiane per le celebrazioni festive editrice Ancora

CANTI PROPOSTI SU CELEBRIAMO LA DOMENICA, foglietto ad uso delle comunità ambrosiane per le celebrazioni festive editrice Ancora CANTI PROPOSTI SU CELEBRIAMO LA DOMENICA, foglietto ad uso delle comunità ambrosiane per le celebrazioni festive editrice Ancora MISTERO DELLA PASQUA lezionario festivo anno C Sabato 13 febbraio 2016,

Dettagli

PARROCCHIA SACRO CUORE

PARROCCHIA SACRO CUORE PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 2013 1 ARCIDIOCESI DI CAPUA PARROCCHIA SACRO CUORE VEGLIA MISSIONARIA 30 OTTOBRE 2013 SULLE STADE DEL MONDO PRESIEDE DON CARLO IADICICCO MISSIONARIO FIDEI DONUM

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

DOMENICA V DI PASQUA C

DOMENICA V DI PASQUA C DOPO LA COMUNIONE Assisti, Signore, il tuo popolo che hai colmato della grazia di questi santi misteri, e fa che passi dalla decadenza del peccato alla pienezza della vita nuova. Per Cristo nostro Signore.

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI INTRODUZIONE La preghiera non è solo elevazione dell anima a Dio ma è anche relazione

Dettagli

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO I C1 INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO Per il celebrante e l'équipe battesimale Monizioni Accoglienza Siamo radunati sulla soglia della chiesa è un luogo altamente simbolico, poiché evoca l

Dettagli

PRECARIETA SPERANZA GIUSTIZIA

PRECARIETA SPERANZA GIUSTIZIA Arcidiocesi di Torino Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro Veglia di preghiera per il mondo del lavoro presieduta dall'arcivescovo 28 aprile - ore 21.00 Cattedrale Basilica Metropolitana San Giovanni

Dettagli

Arcidiocesi di Pesaro. Giubileo Straordinario della Misericordia

Arcidiocesi di Pesaro. Giubileo Straordinario della Misericordia Arcidiocesi di Pesaro Giubileo Straordinario della Misericordia Vogliamo vivere questo Anno Giubilare alla luce della Parola del Signore: Misericordiosi come il Padre. Misericordia è la via che unisce

Dettagli

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor!

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015 Canto d'inizio: 1 TERRA TUTTA DÀ LODE A DIO R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! 1. Servite Dio nell allegrezza, 2. Sì, il Signore

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

31 dicembre PREGHIERA NELL ULTIMO GIORNO DELL ANNO CIVILE

31 dicembre PREGHIERA NELL ULTIMO GIORNO DELL ANNO CIVILE 31 dicembre PREGHIERA NELL ULTIMO GIORNO DELL ANNO CIVILE Il Direttorio su Pietà popolare e liturgia Benedici, Signore, il tuo popolo che attende i doni della tua misericordia; porta a compimento i desideri

Dettagli

Arcidiocesi di Reggio Calabria Bova

Arcidiocesi di Reggio Calabria Bova Prot. n. 486/15 Reggio Calabria, 26 ottobre 2015 Ai RR Parroci Alle Superiore Istituti Religiosi LL.SS. Oggetto: 1. Formazione degli Adoratori Eucaristici 2. Rinnovo/istituzione dei Ministri Straordinari

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

RITO DELLA MESSA. Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna. Amen.

RITO DELLA MESSA. Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna. Amen. RITO DELLA MESSA RITI DI INTRODUZIONE Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l'amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo sia con tutti

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

Signore Gesù, crocifisso e risorto

Signore Gesù, crocifisso e risorto (Inizio Novena 8 Febbraio ) Signore Gesù, crocifisso e risorto Signore Gesù, crocifisso e risorto, immagine della gloria del Padre, Volto Santo che ci guardi e ci scruti, misericordioso e mite, per chiamarci

Dettagli

ELISABETTA VENDRAMINI

ELISABETTA VENDRAMINI ORA MEDIA In onore della beata ELISABETTA VENDRAMINI vergine e fondatrice festa liturgica 27 aprile 2 INNO Nel canto celebriamo la vergine fedele che ha dato alla Chiesa una famiglia nuova. Di nobili natali,

Dettagli

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali Parrocchia Sacro Cuore Capua Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali 29 Settembre 2013 Monizione In questa Eucaristia, il nostro parroco consegnerà il mandato a svolgere il servizio nella pastorale

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL SIGNORE

PRESENTAZIONE DEL SIGNORE sorgente di acqua pura, con te fra noi il deserto fiorirà. PRESENTAZIONE DEL SIGNORE PARROCCHIA CATTEDRALE SS. PIETRO E PAOLO 2 Febbraio 2008 Ore 16:00 12 1 BENEDIZIONE DELLE CANDELE E PROCESSIONE Il Celebrante

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 1. RITO ORDINARIO RITI INIZIALI 60. Il ministro, entrando dal malato, rivolge a lui e a tutti i presenti un fraterno saluto.

