Bolletta Elettrica Comunale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bolletta Elettrica Comunale"

Transcript

1 Bolletta Elettrica Comunale INDICAZIONI OPERATIVE Verifica delle modalità d uso dell energia elettrica Dr. E.Brega Milano

2 Bolletta Elettrica Comunale Elementi tecnici della bolletta per utenza mensile o bimensile e di conguaglio Indirizzo di recapito Parametri elettrici della fornitura Tensione Fasi Potenza impegnata (disponibile) Potenza reattiva Fasce orarie Sbilanciamento Dati di Consumo 2

3 Analisi dei Contratti Utenze Strutture Comunali Verifica dell adeguatezza dei parametri tecnici contrattuali Correzione dei parametri elettrici contrattuali 3

4 Programma di ottimizzazione dei consumi Programma di ottimizzazione Analisi tecnica delle utenze e Calcolo delle modalità dei consumi elettrici Piano degli interventi con attuazione degli interventi 4

5 Elementi di attenzione Impianto elettrico ed utenze Anagrafica: Dati generali Dimensioni: Caratteristiche geometriche edificio Dettagli: Disegni planimetrici da progetto esecutivo Schema dell impianto elettrico Controllo dello schema d impianto Verifica adeguatezza d impianto 5

6 Elementi di analisi Storia del prelievo elettrico 6

7 Elementi di analisi Storia del prelievo elettrico 7

8 Elementi di analisi Andamento delle curve di prelievo energetico 8

9 Elementi di analisi Andamento delle curve di prelievo elettrico 9

10 Elementi di analisi Indici di consumo energetico Indicatori specifici di consumo kwh/addetto anno, kwh/m 2 anno, kwh/ore produttive kwh/n pratiche processate anno 10

11 Fattori che determinano i consumi Il comune deve ripensare l uso dell energia elettrica attraverso la conoscenza dei tipi di consumo Consumo specifico nel comune e nelle strutture Consumo nelle ore produttive Consumo di fondo notturno e nelle ore non produttive Consumo specifico nei punti luce e nelle apparecchiature Vediamo come vanno individuati e calcolati 11

12 Il consumo durante le ore produttive E utile conoscere l organizzazione del lavoro nelle singole strutture attraverso L analisi, le modalità ed i tempi di lavoro i dati di presenza umana nelle strutture La durata delle fasi di accensione e di spegnimento 12

13 Il consumo specifico dei punti luce e delle apparecchiature Vanno rilevati i punti di consumo come -Illuminazione ambienti (stanze, corridoi, archivi, ecc.) - Strumentazione di lavoro (PC, centri stampa, ) -Punti di ristoro - Sistema di refrigerazione e calore - Impianti di servizio (ascensori, pompe, ecc.) Calcolare i loro attuali consumi le loro classi energetiche 13

14 Programma di ottimizzazione dei consumi 14

15 Scelta degli Interventi Scelta di una strategia di azione volta al contenimento dei consumi e dei costi Studiare un funzionamento appropriato delle strutture per limitare gli sprechi elettrici Decidere gli interventi organizzativi per migliorare il rapporto uso/consumo Programmare le modalità di uso elettrico delle strumentazioni e dell illuminazione (lavoro attivo, non lavoro spento) Sostituire le lampade e la strumentazione obsoleta utilizzando quelle a baso consumo 15

16 Analisi dei Contratti Contratti esistenti Attuale Fornitura Costo pagato e modalità Ricerca migliore offerta della fornitura Nuova Fornitura con Costo alleggerito 16

17 Il consumo di fondo nelle strutture Tempi d uso Perché si consuma nelle ore non produttive? Come possono essere contenute? Fasce Consumo medio mensile (kwh) Numero ore lavorative/mese* CONSUMI - MUNICIPIO Numero ore non lavorative/mese Consumo orario (kw) Consumo di fondo/mese (kwh) % Consumo di fondo F ,7 38,1 28,5 364,0 5,5% F ,5 151,4 11, ,9 69,7% F ,0 310,3 9, ,6 96,0% TOT ,2 499,8 16, ,5 40,5% COSTI - MUNICIPIO Fasce Costo medio mensile ( ) Costo medio mensile -orari lavorativi ( ) Costo medio mensile - consumo di fondo ( ) % costo - consumo di fondo Possibile risparmio annuo ( ) F1 794,46 750,82 43,65 5,5% 523,75 F2 175,92 53,22 122,70 69,7% 1.472,40 F3 184,95 7,44 177,52 96,0% 2.130,20 TOT 1.155,33 811,47 343,86 29,8% 4.126,35 Questo metodo di calcolo è applicabile a tutte le strutture a partire dalle più energivore 17

18 Programma di ottimizzazione dei consumi Lista dei macchinari e attrezzature di maggior consumo Istruzioni tecniche ai principali utilizzatori Condizionatori Motori elettrici Scaldabagni, fornelli elettrici 18

19 Programma di ottimizzazione dei consumi Piano per piano Stanza per stanza Verifica adeguamento prese ed interruttori in funzione delle apparecchiature e del loro carico elettrico censimento delle utenze elettriche 19

20 Programma di ottimizzazione dei consumi Piano per piano -Stanza per stanza 20

21 Programma di ottimizzazione dei consumi attività potenza nominale unitaria (kw) quantità potenza nominale totale (kw) carico h/g g/anno Energia elettrica (kwh/anno) Faretti alogeni 3, , Lampade fluorescenti 0, , Lampade generiche 0, , attività potenza nominale unitaria (kw) quantità potenza nominale totale (kw) carico h/g g/anno energia elettrica (kwh/anno) Computers (case+mon) 0, ,80 0,5 9, Stampanti 0, ,75 1 0, Fotocopiatrici 0,10 5 0,50 1 0, Videoproiettori 0,50 3 1,50 1 4,

