DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE"

Transcript

1 Società per azioni con sede in Bari (BA), Via Amendola n. 205/3, capitale sociale Euro ,16 interamente versato codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bari , aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi appartenente al gruppo bancario "VENETO BANCA", iscritto all'albo dei Gruppi Bancari di cui all'art. 64 del D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385 con il n , società soggetta alla direzione e coordinamento di "VENETO BANCA società cooperativa per azioni", con sede in Montebelluna (TV), piazza G.B. dall'armi n. 1. DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Il presente Documento di Registrazione (il Documento di Registrazione o solamente Documento ) è redatto ai sensi e per gli effetti degli art. 94 e seguenti del D.Lgs. 58/98, artt. 3-33, della delibera Consob n del 14/5/1999 e successive modificazioni, della Direttiva 71/2003/CE e secondo lo schema previsto dal Regolamento 809/2004/CE all allegato XI ( Informazioni minime da includere nel documento di registrazione relativo alle banche ). Il Documento contiene informazioni su Banca Meridiana società per azioni (l Emittente o Banca Meridiana ), in qualità di emittente di volta in volta di una o più serie di strumenti finanziari (gli Strumenti Finanziari ). In occasione dell emissione di ciascuna serie di strumenti finanziari, il Documento di Registrazione deve essere letto congiuntamente alla nota informativa contenente le informazioni relative agli strumenti finanziari e/o al programma di offerta avente ad oggetto gli strumenti finanziari (la Nota Informativa ) ed alla nota di sintesi, che riassume brevemente le caratteristiche dell Emittente e degli strumenti finanziari oggetto di emissione (la Nota di Sintesi ), nonché assieme agli eventuali avvisi integrativi ( Avvisi Integrativi ) o condizioni definitive di offerta ( Condizioni Definitive ) riferite alle singole offerte di Strumenti Finanziari, tutti redatti ai fini della menzionata normativa. Il presente Documento di Registrazione è conforme al modello depositato presso la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (di seguito CONSOB ) in data 5 ottobre 2006, a seguito di nulla-osta comunicato con nota n del 26 settembre L adempimento di pubblicazione del Documento di Registrazione non comporta alcun giudizio della CONSOB sul merito dei dati, delle notizie e delle informazioni allo stesso relativi. Il Documento di Registrazione è a disposizione del pubblico gratuitamente, in formato cartaceo, presso le filiali dell Emittente medesima, nonché, in formato elettronico, nel sito internet dell Emittente

2 DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE INDICE 1. PERSONE RESPONSABILI E DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ...PAG REVISORI LEGALI DEI CONTI...PAG FATTORI DI RISCHIO...PAG INFORMAZIONI SULL EMITTENTE...PAG PANORAMICA DELLE ATTIVITÀ...PAG STRUTTURA ORGANIZZATIVA...PAG INFORMAZIONI SULLE TENDENZE PREVISTE...PAG PREVISIONI O STIME DEGLI UTILI...PAG ORGANI DI AMMINISTRAZIONE...PAG PRINCIPALI AZIONISTI...PAG INFORMAZIONI FINANZIARIE RIGUARDANTI LE ATTIVITÀ E LE PASSIVITÀ, LA SITUAZIONE FINANZIARIA E I PROFITTI E LE PERDITE DELL EMITTENTE...PAG CONTRATTI IMPORTANTI...PAG INFORMAZIONI PROVENIENTI DA TERZI, PARERI DI ESPERTI E DICHIARAZIONI DI INTERESSATI...PAG DOCUMENTI ACCESSIBILI AL PUBBLICO...PAG. 13 pag. 2

3 1. PERSONE RESPONSABILI E DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITA 1.1 INDICAZIONE DELLE PERSONE RESPONSABILI Banca Meridiana società per azioni, con sede in Bari, Via Amendola 203/5, legalmente rappresentata dal Presidente del Consiglio di Amministrazione, dott. Flavio Trinca, si assume la responsabilità delle informazioni contenute nel presente Documento di Registrazione. 1.2 DICHIARAZIONI DI RESPONSABILITÀ Il presente Documento di Registrazione è conforme al modello pubblicato mediante deposito presso la CONSOB in data 5 ottobre Banca Meridiana società per azioni dichiara, quale responsabile del presente Documento, di aver adottato la ragionevole diligenza richiesta ai fini della redazione del presente Documento di Registrazione e che le informazioni ivi contenute sono, per quanto a sua conoscenza, conformi ai fatti e non presentano omissioni tali da alterarne il senso. BANCA MERIDIANA S.P.A. Il Presidente del Consiglio di Amministrazione (dott. Flavio Trinca) Il Presidente del Collegio Sindacale (dott. Filippo Duodo) 2. REVISORI LEGALI DEI CONTI Con deliberazione dell Assemblea dei Soci del 25 giugno 2004 è stato conferito per il triennio 2004/2006 l incarico di controllo contabile ai sensi dell art bis del codice civile e l incarico di revisione contabile alla società di revisione: PRICEWATERHOUSECOOPERS S.P.A., con Sede legale in Milano (MI), Via Monte Rosa, n Codice Consob: Delibera d'iscrizione: n del 21 dicembre 1999 (l'iscrizione decorre dal 31 dicembre 1999) - Numero d'ordine: 43. I bilanci dell Emittente relativi agli esercizi chiusi al 31 dicembre 2004 e 31 dicembre 2005, sono stati certificati dalla suddetta società di revisione PricewaterhouseCoopers S.p.A., la quale ha espresso il proprio giudizio senza rilievi. Non esistono organi di controllo esterni diversi dalla menzionata società di revisione. 3. FATTORI DI RISCHIO I POTENZIALI INVESTITORI DOVREBBERO LEGGERE TUTTE LE INFORMAZIONI CONTENUTE NEL PRESENTE DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE, NONCHÉ QUELLE CONTENUTE NELLA NOTA INFORMATIVA E NELLA NOTA DI SINTESI, NONCHÉ LE EVENTUALI INTEGRAZIONI CONTENUTE IN AVVISI INTEGRATIVI O NELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DELL OFFERTA, AL FINE DI COMPRENDERE I RISCHI CONNESSI ALL INVESTIMENTO NEGLI STRUMENTI FINANZIARI CHE SARANNO EMESSI DALL EMITTENTE. I FATTORI CHE POTREBBERO INFLUIRE SULLA CAPACITÀ DELL EMITTENTE DI ADEMPIERE ALLE OBBLIGAZIONI CONNESSE AGLI STRUMENTI FINANZIARI EMESSI SONO DI SEGUITO INDICATI. IL RISCHIO DI CREDITO (SOLIDITÀ PATRIMONIALE E PROSPETTIVE ECONOMICHE DELLA SOCIETÀ EMITTENTE) È CONNESSO ALL EVENTUALITÀ CHE L EMITTENTE, PER EFFETTO DI UN DETERIORAMENTO DELLA SUA SOLIDITÀ PATRIMONIALE, NON SIA IN GRADO DI PAGARE LE CEDOLE E GLI INTERESSI E/O DI RIMBORSARE IL CAPITALE DEGLI STRUMENTI FINANZIARI EMESSI. IL RISCHIO DI MERCATO È IL RISCHIO DERIVANTE DALLA VARIAZIONE DEL PREZZO DELLO STRUMENTO pag. 3

