Sistemi di Acquisizione Dati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistemi di Acquisizione Dati"

Transcript

1 Sistemi di Acquisizione Dati Acquisizione dati Elaborazione dati Misure Processo pag. 1

2 Sistemi di telemisura e telecontrollo Si tratta di portare il segnale elettrico, che rappresenta la misura, dal sensore alla sala controllo. Problemi: Tipo di trasmissione: Analogica o Digitale? Massimo numero di sensori collegabili Identificazione dei singoli sensori data-base realtime dei sensori Quantità di dati da trasmettere e velocità di trasmissione Protezione da disturbi durante la trasmissione Conversione della misura da segnale elettrico in unità ingegneristiche Sensori intelligenti (Smart Sensors) pag. 2

3 Perché un sistema di acquisizione dati? Le misure dal processo devono essere raccolte in modo automatico: Senza lettura manuale In continuo In formato digitale, tali da poter essere direttamente utilizzate dal sistema di supervisione e controllo Uso delle misure Memorizzazione nell archivio storico dati, allarmi, interventi, etc. Elaborazione off-line presentazione grafica, medie, tendenze, etc. Elaborazione on-line gestione dell impianto in tempo reale Sistemi di elaborazione SCADA (Supervisory Control And Data Acquisition) Sistema di controllo di processo evoluti pag. 3

4 Perché acquisire dati? Si vuole leggere la misura attraverso un PC per successive elaborazioni o controllo Lo strumento ha un uscita elettrica da cui prelevare la misura Si possono avere tre casi: Uscita analogica in tensione Uscita analogica in corrente (Loop 4-20 ma) Uscita digitale con protocollo seriale RS tradizionale RS più avanzato Nel primo caso si utilizza una conversione analogico-digitale locale Nel secondo caso si utilizza una conversione analogico-digitale remota Nel terzo caso si deve conoscere il protocollo di comunicazione ed attivare la porta seriale del PC compatibile con il protocollo (di serie c era solo la RS 232 ora sostituita dalla porta USB.). pag. 4

5 Acquisizione e trasmissione dati SENSORE Uscita analogica Uscita digitale Uscita in tensione Uscita in loop di corrente Linea seriale RS 232/USB Linea seriale RS Sistemi di Acquisizione dati DAQ Porta seriale standard Porta seriale specifica Bus di campo Porta seriale specifica Ethernet TCP/IP pag. 5

6 Sistema di acquisizione dati Conversione: fa corrispondere ad una tensione analogica in un 1 2 codice digitale con un numero finito di bit V = b 2 + b bit bit 12 bit Quantizzazione: gli infiniti valori di tensione analogica vengono rappresentati con un numero finito di codici digitali Livelli di quantizzazione: la tensione analogica viene quantizzata in 2 n valori Risoluzione: la più piccola differenza di tensione che produce n due codici digitali diversi nell ultimo bit R = V an n n bn 2 0 Tensione analogica DAQ Codici digitali pag. 6

7 Conversione Analogico/Digitale Segnale digitale ricostruito 111 Codici digitali Arrotondamento 1 LSB LSB Gradinata di quantizzazione Troncamento Quantizzazione: suddivisione del campo di tensione analogica in fasce, ciascuna corrispondente in un codice digitale tempo Risoluzione: ampiezza di ciascuna fascia R = 1 LSB = Range analogico numero di livelli ΔV = n tempo Tensioni analogiche Segnale analogico da campionare numero di bit necessari per ottenere la risoluzione R n = ln ( ΔV ) ln( R) ln( 2 ) pag. 7

8 Quantizzazione e risoluzione 4 1 n = 4 bit numero livelli = 2 = 16 R = 4 2 = V Tensione analogica Livelli digitali con 4 bit si possono risolvere 16 livelli di tensione diversi pag. 8

9 Sistemi di trasmissione dati Loop di corrente 4-20 ma Sistema analogico molto antiquato solo connessione punto - punto Linea seriale RS La più usata stessi limiti del loop di corrente: punto - punto Linea seriale RS Molto più potente della RS Alta velocità di trasmissione Connessioni multi-drop (una linea - molti sensori) Bus di campo Estensione della comunicazione ad interi sistemi Multi - punto Protocolli complessi Scalabilità e Interoperabilità pag. 9

10 Acquisizione locale dati in tensione Uscita analogica 0 1 V Scheda di conversione analogico/digitale PC-BUS Cavo schermato Sonda Strumento L acquisizione di un segnale di uscita analogico in tensione richiede una scheda di conversione analogico/digitale e DEVE essere effettuata localmente perché tale uscita è molto vulnerabile al rumore pag. 10

