VER. Elementi di sintassi Riflessioni lessicali PER IL SECONDO BIENNIO E IL QUINTO ANNO GIOVANNA GARBARINO - LORENZA PASQUARIELLO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VER. Elementi di sintassi Riflessioni lessicali PER IL SECONDO BIENNIO E IL QUINTO ANNO GIOVANNA GARBARINO - LORENZA PASQUARIELLO"

Transcript

1 GIOVANNA GARBARINO - LORENZA PASQUARIELLO VER Versioni latine Elementi di sintassi Riflessioni lessicali A CURA DI ELISA BONAVERO E BARBARA VILLA PER IL SECONDO BIENNIO E IL QUINTO ANNO SECONDO I NUOVI PROGRAMMI

2 Progettazione editoriale: Lorenza Pasquariello Coordinamento editoriale: Franca Crosetto Coordinamento redazionale: Ombretta Odine Redazione: Elena Caraglio Progetto grafico e copertina: VisualGrafika (Torino) Coordinamento grafico: Giuseppe Stefanelli Impaginazione elettronica: VisualGrafika (Torino) Controllo qualità: Giuseppe Stefanelli Segreteria di redazione: Enza Menel B Le sezioni Elementi di sintassi e Per il ripasso e il recupero sono di Elisa Bonavero. Le sezioni Autori e temi e Appendice per l autoverifica sono di Barbara Villa. Si ringraziano Emanuela Felli e Patrizia Guerriero per la consulenza didattica. In copertina: Iniziazione ai misteri dionisiaci, metà del I sec. a.c. (da originali ellenistici del III-II sec. a.c.), affresco, part., Pompei, Villa dei Misteri. Tutti i diritti riservati 2012, Pearson Italia, Milano - Torino Per i passi antologici, per le citazioni, per le riproduzioni grafiche, cartografiche e fotografiche appartenenti alla proprietà di terzi, inseriti in quest opera, l editore è a disposizione degli aventi diritto non potuti reperire nonché per eventuali non volute omissioni e/o errori di attribuzione nei riferimenti. È vietata la riproduzione, anche parziale o ad uso interno didattico, con qualsiasi mezzo, non autorizzata. Le fotocopie per uso personale del lettore possono essere effettuate nei limiti del 15% di ciascun volume dietro pagamento alla SIAE del compenso previsto dall art. 68, commi 4 e 5, della legge 22 aprile 1941 n Le riproduzioni effettuate per finalità di carattere professionale, economico o commerciale o comunque per uso diverso da quello personale possono essere effettuate a seguito di specifica autorizzazione rilasciata da AIDRO, corso di Porta Romana n. 108, Milano, e sito web Stampato per conto della casa editrice presso Ecobook s.r.l. - Rho (Milano), Italia Ristampa Anno

3 presentazione Il progetto nasce con l obiettivo di offrire uno strumento per il ripasso o per il completamento dello studio grammaticale e sintattico, spesso non concluso nel primo biennio, e per l acquisizione di competenze di comprensione, analisi e traduzione dei testi d autore, anche in linea con le Indicazioni nazionali. Il volume si articola in due parti principali. Elementi di sintassi La sezione presenta gli argomenti di sintassi del caso, del verbo e del periodo, fondamentali per comprendere e tradurre il testo latino. L impostazione è selettiva: non si prevede la trattazione completa e sistematica della sintassi, ma si affrontano i costrutti più frequenti e quelli che presentano maggiore difficoltà nella traduzione. Ciascuna unità è corredata di esempi d autore, schemi e tabelle, rubriche di guida alla traduzione. Per ogni argomento sono proposte numerose frasi (talvolta a completamento), graduate per lunghezza e difficoltà, e versioni (anch esse in alcuni casi a completamento) con introduzione per contestualizzare il passo e note di aiuto alla traduzione: i brani sono spesso corredati di una parte operativa con domande di comprensione, analisi (grammaticale e sintattica) e lessico. Tutte le frasi di esempio e le versioni sono testi originali d autore. Autori e temi La sezione è articolata in unità dedicate ai principali autori, affrontati in chiave tematica. Un introduzione contestualizza l autore e delinea il tema, attraverso puntuali riferimenti ai testi. Come nella sezione di sintassi, le versioni sono corredate di introduzione, note, domande di guida all analisi e alla traduzione. Le versioni a completamento propongono quesiti non soltanto di comprensione, analisi e lessico, ma anche relativi alla conoscenza dell autore e del tema. Sono presenti in questa sede schede Lessico, che illustrano i principali significati di termini latini rilevanti nell opera dell autore, sempre in confronto con le lingue moderne. Per gli autori maggiori la rubrica Traduzioni a confronto presenta testi corredati di traduzioni d autore, con una parte operativa di guida all analisi per l esercizio e la progressiva acquisizione delle competenze di traduzione contrastiva. Il volume comprende inoltre: una sezione Per il ripasso e il recupero, costituita da versioni aggiuntive suddivise per annualità; un Appendice per l autoverifica, che propone versioni seguite dalla traduzione, in modo che lo studente possa esercitarsi autonomamente; un repertorio di Tavole grammaticali per il ripasso e la consultazione dei principali argomenti di morfologia. La dotazione digitale La vigente legislazione sul libro di testo richiede che i manuali scolastici siano presentati in forma mista cartacea e/o digitale. La dotazione digitale di questo progetto comprende: laboratorio multimediale di lingua e di cultura versioni aggiuntive per i principali argomenti di sintassi versioni assegnate all esame di Stato tavole grammaticali

4 indice generale ELEMENTI DI SINTASSI sintassi del Caso: i CostrUtti notevoli 1 i verbi con costrutto personale 2 1. il doppio nominativo Videor altri verbi costruiti personalmente v1 Una strage di fuggiaschi (Cesare)... 7 v2 Cani indiani (Curzio Rufo)... 8 v3 L attore Polo non ha bisogno di fingere (Aulo Gellio)... 9 v4 Sofocle viene citato in giudizio dai figli (Cicerone) Versioni aggiuntive i verbi e i costrutti impersonali il passivo impersonale verbi assolutamente impersonali verbi apparentemente (o relativamente) impersonali Interest e rēfert opus est v5 Dedizione dei soldati di Cesare al proprio comandante (Cesare) v6 Facoltà divinatorie dei morenti (Cicerone) v7 Alessandro respinge il consiglio di Parmenione (Curzio Rufo) v8 Sconfitta di Annibale (Floro) ElEmEnti di sintassi del VErBo 3 Versioni aggiuntive i congiuntivi indipendenti congiuntivi volitivi congiuntivi eventuali v9 Una situazione disperata (Livio) v10 Consigli per l educazione di una figlia (Gerolamo) v11 Catone Uticense, nemico dei tiranni fin dall infanzia (Valerio Massimo) v12 La cortigiana e il giovane (Fedro)... 28

5 indice generale V 4 le funzioni del participio e la perifrastica attiva uso nominale Participio sostantivato Participio attributivo Participio predicativo uso verbale: il participio congiunto Come tradurre il participio congiunto Gli usi del participio futuro e la perifrastica attiva v13 Vitellio (Tacito) v14 Una fine preannunciata (Svetonio) v15 Alessandro e l asinaio (Valerio Massimo) v16 Umanità di un delfino (Plinio il Vecchio) l ablativo assoluto 38 Come tradurre l ablativo assoluto v17 Astuzia di Annibale (Cornelio Nepote) v18 Strage nel campo dei Germani (Cesare) v19 Tentativo di assalto notturno (Cesare) v20 Reazioni del popolo alla notizia dell assassinio di Dione (Cornelio Nepote) il Gerundio, il Gerundivo e la perifrastica passiva il gerundio il gerundivo Funzione attributiva Funzione predicativa la perifrastica passiva Forma personale Forma impersonale v21 Rimedi contro i morsi dei cani rabbiosi (Celso) v22 Carteggio tra Plinio e Traiano (Plinio il Giovane) v23 Lo studio dell eloquenza richiede disciplina e sacrifici (Cicerone) v24 Onorerò il mio incarico (Cicerone) l infinito infinito in funzione nominale infinito in funzione verbale Proposizioni dipendenti infinitive Infinito storico Infinito esclamativo v25 Temistocle è pronto a passare dalla parte di Artaserse (Cornelio Nepote) v26 Sfrontatezza di Verre (Cicerone) v27 Confronto tra Filippo II e Alessandro (Giustino) il supino v28 I Cartaginesi falliscono nel tentativo di conquistare la Sardegna (Giustino) v29 Il prodigio della gallina bianca (Plinio il Vecchio) v30 Imprese del generale Cabria (Cornelio Nepote)... 64

6 VI indice generale ElEmEnti di sintassi del periodo 9 i congiuntivi subordinati e l attrazione modale i congiuntivi subordinati l attrazione modale v31 Un ambasceria dei Sanniti (Livio) v32 Nerone abusa del proprio potere (Svetonio) v33 Cesare sventa il pericolo di una defezione degli Edui (Cesare) i principali valori di ut proposizioni circostanziali Ut con l indicativo Ut con il congiuntivo proposizioni completive Completive volitive o di natura finale Completive introdotte da verba timendi Completive consecutive v34 Una bugia premiata (Macrobio) v35 Licurgo: un grande legislatore (Giustino) v36 Tentazioni nel deserto (Matteo, Vulgata) v37 Una ricetta di terra, una di mare e un dolce (Apicio) Versioni aggiuntive i principali valori di quod quod causale quod dichiarativo v38 L allevamento dei ghiri (Varrone) v39 Nostalgia di Plinio per la moglie Calpurnia (Plinio il Giovane) v40 Verso lo scontro finale (Sallustio) v41 I castighi corporali sono inutili (Quintiliano) i principali valori di cum cum con l indicativo cum con il congiuntivo Come tradurre cum con il congiuntivo v42 Spedizione di Attilio Regolo contro un serpente (Orosio) v43 Un improvvisa burrasca (Curzio Rufo) v44 Claudio celebra il trionfo (Svetonio) v45 I Germani sono un pericolo per l Italia (Cesare) le proposizioni comparative proposizioni comparative semplici proposizioni comparative ipotetiche (o suppositive) v46 I Romani devono combattere contro tutto il mondo (Livio) v47 Un buon bicchiere, senza esagerare (Seneca) 103 v48 Elemosina e preghiera (Matteo, Vulgata) v49 Esempi di crudeltà (Seneca) le proposizioni relative 105 L uso del pronome relativo proposizioni relative proprie (o aggettive)

7 indice generale VII 2. costrutti particolari Prolessi e attrazione del pronome relativo Nesso relativo Altre particolarità proposizioni relative improprie (o avverbiali) v50 Incompatibilità tra la carica di tribuno della plebe e l attività forense (Plinio il Giovane) v51 Fermezza di un console (Valerio Massimo) v52 Consigli per la campagna elettorale (Quinto Cicerone) v53 Miracolosa mitezza barbarica (Agostino) le proposizioni interrogative la proposizione interrogativa diretta la proposizione interrogativa indiretta e la consecutio temporum v54 Plinio al settimo cielo (Plinio il Giovane) v55 Discorso di Curione ai suoi soldati (Cesare) 122 v56 La disfatta del fiume Allia (Floro) v57 Alcune valutazioni necessarie prima di impegnarsi in una battaglia campale (Vegezio) il periodo ipotetico le congiunzioni ipotetiche il periodo ipotetico indipendente il periodo ipotetico dipendente v58 Insofferenza per le esagerazioni (Orosio) v59 Impariamo con le favole (Fedro) v60 Antichi metodi di disinfezione (Columella) v61 L utilità del digiuno (Agostino) il discorso indiretto v62 Lettera di Dario ad Alessandro (Curzio Rufo) 137 v63 Risposta di Alessandro a Dario (Curzio Rufo) 139 v64 Vercingetorìge conforta i suoi dopo un rovescio (Cesare) v65 Consigli di Metello al re Bocco (Sallustio) AUTORI E TEMI 1 CESARE il rapporto tra il condottiero e i suoi soldati 142 Dal De bello Gallico v66 La tenace resistenza dei Romani v67 Il valore di Pullone e Voreno (I) v68 Il valore di Pullone e Voreno (II) lessico Hostis e inimicus v69 Cesare riconosce i meriti dei suoi soldati lessico Virtus v70 Il gesto di estremo coraggio di Baculo v71 Il sacrificio del centurione Petronio v72 Un rovescio militare Dal De bello civili v73 Imprudente comportamento della nona legione traduzioni a confronto v74 La disfatta di Utica

8 VIII indice generale v75 La vittoria di Farsàlo v76 Un errore tattico Laboratorio multimediale di lingua e cultura 2 CICERONE l amicizia 155 Dal Laelius de amicitia v77 La definizione dell amicizia v78 Elogio dell amicizia lessico Fructus v79 Il vantaggio più grande dell amicizia v80 I limiti dell amicizia lessico Cura v81 La vera amicizia si riconosce nei momenti difficili v82 Amicizie vecchie e nuove Dal De finibus bonorum et malorum v83 L amicizia è connessa con il piacere Dall epistolario traduzioni a confronto v84 A un amico lontano v85 Il conforto di un amico v86 Preoccupazione per un amico liberto v87 Un amicizia politica Laboratorio multimediale di lingua e cultura 3 SALLUSTIO i discorsi 168 Dal De Catilinae coniuratione v88 Discorso di Catilina ai congiurati v89 Esortazione a combattere lessico Decus v90 Discorso di Cesare al Senato traduzioni a confronto v91 Discorso di Catone al Senato Dal Bellum Iugurthinum v92 Discorso di Memmio v93 Discorso di Mario davanti all assemblea del popolo Laboratorio multimediale di lingua 4 LIVIO l eroismo 177 v94 L impresa di Orazio Coclite lessico Pudor v95 L audacia di Mucio Scèvola (I) v96 L audacia di Mucio Scèvola (II) v97 Il sacrificio di Decio Mure lessico Pavor e terror traduzioni a confronto v98 Virginia: un esempio di pudicitia Laboratorio multimediale di lingua 5 GLI STORICI DI ETÀ IMPERIALE aneddoti ed EXEmPLA 186 Velleio Patercolo, dalla Storia romana v99 Il ritratto di Mecenate Valerio Massimo, dai Detti e fatti memorabili v100 Un esempio di singolare ingratitudine Curzio Rufo, dalle Storie di Alessandro Magno v101 Alessandro consulta l oracolo di Giove Ammone v102 Alessandro desidera vedere l Oceano Svetonio, dal De vita Caesarum v103 Gli inquietanti sogni di Nerone lessico Auspicium v104 Il ritratto di Tito SENECA l inquietudine 193 Dal De brevitate vitae v105 La fuga del tempo lessico Voluptas v106 I piaceri sono fonte di inquietudine (I) v107 I piaceri sono fonte di inquietudine (II) v108 La conquista della serenità interiore Dalle Epistulae morales ad Lucilium v109 La monotonia della vita lessico Nausĕa o nausĭa v110 L inutilità dei viaggi per un animo inquieto v111 La felicità consiste nell essere paghi di sé

9 indice generale IX Dal De tranquillitate animi traduzioni a confronto v112 La scontentezza di sé v113 La serenità interiore Laboratorio multimediale di lingua e cultura 7 PETRONIO e APULEIO il racconto nel racconto 205 Petronio, dal Satyricon v114 L invenzione del vetro infrangibile v115 Le streghe e il fantoccio (I) lessico Striga v116 Le streghe e il fantoccio (II) Apuleio, dalle Metamorfosi v117 Telifrone mutilato dalle streghe v118 La solitudine della bella Psiche v119 L incontro tra Psiche e il suo sposo Laboratorio multimediale di cultura 8 QUINTILIANO l arte di educare 212 v120 La predisposizione naturale al sapere v121 Consigli per la scelta della nutrice v122 Come scegliere un buon pedagogo lessico Institutio v123 Il vantaggio di un apprendimento precoce attraverso il gioco v124 Il legame affettivo tra docente e discente Laboratorio multimediale di lingua 9 PLINIO IL GIOVANE la vita Quotidiana 218 v125 Il fascino delle località lontane lessico Miraculum v126 Una giornata in campagna (I) v127 Una giornata in campagna (II) v128 Simpatia per un poeta v129 Il tifo sportivo Laboratorio multimediale di lingua 10 TACITO nerone e il delitto politico Dagli Annales v130 Il progetto di eliminare Agrippina traduzioni a confronto v131 Paura e senso di colpa dopo il matricidio 226 v132 La morte di Burro lessico Scelus v133 Nerone nega a Seneca il permesso di ritirarsi v134 L eliminazione di Ottavia v135 Un esempio di coraggio al femminile Laboratorio multimediale di lingua per il ripasso e il recupero 233 Primo anno v136 La fondazione di Marsiglia (Giustino) v137 Il primo miracolo (Giovanni, Vulgata) v138 Gli Ateniesi trascurano ciò che è giusto fare (Valerio Massimo) v139 Prontezza di Cesare (Cesare) Secondo anno v140 Cani e oche sono molto utili agli assediati (Vegezio) v141 Archia celebra la gloria del popolo romano (Cicerone) v142 Uno scontro davanti all accampamento (Sallustio) v143 Un nemico dagli occhi infuocati (Livio)

10 X indice generale Terzo anno v144 Un sedile per la conversione (Agostino) v145 Soltanto il saggio affronta serenamente la morte (Seneca) v146 Tiberio mette alla prova l astrologo Trasillo (Tacito) v147 Gli uomini di Alessandro sono invincibili (Curzio Rufo) appendice per l autoverifica 241 Primo anno v148 La fuga di Pompeo in Egitto (Cesare) v149 Metello si prepara a partire contro Giugurta (Sallustio) v150 Consigli per coloro che si dedicano alla politica (Cicerone) Secondo anno v151 A caccia con carta e penna (Plinio il Giovane) v152 La battaglia del Trasimeno e la morte del console Flaminio (Livio) Terzo anno v153 L utilità della retorica (Quintiliano) v154 Non bisogna temere la morte (Seneca) v155 L educazione dei figli presso i Germani (Tacito) TRADUZIONI versioni assegnate agli esami di stato tavole grammaticali indice analitico indice delle schede lessico indice delle versioni dei principali autori OLTRE IL LIBRO nel libro sono presenti le seguenti icone di rimando alle espansioni on line e a materiali per la lavagna interattiva multimediale: Laboratorio multimediale di lingua e cultura Versioni aggiuntive Tavole grammaticali

11 ELEMENTI DI SINTASSI Sintassi del caso: i costrutti notevoli unità 1 I VERBI CON COSTRUTTO PERSONALE unità 2 I VERBI E I COSTRUTTI IMPERSONALI Elementi di sintassi del verbo unità 3 I CONGIUNTIVI INDIPENDENTI unità 4 LE FUNZIONI DEL PARTICIPIO E LA PERIFRASTICA ATTIVA unità 5 L ABLATIVO ASSOLUTO unità 6 IL GERUNDIO, IL GERUNDIVO E LA PERIFRASTICA PASSIVA unità 7 L INFINITO unità 8 IL SUPINO Elementi di sintassi del periodo unità 9 I CONGIUNTIVI SUBORDINATI E L ATTRAZIONE MODALE unità 10 I PRINCIPALI VALORI DI UT unità 11 I PRINCIPALI VALORI DI QUOD unità 12 I PRINCIPALI VALORI DI CUM unità 13 LE PROPOSIZIONI COMPARATIVE unità 14 LE PROPOSIZIONI RELATIVE unità 15 LE PROPOSIZIONI INTERROGATIVE unità 16 IL PERIODO IPOTETICO unità 17 IL DISCORSO INDIRETTO

12 SINTASSI DEL CASO: I COSTRUTTI NOTEVOLI Versioni aggiuntive 1 I VERBI CON COSTRUTTO PERSONALE Si dice personale qualunque verbo abbia un soggetto (espresso o sottinteso) con esso concordato. In latino alcuni verbi presentano costrutti personali notevoli: con il doppio nominativo; con il nominativo e l infinito. Si tratta, in quest ultimo caso, di un costrutto che nella nostra lingua non usiamo frequentemente; pertanto occorre prestarvi particolare attenzione. Esso sarà esemplificato analizzando prima il verbo videor, poi la serie dei verbi che si comportano in maniera analoga. 1. Il doppio nominativo Videor, usato molto più frequentemente come verbo copulativo con il significato di sembrare che come passivo di video (nel senso di essere visto ), può essere accompagnato da due nominativi, soggetto e complemento predicativo del soggetto (che concorda con il soggetto): > Sol Democrito magnus videtur (Cicerone) < Il sole sembra grande a Democrito Il doppio nominativo si ha non soltanto con il verbo videor ma anche con altri verbi copulativi: verbi intransitivi che indicano un modo di essere, come fio ( divento ), maneo ( rimango ), appareo ( appaio ), vivo ( vivo ), morior ( muoio ) ecc.; verbi che significano dire, giudicare, creare usati alla forma passiva, come: dicor ( sono detto ), putor ( sono creduto ), designor ( sono designato ), eligor ( sono eletto ), habeor e ducor ( sono ritenuto ) ecc. > Iuppiter a poetis pater divumque hominumque dicitur (Cicerone) < Giove chiamato dai poeti padre degli d i e degli uomini Individua il costrutto del doppio nominativo nelle frasi che seguono, quindi traduci. A. 1. Nemo ignaviā immortalis factus est. 2. Consules creantur Caesar et Servilius. 3. Ab Epicuro sapiens semper beatus inducitur. 4. Homerus magnitudine operis et fulgore carminum solus appellari poeta meruit. 5. Considius rei militaris peritissimus habebatur.

13 unità 1 I VERBI CON COSTRUTTO PERSONALE 3 B. 6. Mihi autem impudens magis quam stultus videbatur. 7. Illorum beata mors videtur, horum vita laudabilis. 8. Quae apud alios iracundia dicitur, ea in imperio superbia atque crudelitas appellatur. 9. Igitur Sulla, postquam in Africam atque in castra Marii cum equitatu venit, rudis antea et ignarus belli, sollertissimus omnium in paucis tempestatibus factus est. 10. Fortes igitur et magnanimi sunt habendi non qui faciunt, sed qui propulsant iniuriam. 2. Videor Se il verbo videor non è accompagnato da un sostantivo o aggettivo in funzione predicativa, ma da un infinito, allora presenta la seguente costruzione personale: la persona o la cosa che sembra è in nominativo e rappresenta il soggetto di videor, con cui concorda; il verbo retto da videor è all infinito; l eventuale predicativo del soggetto è al nominativo; la persona alla quale sembra, se è espressa, si trova in dativo; si usa il riflessivo sibi (che può anche essere omesso) se coincide con un soggetto in 3 a persona. Nella traduzione occorre tenere presente che in italiano sembrare si usa di preferenza in forma impersonale e regge una proposizione soggettiva (precisiamo tuttavia che si tratta di una forma apparentemente impersonale, perché non è priva di soggetto, ma questo è rappresentato da una proposizione anziché da un nome): > Magis tu mihi natare visus es quam ipse Neptunus (Cicerone) < Mi è sembrato che tu nuotassi meglio dello stesso Nettuno (lett. ÒTu mi sei sembrato nuotareé ) Videor presenta in alcuni casi la costruzione impersonale, cioè si trova alla 3 a persona singolare e regge l accusativo e l infinito quando: è unito a un aggettivo neutro come utile, idoneum, arduum, optimum, facile ecc. > Itaque optimum visum est ad Hannibalem mitti legatos (Livio) < E dunque la miglior cosa parve mandare ambasciatori ad Annibale regge l infinito di un verbo impersonale o di un espressione impersonale come accidit ( succede ), paenitet ( dispiace ), licet ( è lecito ), praestat ( è meglio ), rēfert ( importa ), fore ut, futurum esse ut, la perifrastica passiva impersonale ecc. > Ipsius certe ducis hoc referre videtur (Giovenale) < Sembra che questo importi certamente al comandante stesso ha il significato di sembrare bene, sembrare opportuno. Sono molto frequenti i casi in cui, in questa accezione, videor è usato negli incisi. > Primum itaque, si videtur tibi, dicam inter sapientiam et philosophiam quid intersit (Seneca) < In primo luogo dunque, se ti sembra opportuno, dir in che cosa differiscano sapienza e filosofia

14 4 SINTASSI DEL CASO: I COSTRUTTI NOTEVOLI Distingui i costrutti personali e i costrutti impersonali di videor nelle frasi che seguono, quindi traduci. A. 1. Ex Pompeiano exercitu circiter milia XV cecidisse videbantur. 2. Olim deficere sol hominibus exstinguique visus est. 3. Nunc mihi est visum de senectute aliquid ad te conscribere. 4. Rem haud sane difficilem, Scipio et Laeli, admirari videmini. 5. Solem e mundo tollere videntur qui amicitiam e vita tollunt. 6. Quod optimum factu videbitur, facies. 7. Flens ac lugens dicere videbatur. 8. Caesar, quae visum est, respondit. B. 9. Eram in spe magna fore ut in Italia possemus aut concordiam constituere, quā mihi nihil utilius videbatur, aut rem publicam summa cum dignitate defendere. 10. Sed quid ipse aedificet orator et in quo adiungat artem, id esse nobis quaerendum atque explicandum videtur. 11. Gyges, cum palam anuli ad palmam converterat, a nullo videbatur, ipse autem omnia videbat, idem rursus videbatur, cum in locum anulum inverterat. 12. Praestare visum est tamen omnes difficultates perpeti quam, tantā contumeliā acceptā, omnium suorum voluntates alienare. 13. Publius Rullus sic se gerit ut sibi iam quindecimvir designatus esse videatur. 14. De Lucullo ita dicam ut neque vera laus ei detracta oratione mea neque falsa adficta esse videatur. 15. Incipit is loqui qui et auctoritate et aetate et, ut mihi visum est, usu rerum antecedebat. 16. Minime decere videtur, patres conscripti, falli, decipi, errare eum cui vos maximis saepe de rebus adsentiamini. 3. Altri verbi costruiti personalmente Molti tra i verbi ricordati a proposito del doppio nominativo presentano, alla forma passiva, un costrutto personale (con il nominativo e l infinito) analogo a quello del verbo videor, limitato per lo più al presente e ai tempi derivati dal tema del presente. I più usati sono dicor, narror, feror, trador, putor, habeor, credor, invenior, reperior, audior. Essi corrispondono in italiano alle forme apparentemente impersonali si dice, si narra, si tramanda, si crede, si trova, si sente dire, seguite da una proposizione soggettiva: > Cleopatra perisse morsu aspidis putabatur (Svetonio) < Si pensava che Cleopatra fosse morta per il morso di un aspide Quando questi verbi sono usati alla forma attiva reggono una proposizione oggettiva: > Eius civitatis sapientissimum Solonem dicunt fuisse (Cicerone) < Dicono che Solone sia stato il pi sapiente di quella cittˆ Al perfetto e ai tempi derivati dal tema del perfetto, e nella perifrastica passiva, per i verba dicendi è preferito il costrutto impersonale: > Dictum est ab eruditissimis viris nisi sapientem liberum esse neminem (Cicerone) < È stato detto da uomini assai dotti che nessuno libero, eccetto il sapiente

15 unità 1 I VERBI CON COSTRUTTO PERSONALE 5 Come si può osservare, in questo caso il verbum dicendi si trova in forma impersonale e regge una proposizione infinitiva soggettiva. Iubeor ( mi si ordina ), vetor ( mi si vieta ), sinor ( mi si permette ), prohibeor ( mi si proibisce ) presentano anch essi alla forma passiva la costruzione personale, in tutti i tempi: la persona che riceve il comando (il divieto, il permesso) è il soggetto della frase e con essa concorda il verbo, seguito dal semplice infinito. Per la traduzione occorre tenere presente che in italiano la persona che riceve il comando (il divieto ecc.) non è mai il soggetto della frase: > Nos a consulibus Capuam venire iussi sumus (Cicerone) < Ci venne ordinato dai consoli di andare a Capua La tabella che segue esemplifica i passaggi utili per la traduzione dei costrutti personali: Frase latina Resa letterale Traduzione Mihi videntur profecti esse Mi sembrano essere partiti Mi sembra che essi siano partiti Beatus sibi videtur esse moriens Litterae a Phoenicibus repertae esse dicuntur Consul novas legiones scribere iussus est Prohibiti estis in provinciam vestram pedem ponere A se stesso sembra di essere beato morendo Le lettere dellõalfabeto sono dette essere state inventate dai Fenici Il console fu incaricato di arruolare nuove legioni Siete stati impediti di porre piede nella vostra provincia Gli sembra di essere beato morendo Si dice che le lettere dellõalfabeto siano state inventate dai Fenici Al console fu ordinato di arruolare nuove legioni Vi è stato proibito di porre piede nella vostra provincia Individua i verbi costruiti personalmente nelle frasi che seguono, quindi traduci. A. 1. Tussim sanare dicuntur piscium modo e iure decoctae in patinis ranae. 2. Decemviri libros adire iussi sunt. 3. Aeschines, rogatus a Rhodiis, legisse fertur orationem illam egregiam, quam in Ctesiphontem contra Demosthenem dixerat. 4. Caesar pontem qui erat ad Genavam iubet rescindi. 5. Puero dormienti, cui Servio Tullio fuit nomen, caput arsisse ferunt multorum in conspectu. 6. Cum increbresceret rumor bellum in Sicilia esse, T. Otacilius eo cum classe proficisci iussus est. 7. Canes currentes bibere in Nilo flumine, a corcodilis ne rapiantur, traditum est. 8. Proculus in contione dixisse fertur a se visum esse in eo colle Romulum, qui nunc Quirinalis vocatur. 9. M. Aebutius, tribunus militum, secundae legionis duos manipulos militum ducere iussus est. B. 10. Nam ego, fratribus atque omnibus meis propinquis interfectis, dolore prohibeor quae gesta sunt pronuntiare. 11. Omnes et dicuntur et habentur tyranni, qui potestate sunt perpetua in ea civitate, quae libertate usa est. 12. Atheniensium res gestae, sicuti ego aestimo, satis amplae magnificaeque fuerunt, verum aliquanto minores tamen quam fama feruntur. 13. Qui se supra modum extollit, premere ac despicere creditur

16 6 SINTASSI DEL CASO: I COSTRUTTI NOTEVOLI nec tam se maiorem quam minores ceteros facere. 14. Non vulgaris etiam Homeri mortis causa fertur, qui in Io insula, quia quaestionem a piscatoribus positam solvere non potuisset, dolore absumptus creditur. 15. Orpheus querens uxoris Eurydices mortem, ad Inferos descendisse existimatur, et ibi deorum progeniem suo carmine laudavisse. 16. Duces principesque Nerviorum, qui aliquem sermonis aditum causamque amicitiae cum Cicerone habebant, conloqui sese velle dicunt. Completa la traduzione delle frasi che seguono. 1. Vulpes ad cenam dicitur ciconiam / prior invitavisse et illi in patena liquidam / posuisse sorbitionem, quam nullo modo / gustare esuriens potuerit ciconia , che la cicogna, pur affamata, non poté gustare in alcun modo. 2. Una regula est, quam tibi cupio esse notissimam: aut illud, quod utile videtur, turpe ne sit, aut si turpe est, ne videatur esse utile. C è un unica regola che desidero ti sia perfettamente chiara: Cossinius hic, cui dedi litteras, valde mihi bonus homo et non levis et amans tui visus est et talis qualem esse eum tuae mihi litterae nuntiaverant. Questo Cossinio, al quale ho affidato la mia lettera, e tale quale la tua lettera me lo aveva descritto. 4. Is mihi videtur amplissimus qui sua virtute in altiorem locum pervenit, non qui ascendit per alterius incommodum et calamitatem.... che consegue una posizione più ragguardevole grazie al proprio merito, non colui che sale a un grado più alto attraverso il danno e la rovina altrui. 5. Miltiades, multum in imperiis magistratibusque versatus, non videbatur posse esse privatus, praesertim cum consuetudine ad imperii cupiditatem trahi videretur.... Milziade, assai esperto di cariche militari e civili, un privato cittadino, tanto più che Nero creditur etiam polyphago cuidam Aegypti generis, crudam carnem et quidquid daretur mandere assueto, concupisse vivos homines laniandos absumendosque obicere.... da mangiare e dilaniare a un Egiziano vorace, abituato a divorare carne cruda e qualunque altra cosa gli venisse data.

17 unità 1 I VERBI CON COSTRUTTO PERSONALE 7 VERSIONE A COMPLETAMENTO v1 Una strage di fuggiaschi autore: Cesare secolo: I a.c. Cesare riesce a impedire alla coalizione di Belgi e Germani di prendere Bibracte, città dei Remi, popolazione della Gallia Belgica messasi sotto la protezione dei Romani. Poi, informato dai ricognitori della ritirata nemica, manda le sue truppe all inseguimento della retroguardia: essa viene scompaginata e i Romani fanno strage dei fuggiaschi. Ea re constituta, secundā vigiliā, magno cum strepitu ac tumultu castris egressi, nullo certo ordine neque imperio, cum sibi quisque primum itineris locum peteret et domum pervenire properaret, fecerunt ut consimilis fugae profectio videretur. Hac re statim Caesar per speculatores cognitā, insidias veritus, quod quā de causa discederent nondum perspexerat, exercitum equitatumque castris continuit. Prima luce, confirmata re ab exploratoribus, omnem equitatum, qui novissimum agmen moraretur, praemisit eique Q. Pedium et L. Aurunculeium Cottam legatos praefecit; T. Labienum legatum cum legionibus tribus subsequi iussit. Hi, novissimos adorti et multa milia passuum prosecuti magnam multitudinem eorum fugientium conciderunt, cum ab extremo agmine ad quos ventum erat consisterent 1 fortiterque impetum nostrorum militum sustinerent, priores, quod abesse a periculo viderentur neque ulla necessitate neque imperio continerentur, exaudito clamore, perturbatis ordinibus, omnes in fuga sibi praesidium ponerent. Ita sine ullo periculo tantam eorum multitudinem nostri interfecerunt, quantum fuit diei spatium, sub occasumque solis destiterunt seque in castra, ut erat imperatum, receperunt. 1. consisterent : ha come soggetto sottinteso hostes (così il successivo sustinerent). Completa la traduzione Presa quella decisione,......, cercando ciascuno per sé di raggiungere la testa della marcia e di affrettarsi ad arrivare in patria, fecero in modo che......, subito Cesare, temendo un tranello, poiché non aveva ancora capito..., trattenne l esercito e la cavalleria nell accampamento...., mandò avanti tutta la cavalleria affinché ritardasse la marcia della retroguardia nemica, ne mise a capo i luogotenenti Quinto Pedio e Lucio Aurunculeio Cotta Essi, assalita la retroguardia e..., uccisero una grande moltitudine di fuggitivi, mentre i nemici che facevano parte della retroguardia, contro i quali

18 8 SINTASSI DEL CASO: I COSTRUTTI NOTEVOLI amentoacompletamentoacompletamentoacompletamen v1 si era portato l attacco, si fermavano e sostenevano saldamente l assalto dei nostri soldati, i primi invece,......, udite le grida, rotte le file, cercarono tutti scampo nella fuga. Così i nostri,..., uccisero tanti nemici quanti consentì la durata del giorno,......, come era stato loro ordinato. guida all analisi e alla traduzione COMPRENSIONE 1. Come fa Cesare a sapere che la coalizione dei nemici aveva deciso di ritirarsi? 2. Perché i Romani riescono agevolmente a fare strage della retroguardia nemica? MORFOLOGIA E SINTASSI 3. Che tipo di pronome è quisque e in quali circostanze si usa? Quale elemento grammaticale ne giustifica qui la presenza? 4. Sottolinea gli ablativi assoluti presenti nel testo. 5. Analizza i participi adorti e prosecuti, spiega con quale elemento della frase concordano e qual è la loro funzione sintattica. 6. Svolgi l analisi della forma verbale veritus e indica se essa regge un complemento o un intera proposizione. 7. Che tipo di proposizione subordinata è quā de causa discederent? 8. Spiega tutti i modi in cui possono essere costruiti in latino i verbi iubeo e impero, che ricorrono nel brano. 9. Individua nel brano le forme di videor e indica in quale tipo di proposizione sono presenti. LESSICO 10. Quali significati può assumere in latino la parola domus? Quali esiti ha avuto in italiano? v2 Cani indiani autore: Curzio Rufo secolo: I d.c. A lessandro ha ricevuto la resa spontanea della città del re indiano Sofite. Accolto ospitalmente da lui, assiste anche a una impressionante (e incredibile) dimostrazione delle doti dei suoi cani da caccia. Nobiles ad venandum canes in ea regione sunt; latratu abstinere dicuntur, cum vidērunt feram, leonibus maxime infesti. Horum vim ut ostenderet Alexandro, in consaeptum 1 leonem eximiae magnitudinis iussit 2 emitti et quattuor omnino admoveri canes, qui celeriter feram occupaverunt. Tum ex iis, qui adsueverant talibus ministeriis, unus 3 canis leoni cum aliis inhaerentis crus avellere et, quia non sequebatur, ferro amputare coepit 4. Ne sic quidem, pertinaciā victā, rursus aliam partem secare institit et inde non segnius inhaerentem ferro subinde caedebat. Ille in vulnere ferae dentes moribundus quoque infixerat: tantam 1. consaeptum: è participio perfetto sostantivato di consaepio. 2. iussit: soggetto sottinteso il re (Sofite). 3. unus: deve essere collegato con il complemento partitivo ex iis. 4. canis coepit: ordina coepit avellere crus canis inhaerentis cum aliis leoni et, quia non sequebatur, (sott. coepit) amputare ferro.

19 unità 1 I VERBI CON COSTRUTTO PERSONALE 9 illis animalibus ad venandum cupiditatem ingenerasse 5 naturam memoriae proditum est. Equidem plura transcribo quam credo: nam nec adfirmare sustineo, de quibus dubito, nec subducere 6, quae accepi. 5. ingenerasse = ingeneravisse. 6. subducere: tacere. v2 guida all analisi e alla traduzione COMPRENSIONE 1. Che cosa fa Sofite per mostrare ad Alessandro la forza dei propri cani? 2. Che cosa fanno i cani indiani quando avvistano una preda? MORFOLOGIA E SINTASSI 3. Qual è il soggetto di dicuntur? 4. Quale costrutto è retto dal verbo iussit? 5. Svolgi l analisi dei participi inhaerentis e inhaerentem, indica da quale verbo derivano e la loro funzione sintattica. 6. Individua l ablativo assoluto presente nel testo e traducilo in maniera esplicita. LESSICO 7. L espressione ad venandum deriva da venor: che cosa significa in latino questo verbo e quale aggettivo italiano ne è derivato? v3 L attore Polo non ha bisogno di fingere autore: Aulo Gellio secolo: II d.c. Polo, tornato a recitare dopo un periodo trascorso lontano dalle scene a causa della morte del figlio, sfoga il proprio dolore vestito con gli abiti di Elettra, disperata perché crede morto il fratello Oreste. Quest ultimo era tornato a Micene per vendicare l assassinio del padre Agamennone e aveva diffuso la notizia della propria morte per mettere alla prova la fedeltà della sorella Elettra e smascherare la madre Clitemnestra, colpevole dell omicidio. Historia de Polo histrione memoratū digna 1. Histrio in terra Graecia fuit fama celebri, qui gestus et vocis claritudine et venustate ceteris antistabat: nomen fuisse aiunt Polum, tragoedias poetarum nobilium scite atque asseverate actitavit. Is Polus unice amatum filium morte amisit. Eum luctum quoniam satis visus est eluxisse, rediit ad quaestum artis. In eo tempore Athenis Electram Sophoclis acturus gestare urnam quasi cum Oresti ossibus 2 debebat. Ita compositum fabulae argumentum est, ut 3 veluti fratris reliquias ferens 4 Electra comploret commisereaturque interitum eius existimatum 5. Igitur Polus, lugubri habitu Electrae indutus, ossa atque urnam e sepulcro tulit filii et quasi Oresti amplexus opplevit omnia non simulacris neque imitamentis, sed luctu atque lamentis veris et spirantibus. Itaque cum agi fabula videretur, dolor actus est. 1. digna: sottinteso est. 2. quasi ossibus: come se contenesse le ossa di Oreste. 3. ut: regge comploret e illustra l argumentum della fabula. 4. veluti ferens: come se stesse portando i resti del fratello. 5. interitum existimatum: morte presunta.

20 10 SINTASSI DEL CASO: I COSTRUTTI NOTEVOLI v4 Sofocle viene citato in giudizio dai figli autore: Cicerone secolo: I a.c. Sofocle continuò a scrivere tragedie anche nella vecchiaia. I suoi figli lo citarono in giudizio, con l intento di impedirgli di amministrare il patrimonio familiare. Ma il vecchio tragediografo diede prova di essere lucido e fu assolto. Manent ingenia senibus, modo 1 permaneat studium et industria, neque ea solum in claris et honoratis viris, sed in vita etiam privata et quieta. Sophocles ad summam senectutem tragoedias fecit; quod 2 propter studium cum rem neglegere familiarem videretur, a filiis in iudicium vocatus est, ut 3 quem ad modum nostro more male rem gerentibus patribus bonis interdici solet 4, sic illum quasi desipientem a re familiari removerent iudices. Tum senex dicitur eam fabulam quam in manibus habebat et proxime scripserat, Oedipum Coloneum, recitasse 5 iudicibus quaesisseque num illud carmen desipientis 6 videretur. Quo recitato sententiis iudicum est liberatus. 1. modo: purché ; la congiunzione regge il congiuntivo permaneat e ha valore condizionale. 2. quod: si riferisce al successivo studium ed è un nesso relativo. 3. ut: regge il verbo removerent. 4. quem solet: ordina quem ad modum, nostro more, solet interdici bonis (ablativo) patribus (dativo) rem male gerentibus. 5. recitasse = recitavisse; anche il successivo quaesisse = quaesivisse. 6. desipientis: è participio sostantivato al genitivo.

Centro studi Hermeneia. Dispense di lingua. Analisi, costruzione e traduzione di un testo latino

Centro studi Hermeneia. Dispense di lingua. Analisi, costruzione e traduzione di un testo latino Dispense di lingua latina I Analisi, costruzione e traduzione di un testo latino Centro studi Hermeneia 1 Sommario Esempio di traduzione di un testo latino... 3 Lettura: Marcello viene sconfitto duramente

Dettagli

I.I.S. SEVERI-CORRENTI

I.I.S. SEVERI-CORRENTI I.I.S. SEVERI-CORRENTI Indirizzo Liceo Scientifico Via Alcuino, 4 Milano Anno scolastico 2014/ 2015 CLASSE 2^ SEZIONE D PROGRAMMA DI LATINO Testi in adozione: Grammatica: N. Flocchini, P. Guidotti Bacci,

Dettagli

Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Abilità dello studente

Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Abilità dello studente Liceo Scientifico Nomentano PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Lingua e cultura latina secondo biennio e ultimo anno a.s. 2015-2016 Competenze Abilità dello studente A Padroneggiare gli strumenti espressivi

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIO SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO MATERIA: LATINO ANNO SCOLASTICO: 2012-2013 PROF: Anzani Maria Classe:

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: 5CSC Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: LINGUA E LETTERATURA LATINA liceo scientifico

PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: LINGUA E LETTERATURA LATINA liceo scientifico PROGRAMMAZIONE DI ISTITUTO: LINGUA E LETTERATURA LATINA liceo scientifico FINALITÀ FORMATIVE GENERALI Riconoscendo che la cultura classica costituisce una delle radici più significative della cultura europea,

Dettagli

ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO ITALIANO

ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO ITALIANO ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO PRIMO BIENNIO ITALIANO OBIETTIVI -Conoscenza delle strutture fondamentali della lingua italiana e delle sue relazioni con le altre lingue oggetto di studio,

Dettagli

12. Gli epitomatori di Livio

12. Gli epitomatori di Livio 12. Gli epitomatori di Livio Il racconto di Valerio Massimo I nove libri di exempla di Valerio Massimo (I secolo d.c.) erano un vasto prontuario di episodi significativi, ripartiti in molte rubriche, ad

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015

LICEO SCIENTIFICO STATALE G.B.QUADRI VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE "G.B.QUADRI" VICENZA DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Regolamento, art.5; O. M. 38 art.6) Anno scolastico 2014-2015 RELAZIONE FINALE DEL DOCENTE All. A Classe: V B Indirizzo:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI LATINO (SCIENTIFICO)

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI LATINO (SCIENTIFICO) Pagina 1 di 6 DIPARTIMENTO DI LETTERE MATERIA LATINO CLASSE II CLASSI SECONDE SCIENTIFICO Testo adottato: N. Flocchini et al., Lingua e cultura latina, Bompiani 2012 DOCENTE *Le lezioni indicate fan riferimento

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA Modulo n. 1 INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LATINO Collocazione temporale: settembre e ottobre riconoscere

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO MATERIA : latino ANNO SCOLASTICO 2012-2013 Classe 2Es PROF. Maria Nivea

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO. da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale:

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO. da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale: PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO 1. PRIMO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISCIPLINA LINGUA E LETTERE LATINE Competenze da conseguire alla fine del II anno relativamente all

Dettagli

Obiettivi formativi ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO ITALIANO BIENNIO LINGUISTICO E SCIENZE UMANE

Obiettivi formativi ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO ITALIANO BIENNIO LINGUISTICO E SCIENZE UMANE ITALIANO BIENNIO LINGUISTICO E SCIENZE UMANE Al termine del primo anno, lo studente dovrà dimostrare di : obiettivi formativi leggere un testo in modo analitico per ricavarne informazioni ; comprendere

Dettagli

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO

ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO ESERCITAZIONE DI RIEPILOGO SOTTOLINEA IN NERO LE VOCI VERBALI AL CONGIUNTIVO E IN ROSSO QUELLE AL CONDIZIONALE Che cosa faresti se vincessi al totocalcio? Sarebbe opportuno che prendessero una decisione

Dettagli

LATINO (biennio linguistico)

LATINO (biennio linguistico) LATINO (biennio linguistico) OBIETTIVI (CLASSE I) Al termine della classe prima lo studente dovrà essere in possesso delle seguenti: morfologia e sintassi della lingua italiana (recupero e consolidamento

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

Indice del volume. 1 La comunicazione 2. 1 Per una corretta pronuncia. 2 Quale italiano? La nostra lingua, 2 Scrivere senza errori 39

Indice del volume. 1 La comunicazione 2. 1 Per una corretta pronuncia. 2 Quale italiano? La nostra lingua, 2 Scrivere senza errori 39 Parte I Premesse teoriche per un uso consapevole della lingua 1 Dal latino all italiano Come leggere i messaggi pubblicitari 1 La comunicazione 2 1 Cos è la comunicazione: significante, significato, segno

Dettagli

Programmazione di greco e latino. Primo e secondo anno dell indirizzo internazionale

Programmazione di greco e latino. Primo e secondo anno dell indirizzo internazionale Programmazione di greco e latino Primo e secondo anno dell indirizzo internazionale -Premessa Lo studio della lingua e della letteratura greca e latina è, per comune consenso, indispensabile a tutti coloro

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SCUOLA SECONDARIA DI II GRADO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. PEANO C/da Fontanelle 85052 MARSICONUOVO (PZ) Tel.0975342102 - Fax 0975344109 C. F. 80006310769 - C. M. PZIS01900C www.liceomarsico.gov.it- E-Mail: PZIS01900C@istruzione.it

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE LATINO- CLASSI PRIME

Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE LATINO- CLASSI PRIME Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE LATINO- CLASSI PRIME OBIETTIVI 1. Acquisizione di competenza linguistica in vari campi del sapere 2. Oggettivazione e formalizzazione delle strutture linguistiche,

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE anno scolastico 2008-2009. Istituto di Istruzione Superiore. Latino e Geografia 1E, 1G, 1H LICEO

PIANO DI LAVORO ANNUALE anno scolastico 2008-2009. Istituto di Istruzione Superiore. Latino e Geografia 1E, 1G, 1H LICEO Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano

Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano 512 sezione e - strumenti per l insegnante soluzioni Soluzioni esercizi Prove Invalsi di italiano prova 1 - Cliccare non significa imparare Testo narrativo Comprensione del testo A1 Competenza testuale

Dettagli

Percorsi guidati per il ripasso e il recupero UNITÀ CAMPIONE. Edizioni del Quadrifoglio. Piera Angela Petruzzi

Percorsi guidati per il ripasso e il recupero UNITÀ CAMPIONE. Edizioni del Quadrifoglio. Piera Angela Petruzzi Piera Angela Petruzzi Percorsi guidati per il ripasso e il recupero per la Scuola secondaria di secondo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Mondo 2 MONDO Usi dell articolo; 2 il complemento

Dettagli

Il Lapis Niger. L iscrizione arcaica del Foro romano

Il Lapis Niger. L iscrizione arcaica del Foro romano Lezioni di Esegesi delle fonti del diritto romano Il Lapis Niger. L iscrizione arcaica del Foro romano Il cippo arcaico del Foro romano scoperto sotto il Niger Lapis nella sua attuale collocazione. di

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI LINGUA E CULTURA LATINA a.s. 2014-15 (Programmazione di Dipartimento)

PROGRAMMAZIONE DI LINGUA E CULTURA LATINA a.s. 2014-15 (Programmazione di Dipartimento) ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE P. LEVI PROGRAMMAZIONE DI LINGUA E CULTURA LATINA a.s. 2014-15 (Programmazione di Dipartimento) LINGUA E CULTURA LATINA / Primo biennio / Secondo biennio / Quinto anno

Dettagli

Presentazione della classe

Presentazione della classe Presentazione della classe La classe I A del Liceo Scientifico è composta da 19 alunni (7 maschi e 12 femmine). Un ragazzo ha iniziato a frequentare a fine ottobre. Si rileva la presenza di un allievo

Dettagli

STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA

STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA 1 ) Funzione segmentatrice per separare il GERUNDIO o il PARTICIPIO PASSATO ad inizio frase = PROP. SUBORDINATE IMPLICITE ( TEMPORALI = quando / mentre / dopo che ; CAUSALI

Dettagli

VIII. DIPARTIMENTO DI LINGUE

VIII. DIPARTIMENTO DI LINGUE VIII. DIPARTIMENTO DI LINGUE Direttore: Docenti: GONZÁLEZ Eusebio AIELLO Andrea ALFANO Domenico FABBRINI Mimma METCALFE Helen FORMAI Maria Cristina HENRÍQUEZ Sergio NARDINI Daniela PADIGLIONE Antonella

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE*

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE* Liceo Chiabrera Martini Classico-Linguistico-Artistico 17100 Savona Via Caboto, 2 - Tel. 019/821277-8 Fax 019/821277 Cod. fis. 92090320091 Cod. Mecc. SVIS00800D E-mail: classico@liceochiabrera.it www.chiabreramartini.it

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LETTERE Programmazione disciplinare di LATINO e GRECO biennio LICEO CLASSICO

DIPARTIMENTO DI LETTERE Programmazione disciplinare di LATINO e GRECO biennio LICEO CLASSICO DIPARTIMENTO DI LETTERE Programmazione disciplinare di LATINO e GRECO biennio LICEO CLASSICO Scansione contenuti Finalità L insegnamento delle lingue classiche mira a promuovere e sviluppare - le capacità

Dettagli

Liceo Scientifico Statale. Leonardo da Vinci. Vairano Scalo

Liceo Scientifico Statale. Leonardo da Vinci. Vairano Scalo Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci Vairano Scalo Programmazione didattica ed educativa A.S. 2015-16 Docente: De Sisto Annamaria Materia : Latino Classe II B 1) Profilo della classe e situazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA EDUCATIVA DI AREA LATINO TRIENNIO a.s. 2007 2008

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA EDUCATIVA DI AREA LATINO TRIENNIO a.s. 2007 2008 LICEO SCIENTIFICO F. LUSSANA BERGAMO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA EDUCATIVA DI AREA LATINO TRIENNIO a.s. 2007 2008 PREMESSA Questa programmazione si ispira ai seguenti criteri: 1. riconsiderare il ruolo dello

Dettagli

1) Quali sono i verbi che, per avere senso compiuto, devono unirsi ad un aggettivo o sostantivo?

1) Quali sono i verbi che, per avere senso compiuto, devono unirsi ad un aggettivo o sostantivo? grammatica Cultura Generale GRAMMATICA ITALIANA 1) Quali sono i verbi che, per avere senso compiuto, devono unirsi ad un aggettivo o sostantivo? A) Copulativi B) Anomali C) Intransitivi D) Predicativi

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO CARLO JUCCI

LICEO SCIENTIFICO CARLO JUCCI LICEO SCIENTIFICO CARLO JUCCI PROGRAMMAZIONE ANNUALE MATERIE LETTERARIE BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA DA ACQUISIRE AL TERMINE DELL ISTRUZIONE OBBLIGATORIA Imparare

Dettagli

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07 ILIADE 1 PERSONAGGI DELL ILIADE I PERSONAGGI DELL ILIADE SONO UOMINI E DEI, ABITANTI DELLA GRECIA E DI TROIA. GLI UOMINI, SONO ECCEZIONALI E HANNO QUALITA FUORI DAL COMUNE. ESSI SONO GUERRIERI VALOROSI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di LATINO DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO CLASSICO ANNO SCOLASTICO 2013-14

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di LATINO DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO CLASSICO ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di LATINO DIPARTIMENTO DI LETTERE LICEO CLASSICO ANNO SCOLASTICO 2013-14 Triennio Questa programmazione è stata elaborata dal Dipartimento di Greco-Latino, tenuti presenti il D.P.R.

Dettagli

Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi

Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi Augusto, la dinastia Giulio-Claudia e i Flavi battaglia di Azio 31 a.c. Ottaviano padrone di Roma Con la sconfitta di Marco Antonio ad Azio nel 31 a.c., Ottaviano rimane il solo padrone di Roma. OTTAVIANO

Dettagli

PRIMA FUNDAMINA La grammatica della dipendenza per l apprendimento della lingua latina

PRIMA FUNDAMINA La grammatica della dipendenza per l apprendimento della lingua latina Giampiero Anselmi - Antonella Pullia PRIMA FUNDAMINA La grammatica della dipendenza per l apprendimento della lingua latina Corso di latino per il primo biennio della scuola secondaria di secondo grado

Dettagli

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto.

TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO. COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. TEST DI GRAMMATICA 1 NOME e COGNOME INIZIO CORSO COMPLETARE CON GLI ARTICOLI DETERMINATIVI O INDETERMINATIVI Esempio: Il mio amico è un architetto. 1) studente abita a Firenze. 3) Io conosco città italiane.

Dettagli

FIERA MILANO. manuale operativo

FIERA MILANO. manuale operativo FIERA MILANO manuale operativo IL MARCHIO Il marchio a colori 2 Il lettering 3 Il marchio a colori: positivo e negativo 4 Il marchio in bianco e nero: positivo e negativo 5 Il marchio su fondi istituzionali

Dettagli

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE F. DE SANCTIS Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 ! LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 Programmazione Didattica Disciplinare BIENNIO: CLASSI SECONDE DISCIPLINA: ITALIANO A.S. 2015/2016

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Innocenzo XII ANZIO (Roma) Programmazione Generale Dipartimento di Lettere BIENNIO SCIENTIFICO

Liceo Scientifico Statale Innocenzo XII ANZIO (Roma) Programmazione Generale Dipartimento di Lettere BIENNIO SCIENTIFICO Liceo Scientifico Statale Innocenzo XII ANZIO (Roma) Programmazione Generale Dipartimento di Lettere BIENNIO SCIENTIFICO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PREMESSA Questa programmazione fornisce orientamenti generali

Dettagli

Opere di misericordia 1

Opere di misericordia 1 Percorso di riscoperta delle Opere di misericordia 1 DAR DA MANGIARE AGLI AFFAMATI INSEGNARE AGLI IGNORANTI Spunti di riflessione per un dibattito sull Opera di misericordia corporale Dar da mangiare agli

Dettagli

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti.

GRAMMATICA. Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. Come sto andando in... analisi grammaticale Con l aiuto del professore, completa questa tabella per capire dove sei migliorato e in che cosa devi ancora esercitarti. NON HO FATTO ERRORI IN... ARTICOLO

Dettagli

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO LUCA SIGNORELLI - CORTONA GRECO BIENNIO

ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE LICEO CLASSICO LUCA SIGNORELLI - CORTONA GRECO BIENNIO GRECO BIENNIO Il Liceo Classico promuove lo studio delle lingue classiche per fornire agli studenti validi strumenti di comprensione e riflessione diretta sulla storia e l evoluzione delle civiltà greca

Dettagli

DIPARTIMENTO DI LETTERE Programmazione disciplinare di LATINO e GRECO primo biennio LICEO CLASSICO

DIPARTIMENTO DI LETTERE Programmazione disciplinare di LATINO e GRECO primo biennio LICEO CLASSICO DIPARTIMENTO DI LETTERE Programmazione disciplinare di LATINO e GRECO primo biennio LICEO CLASSICO Scansione contenuti Finalità L insegnamento delle lingue classiche mira a promuovere e sviluppare - le

Dettagli

NELLA FORMA ATTIVA IL SOGGETTO COMPIE L AZIONE ESPRESSA DAL VERBO. Angela intervista Laura

NELLA FORMA ATTIVA IL SOGGETTO COMPIE L AZIONE ESPRESSA DAL VERBO. Angela intervista Laura NELLA FORMA ATTIVA IL SOGGETTO COMPIE L AZIONE ESPRESSA DAL VERBO Angela intervista Laura chi compie l azione azione compiuta oggetto su cui passa l azione NELLA FORMA PASSIVA, INVECE, IL SOGGETTO SUBISCE

Dettagli

Premessa INDICE XIII. 3 Parte prima Dalle origini a Cesare

Premessa INDICE XIII. 3 Parte prima Dalle origini a Cesare INDICE XIII Premessa 3 Parte prima Dalle origini a Cesare 5 Capitolo primo L Italia preistorica e le sue più antiche genti 5 1.1 Le fasi più antiche della storia d Italia 7 1.2 Le più antiche popolazioni

Dettagli

Liceo Ginnasio Statale Dante Alighieri Anno Scolastico 2015/2016. Programmazione didattica annuale FINALITÀ DEL PERCORSO FORMATIVO

Liceo Ginnasio Statale Dante Alighieri Anno Scolastico 2015/2016. Programmazione didattica annuale FINALITÀ DEL PERCORSO FORMATIVO Liceo Ginnasio Statale Dante Alighieri Anno Scolastico 2015/2016 Classe: I B Docente: Marzia Procopio Materia: Greco Programmazione didattica annuale FINALITÀ DEL PERCORSO FORMATIVO Lo studio delle lingue

Dettagli

LE REGOLE DELLA BUONA SCRITTURA

LE REGOLE DELLA BUONA SCRITTURA LE REGOLE DELLA BUONA SCRITTURA Nella redazione degli elaborati di esame è di fondamentale importanza porre molta attenzione alla scrittura, sotto tutti i profili: grafico, ortografico, semantico e stilistico.

Dettagli

Liceo Scientifico Statale Giuseppe Peano - Cuneo PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTALE MATERIE LETTERARIE E LATINO Biennio del Nuovo Ordinamento

Liceo Scientifico Statale Giuseppe Peano - Cuneo PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTALE MATERIE LETTERARIE E LATINO Biennio del Nuovo Ordinamento Liceo Scientifico Statale Giuseppe Peano - Cuneo PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTALE MATERIE LETTERARIE E LATINO Biennio del Nuovo Ordinamento Prerequisiti I prerequisiti indispensabili perché gli allievi possano

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687

LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE F. DE SANCTIS Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 ! LICEO LINGUISTICO E DELLE SCIENZE UMANE "F. DE SANCTIS" Via Fogazzaro, 18-95047 Paternò (CT) TEL. 095.6136687 Programmazione Didattica Disciplinare BIENNIO: CLASSI PRIME DISCIPLINA: ITALIANO A.S. 2015/2016

Dettagli

Contratto Formativo Individuale

Contratto Formativo Individuale Liceo Scientifico G. Galilei Macerata Anno Scolastico 2010 2011 Contratto Formativo Individuale Classe: 1ª Sez: F Materia: Latino Docente: Annalisa Campanaro Capacità 1.ANALISI DELLA CLASSE: sufficienti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA FRANCESE

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA FRANCESE Istituto Comprensivo N.D Apolito Cagnano Varano Anno scolastico 2012 / 2013 1.FINALITÀ DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA FRANCESE 1) Comprendere l importanza della lingua straniera come

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Prima guerra punica (264-241)

Prima guerra punica (264-241) Le guerre puniche Prima guerra punica (264-241) Cartagine: colonia fenicia fondata nell 814 da Tiro, dal V secolo economia fiorente Espansione coloniale in Sardegna, Corsica e isole: diventa la principale

Dettagli

CONOSCENZE Riconoscere i fenomeni linguistici a livello lessicale, morfologico e sintattico;

CONOSCENZE Riconoscere i fenomeni linguistici a livello lessicale, morfologico e sintattico; Istituto di Istruzione Superiore Liceo Scientifico, Liceo Classico, Liceo delle Scienze Umane, Liceo Linguistico TITO LUCREZIO CARO 35013 CITTADELLA (PD) Via Alfieri, 58 PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. : 2010

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

ISTITUTO SAN GIUSEPPE CALASANZIO LICEI CLASSICO SCIENTIFICO LINGUISTICO Via Cortina D Ampezzo, 256 Roma

ISTITUTO SAN GIUSEPPE CALASANZIO LICEI CLASSICO SCIENTIFICO LINGUISTICO Via Cortina D Ampezzo, 256 Roma ISTITUTO SAN GIUSEPPE CALASANZIO LICEI CLASSICO SCIENTIFICO LINGUISTICO Via Cortina D Ampezzo, 256 Roma Elaborato Seminario Interdisciplinare I Biennio Dialogare... è bello! Sul tema: L amicizia: una splendida

Dettagli

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario)

VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA. chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) VI INCONTRO IL CRISTIANO ADULTO E LA COSCIENZA Cerchiamo il significato delle due parole: ADULTO CRISTIANO chi ha raggiunto il completo sviluppo fisico e psichico (def.dizionario) colui che ha deciso di:

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

PROVA DI ITALIANO. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2010-2011. Spazio per l etichetta autoadesiva

PROVA DI ITALIANO. Scuola Primaria. Classe Seconda. Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2010-2011. Spazio per l etichetta autoadesiva Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2010-2011 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Indice. Gioco, Caffè culturale, Bilancio. Facciamo il punto (I) pagg. 30-31

Indice. Gioco, Caffè culturale, Bilancio. Facciamo il punto (I) pagg. 30-31 Indice 1. La famiglia pagg. 8 19 parlare della famiglia; descrivere una fotografia; esprimere possesso aggettivi possessivi; superlativo relativo; passato prossimo dei verbi riflessivi parlare dei regali

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

un libro di lavoro per i compiti per casa con esercizi di vocabolario, grammatica, pronuncia e con soluzioni;

un libro di lavoro per i compiti per casa con esercizi di vocabolario, grammatica, pronuncia e con soluzioni; Introduzione Azzurro vi offre la possibilità di acquisire una conoscenza di base della lingua italiana. Imparerete a capire e a parlare l italiano nelle situazioni di tutti i giorni, farete esperienze

Dettagli

Un complotto in Julia Augusta Taurinorum

Un complotto in Julia Augusta Taurinorum Giulia Piovano Un complotto in Julia Augusta Taurinorum I diritti di traduzione, memorizzazione elettronica, riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo (compresi i microfilm e

Dettagli

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA

Un racconto di Guido Quarzo. Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Un racconto di Guido Quarzo Una gita in LA BUONA STRADA DELLA SICUREZZA Una gita in Un racconto di Guido Quarzo è una bella fortuna che la scuola dove Paolo e Lucia frequentano la seconda elementare, ospiti

Dettagli

Le attività Fragile (l ombra che resta)

Le attività Fragile (l ombra che resta) Introduzione all uso (per gli studenti) Cari studenti e studentesse di italiano, questo Cdlibro è uno strumento con il quale speriamo di farvi apprezzare lo studio della lingua, di aspetti della cultura

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI TEDESCO

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI TEDESCO classe prima LE ESSENZIALI DI TEDESCO comprendere e decodificare semplici testi e/o messaggi orali e scritti comprendere informazioni dirette e concrete su argomenti quotidiani comprendere e seguire istruzioni

Dettagli

PROVA DI ITALIANO VERSO L ESAME DI STATO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. Riflessione sulla lingua (categorie grammaticali) Scuola... Classe...

PROVA DI ITALIANO VERSO L ESAME DI STATO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. Riflessione sulla lingua (categorie grammaticali) Scuola... Classe... VERSO L ESAME DI STATO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PROVA DI ITALIANO Riflessione sulla lingua (categorie grammaticali) Scuola..........................................................................................................................................

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO L. DA VINCI - REGGIO CALABRIA A.S. 2014/2015 PROGRAMMA LATINO CLASSE I U PROF.SSA MARIA FRANCESCA LAGANA

LICEO SCIENTIFICO L. DA VINCI - REGGIO CALABRIA A.S. 2014/2015 PROGRAMMA LATINO CLASSE I U PROF.SSA MARIA FRANCESCA LAGANA LICEO SCIENTIFICO L. DA VINCI - REGGIO CALABRIA A.S. 2014/2015 PROGRAMMA LATINO CLASSE I U PROF.SSA MARIA FRANCESCA LAGANA Fonetica: principi generali. L alfabeto. L accento. Morfologia delle forme nominali:

Dettagli

LATINO CLASSE PRIMA. CLASSE SECONDA - terza lingua per non grecisti

LATINO CLASSE PRIMA. CLASSE SECONDA - terza lingua per non grecisti LATINO CLASSE PRIMA Consolidamento delle conoscenze dell'allievo, mirando all'acquisizione di sicurezza e fiducia in se stessi. Avviamento alla consultazione di grammatiche e dizionari, non come rinuncia

Dettagli

La divisione del periodo e le proposizioni principali 1 Evidenzia i verbi. Poi dividi i periodi in proposizioni, riscrivendo ogni proposizione in una

La divisione del periodo e le proposizioni principali 1 Evidenzia i verbi. Poi dividi i periodi in proposizioni, riscrivendo ogni proposizione in una RECUPERO 32 Cognome e nome... Classe... Data... Recupero 32 La divisione del periodo e le proposizioni principali 1 Evidenzia i verbi. Poi dividi i periodi in proposizioni, riscrivendo ogni proposizione

Dettagli

unità di apprendimento 7 i VerBi deponenti. i pronomi indefiniti

unità di apprendimento 7 i VerBi deponenti. i pronomi indefiniti 84 lezioni digitali unità di apprendimento 7 i VerBi deponenti. i pronomi indefiniti tempi In aula: 4 ore, di cui 8 ore di attività facoltative (F) A casa: 8 ore, di cui 6 ore di attività facoltative (F)

Dettagli

Direttore: Rev. Prof. González Eusebio. Docenti: Aiello Andrea Alfano Domenico Fabbrini Mimma Metcalfe Helen Formai Maria Cristina Henríquez Sergio

Direttore: Rev. Prof. González Eusebio. Docenti: Aiello Andrea Alfano Domenico Fabbrini Mimma Metcalfe Helen Formai Maria Cristina Henríquez Sergio 217 VIII. Dipartimento di lingue Direttore: Rev. Prof. González Eusebio Docenti: Aiello Andrea Alfano Domenico Fabbrini Mimma Metcalfe Helen Formai Maria Cristina Henríquez Sergio Nardini Daniela Padiglione

Dettagli

Grammatica analisi logica

Grammatica analisi logica Grammatica analisi logica Ogni elemento costitutivo della proposizione è detto sintagma. Esso può risultare costituito da una o più parole Esempio: Io mi sono recato in chiesa 1 sintagma Io, con funzione

Dettagli

Testi d autore facilitati e semplificati per classi. plurilingue

Testi d autore facilitati e semplificati per classi. plurilingue Maria Ferrari Elisa Maggi Franca Marchesi Sportello Scuola per l integrazione alunni stranieri Bergamo ANTOLOGIA ITALIANO L2 Testi d autore facilitati e semplificati per classi plurilingue Questa raccolta

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014 PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI LATINO E GRECO TRIENNIO anno scolastico 2013-2014 FINALITA GENERALI Finalità precipua dello studio dell antichità classica è quella di sollecitare una visione senza fratture

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015-2016 PROGRAMMI SCOLASTICI DELLA MATERIA LATINO CON CRITERI DIDATTICI

ANNO SCOLASTICO 2015-2016 PROGRAMMI SCOLASTICI DELLA MATERIA LATINO CON CRITERI DIDATTICI LICEO GINNASIO STATALE DANTE ALIGHIERI ROMA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 PROGRAMMI SCOLASTICI DELLA MATERIA LATINO CON CRITERI DIDATTICI CLASSE 1^ LICEO SEZ. C PROF. ROBERTO CAVALIERI PREMESSA Nel presente

Dettagli

EDUCAITALIA, L ITALIA CHE EDUCA

EDUCAITALIA, L ITALIA CHE EDUCA Progetto cofinanziato da: Una Collaborazione: EDUCAITALIA, L ITALIA CHE EDUCA Imparo la lingua italiana. Il tesoro delle lettere Modello psicopedagogico: Prof. Maria Amata Garito Docente video Prof. Massimo

Dettagli

soggettive.notebook November 20, 2014

soggettive.notebook November 20, 2014 PROPOSIZIONI SOGGETTIVE sono dette anche completive, perché completano il senso della frase reggente. L'informazione contenuta nella proposizione soggettiva è il soggetto della frase reggente COMPONI due

Dettagli

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ

L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ CAPITOLO XV L OSTE SI ACCOSTÒ A RENZO PER CONVINCERLO AD ANDARE A DORMIRE. IL GIOVANE PROVÒ AD ALZARSI E DOPO IL TERZO TENTATIVO SI SOLLEVÒ, SORRETTO DALL UOMO CHE LO PORTÒ NELLA CAMERA. VEDENDO IL LETTO,

Dettagli

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO Finalità generali La consapevolezza della propria identità culturale attraverso il recupero di radici e archetipi che trovano nel mondo greco e romano le loro

Dettagli

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione Un ipotesi di percorso didattico Motivazioni culturali ed educative rilevanza del tema nella storia e nella cultura romana codici di interpretazione

Dettagli

Indice. I. Gli articoli, i nomi, gli aggettivi. Esercizi 8 Test 18. Esercizi 24 Test 31. Esercizi 36 Test 39. Esercizi 44 Test 118

Indice. I. Gli articoli, i nomi, gli aggettivi. Esercizi 8 Test 18. Esercizi 24 Test 31. Esercizi 36 Test 39. Esercizi 44 Test 118 Indice I. Gli articoli, i nomi, gli aggettivi. Esercizi 8 Test 18 II. I possessivi e i dimostrativi. Esercizi 24 Test 31 III. I gradi di comparazione Esercizi 36 Test 39 IV. I verbi Esercizi 44 Test 118

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny لش حن لطح ح ل ة ر كام ل ك يالني IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny traduzione italiana riga per riga, parola per parola curata da Pier Luigi Farri plfarri@vbscuola.it 1 Due buoni fratelli. Sciantah

Dettagli

Giovedì 15 Marzo 2012

Giovedì 15 Marzo 2012 Giovedì 15 Marzo 2012 L ESPERIENZA DEL MORIRE COME AIUTARE I BAMBINI AD AFFRONTARE LA PERDITA DI UNA PERSONA CARA SILVIA VARANI Psicoterapeuta Fondazione ANT Italia Onlus Fratelli, a un tempo stesso, Amore

Dettagli

Liceo Rambaldi - Valeriani anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DI LATINO E GRECO Classe I AC Prof.ssa Silvia Dal Pozzo

Liceo Rambaldi - Valeriani anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DI LATINO E GRECO Classe I AC Prof.ssa Silvia Dal Pozzo Liceo Rambaldi - Valeriani anno scolastico 2015/2016 PIANO DI LAVORO DI LATINO E GRECO Classe I AC Prof.ssa Silvia Dal Pozzo Per gli obiettivi disciplinari specifici, in aggiunta a quanto è già contenuto

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono

COLLANA VITAE. A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono COLLANA VITAE A Maria per quel dieci che ha portato a qualcosa di buono Serena Milano HO SCELTO DI GUARIRE Un viaggio dal Cancro alla Rinascita attraverso le chiavi della Metamedicina, della Psicologia,

Dettagli

Lingua e cultura latina e Lingua e cultura greca

Lingua e cultura latina e Lingua e cultura greca Lingua e cultura latina e Lingua e cultura greca Introduzione La finalità essenziale della lettura dei testi antichi è il contatto diretto con il patrimonio di cultura e civiltà trasmesso dal mondo antico,

Dettagli

Livello A2 Unità 7 Istruzione In questa unità imparerai:

Livello A2 Unità 7 Istruzione In questa unità imparerai: Livello A2 Unità 7 Istruzione In questa unità imparerai: a comprendere testi orali sull istruzione a esprimere accordo e disaccordo parole relative alla scuola e all università a usare il passato prossimo

Dettagli