RTI ESA SRL- SOLARE SRL CONCESSIONARIO DEL SERVIZIO DI ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI AI SENSI DELLA LEGGE 10/91 E S.M.I.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RTI ESA SRL- SOLARE SRL CONCESSIONARIO DEL SERVIZIO DI ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI AI SENSI DELLA LEGGE 10/91 E S.M.I."

Transcript

1 RTI ESA SRL- SOLARE SRL CONCESSIONARIO DEL SERVIZIO DI ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI AI SENSI DELLA LEGGE 10/91 E S.M.I. SEMINARIO TECNICO NUOVA PROCEDURA PER L AUTOCERTIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI PROVINCIA DI CAMPOBASSO. QUADRO NORMATIVO Decreto del Presidente della Repubblica del 16 aprile 2013 n. 74 Determinazione Dirigenziale della Provincia di Campobasso n del 02 agosto 2013 Decreto Ministeriale del 10 febbraio 2014 Determinazione Dirigenziale della Provincia di Campobasso n. 860 del 19 maggio

2 PROGRAMMA 1. Determina Dirigenziale n. 860 del 19 maggio Nuova Procedura di autocertificazione degli impianti di climatizzazione; 3. Illustrazione dei modelli prepagati per la manutenzione degli impianti; 4. Esemplificazione della procedura di riconsegna; CON LA, LA PROVINCIA DI CAMPOBASSO HA PROVVEDUTO A: PRENDERE ATTO DEL D.M. del 10 FEBBRAIO 2014 DETTARE LE PROCEDURE PER L ATTUAZIONE DELLO STESSO SUL TERRITORIO PROVINCIALE. 2

3 IN PARTICOLARE HA STABILITO CHE: LE MODALITÀ DI RIPARTIZIONE DEI COSTI DEL SERVIZIO ISPEZIONI A CARICO DEGLI UTENTI FINALI RIMANGONO QUELLE GIÀ FISSATE NEL REGOLAMENTO PROVINCIALE E PERTANTO IL PAGAMENTO VIENE FATTO COINCIDERE CON LA MANUTENZIONE DELL IMPIANTO TERMICO NOTA (ai sensi dell art. 9 comma 2 del D.lgs 192/2005 e ss.mm.ii.: Le autorità competenti realizzano, con cadenza periodica, gli accertamenti e le ispezioni necessarie all'osservanza delle norme relative al contenimento dei consumi di energia nell'esercizio e manutenzione degli impianti di climatizzazione e assicurano che la copertura dei costi avvenga con una equa ripartizione tra tutti gli utenti finali) HA STABILITO CHE LA MANUTENZIONE DEVE ESSERE EFFETTUATA SU MODULO PREPAGATO E PERTANTO HA APPROVATO I MODELLI PREPAGATI DI CUI ALL ART. 11 DEL REGOLAMENTO PROVINCIALE, RESI CONFORMI A QUELLI MINISTERIALI: - RAPPORTO TIPO 1 GRUPPI TERMICI - RAPPORTO TIPO 2 GRUPPI FRIGO - RAPPORTO TIPO 3 SCAMBIATORI - RAPPORTO TIPO 4 COGENERATORI 3

4 HA STABILITO CHE I RAPPORTI DI TIPO 1, 2 3 E 4 ALLEGATI DEL D.M. 10/02/2014 ASSOLVONO ALTRESÌ ALLA FUNZIONE DI RAPPORTO DI CONTROLLO TECNICO PER IL CONTROLLO E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI, CONFORMEMENTE A QUANTO PREVISTO DALL ART. 7 COMMA 2 DEL D.LGS 192/2005 E SS.MM.II. HA APPROVATO I MODELLI DI VERBALE DI ISPEZIONE PER CIASCUNA TIPOLOGIA DI IMPIANTO: - RAPPORTO DI ISPEZIONE PER GRUPPI TERMICI - RAPPORTO DI ISPEZIONE PER GRUPPI FRIGO - RAPPORTO DI ISPEZIONE PER SCAMBIATORI - RAPPORTO DI ISPEZIONE PER COGENERATORI HA STABILITO CHE LE TARIFFE VIGENTI PER I GRUPPI TERMICI VALGONO PER TUTTI GLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE INVERNALE ED ESTIVA IN RELAZIONE ALLA POTENZA (NB: LA NORMA PARLA INDISTINTAMENTE DI IMPIANTI TERMICI SIA PER QUANTO RIGUARDA LE CALDAIE TRADIZIONALI SIA PER LE ALTRE TIPOLOGIE); 4

5 HA STABILITO CHE IL MONITORAGGIO SULLE CARATTERISTICHE E SULLO STATO DI EFFICIENZA E MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI (DI CUI ALL ART. 9 COMMA 10 DEL DPR N. 74/2013), VIENE ASSOLTO DEMANDANDO AI MANUTENTORI, LA TRASMISSIONE DELL ELENCO DEGLI IMPIANTI ASSOGGETTATI AI SOLI INTERVENTI MANUTENTIVI, INDICANDO PER OGNI SINGOLO IMPIANTO IL CODICE IMPIANTO, LA DATA DEL CONTROLLO E IL NUMERO SERIALE DEL MODULO PREPAGATO UTILIZZATO, OGNI QUALVOLTA PROVVEDANO A RICHIEDERE ULTERIORI MODULI PREPAGATI E COMUNQUE ENTRO IL 31 GENNAIO DI OGNI ANNO; SEMPLIFICANDO: QUANDO SI EFFETTUA UNICAMENTE LA MANUTENZIONE, L AUTOCERTIFICAZIONE VIENE ASSOLTA TRASMETTENDO AL CONCESSIONARIO UN ELENCO DEGLI IMPIANTI MANUTENUTI. 5

6 HA PRECISATO CHE, AI SENSI DELL ART. 8 COMMA 5 DEL DPR 74/2013, È FATTO OBBLIGO AL MANUTENTORE O TERZO RESPONSABILE, DI TRASMETTERE AL CONCESSIONARIO, CON LA PERIODICITÀ PREVISTA NELL ALLEGATO A DEL DPR 74/2013, COPIA DEI RAPPORTI DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA, REDATTI SUI MODELLI PREPAGATI ALLEGATI ALLA PRESENTE DETERMINAZIONE, DA UTILIZZARE SIA PER IL CONTROLLO E LA MANUTENZIONE E SIA PER IL CONTROLLO DELL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI TERMICI; RIEPILOGO IN RIEPILOGO: L AUTOCERTIFICAZIONE VA FATTA IN OCCASIONE DELLA MANUTENZIONE O DEL CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA; I MODELLI PREPAGATI ASSOLVONO ALLA FUNZIONE DI RAPPORTO DI CONTROLLO TECNICO PER IL CONTROLLO E LA MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI LA MANUTENZIONE DEVE ESSERE EFFETTUATA UTILIZZANDO I MODULI PREPAGATI, APPROVATI DALLA PROVINCIA, PER LE VARIE TIPOLOGIE DI IMPIANTO GRUPPI TERMICI, GRUPPI FRIGO, SCAMBIATORI e COGENERATORI LE TARIFFE VIGENTI PER I GRUPPI TERMICI, SONO VALIDE ANCHE PER GLI ALTRI IMPIANTI TERMICI IN RELAZIONE ALLA POTENZA; IN OCCASIONE DEL RITIRO DI NUOVI MODULI PREPAGATI, VA RICONSEGNATO UN ELENCO DEGLI IMPIANTI ASSOGGETTATI ALLA SOLA MANUTENZIONE, INDICANDO PER OGNI SINGOLO IMPIANTO IL CODICE IMPIANTO, LA DATA DEL CONTROLLO E IL NUMERO SERIALE DEL MODULO PREPAGATO UTILIZZATO; IL CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA SI FA ANCH ESSO SU MODULO PREPAGATO; PER GLI IMPIANTI TERMICI CHE SONO STATI ASSOGGETTATI A CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA (VEDI LE PERIODICITÀ DEL DPR), SI DEVE TRASMETTERE IL RCTEE, IN OCCASIONE DEL RITIRO DI NUOVI MODULI. 6