11 Acquisizione dati in loop di corrente Uscita analogica in loop di corrente 4-20 ma Scheda di conversione analogico/digitale Sonda 6.83 Strumento + Resistenza di terminazione - PC-BUS 6.83 Mediante il loop di corrente il segnale di uscita analogico in corrente ha maggiore immunità ai disturbi e può essere trasportato a notevoli distanze (centinaia di metri). Si può utilizzare la stessa scheda di acquisizione analogico/digitale e del caso precedente. Lo standard è 4-20 ma, con 4 ma che rappresentano lo zero analogico di misura. pag. 11

12 Loop di corrente 4-20 ma Sensore Trasmettitore Ricevitore Loop 4-20 ma Il loop di corrente è il più vecchio standard ANALOGICO di comunicazione di processo Indicatore La trasmissione in corrente è preferita a quella in tensione per: la bassa impedenza di linea minori disturbi la possibilità di inserire altri dispositivi aprendo il loop Il loop è generalmente 4 20 ma dove 4 ma 0 logico o zero analogico 20 ma 1 logico o fondo scala analogico 0 = mancanza di corrente viene interpretata come interruzione di linea Questo approccio è applicabile solamente a collegamenti PUNTO - PUNTO. Perciò non è idoneo per connettere molti sensori ad uno stesso sistema di controllo. pag. 12

13 Relazione fra misura e valore acquisito Strumento 6.83 Lettura in unità ingegneristiche Campo: ΔU i U i misura Si suppone che fra la misura ed il valore acquisito ci sia una relazione lineare Ui = m Ic + b corrente convertita Sonda Loop di corrente (analogico) DAQ Corrente convertita Campo: ΔI c I c pag. 13

14 Riscalamento del segnale Lo strumento produce una misura in tensione o in corrente (I c ) (Loop 4-20 ma), mentre vogliamo la lettura direttamente in unità ingegneristiche (U i ) Supponendo un legame lineare Ui = m Ic + Ottenute due condizioni di misura U i (1) e U i (2) a cui corrispondono le correnti I c (1) e I c (2) si ricavano i parametri (a,b) della retta m U i( 2 ) U i(1) = I ( 2 ) I (1) c c b b = U (1) mi i Unità ingegneristiche c U i (2) U i (1) I c (1) (1) = U ( 2 ) mi i c I c (2) Uscita del convertitore ( 2 ) pag. 14

15 Riscalamento del segnale con più misure Se invece di due sole misure, si dispone di un insieme di dati (rumorosi) si può effettuare una taratura a minimi quadrati, cercando la retta di regressione per l'insieme delle misure p=polyfit(ic,ui,1); Ui_LS=p(1).*Ic+p(2); 2.5 U i I c pag. 15

16 Esempio di riscalamento di un segnale Calibrazione sonda DO Vasca DO = Ic R = DO (mg/l) Ic (ma) pag. 16

17 Riscalamento di un attuatore (Turbina) Soglia di funzionamento a 1300 giri giri = ma Giri (rpm) Ic (ma) 17.5 pag. 17

18 Sonda Risoluzione in unità ingegneristiche Si considera la regressione segnale/corrente DO b ΔDO Rs Ic = RI = ΔIc = = R m m m 16 n 16 3 RI = 2 = = 10 n Strumento Risoluzione 0.01 mg/l R s = / 20 n? DAQ DO (mg/l) 10 0 DO n = 3 ln(10 ) ln( 2 ) 4 20 I DO = m Ic + b 0.01 = = DO = m = I c (ma) = m I c + b ma 10 Per mantenere la risoluzione dello strumento è necessario un convertitore ad almeno 10 bit b = 2.5 pag. 18

19 Acquisizione dati in protocollo seriale Porta seriale RS dello strumento Porta seriale RS del PC Linea seriale RS Mediante la linea seriale, la misura parte già in formato digitale e permette collegamenti a lunga distanza fra strumento e PC Sonda Strumento Lo strumento provvede a: rappresentare il dato in forma digitale compatibilmente con il protocollo concordato inviarlo sulla linea seriale con il protocollo concordato Il PC provvede a: inviare la richiesta di acquisizione e trasmissione del dato ricevere e decodificare il dato ricevuto pag. 19

