Manuale d uso. Dual band access point (wireless) a/b/g 11/07-01 PC

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale d uso. Dual band access point (wireless) 802.1 1a/b/g 11/07-01 PC"

Transcript

1 11/07-01 PC Manuale d uso Dual band access point (wireless) a/b/g

2 Dual band access point (wireless) INDICE 01. Come accedere all interfaccia internet Pag Se sul computer è installato Windows XP Pag Se sul computer è installata un altra versione di Windows oppure MAC, Linux, Unix, altro Pag Inserimento della password di configurazione Pag Procedura guidata di configurazione Pag Informazioni generali sull Access Point Pag Indirizzo IP Pag Password amministratore Pag Gestione del firmware Pag Gestione della configurazione Pag Salvataggio e ripristino della configurazione Pag Riavvio/ripristino completo Pag Interfaccia di gestione Pag Protocolli SNMP, UPNP e SYSLOG Pag Regolazione dell ora Pag Interfaccia ethernet Pag Parametri radio Pag Reti wireless Pag Rete wireless/sicurezza/aperto Pag Rete wireless/sicurezza/static wep Pag Rete wireless/sicurezza/static wep con 802.1x Pag Rete wireless/sicurezza/static wpa Pag Rete wireless/sicurezza/static wpa con 802.1x Pag Rete wireless/sicurezza/static wpa2 Pag Rete wireless/sicurezza/static wpa2 con 802.1x Pag Rete wireless/sicurezza/static wpa o wpa2 Pag Rete wireless/sicurezza/static wpa o wpa2 con 802.1x Pag Impostazioni radio Pag. 31 GLOSSARIO Pag. 33

3 3 INTRODUZIONE Lato posteriore dell Access Point (AP) La porta dell Access Point dove va collegato il cavo di rete uplink si trova sul lato posteriore dell Access Point; l alimentazione elettrica viene fornita tramite Ethernet (standard 802.3af). Lato frontale dell Access Point Tasto ripristino: questo tasto ha due funzioni: Premendolo brevemente si riavvia l'ap. Mantenendolo premuto più a lungo (oltre 5 secondi) si ripristina l'ap (ai valori di default) (i Led blu lampeggiano). LED verde (sotto tensione): Il Led di presenza rete si accende quando l AP è sotto tensione elettrica. LED blu (radio): I Led blu si accendono quando la trasmissione radio è attiva.

4 Dual band access point (wireless) 4 1. Come accedere all interfaccia internet 1.1. Se sul computer è installato Windows XP Controllare sul computer che il protocollo UPnP sia attivato; in caso contrario, procedere come segue: Cliccare su Avvio> Impostazioni> Pannello di controllo. Cliccare su Installazione applicazioni in Pannello di controllo. Cliccare su Installazione componenti di Windows. Nell elenco dei componenti, selezionare Servizi di rete e poi cliccare su Dettagli. Controllare che sia spuntata la casella Universal Plug and Play (UPnP). Poi cliccare su OK e quindi su Next (Avanti) per concludere l installazione. UPnP è ora attivato sul computer. Quando si clicca sull icona Risorse di rete sul desktop, si aprirà una finestra che visualizza l AP BTicino rilevato grazie ad UPnP. Fare doppio clic su uno degli Access Point per aprire l interfaccia di configurazione via internet Se sul computer è installata un altra versione di Windows oppure MAC, Linux, Unix, altro. Usare il CD-ROM per avviare l utility di rilevazione dell Access Point BTicino. Inserire il CD-ROM FORNITO CON L ACCESS POINT (AP). Il CD contiene gli strumenti per configurare la rete wireless. Il menu principale appare automaticamente sullo schermo. Se il menu principale non si apre automaticamente, cercare con Esplora Risorse di Windows nel contenuto del CD-ROM il file setup.exe e cliccare due volte. L elenco indica tutti gli Access Point BTicino presenti nella vostra installazione. Selezionare un Access Point e cliccare su «Connect» per aprire l interfaccia di configurazione via internet.

5 5 2. Inserimento della password di configurazione Alla prima connessione con le interfacce di gestione web o dopo un ripristino completo, non sarà richiesta una password per configurare l Acces Point; si raccomanda caldamente di proteggere l Access Point BTicino con una password in modo che l accesso alle interfacce di gestione web siano protette da una preventiva autenticazione. L identificativo (login) sarà allora «admin» e la password dovrà corrispondere a quella precedentemente configurata. Attenzione: A seconda del browser web usato, potrebbe aprirsi una finestra di dialogo Remember my password (Ricordami la password) se le interfacce di gestione web sono protette da password. Autorizzando questa opzione, il browser inserirà automaticamente la password ad ogni successiva connessione alle interfacce di gestione web. Non selezionare questa opzione se altre persone possono avere accesso al PC poiché potrebbero modificare la configurazione dell Access Point senza che sia richiesta la password di configurazione.

6 Dual band access point (wireless) 6 3. Procedura guidata di configurazione Questa pagina permette un accesso rapido alle principali funzionalità di sicurezza dell Access Point. Inserire innanzitutto un nome di rete a piacere in Choose a network name (scegli un nome per la rete) (SSID). Nel campo Choose your WPA Key (Scegli la chiave WPA), selezionare una chiave wireless (lunghezza minima 8 caratteri) che dovrà essere inserita in tutti gli apparecchi wireless da collegare alla rete wireless. Nel campo Choose a new admin password (scegli una nuova password amministratore) inserire la password desiderata. Questa password verrà richiesta se si vuole modificare la configurazione dell Access Point. Cliccare su Apply & Save (Applica & Salva) per aggiornare e salvare questa configurazione. Grazie a questa pagina d installazione rapida, l Access Point sarà configurato con il metodo di crittografia Static WPA o WPA2 (usando la chiave fornita). Dopo aver eseguito la configurazione, la connessione tra il computer e l Access Point verrà interrotta. Per ripristinare la connessione wireless del computer, bisognerà applicare la stessa crittografia e chiave ai parametri di connessione wireless del PC. A quel punto l AP sarà protetto e pronto ad essere usato. Se si deve modificare i parametri avanzati, usare il menu di sinistra sull interfaccia web.

7 7 4. Informazioni generali sull Access Point Questa schermata fornisce una panoramica delle informazioni principali sull AP BTicino. Nome AP Uptime (Tempo di disponibilità) VLAN bg Radio Questo nome identificherà l Access Point (è indicato nell utility di rilevazione). Indica il tempo totale durante il quale l AP BTicino ha funzionato dall ultimo ripristino/avvio. Stato abilitato/disabilitato della condivisione VLAN Stato abilitato/disabilitato della banda radio 2,4GHz a Radio* Stato abilitato/disabilitato della banda radio 5 GHz Connected Users (Utenti connessi) Elenco dei client attualmente connessi wireless Definizione di CONFIGURAZIONE DI FUNZIONAMENTO e di CONFIGURAZIONE DI AVVIO In ognuna delle interfacce di configurazione web possono essere fatte delle modifiche ai parametri dell Access Point che saranno effettive cliccando sul tasto Apply. Per salvare le configurazioni per il prossimo ripristino, cliccare sul tasto Save (Salva). L utente può così testare la configurazione (facendo delle modifiche e cliccando sui vari tasti Apply delle relative pagine) per poi cliccare su Save solo quando è soddisfatto della configurazione. Tutti i parametri che sono abilitati nel momento in cui si clicca su questo tasto verranno conservati dopo un eventuale ripristino. * Solo per Access Point Dual Band.

8 Dual band access point (wireless) 8 5. Indirizzo IP Nome AP: questo nome permette di identificare l Access Point. Autorizza accesso di gestione su VLAN: tutti gli accessi di gestione/configurazione all AP possono essere limitati ad una specifica VLAN sulla porta Uplink. Di default, le VLAN sono disabilitate e l accesso all interfaccia di gestione è permesso da qualsiasi dispositivo. Se necessario, può essere selezionata una VLAN sulla porta Uplink affinché sia il solo canale di accesso all interfaccia di gestione (per fare questo, le VLAN devono prima essere abilitate; vedi Interfaccia Ethernet). Nota: se le VLAN sono abilitate, è possibile restringere l accesso di gestione/configurazione ad uno specifico identificativo VLAN o alla VLAN nativa. Ricerca dinamica di un indirizzo IP (DHCP): per gestire l AP è possibile usare un indirizzo IP dinamico (DHCP) o statico (usare il seguente indirizzo IP). Di default o dopo un ripristino completo, l Access Point è regolato su DHCP. Abilita AUTO-IP: se è abilitato AUTO-IP, l AP passerà in modalità indirizzamento AUTO- IP ( /16) se sulla rete non viene rilevato nessun server DHCP. Usa i seguenti indirizzi IP: (un indirizzo IP deve essere univoco sulla rete. I valori di Netmask, Default Gateway e server DNS possono essere copiati senza rischi da un computer già configurato con un indirizzamento IP statico sulla vostra rete). IP address (Indirizzo IP): inserire l indirizzo IP statico dell Access Point. Netmask: inserire la maschera di rete IP (Netmask) della vostra rete. Default Gateway: inserire l indirizzo IP del gateway predefinito (usato per tutte le comunicazioni oltre la rete locale). DNS server: (server DNS): Inserire il vostro indirizzo IP di DNS (optional). Dopo aver modificato i parametri di questa pagina, cliccare su Apply per confermare i cambiamenti e poi su Save per salvarli in caso di ulteriori ripristini

9 9 6. Password amministratore Attenzione: Il ripristino dei valori predefiniti di default dell Access Point cancellerà le vostre configurazioni della password. Dopo il ripristino ai valori predefiniti, per l interfaccia web non sarà più richiesta nessuna password. Questa pagina permette di modificare la password di configurazione dell Acces Point. Inserire la nuova password nei due campi e poi cliccare su Apply per confermare la modifica.