7 IL CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA È EFFETTUATO SECONDO I RISPETTIVI RAPPORTI DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA. Rapporto di controllo di efficienza energetica tipo 1 (gruppi termici) Rapporto di controllo di efficienza energetica tipo 2 (gruppi frigo) Rapporto di controllo di efficienza energetica tipo 3 (scambiatori) Rapporto di controllo di efficienza energetica tipo 4 (cogeneratori) IL CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA DEVE ESSERE INOLTRE EFFETTUATO: A. ALL'ATTO DELLA PRIMA MESSA IN ESERCIZIO DELL'IMPIANTO, A CURA DELL'INSTALLATORE; B. NEL CASO DI SOSTITUZIONE DEGLI APPARECCHI DEL SOTTOSISTEMA DI GENERAZIONE, COME PER ESEMPIO IL GENERATORE DI CALORE; C. NEL CASO DI INTERVENTI CHE NON RIENTRINO TRA QUELLI PERIODICI, MA TALI DA POTER MODIFICARE L'EFFICIENZA ENERGETICA. IL SUCCESSIVO CONTROLLO DEVE ESSERE EFFETTUATO ENTRO I TERMINI PREVISTI DALL ALLEGATO A del DPR n. 74/2013 7

8 Tipologia impianto Impianti generatore di calore a fiamma Alimentazione Generatori alimentati a combustibile con liquido o solido Generatori alimentati a gas, metano o GPL Potenza termica (1) [kw] Cadenza controlli di efficienza energetica (anni) 10 < P<100 2 P> < P<100 4 P> Rapporto di controllo di efficienza energetica (2) Rapporto tipo 1 Rapporto tipo 1 Macchine frigorifere e/o pompe di calore a compressione di vapore ad 12 < P<100 4 azionamento elettrico e macchine Rapporto tipo 2 Impianti con frigorifere e/o pompe di calore ad P> macchine assorbimento a fiamma diretta frigorifere/pompe di Pompe di calore a compressione di calore vapore azionate da motore 10 < P<100 4 Rapporto tipo 2 endotermico Pompe di calore ad assorbimento alimentate con energia termica P 12 2 Rapporto tipo 2 Impianti Sottostazione di scambio termico da alimentati da rete ad utenza teleriscaldamento P>10 4 Rapporto tipo 3 Impianti Microcogenerazione Pel <50 4 Rapporto tipo 4 cogenerativi Unità cogenerative Pel 50 2 Rapporto tipo 4 P Potenza termica utile nominale Pel Potenza elettrica nominale DETTAGLIO PROCEDURA Il manutentore RITIRA presso gli sportelli del concessionario: - moduli prepagati con codice seriale univoco COME ACCADE ADESSO; - etichette recanti il codice impianto dei propri clienti COME ACCADE ADESSO; - l elenco dei codici seriali acquistati su specifico modello sul quale vanno apposte le etichette di impianti per i quali non è stata fatta la prove di efficienza energetica e pertanto non va consegnato il modulo prepagato 8

9 IL MODELLO ELENCO CODICI SERIALI CONTIENE: Codice seriale PRESTAMPATO Data controllo CAMPO VUOTO da compilare a cura del manutentore SEMPRE Occupante CAMPO VUOTO da compilare SOLO se l occupante è cambiato rispetto all anno precedente Spazio per etichetta codice impianto da applicare SOLO se non viene effettuato il controllo di combustione (altrimenti va sul RCTEE). 9

10 Il manutentore effettua la manutenzione e/o il controllo di efficienza energetica. Compila il modello codici seriali: -Inserisce la data del RCTEE in corrispondenza del codice seriale; -Inserisce il nominativo del nuovo occupante (solo se l occupante è cambiato rispetto all anno precedente) -applica l etichetta CODICE IMPIANTO solo se non effettua la prova dei fumi (se effettua la prova dei fumi l etichetta va applicata sul RCTEE) Il manutentore CONSEGNA presso gli sportelli del concessionario: - moduli prepagati con codice seriale univoco ed etichetta applicata SOLO PER GLI IMPIANTI CHE HANNO EFFETTUATO IL CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA; - modello codici seriali OPPORTUNAMENTE COMPILATO SOLO PER GLI IMPIANTI CHE HANNO EFFETTUATO LA SOLA MANUTENZIONE 10

11 11

12 12

13 13

14 14

15 ULTIMA PROVA DI EFFICIENZA ENERGETICA FATTA NEL 2010 SI NO CONSEGNARE IL MODULO PREPAGATO COMPILARE L ELENCO NEL RIGO CORRISPONDENTE AL SERIALE ATTRIBUITO ALL UTENTE 15

Nuove regole per la manutenzione delle caldaie

Nuove regole per la manutenzione delle caldaie Piazza del Duomo 1-51100 Pistoia Numero verde 800-012146 Tel. 05733711 - Fax 0573371289 C.F. e P.Iva 00108690470 Nuove regole per la manutenzione delle caldaie Dal 1 gennaio 2016 è entrato in vigore il

Dettagli

Oggetto: Verifica Impianti Termici - Stagione termica 2014-2015(DPR 74/2013).