22 Elementi di analisi 22

23 Elementi di analisi attività potenza nominale unitaria (kw) quantità potenza nominale totale (kw) carico h/g g/anno energia elettrica (kwh/ann o) Scaldabagni fornelli 1,20 8 9,60 0, elettrici Montacarichi 12, ,00 0, Ascensori 12, ,00 0, Elettropompe 1, ,00 0, Macchinette Badge 0,10 3 0,30 0, Distributore caffè 1,00 2 2,00 0, climatizzazione potenza nominale unitaria (kw) quantità potenza nominale totale (kw) carico h/g g/anno energia elettrica (kwh/ann o) Aerotermi 0, ,63 0, Aerotermi 5, ,00 0, Condizionatori fissi 1.350, ,00 0, Condizionatori fissi 1,30 2 2,60 0, Centrale Termica 10, ,00 0, Torri raffreddamento 5, ,00 0, Elettropompe 11, ,00 0, Elettropompe ,00 0, Elettropompe 7, ,00 0,

24 Programma di ottimizzazione dei consumi MWh/addetto anno MWh/m2 anno MWh/m3 anno illuminazione strutture 0,56 0,04 0,01 climatizzazione 2,44 0,17 0,04 macchinari operativi 0,08 0,01 0,00 servizi generali 0,37 0,03 0,01 24

25 Programma di ottimizzazione dei consumi 25

26 Programma di ottimizzazione dei consumi Distribuzione dei consumi per area di lavoro o centro di costo Uffici Direzionali Segreterie protocollo Ufficio A Ufficio B... Sportelli Back office Elaborazione dati Magazzini Archivi ecc. 26

27 Programma di ottimizzazione dei consumi Possibili interventi Sfruttamento della ventilazione naturale; Ottimizzazione del flusso d aria refrigerante; Rifasamento; Sistemi di comando remoto centralizzato e programmabile per gli impianti di condizionamento ed illuminazione; Installazione di inverter sulle unità di pompaggio e ventilazione; Parzializzazione e concentrazione del flusso luminoso; Sostituzione di lampade con apparecchiature ad alta efficienza; Adeguamento e sostituzione delle apparecchiature d ufficio obsolete 27

28 Programma di ottimizzazione dei consumi stima del potenziale risparmio valutazione costi/benefici elenco generale e specifici degli interventi fasi di attuazione esempi di best practice 28

29 Bolletta Elettrica Comunale GRAZIE PER L ATTENZIONE 29

30 Il consumo specifico nel comune e nelle strutture La tabella evidenzia: - l uso elettrico al mq ed il costo id Strutture comunali SLP consumo kwh/a al mq Giudizio qualitativo Consumi attuali (kwh/a) Obiettivo (kwh/mq/a) Minore consumo in kwh/a con risparmio possibile Stima Risparmio economico in bolletta - Il livello qualitativo dei consumi (elevato, alto, medio, basso) -le priorità 1 mensa ,24 elevati , ,8 2 municipio ,14 elevati , ,2 4 officina ,4 elevati , ,2 5 palazzo C ,36 medi , ,4 7 materna M ,44 medi , ,4 Permette di simulare i possibili risparmi per le utenze comunali 8 materna C ,24 medi , ,0 10 elementare P ,25 medi , ,0 12 media M ,56 medi , ,6 14 nido F ,47 elevati , ,4 15 nido G ,06 alti , ,7 17 palestra ,13 medi , ,1 19 biblioteca ,9 alti , ,

Bolletta Energetica Comunale (BEC)

Bolletta Energetica Comunale (BEC) Bolletta Energetica Comunale (BEC) Depuriamo la Bolletta Energetica Comunale a partire dall Analisi della Fornitura Dr. Nino Bosco Milano 2012 I Servizi Energetici nel Comune Realtà Comunali Servite Strutture

Dettagli

Wellness Energy Saver Solution

Wellness Energy Saver Solution Energy Saver Solution Fitness Center Beauty Farm Centri Estetici Centri Benessere Centri Spa Piscine www.beampowerenergy.com Fitness Center Beauty Farm Centri Estetici Centri Benessere Centri Spa Piscine

Dettagli

PACCHETTO SISTEMI A SUPPORTO PA PER ANALISI E AZIONI MIGLIORAMENTO EFFICIENZA ENERGETICA

PACCHETTO SISTEMI A SUPPORTO PA PER ANALISI E AZIONI MIGLIORAMENTO EFFICIENZA ENERGETICA PACCHETTO SISTEMI A SUPPORTO PA PER ANALISI E AZIONI MIGLIORAMENTO EFFICIENZA ENERGETICA Monitoraggio consumi energetici e impatti correlati, sistemi di controllo e assistenza per qualità gestionale, analisi

Dettagli

PRINCIPALI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO: TECNOLOGIE EFFICIENTI SETTORE INDUSTIALE E CIVILE

PRINCIPALI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO: TECNOLOGIE EFFICIENTI SETTORE INDUSTIALE E CIVILE PROGETTO STEEEP WORKSHOP: COME GESTIRE I CONSUMI ENERGETICI IN MODO EFFICIENTE: LO STRUMENTO DELLA CONTABILITA ENERGETICA PRINCIPALI INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO: TECNOLOGIE EFFICIENTI SETTORE INDUSTIALE

Dettagli

Progetti di Efficientamento Energetico. perché l'energia più economica è quella che non si consuma

Progetti di Efficientamento Energetico. perché l'energia più economica è quella che non si consuma Progetti di Efficientamento Energetico perché l'energia più economica è quella che non si consuma Dove conviene sviluppare investimenti in efficienza energetica Fonte: Politecnico Milano - Enel Progetti

Dettagli

SCUOLE A EMISSIONI ZERO

SCUOLE A EMISSIONI ZERO SCUOLE A EMISSIONI ZERO è un progetto/concorso per promuovere la realizzazione nelle scuole di azioni concrete per la riduzione delle emissioni di gas serra e degli impatti umani sull ambiente. E una grande

Dettagli

PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE. Comune di PISOGNE - BS. Adeguamento alle norme contro l inquinamento luminoso 17/2000-38/2004

PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE. Comune di PISOGNE - BS. Adeguamento alle norme contro l inquinamento luminoso 17/2000-38/2004 PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE Comune di PISOGNE - BS Adeguamento alle norme contro l inquinamento luminoso 17/2000-38/2004 RISPARMIO ENERGETICO ANALISI DELLA SITUAZIONE F - IN ALLEGATO AI FASCIOLI

Dettagli

Bando 2007. Audit energetico degli edifici di proprietà dei Comuni piccoli e medi. Raggruppamento di Casorate Sempione Provincia di Varese

Bando 2007. Audit energetico degli edifici di proprietà dei Comuni piccoli e medi. Raggruppamento di Casorate Sempione Provincia di Varese La ESCo del Sole srl Via Zuretti 47/A 2025 Milano tel. 02 67037 fax 02 6676680 www.laescodelsole.c om Bando 2007 Audit energetico degli edifici di proprietà dei Comuni piccoli e medi Relazione sui risultati

Dettagli

Soluzioni per il tuo risparmio energetico

Soluzioni per il tuo risparmio energetico Soluzioni per il tuo risparmio energetico APPLICAZIONI È un sistema a trasformazione elettromagnetica che consente ai grandi e ai medi impianti energetici di risparmiare sul Comparto Luce e Forza Motrice

Dettagli

LE FASI DELL AUDIT ENERGETICO

LE FASI DELL AUDIT ENERGETICO LE FASI DELL AUDIT ENERGETICO 1. FASE PRELIMINARE L auditor incaricato provvederà a raccogliere una serie di informazioni preliminari riguardanti il tipo di attività dell azienda, gli edifici del sito

Dettagli

Microkjoto. imprese. audit energetico

Microkjoto. imprese. audit energetico Microkjoto imprese audit energetico Schema base audit energetico 1 Premessa 1 Premessa 2 - Risultanze dell audit energetico 3 Sintesi dei consumi da analisi bollette 4 Piano energetico 4.1 Proposte azioni

Dettagli

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini

Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Strumenti per ridurre consumi e costi: dall audit energetico fino ai meccanismi di finanziamento Andrea Zanfini Ottimizzazione energetica nelle imprese e nelle istituzioni Labmeeting I settori più energivori:

Dettagli

IL PROGETTO ENERCLOUD 08/05/2012

IL PROGETTO ENERCLOUD 08/05/2012 IL PROGETTO ENERCLOUD 08/05/2012 Cos è Enercloud? Enercloud è un software in grado di monitorare e valutare, sulla base dei dati reperibili dalle bollette energetiche, i consumi di energia elettrica e

Dettagli

Risparmio Energetico nella Pubblica Illuminazione Un opportunità concreta per la Pubblica Amministrazione Locale

Risparmio Energetico nella Pubblica Illuminazione Un opportunità concreta per la Pubblica Amministrazione Locale Risparmio Energetico nella Pubblica Illuminazione Un opportunità concreta per la Pubblica Amministrazione Locale SIMULAZIONI ED INTERVENTI PER L EFFICIENZA ED IL RISPARMIO ENERGETICO IN PROVINCIA DI TORINO

Dettagli

Applicazione di metodologie di progettazione ENEA per l Ecobuilding

Applicazione di metodologie di progettazione ENEA per l Ecobuilding Applicazione di metodologie di progettazione ENEA per l Ecobuilding Ing. Marco Citterio ENEA Metodologia di indagine 1. Acquisizione informazioni Documentazione cartacea Piante edificio Bollette Sopralluoghi

Dettagli

P.O.R. F.E.S.R. 2014-2020 SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER L EFFICIENZA ENERGETICA E L UTILIZZO DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE

P.O.R. F.E.S.R. 2014-2020 SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER L EFFICIENZA ENERGETICA E L UTILIZZO DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE P.O.R. F.E.S.R. 2014-2020 SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER L EFFICIENZA ENERGETICA E L UTILIZZO DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE SOGGETTI DESTINATARI Le grandi, piccole e medie imprese ubicate nella Regione

Dettagli

1. Le ESCo: cosa sono e come operano 2. Determinazione della prestazione energetica degli edifici: diagnosi e certificazione 3. La diagnosi elettrica

1. Le ESCo: cosa sono e come operano 2. Determinazione della prestazione energetica degli edifici: diagnosi e certificazione 3. La diagnosi elettrica ESCo E CERTIFICAZIONE ENERGETICA Dott.sa Francesca Gaburro Dott.sa Monica Porcari Università degli Studi di Parma, 10 novembre 2010 INDICE 1. Le ESCo: cosa sono e come operano 2. Determinazione della prestazione

Dettagli

L Esperienza di Sirti nell Efficientamento Energetico

L Esperienza di Sirti nell Efficientamento Energetico di Amedeo Paulone L Esperienza di Sirti nell Efficientamento Energetico Profilo di Sirti Sirti è la società italiana leader nell ingegneria, nel settore impiantistico, nel facility management e nella realizzazione

Dettagli

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema

Giampiero Colli Anima/Coaer. Logo associazione nello schema Work shop tecnico: Edifici Impianti a pompa di calore per la climatizzazione annuale e la produzione di acqua calda sanitaria: soluzioni per edifici polifunzionali, residenziali, uffici. Giampiero Colli

Dettagli

LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO

LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO LA SOSTENIBILITA AMBIENTALE DEL GRUPPO INTESA SANPAOLO Italia 5900 filiali 80000 addetti 11,3 mil clienti Estero 1900 filiali Ing. Roberto Gerbo 20000 addetti Energy Manager - CSR 8,5 mil clienti 1 CSR

Dettagli

Risparmia fino al 30% di consumi di elettricità. Facile e veloce installazione nel proprio circuito elettrico. Non necessitano di alcuna munutenzione.

Risparmia fino al 30% di consumi di elettricità. Facile e veloce installazione nel proprio circuito elettrico. Non necessitano di alcuna munutenzione. Pagina1 I dispositivi progettati e costruiti dalla società Sun Power Energy D&R Institute Co. Ltd. sono in grado di aumentare il rendimento della distribuzione di energia in un impianto elettrico. Risparmia

Dettagli

Efficienza energetica nel settore produttivo: esperienza Poste Italiane

Efficienza energetica nel settore produttivo: esperienza Poste Italiane Efficienza energetica nel settore produttivo: esperienza Poste Italiane Roma 19 Giugno 2013 8/10/2007 PAG. 1 Portafoglio Immobiliare in uso a Poste Italiane UFFICI POSTALI (UP) UFFICI DIREZIONALI N.ro:

Dettagli

Non sprecare vuol dire innanzitutto risparmiare...

Non sprecare vuol dire innanzitutto risparmiare... Non sprecare vuol dire innanzitutto risparmiare... Alcuni consigli pratici su come ridurre i consumi energetici in casa risparmiando sulla bolletta ma soprattutto rispettando il nostro ambiente. www.gesiservizi.it

Dettagli

ITALTEC E N E R G I A S O S T E N I B I L E

ITALTEC E N E R G I A S O S T E N I B I L E ITALTEC E N E R G I A S O S T E N I B I L E ENERGIA SOSTENIBILE REV. 00 2 di 8 I N D I C E La domanda.. 3 Il risparmio in 3 punti. 3 Il controllo.. 3 La manutenzione. 3 Il rendimento.. 3 La gestione energia

Dettagli

In quali casi è possibile e utile intervenire?

In quali casi è possibile e utile intervenire? CASA A ZERO COSTI E possibile far funzionare completamente un edificio a zero costi di gestione? Quali sono gli strumenti e le tecnologie che ci aiutano a realizzare questo obiettivo? In quali casi è possibile

Dettagli

Aerotermia e geotermia Dalla natura le fonti per un riscaldamento ad alta efficienza energetica. Case History Areotermia e Geotermia

Aerotermia e geotermia Dalla natura le fonti per un riscaldamento ad alta efficienza energetica. Case History Areotermia e Geotermia Verona, 4 maggio 2011 Aerotermia e geotermia Dalla natura le fonti per un riscaldamento ad alta efficienza energetica. Case History Areotermia e Geotermia Fernando Pettorossi Capogruppo del Gruppo Italiano

Dettagli

POMPE DI CALORE ELETTRICHE UN CONTATORE DEDICATO

POMPE DI CALORE ELETTRICHE UN CONTATORE DEDICATO POMPE DI CALORE ELETTRICHE UN CONTATORE DEDICATO Il secondo contatore, dedicato esclusivamente alle pompe di calore, è una realtà. Ecco una raccolta di delibere e suggerimenti che vogliono aiutarvi a districarvi

Dettagli

ENERGY MANAGEMENT E RISPARMIO ENERGETICO IN UN COMUNE MEDIO-GRANDE

ENERGY MANAGEMENT E RISPARMIO ENERGETICO IN UN COMUNE MEDIO-GRANDE ENERGY MANAGEMENT E RISPARMIO ENERGETICO IN UN COMUNE MEDIO-GRANDE L esperienza di S. Lazzaro di Savena (BO) Ferrara 2 luglio 2015 Lorenzo Feltrin Alcuni dati sul Comune di S. Lazzaro Circa 32.000 abitanti

Dettagli

MODALITA DI COMPILAZIONE DEL FOGLIO DI RACCOLTA DATI PER LE UTENZE PUBBLICHE

MODALITA DI COMPILAZIONE DEL FOGLIO DI RACCOLTA DATI PER LE UTENZE PUBBLICHE MODALITA DI COMPILAZIONE DEL FOGLIO DI RACCOLTA DATI PER LE UTENZE PUBBLICHE Gennaio 2015 1 Sommario 1 Introduzione...3 2 Edifici Pubblici...3 2.1 Denominazione stabile...3 2.2 Consumi elettrici e lettura

Dettagli

Alberto Marani Bologna, 2 Ottobre 2007 1

Alberto Marani Bologna, 2 Ottobre 2007 1 Alberto Marani Bologna, 2 Ottobre 2007 1 PREMESSA Il costo energetico aumenta sempre più, influenzato dagli scenari internazionali Esistono forti disomogeneità nel mondo per quanto riguarda il costo dell

Dettagli

Problematiche di Power Quality: casistiche

Problematiche di Power Quality: casistiche Problematiche di Power Quality: casistiche Armoniche Variazione di frequenza Sovratensioni lente Sovratensioni impulsive Buco di tensione Interruzione dell alimentazione www.icar.com- sales@icar.com Casi

Dettagli

SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE

SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE SISTEMI TERMOIDRAULICI PER UNA NUOVA ABITAZIONE Il presente documento si propone di approfondire i sistemi di generazione del fluido termovettore per riscaldare e raffrescare le civili abitazioni, con

Dettagli

AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO. Motori elettrici più efficienti: un opportunità di risparmio

AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO. Motori elettrici più efficienti: un opportunità di risparmio Questa guida è stata realizzata in collaborazione con AIMB - Associazione Industriali Monza e Brianza e ABB Sace. Suggerimenti per migliorare l utilità di queste guide e per indicare altri argomenti da

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL BILANCIO ENERGETICO

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL BILANCIO ENERGETICO GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL BILANCIO ENERGETICO 1. INTRODUZIONE... 2 2. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 3 3. DATI GENERALI... 4 4. ILLUMINAZIONE... 5 5. LAVORAZIONI... 6 6. UFFICIO... 7 7. CONDIZIONAMENTO...

Dettagli

Programma Operativo Interregionale "Energie rinnovabili e risparmio energetico" 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO Programma Operativo Interregionale "Energie rinnovabili e risparmio energetico" 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO PROGETTO ESECUTIVO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI E UTENZE ENERGETICHE

Dettagli

Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici

Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici Finalità etichettatura energetica La finalità dell etichettatura energetica degli elettrodomestici è quella di informare

Dettagli

Dove si consuma energia in casa vostra?

Dove si consuma energia in casa vostra? Dove si consuma energia in casa vostra? Articoli elettronici 4% Modalità standby 6% Riscaldamento & raffreddamento 22% Refrigerazione 7% Elettrodomestici da cucina 9% Illuminazione 9% Altro 3% Lavaggio

Dettagli

1. Valutazione produzione impianto fotovoltaico

1. Valutazione produzione impianto fotovoltaico 1. Valutazione produzione impianto fotovoltaico 1.1 Posizione ed orientamento del campo fotovoltaico Località (provincia) co Como (a) Latitudine 45,77 (b) Azimut (- est / + ovest) 0 (c) Tilt - Angolo inclinazione

Dettagli

PROGETTO RISPARMIO ENERGETICO GDO

PROGETTO RISPARMIO ENERGETICO GDO Luglio 2012 PROGETTO RISPARMIO ENERGETICO GDO OGGETTO: La presente relazione analizza i dati relativi all installazione del sistema di risparmio energetico Atena nel magazzino commerciale di un importante

Dettagli

Come si fa un audit energetico dei consumi pubblici

Come si fa un audit energetico dei consumi pubblici COMUNE DI POLVERARA Come si fa un audit energetico dei consumi pubblici relatore: ing. Davide Fraccaro IL CONCETTO DI ENERGIA ENERGIA: capacità di un corpo di compiere lavoro ENERGIA E LAVORO SONO CONCETTI

Dettagli

Un edificio, adibito ad albergo, è costituito da tre piani fuori terra e da un piano interrato.

Un edificio, adibito ad albergo, è costituito da tre piani fuori terra e da un piano interrato. In questo numero riportiamo uno svolgimento possibile al quesito posto dal Ministero per l esame di stato di abilitazione all esercizio della libera professione di perito industriale della sessione 2008.

Dettagli

PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA

PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA Ente Locale Promotore Comune di Padova - Settore Ambiente Ufficio Agenda 21 c/o Informambiente via vlacovich 4-35126 Padova Tel. 049 8022488 Fax. 049

Dettagli

Efficienza energetica nel patrimonio pubblico

Efficienza energetica nel patrimonio pubblico Scheda P Azione P.1 Efficienza energetica nel patrimonio pubblico Ristrutturazione del parco edilizio pubblico Obiettivi Quelli che sono stati gli Obiettivi prefissati quali : riduzione dei consumi di

Dettagli

Libretti Tecnici Co.Aer

Libretti Tecnici Co.Aer 3. La struttura tariffaria in sintesi La tariffa elettrica è costituita essenzialmente dalle seguenti componenti: Quota variabile o corrispettivo di energia (euro/kwh): copre i costi di produzione dell'energia

Dettagli

AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI DEI COMUNI DELL OGLIO PO

AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI DEI COMUNI DELL OGLIO PO AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI DEI COMUNI DELL OGLIO PO Comune di Rivarolo del Re ed Uniti (CR) RELAZIONE FINALE - Audit leggeri - Audit di dettaglio - Certificazione energetica - Installazione del sistema

Dettagli

Contenuti. 1. Il progetto Night Hawks. 2. Night Walks Check energetici after hours. 3. Il consumo energetico nel commercio al dettaglio

Contenuti. 1. Il progetto Night Hawks. 2. Night Walks Check energetici after hours. 3. Il consumo energetico nel commercio al dettaglio Negozi smart-energy Contenuti 1. Il progetto Night Hawks 2. Night Walks Check energetici after hours 3. Il consumo energetico nel commercio al dettaglio 4. Campo di applicazione dei potenziali risparmi

Dettagli

Consulenza e Gestione TEE - Generare valore economico dall efficienza energetica

Consulenza e Gestione TEE - Generare valore economico dall efficienza energetica JPE2010 ha ottenuto la certificazione secondo la UNI CEI 11352, la norma italiana che stabilisce i requisiti per le società che svolgono il ruolo di Energy Service Company Jpe 2010 S.c.r.l. E.S.Co. Via

Dettagli

Dati identificativi del cliente (nome/ragione sociale, partita IVA/codice fiscale, indirizzo di fatturazione ecc.)

Dati identificativi del cliente (nome/ragione sociale, partita IVA/codice fiscale, indirizzo di fatturazione ecc.) GLOSSARIO DELLA BOLLETTA PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA Bolletta sintetica La bolletta sintetica è il documento di fatturazione, valido ai fini fiscali, che viene reso disponibile periodicamente

Dettagli

La tecnologia ad inverter applicata sui condizionatori del Data Center Merrill Lynch & Co Inc. Camberley Surrey(London)

La tecnologia ad inverter applicata sui condizionatori del Data Center Merrill Lynch & Co Inc. Camberley Surrey(London) La tecnologia ad inverter applicata sui condizionatori del Data Center Merrill Lynch & Co Inc. Camberley Surrey(London) Ing. Matteo Bosoni -RC Group spa - Valle Salimbene Pavia L installazione 12 1260

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Report di Smart Reporting. Esempio Hotel Ottobre 2012

Report di Smart Reporting. Esempio Hotel Ottobre 2012 Report di Smart Reporting Esempio Hotel Ottobre 212 Agenda We ReFeel The World Report Introduzione e premesse 3 Metodologia e Note specifiche 4 Smart Metering: meters e utenze monitorate 5 Analisi consumi

Dettagli

RIDUZIONE DEI COSTI ENERGETICI PER GLI IMPIANTI SPORTIVI Ancona, 8 Ottobre 2010

RIDUZIONE DEI COSTI ENERGETICI PER GLI IMPIANTI SPORTIVI Ancona, 8 Ottobre 2010 RIDUZIONE DEI COSTI ENERGETICI PER GLI IMPIANTI SPORTIVI Ancona, 8 Ottobre 2010 Procedure di controllo tecnico amministrativo ai fini della verifica della giusta spesa energetica e della corretta conduzione

Dettagli

L efficienza energetica. Intervento del Dott. Giustino Vicepresidente Gruppo Piccola Industria Unione degli Industriali di Napoli

L efficienza energetica. Intervento del Dott. Giustino Vicepresidente Gruppo Piccola Industria Unione degli Industriali di Napoli L efficienza energetica Intervento del Dott. Giustino Vicepresidente Gruppo Piccola Industria Unione degli Industriali di Napoli Il punto di vista delle imprese I temi Quantità di energia consumata Qualità

Dettagli

Risparmiare energia in casa

Risparmiare energia in casa Risparmiare energia in casa La produzione e il consumo dell energia ricavata da fonti fossili (petrolio, gas naturale, carbone), che soddisfano attualmente quasi il 90% dei fabbisogni mondiali, sono tra

Dettagli

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014

IL NUOVO CONTRATTO DI GLOBAL SERVICE 2008-2014 Patrocinio Università degli Studi di Genova Facoltà di Architettura - Dipartimento di Scienze per l'architettura Dottorato di Ricerca in "Recupero Edilizio ed Ambientale" Provincia di Genova CONVEGNO FACILITY

Dettagli

Comune di Cucciago. Strumenti per l efficienza energetica negli Enti locali 16 ottobre 2014 Como. L amministrazione: La stufona, l impianto a led,..

Comune di Cucciago. Strumenti per l efficienza energetica negli Enti locali 16 ottobre 2014 Como. L amministrazione: La stufona, l impianto a led,.. Strumenti per l efficienza energetica negli Enti locali 16 ottobre 2014 Como Comune di Cucciago L amministrazione: La stufona, l impianto a led,.. e i Cittadini: Informazione, Regolamento edilizio Sommario

Dettagli

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi.

IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. IL RISPARMIO ENERGETICO E GLI AZIONAMENTI A VELOCITA VARIABILE L utilizzo dell inverter negli impianti frigoriferi. Negli ultimi anni, il concetto di risparmio energetico sta diventando di fondamentale

Dettagli

CASE STORY 4 IMPLEMENTAZIONE EXPERIOR IMPIANTO P3

CASE STORY 4 IMPLEMENTAZIONE EXPERIOR IMPIANTO P3 Oggetto: IMPLEMENTAZIONE PACCHETTO EXPERIOR SU UN SOLLEVAMENTO FOGNARIO DI ESISTENTE DENOMINATO P3 PREMESSA L impianto in oggetto è gestito da Tecnocasic, società per azioni controllata dal CACIP, operante

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

IMPIANTI FOTOVOLTAICI Sussidi didattici per il corso di PROGETTAZIONE, COSTRUZIONI E IMPIANTI Prof. Ing. Francesco Zanghì - Prof. Arch. Pasquale Falconetti IMPIANTI FOTOVOLTAICI AGGIORNAMENTO 15/05/2013 ENERGIA SOLARE e IRRAGGIAMENTO

Dettagli

Caso studio sull implementazione di un sistema di gestione. Andrea Grava, EGE SECEM

Caso studio sull implementazione di un sistema di gestione. Andrea Grava, EGE SECEM Caso studio sull implementazione di un sistema di gestione Andrea Grava, EGE SECEM MILANO 10 ottobre 2012 1 AZIENDA: FARAM spa (TV) SETTORE: mobile (arredo per ufficio) SITI COINVOLTI: 2 Giavera (uffici

Dettagli

Supporto agli Enti nelle politiche di risparmio energetico, sostenibilità ambientale, ottimizzazione dei costi del patrimonio «aziendale»

Supporto agli Enti nelle politiche di risparmio energetico, sostenibilità ambientale, ottimizzazione dei costi del patrimonio «aziendale» SEMINARIO FORMATIVO APPALTI VERDI PER I SERVIZI DI GESTIONE ENERGETICA E ILLUMINAZIONE PUBBLICA Provincia di Torino Palazzo Cisterna 07 marzo 2014 Supporto agli Enti nelle politiche di risparmio energetico,

Dettagli

Università degli Studi di Parma

Università degli Studi di Parma Le quantità riportate sono da ritenersi attendibili ma indicative e non vincolanti, sarà in ogni caso onere del concorrente verificare la reale consistenza impiantistica durante i sopralluoghi ed esprimere

Dettagli

La soluzione innovativa per controllare i consumi elettrici!

La soluzione innovativa per controllare i consumi elettrici! La soluzione innovativa per controllare i consumi elettrici! A chi serve Ideale per enti pubblici, comuni, palestre, uffici, negozi, supermercati, colonnine di ricarica che necessitano di un modo semplice

Dettagli

Scheda tecnica n. 33E - Rifasamento di motori elettrici di tipo distribuito presso la localizzazione delle utenze.

Scheda tecnica n. 33E - Rifasamento di motori elettrici di tipo distribuito presso la localizzazione delle utenze. Scheda tecnica n. 33E - Rifasamento di motori elettrici di tipo distribuito presso la localizzazione delle utenze. 1. ELEMENTI PRINCIPALI 1.1 Descrizione dell intervento Categoria di intervento 1 : Vita

Dettagli

Guida per la elaborazione delle azioni di efficientamento energetico Concorso MEASURE Miglior Efficienza A Scuola Usando Razionalmente l Energia

Guida per la elaborazione delle azioni di efficientamento energetico Concorso MEASURE Miglior Efficienza A Scuola Usando Razionalmente l Energia Interventi di sensibilizzazione, formazione e supporto alle imprese nel campo dell energia CIG 4473049CCB. Progetto finanziato dalla Provincia di Livorno a valere sul POR FSE 2007-2013 gestito da CNA Servizi,

Dettagli

Omron Water Energy Day

Omron Water Energy Day Omron Water Energy Day Riqualificazione energetica della Sede Centrale di ACEA S.p.A. - Roma Acea S.p.A. è una delle principali multiutility italiane. E il primo operatore nazionale nel settore idrico

Dettagli

SWP. Scaldacqua a pompa di calore SWP L acqua calda costa meno, finalmente. + Efficienza + Risparmio + Benessere

SWP. Scaldacqua a pompa di calore SWP L acqua calda costa meno, finalmente. + Efficienza + Risparmio + Benessere SWP Scaldacqua a pompa di calore SWP L acqua calda costa meno, finalmente. + Efficienza + Risparmio + Benessere Scaldacqua a pompa di calore SWP AERMEC tutta l acqua calda che vuoi, ad altissima efficienza

Dettagli

Geogreen. Questo il core business di Geogreen.

Geogreen. Questo il core business di Geogreen. Geogreen con le sue aziende GeoEnergie SpA e Geogreen SpA si presenta oggi come uno dei più qualificati fornitori di un sistema integrato di prodotti e di servizi: dalla fornitura di Energia Elettrica,

Dettagli

PROJECT FINANCING SERVIZI ENERGETICI INTEGRATI - COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO (PI)

PROJECT FINANCING SERVIZI ENERGETICI INTEGRATI - COMUNE DI CASTELFRANCO DI SOTTO (PI) Sommario 1. Canone per attività manutentive e gestionali:...3 1.1. Canone per quota assistenza, gestione e manutenzione impianti di climatizzazione e FER...3 1.2. Canone per quota assistenza, gestione

Dettagli

INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE

INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE 16 ottobre 2014 - Unione dei Comuni Colline di Langa e del Barolo INCENTIVI PER INTERVENTI DI EFFICIENZA ENERGETICA E FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE Relatore: Geom. Fabio Girolametti NOVITÀ INTRODOTTE DALLA

Dettagli

CENTRO COMMERCIALE ZERO CENTER (TV)

CENTRO COMMERCIALE ZERO CENTER (TV) Progetto CENTRO COMMERCIALE ZERO CENTER (TV) Scheda tecnica Impianto Tecnologico 1. Caratteristiche principali dell intervento Il complesso commerciale sarà articolato su più fabbricati, anche in corpi

Dettagli

Riduzione dei Costi Energetici degli Impianti Sportivi

Riduzione dei Costi Energetici degli Impianti Sportivi Bastia Umbra, 18 Ottobre 2013 Klimahouse Umbria Riduzione dei Costi Energetici degli Impianti Sportivi Scuola Regionale dello Sport Umbria Ing. Alessio Damiani Cerip s.r.l. Presentazione Aziendale Via

Dettagli

SUPPORTING PUBLIC PROCUREMENT OF BUILDING INNOVATIVE SOLUTIONS

SUPPORTING PUBLIC PROCUREMENT OF BUILDING INNOVATIVE SOLUTIONS PROBIS SUPPORTING PUBLIC PROCUREMENT OF BUILDING INNOVATIVE SOLUTIONS Città di Torino (Italy - Piedmont) Pilot PROSPETTO INFORMATIVO DESCRIZIONE DELL OGGETTO DEL DOCUMENTO Questo documento ha lo scopo

Dettagli

ANALISI DEI CONSUMI ENERGETICI

ANALISI DEI CONSUMI ENERGETICI Ambito progetto ANALISI DEI CONSUMI ENERGETICI Realizzato per INTERSEALS S.r.l. Esigenza IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA PER IL MONITORAGGIO E L ANALISI DEI CONSUMI ENERGETICI AI FINI DI VERIFICARE INEFFICENZE

Dettagli

Studio di fattibilità per la climatizzazione di una struttura alberghiera mediante sistema di trigenerazione

Studio di fattibilità per la climatizzazione di una struttura alberghiera mediante sistema di trigenerazione Studio di fattibilità per la climatizzazione di una struttura alberghiera mediante sistema di trigenerazione Il presente studio si propone di analizzare i vantaggi derivanti dall'utilizzo di un sistema

Dettagli

menoenergia PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.)

menoenergia PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.) PROPOSTA ENERGETICA SETTORE LATTIERO - CASEARIO Ing. M. Alberti ( Amministratore MenoEnergia S.r.l.) 2 LA MISSION DI MENOENERGIA ORIGINE DI MENOENERGIA Menoenergia è una società controllata dal Gruppo

Dettagli

RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO

RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO ANALISI DELLE PRESTAZIONI ENERGETICHE DI UN PARCO EDIFICI DEL TERZIARIO (POLITECNICO

Dettagli

ABB Group November 23, 2010 Slide 1

ABB Group November 23, 2010 Slide 1 Simone Zoani ABB, IX Giornata Ricerca Anie, 19/11/2010 Aumentare l efficienza energetica negli edifici con la Home & Building Automation Il caso della Regione Molise November 23, 2010 Slide 1 Ridurre gli

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l Certiquality

La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l Certiquality La certificazione energetica degli edifici e l auditl energetico: l esperienza l di Certiquality Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality S.r.l. m.locati@certiquality.it Tel. 02 80 69

Dettagli

Risparmio Energetico: una strada di sviluppo per l Italia Chiavari, 26 gennaio 2013

Risparmio Energetico: una strada di sviluppo per l Italia Chiavari, 26 gennaio 2013 Risparmio Energetico: una strada di sviluppo per l Italia Chiavari, 26 gennaio 2013 I temi scelti Il risparmio e l efficienza energetica applicati agli stabilimenti industriali; L utilizzo intelligente

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici e l audit energetico: il caso di Milano. Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality

La certificazione energetica degli edifici e l audit energetico: il caso di Milano. Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality La certificazione energetica degli edifici e l audit energetico: il caso di Milano Ing. Matteo Locati Area Ambiente e Sicurezza Certiquality Vergato (BO) 9 Giugno 2007 Presentazione di Certiquality Cenni

Dettagli

Analisi di consumo, elettrico e termico, del centro sportivo Giulio Onesti del CONI di Roma

Analisi di consumo, elettrico e termico, del centro sportivo Giulio Onesti del CONI di Roma Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Analisi di consumo, elettrico e termico, del centro sportivo Giulio Onesti del CONI

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA : LA SOLA STRATEGIA INTELLIGIENTE PER MINIMIZZARE L INQUINAMENTO E MASSIMIZZARE IL RISPARMIO.

EFFICIENZA ENERGETICA : LA SOLA STRATEGIA INTELLIGIENTE PER MINIMIZZARE L INQUINAMENTO E MASSIMIZZARE IL RISPARMIO. EFFICIENZA ENERGETICA : LA SOLA STRATEGIA INTELLIGIENTE PER MINIMIZZARE L INQUINAMENTO E MASSIMIZZARE IL RISPARMIO. Domenico DELLAROLE Responsabile Vendite Italia WIT Italia srl Forum Telecontrollo Reti

Dettagli

Ing. Andrea Milan. Sales & Marketing Manager. www.connetweb.com andrea.milan@connetweb.com

Ing. Andrea Milan. Sales & Marketing Manager. www.connetweb.com andrea.milan@connetweb.com Ing. Andrea Milan (Director) Sales & Marketing Manager www.connetweb.com andrea.milan@connetweb.com la più accessibile delle fonti energetiche è il RISPARMIO ENERGETICO sia in ambito RESIDENZIALE che in

Dettagli

Ridurre bolletta ed emissioni

Ridurre bolletta ed emissioni Ridurre bolletta ed emissioni dell elettricità Ilaria Pozzi, Davide Carbognani, Gianluca ruggieri Dass - Universita dell insubria La mia bolletta Famiglia di tre persone Appartamento di circa 70 mq Frigorifero,

Dettagli

SOLUZIONI TECNICHE DEL PROGETTO

SOLUZIONI TECNICHE DEL PROGETTO RISCALDAMENTO INVERNALE MODALITA FUNZIONAMENTO RAFFRESCAMENTO ESTIVO MODALITA FUNZIONAMENTO SCHEMA P&I D 6. IMPIANTO A PAVIMENTO 4. SOLARE TERMICO 1. POZZO GEOTERMICO 2. POMPA DI CALORE 3. UNITA TRATTAMENTO

Dettagli

Indice. Premessa, di Antonio Dalla pag. 11

Indice. Premessa, di Antonio Dalla pag. 11 Indice Premessa, di Antonio Dalla pag. 11 1. L'audit energetico, di Maurizio Simili» 19 1. Definizioni e finalità dell'audit energetico» 19 2. Le fasi dell'audit» 21 2.1. Fase 1» 21 2.2. Fase 2» 22 2.3.

Dettagli

PALAZZINE - CONDOMINI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA

PALAZZINE - CONDOMINI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA PALAZZINE - CONDOMINI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA Gent.le Amministratore, l attenzione verso il risparmio energetico e il comfort domestico sono diventati prioritari per tutti noi e sono una presa di coscienza

Dettagli

Allegato 1 INFORMAZIONI MINIME RICHIESTE

Allegato 1 INFORMAZIONI MINIME RICHIESTE Allegato 1 INFORMAZIONI MINIME RICHIESTE Per partecipare al PREMIO DOMOTICA ED ENERGIE RINNOVABILI 2012, di ogni realizzazione occorre riportare, nella relazione descrittiva, le informazioni elencate di

Dettagli

Carlo Usai RISPARMIO ENERGETICO E TUTELA DELL AMBIENTE AMBIENTE, PROGETTO PILOTA PER LE IMPRESE ARTIGIANE. Biella 15 Maggio 2009

Carlo Usai RISPARMIO ENERGETICO E TUTELA DELL AMBIENTE AMBIENTE, PROGETTO PILOTA PER LE IMPRESE ARTIGIANE. Biella 15 Maggio 2009 RISPARMIO ENERGETICO E TUTELA DELL AMBIENTE AMBIENTE, PROGETTO PILOTA PER LE IMPRESE ARTIGIANE Biella 15 Maggio 2009 Carlo Usai COME MIGLIORARE L EFFICIENZA L ENERGETICA DELLA PROPRIA IMPRESA Environment

Dettagli

La sostenibilità energetica ed ambientale del Palazzo Italia di EXPO 2015: analisi di un edificio nzeb

La sostenibilità energetica ed ambientale del Palazzo Italia di EXPO 2015: analisi di un edificio nzeb La sostenibilità energetica ed ambientale del Palazzo Italia di EXPO 2015: analisi di un edificio nzeb prof. Ing. Livio de Santoli livio.desantoli@uniroma1.it La normativa ed il ruolo dell efficienza energetica

Dettagli

I VALORI RILEVABILI I VANTAGGI DEL NUOVO CONTATORE ELETTRONICO TRIFASE. Energia attiva. Energia reattiva. Potenza attiva assorbita

I VALORI RILEVABILI I VANTAGGI DEL NUOVO CONTATORE ELETTRONICO TRIFASE. Energia attiva. Energia reattiva. Potenza attiva assorbita I VANTAGGI DEL NUOVO CONTATORE ELETTRONICO TRIFASE Il contatore elettronico, installato dalla SECAB su direttiva dell Autorità per l energia elettrica e il gas per registrare direttamente dai propri uffici

Dettagli

Maurizio Cenci. Come ACEA supporta le Imprese per una maggiore efficienza energetica. 8 a Conferenza di Responsible Care

Maurizio Cenci. Come ACEA supporta le Imprese per una maggiore efficienza energetica. 8 a Conferenza di Responsible Care 8 a Conferenza di Responsible Care Strumenti finanziari per supportare lo Sviluppo Sostenibile dell Industria. Come ACEA supporta le Imprese per una maggiore efficienza energetica Maurizio Cenci Direttore

Dettagli

La gestione dell energia in fieramilano

La gestione dell energia in fieramilano La gestione dell energia in fieramilano Dall analisi dei consumi agli interventi per un utilizzo responsabile ed efficiente delle risorse energetiche Osservatorio Energy Management 13 giugno Milano Gruppo

Dettagli

Soluzioni impiantistiche per una riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Dott. Ing. Pietro Marforio

Soluzioni impiantistiche per una riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Dott. Ing. Pietro Marforio Soluzioni impiantistiche per una riqualificazione energetica degli edifici esistenti Dott. Ing. Pietro Marforio Sistema edificio/impianto Per soddisfare il fabbisogno di energia termica di un edificio,

Dettagli

Milano a LED NUOVA ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN CITTÀ. 29 settembre 2014

Milano a LED NUOVA ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN CITTÀ. 29 settembre 2014 Milano a LED NUOVA ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN CITTÀ 29 settembre 2014 Milano a LED Illuminazione Pubblica a Milano 181,76 km 2 area Milano 1.316.000 abitanti 141.963 lampade per l illuminazione pubblica

Dettagli

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA

TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA L offerta di E.ON Energia Titoli di Efficienza energetica: COSA SONO Definizione I Titoli di Efficienza Energetica (TEE), detti anche Certificati Bianchi attestano il risparmio

Dettagli

USO RAZIONALE DELL ENERGIA

USO RAZIONALE DELL ENERGIA USO RAZIONALE DELL ENERGIA ED ENERGIE RINNOVABILI IN EDILIZIA Ing. Mauro Moroni Dipartimento di Energetica Facoltà di Ingegneria Ancona, 1 dicembre 2005 Cosa significa USO RAZIONALE DELL ENERGIA? SIGNIFICA

Dettagli

Efficienza energetica nell industria e delle macchine elettriche

Efficienza energetica nell industria e delle macchine elettriche Efficienza energetica nell industria e delle macchine elettriche 1. Premessa... 2 2. Sintesi del processo di analisi dell efficienza... 2 3. Descrizione del processo produttivo... 3 4. Contratti energetici...

Dettagli

ALLEGATO C Audit energetico del corpo C

ALLEGATO C Audit energetico del corpo C ALLEGATO C Audit energetico del corpo C OSPEDALE DI MANZONI DI LECCO Via Dell Eremo, 9/11 Redatto da: Revisione Data 1 INDICE A1. ANAGRAFICA E DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 3 A1.1 GENERALITÀ... 3 A1.2 DESCRIZIONE

Dettagli