20 Architettura di un semplice sistema di controllo sonde centraline Loop di corrente 4 20 ma attuatori Sistema intelligente di acquisizione e controllo LabView 8.0 Real-Time Collegamento Ethernet TCP/IP PC di supervisione WWW pag. 20

21 Scelte di collegamento complessità crescente Connessione diretta al bus del PC Questa scelta è valida per piccole installazioni (es. processi da banco, laboratori, etc.) quando la distanza fra elaboratore e sensori non è superiore a ~ 1m Connessione remota punto - punto via seriale (RS - 232) Quando il punto di misura è unico, non è troppo distante dal PC (diecine di metri) e non necessita di grande velocità di servizio Connessione multi-drop seriale (RS - 485) Quando i punti di misura sono molti, lontani fra loro e/o dal PC e si vuole ottenere un sistema espandibile, ma economico Connessioni via Bus di Campo Quando i punto sono molti, distribuiti, e necessitano di un protocollo di comunicazione complesso e veloce per ottenere un sistema ad alte prestazioni. pag. 21

22 Trasmissione seriale dei dati Trasmissione digitale di dati lungo una linea di trasmissione (coppia di fili) Seriale perché i vari bit vengono trasmessi uno dopo l altro sulla medesima linea Vantaggi rispetto alla comunicazione analogica Immunità ai disturbi Quantità di dati trasmissibili illimitata (con i dispositivi adatti..) Distanza di trasmissione illimitata (con i dispositivi adatti..) Alta velocità di trasmissione (dipendente dalle caratteristiche di linea ) La comunicazione seriale deve essere concordata fra trasmettitore e ricevitore. Questo accordo rappresenta il protocollo di trasmissione, che comprende: Formato del messaggio Velocità di trasmissione pag. 22

23 Protocollo di comunicazione seriale Il protocollo consiste in un accordo fra trasmettitore e ricevitore riguardante: Il formato del messaggio La velocità di trasmissione Il sincronismo fra trasmettitore e ricevitore (handshake) Il messaggio in genere è una stringa di caratteri ASCII comprendente: Header di inizio messaggio Identificativo del dispositivo Dati Terminatore di messaggio Linea seriale # \r Strumentazione remota ind Inizio messaggio Indirizzo del dispositivo Valore (Dati) Terminatore pag. 23

24 Standard RS e suoi limiti Lo standard RS è molto diffuso perché ogni PC dispone di una porta seriale (connettore maschio a 9 poli). 1 = 9 = GND 2 = RX 3 = TX Esso è limitato a comunicazioni punto - punto a distanza ravvicinata con inversione dei terminali 2 e 3 (null modem), a meno che non si impieghi un MODEM ed una linea telefonica o un collegamento a radiofrequenza. Modo di operazione: sbilanciato (riferito a massa) Numero trasmettitori: 1 Numero ricevitori: 1 Max. lunghezza del cavo: ~ 20 m TX Velocità massima di trasmissione: ~ 56 Kbaud? RX1 RX2 pag. 24

25 Standard RS Il protocollo RS è attualmente lo standard seriale più avanzato, consentendo comunicazioni verso molti punti di misura su grandi distanze Differenza con RS-232: Ricevitore e trasmettitore separati e indipendenti Consente la connessione di più dispositivi in parallelo sulla stessa linea (multi drop). Modo di operazione: bilanciato (non riferito a massa) Numero trasmettitori: 32 Numero ricevitori: 32 Max. lunghezza del cavo: oltre 5 km Velocità massima di trasmissione: 10 MBaud alimentatore ground shield TX RX Linea principale RS sensore TX RX sensore TX RX sensore terminazione di linea Dispositivi collegati in multi-drop pag. 25

26 Differenze fra i protocolli RS-232 e RS-485 RS-232: 15 m Collegamento punto - punto distanza limitata (15 metri max.) banda limitata (115.2 kbaud max.) TX RS-232 TD RD RTS GND RX RS-485: Collegamento multi-point mediante R multi-drop L distanza notevole (4 km ed oltre) RX/TX larga banda (10 Mbaud ed oltre) RS km RX/TX + - COM RX/TX R L pag. 26

