Le nuove caldaie: tecnologia,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le nuove caldaie: tecnologia,"

Transcript

1 #75 OTTOBRE 14 Le nuove caldaie: tecnologia, In questo speciale daremo uno sguardo alle tipologie di caldaie presenti sul mercato, analizzandone brevemente le caratteristiche, ma cercheremo anche di illustrare le ultime novità legislative e tecnologiche inerenti alla produzione, installazione e manutenzione di caldaie. IN QUESTO SPECIALE Caldaie e innovazioni: nuove tecnologie per una maggiore efficienza energetica Vaillant,140 anni di storia, guardando sempre al futuro Intervista a Stefano Negri Direttore Marketing Vaillant Group Italia PRODOTTI IN PRIMO PIANO

2 expoclima.net Caldaie e innovazioni: nuove tecnologie per una maggiore efficienza energetica Tecnologie nel mercato, ultime e future disposizioni di legge Utilizzo di fonti rinnovabili, periodicità di manutenzione, rendimenti degli impianti elevati, esigenze particolareggiate, introduzione di nuove leggi e regolamenti italiani ed europei, ristrutturazione di impianti esistenti: ecco alcuni aspetti che in questi ultimi anni hanno portato i produttori di caldaie a sviluppare prodotti innovativi, realizzando soluzioni diverse per soddisfare le rinnovate esigenze del mercato. Giusto per fornire un dato statistico, nel territorio italiano, sono attualmente installate più di 19 milioni di caldaie, a servizio sia di impianti autonomi, sia centralizzati. La maggior parte è però composta da sistemi obsoleti, con rendimenti bassi e consumi ed emissioni in ambiente elevati; sistemi che in qualche anno con tutta probabilità saranno sostituiti da nuovi generatori. In questo scritto, allora, tratteremo delle tipologie di caldaie presenti sul mercato, in particolare di quelle meno conosciute analizzandone brevemente le caratteristiche, ma anche illustreremo le ultime novità legislative inerenti alla produzione, installazione e manutenzione di caldaie. produzione e distribuzione dell energia elettrica che ci arriva in casa. Secondo gli ultimi dati forniti dall autorità per l energia elettrica, il rendimento del sistema elettrico italiano è il 46%. Ne consegue che per produrre calore con una caldaia elettrica, si cede all ambiente circa il 50% dell energia disponibile alla fonte: un rendimento nettamente inferiore anche ad una tradizionale caldaia a gas. È per questo motivo che l utilizzo di questi generatori è limitato alle applicazioni per le quali l utilizzo di altre fonti di calore non è possibile, né lo è economicamente e/o fisicamente l utilizzo di generatori di calore diversi (es. pompe di calore). Se si pensa che per produrre acqua calda sanitaria istantanea per un normale rubinetto di casa (0,1 l/s), considerando una temperatura di uscita di 40 e di entrata in caldaia di 15, servirebbe una potenza almeno pari a: Lasciamo quindi da parte i generatori a gas più comuni nel mercato: le caldaie a gas tradizionali e a condensazione. Il loro funzionamento, le caratteristiche e i campi di utilizzo sono ormai ben noti non solo ai tecnici del settore. Diamo invece uno sguardo alle altre tipologie. CALDAIE ELETTRICHE La caldaia elettrica consiste, in sostanza, in una resistenza elettrica che riscalda il fluido termovettore dell impianto (acqua). A fronte di un rendimento dell apparecchio pari a circa il 100%, allineato a quello di tutte le macchine elettriche, bisogna però considerare anche il rendimento di Fonte: Elterm Fonte: Ekco 2

3 ARTICOLO TECNICO INTERVISTA PRODOTTI EVENTI IN AGENDA 0,1 * 4186 * (40-15) = W, appare evidente che, con le potenze elettriche erogate dai contatori più comuni, è impossibile l utilizzo di una caldaia elettrica per la produzione istantanea di acqua calda sanitaria. Nel mercato, infatti, si trovano caldaie elettriche per solo riscaldamento; per la produzione di acqua calda sanitaria, si deve ricorrere ad accumuli tradizionali con serpentine, con resistenze elettriche, o tank in tank. CALDAIE A DOPPIA CONDENSAZIONE (A CONDENSAZIONE TOTALE) SI tratta di caldaie a gas a condensazione dotate di uno scambiatore con due circuiti: una tubazione è dedicata all impianto di riscaldamento, e una seconda, invece, produce acqua calda sanitaria. In questo modo entrambi i circuiti (riscaldamento e acqua sanitaria) possono sfruttare il calore latente di condensazione dei fumi: il flusso di acqua sanitaria viene riscaldato direttamente nel corpo caldaia raffreddando, allo stesso modo del funzionamento in riscaldamento, i gas di combustione, portandoli a condensazione. Non sono così necessari altri scambiatori né la valvola a 3 vie utilizzati nelle caldaie più comuni. In termini energetici ne consegue un efficienza per la produzione di acqua calda sanitaria fino al 20% maggiore rispetto ad una caldaia tradizionale. per produrre calore. Normalmente quando si parla in termini energetici dell idrogeno, si pensa alla produzione di energia Fonte: Giacomini elettrica tramite le celle a combustibile. Le caldaie ad idrogeno introducono in aggiunta un sistema diverso che sfrutta la combustione senza fiamma dell idrogeno per produrre calore. Il processo di trasformazione in energia termica passa attraverso un prima trasformazione della molecola d acqua in ossigeno ed idrogeno, lo stoccaggio di quest ultimo, e la combustione dello stesso senza fiamma, in un componente chiamato combustore, con temperature in uscita di C. SISTEMI A ZEOLITE C è chi le chiama caldaie e chi pompe di calore. In realtà sono sistemi ibridi che per funzionare hanno bisogno di una caldaia a condensazione a gas e di una fonte rinnovabile, tipicamente i pannelli solari termici. I sistemi a zeolite sfruttano il principio dell adsorbimento delle molecole d acqua sulla superficie di un materiale poroso chiamato zeolite. In sostanza le molecole d acqua che vengono adsorbite, vengono frenate bruscamente dal loro moto libero, trasformando l energia cinetica in energia termica. Il rendimento energetico potenzialmente, al netto delle perdite, può arrivare al 140%. Fonte: Intergas CALDAIE A IDROGENO Sono un sistema innovativo le cui installazioni sono ancora limitate, che sfrutta, appunto, le proprietà dell idrogeno Fonte: Vaillant Fonte: Viessmann 3

