B O L L E T T I N O U F F I C I A L E

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "B O L L E T T I N O U F F I C I A L E"

Transcript

1 Anno CXXIX - Numero 13 Roma, 15 luglio 2008 Pubblicato il 15 luglio 2008 B O L L E T T I N O U F F I C I A L E del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE - SPED. IN ABBONAMENTO POSTALE 70% - FILIALE DI ROMA

2 S O M M A R I O PARTE PRIMA DISPOSIZIONI GENERALI D.M. 23 aprile Rideterminazione delle piante organiche del personale della magistratura onoraria addetto agli uffici del giudice di pace.... Pag. 1 D.M. 28 aprile Modifica della individuazione dei datori di lavoro in relazione alle sedi ministeriali di Piazza Firenze n. 27 e via Tronto n » 4 D.M. 30 aprile Incarico di reggenza temporanea della Direzione generale della giustizia civile per la firma del Decreto dirigenziale di nomina dei vincitori del concorso a 230 posti di notaio indetto con decreto dirigenziale del 1 settembre » 4 Cassa Mutua Nazionale tra i cancellieri e segretari giudiziari - Bilancio consuntivo per l esercizio 1 gennaio - 31 dicembre » 5 CONCORSI, COMMISSIONI E LIBERE PROFESSIONI DIPARTIMENTO DELL'ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DD.MM. 5 e 11 giugno 2008 Composizione della Commissione esaminatrice del concorso, per esami, a 10 posti di magistrato ordinario riservato alla provincia autonoma di Bolzano, indetto con decreto ministeriale 27 febbraio 2008, nonché decreto di modifica Pag. 5 Idoneità ad ulteriore valutazione ai fini della nomina a magistrato di cassazione » 17 Nomina a magistrato di corte di appello » 22 Nomina a magistrato di Tribunale » 32 Conferme del collocamento fuori del ruolo organico della magistratura » 32 Applicazioni extradistrettuali e proroghe » 33 Aspettative, congedi straordinari ed autorizzazioni ad assentarsi dal lavoro » 33 personale delle cancellerie e segreterie giudiziarie CARRIERA DIRIGENZIALE P.C.D. 10 aprile Rideterminazione della retribuzione di posizione dei dirigenti di seconda fascia dell amministrazione giudiziaria con decorrenza 1 gennaio 2004, 1 gennaio 2005 e 1 gennaio Pag. 38 Reggenze: nuovi incarichi, proroghe e revoche.....» 38 Conferimento incarichi all ispettorato generale: cambi di circoscrizione ispettiva » 39 Conferimento incarichi a seguito di pubblicazione di posizioni dirigenziali vacanti » 40 Disposizioni che rendono definitivi i provvedimenti di assunzione provvisoria, relativo contratto individuale di lavoro e conferimento incarico....» 43 DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI DI GIUSTIZIA LIBERE PROFESSIONI DIPARTIMENTO DELL'AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Avvocati - Comunicato relativo alle elezioni suppletive per la nomina di due componenti del Consiglio Nazionale Forense Pag. 6 PARTE SECONDA ATTI UFFICIALI DEL PERSONALE DIPARTIMENTO DELL'ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA DEL PERSONALE E DEI SERVIZI Magistratura: Idoneità ad ulteriore valutazione ai fini della nomina alle funzioni direttive superiori Pag. 7 Personale amministrativo, tecnico e di servizio sociale: Conferimento incarico di Provveditore Regionale dell Amministrazione Penitenziaria dell Abruzzo e del Molise Pag. 44 Corpo di polizia penitenziaria e ufficiali del disciolto corpo degli AA.CC.: Promozione ad Assistente Capo, Assistente, Agente Scelto e rettifica provvedimenti Pag. 45 Conferimento Croce d oro e di bronzo per anzianità di servizio » 182 Conferimento Medaglia d oro, d argento e di bronzo al merito di servizio » 185 Conferimento Medaglia di commiato in argento.....» 194 Cessazioni dal servizio a domanda e per limiti di età..» 196 Defunti: Magistrati Pag. 199

3

4

5 BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N PARTE PRIMA DISPOSIZIONI GENERALI D.M. 23 aprile 2008 Rideterminazione delle piante organiche del personale della magistratura onoraria addetto agli uffici del giudice di pace. IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA Vista la legge 12 gennaio 1991, n. 13, concernente «Determinazione degli atti amministrativi da adottarsi nella forma del decreto del Presidente della Repubblica»; Vista la legge 21 novembre 1991, n. 374, concernente «Istituzione del giudice di pace», e successive modificazioni; Visto, in particolare, l articolo 3, comma 1, che ha fissato in unità il ruolo organico dei magistrati onorari addetti agli uffici del giudice di pace; Visti i decreti ministeriali 3 luglio 1992 e 15 marzo 1993, e le successive modificazioni, con i quali sono state determinate le piante organiche del predetto personale addetto alle singole sedi giudiziarie; Vista la tabella n. 2 allegata al decreto legislativo 21 aprile 1993, n. 133, concernente «Istituzione di nuovi ruoli locali degli uffici giudiziari siti in provincia di Bolzano e modifiche alle tabelle organiche, in attuazione dello statuto speciale del Trentino Alto Adige», con la quale è stata determinata la pianta organica dei magistrati onorari addetti agli uffici del giudice di pace aventi sede nella provincia autonoma di Bolzano; Vista la legge 12 novembre 2004, n. 271, concernente «conversione in legge con modificazioni del decreto legge 14 settembre 2004, n. 241, recante disposizioni urgenti in materia di immigrazione», che, nel disporre un ampliamento delle competenze giurisdizionali degli uffici del giudice di pace, ha altresì previsto la necessità di procedere alla ridefinizione delle piante organiche del personale giudicante ivi addetto; Considerato che la rilevazione dei procedimenti effettivamente esauriti dal personale giudicante in servizio sul territorio nazionale ha consentito di individuare il numero di procedimenti mediamente definibili, complessivamente e per ogni settore della giurisdizione, da ciascun giudice; Ritenuto che, rapportando il numero di procedimenti iscritti per ciascuna sede giudiziaria alla relativa pianta organica, è stato possibile valutare la congruità delle risorse organiche ivi assegnate sulla scorta del carico di lavoro sostenibile da ciascun giudice in precedenza individuato; Considerato che dall analisi condotta emerge con evidenza la necessità di procedere ad una ridistribuzione delle risorse organiche, operando un riequilibrio tra gli uffici caratterizzati da carichi di lavoro esigui e gli uffici ove si registrano condizioni di disagio operativo; Rilevato che dalle risultanze dell analisi non sono state tratte concrete determinazioni per gli uffici compresi nella regione Trentino Alto Adige; Visto il parere espresso al riguardo dal Consiglio superiore della magistratura nella seduta del 21 dicembre 2006; Considerato che l analisi statistica condotta è stata ulteriormente integrata, sia mediante una ponderata valutazione delle osservazioni formulate al riguardo dal Consiglio Superiore della Magistratura con il citato parere, sia attraverso una verifica della congruità delle determinazioni proposte sulla scorta dei dati statistici disponibili; Ritenuto, pertanto, che si deve procedere ad una revisione delle piante organiche del personale della magistratura onoraria addetto agli uffici del giudice di pace che realizza la riduzione di complessive 220 unità presso le sedi giudiziarie con contestuale ridistribuzione dei posti soppressi ad altre sedi interessate da apprezzabili carichi di lavoro, in conformità delle risultanze dell indagine sopra descritta e delle indicazioni formulate dal Consiglio Superiore della Magistratura con il citato parere; Decreta: Art. 1 Le piante organiche del personale della magistratura onoraria dei seguenti uffici del giudice di pace sono ridotte delle unità a fianco di ciascuno di essi indicate: Distretto Ufficio Posti in riduzione ANCONA ANCONA -3 ANCONA JESI -1 ANCONA OFFIDA -1 BARI CASTELNUOVO -1 BARI FOGGIA -3 BARI MINERVINO MURGE -1 BARI SAN SEVERO -2 BARI TRANI -1 BARI TROIA -1 BARI VIESTE -1 BOLOGNA ARGENTA -1 BRESCIA BOZZOLO -1 CAGLIARI BOSA -1 CAGLIARI BUSACHI -1 CAGLIARI CAGLIARI -8 CAGLIARI GUSPINI -1 CAGLIARI ISILI -1 CAGLIARI JERZU -1 CAGLIARI LANUSEI -1 CAGLIARI MURAVERA -1 CAGLIARI SANLURI -1 CAGLIARI SANT ANTIOCO -1 CAGLIARI SEUI -1 CAGLIARI TORTOLÌ -1 CAGLIARI - Sezione BITTI -1 distaccata di Sassari CAGLIARI - Sezione BONO -1 distaccata di Sassari CAGLIARI - Sezione BONORVA -1 distaccata di Sassari CAGLIARI - Sezione DORGALI -1 distaccata di Sassari CAGLIARI - Sezione GAVOI -1 distaccata di Sassari CAGLIARI - Sezione NUORO -1 distaccata di Sassari

6 BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N. 13 Distretto Ufficio Posti in riduzione CAGLIARI - Sezione ORANI -1 distaccata di Sassari CAGLIARI - Sezione PATTADA -1 distaccata di Sassari CAGLIARI - Sezione POZZOMAGGIORE -1 distaccata di Sassari CALTANISSETTA AGIRA -1 CALTANISSETTA BARRAFRANCA -1 CALTANISSETTA CALTANISSETTA -3 CALTANISSETTA LEONFORTE -1 CALTANISSETTA REGALBUTO -1 CALTANISSETTA SANTA CATERINA VILLARMOSA -1 CALTANISSETTA SOMMATINO -1 CALTANISSETTA TROINA -1 CALTANISSETTA VALGUARNERA CAROPEPE -1 CALTANISSETTA VILLAROSA -1 CAMPOBASSO BOIANO -2 CAMPOBASSO CASACALENDA -1 CAMPOBASSO FROSOLONE -1 CAMPOBASSO ISERNIA -2 CAMPOBASSO RICCIA -1 CAMPOBASSO TRIVENTO -1 CATANIA ACIREALE -1 CATANIA AVOLA -1 CATANIA CATANIA -5 CATANIA GRAMMICHELE -1 CATANIA MILITELLO IN VAL DI CATANIA -1 CATANIA PALAZZOLO ACREIDE -1 CATANIA PATERNÒ -2 CATANIA RAGUSA -1 CATANIA RANDAZZO -1 CATANIA SIRACUSA -3 CATANIA TRECASTAGNI -1 CATANIA VITTORIA -1 CATANIA VIZZINI -1 CATANZARO ARENA -1 CATANZARO CAMPANA -1 CATANZARO CARIATI -1 CATANZARO CASTROVILLARI -1 CATANZARO CATANZARO -1 CATANZARO LUNGRO -1 CATANZARO MILETO -1 CATANZARO ORIOLO -1 CATANZARO PIZZO -1 CATANZARO TIRIOLO -1 CATANZARO VIBO VALENTIA -1 FIRENZE FIRENZE -2 Distretto Ufficio Posti in riduzione FIRENZE LIVORNO -2 FIRENZE PIOMBINO -1 FIRENZE PISA -2 FIRENZE PITIGLIANO -1 FIRENZE PRATO -3 L AQUILA CAMPLI -1 L AQUILA CIVITELLA ROVETO -1 L AQUILA LAMA DEI PELIGNI -1 L AQUILA MONTORIO AL VOMANO -1 LECCE BRINDISI -2 LECCE LECCE -3 LECCE OTRANTO -1 MESSINA MILAZZO -1 MESSINA ROMETTA -1 MESSINA SANT ANGELO DI BROLO -1 MILANO ABBIATEGRASSO -1 MILANO BELLANO -1 MILANO CORTEOLONA -1 MILANO LEGNANO -3 MILANO MEDE -1 NAPOLI BENEVENTO -2 NAPOLI CAPRI -1 NAPOLI OTTAVIANO -2 NAPOLI PROCIDA -1 PALERMO AGRIGENTO -6 PALERMO ARAGONA -1 PALERMO BIVONA -1 PALERMO CARINI -1 PALERMO CORLEONE -1 PALERMO GANGI -1 PALERMO LERCARA FRIDDI -1 PALERMO MARSALA -1 PALERMO MONTEMAGGIORE BELSITO -1 PALERMO PALERMO -12 PALERMO PANTELLERIA -1 PALERMO PIANA DEGLI ALBANESI -1 PALERMO RAVANUSA -1 PALERMO SALEMI -1 PALERMO SCIACCA -2 PALERMO TRAPANI -4 PERUGIA AMELIA -1 PERUGIA MONTEFALCO -1 POTENZA ACERENZA -1 POTENZA AVIGLIANO -1 POTENZA CALVELLO -1 POTENZA IRSINA -1 POTENZA LAURENZANA -1 POTENZA MARSICO NUOVO -1 POTENZA MELFI -2 POTENZA POTENZA -3 POTENZA SAN MAURO FORTE -1 POTENZA SANT ARCANGELO -1 POTENZA STIGLIANO -1

7 BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N Distretto Ufficio Posti in riduzione POTENZA VENOSA -1 POTENZA VIETRI DI POTENZA -1 REGGIO CALABRIA LOCRI -3 REGGIO CALABRIA PALMI -1 REGGIO CALABRIA REGGIO CALABRIA -6 REGGIO CALABRIA SINOPOLI -1 REGGIO CALABRIA STAITI IN BRANCALEONE -1 ROMA AMATRICE -1 ROMA ATINA -1 ROMA ROCCA SINIBALDA -2 ROMA SEGNI -1 ROMA SUBIACO -1 SALERNO SANT ANGELO A FASANELLA -1 TORINO CARRÙ -1 TORINO CEVA -1 TORINO DOGLIANI -1 TORINO TRINO -1 TORINO VENASCA -1 VENEZIA MESTRE -4 VENEZIA MONTAGNANA -1 VENEZIA VENEZIA -4 Art. 2 Le piante organiche del personale della magistratura onoraria dei seguenti uffici del giudice di pace sono ampliate delle unità a fianco di ciascuno di essi indicate: Distretto Ufficio Posti in aumento ANCONA CIVITANOVA MARCHE 2 ANCONA FANO 3 ANCONA OSIMO 1 ANCONA SANT ELPIDIO A MARE 2 BARI ACQUAVIVA DELLE FONTI 3 BARI ALTAMURA 3 BARI GRAVINA DI PUGLIA 2 BARI MODUGNO 2 BARI MONOPOLI 2 BARI NOCI 1 BARI PUTIGNANO 2 BARI RUTIGLIANO 2 BOLOGNA REGGIO EMILIA 5 BOLOGNA SASSUOLO 4 BRESCIA GRUMELLO DEL MONTE 3 BRESCIA LONATO 3 BRESCIA VEROLANUOVA 2 CAGLIARI - Sezione OLBIA 4 distaccata di Sassari CAMPOBASSO TERMOLI 3 CAMPOBASSO VENAFRO 2 CATANZARO ACRI 1 CATANZARO AMANTEA 1 CATANZARO BADOLATO 1 Distretto Ufficio Posti in aumento CATANZARO BELVEDERE MARITTIMO 1 CATANZARO CHIARAVALLE CENTRALE 1 CATANZARO CORIGLIANO CALABRO 1 CATANZARO DAVOLI 1 CATANZARO NOCERA TIRINESE 1 CATANZARO PETILIA POLICASTRO 2 CATANZARO SAN GIOVANNI IN FIORE 1 CATANZARO SANTA SEVERINA 1 CATANZARO SCALEA 2 FIRENZE CECINA 2 FIRENZE PONTASSIEVE 2 L AQUILA GIULIANOVA 3 LECCE CAMPI SALENTINA 2 LECCE CASARANO 2 LECCE FRANCAVILLA FONTANA 2 LECCE GALLIPOLI 3 LECCE MAGLIE 3 LECCE MESAGNE 2 LECCE - Sezione MARTINA FRANCA 2 distaccata di Taranto MESSINA TAORMINA 4 NAPOLI CASERTA 5 NAPOLI CASORIA 4 NAPOLI CASTEL BARONIA 1 NAPOLI CASTELLAMMARE DI STABIA 4 NAPOLI CICCIANO 1 NAPOLI ISCHIA 3 NAPOLI MADDALONI 3 NAPOLI PIEDIMONTE MATESE 2 NAPOLI SORRENTO 2 PALERMO ALCAMO 2 PALERMO CANICATTÌ 1 PERUGIA ASSISI 3 PERUGIA CITTÀ DI CASTELLO 1 PERUGIA PERUGIA 5 REGGIO CALABRIA CAULONIA 1 ROMA ALBANO LAZIALE 3 ROMA CIVITA CASTELLANA 2 ROMA FONDI 2 ROMA MONTEFIASCONE 1 ROMA POGGIO MIRTETO 2 ROMA ROMA 9 ROMA VITERBO 2 SALERNO AGROPOLI 2 SALERNO AMALFI 2 SALERNO CAPACCIO 2 SALERNO CAVA DE TIRRENI 7 SALERNO EBOLI 2 SALERNO MERCATO SAN SEVERINO 4 SALERNO MONTECORVINO ROVELLA 1 SALERNO NOCERA INFERIORE 2 SALERNO SARNO 1 TORINO BORGOMANERO 3

8 BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N. 13 Distretto Ufficio Posti in aumento TORINO BRA 1 TRIESTE PORDENONE 6 TRIESTE TRIESTE 12 VENEZIA MONTEBELLUNA 4 VENEZIA TREVISO 6 VENEZIA VERONA 14 Roma, 23 aprile 2008 Visto U.C.B. 5 giugno Il Ministro. D.M. 28 aprile 2008 Modifica della individuazione dei datori di lavoro in relazione alle sedi ministeriali di Piazza Firenze n. 27 e via Tronto n. 2. MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Visto il decreto legislativo 19 settembre 1994 n. 626 come modificato ed integrato dal decreto legislativo 19 marzo 1996, n. 242; Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; Visti i D.M. 18 aprile 1996 (come modificato dal D.M. 5 agosto 1998), nonché il D.M. 12 febbraio 2002 con i quali sono stati individuati i soggetti destinatari degli obblighi attribuiti al datore di lavoro dal decreto legislativo n. 626/94 negli uffici centrali e periferici del ministero della Giustizia ed il D.M. in data 13 febbraio 2004; Vista la proposta congiunta dei Capi dei Dipartimenti per gli Affari di giustizia e per l Organizzazione giudiziaria n del 17 aprile 2008; Ritenuto di dover condividere detta proposta; Decreta: la lettera i) del decreto ministeriale 12 febbraio 2002, aggiunta con il decreto ministeriale in data 13 febbraio 2004, è sostituita dalla seguente: «i) per gli uffici del casellario centrale ubicati in piazza Firenze n. 27 e per il locali utilizzati dalla Commissione per i revisori dei conti in via Tronto n. 2 la competenza spetta al Capo del Dipartimento per gli Affari di Giustizia; per i locali in via Tronto n. 2 utilizzati dalla Direzione Generale magistrati e per le parti comuni della predetta sede, la competenza è attribuita al Capo Dipartimento dell Organizzazione giudiziaria». Roma, 28 aprile 2008 Vistato dall'ufficio Centrale del Bilancio il 21 maggio Il Ministro: prof. Luigi Scotti. D.M. 30 aprile 2008 Incarico di reggenza temporanea della Direzione generale della giustizia civile per la firma del Decreto dirigenziale di nomina dei vincitori del concorso a 230 posti di notaio indetto con decreto dirigenziale del 1 settembre MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, recante: «Regolamento dell organizzazione del Governo, a norma dell articolo 11 della legge 15 marzo 1997, n. 59»; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55, recante: «Regolamento di organizzazione del Ministero della Giustizia», con il quale è stata, tra l altro, istituita, nell ambito del Dipartimento per gli affari di giustizia, la Direzione Generale della giustizia civile; Visto il D.P.C.M. 16 gennaio 2006 con il quale al dott. Alfonso Papa - magistrato di Tribunale fuori del ruolo organico della magistratura - è stato conferito l incarico di Direttore generale della giustizia civile; Visto il decreto dirigenziale 28 gennaio 2008 con il quale è stata approvata la graduatoria del concorso a 230 posti di notaio indetto il 1 settembre 2004; Considerato che il predetto Direttore generale, già collocato in aspettativa per aver accettato la candidatura alle elezioni politiche che si sono tenute il 13 e 14 aprile 2008, è stato eletto parlamentare ed è in corso il suo collocamento in aspettativa per mandato parlamentare; Attesa la inderogabile necessità di provvedere alla nomina dei vincitori del concorso a 230 posti di notaio indetto con decreto dirigenziale in data 1 settembre 2004 ed alla contestuale assegnazione della relativa residenza; Considerato che tale sopravvenuta necessità e l obiettivo di soddisfare con immediatezza l interesse pubblico di garantire la continuità del suddetto servizio istituzionale possano essere adeguatamente fronteggiati attribuendo, per questo singolo atto, un incarico provvisorio di reggenza al Capo del Dipartimento per gli affari di giustizia, Cons. Augusta IANNINI, magistrato di sperimentata esperienza e professionalità; Decreta: Il cons. Augusta IANNINI, capo del Dipartimento per gli affari di giustizia, è incaricata di assumere, con decorrenza immediata, la reggenza temporanea della Direzione generale della giustizia civile del predetto Dipartimento, per la sola firma del decreto dirigenziale di nomina dei vincitori del concorso a 230 posti di notaio indetto con decreto dirigenziale in data 1 settembre 2004 e di contestuale assegnazione della relativa residenza. Il presente provvedimento sarà trasmesso ai competenti organi di controllo. Roma, 30 aprile 2008 Il Ministro: prof. Luigi Scotti. Vistato all ufficio Centrale del Bilancio presso il Ministero della Giustizia il 6 maggio Registrato alla Corte dei Conti il 9 maggio 2008, Reg. n. 5, fog. N. 117.

9 BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N. 13 Cassa Mutua Nazionale tra i cancellieri e segretari giudiziari - Bilancio consuntivo per l esercizio 1 gennaio - 31 dicembre Roma 20 marzo 2008 Il Consigliere Delegato: dott.ssa Maria Antonietta Giacintino. Il Presidente: dott. Federico Mancuso. I Revisori dei Conti: dott. Francesco Antonazzi - dott. Lorenzo Vassallo - dott.ssa Luciana Cenci. CONCORSI, COMMISSIONI E LIBERE PROFESSIONI DIPARTIMENTO DELL ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA DEL PERSONALE E DEI SERVIZI DD.MM. 5 e 11 giugno 2008 Composizione della Commissione esaminatrice del concorso, per esami, a 10 posti di magistrato ordinario riservato alla provincia autonoma di Bolzano, indetto con decreto ministeriale 27 febbraio 2008, nonché decreto di modifica. IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA Visto il decreto ministeriale 27 febbraio 2008 con il quale è stato indetto un concorso, per esami, a 10 posti di magistrato ordinario riservato alla provincia autonoma di Bolzano, di cui 6 riservati al gruppo di lingua tedesca, 2 riservati al gruppo di lingua italiana e 2 riservati al gruppo di lingua ladina; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752; Visto il decreto legislativo 5 aprile 2006, n. 160; Visto il decreto ministeriale 21 aprile 2008 con il quale è stato adottato il diario delle prove scritte; Vista la delibera del Consiglio Superiore della Magistratura del 4 giugno 2008; Decreta: La Commissione esaminatrice del concorso, per esami, a 10 posti di magistrato ordinario, riservato alla provincia autonoma di Bolzano, indetto con decreto ministeriale 27 febbraio 2008, è composta come segue: Presidente: MEYER Christian, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni di Bolzano. Componenti: MARTIN Isabella Maria Edith, Giudice presso il Tribunale di Bolzano; BUSATO Carlo, Giudice presso il Tribunale di Bolzano; MARCHESINI Donatella, Sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bolzano; OBWEXER Walter, Ordinario di diritto comunitario presso la facoltà di giurisprudenza dell università Innsbruck; MAGGIOLO Marcello, Straordinario di diritto civile presso la facoltà di giurisprudenza dell università di Padova. Segretari: ELENA Cristina, esperto informatico C2 in servizio presso il Ministero della Giustizia; MORETTINI Maddalena, cancelliere C1 in servizio presso il Ministero della Giustizia; PATTARO Cristina, esperto linguistico C1 in servizio presso il Ministero della Giustizia; RANUCCI Susanna, esperto linguistico C2 in servizio presso il Ministero della Giustizia;

10 BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N. 13 RUSSO Antonio, esperto linguistico C1 in servizio presso il Ministero della Giustizia. La dott.ssa Alessandra Celentano è nominata coordinatore delle attività di segreteria della predetta Commissione esaminatrice. La relativa spesa graverà sui capitoli e del bilancio di questo Ministero per l anno finanziario 2008 ed, eventualmente, su quelli equivalenti per l anno successivo. Roma, 5 giugno 2008 Vistato dall'ufficio Centrale del Bilancio il 6 giugno Il Ministro: Alfano. il prof. HILPOLD Peter, straordinario di diritto pubblico presso la facoltà di giurisprudenza di Innsbruck, è nominato componente della Commissione predetta in sostituzione del prof. OBWEXER Walter, impossibilitato. La relativa spesa graverà sui capitoli e del bilancio di questo Ministero per l anno finanziario 2008 ed, eventualmente, su quelli equivalenti per l anno successivo. Roma, 11 giugno 2008 Vistato dall'ufficio Centrale del Bilancio il 16 giugno Il Ministro: Alfano. IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA Visto il decreto ministeriale 27 febbraio 2008 con il quale è stato indetto un concorso, per esami, a 10 posti di magistrato ordinario riservato alla provincia autonoma di Bolzano, di cui 6 riservati al gruppo di lingua tedesca, 2 riservati al gruppo di lingua italiana e 2 riservati al gruppo di lingua ladina; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752; Visto il decreto legislativo 5 aprile 2006, n. 160; Visto il decreto ministeriale 21 aprile 2008 con il quale è stato adottato il diario delle prove scritte; Vista la delibera del Consiglio Superiore della Magistratura del 4 giugno 2008; Vista la delibera del Consiglio Superiore della Magistratura del 6 giugno 2008; Decreta: La Commissione esaminatrice del concorso, per esami, a 10 posti di magistrato ordinario, riservato alla provincia autonoma di Bolzano, indetto con decreto ministeriale 27 febbraio 2008, è modificata come segue: DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI DI GIUSTIZIA LIBERE PROFESSIONI Avvocati - Comunicato relativo alle elezioni suppletive per la nomina di due componenti del Consiglio Nazionale Forense. «La Commissione incaricata di procedere all accertamento del risultato delle elezioni suppletive per la nomina di due componenti del Consiglio Nazionale Forense, uno in rappresentanza del distretto della Corte di Appello di Potenza e l altro in rappresentanza del distretto della Corte di Appello di Roma, riunitasi il 24 giugno 2008 presso il Ministero della Giustizia, esaminati i verbali trasmessi dai rispettivi Consigli degli Ordini, verificata l osservanza delle norme di legge, ha proclamato eletti l avv. Aldo MORLINO, in rappresentanza dei Consigli degli Ordini del Distretto della Corte di Appello di Potenza e l avv. Paolo BERRUTI, in rappresentanza dei Consigli degli Ordini del Distretto della Corte di Appello di Roma».

11 BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N PARTE SECONDA ATTI UFFICIALI DEL PERSONALE DIPARTIMENTO DELL ORGANIZZAZIONE GIUDIZIARIA, DEL PERSONALE E DEI SERVIZI MAGISTRATURA Idoneità ad ulteriore valutazione ai fini della nomina alle funzioni direttive superiori DD.MM V U.C.B La dott.ssa Felicita BERTINETTI, nata a Carmagnola (TA) il 21 settembre 1950, magistrato dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina a magistrato di cassazione, con funzioni di giudice del Tribunale di Torino, è dichiarata idonea ad essere ulteriormente valutata ai fini della nomina alle funzioni direttive superiori e del contestuale conferimento di un ufficio corrispondente a tali funzioni a decorrere dal 27 giugno Al predetto magistrato, in applicazione dell art. 50 della legge n. 388/2000, è attribuito a decorrere dal 27 giugno 2002, il trattamento economico spettante ex art. 5, 2 comma, della legge 5 agosto 1998, n. 303, pertanto, lo stipendio annuo lordo da corrispondere è di ,84 (liv cl. 8ª - sc. 6 ) con anzianità economica di anni 29. La variazione biennale successiva maturata il 27 giugno 2003 (liv cl. 8ª - sc. 7 - con anzianità economica di anni 30) è corrisposta dal 1 giugno Il predetto magistrato, ferma restando l attuale collocazione nel ruolo di anzianità, continuerà ad esercitare le funzioni precedenti fino a quando saranno conferite le funzioni direttive superiori. La dott.ssa Angela de MEO, nata a L Aquila l 8 maggio 1952, magistrato dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina a magistrato di cassazione, con funzioni di consigliere della Corte di Appello di Bologna, è dichiarata idonea ad essere ulteriormente valutata ai fini della nomina alle funzioni direttive superiori e del contestuale conferimento di un ufficio corrispondente a tali funzioni a decorrere dal 27 giugno Al predetto magistrato, in applicazione dell art. 50 della legge n. 388/2000, è attribuito a decorrere dal 27 giugno 2002, il trattamento economico spettante ex art. 5, 2 comma, della legge 5 agosto 1998, n. 303, pertanto, lo stipendio annuo lordo da corrispondere è di ,84 (liv cl. 8ª - sc. 6 ) con anzianità economica di anni 29. La variazione biennale successiva maturata il 27 giugno 2003 (liv cl. 8ª - sc. 7 - con anzianità economica di anni 30) è corrisposta dal 1 giugno Il predetto magistrato, ferma restando l attuale collocazione nel ruolo di anzianità, continuerà ad esercitare le funzioni precedenti fino a quando saranno conferite le funzioni direttive superiori. Il dott. Domenico IELASI, nato a Bianco (RC) il 10 giugno 1947, magistrato dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina a magistrato di cassazione, con funzioni di presidente del Tribunale di Locri, è dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina alle funzioni direttive superiori e del contestuale conferimento di un ufficio corrispondente a tali funzioni a decorrere dal 27 giugno Al predetto magistrato, in applicazione dell art. 50 della legge n. 388/2000, è attribuito a decorrere dal 27 giugno 2002, il trattamento economico spettante ex art. 5, 2 comma, della legge 5 agosto 1998, n. 303, pertanto, lo stipendio annuo lordo da corrispondere è di ,84 (liv cl. 8ª - sc. 6 ) con anzianità economica di anni 29. La variazione biennale successiva maturata il 27 giugno 2003 (liv cl. 8ª - sc. 7 - con anzianità economica di anni 30) è corrisposta dal 1 giugno Il predetto magistrato, ferma restando l attuale collocazione nel ruolo di anzianità, continuerà ad esercitare le funzioni precedenti fino a quando saranno conferite le funzioni direttive superiori.

12 BOLLETTINO UFFICIALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA N. 13 Il dott. Salvatore LIGORI, nato a Cutrofiano (Lecce) il 23 ottobre 1950, magistrato dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina a magistrato di cassazione, con funzioni di consigliere della Corte di Appello di Perugia, è dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina alle funzioni direttive superiori e del contestuale conferimento di un ufficio corrispondente a tali funzioni a decorrere dal 27 giugno Al predetto magistrato, in applicazione dell art. 50 della legge n. 388/2000, è attribuito a decorrere dal 27 giugno 2002, il trattamento economico spettante ex art. 5, 2 comma, della legge 5 agosto 1998, n. 303, pertanto, lo stipendio annuo lordo da corrispondere è di ,84 (liv cl. 8ª - sc. 6 ) con anzianità economica di anni 29. La variazione biennale successiva maturata il 27 giugno 2003 (liv cl. 8ª - sc. 7 - con anzianità economica di anni 30) è corrisposta dal 1 giugno Il predetto magistrato, ferma restando l attuale collocazione nel ruolo di anzianità, continuerà ad esercitare le funzioni precedenti fino a quando saranno conferite le funzioni direttive superiori. La dott.ssa Mirella PREVETE, nata a Genova il 10 giugno 1952, magistrato dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina a magistrato di cassazione, con funzioni di sostituto procuratore generale presso la Corte di Appello di Torino, è dichiarata idonea ad essere ulteriormente valutata ai fini della nomina alle funzioni direttive superiori e del contestuale conferimento di un ufficio corrispondente a tali funzioni a decorrere dal 27 giugno Al predetto magistrato, in applicazione dell art. 50 della legge n. 388/2000, è attribuito a decorrere dal 27 giugno 2002, il trattamento economico spettante ex art. 5, 2 comma, della legge 5 agosto 1998, n. 303, pertanto, lo stipendio annuo lordo da corrispondere è di ,84 (liv cl. 8ª - sc. 6 ) con anzianità economica di anni 29. La variazione biennale successiva maturata il 27 giugno 2003 (liv cl. 8ª - sc. 7 - con anzianità economica di anni 30) è corrisposta dal 1 giugno Il predetto magistrato, ferma restando l attuale collocazione nel ruolo di anzianità, continuerà ad esercitare le funzioni precedenti fino a quando saranno conferite le funzioni direttive superiori. Il dott. Roberto PENNISI, nato a Acireale (CT) l 8 settembre 1952, magistrato dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina a magistrato di cassazione, con funzioni di sostituto procuratore presso la Direzione Nazionale Antimafia, è dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina alle funzioni direttive superiori e del contestuale conferimento di un ufficio corrispondente a tali funzioni a decorrere dal 27 giugno Al predetto magistrato, in applicazione dell art. 50 della legge n. 388/2000, è attribuito a decorrere dal 27 giugno 2002, il trattamento economico spettante ex art. 5, 2 comma, della legge 5 agosto 1998, n. 303, pertanto, lo stipendio annuo lordo da corrispondere è di ,84 (liv cl. 8ª - sc. 6 ) con anzianità economica di anni 29. La variazione biennale successiva maturata il 27 giugno 2003 (liv cl. 8ª - sc. 7 - con anzianità economica di anni 30) è corrisposta dal 1 giugno Il predetto magistrato, ferma restando l attuale collocazione nel ruolo di anzianità, continuerà ad esercitare le funzioni precedenti fino a quando saranno conferite le funzioni direttive superiori. Il dott. Giuseppe TOMMASINO, nato a Manduria il 2 settembre 1951, magistrato dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina a magistrato di cassazione, con funzioni di presidente di sezione del Tribunale di Taranto, è dichiarato idoneo ad essere ulteriormente valutato ai fini della nomina alle funzioni direttive superiori e del contestuale conferimento di un ufficio corrispondente a tali funzioni a decorrere dal 27 giugno Al predetto magistrato, in applicazione dell art. 50 della legge n. 388/2000, è attribuito a decorrere dal 27 giugno 2002, il trattamento economico spettante ex art. 5, 2 comma, della legge 5 agosto 1998, n. 303, pertanto, lo stipendio annuo lordo da corrispondere è di ,84 (liv cl. 8ª - sc. 6 ) con anzianità economica di anni 29. La variazione biennale successiva maturata il 27 giugno 2003 (liv cl. 8ª - sc. 7 - con anzianità economica di anni 30) è corrisposta dal 1 giugno Il predetto magistrato, ferma restando l attuale collocazione nel ruolo di anzianità, continuerà ad esercitare le funzioni precedenti fino a quando saranno conferite le funzioni direttive superiori.

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario.

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario. REGIO DECRETO 30 gennaio 1941 n. 12 ( indice ) (modificato e aggiornato dalle seguenti leggi: R.D.L. n. 734/43, L. n. 72/46, L. n. 478/46, R.D.Lgs. n. 511/46, L. n. 1370/47, L. n. 1794/52, L. n. 1441/56,L.

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo

c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Roma, aprile 2015 c è un Italia che pedala. in 20 città performance di ciclabilità di livello europeo Bolzano, Pesaro, Ferrara e Treviso capitali della bici, almeno un quarto degli abitanti in bici tutti

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia Anno CXXXIII - umero 23 Roma, 15 dicembre 2012 Pubblicato il 15 dicembre 2012 BOLLETTIO UFFICIALE del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIOE QUIDICIALE - SPED. I ABBOAMETO POSTALE 70% - FILIALE DI ROMA

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE

MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE MINISTERO DELLA DIFESA DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE Prot. n. DGPM/VI/19.000/A/45-109.000/I/15 Roma, 5 marzo 2002 OGGETTO:Erogazione del trattamento privilegiato provvisorio nella misura

Dettagli

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014)

GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014. (Ottobre 2014) GLI ALUNNI STRANIERI NEL SISTEMA SCOLASTICO ITALIANO A.S. 2013/2014 (Ottobre 2014) I dati presenti in questa pubblicazione fanno riferimento agli studenti con cittadinanza non italiana dell anno scolastico

Dettagli

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13

OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO 18/01/2014 Rapporto morti bianche triennio 2011/12/13 ANALISI COMPARATIVA DATI 2011-2012-2013 ANALISI DATI AGGREGATI 2011-2012- 2013 ANDAMENTO INFORTUNI NEL QUADRIENNIO

Dettagli

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014

Ferroviario e dell Alta Velocità. Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo del Trasporto Ferroviario e dell Alta Velocità in Italia Milano, 15 marzo 2014 Lo sviluppo della mobilità in treno: i grandi corridoi europei La rete TEN (Trans European Network) gioca un ruolo

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia

BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia Anno CXXXVI - Numero 1 Roma, 15 gennaio 2015 Pubblicato il 15 gennaio 2015 BOLLETTINO UFFICIALE del Ministero della Giustizia PUBBLICAZIONE QUINDICINALE SOMMARIO PARTE PRIMA CONCORSI E COMMISSIONI DIPARTIMENTO

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente!

Corriamo. 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente. per l ambiente! Corriamo 5 EDIZIONE i percorsi le associazioni le attività a favore di sport & ambiente per l ambiente! E la più grande corsa a tappe a favore dell e dello ambiente sport E una manifestazione non competitiva,

Dettagli

Regioni, province e grandi comuni

Regioni, province e grandi comuni SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA 2 0 0 4 Settore Popolazione Tavole di mortalità della popolazione italiana Regioni, province e grandi comuni Anno 2000 Informazioni n. 28-2004

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it

HEALTH MANAGEMENT ISTITUTO DI MANAGEMENT SANITARIO FIRENZE www.health-management.it 1 OGGETTO ANZIANITÀ DI SERVIZIO QUESITO (posto in data 11 luglio 2013) Sono Dirigente Medico di primo livello dal marzo del 2006 e di ruolo, senza interruzioni di servizio, dal luglio 2007. Mi hanno già

Dettagli

TESTI COORDINATI E AGGIORNATI

TESTI COORDINATI E AGGIORNATI TESTI COORDINATI E AGGIORNATI Testo del decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 302 del 31 dicembre 2014), coordinato con la legge di conversione 27 febbraio

Dettagli

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri

2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2. Le scuole con elevate percentuali di studenti stranieri 2.1 La concentrazione degli alunni con cittadinanza non italiana in specifiche scuole e nei differenti ordini e gradi scolastici Dall analisi

Dettagli

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro

Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro Rapporto statistico sulla falsificazione dell euro 2013 MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Ministero dell Economia e delle Finanze Dipartimento del Tesoro Direzione V, Ufficio VI (UCAMP) Ufficio Centrale

Dettagli

> MANGIARE E BERE IN ITALIA

> MANGIARE E BERE IN ITALIA Percorso 3 > MANGIARE E BERE IN ITALIA Guarda questi piatti della cucina italiana. Secondo te, di quali parti d Italia sono tipici? Ogni regione d Italia ha i suoi piatti tipici. Spesso quando pensiamo

Dettagli

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario

Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Elenco enti, istituti e aziende per il diritto allo studio universitario Ancona Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), Vicolo della Serpe 1, 60121 Ancona, tel. 071-227411 (centr.),

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE : SICILIA DIOCESI : NICOSIA ELENCO RISERVISTI GRADUATORIA DEFINITIVA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE : SICILIA DIOCESI : NICOSIA ELENCO RISERVISTI GRADUATORIA DEFINITIVA CONCORSO RISERVATO PERSONALE DOCENTE DI RELIGIONE - SCUOLA PRIMO E SECONDO GRADO PAG. 1 DIOCESI : NICOSIA 000001 NOVELLO MARIA YF/005712 38,60 12,00 13,00 4,00 09,60 M GQR 02 30/05/1965 LEONFORTE (EN)

Dettagli

(N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno.

(N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno. (N.132) Legge sulla divisione ed amministrazione delle province del regno. Napoli 8 Agosto GIUSEPPE NAPOLEONE per la grazia di Dio Re di Napoli e di Sicilia, Principe Francese, Grand Elettore dell Impero.

Dettagli

Art. 2. Soggetti beneficiari e misura massima consentita delle agevolazioni

Art. 2. Soggetti beneficiari e misura massima consentita delle agevolazioni Decreto ministeriale 20 ottobre 1995, n. 527 - Regolamento recante le modalità e le procedure per la concessione ed erogazione delle agevolazioni in favore delle attività produttive nelle aree depresse

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N.82 DEL 19/4/2011

DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N.82 DEL 19/4/2011 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N.82 DEL 19/4/2011 Oggetto: RETRIBUZIONE DI RISULTATO DIRIGENTI ANNO 2010- LIQUIDAZIONE IL DIRETTORE GENERALE, VISTA la L.R. 8 agosto 2006, n.12 ed in particolare

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1

I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 I servizi per gli studenti: le opinioni dei laureati su università, città e diritto allo studio 1 di Andrea Cammelli, Serena Cesetti e Davide Cristofori 1. Aspetti introduttivi Dal 1998 AlmaLaurea, attraverso

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego

Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego Il decreto spiega tutte le possibilità e i limiti dell'eventuale cumulo Pensione più lavoro part-time, i criteri nel pubblico impiego (Dm Funzione pubblica 331 del 29.7.1997) da CittadinoLex del 12/9/2002

Dettagli

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da:

sul ricorso numero di registro generale 6522 del 2007, proposto da: N. 00513/2015 REG.PROV.COLL. N. 06522/2007 REG.RIC. R E P U B B L I C A I T A L I A N A Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente ORDINANZA sul ricorso

Dettagli

IL Ministro dell'interno di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione

IL Ministro dell'interno di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e il Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione Min mi - DAI T - " C F Pro! Ingiesso del 27? renerò 0048973 I'!-'.) SSifrCd G 01 IL Ministro dell'interno Visto l'art. 7, comma 31-ter del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni,

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO di concerto con il Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI VISTO il decreto

Dettagli

R.D. 30 gennaio 1941, n. 12. Ordinamento giudiziario.

R.D. 30 gennaio 1941, n. 12. Ordinamento giudiziario. R.D. 30 gennaio 1941, n. 12. Ordinamento giudiziario. 1. È approvato l'unito testo dell'«ordinamento giudiziario», allegato al presente decreto e visto d'ordine nostro dal Ministro guardasigilli e dal

Dettagli

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni.

È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. È uno Stato unitario dal 1861, una Repubblica dal 1948. Oggi l Italia ha una popolazione di circa 57 milioni. È un paese con 20 regioni. 8 regioni settentrionali: il Piemonte (Torino), la Val d Aosta (Aosta),

Dettagli

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va

POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va POP ECONOMY Ovvero da dove allegramente vien la crisi e dove va di Alberto Pagliarino e Nadia Lambiase Una produzione di Pop Economy Da dove allegramente vien la crisi e dove va Produzione Banca Popolare

Dettagli

0.414.994.541. Accordo

0.414.994.541. Accordo Testo originale 0.414.994.541 Accordo tra il Consiglio Federale Svizzero ed il Governo della Repubblica Italiana sul reciproco riconoscimento delle equivalenze nel settore universitario Concluso il 7 dicembre

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Ufficio XIII - Cremona Prot. MIUR AOO USPCR RU/5402 Cremona, 30 Agosto 2012 IL DIRIGENTE VISTO il

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA

REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA Lombardia 300/2014/PAR REPUBBLICA ITALIANA LA CORTE DEI CONTI IN SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Gianluca Braghò dott. Donato Centrone dott. Andrea Luberti

Dettagli

Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano

Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano CANCELLERIE DEL SETTORE CIVILE DELLA CORTE DI APPELLO DI NAPOLI ( CENTRO DIREZIONALE) Coordinatore Settore Civile Tel.081.223.9787 Torre A - 24 piano 1^ sezione civile Tribunale Acque Pubbliche Sezione

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1

ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI. Anni 2009-2011. Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 Analisi statistiche Giugno 2012 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT EXTRA UE DEI PRINCIPALI PORTI ITALIANI Anni 2009-2011 Ufficio Centrale Antifrode - Ufficio Studi economico-fiscali 1 ANALISI DELL IMPORT/EXPORT

Dettagli

agevolazioni 2.09.2014

agevolazioni 2.09.2014 Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER IL MERCATO ELETTRICO, LE RINNOVABILI E L'EFFICIENZA ENERGETICA, IL NUCLEARE EX DIVISIONE IX ATTUAZIONE E GESTIONE DI PROGRAMMI DI INCENTIVAZIONE

Dettagli

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali

Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali Convegno PREVENZIONE E SALUTE UN BINOMIO INSCINDIBILE SANIT Roma, 25 giugno 2009 Individuazione delle aree a maggior rischio di incidenti stradali I Ciaramella SISP - ASL RM B In collaborazione con D D

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO

Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO Taviano Città dei Fiori (Lecce Italy) Decreto sindacale 02 lì 22 gennaio 2014 Decreto di attribuzione di posizioni organizzative ai responsabili di settore IL SINDACO VISTA la legge 191/98, recante modifiche

Dettagli

Mario FALCUCCI. Visto l art. 100, comma 2 della Costituzione; Vista la legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3;

Mario FALCUCCI. Visto l art. 100, comma 2 della Costituzione; Vista la legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3; Corte dei Conti N. 12/SEZAUT/2015/QMIG Sezione delle autonomie Adunanza del 9 marzo 2015 Presieduta dal Presidente di Sezione preposto alla funzione di coordinamento Composta dai magistrati: Presidenti

Dettagli

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini:

Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Elenco soggetti abilitati da Poste Italiane al servizio di pagamento dei bollettini: Tabaccai Convenzionati con Banca ITB; Bennet S.p.A; Esselunga S.p.A; Carrefour; Conad Adriatico Soc. Coop; Tigros S.p.A;

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010

Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19, della Legge 240/2010 Art. 1 - Oggetto 1. Il presente regolamento disciplina i procedimenti di selezione,

Dettagli

Di seguito si riporta la graduatoria pubblicata: Nom Cogm. Dat nasc. Punteggio

Di seguito si riporta la graduatoria pubblicata: Nom Cogm. Dat nasc. Punteggio Di seguito si riporta la graduatoria pubblicata: Nom Cogm. Dat nasc. Punteggio 26 SILVESTRI FRANCESCO 08/09/1984 21,00 27,00 48,00 40 GENTILI EDOARDO 14/12/1985 22,00 24,00 46,00 41 CAPPELLI CLAUDIO 14/07/1985

Dettagli

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio.

Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. Decreto del Ministro degli affari esteri 30 dicembre 1978, n.4668 bis, Regolamento per il rilascio dei passaporti diplomatici e di servizio. 1. I passaporti diplomatici e di servizio, di cui all'articolo

Dettagli

Relazione del Ministero sull amministrazione della giustizia anno 2012 Inaugurazione dell Anno Giudiziario 2013

Relazione del Ministero sull amministrazione della giustizia anno 2012 Inaugurazione dell Anno Giudiziario 2013 Relazione del Ministero sull amministrazione della giustizia anno 2012 Inaugurazione dell Anno Giudiziario 2013 Pag. I INDICE Pagina 1 GABINETTO DEL MINISTRO Servizio interrogazioni parlamentari 1 Servizio

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI. Art. 1 - Fonti REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI Art. 1 - Fonti 1. Il presente Regolamento disciplina la composizione, la durata e le modalità di funzionamento del Collegio dei Revisori

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015

Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Foglio Informativo n AF01 aggiornamento n 023 data ultimo aggiornamento 12.03.2015 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115 e segg. T.U.B. FOGLIO

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011

Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 www.autotrasportionline.com Autotrasportionline - visite - parole chiave ricerca - 2009-2011 01/set/2009-30/set/2011 Rispetto a: Sito Visualizzazioni di pagina uniche 30.000 30.000 15.000 15.000 0 0 1

Dettagli

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI

AVVISO 2/14 1 Scadenza COMMERCIO TURISMO - SERVIZI PIANI FINANZIABILI, MA NON FINANZIATI PER MANCANZA DI RISORSE SETTORIALI/TERRITORIALI PIEMONTE - VALLE D'AOSTA LIGURIA UNIONE COMMERCIO E TURISMO PROVINCIA DI 1 PF1335_PR418_av214_1 SAVONA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI DELLA 2 PF1085_PR313_av214_1 PROVINCIA DI ALESSANDRIA ASCOM-BRA ASSOCIAZIONE

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

La sanzione prevista per chi ha commesso un reato è LA PENA. Essa può essere pecuniaria (tipo multa, denaro) o detentiva (reclusione in carcere).

La sanzione prevista per chi ha commesso un reato è LA PENA. Essa può essere pecuniaria (tipo multa, denaro) o detentiva (reclusione in carcere). Breve percorso sulla Magistratura La Magistratura La funzione giurisdizionale è la funzione dello stato diretta all applicazione delle norme giuridiche per la risoluzione delle controverse tra cittadini

Dettagli

PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI

PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI PROCEDIMENTI RELATIVI AI REATI PREVISTI DALL ARTICOLO 96 DELLA COSTITUZIONE TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE... 3 TRASMISSIONE DI DECRETI DI ARCHIVIAZIONE PARZIALE... 5 DOMANDE DI AUTORIZZAZIONE

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 10/04/2015 Circolare n. 74 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

VERBALE DI DETERMINA

VERBALE DI DETERMINA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLA SARDEGNA "G. Pegreffi" SASSARI VERBALE DI DETERMINA N. 116 del 20/02/2013 OGGETTO: Autorizzazione preventivo per il trasloco dell'oevr - CIG Z49089DEFB L'anno

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*)

ACCETTAZIONE O RINUNCIA FIRMA(*) Prot. AOOUSPNO 5969/U Novara, 22/08/2013 IL DIRIGENTE la CM n. 8004 del 02/08/2013 e il relativo contingente assegnato a questa provincia per l attribuzione di contratto a tempo indeterminato per il PERSONALE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia

DecOro Una ricca collezione di decorazioni che ampliano le soluzioni architettoniche dei Mosaici d Italia MOSAICI d ITALIA Il nome.. la materia.. l idea, un progetto di notevole spessore. Una innovazione certa tutto assolutamente ed esclusivamente Italiano. Gres porcellanato estruso, colori a tutta massa dalle

Dettagli

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS

EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS EX PROVINCIA DI CARBONIA IGLESIAS Legge Regionale 28 giugno 2013 n. 15 - Disposizioni transitorie in materia di riordino delle province Legge Regionale 12 marzo 2015 n. 7 - Disposizioni urgenti in materia

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense Sezione generale 1. Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha adottato un regolamento specifico per i praticanti avvocati? Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha approvato con

Dettagli

L ITALIA NELL ERA CREATIVA

L ITALIA NELL ERA CREATIVA CREATIVITYGROUPEUROPE presenta L ITALIA NELL ERA CREATIVA Irene Tinagli Richard Florida Luglio 00 Copyright 00 Creativity Group Europe L Italia nell Era Creativa fa parte del Progetto CITTÀ CREATIVE Promosso

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management Il unitamente all Università degli Studi di Foggia Facoltà di Medicina e Chirurgia - Master di II livello in Project Manager in Sanità - ed i Collegi di Bari, BAT, Benevento, Bergamo, Campobasso, Caserta,

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

LA CONFERENZA UNIFICATA

LA CONFERENZA UNIFICATA Intesa tra il Governo e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e gli Enti locali sulla ripartizione del Fondo nazionale per le politiche giovanili di cui all art. 19, comma 2, del decreto legge

Dettagli

Provincia di Venezia

Provincia di Venezia Provincia di Venezia POLITICHE ATTIVE PER IL LAVORO Determinazione N. 1145 / 2014 Responsabile del procedimento: GRANDESSO NICOLETTA Oggetto: DEFINIZIONE DEL CRONO PROGRAMMA PER IL 2014/2016 RELATIVO AI

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica

D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica D. Lgs. 20 dicembre 1993, n. 533 e successive modificazioni Testo unico delle leggi recanti norme per l'elezione del Senato della Repubblica Titolo I Disposizioni generali Articolo 1 1. Il Senato della

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR

NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR NOTA ESPLICATIVA A CURA DEL SERVIZIO POLITICHE FISCALI UIL SULLA RIDUZIONE DELLA TASSAZIONE DEL TFR Nell'ambito degli interventi sul prelievo fiscale, la finanziaria 2008 (legge 24 dicembre 2007, n. 244),

Dettagli

Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE

Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la PUGLIA Direzione Generale Ufficio IX Ambito Territoriale Foggia Prot. n. 4582/1 Foggia, 20.8.2013 IL DIRIGENTE

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare

GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare GUIDA ALLE PENSIONI Per le lavoratrici agricole e del settore agroalimentare Cara lavoratrice, negli ultimi due anni il sistema pensionistico italiano ha subìto pesanti interventi che hanno modificato,

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

-ALL'ANUSCA CASTEL S.PIETRO TERME (BO)

-ALL'ANUSCA CASTEL S.PIETRO TERME (BO) Servizi Demografici Prot. Uscita del 2410412015 Numero: 0001307 Classifica: 15100.area 3 2 lo11 411 1101 112 1,11,11 11 ji DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Roma, 24 aprile 2015 - AI SIGG.

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli