REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DI GRAN SASSO ACQUA S.P.A.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DI GRAN SASSO ACQUA S.P.A."

Transcript

1 REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DI GRAN SASSO ACQUA S.P.A. 1

2 INDICE 1 PRINCIPI GENERALI OGGETTO DEL REGOLAMENTO E PRINCIPI GENERALI REQUISITI MODALITA DI SELEZIONE SELEZIONE AD EVIDENZA PUBBLICA FASI DEL PROCEDIMENTO DI SELEZIONE AD EVIDENZA PUBBLICA BANDO/AVVISO E PROCEDIMENTO DI INDIZIONE TERMINI DI SCADENZA E PUBBLICAZIONE DEL BANDO/AVVISO PROROGA E RIAPERTURA DEI TERMINI DEL BANDO MODIFICA E REVOCA DEL BANDO COMMISSIONE ESAMINATRICE FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE VERBALI DELLA COMMISSIONE DOMANDE DI AMMISSIONE AMMISSIONE ED ESCLUSIONE DEI CONCORRENTI VALUTAZIONE DEI TITOLI E DELLE PROVE D'ESAME CRITERI DI VALUTAZIONE DEI TITOLI CONTENUTI DELLE PROVE CALENDARIO DELLE PROVE PREFERENZA A PARITÀ DI MERITO APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA ACCESSO AGLI ATTI CONCORSUALI RECLUTAMENTO DEL PERSONALE TRAMITE SOCIETÀ DI LAVORO INTERINALE FASI DEL PROCEDIMENTO DI RECLUTAMENTO TRAMITE SOCIETÀ DI LAVORO INTERINALE SELEZIONE DEI CURRICULA GRADUATORIA ASSUNZIONE MODALITÀ DI ASSUNZIONE ASSUNZIONI OBBLIGATORIE DEROGHE RISERVE ASSUNZIONI URGENTI A TEMPO DETERMINATO.11 2

3 1 PRINCIPI GENERALI 1.1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO E PRINCIPI GENERALI Il presente Regolamento viene emanato per disciplinare la ricerca, la selezione e l assunzione del personale, nei limiti stabiliti dalle leggi e dai contratti collettivi, nel rispetto dei principi, anche di derivazione comunitaria, di trasparenza, di pubblicità e di imparzialità, così come previsto dagli art. 18 e 23-bis comma 10 lett. a) del D.L. 112 del convertito in L. 133 del come modificato dall art. 19 del D.L. 78/2009 convertito in L. 102/2009 e dal D.L. 135/2009 convertito in L. 166/2009. Le procedure indicate nel presente regolamento vengono attivate ogniqualvolta la GRAN SASSO ACQUA S.P.A. manifesti l esigenza di procedere ad assunzioni di personale sia a tempo indeterminato sia a tempo determinato mediante assunzione esterna. Tutte le tipologie di selezione di acquisizione del personale si ispirano ai seguenti criteri: - pianificazione e programmazione delle attività di reclutamento e selezione del personale; - adeguata pubblicità della selezione e modalità di svolgimento che garantiscano l imparzialità; - adozione di meccanismi oggettivi e trasparenti, idonei a verificare il possesso dei requisiti attitudinali e professionali richiesti in relazione alla posizione da ricoprire; - rispetto delle pari opportunità tra lavoratrici e lavoratori; - rispetto dell assenza di discriminazioni dovute al sesso, all appartenenza razziale ed etnica, agli orientamenti sessuali, alla presenza di handicap; - flessibilità nella gestione delle risorse umane e ottimale distribuzione delle stesse, operata sulla base delle competenze e delle esigenze organizzative e nel rispetto dei contratti collettivi di lavoro. 1.2 REQUISITI I requisiti generali necessari per l accesso agli impieghi devono risultare posseduti, in caso di procedura ad evidenza pubblica, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di ammissione e per gli altri casi, alla data stabilita dalla GRAN SASSO ACQUA S.P.A. per la selezione, e sono: a) cittadinanza italiana o di altri paesi appartenenti all Unione Europea, fatte salve le eccezioni di legge; b) maggiore età; c) idoneità fisica all impiego; d) godimento di diritti civili e politici; e) non avere riportato provvedimenti di licenziamento per persistente insufficiente rendimento ovvero a seguito dell accertamento che l impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti; f) non avere svolto alcun tipo di incarico professionale e non avere intrapreso alcuna attività economica per conto di Pubbliche amministrazioni coinvolte in procedimenti amministrativi (contrattuali o meno) o giudiziari, comportanti vantaggi per GRAN SASSO ACQUA S.P.A., negli ultimi 12 mesi in osservanza del D.Lgs. 231/01 e s.m.i. ( Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica ). g) ulteriori requisiti minimi previsti dalla normativa di volta in volta vigente. 3

4 Il difetto dei requisiti prescritti comporta da parte della GRAN SASSO ACQUA S.P.A. il diniego all accesso alla procedura di selezione e comunque alla sottoscrizione del contratto individuale di lavoro con il soggetto individuato a seguito della procedura di selezione. I soggetti che partecipano alle selezioni devono inoltre essere in possesso dei requisiti professionali specifici e del titolo di studio richiesti dal bando per la selezione del personale. 1.3 MODALITA DI SELEZIONE La copertura dei posti vacanti mediante assunzioni esterne avviene con modalità diverse in base al fatto che l assunzione sia a tempo determinato oppure a tempo indeterminato. Per la prima tipologia di assunzioni (a tempo determinato) la GRAN SASSO ACQUA S.P.A. ha facoltà di utilizzare una delle seguenti modalità di selezione: a) Selezione ad evidenza pubblica b) Reclutamento del personale tramite Società di lavoro interinale c) Selezione dei curricula In caso di assunzioni a tempo indeterminato la GRAN SASSO ACQUA S.P.A. utilizza per la selezione di candidati esterni le seguenti modalità: a) Selezione ad evidenza pubblica Le assunzioni a tempo indeterminato possono derivare anche da applicazione di procedure di mobilità, trasformazione di contratti da tempo determinato a tempo indeterminato, assunzione di soggetti presenti come idonei nelle graduatorie approvate dal Consiglio di Amministrazione della GRAN SASSO ACQUA S.P.A., secondo quanto stabilito dal presente regolamento. 2 SELEZIONE AD EVIDENZA PUBBLICA 2.2 FASI DEL PROCEDIMENTO DI SELEZIONE AD EVIDENZA PUBBLICA Il procedimento di selezione ad evidenza pubblica è costituito dalle seguenti fasi: 1. Indizione della selezione con approvazione dell avviso per la formazione di una graduatoria pubblica per l assunzione di personale o di bando di concorso e pubblicazione 2. Presentazione domande di ammissione 3. Nomina della Commissione esaminatrice ed adempimenti connessi 4. Ammissione dei candidati alla selezione 5. Espletamento delle prove/colloqui/esame di titoli e curricula 6. Approvazione della graduatoria e proclamazione dei vincitori. 2.3 BANDO/AVVISO E PROCEDIMENTO DI INDIZIONE La procedura di selezione pubblica è indetta dal Consiglio di Amministrazione, il quale approva anche il bando/avviso. Il bando/avviso indicherà: a) Numero dei posti messi a concorso con relativo profilo professionale e categoria di inquadramento, l area funzionale e una sintetica descrizione delle principali funzioni connesse alla posizione di lavoro da ricoprire, desumibili dalle norme contrattuali vigenti; b) L applicazione, ove ricorra, della riserva dei posti a favore di soggetti disabili; c) Il termine perentorio e le modalità di presentazione della domanda di ammissione e degli eventuali documenti; d) La facoltà di proroga, riapertura e revoca del bando/avviso; 4

5 e) Le materie che costituiranno oggetto delle varie tipologie di prove previste e il contenuto dell eventuale prova pratica e indicazione della sede e del calendario delle prove (ove già predisposto altrimenti si indicano le modalità di comunicazione delle suddette informazioni); f) I requisiti soggettivi che il candidato deve possedere per l ottenimento dell ammissione al concorso/selezione e successivamente per l impiego; g) Se il concorso è per titoli ed esami, l indicazione dei criteri stabiliti per la valutazione dei titoli; h) I titoli che danno luogo a preferenza o precedenza a parità di punteggio, i termini e le modalità della loro presentazione; i) I documenti e i titoli da allegare alla domanda nonché i casi in cui è ammessa in luogo della prescritta documentazione, una dichiarazione sostitutiva di certificazione; j) I criteri di formazione delle graduatorie in caso di parità di punteggio in assenza di ulteriori titoli preferenziali; k) Il riferimento alla L.125/2001 che garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l accesso al lavoro; l) La specifica previsione dei casi tassativi in cui la domanda va considerata irricevibile per inosservanza di talune prescrizioni di legge o di bando/avviso e dei casi tassativi di esclusione dal concorso; m) Ogni altra notizia ritenuta opportuna. 2.4 TERMINI DI SCADENZA E PUBBLICAZIONE DEL BANDO/AVVISO Il termine di scadenza di presentazione delle domande di ammissione alla selezione/concorso sarà non inferiore a 30 giorni decorrenti dal giorno successivo alla pubblicazione dello stesso. Il Bando/avviso sarà affisso all Albo Pretorio dei Comuni soci della, alla Bacheca Aziendale e pubblicato sul sito aziendale e si terrà esposto sino alla scadenza del termine di presentazione delle domande di ammissione. Un estratto del bando/avviso sarà inoltre pubblicato su almeno un giornale a diffusione locale. 2.5 PROROGA E RIAPERTURA DEI TERMINI DEL BANDO E facoltà dell Azienda procedere alla proroga - prima della scadenza - o alla riapertura del termine fissato nel bando/avviso per la presentazione delle domande allorché, alla data di scadenza, venga ritenuto insufficiente il numero delle domande presentate, ovvero per altre motivate esigenze di interesse aziendale. Il provvedimento di proroga, adottato dal Consiglio di Amministrazione, è pubblicato con le stesse modalità adottate per il bando/avviso e deve essere comunicato a tutti i concorrenti che hanno presentato domanda di partecipazione entro il termine originariamente previsto dal bando/avviso. Per i nuovi candidati tutti i requisiti richiesti devono essere posseduti prima della scadenza dei nuovi termini fissati dal provvedimento di riapertura. Restano valide le domande presentate in precedenza, con facoltà per i candidati di procedere entro il nuovo termine all'eventuale integrazione della documentazione già presentata. 2.6 MODIFICA E REVOCA DEL BANDO Con provvedimento motivato del Consiglio di Amministrazione è facoltà dell Azienda procedere, in qualsiasi momento della procedura concorsuale, alla modifica del numero dei posti messi a concorso. Qualora il numero dei posti venga aumentato, non sarà necessario darne notizia ai candidati. Con provvedimento motivato del Consiglio di Amministrazione, è facoltà dell'azienda procedere, altresì, alla revoca del bando/avviso in qualsiasi momento del procedimento concorsuale. Il provvedimento deve essere comunicato a tutti i candidati che hanno presentato domanda e pubblicizzato con le stesse modalità osservate per il bando/avviso. 5

6 2.7 COMMISSIONE ESAMINATRICE La Commissione esaminatrice dei concorsi viene nominata con provvedimento del Consiglio di Amministrazione dopo il termine di scadenza delle domande di partecipazione ed avrà la seguente composizione: 1) Presidente del Consiglio di Amministrazione o suo delegato; 2) il Responsabile dell unità aziendale per la quale si procede alla selezione del personale; 3) il Responsabile della gestione del personale; 4) un dipendente aziendale con funzioni di Segretario. Nel Provvedimento suddetto Il Consiglio di Amministrazione nomina il Presidente. La Gran Sasso Acqua S.p.A. si riserva la facoltà di nominare quale membri della Commissione esaminatrice anche soggetti esterni alla società. Non possono far parte della Commissione esaminatrice: - parenti o affini fino al quarto grado civile o soggetti legati da vincolo coniugale, nonché coloro che, nello stesso grado, siano parenti o affini di qualcuno dei concorrenti o legati da vincolo coniugale a qualcuno dei medesimi; - persone che abbiano causa pendente o grave inimicizia o rapporti di credito o debito con uno dei concorrenti. Nel caso in cui uno dei membri della Commissione sia impossibilitato a partecipare, sarà sostituito. Della sostituzione si dovrà fare menzione nel verbale. 2.8 FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE La prima riunione per l'insediamento della Commissione esaminatrice viene disposta dal presidente della stessa mediante avviso scritto indicando giorno, ora e luogo. Il Segretario della Commissione acquisirà, per quel giorno, tutti gli atti e i documenti attinenti al concorso affidato. I lavori della Commissione si svolgono col seguente ordine: a) esame delle domande di concorso ai fini di valutare l'ammissione dei candidati alle procedure concorsuali; b) acquisizione della dichiarazione relativa all'assenza di cause di incompatibilità tra i propri componenti ed i candidati ammessi; c) definizione della tipologia delle prove d'esame e individuazione dei criteri di valutazione delle prove medesime; d) fissazione del calendario delle eventuali prove scritte e/o pratiche e della durata delle stesse; e) fissazione del calendario indicativo delle prove orali e della durata delle stesse; f) svolgimento delle prove scritte e/o pratiche; g) esame delle domande di concorso ai fini della valutazione dei titoli; h) valutazione delle prove scritte e/o pratiche, formulazione del giudizio sulle stesse ed assegnazione del relativo punteggio. Ammissione alla eventuale prova orale; i) svolgimento della prova orale ed assegnazione dei relativo punteggio; j) formazione della graduatoria di merito e di quella dei vincitori del concorso. La Commissione esaminatrice, a pena di nullità, opera alla presenza di tutti i suoi componenti. La Commissione delibera a maggioranza di voti e le votazioni avvengono in forma palese e contemporanea e non è ammessa l'astensione. I componenti della Commissione possono assentarsi, alternativamente, solo durante lo svolgimento delle prove scritte, purché sia assicurata la costante presenza di almeno uno di essi. Il Segretario della Commissione ha funzioni di mera verbalizzazione delle riunioni. Redige, sotto la sua responsabilità, i processi verbali, descrivendo tutte le fasi del concorso. Non partecipa col proprio giudizio ad alcuna delle decisioni della Commissione. Egli deve custodire gli atti del concorso ed eseguire le disposizioni impartite dalla Commissione. 6

7 2.9 VERBALI DELLA COMMISSIONE Di tutte le operazioni di concorso, di ciascuna seduta, compreso lo svolgimento delle prove e delle decisioni prese dalla Commissione esaminatrice, il Segretario provvede a redigere un processo verbale dal quale devono risultare descritte tutte le fasi del concorso, che verrà sottoscritto da tutti i Commissari e dal Segretario stesso, nonché siglato, in ogni sua facciata, dai medesimi componenti. Ciascun commissario, fermo restando l'obbligo della firma dei verbali del concorso, può far inserire nei medesimi, controfirmandole, tutte le osservazioni in merito a presunte irregolarità nello svolgimento del concorso ed il proprio eventuale dissenso circa le decisioni adottate dagli altri componenti della Commissione. Eventuali osservazioni dei candidati, inerenti allo svolgimento della procedura concorsuale, devono essere formulate con esposto sottoscritto che deve essere allegato al verbale. Al termine dei lavori, i verbali, unitamente a tutti gli atti del concorso sono rimessi al Consiglio di Amministrazione per le conseguenti determinazioni DOMANDE DI AMMISSIONE Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta semplice, devono pervenire, entro il termine fissato nel bando/avviso, direttamente a mano o a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, ivi compreso il servizio svolto da corrieri che emettono ricevuta di consegna, con esclusione di qualsiasi altro mezzo, all Ufficio Protocollo dell Azienda che, in caso di consegna diretta, rilascerà apposita ricevuta. Il termine per la presentazione delle domande è perentorio. L Azienda non assume responsabilità per la dispersione delle domande o di comunicazione dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione, né per eventuali disguidi o ritardi postali, o disguidi imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore. La domanda, sottoscritta dal candidato a pena di nullità, deve essere redatta secondo lo schema che viene allegato al bando di concorso. Alla domanda di ammissione i concorrenti devono allegare la documentazione, le dichiarazioni e tutte le certificazioni indicate nel bando, anche attraverso dichiarazioni sostitutive di certificazione previste dall'art. 46 del D. P. R. 28 dicembre 2000 n AMMISSIONE ED ESCLUSIONE DEI CONCORRENTI L Ufficio Protocollo riceve le domande di ammissione e le trasmette alla Commissione, tramite il Segretario. La Commissione accerta se la domanda è pervenuta nei termini e se la documentazione è conforme alle norme del bando/avviso. Il relativo verbale riporterà: a) il numero delle domande trasmesse; b) il numero delle domande ritenute regolari; c) il numero delle domande per le quali si decide di procedere a richiedere l'eventuale regolarizzazione dei documenti; d) il numero e i soggetti relativi alle domande per le quali non esistono gli estremi per la ammissibilità al concorso/selezione, indicando per ognuna le motivazioni. L'ammissione al concorso/selezione è inoltre preceduta dall'istruttoria delle domande che consiste nella verifica del possesso dei requisiti previsti dal bando come indispensabili per la partecipazione. Sono sanabili soltanto le seguenti irregolarità od omissioni nei documenti di rito: 1) omissione o incompletezza di una o più dichiarazioni di quelle richieste circa il possesso dei requisiti generali di cui all articolo 1.2 del presente Regolamento; 2) produzione di copie di documenti richiesti per l'ammissione non regolarmente autenticate. La sanatoria delle irregolarità avviene, entro il termine fissato dalla Commissione, a pena di decadenza, a mezzo di: a) produzione di nuova istanza completa degli elementi mancanti, per le irregolarità di cui al punto 1); b) produzione dei titoli in copia conforme per le irregolarità di cui al punto 2). 7

8 Il provvedimento di esclusione, motivato, deve risultare nei verbali e deve essere comunicato al candidato con lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro trenta giorni dall'esecutività della relativa decisione VALUTAZIONE DEI TITOLI E DELLE PROVE D'ESAME I concorsi per esami consistono in una prova scritta e una prova orale e/o in prove pratiche; nei casi in cui l'assunzione avvenga mediante concorso per titoli ed esami, la valutazione dei titoli avviene con i criteri elencati nel bando di concorso ed in relazione alla specificità del posto da ricoprire CRITERI DI VALUTAZIONE DEI TITOLI Nei concorsi per titoli ed esami, la valutazione dei titoli avviene con i criteri ed i punteggi elencati nel bando di concorso ed è effettuata dopo le prove scritte/orali/pratiche. I titoli sono suddivisi in quattro categorie: a) titoli di carriera; b) titoli di accademici e di studio; c) pubblicazioni e titoli scientifici; d) curriculum formativo e professionale (previsto per la copertura di posti di particolare responsabilità ed impegno professionale). Sono presi in considerazione solo i titoli risultanti da certificati redatti a norma di legge ovvero quelli rientranti nei casi ammessi per la dichiarazione sostitutiva di certificazione ex D.P.R. 445/2000. I punti disponibili per i titoli di servizio (carriera) saranno assegnati in relazione alla natura ed alla durata del servizio già svolto e saranno specificati nel bando/avviso. Qualora non sia possibile identificare le mansioni o la natura del servizio, viene attribuito sempre il punteggio minimo previsto dal bando per la valutazione dei periodi di lavoro. I punti disponibili per i titoli di studio e titoli scientifici sono assegnati tenendo conto delle seguenti categorie: a. abilitazioni professionali attinenti alle funzioni del posto messo a concorso; b. corsi di perfezionamento in materia o servizio attinenti alle funzioni del posto messo a concorso; c. diploma di istruzione di scuola media superiore qualora non costituisca requisito di ammissione; d. diploma di laurea, qualora non costituisca requisito di ammissione, dottorati e assegni di ricerca; e. diplomi professionali e patenti speciali, qualora non costituiscano requisito di ammissione; f. pubblicazioni. Qualora il bando di concorso richieda anche il curriculum professionale, in questa categoria vengono valutate le attività professionali e di studio, formalmente documentate, non riferibili a titoli già valutati nelle precedenti categorie, idonee ad evidenziare ulteriormente il livello di qualificazione professionale acquisito nell'arco dell'intera carriera e specifiche rispetto alla posizione funzionale da conferire. In tali categorie rientrano anche le affinità di partecipazione a corsi per i quali è previsto il rilascio di attestato di frequenza. La valutazione deve privilegiare gli attestati di profitto rispetto a quelli di mera frequenza CONTENUTI DELLE PROVE La prova scritta può essere costituita dalla elaborazione di un tema, di una relazione, di uno o più pareri, da più quesiti a risposta sintetica o a risposta multipla, tra le quali il concorrente deve scegliere quella esatta in un tempo prestabilito. La prova orale consiste in un colloquio individuale sulle materie indicate nel bando. Le prove pratiche consistono in prove tecniche/operative o comportamentali, legate alla mansione oggetto del bando/avviso. 8

9 2.15 CALENDARIO DELLE PROVE Il calendario delle prove, la cui data di effettuazione può anche essere stabilita già in sede di bando, sarà pubblicato sul sito Internet dell Azienda e nella Bacheca Aziendale. I candidati devono essere avvisati del luogo e della data delle prove con le modalità indicate nel bando PREFERENZA A PARITÀ DI MERITO A parità di merito non si applicheranno meccanismi di preferenza, ma si procederà ad una ulteriore valutazione dei candidati tramite colloquio individuale APPROVAZIONE DELLA GRADUATORIA La graduatoria di merito dei candidati è formata secondo l'ordine dei punti della votazione complessiva riportata da ciascun candidato. La graduatoria concorsuale finale viene approvata dall Amministratore Delegato ed è pubblicata nella Bacheca Aziendale e sul sito Internet aziendale. Con l'approvazione della graduatoria finale vengono proclamati i vincitori: sono tali coloro che, nel limite dei posti messi a concorso, sono utilmente collocati nella graduatoria di merito. Qualora, per intervenute e/o mutate esigenze, la Società abbia necessità di procedere ad un potenziamento dell'organico, può disporre, prima dell'approvazione della graduatoria concorsuale, con provvedimento motivato, l'aumento dei posti inizialmente messi a concorso ACCESSO AGLI ATTI CONCORSUALI E' consentito l'accesso a tutti gli atti a rilevanza esterna della procedura concorsuale, salva la possibilità per la Società di differire in tutto od in parte l'accesso al termine della procedura concorsuale per consentire la celerità del procedimento concorsuale o per altri giustificati motivi. I verbali della commissione giudicatrice possono costituire oggetto di richiesta di accesso da parte di coloro che hanno un interesse concreto e personale per la tutela di posizioni giuridicamente rilevanti. La tutela della riservatezza dell'autore non può giustificare il diniego di accesso agli elaborati dello stesso, poiché tali elaborati sono redatti proprio per essere sottoposti al giudizio altrui nella competizione concorsuale. I portatori di interessi diffusi non sono legittimati a chiedere visione e copia degli elaborati di procedure concorsuali, poiché il procedimento concorsuale coinvolge immediatamente le situazioni soggettive di coloro che partecipano alla selezione e non anche interessi superindividuali di associazioni o comitati, la cui tutela rientri nei loro fini istituzionali. 3 RECLUTAMENTO DEL PERSONALE TRAMITE SOCIETÀ DI LAVORO INTERINALE 3.1 FASI DEL PROCEDIMENTO DI RECLUTAMENTO TRAMITE SOCIETÀ DI LAVORO INTERINALE Il procedimento di reclutamento tramite società di lavoro interinale è costituito dalle seguenti fasi: 1.Indizione da parte del Consiglio di Amministrazione della selezione per ricerca del personale 2.Selezione di Agenzia di lavoro interinale con procedura in linea con il Regolamento aziendale per l acquisizione di servizi 3. Nomina della Commissione esaminatrice con i medesimi criteri applicati per la selezione ad evidenza pubblica (vedi punto 2.7), composta però in questo caso esclusivamente dal Responsabile dell Unità aziendale per la quale si procede alla selezione del personale, dal Responsabile della gestione del personale e da un dipendente aziendale con funzioni di Segretario. 9

10 Nel caso in cui si proceda alla selezione per posizione interna all area gestione del personale, oltre al responsabile d area, il Consiglio di Amministrazione provvede a nominare un ulteriore membro della Commissione. 4. Valutazione dei candidati in base ai criteri determinati dal Consiglio di Amministrazione di concerto con il Responsabile d area per la quale si procede a selezionare il personale. 5. Analisi comparativa finalizzata alla formazione di una graduatoria di idonei, tenendo conto dell esperienza posseduta dall aspirante, del titolo di studio posseduto e dell attitudine ad eseguire le mansioni oggetto della selezione. 6. Approvazione della graduatoria da parte del Consiglio di Amministrazione e proclamazione dei vincitori. Sulla base della graduatoria di idonei, formata dalla Commissione di valutazione, e in relazione alla qualità e numero di contratti atipici da stipulare, alla durata del periodo e ad al tipo di mansioni da espletare, il Consiglio di Amministrazione deciderà se procedere alla contrattualizzazione dei primi classificati in graduatoria o adottare un criterio di rotazione fra tutti gli idonei. 4 SELEZIONE DEI CURRICULA La GRAN SASSO ACQUA S.p.A. può procedere a selezionare il personale tramite la comparazione dei curricula dei candidati. Il procedimento di reclutamento tramite la suddetta modalità è costituito dalle seguenti fasi: 1. Indizione da parte del Consiglio di Amministrazione della selezione per ricerca del personale 2. Nomina della Commissione esaminatrice con i medesimi criteri applicati per la selezione tramite società di lavoro interinale (vedi punto 3.1) 3. Reperimento dei curricula acquisiti dall Ufficio Protocollo nei 6 (sei) mesi precedenti rispetto alla data di indizione della selezione presenti in protocollo aziendale e inseriti nel settore indicato (amministrativo, tecnico, operativo) 4. Valutazione dei candidati in base ai criteri determinati dal Consiglio di Amministrazione di concerto con il Responsabile d area per la quale si procede a selezionare il personale; ove non meglio specificato nell indizione della selezione, la Commissione stabilirà, prima dell esame delle domande, i criteri di attribuzione dei singoli punteggi nei limiti di quanto sopra previsto. 5. Analisi comparativa finalizzata alla formazione di una graduatoria di idonei, tenendo conto dell esperienza posseduta dall aspirante, del titolo di studio posseduto e dell attitudine ad eseguire la mansione oggetto della selezione. Ai fini della formazione della graduatoria, la società, oltre all esame dei curricula, si riserva la possibilità di effettuare prova scritta e/o colloquio e/o prova pratica, secondo criteri indicati dal Consiglio di Amministrazione che stabilirà nell atto di indizione anche i punteggi da assegnare a dette prove. 6. Approvazione della graduatoria da parte del Consiglio di Amministrazione e proclamazione dei vincitori. Sulla base della graduatoria di idonei, formata dalla Commissione di valutazione, e in relazione alla qualità e numero di contratti atipici da stipulare, alla durata del periodo e ad al tipo di mansioni da espletare, il Consiglio di Amministrazione deciderà se procedere alla contrattualizzazione dei primi classificati in graduatoria o adottare un criterio di rotazione fra tutti gli idonei. 5 GRADUATORIA Al termine di tutte le procedure di ricerca e selezione del personale sopra regolamentate, la Commissione Esaminatrice redige la graduatoria che viene approvata dal Consiglio di Amministrazione e che rimarrà efficace per un anno dalla data di approvazione della stessa per l'eventuale copertura di posti della medesima categoria e profilo professionale che dovessero rendersi vacanti e disponibili successivamente. Il Consiglio di Amministrazione potrà prorogare l efficacia della graduatoria. La GAN SASSO ACQUA S.P.A. potrà, senza perciò esserne obbligata, procedere a nuove assunzioni a tempo determinato o indeterminato attingendo alla predetta graduatoria. 10

11 Ai dipendenti assunti con contratto a tempo determinato, alla scadenza dello stesso, sarà redatto a cura del Responsabile dell Unità nel quale i medesimi sono stati impiegati, un verbale di valutazione della prestazione lavorativa. I dipendenti che, nel suddetto verbale, riportano una valutazione positiva, restano in graduatoria e possono essere tenuti in considerazione nel caso la GRAN SASSO ACQUA S.P.A. debba procedere a successive ulteriori assunzioni a tempo determinato o debba procedere ad assunzioni con contratto a tempo indeterminato per gli stessi profili professionali oggetto del contratto a tempo determinato, senza la necessità di espletare una ulteriore procedura di selezione. Nel caso in cui la valutazione del Responsabile di Unità, opportunamente motivata, risulti negativa, il dipendente a tempo determinato, sarà escluso dalla graduatoria. 6 ASSUNZIONE 6.1 MODALITÀ DI ASSUNZIONE Ai dipendenti che saranno assunti dalla GRAN SASSO ACQUA S.P.A. sarà applicato il CCNL Gas Acqua. Le assunzioni saranno a tempo indeterminato o a tempo determinato. A seguito della stipula del contratto di lavoro, la Società sottoporrà il candidato selezionato ad accertamenti medici di controllo in base alla normativa vigente. L esito negativo dei suddetti accertamenti comporta la risoluzione del contratto di lavoro per mancato superamento del periodo di prova. Per quanto riguarda, invece, le assunzioni di personale con contratto a termine o con contratto di inserimento o apprendistato, il ricorso a tali contratti dovrà rispettare le previsioni del CCNL di categoria e del presente regolamento. 6.2 ASSUNZIONI OBBLIGATORIE Le assunzioni obbligatorie dei soggetti di cui alla L. 12 marzo 1999 n. 68 e relativo Regolamento di esecuzione D.P.R. 10 ottobre 2000 n. 333, avvengono, per le categorie per le quali si richiesto un titolo di studio non superiore a quello della scuola dell obbligo facendo salvi gli eventuali ulteriori requisiti per specifiche professionalità per chiamata numerica degli iscritti nelle liste di collocamento sulla base delle graduatorie stabilite dalla Direzione Provinciale per l impiego di L Aquila. 7 DEROGHE 7.1 RISERVE La si riserva, in qualsiasi momento della procedura, la facoltà insindacabile di non procedere con le assunzioni indicate nel bando/avviso di selezione e ricerca del personale o nei documenti aziendali di indizione da parte del Consiglio di Amministrazione di una procedura di ricerca del personale. 7.2 ASSUNZIONI URGENTI A TEMPO DETERMINATO In casi di assoluta ed oggettiva urgenza il Consiglio di Amministrazione, con propria delibera, può procedere all assunzione di personale a tempo determinato senza l espletamento della procedura di selezione per curricula. L urgenza e l impossibilità di procedere alla selezione debbono essere obbligatoriamente ed esplicitamente motivate. 11

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE.

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE. ALGHERO IN HOUSE S.R.L. Unipersonale REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE. Articolo 1 Oggetto. Il presente regolamento disciplina le modalità di assunzione di personale a tempo

Dettagli

IO 06.01.01 ALLEGATO - REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE

IO 06.01.01 ALLEGATO - REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE VOLSCA AMBIENTE E SERVIZI S.p.A. Sede: Corso della Repubblica, 125 00049 Velletri (RM) Tel. (06)96154012-14; Fax (06)96154021 Indirizzo e-mail: info@volscambiente.it Posta Certificata:volscaservizispa@legalmail.it

Dettagli

REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE

REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE 1 Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione in data 2 maggio 2011 Art. 1 Oggetto CAPO I - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 2

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA RICERCA E LA SELEZIONE DEL PERSONALE PRESSO SEA AMBIENTE S.P.A.

REGOLAMENTO PER LA RICERCA E LA SELEZIONE DEL PERSONALE PRESSO SEA AMBIENTE S.P.A. REGOLAMENTO PER LA RICERCA E LA SELEZIONE DEL PERSONALE PRESSO SEA AMBIENTE S.P.A. Pagina 1 di 6 ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente Regolamento viene emanato per disciplinare la ricerca, la selezione

Dettagli

Fondazione Teatro Savoia REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE

Fondazione Teatro Savoia REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE Fondazione Teatro Savoia REGOLAMENTO SUL RECLUTAMENTO E LA SELEZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE Approvato con delibera n 15 del Consiglio di Amministrazione in data 08/10/2010 Art. 1 Oggetto CAPO I - DISPOSIZIONI

Dettagli

AZIENDA SERVIZI INTEGRATI S.p.A. Regolamento per il reclutamento del personale

AZIENDA SERVIZI INTEGRATI S.p.A. Regolamento per il reclutamento del personale AZIENDA SERVIZI INTEGRATI S.p.A. Regolamento per il reclutamento del personale Approvato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 27/02/2015 Introduzione Il presente Regolamento disciplina le

Dettagli

ESATTO S.p.A. REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE

ESATTO S.p.A. REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE ESATTO S.p.A. REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE Approvato con deliberazione del Consiglio di Amministrazione del 16.12.2013 ART. 1 PREMESSE E AMBITO DI APPLICAZIONE 1. In ottemperanza alle

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA DIPARTIMENTO GESTIONE E SVILUPPO RISORSE UMANE REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALLA QUALIFICA DIRIGENZIALE E PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 14 del 4 marzo 2002 AZIENDA OSPEDALIERA - OSPEDALE CIVILE - Via Tescione 81100 Caserta - Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto

Dettagli

FONDAZIONE BRESCIA SOLIDALE ONLUS REGOLAMENTO PER LE SELEZIONI DEL PERSONALE

FONDAZIONE BRESCIA SOLIDALE ONLUS REGOLAMENTO PER LE SELEZIONI DEL PERSONALE FONDAZIONE BRESCIA SOLIDALE ONLUS REGOLAMENTO PER LE SELEZIONI DEL PERSONALE Approvato dal Consiglio Direttivo in data 4 Giugno 2012 Successive modificazioni approvate dal Consiglio Direttivo in data:

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO C.A.P. 37057 PROVINCIA DI VERONA Tel. 045 8290111 Via Roma, 18 C.F. 00360350235 Fax 045 9251163

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO C.A.P. 37057 PROVINCIA DI VERONA Tel. 045 8290111 Via Roma, 18 C.F. 00360350235 Fax 045 9251163 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AREA TECNICA -CAT. GIURIDICA ED ECONOMICA D1- PART - TIME A TEMPO INDETERMINATO CON RISERVA AL PERSONALE INTERNO

Dettagli

REGOLAMENTO ASSUNZIONI

REGOLAMENTO ASSUNZIONI REGOLAMENTO ASSUNZIONI CRITERI E MODALITÀ DI RECLUTAMENTO DEL PERSONALE UNIACQUE S.P.A. Sede Legale: via E. Novelli 11, 24122 Bergamo Sede Amministrativa: via Malpaga 22, 24050 Ghisalba (BG) tel. +39 0363

Dettagli

Allegato alla Delibera n.05/2010

Allegato alla Delibera n.05/2010 Allegato alla Delibera n.05/2010 REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DELL AMA S.p.A. ART. 1. PROCEDURE DI ASSUNZIONE PRINCIPI GENERALI 1. Il presente Regolamento disciplina le

Dettagli

COMUNE DI BERZO SAN FERMO. Bando di concorso pubblico

COMUNE DI BERZO SAN FERMO. Bando di concorso pubblico COMUNE DI BERZO SAN FERMO Sede Via Mons. Trapletti n. 15 Berzo San Fermo (Bg) Codice Fiscale 00566590162 Bando di concorso pubblico per titoli ed esami per l assunzione a tempo indeterminato di n.1 posto

Dettagli

Comune di Mentana Provincia di Roma SETTORE 4 SERVIZI GENERALI SERVIZIO RISORSE UMANE. ALLEGATO alla determinazione N.87/SSGG/2015 Mentana, 02/10/2015

Comune di Mentana Provincia di Roma SETTORE 4 SERVIZI GENERALI SERVIZIO RISORSE UMANE. ALLEGATO alla determinazione N.87/SSGG/2015 Mentana, 02/10/2015 SETTORE 4 SERVIZI GENERALI SERVIZIO RISORSE UMANE ALLEGATO alla determinazione N.87/SSGG/2015 Mentana, 02/10/2015 AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER PASSAGGIO DIRETTO DI PERSONALE (MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA),AI

Dettagli

SOCIETA PISAMO SPA E SUE CONTROLLATE

SOCIETA PISAMO SPA E SUE CONTROLLATE SOCIETA PISAMO SPA E SUE CONTROLLATE REGOLAMENTO PER SELEZIONE DEL PERSONALE Ai sensi della Legge 133 del 6 agosto 2008 art. 18 di conversione del DL 112 del 25 giugno 2008 OGGETTO: con il presente regolamento

Dettagli

AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA

AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA Comune di Pisa AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA (ART. 30 D.LGS. 165/2001) PER LA COPERTURA DI4 POSTI DI CATEGORIA C, PROFILO PROFESSIONALE AGENTE POLIZIA MUNICIPALE - CCNL REGIONI AUTONOMIE LOCALI IL DIRIGENTE

Dettagli

CODICE SELEZIONE 92 IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO RISORSE UMANE E TECNOLOGICHE

CODICE SELEZIONE 92 IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO RISORSE UMANE E TECNOLOGICHE Comune di Pistoia CODICE SELEZIONE 92 Selezione pubblica per la formazione di una graduatoria per assunzioni a tempo determinato in qualità di Collaboratore socio assistenziale cat. B3. IL DIRIGENTE DEL

Dettagli

REGOLAMENTO CONCERNENTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE

REGOLAMENTO CONCERNENTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE REGOLAMENTO CONCERNENTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE PUBBLICA PER L'ASSUNZIONE DI PERSONALE TECNICO - AMMINISTRATIVO A TEMPO INDETERMINATO ART. 1 - Disposizioni generali Il presente regolamento, adottato

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DI PERSONALE Redatto da: Francesco Buffoni Codice regolamento: RG002 Approvato da: Consiglio di Amministrazione STATO DEL DOCUMENTO REV. PAR. PAG. MOTIVO DATA 00 - - Emissione

Dettagli

CORDAR S.p.A. BIELLA SERVIZI. AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Provvedimento adottato dal C.D.A. di Cordar spa Biella Servizi in seduta del 23 Aprile 2015

CORDAR S.p.A. BIELLA SERVIZI. AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Provvedimento adottato dal C.D.A. di Cordar spa Biella Servizi in seduta del 23 Aprile 2015 CORDAR S.p.A. BIELLA SERVIZI P. I. 086689002 C.C.I.A.A. 69505 / 996 BI P.za Martiri della Libertà,3 3900 Biella Tel. 05.3580044 Fax 05.3580060 - http://www.cordarbiella.it AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE SELETTIVE RISERVATE AL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO

REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE SELETTIVE RISERVATE AL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO REGOLAMENTO SULLE PROCEDURE SELETTIVE RISERVATE AL PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO Articolo 1 Finalità e definizione 1. Il presente regolamento disciplina in prima applicazione le procedure selettive

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI UN POSTO DI SPECIALISTA TECNICO La Società Trasporti Provinciale S.p.A. Bari (STP Bari SpA), in applicazione del proprio regolamento del 22/10/2008 per le

Dettagli

INTERPORTO DI ROVIGO SPA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE, DEI REQUISITI DI ACCESSO E DELLE PROCEDURE SELETTIVE

INTERPORTO DI ROVIGO SPA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE, DEI REQUISITI DI ACCESSO E DELLE PROCEDURE SELETTIVE INTERPORTO DI ROVIGO SPA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE MODALITÀ DI ASSUNZIONE, DEI REQUISITI DI ACCESSO E DELLE PROCEDURE SELETTIVE 1 Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione 1. Il presente regolamento

Dettagli

l ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PARMA,

l ORDINE DEI FARMACISTI DELLA PROVINCIA DI PARMA, BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 UNITA DI PERSONALE DI AREA C POSIZIONE ECONOMICA C1- A TEMPO PART-TIME E INDETERMINATO In esecuzione della delibera del Consiglio

Dettagli

Avviso di Selezione pubblica per reclutamento personale infermieristico

Avviso di Selezione pubblica per reclutamento personale infermieristico Avviso di Selezione pubblica per reclutamento personale infermieristico In esecuzione della Deliberazione del Consiglio di Amministrazione n. 66 del 24.11.2015 con la quale è stato approvato il presente

Dettagli

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello

2. Le procedure di reclutamento, di cui al presente articolo, dovranno garantire oltre all adeguata pubblicità della selezione, l imparzialità nello REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI PERSONALE TECNICO-AMMINISTRATIVO A TEMPO DETERMINATO PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ CONNESSE A PROGRAMMI DI RICERCA E PER L ATTIVAZIONE DI INFRASTRUTTURE TECNICHE COMPLESSE

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO

POLITECNICO DI MILANO Registrato il 4 gennaio 2005 Reg. 3 Fog. 225 N. 1/AG POLITECNICO DI MILANO IL RETTORE VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni e integrazioni; VISTO il D.Lgs. 30 marzo 2001, n.

Dettagli

REQUISITI PER L AMMISSIONE

REQUISITI PER L AMMISSIONE FARMACIE: AVVISO PUBBLICO LEGGE 68/99 (giovedì, 29 ottobre 2009 10:27) - Inviato da Ufficio Stampa - Ultimo aggiornamento (venerdì, 30 ottobre 2009 09:33) AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER L

Dettagli

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO

IL DIRIGENTE del SETTORE 02 RISORSE E INNOVAZIONE RENDE NOTO AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI POSTI DI ESECUTORE SCOLASTICO SPECIALIZZATO CON FUNZIONI DI CUOCO - CATEGORIA B1 A PART-TIME E A TEMPO INDETERMINATO AI SENSI DELL ART. 30 DEL

Dettagli

Allegato A. AEROPORTO di Capannori S.P.A. Regolamento per il reclutamento del personale ed il conferimento di incarichi.

Allegato A. AEROPORTO di Capannori S.P.A. Regolamento per il reclutamento del personale ed il conferimento di incarichi. Pagina1 Allegato A Delibera del C.d.A. del 18/05/2011 Prot.120/A/2011 AEROPORTO di Capannori S.P.A. Regolamento per il reclutamento del personale ed il conferimento di incarichi. Art. 1 Oggetto Il presente

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. n. 2012/95607 Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Selezione pubblica, ai sensi della legge 12 marzo 1999, n. 68, per l assunzione a tempo indeterminato di 8 unità per

Dettagli

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO al V. M.

Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO al V. M. Provincia di Pordenone MEDAGLIA D ORO al V. M. Pubblicato all Albo in data 12.06.2009 (prot. 38600) SCADE IL 30 GIUGNO 2009 AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI ED ESAMI, PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO E A TEMPO PIENO DI N 1 POSTO DI ISTRUTTORE TECNICO CAT. C - AREA DI ATTIVITA : SETTORE TECNICO UFFICIO AMBIENTE RISERVATO ESCLUSIVAMENTE

Dettagli

Sede Legale ed Amministrativa: località Campo di Pile - 67100 L AQUILA

Sede Legale ed Amministrativa: località Campo di Pile - 67100 L AQUILA BANDO DI CONCORSO PUBBLICO per la ricerca di un operatore di esercizio e per la costituzione di un elenco di idonei alle mansioni di OPERATORE DI ESERCIZIO In esecuzione della deliberazione n. 4 del 12.3.2010

Dettagli

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE

COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE Appendice al Regolamento stralcio per l accesso all impiego ed agli incarichi di lavoro COMUNE DI PARMA DISCIPLINA DEI CRITERI REGOLAMENTARI E PROCEDURALI PER LA MOBILITA ESTERNA DEL PERSONALE Approvata

Dettagli

CONCORSI PUBBLICI ==================

CONCORSI PUBBLICI ================== 1 Direzione Amministrativa Direttore: dott. Salvatore Gioia Tel.: 031-585.5214 Telefax: 031-585.5384 e-mail: personale.concorsi @hsacomo.org CONCORSI PUBBLICI ================== Art. 1 In esecuzione della

Dettagli

SI RENDE NOTO. Art. 1 Requisiti di ammissione

SI RENDE NOTO. Art. 1 Requisiti di ammissione AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA (art. 30 d.lgs. n. 165/2001), PER LA COPERTURA DI UN POSTO, A TEMPO PIENO, DI "COLLABORATORE AMMINISTRATIVO" - CATEGORIA B DEL NUOVO ORDINAMENTO PROFESSIONALE, ACCESSO

Dettagli

Prot. N. 2585. Con delibera del Consiglio di Amministrazione del 15 Ottobre 2010, nel rispetto dei principi di

Prot. N. 2585. Con delibera del Consiglio di Amministrazione del 15 Ottobre 2010, nel rispetto dei principi di Levaldigi, 20 Ottobre 2010 Prot. N. 2585 Con delibera del Consiglio di Amministrazione del 15 Ottobre 2010, nel rispetto dei principi di imparzialità, trasparenza e pubblicità, in attuazione delle disposizioni

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Avviso di selezione di n 1 Specialista gestione Risorse Umane - Profilo professionale Specialista gestione Risorse Umane Cat. D 1 - presso l Agenzia per la formazione, l orientamento e il lavoro della

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Avviso di selezione di n 1 Assistente gestione Risorse Umane - Profilo professionale Assistente gestione Risorse Umane Cat. C 1 - presso l Agenzia per la formazione, l orientamento e il lavoro della Provincia

Dettagli

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE RIAPERTURA TERMINI AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA VALEVOLE PER INCARICHI E/O SUPPLENZE DI PERSONALE CON PROFILO PROFESSIONALE E POSIZIONE FUNZIONALE DI DIRIGENTE MEDICO

Dettagli

SELEZIONE POSIZIONE C SCADENZA: 29 LUGLIO 2011

SELEZIONE POSIZIONE C SCADENZA: 29 LUGLIO 2011 SELEZIONE POSIZIONE C SCADENZA: 29 LUGLIO 2011 AVVISO DI SELEZIONE, PER ESAMI, PER ASSUNZIONE CON CONTRATTO DI APPRENDISTATO PROFESSIONALIZZANTE DI N 04 OPERAI DISTRIBUZIONE (LIVELLO 2 CCNL GAS ACQUA)

Dettagli

Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica

Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO N. 2/2010 - SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO FINALIZZATA ALL ASSUNZIONE DI UN ESPERTO RICERCATORE CON

Dettagli

SERVIZI AI CITTADINI E ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI AVVISO PUBBLICO SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI, COLLOQUIO E PROVA PRATICA

SERVIZI AI CITTADINI E ALLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI AVVISO PUBBLICO SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI, COLLOQUIO E PROVA PRATICA AVVISO PUBBLICO SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI, COLLOQUIO E PROVA PRATICA FINALIZZATA ALL ASSUNZIONE DI PERSONALE DIPENDENTE CON CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO E A TEMPO PARZIALE La S.T.S. Società Tuscolana

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Bollettino Ufficiale della Regione Campania n 21 del 22 aprile 2002 AZIENDA SANITARIA LOCALE NAPOLI 2 - Pozzuoli - (Provincia di Napoli) - Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n.

Dettagli

IL RESPONSABILE GESTIONE RISORSE UMANE

IL RESPONSABILE GESTIONE RISORSE UMANE AVVISO DI MOBILITA MEDIANTE CESSIONE DEL CONTRATTO DI LAVORO PER LA COPERTURA DEL POSTO VACANTE DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO CONTABILE (CAT. C - CCNL Comparto Regioni Autonomie locali) IL RESPONSABILE

Dettagli

SCADENZA BANDO 6 aprile 2012

SCADENZA BANDO 6 aprile 2012 SCADENZA BANDO 6 aprile 2012 AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO DI SELEZIONE INTERNA RISERVATA AL PERSONALE DEL RUOLO AMMINISTRATIVO PER IL PASSAGGIO ORIZZONTALE ALL INTERNO DELLA MEDESIMA CATEGORIA

Dettagli

Città di Latiano. Provincia di Brindisi

Città di Latiano. Provincia di Brindisi Città di Latiano Provincia di Brindisi Bando di mobilità esterna per la copertura, a tempo pieno e a tempo indeterminato, di n. 1 posto di Istruttore contabile - Ragioniere Economo - Cat. C1 IL RESPONSABILE

Dettagli

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO INDIZIONE SELEZIONE RISERVATA PER COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PER STABILIZZAZIONE

AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO INDIZIONE SELEZIONE RISERVATA PER COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PER STABILIZZAZIONE AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE VITERBO INDIZIONE SELEZIONE RISERVATA PER COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO INFERMIERE PER STABILIZZAZIONE PERSONALE PRECARIO In esecuzione della delibera n. 1020 del

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO BANDO DI SELEZIONE PER SOLI TITOLI PER N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DI VIGILANZA, AGENTE DI POLIZIA MUNICIPALE, CAT C, A TEMPO DETERMINATO PER MESI 2,5. Il

Dettagli

SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE

SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE SELEZIONE PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO O INDETERMINATO CON CONTRATTO DI LAVORO FULL TIME DI PERSONALE CON QUALIFICA DI IMPIEGATO TECNICO

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Regolamento per la disciplina del reclutamento del personale di Istituto Luce Cinecittà S.r.l.

Regolamento per la disciplina del reclutamento del personale di Istituto Luce Cinecittà S.r.l. Regolamento per la disciplina del reclutamento del personale di Istituto Luce Cinecittà S.r.l. PARTE I DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 Procedure di assunzione 1- Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI N. 1 posto di EDUCATRICE/EDUCATORE PER ASILI NIDO IL DIRETTORE

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI N. 1 posto di EDUCATRICE/EDUCATORE PER ASILI NIDO IL DIRETTORE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI N. 1 posto di EDUCATRICE/EDUCATORE PER ASILI NIDO IL DIRETTORE in esecuzione della deliberazione adottata il giorno 15 giugno 2010 verbale n 5 punto 2 del

Dettagli

CONCORSO PUBBLICO PER PROVA PRATICA ATTITUDINALE E COLLOQUIO RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI DISABILI DI CUI ALLA L. 1 OPERATORE

CONCORSO PUBBLICO PER PROVA PRATICA ATTITUDINALE E COLLOQUIO RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI DISABILI DI CUI ALLA L. 1 OPERATORE CONCORSO PUBBLICO PER PROVA PRATICA ATTITUDINALE E COLLOQUIO RISERVATO ESCLUSIVAMENTE AI DISABILI DI CUI ALLA L. 68/99 PER L ASSUNZIONE CON CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO DI N. 1 OPERATORE DI

Dettagli

È BANDITA. Articolo 1 -REQUISITI PER LA COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

È BANDITA. Articolo 1 -REQUISITI PER LA COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO Avviso di Selezione pubblica per titoli e colloquio finalizzata alla formazione di una graduatoria per l assunzione n 4 impiegati d ordine presso l Ufficio di Informazioni Turistico della Città di Alghero,

Dettagli

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione

Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato. Art.1 Ambito di applicazione Regolamento per il reclutamento di ricercatori universitari a contratto a tempo determinato Art.1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina il reclutamento di personale addetto allo svolgimento

Dettagli

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO

COMUNE DI CAPALBIO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I CRITERI E LE MODALITA DI GESTIONE DELLA MOBILITA NEL COMUNE DI CAPALBIO Approvato con deliberazione G.C. n. 174 del 14/10/2010 Art. 1 Principi generali Il presente regolamento

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA REGIONALE ED INTERREGIONALE PER TITOLI E COLLOQUIO PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO N. 25 POSTI DI OPERATORE SOCIO SANITARIO CAT. B LIV.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI E CONFERIMENTO INCARICHI

REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI E CONFERIMENTO INCARICHI REGOLAMENTO PER LE ASSUNZIONI E CONFERIMENTO INCARICHI SOMMARIO Art. 1 Principi generali. Art 2 Requisiti generali. Art 3 Inammissibilità. Art 4 Norme generali di accesso. Art 5 Selezione Pubblica. Art

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO

AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO AZIENDA OSPEDALIERA DI PERUGIA AVVISO PUBBLICO In esecuzione alla deliberazione del Direttore Generale 16 aprile 2015 n. 662, è indetto pubblico avviso - per soli titoli - per la formazione di una graduatoria

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA Servizio Risorse Umane AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA REGIONALE E INTERREGIONALE, TRA AZIENDE ED ENTI DEL COMPARTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO

Dettagli

REQUISITI e MODALITA DI RICERCA

REQUISITI e MODALITA DI RICERCA - AVVISO DI RICERCA DI PERSONALE - Per la copertura di un posto a tempo determinato per 12 mesi di 6 livello professionale del C.C.N.L. dei servizi ambientali - Federambiente, con mansioni di geologo A.AM.P.S.

Dettagli

SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE AVVISO DI MOBILITA FRA ENTI

SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE AVVISO DI MOBILITA FRA ENTI Comune di PISTOIA SERVIZIO PERSONALE, INFORMATICA E COMUNICAZIONE AVVISO DI MOBILITA FRA ENTI PER LA EVENTUALE COPERTURA DI N. 5 POSTI DI APPLICATO AMMINISTRATIVO CAT. B1 A TEMPO PIENO E INDETERMINATO

Dettagli

allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015

allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015 allegato alla determinazione dirigenziale n. 35 del 16/02/2015 Avviso di mobilità volontaria esterna riservato a dipendenti di amministrazioni pubbliche di cui all art. 1 comma 2 del D.Lgs. 165/2001 e

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE

REGOLAMENTO INTERNO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE REGOLAMENTO INTERNO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE Approvato con delibera dell Amministratore Unico n. 40 del 17 ottobre 2013 INDICE Articolo 1 Criteri Generali Pag. 2 Articolo 2 Individuazione delle

Dettagli

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA

COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria. REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA COMUNE DI VALENZA Provincia di Alessandria REGOLAMENTO di MOBILITA ESTERNA TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Oggetto del regolamento TITOLO II MOBILITA ESTERNA Articolo 2 Le assunzioni tramite

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI DIPENDENTI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO E PER LO SCORRIMENTO VERTICALE

REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI DIPENDENTI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO E PER LO SCORRIMENTO VERTICALE REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE DI DIPENDENTI CON CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO E PER LO SCORRIMENTO VERTICALE Indice TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 Ambito di applicazione Art. 2 Definizioni

Dettagli

SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N.

SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. SCADENZA BANDO 14 APRILE 2012 AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI AVVISO PER TITOLI E COLLOQUIO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO DI N. 1 DIRIGENTE MEDICO DI ANANTOMIA PATOLOGICA In esecuzione della deliberazione

Dettagli

PROVINCIA DI TARANTO

PROVINCIA DI TARANTO PROVINCIA DI TARANTO Codice Fiscale 80004930733 AVVISO DI MOBILITA ESTERNA AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. N. 165/2001 PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI FUNZIONARIO AMMINISTRATIVO CAPO UFFICIO STAMPA

Dettagli

AZIENDA FARMACEUTICA MUNICIPALIZZATA SPA

AZIENDA FARMACEUTICA MUNICIPALIZZATA SPA AZIENDA FARMACEUTICA MUNICIPALIZZATA SPA BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI E COLLOQUIO ESCLUSIVAMENTE RISERVATO AL PERSONALE INTERNO A TEMPO INDETERMINATO PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI TERNI SERVIZIO RISORSE UMANE E STRUMENTALI

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI TERNI SERVIZIO RISORSE UMANE E STRUMENTALI AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI TERNI SERVIZIO RISORSE UMANE E STRUMENTALI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI N.1 POSTO DI COLLABORATORE TECNICO-AMMINISTRATIVO CAT. B3. IL DIRIGENTE

Dettagli

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE

REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CATANZARO U.O. GESTIONE RISORSE UMANE IL PRESENTE BANDO E STATO PUBBLICATO SUL BUR CALABRIA, PARTE III, N. 48 DEL 02/12/2011. SCADENZA ORE 12,00 DEL 17/12/2011. AVVISO PUBBLICO, PER TITOLI, PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA VALEVOLE PER

Dettagli

Comune di Campo San Martino PROVINCIA DI PADOVA

Comune di Campo San Martino PROVINCIA DI PADOVA Prot. n. 8041 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE TECNICO, CATEGORIA GIURIDICA C A TEMPO PIENO E INDETERMINATO PRESSO L AREA SERVIZI TECNICI URBANISTICA,

Dettagli

COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza

COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza SETTORE AFFARI GENERALI, ISTITUZIONALI E LEGALI AVVISO PUBBLICO Per l assunzione a tempo determinato di n. 1 Dirigente del III Settore: GOVERNO DEL TERRITORIO. IL DIRIGENTE Visto l art. 110 e l art. 50

Dettagli

È INDETTA. Articolo 1 - REQUISITI PER LA COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

È INDETTA. Articolo 1 - REQUISITI PER LA COSTITUZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI E COLLOQUIO/PROVA PRATICA FINALIZZATA ALLA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER L ASSUNZIONE DI TECNICO AUDIO VIDEO PER L AUDITORIUM DEL COMUNE DI ARZACHENA, GESTITO

Dettagli

Prot. n. 8036 Milano, 07 ottobre 2010

Prot. n. 8036 Milano, 07 ottobre 2010 ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI BRERA Via Brera, 28 Milano 20121 Prot. n. 8036 Milano, 07 ottobre 2010 Selezione pubblica a termini abbreviati per il conferimento di incarichi di Tutorato mediante stipula di

Dettagli

;cüéä Çv t w exzz É VtÄtuÜ t<

;cüéä Çv t w exzz É VtÄtuÜ t< VÉÅâÇx w gtâü tçéät ;cüéä Çv t w exzz É VtÄtuÜ t< 2 SETTORE AREA ECONOMICO - FINANZIARIA SERVIZIO AFFARI DEL PERSONALE AVVISO DI PROCEDURA OBBLIGATORIA DI MOBILITA VOLONTARIA PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO

Dettagli

Delibera 2013/0000318 del 20/12/2013 (Allegato) Pagina 1 di 6

Delibera 2013/0000318 del 20/12/2013 (Allegato) Pagina 1 di 6 Delibera 2013/0000318 del 20/12/2013 (Allegato) Pagina 1 di 6 REGOLAMENTO IN MATERIA DI CONFERIMENTO DI INCARICHI LIBERO PROFESSIONALI, DI COLLABORAZIONE, OCCASIONALI E 15 septies D.Lgs. 502/1992 PRESSO

Dettagli

PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO IN MATERIA DI INSERIMENTO DI PERSONALE NELL ORGANICO DELLA PROVINCIA DI PAVIA

PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO IN MATERIA DI INSERIMENTO DI PERSONALE NELL ORGANICO DELLA PROVINCIA DI PAVIA PROVINCIA DI PAVIA REGOLAMENTO IN MATERIA DI INSERIMENTO DI PERSONALE NELL ORGANICO DELLA PROVINCIA DI PAVIA Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n.233/45230 del 17.06.2010 con contestuale

Dettagli

Art. 1 Posti da coprire

Art. 1 Posti da coprire Bando di concorso pubblico nazionale, per titoli ed esame-colloquio, profilo professionale di Collaboratore tecnico - VI livello - del CCNL EPR con contratto a tempo determinato Art. 1 Posti da coprire

Dettagli

SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI UN FUNZIONARIO PRIMO LIVELLO IN POSSESSO DI LAUREA IN INGEGNERIA

SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI UN FUNZIONARIO PRIMO LIVELLO IN POSSESSO DI LAUREA IN INGEGNERIA SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI UN FUNZIONARIO PRIMO LIVELLO IN POSSESSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ARTICOLO 1 Requisiti per l ammissione alla selezione E indetta una selezione

Dettagli

Regolamento approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione del 15/06/2009

Regolamento approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione del 15/06/2009 Regolamento approvato con Deliberazione del Consiglio di Amministrazione del 15/06/2009 MODALITÀ E CRITERI PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE AI SENSI DELL ART. 18, COMMA 2, DELLA LEGGE 6. 8. 2008, n. 133

Dettagli

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA

ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ASL DELLA PROVINCIA DI LODI AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA In esecuzione della deliberazione n. 265 del 09.09.2015 è indetto ai sensi dell art. 30 comma 2-bis del D.Lgs n. 165/2001 e s.m.i. avviso

Dettagli

Comune di Pula Provincia di Cagliari Corso Vittorio Emanuele n.28 CAP 09010

Comune di Pula Provincia di Cagliari Corso Vittorio Emanuele n.28 CAP 09010 ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE N. 969 DEL 2/12/2012 Comune di Pula Provincia di Cagliari Corso Vittorio Emanuele n.28 CAP 09010 S E T T O R E ECONOMICO FINANZIARIO, RISORSE LOCALI, TRIBUTARIE ED UMANE SERVIZIO

Dettagli

C O M U N E D I C A N O S A D I P U G LI A

C O M U N E D I C A N O S A D I P U G LI A C O M U N E D I C A N O S A D I P U G LI A Art.30 D.Lgs n.165/2001 - Bando di mobilità esterna per la copertura, a tempo pieno e a tempo indeterminato, di n. 1 posto di Istruttore Direttivo Amministrativo

Dettagli

BANDO PER PUBBLICO CONCORSO PER ESAMI PER IL CONFERIMENTO DI N. 3 POSTI DI INFERMIERE PROFESSIONALE - CAT. D1 SI RENDE NOTO

BANDO PER PUBBLICO CONCORSO PER ESAMI PER IL CONFERIMENTO DI N. 3 POSTI DI INFERMIERE PROFESSIONALE - CAT. D1 SI RENDE NOTO OPERA PIA Dott. DOMENICO UCCELLI P.zza Ospedale, 6-28822 CANNOBIO (VB) tel. 0323-71394 fax: 0323-71566 C.F. 84003960030 - P. Iva 01546700038 E-mail: operapiauccelli@libero.it BANDO PER PUBBLICO CONCORSO

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE DI CMV SERVIZI SRL

IL DIRETTORE GENERALE DI CMV SERVIZI SRL SELEZIONE PUBBLICA PER TITOLI ED ESAMI PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA A TEMPO DETERMINATO NEL PROFILO PROFESSIONALE DI ADDETTO ALLE ATTIVITA' DI RACCOLTA PORTA A PORTA RIFIUTI URBANI LIVELLO 2 B

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale (Serie speciale Concorsi ed Esami) n.43 del 2 giugno 2000 SENATO DELLA REPUBBLICA AVVISO DI CONCORSO A SETTE POSTI DI COMMESSO PARLAMENTARE (DI CUI TRE POSTI DI ADDETTO

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI 1 POSTO DI "FARMACISTA-COLLABORATORE" DI FARMACIA IL DIRETTORE

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI 1 POSTO DI FARMACISTA-COLLABORATORE DI FARMACIA IL DIRETTORE BANDO DI CONCORSO PER TITOLI ED ESAMI PER LA COPERTURA DI 1 POSTO DI "FARMACISTA-COLLABORATORE" DI FARMACIA IL DIRETTORE in esecuzione della deliberazione adottata il giorno 17/12/2009, verbale n 20 punto

Dettagli

Comune di Bovolone. Provincia di Verona

Comune di Bovolone. Provincia di Verona AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA VOLONTARIA ESTERNA A TEMPO PIENO NEL PROFILO DI ISTRUTTORE AMMINISTRATIVO CAT. C APPARTENENTE ALLE CATEGORIE PROTETTE DI CUI ALL ART. 1 LEGGE 68/1999 Il Responsabile del Servizio

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 61 DEL 21 NOVEMBRE 2005 CONCORSI

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 61 DEL 21 NOVEMBRE 2005 CONCORSI CONCORSI AZIENDA SANITARIA LOCALE AV/1 - ARIANO IRPINO - Avviso pubblico, per titoli e prova colloquio, riservato agli aventi diritto al collocamento obbligatorio al lavoro ai sensi della legge 12/03/1999,

Dettagli

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue:

Il/La sottoscritto/a chiede di essere ammesso alla selezione sopra citata e a tal fine dichiara quanto segue: Si raccomanda di riportare in maniera completa e leggibile i dati. Spazio riservato all ufficio concorsi Spazio riservato al Protocollo Generale PROT. N. 3-11/10/11/2 ISTR_TECN_GEOM AL COMUNE DI TRIESTE

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI DIRIGENTE PSICOLOGO DA ASSEGNARE ALLA

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI DIRIGENTE PSICOLOGO DA ASSEGNARE ALLA AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U..O. Amm.ne Gestione e sviluppo Risorse Umane/ Milano, 20 febbraio 2008 CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI DIRIGENTE

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DIRIGENTE. Revisione n 1. codice revisione Data REG 10 1 15/09/15

REGOLAMENTO INTERNO PER IL RECLUTAMENTO DEL PERSONALE DIRIGENTE. Revisione n 1. codice revisione Data REG 10 1 15/09/15 REG 0 Data emissione: Pag / 6 codice revisione Data REG 0 Titolo REGOLAMENTO INTERNO PER IL RECLUTAMENTO Descrizione delle modifiche dell ultima revisione Corretti alcuni refusi e imprecisioni, e reso

Dettagli

Regione Lombardia AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA Sede legale e amministrativa: Via Stelvio, 25-23100 SONDRIO

Regione Lombardia AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA Sede legale e amministrativa: Via Stelvio, 25-23100 SONDRIO Regione Lombardia AZIENDA OSPEDALIERA DELLA VALTELLINA E DELLA VALCHIAVENNA Sede legale e amministrativa: Via Stelvio, 25-23100 SONDRIO In esecuzione dell atto deliberativo n. 1244 del 19/12/2014, è indetto

Dettagli

La Società ADE S.p.A., con sede operativa in Viale Villetta 31/a, Parma CF e P.IVA 02319580342 RENDE NOTO

La Società ADE S.p.A., con sede operativa in Viale Villetta 31/a, Parma CF e P.IVA 02319580342 RENDE NOTO BANDO DI SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI QUADRO AMMINISTRATIVO A TEMPO INDETERMINATO PER L AREA BILANCIO, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE La Società ADE S.p.A., con sede

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SETTORE FINANZIARIO

IL RESPONSABILE DEL SETTORE FINANZIARIO AVVISO DI MOBILITA ESTERNA VOLONTARIA EX ART. 30 COMMA 2 BIS DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 165/2001, PER LA COPERTURA DEL POSTO DI PROFESSIONISTA TECNICO, CATEGORIA GIURIDICA D3, A TEMPO INDETERMINATO E PARZIALE

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE

IL DIRETTORE GENERALE Avviso di selezione di n 1 Collaboratore Segreteria - Profilo professionale Collaboratore Servizi Amministrativi Cat. B 3 - presso l Agenzia per la formazione, l orientamento e il lavoro della Provincia

Dettagli