4 expoclima.net CALDAIE A BIOMASSA LEGNOSA Ricadono in questa categoria le caldaie a legna, pellet e cippato. Questi generatori di ultima generazione non hanno niente a che fare con le vecchie stufe e caldaie a legna: i rendimenti sono molto più alti e il problema di emissioni, soprattutto di particelle sottili, è ormai storia passata. Tra l altro, la combustione di biomasse legnose non immette nuove quantità di CO2 nell atmosfera rispetto a quanto si avrebbe dal processo di decomposizione delle piante stesse. In questi ultimi anni si sono evolute notevolmente, tramite l applicazione di diverse tecnologie quali la fiamma rovescia o gassificazione di legno, l utilizzo di sonde lambda, la pulizia automatica della griglia e degli scambiatori, l utilizzo di particolari accorgimenti che le rendono più sicure e durature, come l evitare il ritorno di fiamma, il controllo della temperatura dei fumi e il sistema anticondensa. Anche nelle caldaie a biomassa legnosa alcune ditte sfruttano il recupero del calore latente di condensazione dei fumi per aumentarne l efficienza. Ne è migliorata anche l autonomia, che poteva essere l elemento decisionale sull installazione delle stesse, mediante vani di carico più capienti o serbatoi con annesso sistema di trasporto del combustibile. SISTEMI IBRIDI Se ne è già accennato in altri speciali, ma, visto che, comunque sia, almeno uno dei componenti è una caldaia, meritano di essere oggetto anche del presente. Si possono sostanzialmente suddividere in due categorie: i sistemi che utilizzano la caldaia a combustibili fossili come generatore alternativo a quello principale, e quelli che utilizzano la caldaia qualora ce ne sia una convenienza economica ed energetica. Tra i primi troviamo i sistemi con caldaie a biomasse legnose associate a caldaie a combustibile fossile (metano, gpl, gasolio), nei quali l utilizzo di queste ultime interviene solamente esaurita la scorta nel vano di carico di legna, pellet o cippato. Tra i secondi si racchiudono tutti i sistemi che associano pompe di calore, caldaie a combustibile fossile e altre fonti rinnovabili. In quest ultima casistica le modalità di funzionamento nei casi più comuni di associazione pompa di calore caldaia, sono essenzialmente tre: determinata temperatura esterna, la pompa di calore si spegne e il calore viene generato solamente dalla caldaia. determinata temperatura esterna, i due generatori di calore funzionano in parallelo. di temperatura si ha il funzionamento solamente di pompa di calore, solamente della caldaia o di entrambi in parallelo. ULTIME DISPOSIZIONI LEGISLATIVE IN MATERIA DI CALDAIE In questa parte vedremo quali sono le disposizioni introdotte in questi ultimi anni da leggi, decreti e delibere limitatamente alla produzione, installazione e manutenzione di caldaie. Daremo anche uno sguardo ai nuovi regolamenti europei che normeranno la produzione di caldaie dal PERIODICITÀ DEI CONTROLLI DI EFFICIENZA ENERGETICA E VALORI MINIMI DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE Il D.P.R. 74/2013 all art. 8 definisce le modalità di controllo dell efficienza energetica degli impianti. Nell allegato A è indicata la periodicità dei controlli, in funzione della tipologia di generatore di calore; all allegato B, i rendimenti minimi di combustione. I controlli di efficienza energetica devono essere condotti in occasione degli interventi di controllo e manutenzione, alla prima accensione dell impianto, in caso di sostituzione del generatore di calore, e in caso di interventi che possano modificare l efficienza energetica dell impianto. Gli impianti soggetti ai controlli sono quelli di climatizzazione invernale con potenza termica utile nominale maggiore a 10 kw e quelli di climatizzazione estiva di potenza termica utile nominale maggiore a 12 kw. I controlli di efficienza energetica, inoltre, non riguardano solamente il generatore di calore, ma anche la presenza e la funzionalità dei sistemi di regolazione della temperatura, e dei sistemi di trattamento dell acqua, ove previsti. 4

5 ARTICOLO TECNICO INTERVISTA PRODOTTI EVENTI IN AGENDA Periodicità dei controlli di efficienza energetica Tipologia impianto Alimentazione Potenza termica [kw] Cadenza dei controlli di efficienza energetica [anni] Rapporto di controllo di efficienza energetica Impianti con generatore di calore a fiamma Impianti con macchine frigorifere / pompe di calore Generatori alimentati a combustibile liquido o solido Generatori alimentati a gas, metano o GPL Macchine frigorifere e/o pompe di calore a compressione di vapore ad azionamento elettrico e macchine frigorifere e/o pompe di calore ad assorbimento a fiamma diretta Pompe di calore a compressione di vapore azionate da motore endotermico Pompe di calore ad assorbimento alimentate con energia termica 0<P<100 2 P Tipo 1 0<P<100 4 P Tipo 1 12<P<100 4 Tipo 2 P P 12 4 Tipo 2 P 12 2 Tipo 2 Impianti alimentati da teleriscaldamento Sottostazione di scambio termico da rete ad utenza P>10 4 Tipo 3 Impianti cogenerativi Microcogenerazione Pel<50 4 Tipo 4 Unità cogenerative Pel 50 2 Tipo 4 P - Potenza termica utile nominale Pel - Potenza elettrica nominale Valori minimi consentiti del rendimento di combustione Tipologie di generatori di calore Data di installazione Valore minimo consentito del rendimento di combustione [%] Generatore di calore (tutti) prima del 29/10/ log Pn Generatore di calore (tutti) dal 29/10/1993 al 31/12/ log Pn Generatore di calore standard dal 01/01/1998 al 07/10/ log Pn Generatore di calore a bassa temperatura dal 01/01/1998 al 07/10/ ,5 + 1,5 log Pn Generatore di calore a gas a condensazione dal 01/01/1998 al 07/10/ log Pn Generatore di calore a gas a condensazione dal 08/10/ log Pn Generatore di calore (tutti, salvo i generatori di calore a gas a condensazione) dal 08/10/ log Pn Generatori ad aria calda prima del 29/10/ log Pn Generatori ad aria calda dopo il 29/10/ log Pn Per valori di Pn superiori a 400kW si applica il limite massimo corrispondente a 400 kw 5

6 expoclima.net Si ricorda, che, ai sensi dell art. 4 comma 6 del D.P.R. 59/2009, nel caso di sostituzione del generatore di calore, il rendimento termico utile al 100% del generatore (caldaia) deve essere: ηu log (Pn) Nei casi in cui non sia possibile rispettare questo parametro, è ammesso un rendimento a carico parziale (30% della Potenza termica utile nominale) maggiore a log(pn); deve però essere redatta una relazione dettagliata che motivi la deroga. Nel caso di pompa di calore, deve essere: ηu log (Pn). LIBRETTO DI IMPIANTO Il libretto di impianto è stato introdotto dal D.P.R. 74/2013, che come già visto, definisce anche le modalità di controllo e ispezione. La prima versione del libretto appare però con il D.M. 10/02/2014 che introduce i modelli e ne rende obbligatorio l adeguamento entro il primo giugno Con il D.M. 20/06/2014 questa data è stata poi traslata al 15/10/2014. Per ultima la Regione Veneto, con Delibera di Giunta Regionale D.G.R.V. n del 28/07/2014 riapprova il libretto di impianto per rimediare alcuni refusi di stampa del modello ministeriale e precisare le istruzioni per la compilazione. DEROGHE ALLO SCARICO IN COPERTURA DEI PRODOTTI DELLA COMBUSTIONE Il recente D.Lgs. 102/2014, all art. 14, commi 8 e 9, integra quanto disposto dal D.P.R. 412/1993 già modificato dalla L. 90/2013, sulle deroghe allo scarico dei prodotti della combustione con sbocco sopra la copertura. In linea generale, rimane comunque l obbligo discarico dei fumi con sbocco sopra il tetto dell edificio, alle quote e distanze minime prescritte dalla UNI Si riporta uno schema riassuntivo delle deroghe previste dai tre riferimenti normativi e degli obblighi a cui è necessario adempiere. DEROGHE a) Sostituzione di generatori di calore individuali installati in data antecedente al 31/08/2013, con scarico a parete o in canna collettiva ramificata OBBLIGHI Installazione di generatori di calore a gas a camera stagna con rendimento superiore a quanto previsto all'art. 4, comma 6, lettera a) del D.P.R. 59/2009 ( _> log Pn, dove log Pn è logaritmo in base 10 della potenza utile nominale del generatore, espressa in kw). b) Incompatibilità dello scarico dei prodotti della combustione con sbocco sopra il tetto con norme di tutela degli edifici oggetto dell'intervento, adottate a livello nazionale, regionale o comunale Installazione di generatori di calore a gas a condensazione i cui prodotti della combustione abbiamo emissioni medie ponderate di ossidi di azoto non superiori a 70 mg/kwh, misurate secondo le norme di prodotto vigenti. c) Impossibilità tecnica a realizzare lo sbocco sopra il colmo del tetto, attestata e asseverata dal progettista d) Ristrutturazioni di impianti termici individuali già esistenti, siti in stabili plurifamiliari, qualora nella versione iniziale non dispongano già di camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione con sbocco sopra il tetto dell'edificio, funzionali e idonei o comunque adeguabili alla applicazione di apparecchi a condensazione. e) Installazione di uno o più generatori ibridi compatti, composti almeno da una caldaia a condensazione a gas e da una pompa di calore e dotati di specifica certificazione di prodotto. Installazione di generatori di calore a gas a condensazione i cui prodotti della combustione abbiamo emissioni medie ponderate di ossidi di azoto non superiori a 70 mg/kwh, misurate secondo le norme di prodotto vigenti, e pompe di calore il cui rendimento sia superiore a quello previsto all'art. 4, comma 6, lettera b), del D.P.R. 59/2009 ( _u > log Pn ; dove log Pn è il logaritmo in base 10 della potenza utile nominale del generatore, espressa in kw) In corsivo le integrazioni introdotte dal D.Lgs. 102/

7 ARTICOLO TECNICO INTERVISTA PRODOTTI EVENTI IN AGENDA REGOLAMENTI PER L'ETICHETTATURA ENERGETICA E LA PROGETTAZIONE ECOCOMPATIBILE L'Unione Europea nel mese di Settembre 2013 ha pubblicato in Gazzetta Ufficiale quattro regolamenti che integrano due direttive (la 2009/125/CE e la 2010/30/CE) sull'etichettatura energetica e sulla progettazione ecocompatibile di apparecchi per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria. Si parla non solo di Caldaie, ma anche di Pompe di Calore e cogeneratori. I regolamenti sono i n. 811/2013 e 812/2013, che introducono un sistema unico di etichettatura dei generatori (simile a quanto si fa adesso per gli elettrodomestici) per consentirne un confronto in termini energetici, e i n. 813/2013 e 814/2013 che introducono livelli di prestazioni minime per la progettazione ecocompatibile e quindi per la commercializzazione dei generatori. Successivamente al 26 Settembre 2015, data di entrata in vigore dei regolamenti, sono state fissate altre date (26 Settembre 2017, 26 Settembre 2018 e 26 Settembre 2019) che introducono livelli prestazionali minimi nuovi e sempre più restrittivi per arrivare ad un taglio delle classi energetiche meno performanti e a ridotte emissioni di inquinanti. ALTRE NORMATIVE portata termica nominale maggiore di 70 kw ma non maggiore di 300 kw; e manutenzione; maggiore di 300 kw, ma non maggiore di kw; minore o uguale a 10 MW e temperatura massima di esercizio di 110 C; prova; Misurazioni; decreto medesimo. 7

8 expoclima.net Vaillant 140 anni di storia, guardando sempre al futuro Intervista a Stefano Negri - Direttore Marketing Vaillant Group Italia Vaillant è sinonimo di qualità tedesca per la produzione di apparecchi per la climatizzazione invernale ed estiva: da quasi 150 anni, infatti, la multinazionale tedesca produce apparecchi e accessori presenti nelle case di molti italiani, europei e non solo. Per questo Speciale abbiamo quindi chiesto al direttore marketing Italia della multi-nazionale tedesca un parere sul passato e sul futuro di questa tecnologia Vaillant ha recentemente festeggiato con un evento a Milano i suoi 140 anni. Quali sono state, in quasi un secolo e mezzo, le innovazioni tecnologiche più importanti? «Si, 140 anni di innovazione responsabile che l azienda ha voluto festeggiare un percorso di successi che inizia nel 1874, anno in cui Johann Vaillant fonda l azienda di famiglia. 20 anni dopo ottiene il brevetto per lo scaldabagno a gas a camera stagna mentre il 1924 vede la nascita della prima caldaia per il riscaldamento domestico. Ed è solo l inizio. Vaillant non ha mai smesso di crescere, di pensare, di creare, destinando sempre di più gli investimenti nella produzione e sviluppo di energie rinnovabili, come pompe di calore, collettori solari e sistemi innovativi orientati al futuro. Tra i vari prodotti all avanguardia ci tengo a sottolineare i sistemi a zeolite, i sistemi di riscaldamento basati su celle a combustibile e la micro-cogenerazione». L efficienza energetica della tecnologia applicata alle caldaie a gas è ormai arrivata al limite fisico dello sviluppo. Lo dimostra il ridotto incremento di rendimento negli apparecchi di questi ultimi anni. Ci sono tecnologie in fase di studio, che, a partire dalle caldaie a condensazione, porteranno ad avere efficienze maggiori? «In realtà la nostra ricerca e sviluppo sta sviluppando nuove tecnologie per incrementare l efficienza delle caldaie a condensazione. Vorrei, infatti, ricordare che abbiamo un ingente parco di caldaie installate sul territorio nazionale e che queste verranno in futuro sostituite con caldaie a condensazione. Da qui la necessità di sviluppare ulteriormente questa tecnologia per abbattere emissioni di CO2 e diminuire i 8

9 ARTICOLO TECNICO INTERVISTA PRODOTTI EVENTI IN AGENDA consumi, avendo sempre uno sguardo rivolto al futuro. Lo sviluppo di tecnologie quali pompe di calore, zeolite, geotermia, micro-generazione e celle a combustibile sono solo alcuni esempi di nuovi prodotti che verranno sempre più utilizzati nelle nuove costruzioni per raggiungere un altissima efficienza di sistema». I primi rivali delle caldaie a condensazione sembrano essere nel mercato le pompe di calore, che però trovano qualche difficoltà nei climi più freddi ed umidi. Cosa ne pensa? Quali sono, a suo parere le tecnologie da applicare? «Certamente il mercato delle pompe di calore è in crescita. Questo però è legato soprattutto allo sviluppo del mercato delle nuove costruzioni, mercato che sta affrontando la peggiore crisi dal 1970 ad oggi. Sempre per il mercato delle nuove costruzioni, altre tecnologie quali sistemi ibridi con pompa di calore, gas, solare termico e fotovoltaico, stanno prendendo sempre più piede. Chi saprà innovare costantemente sarà il vero protagonista di questo mercato». La pubblicazione dei regolamenti sull etichettatura energetica e la progettazione ecocompatibile degli apparecchi per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria cosa comporterà nella tecnologia applicata alle caldaie? «La nuova normativa europea entrerà in vigore a Settembre 2015 e comporterà l introduzione di nuovi requisiti per la certificazione CE dei prodotti e una nuova etichettatura energetica per identificarne l efficienza. Ad esempio non sarà più possibile produrre caldaie tradizionali a tiraggio forzato, oggi le più vendute sul nostro mercato. In caso di mera sostituzione saranno quindi disponibili solo caldaie a condensazione. Oltre a questa importante novità di prodotto avremo anche l etichettatura energetica non solo di prodotto, ma anche di sistema. Le esigenze variano comunque molto dal Nord al Sud Italia per condizioni atmosferiche esterne e irraggiamento solare. A questo dobbiamo aggiungere le condizioni dell isolamento dell abitazione e dell impianto di riscaldamento in alta o bassa temperatura e altro ancora. Considerando tutte queste variabili, non è detto che la tecnologia a più alta efficienza sia anche la migliore: ecco perché la consulenza di un professionista diventa fondamentale per individuare la tecnologia più idonea al singolo impianto/ abitazione.». Quanto hanno inciso nella vendita di caldaie le varie forme di incentivazione? «Il mercato delle caldaie negli ultimi anni ha subito una forte contrazione, rispecchiando in pieno la crisi economica italiana. Sicuramente l incentivazione ha portato un contributo, ma manca la ripresa economica del paese». Cosa differenzia i vostri prodotti dalla concorrenza? «Molto semplice: 140 di esperienza e di innovazione». Quali sono, a suo parere, tenendo conto anche dell investimento economico iniziale, le più idonee tecnologie applicabili all utilizzo di caldaie per poter ottemperare agli obblighi normativi sulle fonti rinnovabili? «Dobbiamo diversificare la risposta tenendo in considerazione la tipologia di abitazione. Per abitazioni esistenti, in caso di mera sostituzione, verranno utilizzate prevalentementente caldaie a condensazione. Se invece parliamo del mercato delle nuove costruzioni, è obbligatorio l utilizzo di fonti rinnovabili per coprire parte della richiesta di riscaldamento, condizionamento e produzione di acqua calda. Questi vincoli sono molto rigidi e lo diventeranno ancor di più nei prossimi anni. La combinazione di tecnologie e materiali utilizzati contribuirà al raggiungimento dell efficienza complessiva dell abitazione. I sistemi che andranno per la maggiore saranno quelli che uniscono diversi tipi di tecnologie quali pompa di calore, fotovoltaico, solare termico, caldaie a condensazione, bollitori, il tutto gestito da una centralina di termoregolazione per gestire al meglio l intero sistema». 9

10 expoclima.net Victrix TT, il top della tecnologia Immergas 100% made in Italy Victrix TT di Immergas è la caldaia simbolo del 50 anniversario del noto brand italiano, completamente made in Italy. Progettata per i professionisti più esigenti e costruita conformemente alle nuove linee di produzione altamente automatizzate e ricche di controlli elettronici dell azienda, Victrix TT rappresenta il top della tecnologia Immergas per il riscaldamento. Dal design particolarmente curato, Victrix TT è la caldaia a condensazione di Immergas per il solo riscaldamento, con un range di potenza modulante compreso tra %. La distinguono dalle altre caldaie il nuovo scambiatore primario a condensazione, il sistema elettronico di controllo combustione autoadattante a iniezione elettronica e la grande flessibilità. Grazie alle notevoli prestazioni di rendimento termico, l installazione di Victrix TT permette di innalzare la classe energetica dell edificio, aumentandone così il valore. Con la nuova App facile e intuitiva di Immergas, disponibile dal 2015, è possibile gestire Victrix TT anche a distanza, tramite tablet e smartphone. L applicazione consente agli utenti di navigare in sicurezza e regolare la caldaia in qualsiasi momento e da qualunque luogo. Perché scegliere Victrix TT di Immergas? modulo a condensazione in lega speciale, resistente alla corrosione; stagionali, riducendo le spese di esercizio; elettronica, grazie alla quale non è più necessaria la sostituzione degli ugelli in cambio di gas; parzialmente protetto. L azienda Fondata nel 1964, Immergas è tra le principali aziende europee che operano nel settore del riscaldamento con posizioni di vertice in Italia e in diversi paesi europei nel comparto delle caldaie a gas innovative. Dal 2010 è attiva nel settore delle energie rinnovabili con la divisione ImmerEnergy che realizza impianti fotovoltaici di alta potenza e affronta le tematiche dell efficientamento energetico degli edifici. Immergas progetta e produce sistemi di gestione delle fonti energetiche che abbinano caldaie a gas, pompe di calore, sistemi solari e fotovoltaici, soluzioni tecnologiche per la produzione di acqua calda sanitaria, per realizzare sistemi di climatizzazione a bassissimo impatto ambientale e ridotti consumi. Il Gruppo Immerfin è una multinazionale a controllo famigliare che controlla Immergas in Italia e Immergas Europe in Slovacchia. Il Gruppo ha registrato nel 2013 un fatturato consolidato di 226 milioni di euro. Gli addetti sono complessivamente 700 in due stabilimenti (Italia e Slovacchia) e le attività industriali in fase di start up in Medio Oriente. Immergas è la principale società del Gruppo Immerfin e controlla al 100% 9 filiali commerciali in Europa e 1 in Cina. 10 Immergas Spa - Via Cisa Ligure Brescello Re - ITALIA Scopri Immergas su

11 ARTICOLO TECNICO INTERVISTA PRODOTTI EVENTI IN AGENDA La proposta di Parigi Industry per il mondo del gas: ampliata la serie di tubi SIM-G e TAM L innovativa proposta di Parigi Industry, azienda leader nella produzione di tubi flessibili trecciati per il settore idrotermosanitario, dedicata al mondo del gas si caratterizza per importanti ampliamenti nelle serie di tubi SIM-G e TAM. La gamma di tubi SIM-G, prodotti in conformità alla UNI 11353, rappresenta la risposta di Parigi Industry alle esigenze di massima sicurezza e affidabilità del sistema caldaia. Caratterizzandosi per estensibilità, flessibilità e durata nel tempo, la serie di tubi SIM-G, interamente metallici con rivestimento ad alto potere isolante, è in grado di soddisfare ogni richiesta di collegamento tra la rete del gas e le caldaie murali. I tubi SIM-G, con raccordi in acciaio inox AISI 303, sono disponibili nei diametri ½, ¾ e 1, e presentano un soffietto con rivestimento poliolefinico da 12, 16 (novità), 20 e 25 mm; il raggio di curvatura è rispettivamente di 23, 25, 27 e 30 mm. Molteplici le lunghezze a catalogo: mm, mm, mm e mm. Progettati con saldatura T.I.G., i tubi SIM-G hanno una pressione d esercizio di 0,5 bar, mentre la temperatura ambiente di installazione è compresa tra -5 e +70 C. I tubi della serie TAM, invece, idonei per il collegamento tra la rete idrica e le caldaie murali, sono caratterizzati da un flessibile metallico estensibile con soffietto in acciaio inox AISI 303, da 13, 16, 20, 25, 32, 40 e 50 mm, disponibile nei diametri ½, ¾ e 1, con un raggio di curvatura rispettivamente di 23, 27, 30, 33, 40, 50 e 60 mm. Anche in questo caso, molteplici sono le lunghezze a catalogo: mm, mm, mm, mm e mm. Progettati con saldatura T.I.G., i tubi della serie TAM di Parigi Industry hanno una pressione d esercizio di 10, 6, 4 o 3 bar; la temperatura ambientale di installazione è compresa invece tra -5 e +150 C. L azienda Nel 1950, Parigi Group International S.p.A., azienda che ha sede a Monza e Soncino, inizia la propria attività producendo tubi in plastica per fornelli e cucine a gas. Dopo cinque anni, Parigi brevetta il primo flessibile in gomma per rubinetti e i successivi vent anni di attività vengono dedicati alla ricerca e allo sviluppo di nuovi prodotti. Il 1975 vede la creazione di un altro brevetto: Parinox, il flessibile per rubinetti in gomma ricoperta con una treccia in acciaio inox, che farà conoscere l azienda in tutto il mondo e le darà grande successo. Oggi Parigi è azienda leader nel settore dei tubi flessibili trecciati, con una produzione che supera i 25 milioni di tubi all anno e una gamma molto vasta. Parigi, con il passare degli anni, ha diversificato la propria produzione con tubi per differenti applicazioni, in una vasta gamma di diametri e raccordi. Il catalogo Parigi è oggi estremamente ricco e comprende flessibili per rubinetti di ogni tipo, per scaldabagni, lavatrici, lavastoviglie e macchine da caffè; tubi doccia ed estraibili cucina; flessibili metallici per piani di cottura, cucine a gas, caldaie d appartamento e impianti a vapore. Parigi realizza anche prodotti non a catalogo seguendo le specifiche tecniche del cliente. Parigi Industry Srl - Via Velleia Monza MB - ITALIA Tel Scopri Parigi Industry su 11

12 expoclima.net Innovation Technology Chemist 500: l ultima evoluzione di analizzatori di combustione palmari di Seitron S.p.A. Le nuove tipologie di caldaie a condensazione necessitano di un accurata regolazione e di una regolare manutenzione per garantire rendimenti elevati e soddisfare le esigenze sempre più pressanti di risparmio energetico e riduzione dell inquinamento atmosferico, causato dallo scarico dei fumi di combustione nell atmosfera. Lo strumento principale per soddisfare tali esigenze è rappresentato dall analizzatore di combustione. Seitron S.p.A., leader italiano nella costruzione di analizzatori di combustione portatili, presenta l ultima evoluzione della gamma di analizzatori palmari, Chemist 500. Lanciati per la prima volta sul mercato in occasione di Expocomfort 2004, gli analizzatori di combustione della serie Chemist 500 hanno mantenuto da allora la loro caratteristica esterna più evidente: la stampante integrata allo strumento, una costante degli analizzatori del gruppo Seitron. Le altre caratteristiche che distinguono gli analizzatori di combustione Chemist 500 di Seitron S.p.A. dalle analoghe strumentazioni oggi in commercio sono: campo di misura; dall utilizzatore; UNI 10845; salvataggio delle analisi effettuate. La gamma prodotti Seitron Valigia in plastica rigida Analizzatore Chemist 500 con stampa del rapporto su poliestere termico Kit completo Analizzatore Chemist Seitron Spa - Via Prosdocimo Bassano del Grappa Vi - ITALIA Scopri Seitron su

13 ARTICOLO TECNICO INTERVISTA PRODOTTI EVENTI IN AGENDA Smile Solar SK, la caldaia a condensazione di Baltur per il comfort abitativo Smile Solar SK di Baltur è una caldaia all avanguardia, soluzione ideale per l integrazione in impianti solari e per soddisfare le esigenze di flessibilità tipiche dell impiantistica attuale, sia in nuove installazioni, sia in sostituzione delle caldaie esistenti. Progettata per fornire un elevata efficienza energetica grazie al circolatore modulante, già conforme alla direttiva europea ErP 2015 per il risparmio energetico, Smile Solar SK consente di regolare la potenza del sistema in una scala da 1 a 10 sulla base delle richieste dell impianto stesso, eliminando quindi accensioni e spegnimenti repentini. La caldaia a condensazione di Baltur è dotata del tasto Caldo subito, che permette di avere acqua calda sanitaria pronta all uso, e di un timer di regolazione per controllarne l erogazione, mantenendo un elevato comfort di utilizzo. La caldaia è dotata anche di una particolare turbina che misura la quantità di acqua utilizzata e attiva l impianto, anche in caso di piccoli prelievi. I vantaggi di Smile Solar? che in sanitario; sistema termico solare; di ristrutturazione; luogo parzialmente coperto; variabili da 2,7 a 34,7 kw. Thision L di Elco Italia, verso una nuova generazione di caldaie a gas a condensazione Thision L di Elco Italia è la nuova generazione di caldaie murali a condensazione a gas per il riscaldamento, sviluppata specificamente per soddisfare le esigenze installative di impianti termici di media e grossa potenza. La serie Thision L di Elco Italia coniuga la massima flessibilità impiantistica con prestazioni costanti ed elevate nel tempo. La nuova gamma di caldaie a gas a condensazione di Elco assicura rendimenti medi stagionali elevati grazie all affidabile scambiatore in acciaio inox a doppia elica che, insieme all alto livello di modulazione del sistema di combustione premiscelato alimentato a gas metano, consente al sistema di regolare automaticamente il fabbisogno di calore a seconda delle diverse esigenze. Thision L, disponibile in potenze da 65 a 145 kw (con possibilità di realizzare cascate in linea o a schiena), è la soluzione ideale per il riscaldamento che garantisce: alle elevate performance di funzionamento (+109,9%); nocive ben al di sotto dei limiti di legge per il raggiungimento della Classe 5 (30 mg/ kwh); singola o in cascata e manutenzione. Grazie al loro elevato rendimento utile (classificazione 4 stelle secondo Direttiva 92/42/CEE) e alle ridotte emissioni di ossidi di azoto e di carbonio nell atmosfera (classe NOX 5 secondo UNI EN483 fino a 70 kw), le caldaie della serie Thision L di Elco si sono brillantemente imposte come leader sul mercato per il risparmio energetico e il rispetto dell ambiente, in conformità alle più severe normative europee in materia. 13

14 expoclima.net BioLyt, la caldaia a pellet di Hoval: riscaldamento ecologico grazie alle energie rinnovabili BioLyt, la caldaia a pellet di Hoval, è la soluzione ideale per l installazione in ambito residenziale, scolastico e commerciale, in edifici di piccole e grandi dimensioni, specialmente se utilizzata in combinazione con un impianto a energia solare. La serie BioLyt di Hoval è dotata di un serbatoio per l accumulo del pellet e, su richiesta, di un sistema di alimentazione completamente automatico. In caso di utilizzo esclusivo del serbatoio per l accumulo del pellet, questo va riempito manualmente ogni settimana. Al contrario, con il sistema di alimentazione automatizzato, il serbatoio di pellet si riempie automaticamente tramite una turbina ad aspirazione e una unità di comando, che trasportano il combustibile naturale dal vano di stoccaggio direttamente al serbatoio in pochi minuti. Questo sistema di alimentazione ad aspirazione flessibile si adatta ad ogni disposizione della centrale termica e del locale di stoccaggio. Inoltre, grazie al suo processo di combustione sostanzialmente privo di residui, il cassetto ceneri della caldaia BioLyt può essere svuotato anche solo una volta a stagione dal manutentore di competenza. BioLyt di Hoval vanta un rendimento fino al 98%, che può essere ulteriormente incrementato se la caldaia viene integrata ad impianto ad energia solare. Inoltre, utilizzando un combustibile rinnovabile come il pellet, rispetta i più restrittivi obblighi normativi in materia di emissioni nocive e sostenibilità ambientale. LibraVario Aqua, la pompa di calore di Paradigma Italia verso l integrazione ibrida La pompa di calore LibraVario Aqua di Paradigma Italia, azienda leader nel settore del riscaldamento ecologico, garantisce la produzione di acqua calda sanitaria, il riscaldamento invernale e il condizionamento estivo, in un unica soluzione, compatta e non ingombrante. L ultima novità tecnologica in casa Paradigma Italia, LibraVario Aqua, si compone di un unico blocco compatto, dal design raffinato e razionale in armonia con l ambiente, contenente la pompa di calore, l accumulo e il gruppo pompa solare. Quest ultimo, attraverso il pannello solare sottovuoto funzionante con esclusivo Sistema Solare Aqua Paradigma, consente la produzione di ACS, mentre la pompa di calore, oltre alla produzione di acqua calda per il sistema di accumulo, è in grado di gestire sapientemente sia il riscaldamento invernale che il raffrescamento estivo. Predisposta all integrazione con una caldaia a gas a condensazione, la pompa di calore LibraVario Aqua di Paradigma può rappresentare un sistema di riscaldamento ibrido altamente competitivo ed efficiente, sia dal punto di vista energetico che economico, e rispettoso dell ambiente. L unità è provvista di un moderno display di comando touch da 7 per la gestione dell impianto di riscaldamento, raffrescamento e sanitario, con diversi programmi orari, a seconda delle esigenze dell utenza e degli ambienti. 14

15 ARTICOLO TECNICO INTERVISTA PRODOTTI EVENTI IN AGENDA ecoblock plus ad alta potenza kw ecoblock plus è una Caldaia ideata per installazioni in impianti di riscaldamento centralizzati di taglio medio, sia residenziali, sia commerciali. Grazie all omologazione a 6bar, può essere installata anche all interno di edifici con un elevata pressione idrostatica. Il cuore della macchina è costituito dal nuovo scambiatore primario in acciaio inox con un elevato contenuto di acqua, interamente sviluppato da Vaillant, garantisce la massima efficienza e sicurezza. L affidabilità è garantita anche da Vaillant Comfort Safe, un innovativo programma di monitoraggio continuo degli organi di controllo, che segnala i guasti all utente e lascia in funzione la macchina alla potenza minima. Queste caldaie possono essere installate anche in cascata e permettono di raggiungere una potenza complessiva di 720 kw con un massimo di 6 apparecchi. Il collettore idraulico Vaillant permette, con pochi accessori aggiuntivi, ampia flessibilità in termini di potenza installata, grazie anche a due differenti modalità di fissaggio: in linea oppure in modalità fronte-retro. Una serie di nuovi accessori, tra cui 6 modelli di scambiatori, permettono la perfetta integrazione in impianti idraulici nuovi o esistenti. Disponibile nelle potenze da 80kW 100kW 115kW (Modelli VM solo riscaldamento). ecoblock plus ha un rendimento stagionale 110% e consumi elettrici ridotti al minimo, meno di 2W in standby. EVENTI in agenda Dal 28/10/2014 Dal 28/10/2014 Dal 05/11/2014 al 29/10/2014 al 28/10/2014 al 08/11/2014 Verona - ITALIA Verona - ITALIA Rimini - ITALIA Dal 20/11/2014 al 20/11/2014 Milano - ITALIA Giunta alla sua sesta edizione, la fiera Home & Building, dedicata alla domotica e alle tecnologie impiegate nel settore delle costruzioni, si svolgerà anche quest anno a Verona, il 28 e 29 ottobre Giunto alla sua 14esima edizione, mcter Cogenerazione Mostra Convegno Applicazioni di Cogenerazione è un evento dedicato alla cogenerazione, alle biomasse, ai bio-gas e all efficienza energetica, che unisce una componente formativa a una parte espositiva. Grazie al biometano, l impianto biogas diventa una bioraffineria, sistema capace di creare sempre più valore a partire dagli scarti dell attività agrozootecnica. Alla Fiera di Rimini è possibile visionare il progetto di tutte le fasi di questa filiera virtuosa con appositi momenti di formazione e approfondimento e una ricca offerta scientifica. Durante i quattro giorni sono in programma convegni in collaborazione tra Ecomondo- Key Energy e CIB. Al padiglione D5 sarà possibile incontrare le aziende che operano nel settore della digestione anaerobica. Mostra Convegno Expocomfort MCE organizza il Roadshow itinerante sulle Comfort Technology 2014/2016, che toccherà le città di Milano, Padova, Roma, Catania e Bari. In particolare, il primo roadshow sulle tecnologie per il comfort abitativo e l efficienza energetica degli edifici previsto per la città di Milano si svolgerà il 20 novembre 2014 presso il Politecnico Bovisa. 15

16 Organizza il tuo Business La prima applicazione CRM integrata con un modulo gestionale totalmente in CLOUD. E Intuitiva, modulare, di facile utilizzo, economicamente molto competitiva e si adatta a qualsiasi tipo di Attività.

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare

Diamo importanza all affidabilità Paradigma è: Solare Bollitori / Accumuli inerziali gma Biomassa Termoregolazioni GARANZIA adi ANNI Solare I prodotti Paradigma Paradigma Italia: l azienda ecologicamente conseguente Paradigma Italia nasce nel 1998 dall esperienza e affidabilità della casa madre tedesca, azienda leader nella distribuzione di

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

Solare Pannelli solari termici

Solare Pannelli solari termici Solare Pannelli solari termici Il Sole: fonte inesauribile... e gratuita Il sole, fonte energetica primaria e origine di tutti gli elementi naturali, fonte indiscussa dell energia pulita, libera, eterna,

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA

LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA LA NORMA LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DEL LIBRETTO D IMPIANTO LA REGOLA 2004 INDICE Libretto di impianto pag. 3 Scheda 1 4 Scheda 2 5 Scheda 3 6 Scheda 4 7 Scheda 5 9 Scheda 6 10 Scheda 7 11 Scheda

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie

Gruppo termico murale a gas a premiscelazione. Serie Gruppo termico murale a gas a premiscelazione Serie GENIO Tecnic Serie GENIO TECNIC Caratteristiche principali Quali evoluzione subirà il riscaldamento per rispondere alle esigenze di case e utenti sempre

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE

LIBRETTO DI CENTRALE 1 LIBRETTO DI CENTRALE OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE SUPERIORE O UGUALE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO 1993, N 412) Conforme al modello pubblicato

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse

ADVANCE Easy Moving. Il pellet diventa facile! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da biomasse ADVANCE Easy Moving www.advanceeasymoving.com Il pellet diventa facile! Caldaia sempre alimentata... senza pensarci! Il primo SISTEMA COMPLETO per l alimentazione di caldaie a combustibile derivato da

Dettagli

La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994

La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994 La misurazione del rendimento di Combustione secondo la UNI 10389 del 1994 Ing. Gennaro Augurio Direttore Operativo ITAGAS AMBIENTE Via R. Paolucci, 3 Pescara gennaro.augurio@itagasambiente.it GSM 347-99.10.915

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici

Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Il trattamento dell acqua per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici 12 Giugno 2014 Stefano Bonfanti Product Manager - Cillichemie Italiana S.r.l. L azienda n.2 Sedi n.47 Agenti

Dettagli

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici

Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici RISCALDATORI DI ACQUA IBRIDI LOGITEX LX AC, LX AC/M, LX AC/M+K Gamma di modelli invenzione brevettata Riscaldamento dell acqua con pannelli fotovoltaici Catalogo dei prodotti Riscaldatore dell acqua Logitex

Dettagli

VICTRIX Superior kw VICTRIX Superior kw Plus

VICTRIX Superior kw VICTRIX Superior kw Plus Pensili a condensazione VICTRIX Superior kw è la caldaia pensile istantanea a camera stagna con potenzialità di 26 kw e 32 kw che, grazie alla tecnologia della condensazione, si caratterizza per l'elevato

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche

Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche Energie rinnovabili - energie di fonti energetiche inesauribili - sono un importante alternativa rispetto allo sfruttamento delle fonti energetiche tradizionali. Il principo dell uso è di deviare energie

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico

Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. La nuova generazione di sistemi solari compatti con un design unico Acqua. Calda. Gratis. Questa è la visione di Solcrafte per il futuro. La tendenza in aumento ininterrotto, dei

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE.

LE FONTI ENERGETICHE. LE FONTI ENERGETICHE. Il problema La maggior parte dell'energia delle fonti non rinnovabili è costituita dai combustibili fossili quali carbone, petrolio e gas naturale che ricoprono l'80% del fabbisogno

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V Serie Genio Tecnic Moduli termici a premiscelazione a condensazione Emissioni di NOx in classe V Serie Genio tecnic Vantaggi Sicurezza Generatore totalmente stagno rispetto all ambiente. Progressiva riduzione

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA

ALTRE MODALITA DI PRODUZIONE DI ENERGIA Scheda 6 «Agricoltura e Agroenergie» ALTRE MODALITA GREEN JOBS Formazione e Orientamento LA COMPONENTE TERMICA DELL ENERGIA Dopo avere esaminato con quali biomasse si può produrre energia rinnovabile è

Dettagli

EOLO Superior kw 1 CARATTERISTICHE. Pensili istantanee

EOLO Superior kw 1 CARATTERISTICHE. Pensili istantanee Pensili istantanee EOLO Superior kw è la caldaia pensile istantanea a camera stagna e tiraggio forzato omologata per il funzionamento sia all'interno che all'esterno in luoghi parzialmente protetti; per

Dettagli

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10)

NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN. Costruire il futuro. Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) NUOVA DIRETTIVA ECODESIGN Costruire il futuro Per climatizzatori per uso domestico fino a 12kW (Lotto 10) 1 indice Obiettivi dell Unione Europea 04 La direttiva nel contesto della certificazione CE 05

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

Nuova tecnologia solare Beretta

Nuova tecnologia solare Beretta Nuova tecnologia solare Beretta Risparmio, energia e ambiente Detrazioni fiscali del 55% Nei casi contemplati dalla normativa. 1 Beretta Clima: i professionisti del solare Beretta Clima, specializzata

Dettagli

Le prestazioni delle pompe di calore: aspetti normativi e legislativi CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO

Le prestazioni delle pompe di calore: aspetti normativi e legislativi CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO CENTRALI FRIGORIFERE NUOVE TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO Cagliari 8 maggio 2014 Prof. Ing. Carlo Bernardini SEER e SCOP Metodi di prova, valutazione a carico parziale e calcolo del rendimento stagionale

Dettagli

ZEUS Superior kw 1 CARATTERISTICHE. Pensili con boiler

ZEUS Superior kw 1 CARATTERISTICHE. Pensili con boiler 1 CARATTERISTICHE ZEUS Superior kw Pensili con boiler Nuova gamma di caldaie pensili a camera stagna e tiraggio forzato con bollitore in acciaio inox da 60 litri disponibili in tre versioni con potenza

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA

Ing. Raffaele Merola Engineering Environmental Technologies - Energy from biomass PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA DA SYNGAS DA BIOMASSA 1 PRESENTAZIONE GENERALE 1. GENERALITÀ La presente relazione è relativa alla realizzazione di un nuovo impianto di produzione di energia elettrica.

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. DM 13/12/93 APPROVAZIONE DEI MODELLI TIPO PER LA COMPILAZIONE DELLA RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ART. 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991 N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri

SPECIALE TECNICO. Soluzioni per una casa a basso consumo energetico. A cura di Roberto Salustri SPECIALE TECNICO Soluzioni per una casa a basso consumo energetico A cura di Roberto Salustri NOVEMBRE 2014 QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / NOV 2014 ABSTRACT Soluzioni per una casa a basso consumo energetico

Dettagli

Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili.

Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili. REGIONE PIEMONTE BU12 20/03/2014 Codice DB1013 D.D. 12 marzo 2014, n. 52 Metodologie per la misura, il campionamento delle emissioni di ossidi di azoto prodotte dagli impianti termici civili. Con D.C.R.

Dettagli

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1

La L a c c o o m mb b u u st s i t o i n o ne ne 1 1 La sostanza combustibile può essere: Solida Liquida o Gassosa. I combustibili utilizzati negli impianti di riscaldamento sono quelli visti precedentemente cioè: Biomasse Oli Combustibili di vario tipo

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori Test noi consumatori Test noi consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi,servizi, ambiente - anno XXIII n. 6 del 4 febbraio 2011 - sped. in abb. post. DL 353/2003 ( conv. in

Dettagli

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL

USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL USI ENERGETICI DELL IDROGENO E DELL IDROMETANO: L ESPERIENZA DEL GRUPPO SOL Ing. Maurizio Rea (Gruppo SOL) ECOMONDO - Sessione Tecnologie di Produzione Rimini, 3 Novembre 2010 IL GRUPPO SOL Profilo aziendale

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

UNI 10389. Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione

UNI 10389. Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione UNI 10389 Generatori di calore Misurazione in opera del rendimento di combustione 1. Scopo e campo di applicazione La presente norma prescrive le procedure per la misurazione in opera del rendimento di

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.)

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Foglio n 1 di 6 ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Intervento su impianto gas portata termica (Q n )= 34,10. kw tot Impresa/Ditta: DATI INSTALLATORE Resp. Tecnico/Titolare:

Dettagli

Università di Roma Tor Vergata

Università di Roma Tor Vergata Università di Roma Tor Vergata Facoltà di Ingegneria Dipartimento di Ingegneria Industriale Corso di: TERMOTECNICA 1 IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE Ing. G. Bovesecchi gianluigi.bovesecchi@gmail.com 06-7259-7127

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM V e VI: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche:

OGGETTO: PAROS GREEN. Vi indichiamo le principali caratteristiche tecniche: OGGETTO: Egregi, a breve verrà commercializzata una nuova gamma di caldaie a condensazione, chiamata Paros Green, che andranno a integrare il catalogo listino attualmente in vigore. Viene fornita in tre

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Riscaldarsi con il pellet e con la legna. Autori vari

SPECIALE TECNICO. Riscaldarsi con il pellet e con la legna. Autori vari SPECIALE TECNICO Riscaldarsi con il pellet e con la legna Autori vari OTTOBRE 2014 Questo Speciale è stato realizzato grazie al contributo di: QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / OTT 2014 ABSTRACT Riscaldarsi

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO I CONSUMI ED IL RENDIMENTO E buona prassi che chiunque sia interessato a realizzare un impianto di riscaldamento, serio, efficiente ed efficace, si rivolga presso uno Studio di ingegneria termotecnica

Dettagli

HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA

HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA Prot. Generale n. 19033 del 23.10.2012 Primo livello di help desk HELP DESK FRONT OFFICE VADEMECUM PER L UTENZA Qui di seguito si riportano alcune delle più frequenti domande con le relative risposte.

Dettagli

Riscaldare con il calore naturale

Riscaldare con il calore naturale Riscaldare con il calore naturale 2/3 Pompe di calore: riscaldare e raffrescare con il calore naturale L obiettivo di questo documento è fornire una panoramica completa sulle possibilità di riscaldare

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

INOX SOL 200 TOP Pacchetto solare con 1 Collettore Piano CP4 XL e Unità Bollitore INOXSTOR da 200 litri

INOX SOL 200 TOP Pacchetto solare con 1 Collettore Piano CP4 XL e Unità Bollitore INOXSTOR da 200 litri INOX SOL 200 TOP Pacchetto solare con 1 Collettore Piano CP4 XL e Unità Bollitore INOXSTOR da 200 litri 1 Pacchetto Solare INOX SOL 200 TOP (cod. 3.022124) 1 Collettore Piano + boiler INOX 200 litri +

Dettagli

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove

Il lavoro effettuato dalla pompa di calore non produce calore, ma lo muove La pompa di calore Definizioni La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire energia da una sorgente a temperatura più bassa ad un utilizzatore a temperatura più alta, tramite la fornitura di

Dettagli

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO

LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO LE AGEVOLAZIONI FISCALI PER IL RISPARMIO ENERGETICO Gli aggiornamenti più recenti proroga detrazione del 65% estensione dell agevolazione ad altri interventi aumento della ritenuta d acconto sui bonifici

Dettagli

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative

Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Roma, aprile 2013 INDICE Conto Termico (DM 28/12/12) Regole applicative Esempi di interventi incentivabili -2- Il Conto Termico: DM 28 12 12 Il Conto Termico

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 1118 Seduta del 20/12/2013

DELIBERAZIONE N X / 1118 Seduta del 20/12/2013 DELIBERAZIONE N X / 1118 Seduta del 20/12/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

DOMESTIC SOL 550 TOP Pacchetto solare combinato con 4 Collettori Piani CP4 XL e Unità Bollitore da 550 litri

DOMESTIC SOL 550 TOP Pacchetto solare combinato con 4 Collettori Piani CP4 XL e Unità Bollitore da 550 litri DOMESTIC SOL 550 TOP Pacchetto solare combinato con 4 Collettori Piani CP4 XL e Unità Bollitore da 550 litri 1 Pacchetto Solare DOMESTIC SOL 550 TOP (cod. 3.022131) 4 Collettori Piani + bollitore combinato

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

Cos è uno scaricatore di condensa?

Cos è uno scaricatore di condensa? Cos è uno scaricatore di condensa? Una valvola automatica di controllo dello scarico di condensa usata in un sistema a vapore Perchè si usa uno scaricatore di condensa? Per eliminare la condensa ed i gas

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA

COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA COME E FATTA E COME DEVE ESSERE APPOSTA E composta dalla sigla CE e, nel caso un Organismo Notificato debba intervenire nella fase del controllo della produzione, contiene anche il numero d identificazione

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

Scheda Tecnica. Piramide Condensing K 28 S 130. Caldaie condensing. Basamento eco condensing. Rendimento SOL K 21 S 200. Dir.

Scheda Tecnica. Piramide Condensing K 28 S 130. Caldaie condensing. Basamento eco condensing. Rendimento SOL K 21 S 200. Dir. Caldaie condensing Basamento eco condensing Scheda Tecnica Rendimento Dir. 92/42/CEE Piramide Condensing K 28 S 130 SOL K 21 S 200 Piramide Condensing K 28 S 130 Piramide Condensing SOL K 21 S 200 Ogni

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

FONTI ENERGETICHE IN SICILIA

FONTI ENERGETICHE IN SICILIA PROGETTO COMENIUS FONTI ENERGETICHE IN SICILIA Energia Solare Energia da gas Energia Eolica Energia da biomassa Energia Termica Energia da carbone Energia Idrica Energia Geotermica Centrale idroelettrica

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili

Sistema Multistrato. per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili Sistema Multistrato per Impianti Idrici, di Riscaldamento, Refrigerazione e per Gas Combustibili LISTINO 05/2012 INDICE Pag. Tubo Multistrato in Rotolo (PEX/AL/PEX) 4065 04 Tubo Multistrato in Barre (PEX/AL/PEX)

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione Valvola di scarico termico con reintegro incorporato serie 544 R EGI STERED BS EN ISO 9001:2000 Cert. n FM 21654 UNI EN ISO 9001:2000 Cert. n 0003 CALEFFI 01058/09 sostituisce dp 01058/07 Funzione La valvola

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

Impianti termici alimentati da biomasse

Impianti termici alimentati da biomasse SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE PUBBLICITÀ 70% - FILIALE DI NOVARA giugno 2011 40 PUBBLICAZIONE PERIODICA DI INFORMAZIONE TECNICO-PROFESSIONALE Impianti termici alimentati da biomasse Sommario Direttore

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via

ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via NUOVO ALLEGATO A ALLEGATO A (Articolo 2) ULTERIORI DEFINIZIONI 1. accertamento è l'insieme delle attività di controllo pubblico diretto ad accertare in via esclusivamente documentale che il progetto delle

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI

L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI LA GUIDA DEL CONSUMATORE L EFFICIENZA ENERGETICA NELLE NUOVE COSTRUZIONI Testi: Pieraldo Isolani Hanno collaborato i componenti del Gruppo di Lavoro Internazionale Riccardo Comini - ADICONSUM Italia Dario

Dettagli

I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO. Assessorato Ecologia e Ambiente

I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO. Assessorato Ecologia e Ambiente punt energia I NUOVI REGOLAMENTI EDILIZI COMUNALI: LINEE GUIDA PER I COMUNI DELLA PROVINCIA DI COMO PROVINCIA DI COMO Assessorato Ecologia e Ambiente I nuovi regolamenti edilizi comunali Progetto a cura

Dettagli

Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti

Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti Gli impianti biogas a rifiuti 2/3 Gli impianti biogas a rifiuti La tecnologia Schmack Biogas per la digestione anaerobica della FORSU La raccolta differenziata delle

Dettagli

>> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >> Rispetto dell ambiente

>> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >> Rispetto dell ambiente SOLARE BIOMASSA POMPE DI CALORE CONDENSAZIONE Alezio POMPA DI CALORE ARIA/ACQUA EASYLIFE Facilità di utilizzo: da oggi è possibile! >> Investimento redditizio >> Fino al 70% di risparmio energetico >>

Dettagli

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE

INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE INDICE ANALISI MISURAZIONE TERMOREGOLAZIONE Pagina. M 1 Cronotermostati M 3 Termostati.. M 4 Centraline climatiche M 4 Orologi M 6 Accessori abbinabili a centraline Climatiche e termoregolatori M 7 M 01

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

Idrogeno - Applicazioni

Idrogeno - Applicazioni Idrogeno - Applicazioni L idrogeno non è una fonte di energia, bensì un mezzo per accumularla, un portatore di energia che potrà cambiare in futuro molti settori della nostra vita e, con la cella a combustibile,

Dettagli

Centrale Generativa e Energie alternative Pianta ergonomica dei componenti

Centrale Generativa e Energie alternative Pianta ergonomica dei componenti Soluzione 3 Dimensioni Nuova Sala Termica Cortina 30 ottobre 2013 agg. 12 Novembre 2013 agg. 18 Novembre 2013 Comune di Cortina d'ampezzo Provincia di Belluno 1,50 0,80 Pompa di Calore Aermec ANLI 021H

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive.

L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. L efficienza energetica dei condizionatori d aria da quest anno ha nuove direttive. Un testo della redazione di Electro Online, il tuo esperto online. Data: 19/03/2013 Nuove regole per i condizionatori

Dettagli