Oggetto: Verifica Impianti Termici - Stagione termica 2014-2015(DPR 74/2013). A tutti i comuni della Provincia Regionale di Palermo ad esclusione di Palermo e Bagheria Oggetto: Verifica Impianti Termici - Stagione termica 2014-2015(DPR 74/2013). Vi trasmettiamo in allegato nota

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ISTRUZIONI PER IL CITTADINO

EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ISTRUZIONI PER IL CITTADINO EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO ISTRUZIONI PER IL CITTADINO La scelta attenta degli impianti di riscaldamento delle abitazioni, in particolare della caldaia, e il loro mantenimento

Dettagli

Incontri informativi. Nuovi modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica

Incontri informativi. Nuovi modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ENERGIA Ufficio Impianti Termici Incontri informativi Nuovi modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto

Dettagli

Il controllo degli impianti termici: La legislazione della Regione Marche

Il controllo degli impianti termici: La legislazione della Regione Marche Il controllo degli impianti termici: La legislazione della Regione Marche La Deliberazione legislativa del 26 aprile 2016, n. 28 La modulistica La tempistica di invio dei documenti all autorità competente/soggetto

Dettagli

Direzione Ambiente, Ambiti Naturali e Trasporti

Direzione Ambiente, Ambiti Naturali e Trasporti Provincia di Genova Direzione Ambiente, Ambiti Naturali e Trasporti Servizio Energia, Aria e Rumore Ufficio Impianti Termici Oggetto: Informativa aggiornamento normativo impianti termici civili. Decreto

Dettagli

Il controllo degli impianti termici: La legislazione della Regione Marche

Il controllo degli impianti termici: La legislazione della Regione Marche Il controllo degli impianti termici: La legislazione della Regione Marche La Legge Regionale 2 maggio 2016, n. 10 La modulistica La tempistica di invio dei documenti all autorità competente/soggetto Esecutore

Dettagli

Faq impianti termici Regione Toscana

Faq impianti termici Regione Toscana Faq impianti termici Regione Toscana Su quali impianti si fanno i controlli di efficienza energetica? I controlli di efficienza energetica sono obbligatori solo sugli impianti termici superiori a determinate

Dettagli

DAL DPR 74/2013 AL NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO

DAL DPR 74/2013 AL NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO DAL DPR 74/2013 AL NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO DAL DPR 74/2013 AL NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO 1 Il DPR 74/2014 Il DPR 74/2014 ha ridefinito i criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo,

Dettagli

Regione Liguria Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici

Regione Liguria Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici 1. Con che periodicità si devono effettuare i controlli di manutenzione sugli impianti termici? L art. 7 del DPR 16/04/2013 n. 74 ha disposto che le operazioni di controllo ed eventuale manutenzione su

Dettagli

- Stampa Dichiarazione delle Operazioni di Controllo e Manutenzione (DOPCM)

- Stampa Dichiarazione delle Operazioni di Controllo e Manutenzione (DOPCM) Legge Regionale 20 Aprile 2015, n. 19 (Rif. Dpr 74/2013) - Stampa Dichiarazione di Avvenuta Manutenzione (DAM) - Stampa Dichiarazione delle Operazioni di Controllo e Manutenzione (DOPCM) Kit Stampe DAM-DOPCM

Dettagli

DPR 74/2013 ASPETTI PRINCIPALI

DPR 74/2013 ASPETTI PRINCIPALI DPR 74/2013 «Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva

Dettagli

Termotecnica Pompe di Industriale. Gli atti dei convegni e più di contenuti su.

Termotecnica Pompe di Industriale. Gli atti dei convegni e più di contenuti su. Termotecnica Pompe di Industriale Calore Gli atti dei convegni e più di 5.000 contenuti su www.verticale.net DPR 16 aprile 2013 n. 74 «Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di

Dettagli

Regione Liguria Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici

Regione Liguria Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici Avviso importante A seguito di approfondimenti sui criteri interpretativi della normativa nazionale, si evidenzia che il rapporto di efficienza energetica va redatto ed inoltrato ogni qualvolta la potenza

Dettagli

LA LEGGE REGIONALE N. 85/2016 LE DISPOSIZIONI SUI CONTROLLI DEGLI IMPIANTI TERMICI NELLA PROVINCIA DI AREZZO

LA LEGGE REGIONALE N. 85/2016 LE DISPOSIZIONI SUI CONTROLLI DEGLI IMPIANTI TERMICI NELLA PROVINCIA DI AREZZO LA LEGGE REGIONALE N. 85/2016 LE DISPOSIZIONI SUI CONTROLLI DEGLI IMPIANTI TERMICI NELLA PROVINCIA DI AREZZO Giovedì, 18 Maggio 2017 Interventi: Dott. Stefano Chini, Responsabile Servizio Ispettivo Agenzia

Dettagli

Regione Emilia Romagna

Regione Emilia Romagna Regione Emilia Romagna Regolamento in materia di: esercizio, conduzione, manutenzione e ispezione degli IMPIANTI TERMICI MORENO BARBANI Responsabile CNA Installazione Impianti Emilia Romagna CARPI, 21

Dettagli

Quesiti riguardanti l applicazione del sistema identificativo (bollino) e il codice dell impianto

Quesiti riguardanti l applicazione del sistema identificativo (bollino) e il codice dell impianto Quesiti riguardanti l applicazione del sistema identificativo (bollino) e il codice dell impianto Quesito 77 In una palestra sono installati diversi generatori di calore a fiamma per la produzione di aria

Dettagli

LA CLIMATIZZAZIONE DEGLI AMBIENTI

LA CLIMATIZZAZIONE DEGLI AMBIENTI LA CLIMATIZZAZIONE DEGLI AMBIENTI Guida per l esercizio, controllo e manutenzione degli impianti termici Realizzato da ENEA nell ambito delle attività di informazione e formazione del Ministero dello Sviluppo

Dettagli

dal vecchio 1993 al nuovo 2014

dal vecchio 1993 al nuovo 2014 Il libretto impianto dal vecchio 1993 al nuovo 2014 Allegato 1 libretto impianto Allegato 2 rapporto di efficienza energetica caldaie Allegato 3 rapporto di efficienza energetica gruppi frigo Allegato

Dettagli

NUOVO LIBRETTO D IMPIANTO - VENETO COMPILAZIONE

NUOVO LIBRETTO D IMPIANTO - VENETO COMPILAZIONE D.P.R. 74 del 16/04/2013 Decreto 10 febbraio 2014 D.G.R.V. 726/14 D.G.R.V. 1363/14 NUOVO LIBRETTO D IMPIANTO - VENETO COMPILAZIONE Legnago, 11 novembre 2014 Consulente Normativo Docente tecnico Nadia Pozzato

Dettagli

Normativa nazionale. Legge n. 221/2012 - "Decreto Crescita-bis" (novità sugli scarichi a parete).

Normativa nazionale. Legge n. 221/2012 - Decreto Crescita-bis (novità sugli scarichi a parete). Normativa nazionale D.P.R. 16 aprile 2013, n. 74 - "Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici

Dettagli

RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 1 (gruppi termici)

RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 1 (gruppi termici) Bollino ALLEGATO II (Art. 2) RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 1 (gruppi termici) Impianto: di Potenza termica nominale totale max sito nel Palazzo Scala Interno Titolo di responsabilita':

Dettagli

GIUNTA COMUNALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL 23/12/15

GIUNTA COMUNALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL 23/12/15 GIUNTA COMUNALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DEL 23/12/15 DELIBERAZIONE N. 2015/G/00526 (PROPOSTA N. 2015/00731) Oggetto: Controllo efficienza energetica degli impianti. termici. Determinazione

Dettagli

Aggiornate le norme UNI sulla prestazione energetica degli edifici e i dati climatici

Aggiornate le norme UNI sulla prestazione energetica degli edifici e i dati climatici Aggiornate le norme UNI sulla prestazione energetica degli edifici e i dati climatici Alla Uni Ts 11300 dedicata alle prestazioni energetiche degli edifici sono state integrate le parti 5 e 6. Aggiornate

Dettagli

Firenze, 22 Dicembre 2016 imprese manutenzione impianti termici e gas Loro sedi Confartigianto Firenze Via Empoli 27/29 50100 Firenze info@confartigianatofirenze.it rnibbi@confartigiantofirenze.it CNA

Dettagli

REGIONE CALABRIA REGOLAMENTO REGIONALE

REGIONE CALABRIA REGOLAMENTO REGIONALE REGIONE CALABRIA REGOLAMENTO REGIONALE MODIFICHE AL REGOLAMENTO REGIONALE 01 MARZO 2016, N. 3 DISPOSIZIONI E CRITERI PER L ESERCIZIO, IL CONTROLLO, LA MANUTENZIONE E L ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI.

Dettagli

Le disposizioni regionali degli impianti termici ed il nuovo Libretto di Impianto

Le disposizioni regionali degli impianti termici ed il nuovo Libretto di Impianto Le disposizioni regionali degli impianti termici ed il nuovo Libretto di Impianto Recepimento D.P.R. 16 aprile 2013 n. 74 e del D.M. 10 febbraio 2014 Seminario Tecnico AIEL Regione Lombardia Direzione

Dettagli

COMUNE DI COLOGNO MONZESE

COMUNE DI COLOGNO MONZESE COMUNE DI COLOGNO MONZESE Manutenzione impianti termici con potenza inferiore ai 35 KW LE OPERAZIONI DI MANUTENZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI La manutenzione periodica deve essere affidata a un manutentore

Dettagli

thermo frigo refrigeratori di liquidi ad assorbimento (libr) condensati ad acqua

thermo frigo refrigeratori di liquidi ad assorbimento (libr) condensati ad acqua thermo frigo refrigeratori di liquidi ad assorbimento (libr) condensati ad acqua 153 potenza frigorifera 134,0 4928,0 kw refrigerante soluzione di acqua e Bromuro di Litio (LiBr) sorgenti di calore acqua

Dettagli

Regione Liguria Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici

Regione Liguria Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici Febbraio 2016 1. Con che periodicità si devono effettuare i controlli di manutenzione sugli impianti termici? L art. 7 del DPR 16/04/2013 n. 74 ha disposto che le operazioni di controllo ed eventuale manutenzione

Dettagli

IMPIANTI A BIOMASSA PER IL RISCALDAMENTO DEGLI EDIFICI TECNOLOGIE, ETICHETTATURA ENERGETICA, LIBRETTO E CONFORMITÀ. Pianoro, 23 novembre 2015

IMPIANTI A BIOMASSA PER IL RISCALDAMENTO DEGLI EDIFICI TECNOLOGIE, ETICHETTATURA ENERGETICA, LIBRETTO E CONFORMITÀ. Pianoro, 23 novembre 2015 IMPIANTI A BIOMASSA PER IL RISCALDAMENTO DEGLI EDIFICI TECNOLOGIE, ETICHETTATURA ENERGETICA, LIBRETTO E CONFORMITÀ In collaborazione con: Pianoro, 23 novembre 2015 IMPIANTI A BIOMASSA PER IL RISCALDAMENTO

Dettagli

Bollino blu, termoregolazione e contabilizzazione impianti termici. Nuove disposizioni per il contenimento dei consumi energetici (Regione Lombardia)

Bollino blu, termoregolazione e contabilizzazione impianti termici. Nuove disposizioni per il contenimento dei consumi energetici (Regione Lombardia) Bollino blu, termoregolazione e contabilizzazione impianti termici Nuove disposizioni per il contenimento dei consumi energetici (Regione Lombardia) Introduzione La regione Lombardia, con il DGR IX/2601

Dettagli

Non richiesto Assente Filtrazione Addolcimento Condiz.chimico

Non richiesto Assente Filtrazione Addolcimento Condiz.chimico RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 1 (gruppi termici) ALLEGATO II (Art. 2) Cognome... me... C.F.... Durezza totale dell acqua:... ( fr) Trattamento in riscaldamento: Trattamento in ACS:

Dettagli

FACSIMILE. DECRETO 10 febbraio 2014 ALLEGATO V (Art.2) Blocco da 25 moduli in triplice copia

FACSIMILE. DECRETO 10 febbraio 2014 ALLEGATO V (Art.2) Blocco da 25 moduli in triplice copia Mod. RCC36IT RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 4 (cogeneratori) DECRETO 10 febbraio 2014 ALLEGATO V (Art.2) Blocco da 25 moduli in triplice copia IL RAPPORTO DI CONTROLLO DEVE ESSERE

Dettagli

Il controllo degli impianti termici dal DPR 74/2013 alla Delibera 1578/2014 Regione Emilia Romagna

Il controllo degli impianti termici dal DPR 74/2013 alla Delibera 1578/2014 Regione Emilia Romagna Il controllo degli impianti termici dal DPR 74/2013 alla Delibera 1578/2014 Regione Emilia Romagna Moreno Barbani, Responsabile Emilia Romagna DPR 74/2013 1 Ampliamento degli impianti assoggettati a procedure

Dettagli

MODULISTICA TECNICA. edizione 5/2015

MODULISTICA TECNICA. edizione 5/2015 edizione 5/2015 CURA E MANUTENZIONE DEL TUO IMPIANT0 PER GARANTIRE EFFICIENZA SALUBRITÀ SICUREZZA L impiantistica sta assumendo contorni sempre più importanti nell ambito della valorizzazione di un edificio

Dettagli

DIVISIONE ENERGIA. Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici

DIVISIONE ENERGIA. Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici DIVISIONE ENERGIA Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione

Dettagli

Società soggetta a Direzione e Coordinamento della Regione Toscana

Società soggetta a Direzione e Coordinamento della Regione Toscana prot. n. 245. Siena, 28.12.2016. Alla c.a. imprese manutenzione impianti termici Loro sedi inviata a mezzo PEC. Alla c.a. Confartigianato Grosseto Via Monte Rosa, 28 58100 Grosseto (GR) bolognesi.franco@artigianigr.it

Dettagli

GUIDA PER MANUTENTORI INSTALLATORI E RESPONSABILI DI IMPIANTO

GUIDA PER MANUTENTORI INSTALLATORI E RESPONSABILI DI IMPIANTO A g e n z i a E n e r g e t i c a P r o v i n c i a d i P i s a S. r. l. GUIDA PER MANUTENTORI INSTALLATORI E RESPONSABILI DI IMPIANTO PROVINCIA DI PISA COMUNE DI PISA COMUNE DI CASCINA GENNAIO 2016 INTRODUZIONE...1