27 . Coesistenza di protocolli RS-485 e RS-232 Sistema remotabile di acquisizione dati con uscita seriale RS-485 Linea RS-485 Il protocollo RS-485 permette il collegamento "multi-drop dei sensori sensori dal campo: mv, V, ma Termocoppie Ripetitore RS-485 sensori dal campo: mv, V, ma Termocoppie Il protocollo RS-232 è il più usato per il collegamento al PC, ma non permette di coprire lunghe distanze convertitore isolato da RS-485 a RS-232 Computer di processo Lunghezza massima di collegamento RS circa 15 m relay Digital a contatti I/O Per lunghezze superiori è necessario inserire un ripetitore sensori dal campo: mv, V, ma Termocoppie Lunghezza massima di collegamento RS circa 1 km pag. 27

28 Tipico modulo remoto di acquisizione dati Segnale analogico dal sensore Alimentazione Linea RS-485 pag. 28

29 Convertitori di protocollo RS-485/RS-232 Sistema di acquisizione dati con uscita in RS Convertitore di protocollo Linea RS-485 (doppino avvolto) Linea RS-232 (connettore a 9 poli) pag. 29

30 USB: Universal Serial Bus Erede attuale del vecchio standard seriale RS 232 Impressionante aumento di velocità: fino a 12 Mb/s (USB2) Il sistema USB è asimmetrico, consiste in un singolo gestore e molte periferiche collegate da una struttura simile ad un albero attraverso dei dispositivi chiamati hub (concentratori). La lunghezza massima di cavo è di 5m; oltre questo limite è necessario ricorrere ad uno o più hub attivi che amplifichino il segnale. Si possono alimentare direttamente le periferiche a basso consumo. Le periferiche che hanno richieste energetiche elevate vanno alimentate a parte. pag. 30

31 Sistema di acquisizione dati via USB pag. 31

32 Acqusizione dati remota più complessa Se i sensori remoti sono molti e le operazioni da compiere complesse, il sistema seriale necessita di maggiore intelligenza Ciascun blocco di sensori o punti di controllo viene servito da un sistema dotato di notevole capacità di acquisizione e controllo Control Panel Flow STOP Pressure Alarm Conditions Temperature Il sistema Field Point di National Instruments Industrial Network N N N N N N N N N pag. 32

33 Modularità del sistema Field-Point Il sistema Field-Point è composto da vari moduli che possono essere assemblati su una barra DIN a secondo delle necessità I/O Modules Terminal Bases Network Modules pag. 33

34 Field Point come acquisizione remota Temperature Pressure Alarm Conditions Flow STOP Control Panel RS-232 RS-485 Ethernet Temperature Flow Control Panel Pressure Alarm Conditions STOP Field Point Segnali dal campo Processo Dispositivo remotabile verso il punto di misura In grado di effettuare sia acquisizione che controllo La comunicazione con il PC avviene attraverso una linea seriale Il dispositivo può accogliere molti segnali dal campo, purché i collegamenti analogici non siano troppo lunghi pag. 34

35 Connettività su rete Ethernet Modulo di collegamento su rete Ethernet: FP-1600 Compatibile con il protocollo TCP/IP 10 Mbps e 100 Mbps Event-driven communications Instant data connectivity to network, intranet, and Internet 10Base-T or 100Base-TX pag. 35

36 Compact Field Point Versione aggiornata Real-Time Possibilità di operare in Real- Time Funzionamento intelligente autonomo dopo aver scaricato a bordo il software di controllo Il sistema viene visto come periferica ethernet contrassegnata da un indirizzo IP Può essere interrogata mediante ftp con un normale browser internet (es. MS Explorer) Configurabile Possibili moduli: I/O analogici (corrente e tensione), Termocoppie, PWM, visione, controllo assi, etc. LabView 8.0 Real-Time Moduli I/O CPU pag. 36

37 Il Bus di Campo: quando la seriale non basta I sensori sono molti e complessi Ciascuno di essi ha un proprio standard elettrico di segnale e diverse unità ingegneristiche E necessario unificare la comunicazione fra unità diverse per caratteristiche e fabbricazione La rete di processo deve essere affidabile, facilmente visibile dal sistema di processo, espandibile e modificabile Ogni sensore deve essere identificabile nel data base del sistema di processo Esso accede alla rete tramite un dispositivo che realizza il protocollo di comunicazione della rete. pag. 37

38 Cosa è un Bus di Campo Un sistema di comunicazione seriale standardizzato per scambiare dati fra dispositivi di processo e controllori ad ogni livello Vantaggi rispetto alla connessione seriale semplice: Risparmi sui costi di cablaggio e manutenzione Connessioni più semplici: il mezzo fisico di trasmissione può essere una normale linea seriale (es. RS-485) con connettori standard e inserzioni multi-drop Standardizazione: i protocolli di comunicazione sono vendorindependent, in tal modo il bus è aperto a qualsiasi interconnessione. Modularità: è la conseguenza dell utilizzo del modello OSI (Open System Interconnection) per progettare l architettura di rete e dei protocolli. pag. 38

