COMUNE DI OSTUNI (Provincia di Brindisi)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI OSTUNI (Provincia di Brindisi)"

Transcript

1 COMUNE DI OSTUNI (Provincia di Brindisi) GARA D APPALTO CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO A LUNGO TERMINE DI N. 8 AUTOVEICOLI SENZA CONDUCENTE PER IL COMUNE DI OSTUNI CON CONTESTUALE VALUTAZIONE E CESSIONE DI N. 5 VEICOLI DI PROPRIETA DELL ENTE - IN DUE DISTINTI LOTTI. CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Premessa Il presente Capitolato Speciale ha come oggetto l appalto del servizio di noleggio a lungo termine di autoveicoli senza conducente per il Comune di Ostuni, con contestuale valutazione e cessione dei veicoli di proprietà dell Ente. I principali obiettivi che la Stazione Appaltante intende perseguire sono così sintetizzabili: - Razionalizzazione del Parco automezzi; - Dismissione di parte del parco di proprietà considerato vetusto e/o non ecocompatibile; - Contributo alle tematiche ambientali, attraverso la riduzione della immissione di CO2, polveri sottili e ossidi di azoto nell atmosfera; - Introduzione di automezzi a minimo impatto ambientale; Definizioni Nell ambito del Capitolato Speciale si intende per: - Committente, Stazione Appaltante: Comune di Ostuni; - Appaltatore / affidatario/ aggiudicatario/ fornitore: l impresa o il raggruppamento temporaneo di imprese o il consorzio, risultato aggiudicatario e che conseguentemente sottoscrive il presente Capitolato Speciale, obbligandosi a quanto nello stesso previsto; - Centro di servizio: uno o più punti di assistenza convenzionati con l appaltatore obbligatoriamente presenti sul territorio Comunale o su Comuni limitrofi. Forma dell appalto Per il corretto affidamento del servizio, con il conseguimento degli obiettivi citati in premessa, la Stazione Appaltante ha deciso di avvalersi di un appalto di servizi secondo la disciplina del D.Lgs. n 163/2006, attuazione della direttiva 18/2004/CE in materia di appalti pubblici di lavori, servizi e forniture, scegliendo, quale modalità di gara la procedura aperta, ai sensi dell art. 55 comma 5 del D.Lgs. n. 163/2006 e con il criterio del prezzo più basso di cui all art. 82 dello stesso D.Lgs. n. 163/2006. ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Servizio di noleggio a lungo termine di n. 8 autoveicoli senza conducente, destinati al servizio di Polizia Municipale del Comune di Ostuni, per la durata di mesi 36 (trentasei) e chilometraggio annuale non superiore a Km per veicolo, mediante pagamento di canone fisso mensile nonché contestuale valutazione e ritiro di n.5 vetture del parco auto aziendale attualmente in dotazione. 1

2 Gli automezzi, destinati al Comando di Polizia Municipale, sono classificati nel segmento utilitarie e suddivisi in n.2 lotti e per i seguenti quantitativi: LOTTO N.1 - n. 2 vetture TOYOTA YARIS 1.5 HYBRID COOL (non allestite) LOTTO N.2 - n. 6 vetture FIAT PUNTO 1.4 EASYPOWER STREET 77 CV 5P (con allestimento per il servizio di polizia municipale). L individuazione di tale automezzi è stata effettuata fra quelli presenti nell ambito delle vigenti convenzioni Consip S.p.A. Il lotto n.2 prevede altresì la contestuale cessione di n.5 mezzi di proprietà dell Ente le cui caratteristiche principali sono indicate nell allegata Tabella A) al presente capitolato e per la cui valutazione si fa riferimento alle quotazioni ufficiali di mercato Eurotax Blu vigenti al momento di pubblicazione del presente bando. La fornitura prevede pertanto l acquisizione di totali n. 8 veicoli destinati al Comando di Polizia Municipale (di cui n.6 con allestimento). I veicoli che verranno acquisiti dovranno essere di prima immatricolazione, nuovi di fabbrica e costruiti con parti e accessori nuovi di fabbrica, in perfetta efficienza di meccanica e carrozzeria e dovranno inoltre essere coperti da garanzia del produttore per vizi occulti o palesi, difetto di qualità, malfunzionamenti. Le dotazioni di base richieste per le vetture devono essere quelle indicati in Consip S.p.A. e precisamente della Convenzione 10 Bis (Lotto2 sottoscritta in data 06/02/ CIG e lotto 4 sottoscritta in data 23/12/ CIG FB3) e cioé: 1. PER IL LOTTO N.1 - MODELLO B7 - TOYOTA YARIS 1.5 HYBRID COOL -le dotazioni di base indicate in Consip sono: 7 airbag SRS (frontali, laterali, tendina anteriori e posteriori, ginocchia lato guida) Abitacolo indeformabile ad alta protezione ABS + EBD + BA Alzacristalli elettrici anteriori Alzacristalli elettrici posteriori Apertura sportello carburante dall'interno Assistenza alla partenza in salita (HAC) Autoradio Avvisatore acustico cinture di sicurezza anteriori e posteriori Avvisatore acustico luci accese Avvisatore acustico porte aperte cassetta di pronto soccorso Cerchi in acciaio da 15'' con pneumatici 175/65 R15 Chiusura centralizzata con radiocomando Cinture di sicurezza anteriori con pretensionatore e limitatore di forza Climatizzatore automatico bi-zona Comandi audio e Bluetooth al volante Computer di bordo multifunzione Controllo elettronico della stabilità (VSC) e della trazione (TRC) Disattivatore airbag frontale lato passeggero Dispositivo Follow Me Home dotazioni previste dal cds 2

3 Energy Monitor Finiture posteriori cromate Freni posteriori e anteriori a disco giubbotto fluorescente Immobilizer (blocco elettronico motore) Kit riparazione pneumatici Leva del freno a mano in pelle Luce vano bagagli Luci i diurne a LED Luci posteriori a LED Maniglie in tinta con la carrozzeria Paraurti in tinta con la carrozzeria Poggiatesta posteriori Pulsante di avviamento "Push start" Retrovisori esterni in tinta con la carrozzeria Retrovisori esterni regolabili elettricamente Schienale posteriore abbattibile 60/40 Sedile guidatore regolabile in altezza segnale di pericolo mobile (triangolo) Selezione modalità guida (EV mode/ ECO mode) Servosterzo Sistema di ritenuta ISOFIX Sistema multimediale Toyota Touch ("ipod Ready", display da 6,1", 6 altoparlanti, Bluetooth, Aux-in e USB) Strumentazione analogica (retroilluminazione Blu Hybrid) Telecamera posteriore di assistenza al parcheggio Vernice pastello Volante in pelle regolabile in altezza e profondità 2. PER IL LOTTO N.2- MODELLO D2 - FIAT PUNTO 1.4 EASYPOWER STREET 77 CV 5P -le dotazioni di base indicate in Consip sono: Airbag frontali laterali Alzacristalli elettrici anteriori Autoradio CD/MP3 ESP con ESR, MSR, Hill holder, ABS Chiusura centralizzata - Telecomando apertura/chiusura porte Climatizzatore manuale Triangolo Giubbotto Servosterzo Pronto soccorso Vernice Pastello 3

4 Per quanto riguarda l allestimento delle 6 vetture occorre fare riferimento ai parametri del Bando Consip PROMAS114 di cui ai seguenti codici articolo: - KIT MOBILOFFICE BASE - KIT AUTOPOL TIPO F Le vetture dovranno essere preferibilmente di colore blu carico (tipo vettura Carabinieri colore di istituto 438 Blu Lord B/B Fiat), dotati di loghi, numerazione e dispositivi speciali supplementari e prive dell autoradio di serie per permettere il montaggio delle radio ricetrasmittenti. Le vetture non allestite dovranno essere preferibilmente di colore bianco. Spese e pratiche di immatricolazione sono a cura ed a carico del Fornitore, così come l assolvimento degli oneri derivanti dalla normativa fiscale in materia di tassa di proprietà per tutta la durata del noleggio, che si intenderà compresa nel canone mensile. Il Fornitore è tenuto a consegnare i veicoli pronti all uso, con almeno 10 litri di carburante, e con una percorrenza non superiore a 50 Km. L oggetto dell appalto è anche costituito dalla contestuale cessione di n.5 mezzi di proprietà dell Ente le cui caratteristiche principali sono indicate nell allegata Tabella A) al presente capitolato e per la cui valutazione si fa riferimento alle quotazioni ufficiali di mercato Eurotax Blu vigenti al momento di pubblicazione del presente bando. Spese e pratiche di trasferimento di proprietà dei n.5 mezzi usati dell Ente sono a cura ed a carico del Fornitore. ART. 2 - DURATA DELL APPALTO E IMPORTO La durata del servizio oggetto del presente appalto è di n. 36 mesi, decorrenti dalla data di presa in consegna, da parte del Comune di Ostuni, del parco auto del lotto aggiudicato. L importo complessivo presunto dell appalto ammonta: - per il lotto n.1: ,60 (trentaquattromiladuecentonovantatre/60) - per il lotto n.2: ,80 (centoquindicimilatrecento/80) oltre IVA al 22%, per l intera durata dell appalto, i cui importi sono stati determinati in base ai parametri di qualità e prezzo offerti dalla Consip S.p.A., comprendendo in tale importo: il canone base; i servizi aggiuntivi previsti dal presente Capitolato Speciale d Appalto; le dotazioni di base così come sopra indicato all art.1. Il costo del lotto n.2 prevede l allestimento delle 6 vetture per il servizio di Polizia Municipale. La valutazione dei n.5 mezzi oggetto di cessione, di cui al lotto n.2, è determinata in base alle quotazioni ufficiali di mercato Eurotax Blu, vigenti al momento di pubblicazione del presente bando, le cui quotazioni sono state determinate nella misura di euro 1.437,56 così come indicato nell allegata Tabella A) al presente capitolato. ART. 3 - MODALITÀ DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO Consegna mezzi, luogo e tempi, loghi. La consegna dovrà avvenire entro 90 gg dalla data di emissione dell ordine di fornitura presso il Comune di Ostuni. Luoghi e indirizzi di consegna verranno indicati successivamente. Le spese di consegna e trasporto sono a totale carico della società aggiudicataria. La consegna è effettuata chiavi in mano. Alcuni dei mezzi destinati alla P.M. e cioè n.6 utilitarie dovranno essere preferibilmente di colore blu carico (tipo vettura Carabinieri colore di istituto 438 Blu Lord B/B Fiat), dotati di loghi, numerazione e dispositivi speciali supplementari e prive dell autoradio di serie per permettere il montaggio delle radio ricetrasmittenti. 3.2 Attestazione di avvenuta consegna Per ogni automezzo noleggiato la ditta aggiudicataria dovrà produrre al Comune di Ostuni, entro 3 giorni dalla comunicazione di disponibilità del veicolo, apposita scheda di consegna che dovrà riportare i seguenti elementi identificativi: descrizione del veicolo; 4

5 numero di targa che sarà sistematicamente indicato anche in fattura; numero del telaio identificativo dell automezzo; la data di consegna del veicolo; sede della consegna; la durata e la percorrenza contrattuale; La persona/le persone delegata/e dal Comune di Ostuni all atto della consegna dovrà: 1) verificare che il veicolo sia: conforme all ordinativo e alla scheda inoltrata dall aggiudicataria dotato della documentazione di bordo composta da: contrassegno, certificato assicurativo e carta verde; carta di circolazione; manuale operativo; dotato delle doppie chiavi, chiavi master (se prevista e consegnata) completo degli attrezzi di emergenza (triangolo, giubbetto, estintore, ecc) integro e non siano presenti danni visibili. 2) sottoscrivere per conto del Comune di Ostuni il verbale di presa in consegna che costituisce parte integrante del singolo contratto di noleggio fra le parti Rete dei centri di servizio Il Fornitore dovrà assicurare la presenza, sul territorio Comunale o di Comuni limitrofi, di uno o più punti di assistenza convenzionati con il Fornitore medesimo (che nel presente capitolato vengono denominati centri di servizio ) presso i quali gli autoveicoli noleggiati potranno essere sottoposti a controlli periodici, a interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione, a interventi di carrozzeria e di assistenza pneumatici o qualsiasi altro intervento risulti necessario. I centri di servizio dovranno garantire la presa in carico e la riconsegna degli autoveicoli in tutti i giorni feriali nel normale orario di lavoro (indicativamente tra le ore 9.00 e le ore 18.00). Il sabato è considerato festivo. Il Fornitore dovrà inoltre garantire l esistenza di convenzioni con officine abilitate alla revisione dell impianto ad alimentazione Gpl Controlli periodici e manutenzione Sono a carico del Fornitore i controlli periodici, la manutenzione ordinaria e la manutenzione straordinaria degli autoveicoli. Tutti i costi derivanti da tali interventi si intendono remunerati in modo forfettario dal canone di noleggio. Ai fini del presente capitolato, si intendono: a) Per controlli periodici tutti i controlli, le verifiche e i test periodici, rapportati all età dell'autoveicolo o alla sua percorrenza chilometrica, secondo le indicazioni del costruttore e le regole prudenziali suggerite dalla tecnica, per assicurare la funzionalità e la sicurezza dell'autoveicolo; rientrano nella definizione anche gli interventi post-vendita assicurati dal costruttore (cd. tagliandi ). b) Per manutenzione ordinaria l insieme degli interventi, periodici o meno, volti al rifornimento di materiali di consumo diversi dal carburante (a titolo puramente esemplificativo: lubrificanti e prodotti analoghi, candele, pneumatici, prodotti necessari per il funzionamento dell impianto di raffreddamento e di quello di climatizzazione, lampadine, ecc.), la sostituzione di parti o componenti dell'autoveicolo destinate a logorarsi con l uso. c) Per manutenzione straordinaria l insieme degli interventi atti a sostituire parti o componenti usurati anormalmente, difettosi o guasti e non riconducibili ad operazioni di manutenzione ordinaria e comunque necessari per ripristinare la funzionalità del veicolo e renderlo atto all uso (ad esempio: rifacimento della frizione, valvole, marmitta, pompa acqua, pompa olio, batterie, ecc.). Il Fornitore, nei casi di interventi di manutenzione ordinaria, deve effettuare gli interventi entro le 24 ore solari successive (esclusi sabato, domenica e festivi) all'ora di consegna presso il Centro di Servizio se, l intervento 5

6 viene prenotato con 48 ore di anticipo. Lo stesso vale per la manutenzione straordinaria, a meno che i ricambi originali non siano immediatamente disponibili o l intervento sia particolarmente complesso. L Amministrazione all atto della consegna dell'autoveicolo presso il Centro di Servizio, sottoscrive l elenco dei lavori richiesti e necessari, fermo restando l impegno da parte del Fornitore a verificare l intera funzionalità dell'autoveicolo ed a far riparare eventuali anomalie, danni o malfunzionamenti non rilevati dall Amministrazione Assegnataria. Sono a carico dell Amministrazione: il carburante; lavaggi esterni ed interni. Tutti i materiali utilizzati per la manutenzione e sostituzione dei componenti dovranno essere nuovi ed originali, provenienti dalla casa costruttrice, ovvero da case produttrici riconosciute come fornitrici di componenti originali dalla casa costruttrice. Il Comune di Ostuni potrà richiedere in qualsiasi momento all Aggiudicatario di produrre la documentazione relativa alla provenienza di tali materiali. 3.5 Pneumatici Il contratto di noleggio prevede, senza alcun onere aggiuntivo, la fornitura dei treni completi di pneumatici sostitutivi nonché di tutti i servizi accessori connessi (montaggio, smontaggio, equilibratura, assetto e controllo, etc ). Il Fornitore deve sostituire il treno di pneumatici (4 pneumatici di qualità PREMIUM) al raggiungimento dei Km con altrettanti di primarie marche, della stessa misura, codici di carico e velocità di quelli originali. È a carico del Fornitore la sostituzione dei pneumatici anche prima del raggiungimento dei km quando gli stessi siano usurati oltre i limiti minimi previsti dalla legge, danneggiati per fatti accidentali o comunque quando il loro stato non rende sicuro l uso del veicolo. È ammesso che il Fornitore sostituisca solo parzialmente il treno completo. In questo caso è ammessa la sostituzione solo per asse ed i due pneumatici nuovi dovranno essere della stessa marca, misura, codici e di disegno simile a quelli sul restante asse. 3.6 Revisioni Qualora si rendesse necessario, il Fornitore comunica all Amministrazione le date e i luoghi ove i veicoli dovranno trovarsi per essere sottoposti a revisione. Il costo delle pratiche di revisione e la revisione stessa, ivi incluse le operazioni di pre-revisione sono a carico del Fornitore. L Amministrazione non è responsabile di eventuali infrazioni derivanti da mancate revisioni quando queste non siano state per tempo comunicate dal Fornitore. Allo stesso modo il Comune di Ostuni è responsabile delle conseguenze derivanti da mancate revisioni, qualora non avesse messo a disposizione il veicolo da sottoporre a revisione. 3.7 Riparazioni carrozzeria Il Fornitore provvede ad ogni riparazione di carrozzeria per guasti a componenti del veicolo riconducibili alla carrozzeria (serrature, meccanismi alzavetri, sedili, guarnizioni, ecc.) o per incidenti, passivi o attivi. In questa eventualità il Comune di Ostuni è tenuto a dare tempestiva comunicazione al Fornitore, pena la non riparazione da parte dello stesso. Il veicolo viene riparato presso i Centri di servizio del Fornitore. 3.8 Soccorso stradale Il Comune di Ostuni può usufruire gratuitamente del traino dal punto di fermo, situato in qualsiasi luogo sul territorio nazionale, fino al centro di servizio presso cui riparare il veicolo oppure di usufruire di piccoli interventi risolutivi in loco. Il servizio di assistenza provvede ad assistere il conducente ed i passeggeri nel caso di irreparabilità del mezzo, perché possano proseguire il viaggio, raggiungere il centro di servizio ecc. Il servizio può essere attivato tramite chiamata telefonica e reso disponibile entro 3 ore dalla chiamata, fatte salve particolari condizioni di disponibilità o viabilità, di cui il conducente sarà avvisato. 6

7 3.9 Autoveicolo in sostituzione Il Fornitore si impegna a mettere immediatamente a disposizione della Committente, nel più vicino centro dedicato, un autoveicolo in sostituzione della stessa categoria di quello noleggiato e possibilmente della stessa cilindrata, nei casi sotto riportati: Sostituzione per furto totale Il Fornitore provvederà a sostituire l autoveicolo oggetto di furto entro 3 giorni lavorativi dalla denuncia, alle stesse condizioni tariffarie del contratto in essere, per un periodo di 60 gg. Trascorso tale termine, in caso di mancato ritrovamento e restituzione dell autoveicolo al Comune il contratto relativo a tale veicolo cesserà. Il Comune avrà la facoltà di procedere alla stipula di un nuovo contratto alle stesse condizioni del precedente veicolo oggetto di furto. Sostituzione per danno grave Qualora il veicolo noleggiato fosse oggetto di sinistro il Fornitore provvederà a sostituire l autoveicolo con altro in buone condizioni entro 3 giorni lavorativi dall accadimento del sinistro, per un periodo di 60 gg., alle stesse condizioni tariffarie del contratto in essere. Trascorso tale termine, nel caso in cui il danno all autoveicolo sia ritenuto dal Fornitore non riparabile, il contratto relativo a tale veicolo cesserà. Il Comune avrà la facoltà di procedere alla stipula di un nuovo contratto alle stesse condizioni del precedente veicolo oggetto di sinistro Copertura assicurativa Il Fornitore consegnerà gli autoveicoli con le coperture assicurative e le garanzie riportate di seguito che dovranno essere prestate senza franchigia: - polizza di assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione di veicoli a motore (RCA) ai sensi del D.Lgs 209/2005, Titolo X, per un massimale unico non inferiore a ,00 per sinistro; - polizza di assicurazione a copertura dei rischi incendio, furto e/o rapina totale e parziale dell autoveicolo, comprovato da regolare denuncia alle Autorità competenti, compreso il furto e/o danneggiamento di autoradio o altre apparecchiature già installate dal Fornitore al momento della consegna; - danni accidentali (Kasko); - eventi socio politici e naturali, atti vandalici, rottura vetri e cristalli; - danni causati da ignoti; - carta verde. Le coperture assicurative devono avere validità sul territorio nazionale e su quello dei paesi UE. In linea con le vigenti disposizioni di legge e contrattuali, le polizze sopra richiamate dovranno essere integrate con la copertura assicurativa infortuni dei conducenti e delle persone trasportate per i capitali garantiti di ,00 per caso di morte e fino a ,00 per il caso di invalidità permanente. Le condizioni e le franchigie di cui sopra devono essere applicate anche alle vetture sostitutive. All atto della consegna ogni veicolo dovrà essere dotato della documentazione comprovante la copertura assicurativa RCA (contrassegno, certificato e carta verde). I rinnovi assicurativi saranno inviati dal Fornitore al domicilio del Comune di Ostuni (presso Ufficio Finanziario) in tempo utile rispetto alla scadenza (almeno 20 gg prima della scadenza) rimangono a carico del Fornitore le responsabilità e le relative conseguenze economiche e giuridiche di eventuali ritardi Gestione sinistri Il Fornitore dovrà provvedere alla gestione dei sinistri stradali occorsi ai veicoli noleggiati curando i conseguenti rapporti, anche processuali, con le controparti e le Compagnie di Assicurazione, fatta salva ogni responsabilità del Comune di Ostuni. Sarà cura del Comune di Ostuni segnalare il sinistro accaduto. Il Fornitore provvederà ad assistere e guidare il Comune di Ostuni nelle pratiche da intraprendere (es. compilazione della constatazione amichevole, denuncia dichiarazione di furto ecc). 7

8 Manuale Operativo Il Fornitore dovrà dotare ogni autoveicolo di un Manuale Operativo (o documentazione equivalente), inteso come l insieme delle procedure, regolamenti e comportamenti che il conducente e/o il Comune devono seguire per la corretta fruizione del servizio di noleggio. Tale manuale dovrà essere custodito all interno del veicolo unitamente alla documentazione di bordo e ad una copia del verbale di consegna di cui all art 3.2., e dovrà contenere: - i dati identificativi del Comune di Ostuni; - il regolamento e comportamento da seguire in caso di manutenzione, sinistri, furto; - le modalità di ritiro di auto, riconsegna auto al termine contrattuale, richiesta auto sostitutiva; - la richiesta di intervento su strada, rabbocchi e interventi di emergenza; - l elenco dei punti di assistenza più vicini, e/o eventuali centri di servizio convenzionati del Fornitore e relativi recapiti telefonici, fax e indirizzo; - la copia del modello CID; - i recapiti telefonici del Fornitore Aggiudicatario e dell organizzazione di assistenza su strada. Copia del Verbale di Consegna di cui all art. 3.2 dovrà essere custodito all interno del suddetto manuale operativo Pre-assegnazione La consegna del veicolo dovrà essere temporalmente compatibile con il ritiro del vecchio automezzo, al fine di non arrecare pregiudizio ai servizi comunali. ART. 4 GESTIONE CONTRAVVENZIONI Le notifiche di eventuali contravvenzioni dovranno essere inoltrate alla sede del Comando di Polizia Municipale del Comune di Ostuni per gli ulteriori adempimenti. ART. 5 RICONSEGNA DELL AUTOVEICOLO Il Comune di Ostuni, alla scadenza naturale del contratto o in qualsiasi altro caso di risoluzione o scadenza anticipata, riconsegnerà gli autoveicoli presso la sede previamente concordata con il Fornitore e nelle condizioni in cui li ha ricevuti, salvo il normale stato di usura. Il Fornitore redigerà un verbale di riconsegna del veicolo nel quale sono annotati eventuali danni di carrozzeria e/o di meccanica. Eventuali spese di ripristino dell autoveicolo non rientranti nel normale stato di usura e non conseguenti a sinistri regolarmente e precedentemente denunciati, sono addebitati all Amministrazione, previa dichiarazione di congruità di quest ultima, mediante rifatturazione e salvo una franchigia di.150,00 IVA esclusa, per autoveicolo. ART. 6 - PENALI Ritardo interventi di manutenzione Così come indicato al 3.4 del presente Capitolato il Fornitore, nei casi di interventi di manutenzione ordinaria, deve effettuare gli interventi entro le 24 ore solari successive (esclusi sabato, domenica e festivi) all'ora di consegna presso il centro di servizio se, l intervento viene prenotato con 48 ore di anticipo. Lo stesso vale per la manutenzione straordinaria, a meno che i ricambi originali non siano immediatamente disponibili o l intervento sia particolarmente complesso. Per ogni giorno solare di ritardo, non imputabile al Comune di Ostuni ovvero a forza maggiore o caso fortuito, per l esecuzione degli interventi di manutenzione (ordinaria e straordinaria) il Comune di Ostuni applicherà al Fornitore, una penale pari a. 50,00 (euro cinquanta/00), fatto salvo il risarcimento del maggior danno. Deve considerarsi ritardo anche il caso in cui il Fornitore esegue le prestazioni contrattuali in modo anche solo parzialmente difforme dalle prescrizioni contenute nel presente Capitolato, in tali casi il Comune di Ostuni applicherà al Fornitore le penali di cui ai precedenti commi sino al momento in cui la fornitura e/o i servizi inizieranno ad essere prestati in modo effettivamente conforme alle disposizioni contrattuali, fatto salvo in ogni caso il risarcimento maggiore del danno e l azione di risoluzione del contratto. 8

9 Gli eventuali inadempimenti contrattuali che daranno luogo all applicazione delle penali di cui ai precedenti punti, verranno contestate per iscritto al Fornitore dal Comune di Ostuni, il Fornitore dovrà comunicare per iscritto in ogni caso le proprie deduzioni nel termine massimo di 2 (due) giorni dalla stessa contestazione. Qualora dette deduzioni non siano accoglibili a insindacabile giudizio del Comune di Ostuni, ovvero non vi sia stata risposta o la stessa non sia giunta nel termine indicato, saranno applicate al Fornitore le penali come sopra indicate a decorrere dall inizio dell inadempimento. La refusione delle spese sostenute dal Comune di Ostuni per porre rimedio ad inadempimenti contrattuali dell Aggiudicatario, così come l applicazione di eventuali penali, formeranno oggetto di compensazione, mediante ritenuta sulla prima rata del corrispettivo da versarsi all Aggiudicatario successivamente all applicazione della penale, ovvero rivalendosi sulla cauzione. La richiesta e/o il pagamento delle penali di cui al presente articolo non esonera in nessun caso il Fornitore dall adempimento dell obbligazione per la quale si è reso inadempiente e che ha fatto sorgere l obbligo di pagamento della medesima penale. Il Fornitore prende atto che l applicazione delle penali previste dal presente articolo non preclude il diritto del Comune di Ostuni a richiedere il risarcimento degli eventuali maggiori danni e in caso di ripetute violazioni a risoluzione contrattuale. ART. 7 FACOLTÀ DI PROROGA È facoltà dell Amministrazione comunicare, per iscritto e con 7 mesi di anticipo rispetto alla data di scadenza dei noleggi in essere, la proroga del servizio per un ulteriore periodo di almeno 6 (sei) mesi e comunque non oltre la data di aggiudicazione della successiva gara pubblica. La mancata restituzione dell autoveicolo alla data di scadenza prevista nel contratto di servizio non può essere in nessun caso considerata come proroga di fatto; tuttavia saranno addebitate al Comune i costi relativi ai giorni di utilizzo delle vetture fino a restituzione in proporzione ai canoni mensili. Art. 8 - REFERENTE DEL SOGGETTO AGGIUDICATARIO PER L ESECUZIONE DELL APPALTO L operatore economico partecipante dovrà, in caso di aggiudicazione e prima dell inizio del servizio, garantire l'attivazione, sul territorio del Comune di Ostuni o di un Comune limitrofo, di una sede operativa ove eleggere domicilio per la ricezione di tutte le comunicazioni ed i contatti relativi all'appalto,ed un idoneo recapito telefonico per lo svolgimento del servizio, accessibile tutti i giorni, inclusi i festivi, 24 ore su 24 per tutta la durata dell appalto, ovvero a convenzionarsi con una sede già operativa. ART. 9 CONDIZIONI ECONOMICHE 9.1 Invariabilità/revisione dei corrispettivi La revisione opererà sulla base di un istruttoria condotta ex art. 7 c.4 lett. c) e c. 5 e art. 115 del D.Lgs.163/2006. In ogni caso la revisione dei corrispettivi non è consentita per la prima annualità di durata del contratto. 9.2 Base di riferimento chilometrica Il Servizio di noleggio deve garantire complessivamente, per ognuno dei veicoli forniti, una percorrenza chilometrica pari a Km annui con tollerabilità di esuberi chilometrici fino ad un massimo di Km registrabili sull intero parco auto noleggiato. ART. 10 FATTURAZIONE E PAGAMENTI Il corrispettivo relativo a ciascun noleggio viene fatturato nel mese successivo a quello di competenza. Il pagamento avverrà entro 60 gg dal ricevimento fattura a mezzo bonifico bancario fatto salvo quanto previsto dalla circolare del Ministero dell Economia e delle Finanze 6 agosto 2007 n. 28. Le fatture dovranno essere intestate ed indirizzate a: Comune di Ostuni Piazza della Libertà n.67 - Ufficio Economato P. IVA ; dovranno avere cadenza mensile e indicare il modello, la targa degli autoveicoli oggetto della fatturazione, il chilometraggio contrattuale e il servizio di riferimento che verrà comunicato dal Comune di Ostuni alla Ditta aggiudicataria. 9

10 ART. 11 INCEDIBILITÀ DEI CREDITI L aggiudicatario con la sottoscrizione del contratto si obbliga a non cedere a terzi i crediti da esso derivanti. Eventuali deroghe devono essere espressamente autorizzate dalla stazione appaltante. Il mancato rispetto del divieto di cui sopra comporta, a giudizio insindacabile del Comune di Ostuni la risoluzione del contratto per inadempimento colpevole del contraente. Alla risoluzione del contratto consegue, quale penalità, l incameramento della cauzione definitiva e l addebito del maggiore onere derivante al Comune di Ostuni a causa della predetta risoluzione. ART. 12 SUBAPPALTO e/o CESSIONE Il presente contratto non è subappaltabile e /o cedibile in tutto o in parte a terzi. ART. 13 RESPONSABILITÀ E OBBLIGHI DEL CONTRAENTE L accettazione tramite sottoscrizione del contratto per il Servizio di noleggio inteso nella sua accezione globale - da parte del Comune di Ostuni, non solleva la ditta aggiudicataria dalla responsabilità delle proprie obbligazioni in ordine alle accertate carenze delle prestazioni dovute, non potute rilevare nell immediatezza dell espletamento del servizio ma accertate in seguito. In caso di ripetute inosservanze delle prescrizioni contrattuali ed in specie di quelle riflettenti la qualità ed i termini del servizio (inosservanze che verranno contestate in forma scritta mediante raccomandata con avviso di ricevimento) il Comune di Ostuni si riserverà di dichiarare risolto il contratto con apposito motivato provvedimento, con l obbligo della ditta aggiudicataria decaduta di risarcire ogni conseguente spesa o danno. Il persistere di disservizi nell assistenza darà luogo alla risoluzione automatica del contratto ai sensi dell art.1456 C.C. ART. 14 STIPULA CONTRATTO SPESE - IMPOSTE E TASSE Il contratto avrà durata di n. 3 anni a decorrere dalla data di presa in consegna da parte del Comune di Ostuni dell intero parco auto, consegna che dovrà essere completata entro 90 giorni dalla data di emissione dell ordine di fornitura presso il Comune di Ostuni. Il contratto sarà stipulato, mediante scrittura pubblica amministrativa. Tutte le spese, diritti e imposte, inerenti e conseguenti al contratto (stimate in 1.300,00 circa calcolate sull importo a basa d asta esclusa la vendita), saranno a carico dell impresa aggiudicataria. Se l Impresa aggiudicataria rifiutasse di addivenire alla stipula del contratto o ritardasse gli adempimenti di propria spettanza di 30 giorni oltre il termine fissato per l invio della documentazione, la Stazione Appaltante potrà dichiararla decaduta dall aggiudicazione incamerando la cauzione provvisoria prevista nel bando di gara. Nel caso che l Impresa aggiudicataria venisse dichiarata decaduta la Stazione Appaltante si riserva la facoltà di affidare l Appalto al Concorrente che segue nella graduatoria di merito stilata in sede di aggiudicazione della gara, ponendo a carico dell Impresa inadempiente gli eventuali oneri e maggiori spese derivanti da ciò. ART FORO COMPETENTE Per qualsiasi controversia o contestazione sarà esclusivamente competente il Foro di Brindisi. ART. 16 DISPOSIZIONI FINALI Per quanto non espressamente indicato nel presente CAPITOLATO D ONERI si farà riferimento ove ed in quanto applicabili alle norme previste dal: - BANDO E DISCIPLINARE - D.Lgs. N. 163/06 - CODICE CIVILE 16.1 Informativa trattamento dati personali Informativa ex art. 13 del D.Lgs.30 giugno 2003 n 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali. I dati richiesti sono utilizzati esclusivamente ai fini concorsuali e contrattuali. Si informa, inoltre, che l interessato gode dei diritti di cui ai commi 1-3 e 4 dell art. 7 del D.Lgs 196/2003 tra i quali figura il diritto di ottenere la 10

11 conferma dell esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, l aggiornamento, la rettifica, l integrazione dei dati; la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione della legge nonché il diritto di opporsi per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta e di opporsi al trattamento dei dati personali ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta ecc Lingua ufficiale La lingua ufficiale è l italiano. Tutti i documenti, i rapporti, le comunicazioni, la corrispondenza, le relazioni tecniche ed amministrative, le specifiche tecniche degli autoveicoli di qualsiasi genere e quant altro prodotto dall Appaltatore nell ambito dell appalto e del relativo contratto dovranno essere in lingua italiana. Qualsiasi tipo di documentazione sottoposta dall Appaltatore alla Stazione Appaltante in lingua diversa da quella ufficiale e non accompagnata da traduzione giurata nella lingua italiana, sarà considerata a tutti gli effetti come non ricevuta. Ostuni lì, IL DIRIGENTE DEL SETTORE COMANDO POLIZIA MUNICIPALE (Dr. Francesco Lutrino) 11

12 INDICE PREMESSA DEFINIZIONI FORMA DELL APPALTO ART. 1. OGGETTO DELL APPALTO ART. 2. DURATA DELL APPALTO E IMPORTO ART. 3. MODALITA DI ESECUZIONE DEL SERVIZIO 3.1. CONSEGNA MEZZI, LUOGHI E TEMPI, LOGHI 3.2. ATTESTAZIONE DI AVVENUTA CONSEGNA 3.3. RETE DEI CENTRI DI SERVIZIO 3.4. CONTROLLI PERIODICI E MANUTENZIONE 3.5. PNEUMATICI 3.6. REVISIONI 3.7. RIPARAZIONI CARROZZERIA 3.8. SOCCORSO STRADALE 3.9 AUTOVEICOLO IN SOSTITUZIONE COPERTURA ASSICURATIVA GESTIONE SINISTRI MANUALE OPERATIVO PRE-ASSEGNAZIONE ART. 4. GESTIONE CONTRAVVENZIONI ART. 5. RICONSEGNA DELL AUTOVEICOLO ART. 6. PENALI 6.1. RITARDO INTERVENTI DI MANUTENZIONE ART. 7. FACOLTA DI PROROGA Art. 8. REFERENTE DEL SOGGETTO AGGIUDICATARIO PER L ESECUZIONE DELL APPALTO ART. 9 CONDIZIONI ECONOMICHE 9.1. INVARIABILITA /REVISIONE DEI CORRISPETTIVI 9.2. BASE DI RIFERIMENTO CHILOMETRICA ART. 10 FATTURAZIONE E PAGAMENTI ART. 11. INCEDIBILITA DEI CREDITI ART. 12. SUBAPPALTO E/O CESSIONE ART. 13. RESPONSABILITA E OBBLIGHI DEL CONTRAENTE ART. 14. STIPULA CONTRATTO SPESE IMPOSTE E TASSE ART. 15. FORO COMPETENTE ART. 16. DISPOSIZIONI FINALI IMFORMATIVA TRATTAMENTO DATI PERSONALI LINGUA UFFICIALE 12

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT

EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI VOLT EQUIPAGGIAMENTI E PREZZI LUGLIO 2012 LISTINO PREZZI Volt CHIAVI IN MANO CON IVA MESSA SU STRADA PREZZO DI LISTINO CON IVA PREZZO LISTINO (IVA ESCLUSA) 44.350 ALLESTIMENTI 1.400,00 42.950,00 35.495,87 SPECIFICHE

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi,

Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, Nella Vostra Azienda c è una flotta di autoveicoli indispensabile per la Vostra attività? Vorreste ottimizzarne l utilizzo, generare dei risparmi, incrementarne la resa ma pensate che sia necessario un

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

CAPITOLATO/DISCIPLINARE

CAPITOLATO/DISCIPLINARE CAPITOLATO/DISCIPLINARE Il presente bando è finalizzato all acquisto di nr. 1 trattore stradale usato per traino semirimorchi da utilizzare per il servizio di trasporto RSU prodotti nel territorio del

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

ISTRUZIONI PER L USO

ISTRUZIONI PER L USO ASSOCIAZIONE DI BOLOGNA Servizi alla Comunità Settore Autoriparazione AUTO SOSTITUTIVA ISTRUZIONI PER L USO Premessa pag. 3 Tipologie con le quali è possibile gestire il servizio pag. 4 Aspetti gestionali

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale

Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Comune di Lavis PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTI COMUNALI Regolamento per l utilizzo dei parcheggi di proprietà comunale Approvato con deliberazione consiliare n. 57 di data 11/08/2011 1 ARTICOLO 1 OGGETTO

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI TERMINI E CONDIZIONI GENERALI Leggere attentamente Termini e Condizioni prima di noleggiare una vettura con Atlaschoice. I Termini si applicano a qualsiasi prenotazione effettuata con Atlaschoice tramite

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV. Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. STATO DELLA CITTÀ DEL VATICANO LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi di lavoro. N. LIV Legge sulla tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori nei luoghi

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

EQUIPAGGIAMENTI E DAT I TE C NIC I

EQUIPAGGIAMENTI E DAT I TE C NIC I A S T R A EQUIPAGGIAMENTI E DAT I TE C NIC I Opel. Idee brillanti, auto migliori. MODELLI/MOTORIZZAZIONI Club/Njoy Elegance Sport 3/5 porte - SW 5 porte - SW 3 porte - SW 1.2 benzina 1.4 benzina* 1.6 TWINPORT

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE I REGOLAMENTI PROVINCIALI: N. 59 PROVINCIA DI PADOVA REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI RIMBORSI DELLE SPESE SOSTENUTE DAL PERSONALE DIPENDENTE INVIATO IN MISSIONE Approvato con D.G.P. in data 19.4.2012

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

Accendi le luci. Ora anche di giorno.

Accendi le luci. Ora anche di giorno. Accendi le luci. Ora anche di giorno. Più luce, maggiore sicurezza. I veicoli che circolano con le luci anabbaglianti o di marcia diurna accese vengono riconosciuti prima, riducendo così notevolmente il

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni

ASSISTENZA GARANTITA. 10 anni ASSISTENZA ESTRATTO DELLE CONDIZIONI DI SERVIZIO Il presente documento costituisce un estratto delle Condizioni di Servizio, il cui testo integrale è depositato presso la sede legale del contraente, oppure

Dettagli

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare

Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare Liquidazione dei danni causati ai veicoli privati utilizzati nell ambito dell esercizio del mandato parlamentare 1. In generale Conformemente all articolo 4 capoverso 2 dell ordinanza dell Assemblea federale

Dettagli

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * *

PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * PROCEDURALE RELATIVO ALLA CONCESSIONE DEI BENEFICI FISCALI SUL GASOLIO PER USO AUTOTRAZIONE UTILIZZATO NEL SETTORE DEL TRASPORTO * * * * * Al fine di fornire un pratico vademecum sugli adempimenti necessari

Dettagli

1 di 5 14/04/2011 19.22

1 di 5 14/04/2011 19.22 1 di 5 14/04/2011 19.22 testata Direttiva nâ 6/2011 Il presente questionario à finalizzato a rilevare le modalitã di gestione finanziaria e logistica della flotta di rappresentanza e del parco macchine

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE 2 PREMESSA Zètema, in virtù del Contratto di Servizio

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014 Servizio di Infomobilità e Telediagnosi Indice 3 Leasys I Care: i Vantaggi dell Infomobilità I Servizi Report di Crash Recupero del veicolo rubato Blocco di avviamento del motore Crash management Piattaforma

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A.

AUTO CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE. Genertel S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE PER LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTOVETTURE Genertel S.p.A. AUTO Il presente Fascicolo informativo, contenente la Nota Informativa e le Condizioni di Assicurazione, deve essere consegnato

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

Fascicolo informativo

Fascicolo informativo Polizza Auto Fascicolo informativo Contratto di Assicurazione per Autovetture Il presente Fascicolo Informativo, contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione,

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Guaranteed Asset Protection INSURANCE

Guaranteed Asset Protection INSURANCE CARDIF ASSURANCES RISQUES DIVERS S.A. POLIZZA COLLETTIVA N. 5253/02 Guaranteed Asset Protection INSURANCE (data dell ultimo aggiornamento: 31.01.2012) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE LA NOTA

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento

Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento Dati dell'azienda intestataria della SIM Card PosteMobile Modulo di richiesta Migrazione da Ricaricabile ad Abbonamento Ragione Sociale P.IVA Codice Fiscale Sede Legale: Indirizzo N civico Provincia Cap

Dettagli

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING.

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. mini financial services CONGRATULAZIONI. Grazie mille per la fiducia riposta in MINI Financial Services e congratulazioni per l acquisto della sua

Dettagli