Dettagli

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI Diocesi San Marco Argentano-Scalea Parrocchia Santa Maria del Piano VERBICARO Solenni Festeggiamenti in onore di MARIA SANTISSIMA DELLE GRAZIE - PATRONA DI VERBICARO 23 giugno-3 luglio 2013 Cari Verbicaresi,

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

Arcidiocesi di Torino

Arcidiocesi di Torino Arcidiocesi di Torino Il senso dell anno della fede L anno della fede (11 ottobre - 24 novembre 2013), indetto da Benedetto XVI per celebrare il 50 anniversario del Concilio Ecumenico Vaticano II - evento

Dettagli

La Messa. in rito ambrosiano. spiegata. ai bambini. e non solo

La Messa. in rito ambrosiano. spiegata. ai bambini. e non solo La Messa in rito ambrosiano spiegata ai bambini e non solo 2 3 RITI DI INTRODUZIONE! Le parti più importanti: Riti di introduzione Accoglienza Canto d ingresso Atto penitenziale Liturgia della parola Inno

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

Vorrei avere mille lingue. Settimana di Animazione Missionaria. 10-18 ottobre 2015 PARROCCHIA SAN GASPARE DEL BUFALO

Vorrei avere mille lingue. Settimana di Animazione Missionaria. 10-18 ottobre 2015 PARROCCHIA SAN GASPARE DEL BUFALO Settimana di Animazione Missionaria in occasione dei festeggiamenti in onore di San Gaspare del Bufalo e del Bicentenario di fondazione di Missionari del Preziosissimo Sangue Vorrei avere mille lingue

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare

Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Il Signore ci fa suoi messaggeri Abbiamo incontrato Gesù, ascoltato la sua Parola, ci siamo nutriti del suo Pane, ora portiamo Gesù con noi e viviamo nel suo amore. La gioia del Signore sia la vostra forza!

Dettagli

ORDINARIO DELLA MESSA

ORDINARIO DELLA MESSA RITI DI INTRODUZIONE CANTO D'INGRESSO Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. La grazia del Signore nostro Gesú Cristo, l'amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo sia con tutti

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

La Parrocchia Gesù Maestro. Celebra l anno della Vita Consacrata 2015-2016

La Parrocchia Gesù Maestro. Celebra l anno della Vita Consacrata 2015-2016 La Parrocchia Gesù Maestro Celebra l anno della Vita Consacrata 2015-2016 Carissimi la Chiesa, dallo scorso novembre, celebra l Anno della Vita Consacrata e invita tutti noi a riscoprire la vocazione di

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Celebrazione di preghiera perla festa della Vita

Celebrazione di preghiera perla festa della Vita .II C 4.. L albero dove i piccoli trovano il nido Fase II Celebrazione di preghiera perla festa della Vita Parrocchia..... Domenica. Introduzione Sac.: Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo.

Dettagli

NIENTE TI TURBI: CRISTO È RISORTO!

NIENTE TI TURBI: CRISTO È RISORTO! Parrocchia Sant Antonio abate in Bolzone Parrocchia San Cristoforo martire in Ripalta Nuova Parrocchia San Michele Arcangelo in S. Michele Parrocchia San Bernardo abate in Zappello ANNO XXII N 6 www.diocesidicrema.it

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ All inizio del nuovo anno pastorale 2014-2015 viene distribuito alla comunità il Calendario Pastorale, segno del cammino comunitario e strumento utile per la programmazione delle diverse attività della

Dettagli

GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO

GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO PROPOSTA PER UN ADORAZIONE EUCARISTICA DI UN ORA* 1 SETTEMBRE 2015 * Prepared by Pontifical Council for Justice and Peace, translated by Franca Silvestri

Dettagli

Catecumenato. (Nei mesi di metà Gennaio fino a Giugno 2009) La storia della salvezza: sguardo generale

Catecumenato. (Nei mesi di metà Gennaio fino a Giugno 2009) La storia della salvezza: sguardo generale Conoscere, amare, seguire, testimoniare Gesù Itinerario d incontro e di formazione; liturgico - esperienziale. «Non abbiate paura di accogliere Cristo! Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

RITO DI APERTURA DEL GIUBILEO. 13 dicembre 2015. Terza domenica di Avvento

RITO DI APERTURA DEL GIUBILEO. 13 dicembre 2015. Terza domenica di Avvento RITO DI APERTURA DEL GIUBILEO 13 dicembre 2015 Terza domenica di Avvento Premesse Di seguito si suggerisce uno schema di celebrazione per l inizio dell anno giubilare. Il presente testo può essere utilizzati

Dettagli

dal 1 dicembre al 10 gennaio

dal 1 dicembre al 10 gennaio DICEMBRE ORARIO SANTE MESSE dal 1 dicembre al 10 gennaio In Basilica: Prefestiva : ore 18.00 Festive : ore 7.30-9.30-11.00-18.00 ore 17.45 Celebrazione dei Vespri Feriali: ore 7.00-9.00 tutti i giorni

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

Insieme verso Gesù. Parrocchia di San Pietro

Insieme verso Gesù. Parrocchia di San Pietro Parrocchia di San Pietro Carissimo, carissima, questo messalino ti accompagnerà lungo queste domeniche durante le quali cercheremo di capire più a fondo il significato della Messa e delle sue varie parti.