Dettagli

Scheda dati tecnici E1 E2 E3 E4 E5 E6 E7 E8 E11 E12 E13 E41 E42 E43 E61 E62 E63

Scheda dati tecnici E1 E2 E3 E4 E5 E6 E7 E8 E11 E12 E13 E41 E42 E43 E61 E62 E63 Scheda dati tecnici Cod. impianto:.. Targa: Combustibile: Sottopon. D.P.R. 412: SI NO Tipologia: autonomo centralizzato Data costruzione:.. Cat.edificio: E1 E2 E3 E4 E5 E6 E7 E8 E11 E12 E13 E41 E42 E43

Dettagli

manutenzione degli impianti termici in conformità DGR 1118 del qéêéë~ j~ìêá=j oéëéçåë~äáäé=péêîáòáç=båéêöá~

manutenzione degli impianti termici in conformità DGR 1118 del qéêéë~ j~ìêá=j oéëéçåë~äáäé=péêîáòáç=båéêöá~ ^ëëéëëçê~íç ~ääû ^ãäáéåíé=éç==båçäçöá~ Disposizioni per l esercizio, l il controllo e la manutenzione degli impianti termici in conformità DGR 1118 del 20.12.2013. qéêéë~ j~ìêá=j oéëéçåë~äáäé=péêîáòáç=båéêöá~

Dettagli

Le disposizioni regionali degli impianti termici ed il nuovo Libretto di Impianto

Le disposizioni regionali degli impianti termici ed il nuovo Libretto di Impianto Le disposizioni regionali degli impianti termici ed il nuovo Libretto di Impianto Recepimento D.P.R. 16 aprile 2013 n. 74 e del D.M. 10 febbraio 2014 Adiconsum Bergamo Milano 23 luglio 2014 Regione Lombardia

Dettagli

Libretto di impianto completo compilabile

Libretto di impianto completo compilabile Libretto di impianto completo compilabile Impianto costituito da: Caldaia a gas o a gasolio < 35 kw Condizionatore < 12 kw Libretto completo compilabile Impianto costituito da Caldaia a gas o gasolio di

Dettagli

Firenze, 28 Dicembre 2016 Alla c.a. imprese manutenzione impianti termici e gas Loro sedi Alla c.a. Confartigianto Firenze Via Empoli 27/29 50100 Firenze info@confartigianatofirenze.it rnibbi@confartigiantofirenze.it

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ENERGIA Ufficio Impianti Termici. Incontri informativi

PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ENERGIA Ufficio Impianti Termici. Incontri informativi PROVINCIA DI GENOVA DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ENERGIA Ufficio Impianti Termici Incontri informativi Nuovo Regolamento in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione

Dettagli

Cap. 1 Richiami di termodinamica. 1.1 Concetti base 1.2 Principio di conservazione dell energia. Cap. 2 Il bilancio exergetico

Cap. 1 Richiami di termodinamica. 1.1 Concetti base 1.2 Principio di conservazione dell energia. Cap. 2 Il bilancio exergetico III Indice IX 1 1 2 3 5 6 7 9 11 12 12 13 13 Presentazione Cap. 1 Richiami di termodinamica 1.1 Concetti base 1.2 Principio di conservazione dell energia 1.2.1 Sistema con involucro chiuso allo scambio

Dettagli

Libretto di impianto completo compilabile

Libretto di impianto completo compilabile Libretto di impianto completo compilabile Impianto costituito da: Caldaia a gas o gasolio < 35 kw Condizionatore < 12 kw Generatore a biomassa 5 35 kw Libretto completo compilabile Impianto costituito

Dettagli

VALORE MINIMO DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE DEI GENERATORI DI CALORE SECONDO IL DECRETO LEGISLATIVO NUMERO 192 DEL 19 AGOSTO

VALORE MINIMO DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE DEI GENERATORI DI CALORE SECONDO IL DECRETO LEGISLATIVO NUMERO 192 DEL 19 AGOSTO VALORE MINIMO DEL RENDIMENTO DI COMBUSTIONE DEI GENERATORI DI CALORE SECONDO IL DECRETO LEGISLATIVO NUMERO 192 DEL 19 AGOSTO 2005 (modificato dal DM 26 giugno 2009) a) Riferimenti normativi b) Caldaie

Dettagli

ALLEGATO TECNICO CORSO DI FORMAZIONE PER ISPETTORI DI IMPIANTI TERMICI in riferimento al D. Lgs. n. 192/2005 e s.m.i. e al D.P.R. n.

ALLEGATO TECNICO CORSO DI FORMAZIONE PER ISPETTORI DI IMPIANTI TERMICI in riferimento al D. Lgs. n. 192/2005 e s.m.i. e al D.P.R. n. AGENZIA NAZIONALE PER LE NUOVE TECNOLOGIE, L ENERGIA E LO SVILUPPO ECONOMICO SOSTENIBILE Allegato 1 ALLEGATO TECNICO CORSO DI FORMAZIONE PER ISPETTORI DI IMPIANTI TERMICI in riferimento al D. Lgs. n. 19/005

Dettagli

DGR 1118 del 20.12.2013

DGR 1118 del 20.12.2013 DM 10.02.2014 DGR 1118 del 20.12.2013 Cos è l inquinamento atmosferico? L inquinamento atmosferico è definito come presenza nell aria di determinate sostanze a livelli tali da provocare effetti negativi

Dettagli

Impianti termici: Ispezioni

Impianti termici: Ispezioni Impianti termici: Ispezioni REGIONE MARCHE: LEGGE REGIONALE 20 APRILE 2015 n. 19 NORME IN MATERIA DI ESERCIZIO E CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMICI DEGLI EDIFICI Rossano Basili Esercizio e manutenzione degli

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE REGIONALE

DISEGNO DI LEGGE REGIONALE DISEGNO DI LEGGE REGIONALE Norme in materia di esercizio, controllo, manutenzione, accertamento ed ispezione degli impianti termici e modalità di accertamento ed ispezione sulle attività di certificazione

Dettagli

I sistemi di cogenerazione e trigenerazione

I sistemi di cogenerazione e trigenerazione I sistemi di cogenerazione e trigenerazione Gli impianti di cogenerazione, nei quali si ha produzione combinata di energia elettrica e calore, nella loro configurazione tradizionale non si adattano ad

Dettagli

Le FAQ del Ministero Sviluppo Economico

Le FAQ del Ministero Sviluppo Economico Le FAQ del Ministero Sviluppo Economico In data 12 febbraio 2015 il Ministero per lo Sviluppo Economico ha aggiornato le FAQ contenenti commenti relativi al DPR 74/2013 e al nuovo libretto di climatizzazione.

Dettagli

Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici

Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici Allegato alla Deliberazione di Giunta Regionale n 1673 in data 31.12.2014 Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici 1. Principali riferimenti

Dettagli

Allegato A, parte integrante e sostanziale del Decreto Deliberativo del Presidente n 23 del

Allegato A, parte integrante e sostanziale del Decreto Deliberativo del Presidente n 23 del Allegato A, parte integrante e sostanziale del Decreto Deliberativo del Presidente n 23 del 16.02.2016 DISCIPLINARE DELLA PROVINCIA DI SIENA PER LE ATTIVITA DI ESERCIZIO, CONTROLLO, MANUTENZIONE E PER

Dettagli

FAQ efficienza energetica degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva (Libretto di impianto climatizzazione)

FAQ efficienza energetica degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva (Libretto di impianto climatizzazione) FAQ efficienza energetica degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva (Libretto di impianto climatizzazione) http://www.sviluppoeconomico.gov.it Home» Energia» Efficienza energetica» Modelli

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 10/3/2014 *** ATTO COMPLETO *** MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 10 febbraio 2014 Modelli di libretto di impianto per la climatizzazione e di rapporto di efficienza energetica di cui al decreto

Dettagli

Nuove disposizioni regionali per la gestione degli impianti termici

Nuove disposizioni regionali per la gestione degli impianti termici DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA, AMBIENTE, ENERGIA, CULTURA, BENI CULTURALI E SPETTACOLO Servizio Energia, qualità dell ambiente, rifiuti, attività estrattive Nuove disposizioni regionali per la gestione

Dettagli

Allegato A. - Disposizioni sulle operazioni di controllo e manutenzione degli impianti termici

Allegato A. - Disposizioni sulle operazioni di controllo e manutenzione degli impianti termici Allegato A. - Disposizioni sulle operazioni di controllo e manutenzione degli impianti termici AMBITO DI APPLICAZIONE 1. Le presenti disposizioni disciplinano i seguenti temi: - attività di ispezione,

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONI IN ORDINE ALLA APPLICAZIONE DEL D.P.R. 16 APRILE 2013, N. 74 NELLA REGIONE ABRUZZO. CHIETI 26 Settembre 2013

ANALISI E VALUTAZIONI IN ORDINE ALLA APPLICAZIONE DEL D.P.R. 16 APRILE 2013, N. 74 NELLA REGIONE ABRUZZO. CHIETI 26 Settembre 2013 ANALISI E VALUTAZIONI IN ORDINE ALLA APPLICAZIONE DEL D.P.R. 16 APRILE 2013, N. 74 CHIETI 26 Settembre 2013 Decreto Legislativo 19 agosto 2005, n. 192 e s.m.i. Art. 17.Clausola di cedevolezza 1.In relazione

Dettagli

REGOLAMENTO PROVINCIALE PER L ESERCIZIO DEL CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMICI

REGOLAMENTO PROVINCIALE PER L ESERCIZIO DEL CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMICI REGOLAMENTO PROVINCIALE PER L ESERCIZIO DEL CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMICI Adempimenti connessi all attuazione della legge 9 gennaio 1991 n. 10, del D.P.R. 26 Agosto 1993 n. 412 come modificato ed integrato

Dettagli

Carlo Piemonte APPLICAZIONI E POTENZIALITA DI SVILUPPO DI POMPE DI CALORE AD ALTA TEMPERATURA PER IMPIANTI DI TELERISCALDAMENTO

Carlo Piemonte APPLICAZIONI E POTENZIALITA DI SVILUPPO DI POMPE DI CALORE AD ALTA TEMPERATURA PER IMPIANTI DI TELERISCALDAMENTO Carlo Piemonte APPLICAZIONI E POTENZIALITA DI SVILUPPO DI POMPE DI CALORE AD ALTA TEMPERATURA PER IMPIANTI DI TELERISCALDAMENTO MILANO 9 Novembre 2007 MOTIVAZIONI PER UN PREVEDIBILE SVILUPPO DELLE POMPE

Dettagli

ALLEGATO TECNICO CORSO DI AGGIORNAMENTO PER ISPETTORI DI IMPIANTI TERMICI in riferimento al D. Lgs. n. 192/2005 e s.m.i. e al D.P.R. n.

ALLEGATO TECNICO CORSO DI AGGIORNAMENTO PER ISPETTORI DI IMPIANTI TERMICI in riferimento al D. Lgs. n. 192/2005 e s.m.i. e al D.P.R. n. AGENZIA NAZIONALE PER LE NUOVE TECNOLOGIE, L ENERGIA E LO SVILUPPO ECONOMICO SOSTENIBILE Allegato ALLEGATO TECNICO CORSO DI AGGIORNAMENTO PER ISPETTORI DI IMPIANTI TERMICI in riferimento al D. Lgs. n.

Dettagli

Segreteria della Giunta Il Direttore Generale

Segreteria della Giunta Il Direttore Generale 36 7.1.2016 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 1 DELIBERAZIONE 29 dicembre 2015, n. 1300 Primi indirizzi operativi per lo svolgimento delle funzioni amministrative regionali in materia di

Dettagli

Guida per l'esercizio, la manutenzione e il controllo degli impianti termici

Guida per l'esercizio, la manutenzione e il controllo degli impianti termici ORGANISMO DI ACCREDITAMENTO ED ISPEZIONE Guida per l'esercizio, la manutenzione e il controllo degli impianti termici Vademecum per il cittadino 2 Sommario PARTE PRIMA: INFORMAZIONI GENERALI... 3 La climatizzazione

Dettagli

Allegato A facente parte integrante e sostanziale della Deliberazione della Giunta Provinciale n. 243 del 06/06/2014

Allegato A facente parte integrante e sostanziale della Deliberazione della Giunta Provinciale n. 243 del 06/06/2014 Allegato A facente parte integrante e sostanziale della Deliberazione della Giunta Provinciale n. 243 del 06/06/2014 DISCIPLINARE PER L EFFETTUAZIONE DI CAMPAGNE DI VERIFICA DEGLI IMPIANTI TERMICI PER

Dettagli

ALLEGATO 1 Macrostruttura Lavori Pubblici e Tutela Ambientale Servizio Ambiente

ALLEGATO 1 Macrostruttura Lavori Pubblici e Tutela Ambientale Servizio Ambiente ALLEGATO 1 Macrostruttura Lavori Pubblici e Tutela Ambientale Servizio Ambiente Regolamento Comunale per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti Termici INDICE TITOLO I...3

Dettagli

1. IL RISPARMIO ENERGETICO

1. IL RISPARMIO ENERGETICO SOMMARIO 1. IL RISPARMIO ENERGETICO 1.1 Importanza del risparmio energetico 1.2 I piani energetici 1.3 Inquadramento legislativo e normativo del settore energetico Legge n. 1643/62 Legge n. 615/66 Legge

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, RECANTE REGOLAMENTO IN MATERIA DI ESERCIZIO, CONDUZIONE, CONTROLLO, MANUTENZIONE E ISPEZIONE DEGLI IMPIANTI TERMICI PER LA CLIMATIZZAZIONE INVERNALE ED

Dettagli

1. QUALI IMPIANTI SONO SOGGETTI A CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA?

1. QUALI IMPIANTI SONO SOGGETTI A CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA? 1. QUALI IMPIANTI SONO SOGGETTI A CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA? Tab. 1 - Impianti soggetti a controllo di efficienza energetica In base a quanto stabilito dal D.P.R. del 16 aprile 2013 n.74 ss.mm.ii,

Dettagli

Città Metropolitana di Genova Direzione Ambiente Servizio Energia, Aria e Rumore Ufficio Impianti Termici

Città Metropolitana di Genova Direzione Ambiente Servizio Energia, Aria e Rumore Ufficio Impianti Termici Allegato A Città Metropolitana di Genova Direzione Ambiente Servizio Energia, Aria e Rumore Modelli per l applicazione del Regolamento recante criteri e procedure per l esecuzione degli accertamenti e

Dettagli

RAPPORTO DI CONTROLLO TIPO 1 (gruppi termici) DI EFFICIENZA ENERGETICA FUNZIONALE E MANUTENZIONE Pagina (1) :...di...

