PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE. Comune di PISOGNE - BS. Adeguamento alle norme contro l inquinamento luminoso 17/ /2004

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE. Comune di PISOGNE - BS. Adeguamento alle norme contro l inquinamento luminoso 17/2000-38/2004"

Transcript

1 PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE Comune di PISOGNE - BS Adeguamento alle norme contro l inquinamento luminoso 17/ /2004 RISPARMIO ENERGETICO ANALISI DELLA SITUAZIONE F - IN ALLEGATO AI FASCIOLI D F - ALLEGATI: CENSIMENTO IMPIANTI ENEL SOLE S.R.L.- CENSIMENTO IMPIANTI COMUNALI - LIVELLI DI ILLUMINAMENTO STRADALE - PIANO DELLE MANUTENZIONI - RISPARMIO ENERGETICO - PLANIMETRIE Gennaio 2011

2 PREMESSA Tale relazione è stata effettuata con calcoli basati sui dati in nostro possesso attualmente. Si sottolinea inoltre che tali dati si riferiscono solamente agli impianti con lampade ai vapori di mercurio; per gli impianti con lampade ai vapori di sodio vale lo stesso ragionamento di risparmio energetico e manutentivo riguardante i riduttori di flusso. L analisi effettuata nella presente relazione dovrà essere interpretata più che altro come una guida ed una dimostrazione dei traguardi raggiungibili attraverso l installazione di apparecchiature di nuova concezione, in quanto la soluzione per risolvere alcune delle situazioni attuali risulta essere il completo rifacimento degli impianti; è quindi prevedibile in questi casi un aumento dei punti luce invece che una diminuzione vista la dislocazione attuale degli stessi che risulta più che altro casuale ed irregolare. RISPARMIO ENERGETICO - DESCRIZIONE Con l entrata in vigore del protocollo di Kyoto gli Stati che hanno aderito si impegnano a rispettare i limiti imposti per la riduzione dei gas serra e nocivi nell ambiente; questo obiettivo viene conseguito tramite varie misure cautelative tra cui grande importanza assume un razionale e consapevole utilizzo delle risorse energetiche. Le disposizioni contenute nella norma UNI 10819, in correlazione al piano energetico nazionale e la Legge Regionale n 17/2000 e 38/2004 pongono come disposizione la riduzione dell energia consumata per gli impianti di illuminazione pubblica. Un minore consumo di energia si ottiene tramite: la riduzione del numero di punti luce installati; la riduzione dell assorbimento di corrente dei punti luce negli orari notturni quando il tasso di traffico scende notevolmente. Ridurre il numero dei punti luce installati è possibile attraverso un discorso di efficienza dei corpi illuminanti e delle lampade utilizzate: le forme ottiche delle apparecchiature di nuova generazione permettono di diffondere meglio la luce sulla carreggiata aumentando la visibilità a parità di flusso luminoso emesso; Pagina 1 di 7

3 il progresso tecnologico ha inoltre sviluppato nuove lampade (ai vapori di sodio) che rispetto alle precedenti ai vapori di mercurio (oltretutto fuori legge nella comunità europea per l uso di sostanze inquinanti ed altamente tossiche) hanno un efficienza energetica molto superiore: questo vuol dire che per emettere la stessa quantità di flusso luminoso consumano energia elettrica in percentuale molto minore e permettono l installazione di un numero minore di apparecchiature per raggiungere i livelli illuminotecnici normativi. Per quanto riguarda la riduzione dell assorbimento elettrico da parte dei singoli punti luce, alcuni tentativi riguardano la scelta di spegnere alternativamente gli apparecchi di illuminazione stradale (uno spento, uno acceso, uno spento, ecc.). Le zone d ombra create produrrebbero problemi significativi di percezione dell ostacolo (chiaro, buio, chiaro, buio, ecc.). L altra soluzione è quella di utilizzare i riduttori di flusso O SISTEMI PUNTO PUNTO (dispositivi di telecontrollo a palo) i quali, ad orari determinati abbassano la tensione che alimenta l impianto con un conseguente minore consumo di energia, ovvero un minore importo della bolletta elettrica. La posa dei primi riduttori di flusso, per certi aspetti dei prototipi, comportava una spesa iniziale tale che il recupero economico dell investimento avveniva in diversi anni. Con l avvento dei riduttori di flusso di nuova concezione e struttura, a corpo statico, si sono ottenuti elevati risultati di risparmio diretto fino al 25% e del 40% del risparmio complessivo, con un rientro del capitale investito che si raggiunge nell ambito dei 15/20 mesi. Viste le situazioni economiche dei comuni diventa importante la scelta di installare tali apparecchiature. I risparmi che si possono ottenere nella posa di un regolatore di flusso si esemplificano secondo le sintetiche indicazioni sotto riportate: riduzione del flusso luminoso e conseguente risparmio dell energia assorbita dal sistema impianto di illuminazione per circa il 25/30% sulla bolletta elettrica; Pagina 2 di 7

4 allungamento della vita delle lampade per effetto della accensione che deve essere soft, per la stabilizzazione della tensione applicata e per la ridotta emissione di flusso; riduzione dei costi di manutenzione dell impianto di illuminazione minori rotture accidentali delle lampade cambio delle lampade a programma che anziché avvenire ogni 24 mesi può arrivare fino a 36 con un risparmio del 30% sulle manutenzioni a programma. Tensione erogata programmabile Tensione stabilizzata Regolazione elettronica lineare e statica Risparmio energetico Ottimizzazione del livello di illuminamento Riduzione dei costi di manutenzione Aumento della vita delle lampade CICLO DI FUNZIONAMENTO All'accensione dell'impianto, il regolatore di flusso attiva automaticamente il ciclo di preriscaldo, ad una tensione di V per un tempo programmabile di 0 30 min, al fine di Pagina 3 di 7

5 evitare lo shock termico iniziale e consentire il riscaldamento ottimale delle lampade. Terminata la fase iniziale di preriscaldo, l'impianto viene portato alla tensione nominale programmata (normalmente a 240 V) per il funzionamento a regime normale. Nelle ore notturne, quando la richiesta di illuminazione diminuisce, il regolatore gestisce il regime a potenza ridotta nel quale è possibile impostare fino a 5 diversi gradini di tensione, con valori programmabili da 230 V a 170 V. In tutte le fasi di funzionamento del regolatore, le tensioni in uscita sono stabilizzate al valore impostato con rampe di salita/discesa che variano da 0 a 15 min. ANALISI DELLA SITUAZIONE COMUNALE Sul territorio comunale la maggioranza delle apparecchiature sono di vecchia concezione ed utilizzano lampade ai vapori di mercurio a bassa efficienza luminosa ed energetica. L analisi dei livelli illuminotecnici sulle strade mostra che dove vi è l installazione di lampade Hg la visibilità risulta molto scarsa; inoltre tali impianti sono al termine della loro vita sia da un punto di vista illuminotecnico che elettrico e meccanico. Per chiarezza riportiamo una tabella con i valori di potenza assorbita e relativo flusso luminoso emesso sia per le lampade ai vapori di mercurio che per quelle ai vapori di sodio ad alta pressione. LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO Potenza assorbita Flusso luminoso 1,77 3,6 6, ,5 LAMPADE AI VAPORI DI SODIO AD ALTA PRESSIONE Potenza assorbita Flusso luminoso 4,4 6,6 10,5 16, La potenza è riferita in Watt mentre il flusso luminoso in klumen Pagina 4 di 7

6 La maggiore efficienza delle lampade ai vapori di sodio ad alta pressione rispetto a quelle ai vapori di mercurio risulta evidente, ed è possibile trarne le seguenti conclusioni: al posto delle lampade Hg da 50W possono essere installate lampade Na sempre da 50W con conseguente aumento della visibilità a parità di potenza; al posto delle Hg 80W possono essere installate le Na 70W, con un incremento di flusso luminoso di 3Klumen per lampada ed un risparmio energetico pari al 12,5%; al posto delle Hg 125W possono essere installate le Na 100W con un incremento di flusso luminoso di 4Klumen per lampada ed un risparmio energetico pari al 20%; al posto delle Hg 250W possono essere installate le Na 150W con un incremento di flusso luminoso di 2,5Klumen per lampada ed un risparmio energetico pari al 40%. Di seguito riportiamo una tabella indicante il risparmio energetico raggiungibile tramite la sostituzione delle attuali apparecchiature e lampade ai vapori mercurio con apparecchiature nuove e lampade ai vapori di sodio alta pressione seguendo le indicazioni riportate sopra. In base al NUMERO esatto di lampade ai vapori di mercurio presenti sul territorio comunale viene come di seguito EFFETTUATA LA VALUTAZIONE: - 1 lampada da 50W lampade da 80W -274 di lampade da 125W Facendo qualche calcolo sulla situazione attuale: 1 PL x 50W =0,050kW 590 PL x 80W = 47,200kW 274 PL x 125W =34,250 kw Il totale della potenza istantanea impegnata con lampade ai vapori di mercurio è quindi: (0,050+47,200+34,250)kW = 81,50 KW+ 18% = 96,17 KW Mentre sostituendo le apparecchiature come precedentemente descritto la situazione diventa: Pagina 5 di 7

7 1 PL x 70W = 0,070 kw 590 PL x 70W = 41,300 kw 274 x 100W = 27,400 kw Il totale della potenza istantanea diventa: (0,070+41,300+27,4)KW = 68,77 kw + 12% = 77,02 kw Il flusso luminoso emesso attualmente è: 1 x X x 6,5 = 3906,77 klumen a lampade sostituite diventa: 1 x x x 10.5 = 6775,40 klumen Tali dati dimostrano che intervenendo anche solamente sostituendo le attuali apparecchiature che utilizzano lampade ai vapori di mercurio: Il flusso luminoso totale emesso aumenta di oltre il 70 % rispetto a quello attuale; vi è la reale possibilità di un consumo minore di energia, che si attesta al 20%; aggiungendo i riduttori di flusso a tali impianti il consumo diminuisce di circa il 25%, e quindi il consumo istantaneo diventa 57 kw; in un anno, a fronte di 4200 ore di funzionamento, il consumo di energia diventa di circa kWh, ovvero minore di kWh. Riassumendo: -consumo energetico attuale: kwh/anno -consumo energetico previsto: kwh/anno -risparmio energetico: kwh/anno - Pagina 6 di 7

8 -incremento di flusso luminoso: +70% LA SITUAZIONE PARTICOLARE DEL COMUNE DI PISOGNE DOVE VI E UN LIVELLO DI ILLUMINAMENTO COSI BASSO SARA DIFFICILE RAGGIUNGERE TALE RISULTATO MA SENZALTRO SI INQUINERA DI MENO E SI POTRA SENZALTRO RIDURRE I CONSUMI ENERGETICI. N.B. Si precisa che i risultati della presente relazione sono da considerarsi orientativi qualora il Comune dovesse procedere ad una precisa ridistribuzione delle potenze attuali con lampade a maggiore performance; i calcoli sono stati effettuati utilizzando il numero esatto di lampade ai vapori di mercurio. Si sottolinea inoltre che i calcoli sono stati effettuati ipotizzando la sola sostituzione delle lampade ai vapori di mercurio; per le lampade ai vapori di sodio vale lo stesso ragionamento di risparmio energetico per quanto riguarda i riduttori di flusso. Pagina 7 di 7

EFFICIENZA ENERGETICA. Soluzioni per l illuminazione pubblica

EFFICIENZA ENERGETICA. Soluzioni per l illuminazione pubblica ILLUMINAZIONE EFFICIENTE UNA PROPOSTA PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Anche in Italia, crescono la sensibilità ambientale e la consapevolezza dell importanza di un uso razionale delle risorse energetiche.

Dettagli

Convenzione Servizio Luce. Comune di Selvazzano Dentro

Convenzione Servizio Luce. Comune di Selvazzano Dentro Convenzione Servizio Luce 1 Servizio Luce in Convenzione Consip Ministero dell Economia e delle Finanza Consip Gare di beni e servizi per Pubbliche Amministrazioni Servizio Luce - Gestione e manutenzione

Dettagli

Alimentatore switching controllato, per Led di potenza.

Alimentatore switching controllato, per Led di potenza. Alimentatore switching controllato, per Led di. Detto alimentatore è controllato da un circuito, che consente la possibilità a qualsiasi corpo illuminante, ( stradale ovvero di interni ), di erogare la

Dettagli

Sorgenia Menowatt s.r.l.

Sorgenia Menowatt s.r.l. Sorgenia Menowatt s.r.l. Relazione finale sul monitoraggio dell intervento di efficientamento energetico dell impianto di pubblica illuminazione, effettuato con il sistema Dibawatt, nel comune di Belforte

Dettagli

COMUNE DI TORRE DE BUSI Via Vittorio Veneto 15 23806 Torre de Busi (LC)

COMUNE DI TORRE DE BUSI Via Vittorio Veneto 15 23806 Torre de Busi (LC) COMUNE DI TORRE DE BUSI Via Vittorio Veneto 15 23806 Torre de Busi (LC) Intervento Piano Regolatore dell Illuminazione Comunale Oggetto Pianificazione energetica ed economica Energy Saving Revisione Data

Dettagli

Provincia di Bergamo Settore Viabilità e Protezione Civile. Mercoledì 30 Novembre 2005. Sala Mosaico Bergamo. Convegno ENERGIA 21

Provincia di Bergamo Settore Viabilità e Protezione Civile. Mercoledì 30 Novembre 2005. Sala Mosaico Bergamo. Convegno ENERGIA 21 Mercoledì 30 Novembre 2005 Sala Mosaico Bergamo Convegno ENERGIA 21 MIGLIOR SERVIZIO E RISPARMIO: DUE ESIGENZE CONCILIABILI? EFFICIENZA ENERGETICA DEL SISTEMA DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA PROVINCIALE OTTOBRE

Dettagli

LA NATURA, LA NOSTRA ENERGIA RELAMPING ILLUMINOTECNICO FOR COST SAVING AND BETTER LIGHTING QUALITY

LA NATURA, LA NOSTRA ENERGIA RELAMPING ILLUMINOTECNICO FOR COST SAVING AND BETTER LIGHTING QUALITY LA NATURA, LA NOSTRA ENERGIA RELAMPING ILLUMINOTECNICO FOR COST SAVING AND BETTER LIGHTING QUALITY 1. TECNOLOGIA A LED L introduzione del LED sta rendendo obsolete le vecchie lampade al Mercurio e le comuni

Dettagli

La nuova illuminazione pubblica a Milano e a Brescia. novembre 2014

La nuova illuminazione pubblica a Milano e a Brescia. novembre 2014 La nuova illuminazione pubblica a Milano e a Brescia novembre 2014 Milano e Brescia a LED Illuminazione Pubblica 181,76 km 2 area Milano 90,34 km 2 area Brescia 1.316.000 abitanti Milano 195.500 abitanti

Dettagli

COMUNE DI RODI GARGANICO (Provincia di Foggia) Piazza Giovanni XXIII n. 1-71012 Rodi Garganico (FG)

COMUNE DI RODI GARGANICO (Provincia di Foggia) Piazza Giovanni XXIII n. 1-71012 Rodi Garganico (FG) COMUNE DI RODI GARGANICO (Provincia di Foggia) Piazza Giovanni XXIII n. 1-71012 Rodi Garganico (FG) EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DELLA PUBBLICA ILLUMINAZIONE ATTRAVERSO INTERVENTI TESI ALL AMMODERNAMENTO

Dettagli

Risparmio Energetico nella Pubblica Illuminazione Un opportunità concreta per la Pubblica Amministrazione Locale

Risparmio Energetico nella Pubblica Illuminazione Un opportunità concreta per la Pubblica Amministrazione Locale Risparmio Energetico nella Pubblica Illuminazione Un opportunità concreta per la Pubblica Amministrazione Locale SIMULAZIONI ED INTERVENTI PER L EFFICIENZA ED IL RISPARMIO ENERGETICO IN PROVINCIA DI TORINO

Dettagli

P.I.C.I.L. del Comune di Rosà. Piano dell illuminazione per il contenimento dell inquinamento luminoso L.R. 17/2009

P.I.C.I.L. del Comune di Rosà. Piano dell illuminazione per il contenimento dell inquinamento luminoso L.R. 17/2009 Pag. 1 di 16 totali INDICE STIMA ECONOMICA DEI COSTI DI ADEGUAMENTO... 2 1. PREMESSA... 2 2. COSTI ADEGUAMENTI CORPI ILLUMINANTI... 3 2.1. SOSTITUZIONE CORPI ILLUMINANTI CON NUOVA SORGENTE AL SODIO (SOLUZIONE

Dettagli

Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4

Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4 Relazione di calcolo illuminotecnico Sommario PREMESSA... 1 NORMATIVA DI RIFERIMENTO... 1 CALCOLO ILLUMINOTECNICO... 4 PREMESSA Oggetto del seguente lavoro è il calcolo illuminotecnico da effettuarsi nel

Dettagli

La presente relazione riassume i risultati del lavoro svolto nell ambito del progetto Illuminazione pubblica, ovvero:

La presente relazione riassume i risultati del lavoro svolto nell ambito del progetto Illuminazione pubblica, ovvero: 1 Sommario La presente relazione riassume i risultati del lavoro svolto nell ambito del progetto Illuminazione pubblica, ovvero: o Sintesi dei dati di consistenza degli impianti siti sul territorio, di

Dettagli

Milano a LED NUOVA ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN CITTÀ. 29 settembre 2014

Milano a LED NUOVA ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN CITTÀ. 29 settembre 2014 Milano a LED NUOVA ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN CITTÀ 29 settembre 2014 Milano a LED Illuminazione Pubblica a Milano 181,76 km 2 area Milano 1.316.000 abitanti 141.963 lampade per l illuminazione pubblica

Dettagli

Azione IDA3 Implementazione Piani d Azione per l Energia Sostenibile

Azione IDA3 Implementazione Piani d Azione per l Energia Sostenibile Azione IDA3 Implementazione Piani d Azione per l Energia Sostenibile EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA. caso studio: COMUNE DI COMISO (RG) Prof. Ing. Marco Beccali Contributors:

Dettagli

Una nuova luce per Brescia

Una nuova luce per Brescia Una nuova luce per Brescia Innovazione dell illuminazione pubblica Brescia, 9 Maggio 2014 L illuminazione pubblica di Brescia Nel 1909 il servizio di illuminazione pubblica fu affidato dal Comune di Brescia

Dettagli

COMUNE DI VARAPODIO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA

COMUNE DI VARAPODIO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA COMUNE DI VARAPODIO PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA Intervento di riqualificazione energetica ed illuminotecnica della rete di illuminazione pubblica del Comune di Varapodio Progetto Definitivo/Esecutivo

Dettagli

ALLEGATO D L UTILIZZO DI SORGENTI EFFICIENTI

ALLEGATO D L UTILIZZO DI SORGENTI EFFICIENTI ALLEGATO D L UTILIZZO DI SORGENTI EFFICIENTI L uso di lampade ad avanzata tecnologia ed elevata efficienza luminosa costituisce un ulteriore criterio tecnico imposto dalla normativa regionale, affinchè

Dettagli

ALLEGATO 4 RELAZIONE DI CALCOLO RISPARMIO ENERGETICO REV. DATA DESCRIZIONE COMPILATO CONTROLLATO

ALLEGATO 4 RELAZIONE DI CALCOLO RISPARMIO ENERGETICO REV. DATA DESCRIZIONE COMPILATO CONTROLLATO STUDIO ASSOCIATO DI INGEGNERIA progettazione impianti dott.ing. Tranquillo Zamboni per.ind. Ernesto Stella n. 1088 Ordine degli Ingg. di Bergamo n. 1225 Collegio dei periti di Bergamo Via Goethe, 48 24128

Dettagli

COMUNE DI TORRI IN SABINA UTENZE ELETTRICHE COMUNALI

COMUNE DI TORRI IN SABINA UTENZE ELETTRICHE COMUNALI COMUNE DI TORRI IN SABINA UTENZE ELETTRICHE COMUNALI PREMESSA Con riferimento a quanto concordato nel corso del consiglio Comunale del 29/9/12 ho eseguito una prima analisi di massima sulle utenze elettriche

Dettagli

Workshop Trasporti e Infrastrutture

Workshop Trasporti e Infrastrutture Workshop Trasporti e Infrastrutture Illuminazione efficiente nel terziario: illuminazione pubblica Fabio Pagano ANIE ASSIL Introduzione L'illuminazione è stato il primo servizio offerto dalle aziende elettriche

Dettagli

Inlon Engineering Srl Via Zara, 2 19123 La Spezia Italia Tel: +39 334 9104615 Fax: +39 0187 753322. Luci a led: per risparmiare e illuminare meglio

Inlon Engineering Srl Via Zara, 2 19123 La Spezia Italia Tel: +39 334 9104615 Fax: +39 0187 753322. Luci a led: per risparmiare e illuminare meglio Luci a led: per risparmiare e illuminare meglio La tecnologia LED La tecnologia LED può essere applicata ovunque o sostituita a qualsiasi altra sorgente luminosa: è il futuro dell illuminazione. Il loro

Dettagli

Illuminazione Pubblica a LED

Illuminazione Pubblica a LED Illuminazione Pubblica a LED Esperienze sul Campo: Milano, Brescia, Paolo Meneghini Resp. Business Development Italia A2A A2A azienda leader per l efficientamento dell IP Casi di successo: Milano e Brescia

Dettagli

Milano a LED. Milano. PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO NELLA P.A. Palermo, 21 luglio 2015 - Messina, 22 luglio 2015

Milano a LED. Milano. PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO NELLA P.A. Palermo, 21 luglio 2015 - Messina, 22 luglio 2015 PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO NELLA P.A. Milano Milano a LED NUOVA ILLUMINAZIONE PUBBLICA IN CITTÀ Alcuni semplici domande: Milano Per acquisire meglio (= miglior prodotto / servizio acquisito

Dettagli

COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA

COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA COMPARAZIONE COSTI LAMPADE AI VAPORI DI MERCURIO AL ALTA PRESSIONE VS LED BAY ECOMAA VANTAGGI E SVANTAGGI DELLE PRINCIPALI LAMPADE UTILIZZATE NELL ILLUMINAZIONE DI FABBRICATI NON RESIDENZIALI, FABBRICHE,

Dettagli

SOMMARIO 1 PREMESSA...2 2 CONTENUTI DELLA PROGETTAZIONE...2 3 DIAGNOSI ENERGETICA...2 3.1 STATO ATTUALE EX ANTE... 2 3.2 STATO FUTURO EX POST...

SOMMARIO 1 PREMESSA...2 2 CONTENUTI DELLA PROGETTAZIONE...2 3 DIAGNOSI ENERGETICA...2 3.1 STATO ATTUALE EX ANTE... 2 3.2 STATO FUTURO EX POST... SOMMARIO 1 PREMESSA...2 2 CONTENUTI DELLA PROGETTAZIONE...2 3 DIAGNOSI ENERGETICA...2 3.1 STATO ATTUALE EX ANTE... 2 3.2 STATO FUTURO EX POST... 3 3.3 TEP RISPARMIATI... 4 3.4 RIDUZIONE DELLA CO2... 5

Dettagli

SOLUZIONI INNOVATIVE PER L ILLUMINAZIONE L

SOLUZIONI INNOVATIVE PER L ILLUMINAZIONE L SOLUZIONI INNOVATIVE PER L ILLUMINAZIONE L PUBBLICA Relatore: Ing. Paolo Di Lecce Reverberi Enetec srl PROVINCIA DI BERGAMO SPAZIO VITERBI 1 DICEMBRE 2010 Con il patrocinio: REVERBERI ENETEC Il risparmio

Dettagli

ILLUMINIAMOCI! SOTTO UNA LUCE NUOVA

ILLUMINIAMOCI! SOTTO UNA LUCE NUOVA ILLUMINIAMOCI! SOTTO UNA LUCE NUOVA DA FINE APRILE 2014 Tutto il nostro Comune sarà interessato dalla sostituzione dei corpi illuminanti di tutta la pubblica illuminazione con tecnologia a LED. Lampioni

Dettagli

AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO. Motori elettrici più efficienti: un opportunità di risparmio

AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO. Motori elettrici più efficienti: un opportunità di risparmio Questa guida è stata realizzata in collaborazione con AIMB - Associazione Industriali Monza e Brianza e ABB Sace. Suggerimenti per migliorare l utilità di queste guide e per indicare altri argomenti da

Dettagli

Relazione generale - Inquadramento normativo Inquadramento territoriale

Relazione generale - Inquadramento normativo Inquadramento territoriale INDICE ALLEGATO A: Relazione generale - Inquadramento normativo Inquadramento territoriale A. - RELAZIONE GENERALE 2 A.1 - PREMESSA 2 A.2 - INTENTI DEL PICIL 3 A.3 CONTENUTI DEL PICIL 5 A.4 - INQUADRAMENTO

Dettagli

Energia Elettrica: - Impianti Fotovoltaici - Illuminazione Pubblica. San Paolo d Argon 6 maggio 2013

Energia Elettrica: - Impianti Fotovoltaici - Illuminazione Pubblica. San Paolo d Argon 6 maggio 2013 Energia Elettrica: - Impianti Fotovoltaici - Illuminazione Pubblica San Paolo d Argon 6 maggio 2013 AGENDA Impianti Fotovoltaici Modalità funzionamento Situazione italiana V Conto Energia Tariffe incentivanti

Dettagli

PIANIFICAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA

PIANIFICAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA PIANIFICAZIONE ENERGETICA ED EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA PIANIFICAZIONE E GESTIONE ENERGETICA CEV nell ambito del Patto dei Sindaci promuove la pianificazione energetica attraverso i PAES

Dettagli

Una sorgente luminosa artificiale è generalmente costituita da due parti:

Una sorgente luminosa artificiale è generalmente costituita da due parti: Illuminotecnica Sorgenti luminose artificiali Definizioni Una sorgente luminosa artificiale è generalmente costituita da due parti: La lampada L apparecchio illuminante Le lampade, preposte alla conversione

Dettagli

AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO. Risparmiare energia nell illuminazione

AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO AMBIENTE E RISPARMIO ENERGETICO. Risparmiare energia nell illuminazione Questa guida è stata realizzata in collaborazione con AIMB - Associazione Industriali Monza e Brianza e Lyte & Lyte Italy Srl Nova Milanese (MI). Suggerimenti per migliorare l utilità di queste guide e

Dettagli

PRODOTTO: LEDWAY STREET di Ruud Lighting

PRODOTTO: LEDWAY STREET di Ruud Lighting PRODOTTO: LEDWAY STREET di Ruud Lighting CAT/BRCH-COOP/IT L impianto di illuminazione esterna della Coop di Castelvetro è stato realizzato in partnership con INRES Istituto Nazionale Consulenza, Progettazione,

Dettagli

Autori: prof. ing. Maurizio Fauri ing. Matteo Manica ing. Manuel Gubert

Autori: prof. ing. Maurizio Fauri ing. Matteo Manica ing. Manuel Gubert Committente: Comune di Colorno via Cavour n. 9 43052 Colorno (Parma) Oggetto: Valutazione dell efficienza energetica e individuazione degli interventi di risparmio per gli impianti di illuminazione pubblica

Dettagli

ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI. RIQUALIFICAZIONE completa dell impianto di pubblica illuminazione del centro storico

ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI. RIQUALIFICAZIONE completa dell impianto di pubblica illuminazione del centro storico ASSESSORATO LAVORI PUBBLICI RIQUALIFICAZIONE completa dell impianto di pubblica illuminazione del centro storico Medicina, Sala del Consiglio 16/11/2013 Che significa riqualificazione? 1. Rigenerazione

Dettagli

CFL vs LED... Veniamo al punto.

CFL vs LED... Veniamo al punto. CFL vs LED... Nell ottica del risparmio energetico relativamente all impianto di illuminazione sfruttando quanto la tecnologia e il mercato ci rende disponibile ed accessibile, ho intrapreso l attività

Dettagli

PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE. Pianificazione degli interventi e valutazioni economiche Tav. 03

PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE. Pianificazione degli interventi e valutazioni economiche Tav. 03 COMUNE DI REGGIOLO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROGETTO PIANO REGOLATORE ILLUMINAZIONE COMUNALE Pianificazione degli interventi e valutazioni economiche Tav. 03 A cura di: Iren Rinnovabili S.p.A. Studio

Dettagli

Progetto Lumière Efficienza energetica nell Illuminazione Pubblica. Audit energetico: Modello Lumière. Ing. Franco Curti

Progetto Lumière Efficienza energetica nell Illuminazione Pubblica. Audit energetico: Modello Lumière. Ing. Franco Curti Progetto Lumière Efficienza energetica nell Illuminazione Pubblica Audit energetico: Modello Lumière Ing. Franco Curti 1 Obiettivi L Audit energetico consiste nell analisi dello stato di fatto di un impianto

Dettagli

COMUNE DI SEGNI ILLUMINAZIONE DEL CENTRO STORICO - PROGETTO PRELIMINARE - PROVINCIA DI ROMA RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA. Arch.

COMUNE DI SEGNI ILLUMINAZIONE DEL CENTRO STORICO - PROGETTO PRELIMINARE - PROVINCIA DI ROMA RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA. Arch. COMUNE DI SEGNI PROVINCIA DI ROMA ILLUMINAZIONE DEL CENTRO STORICO - PROGETTO PRELIMINARE - RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA U.T.C. COMUNE DI SEGNI Arch. Esteban Dukic 1. PREMESSA Negli ultimi anni, visto

Dettagli

La soluzione COFELY nella pubblica illuminazione. Comune di Pastena

La soluzione COFELY nella pubblica illuminazione. Comune di Pastena T.E.L.E.CITY La soluzione COFELY nella pubblica illuminazione Comune di Pastena APPALTO DEL COMUNE PER L II.PP. Il Comune di Pastena, in provincia di Frosinone, attraverso la realizzazione del Piano Regolatore

Dettagli

Evoluzione dei LED ed efficientamento energetico

Evoluzione dei LED ed efficientamento energetico Evoluzione dei LED ed efficientamento energetico L impiego dei LED negli impianti di illuminazione permette oggi di contenere in misura significativa i consumi di energia elettrica, ma anche di ridurre

Dettagli

ARMATURA A 32 LED. per sbraccio tra -5 e + 5. per cima palo tra 0 e + 10

ARMATURA A 32 LED. per sbraccio tra -5 e + 5. per cima palo tra 0 e + 10 ARMATURA A 32 LED Armatura stradale compatta dalla linea innovativa e aerodinamica. Il Corpo portante è in pressofusione di lega di alluminio UNI 5076, verniciato con polveri poliesteri di colore RAL 7035.

Dettagli

PLAFONIERA SNP2 Stellare

PLAFONIERA SNP2 Stellare ILLUMINOTECNICA PLAFONIERA SNP2 Stellare APPARECCHIO DI ILLUMINAZIONE CON LED AD ALTA POTENZA DA 50 + 50 Watt INSTALLAZIONI AD INCASSO SU CONTROSOFFITTI A DOGHE E PENSILINE PER STAZIONI DI SERVIZIO Pag.2

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA : LA SOLA STRATEGIA INTELLIGIENTE PER MINIMIZZARE L INQUINAMENTO E MASSIMIZZARE IL RISPARMIO.

EFFICIENZA ENERGETICA : LA SOLA STRATEGIA INTELLIGIENTE PER MINIMIZZARE L INQUINAMENTO E MASSIMIZZARE IL RISPARMIO. EFFICIENZA ENERGETICA : LA SOLA STRATEGIA INTELLIGIENTE PER MINIMIZZARE L INQUINAMENTO E MASSIMIZZARE IL RISPARMIO. Domenico DELLAROLE Responsabile Vendite Italia WIT Italia srl Forum Telecontrollo Reti

Dettagli

MODELLO AUDIT ENERGETICO Realizzato nell ambito della Ricerca di Sistema Elettrico e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico

MODELLO AUDIT ENERGETICO Realizzato nell ambito della Ricerca di Sistema Elettrico e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico MODELLO AUDIT ENERGETICO Realizzato nell ambito della Ricerca di Sistema Elettrico e finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico La tabella riportata rappresenta il Modello di Audit energetico identificato

Dettagli

COMUNE DI APPIANO SULLA STRADA DEL VINO

COMUNE DI APPIANO SULLA STRADA DEL VINO COMUNE DI APPIANO SULLA STRADA DEL VINO Sintesi relazione finale sul monitoraggio dell intervento di efficientamento energetico dell impianto di pubblica illuminazione, effettuato con il sistema Dibawatt.

Dettagli

Sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con corpi illuminanti Led

Sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con corpi illuminanti Led EX FACOLTA DI INGEGNERIA Sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con corpi illuminanti Led L impianto di illuminazione interna del complesso della ex Facoltà di Ingegneria è oggi tecnicamente obsoleto,

Dettagli

La E.S.Co. Provinciale Tuscia Spa

La E.S.Co. Provinciale Tuscia Spa La E.S.Co. Provinciale Tuscia Spa Società pubblica, costituita con la finalità di realizzare interventi in campo energetico e ambientale in attuazione al Piano Energetico e Ambientale Provinciale. Gli

Dettagli

Studio di ottimizzazione illuminazione pubblica Comune di Maroggia. Riassunto dei punti principali

Studio di ottimizzazione illuminazione pubblica Comune di Maroggia. Riassunto dei punti principali Studio di ottimizzazione illuminazione pubblica Comune di Maroggia Riassunto dei punti principali 1 Eco-Optimum 6822 Arogno André Roesti (Dipl. Ing. El. ETS) (Dipl. Energy Managment Supsi) (Zertifikat

Dettagli

IX GIORNATA DELLA RICERCA ANIE

IX GIORNATA DELLA RICERCA ANIE IX GIORNATA DELLA RICERCA ANIE EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI ILLUMINAZIONE: LA LUCE COME DRIVER DELL EFFICIENZA ENERGETICA E DELLA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI VITA 19 Novembre 2010 Ing. Fabio Pedrazzi BEGHELLI

Dettagli

La contabilità delle emissioni gas serra comunali: Approccio metodologico

La contabilità delle emissioni gas serra comunali: Approccio metodologico La contabilità delle emissioni gas serra comunali: Approccio metodologico 4 febbraio 2009 Contabilità delle emissioni comunali Il progetto è nato dalla collaborazione di CISA con ENEA. Enea ha messo a

Dettagli

TELECONTROLLO E TELEGESTIONE

TELECONTROLLO E TELEGESTIONE TELECONTROLLO E TELEGESTIONE NEGLI IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE ing. Ruggero Guanella AIDI Associazione Italiana di Illuminazione Forum Telecontrollo Reti Acqua Gas ed Elettriche Roma 14-15 ottobre

Dettagli

Illuminazione intelligente e rivoluzione led per la città Palazzo Vecchio Salone de' Dugento. Claudio Bini A.D SILFIspa

Illuminazione intelligente e rivoluzione led per la città Palazzo Vecchio Salone de' Dugento. Claudio Bini A.D SILFIspa Illuminazione intelligente e rivoluzione led per la città Palazzo Vecchio Salone de' Dugento Claudio Bini A.D SILFIspa Silfispa: Gestione integrata dei servizi di mobilità e illuminazione Sistemi di controllo

Dettagli

M.M. 13/2013 concernente la richiesta di un credito di CHF 97'700.00 per la sostituzione di 153 punti luce dell illuminazione

M.M. 13/2013 concernente la richiesta di un credito di CHF 97'700.00 per la sostituzione di 153 punti luce dell illuminazione Municipio di Lumino Pag. 1 M.M. 13/2013 concernente la richiesta di un credito di CHF 97'700.00 per la sostituzione di 153 punti luce dell illuminazione On. Signora Presidente, On. Signore e Signori Consiglieri,

Dettagli

Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici

Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici Etichette Energetiche e utili consigli per la scelta e l uso degli elettrodomestici Finalità etichettatura energetica La finalità dell etichettatura energetica degli elettrodomestici è quella di informare

Dettagli

7 ANALISI ECONOMICA E RISPARMIO ENERGETICO

7 ANALISI ECONOMICA E RISPARMIO ENERGETICO 7 ANALISI ECONOMICA E RISPARMIO ENERGETICO 7.1 Quota annuale di incremento Dai dati ricavati dallo stato di fatto si può desumere che la potenza installata delle lampade esistenti è pari a Kw 123,34 Per

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento Provincia Autonoma di Trento ILLUMINAZIONE PUBBLICA Normativa e tecnologia Legge Provinciale 3 ottobre 2007, n. 16 Risparmio energetico e inquinamento luminoso MEZZOCORONA, 25 febbraio 2011 INQUINAMENTO

Dettagli

Martedì 21 Febbraio 2012 17:28

Martedì 21 Febbraio 2012 17:28 Interventi di contenimento dei consumi energetici e degli impianti di pubblica illuminazione. Approvato il Con DGR di Basilicata n. 53 del 25/01/2012 è stato ammesso a finanziamento per 300.000,00 e conservando

Dettagli

E ASSISTENZA TECNICA ESEMPIO DI SECONDA PROVA

E ASSISTENZA TECNICA ESEMPIO DI SECONDA PROVA ISTITUTO PROFESSIONALE Settore INDUSTRIA E ARTIGIANATO Indirizzo: MANUTENZIONE E ASSISTENZA TECNICA ESEMPIO DI SECONDA PROVA di TECNOLOGIE E TECNICHE DI INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE INDIRIZZO: IPE9 - MANUTENZIONE

Dettagli

Vantaggi principali del led. I servizi offerti. Il nostro progetto per le aziende

Vantaggi principali del led. I servizi offerti. Il nostro progetto per le aziende Illuminazione a led Vantaggi principali del led - Rispetto ai prodotti tradizionali (lampade a incandescenza, alogene, fluorescenti e a scarica) la quantità di materia utilizzata nella fabbricazione è

Dettagli

Certificati bianchi nella Illuminazione Pubblica. nuova procedura per il calcolo dei risparmi energetici

Certificati bianchi nella Illuminazione Pubblica. nuova procedura per il calcolo dei risparmi energetici RSE - SSE Milano, 21-22 Marzo 2012 Certificati bianchi nella Illuminazione Pubblica nuova procedura per il calcolo dei risparmi energetici Walter Grattieri, Simone Maggiore 1 SOMMARIO I certificati bianchi

Dettagli

N. 2 / 14 MESSAGGIO MUNICIPALE CONCERNENTE UN CREDITO DI FR. 146'000. PER LE INFRASTRUTTURE DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA

N. 2 / 14 MESSAGGIO MUNICIPALE CONCERNENTE UN CREDITO DI FR. 146'000. PER LE INFRASTRUTTURE DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA N. 2 / 14 MESSAGGIO MUNICIPALE CONCERNENTE UN CREDITO DI FR. 146'000. PER LE INFRASTRUTTURE DELL ILLUMINAZIONE PUBBLICA Tenero, 10 febbraio 2014 Preavviso: gestione Lodevole Consiglio comunale, Signore

Dettagli

PICIL IN OTTICA SMART

PICIL IN OTTICA SMART PICIL IN OTTICA SMART Ing. Diego Bonata Belluno, 11 Aprile 2014 La prima associazione europea di progettisti dell illuminazione eco-sostenibile www.lightis.eu 01-gen-05 01-ago-05 01-mar-06 01-ott-06 01-mag-07

Dettagli

pari a 89%. Emissione con fancoil a 2 tubi. Distribuzione poco isolata in montanti in cavedio non riscaldato. Regolazione climatica.

pari a 89%. Emissione con fancoil a 2 tubi. Distribuzione poco isolata in montanti in cavedio non riscaldato. Regolazione climatica. EFFICIENZA ENERGETICA NEL TERZIARIO ESEMPI DI INTERVENTO SUL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE CASO STUDIO 1: PALAZZINA AD UFFICI Destinazione d'uso: E.2. uffici Località: Milano Volume lordo: 6000 m 3 Anno

Dettagli

Provincia di Bergamo Settore Viabilità e Trasporti ILLUMINAZIONE PUBBLICA CON TECNOLOGIA A LED

Provincia di Bergamo Settore Viabilità e Trasporti ILLUMINAZIONE PUBBLICA CON TECNOLOGIA A LED Provincia di Bergamo Settore Viabilità e Trasporti ILLUMINAZIONE PUBBLICA CON TECNOLOGIA A LED CALCINATE: ROTATORIA Ex S.S. S n. 573 S.P. n. 122 S.P. n. 89 ROTATORIA DI CALCINATE : S.A.P. o TECNOLOGIA

Dettagli

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose.

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. 2.1 Spettro di emissione Lo spettro di emissione di

Dettagli

Piano Energetico Cantonale. Schede settoriali. Usi finali. Illuminazione pubblica C.5. Illuminazione pubblica C.5

Piano Energetico Cantonale. Schede settoriali. Usi finali. Illuminazione pubblica C.5. Illuminazione pubblica C.5 219 Situazione attuale (2008) In base ai dati forniti dalle aziende elettriche, il consumo di energia elettrica dovuto all illuminazione pubblica si situa oggi al 1.25% rispetto al consumo totale (35 GWh/anno

Dettagli

Presentazione!!del!progetto!di!efficientamento!energetico!con!! utilizzo!di!apparati!illuminanti!professionali!!con!tecnologia!led!

Presentazione!!del!progetto!di!efficientamento!energetico!con!! utilizzo!di!apparati!illuminanti!professionali!!con!tecnologia!led! Presentazionedelprogettodiefficientamentoenergeticocon utilizzodiapparatiilluminantiprofessionalicontecnologialed Descrizione progetto di Locazione Operativa con riscatto Riduzione spesa energetica ed

Dettagli

IL CONTATORE ELETTRONICO:

IL CONTATORE ELETTRONICO: IL CONTATORE ELETTRONICO: COME UTILIZZARLO E I VANTAGGI 1 PREMESSA Il contatore elettronico è un sistema destinato a cambiare in termini di semplicità, trasparenza e rapidità il rapporto tra SIE srl e

Dettagli

RELAZIONE TECNICA E DI CALCOLO

RELAZIONE TECNICA E DI CALCOLO RELAZIONE TECNICA E DI CALCOLO L impianto d illuminazione del Porto Industriale di Oristano risulta composto da 22 torrifaro nel molo sottoflutto e nel piazzale, da 2 torri faro nel piazzale del molo sopraflutto

Dettagli

Business Idea: Chi Cambia una Lampadina cambia il Mondo

Business Idea: Chi Cambia una Lampadina cambia il Mondo Business Idea: Chi Cambia una Lampadina cambia il Mondo Chi cambia una lampadina cambia il mondo Per l illuminazione viene impiegato circa il 20% di tutta l elettricità consumata nel mondo e l 80% dell

Dettagli

Dario Savarino Cuneo 16 dicembre 2009 RISPARMIO ENERGETICO E TUTELA DELL AMBIENTE

Dario Savarino Cuneo 16 dicembre 2009 RISPARMIO ENERGETICO E TUTELA DELL AMBIENTE Dario Savarino Cuneo 16 dicembre 2009 RISPARMIO ENERGETICO E TUTELA DELL AMBIENTE Ripartizione consumi di energia elettrica nelle PMI artigiane e industriali Dai risultati dei check-up effettuati l 80%

Dettagli

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti Norma CEI 64-8 e aggiornamenti Arcavacata Rende, 8 ottobre 2010 La luce come requisito di legge negli ambienti di lavoro Come riconoscere un apparecchio di illuminazione Direttiva ECOdesign e possibili

Dettagli

Lampade per strade parchi e parcheggi

Lampade per strade parchi e parcheggi Serie HELIOS-CLASSIC Lampade per strade parchi e parcheggi 2 Nozioni importanti riguardo SAP e LED Nelle lampade SAP (Sodio Alta Pressione) si può affermare che i lux dichiarati dalla casa produttrice

Dettagli

Hera Luce. Servizio luce per l illuminazione pubblica.

Hera Luce. Servizio luce per l illuminazione pubblica. Hera Luce. Servizio luce per l illuminazione pubblica. Offrire sicurezza, risparmiare energia, tutelare l ambiente in cui viviamo. Creare e valorizzare sentieri e luoghi di incontro, attraverso l applicazione

Dettagli

SISTEMA EB 93 smart dimmy

SISTEMA EB 93 smart dimmy EB 93 smart dimmy INNOVATIVE LIGHTING SYSTEM Un'eccellenza tecnologica italiana: la soluzione innovativa, affidabile, semplice, sicura, brevettata. EBPSOLUTIONS (EBP è l abbreviazione di Enlighten a Better

Dettagli

ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena

ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena ENERGY MANAGEMENT Gruppo Monte dei Paschi di Siena Ing. Francesco Pellegrino- Energy Manager PGI Milano, 12/11/2004 INDICE 1 LA BANCA MPS 2 LA POLITICA AMBIENTALE 3 IMMOBILIARI 4 ENERGY MANAGEMENT 2 1-

Dettagli

COMUNE DI GOSSOLENGO Provincia di Piacenza

COMUNE DI GOSSOLENGO Provincia di Piacenza 1 COMUNE DI GOSSOLENGO Provincia di Piacenza Piazza Roma n 16 C.A.P. 29020 C.F. 00198670333 CENTRALINO Tel. (0523) 770711 Fax (0523) 779291 - protocollo@comune.gossolengo.pc.it UFFICIO TECNICO Tel. (0523)

Dettagli

PIANO DELL ILLUMINAZIONE PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO LUMINOSO

PIANO DELL ILLUMINAZIONE PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO LUMINOSO PIANO DELL ILLUMINAZIONE PER IL CONTENIMENTO DELL INQUINAMENTO LUMINOSO LEGGE REGIONALE 7 AGOSTO 2009, N. 17 (BUR N. 65/2009) NUOVE NORME PER IL CONTENIMENTO DELL'INQUINAMENTO LUMINOSO, IL RISPARMIO ENERGETICO

Dettagli

Associazione Politico Culturale ALBA NUOVA e COPERTINO MEETUP LAMPADE VOTIVE LED

Associazione Politico Culturale ALBA NUOVA e COPERTINO MEETUP LAMPADE VOTIVE LED LAMPADE VOTIVE LED INTRODUZIONE... 3 DATI TECNICI... 3 LE LAMPADINE AD INCANDESCENZA... 3 LE LAMPADINE A LED... 3 IL RISPARMIO ENERGETICO... 4 ALTRI VANTAGGI... 4 COSTI... 5 Analisi dei costi di gestione

Dettagli

incaricato dall Amministrazione Comunale di San Demetrio C con delibera N 12 del 18/03/2013

incaricato dall Amministrazione Comunale di San Demetrio C con delibera N 12 del 18/03/2013 GENERALITA Il sottoscritto Ing. Saverio Viola con studio tecnico a San Demetrio C. via Termopoli 11 incaricato dall Amministrazione Comunale di San Demetrio C con delibera N 12 del 18/03/2013 per la progettazione

Dettagli

D.L. Energypoint srl P.IVA 09794010018 Via Lesegno 31, 10136 Torino tel 3497637927 fax +39 0113278798 info@impianti-solari.org

D.L. Energypoint srl P.IVA 09794010018 Via Lesegno 31, 10136 Torino tel 3497637927 fax +39 0113278798 info@impianti-solari.org Progetto per la sostituzione dell illuminazione pubblica sulle SS con lampioni a LED ad alta resa luminosa e basso consumo energetico con alimentazione a rete e produzione di corrente elettrica rinnovabile

Dettagli

Abstract. Comune di Spinea

Abstract. Comune di Spinea Comune di Spinea Abstract DIVISIONE ENERGIA SRL Via delle Industrie 18/A - 30038 Spinea (VE) Tel. 041 8221863 - Fax 041 8221864 info@divisionenergia.com - www.aequagroup.com P.IVA, e C.F. 04037990274 Il

Dettagli

Sistema Innovativo di Risparmio Energetico per l illuminazione pubblica, industriale ed aziendale

Sistema Innovativo di Risparmio Energetico per l illuminazione pubblica, industriale ed aziendale Sistema Innovativo di Risparmio Energetico per l illuminazione pubblica, industriale ed aziendale CBCom e lieta di presentare un sistema rivoluzionario, semplice nella filosofia, innovativo nella tecnologia,

Dettagli

G.1 - INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN TRE EDIFICI SCOLASTICI PROVINCIALI 2 G

G.1 - INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN TRE EDIFICI SCOLASTICI PROVINCIALI 2 G INDICE G.1 - INSTALLAZIONE DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN TRE EDIFICI SCOLASTICI PROVINCIALI pag. 2 G.2 - MODIFICA DELL IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE IN UN EDIFICIO ADIBITO AD UFFICI pag. 2 G.3 - INTERVENTO NELLA

Dettagli

1 Informazione generale tecnologia LED

1 Informazione generale tecnologia LED 1 Informazione generale tecnologia I lluminazione (acronimo di Light Emitting Diode Diodo emettitore di luce) si sta fortemente diffondendo negli ultimi anni. Le lampade con tecnologia Led, offrono un

Dettagli

BUSINESS PLAN ILLUMINAZIONE PUBBLICA

BUSINESS PLAN ILLUMINAZIONE PUBBLICA BUSINESS PLAN ILLUMINAZIONE PUBBLICA DEL COMUNE DI QUATTRO CASTELLA 1) Situazione Attuale Inflazione media: 2,5%/anno. Aumento medio costo energia elettrica: 5%. Totale 2425 lampade di cui il 36% degli

Dettagli

COMUNE DI MENTANA Città Metropolitana di Roma Capitale

COMUNE DI MENTANA Città Metropolitana di Roma Capitale COMUNE DI MENTANA Città Metropolitana di Roma Capitale RELAZIONE PROGETTO PRELIMINARE E ANALISI ECONOMICA PER LA GESTIONE E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE E SEMAFORICI

Dettagli

LUM&N. LUx Management & maintainer

LUM&N. LUx Management & maintainer Il sistema di telecontrollo su onde radio per una smart city Illuminazione Pubblica Servizio pubblico che consiste nell illuminazione di spazi di libera circolazione. Generalmente è offerto dal Comune

Dettagli

Ottimizzazione energetico-ambientale dell illuminazione pubblica in Val Pellice

Ottimizzazione energetico-ambientale dell illuminazione pubblica in Val Pellice Ottimizzazione energetico-ambientale dell illuminazione pubblica in Val Pellice fase 2 Definizione di linee guida di intervento per il risparmio energetico: - Quadro normativo di riferimento per l illuminazione

Dettagli

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA

COMUNE DI SOMMACAMPAGNA COMUNE DI SOMMACAMPAGNA Sintesi relazione finale sul monitoraggio dell intervento di efficientamento energetico dell impianto di pubblica illuminazione, effettuato con il sistema Dibawatt. 1. Premessa

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO ED INQUINAMENTO LUMINOSO NEGLI IMPIANTI D ILLUMINAZIONE PER ESTERNI

RISPARMIO ENERGETICO ED INQUINAMENTO LUMINOSO NEGLI IMPIANTI D ILLUMINAZIONE PER ESTERNI RISPARMIO ENERGETICO ED INQUINAMENTO LUMINOSO NEGLI IMPIANTI D ILLUMINAZIONE PER ESTERNI Il consumo di energia elettrica per illuminazione di ambienti esterni, negli ultimi anni è cresciuto vertiginosamente,

Dettagli

PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA

PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA PIANO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEL COMUNE DI PADOVA Ente Locale Promotore Comune di Padova - Settore Ambiente Ufficio Agenda 21 c/o Informambiente via vlacovich 4-35126 Padova Tel. 049 8022488 Fax. 049

Dettagli

www.samsung.com/it/business/business-products/led-lamp Dai nuova luce alla tua azienda e fai splendere il risparmio

www.samsung.com/it/business/business-products/led-lamp Dai nuova luce alla tua azienda e fai splendere il risparmio www.samsung.com/it/business/business-products/led-lamp Dai nuova luce alla tua azienda e fai splendere il risparmio Samsung è la più grande compagnia tecnologica al mondo LED: LA TECNOLOGIA CHE REGALA

Dettagli

COMUNE DI COLLEFERRO Provincia di Roma

COMUNE DI COLLEFERRO Provincia di Roma COMUNE DI COLLEFERRO Provincia di Roma PROGETTO PRELIMINARE E ANALISI ECONOMICA PER LA MESSA A NORMA E LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DELL IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE DEL COMUNE DI COLLEFERRO (RM)

Dettagli

SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA E SEMAFORICA

SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA E SEMAFORICA CITTA di SAVIGLIANO SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA E SEMAFORICA Andrea PARLANTI ESIGENZA DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE NEL 2012 RIDURRE COSTI GESTIONE IMPIANTI ILLUMINAZIONE PUBBLICA COMUNALE RIDURRE

Dettagli

Illuminazione pubblica sotto controllo

Illuminazione pubblica sotto controllo realizzazioni 1 Un importante investimento in tecnologia Illuminazione pubblica sotto controllo L impianto di pubblica illuminazione del Comune di Casciago è stato oggetto di un importante opera di rinnovamento

Dettagli

PROGETTI PER L EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE STRADALE PROVINCIALE. Mestre, Auditorium del Centro Servizi 1 della Provincia di Venezia

PROGETTI PER L EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE STRADALE PROVINCIALE. Mestre, Auditorium del Centro Servizi 1 della Provincia di Venezia PROGETTI PER L EFFICIENTAMENTO DELL ILLUMINAZIONE STRADALE PROVINCIALE 29 giugno 2012 29 giugno 2012 Mestre, Auditorium del Centro Servizi 1 della Provincia di Venezia INDICE DELLA PRESENTAZIONE La Provincia

Dettagli