10 Dual band access point (wireless) Gestione del firmware ll campo Current firmware version (Versione attuale del firmware) fornisce le informazioni sulla versione del firmware installata sul vostro AP BTicino. La pagina web di aggiornamento del firmware indica la versione attuale del firmware dell Access Point. Prima di aggiornare il firmware dell Access Point, assicurarsi di aver scaricato l ultima versione dal sito: nella sezione software tecnici. Cliccare su Browse (Sfoglia) per selezionare un file di firmware sul vostro computer. Poi cliccare su Upgrade (Aggiorna) per aggiornare il firmware. L operazione richiederà 5-6 minuti. Nota: Mentre si aggiorna il firmware non si deve interrompere il browser internet né spegnere l Access Point.

11 11 8. Gestione della configurazione 8.1. Salvataggio e ripristino della configurazione I parametri dell Access Point risiedono nell AP. Questa configurazione può essere salvata sul computer dell amministratore come file di testo usando il tasto Backup (Salva). Più avanti, questo file può essere ripristinato nell AP dal computer dell utente: cliccare su Browse (Sfoglia) per cercare il file e quindi sul tasto Restore (Ripristina).

12 Dual band access point (wireless) Riavvio/ripristino completo Attenzione: Il ritorno ai valori predefiniti di default dell Access Point cancellerà tutti i vostri parametri (password, crittografia di sicurezza, parametri wireless e rete locale, ecc.), che saranno sostituiti con i valori predefiniti di default (vedi Password amministatore). Configurazione di default: per ripristinare i parametri dell AP ai valori predefiniti (di default), cliccare su Factory defaults (Parametri predefiniti), il che equivale a mantenere premuto il tasto di ripristino (reset). Riavvio: cliccare su Reboot (Riavvia) per riavviare l AP. Tutte le modifiche fatte dall ultimo salvataggio (Save) verranno perse e durante questo riavvio tutte le connessioni wireless saranno interrotte (equivale a premere brevemente sul tasto di ripristino).

13 Interfaccia di gestione Questa pagina permette di controllare l abilitazione/disabilitazione dei diversi metodi di configurazione dell AP: HTTP only (solo HTTP) HTTPS only (solo HTTPS) HTTP or HTTPS (HTTP o HTTPS) permette la gestione attraverso l interfaccia di gestione web (trasmissione standard HTTP non criptata). permette la gestione solo attraverso un interfaccia di gestione web protetta (trasmissione HTTP criptata SSL). permette la gestione attraverso HTTP o HTTPS. Il campo Allow remote support from host consente di specificare un device dal quale il tecnico incaricato del supporto potrà collegarsi all Access Point. Per attivare questa funzione, premere sul tasto Avvio, che abiliterà il supporto remoto per 10 minuti.

14 Dual band access point (wireless) Protocolli SNMP, UPNP e SYSLOG SNMP Per attivare il protocollo SNMP (protocollo semplice di gestione di rete), cliccare su Enable SNMP (Abilita SNMP). Disable SNMP (Disabilita SNMP) sarà selezionato di default (dopo un ripristino dei valori predefiniti). Nei campi System Location (Posizione del sistema) e Contact, indicare i dettagli della posizione e del contatto di gestione che verranno visualizzati dalla console SNMP remota. I parametri Community for read only access (Gruppo per l accesso in sola lettura) e Community for read/write access (Gruppo per l accesso in lettura/scrittura) permettono di controllare l accesso SNMP all AP rispettivamente in sola lettura e in lettura/ scrittura. UPNP Selezionare Enable UPnP (Abilita UPnP) per consentire all AP di essere visibile sulla rete tramite l UPnP. Di default, l UPnP è abilitato per permettere l uso dell utility di rilevazione dell AP BTicino. SYSLOG Per permettere la registrazione al sistema, cliccare sul tasto Enable Syslog (Abilita Syslog), abilitato di default. Se si è scelto di gestire in remoto le registrazioni al sistema dell AP, spuntare Enable network report (Abilita report di rete) e poi selezionare l indirizzo IP e la porta UDP della macchina di gestione apparecchi rispettivamente nei campi Syslog Server IP Address (Indirizzo IP del server Syslog) e Syslog Server Port (Porta del server Syslog). Dopo aver modificato i parametri su questa pagina, cliccare su Apply per confermare i cambiamenti effettuati e poi su Save per salvare le modifiche in caso di ulteriori ripristini.

15 Visualizza file di registro Cliccare sul tasto Show log (Visualizza file di registro) per visualizzare gli ultimi 20 eventi o su Download full log file (Scarica l intero file di registro eventi) per recuperare tutti i file di registro eventi (vedi qui sotto) a partire dall ultimo ripristino. 15

16 Dual band access point (wireless) Regolazione dell ora Fuso orario: Selezionare nel menu il fuso orario nel quale si trova l AP. Se il Paese dell AP non c è nell elenco, selezionare un Paese che abbia lo stesso fuso orario. La zona di default è GMT. Metodo di configurazione: L AP prevede due opzioni per il metodo di regolazione dell ora: Use NTP Server (Usa il server NTP) o Manually (Configura manualmente). Se si seleziona Use NTP Server, l AP BTicino si sincronizzerà automaticamente sul l ora UTC/GMT dal server NTP indicato nel campo NTP Server (Server NTP). Col tempo, l orologio di un apparecchio tende ad andare un po avanti o indietro. Il Network Time Protocol (NTP) è un modo per garantirne la precisione. Se si seleziona Manually, sarà necessario regolare manualmente la data e l ora attuali (vedi la figura sulla pagina seguente). In questo caso tuttavia, la regolazione del tempo verrà persa in caso di ripristino.

17 Dopo aver modificato i parametri su questa pagina, cliccare su Apply per confermare i cambiamenti effettuati e poi su Save per salvare le modifiche in caso di ulteriori riavvii. 17

18 Dual band access point (wireless) Interfaccia ethernet Selezionando Enable VLAN (Abilita VLAN) si abilita la segmentazione di VLAN 802.1q sull interfaccia Ethernet Uplink. Il valore di default è Disable VLAN (Disabilita VLAN), che non userà nessun segmentazione VLAN sull interfaccia Uplink. Affinché il livello di sicurezza sia soddisfacente, bisognerà usare le VLAN per isolare la comunicazione quando sulla stessa radio sono abilitati molti nomi di rete (SSID). Dopo aver modificato i parametri su questa pagina, cliccare su Apply per confermare i cambiamenti effettuati e poi su Save per salvare le modifiche in caso di ulteriori riavvii.

19 Parametri radio Attenzione: I canali disponibili usati per gli apparecchi wireless dipendono dal paese in cui sono installati e dalla sua regolamentazione. Ad esempio: i canali da 1 a 11 vengono usati negli Stati Uniti e in Canada, i canali da 1 a 13 in Europa e Australia, i canali da 1 a 14 in Giappone. L AP BTicino ha due frequenze radio wireless* integrate per creare due reti in cascata ( b/g su 2,4 GHz e a su 5 GHz). Ciascuna radio può essere abilitata/disabilitata separatamente (nel campo Radio status). Per ognuna delle radio sono disponibili i seguenti parametri: La potenza di trasmissione radio, che può essere regolata per ognuna delle radio (nel campo Transmit power). Il tipo di preamble, che può essere regolato nel campo Preamble (valore consigliato: Auto). La radio b/g può operare solo a b, solo a g o in rete mista (di default) b/g. Il campo Operating mode (Modalità operativa) consente di scegliere la modalità di compatibilità della radio 2,4 GHz. * Solo per Access Point Dual Band. Canali di frequenza radio b/g CANALE FREQUENZA GHz GHz GHz GHz GHz GHz GHz GHz GHz GHz GHz GHz GHz GHz Canali wireless a CANALE FREQUENZA GHz GHz GHz GHz GHz GHz GHz GHz In una rete wireless, è l AP che seleziona il canale sul quale saranno inviate tutte le trasmissioni radio. Dopo aver modificato i parametri su questa pagina, cliccare su Apply per confermare i cambiamenti effettuati e poi su Save per salvare le modifiche in caso di ulteriori riavii.

20 Dual band access point (wireless) Reti wireless Questa pagina mostra l elenco degli SSID già configurati. Il tasto Edit (Modifica) permette di modificare la configurazione dei relativi SSID. Il tasto Delete (Elimina) permette di cancellare il relativo SSID. Il tasto Add (Aggiungi) permette di aggiungere un nuovo SSID.

21 21 Network name (Nome di rete (SSID): il SSID indica anche il nome di rete wireless. Per gli inserimenti in questo campo si deve rispettare l uso delle maiuscole. Radio: questo campo permette di selezionare a quale radio questo SSID sarà assegnato. Le possibili scelte sono: solo a, solo bg oppure a bg. Encryption type (Tipo di crittografia): per scegliere un metodo di autenticazione tra i seguenti (elencati dal livello di sicurezza più basso a quello più alto): 1. APERTO 2. STATIC WEP 3. WEP con 802.1x 4. STATIC WPA 5. STATIC WPA con 802.1x 6. STATIC WPA2 7. WPA2 con 802.1x 8. STATIC WPA o WPA2 9. WPA o WPA2 con 802.1x Associate to VLAN (Associa a VLAN) Se le VLAN sono abilitate, è possibile restringere la comunicazione in entrata/uscita da questo SSID ad un identificativo VLAN specifico. Hide SSID (Nascondi SSID) Spuntare questa casella per impedire all AP di rendere visibile l SSID di questa rete. Nota: questo obbliga gli utenti ad introdurre manualmente l SSID di questa rete wireless sui loro computer e potrebbe anche impedire a certi client wireless di collegarsi. Questo campo non è selezionato di default. Beacon Interval (Intervallo di beacon) Indica quanto tempo è trascorso tra due frame di beacon inviati dall AP. Il valore di default dovrebbe essere adatto alla maggior parte delle installazioni. Ignore Broadcast probe requests (Ignora le richieste di prova emissione) Abilitare questa opzione per impedire all AP di rispondere ad una scansione di emissione da parte di apparecchi wireless (questo rende la rete wireless meno visibile agli strumenti di scansione). DTIM period (Periodo di DTIM) (messaggio di indicazione di comunicazione di consegna) Indica a quanti periodi di beacon un indicazione DTIM sarà inclusa (permette agli apparecchi in modalità power saving di attivarsi). Il valore di default 1 dovrebbe essere adatto alla maggior parte delle installazioni H Spuntare questa opzione affinchè l AP sia conforme allo standard IEEE h (norma europea sui falsi rilevamenti radar e risparmio di energia). I campi delle reti wireless rimanenti dipendono dal tipo di crittografia selezionata e sono indicati in dettaglio qui di seguito per tipo di crittografia WMM Spuntare questa opzione per abilitare la qualità del servizio, sviluppata dalla WiFi Alliance come sottoinsieme dello standard e chiamato Specifiche multimedia Wi-Fi (WMM).

22 Dual band access point (wireless) Rete wireless/sicurezza/aperto Tipo di crittografia: selezionare Open (aperto). In questa modalità, qualsiasi apparecchio sarà autorizzato a collegarsi alla vostra rete wireless. La vostra rete non sarà protetta da nessuna protezione o crittografia.

23 Rete wireless/sicurezza/static wep Tipo di crittografia: selezionare Static WEP. Chiave: Digitare la chiave WEP per criptare i dati sulla vostra rete wireless. Le chiavi WEP possono essere lunghe 64 o 128 bit e possono essere inserite in formato ASCII o esadecimale. La lunghezza delle chiavi sarà dunque di: 10 cifre esadecimali per le chiavi da 64 bit 5 caratteri ASCII per le chiavi da 64 bit. 26 cifre esadecimali per le chiavi da 128 bit 13 caratteri ASCII per le chiavi da 128 bit. Questa chiave WEP dovrà essere inserita su ogni apparecchio che si collegherà alla vostra rete wireless.

24 Dual band access point (wireless) Rete wireless/sicurezza/static wep con 802.1x Tipo di crittografia: selezionare WEP with 802.1x (WEP con 802.1x). Usare WEP come modalità di crittografia e x (autenticazione RADIO) come protocollo di autenticazione di postazione. Questa modalità di crittografia non ha bisogno di nessuna chiave perché quest ultima sarà fornita in modo dinamico tramite un server RADIO esterno (vedi RADIO).

25 Rete wireless/sicurezza/static wpa Tipo di crittografia: selezionare Static WPA. Questo tipo di crittografia, che offre migliori risultati della WEP e della WPA, viene anche chiamata WPA-PSK o i-psk (basata su AES e CCMP). La chiave è fornita sotto forma di frase password di minimo 8 caratteri. Questa frase password WPA dovrà essere inserita su tutti gli apparecchi che si collegheranno alla vostra rete wireless.

26 Dual band access point (wireless) Rete wireless/sicurezza/static wpa con 802.1x Tipo di crittografia: selezionare WPA with 802.1x (crittografia WPA con 802.1x). Usare WPA come modalità di crittografia e 802.1x (autenticazione RADIO) come protocollo di autenticazione di postazione. Questa modalità di crittografia non ha bisogno di nessuna chiave perché quest ultima sarà fornita in modo dinamico tramite un server RADIO esterno (vedi RADIO).

27 Rete wireless/sicurezza/static wpa2 Tipo di crittografia: selezionare Static WPA2. Questo tipo di crittografia, che offre migliori risultati della WEP e della WPA, viene anche chiamata WPA2-PSK o i-psk (basata su AES e CCMP). La chiave è fornita sotto forma di frase password di minimo 8 caratteri. Questa frase password WPA2 dovrà essere inserita su tutti gli apparecchi che si collegheranno alla vostra rete wireless.