Dettagli

CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE. Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua

CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE. Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE RITI DI INTRODUZIONE S - Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. A - Amen. S - La Grazia e

Dettagli

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

-------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia

-------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

Dettagli

SAN TOMMASO DEI BATIUTI

SAN TOMMASO DEI BATIUTI rr;;;:.-~ J/(::il. 10 ~m. "'~"'. TO O H "NT U. CAPPELLANIA OSPEDALE SAN TOMMASO DEI BATIUTI PORTOGRUARO 19 Settelnbre Benedizione Cappella 2014 San Giovanni Paolo II BENEDIZIONE DELL'ACQUA E ASPERSIONE

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI 5 febbraio S. AGATA, VERGINE E MARTIRE Patrona principale della città di Capua PREGHIERE: dal comune delle Vergini Al Dio tre volte santo, rivolgiamo

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

Convegno diocesano Cori liturgici giovani Cattedrale - Treviso, 23 febbraio 2014, ore 14.30 VII domenica del Tempo ordinario A

Convegno diocesano Cori liturgici giovani Cattedrale - Treviso, 23 febbraio 2014, ore 14.30 VII domenica del Tempo ordinario A Convegno diocesano Cori liturgici giovani Diocesi di Treviso Ufficio Liturgico & Pastorale Giovanile Diocesi di Treviso Ufficio Liturgico - Pastorale Giovanile Convegno diocesano Cori liturgici giovani

Dettagli

CASA ESERCIZI SPIRITUALI CASA PADRE LUIGI SUORE DELLA PROVVIDENZA VIA MOIMACCO 21, ORZANO DI REMANZACCO (UD)

CASA ESERCIZI SPIRITUALI CASA PADRE LUIGI SUORE DELLA PROVVIDENZA VIA MOIMACCO 21, ORZANO DI REMANZACCO (UD) ARCIDIOCESI DI UDINE UFFICIO DIOCESANO PER LA PASTORALE DELLA FAMIGLIA La coppia cristiana: segno di speranza pomeriiggiio dii spiiriitualliità famiilliiare domenica 27 aprile 2014 CASA ESERCIZI SPIRITUALI

Dettagli

Omelia del lettura cardinale Angelo Sodano al Santuario della Madonna del Rosario.

Omelia del lettura cardinale Angelo Sodano al Santuario della Madonna del Rosario. IL Rosario Cose da fare: Pregare il Rosario, 5 decadi del Rosario stasera con la vostra famiglia. Continuare questa pratica attraverso ottobre, il mese che è specialmente dedicato al Rosario. Leggere le

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Festa degli Sposi nei 5 20 25-35 40 45 63anni di Matrimonio

Festa degli Sposi nei 5 20 25-35 40 45 63anni di Matrimonio Noi ti lodiamo e ti benediciamo, o Dio, perché abbiamo costruito la nostra casa sulla salda roccia del tuo amore! Festa degli Sposi nei 5 20 25-35 40 45 63anni di Matrimonio Un particolare ringraziamento

Dettagli

La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni

La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni 74. «Il tempo nel cristianesimo ha un importanza fondamentale. Nel tempo viene creato il mondo, al suo interno si svolge la storia della salvezza,

Dettagli

MISERICORDIAE SEMITAS Anno Santo DELLA MISERICORDIA

MISERICORDIAE SEMITAS Anno Santo DELLA MISERICORDIA Mons. Giovan Battista Pichierri ARCIVESCOVO di TRANI - BARLETTA - BISCEGLIE TITOLARE di NAZARETH MISERICORDIAE SEMITAS Anno Santo DELLA MISERICORDIA nella Chiesa diocesana di Trani Barletta - Bisceglie

Dettagli

CALENDARIO PASTORALE ANNO 2013/2014

CALENDARIO PASTORALE ANNO 2013/2014 CALENDARIO PASTORALE ANNO 2013/2014 Settembre 2013 17 martedì Inizio Catechismo, Inizio preghiera Gesù Risorto 18 mercoledì 19 giovedì Incontro Catechisti Ore 17,30 22 domenica Inaugurazione nuovo anno

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

Qual è il giorno di festa per il popolo ebraico.. Cosa ricorda loro questo giorno?......

Qual è il giorno di festa per il popolo ebraico.. Cosa ricorda loro questo giorno?...... LA DOMENICA GIORNO DEL SIGNORE Per il popolo ebraico, al quale apparteneva Gesù, il giorno di festa e di riposo è il sabato che in ebraico (sabbat) significa riposo e di preghiera nel quale gli Ebrei ancora

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

I. Celebrazione del battesimo

I. Celebrazione del battesimo I. Celebrazione del battesimo Obiettivi Siamo al momento culminante della prima fase della pastorale pre e post battesimale. Dopo il cammino che ha coinvolto i genitori e ha interessato la comunità cristiana,

Dettagli

UN FIORE APPENA SBOCCIATO

UN FIORE APPENA SBOCCIATO UN FIORE APPENA SBOCCIATO "Dio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque creda in Lui non perisca, ma abbia vita eterna" (Giovanni 3:16). uesto verso racchiude tutto

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli