Servizio Sanitario Regionale Basilicata Azienda Sanitaria Locale di Potenza

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Servizio Sanitario Regionale Basilicata Azienda Sanitaria Locale di Potenza"

Transcript

1 Servizio Sanitario Regionale Basilicata Azienda Sanitaria Locale di Potenza Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale - FUNZIONAMENTO - - ORGANIGRAMMA - - RIFERIMENTI E RECAPITI -

2 AZIENDA SANITARIA LOCALE DI POTENZA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DELLA SANITA E DEL BENESSERE ANIMALE Il Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale, istituito con la Legge Regionale Basilicata 12/2008, è una struttura dotata di autonomia organizzativa e contabile ed è organizzata per centri di costo e di responsabilità ai sensi dell art.7 del D.Lgs. n. 502/92 e s.m.i..le cui finalità sono quelle di garantire la salvaguardia della salute collettiva, del patrimonio zootecnico e della sicurezza alimentare, perseguendo obiettivi di promozione, protezione e miglioramento del benessere. Il Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale opera sull intero territorio della provincia di Potenza, costituito da 100 Comuni, e si articola nelle seguenti Unità Operative Complesse: U.O.C. Veterinaria area A Sanità Animale; U.O.C. Veterinaria area B Igiene della Produzione, Trasformazione, Commercializzazione, Conservazione e Trasporto degli Alimenti di Origine Animale e loro derivati; U.O.C. Veterinaria area C Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche. Le competenze meglio specificate dalla Legge Regionale Basilicata 3/99 fanno del Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale una struttura con ampie caratteristiche di multidisciplinarietà e intersettorialità la cui attività a carattere preventivo garantisce la trasversalità degli interventi tra i diversi settori. ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO PREVENZIONE DELLA SANITA E DEL BENESSERE ANIMALE L organizzazione ed il funzionamento del Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale sono dettagliate nel regolamento dell Azienda Sanitaria Locale di Potenza adottato con la Delibera del Direttore Generale n. 106 del 14/02/2011 Il Direttore del Dipartimento rappresenta il Dipartimento nei rapporti con gli Organi dell Azienda e con gli interlocutori esterni. E nominato dal Direttore <generale tra i Direttori delle UU.OO.CC. afferenti al Dipartimento ai quali è sovraordinato per gli aspetti di natura gestionale attinenti al Dipartimento. Le funzioni svolte dal direttore dl Dipartimento sono aggiuntive a quelle di Direttore di U.O.C. Il Dipartimento non ha competenza in merito a questioni gestionali specifiche delle singole articolazioni organizzative ad esso afferenti che non assumono rilevante interesse dipartimentale in relazione agli obiettivi da perseguire.

3 Funzioni del Direttore del Dipartimento. Il Direttore del Dipartimento assicura il funzionamento del Dipartimento, coordina l attività e promuove le iniziative utili al buon funzionamento del Dipartimento stesso, presiede il comitato di Dipartimento. E responsabile dal punto di vista delle procedure in ordine al corretto utilizzo dei metodi e strumenti del governo clinico e dal punto di vista gestionale per quanto concerne l utilizzo appropriato delle risorse assegnate per il raggiungimento degli obiettivi- E responsabile della sorveglianza e de rispetto delle norme in misura di igiene e sicurezza negli ambienti di lavoro e della privacy non altrimenti affidate ad altri dirigenti. Le prerogative ed i compiti del Direttore del Dipartimento sono: 1. adottare le determinazioni di competenza del Dipartimento; 2. gestire in modo ottimale le risorse umane, strutturali e tecnologiche assegnate al Dipartimento attraverso l adozione di disposizioni organizzative per l utilizzo integrato delle risorse stesse di pertinenza delle diverse UU.OO.CC. componenti il Dipartimento; 3. fornire al comitato di Dipartimento tutte le informazioni in ordine agli obiettivi assegnati al Dipartimento dal Direttore generale e promuovere e coordinare tutte le azioni utili al perseguimento di detti obiettivi, operando le verifiche intese a rimuovere eventuali criticità; 4. relazionare al Direttore <generale, con periodicità semestrale e in forma scritta, in merito alle attività poste in essere dal Dipartimento relativamente agli obiettivi assegnati dal Direttore Generale; 5. convocare e presiedere le riunioni del comitato di Dipartimento; 6. nominare e revocare il dirigente con funzioni vicarie del Direttore del Dipartimento. Comitato di Dipartimento Il Comitato di Dipartimento è l organismo collegiale decisionale del Dipartimento. E presieduto dal Direttore del dipartimento ed è costituito dai seguenti componenti: 1. Direttori delle Unità Operative Complesse (U.O.C.); 2. Responsabili delle Strutture Semplici di rilievo dipartimentale individuate dal Direttore Generale; 3. Responsabili di eventuali altre strutture ammesse a formare il Dipartimento dall Atto Aziendale. Funzionamento del Comitato di Dipartimento Il Comitato di Dipartimento si insedia dopo la nomina del Direttore del Dipartimento, a seguito di convocazione da parte dello stesso, e si riunisce, di norma, con periodicità trimestrale previa comunicazione scritta, contenente l ordine del giorno ed eventuali documenti necessari alla discussione, da inviasi a ciascuno dei componenti, anche a mezzo posta elettronica, almeno cinque giorni prima della data stabilita. Deroga è possibile per riunioni di particolare urgenza. Il Comitato può riunirsi inoltre in sessione straordinaria su motivata richiesta del Direttore o de due terzi dei componenti. Dal punto di vista formale, l attività del Comitato di Dipartimento si estrinseca attraverso atti aventi valore propositivo ancorché non vincolante per il Direttore del Dipartimento assunte a maggioranza dei componenti presenti alla seduta. Le sedute sono da ritenersi valide quando è presente la maggioranza dei componenti. In caso di parità nelle votazioni prevale il voto del Presidente.

4 La partecipazione alle sedute è obbligatoria, e pertanto considerata servizio a tutti gli effetti, e le eventuali assenze debbono essere motivate con nota da produrre al Direttore del Dipartimento e, per conoscenza, al Direttore Sanitario o al Direttore Amministrativo, a seconda degli ambiti di rispettiva competenza. Le assenze ingiustificate costituiranno oggetto negativo nella valutazione annuale del dirigente. Qualora il Comitato di Dipartimento lo ritenga necessario, anche per consultazioni su specifici argomenti, può invitare alle riunioni, senza diritto di voto, i Direttori di altri Dipartimento,qualsiasi Dirigente o altro dipendente del Dipartimento. Di ogni riunione va redatto apposito verbale che, firmato dal Direttore e dai Componenti dfel Comitato presenti, viene trasmesso in copia al Direttore Generale. Nella prima seduta il Direttore del Dipartimento nomina il dirigente con funzioni vicarie ed individua il segretario. Competenze del Comitato di Dipartimento Le competenze del Comitato di Dipartimento consistono in attività propositive verso il Direttoe di Dipartimenti al fine di: a) recepire gli obiettivi aziendali ed elaborare i programmi annuali del Dipartimento, collaborando alla predisposizione della relazione annuale consuntiva, attraverso l analisi dei risultati raggiunti in relazione agli obiettivi assegnati, all andamento dei bisogni della popolazione del bacino di utenza di competenza; b) analizzare, definire e proporre alla Direzione Strategica i programmi di aggiornamento ordinario degli operatori del Dipartimento, nonché di ricerca, di verifica,e di revisione della qualità delle prestazioni sulla base delle risorse finanziarie disponibili; c) segnalare la necessità di formazione professionale degli operatori de Dipartimento in relazione a particolari esigenze non ricompresse nel punto precedente; d) elaborare proposte in ordine all organizzazione dell attività libero-professionale nel rispetto delle norme vigenti; e) stimolare e verificare le attività organizzative e funzionali del Dipartimento con iniziative propositive; f) raccogliere le istanze e i suggerimenti dei Direttori delle UU.OO.CC. e dei Responsabili delle Strutture Semplici di rilievo dipartimentale, che devono costituire momento di sintesi delle esigenze dei servizi operanti nell ambito di competenza al fine di formulare proposte migliorative alla Direzione Strategica, g) definire proposte sulla consistenza e qualità della dotazione organica del Dipartimento, nonché sull istituzione o soppressione di articolazioni organizzative a valenza dipartimentale; h) definire proposte sui criteri di distribuzione del personale tra le articolazioni del Dipartimento, sulla base delle esigenze rappresentate dai responsabili delle stesse.

5 COMPITI E FUNZIONI DELLE UNITA OPERATIVE COMPLESSE DEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DELLA SANITA E DEL BENESSERE ANIMALE La Legge Regionale n. 3 del 1999 relativa alle Norme per l organizzazione e l esercizio delle funzioni di prevenzione spettanti al Servizio Sanitario Regionale attribuisce specifiche funzioni alle UU.OO.CC. afferenti al Dipartimento che di seguito vengono elencate. U.O.C. VETERINARIA AREA A SERVIZIO SANITA ANIMALE Compiti e funzioni del servizio: a) attuazione di piani e programmi nazionali e regionali di profilassi e di risanamento degli allevamenti; b) attuazione di piani e programmi di bonifica sanitaria per l eradicazione di determinate malattie, anche di esclusivo interesse regionale; c) vigilanza e controllo sull importazione, esportazione e movimentazione degli animali e rilascio della relativa certificazione; d) vigilanze e controllo degli allevamenti animali, compresi gli stabilimenti di acquacoltura, delle stalle di sosta, dei mercati, delle fiere, dei circhi e delle esposizioni animali; e) anagrafe del bestiame; f) vigilanza e coordinamento dei piani sanitari svolti nel campo della sanità animale da associazioni e privati; g) vigilanza veterinaria permanente. U.O.C. VETERINARIA AREA B SERVIZIO IGIENE DELLA PRODUZIONE, TRASFORMAZIONE, COMMERCIALIZZAZIONE, CONSERVAZIONE E TRASPORTO DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE E LORO DERIVATI Compiti e funzioni del servizio: a) parere per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie relative agli autoveicoli o contenitori adibiti al trasporto di materiali o carcasse di animali ad alto o basso rischio; b) parere per il rilascio di autorizzazioni sanitarie relative ad impianti di macellazione, sezionamento, trasformazione, deposito e conservazione, distribuzione e vendita delle carni e degli altri alimenti di origine animale nonché dei loro derivati; c) vigilanza e controllo sugli impianti indicati alle precedenti lettere a) e b); d) ispezione, controllo e vigilanza sulle carni nelle diverse fasi della macellazione, sezionamento, trasformazione, deposito e conservazione, distribuzione e vendita e rilascio della relativa certificazione; e) controllo e vigilanza veterinaria sulla produzione, trasformazione, deposito e conservazione, trasporto, distribuzione e vendita delle uova, del pesce, del miele e rilascio della relativa certificazione; f) attuazione del piano nazionale per la ricerca della radioattività negli alimenti di origine animale; g) parere per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie relative al trasporto delle carni, del pesce e dei prodotti di origine animale; h) parere per il riconoscimento CEE dei locali di macellazione, sezionamento, deposito e trasformazione delle carni, del pesce e dei prodotti derivati, compresi quelli a base di carne; i) parere per il riconoscimento dei locali di macellazione e sezionamento a capacità limitata; j) parere per il riconoscimento dei locali destinati al trattamento ed alla trasformazione del latte; k) controllo e vigilanza sui movimenti intra ed extra comunitari delle carni e di tutti i prodotti e gli alimenti di origine animale e rilascio relativa certificazione;

6 l) ispezione, controllo e vigilanza sulla selvaggina abbattuta, compresa quella allevata e rilascio relativa certificazione; m) ispezione, controllo e vigilanza sui prodotti a base di carne e rilascio relativa certificazione U.O.C. VETERINARIA AREA C SERVIZIO IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE Compiti e funzioni del servizio: a) controllo e vigilanza sulla distribuzione e sul corretto impiego del farmaco veterinario; b) pareri per il rilascio di autorizzazioni al deposito e detenzione del farmaco veterinario; c) controllo e vigilanza sulla produzione e commercio degli alimenti destinati agli animali da reddito e da affezione e sulla nutrizione animale; d) controllo e vigilanza sulla riproduzione animale; e) tutela degli allevamenti dai rischi di natura ambientale e relativa rilevanza epidemiologica; f) controllo sull igienicità delle strutture di allevamento, delle tecniche di allevamento e delle produzioni zootecniche, anche ai fini della promozione della qualità dei prodotti di origine animale; g) controllo sul benessere degli animali da reddito, da affezione e di quelli destinati alla sperimentazione animale con particolare riferimento ai ricoveri nei luoghi di cura, ai metodi di allevamento ed al trasporto; h) attuazione della normativa statale e regionale sul randagismo; i) tenuta dell anagrafe generale canina; j) controllo e vigilanza sull impiego degli animali nella sperimentazione; k) studio, prevenzione ed eliminazione degli effetti negativi sull igiene urbana e rurale derivanti da attività zootecniche o da altre attività produttive soggette a vigilanza veterinaria e comunque da presenza di animali, compresi gli esotici, i selvatici ed i sinantropi; l) controllo e vigilanza igienica sulla qualità del latte relativamente alla fase di produzione e allevamento; m) controllo e vigilanza sulla trasformazione ed immissione sul mercato di rifiuti di origine animale con esclusione dei trattamenti trasformazione, incenerimento, infossamento) presso opifici o siti operativi; n) pareri preliminari alla formazione dei pareri preventivi in materia di concessione edilizia. SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA TERRITORIALI Per dare compiuta attuazione alle previsioni contenute nella normativa nazionale e regionale nella materia della razionalizzazione dei costi, in ottemperanza a direttive aziendali, il Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale, con Determina n. 609 del 24/11/2014 ha provveduto ad una rimodulazione della organizzazione dei servizi, in una logica di sistema, al fine di perseguire gli obiettivi di omogeneizzazione dei comportamenti sull intero territorio aziendale. Gli obiettivi prioritari delle UU.OO.CC. Veterinarie afferenti al Dipartimento, sono di seguito elencati: - Controllo delle malattie contagiose degli animali; - controllo della filiera dei prodotti di origine animali; - controllo igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche; - evitare che i prodotti di origine animale possano nuocere alle persone; - evitare la trasmissibilità di patologie, per via diretta e indiretta, all'uomo; - implementare le anagrafi zootecniche; - prevenzione e controllo del randagismo.

7 Di seguito vengono indicati i principali richiami normativi che disciplinano le attività per le singole aree funzionali afferenti al Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale. U.O.C. VETERINARIA AREA A SERVIZIO SANITA ANIMALE Tubercolosi bovina Decreto Ministeriale n. 592/1995 Brucellosi bovina Decreto Ministeriale n. 651/1994 Brucellosi ovi caprina Decreto Ministeriale n. 453/1992 Leucosi bovina Decreto Ministeriale n. 358/1996 Attività di controllo inerente la BDR D.P.R. n. 317/1996 e s.m.i. Malattia vescicolare suina O.M. 12 Aprile 2008 Anemia infettiva equina O.M. 8 Agosto 2010 Sorveglianza epidemiologica per Blue Tongue OO.MM Regolamento (CE) N del 26 Ottobre 2007 Piani di Monitoraggio per Influenza Aviare- Nota Regione Basilicata Prot /72AG D.M. Malattia di Aujeszky Profilassi attiva per le TSE 1 Aprile 1997;D.M. 30 Dicembre 2010 Reg. CE N. 999/2001- decisione CE 2009/719 e s.m.i. U.O.C. VETERINARIA AREA B SERVIZIO IGIENE DELLA PRODUZIONE, TRASFORMAZIONE, COMMERCIALIZZAZIONE, CONSERVAZIONE E TRASPORTO DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE E LORO DERIVATI Principi e requisiti generali della legislazione alimentare e tutela degli interessi dei consumatori Controlli ufficiali dei prodotti alimentari di O.A. destinati al consumo umano Norme di polizia sanitaria per la trasformazione, distribuzione e introduzione di prodotti di origine animale destinati al consumo umano Controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei Regolamenti Comunitari nel medesimo settore Reg. CE 178/2002 Reg. CE 852/2004 Reg. CE 853/2004 Reg. CE 854/2004 Reg. CE 882/2004 Reg. CE 2073/2005 D.G.R. 1484/2010 D.G.R. 1288/2011 Decr. L.vo n.117/2005 Decr. L.vo n.193/2007

8 U.O.C. VETERINARIA AREA C SERVIZIO IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE Prevenzione e controllo del randagismo canino Sperimentazione animale Igiene e produzione latte allevamenti Ex DPR 54/97 D.M. 185/91 Reg.(CE) 852/04 Reg.(CE) 853/04 Reg.(CE) 854/04 Reg.(Ce) 882/04 Farmaco-sorveglianza e farmaco-vigilanza Benessere Animale negli allevamenti e nel trasporto Legge n 281/91 legge regionale n 6/93 Legge n 189 D.lvo 116/92 DPR 309/90 (stupefacenti) D.lvo 193/06 Reg.(CE) 1/2005 D.Lvo n 533 del (Vitelli) RISORSE UMANE, TECNOLOGICHE E STRUMENTALI Il Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale è costituito dalle seguenti risorse umane: n.32 Dirigenti Veterinari area A n.21 Dirigenti Veterinari area B n.9 Dirigenti Veterinari area C n. 7 Tecnici della Prevenzione n.20 Personale amministrativo e di supporto In relazione alle caratteristiche orografiche, della viabilità e dei collegamenti, l Azienda Sanitaria Locale di Potenza ASP è organizzata in Ambiti territoriali e distretti territoriali. Gli ambiti coincidono con le ex AA.SS.LL. (Venosa, Potenza, Lagonegro). Di seguito vengono elencati gli automezzi in dotazione al Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale, divisi per Ambito Territoriale. AMBITO TERRITORIALE DI VENOSA TIPO DI AUTOMEZZO TARGA NOTE/KM. PERCORSI ASSEGNATA FIAT DUCATO CR266GE Anno di Immatricolazione 2004 AUTOMEZZO UTILIZZATO PER LE STERILIZZAZIONI CANINE SUL FIAT DUCATO AK959LD Anno di Immatricolazione 1996 TERRITRORIO AUTOMEZZO UTILIZZATO PER LE DISINFEZIONI

9 FIAT DUCATO FIAT GRANDE PUNTO AK960LD Anno di Immatricolazione 1996 EK302TR Anno di Immatricolazione 2011 Auto a noleggio CONSIP AUTOMEZZO UTILIZZATO PER LE DISINFEZIONI ATTIVITA TECNICHE (a disposizione dei Servizi Veterinari- trasporto campioni) AMBITO TERRITORIALE DI POTENZA TIPO DI AUTOMEZZO TARGA KM. PERCORSI ASSEGNATA FIAT PUNTO BL446KW Anno di Immatricolazione 2000 VETERINARI AREA B (Mercoledì utilizzata dal Ser.T) FIAT PUNTO FIAT PUNTO FIAT FIORINO FIAT DUCATO FIAT DUCATO FIAT PANDA BL451KW Anno di Immatricolazione 2000 BL448KW Anno di Immatricolazione 2000 BL455KW Anno di Immatricolazione 2000 BP088BN Anno di Immatricolazione 2000 BP191BR Anno di Immatricolazione 2001 EX404TY Anno di Immatricolazione Km Km Auto a noleggio CONSIP 550 Km TECNICI DELLA PREVENZIONE POTENZA VETERINARI AREA A Distretti di Picerno e Muro Lucano Autista AREA A AUTOMEZZO UTILIZZATO PER LE STERILIZZAZIONI CANINE SUL TERRITRORIO AUTOMEZZO UTILIZZATO PER LE STERILIZZAZIONI CANINE SUL TERRITRORIO TECNICI DELLA PREVENZIONE VILLA D AGRI AMBITO TERRITORIALE DI LAGONEGRO FIAT PANDA BC615AW Anno di Immatricolazione km SERVIZIO VETERINARIO LAGONEGRO

10 Dipartimento di Prevenzione della Sanità e del Benessere Animale Dott. Vito BOCHICCHIO U.O.C. VETERINARIA AREA A Sanità Animale U.O.C. VETERINARIA AREA B Igiene della Produzione, Trasformazione, Commercializzazione Conservazione e Trasporto degli Alimenti di Origine Animale e loro derivati U.O.C. VETERINARIA AREA C Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche Ambito di VENOSA Direttore U.O. C. Dott. Vito BOCHICCHIO Ambito di VENOSA Direttore U.O.C. f.f. Dott. Angelo BOCHICCHIO Ambito di VENOSA Direttore U.O.C. Dott. Angelo BOCHICCHIO Ambito di POTENZA Direttore U.O.C. Dott. Paolo RAIMONDI Ambito di POTENZA Direttore U.O. C. f.f. Dott. Angelo BOCHICCHIO Ambito di POTENZA Direttore U.O.C. Dott. Pietro ROSA Ambito di LAGONEGRO Direttore U.O.C. Dott. Egidio MARRANCHIELLO Ambito di LAGONEGRO Direttore U.O.C f.f. Dott. Angelo BOCHICCHIO Ambito di LAGONEGRO Direttore U.O. C. f.f Dott. Pasquale Fedele FILPI

11 U.O.C. VETERINARIA AREA "A" AMBITO TERRITORIALE DI VENOSA Direttore dott.vito BOCHICCHIO Personale Amministrativo/Supporto Dirigenti Veterinari Territoriali sig.ra Assunta IURINO dott. Antonio ABBRUZZESE sig. Renato MANCINO dott. Mario BRUNO sig. Paolo PINTO dott. Donato DE NOZZA sig. Rocco CONTE dott. Michelangelo GALELLA dott. Alessandro GATTO dott. Giuseppe LA ROSA dott. Biagio LALLO

12 U.O.C VETERINARIA AREA "A" AMBITO TERRITORIALE DI POTENZA Direttore dott. Paolo RAIMONDI Peronale Amministrativo Tecnici della Prevenzione Dirigenti Veterinari Territoriali sig.ra Erminia PELUSO dott. Carmine DI PASCA dott. Nicola CARCURO sig. Antonio SABATO dott. Raffaele PACE dott.ssa Carmela CILUMBRIELLO sig. Rocco TELESCA dott. Antonio FREZZA dott. Cataldo COLLAZZO sig.ra Carmela SCALESE dott. Antonio PANZARDI dott. Carmine DANZA sig.ra Margherita NOLE' dott. Nico DI CHIARA sig. Arturo MAFFIA dott. Gaetano DI SIRIO sig. Vito BITETTI dott. Antonio LANGONE dott. Aldo LAURENZANA dott. Lucio MARIANI dott. Marco NICOLETTI dott. Antonio POTENZA dott. Antonio RUSSILLO dott. Luigi SCAVONE dott. Leonardo SUMMA dott.ssa Vincenza TIRI dott. Vincenzo TOCE dott. Antonio TRIPALDI dott. Vincenzo ZAMBRINO

13 U.O.C. VETERINARIA AREA "A" AMBITO TERRITORIALE DI LAGONEGRO Direttore dott. Egidio MARRANCHIELLO Personale Amministrativo Tecnici della Prevenzione Dirigenti Veterinari Territoriali sig. Francesco BISIGNANI dott. Tiziano LE ROSE dott. Biagio BRIGANTE sig.ra Maria Franca CARLOMAGNO dott. Giuseppe CIRIGLIANO sig. Nicola GIOIA dott.ssa Lucia IANNARELLI sig.ra Assunta NASTI dott. Paolo LARDINO sig. Giuseppe SPAGNA dott. Antonio MANFREDELLI dott. Giuseppe PROVENZANO dott. Giuseppe SINISCALCHI

14 U.O.C. VETERINARIA AREA "B" AMBITO TERRITORIALE DI VENOSA Direttore ad interim dott. Angelo BOCHICCHIO Personale Amministrativo Dirigenti Veterinari Territoriali sig.ra Assunta IURINO dott. Michele LAULETTA sig. Renato MANCINO dott. Aurelio CAGGIANELLI dott.ssa Teresa VILLONIO dott. Francesco GRAZIANO dott. Michele MUSTO dott.ssa Mariateresa PATERNOSTER

15 U.O.C. VETERINARIA AREA "B" AMBITO TERRITORIALE DI POTENZA Direttore ad interim dott. Angelo BOCHICCHIO Personale Amministrativo Tecnici della Prevenzione Dirigenti Veterinari Territoriali sig.ra Maria PASTORE dott. Carmine DI PASCA dott. Cataldo BATTISTA dott. Raffaele PACE dott. Giuseppe CASCINI dott. Antonio FREZZA dott. Francesco ELIGIATO dott. Antonio PANZARDI dott. Filippo GUARINI dott. Vincenzo LAROCCA dott. Domenico LATORRACA dott. Rocco MARTOCCIA dott. Antonio MECCA dott. Antonio MICUCCI dott.ssa Gabriella SARLI

16 U.O.C. VETERINARIA AREA "B" AMBITO TERRITORIALE DI LAGONEGRO Direttore ad interim dott. Angelo BOCHICCHIO Personale Amministrativo Tecnici della Prevenzione Dirigenti Veterinari Territoriali sig. Francesco BISIGNANI dott. Egidio ZAMPAGLIONE dott. Giacomoantonio CASSINO sig.ra Maria Franca CARLOMAGNO dott. Biagio Egidio DE LUCA sig.nicola GIOIA dott. Giocchino GAUDIOSO sig.ra Assunta NASTI dott. Salvatore Giuseppe RAGAZZO sig. Giuseppe SPAGNA dott. Vincenzo SANGIOVANNI dott.ssa Bruna GAGLIARDI

17 U.O.C. VETERINARIA AREA "C" AMBITO TERRITORIALE DI VENOSA Direttore dott. Angelo BOCHICCHIO Personale Amministrativo Dirigenti Veterinari Territoriali dott.ssa Teresa VILLONIO dott. Domenico MECCA dott. Nicola PUCILLO dott. Donato LACERENZA

18 U.O.C. VETERINARIA AREA "C" AMBITO TERRITORIALE DI POTENZA Direttore dott. Pietro ROSA Personale Amministrativo/Supporto Tecnici della Prevenzione Dirigenti Veterinari Territoriali sig.ra Rosmunda D'ACUNTO dott. Carmine DI PASCA dott.ssa Maria BOCHICCHIO sig. Antonio TRIVIGNO dott. Raffaele PACE dott. Giuseppe CEFALO sig. Canio ROSA dott. Antonio FREZZA dott. Lorenzo GARRAMONE dott. Antonio PANZARDI dott. Vincenzo GIOIOSO dott. Michele DISTEFANO

19 U.O.C. VETERINARIA AREA "C" AMBITO TERRITORIALE DI LAGONEGRO Dirigente Veterinario territoriale e Direttore f.f. dott. Pasquale Fedele FILPI Personale Amministrativo Tecnici della Prevenzione sig. Francesco BISIGNANI sig. Salvatore GERACE sig.ra Maria Franca CARLOMAGNO sig. Nicola GIOIA sig.ra Assunta NASTI sig. Giuseppe SPAGNA

20 RIFERIMENTI E RECAPITI DEL PERSONALE DEL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DELLA SANITA E DEL BENESSERE ANIMALE DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DELLA SANITA E DEL BENESSERE ANIMALE DIRETTORE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Vito BOCHICCHIO Via Roma, 187 Venosa Tel&Fax Via Ciccotti Potenza Tel&Fax SEGRETERIA DIPARITMENTO SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE sig.ra Anna Maria ACIERNO Via Ciccotti Potenza Tel Fax TECNICI DELLA PREVENZIONE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Carmine DI PASCA Potenza Tel Fax dott. Raffaele PACE Potenza Tel Fax dott. Antonio FREZZA Villa d Agri Tel Fax dott. Antonio PANZARDI Villa d Agri Tel Fax U.O.C. VETERIARIA AREA A Ambito Territoriale di Venosa DIRETTORE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Vito BOCHICCHIO Via Roma, 187 Venosa Tel&Fax Tel&Fax DIRIGENTI VETERINARI COMUNI DI COMPETENZA TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Antonio ABBRUZZESE Genzano, Banzi, Palazzo SG Tel&Fax dott. Mario BRUNO Lavello Tel Fax dott. Donato DE NOZZA Venosa, Maschito, Forenza, Ginestra, Tel&Fax Montemilone dott. Michelangelo GALELLA Melfi, Rapolla Tel Fax dott. Alessandro GATTO San Fele, Ruvo del Monte, Rapone, Tel Pescopagano Fax dott. Giuseppe LA ROSA Genzano, Banzi, Palazzo SG Tel&Fax

21 dott. Biagio LALLO Rionero, Atella, Barile, Ripacandida Tel&Fax PERSONALE AMMINISTRATIVO SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE sig.ra Assunta IURINO Venosa Tel Fax sig. Renato MANCINO Venosa Tel&Fax sig. Paolo PINTO Venosa Tel Fax sig. Rocco CONTE Venosa Tel&Fax U.O.C. VETERIARIA AREA A Ambito Territoriale di Potenza DIRETTORE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Paolo RAIMONDI Via Ciccotti Potenza Tel Fax DIRIGENTI VETERINARI COMUNI DI COMPETENZA TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Nicola CARCURO Potenza, Pietragalla, Vaglio di Basilicata Tel Fax dott.ssa Carmela CILUMBRIELLO Balvano, Picerno, Savoia di Lucania Tel&Fax dott. Cataldo COLLAZZO Brienza, Satriano, S. Angelo Le Fratte, Sasso Tel di Castalda Fax dott. Carmine DANZA Marsiconuovo, Paterno, Tramutola Tel Fax dott. Nico DI CHIARA Potenza, Pignola, Tito, Vietri di Potenza Tel Fax dott. Gaetano DI SIRIO Abriola, Anzi, Calvello, Laurenzana Tel&Fax dott. Antonio LANGONE Resp. Funzioni ex NOD di Villa d Agri Tel dott. Aldo LAURENZANA Baragiano, Bella Tel&Fax dott. Lucio MARIANI Albano di L. Brindisi di M., Campomaggiore, Tel&Fax Castelmezzano, Pietrapertosa, Trivigno dott. Marco NICOLETTI Avigliano, Filiano, Ruoti Tel Fax

22 dott. Antonio POTENZA Potenza, Pietragalla, Vaglio di Basilicata Tel Fax dott. Antonio RUSSILLO Muro Lucano, Castelgrande Tel Fax dott. Luigi SCAVONE Pignola, Tito, Vietri di potenza, Balvano, Tel&Fax Picerno, Savoia di L. dott. Leonardo SUMMA Oppido Lucano, Acerenza, Cancellara, San Tel&Fax Chirico Nuovo, Tolve dott.ssa Vincenza TIRI Potenza, Pietragalla, Vaglio di Basilicata Tel Fax dott. Vincenzo TOCE Armento, Gallicchio, Guardia Perticara, Tel&Fax Missanello, S. Arcangelo dott. Antonio TRIPALDI Baragiano, Bella Tel Fax dott. Vincenzo ZAMBRINO Grumento, Marsicovetere, Moliterno, Tel Viggiano Fax PERSONALE AMMINISTRATIVO SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE sig.ra Erminia PALUSO Potenza Tel Fax sig. Antonio SABATO Potenza Tel Fax sig.ra Carmela SCALESE Potenza Tel Fax sig. Arturo MAFFIA Potenza Tel Fax sig. Rocco TELESCA Potenza Tel Fax Sig. Vito BITETTI Villa d Agri Tel Fax U.O.C. VETERIARIA AREA A Ambito Territoriale di Lagonegro DIRETTORE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Egidio MARRANCHIELLO Via Piano di Lippi Lagonegro Tel

23 DIRIGENTI VETERINARI COMUNI DI COMPETENZA TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Biagio BRIGANTE Lagonegro, Viggianello, Rotonda Tel dott. Giuseppe CIRIGLIANO Noepoli, San Costantino, Cersosimo, Tel&Fax Terranova, Latronico, Castelsaraceno dott.ssa Lucia IANNARELLI Lauria, Castelluccio Inf., Castelluccio Sup. Tel&Fax dott. Paolo LARDINO Maratea, Trecchina, Nemoli Tel dott. Antonio MANFREDELLI Rivello Tel dott. Giuseppe PROVENZANO Episcopia, Francavilla, Chiaromonte, San Tel&Fax Severino dott. Giuseppe SINISCALCHI Senise, Roccanova, Castronuovo, Caldera, Tel Carbone, Teana, Fardella TECNICO DELLA PREVENZIONE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Tiziano LE ROSE Senise Tel Fax PERSONALE AMMINISTRATIVO SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE sig. Francesco BISIGNANI Lagonegro Tel sig.ra Maria Franca CARLOMAGNO Lagonegro Tel sig. Nicola GIOIA Lagonegro Tel sig.ra Assunta NASTI Lagonegro Tel sig. Giuseppe SPAGNA Lagonegro Tel U.O.C. VETERIARIA AREA B Ambito Territoriale di Venosa DIRETTORE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Angelo BOCHICCHIO Via Roma, 187 Venosa Tel Fax

24 DIRIGENTI VETERINARI COMUNI DI COMPETENZA TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Aurelio CAGGIANELLI Palazzo, Genzano, Banzi Tel Fax dott. Francesco GRAZIANO Rionero, Atella, Barile, Ripacandida Tel&Fax dott. Michele LAULETTA Melfi, Rampolla Tel Fax dott. Michele MUSTO Venosa, Forenza, Maschito, Montemilone, Tel Ginsetra Fax dott.ssa Mariateresa PATERNOSTER Lavello, Ruvo del Monte, S. Fele, Rapone, Tel Pescopagano Fax PERSONALE AMMINISTRATIVO SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott.ssa Teresa VILLONIO Venosa Tel&Fax sig.ra Assunta IURINO Venosa Tel Fax sig. Renato MANCINO Venosa Tel&Fax sig. Paolo PINTO Venosa Tel Fax U.O.C. VETERIARIA AREA B Ambito Territoriale di Potenza DIRETTORE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Angelo BOCHICCHIO Via Ciccotti Potenza Tel&Fax DIRIGENTI VETERINARI COMUNI DI COMPETENZA TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Cataldo BATTISTA Albano, Brindisi di Montagna, Campomaggiore, Castelmezzano, Pietrapertosa, San Chirico Nuovo, Tolve Tel&Fax dott. Giuseppe CASCINI Pignola, Tito, Trivigno, Vietri di Potenza Tel&Fax dott. Francesco ELIGIATO Balvano, Picerno, Savoia di Lucania, Castelgrande dott. Filippo GUARINI Armento, Gallicchio, Corleto P. Guardia P. S. Arcangelo, Viggiano Tel Fax Tel Fax

25 dott. Vincenzo LAROCCA Potenza, Pietragalla, vaglio di Basilicata, Tel&Fax Oppido Lucano dott. Domenico LATORRACA Grumento, Moliterno, Sarconi, S.Chirico Tel&Fax Raparo, S. Martino d Agri dott. Rocco MARTOCCIA Anzi, Abriola, Calvello, Laurenzana Tel Fax dott. Antonio MECCA Acerenza, Cancellara, Ruoti, Muro Lucano Tel&Fax dott. Antonio MICUCCI Armento, Corleto, Gallicchio, Guardia, S. A Tel&Fax dott.ssa Gabriella SARLI Acerenza, Filiano, Avigliano Tel&Fax PERSONALE AMMINISTRATIVO SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE sig.ra Maria PASTORE Potenza Tel&fax U.O.C. VETERIARIA AREA B Ambito Territoriale di Lagonegro DIRETTORE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Angelo BOCHICCHIO Via Roma, 187 Venosa Tel Fax Via Ciccotti Potenza Tel&Fax DIRIGENTI VETERINARI COMUNI DI COMPETENZA TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Giacomo Antonio CASSINO Castelluccio Inf, Castelluccio Sup, Tel Castelsaraceno, Latronico, Lauria Fax dott. Biagio Egidio DE LUCA Nemoli, Rivello, Rotonda, Viggianello Tel dott. Gioacchino GAUDIOSO Cersosimo, Chiaromonte, Episcopia, Tel Francavilla dott. Salvatore Giuseppe RAGAZZO Noepoli, S. Costantino, S. Paolo Albanese, Tel Senise Fax dott. Vincenzo SANGIOVANNI Caldera, carbone, Castronuovo, Fardella, Tel Roccanova, Sa Severino, Teana, Terranova Fax dott.ssa Bruna GAGLIARDI Lagonegro Tel

26 TECNICO DELLA PREVENZIONE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Egidio ZAMPAGLIONE Senise Tel Fax PERSONALE AMMINISTRATIVO SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE sig. Francesco BISIGNANI Lagonegro Tel sig.ra Maria Franca CARLOMAGNO Lagonegro Tel sig. Nicola GIOIA Lagonegro Tel sig.ra Assunta NASTI Lagonegro Tel sig. Giuseppe SPAGNA Lagonegro Tel U.O.C. VETERIARIA AREA C Ambito Territoriale di Venosa DIRETTORE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Angelo BOCHICCHIO Via Roma, 187 Venosa Tel Fax DIRIGENTI VETERINARI COMUNI DI COMPETENZA TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Donato LACERENZA Venosa, Barile, Rampolla, Melfi, Rapone, Tel Ripacandida Fax dott. Domenico MECCA Rionero, Atella, Pescopagano, Rapone, Tel&Fax Ruvo del Monte, S. Fele dott. Nicola PUCILLO Banzi, Forenza, Genzano, Ginestra, Tel Maschito, Montemilone, Palazzo Fax PERSONALE AMMINISTRATIVO SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott.ssa Teresa VILLONIO Venosa Tel&Fax U.O.C. VETERIARIA AREA C Ambito Territoriale di Potenza DIRETTORE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Pietro ROSA Via Ciccotti Potenza Tel&FAx DIRIGENTI VETERINARI COMUNI DI COMPETENZA TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott.ssa Maria BOCHICCHIO Distretto nord Villa d Agri Tel Fax

27 dott. Giuseppe CEFALO Muro Lucano,Baragiano, Picerno, Vietri di Tel potenza, Balvano Fax dott. Lorenzo GARRAMONE Oppido Lucano, Acerenza, Cancellara, Tel Avigliano, Filiano Ruoti Fax dott. Vincenzo GIOIOSO Potenza, Tito, Anzi, Calvello, Abriola, Tel Laurenzana Fax dott. Michele DISTEFANO Distretto Sud Villa d Agri Tel Fax PERSONALE AMMINISTRATIVO SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE sig.ra Rosmunda D ACUNTO Potenza Tel Fax Sig. Antonio TRIVIGNO Potenza Tel Fax sig. Canio ROSA Potenza Tel Fax U.O.C. VETERIARIA AREA C Ambito Territoriale di Lagonegro DIRETTORE f.f. SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE dott. Fedele Pasquale FILPI Via Piano dei Lippi Lagonegro Tel TECNICO DELLA PREVENZIONE SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE sig. salvatore GERACE Lagonegro Tel Fax PERSONALE AMMINISTRATIVO SEDE TELEFONO & FAX CELLULARE AZIENDALE sig. Francesco BISIGNANI Lagonegro Tel sig.ra Maria Franca CARLOMAGNO Lagonegro Tel sig. Nicola GIOIA Lagonegro Tel sig.ra Assunta NASTI Lagonegro Tel sig. Giuseppe SPAGNA Lagonegro Tel

Mese di Settembre 2015. Area C** veterinario reperibile Potenza Venosa Lagonegro Villa d Agri

Mese di Settembre 2015. Area C** veterinario reperibile Potenza Venosa Lagonegro Villa d Agri Dipartimento di Prevenzione Sanità e Benessere Animale DIREZIONE telefax 0972. 39382 Prot. n. 20150111680 Data, 31.08.2015 SERVIZIO VETERINARIO CALENDARIO DI PRONTA DISPONIBILITA Mese di 2015 giorno 01

Dettagli

L adozione internazionale in Basilicata

L adozione internazionale in Basilicata 4 Basilicata Regione Notizie Viaggio tra le norme L adozione internazionale in Basilicata 995000 I dati del Gruppo del Volontariato Solidarietà 000 8 9 4 Basilicata Regione Notizie Viaggio tra le norme

Dettagli

Prot. 164 Potenza, lì 14 Febbraio 2012 Ai Signori Allevatori Loro Sedi

Prot. 164 Potenza, lì 14 Febbraio 2012 Ai Signori Allevatori Loro Sedi Prot. 164 Potenza, lì 14 Febbraio 2012 Ai Signori Allevatori Loro Sedi Oggetto: servizio di raccolta e smaltimento delle carcasse animali. Le APA di Potenza e di Matera comunicano di aver stipulato un

Dettagli

900.000,00 7 342.000,00 313.600,00 base ai limiti stabiliti dal D.Lgs. 192/2005 e ss.mm.ii

900.000,00 7 342.000,00 313.600,00 base ai limiti stabiliti dal D.Lgs. 192/2005 e ss.mm.ii Avviso Pubblico Bando per la concessione di agevolazioni per la progettazione e realizzazione di interventi per il contenimento dei consumi energetici degli edifici pubblici e degli impianti di illuminazione

Dettagli

Mese di Gennaio 2017

Mese di Gennaio 2017 Dipartimento di Prevenzione Sanità e Benessere Animale DIREZIONE telefax 0972. 39382 Prot. n. 20170000085 Data, 02 2017 SERVIZIO VETERINARIO CALENDARIO RETTIFICATO DI PRONTA DISPONIBILITA Mese di Gennaio

Dettagli

DATI DI PRODUZIONE R.S.U. E RACCOLTA DIFFERENZIATA IN BASILICATA NELL'ANNO 2013- RAPPORTO SINTETICO

DATI DI PRODUZIONE R.S.U. E RACCOLTA DIFFERENZIATA IN BASILICATA NELL'ANNO 2013- RAPPORTO SINTETICO UFFICIO COMMISSARIO GESTIONE INTEGRATA RIFIUTI REGIONE BASILICATA DATI DI PRODUZIONE R.S.U. E RACCOLTA DIFFERENZIATA IN BASILICATA NELL'ANNO 2013- RAPPORTO SINTETICO EX AATO Premessa La presente analisi

Dettagli

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2008

Valori Agricoli Medi della provincia. Annualità 2008 REGIONE AGRARIA N : 1 REGIONE AGRARIA N : 2 MONTAGNA DI AVIGLIANO E MURO LUCANO Comuni di: AVIGLIANO, BARAGIANO, BELLA, CASTELGRANDE, FILIANO, MURO LUCANO, PESCOPAGANO, RAPONE, RUOTI, SAN FELE MONTAGNA

Dettagli

Tabella: Istanze di permessi di ricerca per idrocarburi in Basilicata

Tabella: Istanze di permessi di ricerca per idrocarburi in Basilicata Tabella: Istanze di permessi di ricerca per idrocarburi in Basilicata Arrivo Nome istanza Società Kmq Comuni Fase 1 01/09/2005 ANZI Eni 117,4 Abriola, Anzi, Brindisi Montagna, Calvello, Pignola, Potenza,

Dettagli

Cittadinanza sociale, la persona torna al centro dell attenzione

Cittadinanza sociale, la persona torna al centro dell attenzione Cittadinanza sociale, la persona torna al centro dell attenzione Con la legge sulla Rete regionale integrata dei servizi di cittadinanza sociale si punta ad un maggiore coordinamento degli interventi di

Dettagli

PROSPETTO POSTI DISPONIBILI A.S. 2014/2015 - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PROVINCIA DI POTENZA

PROSPETTO POSTI DISPONIBILI A.S. 2014/2015 - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PROVINCIA DI POTENZA A028 - EDUCAZIONE ARTISTICA Tipologia Istituzione Scolastica Denominazione Comune Prov. Indirizzo PZMM814016 Istituto Comprensivo BELLA PZ Scuola Media "Mario Pagano" via Sottotenente Matone - BELLA 0

Dettagli

Località Codice UI Foglio Particella Sub. Cat. Classe Rendita Catastale Canone annuo Abriola 16838 3 700 3 A/3 1 82,63 Abriola 16839 3 700 4 A/3 1

Località Codice UI Foglio Particella Sub. Cat. Classe Rendita Catastale Canone annuo Abriola 16838 3 700 3 A/3 1 82,63 Abriola 16839 3 700 4 A/3 1 Località Codice UI Foglio Particella Sub. Cat. Classe Rendita Catastale Canone annuo Abriola 16838 3 700 3 A/3 1 82,63 Abriola 16839 3 700 4 A/3 1 82,63 Abriola 16840 3 700 5 A/3 1 82,63 812,95 Abriola

Dettagli

APPROVAZIONE IPOTESI DI ACCORDO NUOVO CCNL

APPROVAZIONE IPOTESI DI ACCORDO NUOVO CCNL SALA DEL PRINCIPE DI PIEMONTE POTENZA GIOVEDI 28 MAGGIO 2015 ore 15.00 BANCA APULIA SPA: ACERENZA AVIGLIANO MURO LUCANO PIGNOLA LE FILIALI DI POTENZA CITTA VIETRI DI POTENZA BANCA CARIME SPA: GENZANO DI

Dettagli

[WEB] in tutto il mondo, www.radiotour.fm [DTT] CH 777 del digitale terrestre in Basilicata

[WEB] in tutto il mondo, www.radiotour.fm [DTT] CH 777 del digitale terrestre in Basilicata COPERTURA (aggiornata al 01/08/2012) in digitale [WEB] in tutto il mondo, www.radiotour.fm [DTT] CH 777 del digitale terrestre in Basilicata in analogico [FM] nei seguenti comuni Provincia di AVELLINO

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Direzione Generale

Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Direzione Generale 1 - SCUOLA POLO LICEO SCIENTIFICO GENZANO DI LUCANIA DISTRETTO SCOLASTICO N.1 LAVELLO 1. I.C. - Tolve 2. I.C. - Acerenza 3. I.C. Palazzo 4. D.D.1 Venosa 5. D.D.2 Venosa 6. S.M.S. De Luca - Venosa 7. I.C.

Dettagli

ALLEGATO A DEFINIZIONI

ALLEGATO A DEFINIZIONI ALLEGATO A DEFINIZIONI a) Start up: l operazione ed il periodo durante il quale si avvia un iniziativa imprenditoriale, caratterizzata da processi organizzativi ancora in corso e investimenti fissi da

Dettagli

Si trasmette, in allegato, il calendario della pronta reperibilità del personale indicato in oggetto.

Si trasmette, in allegato, il calendario della pronta reperibilità del personale indicato in oggetto. DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE COLLETTIVA DELLA SALUTE UMANA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE DELLA SALUTE E BENESSERE ANIMALE Via Piano dei Lippi 85042 LAGONEGRO (Pz) Prot. n 135355 lì, 26 Ottobre 2015 Sigg.

Dettagli

Uno degli annosi problemi

Uno degli annosi problemi I SERVIZI INFORMATIVI DEL DIPARTIMENTO AGRICOLTURA di Michelangelo Lovelli Palmino Rago Nicola Petrizzi BASILICATA REGIONE Notizie Uno degli annosi problemi che limita l evoluzione dell amministrazione

Dettagli

Prot. n. 1415 B/32 A Potenza, 10.03.2006. Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado della Regione LORO SEDI

Prot. n. 1415 B/32 A Potenza, 10.03.2006. Ai Dirigenti Scolastici delle Scuole di ogni ordine e grado della Regione LORO SEDI Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Direzione Generale Piazza delle Regioni - 85100 - Potenza - Tel. 0971/ 449911 Fax 0971/445103 e-mail:

Dettagli

PIANO DI EDILIZIA SCOLASTICA

PIANO DI EDILIZIA SCOLASTICA Direzione Affari Economici e Centro Studi PIANO DI EDILIZIA SCOLASTICA Le misure del Governo Renzi FOCUS BASILICATA Luglio 2014 INDICE 1. Nota di inquadramento sulle decisioni assunte dal Governo 2. Quadro

Dettagli

SEDI COMUNALI UIL BASILICATA DI POTENZA E MATERA

SEDI COMUNALI UIL BASILICATA DI POTENZA E MATERA SEDI COMUNALI UIL BASILICATA DI POTENZA E MATERA UIL Acerenza Via dei Gracchi, 14 85011 Acerenza PZ E-mail: studiolombardi@email.it Lombardi Luca Cell. 338.6207510 UIL Armento Via Vittorio Emanuele 85010

Dettagli

AREA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA DIPARTIMENTO SANITÁ PUBBLICA

AREA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA DIPARTIMENTO SANITÁ PUBBLICA AREA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA DIPARTIMENTO SANITÁ PUBBLICA 1/7 Premessa Il Dipartimento di Sanità Pubblica dell Azienda USL di Bologna ha la finalità di prevenire le malattie, promuovere, proteggere

Dettagli

Nota per la graduatoria che segue.

Nota per la graduatoria che segue. Settore Lavoro-Formazione, Politiche Comunitarie e Giovanili, Politiche Sociali, Internazionalizzazione Ufficio Politiche Comunitarie e Giovanili Piazza Mario Pagano - 85100 POTENZA Info:0971/417236 fax

Dettagli

PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. N. 163/2006 E S.M.I.

PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. N. 163/2006 E S.M.I. MISURA III.4 SISTEMI ITS UNIONE EUROPEA REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO INFRASTRUTTURE, OPERE PUBBLICHE E MOBILITA UFFICIO TRASPORTI PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. N. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

ALLEGATO TABELLA 1 SERVIZIO DI IGIENE, EPIDEMIOLOGIA E SANITA PUBBLICA. Compiti e funzioni del servizio:

ALLEGATO TABELLA 1 SERVIZIO DI IGIENE, EPIDEMIOLOGIA E SANITA PUBBLICA. Compiti e funzioni del servizio: a) indagini epidemiologiche; ALLEGATO TABELLA 1 SERVIZIO DI IGIENE, EPIDEMIOLOGIA E SANITA PUBBLICA b) mappatura dei fattori di rischio per le popolazioni; c) educazione sanitaria relativa all igiene e

Dettagli

ALBO DELLA REGIONE BASILICATA - ENTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE. Classe Attribuita. Nr.Sedi Attuazione

ALBO DELLA REGIONE BASILICATA - ENTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE. Classe Attribuita. Nr.Sedi Attuazione ALBO DELLA REGIONE BASILICATA - ENTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE Cod.Ente Denominazione Tipologia Classe Attribuita Nr.Sedi Attuazione Web Email Telefono Fax 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 NZ03714 NZ03675 NZ02807

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA SS-13-HO-EXO02 SCUOLA PRIMARIA - ORGANICO DI DIRITTO A.S.COMP.!!

SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA SS-13-HO-EXO02 SCUOLA PRIMARIA - ORGANICO DI DIRITTO A.S.COMP.!! MODULI DI RILEVAZIONE PER I PLESSI DELL'UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE PAG. 1!IST.COMP.:PZIC814005-BELLA VIA SOTTOTENENTE MATONE DIST:002!!PLESSO :PZEE814017-BELLA CAPOLUOGO VIA PROVINCIALE CAP:85051 DIST:002!!COMUNE

Dettagli

Prot. n. 1545 Potenza, 11.03.2010

Prot. n. 1545 Potenza, 11.03.2010 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Direzione Generale Piazza delle Regioni - 85100 - Potenza - Tel. 0971/ 449911 Fax 0971/445103 e-mail:

Dettagli

SERVIZIO VETERINARIO SERVIZIO VETERINARIO AREA "A"

SERVIZIO VETERINARIO SERVIZIO VETERINARIO AREA A SERVIZIO VETERINARIO Il Servizio Veterinario è costituito da una Area di Coordinamento e da tre Aree Funzionali: > AREA A: sanità animale; > AREA B: igiene della produzione, trasformazione e trasporto

Dettagli

A R C H I V I O D I S T A T O D I

A R C H I V I O D I S T A T O D I ARCHIVIO DI STATO DI P O T E N Z A Corso Garibaldi 4/a (cod. Post. 85100); tel. 0971/21186. Consistenza totale: bb., fasci, ~011. e regg. 90.248; pergg. 592; timbri e clichés 227. Biblioteca: voll., opuscoli

Dettagli

********************************************************************************** * SI-13-SM-PDO2B * * * * SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA

********************************************************************************** * SI-13-SM-PDO2B * * * * SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA ********************************************************************************** * SI-13-SM-PDO2B * * * * SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE * * * * * * SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO

Dettagli

WWF Potenza e aree interne

WWF Potenza e aree interne Regione Denominazione STL Comuni interessati Basilicata WWF Potenza e aree interne Potenza, Pignola, Abriola, Tito, Sasso di Castalda, Bienza, Picerno, Barangiano, Bello, Muro Lucano, Castelgrande, Pescopagano,

Dettagli

O.T.R. OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE BASILICATA

O.T.R. OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE BASILICATA REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO ATTIVITÀ PRODUTTIVE O.T.R. OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE BASILICATA Rapporto a cura di MELFI LAVELLO MONTEMILONE RAPOLLA VENOSA PALAZZO SAN GERVASIO BARILE GINESTRA RIONERO

Dettagli

Il Se.T.I. Servizio controllo e Taratura macchine Irroratrici

Il Se.T.I. Servizio controllo e Taratura macchine Irroratrici Allegato II) Agenzia Lucana Sviluppo Innovazione in Agricoltura Il Se.T.I. Servizio controllo e Taratura macchine Irroratrici 1 2 1 La Regione Basilicata ha affidato nel 2003 all ALSIA un Servizio per

Dettagli

Classe di Con. DOCENTE ASSEGNATO ISTITUZIONE SCOLASTICA A002 IPSIA POTENZA 7 A012 ITAS LAVELLO 8 ITAS MARSICOVETERE 6

Classe di Con. DOCENTE ASSEGNATO ISTITUZIONE SCOLASTICA A002 IPSIA POTENZA 7 A012 ITAS LAVELLO 8 ITAS MARSICOVETERE 6 A002 IPSIA POTENZA 7 A012 ITAS LAVELLO 8 ITAS MARSICOVETERE 6 A013 IPC LAURIA 4 IPC POTENZA 2 IPC VENOSA 4 IPSIA MOLITERNO + IPSIA TRAMUTOLA 1COE 13+6 IPSIA PESCOPAGANO 2 IPSIA TRAMUTOLA 2 IPSIA VENOSA

Dettagli

Viabilità Provinciale

Viabilità Provinciale CENSIMENTO DELLA VIABILITA' PROVINCIALE ALLEGATO 3 Viabilità Provinciale Attraversamenti territori comunali 1 SP 2 Campana Rapone 8,400 Ruvo del Monte 4,100 San Fele 5,900 2 SP 3 Tirrena Lauria 8,800 Maratea

Dettagli

RELAZIONE DI ARPA BASILICATA

RELAZIONE DI ARPA BASILICATA TAVOLO TECNICO INTERAGENZIALE GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE IDRICHE RELAZIONE DI ARPA BASILICATA Lydia Lamorgese (Referente di ARPA Basilicata nel Tavolo Tecnico) PREMESSA La Regione Basilicata, pur

Dettagli

Prot. n. 910 Potenza, 6.02.2014

Prot. n. 910 Potenza, 6.02.2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata Direzione Generale Piazza delle Regioni - 85100 - Potenza - Tel. 0971/ 449911 Fax 0971/445103 e-mail:

Dettagli

UNITA OPERATIVA IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE

UNITA OPERATIVA IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE PROGRAMMAZIONE 2014 UNITA OPERATIVA IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI E DELLE PRODUZIONI ZOOTECNICHE Premessa: L unità Organizzativa complessa Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche svolge principalmente

Dettagli

Analisi sui dati di produzione RSU e Raccolta Differenziata in Basilicata anno 2015

Analisi sui dati di produzione RSU e Raccolta Differenziata in Basilicata anno 2015 Analisi sui dati di produzione RSU e Raccolta Differenziata in Basilicata anno settembre 2016 Premessa La presente analisi sulla produzione e raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani nei 131 comuni

Dettagli

struttura: SANITA' ANIMALE E IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI - direttore dott. Marco LOVESIO - tel 019/840.5862 - mail m.lovesio@asl2.liguria.

struttura: SANITA' ANIMALE E IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI - direttore dott. Marco LOVESIO - tel 019/840.5862 - mail m.lovesio@asl2.liguria. S.C. SANITÀ ANIMALE E IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI MODU177 Rev. 00 del 15.01.2015 Foglio di lavoro 1 di 1 struttura: SANITA' ANIMALE E IGIENE DEGLI ALLEVAMENTI - direttore dott.

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PREMESSA Il presente Regolamento disciplina le modalità di funzionamento del Dipartimento di Chirurgia come previsto dall art. 8.3 dell Atto

Dettagli

REGOLAMENTO dei DIPARTIMENTI dell AZIENDA OSPEDALIERA della PROVINCIA di LODI

REGOLAMENTO dei DIPARTIMENTI dell AZIENDA OSPEDALIERA della PROVINCIA di LODI REGOLAMENTO dei DIPARTIMENTI dell AZIENDA OSPEDALIERA della PROVINCIA di LODI GENERALITA I Dipartimenti costituiscono una modalità di organizzazione di più strutture complesse e semplici di particolare

Dettagli

Azienda USL 6 di Livorno Dipartimento di Prevenzione DI COSA CI OCCUPIAMO?

Azienda USL 6 di Livorno Dipartimento di Prevenzione DI COSA CI OCCUPIAMO? Azienda USL 6 di Livorno Dipartimento di Prevenzione UNITA FUNZIONALE VETERINARIA E SICUREZZA ALIMENTARE DI COSA CI OCCUPIAMO? Ambito igiene degli alimenti e sicurezza alimentare Controllo igienico sanitario

Dettagli

ASL Caserta -Dipartimento di Sanità pubblica Veterinaria e Sicurezza alimentare PUBBLICAZIONE AI SENSI ART. 25 D.LGS. 33/2013 CONTROLLI IMPRESE

ASL Caserta -Dipartimento di Sanità pubblica Veterinaria e Sicurezza alimentare PUBBLICAZIONE AI SENSI ART. 25 D.LGS. 33/2013 CONTROLLI IMPRESE Coltivazioni (orticole in pieno campo, orticole in serra, cereali, leguminose, industriali,foraggere ) Decisione CE 2007/363 ;Reg. CE 183/05 degli Alimenti e Nutrizione Allevament apistici riferimento.

Dettagli

Indice. 1. Introduzione Pag. 3. 2. Quadro generale» 4. 3. Centro per l impiego di Lauria» 14. 4. Centro per l impiego di Melfi» 17

Indice. 1. Introduzione Pag. 3. 2. Quadro generale» 4. 3. Centro per l impiego di Lauria» 14. 4. Centro per l impiego di Melfi» 17 AGOSTO 2007 Indice 1. Introduzione Pag. 3 2. Quadro generale» 4 3. Centro per l impiego di Lauria» 14 4. Centro per l impiego di Melfi» 17 5. Sportello integrato polivalente di Genzano» 19 6. Sportello

Dettagli

AVVISO PUBBLICO FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI FORMAZIONE CONTINUA PER PICCOLE E MEDIE IMPRESE

AVVISO PUBBLICO FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI FORMAZIONE CONTINUA PER PICCOLE E MEDIE IMPRESE Pubblicato il 31/07/2012 AVVISO PUBBLICO FINANZIAMENTO DI PROGETTI DI FORMAZIONE CONTINUA PER PICCOLE E MEDIE IMPRESE Pagina 1 Art.1 Riferimenti normativi e programmatici La Provincia di Potenza adotta

Dettagli

CANTINANDO WINE & ART BARILE 35000 20.000,00 20.000,00 VINANDUM BARILE 32000 10.000,00

CANTINANDO WINE & ART BARILE 35000 20.000,00 20.000,00 VINANDUM BARILE 32000 10.000,00 ALLEGATO 2 - Iniziative che, pur non rappresentando uno specifico bene culturale intangibile e unanimemente riconoscibile, si configurano comunque come provviste di una dimensione almeno latamente culturale,

Dettagli

REGIONE BASILICATA ELENCO DEBITI AL 31/12/2012

REGIONE BASILICATA ELENCO DEBITI AL 31/12/2012 UFFICIO A.L.S.I.A. - AGENZIA LUCANA DI SVILUPPO E DI INNOVAZIONE IN 16/05/2012 10.258,84 AGRICOLTURA Det. 616 11/05/2012 75AA 31/03/2014 27/11/2012 A.L.S.I.A. - AGENZIA LUCANA DI SVILUPPO E DI INNOVAZIONE

Dettagli

Analisi sui dati di produzione RSU e Raccolta Differenziata in Basilicata anno 2015

Analisi sui dati di produzione RSU e Raccolta Differenziata in Basilicata anno 2015 Analisi sui dati di produzione RSU e Raccolta Differenziata in Basilicata anno settembre 2016 Premessa La presente analisi sulla produzione e raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani nei 131 comuni

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI EMERGENZA ED ACCETTAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI EMERGENZA ED ACCETTAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI EMERGENZA ED ACCETTAZIONE PREMESSA Il presente Regolamento disciplina le modalità di funzionamento del Dipartimento di Emergenza ed Accettazione come previsto

Dettagli

Dimensionamento delle Istituzioni scolastiche Triennio 2015-2018 PROVINCIA DI POTENZA

Dimensionamento delle Istituzioni scolastiche Triennio 2015-2018 PROVINCIA DI POTENZA PROVINCIA DI POTENZA PROPOSTA DI DIMENSIONAMENTO DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE DELLA PROVINCIA DI POTENZA A.S. 2015/2016, 2016/2017, 2017/2018 RELAZIONE Elaborati: Relazione Allegato A Allegato B 1 Premessa

Dettagli

LA RIDUZIONE DELLA BOLLETTA DEL GAS DELLA REGIONE BASILICATA 1

LA RIDUZIONE DELLA BOLLETTA DEL GAS DELLA REGIONE BASILICATA 1 LA RIDUZIONE DELLA BOLLETTA DEL GAS DELLA REGIONE BASILICATA 1 La Misura per la riduzione del costo dell energia è stata prevista dall art. 12 della LR 28/2007 (Legge Finanziaria 2008), successivamente

Dettagli

SVILUPPO TERRITORIALE E TURISTICO IN BASILICATA

SVILUPPO TERRITORIALE E TURISTICO IN BASILICATA SVILUPPO TERRITORIALE E TURISTICO IN BASILICATA dicembre 2001 SOMMARIO IL GRADO DI MATURAZIONE DELLE LOCALITA TURISTICHE DELLA BASILICATA...2 L ANDAMENTO DEL MERCATO: UN CONFRONTO 1998-2000...12 LE AREE

Dettagli

C U R R I C U M V I T A E. Informazioni personali

C U R R I C U M V I T A E. Informazioni personali C U R R I C U M V I T A E Informazioni personali Nome Cognome Altro Indirizzo Andrea Pellegrino Nato a Venosa (PZ) il 29/11/1956 Cittadinanza italiana Coniugato C/da Campo di Giorgio, 37-85010 Pignola

Dettagli

Avvertimento per la Difesa Integrata in Basilicata

Avvertimento per la Difesa Integrata in Basilicata FitoSPA: : Servizio regionale di Previsione ed Avvertimento per la Difesa Integrata in Basilicata C. Nigro, A. Caponero, P. Zienna, E. Scalcione ALSIA - Agenzia Lucana di Sviluppo ed Innovazione in Agricoltura

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'ESECUZIONE DEI CONTROLLI ISPETTIVI SULLO STATO DI ESERCIZIO E DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI.

REGOLAMENTO PER L'ESECUZIONE DEI CONTROLLI ISPETTIVI SULLO STATO DI ESERCIZIO E DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI. REGOLAMENTO PER L'ESECUZIONE DEI CONTROLLI ISPETTIVI SULLO STATO DI ESERCIZIO E DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI. Approvato con deliberazione del Consiglio provinciale n. 15 del 21 marzo 2012 Pag.

Dettagli

Pos Cognome e Nome Comune Note 1 Abarno Vito San Fele Il richiedente non ha barrato la casella A6; 2 Abate Vittoria Roma Il richiedente non ha

Pos Cognome e Nome Comune Note 1 Abarno Vito San Fele Il richiedente non ha barrato la casella A6; 2 Abate Vittoria Roma Il richiedente non ha 1 Abarno Vito San Fele Il richiedente non ha barrato la casella A6; 2 Abate Vittoria Roma Il richiedente non ha barrato la casella A6; 3 Abbatemarco Valenzio Grumento Nova Il richiedente non ha barrato

Dettagli

Dimensionamento delle Istituzioni scolastiche Triennio 2015-2018

Dimensionamento delle Istituzioni scolastiche Triennio 2015-2018 PROVINCIA DI POTENZA DOCUMENTO PRELIMINARE AL DIMENSIONAMENTO DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE DELLA REGIONE BASILICATA A.S. 2015/2016, 2016/2017, 2017/2018 BOZZA Premesse Il presente documento è redatto

Dettagli

L ALTRA SFIDA Relazione sulle attività di prevenzione e di contrasto all usura svolte nel 2006 nel territorio della provincia di Potenza

L ALTRA SFIDA Relazione sulle attività di prevenzione e di contrasto all usura svolte nel 2006 nel territorio della provincia di Potenza L ALTRA SFIDA Relazione sulle attività di prevenzione e di contrasto all usura svolte nel 2006 nel territorio della provincia di Potenza 1. Un anno fa Appena un anno fa registravamo un preoccupante e generalizzato

Dettagli

Prot. 56317 del 16/4/2015 Dott. Francesco Savino U.O.C. Economico Finanziaria ASP Sede

Prot. 56317 del 16/4/2015 Dott. Francesco Savino U.O.C. Economico Finanziaria ASP Sede SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza Responsabile Trasparenza Dott. Antonio Bavusi Responsabile.trasparenza@aspbasilicata.it Tel. 0971/310515/36 Prot. 56317 del 16/4/2015

Dettagli

CITTA DI AVIGLIANO. Provincia di Potenza. 3 SETTORE "Urbanistica-Lavori Pubblici-Manutenzione del Territorio

CITTA DI AVIGLIANO. Provincia di Potenza. 3 SETTORE Urbanistica-Lavori Pubblici-Manutenzione del Territorio CITTA DI AVIGLIANO Provincia di Potenza 3 SETTORE "Urbanistica-Lavori Pubblici-Manutenzione del Territorio SERVIZIO OPERE PUBBLICHE AMBIENTE MANUTENZIONE DETERMINAZIONE COPIA Raccolta particolare del servizio

Dettagli

Massimo De Fino Giovanni Battista Bochicchio Cristiana Mecca

Massimo De Fino Giovanni Battista Bochicchio Cristiana Mecca DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Servizio Sanitario Regionale Basilicata Azienda Sanitaria Locale di Potenza NUMERO 2015/00389 DEL 22/06/2015 Collegio Sindacale il 22/06/2015 OGGETTO Deliberazione

Dettagli

REGIONE BASILICATA ELENCO BENI IMMOBILI

REGIONE BASILICATA ELENCO BENI IMMOBILI FABBRICATI ED AREE ANNESSE PROV. POTENZA (+) Anno Lavello - Azienda di Gaudiano - ha. 44.60.14 (1981) 201.472,22 201.472,22 109.429,65 4.029,44 113.459,09 88.013,13 Potenza - Centro Formazione Professionale

Dettagli

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 17 del 9 settembre 2014

CITTÀ DI AVIGLIANO. (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 17 del 9 settembre 2014 CITTÀ DI AVIGLIANO (Provincia di Potenza) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 17 del 9 settembre 2014 OGGETTO: Tributo comunale per i servizi indivisibili (TASI). Approvazione aliquote anno 2014. Il

Dettagli

Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA. Dipartimento della Prevenzione. Sicurezza Alimentare. Articolo 7 regolamento (CE) 882/04

Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA. Dipartimento della Prevenzione. Sicurezza Alimentare. Articolo 7 regolamento (CE) 882/04 Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA Dipartimento della Prevenzione Sicurezza Alimentare Sintesi delle attività in materia di controlli ufficiali di cui al reg. (CE) 882/04, svolte dal Dipartimento di

Dettagli

Rapporto 2002 dell Osservatorio Regionale sull Artigianato

Rapporto 2002 dell Osservatorio Regionale sull Artigianato Unioncamere Basilicata Artigianato/artigianati in regione Basilicata Rapporto 2002 dell Osservatorio Regionale sull Artigianato Marzo 2003 pp. 1 Il presente Rapporto è stato curato dal Centro Studi Unioncamere

Dettagli

Andrea. andrea.pellegrino1

Andrea. andrea.pellegrino1 C U R R I C U L U M V I T A E Informazioni personali Nome Cognome Altro Indirizzo Andrea Pellegrino Nato a Venosa (PZ) il 29/11/1956 Cittadinanza italiana Coniugato C/da Campo di Giorgio, 37-85010 Pignola

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE SUL COMMERCIO LA RETE DISTRIBUTIVA IN BASILICATA REPORT 2011

OSSERVATORIO REGIONALE SUL COMMERCIO LA RETE DISTRIBUTIVA IN BASILICATA REPORT 2011 OSSERVATORIO REGIONALE SUL COMMERCIO LA RETE DISTRIBUTIVA IN BASILICATA REPORT 2011 FEBBRAIO 2012 INDICE PAG. 1. 2. Premessa La rete commerciale regionale al 31 dicembre 2011 Le medie e grandi strutture

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N. 3 POTENZA

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N. 3 POTENZA AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA N. 3 POTENZA Via L. Da Vinci n 11 85037 Sant Arcangelo (PZ) tel. 0973/611416 AUTODISCPLINA PER LA GESTIONE FAUNISTICO VENATORIA DEL CINGHIALE PER LA PROVINCIA DI POTENZA DI

Dettagli

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per Onlus ed enti del volontariato ammessi al beneficio - Basilicata

5 per mille 2012 Distribuzione delle scelte e degli importi per Onlus ed enti del volontariato ammessi al beneficio - Basilicata CODICE FISCALE 5 per mille 2012 DENOMINAZIONE REGIONE PROV COMUNE NUMERO SCELTE IMPORTO DELLE SCELTE ESPRESSE IMPORTO PROPORZIONALE PER LE SCELTE GENERICHE 93023160760 FONDAZIONE ROSANGELA D'AMBROSIO -

Dettagli

Curriculum Vitae Paolo Garofalo. +390957951380 +393356255085 paolo.garofalo@aspct.it. Data di nascita 17/09/1955 Nazionalità Italiana

Curriculum Vitae Paolo Garofalo. +390957951380 +393356255085 paolo.garofalo@aspct.it. Data di nascita 17/09/1955 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI Paolo Garofalo +390957951380 +393356255085 paolo.garofalo@aspct.it Data di nascita 17/09/1955 Nazionalità Italiana POSIZIONE ATTUALE RICOPERTA Medico Veterinario Dirigente 1 livello

Dettagli

Le attività di vigilanza e controllo nel campo della sicurezza alimentare e della sanità pubblica veterinaria

Le attività di vigilanza e controllo nel campo della sicurezza alimentare e della sanità pubblica veterinaria Le attività di vigilanza e controllo nel campo della sicurezza alimentare e della sanità pubblica veterinaria Le attività di vigilanza e controllo nel campo della sicurezza alimentare e della sanità pubblica

Dettagli

VALIDAZIONE TASK FORCE

VALIDAZIONE TASK FORCE ALLEGATO 1 - AMMISSIONE A ELENCO RAPPRESENTATIVO DEL PATRIMONIO CULTURALE INTANGIBILE DELLA BASILICATA NOME DEL BENE AMMINISTRAZIONE BENEFICIARIA RICHIESTA FONDI si con il seguente IL MAGGIO DI ACCETTURA

Dettagli

Andrea. andrea.pellegrino1

Andrea. andrea.pellegrino1 C U R R I C U M V I T A E Informazioni personali Nome Cognome Altro Indirizzo Andrea Pellegrino Nato a Venosa (PZ) il 29/11/1956 Cittadinanza italiana Coniugato C/da Campo di Giorgio, 37-85010 Pignola

Dettagli

OPPORTUNITA' LAVORATIVE E FORMATIVE INFORMAGIOVANI - INFORMADONNA DI VENOSA OPPORTUNITA' IN ITALIA

OPPORTUNITA' LAVORATIVE E FORMATIVE INFORMAGIOVANI - INFORMADONNA DI VENOSA OPPORTUNITA' IN ITALIA OPPORTUNITA' LAVORATIVE E FORMATIVE INFORMAGIOVANI - INFORMADONNA DI VENOSA OPPORTUNITA' IN ITALIA Rif. 1. 302 IKEA - NUOVA APERTURA A RIMiNi lkea, azienda svedese specializzata nel settore vendita di

Dettagli

Bando MISURA 125 Azioni 1B-4 Infrastrutture connesse allo sviluppo ed all adeguamento dell agricoltura e della silvicoltura

Bando MISURA 125 Azioni 1B-4 Infrastrutture connesse allo sviluppo ed all adeguamento dell agricoltura e della silvicoltura Bando MISURA 125 Azioni 1B-4 Infrastrutture connesse allo sviluppo ed all adeguamento dell agricoltura e della silvicoltura Programma di Sviluppo Rurale Basilicata 2007/2013 Asse 1: Miglioramento della

Dettagli

PNAA biennio 2006-2007- Esami condotti nella Regione Lazio sui mangimi per animali destinati alla produzione di derrate alimentari Bovini da latte

PNAA biennio 2006-2007- Esami condotti nella Regione Lazio sui mangimi per animali destinati alla produzione di derrate alimentari Bovini da latte CONTROLLI NELLA FILIERA ALIMENTARE PER LA RICERCA DI RESIDUI DI SOSTANZE INDESIDERATE DA PARTE DEI SERVIZI DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA DELLA REGIONE LAZIO Le diossine sono un gruppo di 210 sostanze

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SS-13-HA-SXO06 PIANO DI DIMENSIONAMENTO SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO - A.S.

SISTEMA INFORMATIVO DEL MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE SS-13-HA-SXO06 PIANO DI DIMENSIONAMENTO SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO - A.S. UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI POTENZA PAG. 1 PZIS001007 - ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUP."F. DE SARLO" - VIA: VIA S. ANTUONO, 192 - COMUNE: E409 - LAGONEGRO DISTRETTO: 004 - PZPM00101P - FRANCESCO DE SARLO

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PATTI GIOVANNI Indirizzo Via XV Gennaio 6 03014 Fiuggi Telefono 3497848415 E-mail giovanni.patti2005@libero.it

Dettagli

OGGETTO: BOLLETTINO DI CRITICITA' REGIONALE

OGGETTO: BOLLETTINO DI CRITICITA' REGIONALE OGGETTO: BOLLETTINO DI CRITICITA' REGIONALE PROT. N. RBA/CFD/B/0651 DEL 01/10/2016 RIFE/./ DIRETTIVA PRESIDENZA CONSIGLIO DEI MINISTRI 27-2-2004. INDIRIZZI OPERATIVI PER LA GESTIONE ORGANIZZATIVA E FUNZIONALE

Dettagli

COGNOME/NOME INDIRIZZO COMUNE AMBULATORIO INDIRIZZO AMBULATORIO civico Telefono AMELIO/VITO VIA A.MORO Picerno v/le aldo moro 18 BACCELLIERE/DONATO

COGNOME/NOME INDIRIZZO COMUNE AMBULATORIO INDIRIZZO AMBULATORIO civico Telefono AMELIO/VITO VIA A.MORO Picerno v/le aldo moro 18 BACCELLIERE/DONATO COGNOME/NOME INDIRIZZO COMUNE AMBULATORIO INDIRIZZO AMBULATORIO civico Telefono AMELIO/VITO VIA A.MORO Picerno v/le aldo moro 18 BACCELLIERE/DONATO ANTONIO VIA BARI 101 Acerenza via convento n. 52 0971-749457

Dettagli

Ufficio Sanità pubblica e sicurezza del lavoro Principali provvedimenti adottati dalla Giunta nel corso dell anno 2010

Ufficio Sanità pubblica e sicurezza del lavoro Principali provvedimenti adottati dalla Giunta nel corso dell anno 2010 Ufficio Sanità pubblica e sicurezza del lavoro Principali provvedimenti adottati dalla Giunta nel corso dell anno 2010 Sicurezza Alimentare Disciplina delle modalità di finanziamento dei controlli sanitari

Dettagli

Ministero della salute Ufficio VII AUDIT DEI RESPONSABILI DEI SERVIZI VETERINARI DEI DIPARTIMENTI DI PREVENZIONE AASSLL DI VITERBO, RM G E RM H L audizione si è svolta il 20 novembre presso l Assessorato

Dettagli

COMITATO DI GESTIONE DEL FONDO SPECIALE PER IL VOLONTARIATO - D.M. 8 ottobre 1997. Avviso.

COMITATO DI GESTIONE DEL FONDO SPECIALE PER IL VOLONTARIATO - D.M. 8 ottobre 1997. Avviso. COMITATO DI GESTIONE DEL FONDO SPECIALE PER IL VOLONTARIATO - D.M. 8 ottobre 1997. Avviso. Si rende noto che il 24 ottobre 2012 si è insediato il Comitato di Gestione del fondo speciale per il volontariato

Dettagli

AVVISO PUBBLICO "CONTRIBUTI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO SU UNITA' ABITATIVE PRIVATE"

AVVISO PUBBLICO CONTRIBUTI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO SU UNITA' ABITATIVE PRIVATE AVVISO PUBBLICO "CONTRIBUTI PER INTERVENTI DI RISPARMIO ENERGETICO SU UNITA' ABITATIVE PRIVATE" D.G.R. 1108 del 16/09/2014 Risorse Disponibili 10.000.000,00 Intervento Numero Istanze Non Ammesse Numero

Dettagli

Pos. Cognome e nome Comune di residenza Punti Contributo Nota Concedibile

Pos. Cognome e nome Comune di residenza Punti Contributo Nota Concedibile Pos. Cognome e nome Comune di residenza Punti Contributo Nota Concedibile 6551 Losacco Mauro Rapolla 26 0 8869 Losasso Angela Maria Potenza 22 0 10427 Losasso Antonio Baragiano 19 0 11055 Losasso Antonio

Dettagli

OBBLIGHI ED ADEMPIMENTI DEI PRODUTTORI PRIMARI. Dott.ssa Viviana Pisano S.C. Igiene Alimenti e Nutrizione

OBBLIGHI ED ADEMPIMENTI DEI PRODUTTORI PRIMARI. Dott.ssa Viviana Pisano S.C. Igiene Alimenti e Nutrizione OBBLIGHI ED ADEMPIMENTI DEI PRODUTTORI PRIMARI Dott.ssa Viviana Pisano S.C. Igiene Alimenti e Nutrizione PRINCIPALE NORMATIVA DI RIFERIMENTO Regolamento (CE) n. 178/2002 Regolamento (CE) n. 852/2004 Regolamento

Dettagli

3. BELARDI FILOMENA... 1/10/71 (PZ) DA : PZCT71000P - C.T.P. EDA LAGONEGRO A : PZEE852012 - LAGONEGRO "PIAZZA REPUBBLICA" (LAGONEGRO) PUNTI 148

3. BELARDI FILOMENA... 1/10/71 (PZ) DA : PZCT71000P - C.T.P. EDA LAGONEGRO A : PZEE852012 - LAGONEGRO PIAZZA REPUBBLICA (LAGONEGRO) PUNTI 148 SISTEMA INFORMATIVO MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA BASILICATA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : POTENZA ELENCO DEI TRASFERIMENTI E PASSAGGI DEL PERSONALE DOCENTE

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI DETENZIONE ANIMALI, VENDITA PICCOLI ANIMALI, TOILETTE PER CANI E GATTI

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI DETENZIONE ANIMALI, VENDITA PICCOLI ANIMALI, TOILETTE PER CANI E GATTI All Ufficio S.U.A.P. del COMUNE DI PONZA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI DETENZIONE ANIMALI, VENDITA PICCOLI ANIMALI, TOILETTE PER CANI E GATTI ai sensi dell art. 19 L. 241/90 e D.P.R. 8

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI VIOLA DOMENICO TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE. Nome

INFORMAZIONI PERSONALI VIOLA DOMENICO TITOLI DI STUDIO E PROFESSIONALI ED ESPERIENZE LAVORATIVE. Nome C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome VIOLA DOMENICO Data di nascita 11/10/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Dirigente Veterinario Servizio Veterinario : Area Igiene degli

Dettagli

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011)

Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO. (Anno 2011) Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura delle Marche STATUTO (Anno 2011) INDICE: Art. 1 Costituzione, natura e sede Art. 2 Competenze e funzioni Art. 3 Rapporti

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 43

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 43 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 43 OGGETTO: PARTECIPAZIONE ATTIVA DEI CITTADINI AI PROCESSI DECISIONALI DELL'ENTE LOCALE. APPROVAZIONE REGOLAMENTO 'BILANCIO PARTECIPATIVO' L anno 2013,

Dettagli

Fondo di sviluppo e coesione 2007-2013. Accordo di Programma Quadro. Completamento e rafforzamento Pacchetti Turistici Integrati (PIOT)

Fondo di sviluppo e coesione 2007-2013. Accordo di Programma Quadro. Completamento e rafforzamento Pacchetti Turistici Integrati (PIOT) Ministero dello Sviluppo Economico Regione Basilicata Fondo di sviluppo e coesione 2007-2013 Accordo di Programma Quadro Completamento e rafforzamento Pacchetti Turistici Integrati (PIOT) Allegato 2.a

Dettagli

AVVOLTOI SULLA CRISI. Relazione sulle attività di prevenzione e di contrasto all usura svolte nel 2008 nel territorio della provincia di Potenza

AVVOLTOI SULLA CRISI. Relazione sulle attività di prevenzione e di contrasto all usura svolte nel 2008 nel territorio della provincia di Potenza AVVOLTOI SULLA CRISI Relazione sulle attività di prevenzione e di contrasto all usura svolte nel 2008 nel territorio della provincia di Potenza Potenza, febbraio 2009 Edizioni Ce.St.Ri.M. Via Ciccotti,

Dettagli

ALLEGATO ALLA DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 12/2015 DEL 25 MARZO 2015

ALLEGATO ALLA DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 12/2015 DEL 25 MARZO 2015 ALLEGATO ALLA DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N. 12/2015 DEL 25 MARZO 2015 Articolo 5 Presidente 1) Il Presidente è responsabile delle attività dell ente e ne ha la rappresentanza legale, cura

Dettagli

Deliberazione Originale della Giunta Comunale

Deliberazione Originale della Giunta Comunale CITTA DI VITTORIA PROVINCIA DI RAGUSA Deliberazione Originale della Giunta Comunale Deliberazione N. 107 Seduta del 24.03.2015 OGGETTO: Formazione e Tenuta Elenco Referenti colonie feline. L anno duemilaquindici

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione ASL di NOVARA

Dipartimento di Prevenzione ASL di NOVARA Il Dipartimento di Prevenzione è la struttura operativa dell Azienda Sanitaria Locale di Novara che garantisce la tutela della salute collettiva, perseguendo obiettivi di: promozione della salute prevenzione

Dettagli

- 01.10.1993 al 30.12.1993 servizio presso la usl 21 Casentino in qualità di Veterinario Collaboratore.

- 01.10.1993 al 30.12.1993 servizio presso la usl 21 Casentino in qualità di Veterinario Collaboratore. MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome Fornai Gianna Data di nascita 30 maggio 1961 Qualifica Dirigente Veterinario a rapporto esclusivo Sanità Animale ed Igiene Allevamento

Dettagli

LIVELLO 1 LIVELLO 2 LIVELLO 3 Cod ASSISTENZA OSPEDALIERA DA TERZI - ASSISTENZA OSPEDALIERA EXTRAREGIONALE

LIVELLO 1 LIVELLO 2 LIVELLO 3 Cod ASSISTENZA OSPEDALIERA DA TERZI - ASSISTENZA OSPEDALIERA EXTRAREGIONALE ASSISTENZA OSPEDALIERA DA TERZI - ASSISTENZA OSPEDALIERA EXTRAREGIONALE ASSISTENZA OSPEDALIERA ACUTI EXTRAREGIONALE ACUTI EXTRAREGIONALE DEGENZA DIURNA 730 ASSISTENZA OSPEDALIERA DA TERZI - ASSISTENZA

Dettagli