28 Dual band access point (wireless) Rete wireless/sicurezza/static wpa2 con 802.1x Tipo di crittografia: selezionare WPA2 with 802.1x (WPA2 con 802.1x). Usare WPA2 come modalità di crittografia e 802.1x (autenticazione RADIO) come protocollo di autenticazione di postazione. Questa modalità di crittografia non ha bisogno di nessuna chiave perché quest ultima sarà fornita in modo dinamico tramite un server RADIO esterno (vedi RADIO).

29 Rete wireless/sicurezza/static wpa o wpa2 Tipo di crittografia: selezionare Static WPA or WPA2 (Static WPA o WPA2). Questa modalità permette ai client WPA e WPA2 ( i) misti di collegarsi alla rete wireless.

30 Dual band access point (wireless) Rete wireless/sicurezza/static wpa o wpa2 con 802.1x Tipo di crittografia: selezionare WPA or WPA2 with 802.1x (WPA o WPA2 con 802.1x). Usare WPA o WPA2 come modalità di crittografia e 802.1x (autenticazione RADIO) come protocollo di autenticazione di postazione. Questa modalità di crittografia non ha bisogno di nessuna chiave perché quest ultima sarà fornita in modo dinamico tramite un server RADIO esterno (vedi RADIO). Questa modalità permette ai client WPA e WPA2 ( i) misti di collegarsi alla rete wireless.

31 Impostazioni radio La pagina web RADIO permette all AP di delegare l autenticazione ad un server RADIO remoto (usando l autenticazione 802.1x basata sulla porta). Reauthentication period (Periodo di riautenticazione): questo campo permette di indicare il tempo di riautenticazione (in secondi) di un client wireless. Authentication server IP address (Indirizzo IP del server di autenticazione): è l indirizzo IP del server RADIO usato per l autenticazione del client 802.1x. Server port (Porta del serve di autenticazione): questo campo permette di indicare la porta del server RADIO. Shared secret (Segreto condiviso di autenticazione): questo campo contiene il shared secret tra l Access Point wireless e il server RADIO per proteggere le trasmissioni RADIO. Accounting server IP address (indirizzo IP del server di accounting) È l indirizzo IP del server che gestisce gli account dei client wireless. Server port (Porta del server di accounting) questo campo permette di indicare la porta di accounting sul server di accounting. Shared secret (Segreto condiviso di accounting) questo campo contiene il shared secret tra l Access Point wireless e il server di accounting. Dopo aver modificato i parametri su questa pagina, cliccare su Apply per confermare i cambiamenti effettuati e poi su Save per salvare le modifiche in caso di ulteriori riavvii.

32 Dual band access point (wireless) 32 RIPRISTINO DELLA CONFIGURAZIONE PREDEFINITA DI DEFAULT Uso del tasto di ripristino Se per un motivo qualsiasi la vostra configurazione dell Access Point impedisce di ricollegarsi all interfaccia di gestione, sarà necessario un ripristino ai valori predefiniti di default. Per ripristinare le impostazioni della configurazione di fabbrica, usare il tasto di ripristino (Default Reset) che si trova sulla parte frontale dell Access Point wireless. Questo tasto di ripristino ha due funzioni: Riavvio: premendo brevemente su questo tasto, l AP wireless si riavvia. Questo ha lo stesso effetto di spegnere/accendere l AP o di premere il tasto Reset (Ripristino) sul menu Reboot/Full reset (Riavvio/ripristino completo). Ripristino con ritorno ai valori di default: se il pulsante di ripristino viene mantenuto premuto per più di 5 secondi, i Led blu lampeggiano per un po e l AP si riavvia con la configurazione predefinita. SPECIFICHE Norme IEEE a, IEEE g, IEEE b, IEEE 802.3af Porte internet Una porta 10/1 00 RJ-45 per collegamento alla rete di base (porta uplink) LAN (Rete locale) Una porta commutata 10/1 00 RJ-45 Tasto di ripristino Un tasto riavvio/ripristino completo Cablaggio Cavo Ethernet tipo UTP CAT 5 o superiore LED Alimentazione, DMZ, Internet, Ethernet (1, 2, 3, 4) Dimensioni (L x A x P) 90 mm x 45 mm x 60 mm (3,55 x 1,77 x 2,36 ) Peso 90 g (0,19 libbre) Alimentazione elettrica Alimentazione tramite Ethernet (802. 3af) Certificazioni CE Temperatura di funzionamento da 5 C a 40 C (da 41 F a 104 F) Temperatura di immagazzinamento da -20 C a 70 C (da -4 F a 158 F) Umidità di funzionamento da 10 % a 85 % senza condensa Umidità di immagazzinamento da 5 % a 90 % senza condensa Impostazioni predefinite di default Quando si avvia la prima configurazione dell Access Point BTicino, le impostazioni di default saranno quelle di seguito indicate: Password Nessuna Nome dell Access Point PA BTicino Indirizzo IP DHCP poi auto-ip VLAN Disabilitate Nome della rete 11a (SSID) BTicino Nome della rete 11g (SSID) BTicino Nome della rete di emissione (SSID) Abilitato Canale della frequenza radio a Auto Canale della frequenza radio a Auto Modalità di protezione (nessuna WEP, WPA o WPA2) NTP Disabilitato SNMP Disabilitato Syslog Disabilitato Impostazioni Radio Nessuna UPnP Abilitato

33 33 GLOSSARIO A C D E 100BASE-T Standard IEEE di Ethernet a 100 Mbps su doppino ritorto x 802.1x definisce il controllo d accesso alla rete attraverso una porta usata per garantire un accesso autenticato alla rete e la gestione automatizzata della chiave di crittografia dei dati. Il progetto di standard IEEE x offre un ambito efficace per autenticare e controllare la comunicazione di utenti verso una rete protetta e delle chiavi variabili di crittografia dinamica x usa un protocollo chiamato EAP (protocollo estensibile di autenticazione) a Standard IEEE per reti wireless a 54 Mbps che usa la tecnologia di multiplexing ortogonale a divisione di frequenza (OFDM) e che funziona nello spettro radio a 5GHz b Standard IEEE per reti wireless a 11 Mbps che usa la tecnologia di sequenza diretta dello spettro diffuso (DSSS) e che funziona nello spettro radio a 2,4GHz g Standard IEEE per reti wireless a 54 Mbps che usa la tecnologia di multiplexing ortogonale a divisione di frequenza (OFDM) e che funziona nello spettro radio a 2,4GHz g è retrocompatibile con b i Standard IEEE i, anche noto col nome di WPA2, è una versione modificata dello standard che specifica i meccanismi di sicurezza per le reti wireless. Aggiornamento Sostituzione di un software o di un firmware esistente con una versione più recente. AP Access Point. Canale Suddivisione della banda Wi-Fi Centrino Chipset sviluppato dalla Intel per l informatica mobile, in particolare per i notebook,e che incorpora degli adattatori wireless. Chiave di rete Codice che permette la crittografia e la decrittografia delle informazioni scambiate tra gli apparecchi Crittografia Codifica delle informazioni scambiate tra due apparecchi wireless che fa sì che siano incomprensibili a qualsiasi altro dispositivo che non disponga della chiave/frase password di crittografia. Chiave esadecimale Rappresentazione in formato esadecimale (informatico) della chiave di rete; è usata solo con WEP. Alcuni adattatori Wi-Fi consentono di inserire una chiave di rete solo nel suo formato esadecimale. Nel metodo di crittografia WEP a 64 bit, la chiave esadecimale è formata da 10 caratteri tra 0 e 9 e tra A ed F. Nel metodo di crittografia WEP a 128 bit, la chiave esadecimale è formata da 26 caratteri tra 0 e 9 e tra A ed F. DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) Protocollo Ethernet che specifica come un server DHCP centralizzato può assegnare la configurazione di rete a client multipli. L informazione assegnata include gli indirizzi IP, gli indirizzi DNS e gli indirizzi del gateway (router). ESSID (chiamato anche SSID) L identificazione estesa del set di servizi (ESSID) è una chiave alfanumerica di 32 caratteri (massimo) che identifica la LAN wireless.

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless

Wi-Fi Personal Bridge 150 AP Router Portatile Wireless AP Router Portatile Wireless HNW150APBR www.hamletcom.com Indice del contenuto 1 Introduzione 8 Caratteristiche... 8 Requisiti dell apparato... 8 Utilizzo del presente documento... 9 Convenzioni di notazione...

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it

Sicurezza delle reti wireless. Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Sicurezza delle reti wireless Alberto Gianoli alberto.gianoli@fe.infn.it Concetti di base IEEE 802.11: famiglia di standard tra cui: 802.11a, b, g: physical e max data rate spec. 802.11e: QoS (traffic

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Access point wireless Cisco Small Business serie 500

Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Scheda tecnica Access point wireless Cisco Small Business serie 500 Connettività Wireless-N, prestazioni elevate, implementazione semplice e affidabilità di livello aziendale Caratteristiche principali

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione

Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Access Point WiFi Powerline 500 XWNB5201 - Guida all installazione Assistenza tecnica Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero

Dettagli

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI

ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI ALICE BUSINESS GATE 2 PLUS WI-FI MODEM/ROUTER ADSL / ADSL2+ ETHERNET / USB / WI-FI GUIDA D INSTALLAZIONE E USO Contenuto della Confezione La confezione Alice Business Gate 2 plus Wi-Fi contiene il seguente

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA

MANUALE D USO. Modem ADSL/FIBRA MANUALE D USO Modem ADSL/FIBRA Copyright 2014 Telecom Italia S.p.A.. Tutti i diritti sono riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà Telecom Italia S.p.A.. Nessuna parte

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

EPICENTRO. Software Manual

EPICENTRO. Software Manual EPICENTRO Software Manual Copyright 2013 ADB Broadband S.p.A. Tutti i diritti riservati. Questo documento contiene informazioni confidenziali e di proprietà di ADB. Nessuna parte di questo documento può

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Connessione alla rete wireless WIFI-UNIPA-WPA e WIFI-UNIPA-WPA-A per gli utenti con sistema Windows Vista

Connessione alla rete wireless WIFI-UNIPA-WPA e WIFI-UNIPA-WPA-A per gli utenti con sistema Windows Vista Connessione alla rete wireless WIFI-UNIPA-WPA e WIFI-UNIPA-WPA-A per gli utenti con sistema Windows Vista Prerequisiti: Per gli studenti: il nome utente è reperibile una volta effettuato l'accesso al portale

Dettagli

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso

Telecamera IP Wireless/Wired. Manuale d uso Telecamera IP Wireless/Wired VISIONE NOTTURNA & ROTAZIONE PAN/TILT DA REMOTO Manuale d uso Contenuto 1 BENVENUTO...-1-1.1 Caratteristiche...-1-1.2 Lista prodotti...-2-1.3 Presentazione prodotto...-2-1.3.1

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO

SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO SPOSTAMENTO SITEMANAGER DA SERVER DIREL A SERVER PROPRIETARIO La seguente guida mostra come trasferire un SiteManager presente nel Server Gateanager al Server Proprietario; assumiamo a titolo di esempio,

Dettagli

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari

Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Manuale di configurazione per l accesso alla rete wireless Eduroam per gli utenti dell Università degli Studi di Cagliari Rev 1.0 Indice: 1. Il progetto Eduroam 2. Parametri Generali 3. Protocolli supportati

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

1. FileZilla: installazione

1. FileZilla: installazione 1. FileZilla: installazione Dopo aver scaricato e salvato (sezione Download >Software Open Source > Internet/Reti > FileZilla_3.0.4.1_win32- setup.exe) l installer del nostro client FTP sul proprio computer

Dettagli

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0

Guida Utente TD-W8960N. Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 Guida Utente TD-W8960N Modem Router ADSL2+ Wireless N 300Mbps 1910010952 REV1.0.0 TP-LINK TECHNOLOGIES CO., LTD COPYRIGHT & TRADEMARKS Le specifiche sono soggette a modifiche senza obbligo di preavviso.

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE Server di stampa multifunzione Ethernet multiprotocollo su scheda e Server di stampa multifunzione Ethernet (IEEE 802.11b/g) senza fili GUIDA DELL UTENTE IN RETE Leggere attentamente questo manuale prima

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad.

La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. La presente guida illustra i passaggi fondamentali per gestire l account posta elettronica certificata (PEC) sui dispositivi Apple ipad. OPERAZIONI PRELIMINARI Dal menu impostazioni andate su E-mail, Contatti,

Dettagli

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete

FS-1118MFP. Guida all'installazione dello scanner di rete FS-1118MFP Guida all'installazione dello scanner di rete Introduzione Informazioni sulla guida Informazioni sul marchio Restrizioni legali sulla scansione Questa guida contiene le istruzioni sull'impostazione

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP

Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Protocolli di rete Sommario Introduzione ai protocolli di rete Il protocollo NetBEUI Il protocollo AppleTalk Il protocollo DLC Il protocollo NWLink Il protocollo TCP/IP Configurazione statica e dinamica

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

ARP (Address Resolution Protocol)

ARP (Address Resolution Protocol) ARP (Address Resolution Protocol) Il routing Indirizzo IP della stazione mittente conosce: - il proprio indirizzo (IP e MAC) - la netmask (cioè la subnet) - l indirizzo IP del default gateway, il router

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1

UBUNTU SERVER. Installazione e configurazione di Ubuntu Server. M. Cesa 1 UBUNTU SERVER Installazione e configurazione di Ubuntu Server M. Cesa 1 Ubuntu Server Scaricare la versione deisiderata dalla pagina ufficiale http://www.ubuntu.com/getubuntu/download-server Selezioniare

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com

Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk. by Gassi Vito info@gassielettronica.com Creare una pen drive bottabile con Zeroshell oppure installarlo su hard disk by Gassi Vito info@gassielettronica.com Questa breve guida pratica ci consentirà installare Zeroshell su pen drive o schede

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli