inteso quindi provvedere al più presto all acquisto delle apparecchiature informatiche in oggetto;

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "inteso quindi provvedere al più presto all acquisto delle apparecchiature informatiche in oggetto;"

Transcript

1 Pubblicato all Albo Pretorio del Comune di San Lazzaro dal al. L incaricato della pubblicazione ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE VALLE DELL IDICE Comuni di Castenaso Ozzano dell Emilia San Lazzaro di Savena Codice unità:5om - proposta n 24 COPIA DETERMINAZIONE n 10 del 27/05/2009 OGGETTO : GARA UFFICIOSA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO PER LA FORNITURA, L'INSTALLAZIONE E LA CONFIGURAZIONE DI APPARATI DI STORAGE SAN/NAS PER IL SERVIZIO INFORMATICO ASSOCIATO DEI COMUNI CASTENASO E SAN LAZZARO DI SAVENA DELL'ASSOCIAZIONE VALLE DELL'IDICE - INDIZIONE GARA UFFICIOSA (COTTIMO FIDUCIARIO) E PRENOTAZIONE DELLA SPESA. Determina del Direttore dell Associazione Valle dell I dice vista la convenzione per la gestione associata del servizio informatico ai sensi dell art. 30 del dlgs 267 del 18/ 8/ 2000 tra i Comuni di San Lazzaro di Savena, Castenaso ed Ozzano dell'emilia approvata dalla Conferenza dei Sindaci con delibera nr. 12 del 24/11/ numero di registro 43782; considerato che il comune di San Lazzaro di Savena è individuato come il comune capofila, ex art. 6 della suddetta convenzione; considerato che con deliberazione n. 13 del 23/ 6/ 2008 la Conferenza dei Sindaci dell Associazione Valle dell Idice ha approvato il progetto di gestione del Servizio Informatico Associato (S.I.A.) che comprende attualmente i Comuni di san Lazzaro e Castenaso e che è operativo dal 16 giugno 2008; considerato che con delibera di Consiglio Comunale di San Lazzaro n. 73 del 22/12/2008, è stato approvato il bilancio di previsione per l esercizio 2009; considerato che con delibera della G. C. di San Lazzaro n. 18 del 17/02/2009, è stato approvato il P.E.G. anno 2009 con relativa assegnazione definitiva delle risorse ai Dirigenti; visto che con deliberazione n. 4 del 27/ 2/ 2009 la Conferenza dei Sindaci dell Associazione Valle dell Idice ha approvato il Progetto di realizzazione dell infrastruttura tecnica del sistema informatico associato del S.I.A., nel quale è prevista, ai fini della centralizzazione dell infrastruttura associata che dovrà gestire centralmente e totalmente i servizi informatici necessari ai due Comuni, il consolidamento delle molteplici unità di storage presenti attualmente nei due comuni in un unica infrastruttura SAN (Storage Area Network) in grado di gestire tutti i dati con garanzia di massima affidabilità, di ottimizzazione dello spazio disponibile e delle migliori tecnologie di backup. Il Progetto prevede altresì la ridondanza di tale infrastruttura SAN, in modo da ridurre al minimo i rischi di fermo dell attività degli utenti in seguito al fermo di dispositivi, apparati, server o servizi; vista la deliberazione n. 19 del 10/ 7/ 2007 con cui della Conferenza dei Sindaci dell Associazione Valle dell Idice ha approvato l Accordo attuativo per adesione alla Community Network Emilia-Romagna, che prevede la partecipazione congiunta agli avvisi ALI e RIUSO pubblicati dal CNIPA, per ottenere il cofinanziamento per la realizzazione di tali progetti; 1

2 considerato che il Ministero ha assegnato il cofinanziamento al Progetto del Sistema a rete regionale presentato dalla Regione Emilia-Romagna e al quale partecipa, in virtù dell accordo di Community Network citato al punto precedente, anche l Associazione Valle dell Idice (per i Comuni di Castenaso e San Lazzaro), nell ambito degli avvisi pubblicati dal CNIPA per il cofinanziamento di progetti proposti dalle ALI (Alleanze Locali per L Innovazione) e per la realizzazione dei progetti di RIUSO, e che pertanto si è in attesa dei passaggi formali per l erogazione effettiva del contributo da parte della Regione/ Provincia alle varie realtà associate partecipanti al progetto; considerato inoltre che l acquisto degli apparati di storage di cui al presente atto risulta urgente per poter avviare la realizzazione dell infrastruttura fisica e tecnologica del Servizio Informatico Associato per la quale viene erogato il cofinanziamento, che dovrà poi essere oggetto di rendicontazione agli enti cofinanziatori; considerata pertanto la necessità, per dare inizio alla realizzazione della nuova infrastruttura centralizzata dei S.I.A., di procedere all acquisto della fornitura, l installazione e la configurazione dei seguenti apparati di storage SAN/ NAS per il Servizio Informatico Associato dell Associazione Valle dell Idice: a) apparato di storage SAN/NAS in cluster da utilizzare come unità di storage principale, b) apparato di storage SAN/NAS da utilizzare come unità di storage secondaria; considerato altresì che, in base alle caratteristiche tecniche degli apparati descritti nell allegato capitolato speciale, dal punto di vista economico si valuta di stabilire una base d asta di complessivi ,00 + IVA 20%; considerato inoltre che, a causa dei vincoli dovuti al rispetto del Patto di stabilità interno, i termini di pagamento relativi alla fornitura in oggetto non potranno essere inferiori a 120 gg. dalla data di ricevimento della fattura da parte del Comune; inteso quindi provvedere al più presto all acquisto delle apparecchiature informatiche in oggetto; atteso che attualmente non vi sono convenzioni CONSIP attive aventi ad oggetto i prodotti/servizi che con il presente provvedimento si intendono acquistare; ravvisata la possibilità, ai sensi di quanto previsto dall art. 11 e segg. del vigente Regolamento comunale sui contratti di fornitura di beni e servizi e lavori in economia, di procedere all indizione di una gara ufficiosa per la scelta del contraente per la fornitura in oggetto a mezzo cottimo fiduciario; considerato che gli operatori economici da invitare alla gara sono stati selezionati sulla base di informazioni riguardanti le caratteristiche di qualificazione economico-finanziaria e tecnico-organizzativa, e sono riportate nell apposito elenco conservato agli atti; dato atto che i beni da acquisire sono previsti alla lettera o) del comma III dell art. 2 del vigente Regolamento comunale sui contratti di fornitura di beni e servizi e lavori in economia; dato atto che, considerato che il tipo di fornitura e verificata l inesistenza di interferenze nell effettuazione della stessa, non sono previsti oneri per la sicurezza e non è necessario predisporre il DUVRI; visto il vigente Regolamento Comunale sui Contratti di Fornitura di Beni e Servizi; visto il vigente Regolamento di Contabilità; D E T E R M I N A per le motivazioni esposte in premessa: 1. di indire una gara ufficiosa per la scelta del contraente a mezzo cottimo fiduciario per l acquisto, l installazione e la configurazione dei seguenti apparati di storage SAN/ NAS per il Servizio Informatico Associato dell Associazione Valle dell Idice: a) apparato di storage SAN/ NAS in cluster da utilizzare come unità di storage principale, 2

3 b) apparato di storage SAN/NAS da utilizzare come unità di storage secondaria, così come dettagliatamente descritti nell apposito Capitolato Speciale allegato B al presente atto; 2. di approvare lo schema di lettera-invito e il capitolato speciale di cui agli allegati A e B, parti integranti e sostanziali del presente atto; 3. di approvare l elenco degli operatori economici a cui inviare la lettera invito, riportato in premessa, il cui diritto di accesso è differito fino al termine della presentazione delle offerte, ai sensi del comma 2, lett. b), dell art. 13 del D.Lgs. 163/2006; 4. procedere all invio della Lettera Invito alle Imprese indicate in premessa, stabilendo nel giorno il termine per la ricezione delle offerte; 5. di prenotare l impegno di spesa per l esperimento della gara suddetta, ai sensi dell art. 11 punto II. del vigente Regolamento comunale sui contratti di fornitura di beni e servizi e lavori in economia, per ,00 I VA inclusa ( ovvero , ,00 per I VA 20%) sull intervento / 0 "Spese d investimento Associazione Intercomunale progetto SIA del bilancio di previsione dell Associazione Valle dell Idice dell esercizio in corso, che presenta la necessaria disponibilità, come segue: 548,53 - intervento /0 - R.P. 2298/06; ,72 - intervento /0 R.P. 2251/07; ,00 - intervento /0 R.P. 2286/08; 5.163,75 sull intervento / 0 imp. / 2009; 6. di impegnare altresì sul medesimo intervento, in quanto onere legato all appalto in oggetto, l importo complessivo di 151,10 (ovvero 150,00 oltre 1,10 per bollettino postale), per contributo all Autorità Contratti Pubblici, autorizzando sin d ora l Economo all anticipo economale dando atto che la procedura di pagamento sarà effettuata dall Ufficio Gare del Comune; 7. di provvedere con successivo atto all aggiudicazione della fornitura in oggetto a seguito di valutazione delle offerte pervenute secondo quanto previsto dagli allegati al presente atto e alla trasformazione della prenotazione di impegno in impegno di spesa definitivo; 8. di dare atto che la nomina della Commissione Tecnica di cui agli atti di gara avverrà con successivo atto una volta scaduto il termine di presentazione delle offerte. Il proponente San Lazzaro di Savena 27/05/2009 I l Direttore dell Associazione Valle dell I dice F.to DRAGO SANTA COPIA DETERMINAZIONE n 10 del 27/05/2009. DI REZI ONE DELL ASS.NE VALLE DELL I DI CE Unità GS4 030 Svil.Organizzativo-Informatica-Formazione Visto per la regolarità contabile attestante la copertura finanziaria ai sensi dell art.151 comma 4 del Dlgs n.267 /2000. Il Responsabile del Servizio Finanziario F.to BARBIERI ANNA Negato il visto di regolarità contabile per le motivazioni che seguono: la motivazione è leggibile nell apposito campo della linguetta dei visti Responsabile del Servizio Finanziario F.to BARBIERI ANNA COPIA DETERMINAZIONE n 10 del 27/05/2009. unità GS4 030 Svil.Organizzativo-Informatica-Formazione San Lazzaro di Savena 29/05/2009 3

4 Allegato A) Prot. /2009 CIG: DET. /2009 Numero gara: (da utilizzare in sede di versamento del contributo da parte della SA) INVITO A GARA UFFICIOSA A MEZZO COTTIMO FIDUCIARIO (Cottimo fiduciario ex art. 125 D.Lgs. 163/2006) Spett.le Impresa in indirizzo Oggetto: Invio Lettera invito per partecipazione a procedura negoziata per l affidamento dell appalto per la FORNITURA, L INSTALLAZIONE E LA CONFIGURAZIONE DI APPARATI DI STORAGE SAN/ NAS PER IL SERVIZIO INFORMATICO ASSOCIATO DELL ASSOCIAZIONE VALLE DELL IDICE. La vostra impresa è invitata a presentare la propria migliore offerta in relazione all appalto in oggetto e secondo le seguenti modalità e condizioni. Scadenza: 30 giugno 2009 Lavori Forniture X Servizi SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione Comune di San Lazzaro di Savena Indirizzo Piazza Bracci, 1 Località/Città San Lazzaro di Savena Telefono 051/ Posta elettronica ( ) Servizio responsabile Settore Sviluppo Organizzativo/Sistemi Informatici C.A.P Stato Italia Telefax 051/ Indirizzo Internet (URL) I.2 INDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE ULTERIORI INFORMAZIONI Come al punto I.1 I.3 I NDIRIZZO PRESSO IL QUALE È POSSIBILE OTTENERE LA DOCUMENTAZIONE 4

5 Come al punto I.1, il CSA è inviato in allegato alla Lettera Invito. I.4 I NDIRIZZO AL QUALE INVIARE LE OFFERTE/ DOMANDE DI PARTECIPAZIONE: Come al punto I.1 I.5) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE* Livello centrale Istituzioni Europee Livello regionale/locale X Organismi di diritto pubblico Altro SEZI ONE I I : OGGETTO DELL APPALTO II.1) DESCRIZIONE II.1.3) Tipo di appalto Fornitura II.1.4) Si tratta di un accordo quadro?* No X Si I I.1.5) Denominazione conferita all appalto dall amministrazione aggiudicatrice: GARA UFFICIOSA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO PER LA FORNITURA, L INSTALLAZIONE E LA CONFIGURAZIONE DI APPARATI DI STORAGE SAN/ NAS PER IL SERVIZIO INFORMATICO ASSOCIATO DELL ASSOCIAZIONE VALLE DELL IDICE. I I.1.6) Descrizione/ oggetto dell appalto Fornitura, installazione e configurazione dei seguenti apparati di storage SAN/ NAS per il Servizio Informatico Associato dell Associazione Valle dell Idice: c) apparato di storage SAN/NAS in cluster da utilizzare come unità di storage principale, d) apparato di storage SAN/NAS da utilizzare come unità di storage secondaria; Si rimanda agli artt. 1 e 2 del CSA. II.1.7) Luogo di esecuzione della fornitura La fornitura è da consegnare ed eseguire in parte presso il locale CED del Palazzo Comunale 1 in parte presso il locale CED della Mediateca di S. Lazzaro di Savena, in Via Caselle 22. Per il dettaglio si rimanda al CSA. Piazza Bracci II.1.8) Nomenclatura II.1.8.2) Altre nomenclature rilevanti (CPA/NACE/CPC) : II.1.9) Divisione in lotti NOX SI II.1.10) Ammissibilità di varianti (se pertinente) NOX SI I I.2) Quantitativo o entità dell appalto La fornitura e le relative attività e servizi connessi sono esplicitati nell allegato Capitolato Speciale di Appalto (CSA). Importo a base di gara: Euro ,00 oltre IVA. II.2.1) Quantitativo o entità totale (compresi tutti gli eventuali lotti e opzioni) 5

6 I I.2.2) Opzioni (eventuali) Descrizione ed indicazione del momento in cui possono venire esercitate La SA si riserva eventuali ulteriori forniture connesse al presente appalto che si dovessero rendere eventualmente necessarie, fino ad un importo massimo di ,00. I I.3) Durata dell appalto o termine di esecuzione La fornitura dovrà essere completata entro il 31/10/2009. SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO,ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO III.1) CONDIZIONI RELATIVE ALL APPALTO III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste A norma dell art. 113 del D. Lgs. 163/2006, è prevista, in sede di stipula del contratto, la cauzione definitiva a mezzo garanzia fidejussoria, pari al 10% dell ammontare netto contrattuale. In caso di ribasso d asta superiore al 10%, la garanzia è aumentata di tanti punti percentuali quanti sono quelli eccedenti la predetta percentuale di ribasso, ove il ribasso sia superiore al 20% l aumento è di due punti percentuali per ogni punto di ribasso superiore al 20%. Nel caso di imprese in possesso di certificazione di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000 rilasciata da organismo accreditato ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000, ovvero in possesso di elementi significativi e tra loro correlati di tale sistema, le cauzioni di cui ai commi precedenti sono ridotte del 50%. La cauzione definitiva sarà svincolata secondo quanto previsto dal comma 3 dell art. 113 del D. Lgs. 163/2006. Nel caso di concorrenti riuniti si rimanda alle disposizioni di cui all art. 108 del D.P.R. 554/1999. III.1.2 Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili in materia L appalto è finanziato con mezzi propri dell Ente. I I I.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere l eventuale raggruppamento di imprenditori, di fornitori o di prestatori di servizi aggiudicatario dell appalto Associazione Temporanea di Impresa (costituita a mezzo mandato irrevocabile) qualora il concorrente sia composto da più soggetti. III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE I I I.2.1) I ndicazioni riguardanti la situazione propria dell imprenditore/ del fornitore/ del prestatore di servizi, nonché informazioni e formalità necessarie per la valutazione dei requisiti minimi di carattere economico e tecnico che questi deve possedere Per partecipare alla gara le imprese interessate dovranno far pervenire, a pena d esclusione, entro il termine di cui al successivo punto IV.3.3, ed all indirizzo di cui al precedente punto I.1, un plico debitamente sigillato, recante sul frontespizio l oggetto della gara, il giorno di scadenza della stessa, oltre all indicazione dell impresa mittente. Il plico, potrà essere inviato a mezzo raccomandata AR, tramite corriere, o consegnato a mano all Ufficio Protocollo del Comune di S. Lazzaro di Savena. I I I.2.1.1) Situazione giuridica richiesta - prove richieste. Busta A Documentazione Amministrativa e Tecnica I documenti da presentare nella Busta A Documentazione Amministrativa e Tecnica, pena l esclusione, sono i seguenti: 1) Il concorrente dovrà presentare una dichiarazione di data non anteriore a sei mesi dal termine di presentazione delle offerte, resa dal legale rappresentante con le forme di cui al T. U. delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa corredata di una fotocopia di un documento di identità del dichiarante in corso di validità dalla quale risulti: a) la denominazione ovvero la ragione sociale della ditta; b) l iscrizione alla CCIAA, ovvero in uno dei registri di cui all art. 12 del D.Lgs. 358/92, per i cittadini di altri Stati, nonché il numero e la data di costituzione dell impresa stessa, il numero di partita IVA o codice fiscale e qualora cooperativa sociale, numero di iscrizione all albo regionale delle Cooperative Sociali. c) il/i nominativo/i del/i rappresentante/i legale/i; 6

7 d) l assenza di cause di esclusione di cui all art. 38 del D.Lgs. 163/ 2006 e successive modificazioni ed integrazioni; e) l assenza delle cause di esclusione di all art. 38 lett. b) c) del D.Lgs. 163/ 2006 e successive modificazioni ed integrazioni relativamente ai soggetti di cui alla precedente lettera c), anche se, eventualmente, cessati nell ultimo triennio; f) che la ditta è in regola con gli adempimenti e norme previste dal D.Lgs. 81/ 2008 e successive modifiche ed integrazioni; g) che non vi siano cause ostative a contrarre con la Pubblica Amministrazione; h) che l impresa applica a favore dei lavoratori dipendenti e se cooperativa anche ai soci, condizioni normative e retributive non inferiori a quelle risultanti dai contratti di lavoro nazionali e locali; i) che l impresa, ai sensi della legge n.68/99, è in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili o, in alternativa, che l impresa non è soggetta alla disciplina di sui alla legge n.68/99; j) di accettare l appalto alle condizioni della Lettera Invito, del Capitolato Speciale d Appalto e del regolamento comunale dei contratti e degli appalti; k) di avere esaminato gli elaborati normativi e di essersi recato sul posto dove deve eseguirsi il servizio e di aver preso conoscenza delle condizioni locali, nonché di tutte le circostanze generali e particolari che possano aver influito sulla determinazione dei prezzi e delle condizioni contrattuali, e di aver giudicato la fornitura stessa realizzabile, gli elaborati normativi adeguati ed i prezzi stessi, nel loro complesso, remunerativi e tali da consentire l offerta; l) di aver tenuto conto, nella formulazione dell offerta, degli oneri per la sicurezza e del costo del lavoro e dei termini di pagamento che dovranno essere non inferiori a 120 gg. DRF; m) (eventuale) di essere in possesso di certificazione di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000 rilasciata da organismo accreditato ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN (dichiarazione da effettuarsi anche se negativa) (Indicare gli estremi del certificato, l Ente che ha rilasciato il certificato nonché la serie ISO per cui è stato rilasciato); n) codice attività, ammontare del capitale sociale e volume d affari (dati da dichiarare al fine della compilazione dei Modelli GAP); o) il numero di fax e l indirizzo , qualora posseduto, al quale va inviata qualsiasi comunicazione inerente il presente appalto; p) di non avere reso false dichiarazioni in merito ai requisiti ed alle condizioni rilevanti per concorrere all appalto. In calce alla dichiarazione dovrà essere indicata la presente dicitura: Dichiara altresì di essere informato sulle sanzioni penali per dichiarazioni mendaci o false previste dalle norme vigenti. 2) Capitolato Speciale d Appalto, controfirmato in ogni sua pagina e in calce dal legale rappresentante per accettazione, corredato da schede e documentazione tecnica descrittiva delle caratteristiche tecniche dettagliate di tutti prodotti oggetto della fornitura e di una relazione comprovante l effettiva conformità dei prodotti offerti alle specifiche tecniche richieste dal CSA e che pianifichi le attività e i servizi connessi alla fornitura stessa, tenendo presenti tutte le indicazioni, i vincoli e le prescrizioni presenti nel Capitolato Speciale di Gara. La relazione dovrà indicare anche i tempi previsti per la consegna e l installazione dei prodotti e dei relativi servizi connessi e l indicazione che tutti i prodotti oggetto della fornitura saranno coperti da garanzia di 3 anni (36 mesi) on-site del produttore (o eventuali estensioni del periodo di garanzia oltre a quello minimo previsto dal capitolato speciale); 3) Verbale di avvenuto sopralluogo sottoscritto dalla Ditta concorrente e dall'ufficio comunale competente. Alle ditte concorrenti è richiesto obbligatoriamente, al fine di permettere alle ditte offerenti una più corretta valutazione delle necessità logistiche per la formulazione dell offerta, di effettuare un sopralluogo guidato presso i locali del CED del Palazzo Comunale e del CED della Mediateca ove verranno consegnate ed installate le attrezzature informatiche e verranno svolte le attività e i servizi connessi oggetto del presente appalto, previo appuntamento telefonico con il Servizio Informatico Comunale ai numeri o ) Ricevuta di versamento per somme dovute all Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici (vedi successivo punto V.4). 5) Solo in caso di ATI (Associazioni Temporanee d Impresa) e Consorzi già costituiti: il mandato collettivo speciale con rappresentanza conferito all impresa capogruppo dalle altre imprese riunite o consorziate, risultante da atto pubblico o da scrittura privata autenticata e la procura conferita al rappresentante legale dell impresa capogruppo; 6) Eventuale PROCURA qualora la dichiarazione e/ o l offerta non fossero firmate dal legale rappresentante della concorrente, o in alternativa dovrà essere prodotta ulteriore dichiarazione inerente la legittimazione a rappresentare la concorrente con indicazione degli atti o delle norme in 7

8 forza delle quali lo scrivente è legittimato (procura, etc...). La dichiarazione dovrà essere resa nelle forme previste per la dichiarazione di cui alla lettera A) (può essere anche inserita in coda la medesimo documento). N.B. La dichiarazione suddetta, il Capitolato Speciale d Appalto controfirmato, il verbale di sopralluogo e l attestazione del versamento all Autorità per i contratti pubblici e gli eventuali altri documenti dovranno essere inseriti in una busta chiusa A, sul cui frontespizio, oltre l oggetto della gara, dovrà essere inserita la scritta Documentazione Amministrativa. La busta va inserita nel plico di trasmissione. I n caso di ATI, costituite o costituende, la dichiarazione di cui sopra deve essere presentata da tutte le imprese partecipanti all ATI medesima a pena d esclusione. Si richiede l integrale e puntuale compilazione di tutti gli eventuali moduli predisposti dall amministrazione, per facilitare le operazioni di gara e per una migliore lettura dei dati dichiarati, nell interesse dei partecipanti. SEZIONE IV: PROCEDURE IV.1) TIPO DI PROCEDURA Aperta Ristretta Negoziata X Ristretta accelerata Negoziata accelerata I V.1.4) Numero di imprese che si prevede di invitare a presentare un offerta (se pertinente) Non inferiore a 5 IV.2) CRITERI DI AGGIUDICAZIONE a) Prezzo più basso: _X b) Offerta economicamente vantaggiosa: L ammissibilità delle offerte è subordinata al giudizio di conformità alle specifiche tecniche previste dal CSA espresso da una Commissione Tecnica, all uopo nominata e composta da tecnici informatici esperti interni all Amministrazione, che esaminerà preliminarmente all apertura delle buste delle offerte economiche le schede e la documentazione tecnica descrittiva delle caratteristiche tecniche dettagliate di tutti prodotti oggetto della fornitura e di una relazione comprovante l effettiva conformità dei prodotti offerti alle specifiche tecniche richieste dal CSA e che pianifichi le attività e i servizi connessi alla fornitura stessa presentati in sede di offerta dalle ditte e contenute nella Busta A Documentazione Amministrativa e Tecnica. L aggiudicazione definitiva dell appalto avverrà con Determinazione del Direttore dell Associazione Valle dell Idice, subordinatamente all assegnazione delle risorse finanziarie necessarie e comunque entro i limiti della disponibilità delle stesse. Questa Amministrazione si riserva la facoltà di non procedere ad alcun acquisto senza che gli interpellati possano in relazione a ciò nulla eccepire o pretendere. Questa Amministrazione si riserva altresì la facoltà di procedere all affidamento anche in presenza di una sola offerta valida. IV.3) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO I V.3.1) Numero di riferimento attribuito al dossier dall amministrazione aggiudicatrice* Prot../2009 IV.3.2) Documenti contrattuali e documenti complementari - condizioni per ottenerli Inviati unitamente alla presente lettera invito. IV.3.3) Scadenza fissata per la ricezione delle offerte o delle domande di partecipazione 8

9 Per partecipare alla gara, l impresa interessata dovrà far pervenire, al Comune di San Lazzaro di Savena ( P.zza Bracci, San Lazzaro di Savena - BO), non più tardi del giorno 30/ 06/ 2009, un plico debitamente sigillato, con l indicazione del mittente e della seguente dicitura: Offerta per la gara in scadenza il giorno 30/ 06/ 2009 per l appalto della FORNI TURA, L I NSTALLAZI ONE E LA CONFI GURAZI ONE DI APPARATI DI STORAGE SAN/ NAS PER I L SERVI ZI O I NFORMATI CO ASSOCI ATO DELL ASSOCI AZI ONE VALLE DELL I DI CE. Orario URP per la ricezione dei documenti: lunedì- martedì- mercoledì- venerdì- sabato dalle 8 alle 13, giovedì dalle 8 alle IV.3.4) Spedizione degli inviti a presentare offerte ai candidati prescelti (nel caso di procedure ristrette e negoziate) Gli inviti verranno inviati via alle ditte prescelte. IV.3.5) Lingue utilizzabili nelle offerte o nelle domande di partecipazione: italiana I V.3.6) Periodo minimo durante il quale l offerente è vincolato dalla propria offerta: Fino a 180 giorni dalla data di scadenza della gara IV.3.7) Modalità di presentazione delle offerte OFFERTA ECONOMICA: Non sono ammesse offerte in aumento. L offerta economica, in competente bollo, dovrà indicare, in cifre ed in lettere, il prezzo offerto in ribasso rispetto all importo posto a base d asta. I prezzi in tal modo indicati sono vincolanti per l impresa per almeno 180 giorni dalla data di scadenza della gara. Di tali importi si terrà conto ai fini della quantificazione reale degli interventi di cui al presente appalto. La Stazione Appaltante verificherà che il valore economico sia adeguato e sufficiente rispetto al costo del lavoro come determinato periodicamente dalle tabelle approvate con decreto ministeriale. Il termine di pagamento delle fatture relative alla fornitura in oggetto, che dovrà essere indicato nell offerta economica, non potrà essere inferiore a 120 gg. dalla data di ricevimento della fattura stessa da parte dell Ente. L offerta dovrà essere redatta in lingua italiana, incondizionata e sottoscritta in modo chiaro e leggibile dal rappresentante legale della ditta o da tutti rappresentanti legali delle ditte nel caso di raggruppamento di imprese. Se il prezzo è indicato in cifre ed in lettere in caso di discordanza sarà ritenuta valida l indicazione più vantaggiosa per l Amministrazione. In caso di offerte uguali l appalto sarà aggiudicato tramite sorteggio. N.B. L Offerta Economica, dovrà essere inserita in una busta chiusa B, sigillata, controfirmata sui lembi di chiusura dal legale rappresentante del concorrente, sul cui frontespizio, oltre l oggetto della gara, dovrà essere inserita la scritta Offerta Economica. La busta va inserita nel plico di trasmissione. ANOMALIA Si richiama la disciplina prevista dagli artt. 86 e ss. del D. Lgs. 163/ 2006 e successive integrazioni e modificazioni. SEZIONE V: ALTRE INFORMAZIONI V.3) L APPALTO È CONNESSO AD UN PROGETTO/ PROGRAMMA FINANZIATO DAI FONDI UE? NOX SI V.4) INFORMAZIONI COMPLEMENTARI RAGGRUPPAMENTO DI IMPRESE Ogni impresa invitata potrà associarsi con altra/ e impresa/ e direttamente prescelta/ e dalla concorrente stessa. Ogni impresa deve presentare la dichiarazione concernente i requisiti attestanti la situazione giuridica (punto III

10 Nel caso di raggruppamento di imprese la documentazione relativa all offerta dovranno essere sottoscritte da tutte le imprese raggruppate. L offerta dovrà specificare le parti della fornitura che saranno eseguite dalle singole imprese e contenere l impegno che, in caso di aggiudicazione della gara, le stesse imprese si conformeranno alla disciplina prevista dall art. 37 del d.lgs. 163/ 2006 e succ. modif. ed integrazioni. NON AMMISSIONE, ESCLUSIONE E NORME PER LA GARA Resta inteso che: 1. il recapito del piego rimane ad esclusivo rischio del mittente; 2. non si darà corso all apertura del plico che non risulti pervenuto all Amministrazione Comunale nei termini previsti, o sul quale non siano apposti il mittente e la scritta relativa all oggetto della gara, o che non risulti sigillato; 3. trascorso il termine fissato, non viene riconosciuta valida alcuna altra offerta, anche se sostitutiva o aggiuntiva di un offerta precedente; 4. non sono ammesse offerte condizionate e quelle espresse in modo indeterminato o con riferimento ad offerta relativa ad altro appalto; 5. non sono ammesse offerte in aumento o pari all importo a base di gara; 6. non sarà ammessa alla gara l offerta, nel caso in cui manchino o risultino incompleti o irregolari la dichiarazione od i documenti richiesti. Parimenti, determina l esclusione l offerta che non sia contenuta nella busta sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, o che sia compilata in modo irregolare o su modulo non predisposto dalla stazione appaltante, ove richiesto; eventuali irregolarità di carattere formale potranno essere regolarizzate nei termini previsti dall Amministrazione Comunale. La Commissione Giudicatrice si riserva la facoltà di richiedere, in ordine ai documenti e all offerta presentata, eventuali precisazioni o specificazioni utili alla valutazione degli stessi; 7. non sono ammesse offerte che recano correzioni che non siano espressamente confermate e sottoscritte; 8. l Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di procedere all aggiudicazione anche quando sia pervenuta una sola offerta valida; 9. In caso di offerte uguali l appalto sarà aggiudicato tramite sorteggio. 10. l offerta è immediatamente impegnativa per l impresa aggiudicataria, mentre l Amministrazione Comunale rimarrà vincolato solo al momento della stipulazione del contratto, che avverrà previo accertamento, se ed in quanto dovuto, della insussistenza delle cause di divieto, decadenza o sospensione dalla partecipazione ai pubblici appalti previsti dalla vigente legislazione; 11. l impresa aggiudicataria potrà svincolarsi dalla propria offerta decorso il termine di 180 giorni dalla data di aggiudicazione. 12. fatte salve le eventuali responsabilità penali, dichiarazioni non veritiere comporteranno l automatica esclusione dalla gara, se rilevate in tale sede, ovvero la decadenza dall'aggiudicazione o l automatica risoluzione del contratto, se rilevate successivamente all'esperimento della gara. 13. è vietata l associazione in partecipazione, è altresì vietata qualsiasi modifica alla composizione delle associazioni temporanee d impresa rispetto a quella risultante dall impegno presentato in sede di offerta; 14. saranno esclusi dalla gara i concorrenti che si trovano nelle condizioni di cui all art. 38 del D. Lgs. 163/ 2006 e successive modificazioni, mentre, in applicazione della L. 646/ 82, integrata e modificata dalla L. 936/82 e dalla L. 55/90, verranno escluse dalla gara quelle imprese le quali risultino nelle condizioni di cui all allegato 1) del D. Lgs. 490/ 94 e successive modificazioni e integrazioni; VERSAMENTO PER SOMME DOVUTE ALL AUTORI TÀ PER LA VI GI LANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI A titolo di contribuzione all Autorità per la vigilanza dei Contratti Pubblici dovrà essere presentata l attestazione del versamento della somma dovuta all'autorità per la vigilanza sui Contratti Pubblici di lavori, servizi e forniture a titolo di contribuzione ai sensi dell'art. 1, comma 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, da parte delle Stazioni Appaltanti e delle imprese partecipanti a pubblici appalti. Con deliberazione del 24/ 01/ 2008 l'autorità ha determinato, l'ammontare delle contribuzioni dovute dai soggetti, pubblici e privati, sottoposti alla sua vigilanza, ai fini della copertura dei costi relativi al proprio funzionamento. Le imprese che intendono partecipare alla gara in oggetto dovranno indicare il codice identificativo della gara (CIG) che troveranno in intestazione alla presente Lettera Invito ed effettuare il pagamento della contribuzione, corrispondente a Euro 20,00 secondo le seguenti modalità: 10

11 1. mediante versamento on line collegandosi al portale web "Sistema di riscossione" all'indirizzo seguendo le istruzioni disponibili sul portale. A riprova dell'avvenuto pagamento, il partecipante deve allegare all'offerta copia stampata dell' di conferma, trasmessa dal sistema di riscossione. 2. mediante versamento sul conto corrente postale n , intestato a "AUT. CONTR. PUBB." Via di Ripetta, 246, Roma (codice fiscale ), presso qualsiasi ufficio postale. La causale del versamento deve riportare esclusivamente: o o il codice fiscale dell impresa partecipante; il CIG che identifica la procedura indicato sul Bando. A comprova dell'avvenuto pagamento, il partecipante deve allegare all'offerta la ricevuta in originale del versamento ovvero fotocopia dello stesso corredata da dichiarazione di autenticità e copia di un documento di identità in corso di validità. Gli estremi del versamento effettuato presso gli uffici postali devono essere comunicati al sistema on-line di riscossione all'indirizzo NB: Il mancato versamento all Autorità determina la non ammissione del concorrente alla gara in oggetto. OBBLI GHI DELL AGGI UDI CATARI O Prima della stipulazione del contratto in forma pubblica amministrativa l'ente dovrà espletare, se ed in quanto dovuti, i controlli antimafia. È vietata la cessione totale o parziale del contratto. Prima della stipula del contratto, l aggiudicatario dovrà inoltre trasmettere alla stazione appaltante il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC). L'aggiudicatario deve sottoscrivere il contratto definitivo entro i termini fissati dalla Stazione appaltante. Qualora l'aggiudicatario non stipuli il contratto definitivo entro il termine prescritto, l'amministrazione appaltante si riserva di richiedere il risarcimento dei danni subiti. In tal caso, fatto salvo il diritto dell Amministrazione appaltante di richiedere il risarcimento per qualsiasi maggior spesa o per danni subiti, è in facoltà della Amministrazione medesima aggiudicare l appalto all impresa che risulti seconda classificata nella graduatoria delle offerte. Per motivi di urgenza l Amministrazione Comunale potrà procedere alla consegna anticipata della fornitura nelle more della conclusione del contratto e l appaltatore sarà tenuto a darvi esecuzione. L aggiudicatario, prima dell avvio della fornitura, dovrà trasmettere alla stazione appaltante la documentazione volta a verificare i requisiti tecnico ed economici già dichiarati in sede di gara. Le spese contrattuali (copia, bolli, registro, diritti) sono interamente a carico della ditta aggiudicataria, incluse le spese per i diritti di segreteria, ipotizzabili in 1.110,00 (a cui andranno aggiunti i diritti di scritturazione pari ad 0,52 per ogni facciata dell originale e della copia conforme) per l importo a base d asta, senza diritto di rivalsa. L'I.V.A. dovrà essere corrisposta dalla ditta stessa con diritto di rivalsa sul Comune di San Lazzaro di Savena. In caso di inottemperanza agli obblighi relativi ai versamenti contributivi, previdenziali ed assicurativi, accertata dalla stazione appaltante o ad essa segnalata dall'ispettorato del Lavoro, la stazione appaltante medesima comunicherà all'impresa e, se del caso, anche all'ispettorato suddetto, l'inadempienza accertata e procederà ad una detrazione del 20% sui pagamenti destinando le somme così accantonate a garanzia dell'adempimento degli obblighi di cui sopra. Il pagamento all'impresa delle somme accantonate non sarà effettuato sino a quando dall'ispettorato del Lavoro non sia stato accertato che gli obblighi predetti sono stati integralmente adempiuti. Per le detrazioni e sospensioni dei pagamenti di cui sopra l'impresa non può porre eccezioni alla stazione appaltante, né ha titolo a risarcimento danni. TUTELA DEI DATI PERSONALI E DI RI TTO D ACCESSO: ai sensi del D. Lgs. 196/ 2003 Codice della Privacy e successive modifiche ed integrazioni, si precisa che la raccolta dei dati personali ha la finalità di consentire l accertamento dell idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura concorsuale per l appalto del servizio in oggetto. L eventuale rifiuto di fornire i dati richiesti costituirà motivo di esclusione dalla gara. I dati saranno trattati con liceità e correttezza, nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; saranno registrati, organizzati e conservati in archivi informatici e/ o cartacei. Agli interessati sono riconosciuti tutti i diritti indicati dal D. Lgs. 196/ 03. La comunicazione e la diffusione dei dati personali raccolti avverrà solo sulla base di quanto previsto da norme di legge e di regolamento. L accertamento delle informazioni fornite potrà consistere anche nel trattamento 11

12 di dati giudiziari, ai fini della verifica dei requisiti di cui all art. 38 del D. Lgs. 163/2006, e tenuto conto del disposto di cui all art. 43 del D.P.R. 445/ 2000 (rilevante interesse generale). Il titolare del trattamento è il Comune di San Lazzaro di Savena.Il diritto d accesso in ordine alla presente procedura è disciplinato dall art. 13 del D. Lgs. 163/2006. INFORMATIVA AI SENSI DEL D.LGS. 196/2003 Ai sensi dell art. 13 comma 1 del D.Lgs n.196, in riferimento al procedimento instaurato dalla presente gara, si informa che: a) le finalità e modalità di trattamento dei dati sono esclusivamente volte all instaurazione del procedimento di aggiudicazione della gara; b) la conseguenza di eventuale rifiuto dei dati richiesti, comporta l esclusione dalla gara stessa, c) i soggetti o le categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati inerenti alle offerte presentate sono: 1. il personale dell Amministrazione coinvolto nel procedimento 2. i concorrenti che partecipano alla gara 3. ogni altro soggetto che abbia interesse ai sensi della L. 241/90 e successive modifiche e integrazioni. Il Responsabile del procedimento è la dott.ssa Patrizia Bernardi, coordinatrice Servizio Informatico Associato Valle Idice e responsabile del Settore Sviluppo Organizzativo/Sistemi Informatici del Comune di San Lazzaro di Savena (tel Per informazioni, richieste di sopralluogo presso il CED del Palazzo Comunale e della Mediateca è possibile rivolgersi al tecnico informatico sig. Stefano Acquas del Comune di San Lazzaro di Savena (tel Il procedimento si concluderà entro 90 giorni dall invio del presente invito. San Lazzaro di Savena, 27/05/2009 Il Direttore dell Associazione Valle dell Idice Dott.ssa Santa Drago Allegati: Capitolato Speciale. 12

13 Allegato B) CAPITOLATO SPECIALE GARA UFFICIOSA MEDIANTE COTTIMO FIDUCIARIO PER LA FORNITURA, L INSTALLAZIONE E LA CONFIGURAZIONE DI APPARATI DI STORAGE SAN/NAS PER IL SERVIZIO INFORMATICO ASSOCIATO DELL ASSOCIAZIONE VALLE DELL IDICE. Art. 1 - Oggetto della fornitura L appalto comprende la fornitura, l installazione e la configurazione di apparati di storage SAN/ NAS per il Servizio Informatico Associato dell Associazione Valle dell Idice. I prodotti informatici oggetto della fornitura sono i seguenti: a) apparato di storage SAN/NAS in cluster da utilizzare come unità di storage principale, b) apparato di storage SAN/NAS da utilizzare come unità di storage secondaria. Art. 2 - Descrizione della fornitura a) Apparato di storage SAN/NAS principale: L appalto comprende la fornitura, l installazione e la configurazione di un apparato di storage SAN/ NAS da utilizzare come unità di storage principale. L apparato di storage SAN/NAS principale deve ospitare tutti i dati degli applicativi gestionali e di sistema e i dati degli utenti dei due Comuni. Deve pertanto essere in grado di garantire le prestazioni adeguate e al tempo stesso deve offrire garanzie di sicurezza e affidabilità maggiori possibili. Per questo motivo l apparato di storage SAN/NAS principale deve essere formata da due unità di storage SAN/NAS gemelle che devono essere installate rispettivamente al CED principale del SIA e al CED secondario del SIA e che replicheranno fra loro i dati in tempo reale. L apparato di storage SAN/ NAS principale deve quindi essere un cluster metropolitano in grado di scrivere i dati in due luoghi diversi in tempo reale garantendo sempre la coerenza delle informazioni conservate e deve essere in grado di garantire la continua disponibilità dei dati anche a fronte di un malfunzionamento di uno dei due membri del cluster. Inoltre l apparato di storage SAN/ NAS principale deve essere in grado di gestire una SAN in tecnologia Fibre Channel (anche se inizialmente la SAN è realizzata su tecnologia iscsi) e deve poter essere dotato del protocollo NFS. In questo modo sarà possibile aggiornare la tecnologia SAN per far fronte a eventuali necessità di aumento prestazionale o di funzionalità minimizzando l investimento necessario. Deve inoltre essere possibile aumentare lo spazio disco semplicemente aggiungendo moduli di storage in modo da poter in futuro aumentare lo spazio disco disponibile senza modificarne l architettura e limitare l investimento. In più l apparato di storage SAN/NAS principale deve essere in grado di eseguire snapshot a caldo dei singoli volumi in tempi assai rapidi (nell ordine di alcuni minuti). In altre parole deve essere in grado di eseguire copie dei dati tramite il salvataggio a caldo dei volumi, utilizzando inoltre le necessarie funzionalità di deduplica in modo da minimizzare lo spazio disco necessario e permettendo di montare gli snapshot come dischi virtuali sui server per accedere ai dati ivi contenuti senza dover ripristinare l intero snapshot. Le funzionalità di snapshot devono essere integrate da opportune funzionalità che garantiscano la coerenza e l integrità dei dati contenuti per i principali prodotti di database in uso (Oracle e SQLserver). La gestione degli snapshot deve permettere di eseguire backup a caldo dei dati anche durante il giorno in modo da poter disporre sempre delle copie dei dati disponibili per un rapido ripristino in caso di perdita. Infine l apparato di storage SAN/ NAS principale deve essere dotato di funzionalità di file server Microsoft tramite l uso del protocollo Microsoft CIFS. In questo modo i file server presenti nei due Comuni saranno sostituiti dall unità di storage SAN/NAS stessa che si occuperà di rendere disponibili i file per gli utenti e di gestire le necessarie politiche di autenticazione e autorizzazione tramite il dominio Microsoft Active Directory. L apparato di storage SAN/ NAS principale deve ospitare i dati degli applicativi gestionali e di sistema (su database Oracle, Microsoft SQLserver e MySQL) ed i dati degli utenti (file, documenti e posta elettronica). Inoltre l apparato deve essere l indispensabile complemento delle tecnologie di virtualizzazione dei server garantendo la conservazione dei dischi di sistema di tutti i server virtuali. Su tutti questi dati l apparato di storage SAN/ NAS principale deve garantire le funzionalità di sicurezza e ridondanza richieste e le opportune prestazioni. 13

14 Caratteristiche tecniche: CARATTERISTICA DESCRIZIONE a tecnologia apparato di storage SAN/NAS in tipologia di cluster geografico b tipologia rack da 19 clustering il sistema deve essere una soluzione di storage in business continuity multi protocollo (FCP, iscsi, CIFS, NFS) distribuita in cluster su due sale ced in modalità active/active in grado di fornire servizi in entrambi i ced; i dati devono essere scritti contemporaneamente sulle due unità facenti parte del cluster garantendo istante per istante la congruità degli stessi; il sistema deve garantire la diagnosi automatica di anomalie sulle componenti hardware (controller, unità di espansione dello storage, switch FC) e garantire la continuità di servizio in caso di rottura trasferendo i servizi automaticamente, in maniera trasparente e senza interruzioni di servizio da un membro del cluster all altro e prevedendo la minima attività da parte dei tecnici per il ripristino del funzionamento completo (failback); le due unità facenti parte del cluster devono essere collegate fra loro tramite almeno due connessioni fibre channel che sfruttino l infrastruttura in fibra ottica in possesso del Comune di San Lazzaro per l interconnessione della sala ced del Palazzo Municipale con la sala ced della Mediateca (circa 800 mt in fibra ottica monomodale del tipo 9/125 m conforme allo standard internazionale ITU-T G.652 terminata in patch panel con connettori standard SC); eventuali switch FC, interfacce, schede e più in generale tutto ciò che sia necessario per l interconnessione delle due unità facenti parte del cluster, devono essere compresi nella presente fornitura d ridondanza il sistema deve essere caratterizzato da modularità e totale indipendenza delle componenti hardware tra loro; il sistema deve quindi essere completamente ridondato al fine di rendere massima la tolleranza ai guasti (controller, alimentatori, batterie, sistema di raffreddamento, ecc.) con componenti sostituibili a caldo e tipologia di dischi supportati fibre channel: FC 2Gb, 4Gb da 72GB, 144GB, 300GB f protocolli disponibili FCP-SCSI (FC-AL e FC-SW), IP SAN (iscsi), Microsoft CIFS, NDMP, NFS V2/V3/V4 su UDP e TCP, PCNFSD V1/V2 c deve essere fornita una delle seguenti configurazioni: almeno n 56 dischi FC da 300GB 15K per ciascuna unità facente parte del cluster, g almeno n 38 dischi FC da 450GB 15K per ciascuna unità facente parte del cluster; capacità raw almeno n 1 disco di quelli forniti per ciascuna unità di espansione dello storage (shelf) deve essere utilizzato in funzione di hot spare; al netto di eventuali dischi di parità dei protocolli RAID e al netto di dischi di hotspare, devono essere disponibili almeno 14TB di spazio disco raw per ciascun membro del cluster ovvero 14TB di spazio disco raw totale disponibile a livello di cluster al netto delle tecnologie di parità dei protocolli RAID, di hot-spare e di snapshot, il sistema deve rendere disponibili per i dati ed i file almeno i seguenti spazi disco: 1TB per i servizi di file server (CIFS) 1TB per il database server Oracle 500GB per il database server Microsoft SQLserver h capacità effettiva 250GB per il database server MySQL 500GB per il server di posta Zimbra 1,5TB per le Virtual Disk Images (VDIs) su tali dati il sistema deve garantire inoltre lo spazio sufficiente per l effettuazione di snapshot giornalieri e settimanali che devono poter essere conservati per almeno 30 giorni 14

15 i connettività ogni singolo controller installato deve avere libere e disponibili per future esigenze o aggiornamenti: almeno n 2 porte FC 1Gb, 2Gb e 4Gb auto-sensing per la connettività verso la SAN (fabric-attached) almeno n 2 porte 1GbE per la connettività iscsi, NFS e CIFS almeno n 2 slot per schede di espansione j cache almeno 4GB per ciascun controller installato k l m n raid supportati scalabilità salvataggio dei dati gestione RAID 6, RAID 4 sui dischi RAID 1 sul cluster geografico capacità disco: il sottosistema dischi deve poter scalare con dischi FC senza l acquisto di ulteriori controller o armadi rack fino ad almeno n 168 dischi FC per ciascuna unità facente parte del cluster, ovvero 50,4TB di spazio disco raw con dischi FC da 300GB oppure 75,6TB di spazio disco raw con dischi FC da 450GB di spazio disco raw totale disponibile a livello di cluster LUNs: il sistema deve poter gestire almeno n 500 LUNs volumi virtuali: il sistema deve poter gestire almeno n 250 volumi virtuali connettività: oltre alle porte di connettività indicate come necessarie, ciascun controller deve poter essere espanso ulteriormente con almeno n 4 porte FC 1Gb, 2Gb e 4Gb per la connettività verso la SAN o diretta con i server e n 2 porte 10GbE per la connettività iscsi, NFS e CIFS cache: in aggiunta alle espansioni sopra indicate, ciascun controller deve poter ospitare una scheda di espansione della cache per almeno 16GB in caso d interruzione improvvisa dell alimentazione elettrica devono essere garantite l integrità e la congruenza dei dati presenti in cache; a tal fine devono essere previste batterie tampone per permettere il trasferimento su disco del contenuto della cache il sistema deve prevedere una interfaccia a riga di comando ed una interfaccia grafica per la configurazione e la gestione di tutte le funzionalità disponibili, ivi comprese la gestione di dischi, volumi e quote disco, la gestione di snapshot, la gestione delle interfacce e dei protocolli di rete ed il monitoraggio del funzionamento; l interfaccia di gestione deve essere la stessa disponibile per l apparato di storage san da utilizzare come unità di storage secondaria (vedi caratteristiche tecniche dell apparato di storage SAN/NAS da utilizzare come unità di storage secondaria) 15

16 o funzionalità supportate volumi virtuali: il sistema deve prevedere la funzionalità di creazione di volumi virtuali in grado di essere gestiti, spostati e ridimensionati in maniera dinamica indipendentemente dai dischi fisici; il sistema inoltre deve prevedere funzionalità di integrazione con i sistemi operativi server (Microsoft Windows Server e Linux) in grado di permettere il ridimensionamento in tempo reale dei volumi su disco senza interruzione di servizio; qualora le funzionalità di integrazione con i sistemi operativi server richiedano una licenza per server, l offerta deve prevedere licenze per i seguenti server: o n 2 server Oracle in RAC su sistema operativo Linux o n 1 server Microsoft SQLserver su sistema operativo Microsoft Windows Server o n 1 server MySQL su sistema operativo Linux o n 1 server di posta Zimbra su sistema operativo Linux ot t im izzazione dello spazio: in sinergia con la tecnologia di virtualizzazione dei volumi, il sistema deve prevedere tecnologie di ottimizzazione dell occupazione dello spazio disco in grado di non allocare spazio disco fisico per l intera dimensione dei volumi ma solamente per la parte realmente occupata da files o dati, incrementando lo spazio disco fisico occupato in maniera trasparente ed automatica in base all incremento di occupazione di spazio dei volumi stessi snapshot: il sistema deve prevedere la possibilità di effettuare snapshot dei singoli volumi al fine di permettere l effettuazione in tempo reale di copie di dati; la funzionalità di snapshot deve essere integrata con la funzionalità di deduplica al fine di ridurre al minimo le dimensioni su disco ed il tempo necessario per la creazione e l eventuale ripristino degli snapshot; il sistema deve prevedere inoltre la possibilità di accedere al singolo snapshot, tramite il montaggio dello snapshot stesso come disco virtuale su un server per accedere ai dati ivi contenuti senza dover ripristinare l intero snapshot; il sistema deve inoltre prevedere la possibilità di ripristinare uno snapshot intero, una singola LUN, una partizione oppure un singolo file; la creazione ed il ripristino degli snapshot devono avvenire in tempi nell ordine di secondi priorità: il sistema deve prevedere funzionalità di assegnazione di priorità su cpu, accesso al disco, accesso alla ram e gestione della cache per i singoli volumi al fine di privilegiare le applicazioni intensive o mission-critical deduplica: il sistema deve prevedere funzionalità di deduplica dei dati al fine di ridurre l occupazione di spazio disco; le funzionalità di deduplica devono essere integrate con le funzionalità di snapshot al fine di minimizzare l occupazione di spazio delle snapshot; le funzionalità di deduplica devono anche essere in grado di ridurre l occupazione di spazio disco del contenuto dei singoli volumi (ad esempio file duplicati) tramite l effettuazione di job schedulati 16

17 o p q r integrazione certificazioni sistema operativo antivirus integrazione con Oracle: il sistema deve prevedere funzionalità di backup e di restore dei dati contenuti in database Oracle integrate con le funzionalità di snapshot ed in grado di effettuare backup e restore di singoli database, tablespace o file (data file, log file o control file); il sistema deve prevedere la piena integrazione con le tecnologie Oracle ASM (Automatic Storage Management), Oracle RMAN (Recovery manager) e Oracle RAC (Real Application Cluster) al fine di effettuare backup e restore di database, tablespace o file tramite le tecnologie di snapshot riducendo al minimo le dimensioni su disco ed il tempo necessario per il backup e l eventuale ripristino dei dati; qualora le funzionalità di integrazione con Oracle richiedano una licenza per singolo server, l offerta deve prevedere licenze per n 2 server Oracle in RAC su sistema operativo Linux integrazione con Microsoft SQLserver: il sistema deve prevedere funzionalità di backup e di restore dei dati contenuti in database Microsoft SQLserver integrate con le funzionalità di snapshot ed in grado di effettuare backup e restore dei dati riducendone al minimo le dimensioni su disco ed il tempo necessario; qualora le funzionalità di integrazione con Microsoft SQLserver richiedano una licenza per singolo server, l offerta deve prevedere licenze per n 1 server Microsoft SQLserver su sistema operativo Microsoft Windows Server int egrazione con Cit rix XenServer: il sistema deve offrire funzionalità di integrazione con il sistema di virtualizzazione dei server Citrix XenServer; tali funzionalità devono permettere la gestione (creazione, modifica, ridimensionamento, cancellazione) delle VDIs (virtual disk images) sullo storage, da una unica console di gestione integrandosi con le funzionalità di ottimizzazione dello spazio disco fisico; inoltre le funzionalità di integrazione con Citrix XenServer devono permettere la realizzazione di backup e ripristino a caldo dei server virtuali tramite le funzionalità di snapshot dello storage; qualora le funzionalità di integrazione con Citrix XenServer richiedano una licenza per ciascun server fisico, l offerta deve prevedere licenze per almeno n 10 server Citrix XenServer; qualora invece le funzionalità di integrazione con Citrix XenServer richiedano una licenza per ciascun server virtuale, l offerta deve prevedere licenze per almeno n 50 server virtuali; il sistema deve essere certificato come pienamente compatibile per i seguenti prodotti: Microsoft Windows Server 2000, 2003, 2008 Red Hat Enterprise Linux VMware ESX 3.x e VMware Infrastructure 3 Citrix XenServer 4.x, 5.x Oracle 10i, 11i e Oracle RAC Microsoft SQLserver 2000, 2005, 2008 per garantire la massima integrazione e la massima uniformità e semplicità di gestione, il sistema operativo installato sui controller deve essere lo stesso installato sull apparato di storage san da utilizzare come unità di storage secondaria (vedi caratteristiche tecniche dell apparato di storage SAN/NAS da utilizzare come unità di storage secondaria) il Comune di San Lazzaro di Savena detiene n 470 licenze del prodotto TrendMicro NeatSuite che comprende i prodotti TrendMicro ServerProtect for Netapp e TrendMicro ServerProtect from EMC Celerra; tali prodotti, installati su uno o più server (per consentire il bilanciamento di carico), sono in grado di effettuare scansioni in tempo reale dei file letti o scritti sui dischi dello storage riducendo al minimo il carico di lavoro dello storage stesso; qualora i prodotti offerti non dovessero essere compatibili con i prodotti antivirus sopra citati, il fornitore deve prevedere in offerta il numero opportuno di licenze (almeno n 5 licenze server oppure almeno n 470 licenze utente, comprensive di un anno di manutenzione) per un prodotto antivirus per storage SAN/NAS con le stesse prestazioni e funzionalità dei prodotti citati 17

18 s t u cabinet servizi richiesti al fornitore garanzia ed assistenza ciascuna delle due unità facenti parte del cluster deve essere dotata di un apposito armadio rack standard 19 con altezza minima di 42U e profondità minima di 36 in grado di ospitare eventuali server rack profondi almeno 27 anche dotati di braccio per la gestione dei cavi; ciascun armadio rack deve essere dotato di sportelli frontale e posteriore, di paratie laterali, di pannelli di copertura frontali per tutte le unità non utilizzate e di unità di distribuzione dell alimentazione (PDU) in grado di alimentare l intero armadio anche in caso vengano successivamente acquistate ulteriori unità di espansione dello storage (shelf) complete di dischi fino al raggiungimento della capacità massima dell armadio stesso; il sistema di distribuzione dell alimentazione presente in ciascuno dei due armadi rack deve essere connesso all alimentazione elettrica sfruttando i cavi dotati di presa mobile dritta protetta 2P+T 32A 230V IP67 (normative IEC e 309-2, CEI 23-12, CEE 17) già in dotazione delle due sale ced fornitura, consegna, installazione e prima configurazione di tutti i dispositivi ed i software offerti 36 mesi di garanzia su tutti i dispositivi offerti 36 mesi di assistenza tecnica on site 24x7x4 (disponibilità 24h/24h, 7 giorni a settimana, 4 ore di massimo tempo di intervento) 36 mesi di mantenimento su tutte le licenze software offerte b) Apparato di storage SAN/NAS secondario L appalto comprende la fornitura, l installazione e la configurazione di un apparato di storage SAN/ NAS da utilizzare come unità di storage secondaria. L apparato di storage SAN/NAS secondario deve ospitare i dati dei due Comuni per i quali non vi è necessità di particolari prestazioni e nemmeno di particolari tecnologie di sicurezza offrendo pertanto una notevole quantità di spazio a basso costo. L apparato di storage SAN/NAS secondario deve essere in grado di gestire una SAN in tecnologia iscsi e deve poter essere dotata del protocollo NFS. In questo modo deve essere possibile aggiornare la tecnologia SAN per far fronte a eventuali necessità di nuove funzionalità minimizzando l investimento necessario. In più l apparato di storage SAN/NAS secondario deve essere in grado di eseguire snapshot a caldo dei singoli volumi. In altre parole deve essere in grado di eseguire copie dei dati tramite il salvataggio a caldo dei volumi permettendo di montare gli snapshot come dischi virtuali sui server per accedere ai dati ivi contenuti senza dover ripristinare l intero snapshot. Infine l apparato di storage SAN/ NAS secondario deve essere dotata di funzionalità di file server Microsoft tramite l uso del protocollo Microsoft CIFS al fine di rendere disponibili i file per gli utenti e di gestire le necessarie politiche di autenticazione e autorizzazione tramite il dominio Microsoft Active Directory. Caratteristiche tecniche: CARATTERISTICA DESCRIZIONE a tecnologia unità di storage SAN/NAS b tipologia rack da 19 c d e ridondanza tipologia di dischi supportati protocolli disponibili il sistema deve essere dotato della possibilità di aggiungere un secondo controller in modo da poter attivare funzionalità di clustering e ridondanza dei controller al fine di aumentare la tolleranza ai guasti fibre channel: FC 144GB, 300GB SAS: SAS 146GB, 300GB SATA: SATA 250GB, 500GB, 750GB, 1TB FCP-SCSI, IP SAN (iscsi), Microsoft CIFS, NDMP 18

19 deve essere fornita una delle seguenti configurazioni: almeno n 12 dischi SATA da 500GB, almeno n 8 dischi SATA da 750GB, f capacità raw almeno n 6 dischi SATA da 1TB; almeno n 1 disco di quelli forniti deve essere utilizzato in funzione di hot spare; al netto di eventuali dischi di parità dei protocolli RAID e al netto dei dischi di hotspare, devono essere disponibili almeno 4,5TB di spazio disco raw al netto delle tecnologie di parità dei protocolli RAID, di hot-spare e di snapshot, il sistema deve rendere disponibili per i dati ed i file almeno i seguenti spazi disco: 1TB per i servizi di file server (CIFS) g capacità effettiva 1TB per il database server Oracle 1TB per il server di posta Zimbra su tali dati il sistema deve garantire inoltre lo spazio sufficiente per l effettuazione di snapshot giornalieri e settimanali che dovranno poter essere conservati per almeno 30 giorni h connettività almeno n 2 porte FC 1Gb, 2Gb e 4Gb auto-sensing per la connettività verso la SAN (fabric-attached) almeno n 2 porte 1GbE per la connettività iscsi, NFS e CIFS i cache almeno 1GB per ciascun controller installato j raid supportati RAID 6, RAID 4 capacità disco: il sottosistema dischi deve poter scalare con dischi SATA eventualmente anche tramite l aggiunta di ulteriori unità di espansione dello storage (shelf) fino ad almeno n 40 dischi SATA, ovvero almeno 20TB di spazio disco raw complessivo e disponibile k scalabilità LUNs: il sistema deve poter gestire almeno n 250 LUNs volumi virtuali: il sistema deve poter gestire almeno n 100 volumi virtuali protocolli: in aggiunta ai protocolli sopra indicati, il sistema deve poter essere dotato (anche tramite l acquisto di una ulteriore licenza) del protocollo NFS V2/V3/V4 su UDP e TCP e del protocollo PCNFSD V1/V2 l m salvataggio dei dati in caso d interruzione improvvisa dell alimentazione elettrica devono essere garantite l integrità e la congruenza dei dati presenti in cache; a tal fine devono essere previste batterie tampone per permettere il trasferimento su disco del contenuto della cache gestione il sistema deve prevedere una interfaccia a riga di comando ed una interfaccia grafica per la configurazione e la gestione di tutte le funzionalità disponibili, ivi comprese la gestione di dischi, volumi e quote disco, la gestione di snapshot, la gestione delle interfacce e dei protocolli di rete ed il monitoraggio del funzionamento; l interfaccia di gestione deve essere la stessa disponibile per l apparato di storage san da utilizzare come unità di storage principale (vedi caratteristiche tecniche dell apparato di storage SAN/NAS in cluster da utilizzare come unità di storage principale) 19

20 n o p q r u funzionalità supportate certificazioni sistema operativo antivirus servizi richiesti al fornitore garanzia ed assistenza volumi virtuali: il sistema deve prevedere la funzionalità di creazione di volumi virtuali in grado di essere gestiti, spostati e ridimensionati in maniera dinamica indipendentemente dai dischi fisici ot t im izzazione dello spazio: in sinergia con la tecnologia di virtualizzazione dei volumi, il sistema deve prevedere tecnologie di ottimizzazione dell occupazione dello spazio disco in grado di non allocare spazio disco fisico per l intera dimensione dei volumi ma solamente per la parte realmente occupata da files o dati, incrementando lo spazio disco fisico occupato in maniera trasparente ed automatica in base all incremento di occupazione di spazio dei volumi stessi snapshot: il sistema deve prevedere la possibilità di effettuare snapshot dei singoli volumi al fine di permettere l effettuazione in tempo reale di copie di dati; la funzionalità di snapshot deve essere integrata con la funzionalità di deduplica al fine di ridurre al minimo le dimensioni su disco ed il tempo necessario per la creazione e l eventuale ripristino degli snapshot; il sistema deve prevedere inoltre la possibilità di accedere al singolo snapshot, tramite il montaggio dello snapshot stesso come disco virtuale su un server per accedere ai dati ivi contenuti senza dover ripristinare l intero snapshot; il sistema deve inoltre prevedere la possibilità di ripristinare uno snapshot intero, una singola LUN, una partizione oppure un singolo file; la creazione ed il ripristino degli snapshot devono avvenire in tempi nell ordine di secondi deduplica: il sistema deve prevedere funzionalità di deduplica dei dati al fine di ridurre l occupazione di spazio disco; le funzionalità di deduplica devono essere integrate con le funzionalità di snapshot al fine di minimizzare l occupazione di spazio delle snapshot; le funzionalità di deduplica devono anche essere in grado di ridurre l occupazione di spazio disco del contenuto dei singoli volumi (ad esempio file duplicati) tramite l effettuazione di job schedulati il sistema deve essere certificate come pienamente compatibile per i seguenti prodotti: Microsoft Windows Server 2000, 2003, 2008 Red Hat Enterprise Linux VMware ESX 3.x e VMware Infrastructure 3 Citrix XenServer 4.x, 5.x Oracle 10i, 11i e Oracle RAC Microsoft SQLserver 2000, 2005, 2008 per garantire la massima integrazione e la massima uniformità e semplicità di gestione, il sistema operativo installato sui controller deve essere lo stesso installato sull apparato di storage san da utilizzare come unità di storage principale (vedi caratteristiche tecniche dell apparato di storage SAN/NAS in cluster da utilizzare come unità di storage principale) il Comune di San Lazzaro di Savena detiene n 470 licenze del prodotto TrendMicro NeatSuite che comprende i prodotti TrendMicro ServerProtect for Netapp e TrendMicro ServerProtect from EMC Celerra; tali prodotti, installati su uno o più server (per consentire il bilanciamento di carico), sono in grado di effettuare scansioni in tempo reale dei file letti o scritti sui dischi dello storage riducendo al minimo il carico di lavoro dello storage stesso; qualora i prodotti offerti non dovessero essere compatibili con i prodotti antivirus sopra citati, il fornitore deve prevedere in offerta il numero opportuno di licenze (almeno n 5 licenze server oppure almeno n 470 licenze utente, comprensive di un anno di manutenzione) per un prodotto antivirus per storage SAN/NAS con le stesse prestazioni e funzionalità dei prodotti citati fornitura, consegna, installazione e prima configurazione di tutti i dispositivi ed i software offerti 36 mesi di garanzia su tutti i dispositivi offerti 36 mesi di assistenza tecnica on site 24x7x4 (disponibilità 24h/24h, 7 giorni a settimana, 4 ore di massimo tempo di intervento) 36 mesi di mantenimento su tutte le licenze software offerte Art. 3 - Esecuzione della fornitura L esecuzione della fornitura deve essere effettuata a cura, a spese e a rischio della ditta aggiudicataria. Il trasporto, la consegna presso la sede del Comune indicata dal committente stesso, l installazione e la configurazione di tutti i dispositivi e i software oggetto della fornitura sono a cura e a totale carico della ditta aggiudicataria. 20

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 Via San Secondo, 29-10128 Torino Tel. +39 011 566 1 566 Codice Fiscale/Partita Iva 09737640012

AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 Via San Secondo, 29-10128 Torino Tel. +39 011 566 1 566 Codice Fiscale/Partita Iva 09737640012 AZIENDA SANITARIA LOCALE TO1 Via San Secondo, 29-10128 Torino Tel. +39 011 566 1 566 Codice Fiscale/Partita Iva 09737640012 S.C. TECNICO-MANUTENZIONE Prot. N. 0138889/B05 Torino, 18.11.2008 RACCOMANDATA

Dettagli

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona Prot. n. 10606 COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona OGGETTO: Invito a gara per l affidamento mediante cottimo fiduciario del servizio di pulizia della Sede municipale e altre sedi comunali per

Dettagli

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA

Articolo 1 PROCEDURA DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI STABILI SEDE DEGLI UFFICI DEL CONSIGLIO REGIONALE IN TRIESTE LOTTO UNICO PERIODO TRE ANNI Articolo 1 PROCEDURA DI GARA L aggiudicazione

Dettagli

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) COMUNE DI CARVICO (Provincia di Bergamo) BANDO DI PUBBLICO INCANTO PER APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA EDUCATIVA SCOLASTICA. PERIODO: SETTEMBRE 2009 / GIUGNO 2011 (COD. CIG 0336180083) ART. 1 ENTE AGGIUDICATORE

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura negoziata per l affidamento del servizio di pulizia dei locali comunali. - Codice CIG: 60666749C0. Il Comune di Selargius deve procedere all affidamento

Dettagli

COMUNE DI PEDRENGO Provincia di Bergamo

COMUNE DI PEDRENGO Provincia di Bergamo Prot. n. 12687 Pedrengo, lì 23 Dicembre 2009 PROCEDURA APERTA - BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA DEL VERDE PUBBLICO: TAGLIO ERBA, POTATURA ALBERI E SIEPI PERIODO 01/01/2010-31/12/2012

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO. BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI SERVER E DI UN CLUSTER AD ALTA AFFIDABILITA PER IL CENTRO SISTEMA SISCoTEL

CITTA DI CINISELLO BALSAMO. BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI SERVER E DI UN CLUSTER AD ALTA AFFIDABILITA PER IL CENTRO SISTEMA SISCoTEL CITTA DI CINISELLO BALSAMO BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI UN SISTEMA DI SERVER E DI UN CLUSTER AD ALTA AFFIDABILITA PER IL CENTRO SISTEMA SISCoTEL 1 AMMINISTRAZIONE APPALTANTE Comune di Cinisello Balsamo;

Dettagli

DIREZIONE ISTITUZIONE ISIDE VIA AURELIO SAFFI 17/C 58100 GROSSETO TEL. 0564 488790 / FAX 0564 488757

DIREZIONE ISTITUZIONE ISIDE VIA AURELIO SAFFI 17/C 58100 GROSSETO TEL. 0564 488790 / FAX 0564 488757 DIREZIONE ISTITUZIONE ISIDE VIA AURELIO SAFFI 17/C 58100 GROSSETO TEL. 0564 488790 / FAX 0564 488757 PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA, DI DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì

COMUNE DI TORTOLI. 2. LUOGO DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO: Comune di Tortolì COMUNE DI TORTOLI BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 11525 del 03.06.2009 1. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Tortolì - Via Garibaldi - 08048 Tortolì (OG) Tel. 0782/600700 Telefax 0782/623049.

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti

COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti BANDO DI GARA COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti Bando di gara per l affidamento del servizio di REFEZIONE SCOLASTICA PER LA PREPARAZIONE ED IL TRASPORTO PRESSO LA SCUOLA DELL INFANZIA E LA SCUOLA

Dettagli

AMMONTARE DELLA FORNITURA

AMMONTARE DELLA FORNITURA Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI AFFIDAMENTO DELLA CURA EDITORIALE, LA TRADUZIONE, LA REALIZZAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006)

BANDO DI GARA. 4. Criterio di aggiudicazione: Criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa (art. 83 D.Lgs. 163/2006) BANDO DI GARA 1. Amministrazione appaltante: Comune di Lanciano Avvocatura Comunale Servizio Appalti Forniture e Servizi P.zza Plebiscito, 1 66034 Lanciano telefono 0872/707602-707227 Fax 0872/717573 sito

Dettagli

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4

CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 CITTA DI CINISELLO BALSAMO VIA XXV APRILE, 4 20092 Cinisello Balsamo (MI) Tel.02/660231 Fax 02/66011464 www.comune.cinisello-balsamo.mi.it E indetta con Determinazione Dirigenziale n.246 del 06/03/2007

Dettagli

Disciplinare di Gara

Disciplinare di Gara Disciplinare di Gara (CIG: 039151720C) Il presente disciplinare stabilisce le modalità di partecipazione alla gara d appalto per l assunzione di mutuo. S.I.A. SRL 1) ENTE AGGIUDICANTE S.I.A. srl SOCIETA

Dettagli

Città di La Maddalena Provincia di Olbia Tempio Area Amministrativa Settore Socio Assistenziale

Città di La Maddalena Provincia di Olbia Tempio Area Amministrativa Settore Socio Assistenziale Città di La Maddalena Provincia di Olbia Tempio Area Amministrativa Settore Socio Assistenziale dirigente.malu@comunelamaddalena.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE

Dettagli

COMUNE DI PORTOGRUARO. Bando di gara con procedura aperta per l appalto del servizio quadriennale di brokeraggio assicurativo.

COMUNE DI PORTOGRUARO. Bando di gara con procedura aperta per l appalto del servizio quadriennale di brokeraggio assicurativo. Prot. 0010775 COMUNE DI PORTOGRUARO Bando di gara con procedura aperta per l appalto del servizio quadriennale di brokeraggio assicurativo.- CIG 0283379BBC Ente Appaltante : Comune di Portogruaro - Piazza

Dettagli

Città di Casorate Primo

Città di Casorate Primo Prot. n. 1937 Casorate Primo lì, 16/02/2010 All. > A: LETTERA D INVITO OGGETTO: Procedura negoziata senza pubblicazione di bando ai sensi dell art. 57 c. 6 del D.Lgs 12.4.2006 n. 163 e s.m.i. per

Dettagli

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39

COMUNE DI BARLASSINA BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 COMUNE DI BARLASSINA Prot. 13057 (PROVINCIA DI MONZA E BRIANZA) BANDO DI GARA PER L ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE SITO IN CORSO MILANO 39 1. ENTE LOCATORE Comune di Barlassina

Dettagli

COMUNE DI BORZONASCA P.zza Severino n. 1, 16041 Borzonasca

COMUNE DI BORZONASCA P.zza Severino n. 1, 16041 Borzonasca COMUNE DI BORZONASCA P.zza Severino n. 1, 16041 Borzonasca BANDO DI GARA PER L APPALTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE IN FAVORE DI ANZIANI E NON, RESIDENTI NEL TERRITORIO

Dettagli

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Ministero delle Infrastrutture e

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA

DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico. DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA DIREZIONE AMBIENTE Servizio Energia e Rischio Idraulico DISCIPLINARE di GARA PROCEDURA APERTA Oggetto dell appalto: Servizio di Censimento e verifica degli impianti termici sul territorio comunale ai sensi

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO INTEGRATO DI SERVIZI E FORNITURE RELATIVI ALLA COMUNICAZIONE ESTERNA DEL COMUNE DI SARONNO

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO INTEGRATO DI SERVIZI E FORNITURE RELATIVI ALLA COMUNICAZIONE ESTERNA DEL COMUNE DI SARONNO BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL APPALTO INTEGRATO DI SERVIZI E FORNITURE RELATIVI ALLA COMUNICAZIONE ESTERNA DEL COMUNE DI SARONNO 1. Stazione appaltante Comune di Saronno, Piazza Repubblica, 7 21047

Dettagli

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna

Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna Comune di Castel Maggiore Provincia di Bologna AVVISO DI GARA AD ASTA PUBBLICA Questa Amministrazione indice per il giorno 28/11/2005 alle ore 9,30, presso la Sala delle riunioni 1 piano del Municipio,

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (CIG: 0429457F1C)

DISCIPLINARE DI GARA (CIG: 0429457F1C) DISCIPLINARE DI GARA (CIG: 0429457F1C) 1. MODALITA DI PRESENTAZIONE E CRITERI DI AMMISSIBILITA DELLE OFFERTE I plichi contenenti l offerta e le documentazioni devono pervenire a mezzo raccomandata del

Dettagli

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione

Amministrazione Aggiudicatrice Oggetto dell appalto : Esclusa Condizioni partecipazione DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER LE SCUOLE PRIMARIE DI PRIMO GRADO SITE NEL COMUNE DI BORZONASCA PER GLI ANNI SCOLASTICI 2010/2011, 2011/2012 E 2012/2013 Amministrazione

Dettagli

PROCEDURA APERTA CON AGGIUDICAZIONE A FAVORE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA

PROCEDURA APERTA CON AGGIUDICAZIONE A FAVORE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA PROCEDURA APERTA CON AGGIUDICAZIONE A FAVORE DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI CENTRI ESTIVI DIURNI PER MINORI DAI 3 AI 12 ANNI - 2008 CIG. Nr. 91446676FA DISCIPLINARE

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DIPARTIMENTO II Ufficio AMBIENTE Telefono 0771.469227 Fax 0771.469265 Prot. 56578 Del 26.11.

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DIPARTIMENTO II Ufficio AMBIENTE Telefono 0771.469227 Fax 0771.469265 Prot. 56578 Del 26.11. COMUNE DI GAETA Provincia di Latina DIPARTIMENTO II Ufficio AMBIENTE Telefono 0771.469227 Fax 0771.469265 Prot. 56578 Del 26.11.2014 DISCIPLINARE DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO RICOVERO, MANTENIMENTO

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA

COMUNE DI GENZANO DI ROMA Lì, Spett.le OGGETTO: invito a formulare offerta per l affidamento ex art. 125 comma 11,del D.Lgs. 163/2006 del SERVIZIO DI GESTIONE DEI SINISTRI DERIVANTI DA RESPONSABILITÀ CIVILE E VERSO PRESTATORI D

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSICURAZIONE RELATIVO ALLA COPERTURA ASSICURATIVA DEL RISCHIO INFORTUNI DEI DIPENDENTI DELLA FONDAZIONE ENPAIA. CIG: 6220412E5B DETERMINA A CONTRARRE del

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA CIG. N. 483514470C BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA 1) STAZIONE APPALTANTE: Città di Mesagne Servizio Affari generali Appalti e Contratti - Via Roma n. 4-72023 Mesagne (BR), tel. 0831 732241 0831 732253,

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO

COMUNE DI GOLFO ARANCI PROVINCIA DI OLBIA TEMPIO AVVISO INDAGINE DI MERCATO OGGETTO: Indagine di mercato propedeutica alle procedure per l affidamento del Servizio di trasporto alunni scuola dell obbligo con scuolabus ai sensi dell art. 125, comma 11,

Dettagli

BANDO DI GARA SI RENDE NOTO

BANDO DI GARA SI RENDE NOTO BANDO DI GARA OGGETTO: Procedura aperta di gara per l affidamento dei Lavori di bonifica mediante incapsulamento delle lastre in eternit presenti presso il Collegio Unico ONAOSI posto in Perugia Viale

Dettagli

COMUNE DI MANOCALZATI Provincia Avellino

COMUNE DI MANOCALZATI Provincia Avellino COMUNE DI MANOCALZATI Provincia Avellino Prot. n. 2275 BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA OGGETTO: procedura aperta con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa per l affidamento del servizio

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA

RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA RESIDENZA RIVIERA DEL BRENTA Centro di Soggiorno per Anziani DOLO (VE) 30031 DOLO (VE) Via Garibaldi 73 Tel. (041) 410192 410039 Fax (041) 412016 (A/AssLetInv) Codice Fiscale 82004730279 Partita Iva 00900180274

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

Alle Imprese Interessate

Alle Imprese Interessate Protocollo n. 26667/X.4 del 22/10/2015 Il Direttore Dott. Costantino Quartucci Area Affari Tecnici e Negoziali Dott.ssa Elisabetta Basile Settore Logistica, Servizi Generali e Protocollo Dott. Massimiliano

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA CITTÀ DI REGGIO CALABRIA SETTORE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA Servizio Appalti e Contratti BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO, IN FAVORE DEL COMUNE DI REGGIO CALABRIA,

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA CODICE CIG (SISMOG): 0568899E4A -- CPV: 66600000-6

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA CODICE CIG (SISMOG): 0568899E4A -- CPV: 66600000-6 COMUNE DI CASTELNUOVO CALCEA Provincia di Asti 14040 - Piazza Don Luigi Orione n. 1 Tel. 0141.957.125 - Fax. 0141.957.057 e-mail castelnuovo.calcea@ruparpiemonte.it BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL

Dettagli

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce

COMUNE DI GALATINA Provincia di Lecce BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. AMMINISTRAZIONE APPALTANTE COMUNE di GALATINA Corso Umberto I, 40 73013 Galatina (LE) Tel. 0836/633111 Fax 0836/561543, ogni

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

CITTA DI MONTEGROTTO TERME

CITTA DI MONTEGROTTO TERME Allegato 2) alla determinazione dei Servizi Sociali n.... del... CITTA DI MONTEGROTTO TERME PROVINCIA DI PADOVA Servizi Sociali BANDO DI GARA DI PUBBLICO INCANTO RELATIVO ALL APPALTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA

Dettagli

Città di La Maddalena

Città di La Maddalena Città di La Maddalena Provincia di Olbia Tempio Area Amministrativa Settore Cultura, Pubblica Istruzione e Sport www.comune.lamaddalena.ot.it dirigente.malu@comunelamaddalena.it BANDO DI GARA PER LA GESTIONE

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA CITTÀ DI REGGIO CALABRIA SETTORE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA E FINANZIARIA Servizio appalti e contratti BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO, IN FAVORE DEL COMUNE DI REGGIO CALABRIA,

Dettagli

Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti. Prot. n. 75646 del 01/10/2014. Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti

Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti. Prot. n. 75646 del 01/10/2014. Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti Prot. n. 75646 del 01/10/2014 G328 AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE A PARTECIPARE ALLA PROCEDURA IN ECONOMIA FINALIZZATA ALLA STIPULA DI ACCORDO QUADRO

Dettagli

Termini e luogo di presentazione delle offerte e degli allegati

Termini e luogo di presentazione delle offerte e degli allegati DISCIPLINARE DI GARA per l affidamento della fornitura di gasolio per autotrazione con il criterio del prezzo più basso (ex art. 220 del D.Lgs 163/2006) Oggetto Procedura aperta per l affidamento di fornitura

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

COMUNE DI MONSERRATO

COMUNE DI MONSERRATO COMUNE DI MONSERRATO Provincia di Cagliari Settore Economico Finanziario DISCIPLINARE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA E PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Allegato A al bando di gara 1) Ente Aggiudicatore:

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO

BANDO DI GARA D APPALTO BANDO DI GARA D APPALTO SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE Denominazione COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Indirizzo PIAZZA

Dettagli

S E T T O R E C O N S E R V A Z I O N E B E N I A R C H I T E T T O N I C I E I M P I A N T I S T I C I

S E T T O R E C O N S E R V A Z I O N E B E N I A R C H I T E T T O N I C I E I M P I A N T I S T I C I Prot. (protocollata in originale in data 09/07/09) Spett.le LETTERA D INVITO: Procedura di affidamento per la fornitura ed installazione di impianto ascensore posto al centro Scalone di accesso ai Piani

Dettagli

Allegato A BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA E DI INCASSO DEI CONTRIBUTI ANNUALI

Allegato A BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA E DI INCASSO DEI CONTRIBUTI ANNUALI Allegato A BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA E DI INCASSO DEI CONTRIBUTI ANNUALI ART. 1 ENTE APPALTANTE Consiglio nazionale dell Ordine degli Assistenti Sociali (di seguito Ordine),

Dettagli

COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO ( Provincia di Piacenza )

COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO ( Provincia di Piacenza ) COMUNE DI CASTELVETRO PIACENTINO ( Provincia di Piacenza ) REALIZZAZIONE DI IMPIANTI PER LA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA CON TECNOLOGIA FOTOVOLTAICA DA INSTALLARE A SERVIZIO DELLA MENSA SCOLASTICA PRESSO

Dettagli

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma

COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma COMUNE DI FONTE NUOVA Provincia di Roma DISCIPLINARE DI GARA Procedura semplificata ai sensi degli artt. 20 e 27 del D. Lgs. n 163/2006 per la conclusione di un accordo quadro con unico operatore per l

Dettagli

COMUNE di MONGUZZO. (Regione Lombardia - Provincia di Como) Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007.

COMUNE di MONGUZZO. (Regione Lombardia - Provincia di Como) Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007. Protocollo n. 2604/IM Monguzzo, 01 agosto 2007. Oggetto: Bando di gara per appalto fornitura pasti per refezione scolastica per gli anni scolastici 2007/08 2008/09 2009/2010. BANDO DI GARA Si rende noto

Dettagli

Denominazione ufficiale: Autostrada del Brennero S.p.A. indirizzo. Punti di contatto: Settore Legale Ufficio Gare e Contratti

Denominazione ufficiale: Autostrada del Brennero S.p.A. indirizzo. Punti di contatto: Settore Legale Ufficio Gare e Contratti BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) denominazione, indirizzi e punti di contatto: Denominazione ufficiale: Autostrada del Brennero S.p.A. indirizzo postale: via Berlino, 10 Città:

Dettagli

Prot. n. 2489 lì, 13 novembre 2009

Prot. n. 2489 lì, 13 novembre 2009 G EST I O N E RI F I U T I SEDE LEGALE: Piazza Arringo, 1 63100 Ascoli Piceno Prot. n. 2489 lì, 13 novembre 2009 CIG 0396195673 BANDO DI GARA La Società Ascoli Servizi Comunali Surl, con sede in Piazza

Dettagli

SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI

SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI AVVISO DI PUBBLICO INCANTO PER LA COPERTURA ASSICURATIVA DELLA TUTELA GIUDIZIARIA DI AMMINISTRATORI COMUNALI, SEGRETARIO GENERALE, DIRIGENTI E DIPENDENTI. LA RESPONSABILE SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI

Dettagli

COMUNE DI CESANO BOSCONE

COMUNE DI CESANO BOSCONE COMUNE DI CESANO BOSCONE Provincia di Milano Via Pogliani n.3 tel. 02.486941 fax 02.48694544 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA (art. 55 comma 5 del D.lgs 163/06 e s.m.i.) GESTIONE CALORE - APPALTO SERVIZIO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218.

DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218. DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 2 VEICOLI COMMERCIALI PER IL C.O. VALDINIEVOLE. CIG 4171698218. Ente appaltante: PROVINCIA DI PISTOIA Piazza San Leone, 1 51100 Pistoia Tel.

Dettagli

COMUNE DI CORATO (Prov. di Bari)

COMUNE DI CORATO (Prov. di Bari) COMUNE DI CORATO (Prov. di Bari) BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta del prezzo più basso mediante

Dettagli

BANDO DI PUBBLICO INCANTO PER L ALIENAZIONE DI UNA VASCA SPECIALE PER CENTRI DI ASSISTENZA INTEGRATI.

BANDO DI PUBBLICO INCANTO PER L ALIENAZIONE DI UNA VASCA SPECIALE PER CENTRI DI ASSISTENZA INTEGRATI. BANDO DI PUBBLICO INCANTO PER L ALIENAZIONE DI UNA VASCA SPECIALE PER CENTRI DI ASSISTENZA INTEGRATI. A. ENTE COMMITTENTE: Comune di Calusco d Adda Piazza San Fedele, n. 1 - C.A.P. 24033 telefono 035/4389044

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER GLI ANNI 2015 2018. C.I.G. ZA315A0443

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PER GLI ANNI 2015 2018. C.I.G. ZA315A0443 COMUNE DI VIAGRANDE PROVINCIA DI CATANIA AREA ECONOMICA FINANZIARIA E TRIBUTI ------------------------------------------------------------------------------------------------------- BANDO DI GARA PER L

Dettagli

della fornitura di n. 2 carrelli elevatori con pinza caricatrice

della fornitura di n. 2 carrelli elevatori con pinza caricatrice Società per azioni Tel. 0522-657569 Via Levata, 64 Fax. 0522-657729 42017 Novellara (RE) email : info@sabar.it www.sabar.it C.F. e P.IVA: 01589850351 Reg.Impr. di RE n. 01589850351 Cap.Soc. Euro 1.936.100,25

Dettagli

PROVINCIA DI VITERBO ASSESSORATO ALL AMBIENTE

PROVINCIA DI VITERBO ASSESSORATO ALL AMBIENTE PROVINCIA DI VITERBO ASSESSORATO ALL AMBIENTE DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEGLI SPORTELLI DI INFORMAZIONE AMBIENTALE Art. 1 - Modalità di gara, finalità e oggetto dell'appalto

Dettagli

REGOLAMENTO DI GARA PUBBLICO INCANTO PER LA FORNITURA DI LENTINE INTRAOCULARI ART. 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO

REGOLAMENTO DI GARA PUBBLICO INCANTO PER LA FORNITURA DI LENTINE INTRAOCULARI ART. 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO Via XXIV Maggio, 139 19124 LA SPEZIA S.C. PROVVEDITORATO E ECOMATO Tel. 0187/533512 Fax 0187/533905 REGOLAMENTO DI GARA

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Allegato alla determinazione n. del Prot. Del Alla Ditta Via/Piazza OGGETTO: Invito a procedura negoziata, cottimo fiduciario, per l affidamento dei servizi assicurativi relativi ai seguenti rischi: copertura

Dettagli

Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte

Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte Raccordo Autostradale Valle d Aosta S.p.A. Luogo: Regione Autonoma Valle d Aosta. Esecuzione servizio invernale di caricamento e spargimento dei cloruri e di sgombero neve da effettuarsi sull Autostrada

Dettagli

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE

COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA. Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE COMUNE DI RECANATI AREA TECNICA Procedura aperta per: REALIZZAZIONE DI N. 12 ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NEL PEEP I LOTTO F LOCALITÀ LE GRAZIE (FOGLIO 58 PART. 805) DISCIPLINARE DI GARA Requisiti

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Direzione Regionale Toscana Coordinamento Attività tecnico edilizia 50122 Firenze - via del Proconsolo, 10 - telefono 055/23781 fax 055/2378761 Lavori di ripristino

Dettagli

AMAP SPA AVVISO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DEI FORNITORI DI BENI E SERVIZI. * * * Art. 1 - Oggetto del presente Avviso

AMAP SPA AVVISO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DEI FORNITORI DI BENI E SERVIZI. * * * Art. 1 - Oggetto del presente Avviso AMAP SPA AVVISO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO DEI FORNITORI DI BENI E SERVIZI * * * Art. 1 - Oggetto del presente Avviso 1.1 L AMAP spa, azienda certificata ISO 9001, che attua e mantiene aggiornato il proprio

Dettagli

COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI MILANO RENDE NOTO

COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI MILANO RENDE NOTO COMUNE DI ROBECCO SUL NAVIGLIO PROVINCIA DI MILANO Prot.n.288 Uff.ragioneria AVVISO Il Responsabile Area Finanziaria, Richiamata la propria determinazione n. 76 del 26.11.2012, con la quale si dispone

Dettagli

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R.

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R. Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le Mail Raccomandata A.R. OGGETTO: Invito per l'affidamento dei servizi di noleggio di n. 8 Stampanti Multifunzione SCANNER/COPIA/STAMPA - Procedimento in economia a mezzo

Dettagli

COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE X SERVIZIO SANITA

COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE X SERVIZIO SANITA COMUNE DI AGRIGENTO SETTORE X SERVIZIO SANITA Bando di gara per pubblico incanto per la fornitura dello strumentario e materiale di consumo necessario ad attivare un ambulatorio per la sterilizzazione

Dettagli

COMUNE DI ALLERONA Provincia di Terni Tel. 0763/628312 - fax 0763/628117

COMUNE DI ALLERONA Provincia di Terni Tel. 0763/628312 - fax 0763/628117 COMUNE DI ALLERONA Provincia di Terni Tel. 0763/628312 - fax 0763/628117 BANDO INTEGRALE DI GARA Procedura aperta: appalto per la Fornitura di Energia Elettrica e gas naturale periodo 01.01.2008-31.12.2008

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA DISCIPLINARE DI GARA

PROVINCIA DI PISTOIA DISCIPLINARE DI GARA PROVINCIA DI PISTOIA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA APPARECCHIATURA DI STORAGE AREA NETWORK (SAN) PER L IMPLEMENTAZIONE ED IL POTENZIAMENTO DELLA INFRASTRUTTURA TECNOLOGICA

Dettagli

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA

ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA ENTE PARCO REGIONALE MIGLIARINO SAN ROSSORE MASSACIUCCOLI BANDO DI GARA L Ente-Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli intende esperire pubblica gara a norma dell art. 6 lett. a) del d.lgs

Dettagli

COMUNE DI GUBBIO Provincia di Perugia

COMUNE DI GUBBIO Provincia di Perugia COMUNE DI GUBBIO Provincia di Perugia NORME INTEGRATIVE AL BANDO A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL CENTRO SERVIZI IN AREA NATURALE. SITO DI INTERESSE COMUNITARIO "BOSCHI DI MONTELOVESCO

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

Sviluppo Basilicata SpA Via Centomani,11 85100 Potenza tel.0971.50661 fax 0971.506664

Sviluppo Basilicata SpA Via Centomani,11 85100 Potenza tel.0971.50661 fax 0971.506664 Sviluppo Basilicata SpA Via Centomani,11 85100 Potenza tel.0971.50661 fax 0971.506664 DISCIPLINARE DI GARA I.1 Oggetto appalto Affidamento del servizio di conto corrente fruttifero periodo 2010 2011 dedicato

Dettagli

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1)

ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) ALLEGATO 2 - MODULO DI DICHIARAZIONE Da inserire nella Busta 1) Fac simile allegato alle norme di partecipazione da compilarsi a cura dell impresa/e partecipante/i. AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA APERTA

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA CITTA DI CASTROVILLARI (Provincia di Cosenza) Piazza Vittorio Emanuele II - 87012 - Castrovillari (Cosenza) Tel. 0981.25211 - Fax. 0981.21007 http://www.comune.castrovillari.cs.it BANDO DI GARA MEDIANTE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Allegato n.1 DISCIPLINARE DI GARA Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte I plichi contenenti l offerta e le documentazioni, pena l esclusione dalla gara, devono pervenire, a

Dettagli

Prot. n. 26309 del 17.12.2010

Prot. n. 26309 del 17.12.2010 Prot. n. 26309 del 17.12.2010 OGGETTO: Invito per la gara del 17/01/2011 da esperirsi mediante trattativa privata con pubblicazione del bando all Albo Pretorio e nel sito dei Comuni del Distretto,ai sensi

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI

DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI DISCIPLINARE DI GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE E PER LA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI 1. ENTE APPALTANTE: COMUNE DI CASTEL DI SANGRO (AQ) C.so Vittorio Emanuele, 10 tel.0864/82421

Dettagli

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1 1 AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.P.A. BANDO DI GARA CODICE CIG:60274297C1 1) Ente appaltante Azienda Metropolitana Trasporti Catania S.p.A. Via S. Euplio n 168, 95125 Catania (CT) Tel. 095/7519111

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara)

Università per Stranieri di Siena. DISCIPLINARE DI GARA (Allegato A - parte integrante e sostanziale del Bando di gara) Università per Stranieri di Siena Appalto per la contrazione di un mutuo ipotecario trentennale a tasso fisso per un importo compreso fra un minimo di Euro 13.635.204,00 ed un massimo di Euro 18.135.204,00

Dettagli

Art. 1 OGGETTO DELL ASTA

Art. 1 OGGETTO DELL ASTA BANDO DI GARA PER L ALIENAZIONE DI N. 2 AUTOVETTURE USATE DI PROPRIETA' DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO (Approvato con determinazione n.286 del 15 maggio 2013 del Servizio Tecnico strumentale, Informatica,

Dettagli

COMUNE DI CASORATE PRIMO

COMUNE DI CASORATE PRIMO RACCOMANDATA A.R. N. 15111 di Prot. Casorate Primo lì 28 novembre 2008 Spett. le Determinazione Servizio Finanziario n. 56 del 26/11/2008 Oggetto: Invito alla Procedura Negoziata l affidamento delle coperture

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA Pagina 1 di 7 DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA DEI RISCHI DIVERSI DELL UNIVERSITA POLITECNICA DELLE MARCHE. Numero gara: 565471 Lotto 1: RCT/RCO Generale:

Dettagli

COMUNE DI CORLETO PERTICARA Provincia di Potenza Settore: Affari Generali Prot. nr. 6829 BANDO DI GARA

COMUNE DI CORLETO PERTICARA Provincia di Potenza Settore: Affari Generali Prot. nr. 6829 BANDO DI GARA COMUNE DI CORLETO PERTICARA Provincia di Potenza Settore: Affari Generali Prot. nr. 6829 BANDO DI GARA Per l appalto del Servizio di Vigilanza notturna ai beni di proprietà o in uso all amministrazione

Dettagli

CITTA DI BASSANO DEL GRAPPA Medaglia d Oro al Valor Militare

CITTA DI BASSANO DEL GRAPPA Medaglia d Oro al Valor Militare Servizi di Staff Bassano del Grappa, lì 28 maggio 2012 AVVISO DI GARA, A MEZZO PROCEDURA APERTA, PER L AGGIUDICAZIONE DELL APPALTO DEL SERVIZIO DI MEDICO COMPETENTE E SORVEGLIANZA SANITARIA AI SENSI DEL

Dettagli

SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA

SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA Modello All. C Offerta economica SCHEDA DI OFFERTA ECONOMICA (TIMBRO O INTESTAZIONE DITTA) La sottoscritta Impresa/Ditta iscritta nel Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A. di al n. con sede in Partita

Dettagli

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari

COMUNE DI SELARGIUS Provincia di Cagliari Prot. Del Spett.le Ditta OGGETTO: Invito a procedura negoziata per l affidamento in appalto del servizio di copertura assicurativa del rischio di responsabilità civile verso terzi (R.C.T.) e prestatori

Dettagli

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico

Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili Circondario del Tribunale di Napoli Nord- Ente Pubblico non economico BANDO DI GARA SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

Dettagli