4 FINANZIARIO (PER EFFETTO DI MOVIMENTI DEI TASSI DI INTERESSE E DELLE VALUTE) A CUI È ESPOSTA LA BANCA PER I SUOI STRUMENTI FINANZIARI EMESSI. TALI FATTORI DI RISCHIO SONO MONITORATI ATTRAVERSO LE PROCEDURE DI RISK MANAGEMENT PROPRIE DELLA BANCA E LE ESPOSIZIONI SONO COSTANTEMENTE MISURATE E CONTROLLATE. *** ** *** Per valutare la rischiosità dell Emittente è fondamentale misurare la solidità patrimoniale della stessa e le sue prospettive economiche. Si riportano, di seguito, alcuni dati finanziari e patrimoniali selezionati relativi all Emittente tratti dai bilanci relativi agli esercizi finanziari chiusi rispettivamente al 31 dicembre 2004 e al 31 dicembre Esercizio chiuso al Esercizio chiuso al (in migliaia di Euro) 31 dicembre dicembre2005 Margine di interesse Margine di intermediazione Risultato lordo di gestione Risultato ordinario Risultato netto Impieghi a clientela ordinaria Totale attivo Raccolta diretta Raccolta indiretta Patrimonio netto (al netto prestiti subordinati) Patrimonio netto (comprensivo dei prestiti subordinati) Si riportano di seguito alcuni indicatori significativi riferibili al grado di solvibilità, nonché riferibili allo stato dei crediti anomali rispetto al totale dei crediti (impieghi) dell Emittente. Dati individuali (1) al 31 dicembre 2004 al 31 dicembre 2005 Patrimonio di Vigilanza (in migliaia di Euro) Tier 1 capital ratio 6,11% 7,81% Total capital ratio 8,05% 9,40% (soglia minima di vigilanza: 7%) Sofferenze nette / impieghi netti 0,90% 0,71% Sofferenze lorde / impieghi lordi 1,78% 1,07% Partite anomale lorde / impieghi 3,86% (2) 4,47% (1) Si precisa che per l elaborazione del bilancio individuale sono stati applicati i principi e criteri conformi alla normativa nazionale. (2) Il dato 2004 non è raffrontabile con il La rilevazione dei crediti scaduti/sconfinanti da oltre 180 giorni ha infatti iniziato a decorrere dal 1 gennaio 2005 e pertanto, come da istruzioni dell Organo di Vigilanza, il dato 2004 è stato convenzionalmente posto pari a zero. Tenuto conto che l Emittente fa parte del Gruppo Bancario Veneto Banca, si evidenzia, quale indicatore significativo, riferibile al grado di solvibilità del gruppo, il seguente: Dati consolidati (1) al 31 dicembre 2004 al 31 dicembre 2005 Total capital ratio (soglia minima di vigilanza: 8%) 10,76% 12,22% pag. 4

5 (1) A livello consolidato sono stati applicati i principi contabili internazionali International Accounting Standard (IAS) e International Financial Reporting Standard (IFRS)). La posizione patrimoniale e finanziaria dell Emittente è tale da garantire nei confronti degli investitori la capacità di far fronte al pagamento degli interessi ed al rimborso del capitale degli strumenti finanziari emessi. All Emittente non è stato attribuito alcun rating. Si rinvia al bilancio di esercizio ove sono analiticamente riportati i principi contabili e i criteri di valutazione adottati nella redazione dei bilanci di esercizio, alle pagine meglio precisate al paragrafo 11.1 del Documento. 4. INFORMAZIONI SULL EMITTENTE 4.1 STORIA ED EVOLUZIONE DELL EMITTENTE Denominazione sociale e breve storia dell Emittente. La denominazione sociale dell Emittente è Banca Meridiana S.p.A.. Già Banca Popolare del Levante s.c.p.a.r.l. in Amministrazione Straordinaria con sede in Bari, l Emittente è stata acquisita da Veneto Banca s.c.p.a., con sede a Montebelluna (TV), Piazza G.B. Dall Armi n. 1. mediante un Offerta Pubblica di Acquisto conclusasi favorevolmente il 29 marzo Il 4 maggio 2002, cessata la procedura di Amministrazione Straordinaria, la società è stata integrata a tutti gli effetti nel gruppo bancario Veneto Banca ed è stata ridenominata Banca Meridiana S.p.A.. Con efficacia dal 1 luglio 2002 sono confluiti in essa n. 29 sportelli di Nuova Banca Mediterranea S.p.A., e da allora Banca Meridiana è attiva nel Sud Italia attraverso una rete implementatasi fino alle attuali n. 36 succursali, dislocate prevalentemente nelle regioni Puglia e Basilicata. Veneto Banca esercita attualmente il controllo detenendo il 99,595% del capitale sociale che risulta di nominali Euro ,16 interamente versati. La restante parte del capitale è detenuta da meno di 100 soci Luogo di registrazione dell Emittente e suo numero di registrazione Banca Meridiana S.p.A. è iscritta nel Registro delle Imprese di Bari al numero L Emittente è inoltre iscritta all Albo delle Banche tenuto dalla Banca d Italia, Codice A.B.I ; aderisce, inoltre, al Fondo Interbancario di tutela dei Depositi Data di costituzione e durata dell Emittente, ad eccezione del caso in cui la durata sia indeterminata L Emittente (già denominata Banca Popolare del Levante s.c.p.a.r.l.) è ora una società per azioni costituita con rogito dott. Giovanni Tatarano, Notaio in Bari, n di rep. in data 17 dicembre 1994, iscritta presso la Cancelleria del Tribunale di Bari al n. BA del Registro delle Società. Con deliberazioni assembleari del 9 marzo 2002 è stata variata la forma sociale da cooperativa a società per azioni e conseguentemente la denominazione sociale in "Banca Popolare del Levante S.p.A.". La deliberazione è stata depositata presso il Registro delle Imprese di Bari in data 26 marzo 2002 al PRA/23419/2002 di protocollo, ed ivi iscritta in data 27 marzo Con deliberazioni assembleari del 4 maggio 2002 è stata variata la denominazione sociale in "Banca Meridiana S.p.A.". La deliberazione è stata depositata presso il Registro delle Imprese di Bari in data 30 maggio 2002 al PRA/37855/2002 di protocollo, ed ivi iscritta in data 11 giugno La durata dell Emittente è fissata, ai sensi dell art. 2 dello Statuto sociale, sino al 31 dicembre pag. 5

6 4.1.4 Domicilio e forma giuridica dell Emittente, legislazione in base alla quale opera, paese di costituzione, nonché indirizzo e numero di telefono della sede sociale (o della principale sede di attività, se diversa dalla sede sociale). Banca Meridiana S.p.A. è una società per azioni costituita in Bari (Italia) e regolata ed operante in base al diritto italiano. L Emittente ha sede legale in Bari, Via Amendola n. 205/3, tel L Emittente è una banca che, come tale, ha come oggetto la raccolta del risparmio e l esercizio del credito nelle sue varie forme, ed è autorizzata all esercizio dell attività bancaria. I principi fondamentali del sistema bancario e creditizio italiano sono prevalentemente contenuti nel D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385, Testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia (TUB) e nelle disposizioni regolamentari emanate dalle autorità di Vigilanza quanto alla prestazione dei servizi bancari Qualsiasi evento recente verificatosi nella vita dell Emittente sostanzialmente rilevante per la valutazione della sua solvibilità L Emittente dichiara che a decorrere dall ultimo documento contabile pubblicato, il bilancio chiuso il 31 dicembre 2005, non si sono verificati eventi nella vita dell Emittente sostanzialmente rilevanti per la valutazione della sua solvibilità. 5. PANORAMICA DELLE ATTIVITA 5.1 PRINCIPALI ATTIVITÀ Breve descrizione delle principali attività dell Emittente con indicazione delle principali categorie di prodotti venduti e/o servizi prestati L Emittente ha per oggetto la raccolta del risparmio e l esercizio del credito nelle sue varie forme. Essa può compiere, con l osservanza delle disposizioni vigenti, tutte le operazioni ed i servizi bancari e finanziari consentiti, ed ogni altra operazione strumentale o comunque connessa al raggiungimento dello scopo sociale. Le principali aree di business, proprie dell Emittente e del Gruppo Veneto Banca a cui appartiene, sono: - intermediazione creditizia; - intermediazione finanziaria; - bancassicurazione; - servizi. La clientela di riferimento è costituita prevalentemente da privati e professionisti, nei loro diversi segmenti, e da imprese, prevalentemente di media e piccola dimensione Indicazione dei nuovi prodotti e/o delle nuove attività, se significativi. Non sono stati recentemente introdotti, né è prevista l introduzione, di nuovi prodotti e/o servizi che si discostino significativamente da quelli già offerti Principali mercati. Breve descrizione dei principali mercati nei quali l Emittente opera L Emittente è attualmente operativa con n. 37 succursali di cui una in provincia di Avellino, 13 in provincia di Bari, 5 in provincia di Brindisi, 2 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Matera, 9 in provincia di Potenza ed una in provincia di Lecce. 6. STRUTTURA ORGANIZZATIVA 6.1 BREVE DESCRIZIONE DEL GRUPPO DI APPARTENENZA E DELLA POSIZIONE CHE L EMITTENTE OCCUPA pag. 6

7 Banca Meridiana è dal 2002 inserita a tutti gli effetti nel Gruppo bancario Veneto Banca. Si richiama a tale proposito il paragrafo 4.1. Il Gruppo Veneto Banca alla data del Documento, si articola come segue: Veneto Banca s.c.p.a. (capogruppo), Banca del Garda Garda Bank S.p.A., Banca di Bergamo S.p.A., Banca Italo-Romena S.p.A., Banca Meridiana S.p.A., B.C. Eximbank S.A., Claris Assicurazioni S.r.l., Claris Broker S.p.A., Claris Factor S.p.A., Claris Finance S.r.l., Claris Leasing S.p.A., Gospodarsko Kreditna Banka d.d., Italo Romena Leasing S. A., Immobiliare Italo Romena S.r.l. e Veneto Ireland Financial Services Ltd. 1. La società controllante Veneto Banca è una Banca Popolare, costituita nella forma di società cooperativa per azioni ai sensi della legge italiana. Si rinvia al paragrafo Tra le norme speciali che delineano lo statuto delle Banche Popolari, si segnala l art. 30 del D.Lgs. 385/93, per cui ogni socio ha un voto, qualunque sia il numero delle azioni possedute e per cui nessuno può detenere azioni in misura eccedente lo 0,50% del capitale sociale. Grazie alla menzionata legislazione e all assenza di qualsivoglia patto parasociale che governi l esercizio del diritto di voto o il trasferimento delle azioni, la Capogruppo Veneto Banca non ha propri soci che ne detengano il controllo o esercitino influenza notevole. 6.2 DIPENDENZA DELL EMITTENTE DA ALTRI SOGGETTI ALL INTERNO DEL GRUPPO. L Emittente è controllata e soggetta alla direzione e coordinamento da parte della Capogruppo "VENETO BANCA società cooperativa per azioni", con sede in Montebelluna (TV), Piazza G.B. dall'armi n. 1, capogruppo del gruppo bancario "VENETO BANCA", iscritto all'albo dei Gruppi Bancari, di cui all'art. 64 del D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385 con il n Si rinvia al paragrafo Nell ambito dell organizzazione interna e delle linee strategiche del Gruppo, all Emittente Banca Meridiana compete la missione di presidio dell attività del Gruppo nel sud d Italia, principalmente in Puglia e Basilicata, che svolge in autonomia nel rispetto delle linee guide strategiche indicate dalla Capogruppo Veneto Banca. 7. INFORMAZIONI SULLE TENDENZE PREVISTE 7.1 DICHIARAZIONE CHE NON SI SONO VERIFICATI SOSTANZIALI CAMBIAMENTI NEGATIVI DELLE PROSPETTIVE DELL EMITTENTE DALLA DATA DELL ULTIMO BILANCIO PUBBLICATO SOTTOPOSTO A REVISIONE L Emittente dichiara che non si sono verificati sostanziali cambiamenti negativi delle proprie prospettive dalla data dell ultimo bilancio pubblicato, chiuso al 31 dicembre 2005, e sottoposto a revisione. 7.2 INFORMAZIONI SU TENDENZE, INCERTEZZE, RICHIESTE, IMPEGNI O FATTI NOTI CHE POTREBBERO RAGIONEVOLMENTE AVERE RIPERCUSSIONI SIGNIFICATIVE SULLE PROSPETTIVE DELL EMITTENTE ALMENO PER L ESERCIZIO IN CORSO L Emittente dichiara che non è a conoscenza di tendenze, incertezze, richieste, impegni o fatti noti che potrebbero ragionevolmente avere ripercussioni significative sulle prospettive dell Emittente almeno per l esercizio in corso. 1 Si precisa che il concetto di Gruppo inteso come composto da Veneto Banca e da società controllate e partecipate dalla stessa dovrà intendersi distinto da quello di Gruppo Bancario, comprensivo esclusivamente di Veneto Banca, Banca del Garda S.p.A., Banca di Bergamo S.p.A., Banca Italo-Romena S.p.A., Banca Meridiana S.p.A., B.C. Eximbank S.A., Claris Factor S.p.A., Claris Finance S.r.l., Claris Leasing S.p.A., Gospodarsko Kreditna Banka d.d., Italo Romena Leasing S.A., Immobiliare Italo Romena S.r.l. e Veneto Ireland Financial Services Ltd.. Infatti solamente queste società rappresentano un gruppo bancario ai sensi dell art. 60 del D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 383 (Testo unico delle leggi in materia bancaria o creditizia) e della normativa regolamentare emanata dalla Banca d Italia. pag. 7

8 8. PREVISIONI O STIME DEGLI UTILI Nel Documento di Registrazione non sono incluse previsioni o stime di utili. 9. ORGANI DI AMMINISTRAZIONE, DI DIREZIONE E DI VIGILANZA 9.1 NOME, COGNOME, INDIRIZZO E FUNZIONI PRESSO L EMITTENTE DEI COMPONENTI I PREDETTI ORGANI CON INDICAZIONE DELLE PRINCIPALI ATTIVITÀ DA ESSI ESERCITATE AL DI FUORI DELL EMITTENTE STESSO, IN QUANTO SIANO SIGNIFICATIVE RIGUARDO L EMITTENTE Si riporta, di seguito, la composizione degli attuali Consiglio di Amministrazione, Collegio Sindacale e Alta Dirigenza di Banca Meridiana con indicazione, per ciascun membro dell indirizzo, delle funzioni svolte presso l Emittente e dell esercizio sociale conclusivo del mandato. Consiglio di Amministrazione Gli Amministratori, tutti domiciliati per la carica presso la sede dell Emittente in Bari, Via Amendola n. 205/03, durano in carica tre esercizi e sono rieleggibili. Cognome e nome Carica Esercizio di scadenza del mandato Flavio Trinca Presidente 2007 Vincenzo Consoli Vice Presidente 2007 Romeo Feltrin Amministratore Delegato 2007 Francesco Biasia Consigliere 2007 Armando Bressan Consigliere 2007 Alessandro Gallina Consigliere 2007 Cataldo Piccarreta Consigliere 2007 Collegio Sindacale I membri del Collegio Sindacale, tutti domiciliati per la carica presso la sede dell Emittente in Bari, Via Amendola n. 205/3, in carica per il triennio 2005/2007, scadono con l assemblea che approverà il bilancio al 31 dicembre 2007 e sono rieleggibili. Cognome e nome Carica Esercizio di scadenza del mandato Filippo Duodo Presidente 2007 Pietro Codognato Perissinotto Sindaco Effettivo 2007 Bruno Sonego Sindaco Effettivo 2007 Fanio Fanti Sindaco Supplente 2007 Zanatta Fulvio Sindaco Supplente 2007 Alti dirigenti I membri dell Alta Dirigenza, tutti domiciliati per la carica presso la sede dell Emittente in Bari, Via Amendola n. 205/3, risultano i seguenti: Cognome e nome Amenduni Michele Carica Vice Direttore Generale Si indicano, di seguito, le principali cariche ricoperte dai suddetti esponenti aziendali al di fuori dell Emittente, significative riguardo l Emittente. pag. 8

9 Nominativo Carica ricoperta nell Emittente Cariche significative ricoperte in altre società Trinca Flavio Presidente Presidente del Consiglio di Amministrazione di: Veneto Banca; Ge.Con s.r.l.; Progetto tre s.r.l. Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione di: Veneto Ireland FInancial Services Consigliere di Amministrazione di:; Istituto Centrale delle Banche Popolari; Claris Vita S.p.A. Amministratore Unico di : Albant s.r.l.. Presidente del Collegio Sindacale di : Asco Tlc S.p.A.; Bin Caffe' S.p.A.; Bin Finanziaria S.p.A.; Cantina "S.Osvaldo" - S.p.A. - "S.O.L."; Coem s.r.l.; De Bortoli Holding S.p.A.; Della Toffola S.p.A.; Fashion Box Group S.p.A. ; Fashion Box Industries S.p.A. ; Fashion Box S.p.A.; Gruppo Monti S.p.A.; Gruppo Tessile Monti S.p.A. ; Immobiliare D'annunzio s.r.l.; Maglificio Montegrappa s.r.l.; Montelvini S.p.A. Associazione fra Produttori Agricoli; Stonefly S.p.A. Sindaco Effettivo di : Doimo Arredamenti S.p.A.; Frezza Spa; Gaivi Idrocomponents s.r.l; Grande Arredo - S.p.A.; Ivone Dal Negro - S.p.A.; Ivone Dal Negro Holding S.p.A.; M.G.M. S.p.A.; Teodomiro Dal Negro - Fabbrica Carte Da Gioco - S.p.A.; Virosac s.r.l. Sindaco Supplente di : Eds - Te.Ma s.r.l. Consoli Vincenzo Vice Presidente Direttore Generale di: Veneto Banca Vice Presidente del C.d.A. di: Banca di Bergamo S.p.A.; SEC Servizi s.c.p.a. Consigliere di Amministrazione di: Banca del Garda Garda Bank S.p.A.; Banca Italo-Romena S.p.A.; Claris Leasing S.p.A. ; Claris Vita S.p.A. ; Palladio Finanziaria S.p.A.; Veneto Ireland Financial Services Ltd. Romeo Feltrin Amministratore Delegato Vice Presidente di: Claris Factor S.p.A. Amministratore di: Arca SGR S.p.A.; Claris Leasing S.p.A.; Palladium SGR S.p.A. Francesco Biasia Consigliere Presidente di: Biasia Francesco S.p.A.; Amministratore Unico di: Siabi Immobiliare S.r.l.; Francesco Biasia Retail S.p.A.; fino al 2003 Armando Bressan Consigliere Vice Presidente di: Banca del Garda Garda Bank S.p.A.; Consigliere di Amministrazione di.; Claris Assicurazioni S.r.l.; Claris Broker S.p.A.; Claren Immobiliare S.r.l.; Sec Solutions S.c.p.a.(fino al 2004) Alessandro Gallina Consigliere Consigliere di Ammisnitrazione di Banca del Garda Garda Bank S.p.A.; Presidente del Collegio Sindacale di: Casa di Riposo Guizzo Marseille; De.Ma.Fin S.p.A. Revisore dei conti di: Calzaturificio dal Bello S.r.l.; Comune di Povegliano; Consorzio Acquedotto La Calcola; Consorzio Acquedotto S. Anna; Ipab ; Casa di Riposo Villa Fiorita Sindaco Effettivo di: Costa Imballaggi S.r.l.; Garsport S.p.A.; Graneco Rubber S.r.l.; Immobiliare Finanziaria Pedemontana S.p.A.; Immobiliare Laura Sr.l.; Lucente S.r.l.; Mgm S.p.A.; Seit Elettronica S.r.l.; Settentrionale Trasporti S.p.A.; Xero Wheels S.r.l. Cataldo Piccarreta Consigliere Amministratore Delegato di : For Corporate Finance & Consulting S.p.A. Filippo Duodo Presidente del Collegio Sindacale Amministratore di: Arep Onlus Presidente del Collegio Sindacale di: Cepav Uno; Cepav Due; Bencom S.r.l.; Fabrica S.p.A.; Beni Stabili Property Management S.p.A.; Sviluppi Immobiliari S.p.A.; Bieffe s.r.l. Biasuzzi Cave S.p.A. ; Biasuzzi Concrete S.p..A. Latercementi S.p.A: ; Finleva s.r.l.; Dopla S.p.A.; Dodici S.p.A.; Nuova Dopla S.p.A.; Campagnolo s.r.l.; Centro Vacanze Pra delle Torri s.r.l.; G&D Arredamenti S.p.A.; Tiesse s.r.l.; Segafredo Zanetti Coffee System S.p.A.; Consorzio MAiscoltori Cerealicoltori del Piave s.r.l.; Pallacanestro Treviso S.p.A.; Volley Treviso S.p.A. Sindaco Effettivo di: ENI S.p.A.; Snamprogetti S.p.A.; Benetton Group S.p.A.; Nordest Cementi s.r.l.; FIl Man Made Group s.r..l; Fondazione Benertto Iniziative Culturali s.r.l. pag. 9

10 Pietro Codognato Perissinotto Sindaco Effettivo Presidente del Consiglio di Amministrazione di : Ktk Klimatechnik s.r.l. ; Pro.Tec. s.r.l..; Wave s.r.l. Membro del Comitato Esecutivo di : G.I. Holding S.r.l. Amministratore Delegato di : Nova Marghera S.p.A.; Consigliere di Amministrazione di : Venice Yacht Pier S.R.L. ; Aletti Private Equity SGR S.p.A. ; G.I. Holding S.P.A. ; Veneto Sviluppo S.p.A. ; Iniziative Turistiche Cortina S.p.A.; Progress S.r.l.; Presidente del Collegio Sindacale di : Canevel Spumanti S.p.A.; Domopan S.p.A.; Gemini s.r.l.; Giotto S.p.A.; Inimont S.p.A. Sindaco Effettivo di : Electrolux Professional S.p.A.; G. E D. Arredamenti - S.p.A.; Pam Rollers Factory S.p.A.; S.G.T. s.r.l.; Simod - S.p.A.; Sival S.p.A.; Societa' Sportiva Calcio Venezia S.p.A. Bruno Sonego Sindaco Effettivo Presidente del Collegio Sindacale di: Cantina Soc.le Montelliana SocCoopAgr; Contarina Spa; Pasta Zara 2 S.p.A.; Cantina Montelliana SRL; Consorzio Funghi di Treviso Srl soc.agr.; Treviso Mercati Spa; ZILIO Sp.A. Sindaco Effettivo di : Maglificio Montegrappa Srl ;CASINO' MUNICIPALE VE Sp.A.; Pasta Zara S.p.A.; Risanamento Fognature S.p.A.; S.E.C. Servizi-Soc. Consortile per Az.; SEC PRINT;Formazione Unindustria scarl; Industrie Cotto Possagno S.p.A. Consigliere di Amministrazione di : Servizi Integrati Acqua Spa Fanti Fanio Zanatta Fulvio Sindaco Supplente Sindaco Supplente Presidente Collegio Sindacale di: Invicta Holding S.p.A.; Diadora Invicta S.p.A.; Sportuno S.r.l.; India Immobiliare S.r.l.; Alicomm S.r.l.; Gorizia Distribuzione S.r.l.; Fin. Pol. S.p.A.; Gruppo Piazzetta S.p.A.; Jesse S.p.A.; Lanificio Policarpo S.p.A.; Latteria Montello S.p.A.; Modus S.r.l.; Molino Cerere S.r.l.; Panorama S.r.l.; Piva S.r.l.; Sindaco effettivo di: Banca Italo-Romena S.p.A.; Italo Romena Leasing S.A.; De Rigo S.p.A.; Amministratore di: Ivone Dal Negro Holding S.p.A.; Dal Negro Imm.re S.r.l.; Ivone Dal Negro S.p.A.; Teodomiro Dal Negro S.p.A. Amministratore di : Accounting & Auditing s.r.l.; Santandrea s.r.l. Presidente del Collegio Sindacale di : Accoppiatura di Asolo S.p.A.; Banca Del Garda - Garda Bank S.p.A; Banca Italo-Romena S.p.A. Brefin Group s.r.l.; Evoluzione S.p.A.; Incomac S.p.A.; Olang S.p.A.; Sindaco Effettivo di : Finmont s.r.l. ; Guido Zichele s.r.l. Revisore dei conti di: Castel Monte Societa' Cooperativa Sociale 9.2 CONFLITTI DI INTERESSE DEGLI ORGANI DI AMMINISTRAZIONE, DI DIREZIONE E DI VIGILANZA Come indicato al punto 9.1, i membri del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e gli Alti Dirigenti ricoprono cariche analoghe in altre società sia all interno che all esterno del gruppo, e possono comunque contrarre, direttamente e/o indirettamente, obbligazioni con l Emittente: tale situazione potrebbe far configurare conflitti di interesse. Si dichiara, a tale riguardo, che ogni rapporto obbligatorio intrattenuto dall Emittente con i suddetti esponenti aziendali è stato ed è trattato nel rispetto della normativa vigente e delle procedure previste, in particolare secondo quanto disposto dall art e 2391 bis codice civile e dall art. 136 D.Lgs. 385/93 (Testo unico delle norme in materia bancaria e creditizia) e delle relative Istruzioni di Vigilanza in materia. 10. PRINCIPALI AZIONISTI 10.1 AZIONISTA DI CONTROLLO L azionista che detiene il controllo dell Emittente è: - Veneto Banca società cooperativa per azioni, con sede in Montebelluna (TV), Piazza G.B. Dall Armi n. 1, capogruppo del gruppo bancario "VENETO BANCA", iscritto all'albo dei Gruppi Bancari di cui all'art. 64 del D.Lgs. 1 settembre 1993, n. 385 con il n , che detiene il 99,595% del capitale sociale, pari a n azioni ordinarie (su un totale di n. pag. 10

11 ), del valore nominale unitario di Euro 5,16, e quindi per nominali Euro ,44 (su un totale di Euro ,16), debitamente autorizzata dalla Banca d Italia ai sensi dell art. 19 del D.Lgs. 385/93, e quindi legittimata ad esercitare il proprio diritto di voto nell assemblea di Banca Meridiana per l intero valore del capitale sociale detenuto. Il rimanente 0,405% del capitale sociale è di proprietà di meno di 100 soci minori. L eventuale cambiamento del controllo dell Emittente è soggetto alla preventiva autorizzazione della Banca d Italia ex art. 19 del D.Lgs. 385/93. L autonomia gestionale dell Emittente è assicurata dal Consiglio di Amministrazione dell Emittente stesso, che opera in completa autonomia, nell ambito delle linee guida strategiche di gruppo PATTI PARASOCIALI Attualmente non sono vigenti patti parasociali che disciplinino l esercizio concertato del diritto di voto, o che pongano limiti o privilegi connessi con tale diritto di voto, o che prevedano l esercizio anche congiunto di un influenza dominante sull Emittente diversa da quella esercitata dalla citata capogruppo Veneto Banca o che inibiscano il trasferimento delle azioni. 11. INFORMAZIONI FINANZIARIE RIGUARDANTI LE ATTIVITA, LE PASSIVITA, LA SITUAZIONE FINANZIARIA E I PROFITTI E LE PERDITE DELL EMITTENTE 11.1 INFORMAZIONI FINANZIARIE RELATIVE AGLI ESERCIZI PASSATI Ai sensi dell art. 28 del Regolamento 809/2004/CE, si includono per riferimento, le seguenti informazioni finanziarie relative agli ultimi due esercizi, chiusi il 31 dicembre 2004 e 2005, contenuti nei relativi fascicoli di bilancio approvati con delibere dell assemblea ordinaria dei soci, rispettivamente, in data 21 aprile 2005 e 21 aprile 2006, e depositati presso la CONSOB. Si precisa che i fascicoli relativi ai bilanci 2004 e 2005 dell Emittente, contenenti lo stato patrimoniale, il conto economico, la nota integrativa e relativi allegati, nonché le relazioni del Consiglio di Amministrazione sulla gestione, del Collegio Sindacale e della società di revisione, possono essere consultati presso il sito internet della stessa e sono a disposizione degli investitori presso le filiali dell Emittente. Informazioni finanziarie Esercizio anno 2004 Fascicolo di Bilancio 2004 pagine- Esercizio anno 2005 Fascicolo di Bilancio 2005 pagine Stato patrimoniale Conto economico Rendiconto finanziario Nota integrativa: Parte A - Criteri di valutazione Parte B - Informazioni sullo stato patrimoniale - attivo passivo garanzie e impegni Parte C - Informazioni sul conto economico Parte D Altre informazioni La Società di Revisione ha rilasciato la propria relazione esprimendo un giudizio senza rilievi in merito ai bilanci d esercizio individuale e consolidato relativi agli esercizi chiusi al 31 dicembre 2005 e Le relazioni della Società di Revisione, cui si fa rinvio, sono incluse nel presente Documento mediante riferimento, e sono reperibili, nei relativi fascicoli di bilancio alla pagine seguenti: Relazioni Esercizio anno 2004 Fascicolo di Bilancio 2004 pagine Relazione della Società di revisione relative Esercizio anno 2005 Fascicolo di Bilancio 2005 pagine pag. 11

12 ai bilanci BILANCI Con riferimento ai bilanci dell Emittente, si fa riferimento a quanto richiamato nel paragrafo 11.1 del Documento REVISIONE DELLE INFORMAZIONI FINANZIARIE ANNUALI L Emittente dichiara che le informazioni finanziarie relative agli esercizi chiusi al 31 dicembre 2004 e 2005 sono state sottoposte a certificazione da parte della società di revisione PricewaterhouseCoopers S.p.A., così come meglio indicata nel paragrafo 2 del presente Documento. I bilanci di esercizio relativi agli esercizi chiusi al 31 dicembre 2004 e 31 dicembre 2005, sono stati certificati dalla suddetta società di revisione PricewaterhouseCoopers S.p.A.., la quale ha espresso il proprio giudizio senza rilievi Non vi sono ulteriori informazioni, contenute nel Documento di Registrazione, controllate dalla società di revisione Nel Documento di Registrazione non sono stati utilizzati dati estratti da bilanci non revisionati DATA DELLE ULTIME INFORMAZIONI FINANZIARIE Le più recenti informazioni finanziarie risalgono al 31 dicembre INFORMAZIONI FINANZIARIE INFRANNUALI E LE ALTRE INFORMAZIONI FINANZIARIE L Emittente dichiara che dalla data della più recente informazione finanziaria contenuta mediante riferimento nel Documento di Registrazione e la data di redazione dello stesso non sono disponibili altri dati più recenti rinvenibili da situazioni semestrali o trimestrali pubblicate L Emittente dichiara che il Documento di Registrazione è stato redatto antecedentemente a 9 mesi dalla data di chiusura dell ultimo esercizio sottoposto a revisione, chiusosi il 31 dicembre PROCEDIMENTI GIUDIZIARI E ARBITRALI CHE POSSONO AVERE UN EFFETTO SIGNIFICATIVO SULL ANDAMENTO DELL EMITTENTE L Emittente non ha procedimenti amministrativi, giudiziari o arbitrali pendenti, i quali possano avere, a giudizio dell Emittente stesso, ripercussioni significative sulla situazione finanziaria o sulla redditività CAMBIAMENTI SIGNIFICATIVI NELLA SITUAZIONE FINANZIARIA O COMMERCIALE DELL EMITTENTE L Emittente dichiara che non si sono verificati sostanziali cambiamenti nella propria situazione finanziaria o commerciale, della chiusura dell ultimo esercizio, al 31 dicembre 2005, per il quale sono state pubblicate informazioni finanziarie sottoposte a revisione. 12. CONTRATTI IMPORTANTI L Emittente non ha concluso alcun contratto negli ultimi due anni al di fuori del normale svolgimento dell attività, che abbia comportato o possa ragionevolmente comportare per pag. 12

13 l Emittente medesima un obbligazione o un diritto tale da influire in misura rilevante sulla capacità dell Emittente di adempiere alle sue obbligazioni nei confronti dei possessori degli strumenti finanziari che intende emettere. 13. INFORMAZIONI PROVENIENTI DA TERZI, PARERI DI ESPERTI E DICHIARAZIONI DI INTERESSI Non sono state rilasciate informazioni provenienti da terzi, o pareri di esperti e dichiarazioni di interessi inserite nel Documento di Registrazione, ad eccezione del dato concernente il total capital ratio consolidato riferito al Gruppo Veneto Banca, di cui al paragrafo 3, fornito all Emittente dalla Capogruppo Veneto Banca. 14. DOCUMENTI ACCESSIBILI AL PUBBLICO Per tutta la durata di validità del Documento di Registrazione possono essere consultati presso il sito internet dell Emittente e sono a disposizione degli investitori presso le filiali dell Emittente, i seguenti documenti: (a) il Documento di Registrazione; (b) lo statuto sociale dell Emittente; (c) i Bilanci 2004 e 2005 dell Emittente, corredati di nota integrativa nonché degli ulteriori allegati, delle relazioni del Consiglio di Amministrazione sulla gestione, del Collegio Sindacale e della società di revisione. pag. 13

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 CHE CHIUDE CON UN UTILE NETTO CONSOLIDATO DI EURO 4,25 MILIONI LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO LORDO

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

Regolamento emittenti

Regolamento emittenti E Regolamento emittenti Adottato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 Allegato 5-bis Calcolo del limite al cumulo degli incarichi di amministrazione e controllo di cui Aggiornato con le modifiche apportate

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE OPERAZIONI CON SOGGETTI COLLEGATI

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE OPERAZIONI CON SOGGETTI COLLEGATI REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE OPERAZIONI CON SOGGETTI COLLEGATI EDIZIONE NOVEMBRE 2010 Approvato dal Consiglio d Amministrazione in data 30 Novembre 2010 Indice Premessa...3 A. PARTE GENERALE...5 1. Inquadramento...5

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE

IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE CAPITOLO 19 IL GIUDIZIO SUL BILANCIO DEL REVISORE LEGALE di Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle 1. PREMESSA La relazione del revisore legale deve esprimere il giudizio sull attendibilità

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI )

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) ( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) PROCEDURA RELATIVA ALLA TENUTA E AGGIORNAMENTO DEL REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO AD INFORMAZIONI PRIVILEGIATE IN GIOVANNI CRESPI SPA Approvata dal Consiglio

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE

SERVIZIO DI OPERATIVITÀ TRAMITE FILIALI DI ALTRE BANCHE DEL GRUPPO UNIONE DI BANCHE ITALIANE DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

TITOLO V - Capitolo 5 ATTIVITÀ DI RISCHIO E CONFLITTI DI INTERESSE NEI CONFRONTI DI SOGGETTI COLLEGATI DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE

TITOLO V - Capitolo 5 ATTIVITÀ DI RISCHIO E CONFLITTI DI INTERESSE NEI CONFRONTI DI SOGGETTI COLLEGATI DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE TITOLO V - Capitolo 5 ATTIVITÀ DI RISCHIO E CONFLITTI DI INTERESSE NEI CONFRONTI DI SOGGETTI COLLEGATI SEZIONE I DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE 1. Premessa La disciplina delle operazioni con parti

Dettagli

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO

MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO MODIFICHE AL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL FONDO PATRIMONIO UNO Regolamento del fondo comune di investimento immobiliare chiuso riservato ad investitori qualificati PATRIMONIO UNO promosso da Patrimonio

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A.

PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all offerta ai Soci e al pubblico di azioni ordinarie Banca Sviluppo Economico S.p.A. BANCA SVILUPPO ECONOMICO Società per Azioni Sede sociale: 95128 Catania (CT), Viale Venti Settembre n. 56 Iscritta all albo delle Banche al n.3393 Capitale sociale Euro 6.146.855,00 Aderente al Fondo Interbancario

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni

Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Requisiti di informativa relativi alla composizione del patrimonio Testo delle disposizioni Giugno 2012 Il presente documento è stato redatto in lingua inglese.

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

Maggio 2014. Guida dell Azionista

Maggio 2014. Guida dell Azionista Maggio 2014 Guida dell Azionista Con la presente Guida intendiamo offrire un utile supporto ai nostri azionisti, evidenziando i diritti connessi alle azioni possedute e consentendo loro di instaurare un

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell'art. 2 e dell'art. 6 delle disposizioni AIM Italia in tema di Parti Correlate del maggio 2012, nonché

Dettagli

autoregolamentazione protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti d interessi English version included

autoregolamentazione protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti d interessi English version included autoregolamentazione protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti d interessi English version included 1 protocollo di autonomia per la gestione dei conflitti d interessi English version included

Dettagli

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari V Edizione (gennaio 2015) Premessa alla quinta edizione (gennaio 2015) Questa nuova edizione del format per la redazione della relazione

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

C O M U N E DI M O L I T E R N O

C O M U N E DI M O L I T E R N O C O M U N E DI M O L I T E R N O (Provincia di Potenza) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con delibera consiliare n.05 del 6/02/2013 modificato con delibera consiliare n. 54 del 30/11/2013 Indice

Dettagli

Cos è una cooperativa e come si costituisce

Cos è una cooperativa e come si costituisce Cos è una cooperativa e come si costituisce SOMMARIO 1. Introduzione al mondo della cooperazione 2. La società cooperativa 3. Costituzione di una cooperativa 4. Libri e adempimenti formali della cooperativa

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me.

Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Informazioni sulla banca. Foglio informativo n. 178/003. Prestito personale Viaggia con Me. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza San Carlo 156-10121 Torino. Tel.: 800.303.306 (Privati),

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane CIRCOLARE N. 12 DEL 20 APRILE 2015 DIRITTO SOCIETARIO MERCATO DEI CAPITALI E SOCIETA QUOTATE L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane www.assonime.it ABSTRACT Nel corso del 2014 si è

Dettagli

Documento. n. 20. Verbali e procedure del collegio sindacale

Documento. n. 20. Verbali e procedure del collegio sindacale Documento n. 20 Verbali e procedure del collegio sindacale Giugno 2013 VERBALI E PROCEDURE DEL COLLEGIO SINDACALE Si ringraziano per il loro contributo Niccolò Abriani, Cristina Bauco, Luciano Berzè, Marcellino

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli

FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli FOGLIO INFORMATIVO Apertura di credito per finanziamenti a fronte di certificati/dichiarazioni di conformità di autoveicoli INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Credito Emiliano SpA Iscrizione in albi

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l.

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Il bilancio delle società di capitali La sua impugnazione Firenze 15 giugno 2010 La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Francesco D Angelo (Università di Firenze)

Dettagli

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto

I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto I BORGHI PIU' BELLI D'ITALIA Statuto ARTICOLO 1- COSTITUZIONE E' costituito il Club denominato I Borghi più Belli d'italia ai sensi dello Statuto dell Associazione Nazionale Comuni Italiani, in breve ANCI.

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO

FOGLIO INFORMATIVO. Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO FOGLIO INFORMATIVO Redatto ai sensi del Testo Unico Bancario - Decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385 MUTUO CHIROGRAFARIO VOLT MUTUO INFORMAZIONI SULLA BANCA CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA. L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via 1 ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA L anno 2014 il giorno 11 del mese di FEBBRAIO in Bari (BA) Torre a mare alla Via Pitagora n. 7 alle ore 20,00 si sono riuniti i Sigg.: - Iacobellis

Dettagli