RAPPORTO DI CONTROLLO TIPO 1 (gruppi termici) DI EFFICIENZA ENERGETICA FUNZIONALE E MANUTENZIONE Pagina (1) :...di... ALLEGATO 2 Modelli di rapporto di controllo tecnico di efficienza energetica: Tipo 1 - gruppi termici Tipo 2 - gruppi frigo Tipo 3 - scambiatori Tipo 4 - cogeneratori RAPPORTO DI CONTROLLO TIPO 1 (gruppi

Dettagli

GUIDA RAPIDA PER TARGATURA IMPIANTI TERMICI

GUIDA RAPIDA PER TARGATURA IMPIANTI TERMICI art.14 del Regolamento regionale n. 3/2016 e s.m.i. "Disposizioni e criteri per l esercizio, il controllo, la manutenzione e l ispezione degli impianti termici" GUIDA RAPIDA PER TARGATURA IMPIANTI TERMICI

Dettagli

Cosa fare per mettere in regola il proprio impianto

Cosa fare per mettere in regola il proprio impianto INFORMATIVA PER; L ESERCIZIO,CONDUZIONE, CONTROLLO, MANUTENZIONE E ISPEZIONE, DEGLI IMPIANTI DI CLIMATIZZAZIONE ESTIVA ED INVERNALE. Stagione termica 2014-2015 La Provincia Regionale di Palermo oggi libero

Dettagli

Il progetto del Catasto Sinergico

Il progetto del Catasto Sinergico Il progetto del Catasto Sinergico Il Catasto energetico quale strumento di cooperazione tra amministratore e terzo responsabile (manutentore e installatore) Relatore: dott. ing. Mauro Piazza Genova, 22

Dettagli

LIBRETTO DI CENTRALE (IMPIANTO?)

LIBRETTO DI CENTRALE (IMPIANTO?) Oggetto: Proposta di Revisione della bozza (N.018rev5) del Libretto di REGISTRO DELL APPARECCHIATURA 1 LIBRETTO DI CENTRALE (IMPIANTO?) OBBLIGATORIO PER LE APPARECCHIATURE DI CLIMATIZZAZIONE AD ALIMENTAZIONE

Dettagli

QUADERNO TECNICO- INFORMATIVO 9/16/2014. Il libretto di impianto degli impianti termici: aggiornamento normativo

QUADERNO TECNICO- INFORMATIVO 9/16/2014. Il libretto di impianto degli impianti termici: aggiornamento normativo QUADERNO TECNICO- INFORMATIVO 9/16/2014 Il libretto di impianto degli impianti termici: aggiornamento normativo Climacheck nel contesto tecnico-normativo italiano Climacheck è una sistema di misura delle

Dettagli

L'efficienza energetica degli edifici dopo i 3 D.M. 26 giugno 2015 : dalla progettazione alla certificazione energetica

L'efficienza energetica degli edifici dopo i 3 D.M. 26 giugno 2015 : dalla progettazione alla certificazione energetica L'efficienza energetica degli edifici dopo i 3 D.M. 26 giugno 2015 : dalla progettazione alla certificazione energetica Energy Manager negli Enti Locali, adempimenti per il rilascio di attestati di rispondenza

Dettagli

ISTRUZIONI LIBRETTO DI IMPIANTO

ISTRUZIONI LIBRETTO DI IMPIANTO ISTRUZIONI LIBRETTO DI IMPIANTO Il libretto di impianto per gli impianti di climatizzazione invernale e/o estiva è disponibile in forma cartacea o elettronica. Nel primo caso viene conservato dal responsabile

Dettagli

Mod. RC3LO FACSIMILE. (scambiatori) Blocco da 25 moduli in triplice copia

Mod. RC3LO FACSIMILE. (scambiatori) Blocco da 25 moduli in triplice copia Mod. RC3LO RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 3 (scambiatori) Conforme al Decreto Ministeriale 10 febbraio 2014 - (Art.2) e al D.d.g. 11 giugno 2014 - n. 5027 - Allegato 3D "Disposizioni

Dettagli

Isolparma Srl Via Mezzavia, Due Carrare PD Tel Fax

Isolparma Srl Via Mezzavia, Due Carrare PD Tel Fax Isolparma Srl Via Mezzavia, 13454-35020 Due Carrare PD Tel. 049 9126213 - Fax 049 9129616 email: info@isolparma.it www.isolparma.it Dalla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Anno 149 - Numero

Dettagli

COMUNE DI JESI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Atto n. 170 del 29 Giugno 2017

COMUNE DI JESI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Atto n. 170 del 29 Giugno 2017 COMUNE DI JESI Copia DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Atto n. 170 del 29 Giugno 2017 OGGETTO: L.R. 19/2015 E S.M.I. - IMPIANTI TERMICI CON GENERATORE DI CALORE A FIAMMA ALIMENTATI A GAS (METANO O GPL)

Dettagli

1 Cap. 1 Principi generali, ambiti applicativi e benefici energetico-ambientali della climatizzazione ad azionamento termico

1 Cap. 1 Principi generali, ambiti applicativi e benefici energetico-ambientali della climatizzazione ad azionamento termico III Indice XI Prefazione a cura di Climgas 1 Cap. 1 Principi generali, ambiti applicativi e benefici energetico-ambientali della climatizzazione ad azionamento termico 1 1.1 Principi energetici della generazione

Dettagli

LIBRETTO DI IMPIANTO

LIBRETTO DI IMPIANTO Premiata assistenza a caldaie via centrale, Roma LIBRETTO DI IMPIANTO OBBLIGATORIO PER GLI IMPIANTI TERMICI CON POTENZA TERMICA DEL FOCOLARE NOMINALE INFERIORE A 35 kw (ART. 11, COMMA 9, DPR 26 AGOSTO

Dettagli

Un impianto termico è ciò che provvede a riscaldare nella stagione invernale o a raffreddare nella stagione estiva unità immobiliari edifici (per

Un impianto termico è ciò che provvede a riscaldare nella stagione invernale o a raffreddare nella stagione estiva unità immobiliari edifici (per Un impianto termico è ciò che provvede a riscaldare nella stagione invernale o a raffreddare nella stagione estiva unità immobiliari o edifici (per approfondimenti, vedere la definizione della legge 90/2013).

Dettagli

Faq impianti termici Regione Toscana

Faq impianti termici Regione Toscana Faq impianti termici Regione Toscana Premessa In questa sezione è disponibile al pubblico un complesso di domande catalogate per tematica e alle quali è stata formulata una risposta. I quesiti vengono

Dettagli

IL NUOVO MODELLO DI RAPPORTO. TECNICO DI CONTROLLO ---- o ---- LE MODIFICHE AL LIBRETTO D IMPIANTO (D.G.R. 614/2017)

IL NUOVO MODELLO DI RAPPORTO. TECNICO DI CONTROLLO ---- o ---- LE MODIFICHE AL LIBRETTO D IMPIANTO (D.G.R. 614/2017) IL NUOVO MODELLO DI RAPPORTO TECNICO DI CONTROLLO ---- o ---- LE MODIFICHE AL LIBRETTO D IMPIANTO (D.G.R. 614/2017) RAPPORTO DI TIPO 1 RAPPORTO DI CONTROLLO TIPO 1 (gruppi termici) DI EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

DM.11 aprile 2011 Prima verifica periodica attrezzature a pressione Allegato II punto 4.1.2

DM.11 aprile 2011 Prima verifica periodica attrezzature a pressione Allegato II punto 4.1.2 Ricerca Certificazione Verifica Dipartimento Certificazione e Conformità di Prodotti ed Impianti DM.11 aprile 2011 Prima verifica periodica attrezzature a pressione Allegato II punto 4.1.2 Andrea Tonti

Dettagli

Pubblicata la norma UNI TS parte 4 Giovedì 24 Maggio :00 - Ultimo aggiornamento Giovedì 24 Maggio :13

Pubblicata la norma UNI TS parte 4 Giovedì 24 Maggio :00 - Ultimo aggiornamento Giovedì 24 Maggio :13 24 Maggio - Dopo diversi anni dalla pubblicazione delle due prime parti della norma UNI TS 11300 (le parti 1 e 2 sono dell'anno 2008) e che hanno rivoluzionato le modalità di progettazione dei termotecnici,

Dettagli

1. SCHEDA IDENTIFICATIVA DELL IMPIANTO

1. SCHEDA IDENTIFICATIVA DELL IMPIANTO 1. SCHEDA IDENTIFICATIVA DELL IMPIANTO TARGA IMPIANTO: 1.1 TIPOLOGIA INTERVENTO in data... Nuova installazione Ristrutturazione Sostituzione del generatore Compilazione libretto impianto esistente 1.2

Dettagli

CRITER. Rev /06/2017. Catasto regionale impianti termici Regione Emilia-Romagna

CRITER. Rev /06/2017. Catasto regionale impianti termici Regione Emilia-Romagna CRITER Catasto regionale impianti termici Regione Emilia-Romagna Adempimenti per le diverse situazioni impiantistiche. Guida alla predisposizione del Libretto di impianto, dei Rapporti di controllo di

Dettagli

Libretto di impianto: la scheda 12. Libretto di impianto: la scheda 13 Libretto di impianto: la scheda 14.1. Compilazione a cura del MANUTENTORE

Libretto di impianto: la scheda 12. Libretto di impianto: la scheda 13 Libretto di impianto: la scheda 14.1. Compilazione a cura del MANUTENTORE Libretto di impianto: la scheda 11.2 Libretto di impianto: la scheda 12 NOTA BENE Se la prima verifica effettuata a cura dell'installatore è avvenuta con funzionamento in modalità "RISCALDAMENTO", tutte

Dettagli

DISPOSIZIONI PER IL CATASTO, L ISPEZIONE E CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMICI SUL TERRITORIO PROVINCIALE

DISPOSIZIONI PER IL CATASTO, L ISPEZIONE E CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMICI SUL TERRITORIO PROVINCIALE SIRE Sistema informativo risorse energetiche DISPOSIZIONI PER IL CATASTO, L ISPEZIONE E CONTROLLO DEGLI IMPIANTI TERMICI SUL TERRITORIO PROVINCIALE 22/06/2016 1 1 Sommario Riferimenti normativi Il catasto

Dettagli

QUADRO DELLE PRINCIPALI NORME E LEGGI DI RIFERIMENTO

QUADRO DELLE PRINCIPALI NORME E LEGGI DI RIFERIMENTO QUADRO DELLE PRINCIPALI NORME E LEGGI DI RIFERIMENTO Manutenzione, installazione impianti di riscaldamento individuale con apparecchi a gas, cottura cibi Sicurezza impianti gas Legge 06/12/1971 n. 1083

Dettagli

Provincia di Ancona DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA N. 2 DEL 11/01/2017

Provincia di Ancona DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA N. 2 DEL 11/01/2017 Provincia di Ancona DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA N. 2 DEL 11/01/2017 OGGETTO: L.R. 19/2015 E S..M.I. - IMPIANTI TERMICI CON GENERATORE DI CALORE A FIAMMA ALIMENTATI A GAS (METANO O GPL) CON POTENZA

Dettagli

FACSIMILE. Mod. RCF34IT RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 2 (gruppi frigo) Blocco da 25 moduli in triplice copia

FACSIMILE. Mod. RCF34IT RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 2 (gruppi frigo) Blocco da 25 moduli in triplice copia Mod. RCF34IT RAPPORTO DI CONTROLLO DI EFFICIENZA ENERGETICA TIPO 2 (gruppi frigo) DECRETO 10 febbraio 2014 ALLEGATO III (Art.2) Blocco da 25 moduli in triplice copia IL RAPPORTO DI CONTROLLO DEVE ESSERE

Dettagli

VADEMECUM PER I CITTADINI (versione aggiornata a Dicembre 2015)

VADEMECUM PER I CITTADINI (versione aggiornata a Dicembre 2015) Legge Regionale 20 aprile 2015, n. 19 Impianti termici degli edifici Esercizio, controllo e manutenzione, accertamenti ed ispezioni VADEMECUM PER I CITTADINI (versione aggiornata a Dicembre 2015) Impianti

Dettagli

Impianti termici: esercizio e manutenzione

Impianti termici: esercizio e manutenzione Impianti termici: esercizio e manutenzione Quadro normativo: Esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici degli edifici. Legge 10/91 D.lgs 192/05 e s.m.i.; D.P.R. n.

Dettagli

Nuovo libretto di impianto e rapporti di efficienza energetica

Nuovo libretto di impianto e rapporti di efficienza energetica Il nuovo Libretto d impianto per la climatizzazione e i nuovi rapporti di controllo efficienza energetica Giovanni RAIMONDINI Coordinatore GdL 602 CTI Il 7 marzo 2014 è stato pubblicato in GU il decreto

Dettagli