39 Prima e dopo il Bus di Campo Prima: Collegamenti punto-punto con drivers specifici Dopo: Collegamenti standardizzati attraverso bus di campo Application X... Application Y Application X Bus Interface... Application Y Bus Interface Bus di campo PLC DCS CONTROLLER OGNI APPLICAZIONE RICHIEDE UN PROPRIO DRIVER COSTOSO INEFFICIENTE RISCHIOSO PLC DCS CONTROLLER STESSA INTERFACCIA PER OGNI APPLICAZIONE DRIVERS STANDARDIZZATI ARCHITETTURA CLIENT/SERVER AUMENTA LA SICUREZZA pag. 39

40 Architettura di un Bus di Campo Inventory Production Management Quality Distribution Protocolli general purpose Ethernet TCP/IP Windows Ethernet TCP/IP Windows Production Control HMI/SCADA Protocolli proprietari ModBus PROFIBUS N N N Distributed I/O Data Acquisition N N PLC N Smart Instrumentation pag. 40

41 Sistemi Bus di Campo dedicati Sistemi concepiti espressamente per collegare periferiche di misura per impianti di depurazione Rappresentano l interfaccia indispensabile fra il sensore ed il sistema di elaborazione dati Vantaggi Semplificano la costruzione di un sistema di misura integrato Compatibilità con protocolli standard (ModBus, Profibus) Svantaggi Protocolli interni proprietari Costo Prodotti commerciali proprietari SC-100/SC-1000 (Hach Lange) IQ Sensor Net (WTW) pag. 41

42 IQ- Sensornet (WTW) The IQ SENSOR NET is a modular measuring system for online analysis. Modular means that the essential functional units of the measuring system are distributed in components that can be individually compiled for special applications. The essential functional units of the IQ SENSOR NET system 2020 XT include: Terminal/controller IQ sensors Inputs (current inputs) Outputs (relay contacts, current outputs, valve outputs) Additional terminals (mobile terminals, software terminal) Help functions (e.g. power supply unit). The functional units are connected with one another via a common line The line consists of two wires and a shield. It transports digital information between the controller and the other modules. At the same time, the line is used to supply all modules with electrical voltage from a power supply unit. The power supply unit is only required for the power supply and is not used in the system communication. pag. 42

43 Unità funzionali di IQ - Sensornet pag. 43

44 Esempio di configurazione di rete IQ-Sensornet Unità di visualizzazione (opzionale e mobile) Centraline di gestione del sensore e di comunicazione attraverso la rete Sensori pag. 44

45 Estensione Wireless pag. 45

46 Sistema SC-100/SC-1000 (Hach Lange) SC stands for Standard Controller, i.e. a modular Controller Platform, offering a consistent and extendable platform for Single Sensor Operation Multiple Sensor Multiple Parameter Operation Comprehensive Network solutions for Multiple Measuring Points enabling the Integration of External analogue Sensors pag. 46

47 Componenti principali The SC platform consists of two Standard Controller SC100 Designed for Stand alone solutions for up to two parameters SC1000 Designed for Stand alone solutions for up to eight parameters Network solutions based on the sc1000 Bus pag. 47

48 SC-1000 Operates up to eight SC-sensors Dissolved oxygen, Susp. Solids, Nutrients,... Integration of external signals Analogue and / or Digital Extended mathematical functions Control functions, Power, Root, Logarithm, Timer Data Transmission, Remote Control, Event Message GSM Module optional Intuitive operation Display with touchscreen Extendable Ability to build up sc1000 Network Bus proprietario SC-1000 pag. 48

49 SC-1000 Bus pag. 49

50 Interfacciamento fra bus diversi pag. 50

51 Architettura di un sistema di processo MANAGEMENT LEVEL PLANT-WIDE CONTROL ETHERNET WWW GATEWAY ACCESSO CASUALE FACTORY LEVEL SINGLE SYSTEM CONTROL GATEWAY BUS DI CAMPO SOFTWARE INTERRUPT TIMING FIELD LEVEL SINGLE-LOOP CONTROL HARDWARE INTERRUPT pag. 51

52 Controllo distribuito di un depuratore I sistemi di acquisizione dati comunicano con il PC di processo attraverso una rete digitale (bus di campo) inviando i dati dai sensori e ricevendo comandi per gli attuatori Bus di campo PC di processo N N N Sistemi di acquisizione dati Sensori Fisher Processo pag. 52

53 Flow Possibile architettura di controllo Temperature Libreria Regolatori Libreria Modelli Control Panel STOP Pressure Alarm Conditions Sistema SCADA ed elaborazione di processo Bus di campo N N N N N N N N N N N N F NO 3-, ORP, ph ph, DO, NH 4+, SS SBH pag. 53

54 Impianto Pilota di San Giusto Piccolo processo strutturato come il depuratore principale di San Colombano: Pre-Denitro + Ossidazione Utilizzato per lo studio della gestione dell impianto principale Soggetti coinvolti: Il pilota è stato fornito da ENEA, La strumentazione dal Comune di Firenze (ora PubliAcque) Il Software di controllo è stato sviluppato dal Dipartimento di Sistemi e Informatica (tesi di laurea dell Ing. Riccardo Testi) pag. 54

55 Configurazione dell impianto pilota pag. 55

56 Misure di processo pag. 56

57 San Giusto Strumentazione Quadro indicatori delle principali misure Pompe peristaltiche (Alimentazione e ricircolo) pag. 57

58 Rete di processo del pilota di San Giusto sensori Control Panel Temperature Flow segnali Temperature Pressure Alarm Conditions Flow Control Panel PC Pressure Alarm Conditions STOP STOP DAQ PLC cavo seriale processo Nel caso di sensori concentrati, anche un PLC può fungere da front-end, provvedendo a Conversione segnali dai sensori Gestione bus di campo costituito da una semplice linea seriale Il PLC ha i seguenti vantaggi alta autonomia di controllo (è possibile trasferire sul PLC programmi di controllo anche di notevole complessità, che girano anche senza la supervisione del PC) alta velocità di reazione (fino all ordine dei μs) pag. 58

59 Il Processo Pilota di San Giusto Necessaria per la gestione della comunicazione fra PLC e PC Rappresenta il front-end dei vari sensori pag. 59

60 Esempio di PLC come rete di processo Convertitori Analogico - Digitali dai sensori PLC Siemens S7-300 Cavo di comunicazione seriale verso il PC pag. 60

61 Pannelli del programma di supervisione Pannello principale: è quello fondamentale, da cui si accede a tutti gli altri e che va inizializzato per primo Pannello parametri: necessario per la taratura e riscalatura dei sensori utilizzati; Pannello aerobica: riporta l andamento di temperatura (TEMP), ossigeno disciolto (DO), potenziale di ossidoriduzione (ORP) e ph della vasca aerobica; Pannello anossica: riporta l andamento di temperatura (TEMP), ossigeno disciolto (DO), potenziale di ossidoriduzione (ORP) e ph della vasca anossica; Pannello misuratori di portata: riporta l andamento temporale delle portate; Pannello inverter: riporta l andamento della frequenza dell inverter mono che comanda la portata di ricircolo dal sedimentatore; Pannello fanghi: permette la temporizzazione della pompa per lo spurgo dei fanghi di supero; Pannello dosaggio acetato: permette la temporizzazione della pompa che fornisce l acido acetico in vasca anossica; Pannello allarmi: visualizza i casi di allarmi che occorrono durante il processo; pag. 61

62 Programma di supervisione pag. 62

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof.

Trasmissione Seriale e Parallela. Interfacce di Comunicazione. Esempio di Decodifica del Segnale. Ricezione e Decodifica. Prof. Interfacce di Comunicazione Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica I semestre 03/04 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ 2 Trasmissione

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER

Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Informazione tecnica SUNNY CENTRAL COMMUNICATION CONTROLLER Contenuto Sunny Central Communication Controller è un componente integrale dell inverter centrale che stabilisce il collegamento tra l inverter

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI

SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI SISTEMA DI CONTROLLO DISTRIBUITO DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA RIFIUTI NON PERICOLOSI s.d.i. automazione industriale ha fornito e messo in servizio nell anno 2003 il sistema di controllo

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione

TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA. 1 Fondamenti Segnali e Trasmissione TRASMISSIONE DATI SU RETE TELEFONICA Fondamenti Segnali e Trasmissione Trasmissione dati su rete telefonica rete telefonica analogica ISP (Internet Service Provider) connesso alla WWW (World Wide Web)

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino

Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino TITOLO ESPERIENZA: Controllare un nastro trasportatore fischertechnik con Arduino PRODOTTI UTILIZZATI: OBIETTIVO: AUTORE: RINGRAZIAMENTI: Interfacciare e controllare un modello di nastro trasportatore

Dettagli

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM

MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM MISURARE CON INTELLIGENZA BARRIERA OPTOELETTRONICA DI MISURAZIONE LGM Barriera optoelettronica di misurazione LGM Misurare con intelligenza - nuove dei materiali in tutti i mercati La nuova Serie LGM di

Dettagli

Controllori a Logica Programmabile. Cos è un PLC? Cenni storici. Cenni storici. Cenni storici. Definizione dallo Standard IEC 61131

Controllori a Logica Programmabile. Cos è un PLC? Cenni storici. Cenni storici. Cenni storici. Definizione dallo Standard IEC 61131 Controllori a Logica mabile Nella presente lezione vedremo le caratteristiche principali del controllore a logica programmabile (in inglese, mable Logic Controller, o PLC). In particolare, ci soffermeremo

Dettagli

Serduino - SERRA CON ARDUINO

Serduino - SERRA CON ARDUINO Serduino - SERRA CON ARDUINO 1 Componenti Facchini Riccardo (responsabile parte hardware) Guglielmetti Andrea (responsabile parte software) Laurenti Lorenzo (progettazione hardware) Rigolli Andrea (reparto

Dettagli

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN

MODBUS-RTU per. Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie. Expert NANO 2ZN per Expert NANO 2ZN Specifiche protocollo di comunicazione MODBUS-RTU per controllo in rete dispositivi serie Expert NANO 2ZN Nome documento: MODBUS-RTU_NANO_2ZN_01-12_ITA Software installato: NANO_2ZN.hex

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi

INDUSTRY PROCESS AND AUTOMATION SOLUTIONS. Lo strumento universale per la messa in esercizio e la diagnosi Con Vplus, BONFIGLIOLI VECTRON offre uno strumento per la messa in esercizio, la parametrizzazione, il comando e la manutenzione. VPlus consente di generare, documentare e salvare le impostazioni dei parametri.

Dettagli

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it

Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Corso di laurea magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni Metodi e Strumenti per la Caratterizzazione e la Diagnostica di Trasmettitori Digitali RF ing. Gianfranco Miele g.miele@unicas.it Trasmettitore

Dettagli

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione

Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Technical Support Bulletin No. 15 Problemi Strumentazione Sommario! Introduzione! Risoluzione dei problemi di lettura/visualizzazione! Risoluzione dei problemi sugli ingressi digitali! Risoluzione di problemi

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni

IL SAMPLE AND HOLD UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO. Progetto di Fondamenti di Automatica. PROF.: M. Lazzaroni UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica IL SAMPLE AND HOLD Progetto di Fondamenti di Automatica PROF.: M. Lazzaroni Anno Accademico

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Controllo industriale SE-609

Controllo industriale SE-609 Controllo industriale SE-609 Controllo e visualizzazione uniti come soluzione per l automazione con comandi mediante touch Controlli industriali all avanguardia per impianti per il trattamento termico

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

Festo Mobile Process Automation

Festo Mobile Process Automation Festo Mobile Process Automation Caratteristiche dei prodotti Valvole di processo per controllo dei fluidi ad azionamento elettrico Valvole di processo per controllo dei fluidi ad azionamento pneumatico

Dettagli

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC

Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC Manager BM-MA Antifurto 24h/365d per Pannelli Fotovoltaici e Cavi DC SPECIFICHE TECNICHE Il Manager BM-MA è un apparato multifunzione antifurto sia per pannelli fotovoltaici che cassette di parallelo,

Dettagli

TOPVIEW Rel. 1.00 06/02/14

TOPVIEW Rel. 1.00 06/02/14 Windows software per strumenti di verifica Pag 1 of 16 1. GENERALITA SOFTWARE TOPVIEW Il software professionale TopView è stato progettato per la gestione di dati relativi a strumenti di verifica multifunzione

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico

Una scuola vuole monitorare la potenza elettrica continua di un pannello fotovoltaico ESAME DI STATO PER ISTITUTI PROFESSIONALI Corso di Ordinamento Indirizzo: Tecnico delle industrie elettroniche Tema di: Elettronica, telecomunicazioni ed applicazioni Gaetano D Antona Il tema proposto

Dettagli

Figurato. PowerLogic System Misura, controllo e qualità dell'energia Merlin Gerin

Figurato. PowerLogic System Misura, controllo e qualità dell'energia Merlin Gerin Merlin Gerin Figurato Amperometri e voltmetri digitali 182 Centrali di misura Power Meter 182 Centrali di misura Circuit Monitor 182 Micro Power Server 183 Gateway Ethernet EGX 183 Software SMS 183 Software

Dettagli

Pd10 Dc motor controll

Pd10 Dc motor controll PD Manuale Utente Pd Dc motor controll manuale utente cps sistemi progetti tecnologici Presentazione Congratulazioni per aver scelto Pd, una affidabile scheda elettronica per la movimentazione di precisione

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Il World Wide Web: nozioni introduttive

Il World Wide Web: nozioni introduttive Il World Wide Web: nozioni introduttive Dott. Nicole NOVIELLI novielli@di.uniba.it http://www.di.uniba.it/intint/people/nicole.html Cos è Internet! Acronimo di "interconnected networks" ("reti interconnesse")!

Dettagli

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA.

SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. APICE s.r.l. SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI FUNZIONANTE SU RETE LonWorks (ANSI/EIA 709, EN 14908) E CONFORME ALLE DIRETTIVE LonMark DI INTEROPERABILITA. Descrizione del sistema Luglio 2006 SISTEMA DI CONTROLLO

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici

Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Strumenti Elettronici Analogici/Numerici Ing. Andrea Zanobini Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min

24V DC ±10% 0.5... 1 W. Fluido Fluid. 15 Nl/min elettropiloti 0 mm 0 mm solenoids Elettropilota Solenoid valve 0 mm 00.44.0 ACCESSORI - ACCESSORIES 07.049.0 Connettore per elettropilota 0 mm con cavetto rosso/nero, lunghezza 400 mm - connector for 0

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Catalogo 2013. Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza

Catalogo 2013. Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza Catalogo 2013 Contatori elettronici di energia EQ Meters Una soluzione per ogni esigenza Contatori di energia EQ Meters Raggiungere l equilibrio perfetto I consumi di energia sono in aumento a livello

Dettagli

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento

- Antivirus, Firewall e buone norme di comportamento Reti Di cosa parleremo? - Definizione di Rete e Concetti di Base - Tipologie di reti - Tecnologie Wireless - Internet e WWW - Connessioni casalinghe a Internet - Posta elettronica, FTP e Internet Browser

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Architetture client/server: applicazioni client Versione 25.4.05 Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Architetture client/server: applicazioni client 1 Architetture client/server: un esempio World wide web è un

Dettagli

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE

RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE RETI DI CALCOLATORI E APPLICAZIONI TELEMATICHE Prof. PIER LUCA MONTESSORO Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine 1999 Pier Luca Montessoro (si veda la nota a pagina 2) 1 Nota di Copyright

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY

PRESENTAZIONE DI UN SMS AL GATEWAY Interfaccia Full Ascii Con questa interfaccia è possibile inviare i dati al Server utilizzando solo caratteri Ascii rappresentabili e solo i valori che cambiano tra un sms e l altro, mantenendo la connessione

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi

Inidirizzi IP e Nomi di Dominio. Domain Name System. Spazio dei Nomi Piatto. Gestione dello Spazio dei Nomi I semestre 03/04 Inidirizzi IP e Nomi di Dominio Domain Name System Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/professori/auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea in Informatica

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX

AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX AUTOMAZIONE DI FABRICA IDENTIFICAZIONE DEI CODICI 1D E 2D LETTORI PORTATILI DI CODICI DATA MATRIX ADATTATO PER QUALSIASI APPLICAZIONE DISPOSITIVI PORTATILI DI PEPPERL+FUCHS SICUREZZA INTRINSECA I lettori

Dettagli

EESSI. Electronic Exchange of Social Security Information PROGETTO EESSI. Direzione centrale Pensioni Convenzioni Internazionali

EESSI. Electronic Exchange of Social Security Information PROGETTO EESSI. Direzione centrale Pensioni Convenzioni Internazionali Electronic Exchange of Social Security Information PROGETTO 1 Il passato appena trascorso 2006 Studio di fattibilità 2007 Accordo sull Architettura di Alto Livello di Il presente Basi Legali Articolo 78

Dettagli

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale IMMS 3.0 TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO Sistema di controllo centrale Aprite la finestra sul vostro mondo Il software di monitoraggio e gestione dell

Dettagli